L Elaborazione del Budget dei Progetti UE: Esempi, Buone Pratiche ed Errori più Diffusi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L Elaborazione del Budget dei Progetti UE: Esempi, Buone Pratiche ed Errori più Diffusi"

Transcript

1 DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICADIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA REGIONALE UNITARIA COMUNITARIA Dipartimento della Qualità Direzione Generale della Programmazione Sanitaria, dei Livelli di Assistenza e dei Principi Etici di Sistema Progetto Operativo di Assistenza Tecnica - POAT Salute Linea 7 - Regione Siciliana PON Governance e Assistenza Tecnica (FESR) L Elaborazione del Budget dei Progetti UE: Esempi, Buone Pratiche ed Errori più Diffusi Mirca Barbolini Progettazione Sanitaria ed Internazionale Consulente Formez PA Alessandro Pernice Progettazione Comunitaria e Affari Europei Consulente Formez PA Palermo 25/01/2012

2 Il Budget deve riflettere in modo preciso e coerente: le Attività del Progetto la Struttura Organizzativa e di Coordinamento le Risorse (umane, materiali) necessarie nel Tempo

3 Alcune Regole di Base per un Budget UE - Europeaid I costi per le risorse umane possono variare dal 30% ad un massimo del 50% del totale dei costi eleggibili* Il subappalto è limitato ad attività e servizi specifici (valutazioni, studi, materiale/strumenti di comunicazione; no farmaci e vaccini) C è una chiara distribuzione di risorse tra partner, corrispondente all attribuzione di responsabilità sulla base di pacchetti di lavoro (WP: Coordinamento-Gestione Amministrativa, Valutazione, Comunicazione/Disseminazione, Capitalizzazione dei Risultati) Il budget è distribuito adeguatamente negli anni di durata del progetto Dal budget si evincono chiaramente le attività programmate *Dipende dal tipo di progetto (governance, ricerca, scambio), dallo stato legale/risorse del proponente/partner (ONG, PA, Università, OI, etc.), e dalla presenza e capacità delle organizzazioni di supporto esistenti nei paesi dove si svolgono le attività

4 Alcune Regole di Base per un Budget UE - Europeaid Costi Eleggibili Costi dello staff assegnato al progetto (lordo) Viaggi e spese correlate Infrastrutture (piccoli investimenti) Acquisto o affitto di equipaggiamento e materiali Beni di consumo (no farmaci e vaccini) Costi uffici e veicoli Costi amministrativi Imprevisti - Riserva (max. 5% dei costi diretti eleggibili; richiede l autorizzazione dell ADG) Costi Non Eleggibili Debiti Interessi Costi di altri progetti Acquisto di terreni o immobili Perdite da cambio di valuta Tasse

5 Un Esempio: Costruiamo Il Budget di un Progetto UE Titolo Progetto: Miglioramento della Governance delle Pubbliche Amministrazioni per l'organizzazione e Gestione di Servizi Socio-Sanitari Capofila: Spagna - Regione della Catalogna Partners: Francia: Regione Alpi-Provenza-Costa Azzurra Siria: Governorati di Lattakia e Tartous - OI Libano: Municipalità Harat Hreik, Ghobeiry, Burj Al Barajneh (Beirut Sud) - OI Durata: 36 mesi Budget: Euro Contributo Richiesto: Euro (88% Totale dei Costi Eleggibili)

6 Un Esempio: Costruiamo Il Budget di un Progetto UE Attività: 1. Coordinamento e Programmazione 2. Formazione del personale delle Pubbliche Amministrazioni al Governo dei servizi Sanitari-Socio/Sanitari (programmazione e gestione tecnica e finanziaria) 2.1 Formazione del personale sanitario: Salute Materno- Infantile, Gestione Malattie Croniche 2.2 Formazione del personale delle scuole all organizzazione di eventi di screening/promozione (misure antropometriche, igiene, salute orale, vaccinazioni). 3. Organizzazione di attività di promozione-screening: vaccinazioni, salute materna, igiene. 4. Supporto all informatizzazione dei servizi sanitari (assistenza tecnica ed equipaggiamento). 5. Organizzazione di visite studio in Spagna 6. Organizzazione viaggi condivisione/scambio di buone pratiche Libano-Siria

7 STRUTTURA ORGANIZZATIVA E DI COORDINAMENTO Tavolo di Coordinamento (2 persone di ogni paese partner) Supporto al Coordinamento -TA Francia Coordinatore Generale Spagna Amministratore Spagna Coordinatore/ Focal Point Libano + Assistente amministrativo (OI) Coordinatore/ Focal Point Siria + Assistente amministrativo (OI) Coordinatori Territoriali/ Centri Salute Libano Coordinatori Territoriali/ Centri di Salute Libano Coordinatori Territoriali/ Centri di Salute Libano Coordinatori Territoriali/ Centri di Salute Siria Coordinatori Territoriali/ Centri di Salute Siria

8 Le Risorse Umane dedicate al Progetto -Coordinatore di Progetto - Spagna (part time 33%) -Supporto Tecnico al Coordinamento AT - Francia (20% tempo) -Coordinatori Libano - Siria (Focal Points) OI (2 a tempo pieno) -Coordinatori territoriali/centri di Salute (Amm. Locali) (5 a tempo pieno*2 anni) -Staff tecnico progetto (Sanità - Educazione) (2 persone*5 centri di salute, part time-30%) -Amministratore del Progetto - Spagna (part time-25%) -Assistenti amministrativi Siria - Libano OI (2 persone part time-33%) NB: Il nr. e il tempo delle risorse umane dedicate al progetto dipende dal tipo di progetto (governance, ricerca, scambio), dallo stato legale/risorse del proponente/partner (ONG, PA, Università, OI, etc.), e dalla presenza e capacità delle organizzazioni di supporto esistenti nei paesi dove si svolgono le attività

9 ATTIVITÀ E CALCOLO DEI COSTI RELATIVI: 1. Coordinamento e programmazione delle attività Voli INT: 2 persone x 4 gg x 8 volte x Libano-Siria (S/L) (16 viaggi) Trasporto locale Libano-Siria (16 viaggi x 200 Euro) Perdiem: 2 persone x 4 gg x 8 volte x S/L x 100 Euro (6400 Euro) 2. Formazione del personale delle pubbliche amministrazioni al governo dei servizi sanitari-socio/sanitari (programmazione; gestione tecnica e finanziaria) Voli INT: 1 persona x 7 gg x 8 volte x S/L (8 viaggi) Trasporto locale Libano-Siria (8 viaggi x 200 Euro) Perdiem: 1 persona x 7 gg x 8 volte x 170 Euro (9520 Euro) Tutoraggio a distanza: (5000 Euro) NB: Il Perdiem è stabilito in base alle tariffe UE per Paese en.htm

10 ATTIVITÀ E CALCOLO DEI COSTI RELATIVI: 2.1 Formazione del personale sanitario: Salute Materno- Infantile, Gestione Malattie Croniche, altro (Diretta e a Distanza) Voli INT: 2 persone x 7 gg x 8 volte x S/L (16 viaggi) Trasporto locale Libano-Siria (16 viaggi x 200 Euro) Perdiem : 2 persone x 7 gg x 8 volte x 170 Euro (19040 Euro) Tutoraggio a distanza: (5000 Euro) Organizzazione di seminari formativi personale sanitario Libano- Siria Perdiem personale sanitario locale 20 persone x1gg x 8 volte x 12 Euro a persona (1920 Euro) Organizzazione seminario/pranzo 20 persone x 1 gg x 8 volte x 10 Euro a persona (1600 Euro) 2.2 Formazione del personale delle scuole all organizzazione di eventi di screening/promozione (misure antropometriche, igiene, salute orale, vaccinazioni) (6 moduli*10 persone* 100 Euro a Seminario - Siria-Libano) Formatori: Coordinatori Territoriali/Centri di Salute

11 ATTIVITÀ E CALCOLO DEI COSTI RELATIVI: 3. Organizzazione di attività di promozione-screening (vaccinazioni, salute materna, igiene): 2 campagne per anno Siria-Libano*1000 Euro per campagna) 4. Supporto all informatizzazione dei servizi sanitari Voli INT: 1 persone x 7 gg x 8 volte x S/L (8 viaggi) Trasporto locale Libano-Siria (8 viaggi x 200 Euro) Perdiem : 1 persona x 7 gg x 8 volte x S/L x 170 Euro (9520 Euro) Tutoraggio a distanza: (3000 euro) 5. Organizzazione di visite studio in Spagna (1 viaggio x 12 persone x 7 gg) Voli INT : 12 voli x 700 euro (8400 Euro) Perdiem: 12 persone x 7 gg x 150 euro (12600 Euro) 6. Organizzazione viaggi condivisione/scambio di buone pratiche Libano- Siria Trasporto locale Siria-Libano (2 volte*20 persone*200 Euro) Perdiem: 2 volte*2 gg*20 persone*70 Euro/persona/gg

12 CALCOLO DEI COSTI: FORNITURE, SERVIZI di SUPPORTO, Costi Amministrativi Fornitura di Equipaggiamento Sanitario e Presidi Vari Equipaggiamento Salute Materna Equipaggiamento vaccinazioni Fornitura PCs per i Centri di Salute e Municipi Servizi Subappaltati Audit delle spese Indagine Preliminare e Valutazione Finale Traduzioni/interpretariato Servizi Finanziari Strumenti di Comunicazione/Disseminazione dei risultati (strutturazione di un sito web, elaborazione di poster e materiale informativo) NB: è previsto un massimo di euro per appalto, per un totale di Euro); costi di Comunicazione disseminazione (siti web, mat. pubblicitario), valutazione, studi/assistenza tecnica specifica, audit (ENPI) Costi Amministrativi (7% totale costi eleggibili) Riserva per Imprevisti (massimo 5% subtotale dei costi eleggibili)

13 Durata complessiva 36 mesi Costi 1. Risorse Umane (stipendi al lordo di contributi previdenziali e altri oneri) Costi Personale: Ruolo, n. persone (specificare se part time o full time), durata complessiva 1.1 Personale Tecnico Unità Il Budget n. di unità Costo Unitario (in EUR) Costo totale (in EUR) Unità n. di unità Costo Unitario (in EUR) Costo totale (in EUR) Coordinatore di Progetto-SP (part time 33%) Per mese , ,00 Per mese , , SupportoTecnico al coordinamento FR (20%) Per mese , ,00 Per mese , , Coordinatori Nazionali Siria Libano-Focal Point-OI (2 persone, tempo pieno) Per mese , ,00 Per mese , , Coordinatori Territoriali/Centri di Salute (5 persone a tempo pieno*2 anni) Per mese , ,00 Per mese , , Staff tecnico progetto (Sanità-Educazione) (2 persone*5 centri di salute, part time - 30%) Per Mese , ,00 Per mese , , Assistenza tecnica specifica (3 persone) (224gg*170 Euro/gg) (attività 2, 4) Per giorno , ,00 Per giorno , , Staff Amministrativo e di Supporto Amministratore del Progetto-SP (part time 25%) Per mese , ,00 Per mese , , Assistenti amministrativi Siria Libano (part time*2 persone, 33%) Per mese , ,00 Per mese , ,00 Totale Risorse Umane , ,00 2. Viaggi TOTALE Anno % Totale Costi Eleggibili Volo (Da-A; n. persone*n. volte) (rif. Attività) Missioni Coordinamento (Barcellona/Marsiglia-Beirut)(2 persone*4 gg*8 volte); attività 1 Per viaggio , ,00 Per viaggio 8 700, , Missioni Esperti (Barcellona/Marsiglia-Beirut/Damasco); attività 2, 4 Per viaggio , ,00 Per viaggio , , Viaggi Beirut-Damasco Coordinamento/Formazione, attività 1, 2, 4 Per viaggio , ,00 Per viaggio , , Viaggio studio Libano-Siria/Spagna (1*12 persone*7 gg) Per viaggio , ,00 Per viaggio , , Viaggi condivisione/scambio buone pratiche Libano-Siria (2 volte*20 persone) Per viaggio , ,00 Per viaggio , ,00

14 2.2 Per diem (alloggio, pasti e viaggi locali) Il Budget Perdiem (n. gg * n. volte *n. persone * diaria) (rif. Attività) Perdiem missioni Coordinamento (Barcellona/Marsiglia-Beirut);(2 persone*4 gg*8 volte); attività Perdiem viaggio studio Libano-Siria/Spagna (1*12 persone*7 gg*150 Euro) Perdiem viaggi condivisione/scambio buone pratiche Libano-Siria (2 volte*2 gg*20 persone*70 Eur/persona/gg) Per gg , ,00 Per gg , ,00 Per gg , ,00 Per gg , ,00 Per gg 80 70, ,00 Per gg 40 70, ,00 Totale Viaggi , ,00 3. Infrastrutture Piccoli investimenti (piccoli lavori infrastrutturali, acquisto equipaggiamento specifico per attività, altro) 3.1 Riabilitazione Centri di Salute Beirut (*3) Per Lavoro ,00 Per Lavoro , Riabilitazione Centri di Salute Damasco (*2) Per Lavoro ,00 Per Lavoro ,00 Totale Infrastructure , ,00 4. Equipaggiamento e forniture Acquisto o noleggio veicoli/equipaggiamento (rif. Attività) 12.6% Totale Costi Eleggibili 4.1 Acquisto Equipaggiamento Salute Materna (Attività 2, 3) Per unità , ,00 Per unità , , Acquisto equipaggiamento vaccinazioni (Attività 2, 3) Per unità , ,00 Per unità , , Fornitura PCs per i centri di Salute e Municipi (Attività 4) Per unità 8 900, ,00 Per unità 8 900, , Arredamento centri di Salute (quota) Per unità 5 500, ,00 Per unità 5 500, , Equipaggiamento per ufficio Per unità 0,00 Per unità 0, Altro Per unità 0,00 Per unità 0,00 Totale Equipaggiamento e forniture , ,00 4.5% Totale Costi Eleggibili

15 Uffici Il Budget Affitto (o quota) di uffici, utenze e mantenimento 5.1 Affitto Ufficio Beirut (quota) Per mese ,00 Per mese 0, Affitto Ufficio Damasco Per mese , ,00 Per mese , , Utenze e mantenimento (tel/fax, elettricità/riscaldamento, manutenzione) Per mese , ,00 Per mese , , Costo veicoli Affitto (o quota), o acquisto di veicoli, carburante e assicurazione Affitto Veicoli Beirut-Damasco (quota) Per mese , ,00 Per mese , , Carburante e assicurazione auto Damasco Per mese , ,00 Per mese , , Altro Per mese 0,00 Per mese 0,00 Total Uffici , ,00 6. Servizi Subappaltati Assistenza Tecnica esterna, studi-pubblicazioni-ricerca, audit, valutazione esterna, conferenze e seminari, azioni e prodotti di comunicazione/informazione, servizi finanziari (garanzie bancarie) 10.6% Totale Costi Eleggibili 6.1 Costi di Audit Per servizio 0,00 Per servizio 0, Indagine Preliminare e Valutazione Finale Per servizio , ,00 Per servizio , , Traduzioni, interpretariato Per servizio , ,00 Per servizio , , Servizi Finanziari Per servizio 36 35, ,00 Per servizio 12 35,00 420, Metodi e materiali di comunicazione/disseminazione Per attività , ,00 Per attività , ,00 Totale Servizi Subappaltati , ,00 3.6% Totale Costi Eleggibili

16 7. Altro Il Budget Costi delle Attività Specifiche del Progetto 7.1 Organizzazione seminari di formazione del personale sanitario sulla Salute Materno-Infantile-Gestione Malattie Croniche (20 persone*1 gg*8 volte*10 Euro a persona) x Siria-Libano (attività 2.1) IPerdiem partecipazione ai seminari di formazione Salute Materno- Infantile/Gestione Malattie Croniche (20 persone*1 gg*8 volte*12 Euro a persona) x Siria-Libano; (attività 2.1) 7.2 Formazione del personale delle scuole all organizzazione di eventi di screening/promozione Libano-Siria (1 gg*6 moduli*10 persone*2) (attività 2.2) 7.3 Organizzazione di attività di promozione-screening: vaccinazioni, salute materna, igiene; Libano-Siria (2 campagne per anno*2*1000 Euro) (attività 3) 7.4 Supporto tecnico/tutoraggio a distanza (MCH, NCD, Governance, Sistemi Informativi Per seminario , ,00 Per seminario 8 200, ,00 Per seminario , ,00 Per seminario , ,00 Per seminario , ,00 Per seminario 6 100,00 600,00 Per Campagna , ,00 Per Campagna , ,00 Per Servizio , ,00 Per Servizio 8.000,00 Subtotale Altro , ,00 8. Subtotale costi eleggibili diretti (1-7) , ,00 9. Riserva Per Imprevisti (massimo il 5% di 8) , , Totale costi diretti eleggibili (8+9) , , Costi amministrativi (massimo 7% di 10) ,50 (6%) costi diretti , Total costi eleggibili (10+11) , ,00

17 Alcune Indicazioni desunte da questo Budget (% Totale Costi Eleggibili) Risorse umane: 43.3% Infrastrutture: 12.6% Equipaggiamento-Forniture: 4.5% Uffici, veicoli: 10.6% Servizi subappaltati: valutazioni, studi, audit materiale/strumenti di comunicazione) (3.6% Euro) Riserva per Imprevisti: 5% Costi Amministrativi: 6%

18 Le Principali Criticità del Budget UE AREA Budget IVA PRINCIPALI CRITICITÀ Staff o Subcontractor Public Official o not Public Official I costi sono da calcolare al lordo o al netto di IVA? POSSIBILI SOLUZIONI Chi paga i contributi? Se il partner si fa carico di una quota dei contributi è staff, altrimenti subcontractor Il dipendente pubblico è un public official, il personale pagato con i fondi del progetto non lo è In linea generale i costi sono da intendersi al netto di IVA, salvo nel caso degli enti pubblici che non recuperano l IVA

19 I Criteri di Valutazione del Budget ENPI: Le attività del progetto sono riflesse in modo appropriato nel budget? Il rapporto tra costi stimati e risultati attesi è soddisfacente? Il budget è programmato in modo logico e distribuito in modo adeguato durante la durata del progetto?

20 Regole Fondamentali del Budget - Progetti ENPI Il Totale dei costi eleggibili è compreso tra e 2 M. Euro, ad eccezione della Priorità 4 per la quale è ammesso un limite minimo di Il subappalto: è previsto un massimo di euro per appalto, per un totale di Euro) (comunicazione, valutazione, studi specifici, assistenza tecnica?) Il totale dei costi eleggibili del progetto non può cambiare più del 20% dalla Concept Note alla Full Application Il contributo richiesto non può essere maggiore del 90% del totale dei costi eleggibili 50% dei costi eleggibili devono essere allocati per attività nei paesi non UE partecipanti al progetto

21 Regole Fondamentali del Budget - Progetti ENPI Progetti NON Eleggibili Contributi individuali per la partecipazione a seminari, workshop, conferenze etc. Borse di studio individuali Attività orientare alla ricerca accademica pura Studi Conferenze non inserite nell ambito di una programmazione più ampia

22 Esempio del Budget del progetto A.P.E.R (Enpi cbc IT-TU) finanziato

23 Esempio delle categorie di spesa Risorse umane (APPLICANT)

24 Tabella E: 40% dei costi totali per attività realizzate in Tunisia

25 Errori da evitare nella stesura del Budget: Non indicare per il Capo Fila (applicant del progetto) le figure del project coordinator, del financial manager e del communication manager, raccomandate anche dalle Guidelines for applicants - section 2.6, al fine di garantire una buona gestione del progetto; Esternalizzare interamente la gestione del progetto con riferimento al Capo Fila (applicant del progetto) che è direttamente responsabile della realizzazione del Progetto; Includere i costi del personale degli associati al progetto in altre categorie di spesa piuttosto che solo sulla voce viaggi e alloggi ; Dimenticare di preparare la tabella E, che prevede un 50% dei costi per la realizzazione di attività da svolgere nei paesi della riva sud del Mediterraneo; Dimenticare il cofinanziamento del 10% che deve essere incluso nel costo totale del progetto ( , ,00 ); Includere costi di preparazione per il progetto che in questo programma non sono ammessi.

26 Gli errori più comuni (da Valutatore) Il costo delle risorse umane risulta alto (70% totale spese eleggibili), con un numero elevato di persone i cui costi sono interamente attribuiti al progetto (coordinatore, vice coordinatore, coordinatore delle attività, assistente al coordinamento) (Sostenibilità?) I costi di uffici, veicoli e infrastrutture sono interamente attribuiti al costi del progetto (debole presenza nel paese, bassa sostenibilità?) Il valore del subappalto è alto (50-70% totale spese eleggibili), e nella maggioranza dei casi è stato impiegato per esperti, viaggi, conferenze (capacità del partenariato, sostenibilità?) La maggior parte delle spese eleggibili per le risorse umane sono a vantaggio di 1 solo partner, così pure le risorse complessive del progetto Gran parte delle risorse disponibili sono impiegate durante il primo anno e non c è evidenza di attività nei paesi Non UE partner nel mediterraneo (Cooperazione tra Paesi?) La presenza di comitati incaricati del coordinamento, supporto tecnico e scientifico del progetto può essere valutata non positivamente se questi non hanno un ruolo definito, se complicano eccessivamente la struttura organizzativa, e se hanno costi elevati (costo-efficacia?)

27 Lavori di Gruppo Pensando al vostro Progetto: Attività, Struttura Organizzativa, Partenariato, Tempi Elaborate il Budget utilizzando lo schema specifico (Tab. A), e gliesempia disposizione Buon Lavoro!!!

Approfondimento sui Programmi ENPI CBC MED ENPI Italia Tunisia

Approfondimento sui Programmi ENPI CBC MED ENPI Italia Tunisia DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICADIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA REGIONALE UNITARIA COMUNITARIA Dipartimento della Qualità Direzione Generale della Programmazione Sanitaria, dei Livelli

Dettagli

Preparare un progetto su bandi EuropeAid

Preparare un progetto su bandi EuropeAid Venezia 9 Dicembre 2010 Preparare un progetto su bandi EuropeAid Marco Pasini Regione Veneto Ufficio del Consigliere Diplomatico Sede di Bruxelles Progetto Europeo Progettare = pensare, ideare qualcosa

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il budget di progetto e le tipologie di spese ammissibili Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Il budget del progetto

Dettagli

Una carrellata veloce per ricapitolare

Una carrellata veloce per ricapitolare Una carrellata veloce per ricapitolare Un budget deve: Comprendere tutte le entrate e le spese necessarie per la realizzazione del progetto. Formare un quadro coerente tra costi e attività previste. Essere

Dettagli

Luisa Marconi AOU Meyer - Firenze. Milano - 13 Aprile 2012

Luisa Marconi AOU Meyer - Firenze. Milano - 13 Aprile 2012 Luisa Marconi AOU Meyer - Firenze Milano - 13 Aprile 2012 Le tematiche del progetto Le politiche Sanitarie in ambito europeo ed internazionale partecipazione alla fase ascendente bottom up La partecipazione

Dettagli

GOVERNANCE. Obiettivo Convergenza (FESR) 2007-2013. crescita coesione trasparenza efficienza competenze integrazione UNA PA PER LA CRESCITA

GOVERNANCE. Obiettivo Convergenza (FESR) 2007-2013. crescita coesione trasparenza efficienza competenze integrazione UNA PA PER LA CRESCITA Programma operativo NazioNale GOVERNANCE e assistenza tecnica Obiettivo Convergenza (FESR) 2007-2013 crescita coesione trasparenza efficienza competenze integrazione UNA PA PER LA CRESCITA Una premessa

Dettagli

Introduzione alla metodologia di progettazione europea

Introduzione alla metodologia di progettazione europea Seminario informativo Come presentare una proposta di successo nel quadro del programma ENPI CBC MED Introduzione alla metodologia di progettazione europea (parte I versione ridotta) Docente: Cecilia Chiapero

Dettagli

Alcune azioni del Bando VII PQ HEALTH - SALUTE 2013, Innovation 1. che riflettono le priorità del PSR

Alcune azioni del Bando VII PQ HEALTH - SALUTE 2013, Innovation 1. che riflettono le priorità del PSR DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICADIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA REGIONALE UNITARIA COMUNITARIA Dipartimento della programmazione e dell ordinamento del Servizio sanitario nazionale

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Come compilare il ConceptNote

Come compilare il ConceptNote MEDITERRANEAN SEA BASIN PROGRAMME 2007-2013 Call for proposals for Strategic Projects Università di Cagliari Direzione Relazioni Internazionali Direzione Ricerca e territorio Come compilare il ConceptNote

Dettagli

Budget e Rendicontazione Finanziaria

Budget e Rendicontazione Finanziaria Budget e Rendicontazione Finanziaria DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO ALLA REDAZIONE DEL BUDGET 2 1. DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO

Dettagli

Progetto AL/2010/126 - Scuole per la rinascita - Léogane

Progetto AL/2010/126 - Scuole per la rinascita - Léogane Progetto AL/2010/126 - Scuole per la rinascita - Léogane Obiettivo Contribuire a migliorare le condizioni di vita della popolazione scolastica del Comune di Léogane colpita dal terremoto del 2010, in collegamento

Dettagli

Infoday. Programma Spazio Alpino 2014-2020. Call II Elementi sull ammissibilità dei costi. Carlo Palazzoli Italian Contact Point. Torino 07 marzo 2016

Infoday. Programma Spazio Alpino 2014-2020. Call II Elementi sull ammissibilità dei costi. Carlo Palazzoli Italian Contact Point. Torino 07 marzo 2016 Infoday Programma Spazio Alpino 2014-2020 Torino 07 marzo 2016 Call II Elementi sull ammissibilità dei costi Carlo Palazzoli Italian Contact Point This programme is co- f i nanced by t he European Regional

Dettagli

Le opportunità di finanziamento. Trento 18/04/2012

Le opportunità di finanziamento. Trento 18/04/2012 Le opportunità di finanziamento Trento 18/04/2012 Pilastri del Mattone Internazionale 1 Piano di Formazione Nazionale 2 Creazione di un Database 3 Comunicazione ed Informazione 4 Piani di Formazione Locale

Dettagli

Programma MED. Project Management per i partners italiani. Cagliari, 25 ottobre 2010. Curzio Cervelli

Programma MED. Project Management per i partners italiani. Cagliari, 25 ottobre 2010. Curzio Cervelli Programma MED Project Management per i partners italiani Cagliari, 25 ottobre 2010 Segretariato Tecnico Congiunto (STC) Programma MED Sommario: 1. Ruolo del capo fila e dei partners 2. Calendario attivitá

Dettagli

CULTURA 2007. Andrea Pignatti. Andrea Pignatti

CULTURA 2007. Andrea Pignatti. Andrea Pignatti Presentazione Programma Piacenza, 15 luglio 2010 Programmi a gestione decentrata Programmi a gestione diretta Fondi Strutturali Le tipologie di finanziamento UE OGGI Obiettivo Convergenza Obiettivo Competitività

Dettagli

ALLEGATO 5 BUDGET INDICAZIONI RELATIVE ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO DI PROGETTO

ALLEGATO 5 BUDGET INDICAZIONI RELATIVE ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO DI PROGETTO Invito a presentare proposte progettuali da finanziare a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 Obiettivo Specifico 1 Asilo - Obiettivo nazionale 1 Accoglienza/Asilo e Obiettivo nazionale

Dettagli

Come chiedere il finanziamento per KA1 e KA2

Come chiedere il finanziamento per KA1 e KA2 Come chiedere il finanziamento per KA1 e KA2 KA1 Mobilità per l'apprendimento dello staff Voci di spesa 1. Supporto organizzativo 2. Contributo Viaggio 3. Supporto agli individui 4. Contributo per il corso

Dettagli

I NUOVI INCENTIVI PROVINCIALI COME LEVA PER LO SVILUPPO

I NUOVI INCENTIVI PROVINCIALI COME LEVA PER LO SVILUPPO I NUOVI INCENTIVI PROVINCIALI COME LEVA PER LO SVILUPPO Trento, sala D. Guetti - 28 novembre 2012 AGEVOLAZIONI DELLA PROVINCIA DI TRENTO PER L IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE info: serv.finricsvil.apiae@provincia.tn.it

Dettagli

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Giuseppe Caruso Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MEDICINA TRASLAZIONALE VIA SOLAROLI, 17 - NO BILANCIO DI PREVISIONE 2012

DIPARTIMENTO DI MEDICINA TRASLAZIONALE VIA SOLAROLI, 17 - NO BILANCIO DI PREVISIONE 2012 PARTE SPESE Codice Denominazione Previsioni definitive anno 2011 Dipartimento Medicina VARIAZIONI IN AUMENTO VARIAZIONI IN DIMINUZIONE previsione anno 2012 01 RISORSE UMANE 145.005,26 15.175,01 129.830,25

Dettagli

RISORSE E PROGRAMMI UE European Project Management

RISORSE E PROGRAMMI UE European Project Management MASTER IN MANAGEMENT DEL GOVERNO LOCALE RISORSE E PROGRAMMI UE European Project Management Relatore: Francesco Riganti Risorse e Programmi dell UE e Metodologie di accesso Strumenti di Programmazione 2007-2013:

Dettagli

Spazio Alpino Venezia 27 ottobre 2008. Cooperazione territoriale europea 2007-2013 - Programma Spazio Alpino

Spazio Alpino Venezia 27 ottobre 2008. Cooperazione territoriale europea 2007-2013 - Programma Spazio Alpino INFO-DAY Spazio Alpino Venezia 27 ottobre 2008 Cooperazione territoriale europea 2007-2013 - Programma Spazio Alpino Alpine Space Programme 2007 2013 area di cooperazione Chiusura Idea progetto e costruzione

Dettagli

I G17H03000130011 Sistema Monitoraggio Investimenti Pubblici

I G17H03000130011 Sistema Monitoraggio Investimenti Pubblici Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica Sistema CUP: differenze tra spese di sviluppo e di gestione M I P G17H03000130011 Sistema Monitoraggio Investimenti Pubblici

Dettagli

La gestione del progetto: aspetti finanziari

La gestione del progetto: aspetti finanziari Seminario di assistenza tecnica alla gestione dei Progetti Multilaterali di Trasferimento dell Innovazione (TOI 2013) Roma, 8 novembre 2013 ISFOL Sala Auditorium La gestione del progetto: aspetti finanziari

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA (sarà allegata al bando di concorso e pubblicata sulla Guida dei Master)

SCHEDA RIEPILOGATIVA (sarà allegata al bando di concorso e pubblicata sulla Guida dei Master) SCHEDA RIEPILOGATIVA (sarà allegata al bando di concorso e pubblicata sulla Guida dei Master) FACOLTA PROPONENTE RIFERIMENTI DELLA DELIBERA DEL CONSIGLIO DI FACOLTA DI APPROVAZIONE DELL INIZIATIVA FORMATIVA

Dettagli

126.926.088,47 126.926.088,47 1111 Competenze fisse al personale docente e ai ricercatori a tempo

126.926.088,47 126.926.088,47 1111 Competenze fisse al personale docente e ai ricercatori a tempo Ente Codice 000061130000000 Ente Descrizione UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA (ATENEO) Categoria Universita' Sotto Categoria UNIVERSITA Periodo ANNUALE 2014 Prospetto PAGAMENTI PER CODICI GESTIONALI Importi

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO

ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO L organizzazione di un progetto è la realizzazione del processo di pianificazione. In altre parole, organizzare significa far funzionare le cose. Nello specifico, implica una

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione per gli Affari Internazionali Ufficio IV - Programmazione e gestione dei fondi strutturali europei e nazionali

Dettagli

5.1 Organizzazione delle fonti di finanziamento e coinvolgimento del settore privato

5.1 Organizzazione delle fonti di finanziamento e coinvolgimento del settore privato 5. IL PIANO FINANZIARIO 5.1 Organizzazione delle fonti di finanziamento e coinvolgimento del settore privato La predisposizione del piano finanziario per il POR della Basilicata è stata effettuata sulla

Dettagli

La gestione finanziaria dei progetti

La gestione finanziaria dei progetti Progettazione sociale ed europea per le Associazioni Culturali La gestione finanziaria dei progetti Torino 18 Marzo 2014 1 Pianificazione economico finanziaria Uno dei momenti della pianificazione è la

Dettagli

Il Programma Urbact II

Il Programma Urbact II Il Programma Urbact II Indice dei contenuti Le caratteristiche del Programma Obiettivi e Priorità Tematiche Ambito Geografico ed Attori Eleggibili Risorse Finanziarie La candidatura: indicazioni per la

Dettagli

Allegato A) deliberazione nr. 41 d.d. 30.12.2015

Allegato A) deliberazione nr. 41 d.d. 30.12.2015 CONTO ECONOMICO A) Valore della produzione 5.024.843,87 I) Ricavi da vendita e prestazioni 4.829.727,50 R.S.A. - Casa di Soggiorno 4.156.522,50 R.S.A 4.036.527,40 Retta sanitaria 2.449.941,78 Retta residenziale

Dettagli

Il Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo 2007-2013

Il Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo 2007-2013 Il Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo 2007-2013 Informazioni generali e stato di attuazione 1. Le finalità Il Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo 2007-2013 fa parte nella componente di cooperazione

Dettagli

PIANO DEGLI INTERVENTI

PIANO DEGLI INTERVENTI DEL. CIPE N. 7/2006 PROGRAMMI OPERATIVI DI SUPPORTO ALLO SVILUPPO 2007-2009 ADVISORING PER LO SVILUPPO DEGLI STUDI DI FATTIBILITA E SUPPORTO ALLA COMMITTENZA PUBBLICA PIANO DEGLI INTERVENTI ALLEGATO 1

Dettagli

Kickoff meeting progetti LIFE+ 2007 Questionario

Kickoff meeting progetti LIFE+ 2007 Questionario Domanda 1. Il costo per adempimenti burocratico - amministrativi può essere rendicontato sul LIFE; se sì, in quale categoria di spesa? Kickoff meeting progetti LIFE+ 2007 Questionario 2. Se è prevista

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FERRARA - BUDGET ECONOMICO 2014

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FERRARA - BUDGET ECONOMICO 2014 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FERRARA - BUDGET ECONOMICO 2014 A. PROVENTI OPERATIVI Sede Amministrativa Dipartimenti Totali Ateneo CA.PO.10 PROVENTI PROPRI EER RICAVI ES 22.159.400,00 1.374.400,00 23.533.800,00

Dettagli

Cabina di Regia del Mediterraneo

Cabina di Regia del Mediterraneo WORSHOP Salute del Mediterraneo Cooperazione territoriale e sostegno dei processi di sviluppo in ambito socio-sanitario: l esperienza della Regione Toscana in Tunisia Roma, 20 Maggio 2014 Cabina di Regia

Dettagli

Il budget: elementi introduttivi

Il budget: elementi introduttivi Il budget: elementi introduttivi Di cosa parliamo Il budget può essere visto con gli occhi dell erogatore dei finanziamenti (DG, agenzia, ecc) o con quelli di chi lo deve eseguire. Erogatore: Il budget

Dettagli

LEZIONI APPRESE DEGLI STAKEHOLDER DEI PROGETTI DI COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA

LEZIONI APPRESE DEGLI STAKEHOLDER DEI PROGETTI DI COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA LEZIONI APPRESE DEGLI STAKEHOLDER DEI PROGETTI DI COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA Venezia, Palazzo Grandi Stazioni 20 dicembre 2013 Benedetta Pricolo Regione del Veneto Unità di Progetto di Cooperazione

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale.

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale. DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Dettagli

UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (MARCHI, DISEGNI E MODELLI)

UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (MARCHI, DISEGNI E MODELLI) UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (MARCHI, DISEGNI E MODELLI) Il Presidente DECISIONE ADM-12-34 concernente la delega di poteri dell ordinatore Il Presidente dell Ufficio per l Armonizzazione

Dettagli

Progetto Atipico. Partners

Progetto Atipico. Partners Progetto Atipico Partners Imprese Arancia-ICT Arancia-ICT è una giovane società che nasce nel 2007 grazie ad un gruppo di professionisti che ha voluto capitalizzare le competenze multidisciplinari acquisite

Dettagli

Bilancio di Mandato 2003-2007 LE STRATEGIE Dr. Gianluigi Scannapieco Dr.ssa Marina Donadi. La salute, costruiamola insieme

Bilancio di Mandato 2003-2007 LE STRATEGIE Dr. Gianluigi Scannapieco Dr.ssa Marina Donadi. La salute, costruiamola insieme Bilancio di Mandato 2003-2007 LE STRATEGIE Dr. Gianluigi Scannapieco Dr.ssa Marina Donadi Il Bilancio di Mandato dell'azienda Ulss 9 Treviso La modalità di lavoro per la realizzazione del Bilancio di Mandato

Dettagli

DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45

DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45 DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45 1. NUMERO AZIONE 24 2. TITOLO AZIONE EDUCATIVA DOMICILIARE 3. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ Descrivere sinteticamente le attività che si intendono realizzare all interno

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI BANDO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI PER MISSIONI ARCHEOLOGICHE, ANTROPOLOGICHE, ETNOLOGICHE ITALIANE ALL ESTERO - ANNO 2013 - Articolo

Dettagli

Il Project Financing per il Social Housing: profili generali

Il Project Financing per il Social Housing: profili generali Il Project Financing per il Social Housing: profili generali Dott. Livio Pasquetti Studio Paratore Pasquetti & Partners Seminario introduttivo Strumenti finanziari alternativi per l»edilizia residenziale

Dettagli

Infoday Programma Spazio Alpino 2014-2020 Milano, 5 marzo 2015 Istruzioni per l uso

Infoday Programma Spazio Alpino 2014-2020 Milano, 5 marzo 2015 Istruzioni per l uso Infoday Programma Spazio Alpino 2014-2020 Milano, 5 marzo 2015 Istruzioni per l uso Emanuela Cazzaniga Regione Lombardia Thi s p r o g r a m m e is co- f i nanced by t he E ur op ean R eg i onal D ev el

Dettagli

Gestione ed amministrazione progettuale

Gestione ed amministrazione progettuale Gestione ed amministrazione progettuale Maja Novakov Gorizia, 14.1.2015 PROGRAMMA DELL INTERVENTO 1. I primi passi dopo l approvazione del progetto 2. Amministrazione e rendicontazione dei progetti europei

Dettagli

IL CIPE. Deliberazione n. 36 del 15 giugno 2007

IL CIPE. Deliberazione n. 36 del 15 giugno 2007 Deliberazione n. 36 del 15 giugno 2007 DEFINIZIONE DEI CRITERI DI COFINANZIAMENTO PUBBLICO NAZIONALE DEGLI INTERVENTI SOCIO STRUTTURALI COMUNITARI PER IL PERIODO DI PROGRAMMAZIONE 2007-2013 IL CIPE VISTA

Dettagli

MODULISTICA BANDO 2012

MODULISTICA BANDO 2012 MODULISTICA BANDO 2012 Allegato 1 DOMANDA DI ASSEGNAZIONE DEL COFINANZIAMENTO REGIONALE comprensiva delle dichiarazioni dei partner della rete che dovranno produrre una lettera su carta intestata e firmata

Dettagli

Seminario di informazione sulla gestione dei partenariati. Comenius Regio. Firenze 10 dicembre 2012 Sala Auditorium di Sant'Apollonia Firenze

Seminario di informazione sulla gestione dei partenariati. Comenius Regio. Firenze 10 dicembre 2012 Sala Auditorium di Sant'Apollonia Firenze Seminario di informazione sulla gestione dei partenariati Comenius Regio Firenze 10 dicembre 2012 Sala Auditorium di Sant'Apollonia Firenze COMENIUS REGIO LA STRUTTURA DEL BUDGET Stefania De Lellis Ufficio

Dettagli

Le linee guida per la rendicontazione

Le linee guida per la rendicontazione Horizon 2020 e del 3rd European Health Programme 2014-2020: overview della programmazione europea in tema di ricerca e salute pubblica e la gestione dei finanziamenti Le linee guida per la rendicontazione

Dettagli

STRUTTURE SANITARIE - CODICI GESTIONALI INCASSI

STRUTTURE SANITARIE - CODICI GESTIONALI INCASSI INCASSI Allegato "A" DESCRIZIONE VOCI ENTRATE DERIVANTI DALLA PRESTAZIONE DI SERVIZI E DALLA VENDITA DI BENI DI CONSUMO 1100 Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (ticket) 11.351.328,12

Dettagli

RICERCA SCIENTIFICA. Tabella 28 Fondi assegnati dall Amministrazione Centrale

RICERCA SCIENTIFICA. Tabella 28 Fondi assegnati dall Amministrazione Centrale RICERCA SCIENTIFICA Le risorse destinate nel 2007 alla ricerca scientifica sono state complessivamente pari a 7.445.235,62 di cui 2.269.331,38 trasferiti ai Dipartimenti dall Amministrazione centrale ed

Dettagli

l Assicurazione italiana in cifre luglio 2009

l Assicurazione italiana in cifre luglio 2009 l Assicurazione italiana in cifre luglio 29 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei

Dettagli

IL BUDGET. Che cos è il budget.

IL BUDGET. Che cos è il budget. IL BUDGET Che cos è il budget. Ogni progetto deve possedere una sostenibilità economica che permette la realizzazione delle attività e il raggiungimento degli obiettivi. Questa sostenibilità economica

Dettagli

F.S SPESE F.S.00 Disavanzo 0,00 F.S.01 ORGANI UNIVERSITARI E ATTIVITA' ISTITUZIONALI 0,00 F.S.01.01 GETTONI DI PRESENZA AI COMPONENTI DEGLI ORGANI

F.S SPESE F.S.00 Disavanzo 0,00 F.S.01 ORGANI UNIVERSITARI E ATTIVITA' ISTITUZIONALI 0,00 F.S.01.01 GETTONI DI PRESENZA AI COMPONENTI DEGLI ORGANI Chiave Descrizione Previsione iniziale 2010 Previsione assestata 2010 variazione + rispetto alla previsione assestata variazione - rispetto alla previsione assestata PREVISIONE 2011 F.S SPESE F.S.00 Disavanzo

Dettagli

Ministero della salute

Ministero della salute Ministero della salute Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie Guida alla Redazione dei Progetti CCM 2014 Al fine della stesura dei progetti CCM 2014, si illustra di seguito

Dettagli

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti!

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! I GEMELLAGGI AMMINISTRATIVI Cosa sono i gemellaggi? Strumento di cooperazione istituzionale pubblica finalizzato ad aiutare i Paesi Beneficiari ad acquisire

Dettagli

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione. Licenza commerciale o esercizio di vicinato

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione. Licenza commerciale o esercizio di vicinato SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA Le informazioni riportate in questo documento sono fornite dal franchisor e costruite sull analisi storica dell andamento dei punti vendita.

Dettagli

La fase preparatoria al progetto di cooperazione Leader Alcune indicazioni

La fase preparatoria al progetto di cooperazione Leader Alcune indicazioni La fase preparatoria al progetto di cooperazione Leader Alcune indicazioni Documento tecnico Novembre 2009 Documento realizzato nell ambito delle attività della Rete Rurale Nazionale e relative all'azione

Dettagli

Sorrisi di madri africane Campagna per la salute materna e infantile

Sorrisi di madri africane Campagna per la salute materna e infantile Sorrisi di madri africane Campagna per la salute materna e infantile Chi siamo Il CCM, Comitato Collaborazione Medica, è un Organizzazione Non Governativa e Onlus fondata nel 1968 a Torino da un gruppo

Dettagli

Prepararsi allo sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLD) Carlo Ricci Margot Van Soetendael FARNET Support Unit

Prepararsi allo sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLD) Carlo Ricci Margot Van Soetendael FARNET Support Unit Prepararsi allo sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLD) Carlo Ricci Margot Van Soetendael FARNET Support Unit IV Seminario nazionale Gruppi di Azione Costiera italiani FAVIGNANA 07 Maggio 2015 Dove

Dettagli

La cooperativa di servizi alla medicina generale per la gestione delle AFT/UCCP: obiettivi, struttura, processi, ruoli e persone

La cooperativa di servizi alla medicina generale per la gestione delle AFT/UCCP: obiettivi, struttura, processi, ruoli e persone La cooperativa di servizi alla medicina generale per la gestione delle AFT/UCCP: obiettivi, struttura, processi, ruoli e persone Milano 8 Giugno 2013 Gianfranco Piseri Obiettivi delle UCCP Coordinamento

Dettagli

PANORAMICA GENERALE SULLA GARANZIA GIOVANI Riunione Commissione Sindacale Roma 15 aprile 2014

PANORAMICA GENERALE SULLA GARANZIA GIOVANI Riunione Commissione Sindacale Roma 15 aprile 2014 Servizio Sindacale Giuslavoristico PANORAMICA GENERALE SULLA GARANZIA GIOVANI Riunione Commissione Sindacale Roma 15 aprile 2014 a cura del SERVIZIO SINDACALE GIUSLAVORISTICO Dipartimento Politico Sindacale

Dettagli

I Progetti territoriali

I Progetti territoriali I Progetti territoriali PROGETTI TERRITORIALI: IN SINTESI Chi? Che cosa? Enti pubblici Enti ecclesiastici/religiosi civilmente riconosciuti Enti nonprofit, cooperative e imprese sociali Progetti che: hanno

Dettagli

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE PARAGRAFO 1 Disposizioni generali La sovvenzione si basa sul principio del cofinanziamento, in quanto completa il contributo finanziario del beneficiario. L importo

Dettagli

Costi di personale e. Controlli di primo livello e certificazione delle spese Programma Sud Est Europa. Seminario

Costi di personale e. Controlli di primo livello e certificazione delle spese Programma Sud Est Europa. Seminario Costi di personale e Regole di flessibilità 10% e 20% nel Manuale di rendicontazione nazionale Seminario Controlli di primo livello e certificazione delle spese Programma Sud Est Europa Bologna 21 Settembre

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Emanuele Indirizzo Via del Ponte di Pantano, 25e Telefono 3299310050 Fax E-mail emanuele.morello@gmail.com Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute Via Solaroli, 17 28100 Novara

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute Via Solaroli, 17 28100 Novara RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 La Facoltà di Medicina adotta un bilancio annuale di previsione per l anno finanziario 2010 redatto in conformità a quanto previsto dal Regolamento di Ateneo

Dettagli

SPESA CAMERA - CONTI DEFINITIVI 2012

SPESA CAMERA - CONTI DEFINITIVI 2012 SPESA CAMERA - CONTI DEFINITIVI 2012 Quota avanzo di amministrazione da assegnare agli esercizi successivi titolo 1 spese correnti Categoria I. Deputati. RENZI = CHITI 176 289 430.49 176289430.49 Cap.

Dettagli

Sommario Premessa... 1 Costi del personale: organigramma e funzioni... 2 Costi per la sede... 4 Costi per spese correnti e servizi...

Sommario Premessa... 1 Costi del personale: organigramma e funzioni... 2 Costi per la sede... 4 Costi per spese correnti e servizi... Allegato 3 Relazione tecnica allegata all istanza ai sensi del co.8, art.6 della deliberazione 585/2012/R/Idr per la modifica dei costi di funzionamento della Segreteria Tecnica dell ATO genovese da riconoscere

Dettagli

STUDIO DEL MODELLO DI GESTIONE DEL SISTEMA IDRICO REGIONALE

STUDIO DEL MODELLO DI GESTIONE DEL SISTEMA IDRICO REGIONALE Allegato alla Delib.G.R. n. 50/38 del 5.12.2006 STUDIO DEL MODELLO DI GESTIONE DEL SISTEMA IDRICO REGIONALE 0. PREMESSE Come evidenziato nei documenti guida del nuovo periodo di programmazione dei fondi

Dettagli

SIOPE Pagina 1 PAGAMENTI PER CODICI GESTIONALI. Ente Codice 000141639000000 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA (ATENEO) Periodo ANNUALE 2013

SIOPE Pagina 1 PAGAMENTI PER CODICI GESTIONALI. Ente Codice 000141639000000 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA (ATENEO) Periodo ANNUALE 2013 SIOPE Pagina 1 Ente Codice 000141639000000 Ente Descrizione UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA (ATENEO) Categoria Universita' Sotto Categoria UNIVERSITA Periodo ANNUALE 2013 Prospetto PAGAMENTI PER CODICI

Dettagli

Programmazione 2014-2020 Cooperazione territoriale europea: Quadro giuridico e stato di attuazione

Programmazione 2014-2020 Cooperazione territoriale europea: Quadro giuridico e stato di attuazione Programmazione 2014-2020 Cooperazione territoriale europea: Quadro giuridico e stato di attuazione Michele Migliori Direzione Generale Programmazione Territoriale Intese Relazioni europee e internazionali

Dettagli

Come viene valutato un progetto nell ambito del programma Europe-Aid

Come viene valutato un progetto nell ambito del programma Europe-Aid Come viene valutato un progetto nell ambito del programma Europe-Aid Principi generali e metodologia M. Flavia Di Noto - 9 dicembre 2010 Venezia Fasi di una proposta di progetto presentata a Europe-Aid

Dettagli

LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER

LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER Indice INTRODUZIONE... 3 CF1 - SVILUPPARE IL CASO PER IL FUNDRAISING... 4 CF 1.1 : INDIVIDUARE LE NECESSITÀ DI FUNDRAISING DI UN ORGANIZZAZIONE NONPROFIT;...

Dettagli

rendiconto economico 2

rendiconto economico 2 rendiconto economico 034 rendiconto economico 2 In questa sezione del bilancio sociale Finpiemonte rappresenta, attraverso appositi prospetti, la dimensione economica e monetaria della gestione, secondo

Dettagli

Promuovere gli investimenti per la crescita e l occupazione

Promuovere gli investimenti per la crescita e l occupazione Promuovere gli investimenti per la crescita e l occupazione Presentazione del VI rapporto sulla coesione economica, sociale e territoriale in Europa 6 ottobre2014 Massimo Sabatini Politiche regionali e

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Firenze, 26 novembre 2014 Agenzia Erasmus + - Firenze Partenariati strategici KA2

Cambiare vita, aprire la mente. Firenze, 26 novembre 2014 Agenzia Erasmus + - Firenze Partenariati strategici KA2 Cambiare vita, aprire la mente. Firenze, 26 novembre 2014 Agenzia Erasmus + - Firenze Partenariati strategici KA2 Il nostro progetto è stato approvato e ora? Ecco i prossimi step da seguire: 2 Com è composto

Dettagli

Il budget può essere visto con gli occhi dell erogatore dei finanziamenti (donatore, agenzia di controllo, stato locale) o con quelli di chi lo deve

Il budget può essere visto con gli occhi dell erogatore dei finanziamenti (donatore, agenzia di controllo, stato locale) o con quelli di chi lo deve Padova 15.11.08 Il budget può essere visto con gli occhi dell erogatore dei finanziamenti (donatore, agenzia di controllo, stato locale) o con quelli di chi lo deve eseguire. Dato il titolo e la conoscenza

Dettagli

Linea A- SCHEDA DI PROGETTO. (DELIBERA n.309 del 16/04/2012)

Linea A- SCHEDA DI PROGETTO. (DELIBERA n.309 del 16/04/2012) Linea di intervento 5.3 Attivazione di iniziative mirate di marketing finalizzate a promuovere le risorse endogene e ad attrarre investimenti esterni nei settori avanzati c (DELIBERA n.309 del 16/04/2012)

Dettagli

CORSO IN ESPERTO DI METODI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI DALL UNIONE EUROPEA

CORSO IN ESPERTO DI METODI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI DALL UNIONE EUROPEA CORSO IN ESPERTO DI METODI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI DALL UNIONE EUROPEA SEDE del Corso: EuropeAurum, Largo Gardone Riviera Pescara QUOTA D ISCRIZIONE CON BORSA

Dettagli

1. PROGETTI CONGIUNTI PER LO SCAMBIO DEI RICERCATORI

1. PROGETTI CONGIUNTI PER LO SCAMBIO DEI RICERCATORI BANDO PER LA RACCOLTA DI PROGETTI CONGIUNTI DI RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA NELL AMBITO DEL PROGRAMMA ESECUTIVO PER LA COOPERAZIONE CULTURALE SCIENTIFICA E TECNOLOGICA FRA ITALIA E QUEBEC Nel quadro

Dettagli

L internazionalizzazione delle PMI nella programmazione regionale 2014-2020

L internazionalizzazione delle PMI nella programmazione regionale 2014-2020 I Fondi Europei per la competitività e l innovazione delle PMI campane: strategie e opportunità di finanziamento L internazionalizzazione delle PMI nella programmazione regionale 2014-2020 Dr. Ennio Parisi

Dettagli

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il trattato UE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Articolo 149 Contribuire allo sviluppo della qualità dell istruzione

Dettagli

NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti

NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti Stefano Benvenuti Lorenzo Gios CReMPE Regione Veneto Coordinamento

Dettagli

Gli accordi di mobilità extra-ue - finanziamento della mobilità studenti

Gli accordi di mobilità extra-ue - finanziamento della mobilità studenti Gli accordi di mobilità extra-ue - finanziamento della mobilità studenti Questa presentazione sarà divisa in due parti: 1. Dedicata all Azione 2 del programma Erasmus Mundus 2. Dedicata alla negoziazione

Dettagli

Con il supporto del Ministero italiano dello sviluppo economico PROGRAMMA

Con il supporto del Ministero italiano dello sviluppo economico PROGRAMMA www.cooperazioneallosviluppo.eu I programmi dell'unione europea alla cooperazione internazionale e all'aiuto allo sviluppo: metodologie, strumenti e progettazione Bruxelles, 9-20 luglio 2012 Con il supporto

Dettagli

DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45

DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45 DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45 1. NUMERO AZIONE 11 2. TITOLO AZIONE ASSISTENZA IGIENICO-SANITARIA AGLI ALUNNI GRAVEMENTE DISABILI FREQUENTANTI LA SCUOLA MATERNA, ELEMENTARE E MEDIA. 3. DESCRIZIONE DELLE

Dettagli

5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione

5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione 5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione Riferimenti normativi Codice di Misura Articoli 20 (a) (i) e 21 del Reg. (CE) N 1698/2005. Punto 5.3.1.1.1. dell allegato II

Dettagli

REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE COMPETITIVITA DEL SISTEMA REGIONALE POR FESR 2007/2013

REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE COMPETITIVITA DEL SISTEMA REGIONALE POR FESR 2007/2013 REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE COMPETITIVITA DEL SISTEMA REGIONALE POR FESR 2007/2013 COMITATO DI SORVEGLIANZA 11 GIUGNO 2015 Presentazione del RAE al 31 dicembre 2014 ASPETTI PRINCIPALI DEL RAE

Dettagli

Schema della Stampa del formulario di presentazione dei piani formativi aziendali concordati a valere sul Conto Formativo saldo 2008

Schema della Stampa del formulario di presentazione dei piani formativi aziendali concordati a valere sul Conto Formativo saldo 2008 LINEE GUIDA DEL 1 MARZO 2010 Schema della Stampa del formulario di presentazione dei piani formativi aziendali concordati a valere sul Conto Formativo saldo 2008 DENOMINAZIONE DEL PIANO: EVENTUALE ACRONIMO:

Dettagli

PON Sicurezza & PON Legalità

PON Sicurezza & PON Legalità PON Sicurezza & PON Legalità Confronto tra i programmi per la legalità nella precedente e nell attuale programmazione dei Fondi Comunitari Parte I Il PON "Sicurezza per lo Sviluppo Obiettivo Convergenza"2007-2013

Dettagli

Schema di riferimento per il business plan

Schema di riferimento per il business plan Schema di riferimento per il business plan 1 1. IDEA IMPRENDITORIALE 1.1 Descrizione dell idea imprenditoriale 1.2 Elementi di innovatività dell idea imprenditoriale 1.3 Relazione tra il contenuto tecnologico

Dettagli

L Europa ci aspetta! BENVENUTI!

L Europa ci aspetta! BENVENUTI! Ufficio Europa & Ufficio Politiche Giovanili L Europa ci aspetta! Seminario - Workshop sulla Progettazione Europea e non. BENVENUTI! COME SCRIVERE UN PROGETTO EUROPEO Mini - Guida per ogni tipo di programma

Dettagli

Il deficit fiscale di Venezia insulare: Venezia è ancora un progetto di interesse nazionale?

Il deficit fiscale di Venezia insulare: Venezia è ancora un progetto di interesse nazionale? Il deficit fiscale di Venezia insulare: Venezia è ancora un progetto di interesse nazionale? Pensare globalmente, agire localmente: i nuovi fondi strutturali europei per il periodo 2014-2020 Gian Angelo

Dettagli

PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2013-2014

PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2013-2014 PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2013-2014 Archivio Antico 6 Marzo 2014 La modernizzazione delle Università in Erasmus+: strumenti progettuali : tipologia di finanziamento e spese ammissibili Sara Pittarello

Dettagli

SEMINARIO FONDI STRUTTURALI DELL UE: Focus su Bulgaria, Croazia, Romania, Slovenia e Ungheria. Loggia dei Mercanti, Ancona 4 febbraio 2016

SEMINARIO FONDI STRUTTURALI DELL UE: Focus su Bulgaria, Croazia, Romania, Slovenia e Ungheria. Loggia dei Mercanti, Ancona 4 febbraio 2016 SEMINARIO FONDI STRUTTURALI DELL UE: Focus su Bulgaria, Croazia, Romania, Slovenia e Ungheria Loggia dei Mercanti, Ancona 4 febbraio 2016 PROGRAMMAZIONE 2014-2020 BUDGET ASSEGNATO: circa 33 miliardi di

Dettagli