OPERAZIONE DI LOCAZIONE FINANZIARIA Leasing Finanziario

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OPERAZIONE DI LOCAZIONE FINANZIARIA Leasing Finanziario"

Transcript

1 OPERAZIONE DI LOCAZIONE FINANZIARIA Leasing Finanziario Le operazione di locazione finanziaria, nonostante la loro ampia diffusione, non hanno mai ricevuto una organica disciplina giuridica, consentendo così alla pratica commerciale di realizzarne in tante diverse forme (leasing finanziario, leasing operativo, sale and lease back). Le operazioni di locazione finanziaria sono rappresentate da contratti di locazione di beni materiali (mobili e immobili) o immateriali (ad esempio software), acquistati o fatti costruire dal locatore su scelta e indicazione del conduttore che ne assume tutti i rischi e con facoltà di quest ultimo di divenirne proprietario dei beni locati al termine della locazione, dietro il versamento di un prezzo prestabilito (riscatto). Il D.lgs. n. 6/2003 (Riforma del Diritto Societario) ha profondamente innovato la disciplina delle operazioni di leasing finanziario, prevedendo, a partire dai bilanci 2004, un maggior numero di informazioni da fornire in nota integrativa. Il codice civile e i principi contabili nazionali (CNDC- CNR n.12, prima dell entrata in vigore della riforma societaria (1 gennaio 2004) non disciplinavano il trattamento contabile delle operazioni di leasing. Il metodo di contabilizzazione, che continua ad essere utilizzato anche dopo la Riforma societaria, è quello c.d. patrimoniale, che privilegia l aspetto formale di tale operazione. Il metodo patrimoniale prevede infatti che i beni locati siano iscritti nel patrimonio dell impresa concedente (locatore o lessor) poiché formalmente essa né è l effettivo proprietario giuridico. Si privilegia dunque la forma giuridica piuttosto che la sostanza economica dell operazione (in deroga all art bis n.1 ) 1. La contabilizzazione del leasing nel bilancio con il metodo patrimoniale è stata confermata anche dalla riforma societaria, che però in ossequio al principio della prevalenza della sostanza sulla forma, ha previsto per i bilanci, a partire da quelli del 2004, tutta una serie di informazioni da fornire in nota integrativa che permettono di evidenziare quali sarebbero stati gli effetti sul bilancio dell impresa utilizzatrice (locatario) qualora questa avesse contabilizzato le operazioni di leasing finanziario con il metodo finanziario, previsto dai principi contabili internazionali (IAS 17), anziché con quello patrimoniale. Tutte queste ulteriori informazioni andranno inserite nell apposito punto n.22 previsto nel novellato art c.c.. Il metodo finanziario considera l operazione di leasing non sotto l aspetto formale ma sotto quello sostanziale, infatti lo considera come una operazione di finanziamento per l acquisto di un bene strumentale concesso alla società utilizzatrice del bene, tralasciando l aspetto formale della proprietà del bene, che fino all opzione di riscatto rimane di proprietà della società di leasing. Con il metodo finanziario, i beni locato sono iscritti come cespiti nell attivo del bilancio della società utilizzatrice, pur non avendone la proprietà giuridica del bene, poiché ne ha comunque la disponibilità per gran parte della vita utile del bene. Si privilegia dunque la sostanza economica rispetto alla forma giuridica dell operazione. Tale metodo è quello privilegiato dai principi contabili internazionali e contenuto nello IAS n. 17. Per vedere gli effetti dell utilizzo dei due metodi bisogna considerare la tipologia di società che entrano a far parte di questa operazione. A tal riguardo va tenuto presente che il Testo Unico delle leggi in materia bancaria e creditizia (D.Lgs. n.385 del 1 settembre t.u.b.) individua nelle banche (art. 13) e negli intermediari finanziari (artt. 106, 107 e 113) i soggetti abilitati all esercizio dell attività di locazione finanziaria, che devono attenersi per la redazione dei bilanci alle disposizioni dei regolamenti emanati dalla Banca d Italia. Da ciò ne consegue che buona parte dei soggetti abilitati all esercizio dell attività di 1 Art bis c.c. Nella redazione del bilancio devono essere osservati i seguenti principi: 1) la valutazione delle voci deve essere fatta secondo prudenza e nella prospettiva di continuazione dell attività, nonché tenendo conto della funzione economica dell elemento dell attivo o del passivo;.

2 locazione, detti Lessor Istituzionali, redigono il bilancio secondo criteri diversi da quelli previsti dal codice civile (vedi D.Lgs n.87/1992 e il connesso provvedimento della Banca d Italia 31 luglio 1992), pertanto nei confronti di tali società le modificazioni apportate dalla riforma del diritto societario non hanno alcun rilievo. Quindi nella trattazione che segue ci riferiremo esclusivamente ai Lessor non Istituzionali, che dovranno adeguare i loro bilanci alle nuove disposizioni introdotte con la riforma del diritto societario, e che sono quelle società concedenti iscritte nell apposita sezione dell elenco generale di cui all art.113 del t.u.b., vale a dire le società non operanti nei confronti del pubblico (ad esempio le società dette captive che concedono beni in leasing unicamente ad altri soggetti del medesimo gruppo). Per le imprese concedenti (locatrici), rimane confermato che le operazioni di leasing vanno contabilizzate con il metodo patrimoniale. Ossia andranno iscritti i beni locati nell attivo dello stato patrimoniale della società di leasing, dato che ne hanno la proprietà giuridica. Mentre annualmente verranno imputati a conto economico gli ammortamenti del bene concesso in leasing e i ricavi derivanti dai canoni di leasing. L unica novità introdotta dalla riforma del diritto societario è l introduzione dell obbligo di separata indicazione delle immobilizzazioni concesse in locazione finanziaria ai sensi del novellato art. 2424, macroclasse B. Anche per le imprese utilizzatrici (locatarie) la contabilizzazione delle operazioni di locazione finanziaria continua a essere effettuata con il metodo patrimoniale. Perciò la presenza di operazioni di leasing è riscontrabile con l imputazione a conto economico, fra i costi per il godimento di beni di terzi, dei canoni di leasing di competenza dell esercizio, più la parte di risconto passivo del maxicanone iniziale da imputare all esercizio. Precedentemente alla riforma del diritto societario era anche richiesta per il locatario la rilevazione tra i conti d ordine dell ammontare dei canoni di locazione futuri e del prezzo di riscatto del bene, incombenza questa non più necessaria per effetto della più completa informazione contenuta dall art.2427, n.22 da indicare in nota integrativa. A partire dai bilanci 2004, è richiesto infatti che le informazioni ricavabili dallo stato patrimoniale e dal conto economico siano integrate in nota integrativa da una serie di altre informazioni (art.2427, n.22 c.c.) che permettano di desumere quali sarebbero stati gli effetti delle operazioni di locazione finanziaria sul bilancio dell impresa utilizzatrice, qualora questa avesse contabilizzato tali operazioni con il metodo finanziario. Con tale metodo iscriveremmo nell attivo della società utilizzatrice i beni locati, come se fosse un bene di sua proprietà, che verrà controbilanciato con l iscrizione nel passivo del debito nei confronti della società di leasing. A conto economico verranno invece imputate le quote di ammortamento del bene locato, e la quota interessi da scomputare dal locazione, mente la parte restante del canone rappresentante la quota capitale dovrà essere portata in diminuzione del debito residuo nei confronti della società di leasing. Quindi con il metodo finanziario è come se la società di leasing ha concesso un prestito per l acquisto del bene strumentale a favore della società utilizzatrice di tale bene. L art n.22 richiede la predisposizione di un prospetto all interno della nota integrativa, dai quali emergano: Il valore attuale delle rate di canone non scadute (Debito Residuo); Oneri finanziari di competenza dell esercizio; Il valore complessivo dei beni oggetto di locazione finanziaria qualora tali beni fossero stati iscritti in bilancio come immobilizzazioni in base al metodo finanziario, con separata indicazione degli ammortamenti.. Va però rilevato che l applicazione del metodo finanziario richiede la preliminare predisposizione del piano di ammortamento finanziario e della determinazione del tasso interno di rendimento (T.I.R.) dell operazione di leasing, necessario per calcolare il valore attuale dei canoni di leasing residui. Per capire la corretta redazione del prospetto da inserire in nota integrativa è utile fare un esempio pratico di un ipotetico contratto di leasing che ha le seguenti caratteristiche:

3 CONTRATTO DI LEASING: Durata : 50 mesi; Valore di mercato bene locato: ,00 ; Maxicanone iniziale: 6.000,00 ; 25 canoni bimestrali da 2.000,00 ciascuno; prezzo di riscatto a fine contratto: 1.000,00 la vita utile del bene locato è di 8 anni, entro cui va calcolato l ammortamento. Rata Data Importo rata Quota Quota Debito Debito scadenza interesse capitale residuo estinto , , , , ,00 1 gen-20x ,00 504, , , ,35 2 mar-20x ,00 487, , , ,85 3 mag-20x ,00 470, , , ,70 4 lug-20x ,00 452, , , ,09 5 set-20x ,00 434, , , ,24 6 nov-20x ,00 416, , , ,33 7 gen-20x ,00 398, , , ,58 8 mar-20x ,00 380, , , ,19 9 mag-20x ,00 361, , , ,39 10 lug-20x ,00 343, , , ,37 11 set-20x ,00 324, , , ,35 12 nov-20x ,00 304, , , ,56 13 gen-20x ,00 285, , , ,21 14 mar-20x ,00 265, , , ,52 15 mag-20x ,00 245, , , ,73 16 lug-20x ,00 225, , , ,06 17 set-20x ,00 205, , , ,73 18 nov-20x ,00 184, , , ,99 19 gen-20x ,00 163, , , ,07 20 mar-20x ,00 142, , , ,21 21 mag-20x ,00 121, , , ,65 22 lug-20x ,00 100, , , ,64 23 set-20x ,00 78, , , ,41 24 nov-20x ,00 56, , , ,23 25 gen-20x ,00 33, ,11 988, ,34 26 mar-20x ,00 11,34 988,66-0, , T.I.R. = 0, Con n = 25 il debito implicito al tempo 0 (ossia le quote capitale delle rate ancora da rimborsare) è pari all importo finanziato dalla società di leasing. Si può usare la seguente formula Valore attuale rendita temporanea posticipata = R 1 (1 + i ) n i valore attuale del prezzo di riscatto a tempo n = Cn. (1 + i ) n sapendo che R = 2.000,00 ; i = tir = 0, ; Cn = 1.000, ( ) = , ( ) 26

4 A questo punto si può procedere alla rilevazione del leasing con il metodo finanziario, i valori determinati con tale metodo saranno utili ai fini dell elaborazione del prospetto aggiuntivo ai sensi del punto 22) dell art 2427 da indicare in nota integrativa. Va segnalato che in aggiunta alle informazioni di cui all art n.22 cod.civ. e ancorché la norma non lo richieda espressamente, il documento OIC 1 raccomanda alle società che acquisiscono beni in leasing finanziario di fornire in nota integrativa altre informazioni circa gli effetti che si sarebbero prodotti sul patrimonio netto e sul conto economico rilevando le operazioni di locazione finanziaria con il metodo finanziario rispetto al metodo patrimoniale. Quindi, se gli effetti che si sarebbero prodotti siano di importo apprezzabile, nella nota integrativa delle società che acquisiscono beni in leasing finanziario è raccomandato rilevare: - il valore del bene locato (che secondo il metodo finanziario sarebbe stato iscritto nell attivo della società utilizzatrice tra le immobilizzazioni, anche non essendone giuridicamente proprietaria). Tale valore corrisponde al minore tra il teorico prezzo del bene per il suo acquisto e il valore attuale dei canoni di locazione comprensivo del valore attuale del prezzo di riscatto pattuito. Tale valore va di anno in anno rettificato in diminuzione per tener conto delle quote di ammortamento che sarebbero state imputate a conto economico applicando le aliquote di ammortamento rappresentative della stimata vita utile del bene e di eventuali rettifiche e riprese di valore. - Il debito implicito verso il locatore (che sarebbe stato iscritto tra le passività se il leasing fosse stato rilevato contabilmente con il metodo finanziario), originariamente pari al valore del bene e progressivamente ridotto in base al piano di rimborso delle quote di capitale incluse nei canoni di locazione. Quindi i canoni di locazione vanno scomputati nel piano di ammortamento finanziario tra quota capitale e quota interesse. La quota capitale va portata in diminuzione del debito implicito verso la società di leasing mentre la quota interessi va imputata a conto economico. - L onere finanziario di competenza dell esercizio, che è ottenuto sommando le quote interessi scomputate dai canoni di locazione di competenza dell esercizio. Va segnalato al riguardo che gli oneri accessori direttamente sostenuti per effettuare l operazione di leasing, qualora siano significativi, sono considerati nella determinazione del tasso di interesse implicito e quindi comporterà una variazione del piano di ammortamento finanziario che utilizzerà come tasso di interesse di riferimento non il tir determinato dai flussi dei canoni e del prezzo di riscatto ma il tasso di interesse implicito determinato tenendo in considerazione anche gli oneri accessori. - Le quote di ammortamento relative ai beni in locazione di competenza dell esercizio; - L effetto fiscale prodotto dall utilizzo del metodo finanziario anziché di quello patrimoniale; - L effetto sul risultato dell esercizio e quello complessivo sul patrimonio netto che si otterrebbe con il metodo finanziario. Cominciamo a evidenziare l effetto dell utilizzo del metodo finanziario che deriverebbe dalla considerazione del bene locato al pari di una immobilizzazione e del relativo ammortamento sistematico a cui bisogna sottoporre tale cespite. esercizio costo quota di f.do rettifiche riprese di valore storico am m.to am m.to valore netto 20X X X X X X5 -

5 Sulla base delle informazioni desumibili dal piano di ammortamento finanziario e di ammortamento civilistico, si può comporre il prospetto contenente le informazioni aggiuntive di cui al punto 22 dell art cod. civ. per ciascun esercizio di durata dell operazione di locazione finanziaria: Debito residuo Oneri finanziari art. 2427, n. 22, cod. civ. 31/12/20X0 31/12/20X1 31/12/20X2 31/12/20X3 31/12/20X4 31/12/20X , , , , , , ,56 498,85 45,23 - Valore complessivo dei beni locati alla data di chiusura Ammortamenti Rettifiche/riprese di valore , , , , , , , , , A questo punto si può procedere alla redazione del prospetto da allegare in nota integrativa consigliato dall OIC 1, per il quale sono necessari ulteriori dati. Per la costruzione di tale prospetto occorrerà tener conto della competenza del maxicanone iniziale, che non è interamente deducibile nell esercizio in cui si manifesta, ma va imputato nei successivi esercizi attraverso i risconti attivi in base ai giorni di competenza maturati in ciascun esercizio. Canone di competenza = (maxicanone + rate canoni di locazione) x (gg durata singolo esercizio) (gg durata contratto di locazione) Nel nostro esempio sappiamo che il maxicanone è di 6.000,00 ; i canoni di locazione sono composti da 25 rate bimestrali di 2.000,00 ciascuna, per un totale di ,00 ; il contratto di leasing ha una durata di 50 mesi, che corrispondono a 1520 giorni, divisi in 4 anni completi da 365 giorni e dall ultimo anno di 60 giorni, rappresentato dall ultima rata dovuta. Canone di competenza = ( * 2000) x 365 = ,36842 (20X0 20X3) 1520 Canone di competenza = ( * 2000) x 60 = 2.210,52631 (20X4) 1520 Quindi, secondo il metodo patrimoniale, il maxicanone iniziale è solo parzialmente deducibile nell esercizio in cui si è manifestato, la restante parte (pari a 4.552,63) va imputata al conto risconto attivi per essere riportata nei successivi esercizi e imputata al conto economico progressivamente in base alla parte di maxicanone maturato in ciascun esercizio successivo. Le scritture contabili saranno le seguenti:. 01/01/20X0.. maxicanone iniziale 7.200,00 costo godimento beni di terzi 6.000,00 iva a credito 1.200,00.31/12/20X0.. risconti costo godimento beni di terzi 4.552,63....

6 * Calcolo dei canoni di competenza importo maxicanone pagati (7 * ) totale importo pagato durata del contratto di leasing 50 Mesi (1520gg) competenza 20X0 365 giorni ,37 competenza 20X1 365 giorni ,37 competenza 20X2 365 giorni ,37 competenza 20X3 365 giorni ,37 competenza 20X4 60 giorni 2.210,53 TOTALE 1520 giorni ,00 ** Calcolo dei risconti attivi giorni di diminuzione risconti importo risconti competenza importi pagati importi di competenza attivi attivi X , , , X , , , , X , , , , X , , ,37 210, X , ,53-210,53-0,00-20X ,00 Adesso andiamo a calcolare l effetto fiscale. Tenendo presente che ai fini Irap i canoni di locazione non sono interamente deducibili. Infatti gli interessi passivi impliciti nei canoni di competenza vanno ripresi a tassazione GIORNI I.R.E.S I.R.A.P. EFFETTO EFFETTO costo deducibile costo deducibile FISCALE FISCALE esercizio metodo metodo metodo metodo SUL SUL giorni patrimoniale finanziario patrimoniale finanziario C/EC P.N. 20X , , , , , ,11 20X , , , ,00-413, ,45 20X , , , ,00-182, ,86 20X , , , ,00 64, ,70 20X , , , , ,64-325,94 20X5 250,00-250,00-93,13-232,81 20X6 250,00-250,00-93,13-139,69 20X7 250,00-250,00-93,13-46,56 20X8 125,00-125,00-46, Per il calcolo dell imponibile Ires con il metodo patrimoniale vanno considerati i canoni di competenza (comprensivi del maxicanone iniziale spalmato su tutta la durata dell operazione di leasing) e il prezzo di riscatto del bene che va ammortizzato nell esercizio in cui si è manifestato con aliquota del 12.50% per un importo di 125,00, e con aliquota del 25% fino alla sua completa estinzione. L imponibile così determinato a soggetto ad aliquota del 33% ai fini Ires.

7 Con il metodo patrimoniale occorrerà tener conto che gli interessi passivi impliciti, contenuti nei canoni di leasing, non sono fiscalmente deducibili ai fini Irap. Infatti ai fini Irap l art. 11 comma 1 b) 6) del D.Lgs. n.446 del 15/12/1997 prevede che il canone relativo al contratto di locazione finanziaria limitatamente alla parte riferibile agli interessi passivi determinati secondo le modalità di calcolo stabilite con Decreto del Ministero delle Finanze 24/04/98 (pubblicato in G.U. n.108 del 12/05/98) cioè sottraendo dall ammontare dei canoni di competenza del periodo l importo risultante dal seguente calcolo: Costo sostenuto dal concedente x giorni del periodo d imposta Giorni di durata del contratto Nel nostro esempio il costo sostenuto dal concedente ammonta a , pari al costo sostenuto per l acquisto del bene meno il maxicanone iniziale ( = ) Canone di competenza = ( ) x 365 = ,78947 (20X0 20X3) 1520 Canone di competenza = ( ) x 60 = 1.736, (20X4) 1520 Nel calcolo dell imponibile ai fini Irap va tenuto presente anche il prezzo di riscatto del bene, che viene iscritto in bilancio come immobilizzazione materiale ed e soggetta ad ammortamento sistematico nell esercizio in cui si è manifestata (con aliquota ridotta al 50% per il primo esercizio: 50% del 25% = 12.50%) e nei successivi con aliquota che, per una maggiore semplificazione espositiva, supponiamo essere del 25%. Il calcolo degli imponibili Ires Irap, che si sarebbero ottenuti se invece del metodo patrimoniale, previsto dalla legge, fosse stato utilizzato per la rilevazione contabile dell operazione di leasing il metodo finanziario. In questo caso tra i costi deducibili ai fini Ires avremmo avuto le quote di ammortamento del cespite iscritto nell attivo dell utilizzatore e degli interessi passivi per il finanziamento concesso dalla società di leasing per l acquisto del bene. Nel nostro esempio per calcolare l imponibile Ires occorrerà sommare gli interessi passivi manifestati in ciascun esercizio in base alle risultanze del piano di ammortamento finanziario e dall ammortamento di competenza di ciascun esercizio: I 20X0 = 2.766,67 A 20X0 = 6.250,00 (I+A) 20X0 = 9.016,67 I 20X1 = 2.112,77 A 20X1 = ,00 (I+A) 20X1 = ,77 I 20X2 = 1.412,56 A 20X2 = ,00 (I+A) 20X2 = ,56 I 20X3 = A 20X3 = ,00 (I+A) 20X3 = ,77 I 20X4 = 45,23 A 20X4 = 6.250,00 (I+A) 20X4 = 6.295,23 Per il calcolo dell imponibile ai fini Irap vanno considerate soltanto le quote di ammortamento del bene, non considereremo le quote di ammortamento calcolate sul prezzo di acquisto, pari a ,00 ma all ammortamento calcolato sull imponibile ai fini Irap calcolato con il metodo patrimoniale, in quanto fiscalmente solo questo importo ha rilevanza fiscale e quindi è deducibile ai fini Irap. Completato questo prospetto si può notare l effetto fiscale che si produce sul conto economico e sullo stato patrimoniale, se invece del metodo patrimoniale, obbligatorio per legge, si fosse invece utilizzato il metodo finanziario, ispirato ai principi contabili internazionali (IAS 17). Inoltre OIC n.1 prevede che se gli importi sono rilevanti sia utile ai fini informativi da inserire in nota integrativa il seguente prospetto.

8 EFFETTO SUL PATRIMONIO NETTO 20X0 a) Contratti in corso Beni in leasing finanziario alla fine dell'esercizio precedente, al netto degli ammortamenti alla fine dell esercizio precedente + Beni acquisiti in leasing finanziario nel corso dell'esercizio - Beni in leasing finanziario riscattati nel corso dell'esercizio - Quote di ammortamento di competenza dell'esercizio +/- Rettifiche/riprese di valore su beni in leasing finanziario Beni in leasing finanziario al termine dell esercizio, al netto degli ammortamenti complessivi b) Beni riscattati Maggior valore complessivo dei beni riscattati, determinato secondo la metodologia finanziaria, rispetto al loro valore netto contabile alla fine dell esercizio Storno risconti attivi c) Passività 20X0 Debiti impliciti per Leasing Finanziari (L.F.) alla fine dell'esercizio precedente di cui scadenti entro esercizio successivo di cui scadenti fra 1 e 5 esercizi di cui scadenti oltre 5 esercizi Debiti impliciti per L.F. sorti nell'esercizio Riduzioni per rimborso quote capitale e riscatti durante esercizio (quote di capitale rimborsate) Debiti impliciti per L.F. a fine esercizio di cui scadenti entro esercizio successivo di cui scadenti fra 1 e 5 esercizi di cui scadenti oltre 5 esercizi d) Effetto complessivo lordo sul patrimonio aziendale alla fine dell esercizio Beni in leasing finanziario al termine dell esercizio Maggior valore complessivo dei beni riscattati Storno risconti attivi Debiti impliciti per L.F. a fine esercizio Totale effetto lordo alla fine dell'esercizio Effetto relativo all'esercizio precedente e) Effetto fiscale (tax rate 37,25% = 33% IRES + 4,25% IRAP) f) Effetto netto sul patrimonio aziendale alla fine esercizio EFFETTO SUL CONTO ECONOMICO Storno di canoni su operazioni di leasing finanziario Rilevazione degli oneri finanziari su operazioni di leasing finanziario Rilevazione di quote di ammortamento: - contratti in essere - su beni riscattati Rettifiche/riprese di valore su beni in leasing finanziario Effetto sul risultato prima delle imposte Rilevazione dell effetto fiscale (37,25% =33% IRES + 4,25% IRAP) Effetto sul risultato d'esercizio delle rilevazioni delle operazioni di leasing con il metodo finanziario 20X0

Il leasing in Nota integrativa

Il leasing in Nota integrativa Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 18 19.05.2014 Il leasing in Nota integrativa Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Nota integrativa Le operazioni di leasing

Dettagli

CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING SECONDO IL METODO FINANZIARIO

CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING SECONDO IL METODO FINANZIARIO CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING SECONDO IL METODO FINANZIARIO SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI CLASSIFICAZIONE DELLE OPERAZIO- NI TRATTAMENTO DEL LEASING FI- NANZIARIO SECONDO I PRINCIPI INTERNAZIONALI TRATTAMENTO

Dettagli

BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA

BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA Lezione 4 IAS 17: Leasing Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it Facoltà di Economia anno 2012 2013 11 marzo 2013 Il PERCORSO BILANCIO

Dettagli

LEASING: LE SCRITTURE CONTABILI

LEASING: LE SCRITTURE CONTABILI LEASING: LE SCRITTURE CONTABILI Acquisto Il contratto di leasing è uno degli strumenti che viene comunemente utilizzato dalle imprese per procedere all acquisto di beni strumentali. Sono previste due possibili

Dettagli

MOVIMENTAZIONE DEI CONTI INTERESSATI DALLE OPERAZIONI IN VALUTA ESTERA

MOVIMENTAZIONE DEI CONTI INTERESSATI DALLE OPERAZIONI IN VALUTA ESTERA MOVIMENTAZIONE DEI CONTI INTERESSATI DALLE OPERAZIONI IN VALUTA ESTERA CREDITO VS CLIENTE INGLESE @ MERCI C/TO VENDITA 161,29 161,29 MATERIE PRIME C/ACQUISTO @ DEBITI VS FORNITORE USA 212,77 212,77 Università

Dettagli

INFORMAZIONI SUL LEASING

INFORMAZIONI SUL LEASING INFORMAZIONI SUL LEASING CHE COS'È IL LEASING Il leasing, o locazione finanziaria, è un contratto con il quale un soggetto (Utilizzatore) richiede ad una società finanziaria (Concedente) di acquistare

Dettagli

Il leasing operativo. in pratica. Antonina Giordano FISCO

Il leasing operativo. in pratica. Antonina Giordano FISCO in pratica FISCO Antonina Giordano Il leasing operativo I edizione Definizione e caratteristiche distintive Profili civilistici e fiscali Profili contabili e di rappresentazione in bilancio Riferimenti

Dettagli

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI 1 L AMMORTAMENTO (NOZIONE GIURIDICA) il costo delle immobilizzazioni, materiali ed immateriali, la cui utilizzazione è limitata nel tempo

Dettagli

Fiscal Approfondimento

Fiscal Approfondimento Fiscal Approfondimento Il Focus di qualità N. 07 11.02.2014 Il leasing per le auto A cura di Devis Nucibella Categoria: Auto Sottocategoria: Imposte dirette La disposizione di riferimento per l individuazione

Dettagli

Scheda operativa Versione 11.04.0c00. Leasing

Scheda operativa Versione 11.04.0c00. Leasing 1 Normativa... 2 Operatività... 3 Gestione leasing... 3 1 Condizioni contrattuali... 4 2 Piano di ammortamento... 6 3 Ratei e risconti... 7 4 Studi di settore/parametri... 8 5 Prospetto leasing per nota

Dettagli

IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING NELLO IAS 17

IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING NELLO IAS 17 IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING NELLO IAS 17 Il leasing è un contratto per mezzo del quale il locatore (lessor) trasferisce al locatario (lessee), in cambio di un pagamento o di una serie

Dettagli

L ADEGUAMENTO DEL BILANCIO 2004 AL NUOVO CODICE CIVILE

L ADEGUAMENTO DEL BILANCIO 2004 AL NUOVO CODICE CIVILE L ADEGUAMENTO DEL BILANCIO 2004 AL NUOVO CODICE CIVILE Raffaele Rizzardi Bologna 14 dicembre 2004 FONTI NORMATIVE - RIFORMA DEL CODICE CIVILE - D.Lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (applicazione facoltativa per

Dettagli

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani 1 Profili fiscali e opportunità in vista di Basilea 2 Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani Scuola Superiore Economia e

Dettagli

FIARC. FIARC FEDERAZIONE ITALIANA ARCIERI DI CAMPAGNA 20142 MILANO (MI) Codice Fiscale 08888610154. Bilancio al 31/12/2012

FIARC. FIARC FEDERAZIONE ITALIANA ARCIERI DI CAMPAGNA 20142 MILANO (MI) Codice Fiscale 08888610154. Bilancio al 31/12/2012 FIARC FIARC FEDERAZIONE ITALIANA ARCIERI DI CAMPAGNA 20142 MILANO (MI) Codice Fiscale 08888610154 Bilancio al 31/12/2012 Stato patrimoniale attivo 31/12/2012 31/12/2011 A) Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

SCHEMA DI SVOLGIMENTO

SCHEMA DI SVOLGIMENTO TEMA N. 2 Il candidato, con riferimento ai lavori in corso su ordinazione, ma non ancora ultimati alla fine dell esercizio, illustri i principi generali di valutazione e rappresentazione contabile (TRACCIA

Dettagli

Leasing secondo lo IAS 17

Leasing secondo lo IAS 17 Leasing secondo lo IAS 17 Leasing: Ias 17 Lo Ias 17 prevede modalità diverse di rappresentazione contabile a seconda si tratti di leasing finanziario o di leasing operativo. Il leasing è un contratto per

Dettagli

ASPETTI FISCALI E CONTABILI DEL LEASING. Gianluca De Candia Direttore operativo ASSILEA

ASPETTI FISCALI E CONTABILI DEL LEASING. Gianluca De Candia Direttore operativo ASSILEA ASPETTI FISCALI E CONTABILI DEL LEASING Gianluca De Candia Direttore operativo ASSILEA 1 ASPETTI FISCALI E CONTABILI DEL LEASING Le modifiche della Finanziaria 2008 Il regime IRES per l impresa utilizzatrice

Dettagli

IL LEASING FINANZIARIO E GLI ALTRI FINANZIAMENTI: CONFRONTO AI FINI DELLA RAPPRESENTAZIONE IN BILANCIO E DEI RISVOLTI SUL RATING

IL LEASING FINANZIARIO E GLI ALTRI FINANZIAMENTI: CONFRONTO AI FINI DELLA RAPPRESENTAZIONE IN BILANCIO E DEI RISVOLTI SUL RATING IL LEASING FINANZIARIO E GLI ALTRI FINANZIAMENTI: CONFRONTO AI FINI DELLA RAPPRESENTAZIONE IN BILANCIO E DEI RISVOLTI SUL RATING 1. Introduzione L imprenditore intenzionato ad acquisire un nuovo bene per

Dettagli

UR0804083010. Leasing. Manuale Operativo

UR0804083010. Leasing. Manuale Operativo UR0804083010 Leasing Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo, elettronico,

Dettagli

LEASING, LEASE-BACK E FACTORING

LEASING, LEASE-BACK E FACTORING ESERCIZIO 1 MAXICANONE DI LEASING LEASING, LEASE-BACK E FACTORING Il contratto di leasing può prevedere, oltre ai canoni mensili, il pagamento di un maxicanone iniziale. In tale ipotesi la quota del canone

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

Provvedimenti 2008 di avvicinamento IAS

Provvedimenti 2008 di avvicinamento IAS Immobilizzazioni materiali Codice civile e PC nazionali Art. 2426 C.C. Immobilizzazioni Immateriali Materiali Finanziarie Circolante Scorte Crediti Attività finanziarie Liquidità valutazione Costo storico

Dettagli

IAS 17 - Le operazioni di leasing nei bilanci IAS/IFRS Differenze con la prassi nazionale Aspetti di transizione, contabili e fiscali

IAS 17 - Le operazioni di leasing nei bilanci IAS/IFRS Differenze con la prassi nazionale Aspetti di transizione, contabili e fiscali Rivista IASIFRS IAS 17 - Le operazioni di leasing nei bilanci IAS/IFRS Differenze con la prassi nazionale Aspetti di transizione, contabili e fiscali A cura del dott. Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista

Dettagli

Finanziamento Immobiliare Finanziamenti strutturati, leasing, mezzanine e NPL

Finanziamento Immobiliare Finanziamenti strutturati, leasing, mezzanine e NPL Finanziamento Immobiliare Finanziamenti strutturati, leasing, mezzanine e NPL Giacomo Morri Antonio Mazza Capitolo 8 IL LEASING IMMOBILIARE Introduzione al leasing Modalità per ottenere l utilizzo di un

Dettagli

CONTRATTI di LEASING ULTIME NOVITÀ per il 2014

CONTRATTI di LEASING ULTIME NOVITÀ per il 2014 Studio Fabrizio Mariani Viale Brigata Bisagno 12/1 16129 Genova Tel. e. fax. 010.59.58.294 f.mariani@studio-mariani.it Circolare n. 26 Del 13 novembre 2014 CONTRATTI di LEASING ULTIME NOVITÀ per il 2014

Dettagli

Clienti a ==/== Ricavi quota rimborso c.e. A.1 Ricavi quota compenso c.e. A.1 Erario c/ Iva

Clienti a ==/== Ricavi quota rimborso c.e. A.1 Ricavi quota compenso c.e. A.1 Erario c/ Iva indeducibile tra i costi e intassabile tra i ricavi) restando soggetto ad Irap il solo ricarico. Impresa utilizzatrice: - il costo corrispondente al rimborso del costo dei dipendenti interinali è indeducibile;

Dettagli

3. Il reddito imponibile fiscale

3. Il reddito imponibile fiscale 3. Il reddito imponibile fiscale 3.1 Principi di determinazione del reddito d impresa 3.1.1 Il principio della dipendenza del reddito imponibile dal risultato di bilancio In ogni sistema tributario, al

Dettagli

LA CITTA' VERDE SOC. COOP. SOCIALE A R.L.

LA CITTA' VERDE SOC. COOP. SOCIALE A R.L. LA CITTA' VERDE SOC. COOP. SOCIALE A R.L. LA CITTA' VERDE SOC. COOP. SOCIALE A R.L. Sede in VIA MASCARINI 14/A - 40066 - PIEVE DI CENTO (BO) Codice Fiscale 04049110374 - Rea 04049110374 BO 335969 P.I.:

Dettagli

Il trattamento contabile della cessione dei contratti di leasing finanziario

Il trattamento contabile della cessione dei contratti di leasing finanziario Pratica di bilancio Il caso del mese di Fabio Giommoni * Il trattamento contabile della cessione dei contratti di leasing finanziario Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili

Dettagli

MCESP. GESTIONE LEASING (per l utilizzatore) LEASING PREMESSA

MCESP. GESTIONE LEASING (per l utilizzatore) LEASING PREMESSA GESTIONE LEASING (per l utilizzatore) MCESP LEASING PREMESSA Nell ordinamento italiano manca una disciplina sistematica del contratto di leasing, esistendo solo disposizioni specifiche che ne regolamentano

Dettagli

CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE

CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE SOMMARIO TRATTAMENTO FISCALE E CONTA- BILE Art. 88 D.P.R. 22.12.1986, n. 917 - Principio contabile n. 16 - R.M. 29.03.2002, n. 100/E Costituiscono sopravvenienze attive i proventi

Dettagli

IL CONTRATTO DI LEASING IMMOBILIARE

IL CONTRATTO DI LEASING IMMOBILIARE IL CONTRATTO DI LEASING IMMOBILIARE 1. Introduzione Il contratto di leasing costituisce un negozio a titolo oneroso concluso con la presenza di tre soggetti ognuno con un diverso interesse economico, ossia

Dettagli

730, Unico 2013 e Studi di settore

730, Unico 2013 e Studi di settore 730, Unico 2013 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 22 30.05.2014 I canoni di leasing in Unico14 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico-Società di capitali Con specifico riferimento

Dettagli

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O Sede in SPEZZANO DELLA SILA Codice Fiscale 02328170788 - Numero Rea COSENZA 157898 P.I.: 02328170788 Capitale Sociale Euro 42.400 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

OIC 1 I PRINCIPALI EFFETTI DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SULLA REDAZIONE DEL BILANCIO D'ESERCIZIO

OIC 1 I PRINCIPALI EFFETTI DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SULLA REDAZIONE DEL BILANCIO D'ESERCIZIO OIC 1 I PRINCIPALI EFFETTI DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SULLA REDAZIONE DEL BILANCIO D'ESERCIZIO 25 ottobre 2004 INDICE SCOPO E CONTENUTO... 3 SOMMARIO DELLE MODIFICHE INTRODOTTE DALLA RIFORMA

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata a.a. 2010-2011. Esercitazione: La valutazione delle immobilizzazioni materiali

Ragioneria Generale e Applicata a.a. 2010-2011. Esercitazione: La valutazione delle immobilizzazioni materiali a.a. 2010-2011 Esercitazione: La valutazione delle immobilizzazioni materiali 1 IL COSTO DI ACQUISTO E DI PRODUZIONE DELLE IMMOBILIZZAZIONI Art. 2426, comma 1: Le immobilizzazioni sono iscritte al costo

Dettagli

SOMMARIO. Le modalità di iscrizione nello stato patrimoniale... 175

SOMMARIO. Le modalità di iscrizione nello stato patrimoniale... 175 Sezione prima IN SINTESI Capitolo I - L ammortamento dei beni materiali Normativa civilistica... 3 Normativa fiscale... 3 Prassi amministrativa... 5 Giurisprudenza... 9 Classificazione delle immobilizzazioni

Dettagli

Beni in leasing.trattamento fiscale secondo la nuova disciplina Dott.ssa Valentina Pellicciari

Beni in leasing.trattamento fiscale secondo la nuova disciplina Dott.ssa Valentina Pellicciari Beni in leasing.trattamento fiscale secondo la nuova disciplina Dott.ssa Valentina Pellicciari Filodiritto.it Premessa La disciplina fiscale del leasing finanziario ha visto, nel tempo, importanti variazioni

Dettagli

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE GARA NAZIONALE PROGETTO MERCURIO - ANNO 2013 - PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE La prova consiste nello svolgimento di due parti, la parte A e la parte B PARTE A - obbligatoria - ( punti 20 ) Operazioni relative

Dettagli

RATEI ATTIVI E PASSIVI

RATEI ATTIVI E PASSIVI RATEI ATTIVI E PASSIVI Costituiscono ratei attivi o passivi rispettivamente i crediti o debiti, relativi a ricavi o costi di competenza dell esercizio che si chiude e di esercizi successivi, i quali avranno

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 10.400,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: C.E.A.M. CULTURA E ATTIVITA' MISSIONARIA SRL VIA

Dettagli

SOMMARIO. Schema n. 5 - Criteri di determinazione fiscale delle quote di ammortamento

SOMMARIO. Schema n. 5 - Criteri di determinazione fiscale delle quote di ammortamento Sezione prima IN SINTESI Capitolo I - L ammortamento dei beni materiali Normativa civilistica... 3 Normativa fiscale... 3 Prassi amministrativa... 6 Giurisprudenza... 13 Classificazione delle immobilizzazioni

Dettagli

VERSILIA AMBIENTE SRL

VERSILIA AMBIENTE SRL VERSILIA AMBIENTE SRL Sede in VIAREGGIO - VIETTA DEI COMPARINI, 186 Codice Fiscale 02286460460 - Numero Rea LUCCA LU-212120 P.I.: 02286460460 Capitale Sociale Euro 10.000 Forma giuridica: SRL Società in

Dettagli

BENI IN LEASING / ALTRI BENI

BENI IN LEASING / ALTRI BENI BENI IN LEASING / ALTRI BENI BENI IN LEASING / ALTRI BENI La funzione Beni in leasing / Altri beni è necessaria per la la corretta gestione di tutti quelle immobilizzazioni che devono essere considerate,

Dettagli

Le operazioni di leasing

Le operazioni di leasing www.contabilitanternazionale.eu Corso di: Contabilità Internazionale Corso di Laurea Magistrale in: Amministrazione e Controllo Le operazioni di leasing Oggetto della lezione framework Fair value disclosure

Dettagli

ALBATROS - ATTIVITA' SPORTIVE DILETTANTISTICHE

ALBATROS - ATTIVITA' SPORTIVE DILETTANTISTICHE ALBATROS - ATTIVITA' SPORTIVE DILETTANTISTICHE Sede in PIAZZALE DELLA PISCINA 6 - LUMEZZANE (BS) Codice Fiscale 01971630981 - Numero Rea BS 400532 P.I.: 01971630981 Capitale Sociale Euro 0 Forma giuridica:

Dettagli

ASSISTENZA N. VERDE TELECOM 800.010.750 QUESITI: PRENOTAZIONE 0376.775130 INVIO VIA FAX 0376.770151

ASSISTENZA N. VERDE TELECOM 800.010.750 QUESITI: PRENOTAZIONE 0376.775130 INVIO VIA FAX 0376.770151 QUESITI: PRENOTAZIONE 0376.775130 INVIO VIA FAX 0376.770151 Argomenti di oggi Bilancio 2006: novità e criticità -situazione civilistica (il doppio modello incompatibile le modifiche al codice civile il

Dettagli

IL SEGNO SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2010

IL SEGNO SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2010 IL SEGNO SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE Codice fiscale 02314900164 Partita iva 02314900164 VIA A. LOCATELLI, 5/A - 24036 PONTE SAN PIETRO BG Numero R.E.A. 279486 Numero albo cooperativea114666 sezione cooperative

Dettagli

MELAMANGIO S.P.A. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

MELAMANGIO S.P.A. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro MELAMANGIO S.P.A. Sede in VIA GUIDO ROSSA N. 5/2, CASALECCHIO DI RENO (BO) Codice Fiscale 02472281209 - Numero Rea 02472281209 BO - 442211 P.I.: 02472281209 Capitale Sociale Euro 692.359 Forma giuridica:

Dettagli

LA RILEVAZIONE DI RATEI E RISCONTI

LA RILEVAZIONE DI RATEI E RISCONTI Circolare N. 32 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 26 aprile 2011 LA RILEVAZIONE DI RATEI E RISCONTI I ratei costituiscono quote di ricavi o costi di competenza dell esercizio ma la cui manifestazione

Dettagli

Il Leasing Finanziario.

Il Leasing Finanziario. Leasing Finanziario e Leasing Operativo: elementi distintivi e principali differenze. di Pietro Bottani e Massimiliano Meoni Dottori Commercialisti in Prato Premessa. La formula del finanziamento in leasing,

Dettagli

Le immobilizzazioni materiali. internazionali: 16: Immobili, impianti e macchinari 17: Leasing 36: Perdite di valore 40: Investimenti immobiliari

Le immobilizzazioni materiali. internazionali: 16: Immobili, impianti e macchinari 17: Leasing 36: Perdite di valore 40: Investimenti immobiliari Documento OIC n. 16 Principi Contabili internazionali: 16: Immobili, impianti e macchinari 17: Leasing 36: Perdite di valore 40: Investimenti immobiliari 1 Sono beni destinati a permanere durevolmente

Dettagli

ACQUISIZIONE DI BENI STRUMENTALI, FINANZIAMENTI, FULL COSTING

ACQUISIZIONE DI BENI STRUMENTALI, FINANZIAMENTI, FULL COSTING Temi in preparazione alla maturità ACQUISIZIONE DI BENI STRUMENTALI, FINANZIAMENTI, FULL COSTING di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 Materie: Economia aziendale (Classe 5 a Istituto Tecnico e Istituto

Dettagli

CIRCOLARE N.17/E. OGGETTO: Deducibilità dei canoni di leasing - Decreto legge 2 marzo 2012, n. 16

CIRCOLARE N.17/E. OGGETTO: Deducibilità dei canoni di leasing - Decreto legge 2 marzo 2012, n. 16 CIRCOLARE N.17/E Direzione Centrale Normativa Roma, 29 maggio 2013 OGGETTO: Deducibilità dei canoni di leasing - Decreto legge 2 marzo 2012, n. 16 INDICE Premessa... 3 1 La nuova disciplina fiscale dei

Dettagli

LEASING. È un contratto mediante il quale una parte (locatore), cede ad

LEASING. È un contratto mediante il quale una parte (locatore), cede ad LEASING Il codice civile non menziona esplicitamente fra i singoli contratti la locazione finanziaria per cui quest ultima si configura come un contratto atipico È un contratto mediante il quale una parte

Dettagli

1) L acquisizione dei beni strumentali

1) L acquisizione dei beni strumentali Parte Seconda: Processi e rilevazioni della gestione caratteristica 1) L acquisizione dei beni strumentali Classificazione. Le immobilizzazioni sono costituite da tutti gli elementi del patrimonio di funzionamento

Dettagli

I.R.E.S. Imposta sul Reddito delle Società Titolo II D.P.R. 917/86 Tuir

I.R.E.S. Imposta sul Reddito delle Società Titolo II D.P.R. 917/86 Tuir PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA a.a.2013-2014 I.R.E.S. Imposta sul Reddito delle Società Titolo II D.P.R. 917/86 Tuir 1 I.R.E.S. soggetti passivi = società di capitali S.p.a., S.a.p.a., S.r.l.,

Dettagli

FANCY PIXEL SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

FANCY PIXEL SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro FANCY PIXEL SRL Sede in VIA SARAGAT N.1 FERRARA FE Codice Fiscale 01910420387 - Numero Rea P.I.: 01910420387 Capitale Sociale Euro 20.000 Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA Settore di

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

FONDAZIONE GRITTI MINETTI. Sede in Bergamo Via San Lazzaro n. 33 - R.E.A. n. 381405. Registro Imprese di Bergamo e Codice fiscale n.

FONDAZIONE GRITTI MINETTI. Sede in Bergamo Via San Lazzaro n. 33 - R.E.A. n. 381405. Registro Imprese di Bergamo e Codice fiscale n. FONDAZIONE GRITTI MINETTI Sede in Bergamo Via San Lazzaro n. 33 - R.E.A. n. 381405 Registro Imprese di Bergamo e Codice fiscale n. 95167420165 * * * NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31 DICEMBRE Signori

Dettagli

CONTRATTO di LEASING NOVITÀ del DECRETO SEMPLIFICAZIONI

CONTRATTO di LEASING NOVITÀ del DECRETO SEMPLIFICAZIONI Circolare informativa per la clientela n. 19/2012 del 7 giugno 2012 CONTRATTO di LEASING NOVITÀ del DECRETO SEMPLIFICAZIONI In questa Circolare 1. Imposte sui redditi 2. Irap 3. Iva 4. Altre imposte indirette

Dettagli

INNOVAETICA SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

INNOVAETICA SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro INNOVAETICA SRL Sede in ROMA Codice Fiscale 12170501006 - Numero Rea ROMA 1355872 P.I.: 12170501006 Capitale Sociale Euro 10.000 i.v. Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA Società in liquidazione:

Dettagli

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili Dott. Alex Casasola 1 La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo Attendibilità della valutazione Di conseguenza.

Dettagli

Contabilizzazione delle riduzioni di canoni di locazione per impegni del conduttore all'esecuzione di lavori e migliorie

Contabilizzazione delle riduzioni di canoni di locazione per impegni del conduttore all'esecuzione di lavori e migliorie Pratica di bilancio Il caso del mese di Fabio Giommoni * Contabilizzazione delle riduzioni di canoni di locazione per impegni del conduttore all'esecuzione di lavori e migliorie Si illustra il trattamento

Dettagli

Documento PROFILI CONTABILI DELLA CESSIONE DEI CONTRATTI DI LEASING FINANZIARIO

Documento PROFILI CONTABILI DELLA CESSIONE DEI CONTRATTI DI LEASING FINANZIARIO Documento PROFILI CONTABILI DELLA CESSIONE DEI CONTRATTI DI LEASING FINANZIARIO 23 novembre 2011 Con il contributo della Commissione Norme e principi contabili Presidente Gianfranco Capodaglio Componenti

Dettagli

Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende. IAS 17 Leasing. by Marco Papa

Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende. IAS 17 Leasing. by Marco Papa Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende IAS 17 Leasing by Marco Papa Outline o Definizioni o Classificazione del contratto di leasing o Contabilizzazione

Dettagli

Studio Carlo Luigi Ciapetti 18 CONVEGNO SUL RISCHIO BENE NEL LEASING Il rischio bene nel leasing, in Italia. Hotel Albani - Firenze - 18 Ottobre 2007

Studio Carlo Luigi Ciapetti 18 CONVEGNO SUL RISCHIO BENE NEL LEASING Il rischio bene nel leasing, in Italia. Hotel Albani - Firenze - 18 Ottobre 2007 Studio Carlo Luigi Ciapetti 18 CONVEGNO SUL RISCHIO BENE NEL LEASING Il rischio bene nel leasing, in Italia Hotel Albani - Firenze - 18 Ottobre 2007 Patologie dei cespiti e dei crediti nei bilanci Massimo

Dettagli

QUESITO DEBITO ESPRESSO IN VALUTA ESTERA

QUESITO DEBITO ESPRESSO IN VALUTA ESTERA QUESITO DEBITO ESPRESSO IN VALUTA ESTERA ATTENZIONE: la risposta ai quesiti è stata formulata attenendosi alle leggi vigenti all' epoca della richiesta. Pertanto si consiglia di verificare se da detta

Dettagli

CIS RUBICONE SOC.COOP.SOC.ARL ONLUS

CIS RUBICONE SOC.COOP.SOC.ARL ONLUS CIS RUBICONE SOC.COOP.SOC.ARL ONLUS Sede in VIA ANTOLINA, 273 SAVIGNANO SUL RUBICONE Codice Fiscale 01465520409 - Numero Rea 197375 197375 P.I.: 01465520409 Capitale Sociale Euro 12377.12 Forma giuridica:

Dettagli

OIC 18 Ratei e Risconti Sintesi dei principali interventi

OIC 18 Ratei e Risconti Sintesi dei principali interventi OIC 18 Ratei e Risconti Sintesi dei principali interventi La disciplina dei ratei e risconti è ampliata prevedendo ulteriori disposizioni sulle condizioni per la loro rilevazione in bilancio. La disciplina

Dettagli

delle operazioni di gestione e di a stati comparati, prospetti della

delle operazioni di gestione e di a stati comparati, prospetti della Temi in preparazione alla maturità Ammortamento, contabilizzazione delle operazioni di gestione e di assestamento, bilancio sintetico a stati comparati, prospetti della Nota integrativa, calcolo delle

Dettagli

LUMI INDUSTRIES S.R.L.

LUMI INDUSTRIES S.R.L. LUMI INDUSTRIES S.R.L. Sede in RONCADE (TV) - VIA SILE 41 Codice Fiscale 04684500269 - Rea TV TV - 370113 P.I.: 04684500269 Capitale Sociale Euro 116 i.v. Forma giuridica: SRL Bilancio al 31-12-2014 Gli

Dettagli

IAS 17 : LEASING. Schemi di analisi. Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani

IAS 17 : LEASING. Schemi di analisi. Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani IAS 17 : LEASING Schemi di analisi Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani INDICE SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE CLASSIFICAZIONE CONTABILIZZAZIONE VENDITA E RETROLOCAZIONE PRINCIPI CONTABILI

Dettagli

GENOVA - VIA GARIBALDI 9 REGISTRO IMPRESE DI GENOVA, C.F. E P. IVA 01278410996 CAPITALE SOCIALE EURO 153.000 INTERAMENTE VERSATO

GENOVA - VIA GARIBALDI 9 REGISTRO IMPRESE DI GENOVA, C.F. E P. IVA 01278410996 CAPITALE SOCIALE EURO 153.000 INTERAMENTE VERSATO TUNNEL DI GENOVA S.P.A. in liquidazione SEDE GENOVA - VIA GARIBALDI 9 REGISTRO IMPRESE DI GENOVA, C.F. E P. IVA 01278410996 CAPITALE SOCIALE EURO 153.000 INTERAMENTE VERSATO n. R.E.A. : GE- 397238 * *

Dettagli

GEAC SPA. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

GEAC SPA. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro GEAC SPA Sede in Strada Provinciale 20, n.1 - Fraz Levaldigi, Savigliano (CN) Codice Fiscale 00210940045 - Numero Rea P.I.: 00210940045 Capitale Sociale Euro 311.671 i.v. Forma giuridica: Societa' per

Dettagli

BILANCIO 2014: LA GESTIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE NEL BILANCIO relativo al periodo 2013

BILANCIO 2014: LA GESTIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE NEL BILANCIO relativo al periodo 2013 A cura di Celeste Vivenzi BILANCIO 2014: LA GESTIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE NEL BILANCIO relativo al periodo 2013 Il principio contabile OIC n.25 stabilisce che i debiti per le singole imposte dell'esercizio

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE ENERGIA E SERVIZI A.T.E.S. S.R.L.

AZIENDA TERRITORIALE ENERGIA E SERVIZI A.T.E.S. S.R.L. AZIENDA TERRITORIALE ENERGIA E SERVIZI A.T.E.S. S.R.L. Sede in VIA ROMA 1 20056 TREZZO SULL'ADDA MI Codice Fiscale 05064840969 - Numero Rea Milano 1793521 P.I.: 05064840969 Capitale Sociale Euro 80.000

Dettagli

Bilancio: le immobilizzazioni

Bilancio: le immobilizzazioni Bilancio: le immobilizzazioni I conti accesi alle Immobilizzazioni Riferimenti normativi e disposizioni contabili 2424-2424 bis -2426-2427 c.c. - Rappresentazione, definizione, valutazione e informazioni

Dettagli

RICERCA E COOPERAZIONE Sede in VIA SAVONA, 13/A 00182 ROMA. Nota integrativa al Bilancio d esercizio al 31/12/2014

RICERCA E COOPERAZIONE Sede in VIA SAVONA, 13/A 00182 ROMA. Nota integrativa al Bilancio d esercizio al 31/12/2014 RICERCA E COOPERAZIONE Sede in VIA SAVONA, 13/A 00182 ROMA Nota integrativa al Bilancio d esercizio al 31/12/2014 Premessa Al fine di presentare in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale

Dettagli

AMBIENTE SURL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

AMBIENTE SURL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro AMBIENTE SURL Sede in SORA Codice Fiscale 02013850603 - Numero Rea FROSINONE 124380 P.I.: 02013850603 Capitale Sociale Euro 80.000 i.v. Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA CON UNICO SOCIO

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL Sede in VIA PALLODOLA 23 SARZANA Codice Fiscale 00148620115 - Numero Rea P.I.: 00148620115 Capitale Sociale Euro 844.650 Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono

Dettagli

GROWISH S.R.L. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

GROWISH S.R.L. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro GROWISH S.R.L. Sede in VIA QUARANTA 40 20139 MILANO MI Codice Fiscale 07645850962 - Numero Rea Milano 1973840 P.I.: 07645850962 Capitale Sociale Euro 15.917 i.v. Forma giuridica: Societa' a responsabilita'

Dettagli

Il bilancio d esercizio

Il bilancio d esercizio ESAME DI STATO 2005 - TEMA DI ECONOMIA AZIENDALE - INDIRIZZO IGEA di Monica Ceccherelli Il bilancio d esercizio Il bilancio d esercizio è il principale documento di sintesi redatto per dare informazioni

Dettagli

INTERPORTO SERVIZI SPA

INTERPORTO SERVIZI SPA INTERPORTO SERVIZI SPA Sede in VIA INNSBRUCK - 38121 TRENTO (TN) Codice Fiscale 01296290222 - Numero Rea TN 000000128385 P.I.: 01296290222 Capitale Sociale Euro 6.120.000 i.v. Forma giuridica: SPA Bilancio

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

4.5. Lottibroom S.p.A.

4.5. Lottibroom S.p.A. 4.5. Lottibroom S.p.A. La società Lottibroom S.p.A. è un impresa quotata alla Borsa Valori nazionale; la quotazione risale a qualche anno addietro, al periodo in cui la medesima ha avuto la necessità di

Dettagli

Rivalutazione beni d impresa

Rivalutazione beni d impresa Legge di stabilità 2014 art. 1, commi 140-146 2 PUÒ ESSERE ANCHE SOLO CIVILISTICA? Ossia il maggior valore può essere iscritto in bilancio senza assolvere l imposta sostitutiva, e quindi senza rilevare

Dettagli

RISOLUZIONE N. 175/E

RISOLUZIONE N. 175/E RISOLUZIONE N. 175/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 12/08/2003 Oggetto: Istanza di interpello - Art. 67 e 71 TUIR Deducibilità ammortamenti finanziari e svalutazione crediti in caso di

Dettagli

ISTITUTO CODIVILLA PUTTI DI CORTINA S.P.A.

ISTITUTO CODIVILLA PUTTI DI CORTINA S.P.A. ISTITUTO CODIVILLA PUTTI DI CORTINA S.P.A. Sede in VIA CODIVILLA, 1 - CORTINA D'AMPEZZO (BL) 32043 Codice Fiscale 00964280259 - Numero Rea BL 85962 Belluno P.I.: 00964280259 Capitale Sociale Euro 4.552.000

Dettagli

CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c.

CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c. Sede in CECINA - VIA MAGONA, ND Fondo consortile Euro 186.000 di cui versato Euro 172.114 Iscritta alla C.C.I.A.A. di LIVORNO Codice Fiscale e N. iscrizione Registro Imprese 01228620496 Partita IVA: 01228620496

Dettagli

LA FISCALITA DEGLI IMMOBILI E LE NOVITA IN TEMA DI ACCERTAMENTO

LA FISCALITA DEGLI IMMOBILI E LE NOVITA IN TEMA DI ACCERTAMENTO ADC ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE ROMA LA FISCALITA DEGLI IMMOBILI E LE NOVITA IN TEMA DI ACCERTAMENTO Roma, 10 dicembre 2009 TRA

Dettagli

Nota integrativa al bilancio chiuso il 31.12.2008

Nota integrativa al bilancio chiuso il 31.12.2008 Alfa Spa Sede in Via Giacomo Leopardi n. 15 - MILANO Capitale sociale 46.000 i.v. Codice Fiscale 11537330158 Nota integrativa al bilancio chiuso il 31.12.2008 Valori espressi in EURO Reg. Imp. 6138 MI

Dettagli

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Pavimental S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade S.p.A. Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Elaborata sulla base degli adottati nel Gruppo

Dettagli

Roma, 25 febbraio 2005

Roma, 25 febbraio 2005 RISOLUZIONE N. 27/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 25 febbraio 2005 Oggetto: Istanza di interpello. X S.r.l. Deducibilità dei canoni derivanti da un contratto di sale and lease back avente

Dettagli

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014 FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI Sede in VIA CEFALONIA 70-25100 BRESCIA (BS) Fondo di Dotazione dell Ordine degli Ingegneri di Brescia Euro 51.661,00 I.V. Relazione sulla gestione alla relazione

Dettagli

INTERESSI PASSIVI. Rol x 30% = = soglia massima di deducibilità interessi passivi netti. Interessi passivi + Voce C17) conto economico

INTERESSI PASSIVI. Rol x 30% = = soglia massima di deducibilità interessi passivi netti. Interessi passivi + Voce C17) conto economico INTERESSI PASSIVI Gli interessi passivi di qualsiasi natura vanno imputati al conto economico per competenza. Si considerano assimilati agli interessi passivi: - le commissioni passive su finanziamenti

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

CALORE VERDE SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

CALORE VERDE SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro CALORE VERDE SRL Sede in ORMEA Codice Fiscale 02799890047 - Numero Rea CUNEO CN0237182 P.I.: 02799890047 Capitale Sociale Euro 30.000 i.v. Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA Settore di

Dettagli

ENERGY AGENCY OF LIVORNO PROVINCE SRL

ENERGY AGENCY OF LIVORNO PROVINCE SRL ENERGY AGENCY OF LIVORNO PROVINCE SRL Sede in VIA PIERONI 27 - LIVORNO (LI) Codice Fiscale 01257730497 - Numero Rea LI 113876 P.I.: 01257730497 Capitale Sociale Euro 22.797 i.v. Forma giuridica: SRL Settore

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO OPERAZIONI E POSTE IN VALUTA Documento n. 3 del 12 gennaio 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli