CURRICULUM VITAE MARCO ALLEGRINI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITAE MARCO ALLEGRINI"

Transcript

1 CURRICULUM VITAE MARCO ALLEGRINI Sommario POSIZIONE... 1 PUBBLICAZIONI INTERNAZIONALI... 1 MONOGRAFIE E CURATELE DI LIBRI... 2 CAPITOLI IN VOLUMI NAZIONALI... 3 ARTICOLI IN RIVISTE NAZIONALI... 4 POSIZIONE! Professore ordinario in Economia Aziendale all Università di Pisa dal Docente in Economia Aziendale II ed in Bilancio e principi contabili presso la Facoltà di Economia dell Università di Pisa.! Presidente del Corso di laurea in Economia Aziendale presso l Università di Pisa dal 2005 al 2013.! Direttore del Master in Finanza e Controllo di Gestione dal 2014 (precedentemente Direttore del Master in CFO, Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo).! Direttore del Master Business Administration (MBA), svolto interamente in lingua inglese con partecipanti provenienti nella III edizione da oltre 18 nazioni diverse, dalla prima alla quarta edizione.! Membro permanente del comitato organizzatore della European Academic Conference on Internal Auditing and Corporate Governance (già chairman della V edizione svoltasi a Pisa nel 2007).! Ricercatore sul CBOK (Common Body of Knowledge), progetto di ricerca promosso a livello mondiale dall IIA (Institutes of Internal Auditing) nel 2006 (ricercatore responsabile per l intero Sud Europa) con sede ad Orlando (USA) e confermato per l edizione del 2010.! Socio dell Accademia Italiana di Economia Aziendale (AIDEA) dal 2003.! Socio della Società Italiana dei Docenti di Ragioneria e di Economia Aziendale (SIDREA) dal 2005.! Membro dell Editorial Board della rivista internazionale Journal of Management and Governance e del comitato editoriale della collana Determinazione e comunicazione del valore di Giappichelli editore.! Presidente della Commissione di Esame per l abilitazione alla professione di dottore commercialista e di esperto contabile presso l Università di Pisa per l anno 2011.! Membro del Comitato Financial Reporting dell Associazione Nazionale dei Direttori Amministrativi e Finanziari (ANDAF).! Dottore commercialista e revisore legale dei conti. PUBBLICAZIONI INTERNAZIONALI 1. GRECO G., ALLEGRINI M., DEL LUNGO C., GORI SAVELLINI P., GABELLINI L., Drivers of solid waste collection costs. Empirical evidence from Italy, JOURNAL OF CLEANER PRODUCTION,

