Le risposte concrete danno benefici reali.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le risposte concrete danno benefici reali."

Transcript

1 Le risposte concrete danno benefici reali. Relazioni e Bilancio d Esercizio 2012

2

3 Anche il bilancio di quest anno ha come principale filo conduttore le testimonianze del modo in cui, ogni giorno, offriamo soluzioni concrete ai giovani più brillanti. Sono storie vere, che hanno come protagonisti i nostri fellow, raccolte da tutti noi che, ogni giorno, parliamo con loro, impegnandoci a sostenerli al meglio lungo l impegnativo cammino che hanno scelto di percorrere. Ciascuna di queste storie presenta, con voce autentica, il nostro impegno nei loro confronti e il modo con cui cerchiamo di fare la differenza, nelle sfide e opportunità che l università offre ogni giorno. Sono storie che ben testimoniano anche il forte legame che ci unisce a tutte le comunità locali in cui operiamo. Anche la creatività intende rispecchiare questo filo conduttore, attraverso l utilizzo di numerose immagini che raffigurano i nostri fellow durante alcuni momenti della loro vita universitaria. Si tratta di istantanee che raccontano storie di esperienze universitarie viste con gli occhi di chi le sta vivendo con intensità e impegno. Crediamo che obiettivo fondamentale della nostra fondazione sia saper costruire un dialogo continuo con tutte le persone che entrano in contatto con noi. Uno scambio di informazioni che ci permette di rispondere in modo veloce e innovativo alle diverse esigenze, in costante e rapida evoluzione. All interno troverete tante storie di successo, scritte da giovani che hanno avuto il coraggio di impegnarsi a fondo, di investire su se stessi e sul loro futuro. Relazioni e Bilancio d Esercizio 2012

4

5 Organi della Fondazione (alla data del 27 febbraio 2013) Consiglio di Amministrazione Dieter Rampl Anna Simioni Presidente Vice Presidente Franco Bruni Giorgio Barba Navaretti Erik F. Nielsen Gianni Franco Papa Theodor Weimer Consiglieri Segretario Generale Giannantonio De Roni Collegio dei Revisori dei Conti Giorgio Loli Claudia Cattani Elisabetta Magistretti Michele Paolillo Valerio Villoresi Presidente Membri Effettivi Membri Supplenti UniCredit & Universities Knight of Labor Ugo Foscolo Foundation Ente Morale D.P.R n. 255 (G.U. n 118 del 12 maggio 1967) Sede legale: Via Alessandro Specchi, Roma Sede Operativa: Piazza Gae Aulenti - UniCredit Tower - Torre A Milano Codice Fiscale: UniCredit & Universities Relazioni e Bilancio d Esercizio

6

7 Comitato Scientifico Comitato Scientifico Franco Bruni Presidente Silvia Giannini Tullio Jappelli Levent Kockesen Christian Laux Catherine Lubochinsky Massimo Motta Giovanna Nicodano Marco Pagano Reinhard H. Schmidt Branko Urosevic Membri Effettivi Membro Delegato Annalisa Aleati Direttore Scientifico Advisor Scientifici Matthias Doepke Barbara Petrongolo Michele Polo Paola Profeta Josef Zechner UniCredit & Universities Relazioni e Bilancio d Esercizio

8 Lettera del Presidente Lettera del Presidente Nel 2012 la Fondazione si è definitivamente affermata come un importante catalizzatore di competenze accademiche e scientifiche di alto livello. Dieter Rampl Presidente Nel corso del 2012 UniCredit ha continuato a sostenere con grande convinzione l importante lavoro svolto da UniCredit & Universities Foundation, nonostante le difficoltà derivanti dalla persistente crisi economica. Nonostante il sostegno finanziario sia stato considerevolmente inferiore a quello dell anno precedente, UniCredit ha comunque permesso alla nostra fondazione di onorare al meglio la sua missione di sostenere i più talentuosi studenti e ricercatori nei campi dell economia e della finanza. Grazie a questo supporto, la nostra Fondazione ha continuato a studiare e proporre iniziative di elevata qualità in grado di rispondere al meglio alle esigenze di un mondo accademico in rapida e profonda evoluzione. Merita di essere sottolineato l accordo di stretta collaborazione siglato in corso d anno con l Associazione Borsisti Marco Fanno. Tale collaborazione si fonda sul riconoscimento di una considerevole capacità organizzativa della Fondazione e di una sua indubbia capacità di operare in modo efficace a fianco dei più autorevoli protagonisti del mondo accademico. Si tratta di un accordo che pone sulle spalle della Fondazione una grande responsabilità e che comporta il suo impegno a farsi carico, anche per il futuro, del sostegno e della gestione di tutti i borsisti della Associzione. 6 Relazioni e Bilancio d Esercizio 2012 UniCredit & Universities

