Gruppo Pierrel S.p.A. Relazione Semestrale al 30 Giugno 2006

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gruppo Pierrel S.p.A. Relazione Semestrale al 30 Giugno 2006"

Transcript

1 Gruppo Pierrel S.p.A. Relazione Semestrale al 30 Giugno 2006 Pierrel - S.p.A. Sede Legale in Via A.Saffi Milano Capitale Sociale Euro i.v. Registro delle Imprese di Milano, Codice Fiscale e P. Iva n Tribunale di Milano, REA n

2 RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2006 INDICE Le Cariche Sociali Pierrel S.p.A. pag. 3 GRUPPO - Relazione sulla gestione - La struttura del Gruppo pag. 5 - Andamento dell attività operativa pag. 6 - Analisi della gestione economica, patrimoniale e finanziaria pag. 8 - Eventi rilevanti successivi alla chiusura del periodo pag Transazione ai principi contabili internazionali IAS/IFRS della pag. 13 Capogruppo Prospetti contabili consolidati sintetici intermedi - Stato patrimoniale consolidato sintetico intermedio pag Conto economico consolidato sintetico intermedio pag Rendiconto finanziario consolidato sintetico intermedio pag Prospetto delle variazioni del patrimonio netto consolidato pag. 18 sintetico intermedio Note di commento ai prospetti contabili consolidati sintetici intermedi - Criteri di redazione e principi contabili pag Stagionalità dell attività pag Note allo stato patrimoniale consolidato sintetico intermedio pag Note al Conto Economico consolidato sintetico intermedio pag Informativa di settore pag Dati sull occupazione pag Rapporti con parti correlate pag Eventi rilevanti successivi alla chiusura del periodo pag. 31 APPENDICE - Transizione ai principi IAS/IFRS di Pierrel S.p.A. 2

3 LE CARICHE SOCIALI - S.p.A. CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE (1) Canio Giovanni Mazzaro Presidente e Amministratore Delegato Gianluca Bolelli Vice Presidente Marco De Benedetti (*) Consigliere Carlo Maria Vismara (*) Consigliere Sergio Tartaro (*) Consigliere Stephan Henauer Consigliere Henry Kool Van Langenberghe Consigliere COLLEGIO SINDACALE (2) Marco Giuliani Presidente Antonio Castiglioni Attilio Marcozzi Sindaci Effettivi Cajola Alberto Pignanelli Guido Sindaci Supplenti SOCIETA DI REVISIONE Reconta Ernst & Young S.p.A. (1) Il Consiglio di Amministrazione è stato nominato dall'assemblea degli azionisti in data 30 gennaio 2006, per il triennio , e cioè fino alla data dell'assemblea che approverà il bilancio al 31 dicembre (2) Il Collegio Sindacale è stato nominato dall'assemblea degli azionisti in data 30 gennaio 2006, per il triennio , e cioè fino alla data dell'assemblea che approverà il bilancio al 31 dicembre (*) Amministratore indipendente 3

4 Gruppo Pierrel Relazione sulla gestione 4

5 LA STRUTTURA DEL GRUPPO La società Pierrel S.p.A., domiciliata in via Saffi 30 Milano, è controllata dalla società P. Farmaceutici S.p.A. domiciliata in via Gioberti 8 Milano. Pierrel S.p.A. opera nel settore farmaceutico con due differenti linee di business, quella del contract manufacturing effettuata per mezzo dello stabilimento sito a Capua e nel contract research svolta attraverso la controllata Pharmapart. La società Pierrel S.p.A. è stata costituita in data Con effetto , la controllante P. Farmaceutici S.p.A. ha conferito a Pierrel S.p.A. tutte le sue attività operative costituite dal sito produttivo di Capua comprensivo di contratti di produzione di farmaci per conto terzi e dalle attività direzionali svolte nella sede di Milano. Per tale ragione la società Pierrel S.p.A. si configura come soggetto autonomo e non sottoposto ad attività di direzione e coordinamento da parte della controllante Pfarmaceutici S.p.A. La relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2006 comprende il bilancio di Pierrel S.p.A e delle imprese controllate. Società controllate Le società controllate consolidate integralmente al 30 giugno 2006 sono le seguenti: Pharmapart, partecipata al 51% con sede in Svizzera e operante nell attività del Contract Research; Pharmapart HPC, detenuta al 100% da Pharmapart, con sede in Germania e avente per oggetto le attività regolatorie e legislative presso l EMEA. Joint venture Il 2 novembre 2005 Pierrel ha concluso un accordo di joint venture ( Accordo di joint venture Dental ) con Andrea Venturelli e la società Omnia S.r.l. per sviluppare, attraverso la costituzione di una nuova società denominata Pierrel Dental, una nuova iniziativa imprenditoriale nel settore della commercializzazione di prodotti dentali e per l igiene orale. Tale Società è stata costituita in data 13 dicembre 2005 ed è divenuta operativa a partire dall esercizio Pertanto, il suo primo esercizio sociale chiuderà il 31 dicembre Si riporta di seguito la rappresentazione grafica della struttura del Gruppo facente capo a Pierrel S.p.A.: Pierrel SpA Pharmapart AG 51% 52% Pierrel Dental 100% Pharmapart 5 Gmbh

6 ANDAMENTO DELL ATTIVITA OPERATIVA Premessa Il Gruppo nel corso del primo semestre 2006 ha realizzato un progetto importante che costituisce la base per il suo futuro sviluppo: la quotazione della Società al Mercato Espandi organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.. Dopo aver presentato in data il Prospetto Informativo per l ammissione alla quotazione al Mercato Espandi a Borsa Italiana e Consob, in data la società ha ottenuto l ammissione da parte di entrambe gli Enti alla quotazione. In data si è avviata la trattazione dei titoli della società al Mercato Espandi. L operazione ha consentito di collocare sul mercato il 40% delle azioni della società ad un prezzo di vendita di Euro 6,00. Il ricavo della vendita delle azioni, nettato da spese per la quotazione per Euro , sarà utilizzato dalla società per finanziare i futuri progetti di crescita e sostenere le strategie del gruppo mirate al rafforzamento della capacità produttiva (C.M.O. Contract Manufacturing Organisation) e delle attività di C.R.O. (Contract Research Organisation). Eventi rilevanti intercorsi nel semestre Oltre al processo di quotazione sopra indicato devono essere ricordati i seguenti ulteriori eventi significativi intercorsi nel semestre: Il riavvio delle produzioni presso lo stabilimento di Capua a partire dal grazie al superamento dell ispezione Aifa seguente al fermo produttivo volontario attuato dal sito produttivo al fine di permettere l installazione della nuova centrale per la produzione del vapore pulito resasi necessaria per supportare i futuri piani di sviluppo della produzione presso il sito. Appare evidente che l avviamento del sito avvenuto solo a partire dalla data indicata ha comportato una notevole riduzione del fatturato potenziale nel primo semestre 2006 a causa dei ridotti tempi a disposizione.. Tale effetto è stato parzialemnte compensato dal più intens utilizzo degli impianti come spiegato nel paragrafo seguente. Nonostante lo stato di stand by dei primi due mesi 2006, il valore del fatturato dell attività di CMO del primo semestre è in linea con il budget previsionale. Nel semestre è stato attuato un sensibile rafforzamento dell attività produttiva nel reparto per la produzione degli iniettabili dentali presso il sito produttivo di Capua resosi necessario per far fronte alle crescenti richieste di clienti della CMO. La sottoscrizione di nuovi contratti e l espansione dei paesi in cui Pierrel spa è registrata per le produzioni a favore del suo principale cliente, Dentsply International, ha fatto si che a partire dal mese di marzo si siano attivate prima le produzioni su turni continui e per sei giorni alla settimana e poi, a partire dal mese di luglio, su sette giorni alla settimana. Questo farà si che si possano soddisfare tutti gli ordini di anestetici dentali in tubofiala dei clienti per il 2006 par a circa di pezzi contro i del In data e con effetto , il Consiglio di Amministrazione della controllata Pharmapart ha deliberato la fusione per incorporazione tra Pharmapart AG e HPC AG, società controllata da Pharmapart stessa al 100%. Nell ottica di rendere la struttura del gruppo più snella ed efficiente sono state fuse le due società avente sede in svizzera. Le due società infatti, operando nello stesso campo e condividendo le stesse attività non avevano ragione di avere una propria autonomia ed indipendenza. L acquisizione da terze parti del restante 40% della Pharmapart Gmbh società tedesca necessaria per le registrazioni dei farmaci all Emea, l ente farmaceutico registrativo europeo. Tale acquisizione, si è resa necessaria per armonizzare le attività delle società del gruppo, ha inoltre permesso di avere un unico referente titolare del 100% del 6

