Caffè. Tutte le emozioni in un chicco.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Caffè. Tutte le emozioni in un chicco."

Transcript

1 Schwanengasse 5+7 Postfach 7675, 3001 Bern Telefon Telefax Caffè. Tutte le emozioni in un chicco. Introduzione: Storia del caffè Riferimenti Secondo una delle numerose leggende, il caffè fu scoperto da monaci etiopici già intorno all anno 850 dopo Cristo. Nel 16 secolo, la bevanda, detta caffè, giunse - attraverso l Arabia e la Mecca - fino al Cairo e a Costantinopoli (Istanbul), dove nel 1554 fu aperta la prima bottega del caffè. Ulteriori indicazioni nell opuscolo sul caffè pagine Appena nel 1615 il caffè raggiunse l Europa, trasportato dalla Turchia da navi della flotta veneziana. Nel 1683, quando i turchi dovettero desistere dall assedio di Vienna, abbandonarono sul posto 500 sacchi di caffè. Fu in questa occasione che il polacco Kolschitzky aprì la prima Casa del caffè viennese, pietra miliare della famosissima cultura dei Caffè viennesi. Filo conduttore per i lucidi Illustrazioni Foglio 2: L'arbusto del caffè La pianta sempreverde del caffè, con le sue foglie di forma allungata, simili a quelle dell alloro, di colore verde scuro e contrapposte a due a due sui rami, appartiene alla famiglia delle Rubiacee. Il botanico distingue oltre 80 varietà di piante del caffè. Oggi però, solo due specie sono rilevanti per la coltivazione del caffè: l Arabica e il Robusta. R:\PROCAFE\Nachauflagen\Folienvortrag\2010\TextVortrag_i.docx

2 Nel giro di 6 anni, l altezza della pianta del caffè Arabica (illustrazione) raggiungerebbe i 5-6 metri e quella del Robusta addirittura i metri. A fine di migliorarne la resa e razionalizzare il raccolto, le piante vengono potate e mantenute però a un altezza di circa 3-4 metri. L arbusto del caffè è in grado di fiorire in ogni stagione dell anno, a seconda dell altitudine e del clima. Il periodo principale di fioritura dura parecchi mesi, ma i singoli fiori appassiscono già dopo poche ore. I fiori del caffè sono di un bianco luminoso (illustrazione). Il loro profumo ricorda quello del gelsomino o dell arancio. Nel primo periodo di fioritura possono senz altro essere presenti contemporaneamente sulla stessa pianta fiori, frutti immaturi e frutti maturi. Durante la maturazione il colore dei frutti drupacei varia dal verde al giallo, al rosso chiaro e al rosso porpora (illustrazione). Pianta del caffè in fiore (Arabica) Fiori del caffè Fiori e frutti del caffè Il frutto del caffè Arabica matura entro 7-8 mesi. Quello del Robusta richiede invece 9-11 mesi. Foglio 3: Coltivazione del caffè Piantagioni di caffè in Nelle zone subtropicali, le piante del caffè vengono coltivate a campo aperto (illustrazioni). Nelle zone tropicali invece, le pianticelle del caffè hanno bisogno di ombra e devono essere protette dal vento; esse vengono perciò spesso intercalate a piante di banane, mais o ricini e più tardi ad alberi più grandi che danno loro molta ombra. Piantagioni in Zaire, Colombia e Brasile La fotografia dalla Colombia illustra un bell esempio di piantagione protetta dal vento tramite banani in una zona montana. Specie di caffè Arabica Circa 60 % della produzione mondiale di caffè provengono dalla Coffea Arabica, che viene coltivata a un altezza fra i 600 e i metri ed è diffusa prevalentemente nell America centrale e nel Sudamerica, nonché sulla costa orientale dell Africa. La qualità Arabica lavato partecipa per circa il 30 % alla produzione mondiale. I chicchi di caffè Arabica sono piuttosto allungati e hanno un colore verde-bluastro (illustrazione). Torrefatti sono molto aromatici e delicati, dal sapore morbido e pieno. Arabica lavato Pagina 2 di 10

3 La qualità Arabica naturale rappresenta circa il 30 % della produzione mondiale. Questi chicchi di caffè hanno un colore verdastro e, grazie al loro sapore neutrale, sono una base ideale per le miscele di caffè. Robusta Rispetto all Arabica, il Coffea Robusta ha una crescita più rapida nonché una resa più elevata. È anche più resistente al sole e ai parassiti. Il caffè Robusta viene coltivato ad altitudini fra il livello del mare e circa 800 m, soprattutto nelle zone tropicali dell Africa e dell'asia. Il caffè Robusta viene lavorato quasi esclusivamente con il metodo naturale. La qualità Robusta naturale concorre per circa 40 % alla produzione mondiale. I chicchi di Robusta sono di forma irregolare e di colore bruno (illustrazione). Torrefatti, hanno un sapore leggermente più deciso e un po più grezzo dell Arabica, per cui sono ideali per le miscele destinate al caffè espresso. Robusta non lavato Foglio 4: Paesi di coltivazione Il caffè é un arbusto tropicale che cresce in zone caratterizzate da clima caldo e umido, con temperature medie fra i 18 e i 22 C. Il caffè viene coltivato in circa 90 paesi (illustrazione). Le zone principali di coltivazione sono ubicate nella fascia inclusa fra il 24 gradi di latitudine a nord e a sud dell equatore (illustrazione). Principali zone di coltivazione Fascia di coltivazione del caffè Foglio 5: Dalla semina alla racolta Semina Per la semina del caffè si usano i cosiddetti pergaminos. Si tratta di chicchi di caffè in grado di germinare, protetti da un involucro pergamenato (illustrazione). Dopo circa 10 settimane spuntano i germogli del caffè, in parte ancora racchiusi nell involucro pergamenato del chicco di caffè dal quale sono spuntati (illustrazione). Semi di caffè Giovani germogli Vivaio Quando i germogli hanno raggiunto un altezza da 5 a 10 cm, vengono trasferiti singolarmente in vasi alti o in sacchetti di plastica e affidati ai vivai di piante arboree (illustrazione). Vivaio Pagina 3 di 10

4 Trapianto nelle piantagioni di caffè Dopo 4-5 mesi, i giovani arbusti, alti ormai circa cm, vengono trapiantati nelle piantagioni (illustrazione), generalmente in sostituzione di piante vecchie o estirpate o per ampliare la piantagione stessa. Trapianto delle pianticelle del caffè Raccolta Il periodo di raccolta varia non solo da continente a continente, bensì anche da paese a paese. Esso dipende sia dalla posizione geografica e dal clima, che dall altitudine e dal decorso delle stagioni nelle zone di coltivazione. In Brasile, il maggior produttore di caffè, la raccolta avviene da maggio a settembre, nelle zone di coltivazione centroamericane da ottobre a marzo. In Africa invece, la raccolta principale si fa fra la fine di ottobre e i primi di aprile, mentre in Asia da novembre ad aprile. I frutti maturi di colore rosso porpora vengono raccolti generalmente a mano (illustrazione) o diraspati accuratamente in cesti. Nelle grandi piantagioni i frutti maturi vengono fatti cadere anche con l ausilio di lunghi bastoni sul terreno precedentemente pulito o su teli distesi. Raccolta dei frutti del caffè Per capire quanto lavoro sia necessario per la raccolta del caffè, basti ricordare che per ottenere 500 g di chicchi di caffè ci vogliono 2 ½ kg di drupe. La resa in chicchi di caffè crudo di una pianta varia fra i 500 e i g per l Arabica, rispettivamente fra i 500 e i g per il Robusta. Dopo la raccolta, i frutti del caffè (le drupe) vengono puliti al fine di eliminare foglie, pietruzze e sabbia. Si procede quindi a una prima, accurata selezione (illustrazione). Selezione dei frutti del caffè Foglio 6: I frutti del caffè I frutti del caffè contengono generalmente due semi ovali, piatti da una parte e con un intaglio per il lungo. Questi chicchi di caffè piatti vengono detti flats (illustrazione). I singoli chicchi sono ricoperti da una pellicola argentea e avvolti in un ulteriore involucro pergamenato. Frutto del caffè aperto Struttura del frutto del caffè Ogni tanto capita che uno dei germogli deperisca nella bacca. Il germoglio rimanente dà un solo chicco di caffè che ha così ampio spazio per svilupparsi tutt'attorno. Così nasce un chicco di caffè tondo, il cosiddetto chicco perla. Pagina 4 di 10

5 A seconda del paese di produzione e della tradizione, i frutti del caffè vengono lavorati con due metodi diversi, e precisamente: a) il metodo lavato b) il metodo naturale Metodo lavato In alcuni paesi viene però sempre più frequentemente usato il metodo semilavato. Foglio 7: Metodo lavato (caffè lavato) Buona parte delle qualità di caffè particolarmente pregiate vengono lavorate per via umida. Ciò vale per quasi tutte le qualità provenienti dall America centrale, dalla Colombia, dal Kenya e dalla Tanzania. I caffè che ne derivano sono definiti "lavati" o milds. Le drupe vengono dapprima messe a macerare per una notte in apposite cisterne. In seguito, le macchine spolpatrici (illustrazione) provvedono a eliminare la maggior parte della polpa. Spolpatrice A questo punto i chicchi di caffè, ai quali sono ancora attaccati abbondanti residui di polpa, vengono messi a fermentare in appositi trogoli. Durante tale processo i residui si sciolgono e anche l involucro pergamenato inizia a staccarsi dal chicco di caffè. Contemporaneamente, la fermentazione provoca nel chicco di caffè una modifica che influisce sensibilmente sul gusto. La fermentazione dura dalle 24 alle 36 ore. I chicchi vengono quindi lavati (illustrazione) per asportare dal lato esterno della pellicola argentea anche gli ultimi residui di polpa fermentata. Quest operazione conferisce al caffè così trattato la denominazione di caffè lavato. Infine i chicchi di caffè vengono generalmente essiccati al sole (illustrazione). In questa fase della lavorazione l involucro pergamenato si stacca completamente dal chicco. L involucro pergamenato e la pellicola argentea vengono poi eliminati con la macchina pelatrice. Dopo questa operazione il caffè crudo viene suddiviso secondo la grandezza e selezionato a mano o elettronicamente. Lavaggio dei chicchi di caffè Posto d essiccazione Pagina 5 di 10

6 Foglio 8: Metodo naturale (caffè naturale) La lavorazione a secco è praticata soprattutto in Brasile, Africa occidentale e Asia. In questo metodo i frutti vengono distesi su posti d'essiccazione ( terreiros ), e lasciati essiccare al sole per 2 o 3 settimane. In questa fase il caffè viene continuamente rivoltato con l ausilio di attrezzi simili a rastrelli (illustrazione). Per proteggere i frutti dagli abbassamenti di temperatura e dalla rugiada, durante la notte vengono ammucchiati e ricoperti con dei teloni. Essiccazione dei frutti del caffè al sole Non appena la polpa è asciutta, scuotendo la drupe si possono sentire tintinnare all interno della stessa i chicchi di caffè. Per mezzo di frantoi, detti descascadores in Brasile, il paese del caffè, i semi vengono liberati dalla polpa asciutta, dall involucro pergamenato e dalla pellicola argentea. I chicchi di caffè crudo vengono infine puliti in catador e separati a seconda della grandezza per mezzo di separador. Le qualità più pregiate vengono inoltre selezionate a mano (illustrazione) oppure - nelle aziende moderne - elettronicamente. Chicchi di caffè sottoposti a selezione Foglio 9: Produzione e commercio del caffè Produzione mondiale media Della produzione mondiale media di circa 125 milioni di sacchi, circa ¾ vengono generalmente esportati nei paesi di consumo. ¼ è destinato al consumo interno dei paesi produttori o - in caso di sovrapproduzione - viene immagazzinato. - Sudamerica ca. 60 milioni di sacchi - Africa ca. 15 milioni di sacchi - America centrale e Messico ca. 18 milioni di sacchi - Asia ca. 32 milioni di sacchi - Totale ca. 125 milioni di sacchi Tabella della produzione (raccolti medi) Pagina 6 di 10

7 Sostegno vitale per oltre 25 milioni di coltivatori Il settore del caffè dà lavoro a più di 100 milioni di persone. Circa 25 milioni di queste sono coltivatori e si occupano della produzione e della raccolta del cafè Per molti paesi in via di sviluppo le esportazioni di caffè rappresentano una fonte essenziale di divise estere per il finanziamento dei programmi di sviluppo. Nell ambito della statistica mondiale del commercio, il caffè è tra le merci più importanti. Il "percorso" del caffè La grafica illustra il "percorso" usuale del caffè. Non tutte le tappe sono sempre obbligatorie. Un esportatore può senz altro essere contemporaneamente proprietario di piantagioni e d'impianti, ovverosia eseguire le relative fasi di lavorazione già nel paese d origine. Grafica percorso" del caffè Dai principali paesi di produzione, il caffè viene esportato per via d acqua in tutto il mondo. Le scorte di caffè crudo sono immagazzinate in quasi tutte le maggiori città portuali. Le due più importanti borse del caffè si trovano a New York e Londra. A New York vengono negoziate le qualità di Arabica e a Londra quelle di Robusta. La borsa del caffè Ulteriori informazioni dettagliate sul commercio del caffè si trovano nella nostra documentazione Caffè: relazioni economiche". Foglio 10: Importazione svizzera di caffè Dalla provenienza delle importazioni risulta evidente che in Svizzera si preferisce un caffè qualitativamente superiore. Le tonnellate di caffè crudo importate in media annualmente provengono dai seguenti paesi di produzione: 49'000 t dal Sudamerica e Messico 7'500 t dall Africa 20'000 t dall America centrale 21'500 t dall Asia Carta con le vie di trasporto Pagina 7 di 10

8 Delle tonnellate annue importate, circa tonnellate vengono ulteriormente lavorate in Svizzera e riesportate sotto forma di caffè solubile, decaffeinato o torrefatto. Il consumo nazionale si aggira quindi intorno alle tonnellate (base caffè crudo). Gli svizzeri sono indubbiamente buoni bevitori di caffè! Ma gli abitanti dei paesi nordici ci battono di gran lunga! Tabella del consumo di caffè Foglio 11: Lavorazione del caffè crudo Miscelatura e torrefazione Ancora oggi il caffè crudo, imballato in sacchi di iuta spesso molto decorativi, viene trasportato via nave dai paesi produttori. Esso è di solito immagazzinato in silo soltanto prima della lavorazione (illustrazione). Per mezzo di impianti di miscelazione gestiti elettronicamente, le diverse qualità di caffè vengono prelevate direttamente dal silo, formando le miscele più svariate in base alle ricette individuali dei torrefattori (illustrazione). Ogni torrefattore di caffè ha il vanto e l ambizione di creare miscele particolari di gusto specifico. A tale scopo usa generalmente delle qualità Arabica dell America centrale o del Sudamerica, miscelate con tipi di caffè africani o indiani. In Svizzera solo raramente vengono prodotte miscele composte prevalentemente di Robusta. Caffè crudo importato Impianto di torrefazione computerizzato Nella composizione della miscela è importante tenere conto del tipo a cui è destinata: caffellatte, espresso, ristretto, cappuccino e così via. La miscelatura è un arte che richiede un senso dell olfatto e del gusto particolarmente sviluppati e molti anni di esperienza. Il caffè sviluppa il suo magnifico aroma, il suo delizioso profumo, il suo inconfondibile sapore e il suo caratteristico colore solo nell impianto di torrefazione, quando il calore da 180 a 220 C libera gli oli eterici contenuti nei chicchi di caffè. La tradizionale torrefattrice a tamburo riscalda il caffè per un intervallo di tempo che oscilla fra i 10 ed i 12 minuti. Le aziende di maggior portata dispongono di impianti per lo più automatici che gestiscono elettronicamente il tempo di tostatura (a volte inferiore ai 10 minuti) e il grado di tostatura. Nel processo di torrefazione il caffè perde dal 15 al 20 % di peso, aumentando in compenso di un quarto il proprio volume. Concluso il processo di torrefazione, i chicchi - di un bel colore che varia dal bruno scuro al mogano - vengono trasferiti dal tamburo di tostatura su un setaccio e raffreddati il più rapidamente possibile, per evitare che il calore proprio protragga il processo di tostatura, bruciando le preziose sostanze aromatiche (illustrazione). Tamburo di tostatura / setaccio di raffreddamento Pagina 8 di 10

9 Il maestro torrefattore riveste un ruolo chiave nella lavorazione del caffè. L equilibrato grado di tostatura del caffè dipende infatti dalla sua esperienza professionale e dalla sua dedizione. Durante la tostatura, egli preleva a intervalli regolari delle prove per controllare il processo di torrefazione e il grado di tostatura. Confronta inoltre i vari prelievi con il campione di tostatura previsto, sia a vista, sia per mezzo di appositi strumenti ottici. Nella Svizzera tedesca si preferisce una tostatura chiara, mentre nella Svizzera francese si tende a un grado di tostatura medio. I Ticinesi prediligono il caffè dalla tostatura decisamente scura. Foglio 12: Lavorazione del caffè crudo Imballaggio salva-aroma L ossigeno causa un rapido deperimento del caffè e porta a une perdita aromatica. Per evitare tutto ciò esistono i metodi di confezionamento di seguito descritti: Sottovuoto L'ossigeno viene completamente eliminato dalla confezione e il contenuto viene pressato. Da qua l'espressione usata nel settore, "confezione dura". Impianto d'imballaggio Sottovuoto in atmosfera protetta Il confezionamento avviene in atmosfera modificata (MAP, Modified Atmosphere Packaging). Il contenuto non viene compresso e i chicchi di caffè rimangono "sciolti", di conseguenza si parla di "confezione morbida". L'anidride carbonica prodotta dai chicchi appena tostati può essere fatta fuoriuscire da una piccola valvola (illustrazione) che non permette l'ingresso di ossigeno nella confezione. Valvola Caffè solubile Anche per la preparazione di caffè solubile la qualità della miscela è d importanza decisiva. Le miscele vengono dapprima accuratamente torrefatte. Raggiunto il giusto grado di tostatura, i chicchi vengono immediatamente raffreddati e macinati. Il caffè macinato viene irrorato d acqua bollente per estrarne le aromatiche sostanze solubili. In effetti il procedimento è simile a quello quotidiano, quando si prepara il caffè in casa con la caffettiera. Pagina 9 di 10

10 L ultima tappa nella preparazione del caffè solubile consiste nell essiccazione del concentrato di caffè, che può avvenire in base a due procedimenti: il tradizionale metodo della polverizzazione e quello più recente della liofilizzazione, che consente un migliore sfruttamento dell aroma. Metodo della polverizzazione Nel processo di polverizzazione l estratto di caffè viene essiccato con correnti d aria calda in una torre d acciaio a più piani. L acqua evapora così rapidamente e l estratto di caffè liquido si trasforma in polvere di caffè solubile che si raffredda durante il percorso di caduta fino al fondo della torre. Metodo della liofilizzazione L estratto liquido di caffè viene congelato a una temperatura di - 40 C. Steso su bacinelle d acciaio inossidabile o sulla superficie di un cilindro metallico, esso si trasforma in uno strato di ghiaccio che viene staccato e poi macinato grossolanamente. Le bacinelle ricolme di estratto di caffè ghiacciato e macinato vengono introdotte nelle camere di liofilizzazione. Qui avviene il cosiddetto processo di sublimazione: il ghiaccio passa direttamente dallo stato solido allo stato vapore, senza trasformarsi in liquido. Questo è possibile esclusivamente grazie alla regolazione elettronica del riscaldamento e del sottovuoto. Così nascono i famosi granulati marroni. Pagina 10 di 10

Manuale del Barista Italcaffè

Manuale del Barista Italcaffè Page Manuale del Barista Italcaffè Ogni professionista serio dovrebbe essere prima di tutto preparato a servire un vero caffè Espresso all Italiana dal sapore veramente squisito. Lo stile Italiano nel

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte

Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte Egregio Collega, Qual è la migliore copertura di cioccolato al latte? Quali sono le sue potenzialità? oppure Che sapore assume quando utilizzato in

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

GIORGIO SCRIBANO - 5^a) Tecnologie Alimentari - TESINA MATURITA 2014 - IL CAFFE TESINA MATURITA 2014 GIORGIO SCRIBANO IL CAFFE 1

GIORGIO SCRIBANO - 5^a) Tecnologie Alimentari - TESINA MATURITA 2014 - IL CAFFE TESINA MATURITA 2014 GIORGIO SCRIBANO IL CAFFE 1 GIORGIO SCRIBANO - 5^a) Tecnologie Alimentari - TESINA MATURITA 2014 - IL CAFFE TESINA MATURITA 2014 GIORGIO SCRIBANO IL CAFFE 1 1. L'origine del caffe' Come per altri tipi di piante e semi, anche la scoperta

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO IL SUGHERO CHE COS È Il sughero è un prodotto naturale che si ricava dall estrazione della corteccia della Quercus suber L, la quercia da sughero. Questa pianta è una sempreverde, longeva, che cresce nelle

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

Schede tecniche LA SOURCE

Schede tecniche LA SOURCE Schede tecniche LA SOURCE s.a.s di Celi Stefano & C. Società Agricola - C.F. e P. IVA 01054500077 Loc. Bussan Dessous, 1-11010 Saint-Pierre (AO) - Cell: 335.6613179 - info@lasource.it Documento scaricato

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

Gioco sensoriale stagionale

Gioco sensoriale stagionale Obiettivi Conoscere la frutta e la verdura di stagione grazie all aiuto dei cinque sensi. Allenare l utilizzo isolato dei sensi Età Da 7 anni Luogo In classe Timo Ullmann/WWF Svizzera Il gioco sensoriale

Dettagli

Facciamoci due conti

Facciamoci due conti Facciamoci due conti Ma alla fine quanto si guadagna a coltivare canapa? la domanda sorge spontanea ed è più che legittima, specie considerando il panorama deprimente dell agricoltura in Italia ai giorni

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue :

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue : Cos è la graniglia? L utensile della granigliatrice : la graniglia La graniglia è praticamente l utensile della granigliatrice: si presenta come una polvere costituita da un gran numero di particelle aventi

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA Nicola Mazzei - Antonella Mazzei Stazione sperimentale per i Combustibili - Viale A. De Gasperi, 3-20097 San Donato Milanese Tel.:

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

TOASTER. Istruzioni per l uso

TOASTER. Istruzioni per l uso TOASTER Istruzioni per l uso 5 4 3 1 6 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO 1) Manopola temporizzatore 2) Tasto Stop 3) Leva di accensione 4) Bocche di caricamento 5) Pinze per toast 6) Raccoglibriciole estraibile

Dettagli

IL FERRO Fe. Che cos è la siderurgia? E l insieme dei procedimenti per trasformare i minerali di ferro in Prodotti Siderurgici.

IL FERRO Fe. Che cos è la siderurgia? E l insieme dei procedimenti per trasformare i minerali di ferro in Prodotti Siderurgici. IL FERRO Fe 1 Il ferro è un metallo di colore bianco grigiastro lucente che fonde a 1530 C. E uno dei metalli più diffusi e abbondanti sulla terra e certamente il più importante ed usato: navi, automobili,

Dettagli

technostuk 2-12 09/13 127

technostuk 2-12 09/13 127 technostuk 2-12 09/13 127 TECHNOSTUK 2-12 Sigillante cementizio per fughe da 2 a 12 mm. La protezione attiva di Microshield System aiuta a prevenire la crescita di batteri, funghi e muffe, che possono

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

pianeti terrestri pianeti gioviani migliaia di asteroidi (nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove)

pianeti terrestri pianeti gioviani migliaia di asteroidi (nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove) mappa 3. Il sistema solare IL SISTEMA SOLARE il Sole Mercurio pianeti terrestri Venere Terra Marte 8 pianeti Giove Il Sistema solare 69 satelliti principali pianeti gioviani Saturno Urano Nettuno migliaia

Dettagli

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive.

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. Un testo della redazione di Electro Online, il tuo esperto online. Data: 19/03/2013 Nuove regole per i condizionatori

Dettagli

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum);

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum); Farro Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il farro, nome comune usato per tre differenti specie del genere Triticum, rappresenta il più antico tipo di frumento coltivato, utilizzata dall'uomo come nutrimento

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

ECO PLA Form Futura Opaco 1240 Kg/m³ 210 C 40 / 80 mm/s 0,75 Kg ± 2% Premium PLA Form Futura Semi trasparente 1250 Kg/m³ 180 C - 200 C -- 1 Kg ± 2%

ECO PLA Form Futura Opaco 1240 Kg/m³ 210 C 40 / 80 mm/s 0,75 Kg ± 2% Premium PLA Form Futura Semi trasparente 1250 Kg/m³ 180 C - 200 C -- 1 Kg ± 2% Materiale Venduto da Trasparenza Densità (21.5 ) Temperatura di fusione Velocita' consigliata Bobina (peso netto) ECO PLA Opaco 1240 Kg/m³ 210 C 40 / 80 mm/s 0,75 Kg ± 2% Premium PLA Semi trasparente 1250

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Ne forniamo alcuni esempi.

Ne forniamo alcuni esempi. Con il termine coordinamento oculo-manuale si intende la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva e l azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità. Per sviluppare questa

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco Carta dei Vini 2015 Vini SPUMANTI Franciacorta Cuve Imperiale Brut Superiore Brut Berlucchi Regione LOMBARDIA Uve Chardonnay e Pinot Nero Vino Bouquet ricco e persistente,con note fruttate e floreali.

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA COME DEFINISCE LA QUALITÀ DI UNA BEVANDA CALDA? Esigenze per la macchina da caffè del futuro. Il piacere di una deliziosa bevanda aggiunge qualità in

Dettagli

Solo il meglio sotto ogni profilo!

Solo il meglio sotto ogni profilo! Solo il meglio sotto ogni profilo! Perfetto isolamento termico per finestre in alluminio, porte e facciate continue Approfittate degli esperti delle materie plastiche Voi siete specialisti nella produzione

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

CHE COS È IL CLIMA? Gli elementi del clima. Scopro le parole. 1 Voyager 4, pagina 159

CHE COS È IL CLIMA? Gli elementi del clima. Scopro le parole. 1 Voyager 4, pagina 159 CHE COS È IL CLIMA? L atmosfera: è l aria che circonda la Terra. Ti è capitato di vedere in televisione o su un giornale le previsioni del tempo? La persona che parla spiega che cosa succede nell aria

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Controllo della varroa in apicoltura biologica. Formiche e forbicine possono rimuovere gli acari dall inserto.

Controllo della varroa in apicoltura biologica. Formiche e forbicine possono rimuovere gli acari dall inserto. PROMEMORIA Controllo della varroa in apicoltura biologica In breve Mantenere la varroa sotto controllo continua a essere la principale sfida degli apicoltori. Il promemoria presenta due metodi diversi

Dettagli

Disciplinare di produzione del Formaggio Castelmagno Denominazione di Origine Protetta (DOP)

Disciplinare di produzione del Formaggio Castelmagno Denominazione di Origine Protetta (DOP) Disciplinare di produzione del Formaggio Castelmagno Denominazione di Origine Protetta (DOP) Art. 1 La Denominazione di Origine Protetta Castelmagno è riservata esclusivamente al formaggio che risponde

Dettagli

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Le piante Le piante Piante senza fiori Piante con fiori La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Piante senza fiori Milioni di anni fa esistevano sulla Terra soltanto piante senza fiori

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

Manuale sull illuminazione UV www.dohse-terraristik.com

Manuale sull illuminazione UV www.dohse-terraristik.com Manuale sull illuminazione UV La corretta illuminazione dei terrari è importante per il benessere degli animali da terrario e per il successo dell allevamento. In ciò rivestono particolare importanza determinate

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Applicazione del gel. Con lo spazzolino per unghie rimuovere dall unghia e dalla pelle circostante la polvere di limatura.

Applicazione del gel. Con lo spazzolino per unghie rimuovere dall unghia e dalla pelle circostante la polvere di limatura. Nelle figure seguenti illustriamo la tecnica di applicazione dei nostri gel con l'uso della tip. Da questa dimostrazione si può apprezzare come il Gel System sia semplice e veloce da usare, in quanto non

Dettagli

Istruzioni per l'uso Guida alla carta

Istruzioni per l'uso Guida alla carta Istruzioni per l'uso Guida alla carta Per un uso corretto e sicuro, leggere le Informazioni sulla sicurezza riportate nel manuale "Leggere prima di iniziare" prima di utilizzare la macchina. SOMMARIO

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

FONTI ENERGETICHE IN SICILIA

FONTI ENERGETICHE IN SICILIA PROGETTO COMENIUS FONTI ENERGETICHE IN SICILIA Energia Solare Energia da gas Energia Eolica Energia da biomassa Energia Termica Energia da carbone Energia Idrica Energia Geotermica Centrale idroelettrica

Dettagli

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA 1 PRESENTAZIONE GENERALE 1. GENERALITÀ La presente relazione è relativa alla realizzazione di un nuovo impianto di produzione di energia elettrica.

Dettagli

1. Quando si devono potare le rose? 2. Come disporre i rami delle rose rampicanti? 3. Qual è il periodo migliore per piantare una rosa?

1. Quando si devono potare le rose? 2. Come disporre i rami delle rose rampicanti? 3. Qual è il periodo migliore per piantare una rosa? 1. Quando si devono potare le rose? a) I Rosai rampicanti e arbustivi: non si potano in quanto fioriscono sui rami (sarmenti) dell anno precedente; se potiamo, la produzione di fiori viene ridotta a circa

Dettagli

CARATTERISTIC HE-ALIMENTARI. buono da mensa ottimo per salse fragranza intensa

CARATTERISTIC HE-ALIMENTARI. buono da mensa ottimo per salse fragranza intensa CARATTRISTICH- CARATTRISTIC H-ALIMNTARI DV pomodoro ovale di daniele semina: febbraio trapianto: aprile-maggio raccolta: luglio-novembre buccia chiara, arancione se maturo, polpa compatta, pochi semi,

Dettagli

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale I Leader nella Tecnologia dell'agitazione Agitatori ad Entrata Laterale Soluzione completa per Agitatori Laterali Lightnin e' leader mondiale nel campo dell'agitazione. Plenty e' il leader di mercato per

Dettagli

Costruzioni in legno: nuove prospettive

Costruzioni in legno: nuove prospettive Costruzioni in legno: nuove prospettive STRUZION Il legno come materiale da costruzione: origini e declino Il legno, grazie alla sua diffusione e alle sue proprietà, ha rappresentato per millenni il materiale

Dettagli

Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano

Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano Art. 1 La zona di provenienza del latte destinato alla trasformazione del formaggio Pecorino Romano comprende l intero territorio delle regioni della

Dettagli

pasquale natuzzi Presidente e stilista Gruppo Natuzzi

pasquale natuzzi Presidente e stilista Gruppo Natuzzi DOLCE FAR NIENTE IN NATUZZI SOGNIAMO UN MONDO PIÙ CONFORTEVOLE. CHIAMATELA PASSIONE, MA È IL NOSTRO IMPEGNO PER DONARVI BENESSERE. PER NOI, UNA POLTRONA NON È UN SEMPLICE OGGETTO, ESSA HA UNA PRESENZA

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

Innesti e Tecniche di Riproduzione

Innesti e Tecniche di Riproduzione Data inizio: 7-11-2011 Alberi da frutto Innesti e Tecniche di Riproduzione Sommario Perché innestiamo? 1 Innesto a Spacco 2 Innesto a Corona 3 Innesto a Triangolo 4 Innesti a Occhio 5 Innesto a Spacco

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI 3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI L aerostato è un aeromobile che, per ottenere la portanza, ossia la forza necessaria per sollevarsi da terra e volare, utilizza gas più leggeri

Dettagli

IL MONDO DELLE PIANTE

IL MONDO DELLE PIANTE PROVINCIA DI BERGAMO Settore Politiche Sociali e Salute IL MONDO DELLE PIANTE 2010 Realizzato dall Istruttore Educativo: Colella Anna 1 INDICE Classificazione delle piante pag. 3 Le parti della pianta

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane Agrofarmaco biologico per la prevenzione delle malattie fungine del terreno TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane NOVITà TELLUS: la nuova risorsa per una crescita vigorosa TELLUS

Dettagli

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Vademecum operativo Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge 11 agosto 2014, n. 116 che converte il Dl 91/2014,

Dettagli

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca La Spezia 20 ottobre 2009 Requisiti : Strutturali (Strutture ed attrezzature) Funzionali Requisiti strutturali : n Applicabili a tutte le imbarcazioni

Dettagli

L'importanza di una corretta carteggiatura

L'importanza di una corretta carteggiatura L'importanza di una corretta carteggiatura La preparazione delle superfici, ed in particolare la carteggiatura, concorrono al risultato finale del trattamento di pitturazione, giocando un ruolo fondamentale

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

MODENA E IL SUO CLIMA

MODENA E IL SUO CLIMA Comune di Modena - SERVIZIO STATISTICA: note divulgative Pagina 1 di 2 MODENA E IL SUO CLIMA Modena, pur non essendo estranea al fenomeno del riscaldamento generalizzato, continua ad essere caratterizzata

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4 Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura melo, pero, kiwi schede colturali - volume 4 I prodotti che AGM fabbrica con destinazione speciale per frutteti, sono stati testati

Dettagli

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente.

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente. Handöl 26 Magnifici focolari Handöl 26T e Handöl 26K sono le prime stufe di grandi dimensioni della serie Handöl 20. Un magnifico focolare di produzione svedese per tutti coloro che sono alla ricerca di

Dettagli

CONSORZIO PER LA TUTELA DEL FORMAGGIO ASIAGO VICENZA. DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DOP ASIAGO (D.M.03/08/2006 Gazzetta.Ufficiale n.

CONSORZIO PER LA TUTELA DEL FORMAGGIO ASIAGO VICENZA. DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DOP ASIAGO (D.M.03/08/2006 Gazzetta.Ufficiale n. CONSORZIO PER LA TUTELA DEL FORMAGGIO ASIAGO VICENZA DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DOP ASIAGO (D.M.03/08/2006 Gazzetta.Ufficiale n. 190 del 17/08/06) Art. 1 Denominazione La denominazione di origine protetta

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI A) Vite di regolazione del minimo. B) Getto MAX C) Getto MIN D) Vite corta coperchio camera del galleggiante E) Vite lunga coperchio camera del galleggiante

Dettagli