9 Grazie a questa collaborazione, UniCredit & Universities Foundation ha potuto ridare continuità alla prestigiosa e importante tradizione della Associazione Fanno, offrendo, già nel 2012, due borse di studio intitolate alla memoria del famoso economista. Questo impegno non si esaurirà qui ma proseguirà anche negli anni a venire. Nel 2012 UniCredit & Universities si è definitivamente affermata come un importante catalizzatore di competenze accademiche e scientifiche di alto livello. Al contempo, si è rafforzata all interno della Fondazione la consapevolezza che queste competenze non possono solo essere incoraggiate e sostenute, ma che va perseguita una loro diffusa condivisione con tutte le comunità presso le quali UniCredit & Universities opera. È per questa ragione che nel 2013 verrà intensificato l impegno della Fondazione ad organizzare workshop ed eventi in tutti i Paesi della geografia UniCredit. Si tratta di uno sforzo che conferma che l obiettivo di sostenere lo sviluppo di idee e la crescita del sistema accademico dev essere raggiunto non solo attraverso il sostegno di studenti e ricercatori, ma anche attraverso il coinvolgimento diretto delle università e dei centri di ricerca in specifiche iniziative scientifiche e confronti accademici. Siamo consapevoli che, come sempre, non avremmo potuto conseguire gli obiettivi che abbiamo raggiunto se non avessimo potuto contare sul sostegno delle università, dei professori e dei ricercatori che, anno dopo anno, in numero crescente, ci sono vicini, sostengono il nostro impegno, ci consigliano e ci guidano per migliorare sempre più la qualità del nostro lavoro. A loro va la mia personale gratitudine. Voglio esprimere la mia riconoscenza anche a tutti i membri del Consiglio di Amministrazione, del Collegio dei Revisori, del Comitato Scientifico e a tutti gli Advisor Scientifici. È grazie al loro sostegno che la Fondazione continua a crescere ed è sempre più riconosciuta essere un protagonista autorevole del sistema universitario internazionale. Infine, vorrei esprimere il mio sentito ringraziamento a tutti gli studenti e ricercatori che, in misura ogni anno crescente, applicano alle nostre iniziative. Sono giovani che, nonostante la profonda crisi economica e finanziaria che pesa sui nostri Paesi e le incertezze che gravano sul nostro e sul loro futuro, hanno fatto la scelta coraggiosa di investire su loro stessi. Noi abbiamo la fortuna di lavorare tutti i giorni con questi giovani straordinari e di ricevere proprio da loro la forza per impegnarci sempre di più nel sostegno dei migliori talenti europei. Ma si tratta soprattutto di giovani che, giorno dopo giorno, ci danno la forza di guardare al futuro con grande serenità e fiducia. Dieter Rampl Presidente UniCredit & Universities Relazioni e Bilancio d Esercizio

10

11 Indice Relazione di Bilancio 11 Scopo della Fondazione 12 Dati di sintesi 13 Analisi della gestione 14 Attività 21 Obiettivi 46 Bilancio d Esercizio 51 Stato Patrimoniale 52 Rendiconto di Gestione 53 Nota integrativa 54 Allegati 64 Relazione del Collegio dei Revisori dei Conti 67 Yearbook 71 UniCredit & Universities Relazioni e Bilancio d Esercizio

12

13 Relazione di Bilancio Scopo della Fondazione 12 Dati di sintesi 13 Analisi della gestione 14 Attività 21 Sostegno allo studio 21 Sostegno alla ricerca 26 Altre attività 40 Obiettivi 46 UniCredit & Universities Relazioni e Bilancio d Esercizio

14 Relazione di Bilancio Scopo della Fondazione In base a quanto stabilito all articolo 2 dello Statuto, UniCredit & Universities Foundation non persegue fini di lucro e opera con lo scopo di: 1Promuovere studi e iniziative rivolti ad approfondire la conoscenza delle discipline economiche, finanziarie, giuridiche, politiche e sociali. Istituire premi per tesi di laurea o per particolari studi e ricerche in materia 3finanziaria, economica, giuridica, politica e sociale. 2 Conferire annualmente, una o più borse di studio. Proporre e sostenere iniziative nel mondo universitario Relazioni e Bilancio d Esercizio 2012 UniCredit & Universities

15 Dati di sintesi Nel corso del 2012 la Fondazione ha lanciato 20 iniziative (16 nel 2011). A fronte di tali iniziative, i vincitori sono stati complessivamente 46 (42 nel 2011). Gli investimenti per il lancio delle iniziative 2012 sono ammontati a 1,30 milioni ( 1,35 mln nel 2011). Gli investimenti risultano così ripartiti: iniziative a supporto dello studio: 67%; iniziative a supporto della ricerca: 32%; altre iniziative: 1%. Gli oneri da attività tipiche hanno segnato la consistenza di 1,40 milioni ( 1,48 mln nel 2011). Alla data del 31 dicembre 2012, la Fondazione sosteneva 33 borsisti (14 al 31 dicembre 2011). Nel corso del 2012, la Fondazione ha ricevuto applicazioni e, complessivamente, dall inizio della sua operatività (gennaio 2009) ha ricevuto oltre applicazioni. Numero iniziative (Unità) Numero vincitori (Unità) Investimenti per nuove iniziative ( mln) 1,35 1,30 Ripartizione degli investimenti per le nuove iniziative nel 2012 (%) 1, , Iniziative a supporto dello studio Iniziative a supporto della ricerca Altre iniziative Contributi ricevuti ( mln) Numero applicazioni ricevute (Unità) 1,50* 1,75 1, , * al netto di impegni pregressi UniCredit & Universities Relazioni e Bilancio d Esercizio

16 Relazione di Bilancio Analisi della gestione il 2012 è stato un anno di ulteriore crescita e di consolidamento Una profonda crisi economica ha continuato anche nel 2012 a caratterizzare il quadro di riferimento in cui ha operato UniCredit & Universities Foundation. Nonostante le difficoltà che hanno colpito il settore bancario, UniCredit ha confermato il sostegno finanziario alla nostra Fondazione, pur dovendone ridurre sensibilmente il contributo rispetto all anno precedente. La sfida, quindi, che ha dovuto affrontare UniCredit & Universities Foundation è stata quella di continuare a garantire un sostegno di rilievo ai migliori studenti e ricercatori europei nel campo dell economia e della finanza, senza abbandonare alcuno degli ambiti di operatività raggiunti negli anni precedenti, nonostante una considerevole diminuzione del finanziamento. Possiamo ben affermare che la sfida è stata vinta e, nonostante la riduzione del finanziamento, la Fondazione è riuscita non solo a garantire il lancio di tutte le iniziative già proposte nel corso del 2011 (ancorchè alcune di queste necessariamente ridotte nel numero), ma anche a proporre nuovi progetti, migliorando ulteriormente la qualità del lavoro svolto. Tra le nuove iniziative lanciate in corso d anno, merita una particolare menzione la Borsa di Ricerca in econometria in memoria di Carlo Giannini. Questo concorso è stato lanciato dal Centro Interuniversitario di Econometria (CIdE) e dall Associazione Carlo Giannini, nel 2012 alla sua terza edizione, in collaborazione con UniCredit & Universities e con Banca d Italia. Per la Fondazione poter condividere l iniziativa con questi prestigiosi protagonisti del sostegno alla ricerca in Italia è motivo di grande soddisfazione. Inoltre, la Borsa Giannini testimonia come, anche in momenti segnati dalla riduzione del finanziamento ricevuto, l impegno nel cercare la miglior finalizzazione del funding non venga meno e spinga in modo assolutamente costante la Fondazione attraverso una continua ricerca delle migliori modalità e dei migliori strumenti per sostenere lo studio e la ricerca in campo economico. Analogamente, tra le nuove iniziative lanciate nel corso del 2012 va ricordata la in memoria di Marco Fanno, che sarà presentata in dettaglio nel capitolo dedicato alla collaborazione tra la Fondazione e l Associazione Marco Fanno. L obiettivo del sostegno allo studio e alla ricerca in tutti gli ambiti già coperti nel 2011 è stato raggiunto grazie ad una rimodulazione del numero dei premi offerti, che non si è quindi tradotta soltanto nel taglio del numero delle borse e dei premi assegnati, ma in una loro redistribuzione, che ha tenuto conto soprattutto delle nuove esigenze espresse da studenti e ricercatori. UniCredit & Universities Foundation - Cerimonia di premiazione Foto di Gruppo. 14 Relazioni e Bilancio d Esercizio 2012 UniCredit & Universities

