GUERRILLA MARKETING MASSIMIZZARE I RISULTATI CON BASSI INVESTIMENTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUERRILLA MARKETING MASSIMIZZARE I RISULTATI CON BASSI INVESTIMENTI"

Transcript

1 GUERRILLA MARKETING MASSIMIZZARE I RISULTATI CON BASSI INVESTIMENTI di Valeria Tonella In collaborazione con Destinazione >>...

2 Tavola dei contenuti Premessa Una definizione di guerrilla marketing (GM) I principi del GM I vantaggi del GM Le armi a disposizione Le strategie di GM Al centro del marketing ci sono le persone I confini della legalità Altre 4 P Alcuni esempi recenti M: come ottenere l attenzione dei media e dei consumatori, spendendo 6000 Dollari (canadesi)! Ferrero Happy Hippo, ovvero l ippopotamo Pat e il cane Stanley Riccione Conclusioni Glossario Indice delle figure Figura 1 RIN: l immagine del rinoceronte... 7 Figura 2 La pensilina 3M Figura 3 L ippopotamo Pat e Happy Hippo Figura 4 Riccione Pagina 2 di 18

3 Premessa Il presente dossier vuole dare una panoramica sul guerrilla marketing, vale a dire il marketing fatto di tante piccole azioni, coordinate tra di loro, che con un investimento relativamente basso raggiungono risultati straordinariamente importanti. Azioni non convenzionali, che utilizzano canali diversi dai tradizionali media presenti nel mix di comunicazione delle aziende di grandi dimensioni (o per lo meno di aziende con consistenti budget promo-pubblicitari disponibili). Aziende più grandi oppure ormai consolidate sembrano nel gergo di battaglia utilizzato dall ideatore del guerrilla marketing 1 - nemici imbattibili, almeno con i mezzi tradizionali. Da qui l idea della guerriglia: tante piccole azioni coordinate (e quindi coerenti), assolutamente non convenzionali, che partono da una perfetta conoscenza delle teorie del marketing tradizionale, ma che cercano nicchie e nuovi canali per quella comunicazione che deve convincere il potenziale cliente ad acquistare il prodotto dell azienda, a visitarne il sito, a consigliarlo a un amico. E due sono le armi vincenti del marketing tradizionale, forse un po troppo dimenticate nella pratica, che il GM inserisce nel proprio arsenale : il passaparola e la gestione della relazione con il cliente. L idea, infatti, è di trovare testimoni e mettere in moto un processo per cui altri (e non voi) parlino bene della vostra azienda e vendano per voi il vostro prodotto/servizio. Con il web non è solamente emerso un nuovo canale di comunicazione e di vendita, ma molte delle regole base dei media tradizionali sono state sovvertite. Alle 4P tradizionali del marketing se ne sono aggiunte 4 nuove: penetrazione, permesso (permission), personalizzazione e profittabilità. Quattro P che vanno integrate e rese coerenti con le 4P del marketing tradizionale. I tempi del Web e la possibilità di interazione offrono numerose possibilità che non sono applicabili attraverso i mezzi tradizionali. E tutto questo ha un impatto forte per la PMI, che molto spesso non ha grossi budget da dedicare alla pubblicità e alla promozione dei propri prodotti, soprattutto se si tratta di una nuova azienda. 1 Jai Conrad Levinson, cui si farà riferimento per i principali aspetti teorici. Pagina 3 di 18

4 Ma non è solamente la PMI ad usare strategie di GM. Infatti, la crisi che alcuni osservatori attribuiscono ai mezzi di comunicazione 2 sta spingendo il mondo dell advertising tradizionale (dalle agenzie di pubblicità ai grandi spender) a ricercare modalità alternative di promozione e comunicazione verso i propri target. 1. Una definizione di guerrilla marketing (GM) Prima di entrare nel vivo del guerrilla marketing, ricordiamo la definizione di Marketing, come sancita dall American Marketing Association 3 : il marketing è il processo di pianificazione e attuazione delle attività di sviluppo di un nuovo prodotto o servizio, di definizione del prezzo, delle azioni promozionali e delle strategie distributive, finalizzate a creare scambi che soddisfino gli obiettivi delle organizzazioni e degli individui. Secondo Jay Conrad Levinson, autore di Guerrilla Marketing, il marketing è QUALUNQUE COSA l azienda faccia per promuovere il proprio business dal momento in cui questo viene concepito fino a quando i clienti acquistano regolarmente i prodotti o servizi dell azienda e diventano sponsor dell azienda; qualunque cosa FATTA REGOLARMENTE. Mentre il GM è quell insieme di attività miranti a raggiungere obiettivi convenzionali, quali i volumi, la profittabilità, il successo realizzate con metodi non convenzionali, investendo energie anziché denaro. Il GM si è dimostrato efficace per la PMI, perché è semplice da capire, facile da attuare e in generale poco costoso. Per Philip Kotler, uno dei principali autori di testi sul Marketing management, guerrilla marketing è sinonimo di Word-of-mouth marketing, il vecchio passaparola. 2 3 Secondo quanto riportato da P. Kotler in una conferenza nel 2004, il prime time in televisione raggiunge solo il 15% della popolazione, contro il 40% degli anni Ottanta. E le reazioni già si vedono: Coca Cola ha ridotto il budget pubblicitario da 268 milioni di dollari del 2001 a circa 188 nel 2003 e sta ora investendo in media interattivi, in grado di valorizzare la customer experience. Dictionary of Marketing Terms, 2a edizione, 1995, pubblicato dall American Marketing Association. Pagina 4 di 18

5 1.1. I principi del GM Cinque sono i principi su cui si basa il GM: Presenza. È importante operare per essere sempre presenti nel maggior numero di media disponibili, perché il messaggio raggiunga il potenziale cliente il maggior numero di volte possibile. Chat, forum, , radio, periodici, directory: nulla va tralasciato, per massimizzare l esposizione al messaggio del target selezionato. Attività. È necessario essere consapevoli delle opportunità per far conoscere il proprio prodotto e agire per coglierne il maggior numero. Pertanto è necessario mantenere una costante attività di monitoraggio degli strumenti disponibili, per l individuazione di nuovi strumenti e per la revisione delle azioni da mettere in campo. Energia. Si tratta infatti di un marketing basato non su investimenti in denaro, ma in tempo ed energia, un marketing continuo, a 360 gradi. Network. La relazione è fondamentale. Bisogna pertanto dedicare tempo allo sviluppo e mantenimento di un network. Rispettoso e intelligente. Mai offendere il cliente e mai esagerare con azioni troppo trasgressive (di seguito se ne darà dettaglio con esempi). A questo si deve aggiungere la regolarità e costanza con cui vengono intraprese le azioni: il successo spesso dipende dall ultima volta in cui il consumatore è stato esposto al messaggio, per cui abbandonare prima significa aver vanificato ogni sforzo 4. Inoltre l attività di GM inizia nel momento in cui si crea l azienda e almeno a livello teorico non si deve arrestare finché l azienda esiste I vantaggi del GM A fronte di questi principi base, il GM presenta una serie di vantaggi: Flessibilità. Poiché si tratta per lo più di attività in scala ridotta e gestite direttamente, è agevole e rapido riorientarle, per tener conto dei cambiamenti e dei diversi tassi di risposta delle singole azioni intraprese. Bassi costi. È il principio fondante del GM, che lo rende particolarmente adatto per aziende che non dispongono di massicci budget promo-pubblicitari. 4 A questo proposito sul sito J.C. Levinson propone la metafora dello spaccapietre: è l ultimo colpo di mazza a far dividere in due la pietra, ma quelli prima sono stati necessari per raggiungere l obiettivo. Pagina 5 di 18

6 Mirato. L identificazione del target è una parola chiave: riduce sprechi e aumenta l efficacia. Ma anche questa è una vecchia storia! Semplice. Molti dei metodi e delle azioni da intraprendere sono di facile comprensione e attuazione, pertanto ideali per la PMI Le armi a disposizione L ultimo aspetto riguarda le armi non convenzionali che il GM utilizza, armi che sono in realtà infinite, sempre restando nell ambito del legale. La prima e forse più importante è Internet, per il quale deve essere sviluppata una strategia coerente e di presenza a 360. Dal posizionamento nei motori di ricerca ai banner nei siti adeguati (e fin qui siamo nell ormai tradizionale) al controllo degli accessi (attraverso registrazione: così profilo meglio il target) per avere piena visibilità dei contenuti del sito web, alla cura dei contenuti presenti nel sito. Blog e newsletter sono altri strumenti da utilizzare con attenzione. Per quanto riguarda i blog, ricordiamo sia quelli aziendali sia quelli di terzi, all interno dei quali ci si deve muovere con grande circospezione, per non rivelare la propria identità, pena la perdita di efficacia del messaggio. Quindi un applicazione del one-to-one marketing, parlando ai singoli individui dei quali si conosce quanto più possibile, oppure a gruppi omogenei di individui, prevalentemente attraverso il Web, utilizzando le tecnologie disponibili. Al di fuori del mondo internet, altri sono gli strumenti utilizzati dal GM: adesivi, loghi disegnati, affissioni biodegradabili (un occhio per l ambiente fa parte dell etica del GM), omaggi e prove del prodotto. Offrire una prova omaggio, di un prodotto o un servizio, trovare un modo di generare curiosità creando un mistero intrigante per coinvolgere i consumatori è un altra arma per attirare attenzione, fare brand awareness e quindi rendere più probabile l acquisto. La bottom-up communication, la comunicazione che parte "dal basso" e utilizza stili e codici presi direttamente dal mondo dei graffiti e della street art è un altro strumento: anche le città si trasformano in un immenso tazebao. La Nike assolda giovani gruppi di graffitari e writer e commissiona loro disegni murali ispirati alla celebre virgola, Radio Italia Network (RIN), emittente del gruppo Rizzoli-RCS, invade strade e spazi urbani con gli adesivi con il rinoceronte logo della RIN (contagiando numerosi ascoltatori, che hanno posto in massa l adesivo anche sul proprio mezzo di trasporto, moto o auto che sia, sulla cartella, sul portapenne ecc.) e contestualmente lancia una campagna pubblicitaria del sito acquistando spazi dalle emittenti concorrenti. Pagina 6 di 18

7 Figura 1 RIN: l immagine del rinoceronte Più il messaggio è ermetico, più genera curiosità, maggiore è la probabilità che si scateni il passaparola, quel circolo virtuoso che, se veicolato negli ambienti giusti, riesce a creare un effetto moltiplicatore del messaggio pubblicitario e che talvolta si può rivelare più efficace di costosi investimento in tv a sei zeri. Un altro metodo utilizzato è il peer marketing, vale a dire l aggregazione di gruppi di persone simili per età e interessi culturali intorno ad un evento: un esempio è l offerta di download di musica gratis per creare interesse per nuove tendenze musicali con l obiettivo di commercializzare poi il prodotto. L arma più importante è però sempre il passaparola. Cosa c è di più convincente del consiglio di un amico? Ma come fare perché altri diventino sponsor inconsapevoli del nostro prodotto? Utilizzare attori che si fingono consumatori e influenzano onestamente i potenziali clienti nell atto di acquisto? Il passaparola che nell era del web è diventato viral marketing, il marketing virale, che si propaga con la velocità di un virus, sulla base di una strategia che incoraggia dei singoli a passare ad altri un messaggio pubblicitario, creando il potenziale per la crescita esponenziale del messaggio stesso 5. Se il caso di Hotmail è entrato nei libri di testo 6, la strategia è applicabile anche in altri casi. Due sono infatti i cardini: la gratuità porta traffico sul sito e pertanto traffico significa audience da vendere per i propri spazi 5 6 Secondo Ralph Wilson, considerato uno dei guru del viral marketing. Hotmail.com è stato uno dei primi siti a offrire gratuitamente un servizio di posta elettronica, e ha potuto conquistare una leadership incontrastata grazie al marketing virale, che ha adottato da subito, inserendo in calce all un messaggio (non invasivo) Ottieni la tua casella privata e gratis con La diffusione del messaggio è stata affidata agli utilizzatori del servizio gratuito, diventati testimonial credibili, in quanto utilizzatori del servizio. Pagina 7 di 18

8 pubblicitari. In secondo luogo, molto spesso (ormai sempre!) ad un offerta base gratuita si affianca un offerta più evoluta a pagamento, per lo più connessa con la gratuità. La creatività è uno dei componenti essenziali del GM: pensare azioni che non ha fatto nessuno, ma senza per questo sovvertire le regole del marketing. Un negozio di abbigliamento ha destinato 200 ombrelli al prestito ai passanti nei giorni di pioggia. Unico onere: compilare un file con i propri dati per iscriversi alla mailing list del negozio. Solo un ombrello danneggiato e due non restituiti il costo dell operazione: il vantaggio sono stati 25 nuovi clienti! Anche la creazione di eventi è un arma. L evento genera attenzione dei media oltre che coinvolgimento delle persone, è un argomento di comunicazione. Un esempio efficace è la campagna pubblicitaria Riccione 2001, che verrà descritta in seguito Le strategie di GM Se il principio è raggiungere risultati convenzionali con un paniere di armi creative e innovative (non convenzionali), alcuni punti chiave della strategia per avere successo vanno messi in evidenza. Anche qui, il marketing tradizionale non è stato dimenticato, ma integrato da concetti che sono parzialmente nuovi e che hanno assunto maggior rilevanza al cambiare delle aspettative del consumatore. Il primo punto è di identificare una nicchia e occuparla. Rivisitazione della matrice di posizionamento di Porter (per cui posso o competere sul prezzo nell ambito del mercato complessivo o differenziarmi occupando una nicchia ben definita), questo punto ha importanti conseguenze sul tipo di offerta che l azienda offrirà alla popolazione che compone la nicchia selezionata. E infatti, il secondo focus strategico è ingegnarsi per essere unico, rafforzando i propri caratteri distintivi, lavorando sulle proprie forze ma anche creando componenti dell offerta che contraddistinguano l azienda dalla concorrenza (es. livello di servizio, orari di apertura, attenzione al cliente, ), con l obiettivo di occupare saldamente la nicchia, differenziandomi! Il terzo punto è non solo vendere, ma intrattenere. Sembra facile, ma richiede un enorme contenuto di creatività e una conoscenza straordinaria del proprio target. Che cosa vuol sentirsi dire? Quali argomenti lo inducono a tornare e frequentare con maggior intensità il mio sito (reale o virtuale)? La creazione di una community e di un blog aziendale rispondono a queste esigenze. Pagina 8 di 18

9 Ma tutto quello che si fa deve essere coerente: per evitare errori è necessario creare un identità del proprio business, definendo chiaramente valori e missione, per disegnare azioni che diano il senso di unitarietà, che si rafforzino l una con l altra per sottolineare l unicità del business dell azienda e mantenere vivo l interesse del cliente. L ultimo aspetto, che parte dal CRM la tanto discussa gestione della relazione con il cliente fa un passo più in là: creare una relazione su base emozionale, che leghi maggiormente il proprio cliente/simpatizzante e più facilmente lo trasformi in cliente prima e in uno sponsor spontaneo del nostro prodotto poi. Un esempio è il caso Happy Hippo, presentato più avanti) Al centro del marketing ci sono le persone Molto spesso lo si dimentica, ma la persona con le proprie aspettative, i propri bisogni, una determinata capacità di spesa è al centro di tutte le attività di marketing. Se quando si parla di segmenti, di medie e varianze dei risultati di ricerche di mercato si tende a spersonalizzare il cliente, rendendolo un numero, il GM si interroga più da vicino su cosa si aspetta quello specifico cliente e come fare per incontrarne l aspettativa aumentando l efficacia del messaggio. Dalla creazione del messaggio (cosa vuole sentirsi dire il cliente), alla scelta dei media (dove ci vorrebbe trovare) è necessaria una sensibilità unita alla capacità di interpretare i dati delle ricerche socio-demografiche, ma non solo: una capacità di monitorare i nuovi fenomeni del Web, in continuo e rapido mutamento, per trovare il target in un universo sempre più ampio. Ma cosa vuol sentirsi dire il cliente? Anche qui entra in gioco una vecchia triade delle tecniche di vendita: Caratteristiche, Vantaggi, Benefici (CVB, o CAV, all americana: A= Advanteges). Bisogna dire al cliente quello che vuole sentirsi dire, vale a dire quali sono per lui i benefici nell utilizzare i prodotti. E anche qui, occorre o tanta sensibilità/creatività unita ad un po di fortuna, oppure un attenta analisi dei risultati di ricerche di mercato I confini della legalità È insito nel GM che venga utilizzato qualsiasi mezzo per ottenere attenzione dei media, ma l etica impone di restare nell ambito della legalità ed evitare azioni che siano border line. Un approccio estremista e sensazionalista può essere controproducente, anche se in Pagina 9 di 18

10 alcuni casi l attenzione dei media diminuisce di fronte alla contestazione di aspetti meno leciti rispetto all evento che ha fatto notizia. Tra i fornitori di GM estremo vale la pena di ricordare espropriproletari.com, un azione di esproprio operata in alcuni supermercati, che ha avuto risonanza sulle tv nazionali e, come si può vedere sul sito, è inquadrata in un offerta che vanta un opportunità unica per far conoscere l azienda su tutto il territorio nazionale. Una delle agenzie che offre servizi di marketing estremo è fondata da Andrea Natella, uno dei fautori di un GM molto aggressivo, proveniente, come dichiara lui stesso da dieci anni di militanza nelle controculture comunicative (cyberpunk, rave party, ufologia radicale). Il focus dell agenzia è nel manifesto che si trova nella home page del sito: 1. Guerriglia Marketing è un insieme di tecniche di comunicazione non convenzionale che consente di ottenere il massimo della visibilità con il minimo degli investimenti 2. Guerriglia Marketing concorre allo sviluppo delle strategie di mercato attraverso la messa in scena di pseudo-eventi concepiti in integrazione all'immagine dell'azienda 3. Guerriglia Marketing sfrutta il bisogno di novità dei mezzi comunicazione e la permeabilità dei suoi meccanismi per promuovere idee, marchi o prodotti 4. Guerriglia Marketing programma e inocula nel sistema media virus memetici in grado di autoreplicarsi nelle menti dei consumatori. 5. Guerriglia Marketing è un processo di dissipazione della fiducia che il consumatore ancora ripone nell'economia nel suo complesso a vantaggio del successo di una singola impresa: la tua. Ma, come si vedrà nell esempio di seguito, non tutte le azioni sono senza conseguenze. 2. Altre 4 P Un aspetto importante da tenere in considerazione nella pianificazione e progettazione di azioni in cui il Web fa parte del media mix (e anche del mix dei canali distributivi) è l emergenza di quattro nuovi fattori che determinano le nuove regole della comunicazione online: Penetrazione. Sempre più numerosi sono i siti da cui gli utenti traggono informazioni: non solo i grandi portali generalisti, ma sempre più siti di nicchia, blog, Pagina 10 di 18

11 chat. Un universo di punti di contatto con il target che impongono una strategia a 360. Permesso (permission). Il permission marketing produce generalmente risultati migliori del marketing tradizionale in quanto opera due strategie fondamentali: da un lato qualifica i propri interlocutori, per poter inviare il messaggio giusto al cliente giusto; dall altro lato il permesso che l azienda ha ottenuto dal potenziale cliente a inviare una determinata comunicazione rappresenta una maggior garanzia di attenzione da parte di quest ultimo rispetto al messaggio che riceverà e ragionevolmente leggerà. Personalizzazione. Internet (come pure la TV interattiva, quando avrà una diffusione sufficiente) permette elevati livelli di customizzazione dei messaggi, per incontrare gli utenti più qualificati e predisposti a riceverli. Questo vale per i generici messaggi e banner promozionali (si pensi alla selezione automatica del messaggio in funzione delle parole chiave selezionate su un motore), come per i messaggi one-toone, dove la tecnologia permette un livello di personalizzazione a costi estremamente contenuti. Il cliente, oggi, è più esigente, si aspetta attenzioni che tengano conto delle sue preferenze e aspettative e non un trattamento standard, che lo fa sentire un numero e pertanto perdere interesse per l interlocutore. Profittabilità. Nell era del web, dopo la scottante esperienza della bolla, gli investitori (e di conseguenza le aziende) sono più attente a produrre un risultato economico positivo, sviluppando modelli di business sostenibili nel lungo periodo e profittevoli per gli stakeholder (e questa è solo una sana contaminazione delle regole del business del mondo reale). Le 4P del web si aggiungono alle P tradizionali, con le quali devono mantenere un elevato grado di integrazione e coerenza, per permettere alle aziende di operare efficientemente sui due fronti, dell online e dell offline, fronti che come più volte ricordato sono ormai strettamente legati e interdipendenti, tanto da non poter più prescindere l uno dall altro. Pagina 11 di 18

12 3. Alcuni esempi recenti M: come ottenere l attenzione dei media e dei consumatori, spendendo 6000 Dollari (canadesi)! L esperimento di 3M è molto azzeccato: le pensiline dei mezzi pubblici sono un veicolo classico e da sempre sfruttate come spazio pubblicitario. Attorno alle pensiline si è fatto molto, fino a farle diventare simili agli spogliatoi della squadra di calcio locale 7. Ma il caso più degno di nota anche grazie al prodotto pubblicizzato è quello di 3M. Per lanciare il nuovo prodotto di 3M Scotchshield (una pellicola che rende corazzata la superficie su cui viene applicata), la pensilina di una fermata dell autobus di Vancouver è stata trasformata in una cassaforte a cielo aperto. L intercapedine di vetro trattata con Scotchshield contiene infatti un bel malloppo di banconote 8 tale da incuriosire i passanti, che vengono espressamente invitati a provare a prenderli. Numerosi sono stati i tentativi di sfondare i vetri, tutti filmati: la pensilina era infatti sotto sorveglianza per evitare il rischio di tafferugli in strada. La pensilina è stata rimossa dopo un giorno (questo era il tempo per il quale è stata affittata la pensilina), ma l attenzione guadagnata presso i media è stata straordinaria, sia a livello locale, sia nazionale, soprattutto se si pensa all investimento dell operazione: circa dollari canadesi (circa Euro). Non da ultimo poi, i tentativi di attacco al vetro così blindato hanno dimostrato la veridicità della promessa del prodotto più di una pubblicità classica, in cui tutto, ormai, ha l aspetto artefatto e sempre meno genuino. Spot simili, con somme inferiori (100 dollari), sono stati fatti all interno dei bagni di alcuni locali pubblici nei giorni successivi ponendo le banconote negli specchi. 7 8 Adidas ad Amsterdam ha trasformato la pensilina in un vero e proprio spogliatoio dell Ajax. 3 milioni di dollari canadesi falsi coperti da una fila di banconote vere per un valore di 500 dollari canadesi. Pagina 12 di 18

13 Figura 2 La pensilina 3M 9 Immagine della pensilina 3M, realizzata da CHUCO, JWT Cool Hunting Community, Alternative Approaches for Contemporary Brands 3.2. Ferrero Happy Hippo, ovvero l ippopotamo Pat e il cane Stanley Nel 2003 la Ferrero lancia un nuovo prodotto (Happy Hippo), prodotto che trova consensi sia presso i bambini, target elettivo della linea Kinder, sia presso un pubblico adulto. 9 La case history 3M è disponibile su alla sezione Marketing alternativo. Pagina 13 di 18

14 La comunicazione intorno al prodotto, al momento del lancio, è assolutamente tradizionale, centrata sulla spiegazione dello stesso in chiave tradizionale. Poi, a inizio 2005, si pensa ad una campagna ludica, basata su empatia e intrattenimento. Figura 3 L ippopotamo Pat e Happy Hippo Grazie all incontro con l ippopotamo Pat, creato dal francese Pierre Coffin 10, che presenta un elevato brand link con il prodotto 11, nasce l idea di innestare Pat nella comunicazione di Happy Hippo. Il successo è immediato, scatenando un tormentone mediatico e un tam tam virale in Rete. I risultati per Ferrero sono stati un notevole incremento delle vendite e il raddoppio di visite sul proprio sito. Con un investimento limitato, sono state superate le aspettative sia in termini di brand awareness, sia di vendite. E ha portato uno dei principali spender in Italia a riconoscere e apprezzare le potenzialità di Internet come fonte di materiali da innestare nella promozione tradizionale Riccione 2001 Questo è un esempio di utilizzo congiunto di comunicazione sui mezzi tradizionali e creazione di un evento a supporto. Nell estate 2001 la Regione Emilia Romagna ha incentrato la propria campagna sul messaggio Vacanze a Ufo, con il claim siamo in grado di accogliere qualsiasi tipo di turista, campagna che è apparsa su carta stampata, tv e radio Si tratta di minifilmati della MacGuff della durata di 30, basati sui due personaggi Pat & Stanley, per i programmi TF1 Jeunesse, dedicati ai più giovani. Da un intervista con dichiara Cremona, direttore marketing dell area Kinder Ferrero. Pagina 14 di 18

15 Il Comune di Riccione è andato oltre, sviluppando una comunicazione incentrata sugli extraterrestri: dalla mappa della città disegnata per gli extraterrestri a tutta una serie di eventi incentrati sul tema dell alieno, gadget, pieghevoli, Ma il clou è stato l atterraggio (falso) di un Ufo nei pressi dell Acquafan, affidandosi a professionisti del GM 12. Al di là dell evento in sé, il punto chiave è rappresentato dalla tempistica dalla modalità di comunicazione ai media. È fondamentale costruire un contesto motivazionale che spieghi il contatto con la stampa. La copertura e la conseguente visibilità sono state altissime: quotidiani locali, radio e tv locali, stampa nazionale e persino un servizio sul telegiornale nazionale. Figura 4 Riccione 2001 Il comune di Riccione, una volta svelato che si trattava di una creazione ad hoc, ha potuto rilanciare la campagna di promozione turistica, confermando il proprio carattere distintivo: innovazione, trasgressione e tendenza! La vicenda ha peraltro avuto ripercussioni di natura giudiziaria, assolutamente impreviste al momento della pianificazione dell atto di guerriglia: gli esponenti del CUN (il Centro Ufologico Nazionale) si sono sentiti strumentalizzati dall operazione, temendo di perdere di credibilità e per tutelare la propria immagine hanno presentato un esposto alla magistratura. Ma di questo, i media tradizionali, hanno parlato meno! 12 A mettere in scena l evento è l agenzia Pagina 15 di 18

16 4. Conclusioni Chi scrive ritiene che il guerrilla marketing avrà una vita limitata, tanto più lunga quanto più la creatività permetterà di mantenere alto l interesse nei confronti di azioni non convenzionali e quanto meno il consumatore si abituerà ad essere esposto a messaggi che in un primo tempo stupivano e quindi ne catturavano l attenzione. Ma alcuni tratti resteranno: in primo luogo il riaver attirato l attenzione su alcuni tratti fondamentali dei vecchi testi di marketing (il cliente è re, gestione della relazione, ascolto dei bisogni del cliente). In secondo luogo l integrazione del Web (in tutti i suoi aspetti di comunicazione e di aggregazione) a pieno titolo tra gli strumenti di comunicazione. Quello che oggi è considerato guerrilla, in quanto composto da piccole azioni, costanti, si integrerà (se confermato da successi evidenti) nelle principali strategie di marketing anche di grandi aziende. Il terzo aspetto è forse quello più importante: l aver reso accessibile la comunicazione anche alla PMI, riproponendo in chiave innovativa e aggiornata (per tener conto del Web e dei nuovi canali di comunicazione che sono nati e stanno nascendo) i concetti base del marketing, con una lettura semplificata e un applicabilità immediata e a basso costo (almeno di denaro, anche se non di tempo disponibile). La centralità del cliente è fortemente ribadita ed enfatizzata, e la capacità di curare la relazione non è appannaggio della grande azienda, laddove invece la piccola ha maggior flessibilità e reattività. La customer conversation e il passaparola (o viral marketing, che dir si voglia) devono rimanere ed essere parte integrante della cultura di marketing di ogni azienda, pena la disaffezione di un cliente sempre più esigente e bombardato da ogni parte da messaggi che si faranno sempre più empatici, per informare e divertire un target identificato con precisione e attenzione. Quindi, anche se di guerrilla non si parlerà più, i temi che ha riportato all attenzione la centralità del cliente e un azione di comunicazione a 360 ci auguriamo abbiano una lunga vita nelle priorità del marekting di aziende grandi e piccole. Pagina 16 di 18

17 5. Glossario Guerrilla marketing Un insieme di azioni non convenzionali per raggiungere obiettivi convenzionali. Permission marketing Insieme di azioni volte ad ottenere il permesso del destinatario a inviargli messaggi. Aumenta l efficacia della comunicazione, in quanto il target così selezionato è interessato a conoscere le informazioni che l azienda trasmetterà e pertanto più predisposto all ascolto ed eventualmente all acquisto del prodotto. Viral marketing Una strategia che incoraggia dei singoli a passare ad altri un messaggio pubblicitario, creando il potenziale per la crescita esponenziale del messaggio stesso. Questo permette la diffusione rapida, come per un virus, di un messaggio ad un audience molto numerosa.. Pagina 17 di 18

18 Documento reperibile, assieme ad altre monografie, nella sezione Dossier del sito Documento pubblicato su licenza MATE - IT RESEARCH AND CONSULTING Copyright MATE - IT RESEARCH AND CONSULTING Pagina 18 di 18

marketing 24/36 Stupire! Emozionare! La sorpresa gioca a favore del prodotto

marketing 24/36 Stupire! Emozionare! La sorpresa gioca a favore del prodotto marketing non convenzionale Stupire! Emozionare! La sorpresa gioca a favore del prodotto buzz marketing guerrilla marketing viral marketing ambient marketing street marketing 24/36 Nulla di nuovo: è il

Dettagli

Marketing non convenzionale. Corso di Marketing Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Marketing non convenzionale. Corso di Marketing Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Marketing non convenzionale Corso di Marketing Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Definizione Wikipedia Insieme di strategie promozionali che sfruttano metodi di comunicazione

Dettagli

vip VIRAL IDEA PROJECT Idee e strategie di comunicazione Identifichiamo il giusto canale per diffondere le tue idee. CHI SIAMO

vip VIRAL IDEA PROJECT Idee e strategie di comunicazione Identifichiamo il giusto canale per diffondere le tue idee. CHI SIAMO vip vip VIRAL IDEA PROJECT Idee e strategie di comunicazione Identifichiamo il giusto canale per diffondere le tue idee. CHI SIAMO Viral Idea Project (VIP) è un progetto nato da un team di professionisti

Dettagli

STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA

STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA dal 1980 NE NW W SW SE S E Lo scopo principale di una strategia di comunicazione è quello di consentire alla tua azienda di raggiungere in modo più efficiente

Dettagli

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 WEB MARKETING 2.0 La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 È un stato di evoluzione del Web, caratterizzato da strumenti e piattaforme che enfatizzano la collaborazione e la condivisione

Dettagli

STRATEGIE DI MARKETING NON CONVENZIONALE: MARKETING VIRALE E GUERRILLA MARKETING

STRATEGIE DI MARKETING NON CONVENZIONALE: MARKETING VIRALE E GUERRILLA MARKETING STRATEGIE DI MARKETING NON CONVENZIONALE: MARKETING VIRALE E GUERRILLA MARKETING IL MARKETING VIRALE Adriana Cristiano INDICE - Principale differenza tra marketing tradizionale e marketing virale - Definizione

Dettagli

Strategie per il web marketing

Strategie per il web marketing Strategie per il web marketing Fasi dell orientamento d impresa Per comprendere in che misura (rivoluzionaria) internet ed il web in particolare, ha contributo allo sviluppo del mercato dei servizi e/o

Dettagli

Crea la tua lista a prova di antispam

Crea la tua lista a prova di antispam EMAIL MARKETING GURU 12 Crea la tua lista a prova di antispam 5 idee per raccogliere email nel rispetto delle leggi Cosa c è nell ebook? La costruzione delle liste è alla base di ogni attività di email

Dettagli

CYBER PR: TROVA I TUOI POTENZIALI FANS E LI RENDE PARTE ATTIVA DELLA TUA MUSICA.

CYBER PR: TROVA I TUOI POTENZIALI FANS E LI RENDE PARTE ATTIVA DELLA TUA MUSICA. CYBER PR: TROVA I TUOI POTENZIALI FANS E LI RENDE PARTE ATTIVA DELLA TUA MUSICA. CHE COS'E' IL CYBER PR? Il CYBER PR è una campagna di promozione discografica digitale il cui scopo è quello di sfruttare

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO TECA DEL MEDITERRANEO

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO TECA DEL MEDITERRANEO Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO TECA DEL MEDITERRANEO Cap.12 Raggiungere nuovi clienti attraverso il marketing digitale

Dettagli

MENU SERVIZI. marketing esperienziale

MENU SERVIZI. marketing esperienziale MENU SERVIZI marketing esperienziale Le ultime tendenze e studi nel mondo del marketing e della comunie hanno decretati una sempre maggiore diffusione del Marketing Esperienziale. Un esperienza ricca di

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

Approfondimento L interazione tra mercato e impresa

Approfondimento L interazione tra mercato e impresa Approfondimento L interazione tra mercato e impresa Glossario di marketing Accettazione: pubblico. misura l accoglimento di un annuncio pubblicitario da parte del Account: figura professionale che svolge

Dettagli

Il nostro scopo è avere cura dei particolari e valorizzare l immagine dei nostri clienti.

Il nostro scopo è avere cura dei particolari e valorizzare l immagine dei nostri clienti. Il nostro scopo è avere cura dei particolari e valorizzare l immagine dei nostri clienti. INDICE Garantiamo un supporto CHIAVI IN MANO, obiettivi misurabili e concreti. Mission Corporate / Brand Identity

Dettagli

Copyright 2015 Web Marketing Aziendale Tutti i diritti riservati

Copyright 2015 Web Marketing Aziendale Tutti i diritti riservati 1 Gentian Hajdaraj Copyright 2015 Web Marketing Aziendale Tutti i diritti riservati Se conosci altre persone, che possono trarre beneficio da questo ebook gratuito non esitare a condividerlo anche con

Dettagli

e-marketing company profile MOOVENTS snc P.IVA 01111630313

e-marketing company profile MOOVENTS snc P.IVA 01111630313 MOOVENTS snc P.IVA 01111630313 C.so Italia 36, 34170 Gorizia tel. 0481 550079 mob. +39 393 2289337 Via Montereale 75, 33170 Pordenone mob. +39 335 6893373 info@moovents.com www.moovents.com facebook.com/moovents

Dettagli

TRASFORMIAMO OGNI CONTATTO IN CONTATTO ATTIVO

TRASFORMIAMO OGNI CONTATTO IN CONTATTO ATTIVO CLIC web searching people social media marketing display adv SEO search engine optimization pay per click analytics DEM Newslettering Web Performance (Pay per Lead, Pay per Sale) social media marketing

Dettagli

INTRODUZIONE. Research, April 1999. 1 B. Harvey, The expanded ARF model: bridge to the accountable advertising future, Journal of Advertising

INTRODUZIONE. Research, April 1999. 1 B. Harvey, The expanded ARF model: bridge to the accountable advertising future, Journal of Advertising INTRODUZIONE Negli ultimi anni l accesso alla Rete e l uso attivo di Internet da parte di aziende e famiglie si è notevolmente allargato; questo media relativamente nuovo si sta rapidamente avviando a

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ABITARE

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ABITARE Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ABITARE Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.12 Raggiungere

Dettagli

Quali liste per la multimedialità

Quali liste per la multimedialità Quali liste per la multimedialità A seguito di slogan che condividiamo del tipo : 1. il confine tra online e offline è caduto. 2. il futuro della comunicazione è multimediale. 3. il direct marketing sarà

Dettagli

IL MARKETING NON CONVENZIONALE: ANALISI DEL CASO COCA COLA. Tesi di laurea di Elisa De Filippi

IL MARKETING NON CONVENZIONALE: ANALISI DEL CASO COCA COLA. Tesi di laurea di Elisa De Filippi IL MARKETING NON CONVENZIONALE: ANALISI DEL CASO COCA COLA Tesi di laurea di Elisa De Filippi OBIETTIVO Comprendere le ragioni che hanno spinto la Coca Cola ad orientare le proprie strategie ad un ottica

Dettagli

Trovare nuovi clienti. sito web aziendale

Trovare nuovi clienti. sito web aziendale Consigli pratici per Trovare nuovi clienti con il tuo sito web aziendale Come ottimizzare il tuo sito aziendale e ottenere i risultati desiderati Maintenance SEO Statistics Testing Hosting Promotion Idea

Dettagli

Guadagnare con Internet con. guida pratica per scegliere il modello giusto per te. www.acquisireclienti.com

Guadagnare con Internet con. guida pratica per scegliere il modello giusto per te. www.acquisireclienti.com Guadagnare con Internet con i modelli di business online: guida pratica per scegliere il modello giusto per te. www.acquisireclienti.com Internet e business Molte persone guardano a Internet come strumento

Dettagli

Progetto di web marketing per promuovere le aziende e portare nuovi clienti a fare acquisti nei negozi anche senza avere il sito web

Progetto di web marketing per promuovere le aziende e portare nuovi clienti a fare acquisti nei negozi anche senza avere il sito web By Progetto di web marketing per promuovere le aziende e portare nuovi clienti a fare acquisti nei negozi anche senza avere il sito web 1 2 Cosa è Happy Carnet Per i Fornitori Primari è lo strumento per

Dettagli

SEO/SEM AD ALTO ROI l importanza di una corretta analisi preliminare Andrea Cappello

SEO/SEM AD ALTO ROI l importanza di una corretta analisi preliminare Andrea Cappello SEO/SEM AD ALTO ROI l importanza di una corretta analisi preliminare Andrea Cappello Studio Cappello TUOI POTENZIALI CLIENTI TI STANNO CERCANDO IN INTERNET: FATTI TROVARE! LA NOSTRA MISSION Rendere produttiva

Dettagli

01 ABOUT 02 MISSION 03 DIRECT EMAIL MARKETING 04 DISPLAY ADVERTISING 05 SOCIAL MEDIA MARKETING 06 WEB DESIGN 07 SEO 08 IT CONSULTING 09 CONCLUSIONI

01 ABOUT 02 MISSION 03 DIRECT EMAIL MARKETING 04 DISPLAY ADVERTISING 05 SOCIAL MEDIA MARKETING 06 WEB DESIGN 07 SEO 08 IT CONSULTING 09 CONCLUSIONI 01 ABOUT 02 MISSION 03 DIRECT EMAIL MARKETING 04 DISPLAY ADVERTISING 05 SOCIAL MEDIA MARKETING 06 WEB DESIGN 07 SEO 08 IT CONSULTING 09 CONCLUSIONI 10 CONTATTI 01 ABOUT Il Network di GruppoFacile GruppoFacile

Dettagli

Digital Marketing Area

Digital Marketing Area Digital Marketing Area Digital Strategy Web Communication Search Engine Optimization Online Advertising Social Media Marketing Web Copywriting Analytics and Web Reputation Ci hanno scelto: elogic s.r.l.

Dettagli

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Luca Molteni Elena Feltrinelli Università Bocconi Milano Convegno ABI Dimensione Cliente Roma, 13 febbraio

Dettagli

La Campagna di informazione e comunicazione: ideazione, monitoraggio e valutazione. Davide Bergamini Roma 24 giugno 2015

La Campagna di informazione e comunicazione: ideazione, monitoraggio e valutazione. Davide Bergamini Roma 24 giugno 2015 La Campagna di informazione e comunicazione: ideazione, monitoraggio e valutazione Davide Bergamini Roma 24 giugno 2015 GLI ATTORI DELLA COMUNICAZIONE 1 MEDIA MODERNI, CONTEMPORANEI E UGC: il bombardamento

Dettagli

Marketing Definizioni e Declinazioni

Marketing Definizioni e Declinazioni 1 Marketing Definizioni e Declinazioni Corso di Laurea in Scienze di Internet Università di Bologna Docente Andrea De Marco Bologna 01-10-2008 2 Obiettivi del Corso I fondamentali strumenti concettuali

Dettagli

LA COMUNICAZIONE INTERNA AZIENDALE

LA COMUNICAZIONE INTERNA AZIENDALE LA COMUNICAZIONE INTERNA AZIENDALE (Dott. Paolo Cardoso, Dott.ssa Roberta De Florio, Dott.ssa Eliana Lavilla) 1.1 Caratteristiche generali Comunicare all interno di un organizzazione non è più un atto

Dettagli

PRESENTAZIONE DEI SERVIZI Giugno 2013

PRESENTAZIONE DEI SERVIZI Giugno 2013 Marketing Marketing Analitico Orientamento Strategico Irrobustimento aziendale Pubblicità above e below the line Image Management Restyling del logo Ricerca del nuovo look aziendale Applicazione in tutta

Dettagli

AUTORE: Marco Carovana SITO WEB: www.obbiettivobusiness.it

AUTORE: Marco Carovana SITO WEB: www.obbiettivobusiness.it AUTORE: Marco Carovana SITO WEB: www.obbiettivobusiness.it ------------------------------------------------------------------------ ATTENZIONE! Puoi condividere questo report con i tuoi amici, Puoi citarne

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO FACOLTÀ DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E MANAGEMENT

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO FACOLTÀ DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E MANAGEMENT UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO FACOLTÀ DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E MANAGEMENT TESI DI LAUREA IN MARKETING STRATEGICO LE NUOVE FRONTIERE DELLA COMUNICAZIONE ON-LINE:

Dettagli

Costruendo valore per il turismo in Lombardia

Costruendo valore per il turismo in Lombardia Costruendo valore per il turismo in Lombardia Chi siamo Explora S.C.p.A. ha il compito di promuovere la Lombardia e Milano sul mercato turistico nazionale ed internazionale. La società opera esattamente

Dettagli

Company Profile. www.irtop.com

Company Profile. www.irtop.com Company Profile www.irtop.com 2 > Valori > Mission > Profilo > Obiettivi > Servizi di consulenza > Track record > Pubblicazioni > Contatti 3 VALORI Passione Crediamo nelle storie imprenditoriali dei nostri

Dettagli

Customer satisfaction

Customer satisfaction [moduli operativi di formazione] Customer satisfaction Soddisfare Migliorare Continuare a soddisfare CUSTOMER SATISFACTION Tutte le aziende dipendono dai propri clienti ed è indispensabile agire per capire

Dettagli

Master Universitario di I livello in. Comunicazione e Marketing

Master Universitario di I livello in. Comunicazione e Marketing Master Universitario di I livello in Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti del master in Marketing e Comunicazione gli strumenti manageriali indispensabili

Dettagli

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa DISPENSA I.C.T. POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa WEB ADVERTISING: PRINCIPI E TECNICHE PER LA PUBBLICITA ON LINE INDICE

Dettagli

Corso: La comunicazione aziendale

Corso: La comunicazione aziendale Corso: La comunicazione aziendale Premessa al corso Ogni giorno le aziende si trovano nella necessità di dover comunicare con diversi pubblici di riferimento, siano essi esterni o interni all azienda.

Dettagli

RINCONVERSIONE DEL BUSINESS, GLOBALIZZAZIONE DELL OFFERTA E NUOVE TECNOLOGIE DI RIFERIMENTO: IL CASO DI WWW.PCXSOFT.COM

RINCONVERSIONE DEL BUSINESS, GLOBALIZZAZIONE DELL OFFERTA E NUOVE TECNOLOGIE DI RIFERIMENTO: IL CASO DI WWW.PCXSOFT.COM RINCONVERSIONE DEL BUSINESS, GLOBALIZZAZIONE DELL OFFERTA E NUOVE TECNOLOGIE DI RIFERIMENTO: IL CASO DI WWW.PCXSOFT.COM Emilio Spera 4/11/2001 e.spera@tiscalinet.it IL PIANO DI MARKETING ON LINE di PCX

Dettagli

, pr omozione siti web e posizionamento sui motori di ricerca e smart site.

, pr omozione siti web e posizionamento sui motori di ricerca e smart site. TELEVAS, nell'ottica di seguire il suo Cliente nello sviluppo di una propria strategia marketing basata sul WEB, ha predisposto alcune soluzioni per diffondere l'immagine e rendere più popolare la presenza

Dettagli

GUADAGNO LIST BUILDING Come Costruire un Impero Virtuale di Clienti Continui per Realizzare Vendite e Profitti Automatici!

GUADAGNO LIST BUILDING Come Costruire un Impero Virtuale di Clienti Continui per Realizzare Vendite e Profitti Automatici! GUADAGNO LIST BUILDING Come Costruire un Impero Virtuale di Clienti Continui per Realizzare Vendite e Profitti Automatici! Modulo 4 Termini Legali Sono stati fatti tutti i tentativi possibili per verificare

Dettagli

EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP

EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP Per Eppela è importante promuovere la cultura del crowdfunding in Italia, inteso come nuovo strumento di raccolta fondi, alternativo al sistema bancario, oggi in forte crisi.

Dettagli

SOCIAL NETWORK MARKETING

SOCIAL NETWORK MARKETING SOCIAL NETWORK MARKETING Il social network marketing si pone come ultima evoluzione del web marketing, presentandosi come una forma di promozione virale che sfrutta sapientemente tutti gli aggregatori

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit

Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit Materiale didattico a cura di ALFONSO SIANO Università degli Studi di Salerno sianoalf@unisa.it 2010 1 Piano di comunicazione MARKETING

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale MARKETING DEL TURISMO. Lezione 16 12 maggio 2010

Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale MARKETING DEL TURISMO. Lezione 16 12 maggio 2010 Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale MARKETING DEL TURISMO Lezione 16 12 maggio 2010 . IMBUTO PROMOZIONALE informazioni PUBBLICHE RELAZIONI No vendita, ma modificazione atteggiamento,

Dettagli

REALIZZAZIONE SITI WEB

REALIZZAZIONE SITI WEB COMPANY CREDENTIALS CHI SIAMO Siamo una Web Agency che ha come mission quella di dare massimo supporto e disponibilità al cliente per ogni esigenza che voglia creare. I nostri servizi di realizzazione

Dettagli

Social Media Marketing

Social Media Marketing Durata: 168 ore Social Media Marketing OBIETTIVI Il corso, con una formazione di carattere tecnico/pratico, fornisce agli allievi un approfondita panoramica delle più innovative strategie dell unconventional,

Dettagli

Studio Grafico Ramaglia. Graphic Designer

Studio Grafico Ramaglia. Graphic Designer Index Profilo Agenzia Grafica Internet Perchè affidarsi a noi Profilo Dal 2012 lo studio RAMAGLIA si occupa di comunicazione, grafica pubblicitaria, web design e marketing. I nostri servizi si rivolgono

Dettagli

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business 2 La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business (2 - migliorate la vostra credibilità: i 5 passi per dimostrare l efficacia del Marketing) Pagina 1 di 9 SOMMARIO PREMESSA...

Dettagli

STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 2: PIANO DI COMUNICAZIONE ONLINE

STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 2: PIANO DI COMUNICAZIONE ONLINE WEB 2.0 STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 2: PIANO DI COMUNICAZIONE ONLINE Tina Fasulo CRISI DEL MODELLO 1 A MOLTI La moltiplicazione dei contenuti digitali e distribuzione dell attenzione su molteplici canali

Dettagli

Nel terzo settore la comunicazione è essenziale tanto e forse

Nel terzo settore la comunicazione è essenziale tanto e forse UNCONVENTIONAL. LE NUOVE FRONTIERE DELLE CAMPAGNE SOCIALI Interessano anche al volontariato, perché possono aprire nuove prospettive Nel terzo settore la comunicazione è essenziale tanto e forse più di

Dettagli

Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale. Pubblicità e strategie di comunicazione integrata. Project Work

Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale. Pubblicità e strategie di comunicazione integrata. Project Work Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale Pubblicità e strategie di comunicazione integrata Project Work Ogni gruppo lavorerà come se fosse un agenzia di consulenza incaricata di valutare le attività

Dettagli

PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN

PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN PERCHÉ ELABORARE UN MARKETING PLAN? Il marketing plan è un componente essenziale del vostro business. Quando si avvia una nuova azienda o si lanciano prodotti o servizi

Dettagli

Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3

Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3 Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3 Competenze Materie Competenze associate C1 C2 SENSIBILIZZAZIONE DEI GRUPPI DI INTERESSE ORGANIZZAZIONE DI CONGRESSI, SEMINARI, MEETING, CONVENTION,

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line.

PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line. PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line. Introduzione Gli investimenti pubblicitari delle aziende si stanno

Dettagli

A cura di: Barbagallo Valerio De Cicco Mario Di Fabio Ugo Fiorini Ivano Gemmiti Francesco. Project Work di Comunicazione Tecnico Scientifica

A cura di: Barbagallo Valerio De Cicco Mario Di Fabio Ugo Fiorini Ivano Gemmiti Francesco. Project Work di Comunicazione Tecnico Scientifica A cura di: Barbagallo Valerio De Cicco Mario Di Fabio Ugo Fiorini Ivano Gemmiti Francesco Project Work di Comunicazione Tecnico Scientifica Sommario Il mito : storia e passione Chi siamo Vision & Mission

Dettagli

Communication mix - Advertising

Communication mix - Advertising Economia e Tecnica della Comunicazione Aziendale Communication mix - Advertising Lezione 11 Pubblicità Qualunque forma di presentazione e promozione non personale di idee, beni o servizi svolta dietro

Dettagli

Corso Youtube. Il video marketing con Youtube per aumentare la visibilità del brand

Corso Youtube. Il video marketing con Youtube per aumentare la visibilità del brand Corso Youtube Il video marketing con Youtube per aumentare la visibilità del brand Argomenti del corso di Youtube Fare video marketing con Youtube Tipi di video contenuti per Youtube Creazione di un account

Dettagli

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa DISPENSA I.C.T. POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa ORGANIZZAZIONE E LANCIO DI UNA NEWSLETTER INDICE E-MAIL MARKETING...

Dettagli

Aspetti di Marketing Sportivo

Aspetti di Marketing Sportivo Aspetti di Marketing Sportivo Università di Ferrara Corso di Laurea in Scienze Motorie Economia e gestione delle imprese sportive Cesare Mattei Definizione: IL MARKETING E UN INSIEME DI ATTIVITA PROGRAMMATE,

Dettagli

BENVENUTI! Corso di Web Marketing

BENVENUTI! Corso di Web Marketing BENVENUTI! Corso di Web Marketing PRESENTIAMOCI Chi siamo? I DOCENTI : Barbara Gorlini - Marketing, Communication & Digital PR Fabio Dell Orto - Web Marketing, SEO&SEM E TU? raccontaci. Le tue aspettative

Dettagli

Giocare responsabilmente si può - L impegno di Lottomatica per un gioco responsabile e sicuro

Giocare responsabilmente si può - L impegno di Lottomatica per un gioco responsabile e sicuro Giocare responsabilmente si può - L impegno di Lottomatica per un gioco responsabile e sicuro Lottomatica: il progetto Lottomatica da 7 anni realizza un Programma di Gioco Responsabile attraverso il quale

Dettagli

Page 1 COMUNICAZIONE INTEGRATA, PUBBLICITÀ, PROMOZIONE E RELAZIONI PUBBLICHE, SALES MANAGEMENT, MARKETING ON LINE (CAP.

Page 1 COMUNICAZIONE INTEGRATA, PUBBLICITÀ, PROMOZIONE E RELAZIONI PUBBLICHE, SALES MANAGEMENT, MARKETING ON LINE (CAP. COMUNICAZIONE D IMPRESA Anno Accademico 2015/2016 COMUNICAZIONE INTEGRATA, PUBBLICITÀ, PROMOZIONE E RELAZIONI PUBBLICHE, SALES MANAGEMENT, MARKETING ON LINE (CAP. 19, 20, 21, 22) Unit 12 Slide 12.2.1 SODDISFARE

Dettagli

Gara creativa Video contest oom+

Gara creativa Video contest oom+ Gara creativa Video contest oom+ Categoria Comunicazione Finanziaria Marketing CCB I 10.2014 oom+: video contest concorso a premi promosso dalle Casse Rurali Trentine (patrocinio Comune di Trento e Provincia

Dettagli

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing ANALIZZARE LA STRUTTURA E LE COMPONENTI DELLA COMUNICAZIONE INTEGRATA DI MARKETING

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing ANALIZZARE LA STRUTTURA E LE COMPONENTI DELLA COMUNICAZIONE INTEGRATA DI MARKETING LEZIONI N. 15 e 16 La Integrata di Marketing Alessandro De Nisco Università del Sannio Corso OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DELLA LEZIONE ANALIZZARE LA STRUTTURA E LE COMPONENTI DELLA COMUNICAZIONE INTEGRATA

Dettagli

Digital marketing: scenari

Digital marketing: scenari Università Degli Studi Di Napoli Federico II Dipartimento di Scienze Sociali - Corso di Laurea in Culture Digitali e Della Comunicazione Digital marketing: scenari Dall Internet Marketing a Digital Marketing.

Dettagli

Circuito di tornei FIT di tennis limitato alla 3^ Categoria 3 Gruppo. Gare di singolare maschile / femminile doppio maschile

Circuito di tornei FIT di tennis limitato alla 3^ Categoria 3 Gruppo. Gare di singolare maschile / femminile doppio maschile Presentazione 1^ Edizione MILANO TENNIS TOUR Gennaio Ottobre 2017 Opportunità di Sponsorizzazione Strumenti promozionali Visibilità dello sponsor Livelli di sponsorizzazione Circuito di tornei FIT di tennis

Dettagli

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle WHITE PAPER MARZO 2013 Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle modalità di contatto e interazione tra utente e azienda Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente

Dettagli

Cap.21 La comunicazione digitale. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.21 La comunicazione digitale. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it 1 Cap.21 La comunicazione digitale Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it 2 Capitolo 21 La comunicazione digitale La comunicazione digitale Complesso

Dettagli

utenti inserzionisti aziende L utente L inserzionista Servizi business per le aziende

utenti inserzionisti aziende L utente L inserzionista Servizi business per le aziende LA STORIA nasce a Marzo del 2005, e si consolida, dopo un paio di mesi, grazie all aiuto di uno staff dinamico e attento che in breve tempo ha permesso la partenza del portale. Ioregalo ha riscontrato

Dettagli

DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING

DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING II IV VI VIII Indolceattesa Marketing Solutions è una struttura specializzata nella realizzazione di servizi di marketing per

Dettagli

Marketing. Per realizzare la pubblicità outdoor le PMI hanno a disposizione numerose agenzie di comunicazione

Marketing. Per realizzare la pubblicità outdoor le PMI hanno a disposizione numerose agenzie di comunicazione Outdoor: quando e perché realizzarla Per outdoor, ossia fuori casa si intendono tutte quelle attività promozionali e pubblicitarie che sono visibili all esterno delle pareti domestiche. Si tratta in sintesi

Dettagli

Che rumore fa la tua Rete Sociale?

Che rumore fa la tua Rete Sociale? Che rumore fa la tua Rete Sociale? #Mission si occupa della creazione e attuazione di strategie di marketing online per conto di aziende, organizzazioni, enti, personaggi pubblici, al fine di raggiungere

Dettagli

SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ DI MARKETING Capitolo 19 Comunicazione integrata di marketing e direct marketing

SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ DI MARKETING Capitolo 19 Comunicazione integrata di marketing e direct marketing SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ DI MARKETING Capitolo 19 Comunicazione integrata di marketing e direct marketing Il processo di comunicazione (1) Fonte: chi emette il messaggio nei confronti di un altro soggetto

Dettagli

PROFILO PROFESSIONALE DEL WEB PRODUCER PROGRAMMA LEZIONI

PROFILO PROFESSIONALE DEL WEB PRODUCER PROGRAMMA LEZIONI PROFILO PROFESSIONALE DEL WEB PRODUCER PROGRAMMA LEZIONI Introduzione La rivoluzione tecnologica che ha investito la nostra società si esplica in tutti i settori della vita produttiva e sociale. L emergere

Dettagli

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Informazione ICT, prima di tutto Webnews è il giornale on line che racconta quotidianamente l attualità tecnologica. Originale. Credibile. Puntuale.

Dettagli

Marketing Agroalimentare Marketing mix

Marketing Agroalimentare Marketing mix Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari Corso di Valutazione qualitativa e promozione dei prodotti agroalimentari Marketing Agroalimentare Marketing mix Prof.ssa Agata Nicolosi Dott. Marco Strazzulla

Dettagli

INTERNET CONSULTING COMPANY WEB APPLICATION E MARKETING TRIDIMENSIONALE

INTERNET CONSULTING COMPANY WEB APPLICATION E MARKETING TRIDIMENSIONALE web applications e marketing tridimensionale COMPANY PROFILE INTERNET CONSULTING COMPANY WEB APPLICATION E MARKETING TRIDIMENSIONALE Il successo non è un obiettivo programmabile bensì la conseguenza delle

Dettagli

APPRENDIMENTO PRATICO SOCIAL MEDIA

APPRENDIMENTO PRATICO SOCIAL MEDIA APPRENDIMENTO PRATICO SOCIAL MEDIA Davide Nonino - Social media strategy; - Facebook marketing - YouTube marketing. * Hello! Padova 10/10/2012 1 ESSERE ONLINE LATO AZIENDA Portali di settore Blog Sito

Dettagli

AD COMUNICATIONS COMPANY PROFILE AD COMUNICATIONS

AD COMUNICATIONS COMPANY PROFILE AD COMUNICATIONS COMPANY PROFILE SCHEDA TECNICA Campagne mirate di e-mail marketing. L e-mail marketing è un mezzo che consente di ottenere in modo continuo nuovi flussi di contatti commerciali qualificati e mirati (ovvero

Dettagli

Glossario di Marketing

Glossario di Marketing Viale Atlantici, 65/a - 82100 Benevento Tel: +39.0824.334189 Fax: +39.06.23318693 www. info@ www. Glossario di Marketing Advertising O pubblicità. E il termine che indica le forme e i servizi di comunicazione

Dettagli

DEFINIZIONE DI MARKETING

DEFINIZIONE DI MARKETING DEFINIZIONE DI MARKETING IL MARKETING E UN INSIEME DI ATTIVITA PROGRAMMATE, ORGANIZZATE, CONTROLLATE, CHE PARTONO DALL ANALISI DEL MERCATO (SIA DELLA DOMANDA, SIA DELLA CONCORRENZA) SVOLGENDOSI IN FORMA

Dettagli

MY PERSONAL BRANDING SOFIA SCATENA SOFIA@MYPERSONALBRANDING.IT

MY PERSONAL BRANDING SOFIA SCATENA SOFIA@MYPERSONALBRANDING.IT MY PERSONAL BRANDING SOFIA SCATENA SOFIA@MYPERSONALBRANDING.IT CHE COS È IL MARKETING BRANCA DELL ECONOMIA CHE UNISCE PRODUTTORI CONSUMATORI PER UNO SCAMBIO RECIPROCAMENTE VANTAGGIOSO E IL MARKETING MIX

Dettagli

ELEMENTI DI MARKETING MUSEALE. A cura di Alessandro Isaia Responsabile Comunicazione, Marketing e Web della Fondazione Torino Musei

ELEMENTI DI MARKETING MUSEALE. A cura di Alessandro Isaia Responsabile Comunicazione, Marketing e Web della Fondazione Torino Musei ELEMENTI DI MARKETING MUSEALE A cura di Alessandro Isaia Responsabile Comunicazione, Marketing e Web della Fondazione Torino Musei IL MARKETING Il marketing è un ramo dell'economia che si occupa dello

Dettagli

Viaggiatori. e percorsi d'acquisto. Come il Performance Marketing ispira e orienta la scelta nel settore dei viaggi. tradedoubler.

Viaggiatori. e percorsi d'acquisto. Come il Performance Marketing ispira e orienta la scelta nel settore dei viaggi. tradedoubler. Viaggiatori e percorsi d'acquisto Come il Performance Marketing ispira e orienta la scelta nel settore dei viaggi tradedoubler.com Gli europei sono determinati a scegliere hotel, voli e vacanze alle loro

Dettagli

Noi ci mettiamo la faccia. Chi consiglierebbe ad un amico un prodotto o servizio nel quale con crede o lo ritiene inutile o una bufala? Nessuno!

Noi ci mettiamo la faccia. Chi consiglierebbe ad un amico un prodotto o servizio nel quale con crede o lo ritiene inutile o una bufala? Nessuno! Noi ci mettiamo la faccia Chi consiglierebbe ad un amico un prodotto o servizio nel quale con crede o lo ritiene inutile o una bufala? Nessuno! Un portale diverso: utile! Vacanzelandi@è il primo portale

Dettagli

TOBEMUST. events. La vera creatività comincia spesso, dove termina il linguaggio.

TOBEMUST. events. La vera creatività comincia spesso, dove termina il linguaggio. TOBEMUST events La vera creatività comincia spesso, dove termina il linguaggio. WHO? Siamo dei visionari che si nutrono di creatività alla continua ricerca di nuove esperienze e nuove emozioni TOBEMUST

Dettagli

Social media marketing. Spunti per un discorso con i Giornalisti nell Erba #nonsolochat

Social media marketing. Spunti per un discorso con i Giornalisti nell Erba #nonsolochat Social media marketing Spunti per un discorso con i Giornalisti nell Erba #nonsolochat Il marketing [Wikipedia] Il marketing viene definito come quel processo sociale e manageriale diretto a soddisfare

Dettagli

Marketing e Comunicazione Virale. Gp.Studios Via del Cavone 7, 47100 Forlì tel e fax 0543 84099 www.gpstudios.it info@gpstudios.it

Marketing e Comunicazione Virale. Gp.Studios Via del Cavone 7, 47100 Forlì tel e fax 0543 84099 www.gpstudios.it info@gpstudios.it Marketing e Comunicazione Virale Definizione di Marketing Virale L espressione marketing viraledenota ogni strategia che stimoli e incoraggi gli individui a trasmettere ad altri e a diffondere un messaggio

Dettagli

THE DIGITAL MARKETING HUB. hdemo.com via F. Corridoni 27 31050 Vascon di Carbonera, Treviso, Italia BE SOCIAL ON

THE DIGITAL MARKETING HUB. hdemo.com via F. Corridoni 27 31050 Vascon di Carbonera, Treviso, Italia BE SOCIAL ON THE DIGITAL MARKETING hdemo.com via F. Corridoni 27 31050 Vascon di Carbonera, Treviso, Italia BE SOCIAL ON 1 che quantifica il ritorno degli investimenti Il fatto che qualunque strategia di in una azienda

Dettagli

Vuoi aumentare le tue vendite?

Vuoi aumentare le tue vendite? Vuoi aumentare le tue vendite? CONSULTA 1. Come funziona il nostro servizio 2. Vantaggi 3. Alcuni dati 4. Costi e garanzie 5. Contatti... con il nostro servizio on-line proponiamo un sistema sicuro ed

Dettagli

Branding. Cos è e perché è così importante. Antonio Tresca, 2006

Branding. Cos è e perché è così importante. Antonio Tresca, 2006 Branding Cos è e perché è così importante Antonio Tresca, 2006 1 Agenda Definizioni: cos è il Brand Anatomia del Brand: le componenti della Brand Equity Perché costruire un Brand forte 2 Definizioni: cos

Dettagli