Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005"

Transcript

1 1 Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS 8 settembre 2005

2 Indice 2 N Slide Introduzione 3 Totale impatti 4 IFRS con influenza sul Gruppo 5 CE: riconciliazione Anno Descrizione dei principali IFRS con impatto sui Gruppo 7-17 CE: riconciliazione Anno SP: riconciliazione Anno Descrizione segmenti 20 IAS 14: informazioni per segmento 21 CE: riconciliazione Anno 2004 per segmento 22 Allegati (impatti su CE, SP e segmenti semestrale 2004) 23 Disclaimer 28

3 Introduzione 3 Sono stati riconciliati, in accordo con l applicazione degli IFRS, i dati economico-patrimoniali del : Primo Semestre 2004 Anno 2004 Prima applicazione degli IFRS per il Gruppo Benetton a partire dal Primo Semestre 2005 (21 settembre 2005) Adozione degli IFRS per il Bilancio Civilistico della società quotata (Benetton Group S.p.A.) dal bilancio 2006

4 Totale impatti 4 (euro) 1 Semestre 2004 Anno mio -24 mio Posizione Finanziaria Netta +1mio +10 mio Utile Netto +3 mio -14 mio

5 IFRS con influenza sul Gruppo IAS 1 Presentazione del Bilancio IAS 2 Rimanenze IAS 7 Rendiconto Finanziario IAS 8 Principi contabili, cambiamenti nelle stime contabili ed errori IAS 10 Fatti intervenuti dopo la data di riferimento del bilancio IAS 11 Lavori su ordinazione IAS 12 Imposte sul reddito IAS 14 Informativa di segmento IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 17 Leasing IAS 18 Ricavi IAS 19 Benefici per i dipendenti IAS 20 Contabilizzazione dei contributi pubblici e informativa sull assistenza pubblica IAS 21 Effetti delle variazioni dei cambi delle valute estere IAS 23 Oneri finanziari IAS 24 Informativa di bilancio sulle operazioni con parti correlate IAS 26 Fondi di previdenza IAS 27 Bilancio consolidato e separato IAS 28 Partecipazioni IAS 29 Informazioni contabili in economie iperinflazionate IAS 30 Informazioni richieste nel bilancio delle banche e degli istituti finanziari IAS 31 Partecipazioni in joint venture IAS 32 Strumenti finanziari: esposizione nel bilancio e informazioni integrative IAS 33 Utile per azione IAS 34 Bilanci intermedi IAS 36 Riduzione di valore delle attività IAS 37 Accantonamenti, passività e attività potenziali IAS 38 Attività immateriali IAS 39 Strumenti finanziari: rilevazione e valutazione IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 41 Agricoltura IFRS 1 Prima adozione degli IFRS IFRS 2 Pagamenti basati su azioni IFRS 3 Aggregazioni aziendali IFRS 4 Contratti assicurativi IFRS 5 Attività non correnti possedute per la vendita e attività operative cessate 5

6 CE: Riconciliazione Anno Risultati Anno 2004 IAS 1 Anno 2004 Presentazione del bilancio Nuovo schema Ricavi Ricavi Consumo materiali e lavorazioni esterne -779 Consumo materiali e lavorazioni esterne -779 Salari, stipendi ed oneri relativi -87 Salari, stipendi ed oneri relativi -87 Ammortamenti industriali -21 Ammortamenti industriali -21 Altri costi industriali -42 Altri costi industriali -42 Margine Lordo Industriale 757 Margine Lordo Industriale 757 Distribuzione e trasporti -30 Distribuzione e trasporti -30 Provvigioni -74 Provvigioni -74 Margine di Contribuzione 653 Margine di Contribuzione Stipendi ed oneri relativi -125 Stipendi ed oneri relativi -125 Pubblicità e promozioni -54 Pubblicità e promozioni -54 Ammortamenti -78 Ammortamenti -78 Altri costi operativi ,4 Altri costi e proventi -205 Risultato Operativo ,4 Utile ante oneri finanziari ed imposte (EBIT) (Oneri)/Proventi diversi e non ricorrenti ,4 Utili di imprese collegate (Oneri)/Proventi finanziari -23-3,0 (Oneri)/Proventi finanziari -26 (Oneri)/Proventi da coperture valutarie e differ. cambio 0 (Oneri)/Proventi da coperture valutarie e differ. cambio 0 Utile prima delle imposte 165 Utile prima delle imposte Imposte -42 Imposte Utile prima della quota attribuib. ad Azion. Terzi 123 Utile netto di pertinenza della Capogr. e dei Terzi 123 Utile dell'esercizio Utile netto di pertinenza della Capogruppo

7 IAS 19: Benefici a dipendenti 7 Principi Italiani Richiedevano di rilevare la passività per il TFR al valore nominale calcolato secondo le disposizioni del Codice Civile. IAS 19 Il TFR rientra nella tipologia dei benefici ai dipendenti assoggettati a valutazione attuariale, con rilevazione alla data di transizione di tutti gli utili e perdite attuariali (al lordo degli impatti fiscali) Iniziale Conto Economico Finale Posizione Finanziaria Netta Anno ,825 0,373 4, Semestre 04 3,825 0,274 4,093 0

8 IFRS 2: Stock Options 8 Principi Italiani Non era prevista la rilevazione in bilancio ma ne veniva data solo una descrizione qualitativa. IFRS 2 Le stock options sono considerate un costo per l azienda e valutate al fair value al momento della loro assegnazione. Viene rilevato nel CE annuale un costo che trova in contropartita un incremento delle riserve di. Nel CE semestrale non vi è impatto essendo stato deliberato nel mese di settembre (al lordo degli impatti fiscali) Iniziale Conto Economico Finale Posizione Finanziaria Netta Anno , Semestre