7 capitale. L acquisizione del residuo 40% di Pharmapart Gmbh è stata effettuata quindi attraverso Pharmapart Ag, che ora ne detiene il 100%, per un importo complessivo di Euro Strategie di sviluppo Il gruppo Pierrel intende utilizzare i proventi del processo di quotazione per sostenere la crescita tramite acquisizioni che permettano alle attuali società controllate (Pharmapart AG e Pharmapart Gmbh) di divenire parte di un network di aziende specializzate che coprano tutte le fasi dello sviluppo del farmaco. In particolare obiettivo delle future acquisizioni saranno società con elevato know how soprattutto nello sviluppo della fase 1 per la quale risultano necessarie la disponibilità di posti letto e di un reparto di terapia intensiva. Altro obiettivo dichiarato della società è quello di sviluppare una propria pipeline di farmaci generici che possano essere poi venduti a medie aziende farmaceutiche offrendo contestualmente sia l attività di registrazione dei farmaci che la produzione degli stessi grazie all integrazione tra le attività di CRO e CMO Attività commerciali sviluppate nel primo semestre 2006 Come detto precedentemente l attività commerciale del Gruppo ha segnato una sensibile crescita dovuta ai seguenti eventi: Per quanto riguarda la CMO sono state consolidate le relazioni con i principali clienti ed in particolar modo con la multinazionale americana Dentsply International società per la quale Pierrel produce anestetici dentali. In particolare Pierrel ha supportato il cliente nella registrazione del sito di Capua quale impianto autorizzato per la produzione in nuovi paesi oltre quelli già consolidati alla fine del Le più importanti nuove nazioni nelle quali il sito produttivo è stato registrato sono Inghilterra, Australia, Nuova Zelanda e Irlanda. Questi paesi sono di grande importanza per il mercato di Dentsply ed hanno elevate potenzialità in termini produttivi per Pierrel. L ottenimento della registrazione ha permesso quindi al gruppo di incrementare le proprie produzioni a favore di Dentsply per un numero di pezzi che dovrebbe attestarsi, a partire da giugno 2006, su un totale complessivo di circa di tubofiale su base annua. Contestualmente si sono pressoché concluse nel corso del primo semestre le attività di accettazione delle produzioni e di registrazione del sito produttivo per i nuovi clienti legati alle produzioni di anestetici dentali. A partire dal secondo semestre verranno avviate le produzioni in particolare per le società Clarben sa, Curaden, e Molteni Dental mentre si concluderanno le attività di registrazione delle produzioni della società Anister. L incremento produttivo legato ai suddetti clienti sarà su base annua ed a partire da settembre 2006 pari a circa di pezzi. La quantità totale di tubofiale su base annua prevista per il 2007 si attesta quindi su circa per un fatturato stimato previsto a regime di circa Euro A questo si devono aggiungere le produzione consolidate per i clienti delle altre linee di produzione (fiale, flaconi e spray) quali Astrazeneca, Fournier ( di recente acquisita da Solvay), PHT, Altaselect per ulteriori 2,5 milioni di Euro annui, nonché gli ulteriori contratti che il team interno di sales & marketing sarà in grado di procurare all azienda nel prossimo futuro. E stata creata una nuova struttura di Sales & marketing dedicata principalmente allo sviluppo dell attività di CRO in grado di entrare in contatto con un elevato numero di nuovi clienti per incrementare il fatturato del gruppo. Tale attività che ha richiesto una attenta fase di studio, è stata definita nel corso del semestre e mostrerà i suoi benefici solo a partire dal secondo semestre I costi non ricorrenti sostenuti nel corso del primo semestre 2006 dal gruppo per il recruiting di particolari figure che necessitavano essere inserite nella struttura sono stati pari a circa Euro 157 migliaia Per quanto concerne l attività di commercializzazione di prodotti in ambito dentale avviata attraverso la Pierrel Dental, si fa notare come nel corso del primo semestre si siano sviluppati contatti preliminari con una società per lo sfruttamento in esclusiva di una formulazione innovativa per il nuovo dentifricio Formula Pierrel. Tale formulazione, testata clinicamente con il supporto di specialisti universitari, verrà 7

8 utilizzata per i nuovi dentifrici che saranno presentati nel mese di novembre al pubblico unitamente agli altri prodotti della linea igiene orale e a quelli della linea anestetici Tali dentifrici saranno venduti unicamente in farmacia attraverso un accordo commerciale con una rete organizzata di venditori. Oltre che per la vendita dei dentifrici, si sono definite le attività per la vendita presso i dentisti degli anestetici dentali di cui è già stata richiesta, nel corso del semestre, la registrazione del sito industriale di Capua quale impianto di produzione per la cui definizione si rimanda al paragrafo concernente gli eventi rilevanti successivi alla chiusura del periodo. Per quanto riguarda le attività di ricerca nel mese di marzo 2006 è stato presentato un progetto di ricerca a valere sui finanziamenti destinati ai Grandi Progetti Strategici MIUR volto all individuazione ed alla selezione di principi attivi naturali (in particolare la Glicirrizina) volti alla cura di particolari patologie infiammatorie. Come riportato anche negli eventi successivi alla chiusura del periodo, il Ministero dell Industria, Università e Ricerca, ha comunicato ufficialmente il superamento della prima fase istruttoria del progetto e l ammissione alla fase successiva. Attività di investimento del primo semestre I nuovi investimenti si sono concentrati sul sito produttivo di Capua: nel corso del primo semestre sono entrati in funzione prima l autoclave per la sterilizzazione finale ed in seguito la nuova sperlatrice. I due nuovi investimenti hanno permesso di avviare le produzioni di tubofiale dentali anche con sterilizzazione finale oltre che con la sterilizzazione in asepsi (la nuova autoclave), e di elevare in maniera considerevole la qualità dei pezzi prodotti e la velocità di verifica (la nuova sperlatrice). Oltre a ciò si è proseguito con il piano di investimenti legato all ammodernamento ed all efficentamento del sito produttivo di Capua con la costruzione della nuova area spogliatoi. Tale nuova area ha permesso l organizzazione di un flusso più razionale del personale all interno dello stabilimento oltre che alla liberazione di importanti spazi all interno dell area di produzione da utilizzarsi per l installazione delle nuove sale di riempimento del della nuova macchina per la produzione delle tubofiale. In tale ambito si erano avviate trattative con i due più importanti produttori mondiali di macchinari di questo genere. I lunghi tempi di consegna ma soprattutto l acquisizione del nuovo impianto produttivo di Chicago (per i cui dettagli si rinvia alla sezione riguardante i fatti avvenuti dopo la chiusura del semestre) hanno portato alla decisione di fermare momentaneamente le trattative. ANALISI DELLA GESTIONE ECONOMICA, PATRIMONIALE E FINANZIARIA Dati di sintesi Si segnala che i dati di sintesi riferiti al conto economico non riscontrano alcun raffronto in quanto il gruppo al non risultava ancora costituito. Pierrel spa, è stata infatti costituita in data ed a tale data non aveva effettuato alcuna operazione che potesse avere valenza a conto economico. Stato Patrimoniale Consolidato Sintetico ATTIVITA' (migliaia di euro) 30 Giugno 2006 Al 31 dicembre 2005 Attività non correnti Attività correnti Totale attività PASSIVITA' E PATRIMONIO NETTO (migliaia di euro) Patrimonio netto consolidato