17 studenti che hanno applicato, UniCredit & Universities ha garantito non solo assistenza in fase di iscrizione, ma si è anche impegnata per agevolare, quando richiesto, l espletamento delle pratiche burocratiche legate, ad esempio, all ottenimento del visto di studio, o attivando il network dei propri studenti per aiutare i vincitori di questa iniziativa a risolvere problemi di primo inserimento nelle città di destinazione. UniCredit & Universities Foundation Awarding Ceremony Sul podio, il Presidente Dieter Rampl e seduto sul palco il Prof. Franco Bruni, Presidente del Comitato Scientifico. All interno di questa rimodulazione, sono stati ottenuti risparmi significativi attraverso la riduzione, ad esempio, del numero delle borse di studio Crivelli Europe, passate da tre del 2011 ad una borsa soltanto nel Tale scelta ha permesso di contenere gli oneri per il sostegno allo studio, di Tale taglio, tuttavia, ha consentito di aumentare a 22 il numero di borse offerte per lo Study-Abroad Exchange Programme, iniziativa lanciata per la prima volta nel 2011, in edizione test, con l assegnazione di 8 borse di studio per scambi di studenti di Paesi della geografia UniCredit con studenti di Russia e Serbia. Il concorso già alla sua prima edizione ha permesso di verificare quanto grande fosse la richiesta e l interesse da parte degli studenti di poter svolgere un periodo di studio all estero all interno del proprio programma di studio in tutti i Paesi UniCredit. L elevato numero di domande ricevute ha indotto la Fondazione a confermare, per il 2012, la seconda edizione dello Study-Abroad Exchange Programme, aumentandone il numero di borse (da 8 a 22, numero simbolo in quanto coincide con il numero dei Paesi ricompresi nel perimetro UniCredit) ed estendendo l ambito geografico di applicazione. Non più solo scambi da/verso due paesi, Russia e Serbia, ma sette, includendo anche Azerbaigian, Bosnia, Kazakistan, Kirghizistan, Ucraina. Con la seconda edizione dello Study-Abroad Exchange Programme, la Fondazione ha raggiunto pienamente l obiettivo che si era prefissata di conseguire: garantire agli studenti di tutti i suoi Paesi le medesime opportunità nel campo delle borse di studio per un periodo di scambio all estero. UniCredit & Universities ha ricevuto oltre 600 applicazioni da tutti i Paesi del perimetro. Ciò ha comportato un rilevantissimo impegno organizzativo reso ancor più gravoso dalla non omogeneità dei vari Paesi. Nei confronti di tutti gli In generale, nel 2012 è aumentato in misura significativa il numero delle applicazioni ricevute, che ha superato abbondantemente quota Rispetto al dato dell anno precedente, l aumento è risultato superiore al 20%. È doveroso sottolineare che tale numero non rappresenta l intera attività legata ai bandi lanciati, in quanto vi sono alcune iniziative che, per le particolari caratteristiche, non prevedono l iscrizione diretta al sito della fondazione, ma unicamente presso le università di destinazione. Un altro dato che bene illustra un profilo di grande interesse connesso alle attività svolte dalla fondazione è legato alla quota di studenti e ricercatori stranieri che hanno inviato la propria domanda nel 2012 ai vari concorsi. Tale quota è aumentata in misura significativa, come è indirettamente confermato dal fatto che il vincitore della 11^ Crivelli Europe è risultato essere uno studente turco, indicato all unanimità dal Comitato Scientifico come il miglior concorrente Si tratta di un risultato che premia anche il grande sforzo fatto dalla fondazione per promuovere tutte le proprie iniziative presso le migliori università internazionali, raggiunto grazie ad una serie di incontri mirati e diretti soprattutto a quei territori dai quali arrivava un numero non particolarmente significativo di domande d iscrizione. Presentazione di UniCredit & Universities Foundation agli studenti della Scuola Sant Anna di Pisa. UniCredit & Universities Relazioni e Bilancio d Esercizio

18 Relazione di Bilancio Analisi della gestione (Segue) Come già negli anni precedenti, anche nel 2012 UniCredit & Universities Foundation si è impegnata a sviluppare e consolidare il network di rapporti con le più prestigiose università internazionali. È all interno di questo impegno che vanno letti gli incontri organizzati con la sede di Riga della Stockholm School of Economics, con l Università di Bonn e con l Università di Mannheim, ma anche con l Università di Zagabria, di Lubiana e con la Scuola Sant Anna di Pisa. Alcuni di questi incontri sono stati richiesti alla fondazione dalle stesse università o dagli studenti e si sono concretizzati non solo con la presentazione della Fondazione e delle sue iniziative ai responsabili dei corsi, ma anche con presentazioni agli studenti, all interno di incontri appositamente organizzati. Tali incontri, infine, hanno anche permesso di arricchire alcune delle iniziative lanciate annualmente dalla Fondazione. È il caso, ad esempio, dell Università di Mannheim, inserita nell elenco delle Università coinvolte nel prestigioso programma UniCredit Masterscholarship proprio a seguito dell incontro. Quello dell Università di Mannheim è un ingresso importante, che permette alla Fondazione di includere nell elenco delle università partner del concorso Masterscholarship, anche uno tra i più prestigiosi atenei tedeschi, colmando così una lacuna che si protraeva da tempo. Nonostante l impegno profuso in questa attività di divulgazione, la Fondazione non è riuscita ad evadere tutte le richieste ricevute e alcuni degli incontri sollecitati dagli stessi studenti sono stati posticipati al Il 2012 ha visto un particolare impegno da parte della Fondazione nel migliorare la qualità del lavoro svolto. Questo sforzo è stato prevalentemente diretto a seguire da vicino i numerosi borsisti sia nell assolvimento dei loro impegni accademici, che nell affrontare criticità varie che si possono presentare durante il periodo di studio all estero. Questo impegno ha portato la Fondazione a condividere numerosi momenti della loro esperienza e a partecipare in modo attivo ad alcune tra le scelte più significative del loro percorso accademico. Si tratta di una scelta importante, che comporta un impegno aggiuntivo alla Fondazione piuttosto rilevante, ma che testimonia la volontà di UniCredit & Universities di non limitarsi ad erogare borse e premi, ma di rimanere al fianco dei propri borsisti. È un impegno che si trasforma in qualità del lavoro svolto dalla Fondazione ed è un ambito all interno del quale UniCredit & Universities è convita che la rinnovata Alumni potrà svolgere una funzione importante. È stato proprio grazie a questo impegno che la Fondazione è venuta a conoscenza del fatto, ad esempio, che due suoi borsisti, studenti di PhD presso il MIT di Boston, Enrico Cantoni e Ludovica Gazzè, avrebbero avuto la possibilità di condurre una ricerca di grande interesse, valutata positivamente dal MIT stesso e da questo anche parzialmente finanziata, ma che per portarla a termine sarebbe stato necessario trovare un soggetto disposto a co-partecipare al sostegno economico. La questione è stata rapidamente portata all attenzione del Consiglio di Amministrazione della Fondazione che ha deliberato di sostenere economicamente il progetto permettendone così la sua realizzazione. L evento che ha maggiormente caratterizzato nel 2012 l attività di UniCredit & Universities Foundation è stato l accordo di stretta collaborazione siglato con l Associazione Borsisti Marco Fanno (cfr. pag.17). Per UniCredit & Universities questo accordo, siglato a luglio 2012, costituisce motivo di grande orgoglio. Esso rappresenta il riconoscimento di una indubbia capacità di operare con efficacia nel campo del sostegno ai migliori talenti negli ambiti dell economia e della finanza a livello internazionale e di una capacità organizzativa in grado di affrontare nuove sfide. Al contempo, questo accordo carica la Fondazione di una grande responsabilità sia nei confronti di tutti gli Alumni della Associazione, che di quegli studenti e quei ricercatori che, da sempre, guardano alle iniziative proposte dalla Associazione Fanno come ad opportunità di sostegno allo studio e alla ricerca di altissimo profilo. La sede della Stockholm School of Economics in Riga. Infine, sotto un altro punto di vista, questo accordo rappresenta una risposta coerente sia da parte della Associazione che da parte della Fondazione alle crescenti difficoltà che condizionano in misura crescente le rispettive attività. Si tratta di una integrazione capace di unire le forze, valorizzare la tradizione, le competenze e le capacità organizzative, generando sinergie in grado di restituire valore agli studenti e ai ricercatori in misura superiore a quello che potrebbe essere generato dalle due entità separatamente. 16 Relazioni e Bilancio d Esercizio 2012 UniCredit & Universities