2 2. Greco G., Ferramosca S., Allegrini M., Exploring intellectual capital in family firms. An empirical investigation, in INTERNATIONAL JOURNAL OF LEARNING AND INTELLECTUAL CAPITAL, D'Onza G., Allegrini M., Selim G., Melville R., Koutoupis A., Internal auditing around the World. A Perspective on global regions, The Institutes of Internal Auditing, G. SARENS, M. ALLEGRINI, R. MELVILLE, G. D'ONZA, Are internal auditing practices related to the age of the internal audit function? Exploratory evidence and directions for future research, in Managerial auditing journal, Vol. 26, 2011 (ISSN: ). 5. M. ALLEGRINI, G.GRECO, Corporate boards, audit committees and voluntary disclosure: evidence from Italian Listed Companies, Journal of Management and Governance, M. ALLEGRINI, G. D'ONZA, R. MELVILLE, G. SARENS, G. SELIM, What s next for Internal Auditing, Altomonte Springs (USA), The Institute of Internal Auditing Research Foundation, 2011 (ISBN: ). 7. G.M. SELIM, S. WOODWARD, M. ALLEGRINI, Internal Auditing and Consulting Practice: A Comparison between UK/Ireland and Italy, in International Journal of Internal Auditing, vol. 13, 2009 (ISSN: ). 8. P. BURNABY, S. HASS, G. SARENS, M. ALLEGRINI, Usage of Internal Auditing Standards by Companies in the United States and Selected European Countries, in Managerial Auditing Journal, vol. 9, 2009 (ISSN: ). 9. M. ALLEGRINI G. D ONZA, R. MELVILLE L. PAAPE, G. SARENS, Common Body of Knowledge in Internal Auditing. A state of the art in Europe, ECIIA, Erich Schmidt Verlag, 2008 (ISBN: ). 10. M. ALLEGRINI R. MELVILLE L. PAAPE - G.SELIM Introduction to audit and governance issue, in Journal of Management and Governance, vol. 13, 2009, ISSN: Guest editor dello special issue Internal Audit and Corporate Gvoernance del Journal of Management and Governance, vol. 13, 2009, ISSN: BURNABY P., ABDOLMOHAMMADI M J., HASS SUSAN, MELVILLE R.W., ALLEGRINI M. PAAPE L., SARENS G., MARAIS M., FOURIE H., COOPER B., LEUNG P., D'ONZA G., A Global Summary of the Common Body of Knowledge (2008), Institute of Internal Auditors, Altamonte Springs, Orlando, 2008, ISBN: M. ALLEGRINI et al., The European Literature Review on Internal Auditing, in Managerial Auditing Journal, vol. 21, 2006, ISSN: M. ALLEGRINI E. BANDETTINI S.BIANCHI MARTINI G. D ONZA, Corporate Governance: A Comparison Amongst Italian, British and American listed companies, Proceedings for the 2nd European Academic Conference on the Internal Audit & Corporate Governance, London, M. ALLEGRINI G. D ONZA, Internal Auditing and Risk Assessment in Large Italian Companies: an Empirical Survey, International Journal of Internal Auditing, Volume 7, numero 3, 2003, ISSN: MONOGRAFIE E CURATELE DI LIBRI 1. Allegrini M., Giorgetti F., Greco G., Il rendiconto finanziario. Logiche di costruzione e interpretazione, Torino, Giappichelli, M. ALLEGRINI G. D ONZA (a cura di), Waste Management. Un analisi delle aziende dell area lucchese, Franco Angeli, 2012 (ISBN: ). 3. M. ALLEGRINI (a cura di), Risk Reporting e sistemi di controllo interno. Un analisi comparata tra Italia e Regno Unito, Franco Angeli, 2011 (ISBN: ). 2

3 4. M. ALLEGRINI G. D ONZA, Competenze, standard professionali, strumenti e tecniche di internal auditing, Associazione Italiana Internal Auditing, M. ALLEGRINI G. D ONZA, Caratteristiche dell'attività di internal auditing, Associazione Italiana Internal Auditing, M. ALLEGRINI (a cura di), Il Controllo interno nei gruppi aziendali, McGrawHill, 2008 (ISBN: ). 7. M. ALLEGRINI (a cura di), L adozione degli IAS/IFRS in Italia: impatti sostanziali e formali sul bilancio, Torino, Giappichelli, 2007 (ISBN: ). 8. M. ALLEGRINI S. BIANCHI MARTINI (a cura di), La corporate governance in Italia, Regno unito e Stati Uniti. Modelli e pratiche a confronto, Franco Angeli, 2006 (ISBN: ). 9. M. ALLEGRINI, A. QUAGLI, S. ZATTARIN, Principi contabili internazionali. Casi applicativi, Milano, Ipsoa, 2006 (ISBN: ). 10. ALLEGRINI MARCO, BANDETTINI ELENA,Internal Auditing e Consulting in Italia: I risulati di un'indagine empirica, Associazione Italiana Internal Auditors, M. ALLEGRINI P. MARTINI, Bilancio civilistico e imponibile fiscale, Napoli, Sistemi Editoriali, IV edizione, 2005 (ISBN: ). 12. M. ALLEGRINI G. D ONZA - S. GARZELLA D. MANCINI, Le frodi aziendali. Frodi amministrative, alterazioni di bilancio e computer crime, Milano, Franco Angeli, 2003, (ISBN: X). 13. M. ALLEGRINI, L informativa di periodo nella comunicazione economico- finanziaria. Principi e contenuti, Milano, Giuffrè, 2003 (ISBN: ). 14. M. ALLEGRINI, Concetti di reddito aziendale e conseguenti logiche di valutazione, Milano, Giuffrè, 2001 (ISBN: ). 15. M. ALLEGRINI, I criteri di valutazione di bilancio alla luce della IV Direttiva Cee : un confronto tra Italia e Regno Unito, Dissertazione di dottorato in Economia Aziendale, XI Ciclo, Università di Pisa, discussa con esito positivo l 11 marzo 1999; stampata in proprio. CAPITOLI IN VOLUMI NAZIONALI 1. D'ONZA G; L. MARCHI; M. ALLEGRINI, L'internal auditing e la corporate governance nelle aziende italiane: scenario attuale e prospettive evolutive in Aziende di servizi e servizi per le aziende. La ricerca di un percorso di sviluppo sostenibile per superare la crisi, M. ALLEGRINI G. D ONZA, Il Modello Organizzativo ex D.Lgs. N. 231/2001: Profili pratico- operativi, ipsoa, in Manuale di Governance fiscale, a cura di Piergiorgio Valente, 2011 ( ). 3. M. ALLEGRINI, Lo studio dei flussi di cassa, in Gestione della crisi aziendale e dei processi di risanamento. Prevenzione e diagnosi,terapie, casi aziendali a cura di A. Danovi e A. Quagli, Milano, Ipsoa, M. ALLEGRINI, Il controllo interno nei gruppi aziendali, in Comunicazione del valore e tutela degli interessi istituzionali nei gruppi aziendali a cura di Stefano Azzali, Mc Graw Hill, M. ALLEGRINI, Bandettini Elena, L Internal Auditing: profili di struttura e di funzionamento in R. FERRARIS FRANCESCHI (a cura di), Pianificazione e controllo, Torino, Giappichelli, AZZALI S. - ALLEGRINI M.- GAETANO A.- PIZZO M.- QUAGLI A., Principi contabili internazionali, Torino, Giappichelli, M. ALLEGRINI, P. ANDREI, Modelli valutativi e informativa di bilancio: posizioni dottrinali e problemi attuali, Roma, RIREA, M. ALLEGRINI, Trattamento di fine rapporto e fondi per rischi ed oneri e Impatti prospettici sulle politiche gestionali e sui sistemi di controllo, in P. ANDREI (A CURA DI), 3

4 L adozione degli IAS/IFRS in Italia: impatti contabili e profili gestionali,torino, Giappichelli, M. ALLEGRINI, I modelli per l informativa socio- ambientale ; Le informazioni socio- ambientali ; Il settore bancario ; Il settore delle public utilities, in A. QUAGLI C. TEODORI, L informativa volontaria per settori di attività, Milano, Franco Angeli, M. ALLEGRINI, I risultati dell indagine empirica mediante questionario (capitolo 5), Innovazione di prodotto: alcune formule imprenditoriali a confronto (paragrafo 6.1.), Assetti istituzionali e ricambio generazionale (paragrafo 6.6), in S. BIANCHI MARTINI (a cura di), L azienda calzaturiera. Le prospettive di sviluppo dell area lucchese, Milano, Franco Angeli, M. ALLEGRINI E. BANDETTINI, La Corporate Governance nelle società quotate: Italia ed estero, in C. TEODORI (a cura di), I siti Web e la comunicazione ai mercati finanziari. Il comportamento delle società, Franco Angeli, M. ALLEGRINI, L informativa sulle performance aziendali, in D. MANCINI A. QUAGLI L. MARCHI (a cura di), Gli intangibles e la comunicazione d impresa, Franco Angeli, M. ALLEGRINI N. CASTELLANO, Comunicazione economico finanziaria e aziende di venture capital, in D. M. SALVIONI (a cura di), Trasparenza ed efficacia della comunicazione economico- finanziaria, Torino, Giappichelli, M. ALLEGRINI, Un indagine empirica sul rendiconto finanziario delle società non quotate, in A. MUCELLI (a cura di), La comunicazione nell economia d azienda. Processi, strumenti, tecnologie, Torino, Giappichelli, M. ALLEGRINI S. GARZELLA, "Il rendiconto finanziario", in L. MARCHI (a cura di), "L'applicazione dei principi contabili", Milano, Il Sole 24 Ore, M. ALLEGRINI, "Le poste in valuta", in L. MARCHI (a cura di), "L'applicazione dei principi contabili", Milano, Il Sole 24 Ore, M. ALLEGRINI A. CAPOCCHI, "I derivati finanziari", in L. MARCHI (a cura di), "L'applicazione dei principi contabili", Milano, Il Sole 24 Ore, M. ALLEGRINI, "Il rendiconto finanziario", in L. MARCHI, (a cura di), La contabilità aziendale per il bilancio civilistico, fiscale e gestionale, Milano, Ipsoa, M. ALLEGRINI, "L'analisi della dinamica finanziaria", in L. MARCHI, (a cura di), La contabilità aziendale per il bilancio civilistico, fiscale e gestionale, Milano, Ipsoa, M. ALLEGRINI, "L'Irap", in L. MARCHI, (a cura di), La contabilità aziendale per il bilancio civilistico, fiscale e gestionale, Milano, Ipsoa, ARTICOLI IN RIVISTE NAZIONALI 1. M. ALLEGRINI, G. GRECO, S. FERRAMOSCA, Le prassi di impairment test in Italia e nel Regno Unito: una ricerca, in Amministrazione e Finanza, n. 5, MARCO ALLEGRINI, VITTORIO PASQUI, ALESSIO POLI, GIULIO GRECO, L introduzione della contabilità analitica negli Enti Locali. Il caso del Comune di Livorno, in Federalismo & Accountability, Febbraio M. ALLEGRINI G. D ONZA, Corporate governance, risk management e responsabilità sociale fra presente e futuro dell attività di internal auditing, MANAGEMENT CONTROL, 2011 ( ) 4. M. ALLEGRINI, Modelli di rendiconto finanziario nel bilancio, in Pratica fiscale e professionale, n. 44, M. ALLEGRINI E. NINCI, Le Guide OIC definiscono l'utile per azione, in Amministrazione e Finanza, n. 11, M. ALLEGRINI E. NINCI, I ricavi secondo lo IAS 18 alla luce delle Guide OIC, in Amministrazione e Finanza, n. 9,

5 7. M. ALLEGRINI E. NINCI, IAS 8: principi contabili, cambiamenti nelle stime contabili ed errori, in Amministrazione e Finanza, n. 7, M. ALLEGRINI E. NINCI, Gli interim report secondo lo IAS 34, in Amministrazione e Finanza, n. 7, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,La transizione agli IAS/IFRS: il caso Gamma s.p.a., AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 18, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,L'informativa sulle parti correlate secondo lo IAS 24, AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 17, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,Gli investimenti immobiliari secondo lo IAS 40, AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 3, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,Novità in vista per gli schemi di bilancio: lo IAS 1 revised 2007, AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 9, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,Le rimanenze secondo lo IAS 2 alla luce delle Guide OIC, AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 7, ALLEGRINI MARCO, Meini Francesca, Le informazioni strategico- previsionali negli annual report delle imprese: i risultati di un'indagine empirica, REVISIONE CONTABILE,vol. 81, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,L'informativa di settore alla luce dell'ifrs 8 alla luce delle guide OIC, AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 5, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,Contabilizzazione e informativa dei contributi pubblici secondo lo IAS 20, AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 23, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,Fatti intervenuti dopo la chiusura del bilancio secondo lo IAS 10, AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 16/17, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele, Immobilizzazioni immateriali: lo IAS 38 e le indicazioni dell'oic, AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 22, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,Il leasing secondo lo IAS 17 e le indicazioni dell'oic, AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 23, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,Il conto economico secondo lo IAS 1: un'analisi dei bilanci delle società quotate, AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 4, ALLEGRINI MARCO,Lo stato patrimoniale secondo lo IAS 1: un'analisi dei bilanci delle società quotate italiane, AMMINISTRAZIONE & FINANZA,vol. 7,pp 7,tot.pag 15,tot. autori 2, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,Conto economico: lo IAS 1 nelle indicazioni dell'oic, AMMINISTRAZIONE & FINANZA,vol. 11, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,Stato patrimoniale: lo IAS 1 e le indicazioni dell'oic, AMMINISTRAZIONE & FINANZA,vol. 9, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,Immobili, impianti e macchinari: lo IAS 16 e le indicazioni dell OIC, AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 21, ALLEGRINI MARCO,Rendiconto finanziario: lo IAS 7 e le indicazioni dell'oic, AMMINISTRAZIONE & FINANZA,vol. 17, ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele,Il prospetto dei movimenti di patrimonio netto: lo IAS 1 e le indicazioni dell'oic, AMMINISTRAZIONE E FINANZA, ALLEGRINI M., Ninci Emanuele, Gli schemi di bilancio secondo le delibere Consob, AMMINISTRAZIONE E FINANZA,vol. 22, MARCO ALLEGRINI - EMANUELE NINCI, La rivoluzione IAS/IFRS sui conti delle imprese, Amministrazione & Finanza,vol. 1, ALLEGRINI MARCO, Poli Alessio, Il controllo finanziario della gestione. L analisi del cash flow in tempo reale tramite Excel., AF- ANALISI FINANZIARIA, n. 61, ALLEGRINI MARCO, Silvestri Alessio,Controlli amministrativo- contabili e dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e societari, REVISIONE CONTABILE,vol. 71,

6 31. ALLEGRINI MARCO, Ninci Emanuele, Il rendiconto finanziario secondo lo IAS 7. Evidenze empiriche nei bilanci delle società italiane, REVISIONE CONTABILE,vol. 71,, M. ALLEGRINI, CRSA in Italia: i casi HDP, IBM Italia e Pirelli, in Auditing, n. 46, M. ALLEGRINI, Il concetto di reddito maturato, in Summa, n. 6, M. ALLEGRINI A. CAPOCCHI, Strumenti derivati: la finanza in bilancio, in Amministrazione e Finanza, n. 18, M. ALLEGRINI, "Rischio aziendale e comportamenti non etici: l'utilizzo del lavoro minorile", in "Economia & Management", n. 5, settembre M. ALLEGRINI, "Modelli di rendiconto finanziario. Un indagine empirica", in "Amministrazione e Finanza", n. 4, M. ALLEGRINI, "Introduzione dell euro quale moneta di conto. D. Lgs. 213/98 e documento n. 27 del Cndc- Cnr", in "Revisione Contabile", n. 31, 1 bimestre M. ALLEGRINI, "La valutazione degli strumenti derivati secondo lo IAS 39 (Financial Instruments: Recognition and Measurement)", in "Revisione Contabile", n. 28, 4 bimestre M. ALLEGRINI, "Trattamento della plusvalenza su partecipazioni valutate secondo il metodo del patrimonio netto", in "Auditing", n. 39, M. ALLEGRINI, Gli strumenti finanziari derivati nella contabilità e nel bilancio delle imprese, in Rivista dei Dottori Commercialisti, n. 4, Lucca, 20 ottobre 2014 Prof. Marco Allegrini 6

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Gli Standard hanno lo scopo di:

Gli Standard hanno lo scopo di: STANDARD INTERNAZIONALI PER LA PRATICA PROFESSIONALE DELL INTERNAL AUDITING (STANDARD) Introduzione agli Standard L attività di Internal audit è svolta in contesti giuridici e culturali diversi, all interno

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Comunicazione finanziaria: il ruolo del bilancio tra compliance e informazione

Comunicazione finanziaria: il ruolo del bilancio tra compliance e informazione Comunicazione finanziaria: il ruolo del bilancio tra compliance e informazione Un informativa efficace e chiara è il presupposto per impostare su basi solide e durature il rapporto tra impresa e investitori.

Dettagli

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro.

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro. certified public accountants tax & financial advisors www.funaro.com certified public accountants tax & financial advisors CHI SIAMO Funaro & Co. è uno studio di Certified Public Accountants e Dottori

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi 3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi La scelta di intraprendere

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE (In vigore per le verifiche della regolare tenuta della contabilità sociale svolte dal 1 gennaio 2015)

Dettagli

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina Roma, 18/10/2012 Francesco La Manno Borsa Italiana Il Codice di Autodisciplina 1999: Prima versione del Codice

Dettagli

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Comitato per la Corporate Governance La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Gabriele Galateri di Genola e Carmine Di Noia Milano, 16 aprile 2014 1 La disclosure della corporate

Dettagli

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa Massimo Bozeglav Responsabile Direzione Internal Audit Banca Popolare di Vicenza Indice 1. I fattori di cambiamento 2. L architettura

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value A cura Alessio D'Oca Premessa Nell ambito dei principi che orientano la valutazione del bilancio delle società uno dei

Dettagli

(In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre 2009 o da data successiva) INDICE

(In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre 2009 o da data successiva) INDICE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 720 LE RESPONSABILITÀ DEL REVISORE RELATIVAMENTE ALLE ALTRE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali BOZZA PER LA CONSULTAZIONE Si prega di inviare eventuali osservazioni preferibilmente entro il

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

(In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 1 gennaio 2015 o successivamente) Indice

(In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 1 gennaio 2015 o successivamente) Indice PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 720 LE RESPONSABILITÀ DEL REVISORE RELATIVAMENTE ALLE ALTRE INFORMAZIONI PRESENTI IN DOCUMENTI CHE CONTENGONO IL BILANCIO OGGETTO DI REVISIONE CONTABILE

Dettagli

L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1

L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1 L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1 Al contrario di quanto spesso si ritenga, il vento dell internazionalizzazione è iniziato presto

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Parthenope

Università degli Studi di Napoli Parthenope Università degli Studi di Napoli Parthenope Pos. A.G Decreto n.211 IL RETTORE Visto il D.M. 270/04; Visto Visto Vista Preso atto Vista Attesa Visto il Regolamento dei corsi di perfezionamento, di aggiornamento

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Introduzione ai Principi di Revisione Internazionali (ISA Italia) elaborati ai sensi dell art. 11, comma 3, del D.Lgs. 39/10

Introduzione ai Principi di Revisione Internazionali (ISA Italia) elaborati ai sensi dell art. 11, comma 3, del D.Lgs. 39/10 Introduzione ai Principi di Revisione Internazionali (ISA Italia) elaborati ai sensi dell art. 11, comma 3, del D.Lgs. 39/10 Premessa Il Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 39 Attuazione della direttiva

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2015

CALENDARIO CORSI 2015 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvba.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI )

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) ( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) PROCEDURA RELATIVA ALLA TENUTA E AGGIORNAMENTO DEL REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO AD INFORMAZIONI PRIVILEGIATE IN GIOVANNI CRESPI SPA Approvata dal Consiglio

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

40229 Governo dell impresa a.a. 2014/2015. Prof. Alessandro Minichilli. Via Röntgen 1, Room 4 B1 10, 02 5836.2543, alessandro.minichilli@unibocconi.

40229 Governo dell impresa a.a. 2014/2015. Prof. Alessandro Minichilli. Via Röntgen 1, Room 4 B1 10, 02 5836.2543, alessandro.minichilli@unibocconi. 40229 Governo dell impresa a.a. 2014/2015 Prof. Alessandro Minichilli Via Röntgen 1, Room 4 B1 10, 02 5836.2543, alessandro.minichilli@unibocconi.it Descrizione del corso. Obiettivi: il corso intende fornire

Dettagli

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D.

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. Convegno del 7 dicembre 2010 Dott. ssa Mariangela Brunero Il rendiconto: criteri e modalità di redazione ed approvazione Introduzione Attività

Dettagli

Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari 2013 1. Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 17 marzo 2014

Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari 2013 1. Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 17 marzo 2014 Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari 2013 1 Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 17 marzo 2014 (1) La Relazione è pubblicata nel sito internet della Società all indirizzo

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

'$((!")*((*"+,--(!#.*"/00!%!1&'/2!$%!" ",%/"'!#*'#/" 11+/ "3"!'+/ ""

'$((!)*((*+,--(!#.*/00!%!1&'/2!$%! ,%/'!#*'#/ 11+/ 3!'+/ !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! '$((!")*((*"+,--(!#.*"/00!%!1&'/2!$%!" ",%/"'!#*'#/" 11+/ "3"!'+/ ""! "#!$%&$'(! )#"*! (+,! "-.##! 2!/&3,+%(+,!4,112!3&551%02!266%'%/7+28%(',

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari V Edizione (gennaio 2015) Premessa alla quinta edizione (gennaio 2015) Questa nuova edizione del format per la redazione della relazione

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI DATI PERSONALI Luogo e data di nascita: Catanzaro 29/03/1984 Residenza/Domicilio: Viale G. Rustici, 52 43123 Parma (PR) Stato civile: Nubile POSIZIONE ATTUALE Assegnista

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail PEC rdallanese@liuc.it raffaella.dallanese@odcecmilano.it Nazionalità Italiana Data di nascita 07,

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE.

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. E COAN) Prof.ssa Claudia SALVATORE Università degli Studi del Molise

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

Analisi di bilancio per indici e per flussi

Analisi di bilancio per indici e per flussi Prof. Marco Tutino, Dipartimento di Studi Aziendali Analisi di bilancio per indici e per flussi Dispensa per il corso di Bilancio, Corso Avanzato Prof. Marco Tutino 1 INDICE 1... INTRODUZIONE... 5 2...

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013 Consultazione Pubblica per l istituzione dell Anagrafe Nazionale Nominativa dei Professori e dei Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli