L Elaborazione del Budget dei Progetti UE: Esempi, Buone Pratiche ed Errori più Diffusi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L Elaborazione del Budget dei Progetti UE: Esempi, Buone Pratiche ed Errori più Diffusi"

Transcript

1 DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICADIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA REGIONALE UNITARIA COMUNITARIA Dipartimento della Qualità Direzione Generale della Programmazione Sanitaria, dei Livelli di Assistenza e dei Principi Etici di Sistema Progetto Operativo di Assistenza Tecnica - POAT Salute Linea 7 - Regione Siciliana PON Governance e Assistenza Tecnica (FESR) L Elaborazione del Budget dei Progetti UE: Esempi, Buone Pratiche ed Errori più Diffusi Mirca Barbolini Progettazione Sanitaria ed Internazionale Consulente Formez PA Alessandro Pernice Progettazione Comunitaria e Affari Europei Consulente Formez PA Palermo 25/01/2012

2 Il Budget deve riflettere in modo preciso e coerente: le Attività del Progetto la Struttura Organizzativa e di Coordinamento le Risorse (umane, materiali) necessarie nel Tempo

3 Alcune Regole di Base per un Budget UE - Europeaid I costi per le risorse umane possono variare dal 30% ad un massimo del 50% del totale dei costi eleggibili* Il subappalto è limitato ad attività e servizi specifici (valutazioni, studi, materiale/strumenti di comunicazione; no farmaci e vaccini) C è una chiara distribuzione di risorse tra partner, corrispondente all attribuzione di responsabilità sulla base di pacchetti di lavoro (WP: Coordinamento-Gestione Amministrativa, Valutazione, Comunicazione/Disseminazione, Capitalizzazione dei Risultati) Il budget è distribuito adeguatamente negli anni di durata del progetto Dal budget si evincono chiaramente le attività programmate *Dipende dal tipo di progetto (governance, ricerca, scambio), dallo stato legale/risorse del proponente/partner (ONG, PA, Università, OI, etc.), e dalla presenza e capacità delle organizzazioni di supporto esistenti nei paesi dove si svolgono le attività

4 Alcune Regole di Base per un Budget UE - Europeaid Costi Eleggibili Costi dello staff assegnato al progetto (lordo) Viaggi e spese correlate Infrastrutture (piccoli investimenti) Acquisto o affitto di equipaggiamento e materiali Beni di consumo (no farmaci e vaccini) Costi uffici e veicoli Costi amministrativi Imprevisti - Riserva (max. 5% dei costi diretti eleggibili; richiede l autorizzazione dell ADG) Costi Non Eleggibili Debiti Interessi Costi di altri progetti Acquisto di terreni o immobili Perdite da cambio di valuta Tasse

5 Un Esempio: Costruiamo Il Budget di un Progetto UE Titolo Progetto: Miglioramento della Governance delle Pubbliche Amministrazioni per l'organizzazione e Gestione di Servizi Socio-Sanitari Capofila: Spagna - Regione della Catalogna Partners: Francia: Regione Alpi-Provenza-Costa Azzurra Siria: Governorati di Lattakia e Tartous - OI Libano: Municipalità Harat Hreik, Ghobeiry, Burj Al Barajneh (Beirut Sud) - OI Durata: 36 mesi Budget: Euro Contributo Richiesto: Euro (88% Totale dei Costi Eleggibili)

6 Un Esempio: Costruiamo Il Budget di un Progetto UE Attività: 1. Coordinamento e Programmazione 2. Formazione del personale delle Pubbliche Amministrazioni al Governo dei servizi Sanitari-Socio/Sanitari (programmazione e gestione tecnica e finanziaria) 2.1 Formazione del personale sanitario: Salute Materno- Infantile, Gestione Malattie Croniche 2.2 Formazione del personale delle scuole all organizzazione di eventi di screening/promozione (misure antropometriche, igiene, salute orale, vaccinazioni). 3. Organizzazione di attività di promozione-screening: vaccinazioni, salute materna, igiene. 4. Supporto all informatizzazione dei servizi sanitari (assistenza tecnica ed equipaggiamento). 5. Organizzazione di visite studio in Spagna 6. Organizzazione viaggi condivisione/scambio di buone pratiche Libano-Siria