9 Passività non correnti Totale passività correnti Totale passività Totale passività e patrimonio netto I dati patrimoniali consolidati risentono fortemente dell operazione di quotazione. Il patrimonio netto è infatti cresciuto sensibilmente grazie all emissione sul mercato di di nuove azioni che, offerte a 6.00 Euro per ognuna hanno determinato rispettivamente un incremento del capitale sociale per Euro e l apertura di una riserva di sovrapprezzo azioni per Euro Le disponibilità liquide di cassa generate dall operazione di quotazione sono state investite in totale assenza di rischio, su un conto di tesoreria intestato alla società e aperto presso la Banca Popolare di Milano Alla chiusura del semestre, e a tutt oggi, la società ha disponibilità che sono ritenute sufficienti per affrontare le operazioni di acquisizione previste durante il processo di quotazione. L incremento delle attività non correnti risente degli investimenti eseguiti sul sito produttivo. Le attività correnti aumentano principalmente per le disponibilità liquide generate dalla quotazione e da crediti IVA per Euro 985 migliaia rispetto ad un saldo non significativo al 31 dicembre 2005 generato dai costi IPO. Tale credito, è stato successivamente utilizzato, fino alla concorrenza dell importo massimo annuale, a compensazione dei tributi e contributi da pagare tramite F24 mentre per la parte residua è stata inoltrata domanda di rimborso al competente ufficio IVA. Conto Economico Consolidato Sintetico CONTO ECONOMICO I semestre 2006 (Migliaia di Euro) Ricavi Costi operativi: (6.867) Risultato prima degli ammortamenti, oneri finanziari ed imposte (EBITDA) (309) Ammortamenti (231) Risultato operativo (EBIT) (539) Proventi e Oneri finanziari (240) Risultato prima delle imposte (EBT) (779) Imposte sul reddito del periodo 69 Utile (Perdita) netto del periodo (711) Utile (Perdita) netto di terzi (137) Perdita di competenza del Gruppo (574) Utile/(Perdita) per azione -base, per utile/(perdita) d esercizio attribuibile agli azionisti ordinari della Capogruppo ( ) Analisi redditualeriportiamo qui di seguito un dettaglio dei ricavi rilevati nel semestre: Ricavi attività CMO produzione Ricavi CMO servizi Ricavi CRO Totale ricavi caratteristici Altri ricavi Totale ricavi

10 Il valore della produzione per il primo semestre 2006, pari a Euro è composto per quasi il 69% dalle attività di CMO del gruppo. Questo risultato per il primo semestre, sebbene considerevole per l attività di CMO, deve essere visto sulla base del ridotto periodo di produzione sulla base del quale si è generato. Come detto innanzi, infatti, l attività di CMO ha operato a pieno regime solo per quattro mesi e quindi tale risultato deve essere ritenuto ancora più incoraggiante se lo si guarda in prospettiva sul secondo semestre laddove gli ordini già acquisiti dai clienti e l andamento delle produzioni fa prevedere un fatturato complessivo per il 2006 in crescita di circa il 20% rispetto al dato dell attività di manufacturing del 2005, esercitato allora dalla controllante P.Farmaceutici S.p.A.. Per quanto riguarda l attività di CRO il fatturato del primo semestre ha risentito di una contrazione rispetto alle aspettative in quanto il programma di avviamento del nuovo gruppo di sales & marketing, programmato per l inizio dell anno ha avuto un ritardo dovuto alla difficoltà nel reperire risorse che rispondessero alle esigenze dell azienda ed all impegno del management nell affiancamento del management Pierrel nel processo di quotazione. La seconda parte dell anno ma soprattutto il 2007 dovrebbero beneficiare in maniera decisa dei nuovi innesti migliorando decisamente i propri risultati. Nel secondo semestre 2006 dovrebbero inoltre evidenziarsi anche i primi ricavi, anche se di importo non considerevole, della Pierrel Dental. L avvio delle attività, previste per il mese di ottobre/novembre 2006 sono di buon auspicio per una piena operatività a partire dal 2007 come previsto dai piani. Per quanto riguarda i costi si segnala che la loro forte incidenza rispetto al fatturato è stata determinata principalmente dal fermo impianto volontario attuato nel corso dei mesi da dicembre 2005 a febbraio 2006 onde permettere l installazione e la messa in funzione del nuovo impianto per la generazione del vapore pulito nello stabilimento di Capua. Tale attività ha portato di fatto la società ha sostenere quasi interamente i costi previsti per il semestre contro una sensibile riduzione del fatturato dovuta appunto alle mancate produzioni. Vi è da considerare inoltre come la maggior parte del management del gruppo sia stato, nel corso dei primi cinque mesi del semestre, sensibilmente dedicato alle attività legate all IPO. E inoltre importante far notare come, nel corso del primo semestre siano stati sostenuti da parte del gruppo Pierrel ed intermente contabilizzati a conto economico costi non ricorrenti per circa 400 mila Euro, non ripetibili in quanto legati al processo di quotazione, al recruiting di nuovo personale ed all avvio dei processi di sviluppo dei nuovi farmaci generici e dell attività Dental. E chiaro come, seppure il primo semestre si presenti con una perdita a livello di EBITDA, la stessa possa considerarsi causata principalmente dagli eventi sopra descritti. Per questo motivo, e considerati anche l andamento degli ordini e del fatturato previsti per il secondo semestre, si stima che il bilancio annuale possa riportare un risultato positivo a livello di EBITDA. Posizione Finanziaria netta Consolidata Sintetica /000 30/06/06 31/12/2005 Disponibilità liquide ed azioni proprie Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni Debiti finanziari a breve termine (1.039) (1.533) Posizione finanziaria netta a breve termine Debiti finanziari a medio e lungo termine (8.502) (8.690) Posizione finanziaria netta Consolidata (7.431) 10

11 La posizione finanziaria netta positiva lascia aperti importanti margini di utilizzo per sostenere le opportunità di crescita esogena. Si segnala in particolare che parte dell indebitamento a medio lungo termine (Euro migliaia) è costituito dal debito figurativo riferito alla valorizzazione dell opzione Put/Call concessa al dott.henauer sul 49% di Pharmapart /12/05 Indebitamento Netto (9.677) Totale patrimonio netto Totale capitale impiegato Rapporto di indebitamento -38% 122% Indebitamento netto/capitale impiegato -61,4% 55% Il valore negativo del rapporto di indebitamento indica come il Gruppo goda di una situazione finanziaria assolutamente positiva nel suo complesso grazie anche ai flussi generati dalla quotazione Flussi finanziari RENDICONTO FINANZIARIO Rendiconto Finanziario Consolidato (Migliaia di Euro) FLUSSI DI CASSA GENERATI DALL'ATTIVITA' OPERATIVA: Risultato netto (574) Flussi di cassa utilizzati dall'attività operativa (1496) Flusso di cassa utilizzati dall'attività di investimento (1.312) Flusso di cassa generati (utilizzati) dall'attività finanziaria Incremento (decremento) delle disponibilità liquide Disponibilità liquide all'inizio del periodo Effetto netto delle conversioni di valuta estera (9) Disponibilità liquide alla fine del periodo L analisi dei flussi di cassa del periodo evidenzia come la ripresa dell attività produttiva a Capua, la riorganizzazione del sales e marketing della controllata svizzera e le attività di quotazione con i relativi addebiti da parte dei prestatori di servizi legati all operazione hanno generato un assorbimento di cassa per circa Euro migliaia. Allo stesso modo anche i flussi di cassa legati agli investimenti hanno assorbito cassa per Euro migliaia. Come detto nella sezione specifica, infatti molti sono gli investimenti in corso sul sito di Capua alla data di chiusura del periodo. Il flusso di cassa delle disponibilità liquide è fortemente legato all incasso dei proventi dell IPO. EVENTI RILEVANTI SUCCESSIVI ALLA CHIUSURA DEL PERIODO Relativamente agli eventi rilevanti accaduti successivamente alla chiusura del periodo, si segnala quanto segue: 11

12 In data si è conclusa la trattativa con la multinazionale americana Dentsply International volta all acquisizione del sito produttivo di Elk Grove Village a pochi km da Chicago e per l estensione del contratto di fornitura di anestetici dentali in tubofiala. Il sito è stato acquistato per un importo complessivo di USD (Euro circa al cambio in vigore alla data del closing) e pagato per USD in contanti al closing e per i restanti USD tramite un metodo di ristorno finanziario rapportato ai pagamenti delle future forniture da parte di Pierrel a Dentsply. Grazie a quest accordo Pierrel avrà a disposizione un impianto modernissimo per la produzione di anestetici dentali e per la produzione di siringhe preriempite che aprirà, una volta validato e registrato, nuovi ed interessanti scenari produttivi sul mercato americano. Altro fattore importante da considerarsi nell acquisizione è la presenza all interno dello stabilimento di una linea per la produzione di anestetici dentali in tubofiala dello stesso tipo di quello che Pierrel aveva inserito nel suo piano di investimenti. Tale linea, sarà trasferita nel corso del secondo semestre 2006 presso lo stabilimento di Capua, e permetterà l incremento immediato delle produzioni con un notevole risparmi di costi di manodopera e di energia considerato che il nuovo macchinario ha una capacità produttiva pressoché quadrupla rispetto alla linea attualmente in funzione presso lo stabilimento. Si segnala che l acquisizione dello stabilimento e dei macchinari è stata effettuata tramite la costituzione di due nuove società: Pierrel USA inc, attraverso la quale è stato acquisito l immobile completo degli impianti di pertinenza e la Pierrel America llc attraverso la quale sono stati acquisiti i macchinari di produzione. Tale acquisizione è da considerarsi ai fini IFRS come un acquisto di assets e non come una business combination. In data è stato concesso a Pierrel S.p.A. un finanziamento a medio termine di durata triennale da parte di Banca Intesa Spa per un importo complessivo di Euro ,00 finalizzato ad operazioni di acquisizione. L accordo siglato per l acquisto dello stabilimento in US è stato accompagnato contestualmente da un Manufacturing Agreement per quanto riguarda l estensione del contratto siglato con Dentsply. Tale accordo prevede il prolungamento di 15 anni del contratto in essere con l estensione progressiva dello stesso a tutti i nuovi paesi dove Dentsply andrà a produrre nel corso del periodo di validità del contratto nonché ai nuovi prodotti che nello stesso periodo il cliente lancerà sul mercato- In data si sono ottenuti i cambi definitivi di registrazione delle AIC di anestetici dentali acquistate nel corso del 2005 da Cabon Denit a nome di Pierrel spa. Ciò ha permesso l inoltro della richiesta di registrazione del sito produttivo di Capua come produttore di tali prodotti. Tale ulteriore registrazione che è stata approvata dall AIFA ( l ente ispettivo e registrativi italiano) in data , permetterà a Pierrel di avviare in proprio le produzioni di articoli che saranno commercializzati da Pierrel Dental. E continuata l attività di scouting per il sondaggio di possibili acquisizioni di società di CRO in Europa che permetteranno al gruppo di rinforzare il ramo di Contract Research costituendo la base del network integrato di società alla base dei futuri ulteriori sviluppi del gruppo. Per quanto riguarda il progetto Miur, in data 8 agosto 2006 il Ministero dell Industria, Università e Ricerca, ha comunicato ufficialmente il superamento della prima fase istruttoria del progetto e l ammissione alla fase successiva. Siamo quindi in attesa della visita dell esperto designato dal Ministero e del rappresentante della Banca Concessionaria (Intesa Mediocredito) per presentare ufficialmente le attività attinenti il progetto. L importo totale del progetto presentato è di circa Euro di cui in buona parte finanziati con finanziamenti a fondo perduto e per la restante parte finanziati con finanziamenti a tassi particolarmente agevolati Per quanto riguarda il finanziamento a valere sulla Legge 488/92 di cui era risultata assegnataria la controllante Pierrel Farmaceutici Spa ed in seguito conferito a titolo gratuito, contestualmente al conferimento del ramo d azienda alla Società, si fa presente che in data 8 settembre 2006 la banca concessionaria, MPS Banca per l Impresa, ha comunicato al Ministero delle Attività Produttive il proprio assenso al trasferimento del finanziamento in capo a Pierrel spa nonché alla proroga dei termini di effettuazione degli investimenti al Si ricorda che tale finanziamento prevede una quota a fondo perduto di Euro pari al 52% dell importo del 12

13 piano di investimenti presentato dall azienda a valere sul 19 bando della suddetta Legge. Tale finanziamento andrà a coprire l acquisto di macchinari in parte tramite leasing in parte tramite acquisto diretto. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS DELLA CAPOGRUPPO Nel rispetto di quanto disciplinato dall art. 81, terzo comma, del Regolamento Emittenti Consob n /99, il Gruppo espone i prospetti contabili della società Capogruppo predisposti secondo i criteri di redazione utilizzati per il bilancio di esercizio. In ottemperanza al regolamento 1606/2002 del Parlamento Europeo, così come recepito dal D.Lgs. 38/2005, la Capogruppo redigerà il bilancio al 31/12/2006 secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS. A tal fine i prospetti contabili della società Capogruppo al 31/12/2005 e al 30/06/2005 esposti nella presente relazione sono predisposti secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS. In apposita appendice separata vengono fornite le riconciliazioni previste dai paragrafi n. 39 e n. 40 del principio IFRS 1: Prima adozione degli International Financial Reporting Standard, adottato secondo la procedura di cui all art. 6 del regolamento (CE) n. 1606/

14 Prospetti contabili consolidati sintetici intermedi 14

15 Stato Patrimoniale Consolidato Sintetico al 30 giugno 2006 ATTIVITA' (migliaia di euro) 30 Giugno 2006 Al 31 dicembre 2005 Note Avviamento ) Altre attività immateriali ) Immobili, impianti e macchinari ) Partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto 10 Crediti finanziari 1 Imposte differite attive ) Altre attività non correnti 401 5) Attività non correnti Rimanenze di magazzino ) Lavori in corso su ordinazione ) Crediti commeciali ) Altre attività correnti ) Disponibilità liquide e mezzi equivalenti ) Attività correnti Totale attività PASSIVITA' E PATRIMONIO NETTO (migliaia di euro) Capitale sociale Riserve Utili (Perdite) a nuovo (51) Perdita del periodo di competenza del Gruppo (574) (51) Patrimonio netto del Gruppo ) Capitale e riserve di terzi - Utile del periodo di terzi - Patrimonio netto consolidato Fondi relativi al personale ) Imposte differite passive ) Passività finanziarie non correnti ) Altre passività non correnti 7 65 Passività non correnti Debiti verso fornitori ) Passività finanziarie correnti ) Debiti tributari ) Altre passività correnti ) Totale passività correnti Totale passività Totale passività e patrimonio netto

16 Conto economico consolidato sintetico per il periodo al CONTO ECONOMICO I semestre 2006 Note (Migliaia di Euro) Ricavi (19) Costi operativi: Materie prime e materiali di consumo utilizzati (1.451) (20) Costi per servizi (2.053) (21) Costi per godimento di beni di terzi (151) (22) Costo del personale (2.423) (23) Altri accantonamenti e costi (789) (24) Risultato prima degli ammortamenti, oneri finanziari ed imposte (309) Ammortamenti (231) (25) Svalutazioni di attività non correnti - Risultato operativo (539) Quota di pertinenza del risultato di società collegate 0 Oneri finanziari (295) (26) Proventi finanziari 55 (27) Risultato prima delle imposte (779) Imposte sul reddito del periodo 69 (28) Utile (Perdita) netto del periodo (711) Utile (Perdita) netto di terzi (137) Perdita di competenza del Gruppo (574) 16

17 Rendiconto finanziario consolidato sintetico per il periodo al 30 giugno 2006 RENDICONTO FINANZIARIO Rendiconto Finanziario Consolidato Pierrel S.p.A. (Migliaia di Euro) FLUSSI DI CASSA GENERATI DALL'ATTIVITA' OPERATIVA: Risultato netto (574) Utile di terzi (136) Ammortamenti 231 (Plusvalenze) minusvalenze da realizzo di attività non correnti (incluse partecipazioni) (42) Valutazione a patrimonio netto delle collegate Accantonamento (utilizzo) fondo trattamento fine rapporto 36 Accantonamenti (utilizzo) fondi rischi 7 Accantonamento (utilizzo) fondo imposte differite/anticipate (81) Ammortamento finanziario opzione di vendita di terzi 89 Variazione nelle attività e passività correnti: (Incrementi) decrementi Crediti verso clienti (1.512) (Incrementi) decrementi Altre attività correnti (1.583) (Incrementi) decrementi Rimanenze di magazzino (1.159) (Incrementi) decrementi Lavori in corso su ordinazione 182 Incrementi (decrementi) Debiti verso fornitori Incrementi (decrementi) Altre passività correnti e debiti tributari (1.197) Totale rettifiche e variazioni (922) Flussi di cassa utilizzati dall'attività operativa (1.496) FLUSSI DI CASSA DALL'ATTIVITA' DI INVESTIMENTO: Realizzo di immobilizzazioni materiali 48 Acquisto di attività immateriali (254) Acquisto di immobilizzazioni materiali (1.314) Goodwill 600 Variazione dei crediti finanziari e delle altre attività finanziarie (392) Flusso di cassa utilizzati dall'attività di investimento (1.312) FLUSSI DI CASSA DA ATTIVITA' FINANZIARIE: Aumenti di capitale (Italia) Versamenti in sovrapprezzo azioni Assunzioni di finanziamenti 636 Rimborsi di finanziamenti (1.318) Flusso di cassa generati (utilizzati) dall'attività finanziaria Incremento (decremento) delle disponibilità liquide Disponibilità liquide all'inizio del periodo Effetto netto delle conversioni di valuta estera (9) Disponibilità liquide alla fine del periodo

18 Prospetto sintetico delle variazioni del patrimonio netto consolidato al 30 giugno 2006 (Migliaia di Euro) Capitale Sociale Riserva Sovrapprezzo azioni Riserva da conferimento Altre riserve Utili (perdite) portate a nuovo Utile (Perdita) d'esercizio Totale Patrimonio netto del Gruppo Totale Patrimonio netto di Terzi Totale Patrimonio di Terzi Saldo al 31 dicembre (51) Riclassifiche (436) Aumento capitale sociale 370 (370) Costi IPO (4.076) - (4.076) 0 (4.076) Aumento capitale sociale per quotazione Riclassifiche (94) (94) (94) Destinazione utile anno prec. (51) Risultato d esercizio (574) (574) 0 (574) Saldo al 30 giugno (24) (51) (574)

19 Note di commento al bilancio consolidato sintetico intermedio al 30 giugno

20 CRITERI DI REDAZIONE E PRINCIPI CONTABILI Informazioni generali Pierrel S.p.A ha come oggetto principale l attività nel settore farmaceutico ed è controllata dalla società P. Farmaceutici S.p.A.. Al 30 giugno 2006, le società partecipate da Pierrel S.p.A. direttamente e indirettamente (di seguito congiuntamente il Gruppo Pierrel o il Gruppo ) sono le seguenti: - Pierrel S.p.A. ha la propria sede legale ed operativa a Milano, in Via Aurelio Saffi 30 ed ha come oggetto la produzione per conto terzi di prodotti farmaceutici (c.d. CMO); - Pharmapart AG, controllata al 51%, ha la propria sede a Thalwill in Svizzera e ha come oggetto sociale la ricerca farmaceutica per conto di terzi (c.d. CRO) - Pharmapart HPC, detenuta al 100% da Pharmapart, con sede in Germania e avente per oggetto le attività regolatorie e legislative presso l EMEA. - Pierrel Dental S.r.l., detenuta al 52%,, ha la propria sede a Milano in Via Saffi, 30 ed ha come oggetto la commercializzazione di prodotti dentali Pierrel Dental è stata costituita in data 13 dicembre 2005 ed è divenuta operativa a partire dall esercizio Pertanto, il suo primo esercizio sociale chiuderà il 31 dicembre Il capitale sociale di Pierrel Dental è pari a Euro 100 migliaia e la quota in possesso di Pierrel è pari al 52%. L atto costitutivo, lo statuto ed i patti parasociali prevedono, per il tramite di specifiche clausole, il controllo congiunto della società. Conseguentemente Pierrel Dental al 31 dicembre 2005 ed al 30 giugno 2006 è stata consolidata con il metodo proporzionale. Nel corso del semestre sono intervenute le seguenti variazioni societarie nell ambito del gruppo: - in data e con effetto è stata deliberata la fusione tre Pharmapart AG e la sua controllata HPC AG. Il tutto per razionalizzare le attività del gruppo constatato che le due società operavano per identici oggetti di attività e già dividevano gli stessi uffici - acquisto del 40% della controllata Pharmapart Hpc gmbh, società tedesca utilizzata per la registrazione di farmaci presso l Emea. Si segnala che i dati di sintesi riferiti al conto economico per il periodo dal al non sono raffrontabili con risultati dei periodi precedenti in quanto Pierrel S.p.a., è stata costituita in data 30 giugno 2005 ed a tale data non aveva effettuato alcuna operazione che potesse avere valenza economico/patrimoniale. La pubblicazione del bilancio consolidato sintetico intermedio per il periodo 1 gennaio - 30 giugno 2006 del Gruppo Pierrel è stata autorizzata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 29 settembre I valori esposti nei prospetti contabili e nelle note illustrative, laddove non diversamente indicato, sono espressi in migliaia di Euro. 20

Gruppo Pierrel S.p.A. Relazione Semestrale al 30 Giugno 2007

Gruppo Pierrel S.p.A. Relazione Semestrale al 30 Giugno 2007 Gruppo Pierrel S.p.A. Relazione Semestrale al 30 Giugno 2007 Pierrel - S.p.A. Sede Legale in Via A.Saffi 30 20123 Milano Capitale Sociale Euro 10.300.000 i.v. Registro delle Imprese di Milano, Codice Fiscale

Dettagli

Gruppo Pierrel S.p.A. Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2006

Gruppo Pierrel S.p.A. Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2006 Gruppo Pierrel S.p.A. Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2006 1 Stato patrimoniale e conto economico consolidato al 31 dicembre 2006, predisposti secondo principi IFRS adottati dall Unione Europea. Stato

Dettagli

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs)

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs) EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(s) EEMS Italia S.p.A PROSPETTI CONTABILI DI EEMS ITALIA S.P.A AL 30 GIUGNO 2006 Premessa

Dettagli

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL 2014 E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL 2014 E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE RICAVI: 70,5 milioni di euro; -1,7 milioni di euro rispetto all esercizio (72,2 milioni di euro) EBITDA: 25,4 milioni

Dettagli

RELAZIONE SULL ANDAMENTO DEL GRUPPO GEOX NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2006

RELAZIONE SULL ANDAMENTO DEL GRUPPO GEOX NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2006 RELAZIONE SULL ANDAMENTO DEL GRUPPO GEOX NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2006 Geox S.p.A. Sede in Biadene di Montebelluna (TV) - Via Feltrina Centro 16 Capitale Sociale euro 25.884.400 = int. versato Codice fiscale

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006 Marcolin S.p.A. Transizione ai Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) Premessa In ottemperanza al Regolamento Europeo n. 1606 del 19

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) (DOCUMENTO SOGGETTO A VERIFICA, IN CORSO, DA PARTE DELLA SOCIETA DI REVISIONE) Nel 2002 l Unione europea ha adottato il regolamento n. 1606 in base

Dettagli

Relazione trimestrale

Relazione trimestrale Relazione trimestrale 1 trimestre 2007 Reno De Medici S.p.A. Sede Legale in Milano Via dei Bossi, 4 Direzione Generale e Amministrativa: Pontenuovo di Magenta (MI) Via G. De Medici, 17 Capitale sociale

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 EBITDA positivo per 1 milione di Euro (negativo per 2,2 milioni di Euro nello stesso periodo

Dettagli

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili Cembre SpA Sede in Brescia - via Serenissima, 9 Capitale sociale euro 8.840.000 interamente versato Iscritta al Registro delle Imprese di Brescia al n.00541390175 Relazione trimestrale consolidata al 30

Dettagli

RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA

RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA aggiornato al 24/10/2011 L.P. 13 dicembre 1999, n. 6, articolo 5 RICERCA APPLICATA PROCEDURA VALUTATIVA RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA per domande di agevolazione di importo fino a 1,5 milioni di euro

Dettagli

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005 1 Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS 8 settembre 2005 Indice 2 N Slide Introduzione 3 Totale impatti 4 IFRS con influenza sul Gruppo 5 CE: riconciliazione Anno 2004-1 6 Descrizione dei principali IFRS

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 29 luglio 2005 Poligrafica San Faustino S.p.A. 25030 CASTREZZATO (BS) ITALY - V. Valenca 15 Tel. (030) 70.49.1 - (10

Dettagli

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS 37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS Premessa Come indicato in Nota 1, La Società, nell ambito del progetto intrapreso nel 2008 afferente la transizione ai principi contabili internazionali

Dettagli

(Valori in milioni di Euro) 1 SEM. 2015 1 SEM. 2014 BILANCIO 31/12/2014

(Valori in milioni di Euro) 1 SEM. 2015 1 SEM. 2014 BILANCIO 31/12/2014 Semestrale Gruppo Pininfarina Fatti di rilievo intervenuti dopo la chiusura del semestre Valutazione sulla continuità aziendale, evoluzione prevedibile della gestione Cambiano, 30 luglio 2015 Il Consiglio

Dettagli

DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE

DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE SEMESTRALE AL 31 DICEMBRE 2014 1 Premessa In applicazione del D. Lgs. del 28 febbraio 2005, n. 38, Esercizio delle opzioni previste dall

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Crescita dei ricavi: 185,7 milioni di Euro nel trimestre (+16% su base annua) portano i ricavi nei nove mesi a 539,3

Dettagli

LE OPERAZIONI DELLA GESTIONE AZIENDALE SONO ALL ORIGINE DEL FLUSSO DELLE INFORMAZIONI CHE DESCRIVONO L ATTIVITA DELL AZIENDA

LE OPERAZIONI DELLA GESTIONE AZIENDALE SONO ALL ORIGINE DEL FLUSSO DELLE INFORMAZIONI CHE DESCRIVONO L ATTIVITA DELL AZIENDA LE OPERAZIONI DELLA GESTIONE AZIENDALE SONO ALL ORIGINE DEL FLUSSO DELLE INFORMAZIONI CHE DESCRIVONO L ATTIVITA DELL AZIENDA IL TRATTAMENTO CONTINUATIVO E SISTEMATICO DEL FLUSSO INFORMATIVO CONSENTE L

Dettagli

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI FORTE CRESCITA DEL CASH FLOW OPERATIVO (+87%) A 74,3

Dettagli

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D.

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Lgs 127/91) Il fascicolo di Bilancio ex D. Lgs 127/91 Relazione sulla gestione

Dettagli

Comunicato stampa Documento Allegato

Comunicato stampa Documento Allegato Edison Spa Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano - MI ufficiostampa@edison.it Comunicato stampa Documento Allegato Stato patrimoniale consolidato Si

Dettagli

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Tommaso Agasisti, Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale tommaso.agasisti@polimi.it Agenda 1.Il bilancio

Dettagli

Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo Igea

Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo Igea tema 14 Controllo di gestione; costi di produzione per commessa. Bilancio con dati a scelta, budget e Nota integrativa. Analisi di bilancio per indici. Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS PRIMA APPLICAZIONE DEGLI PRIMA APPLICAZIONE DEGLI Nella presente nota vengono riportate le informazioni richieste dall 1 e, in particolare, la descrizione degli impatti che la transizione agli ha determinato

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

INFORMAZIONI FINANZIARIE CONSOLIDATE PRO-FORMA PER L'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2013 DI IMPREGILO SPA.

INFORMAZIONI FINANZIARIE CONSOLIDATE PRO-FORMA PER L'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2013 DI IMPREGILO SPA. INFORMAZIONI FINANZIARIE CONSOLIDATE PRO-FORMA PER L'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2013 DI IMPREGILO SPA. 1 INTRODUZIONE Il presente documento si compone del conto economico consolidato pro-forma dell'esercizio

Dettagli

LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A.

LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A. Appendice FTA LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A. INDICE A. Premessa B. Principi contabili e criteri di valutazione C. Riconciliazione

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario CORSO IFRS International Financial Reporting Standards IAS 7 Rendiconto finanziario SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ANALISI DETTAGLIATA ESEMPIO DI PREDISPOSIZIONE DEL RENDICONTO IAS 7

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011 Principali risultati consolidati del primo trimestre 2011: Ricavi: pari

Dettagli

Relazione sulla gestione al bilancio chiuso al 31.12.2013

Relazione sulla gestione al bilancio chiuso al 31.12.2013 AZIENDA SERVIZI STRUMENTALI S.r.l. Sede in Via della Resistenza n. 4-45100 ROVIGO Capitale sociale Euro 215.600 i.v. Codice Fiscale 01396160291 Reg.Imp. 01396160291 Rea 152660 RO Relazione sulla gestione

Dettagli

Dati significativi di gestione

Dati significativi di gestione 182 183 Dati significativi di gestione In questa sezione relativa al Rendiconto Economico sono evidenziati ed analizzati i risultati economici raggiunti da ISA nel corso dell esercizio. L analisi si focalizza

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA Milano, 15 aprile 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 Bilancio Capogruppo:

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 COMUNICATO STAMPA Riunito il Consiglio di Amministrazione PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 RICAVI 1.607,4 MLN (+10,7% SU 2005) EBITDA 204 MLN, PARI AL 12,7% DEL FATTURATO (+10,4% SU 2005)

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli

Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita

Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati semestrali 2015 Deliberata la domanda di ammissione in quotazione e l adozione del nuovo

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale Milano, 5 Agosto 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: I dati consolidati del 1 semestre 2011 Le Previsioni 2011 Le Linee guida del prossimo Piano Industriale

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

Dati significativi di gestione

Dati significativi di gestione 36 37 38 Dati significativi di gestione In questa sezione relativa al Rendiconto economico sono evidenziati ed analizzati i risultati economici raggiunti da ISA nel corso dell esercizio. L analisi si focalizza

Dettagli

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98)

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) INDICE PREMESSA... 4 RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015... 5 HIGHLIGHTS DEL PERIODO... 6

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE 2007

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE 2007 RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE Redatta secondo principi contabili internazionali IAS/IFRS Gruppo MutuiOnline S.p.A. (in breve Gruppo MOL S.p.A. o MOL Holding S.p.A.) Sede Legale: Corso

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI Prima adozione degli Note tecniche di commento all applicazione dei principi contabili internazionali in sede di prima applicazione Transizione

Dettagli

5. PIANI DI RISTRUTTURAZIONE DELL'INDEBITAMENTO 12 6. PROPOSTA DI DELIBERA 13 PER IL MANTENIMENTO DELLE CONDIZIONI DI CONTINUITÀ AZIENDALE 10

5. PIANI DI RISTRUTTURAZIONE DELL'INDEBITAMENTO 12 6. PROPOSTA DI DELIBERA 13 PER IL MANTENIMENTO DELLE CONDIZIONI DI CONTINUITÀ AZIENDALE 10 PIERREL S.P.A. Sede legale a Capua, S.S. Appia 7 Bis 46/48 Capitale sociale Euro 11.598.506,75, i.v. Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Caserta n. 04920860964 Relazione

Dettagli

ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS

ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS CAMFIN s.p.a. COMUNICATO STAMPA RIUNITO IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI CAMFIN SPA ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS APPROVATA LA RELAZIONE

Dettagli

Juventus Football Club: Il CdA approva i dati relativi al primo semestre 2006/2007

Juventus Football Club: Il CdA approva i dati relativi al primo semestre 2006/2007 Juventus Football Club: Il CdA approva i dati relativi al primo semestre 2006/2007 Sommario i Ricavi del semestre sono pari a 101,5 milioni, in diminuzione del 6,9% rispetto a 109 milioni consuntivati

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA ESAMI DI STATO DOTTORI COMMERCIALISTI II SESSIONE 2014 TEMI D ESAME PRIMA PROVA SCRITTA (19/11/2014) TEMA N. 1 Una società di capitali, esercente attività di fonderia, risulta produttivamente articolata

Dettagli

Il bilancio d esercizio

Il bilancio d esercizio ESAME DI STATO 2005 - TEMA DI ECONOMIA AZIENDALE - INDIRIZZO IGEA di Monica Ceccherelli Il bilancio d esercizio Il bilancio d esercizio è il principale documento di sintesi redatto per dare informazioni

Dettagli

Esercitazione n. 24. Lidia Sorrentino

Esercitazione n. 24. Lidia Sorrentino Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 24 Analisi per flussi: il rendiconto finanziario Conoscenza: componenti di reddito monetari e componenti di reddito non monetari; flussi corrispondenti

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 Risultati del Gruppo FNM - Utile netto di Gruppo: 20,353 milioni di euro - EBIT: 18,656 milioni di euro

Dettagli

Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99

Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99 Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99 APPROVATI I RISULTATI DEL TERZO TRIMESTRE 2015 Ricavi consolidati totali: 36,1

Dettagli

Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Fatturato in crescita del 2,9% rispetto all anno precedente. EBITDA a 12,9 milioni di Euro, in aumento del 17% rispetto al 2013. EBIT

Dettagli

CASCADES ITALIA S.r.l.

CASCADES ITALIA S.r.l. Cascades Italia S.r.l., con socio unico soggetta a direzione e coordinamento da parte di Cascades S.A. Sede Legale: Via Turati, 16/18 Capitale sociale interamente versato Euro 10.000 Codice fiscale e Partita

Dettagli

GRUPPO DIGITAL BROS:

GRUPPO DIGITAL BROS: COMUNICATO STAMPA GRUPPO DIGITAL BROS: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APPROVA IL BILANCIO D ESERCIZIO 2013-2014 IN AUMENTO I RICAVI LORDI A 141,6 MILIONI DI EURO (+11,4%) MARGINE OPERATIVO LORDO A 8,2 MILIONI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 1/12

COMUNICATO STAMPA 1/12 COMUNICATO STAMPA NOEMALIFE: Il Consiglio di Amministrazione ha approvato oggi i risultati di bilancio dell esercizio 2008 redatti secondo i principi contabili internazionali. Ricavi operativi consolidati

Dettagli

IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015.

IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015. COMUNICATO STAMPA IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015. Principali risultati dei primi novi mesi del 2015: Utile Netto del Gruppo:

Dettagli

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2013 Ricavi a 61,3 milioni (67,5 milioni nel 2012) EBITDA 1 a -2,1 milioni (-2,6 milioni nel 2012) EBIT 2 a -7,2 milioni (-8,0

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28 Partecipazioni in società collegate SOMMARIO Paragrafi Ambito di applicazione 1 Definizioni 2-12 Influenza notevole 6-10 Metodo del patrimonio netto 11-12 Applicazione

Dettagli

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici Tracce di temi 2010 Scuola Duemila 1 Traccia n. 1 Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir tire e da indici Olivia Leone Il candidato illustri brevemente quali sono i principali vincoli da

Dettagli

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2011

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2011 NOVA RE SPA Sede Legale: Milano, Bastioni di Porta Nuova, 21 Capitale sociale 7.020.000,00 i.v. Codice fiscale e Registro Imprese: 00388570426 R.e.a. n. 1856945 Società soggetta ad attività di direzione

Dettagli

PRIMA PARTE Dalla Relazione sulla gestione al bilancio di Alfa spa al 31/12/2014 si desumono le seguenti informazioni:

PRIMA PARTE Dalla Relazione sulla gestione al bilancio di Alfa spa al 31/12/2014 si desumono le seguenti informazioni: Svolgimento a cura di Lucia Barale Pag. 1 a 13 Esame di Stato 2015 Istituto Tecnico - Settore economico Indirizzi: Amministrazione, Finanza e Marketing e Articolazione Sistemi informativi aziendali Svolgimento

Dettagli

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Pavimental S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade S.p.A. Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Elaborata sulla base degli adottati nel Gruppo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SpA COMUNICA: COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB Gruppo Espresso: il consiglio di amministrazione approva i risultati

Dettagli

Traccia n. 1. Prospetto dei conti al 31 dicembre. Eccedenze

Traccia n. 1. Prospetto dei conti al 31 dicembre. Eccedenze Traccia n. 1 1. Il Candidato compili la Situazione Contabile dell impresa «Omega SpA», tenendo conto che il prospetto contabile di seguito presentato è stato redatto dopo la prima e la seconda fase dell

Dettagli

Parte seconda EFFETTI CONTABILI DELLA RISTRUTTURAZIONE

Parte seconda EFFETTI CONTABILI DELLA RISTRUTTURAZIONE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Convegno OIC 6: Ristrutturazione del debito e informativa di bilancio Parte seconda EFFETTI CONTABILI DELLA RISTRUTTURAZIONE Dott. Luca Magnano San Lio Senior

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale. Nelle imprese industriali possiamo individuare le seguenti attività:

Commento al tema di Economia aziendale. Nelle imprese industriali possiamo individuare le seguenti attività: Commento al tema di Economia aziendale Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici è incentrato sulla scomposizione del reddito di esercizio nei risultati parziali generati

Dettagli

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014 FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI Sede in VIA CEFALONIA 70-25100 BRESCIA (BS) Fondo di Dotazione dell Ordine degli Ingegneri di Brescia Euro 51.661,00 I.V. Relazione sulla gestione alla relazione

Dettagli

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8.1 IL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Il prospetto di conciliazione dimostra l avvenuta trasposizione delle rilevazioni di sintesi della contabilità finanziaria

Dettagli

Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012

Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012 Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012 Vendite pari a Euro 40,7 milioni (Euro 41,4 milioni al 31 dicembre 2011) EBITDA negativo per Euro 0,66 milioni (negativo per Euro

Dettagli

Il fido bancario quale forma di finanziamento delle imprese industriali

Il fido bancario quale forma di finanziamento delle imprese industriali Il fido bancario quale forma di finanziamento delle imprese industriali Traccia di Economia aziendale di Emanuele Perucci Il candidato, dopo aver sinteticamente illustrato le varie forme di finanziamento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015

COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015 COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015 Il Consiglio di Amministrazione di A2A S.p.A. ha esaminato e approvato la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Margine Operativo Lordo, a 562 milioni di euro,

Dettagli

Nota integrativa e Relazione sulla Gestione al bilancio chiuso il 31/12/2014 (Art. 33 del Regolamento di Amministrazione e Contabilità dell Ente)

Nota integrativa e Relazione sulla Gestione al bilancio chiuso il 31/12/2014 (Art. 33 del Regolamento di Amministrazione e Contabilità dell Ente) ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIMINI Palazzo di Giustizia Via Carlo Alberto dalla Chiesa, n. 11 47923 RIMINI RN Tel. 0541.389924 Fax 0541.395029 C.F.: 82012430409 E-mail: info@avvocati.rimini.it Sito Internet:

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Sessione ordinaria 2012 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M730 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO

Dettagli

Comunicato Stampa 27 agosto 2013

Comunicato Stampa 27 agosto 2013 Landi Renzo: il CDA approva i risultati al 30 giugno 2013 o Fatturato a 112,0 milioni di euro (139,2 milioni di euro al 30 giugno 2012) o EBITDA a 5,1 milioni di euro (16,2 milioni di euro al 30 giugno

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Mittel S.p.A. ha approvato il Resoconto intermedio sulla gestione 1 ottobre 30 giugno 2015

Il Consiglio di Amministrazione di Mittel S.p.A. ha approvato il Resoconto intermedio sulla gestione 1 ottobre 30 giugno 2015 MITTEL S.p.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz n. 7 Capitale Sociale 87.907.017 i.v. Iscritta al Registro Imprese di Milano al n. 00742640154 www.mittel.it *** *** *** *** *** *** *** *** *** COMUNICATO

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA Comunicato Stampa APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA I risultati consolidati (1) Nel primo semestre 2015 i ricavi consolidati

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Sede legale: VIA PESCHIERA 16 GENOVA (GE) Iscritta al Registro Imprese di GENOVA C.F. e numero iscrizione 01323550994 Iscritta al R.E.A. di Genova n. 400879 Capitale Sociale sottoscritto

Dettagli

Consiglio di amministrazione del 28 agosto 2014: approvazione del bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2014.

Consiglio di amministrazione del 28 agosto 2014: approvazione del bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2014. Società cooperativa per azioni - Fondata nel 1871 Sede sociale e direzione generale: I - 23100 Sondrio SO - Piazza Garibaldi 16 Iscritta al Registro delle Imprese di Sondrio al n. 00053810149 Iscritta

Dettagli

Riclassificazione del bilancio d esercizio

Riclassificazione del bilancio d esercizio Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 9 Riclassificazione del bilancio d esercizio Marcella Givone COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Individuare e accedere alla normativa pubblicistica,

Dettagli

Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali

Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali Esame di Stato anno scolastico 2014/2015 Svolgimento seconda prova di Economia aziendale La

Dettagli

PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004

PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004 PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004 TRANSIZIONE AI PRINCIPI IAS/IFRS Fino al 2004 Telecom

Dettagli

APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2004

APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2004 APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2004 PROPOSTA LA DISTRIBUZIONE DI DIVIDENDI 1. Attività del Gruppo Alerion nel 2004 Investimenti in partecipazioni strategiche o Enertad o Eurovision Dismissioni immobiliari

Dettagli

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro:

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro: MITTEL S.P.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 66.000.000 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 Iscritta all U.I.C. al n. 10576

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema di Economia aziendale proposto negli Istituti Tecnici è incentrato sulla crisi finanziaria ed è articolato in una parte obbligatoria e tre percorsi alternativi

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 Risultati del Gruppo FNM - Utile netto di Gruppo: 19,033 milioni di euro - EBIT: 17,144 milioni di euro

Dettagli

Fidia S.p.A.: il CdA approva il Progetto di Bilancio d Esercizio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014

Fidia S.p.A.: il CdA approva il Progetto di Bilancio d Esercizio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014 Comunicato stampa Fidia S.p.A.: il CdA approva il Progetto di Bilancio d Esercizio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014 In considerazione dei positivi risultati economico finanziari il CdA propone

Dettagli

Dati di bilancio. Sintesi della relazione e bilancio Bayer S.p.A.

Dati di bilancio. Sintesi della relazione e bilancio Bayer S.p.A. Dati di bilancio Sintesi della relazione e bilancio Bayer S.p.A. Nel corso del 2004 è stato regolarmente ultimato l impegnativo programma di riorganizzazione internazionale del Gruppo Bayer, avviato nel

Dettagli

Il finanziamento alle imprese

Il finanziamento alle imprese Il finanziamento alle imprese Alberto Balestreri Corso di Economia ed organizzazione aziendale II ING-IND/35 Laurea Specialistica in Biotecnologie Industriali Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e

Dettagli

Relazione trimestrale

Relazione trimestrale Relazione trimestrale (30 settembre 2003) SOCIETÀ PER AZIONI CAPITALE ¼ 389.275.207,50 VERSATO - RISERVE ¼ 3.189,1 MILIONI SEDE SOCIALE IN MILANO PIAZZETTA ENRICO CUCCIA, 1 ISCRITTA ALL ALBO DELLE BANCHE.

Dettagli

Comunicato Stampa 28 agosto 2014

Comunicato Stampa 28 agosto 2014 Landi Renzo: marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento al 30 giugno 2014; secondo trimestre 2014 caratterizzato da significativa crescita di fatturato e ritorno all utile Fatturato al 30

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009 SOCIETÀ PER AZIONI Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO L Alba Spa è società svolgente attività industriale e al 31/12/n prima di procedere alle scritture di assestamento di bilancio presenta le seguenti situazioni contabili:

Dettagli

Comunicato Stampa. Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015

Comunicato Stampa. Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 Comunicato Stampa Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 Ricavi netti 3.875 migliaia ( 3.164 migliaia al 30 giugno 2014)

Dettagli

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 SOMMARIO Geox S.p.A. Sede in Biadene di Montebelluna (TV) - Via Feltrina Centro 16 Capitale Sociale euro 25.920.733,1 - Int. versato Codice fiscale

Dettagli

Il CdA di Meridiana S.p.A. approva il progetto di bilancio separato e consolidato dell esercizio 2012

Il CdA di Meridiana S.p.A. approva il progetto di bilancio separato e consolidato dell esercizio 2012 Comunicato stampa / Press release Il CdA di Meridiana S.p.A. approva il progetto di bilancio separato e consolidato dell esercizio 2012 Il Socio AKFED converte a fondo copertura perdite finanziamenti per

Dettagli

EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015

EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015 EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015 Amaro (UD), 13 novembre 2015 Ricavi consolidati: da 45,95 milioni a 47,26 milioni Primo margine consolidato: da 22,15 milioni

Dettagli