9 IAS 16: Rivalutazioni monetarie 9 Principi Italiani Nel passato alcune categorie di immobilizzazioni materiali sono state oggetto di rivalutazioni monetarie, concordemente con quanto stabilito da specifiche leggi IAS 16 L ammontare delle rivalutazioni, che non approssimavano il fair value dei cespiti, è stato stornato dal valore dei cespiti alla data di transizione. Nel conto economico 2004, si evidenziano quindi minori ammortamenti: (al lordo degli impatti fiscali) Iniziale Conto Economico Finale Posizione Finanziaria Netta Anno ,085 0,189-2, Semestre 04-3,085 0,177-2,908 0

10 IAS 38: Costi di impianto ed ampliamento 10 Principi Italiani Potevano essere contabilizzati come oneri pluriennali e ammortizzati in 5 anni. IAS 38 I costi di avvio attività non più capitalizzabili sono stornati alla data di transizione. Nel CE 2004, si evidenziano minori ammortamenti. (al lordo degli impatti fiscali) Iniziale Conto Economico Finale Posizione Finanziaria Netta Anno ,361 3,865-3, Semestre 04-7,361 2,078-5,283 0

11 IFRS 3: Avviamenti 11 Principi Italiani IFRS 3 Veniva assegnata una vita utile lungo la quale venivano fatti gli ammortamenti. In caso di perdita durevole di valore venivano effettuate le relative svalutazioni. Elimina il concetto di ammortamento dell avviamento, sostituendolo con una verifica periodica del valore iscritto (impairment test). Questo ha un impatto limitato sul bilancio del Gruppo in quanto gli importi inclusi nella voce Avviamento, secondo principi italiani, si riferivano prevalentemente a buonuscite pagate (key money). Tali buonuscite, classificate tra le attività immateriali a vita utile definita secondo principi IFRS, sono ammortizzate lungo la durata dei contratti di affitto sottostanti, con l eccezione dei fonds de commerce francesi e belgi, ammortizzati in 20 anni. (al lordo degli impatti fiscali) Iniziale Conto Economico Finale Posizione Finanziaria Netta Anno ,721 0, Semestre ,310 0,310 0

12 IAS 17: Canoni d affitto 12 Principi Italiani La competenza dei canoni era coerente con le clausole e previsioni contrattuali. IAS 17 Il Gruppo ha stipulato in USA e UK contratti di affitto d immobili a canoni crescenti. E necessaria l omogeneizzazione dei canoni di affitto a quote costanti sulla durata del contratto. Il di transizione viene rettificato per il rateo passivo imputato agli esercizi precedenti. Il CE 2004 beneficia della liberazione dei ratei per effetto di chiusure anticipate di alcuni negozi. (al lordo degli impatti fiscali) Iniziale Conto Economico Finale Posizione Finanziaria Netta Anno ,357 3,308-1, Semestre 04-4,357 2,133-2,330 0

13 IAS 36: Rettifiche di valore di attività 13 Principi Italiani Nessuna prescrizione metodologica per testare il mantenimento di valore di un attività. Il Gruppo procedeva a svalutazioni qualora 1) venisse decisa la dismissione di una singola o gruppo di attività; 2) ci fosse un segnale inconfutabile di perdita durevole di valore (es. da perizia). IAS 36 Regole stringenti per la valutazione del valore d uso delle singole attività. Il Gruppo, che ha identificato la CGU per le attività commerciali nel Singolo Negozio, ha determinato la svalutazione di un certo numero di negozi individualmente non profittevoli o con una redditività operativa inferiore al costo del capitale. (al lordo degli impatti fiscali) Iniziale Conto Economico Finale Posizione Finanziaria Netta Anno ,951-35, Semestre

14 IAS 37: Fondi per rischi ed oneri futuri 14 Principi Italiani IAS 37 Accantonamenti operati a fronte della decisione di uscire da contratti di affitto passivo ritenuti non più convenienti quando il managment ha preso la decisione di chiudere le locations ed uscire dai contratti. Al 31/12/03 non tutti i sopraccitati casi possedevano i requisiti formali previsti dallo IAS 37 ai fini dell iscrizione di una passività e sono stati quindi stornati alla data di transizione. Il costo dell uscita è stato posticipato al primo semestre 2004 (al lordo degli impatti fiscali) Iniziale Conto Economico Finale Posizione Finanziaria Netta Anno ,494-4, Semestre 04 4,494-4,

15 IAS 39: Strumenti Finanziari Rischio cambio economico Principi Italiani IAS 39 Per l attività di copertura a fronte di crediti o debiti, veniva rilevata a CE la componente cambio e per la sola quota di competenza temporale la componente tasso di interesse. L hedging a fronte di ordini prevedeva la rilevazione a CE della sola componente tasso per la sola quota di competenza, mentre per l attività di copertura a fronte di previsioni di ricavi/acquisti veniva imputata a CE la valutazione al mark to market. Per l attività di hedging a fronte di crediti o debiti, viene imputata a CE la valutazione a mark to market (Fair Value Hedge). L hedging a fronte di ordini prevede la rilevazione a PN della componente cambio così come per l attività di hedging a fronte di previsioni di ricavi/acquisti (Cash Flow Hedge). Investimenti della liquidità in titoli Principi Italiani IAS 39 Gli investimenti della liquidità in titoli venivano iscritti al minore tra il costo ed il valore di mercato. continua Gli investimenti della liquidità in titoli sono classificati nelle Attività finanziarie disponibili per la vendita e sono valutati al mark to market con imputazione a PN dei differenziali. 15

16 IAS 39: Strumenti Finanziari 16 segue Rischio tasso Principi Italiani IAS 39 Gli IRS in essere venivano considerati strumenti di copertura del rischio tasso, con imputazione a CE dei differenziali pagati o ricevuti nel periodo. Gli IRS in essere non possiedono tutti i requisiti formali per essere considerati strumenti di hedging del rischio tasso e vengono valutati al mark to market con imputazione a CE delle variazioni del periodo. Impatti totali IAS 39: (al lordo degli impatti fiscali) Iniziale Conto Economico Finale Posizione Finanziaria Netta Anno ,291 4,383-4,523 9,771 1 Semestre 04-8,291 3,975-6,126 1,003

17 17 IAS 12: Imposte Principi Italiani Le imposte differite potevano essere iscritte solo quando il recupero era ragionevolmente certo Per l elisione del margine intercompany contenuto nel valore delle merci in magazzino, profit in stock, l effetto fiscale veniva calcolato utilizzando l aliquota della società venditrice (prassi Benetton) IAS 12 Le imposte differite devono essere iscritte a CE quando vi è probabilità del recupero. Ciò ha fatto sì che ai fini IFRS fosse riconosciuto un beneficio fiscale futuro relativo a perdite pregresse della società IT Bentec (7.1 mio a fine 2004) L aliquota fiscale per calcolo del profit in stock è quella della società acquirente. La voce include infine l impatto fiscale calcolato su tutte le altre voci di riconciliazione. (al lordo degli impatti fiscali) Iniziale Conto Economico Finale Posizione Finanziaria Netta Anno ,288 14,091 18, Semestre 04 4,288-1,633 3,257 0

18 CE: Riconciliazione Anno

19 SP: Riconciliazione Anno

20 Descrizione Segmenti 20

21 IAS 14: Informazioni per Segmento Attività: Trimestri Semestre Anno Ricavi Utile ante oneri finanziari ed imposte (EBIT) Ammortamenti Altri costi non monetari Utile ante oneri finanziari, imposte ed ammortamenti (EBITDA) Numero puntuale dipendenti Attivo Passivo Investimenti Capitale Investito Netto Area geografica: Ricavi Attivo Attività immateriali Investimenti Informazioni fornite dal 1 Sem

22 CE: Riconciliazione Anno 2004 per Segmento 22 Anno 2004 IFRS Abbigliamento Tessile Altri Elisioni Consolidato Ricavi 1567,7 300,4 30,0-194,0 1704,1 Ricavi versi terzi 1567,7 106,4 30,0 1704,1 Ricavi tra segmenti 0,1 193,9-194,0 Margine Lordo Industriale 740,7 36,3 2,4-4,4 774,9 Spese di vendita -112,4-10,6-0,4 2,0-121,3 Margine di Contribuzione 628,3 25,7 2,1-2,5 653,6 Spese generali e oneri operativi -479,0-17,5-1,7 2,5-495,8 Utile ante oneri finanziari ed imposte (EBIT) 149,3 8,2 0,3 0,0 157,8 Ammortamenti -76,6-17,8-0,9-95,3 Altri costi non monetari -59, ,1 Utile ante oneri finanziari, imposte, ammort. (EBITDA) 285,0 26,0 1,3 0,0 312,3

23 Allegati 23

24 CE: Riconciliazione 1 Sem Risultati 1 Semestre 2004 IAS 1 1 Semestre 2004 Presentazione del bilancio Nuovo schema Ricavi 853 Ricavi 853 Consumo materiali e lavorazioni esterne -401 Consumo materiali e lavorazioni esterne -401 Salari, stipendi ed oneri relativi -47 Salari, stipendi ed oneri relativi -47 Ammortamenti industriali -11 Ammortamenti industriali -11 Altri costi industriali -21 Altri costi industriali -21 Margine Lordo Industriale 373 Margine Lordo Industriale 373 Distribuzione e trasporti -15 Distribuzione e trasporti -15 Provvigioni -39 Provvigioni -39 Margine di Contribuzione 319 Margine di Contribuzione 319 Stipendi ed oneri relativi -61 Stipendi ed oneri relativi -61 Pubblicità e promozioni -28 Pubblicità e promozioni -28 Ammortamenti -38 Ammortamenti -38 Altri costi operativi -81-9,4 Altri costi e proventi -91 Risultato Operativo 111-9,4 Utile ante oneri finanziari ed imposte (EBIT) (Oneri)/Proventi diversi e non ricorrenti ,4 Utili di imprese collegate (Oneri)/Proventi finanziari -12-2,0 (Oneri)/Proventi finanziari -14 (Oneri)/Proventi da coperture valutarie e differenze cambio 1 (Oneri)/Proventi da coperture valutarie e differenze cambio 1 Utile prima delle imposte 89 Utile prima delle imposte 89 Imposte -23 Imposte -23 Utile prima della quota attribuibile ad Azion. Terzi 66 Utile netto di pertinenza della Capogr. e dei Terzi 66 Utile dell'esercizio 67 - Utile netto di pertinenza della Capogruppo

25 CE: Riconciliazione 1 Sem

26 SP: Riconciliazione 1 Semestre

27 CE: Riconciliazione 1 Sem.2004 per Segmento 27 1 Semestre 2004 IFRS Abbigliamento Tessile Altri Elisioni Consolidato Ricavi 789,5 164,3 11,9-105,6 860,2 Ricavi versi terzi 789,5 58,7 11,9 860,2 Ricavi tra segmenti 105,6-105,6 Margine Lordo Industriale 362,3 19,2 0,5-1,7 380,3 Spese di vendita -55,8-5,7-0,1 0,9-60,7 Margine di Contribuzione 306,5 13,4 0,4-0,8 319,6 Spese generali e oneri operativi -208,4-9,2-1,0 0,9-217,7 Utile ante oneri finanziari ed imposte (EBIT) 98,1 4,3-0,6 0,1 101,9 Ammortamenti -36,3-10,4-0,5-47,2 Altri costi non monetari -6, ,9 Utile ante oneri finanziari, imposte, ammort.(ebitda) 141,3 14,7-0,2 0,1 156,0

28 Disclaimer 28 Questa presentazione include certe aspettative sull impatto dell adozione degli IFRS per i nostri prospetti finanziari, bastate sulla conoscenza attuale, le interpretazioni degli IFRS e le discussioni con esperti e revisori. Gli International Financial Reporting Standards sono soggetti ad aggiornamenti continui da parte dell International Accounting Standards Board. Ulteriori sviluppi delle interpretazioni a tali standard contabili potrebbero risultare in cambiamenti nelle basi di contabilizzazione o presentazione di alcune voci e, di conseguenza, tale informazione finanziaria è soggetta a possibili variazioni. I trattamenti contabili presentati e i loro impatti sono attualmente soggetti a revisione da parte dei revisori di Benetton Group e verranno certificati con la prima applicazione degli IFRS in occasione dei risultati del primo semestre 2005 (per il periodo contabile che termina il 30 giugno 2005). Questa presentazione ha solo propositi informativi.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) (DOCUMENTO SOGGETTO A VERIFICA, IN CORSO, DA PARTE DELLA SOCIETA DI REVISIONE) Nel 2002 l Unione europea ha adottato il regolamento n. 1606 in base

Dettagli

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs)

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs) EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(s) EEMS Italia S.p.A PROSPETTI CONTABILI DI EEMS ITALIA S.P.A AL 30 GIUGNO 2006 Premessa

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006 Marcolin S.p.A. Transizione ai Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) Premessa In ottemperanza al Regolamento Europeo n. 1606 del 19

Dettagli

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Pavimental S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade S.p.A. Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Elaborata sulla base degli adottati nel Gruppo

Dettagli

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS 37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS Premessa Come indicato in Nota 1, La Società, nell ambito del progetto intrapreso nel 2008 afferente la transizione ai principi contabili internazionali

Dettagli

Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs)

Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs) Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs) 1 Contenuto Stato Patrimoniale Ias/Ifrs Contenuto minimo obbligatorio (Ias 1, 68 e

Dettagli

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D.

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Lgs 127/91) Il fascicolo di Bilancio ex D. Lgs 127/91 Relazione sulla gestione

Dettagli

DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE

DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE SEMESTRALE AL 31 DICEMBRE 2014 1 Premessa In applicazione del D. Lgs. del 28 febbraio 2005, n. 38, Esercizio delle opzioni previste dall

Dettagli

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE Prof. Giovanni Frattini Dal cap. 5 Il bilancio pubblico - L introduzione dei principi contabili

Dettagli

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili Dott. Alex Casasola 1 La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo Attendibilità della valutazione Di conseguenza.

Dettagli

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98)

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) INDICE PREMESSA... 4 RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015... 5 HIGHLIGHTS DEL PERIODO... 6

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI Prima adozione degli Note tecniche di commento all applicazione dei principi contabili internazionali in sede di prima applicazione Transizione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SpA COMUNICA: COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB Gruppo Espresso: il consiglio di amministrazione approva i risultati

Dettagli

Rimborso anticipato prestito subordinato convertibile

Rimborso anticipato prestito subordinato convertibile COMUNICATO STAMPA Risultati al terzo trimestre 21 1 - Utile netto: 16,7 milioni di euro (+85,6%) - Patrimonio netto di Gruppo: 365,1 milioni di euro (+3,4% rispetto al 31/12/29) - Raccolta complessiva

Dettagli

Comunicato stampa Documento Allegato

Comunicato stampa Documento Allegato Edison Spa Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano - MI ufficiostampa@edison.it Comunicato stampa Documento Allegato Stato patrimoniale consolidato Si

Dettagli

L 261/184 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

L 261/184 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/184 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 13.10.2003 PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE (RIVISTO NELLA SOSTANZA NEL 1993) Effetti delle variazioni dei cambi delle valute estere Il presente Principio

Dettagli

Relazione finanziaria annuale d esercizio. Prospetti contabili civilistici 4. Note esplicative ai prospetti. contabili civilistici 12

Relazione finanziaria annuale d esercizio. Prospetti contabili civilistici 4. Note esplicative ai prospetti. contabili civilistici 12 bilancio civilistico Relazione finanziaria annuale d esercizio Prospetti contabili civilistici 4 Note esplicative ai prospetti contabili civilistici 12 Allegati al bilancio civilistico 78 Attestazione

Dettagli

PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004

PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004 PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004 TRANSIZIONE AI PRINCIPI IAS/IFRS Fino al 2004 Telecom

Dettagli

LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A.

LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A. Appendice FTA LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A. INDICE A. Premessa B. Principi contabili e criteri di valutazione C. Riconciliazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario CORSO IFRS International Financial Reporting Standards IAS 7 Rendiconto finanziario SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ANALISI DETTAGLIATA ESEMPIO DI PREDISPOSIZIONE DEL RENDICONTO IAS 7

Dettagli

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro)

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro) Prospetti contabili infrannuali della Capogruppo per il semestre chiuso al 30 giugno 2007 Conto economico 1 semestre 2007 1 semestre 2006 Ricavi verso terzi 14.025 8.851 Ricavi parti correlati 2.772 3.521

Dettagli

L ANALISI PER FLUSSI E LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO

L ANALISI PER FLUSSI E LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO L ANALISI PER FLUSSI E LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO L ANALISI PER FLUSSI Oggetto di studio: Analizza le VARIAZIONI intervenute in un FONDO da un esercizio all altro impieghi FLUSSI fonti Aggregato

Dettagli

PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE..

PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE.. INDICE PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE.. 4. VALUTAZIONE. 5. ALTRI ASPETTI. 6. OPERAZIONI CON AZIONI PROPRIE ALL INTERNO

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards IAS 40 Investimenti immobiliari SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ILLUSTRAZIONE DEL PRINCIPIO CONTABILE FINALITA TRATTAMENTO CONTABILE DEGLI INVESTIMENTI IMMOBILIARI VALUTAZIONE INIZIALE

Dettagli

PROGETTO DI BILANCIO FESTA UNIPERSONALE S.R.L. AL 31 DICEMBRE 2014 E NOTE ESPLICATIVE

PROGETTO DI BILANCIO FESTA UNIPERSONALE S.R.L. AL 31 DICEMBRE 2014 E NOTE ESPLICATIVE PROGETTO DI BILANCIO FESTA UNIPERSONALE S.R.L. AL 31 DICEMBRE 2014 E NOTE ESPLICATIVE Milano, lì 17 marzo 2015 FESTA S.r.l. Unipersonale Sede in Porcari (Lucca) via L. Boccherini, 39 Capitale Sociale 358.699,18

Dettagli

Bilancio di Telecom Italia S.p.A.

Bilancio di Telecom Italia S.p.A. Bilancio di Telecom Italia S.p.A. Indice 262 Indice 263 Stato patrimoniale 265 Conto economico 267 Prospetto dei movimenti di patrimonio netto 268 Rendiconto finanziario 270 Nota 1 Forma, contenuto ed

Dettagli

Gruppo Autostrade. Transizione ai principi contabili internazionali (IFRS)

Gruppo Autostrade. Transizione ai principi contabili internazionali (IFRS) Gruppo Autostrade Transizione ai principi contabili internazionali (IFRS) Situazione patrimoniale consolidata al 1 gennaio 2004, al 31 dicembre 2004 ed al 1 gennaio 2005 Conto economico consolidato per

Dettagli

Approfondimenti. Gli investimenti immobiliari secondo lo IAS 40. di Paolo Moretti

Approfondimenti. Gli investimenti immobiliari secondo lo IAS 40. di Paolo Moretti Gli investimenti immobiliari secondo lo IAS 40 di Paolo Moretti L «International Accounting Standards Board» (IASB), nell ambito del progetto di revisione («Improvement») dei princìpi contabili internazionali,

Dettagli

Fiat S.p.A. Bilancio d esercizio

Fiat S.p.A. Bilancio d esercizio 246 Conto economico 246 Conto economico complessivo 247 Situazione patrimoniale-finanziaria 248 Rendiconto finanziario 249 Variazioni del patrimonio netto 251 Conto economico ai sensi della Delibera Consob

Dettagli

Le immobilizzazioni materiali. internazionali: 16: Immobili, impianti e macchinari 17: Leasing 36: Perdite di valore 40: Investimenti immobiliari

Le immobilizzazioni materiali. internazionali: 16: Immobili, impianti e macchinari 17: Leasing 36: Perdite di valore 40: Investimenti immobiliari Documento OIC n. 16 Principi Contabili internazionali: 16: Immobili, impianti e macchinari 17: Leasing 36: Perdite di valore 40: Investimenti immobiliari 1 Sono beni destinati a permanere durevolmente

Dettagli

Lez. 2. I principi contabili

Lez. 2. I principi contabili Lez. 2 I principi contabili Il riconoscimento al bilancio del ruolo di strumento informativo a 360 impone al redattore del bilancio l obbligo di tenere un comportamento corretto......ma i redattori avvertivano

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI STEFANEL S.P.A.

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI STEFANEL S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI STEFANEL S.P.A. redatta ai sensi dell art. 2446 del codice civile e dell art. 74 delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e sue successive

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli e le partecipazioni

Dettagli

Camozzi & Bonissoni. L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili. Francesco Assegnati. Camozzi & Bonissoni

Camozzi & Bonissoni. L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili. Francesco Assegnati. Camozzi & Bonissoni L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili Francesco Assegnati Camozzi & Bonissoni Studio Legale e Tributario Galleria San Carlo 6 20122 Milano www.camozzibonissoni.it Iter normativo

Dettagli

Mp7 Italia S.p.A. Relazione Consolidata e Separata al 30 giugno 2015

Mp7 Italia S.p.A. Relazione Consolidata e Separata al 30 giugno 2015 Mp7 Italia S.p.A. Relazione Consolidata e Separata al 30 giugno 2015 MP7 Italia S.p.A. Sede operativa: Palazzo Verrocchio MI2 20090 Segrate Sede legale: via dei Piatti, 8 20123 Milano Tel. 02/21596212

Dettagli

Corso di Analisi di Bilancio Prof. Piero Mella ANALISI DI BILANCIO PER IL MERITO CREDITIZIO

Corso di Analisi di Bilancio Prof. Piero Mella ANALISI DI BILANCIO PER IL MERITO CREDITIZIO Università di Pavia Facoltà di Economia a. a. 2012-2013 Corso di Analisi di Bilancio Prof. Piero Mella ANALISI DI BILANCIO PER IL MERITO CREDITIZIO SEMINARIO TENUTO DAL DOTTOR MARIO SPALTINI 10 dicembre

Dettagli

IL COMMERCIALISTA VENETO

IL COMMERCIALISTA VENETO IL COMMERCIALISTA VENETO n. 177 - MAGGIO / GIUGNO 2007 ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLE TRE VENEZIE INSERTO Le norme IAS-IFRS Breve sintesi dei nuovi Principi Contabili Internazionali ADRIANO

Dettagli

IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari

IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari Roma, marzo/maggio 2015 Finalità e ambito di applicazione Un investimento immobiliare è una proprietà immobiliare posseduta per: Percepire canoni d affitto Ottenere

Dettagli

3. Principi contabili

3. Principi contabili gli utili emergenti da vendite effettuate da società controllate a joint-venture o società collegate sono eliminati limitatamente alla quota di possesso nella società acquirente; gli utili emergenti da

Dettagli

Relazione trimestrale

Relazione trimestrale Relazione trimestrale 1 trimestre 2007 Reno De Medici S.p.A. Sede Legale in Milano Via dei Bossi, 4 Direzione Generale e Amministrativa: Pontenuovo di Magenta (MI) Via G. De Medici, 17 Capitale sociale

Dettagli

Relazione semestrale al 30 giugno 2005

Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2005 1 INDICE Struttura del gruppo e organi sociali 3 Principi contabili 4 Informazioni sulla gestione 5 Prospetti contabili consolidati Stato patrimoniale 7 Conto economico

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO VITA: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015:

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO VITA: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015: COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO VITA: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015: Produzione lorda Vita a 5.029,9 /mln Nuova produzione Vita a 4.984,9 /mln Somme pagate Vita a 2.993,4 /mln Investimenti a

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

RELAZIONE SULL ANDAMENTO DEL GRUPPO GEOX NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2006

RELAZIONE SULL ANDAMENTO DEL GRUPPO GEOX NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2006 RELAZIONE SULL ANDAMENTO DEL GRUPPO GEOX NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2006 Geox S.p.A. Sede in Biadene di Montebelluna (TV) - Via Feltrina Centro 16 Capitale Sociale euro 25.884.400 = int. versato Codice fiscale

Dettagli

Dal bilancio italiano al bilancio IFRS: applicazioni pratiche dei principi contabili internazionali

Dal bilancio italiano al bilancio IFRS: applicazioni pratiche dei principi contabili internazionali PERCORSO Dal bilancio italiano al bilancio IFRS: applicazioni pratiche dei principi contabili internazionali Brescia, dal 12 al 27 maggio 2009 Programma I Modulo Dal bilancio italiano al bilancio IFRS

Dettagli

Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio

Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio Agenda Normativa di riferimento Disposizioni generali Schemi di bilancio individuale Stato patrimoniale Attivo Stato patrimoniale

Dettagli

Gruppo SNAI : Relazione trimestrale al 30 settembre 2008 1

Gruppo SNAI : Relazione trimestrale al 30 settembre 2008 1 Gruppo SNAI Bilancio Consolidato trimestrale abbreviato al 30.09.2008 Approvato dal Consiglio di Amministrazione di SNAI S.p.A. Porcari, 14 novembre 2008 Gruppo SNAI : Relazione trimestrale al 30 settembre

Dettagli

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Tommaso Agasisti, Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale tommaso.agasisti@polimi.it Agenda 1.Il bilancio

Dettagli

Bilancio delle assicurazioni Struttura e contenuto

Bilancio delle assicurazioni Struttura e contenuto Risk and Accounting Bilancio delle assicurazioni Struttura e contenuto Marco Venuti Agenda La disciplina di rif erimento Stato patrimoniale consolidato Conto economico consolidato Stato patrimoniale di

Dettagli

Transizione ai principi contabili internazionali (IFRS)

Transizione ai principi contabili internazionali (IFRS) Transizione ai principi contabili internazionali (IFRS) Indice Premessa...4 Stato patrimoniale consolidato IAS/IFRS al 1 gennaio 2004 e al 31 dicembre 2004. Conto economico consolidato IAS/IFRS per l

Dettagli

Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti)

Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti) Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti) Assestamento di una partecipazione di controllo Primo anno di consolidamento...2 Assestamento di una partecipazione di controllo secondo anno

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI STEFANEL S.P.A.

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI STEFANEL S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI STEFANEL S.P.A. Redatta ai sensi dell art. 2446 del codice civile e dell art. 74 del Regolamento adottato con Delibera Consob del 14 maggio 1999

Dettagli

Innovazione MERCATO. Investimenti LAVORO. Crescita 4 FILIERE. Bilancio separato. www.a2a.eu

Innovazione MERCATO. Investimenti LAVORO. Crescita 4 FILIERE. Bilancio separato. www.a2a.eu 2013 Innovazione MERCATO Crescita Investimenti LAVORO 4 FILIERE Bilancio separato www.a2a.eu Indice 3 Sintesi economica, patrimoniale e finanziaria 0.1 Prospetti di bilancio 10 Situazione patrimoniale-finanziaria

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA Comunicato Stampa APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA I risultati consolidati (1) Nel primo semestre 2015 i ricavi consolidati

Dettagli

Gruppo Fiat Bilancio consolidato

Gruppo Fiat Bilancio consolidato Gruppo Fiat Bilancio 130 Conto economico 131 Conto economico complessivo 132 Situazione patrimoniale-finanziaria consolidata 134 Rendiconto finanziario 135 Variazioni del Patrimonio netto 136 Conto economico

Dettagli

TEMI D ESAME. Valore contabile Valore corrente Brevetti 20.000 35.000 Magazzino 26.000 22.000

TEMI D ESAME. Valore contabile Valore corrente Brevetti 20.000 35.000 Magazzino 26.000 22.000 TEMI D ESAME N.1 QUESITO In data 1 gennaio 2005 Alfa S.p.A. ha acquistato una partecipazione dell 80% in Beta S.p.A., pagando un prezzo pari a euro 60.000. Il patrimonio netto contabile di Beta alla data

Dettagli

Bilancio Consolidato e d Esercizio al 31 dicembre 2007. 102 Esercizio

Bilancio Consolidato e d Esercizio al 31 dicembre 2007. 102 Esercizio Bilancio Consolidato e d Esercizio al 31 dicembre 2007 102 Esercizio La forza di un idea risiede non solo nella sua capacità di far breccia nel pensiero della sua epoca, ma anche in quella di influenzare

Dettagli

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013)

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2014 GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) Il risultato è influenzato dagli oneri

Dettagli

ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS

ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS CAMFIN s.p.a. COMUNICATO STAMPA RIUNITO IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI CAMFIN SPA ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS APPROVATA LA RELAZIONE

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/243 DATA DI ENTRATA IN VIGORE 29. A eccezione dei paragrafi 23 e 24, il presente Principio contabile internazionale è entrato in vigore a partire

Dettagli

IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 38 Attività immateriali

IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 38 Attività immateriali IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 38 Attività immateriali 1 1 Le immobilizzazioni materiali Le immobilizzazioni materiali sono disciplinate da due IAS di riferimento

Dettagli

Il bilancio di esercizio

Il bilancio di esercizio Il bilancio di esercizio Test di autovalutazione delle conoscenze rivolto alle matricole delle lauree magistrali Università di Bologna, Facoltà di Economia - Sede di Forlì A.A. 2009/2010 Dispensa a cura

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 SOMMARIO Geox S.p.A. Sede in Biadene di Montebelluna (TV) - Via Feltrina Centro 16 Capitale Sociale euro 25.920.733,1 - Int. versato Codice fiscale

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28 Partecipazioni in società collegate SOMMARIO Paragrafi Ambito di applicazione 1 Definizioni 2-12 Influenza notevole 6-10 Metodo del patrimonio netto 11-12 Applicazione

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/361 DATA DI ENTRATA IN VIGORE 122. Il presente Principio contabile internazionale entra in vigore a partire dai bilanci con inizio dal 1 o luglio

Dettagli

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani 1 Profili fiscali e opportunità in vista di Basilea 2 Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani Scuola Superiore Economia e

Dettagli

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement 1 Argomenti trattati 1) 1) Principali contenuti 2) 2) IAS 32 Financial Instruments: Disclosure

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS PRIMA APPLICAZIONE DEGLI PRIMA APPLICAZIONE DEGLI Nella presente nota vengono riportate le informazioni richieste dall 1 e, in particolare, la descrizione degli impatti che la transizione agli ha determinato

Dettagli

Bilancio consolidato

Bilancio consolidato 2013 Innovazione MERCATO Crescita Investimenti LAVORO 4 FILIERE Bilancio consolidato www.a2a.eu Indice 0.1 Prospetti contabili consolidati 4 Situazione patrimoniale-finanziaria 6 Conto economico 7 Conto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL 2014 E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL 2014 E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE RICAVI: 70,5 milioni di euro; -1,7 milioni di euro rispetto all esercizio (72,2 milioni di euro) EBITDA: 25,4 milioni

Dettagli

Bilancio consolidato al 31 dicembre 2008 BILANCIO CONSOLIDATO ANNUALE 2008 PER IL PERIODO CHIUSO AL

Bilancio consolidato al 31 dicembre 2008 BILANCIO CONSOLIDATO ANNUALE 2008 PER IL PERIODO CHIUSO AL Bilancio consolidato al 31 dicembre 2008 BILANCIO CONSOLIDATO ANNUALE 2008 PER IL PERIODO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2008 Bilancio consolidato al 31 dicembre 2008 Bilancio Consolidato Prospetti di Bilancio

Dettagli

Provvedimenti 2008 di avvicinamento IAS

Provvedimenti 2008 di avvicinamento IAS Immobilizzazioni materiali Codice civile e PC nazionali Art. 2426 C.C. Immobilizzazioni Immateriali Materiali Finanziarie Circolante Scorte Crediti Attività finanziarie Liquidità valutazione Costo storico

Dettagli

Il bilancio d esercizio

Il bilancio d esercizio ESAME DI STATO 2005 - TEMA DI ECONOMIA AZIENDALE - INDIRIZZO IGEA di Monica Ceccherelli Il bilancio d esercizio Il bilancio d esercizio è il principale documento di sintesi redatto per dare informazioni

Dettagli

IAS/IFRS alla luce di Basilea 2

IAS/IFRS alla luce di Basilea 2 Profili fiscali e opportunità in vista di Basilea 2 Le opportunità connesse all adozione adozione degli Riccardo Bolla Commercialista in Genova e Milano Studio Professionisti CTS Bolla&Quaglia Riccardo

Dettagli

08/11/2010. Condizioni di iscrizione ( 7) Il bene per poter essere iscritto tra le immobilizzazioni deve: Dott.ssa Francesca Picciaia

08/11/2010. Condizioni di iscrizione ( 7) Il bene per poter essere iscritto tra le immobilizzazioni deve: Dott.ssa Francesca Picciaia Immobili, impianti e macchinari IAS 16 Finalità ( ( 1) Definire il trattamento contabile di immobili, impianti e macchinari Dare informazioni su tali poste agli utilizzatori del bilancio Definire le problematiche

Dettagli

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2013 Ricavi a 61,3 milioni (67,5 milioni nel 2012) EBITDA 1 a -2,1 milioni (-2,6 milioni nel 2012) EBIT 2 a -7,2 milioni (-8,0

Dettagli

Il leasing operativo. in pratica. Antonina Giordano FISCO

Il leasing operativo. in pratica. Antonina Giordano FISCO in pratica FISCO Antonina Giordano Il leasing operativo I edizione Definizione e caratteristiche distintive Profili civilistici e fiscali Profili contabili e di rappresentazione in bilancio Riferimenti

Dettagli

Immobili 7.000 5.000 20 anni Terreni 5.000 4.000 - Magazzino 5.000 5.500 -

Immobili 7.000 5.000 20 anni Terreni 5.000 4.000 - Magazzino 5.000 5.500 - SOLUZIONI ESERCIZIO 1 Bilancio consolidato In data 01/01/X la società ALFA acquista una partecipazione del 70% in BETA al prezzo di 21.000. Il patrimonio netto contabile di BETA alla data dell operazione

Dettagli

L IMPATTO DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI SUGLI INDICI DI BILANCIO

L IMPATTO DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI SUGLI INDICI DI BILANCIO L IMPATTO DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI SUGLI INDICI DI BILANCIO Questa appendice tratte le implicazioni potenziali sulla performance economico-finanziaria aziendale dell implementazione dei principi

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2010 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2010 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2010 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Il Consiglio di Amministrazione della Fiat S.p.A., riunitosi oggi a Torino, ha: approvato il Bilancio

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2006

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2006 BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2006 Conto economico consolidato (In milioni di franchi svizzeri) Note 2006 2005 Ricavi 5-6 9.653 9.732 Acquisti di materiali e servizi esterni 7 (1.840) (1.831) Costi

Dettagli

Indice Introduzione XIII Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: normativa e principi contabili nazionali

Indice Introduzione XIII Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: normativa e principi contabili nazionali Introduzione XIII Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: normativa e principi contabili nazionali 1 1.1 Le funzioni del bilancio di esercizio 3 1.2 Il quadro normativo nazionale 4 1.2.1 I postulati del bilancio

Dettagli

Fiat S.p.A. Bilancio d esercizio

Fiat S.p.A. Bilancio d esercizio Conto economico... 264 Conto economico complessivo... 265 Situazione patrimoniale-finanziaria... 266 Rendiconto finanziario... 267 Variazioni del patrimonio netto... 268 Conto economico ai sensi della

Dettagli

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI FORTE CRESCITA DEL CASH FLOW OPERATIVO (+87%) A 74,3

Dettagli

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo In corso la trasformazione del Gruppo verso la privatizzazione

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo In corso la trasformazione del Gruppo verso la privatizzazione Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo In corso la trasformazione del Gruppo verso la privatizzazione Il Gruppo conferma positivi risultati nella raccolta del risparmio

Dettagli

GRUPPO FIDIA RESOCONTO INTERMEDIO SULLA GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014

GRUPPO FIDIA RESOCONTO INTERMEDIO SULLA GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 GRUPPO FIDIA RESOCONTO INTERMEDIO SULLA GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 Fidia S.p.A. Sede legale in San Mauro Torinese, corso Lombardia, 11 Capitale Sociale versato euro 5.123.000 Registro delle Imprese

Dettagli

Bilancio Separato Bilancio Separato 12 www.a2a.eu 20

Bilancio Separato Bilancio Separato 12 www.a2a.eu 20 Bilancio Separato Indice 3 Sintesi economica, patrimoniale e finanziaria 0.1 Prospetti di bilancio 12 Situazione patrimoniale-finanziaria 14 Conto economico 15 Conto economico complessivo 16 Rendiconto

Dettagli

IAS 39: STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI

IAS 39: STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI : STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI La contabilizzazione dei derivati di negoziazione (speculativi) e di copertura. Esempi e scritture contabili relative all «interest rate swap» (Irs). di Alessio Iannucci

Dettagli

Bilancio semestrale abbreviato consolidato del Gruppo Poligrafici Printing al 30 giugno 2010

Bilancio semestrale abbreviato consolidato del Gruppo Poligrafici Printing al 30 giugno 2010 Bilancio semestrale abbreviato consolidato del Gruppo Poligrafici Printing al 30 giugno 2010 Gruppo Poligrafici Printing - Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2010 1 PROSPETTI CONTABILI CONSOLIDATI

Dettagli

BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA Simulazione d esame del 27 maggio 2013

BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA Simulazione d esame del 27 maggio 2013 NOME: BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA Simulazione d esame del 27 maggio 2013 COGNOME: N. DI MATRICOLA: Utilizzando lo spazio sottostante a ciascun quesito: 1) Il candidato, dopo avere brevemente spiegato

Dettagli

azienda di prova srl

azienda di prova srl azienda di prova srl Sede in sede in Codice Fiscale - Numero Rea RM Capitale Sociale Euro 100.000 Società in liquidazione: no Società con socio unico: no Società sottoposta ad altrui attività di direzione

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea. (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità)

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea. (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) 13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/1 I (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) REGOLAMENTO (CE) N. 1725/2003 DELLA COMMISSIONE del 29 settembre 2003

Dettagli

Note esplicative. Forma, struttura e perimetro di riferimento. Informazioni generali. Indicatori alternativi di performance. Conformità agli IAS/IFRS

Note esplicative. Forma, struttura e perimetro di riferimento. Informazioni generali. Indicatori alternativi di performance. Conformità agli IAS/IFRS Note esplicative Note esplicative Forma, struttura e perimetro di riferimento Informazioni generali Il Bilancio consolidato al 31.12.2010 del Gruppo Acea è stato approvato con delibera del Consiglio di

Dettagli

L Annual Report dei conglomerati finanziari. Alberto Maria MATURI. Chief Financial Officer

L Annual Report dei conglomerati finanziari. Alberto Maria MATURI. Chief Financial Officer L Annual Report dei conglomerati finanziari Alberto Maria MATURI Chief Financial Officer Struttura del Gruppo Eurizon Sanpaolo IMI 100% 92.5% 99.9% Eurizon Financial Group 100% 100% Banca Fideuram Eurizon

Dettagli

Leasing secondo lo IAS 17

Leasing secondo lo IAS 17 Leasing secondo lo IAS 17 Leasing: Ias 17 Lo Ias 17 prevede modalità diverse di rappresentazione contabile a seconda si tratti di leasing finanziario o di leasing operativo. Il leasing è un contratto per

Dettagli