7 STRUTTURA ORGANIZZATIVA E DI COORDINAMENTO Tavolo di Coordinamento (2 persone di ogni paese partner) Supporto al Coordinamento -TA Francia Coordinatore Generale Spagna Amministratore Spagna Coordinatore/ Focal Point Libano + Assistente amministrativo (OI) Coordinatore/ Focal Point Siria + Assistente amministrativo (OI) Coordinatori Territoriali/ Centri Salute Libano Coordinatori Territoriali/ Centri di Salute Libano Coordinatori Territoriali/ Centri di Salute Libano Coordinatori Territoriali/ Centri di Salute Siria Coordinatori Territoriali/ Centri di Salute Siria

8 Le Risorse Umane dedicate al Progetto -Coordinatore di Progetto - Spagna (part time 33%) -Supporto Tecnico al Coordinamento AT - Francia (20% tempo) -Coordinatori Libano - Siria (Focal Points) OI (2 a tempo pieno) -Coordinatori territoriali/centri di Salute (Amm. Locali) (5 a tempo pieno*2 anni) -Staff tecnico progetto (Sanità - Educazione) (2 persone*5 centri di salute, part time-30%) -Amministratore del Progetto - Spagna (part time-25%) -Assistenti amministrativi Siria - Libano OI (2 persone part time-33%) NB: Il nr. e il tempo delle risorse umane dedicate al progetto dipende dal tipo di progetto (governance, ricerca, scambio), dallo stato legale/risorse del proponente/partner (ONG, PA, Università, OI, etc.), e dalla presenza e capacità delle organizzazioni di supporto esistenti nei paesi dove si svolgono le attività

9 ATTIVITÀ E CALCOLO DEI COSTI RELATIVI: 1. Coordinamento e programmazione delle attività Voli INT: 2 persone x 4 gg x 8 volte x Libano-Siria (S/L) (16 viaggi) Trasporto locale Libano-Siria (16 viaggi x 200 Euro) Perdiem: 2 persone x 4 gg x 8 volte x S/L x 100 Euro (6400 Euro) 2. Formazione del personale delle pubbliche amministrazioni al governo dei servizi sanitari-socio/sanitari (programmazione; gestione tecnica e finanziaria) Voli INT: 1 persona x 7 gg x 8 volte x S/L (8 viaggi) Trasporto locale Libano-Siria (8 viaggi x 200 Euro) Perdiem: 1 persona x 7 gg x 8 volte x 170 Euro (9520 Euro) Tutoraggio a distanza: (5000 Euro) NB: Il Perdiem è stabilito in base alle tariffe UE per Paese en.htm

10 ATTIVITÀ E CALCOLO DEI COSTI RELATIVI: 2.1 Formazione del personale sanitario: Salute Materno- Infantile, Gestione Malattie Croniche, altro (Diretta e a Distanza) Voli INT: 2 persone x 7 gg x 8 volte x S/L (16 viaggi) Trasporto locale Libano-Siria (16 viaggi x 200 Euro) Perdiem : 2 persone x 7 gg x 8 volte x 170 Euro (19040 Euro) Tutoraggio a distanza: (5000 Euro) Organizzazione di seminari formativi personale sanitario Libano- Siria Perdiem personale sanitario locale 20 persone x1gg x 8 volte x 12 Euro a persona (1920 Euro) Organizzazione seminario/pranzo 20 persone x 1 gg x 8 volte x 10 Euro a persona (1600 Euro) 2.2 Formazione del personale delle scuole all organizzazione di eventi di screening/promozione (misure antropometriche, igiene, salute orale, vaccinazioni) (6 moduli*10 persone* 100 Euro a Seminario - Siria-Libano) Formatori: Coordinatori Territoriali/Centri di Salute

11 ATTIVITÀ E CALCOLO DEI COSTI RELATIVI: 3. Organizzazione di attività di promozione-screening (vaccinazioni, salute materna, igiene): 2 campagne per anno Siria-Libano*1000 Euro per campagna) 4. Supporto all informatizzazione dei servizi sanitari Voli INT: 1 persone x 7 gg x 8 volte x S/L (8 viaggi) Trasporto locale Libano-Siria (8 viaggi x 200 Euro) Perdiem : 1 persona x 7 gg x 8 volte x S/L x 170 Euro (9520 Euro) Tutoraggio a distanza: (3000 euro) 5. Organizzazione di visite studio in Spagna (1 viaggio x 12 persone x 7 gg) Voli INT : 12 voli x 700 euro (8400 Euro) Perdiem: 12 persone x 7 gg x 150 euro (12600 Euro) 6. Organizzazione viaggi condivisione/scambio di buone pratiche Libano- Siria Trasporto locale Siria-Libano (2 volte*20 persone*200 Euro) Perdiem: 2 volte*2 gg*20 persone*70 Euro/persona/gg

12 CALCOLO DEI COSTI: FORNITURE, SERVIZI di SUPPORTO, Costi Amministrativi Fornitura di Equipaggiamento Sanitario e Presidi Vari Equipaggiamento Salute Materna Equipaggiamento vaccinazioni Fornitura PCs per i Centri di Salute e Municipi Servizi Subappaltati Audit delle spese Indagine Preliminare e Valutazione Finale Traduzioni/interpretariato Servizi Finanziari Strumenti di Comunicazione/Disseminazione dei risultati (strutturazione di un sito web, elaborazione di poster e materiale informativo) NB: è previsto un massimo di euro per appalto, per un totale di Euro); costi di Comunicazione disseminazione (siti web, mat. pubblicitario), valutazione, studi/assistenza tecnica specifica, audit (ENPI) Costi Amministrativi (7% totale costi eleggibili) Riserva per Imprevisti (massimo 5% subtotale dei costi eleggibili)

13 Durata complessiva 36 mesi Costi 1. Risorse Umane (stipendi al lordo di contributi previdenziali e altri oneri) Costi Personale: Ruolo, n. persone (specificare se part time o full time), durata complessiva 1.1 Personale Tecnico Unità Il Budget n. di unità Costo Unitario (in EUR) Costo totale (in EUR) Unità n. di unità Costo Unitario (in EUR) Costo totale (in EUR) Coordinatore di Progetto-SP (part time 33%) Per mese , ,00 Per mese , , SupportoTecnico al coordinamento FR (20%) Per mese , ,00 Per mese , , Coordinatori Nazionali Siria Libano-Focal Point-OI (2 persone, tempo pieno) Per mese , ,00 Per mese , , Coordinatori Territoriali/Centri di Salute (5 persone a tempo pieno*2 anni) Per mese , ,00 Per mese , , Staff tecnico progetto (Sanità-Educazione) (2 persone*5 centri di salute, part time - 30%) Per Mese , ,00 Per mese , , Assistenza tecnica specifica (3 persone) (224gg*170 Euro/gg) (attività 2, 4) Per giorno , ,00 Per giorno , , Staff Amministrativo e di Supporto Amministratore del Progetto-SP (part time 25%) Per mese , ,00 Per mese , , Assistenti amministrativi Siria Libano (part time*2 persone, 33%) Per mese , ,00 Per mese , ,00 Totale Risorse Umane , ,00 2. Viaggi TOTALE Anno % Totale Costi Eleggibili Volo (Da-A; n. persone*n. volte) (rif. Attività) Missioni Coordinamento (Barcellona/Marsiglia-Beirut)(2 persone*4 gg*8 volte); attività 1 Per viaggio , ,00 Per viaggio 8 700, , Missioni Esperti (Barcellona/Marsiglia-Beirut/Damasco); attività 2, 4 Per viaggio , ,00 Per viaggio , , Viaggi Beirut-Damasco Coordinamento/Formazione, attività 1, 2, 4 Per viaggio , ,00 Per viaggio , , Viaggio studio Libano-Siria/Spagna (1*12 persone*7 gg) Per viaggio , ,00 Per viaggio , , Viaggi condivisione/scambio buone pratiche Libano-Siria (2 volte*20 persone) Per viaggio , ,00 Per viaggio , ,00

14 2.2 Per diem (alloggio, pasti e viaggi locali) Il Budget Perdiem (n. gg * n. volte *n. persone * diaria) (rif. Attività) Perdiem missioni Coordinamento (Barcellona/Marsiglia-Beirut);(2 persone*4 gg*8 volte); attività Perdiem viaggio studio Libano-Siria/Spagna (1*12 persone*7 gg*150 Euro) Perdiem viaggi condivisione/scambio buone pratiche Libano-Siria (2 volte*2 gg*20 persone*70 Eur/persona/gg) Per gg , ,00 Per gg , ,00 Per gg , ,00 Per gg , ,00 Per gg 80 70, ,00 Per gg 40 70, ,00 Totale Viaggi , ,00 3. Infrastrutture Piccoli investimenti (piccoli lavori infrastrutturali, acquisto equipaggiamento specifico per attività, altro) 3.1 Riabilitazione Centri di Salute Beirut (*3) Per Lavoro ,00 Per Lavoro , Riabilitazione Centri di Salute Damasco (*2) Per Lavoro ,00 Per Lavoro ,00 Totale Infrastructure , ,00 4. Equipaggiamento e forniture Acquisto o noleggio veicoli/equipaggiamento (rif. Attività) 12.6% Totale Costi Eleggibili 4.1 Acquisto Equipaggiamento Salute Materna (Attività 2, 3) Per unità , ,00 Per unità , , Acquisto equipaggiamento vaccinazioni (Attività 2, 3) Per unità , ,00 Per unità , , Fornitura PCs per i centri di Salute e Municipi (Attività 4) Per unità 8 900, ,00 Per unità 8 900, , Arredamento centri di Salute (quota) Per unità 5 500, ,00 Per unità 5 500, , Equipaggiamento per ufficio Per unità 0,00 Per unità 0, Altro Per unità 0,00 Per unità 0,00 Totale Equipaggiamento e forniture , ,00 4.5% Totale Costi Eleggibili

15 Uffici Il Budget Affitto (o quota) di uffici, utenze e mantenimento 5.1 Affitto Ufficio Beirut (quota) Per mese ,00 Per mese 0, Affitto Ufficio Damasco Per mese , ,00 Per mese , , Utenze e mantenimento (tel/fax, elettricità/riscaldamento, manutenzione) Per mese , ,00 Per mese , , Costo veicoli Affitto (o quota), o acquisto di veicoli, carburante e assicurazione Affitto Veicoli Beirut-Damasco (quota) Per mese , ,00 Per mese , , Carburante e assicurazione auto Damasco Per mese , ,00 Per mese , , Altro Per mese 0,00 Per mese 0,00 Total Uffici , ,00 6. Servizi Subappaltati Assistenza Tecnica esterna, studi-pubblicazioni-ricerca, audit, valutazione esterna, conferenze e seminari, azioni e prodotti di comunicazione/informazione, servizi finanziari (garanzie bancarie) 10.6% Totale Costi Eleggibili 6.1 Costi di Audit Per servizio 0,00 Per servizio 0, Indagine Preliminare e Valutazione Finale Per servizio , ,00 Per servizio , , Traduzioni, interpretariato Per servizio , ,00 Per servizio , , Servizi Finanziari Per servizio 36 35, ,00 Per servizio 12 35,00 420, Metodi e materiali di comunicazione/disseminazione Per attività , ,00 Per attività , ,00 Totale Servizi Subappaltati , ,00 3.6% Totale Costi Eleggibili

16 7. Altro Il Budget Costi delle Attività Specifiche del Progetto 7.1 Organizzazione seminari di formazione del personale sanitario sulla Salute Materno-Infantile-Gestione Malattie Croniche (20 persone*1 gg*8 volte*10 Euro a persona) x Siria-Libano (attività 2.1) IPerdiem partecipazione ai seminari di formazione Salute Materno- Infantile/Gestione Malattie Croniche (20 persone*1 gg*8 volte*12 Euro a persona) x Siria-Libano; (attività 2.1) 7.2 Formazione del personale delle scuole all organizzazione di eventi di screening/promozione Libano-Siria (1 gg*6 moduli*10 persone*2) (attività 2.2) 7.3 Organizzazione di attività di promozione-screening: vaccinazioni, salute materna, igiene; Libano-Siria (2 campagne per anno*2*1000 Euro) (attività 3) 7.4 Supporto tecnico/tutoraggio a distanza (MCH, NCD, Governance, Sistemi Informativi Per seminario , ,00 Per seminario 8 200, ,00 Per seminario , ,00 Per seminario , ,00 Per seminario , ,00 Per seminario 6 100,00 600,00 Per Campagna , ,00 Per Campagna , ,00 Per Servizio , ,00 Per Servizio 8.000,00 Subtotale Altro , ,00 8. Subtotale costi eleggibili diretti (1-7) , ,00 9. Riserva Per Imprevisti (massimo il 5% di 8) , , Totale costi diretti eleggibili (8+9) , , Costi amministrativi (massimo 7% di 10) ,50 (6%) costi diretti , Total costi eleggibili (10+11) , ,00

17 Alcune Indicazioni desunte da questo Budget (% Totale Costi Eleggibili) Risorse umane: 43.3% Infrastrutture: 12.6% Equipaggiamento-Forniture: 4.5% Uffici, veicoli: 10.6% Servizi subappaltati: valutazioni, studi, audit materiale/strumenti di comunicazione) (3.6% Euro) Riserva per Imprevisti: 5% Costi Amministrativi: 6%

18 Le Principali Criticità del Budget UE AREA Budget IVA PRINCIPALI CRITICITÀ Staff o Subcontractor Public Official o not Public Official I costi sono da calcolare al lordo o al netto di IVA? POSSIBILI SOLUZIONI Chi paga i contributi? Se il partner si fa carico di una quota dei contributi è staff, altrimenti subcontractor Il dipendente pubblico è un public official, il personale pagato con i fondi del progetto non lo è In linea generale i costi sono da intendersi al netto di IVA, salvo nel caso degli enti pubblici che non recuperano l IVA

19 I Criteri di Valutazione del Budget ENPI: Le attività del progetto sono riflesse in modo appropriato nel budget? Il rapporto tra costi stimati e risultati attesi è soddisfacente? Il budget è programmato in modo logico e distribuito in modo adeguato durante la durata del progetto?

20 Regole Fondamentali del Budget - Progetti ENPI Il Totale dei costi eleggibili è compreso tra e 2 M. Euro, ad eccezione della Priorità 4 per la quale è ammesso un limite minimo di Il subappalto: è previsto un massimo di euro per appalto, per un totale di Euro) (comunicazione, valutazione, studi specifici, assistenza tecnica?) Il totale dei costi eleggibili del progetto non può cambiare più del 20% dalla Concept Note alla Full Application Il contributo richiesto non può essere maggiore del 90% del totale dei costi eleggibili 50% dei costi eleggibili devono essere allocati per attività nei paesi non UE partecipanti al progetto

21 Regole Fondamentali del Budget - Progetti ENPI Progetti NON Eleggibili Contributi individuali per la partecipazione a seminari, workshop, conferenze etc. Borse di studio individuali Attività orientare alla ricerca accademica pura Studi Conferenze non inserite nell ambito di una programmazione più ampia

22 Esempio del Budget del progetto A.P.E.R (Enpi cbc IT-TU) finanziato

23 Esempio delle categorie di spesa Risorse umane (APPLICANT)

24 Tabella E: 40% dei costi totali per attività realizzate in Tunisia

25 Errori da evitare nella stesura del Budget: Non indicare per il Capo Fila (applicant del progetto) le figure del project coordinator, del financial manager e del communication manager, raccomandate anche dalle Guidelines for applicants - section 2.6, al fine di garantire una buona gestione del progetto; Esternalizzare interamente la gestione del progetto con riferimento al Capo Fila (applicant del progetto) che è direttamente responsabile della realizzazione del Progetto; Includere i costi del personale degli associati al progetto in altre categorie di spesa piuttosto che solo sulla voce viaggi e alloggi ; Dimenticare di preparare la tabella E, che prevede un 50% dei costi per la realizzazione di attività da svolgere nei paesi della riva sud del Mediterraneo; Dimenticare il cofinanziamento del 10% che deve essere incluso nel costo totale del progetto ( , ,00 ); Includere costi di preparazione per il progetto che in questo programma non sono ammessi.

26 Gli errori più comuni (da Valutatore) Il costo delle risorse umane risulta alto (70% totale spese eleggibili), con un numero elevato di persone i cui costi sono interamente attribuiti al progetto (coordinatore, vice coordinatore, coordinatore delle attività, assistente al coordinamento) (Sostenibilità?) I costi di uffici, veicoli e infrastrutture sono interamente attribuiti al costi del progetto (debole presenza nel paese, bassa sostenibilità?) Il valore del subappalto è alto (50-70% totale spese eleggibili), e nella maggioranza dei casi è stato impiegato per esperti, viaggi, conferenze (capacità del partenariato, sostenibilità?) La maggior parte delle spese eleggibili per le risorse umane sono a vantaggio di 1 solo partner, così pure le risorse complessive del progetto Gran parte delle risorse disponibili sono impiegate durante il primo anno e non c è evidenza di attività nei paesi Non UE partner nel mediterraneo (Cooperazione tra Paesi?) La presenza di comitati incaricati del coordinamento, supporto tecnico e scientifico del progetto può essere valutata non positivamente se questi non hanno un ruolo definito, se complicano eccessivamente la struttura organizzativa, e se hanno costi elevati (costo-efficacia?)

27 Lavori di Gruppo Pensando al vostro Progetto: Attività, Struttura Organizzativa, Partenariato, Tempi Elaborate il Budget utilizzando lo schema specifico (Tab. A), e gliesempia disposizione Buon Lavoro!!!

IL BUDGET. Che cos è il budget.

IL BUDGET. Che cos è il budget. IL BUDGET Che cos è il budget. Ogni progetto deve possedere una sostenibilità economica che permette la realizzazione delle attività e il raggiungimento degli obiettivi. Questa sostenibilità economica

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo VADEMECUM Finanziamenti diretti europei Come redigere un progetto di successo redazione: Petra Sevvi, Renata Tomi Info Point Europa della Provincia autonoma di Bolzano Alto Adige Ripartizione Europa Ufficio

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Funzione Pubblica. Formez PROJECT CYCLE MANAGEMENT MANUALE PER LA FORMAZIONE

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Funzione Pubblica. Formez PROJECT CYCLE MANAGEMENT MANUALE PER LA FORMAZIONE Formez Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Funzione Pubblica PROJECT CYCLE MANAGEMENT MANUALE PER LA FORMAZIONE S T R U M E N T I 4 STRUMENTI FORMEZ S T R U M E N T I I l Formez -

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

ACCORDO DI PARTENARIATO 2014 2020 ITALIA

ACCORDO DI PARTENARIATO 2014 2020 ITALIA ITALIA ALLEGATO III ELEMENTI SALIENTI DELLA PROPOSTA DI SI.GE.CO 2014 2020 SOMMARIO 1. Principi generali dei sistemi di gestione e controllo (FESR, FSE, FEAMP)... 3 1.1 Autorità di gestione... 3 1.1.1

Dettagli

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy Culture Programme 2007- -2013 Nuoro, 9 Novembre 2010 Marzia Santone-CCP Italy Intro From a cultural point of view Perché l UE si interessa alla cultura? Fattori simbolici L Unità nella Diversità L UE caratterizzata

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020)

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) PREMESSA Per l attuazione delle proprie politiche la Commissione europea finanzia un ampio numero di programmi/strumenti

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Cos è la Banca europea per gli investimenti?

Cos è la Banca europea per gli investimenti? Cos è la Banca europea per gli investimenti? La BEI è la banca dell Unione europea. Come principale mutuatario e finanziatore multilaterale, eroghiamo finanziamenti e consulenze tecniche per progetti d

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI. Dott. Nicola ZERBONI

GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI. Dott. Nicola ZERBONI GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI Dott. Nicola ZERBONI Dottore Commercialista in Milano Finanziamenti europei 2007/2013 e contrasto alle irregolarità e alle frodi nei fondi Diretta

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI COFINANZIATE DAL FONDO SOCIALE EUROPEO

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI COFINANZIATE DAL FONDO SOCIALE EUROPEO LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI COFINANZIATE DAL FONDO SOCIALE EUROPEO Direzione centrale lavoro, formazione, commercio e pari opportunità Servizio programmazione e gestione interventi formativi

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Capitolo 3. Confronto con altri paesi

Capitolo 3. Confronto con altri paesi Capitolo 3 Confronto con altri paesi Indice Sintesi introduttiva... 215 Tavola 3.1 Quadro di sintesi (anno 2006)... 216 Organizzazione... 217 Tavola 3.2 Sede centrale: strutture dirigenziali di primo

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

Profili di affiliazione

Profili di affiliazione Profili di affiliazione - 2 - Che cosa è? Il profilo di affiliazione Agency permette di diventare partner di Millemotivi Franchising senza dover affittare o acquistare locali commerciali o macchinari.

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO L Autopresentazione dell organizzazione e il Modello di report sono stati sviluppati da PICUM con il sostegno di due

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

1. QUADRO ECONOMICO... 2 2. ELENCO DEI PREZZI UNITARI... 4 3. ANALISI DEI PREZZI... 5

1. QUADRO ECONOMICO... 2 2. ELENCO DEI PREZZI UNITARI... 4 3. ANALISI DEI PREZZI... 5 Sommario 1. QUADRO ECONOMICO... 2 2. ELENCO DEI PREZZI UNITARI... 4 3. ANALISI DEI PREZZI... 5 1 1. QUADRO ECONOMICO In base al computo metrico dei servizi si è desunto un costo complessivo del servizio

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Lotta alla povertà, cooperazione allo sviluppo e interventi umanitari Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Con il contributo del Ministero

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE IL DIRETTORE CENTRALE Visto l articolo 47 comma 1, del decreto legge 24 aprile 2014, n.

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento...

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... Bando Ambiente 2015 Sommario Lettera d invito... 3 SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... 4 SEZIONE 2. CRITERI PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

Manuale per la rendicontazione ed i controlli in relazione alla spesa dei Programmi di Cooperazione Territoriale Europea-INTERREG IVC

Manuale per la rendicontazione ed i controlli in relazione alla spesa dei Programmi di Cooperazione Territoriale Europea-INTERREG IVC Manuale per la rendicontazione ed i controlli in relazione alla spesa dei Programmi di Cooperazione Territoriale Europea-INTERREG IVC Dicembre 2009 1 INDICE 1 Premessa... 3 2 Riferimenti normativi... 4

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

l attuazione della YEI, devono impegnare le risorse per i giovani nel primo biennio di programmazione (2014-2015), in coerenza con le disposizioni di

l attuazione della YEI, devono impegnare le risorse per i giovani nel primo biennio di programmazione (2014-2015), in coerenza con le disposizioni di AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI ATTUATORI DI TIROCINI EXTRACURRICULARI, ANCHE IN MOBILITÀ INTERREGIONALE ATTRAVERSO L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI NELLA REGIONE SICILIANA

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

Vivere e lavorare in Italia

Vivere e lavorare in Italia Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali EURES - Italia Vivere e lavorare in Italia Una breve guida per cittadini EU interessati a trasferirsi in Italia Marzo 2010 VIVERE E LAVORARE IN ITALIA L Italia

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI BANDO SVILUPPO DI RETI LUNGHE PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE DELLE FILIERE TECNOLOGICHE CAMPANE - FAQ Frequent Asked Question : Azioni di sistema per l internazionalizzazione della filiera tecnologica

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

MANUALE PER I CONTROLLI SULLE OPERAZIONI COSTITUITE DA EROGAZIONI DI FINANZIAMENTI DIRETTI

MANUALE PER I CONTROLLI SULLE OPERAZIONI COSTITUITE DA EROGAZIONI DI FINANZIAMENTI DIRETTI MANUALE PER I CONTROLLI SULLE OPERAZIONI COSTITUITE DA EROGAZIONI DI FINANZIAMENTI DIRETTI FSE 2007-2013 A cura della Direzione Istruzione Formazione Professionale Lavoro Allegato a alla dd. n. 608 del

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

LINEE GUIDA. per l'attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei 2007-2013 da parte degli Enti in house del MIUR

LINEE GUIDA. per l'attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei 2007-2013 da parte degli Enti in house del MIUR LINEE GUIDA per l'attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei 2007-2013 da parte degli Enti in house del MIUR Versione 1 Marzo 2011 Prot. n. AOODGAI 4564 del 01.04.2011 v Sito

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

Una Guida ai PPP. Manuale di buone prassi

Una Guida ai PPP. Manuale di buone prassi European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre Manuale di buone prassi rifi Unità Tecnica Finanza di Progetto Manuale di buone

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Oggetto: Procedure per l'erogazione della quota nazionale di cofinanziamento

Oggetto: Procedure per l'erogazione della quota nazionale di cofinanziamento DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICA DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA REGIONALE UNITARIA COMUNITARIA DIVISIONE VI1 Ministero dao 5- Emmtj, Dipartimento per bpa&ehe d REOISTRO UFFICIALE

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli