ABCD. Università degli Studi di Palermo. IAS : normativa di riferimento e contenuti innovativi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ABCD. Università degli Studi di Palermo. IAS : normativa di riferimento e contenuti innovativi"

Transcript

1 Università degli Studi di Palermo Corso di Economia degli Intermediari finanziari Prof. Francesco Faraci IAS : normativa di riferimento e contenuti innovativi Raffaele Mazzeo 24 novembre 2003

2 Alcuni luoghi comuni del dibattito sugli IAS 2 Il sistema bancario si oppone alla introduzione dello IAS Adottare gli IAS sarà simile a qualsiasi altro progetto contabile la Contabilità deve stabilire come applicare le nuove regole e comunicarle Non dobbiamo coinvolgere il front-office troppo loro vogliono solo sapere quali sono le regole Non vedo l urgenza abbiamo tempo fino al 2005 E tutto sotto controllo mi è venuta a trovare una società di consulenza dicendo che c è un software che risolve tutti i nostri problemi Il nostro sistema di reporting è sufficientemente flessibile fare dei cambiamenti per un nuovo standard contabile è fattibile Gli IAS non possono essere differenti da quello che facciamo oggi

3 Quadro normativo: gli attori 3 I principali attori coinvolti nel processo sono: IASB (International Accounting Standards Board); EFRAG (European Financial Reporting Advisory Group); CRC-ARC (Comitato di Regolamentazione Contabile); CESR (The Committee of European Securities Regulators) OIC (Organismo Italiano della Contabilità); CONSOB; BANCA D ITALIA; ISVAP; ABI; ANIA Altre associazioni di categoria

4 Quadro normativo e processo di recepimento L Europa ha già avviato il cambiamento con tre importanti iniziative: Direttiva del Parlamento Europeo del settembre 2001 (direttiva fair value) in modifica delle direttive 78/660/CEE, 83/349/CEE e 86/635/CEE per quanto riguarda le regole di valutazione per i conti annuali e consolidati di taluni tipi di società nonché di banche e di altre istituzioni finanziarie prevede che: gli Stati membri autorizzano, o impongono, per tutte le società o per talune categorie, la valutazione al fair value degli strumenti finanziari, compresi gli strumenti finanziari derivati. L autorizzazione o l obbligo possono essere limitati ai conti consolidati definiti nella Dir 83/349/CEE ; gli Stati membri mettono in vigore le disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative necessarie per conformarsi alla presente direttiva anteriormente al 1 gennaio Regolamento CE n.1606/2002, del 19 luglio 2002 prevede: l obbligo delle società europee quotate (ca ) di applicare gli IAS nei bilanci consolidati dal 2005 ; facoltà per gli stati membri di estendere tale principio, sotto forma di obbligo o di opzioni, anche ai bilanci individuali ed alle società non quotate; facoltà di posticipare al 2007 l obbligo di adozione degli IAS per le società che hanno emesso soltanto titoli di debito quotati ovvero che hanno applicato principi contabili internazionali (ad es. US GAAP) prima della pubblicazione del regolamento.

5 Segue - Quadro normativo e processo di recepimento Proposta di modifica delle direttive aventi ad oggetto i conti annuali e consolidati di società, banche e imprese finanziarie, e imprese di assicurazione (direttive 78/660/CEE, 83/349/CEE, 86/635/CEE e 91/674/CEE), volta ad avvicinare le direttive contabili ai principi IAS (adottata il 6 maggio e da pubblicare nella GUCE). Entro il 1 gennaio 2005

6 Processo di adozione degli IAS 6 Attuale contesto normativo Direttive contabili europee Recepimento in Italia delle Direttive contabili europee Provvedimenti della Banca d Italia Forniscono i criteri generali consentendo spesso agli Stati membri la possibilità di scelta tra piu alternative Applicazione delle disposizioni generali delle direttive tenendo conto del contesto normativo nazionale Dlgs 87/92 Emanazione di disposizioni tecniche relativamente agli aspetti non disciplinati dai decreti di recepimento delle direttive europee Circ 166/92 e successivi aggiornamenti Dal 1 gennaio 2005: nuovo contesto normativo Principi contabili internazionali omologati dalla Commissione Europea

7 Processo di recepimento 7 Regolamento CE 1606/2002 REGOLAMENTO 1606/2002 consolidat o Società quotate individuale consolidat o Società non quotate individuale Società che emettono titoli di debito ovvero hanno applicato principi contabili internazionali (ad es. US GAAP) prima della pubblicazione del regolamento. IAS OBBLIGATORI Facoltà per gli Stati membri Facoltà di posticipare al 2007 l obbligo di adozione degli IAS IAS OBBLIGATORI o IAS OPZIONALI

8 Processo di recepimento : Esercizio delle opzioni del Regolamento della CE 8 Modifiche in legge comunitaria 2003 ( esercizio delle opzioni - proposta approvata). Società quotate Società controllate da società quotate Altre società (escluse quelle minori) Società minori (art bis c.c.) consolidato individuale individuale consolidato individuale individuale IAS OBBLIGATORI IAS OBBLIGATORI Banche ed intemediari finanziari vigilati (art. 107 TUB) IAS OPZIONALI IAS OBBLIGATORI ESCLUSIONE APPLICAZIONE IAS In considerazione del fatto che le soluzioni tecniche degli IAS sono più avanzate per l esercizio efficiente dell attività di vigilanza, le segnalazioni di vigilanza saranno allineate agli IAS per consentire: Banca d Italia continuerà a disciplinare le forme tecniche dei bilanci (art. 55 L comunitaria) SCHEMI OBBLIGATORI PRESCRITTIVI O RACCORDO CON LE SEGNALAZIONI? il miglioramento della loro capacità informativa e la inclusione di elementi rilevanti attualmente non gestiti; l eventuale comparabilità dei patrimoni di vigilanza determinati secondo principi e regole differenti.

9 Processo di recepimento: aggiornamento 9 16 luglio 2003: il Comitato di regolamentazione contabile (CRC-ARC) dell UE ha approvato la proposta di Regolamento applicativo degli IAS della Commissione Europea Il regolamento prevede di rendere concretamente operativa l applicazione degli IAS in vigore al 14 settembre 2002 ad esclusione degli IAS 32 & 39, e la loro pubblicazione nella GUCE in lingua italiana; saranno pubblicati sulla gazzetta ufficiale solo i paragrafi degli IAS e non le relative appendici (comprese quelle che costituiscono parte integrante del principio). (pubblicazione avvenuta ad ottobre 2003) 23 settembre 2003: Il Senato ha approvato una correzione alla legge comunitaria di recepimento del regolamento. Nell emendamento si amplia la categoria dei soggetti che dovranno applicare i nuovi principi contabili internazionali. 29 settembre 2003 : la Commissione UE ha approvato definitivamente il Regolamento di Omologazione (regolamento applicativo)

10 L impatto dei principi IAS nelle Istituzioni Creditizie ABCD Leggenda rating: A B ALTO 10 ALTO/MEDIO DESCRIZIONE IAS C D MEDIO/BASSO BASSO 30 Disclosures in the financial statements A 32 Financial instruments: disclosure and presentation A 39 Financial instruments: recognition and measurement A 14 Segment reporting A 17 Leasing B 19 Employee benefit B 22 Business Combination B 27 Consolidation financial statements B 1 Presentation of financial statements C 2 Inventories C 7 Cash flow statement C 8 Net profit or loss for the period C 11 Construction contracts C 12 Income taxes C 18 Revenue recognition C 21 The effect of changes in foreing currency rates C 24 Related parties C 26 Accounting and reporting by Retirement Benefit Plan C 28 Accounting for investements in associates C 31 Financial reporting of interests in joint ventures C 33 Earning per share C 35 Discontinuing operation C 36 Impairment of assets C 37 Provision C 38 Intangible assets C 10 Events after balance sheet date D 16 Property, plant and equipments D 34 Interim reporting D

11 Altri IAS di interesse oltre agli IAS 32&39 11 IFRS1 First time application : Applicazione retroattiva e differenze a patr. netto IAS 17 Leasing: si adotta la metodologia finanziaria (crediti e debiti) IAS 19 Compensi al personale: il TFR si attualizza stock options IAS 21 Partite in valuta: Le partite monetarie si rivalutano con effetto sul conto economico IAS 22 Business combination: un principio sulle acquisizioni e fusioni IAS 27 Consolidato: si consolidano tutte le società (es. banche e assicurazioni) IAS 30 Note al bilancio delle istituzioni finanziarie : in corso di revisione IAS 36 Impairment: regole specifiche per verificare recuperabilità degli attivi IAS 38 Immobilizzazioni immateriali: alcune spese non piu capitalizzabili IAS 40 Immobili detenuti a scopo di investimento: al costo o al valore di mercato + IAS 14, 24, 33 : IAS di disclosure: Informazioni Settoriali, Parti Correlate, Utile per Azione

12 Time line 12 Date of transition Reporting date 1 Jan Dec Dec 2005 Comparative period First IFRS financial statements

13 IAS 32 & 39: Effect of first-time application financial institutions UBS % of opening equity Commerzbank HVB Group Bank Austria Dresdner Bank BHF Bank Erste Bank Julius Baer Nordic Invest Bank Allianz Weighted Average

14 Principi Principi nazionali nazionali US GAAP US GAAP ABCD La conversione dei bilanci dai principi contabili italiani ad altri principi contabili ha prodotto impatti significativi 14 (dati in milioni di Euro) 2002 ROE Principi Nazionali US GAAP Patrimonio Netto Utile Patrimonio Netto Utile SANPAOLO IMI ENI ,4% 17,4% -7,4% 19,0% Gli effetti della applicazione degli US-GAAP sui bilanci delle società quotate sul mercato americano

15 Calendario di alcuni progetti IASB ( ) 15 Ad oggi la normativa non è stata ancora del tutto definita Secondo semestre 2002 Primo semestre 2003 Secondo semestre IAS 32 & 39 ED 2 a ED IAS 32 e 39 Def. IAS 39 - Macrohedge ED 2 a ED IAS 39 macrohedge Def. Prima applicazione degli IFRS ED IFRS def. Business combination - I ED IFRS def. Share-based payments ED IFRS def. Contratti assicurativi ED IFRS def. Legenda: ED: Exposure Draft; IFRS: International Financial Reporting Standards

16 Piu in dettaglio la tempistica IAS 32 IAS 39 è la seguente 16 3 trim trim trim trim /01/ /03/2005 IAS 39: FV macrohedge IAS 32 e IAS 39: Escluso FV macrohedge Bozza Definitivo Definitivo Gazzetta Ufficiale (previsione) Non retroattività Primo bilancio IAS

17 L armonizzazione degli IAS nel contesto normativo 17 Il processo di cambiamento impatta su: NORMATIVA CIVILISTICA ( riforma del diritto societario); NORMATIVA FISCALE (Riforma tributaria); NORMATIVA DI VIGILANZA (Basilea 2).

18 Contenuto dello IAS 39 (Macro Indice) 18 pp 8-26 Definizioni Esistenti dallo IAS 32 pp Aggiuntive IAS 39 Sviluppo delle definizioni Derivati Incorporati Rilevazione Rilevazione iniziale Storno - cancellazione pp Valutazione Valutazione iniziale Valutazione successiva pp pp Copertura Copertura di Fair Value Informativa integrativa Copertura di Flussi Finanziari Copertura di Investimenti in Entità Estere

19 Categoria Classificazione 4 categorie di strumenti finanziari (IAS p 10) Definizione 19 Strumenti di negoziazione (held for trading) IAS pp 18, 103 Crediti originati dall impresa IAS p 19 Investimenti posseduti sino a scadenza (held-to-maturity) IAS pp Attività finanziarie disponibili per la vendita (available for sale) IAS p 103 Attività e passività finanziarie acquisite principalmente con lo scopo di generare profitto dalle fluttuazioni di breve periodo del fair value Tutti i derivati (ad esclusione di quelli di copertura ) Attività finanziarie originate dall impresa fornendo denaro (o altri beni ) ad un debitore. Non vengono incluse fra quelle mantenute a scadenza e vengono trattate separatamente Attività finanziarie a scadenza fissa e con pagamenti fissi (o determinabili) che un impresa ha l intenzione e la capacità di mantenere sino alla scadenza Attività finanziarie che non rientrano fra: Crediti originati dall impresa Investimenti posseduti sino a scadenza Strumenti finanziari di negoziazione

20 IAS 39 cambierà in modo significativo la contabilizzazione degli strumenti finanziari 20 I derivati e altre categorie Tutti i derivati sono rilevati nello stato patrimoniale Sopra la linea (IAS p 69) di strumenti finanziari sono misurati al fair value (IAS p 69) Il fair value dello strumento di copertura è la base dell hedge accounting (IAS p 136)

21 IAS 39: il fair value è la base per l applicazione dell hedge accounting 21 Valutazione della posizione coperta Visione precedente Valutazione dello strumento di copertura Valutazione della posizione coperta IAS 39 hedge accounting Valutazione dello strumento di copertura

22 IAS 39 Tipologie di hedge accounting 22 Attività a tasso variabile Passività a tasso variabile Transazioni future Copertura di flussi finanziari Copertura di fair value Attività a tasso fisso Passività a tasso fisso Copertura investimenti esteri Investimenti netti in operazioni estere

ABCD. Università degli Studi di Palermo. IAS 39: Gli strumenti finanziari e l hedging accounting

ABCD. Università degli Studi di Palermo. IAS 39: Gli strumenti finanziari e l hedging accounting Università degli Studi di Palermo Corso di Economia degli Intermediari finanziari Prof. Francesco Faraci IAS 39: Gli strumenti finanziari e l hedging accounting Raffaele Mazzeo 9 dicembre 2003 IAS 39:

Dettagli

Piacenza, 20 marzo 2003. Prof. Marco Allegrini allegrin@ec.unipi.it

Piacenza, 20 marzo 2003. Prof. Marco Allegrini allegrin@ec.unipi.it Piacenza, 20 marzo 2003 Prof. Marco Allegrini allegrin@ec.unipi.it I domini dell armonizzazione Armonizzazione de jure Armonizzazione de facto Norme e principi contabili Armonizzazione Bilanci effettivamente

Dettagli

L applicazione dei principi IAS nell ordinamento italiano

L applicazione dei principi IAS nell ordinamento italiano Approfondimenti Bilancio L applicazione dei principi IAS nell ordinamento italiano di Paolo Moretti Alla luce delle disposizioni nazionali e comunitarie l applicazione dei principi contabili internazionali

Dettagli

Dal bilancio italiano al bilancio IFRS: applicazioni pratiche dei principi contabili internazionali

Dal bilancio italiano al bilancio IFRS: applicazioni pratiche dei principi contabili internazionali PERCORSO Dal bilancio italiano al bilancio IFRS: applicazioni pratiche dei principi contabili internazionali Brescia, dal 12 al 27 maggio 2009 Programma I Modulo Dal bilancio italiano al bilancio IFRS

Dettagli

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement 1 Argomenti trattati 1) 1) Principali contenuti 2) 2) IAS 32 Financial Instruments: Disclosure

Dettagli

L International Accounting Standards Board (IASB) e l Unione Europea

L International Accounting Standards Board (IASB) e l Unione Europea Università degli Studi di Trieste Ragioneria Generale ed Applicata (corso magistrale) Modulo di Ragioneria Internazionale L International Accounting Standards Board (IASB) e l Unione Europea di 1 I think

Dettagli

Rappresentazione e valutazione degli strumenti finanziari

Rappresentazione e valutazione degli strumenti finanziari Università degli Studi di Trieste Ragioneria Generale ed Applicata (corso magistrale) Modulo di Ragioneria Internazionale Rappresentazione e valutazione degli strumenti finanziari di 1 Principi IFRS rilevanti

Dettagli

Introduzione agli IAS

Introduzione agli IAS Introduzione agli IAS Lucidi delle relazioni di Giovanni Pappalardo Istituto Poster - Vicenza Milano - 28 Maggio 2008 1 Agenda 1. Il percorso verso i principi contabili internazionali (IAS/IFRS) 2. I postulati,

Dettagli

L introduzione dei principi contabili internazionali nel sistema bancario italiano

L introduzione dei principi contabili internazionali nel sistema bancario italiano APB Milano, 20 novembre 2003 L introduzione dei principi contabili internazionali nel sistema bancario italiano Carlo Calandrini Banca d Italia 1 Indice l l l l l Il quadro normativo Le principali novità

Dettagli

LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DEI DERIVATI: UN INTRODUZIONE. Guido Modugno

LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DEI DERIVATI: UN INTRODUZIONE. Guido Modugno LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DEI DERIVATI: UN INTRODUZIONE Guido Modugno Programma dell intervento 1. Il quadro generale : le fonti 2. Il trattamento contabile secondo i principi internazionali: a. Un

Dettagli

Banche: valutazione degli strumenti finanziari e dei finanziamenti

Banche: valutazione degli strumenti finanziari e dei finanziamenti Banche: valutazione degli strumenti finanziari e dei finanziamenti Siena, giugno 2012 dr GILIBERTO Camillo Le opinioni espresse non impegnano le responsabilità delle società di appartenenza Riproduzione

Dettagli

pwc.com/it Strumenti finanziari IAS 32 e IAS 39

pwc.com/it Strumenti finanziari IAS 32 e IAS 39 pwc.com/it Strumenti finanziari IAS 32 e IAS 39 Financial Instrument Gli IFRS sono principi di rappresentazione della realtà economica di un certa azienda o reporting entity Nell ambito della realtà economica

Dettagli

(G.U.U.E n. L 282 del 26 ottobre 2005)

(G.U.U.E n. L 282 del 26 ottobre 2005) REGOLAMENTO (CE) N. 1751/2005 DELLA COMMISSIONE del 25 ottobre 2005 che modifica il regolamento (CE) n. 1725/2003 della Commissione che adotta taluni principi contabili internazionali conformemente al

Dettagli

Lez. 2. I principi contabili

Lez. 2. I principi contabili Lez. 2 I principi contabili Il riconoscimento al bilancio del ruolo di strumento informativo a 360 impone al redattore del bilancio l obbligo di tenere un comportamento corretto......ma i redattori avvertivano

Dettagli

Prima applicazione dei principi contabili internazionali IAS/IFRS

Prima applicazione dei principi contabili internazionali IAS/IFRS Prima applicazione dei principi contabili internazionali IAS/IFRS Prima adozione degli IAS/IFRS Note tecniche di commento all applicazione dei principi contabili internazionali IAS/IFRS in sede di prima

Dettagli

L allegato al regolamento (CE) n. 1725/2003 è modificato come segue:

L allegato al regolamento (CE) n. 1725/2003 è modificato come segue: 26.10.2005 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 282/3 REGOLAMENTO (CE) N. 1751/2005 DELLA COMMISSIONE del 25 ottobre 2005 che modifica il regolamento (CE) n. 1725/2003 della Commissione che adotta

Dettagli

SCHEMI di un BILANCIO «IAS/IFRS»

SCHEMI di un BILANCIO «IAS/IFRS» SCHEMI di un BILANCIO «IAS/IFRS» Linee guida per il contenuto e per la struttura dei prospetti di stato patrimoniale e conto economico e del prospetto delle variazioni di patrimonio. di Alessio Iannucci

Dettagli

Il bilancio bancario : gli aspetti principali dei principi IAS/IFRS e i problemi attuali derivanti dalla loro applicazione

Il bilancio bancario : gli aspetti principali dei principi IAS/IFRS e i problemi attuali derivanti dalla loro applicazione Il bilancio bancario : gli aspetti principali dei principi IAS/IFRS e i problemi attuali derivanti dalla loro applicazione Bergamo, 18 e 21 maggio 2009 Anna Bonicelli Renzo Parisotto INDICE Introduzione

Dettagli

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE Prof. Giovanni Frattini Dal cap. 5 Il bilancio pubblico - L introduzione dei principi contabili

Dettagli

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri. L 77/42 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 24.3.2010 REGOLAMENTO (UE) N. 244/2010 DELLA COMMISSIONE del 23 marzo 2010 che modifica il regolamento (CE) n. 1126/2008 della Commissione che adotta taluni

Dettagli

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005 1 Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS 8 settembre 2005 Indice 2 N Slide Introduzione 3 Totale impatti 4 IFRS con influenza sul Gruppo 5 CE: riconciliazione Anno 2004-1 6 Descrizione dei principali IFRS

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006 Marcolin S.p.A. Transizione ai Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) Premessa In ottemperanza al Regolamento Europeo n. 1606 del 19

Dettagli

Milano 8 aprile 2005 Università Bocconi Aula Magna

Milano 8 aprile 2005 Università Bocconi Aula Magna Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi & Centro Newfin Università Bocconi IAS-IFRS E IMPRESE BANCARIE: Impatti gestionali, organizzativi e contabili Milano 8 aprile 2005 Università Bocconi Aula Magna

Dettagli

Contabilità regolatoria dei Mercati e dei Servizi di rete fissa dell esercizio 2006. Principi e criteri di Separazione Contabile e

Contabilità regolatoria dei Mercati e dei Servizi di rete fissa dell esercizio 2006. Principi e criteri di Separazione Contabile e TELECOM ITALIA CONFIDENZIALE - RISERVATO AD AGCOM NON ACCESSIBILE E NON PUBBLICABILE - Contabilità regolatoria dei Mercati e dei Servizi di rete fissa dell esercizio 2006 Principi e criteri di Separazione

Dettagli

Indice Presentazione Il bilancio bancario. Evoluzione e rivoluzione nell informativa La normativa di riferimento e gli schemi del bilancio bancario

Indice Presentazione Il bilancio bancario. Evoluzione e rivoluzione nell informativa La normativa di riferimento e gli schemi del bilancio bancario Indice Presentazione di Michele Rutigliano 1 Il bilancio bancario. Evoluzione e rivoluzione nell informativa 1 di Giuseppe Ceriani e Beatrice Frazza 1.1 Gli interventi del legislatore in tema di contenuto

Dettagli

OIC GUIDA OPERATIVA PER LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS)

OIC GUIDA OPERATIVA PER LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS) OIC GUIDA OPERATIVA PER LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS) BOZZA FINALE APPROVATA DAL COMITATO ESECUTIVO IL 30 MAGGIO 2005 E TRASMESSA ALLE AUTORITÀ COMPETENTI (versione in

Dettagli

Premessa... 1. Principi contabili nazionali... 1. Principi contabili internazionali (IAS IFRS)... 4

Premessa... 1. Principi contabili nazionali... 1. Principi contabili internazionali (IAS IFRS)... 4 Sommario Premessa... 1 Principi contabili nazionali... 1 Principi contabili internazionali (IAS IFRS)... 4 Principi contabili nazionali e internazionali: una diversa filosofia... 6 Premessa Colgo l occasione

Dettagli

GUIDE OPERATIVE. Guida 1. Guida operativa per la transizione ai principi contabili internazionali (IAS/IFRS) ottobre 2005. (versione in sola lettura)

GUIDE OPERATIVE. Guida 1. Guida operativa per la transizione ai principi contabili internazionali (IAS/IFRS) ottobre 2005. (versione in sola lettura) OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ GUIDE OPERATIVE Guida operativa per la transizione ai principi contabili internazionali (IAS/IFRS) Guida 1 ottobre 2005 (versione in sola lettura) Copyright OIC PRESENTAZIONE

Dettagli

OIC GUIDA OPERATIVA PER LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS)

OIC GUIDA OPERATIVA PER LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS) OIC GUIDA OPERATIVA PER LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS) BOZZA PER COMMENTI 20 DICEMBRE 2004 Si prega di inviare eventuali osservazioni non oltre il 20 febbraio 2005 Fondazione

Dettagli

di Massimiliano Di Pace

di Massimiliano Di Pace I PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI PER LE PMI: UNA PROSPETTIVA PER IL 2008 di Massimiliano Di Pace Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa Sommario Introduzione...3 I commenti dell'organismo

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS) Pag. 1 1 INDICE Premessa... 3 PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS1)... 4 RICONCILIAZIONI RICHIESTE DALL IFRS 1...

Dettagli

Ifrs applicabili anche alle PMI: come e quando?

Ifrs applicabili anche alle PMI: come e quando? Principi contabili internazionali Bilancio Ifrs applicabili anche alle PMI: come e quando? di Riccardo Bauer (*) L importanza delle imprese di piccola e media dimensione nel tessuto economico del nostro

Dettagli

Fondo Interbancario di tutela dei depositi Milano, 27 novembre 2003. Il contesto normativo e istituzionale degli IFRS

Fondo Interbancario di tutela dei depositi Milano, 27 novembre 2003. Il contesto normativo e istituzionale degli IFRS Fondo Interbancario di tutela dei depositi Milano, 27 novembre 2003 Il contesto normativo e istituzionale degli IFRS Giovanni Carosio Banca d Italia 1 Indice 1. Il quadro normativo 2. Le principali novità

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) (DOCUMENTO SOGGETTO A VERIFICA, IN CORSO, DA PARTE DELLA SOCIETA DI REVISIONE) Nel 2002 l Unione europea ha adottato il regolamento n. 1606 in base

Dettagli

La struttura del bilancio negli IAS IFRS: cenni. Principi contabili e informativa finanziaria a.a. 2010-2011

La struttura del bilancio negli IAS IFRS: cenni. Principi contabili e informativa finanziaria a.a. 2010-2011 La struttura del bilancio negli IAS IFRS: cenni Principi contabili e informativa finanziaria a.a. 2010-2011 1 IAS 1 (versione rivista il 6 settembre 2007 omologato con Reg. 1274/08) Si applica per la presentazione

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 301/2013 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (UE) N. 301/2013 DELLA COMMISSIONE L 90/78 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 28.3.2013 REGOLAMENTO (UE) N. 301/2013 DELLA COMMISSIONE del 27 marzo 2013 che modifica il regolamento (CE) n. 1126/2008 della Commissione che adotta taluni

Dettagli

Gruppo Fiat Bilancio consolidato

Gruppo Fiat Bilancio consolidato Gruppo Fiat Bilancio 130 Conto economico 131 Conto economico complessivo 132 Situazione patrimoniale-finanziaria consolidata 134 Rendiconto finanziario 135 Variazioni del Patrimonio netto 136 Conto economico

Dettagli

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS 37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS Premessa Come indicato in Nota 1, La Società, nell ambito del progetto intrapreso nel 2008 afferente la transizione ai principi contabili internazionali

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI Prima adozione degli Note tecniche di commento all applicazione dei principi contabili internazionali in sede di prima applicazione Transizione

Dettagli

BANCA POPOLARE DI FONDI

BANCA POPOLARE DI FONDI BANCA POPOLARE DI FONDI BILANCIO DELL'IMPRESA AL 31 DICEMBRE 2014 (Schemi, nota integrativa ed allegati) 124 Esercizio 55 STATO PATRIMONIALE AL 31 DICEMBRE 2014 VOCI DELL ATTIVO 31/12/2014 31/12/2013 10.

Dettagli

Strumenti finanziari Ias n.32 e Ias n.39

Strumenti finanziari Ias n.32 e Ias n.39 Strumenti finanziari Ias n.32 e Ias n.39 Corso di Principi Contabili e Informativa Finanziaria Prof.ssa Sabrina Pucci Facoltà di Economia Università degli Studi Roma Tre a.a. 2004-2005 prof.ssa Sabrina

Dettagli

I potenziali impatti del nuovo IFRS 9 sul trading book. Roma, 4 dicembre 2012

I potenziali impatti del nuovo IFRS 9 sul trading book. Roma, 4 dicembre 2012 sul trading book Roma, 4 dicembre 2012 AGENDA I PROGETTI DI REVISIONE DELLO IAS 39 CLASSIFICAZIONE E MISURAZIONE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI NEL NUOVO IFRS9 LA REVISIONE DEL PERIMETRO DEL TRADING BOOK IN

Dettagli

BANCA POPOLARE DI APRILIA Società per azioni - Capitale Sociale Euro 6.671.440 i.v. Sede Sociale in Aprilia (LT) BILANCIO 2010 57 esercizio

BANCA POPOLARE DI APRILIA Società per azioni - Capitale Sociale Euro 6.671.440 i.v. Sede Sociale in Aprilia (LT) BILANCIO 2010 57 esercizio BANCA POPOLARE DI APRILIA Società per azioni - Capitale Sociale Euro 6.671.440 i.v. Sede Sociale in Aprilia (LT) BILANCIO 2010 57 esercizio SCHEMI DEL BILANCIO DELL'IMPRESA Stato patrimoniale al 31 dicembre

Dettagli

Note esplicative. Pirelli & C. S.p.A. è una società con personalità giuridica organizzata secondo l ordinamento della Repubblica Italiana.

Note esplicative. Pirelli & C. S.p.A. è una società con personalità giuridica organizzata secondo l ordinamento della Repubblica Italiana. parte straordinaria bilancio capogruppo BILANCIO consolidato BILANCIO di sostenibilità RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI NOTIZIE PRELIMINARI Note esplicative 1. Informazioni generali Pirelli & C. S.p.A. è

Dettagli

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015)

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it 1 Il Bilancio delle Banche L impatto degli IAS nelle valutazioni di fine esercizio 2 Le tipicità delle banche Le valutazioni

Dettagli

IAS/IFRS alla luce di Basilea 2

IAS/IFRS alla luce di Basilea 2 Profili fiscali e opportunità in vista di Basilea 2 Le opportunità connesse all adozione adozione degli Riccardo Bolla Commercialista in Genova e Milano Studio Professionisti CTS Bolla&Quaglia Riccardo

Dettagli

DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE

DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE SEMESTRALE AL 31 DICEMBRE 2014 1 Premessa In applicazione del D. Lgs. del 28 febbraio 2005, n. 38, Esercizio delle opzioni previste dall

Dettagli

IFRS 9 - processo di sostituzione dello IAS 39

IFRS 9 - processo di sostituzione dello IAS 39 Focus sulle principali recenti evoluzioni nel corpo dei principi contabili nazionali ed internazionali IFRS IFRS 9 - processo di sostituzione dello IAS 39 Francesco Chiulli 2 dicembre 2009 Indice Progetto

Dettagli

La dinamica economica, patrimoniale e finanziaria di impresa

La dinamica economica, patrimoniale e finanziaria di impresa Università degli Studi di Torino Laboratorio "Internazionalizzazione delle imprese: strategie di mercato e di investimento Le dinamiche economiche, patrimoniali e finanziarie dell impresa Massimo Battuello

Dettagli

IL BILANCIO ASSICURATIVO NELL OTTICA DI SOLVENCY 2 E DEI PRINCIPI IAS/IFRS

IL BILANCIO ASSICURATIVO NELL OTTICA DI SOLVENCY 2 E DEI PRINCIPI IAS/IFRS IL BILANCIO ASSICURATIVO NELL OTTICA DI SOLVENCY 2 E DEI PRINCIPI IAS/IFRS Ilaria Colivicchi Dipartimento di Matematica per le Decisioni Università degli Studi di Firenze Roma, 21 settembre 2011 PROCESSO

Dettagli

PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004

PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004 PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004 TRANSIZIONE AI PRINCIPI IAS/IFRS Fino al 2004 Telecom

Dettagli

Gli strumenti derivati e l hedge accounting in Unicredit

Gli strumenti derivati e l hedge accounting in Unicredit Gli strumenti derivati e l hedge accounting in Unicredit Roberto Monachino Managing Director UBM- Area Amministrazione e Bilancio Milano, 8 aprile 2005 Il presente documento integra un illustrazione orale

Dettagli

Bilancio consolidato

Bilancio consolidato 2013 Innovazione MERCATO Crescita Investimenti LAVORO 4 FILIERE Bilancio consolidato www.a2a.eu Indice 0.1 Prospetti contabili consolidati 4 Situazione patrimoniale-finanziaria 6 Conto economico 7 Conto

Dettagli

BILANCIO CIVISLISTICO, PROSPETTO DEI MOVIMENTI DEL PATRIMONIO NETTO, RENDICONTO FINANZIARIO E NOTE ESPLICATIVE 31/12/2005

BILANCIO CIVISLISTICO, PROSPETTO DEI MOVIMENTI DEL PATRIMONIO NETTO, RENDICONTO FINANZIARIO E NOTE ESPLICATIVE 31/12/2005 EMAN SOFTWARE S.P.A. Sede Lege Milano Vie Monza, 265 Capite Socie sottoscritto e interamente versato Euro 120.000= i.v. iscritta Registro Imprese di MILANO n. 04441590967 e n. 1747663 del R.E.A. della

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II Lezione 8 IFRS 5: Attività non correnti possedute per la vendita e attività operative cessate Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it

Dettagli

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili Dott. Alex Casasola 1 La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo Attendibilità della valutazione Di conseguenza.

Dettagli

IFRS NEWSLETTER N. 1/2015. 26 marzo 2015

IFRS NEWSLETTER N. 1/2015. 26 marzo 2015 ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI MILANO COMMISSIONE PRINCIPI CONTABILI IFRS NEWSLETTER N. 1/2015 26 marzo 2015 Sommario 1. PREMESSA INTRODUZIONE... 2 2. NOVITA IFRS... 3 2.1.

Dettagli

L aggiornamento dei Principi contabili nazionali

L aggiornamento dei Principi contabili nazionali Paola Costa L aggiornamento dei Principi contabili nazionali Con la pubblicazione definitiva del 5 agosto 2014, si è concluso il progetto di aggiornamento dei Principi contabili nazionali, con l eccezione

Dettagli

Innovazione MERCATO. Investimenti LAVORO. Crescita 4 FILIERE. Bilancio separato. www.a2a.eu

Innovazione MERCATO. Investimenti LAVORO. Crescita 4 FILIERE. Bilancio separato. www.a2a.eu 2013 Innovazione MERCATO Crescita Investimenti LAVORO 4 FILIERE Bilancio separato www.a2a.eu Indice 3 Sintesi economica, patrimoniale e finanziaria 0.1 Prospetti di bilancio 10 Situazione patrimoniale-finanziaria

Dettagli

Disponibilità liquide

Disponibilità liquide OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Disponibilità liquide BOZZA PER LA CONSULTAZIONE Si prega di inviare eventuali osservazioni preferibilmente entro il 15 luglio 2016 all indirizzo

Dettagli

Organismo Italiano di Contabilità Approvato Comitato Esecutivo in data 25 giugno 2003 00187 Roma, Via Poli 29 Tel. 06/6976681 Fax: 06/69766830

Organismo Italiano di Contabilità Approvato Comitato Esecutivo in data 25 giugno 2003 00187 Roma, Via Poli 29 Tel. 06/6976681 Fax: 06/69766830 L APPLICAZIONE IN ITALIA DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI E LA RIFORMA DELLA DISCIPLINA DEL BILANCIO INTERVENTI LEGISLATIVI RELATIVI ALLA DISCIPLINA DEL BILANCIO IN CONSIDERAZIONE DEL D.LGS. 17 GENNAIO

Dettagli

Transizione IAS Prima classificazione del portafoglio titoli

Transizione IAS Prima classificazione del portafoglio titoli 1 1 Transizione IAS Prima classificazione del portafoglio titoli IAS-IFRS e Imprese bancarie Convegno di studi Bocconi NEWFIN FITD 8 aprile 2005 Dott. Andrea Fornasier (BILANCIO SANPAOLO IMI SPA) 2 2 Categorie

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS PRIMA APPLICAZIONE DEGLI PRIMA APPLICAZIONE DEGLI Nella presente nota vengono riportate le informazioni richieste dall 1 e, in particolare, la descrizione degli impatti che la transizione agli ha determinato

Dettagli

Bilancio consolidato Anno 2008. Indice. 0.1 Prospetti contabili consolidati. 8 Rendiconto finanziario

Bilancio consolidato Anno 2008. Indice. 0.1 Prospetti contabili consolidati. 8 Rendiconto finanziario BILANCIO CONSOLIDATO 2008 Indice 0.1 Prospetti contabili consolidati 4 Stato patrimoniale 6 Conto economico 8 Rendiconto finanziario 10 Prospetto delle variazioni dei conti di patrimonio netto di Gruppo

Dettagli

FNM S.p.A. Bilancio dell esercizio chiuso al 31 dicembre 2014

FNM S.p.A. Bilancio dell esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 Bilancio dell esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 - Situazione Patrimoniale-finanziaria - Conto Economico - Altre componenti di Conto Economico complessivo - Patrimonio Netto - Rendiconto finanziario

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Informazioni sui rischi e sulle relative politiche di copertura. Parte G Operazioni di aggregazione riguardanti imprese o rami d azienda

Informazioni sui rischi e sulle relative politiche di copertura. Parte G Operazioni di aggregazione riguardanti imprese o rami d azienda NOTA INTEGRATIVA Parte A Politiche contabili Parte B Informazioni sullo Stato patrimoniale Parte C Informazioni sul Conto economico Parte D Redditività complessiva Parte E Informazioni sui rischi e sulle

Dettagli

Bilancio consolidato dell esercizio chiuso al 31 dicembre 2014

Bilancio consolidato dell esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 Bilancio consolidato dell esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 - Situazione Patrimoniale-finanziaria consolidata - Conto Economico consolidato - Altre componenti di Conto Economico complessivo consolidato

Dettagli

L applicazione dei principi contabili nei bilanci delle piccole e medie imprese

L applicazione dei principi contabili nei bilanci delle piccole e medie imprese Principi contabili internazionali L applicazione dei principi contabili nei bilanci delle piccole e medie imprese di Raffaele Marcello Già da diversi anni l International Accounting Standards Board ha

Dettagli

Coperture di rischio di cambio: un esempio pratico

Coperture di rischio di cambio: un esempio pratico Coperture di rischio di cambio: un esempio pratico di Claudia Mezzabotta (*) Le regole stabilite dallo IAS 39, Financial Instruments: Recognition and Measurement, in tema di hedge accounting concernono

Dettagli

IAS 32 e IAS 39: La rilevazione e la valutazione degli strumenti finanziari. Edgardo Palombini Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi

IAS 32 e IAS 39: La rilevazione e la valutazione degli strumenti finanziari. Edgardo Palombini Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi IAS 32 e IAS 39: La rilevazione e la valutazione degli strumenti finanziari Edgardo Palombini Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi L introduzione degli International Financial Reporting Standards

Dettagli

Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio

Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio Agenda Normativa di riferimento Disposizioni generali Schemi di bilancio individuale Stato patrimoniale Attivo Stato patrimoniale

Dettagli

PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE..

PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE.. INDICE PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE.. 4. VALUTAZIONE. 5. ALTRI ASPETTI. 6. OPERAZIONI CON AZIONI PROPRIE ALL INTERNO

Dettagli

L armonizzazione contabile

L armonizzazione contabile L armonizzazione contabile La globalizzazione dei mercati finanziari ha determinato una spinta notevole all armonizzazione dei bilanci delle società, tradizionalmente redatti secondo norme e principi che

Dettagli

Camozzi & Bonissoni. L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili. Francesco Assegnati. Camozzi & Bonissoni

Camozzi & Bonissoni. L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili. Francesco Assegnati. Camozzi & Bonissoni L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili Francesco Assegnati Camozzi & Bonissoni Studio Legale e Tributario Galleria San Carlo 6 20122 Milano www.camozzibonissoni.it Iter normativo

Dettagli

IAS1 Presentation of Financial statements

IAS1 Presentation of Financial statements Contenuto Modulo 2 IAS 1 Presentazione del bilancio IAS 7 Rendiconto finanziari IAS 8 - Correzione di errore, cambiamento di principi contabili, cambiamento di stime IAS1 Presentation of Financial statements

Dettagli

IFRS 1 - Transizione ai Principi contabili internazionali IAS IFRS, possibili sviluppi per le Piccole e Medie Imprese (PMI)

IFRS 1 - Transizione ai Principi contabili internazionali IAS IFRS, possibili sviluppi per le Piccole e Medie Imprese (PMI) Rivista IASIFRS IFRS 1 - Transizione ai Principi contabili internazionali IAS IFRS, possibili sviluppi per le Piccole e Medie Imprese (PMI) A cura di Dott. Simone Salvi - Dottore Commercialista e Revisore

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli e le partecipazioni

Dettagli

Le società tenute all adozione degli IAS e i criteri di valutazione delle immobilizzazioni

Le società tenute all adozione degli IAS e i criteri di valutazione delle immobilizzazioni Principi contabili internazionali Le società tenute all adozione degli IAS e i criteri di valutazione delle immobilizzazioni di Raffaele Artina e Valerio Artina (*) Introduzione L ADEMPIMENTO Approvazione

Dettagli

Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende

Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende STRUMENTI FINANZIARI VALUTAZIONE, CONTABILIZZAZIONE e DISCLOSURE: IAS 32, IAS 39, IFRS 7 IAS 32 Strumenti

Dettagli

Il conceptual framework del modello IAS/IFRS

Il conceptual framework del modello IAS/IFRS UNIVERSITA DI FOGGIA Corso di Contabilità e Bilancio Il conceptual framework del modello IAS/IFRS A.A. 2011/2012 INDICE Criterio del costo storico e criterio del fair value: aspetti sostanziali Principi

Dettagli

BILANCIO. Emanazione del nuovo principio contabile internazionale sul bilancio consolidato. Novità e presupposti di controllo.

BILANCIO. Emanazione del nuovo principio contabile internazionale sul bilancio consolidato. Novità e presupposti di controllo. CONTABILITà Guida alla Ifrs 10 «consolidated financial statements» Emanazione del nuovo principio contabile internazionale sul bilancio consolidato. Novità e presupposti di controllo. di Andrea Ferrari

Dettagli

IAS 39 e Basilea II: il trattamento dei crediti e le cartolarizzazioni. Raffaele Mazzeo KPMG

IAS 39 e Basilea II: il trattamento dei crediti e le cartolarizzazioni. Raffaele Mazzeo KPMG IAS 39 e Basilea II: il trattamento dei crediti e le cartolarizzazioni KPMG 0 0 Indice IAS e Basilea 2: i punti di convergenza IAS 39 Il trattamento dei crediti Il nuovo accordo di Basilea sul Capitale

Dettagli

Roma, 28 febbraio 2011

Roma, 28 febbraio 2011 CIRCOLARE N.7/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2011 OGGETTO: Le regole di determinazione del reddito dei soggetti tenuti alla adozione dei principi contabili internazionali IAS/IFRS - Parte

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE ECONOMICHE Classe LM/56. Insegnamento di Principi Contabili Internazionali

FACOLTA DI ECONOMIA. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE ECONOMICHE Classe LM/56. Insegnamento di Principi Contabili Internazionali FACOLTA DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE ECONOMICHE Classe LM/56 Insegnamento di Principi Contabili Internazionali SSD SECS P/07 CFU 9 A.A. 2014-2015 Docente: Prof. Michele Pisani E-mail:

Dettagli

Il bilancio delle banche e l analisi delle performance. Corso di Economia delle Aziende di Credito Prof. Umberto Filotto a.a.

Il bilancio delle banche e l analisi delle performance. Corso di Economia delle Aziende di Credito Prof. Umberto Filotto a.a. Il bilancio delle banche e l analisi delle performance Corso di Economia delle Aziende di Credito Prof. Umberto Filotto a.a. 2010/2011 Premessa Il bilancio bancario presenta caratteristiche distintive

Dettagli

La valutazione e rappresentazione nel bilancio IFRS dell investimento in titoli

La valutazione e rappresentazione nel bilancio IFRS dell investimento in titoli S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CRISI FINANZIARIA: valutazione e controllo dei titoli in portafoglio La valutazione e rappresentazione nel bilancio IFRS dell investimento in titoli Raffaella

Dettagli

Disponibilità liquide

Disponibilità liquide OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Disponibilità liquide BOZZA PER LA CONSULTAZIONE Si prega di inviare eventuali osservazioni preferibilmente entro il 15 luglio 2016 all indirizzo

Dettagli

Bilancio Separato Bilancio Separato 12 www.a2a.eu 20

Bilancio Separato Bilancio Separato 12 www.a2a.eu 20 Bilancio Separato Indice 3 Sintesi economica, patrimoniale e finanziaria 0.1 Prospetti di bilancio 12 Situazione patrimoniale-finanziaria 14 Conto economico 15 Conto economico complessivo 16 Rendiconto

Dettagli

CHIUSO AL 31.12.2013

CHIUSO AL 31.12.2013 2013 BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31.12.2013 71 FORMA E STRUTTURA INFORMAZIONI GENERALI Il bilancio di ACEA S.p.A. per l esercizio chiuso al 31 dicembre 2013 è stato approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

1450,00 + IVA 20% Comprensiva del coffee break. 1050,00 + IVA 20% Comprensiva del coffee break Sconto del 20% per i possessori della tessera

1450,00 + IVA 20% Comprensiva del coffee break. 1050,00 + IVA 20% Comprensiva del coffee break Sconto del 20% per i possessori della tessera Master in 6 giornate a numero chiuso (disposizione a banchi scuola) Master ias/ifrs L applicazione dei Principi Contabili Internazionali e la gestire del passaggio agli IAS/IFRS Destinatari Commercialisti

Dettagli

Fiat S.p.A. Bilancio d esercizio

Fiat S.p.A. Bilancio d esercizio 246 Conto economico 246 Conto economico complessivo 247 Situazione patrimoniale-finanziaria 248 Rendiconto finanziario 249 Variazioni del patrimonio netto 251 Conto economico ai sensi della Delibera Consob

Dettagli

IAS/IFRS: uno sguardo d insieme

IAS/IFRS: uno sguardo d insieme IAS/IFRS: uno sguardo d insieme Oramai la globalizzazione contabile è una realtà: i principi contabili nazionali sono destinati ad essere progressivamente sostituiti da una serie di principi e norme riconosciute

Dettagli

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Comunicato Stampa Risultati consolidati al 30 settembre 2006 Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Ricavi in crescita -

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA AL 31 DICEMBRE 2013 INDICE

BILANCIO CONSOLIDATO DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA AL 31 DICEMBRE 2013 INDICE BILANCIO CONSOLIDATO DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA AL 31 DICEMBRE 2013 INDICE 1 2 INDICE 1. Prospetti contabili consolidati...5 2. Note illustrative.15 3. Allegati...103 4. Relazione della società

Dettagli

F.T.A. FIRST TIME ADOPTION DEGLI I.A.S./I.F.R.S.

F.T.A. FIRST TIME ADOPTION DEGLI I.A.S./I.F.R.S. Sede in Dimaro (TN) Piazzale Folgarida n. 30 Capitale sociale Euro 34.364.414 i.v. Iscritta al n. 00124610221 del Registro delle Imprese di Trento Partita Iva: 00124610221 Codice Fiscale: 00124610221 REA

Dettagli

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015)

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it 1 Premessa La redazione del bilancio da parte degli amministratori rappresenta un attività di valutazione, ma soprattutto di

Dettagli