19 F CUS L accordo di collaborazione con l Associazione Borsisti Marco Fanno Il 18 luglio 2012 UniCredit & Universities ha stretto un accordo di stratta collaborazione con l Associazione Borsisti Marco Fanno. Si tratta di un accordo importante, destinato a segnare in profondità l attività della Fondazione per tutti gli anni futuri, che impegnando reciprocamente la Fondazione e l Associazione, è destinato soprattutto a migliorare l offerta di sostegno allo studio e alla ricerca sia da un punto di vista quantitativo (in termini di numero di iniziative lanciate) che qualitativo. A questo accordo la Fondazione e l Associazione sono giunte dopo aver percorso un cammino di avvicinamento durato circa tre anni, nel corso del quale le parti hanno approfondito la conoscenza reciproca, valutato con attenzione tutte le sinergie generabili e studiato le migliori misure per realizzare l accordo stesso. Con questa collaborazione, l Associazione Borsisti Marco Fanno ha scelto di concentrare il proprio impegno sulla promozione e il mantenimento dei contatti tra gli associati, contribuendo allo sviluppo di scambi culturali sia al proprio interno che con istituzioni nazionali e internazionali con finalità analoghe, proponendo iniziative di carattere scientifico, nell ambito degli studi economico-finanziari, al Consiglio di Amministrazione di UniCredit & Universities Foundation. Grazie a questo accordo, l Associazione Marco Fanno diverrà sempre più un think tank di assoluta eccellenza nell ambito dell economia e della finanza, grazie anche al supporto di UniCredit & Universities Foundation. La Fondazione fornirà all Associazione il sostegno finanziario e organizzativo per svolgere le proprie attività. Il think tank di eccellenza potrà arricchirsi di nuovi membri ogni anno, rappresentati non solo dai vincitori delle Borse Fanno ma anche, grazie all accordo siglato, dai vincitori delle borse di studio, di ricerca e degli assegni di ricerca erogati da UniCredit e da UniCredit & Universities Foundation. La Fondazione, infatti, nell ambito dei suoi fini istituzionali, che riguardano la promozione e il sostegno degli studi rivolti ad approfondire la conoscenza delle discipline economiche, finanziarie, giuridiche, politiche e sociali, si impegna a conferire premi, borse di studio e borse di ricerca e a proporre e sostenere iniziative nel mondo universitario raccogliendo e valorizzando al massimo la preziosa eredità in questo campo della Associazione Fanno. In base a questo accordo di stretta collaborazione, l Associazione Borsisti Marco Fanno autorizza UniCredit & Universities Foundation a lanciare annualmente, nei limiti delle proprie disponibilità finanziarie, almeno una borsa di studio in memoria di Marco Fanno e, eventualmente, altre iniziative in memoria di Marco Fanno e Franco Modigliani. Il primo significativo risultato dell accordo firmato è stato il lancio, avvenuto nel luglio 2012, di una in memoria di Marco Fanno riprendendo una tradizione di grandissimo prestigio che, per vari motivi, si era interrotta. L intensità della collaborazione tra UniCredit & Universities Foundation e l Associazione Borsisti Marco Fanno è poi testimoniata dall impegno della Fondazione di assegnare stabilmente all Associazione un posto di consigliere nel proprio Consiglio di Amministrazione e di arricchire, anche qui in modo stabile, il proprio Comitato Scientifico con due professori indicati dall Associazione stessa. London School of Economics. A sinistra Federico Rossi, uno dei vincitori della prima edizione della Masterscholarship e, a destra, Nicola Limodio, vincitore della Borsa di Studio Marco Fanno. UniCredit & Universities Relazioni e Bilancio d Esercizio

20 Relazione di Bilancio Analisi della gestione (Segue) La ricerca di sinergie forti e durature era stato fissato come uno degli obiettivi principali della Fondazione per l anno L accordo firmato a luglio va esattamente in questa direzione e diviene il nuovo punto di partenza su cui poggiare le basi per nuovi e sempre più importanti traguardi. Borsisti Fanno e Modigliani la cui gestione è stata trasferita a UniCredit & Universities Foundation Università di destinazione Emanuele Tarantino 2009 Università di Bologna Daniele Massacci 2010 EIEF Roma Marta De Philippis 2010 LSE Elisa Giannone 2010 Università di Chicago Nicola Limodio 2010 LSE Iniziativa Borsista edizione Borsa di Ricerca Franco Modigliani Marco Fanno A seguito di questo accordo, il Consiglio di Amministrazione di UniCredit & Universities ha nominato, nel corso del mese di dicembre, due nuovi membri del Comitato Scientifico della Fondazione, quali espressione della Associazione Marco Fanno. Si tratta del Prof. Marco Pagano, Professore di Economia all Università di Napoli Federico II e Presidente dell Einaudi Institute for Economics and Finance e del Prof. Massimo Motta, Professore ICREA - Università Pompeu Fabra e alla Barcelona Graduate School of Economics. UniCredit & Universities ha iniziato a fornire il proprio contributo alla costituzione della Alumni Fanno già a partire dal 2012, attraverso un primo censimento dei borsisti Fanno, Modigliani, UniCredit, Crivelli e Foscolo, che nel complesso raggiungono il numero di circa 300, residenti in Italia e all estero. Il secondo passo dovrebbe essere quello di costituire delle sezionipaese dell associazione Alumni, in Italia, Gran Bretagna e Stati Uniti, cioè quelle regioni dove gli ex-borsisti risultano essere più numerosi, organizzando dei primi momenti di incontro. La prima riunione è stata organizzata a Londra, dove è risultata essere presente una popolosa comunità di borsisti ed ex-borsisti, per la maggior parte studenti e ricercatori presso la London School of Economics. Durante l incontro, avvenuto il 4 marzo 2013, cui hanno partecipato una decina di Alumni, sono stati raccolti numerosi suggerimenti su come strutturare questi gruppi e sono state anche raccolte le disponibilità dei borsisti presenti a fornire un contributo personale alla nuova Alumni Fanno. UniCredit & Universities Foundation ha continuato ad operare nel 2012 con la medesima struttura organizzativa dell anno precedente. Il suo organico è rimasto immutato e composto da tre unità. Si è allargato, invece, con i due nuovi inserimenti provenienti dall Associazione Marco Fanno, il Comitato Scientifico della Fondazione che contava, a fine 2012, ben 11 membri, provenienti da 7 differenti Paesi. Tornando all organizzazione della Fondazione, è necessario sottolineare che significativi cambiamenti hanno riguardato la struttura dei costi, ridotta in misura importante dal generoso contributo di UniCredit, che si è fatto carico dell onere di alcune voci di spesa quali, ad esempio, dei costi di affitto dei locali occupati dalla Sede Operativa e dei costi relativi alla stampa dei bilanci. Contemporaneamente, sono venuti meno alcuni costi che avevano appesantito il conto economico l anno precedente, quali quelli relativi all aggiornamento del sito della fondazione e quelli relativi alla registrazione del marchio nei Paesi di operatività di UniCredit & Universities Foundation. Nel complesso, gli oneri di supporto generale sono così scesi da del 2011 a nel Questo conferimento rappresenta una ulteriore testimonianza dell attenzione che UniCredit ha riservato alla Fondazione in corso d anno. Grazie ad 6,2% Incidenza dei costi sul totale attività esso, l incidenza dei costi generali rispetto al totale delle attività è sceso su livelli estremamente contenuti (6,2%) e inferiori di oltre 10 punti percentuali rispetto all anno precedente. All interno della struttura dei costi, un aumento significativo ha riguardato la voce Compensi e Spese Membri del Comitato Scientifico, passata da del 2011 a del Per averne una corretta valutazione è necessario considerare che questa voce comprende non solo la componente relativa al pagamento dei gettoni ai membri del Comitato Scientifico e ai Consulenti Scientifici per le attività di valutazione delle numerose iniziative lanciate in corso d anno, ma anche le spese di viaggio sostenute dagli stessi in occasione delle riunioni per le valutazioni o in occasione dei workshop organizzati dalla fondazione, a cui hanno partecipato come relatori. Il nuovo Consiglio di Amministrazione Tra i fatti di maggior rilievo accaduti dopo la chiusura dell esercizio 2012, va sicuramente ricordato il rinnovo del Consiglio di Amministrazione della Fondazione. Il Consiglio di Amministrazione di UniCredit, infatti, in data 27 febbraio 2013 ha deliberato la composizione del nuovo consiglio della Fondazione, stante la decadenza del precedente per il raggiungimento del termine naturale di tre anni previsto dallo statuto. Alla Presidenza della Fondazione è stato confermato il Sig. Dieter Rampl, mentre sono entrati, come nuovi consiglieri, il Sig. Erik F. Nielsen e il Prof. Giorgio Barba Navaretti (indicato dalla Associazione Marco Fanno), che si sono aggiunti a Franco Bruni (Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione), Gianni Franco Papa (Deputy CEO of UniCredit Bank Austria AG), Anna Simioni (responsabile del Corporate Learning di UniCredit) e Theodor Weimer (Country Chairman Germany), già membri del precedente Consiglio della Fondazione. 18 Relazioni e Bilancio d Esercizio 2012 UniCredit & Universities

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014)

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio Stampa (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Caschera Finanzio AMMESSO De Ritis Gianni AMMESSO Degl'Innocenti

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

REPUBBLICA POPOLARE CINESE Ambasciata

REPUBBLICA POPOLARE CINESE Ambasciata REPUBBLICA POPOLARE CINESE Ambasciata Ufficio Istruzione dell Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese nella Repubblica Italiana Indirizzo: Via Armando Spadini 9, 00197, Roma Tel: 06-32629872 Fax:06-32502846

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 Regolamento per l'istituzione di borse di studio Art. 1 - Scopi e destinatari

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Bando Tipologia A (20 tirocini)

Bando Tipologia A (20 tirocini) Bando Tipologia A (20 tirocini) Destinazioni e periodo di realizzazione dei tirocini: Irlanda - 5 tirocini Regno Unito - 2 tirocini Spagna - 8 tirocini Germania - 3 tirocini Francia - 2 tirocini L'esperienza

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2

Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2 Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2 Profilo per paese L', con un 3 complessivo pari a 0,36, è venticinquesima nella classifica dei Stati membri dell'. Nell'ultimo anno ha fatto progressi

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza COMMISSIONE DELLE COMUNITA EUROPEE Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza Presentazione Con questa comunicazione (Bruxelles 05.02.2003 COM(203) 58 def.) la Commissione si propone di dare

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP)

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L APPLICAZIONE DEGLI ARTT.75 CONFERIMENTO E REVOCA DI INCARICHI AL PERSONALE DELLA CATEGORIA EP E 76 RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E RETRIBUZIONE DI RISULTATO DEL CCNL 16.10.2008

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli