L Elaborazione del Budget dei Progetti UE: Esempi, Buone Pratiche ed Errori più Diffusi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L Elaborazione del Budget dei Progetti UE: Esempi, Buone Pratiche ed Errori più Diffusi"

Transcript

1 DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICADIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA REGIONALE UNITARIA COMUNITARIA Dipartimento della Qualità Direzione Generale della Programmazione Sanitaria, dei Livelli di Assistenza e dei Principi Etici di Sistema Progetto Operativo di Assistenza Tecnica - POAT Salute Linea 7 - Regione Siciliana PON Governance e Assistenza Tecnica (FESR) L Elaborazione del Budget dei Progetti UE: Esempi, Buone Pratiche ed Errori più Diffusi Mirca Barbolini Progettazione Sanitaria ed Internazionale Consulente Formez PA Alessandro Pernice Progettazione Comunitaria e Affari Europei Consulente Formez PA Palermo 25/01/2012

2 Il Budget deve riflettere in modo preciso e coerente: le Attività del Progetto la Struttura Organizzativa e di Coordinamento le Risorse (umane, materiali) necessarie nel Tempo

3 Alcune Regole di Base per un Budget UE - Europeaid I costi per le risorse umane possono variare dal 30% ad un massimo del 50% del totale dei costi eleggibili* Il subappalto è limitato ad attività e servizi specifici (valutazioni, studi, materiale/strumenti di comunicazione; no farmaci e vaccini) C è una chiara distribuzione di risorse tra partner, corrispondente all attribuzione di responsabilità sulla base di pacchetti di lavoro (WP: Coordinamento-Gestione Amministrativa, Valutazione, Comunicazione/Disseminazione, Capitalizzazione dei Risultati) Il budget è distribuito adeguatamente negli anni di durata del progetto Dal budget si evincono chiaramente le attività programmate *Dipende dal tipo di progetto (governance, ricerca, scambio), dallo stato legale/risorse del proponente/partner (ONG, PA, Università, OI, etc.), e dalla presenza e capacità delle organizzazioni di supporto esistenti nei paesi dove si svolgono le attività

4 Alcune Regole di Base per un Budget UE - Europeaid Costi Eleggibili Costi dello staff assegnato al progetto (lordo) Viaggi e spese correlate Infrastrutture (piccoli investimenti) Acquisto o affitto di equipaggiamento e materiali Beni di consumo (no farmaci e vaccini) Costi uffici e veicoli Costi amministrativi Imprevisti - Riserva (max. 5% dei costi diretti eleggibili; richiede l autorizzazione dell ADG) Costi Non Eleggibili Debiti Interessi Costi di altri progetti Acquisto di terreni o immobili Perdite da cambio di valuta Tasse

5 Un Esempio: Costruiamo Il Budget di un Progetto UE Titolo Progetto: Miglioramento della Governance delle Pubbliche Amministrazioni per l'organizzazione e Gestione di Servizi Socio-Sanitari Capofila: Spagna - Regione della Catalogna Partners: Francia: Regione Alpi-Provenza-Costa Azzurra Siria: Governorati di Lattakia e Tartous - OI Libano: Municipalità Harat Hreik, Ghobeiry, Burj Al Barajneh (Beirut Sud) - OI Durata: 36 mesi Budget: Euro Contributo Richiesto: Euro (88% Totale dei Costi Eleggibili)

6 Un Esempio: Costruiamo Il Budget di un Progetto UE Attività: 1. Coordinamento e Programmazione 2. Formazione del personale delle Pubbliche Amministrazioni al Governo dei servizi Sanitari-Socio/Sanitari (programmazione e gestione tecnica e finanziaria) 2.1 Formazione del personale sanitario: Salute Materno- Infantile, Gestione Malattie Croniche 2.2 Formazione del personale delle scuole all organizzazione di eventi di screening/promozione (misure antropometriche, igiene, salute orale, vaccinazioni). 3. Organizzazione di attività di promozione-screening: vaccinazioni, salute materna, igiene. 4. Supporto all informatizzazione dei servizi sanitari (assistenza tecnica ed equipaggiamento). 5. Organizzazione di visite studio in Spagna 6. Organizzazione viaggi condivisione/scambio di buone pratiche Libano-Siria

7 STRUTTURA ORGANIZZATIVA E DI COORDINAMENTO Tavolo di Coordinamento (2 persone di ogni paese partner) Supporto al Coordinamento -TA Francia Coordinatore Generale Spagna Amministratore Spagna Coordinatore/ Focal Point Libano + Assistente amministrativo (OI) Coordinatore/ Focal Point Siria + Assistente amministrativo (OI) Coordinatori Territoriali/ Centri Salute Libano Coordinatori Territoriali/ Centri di Salute Libano Coordinatori Territoriali/ Centri di Salute Libano Coordinatori Territoriali/ Centri di Salute Siria Coordinatori Territoriali/ Centri di Salute Siria

8 Le Risorse Umane dedicate al Progetto -Coordinatore di Progetto - Spagna (part time 33%) -Supporto Tecnico al Coordinamento AT - Francia (20% tempo) -Coordinatori Libano - Siria (Focal Points) OI (2 a tempo pieno) -Coordinatori territoriali/centri di Salute (Amm. Locali) (5 a tempo pieno*2 anni) -Staff tecnico progetto (Sanità - Educazione) (2 persone*5 centri di salute, part time-30%) -Amministratore del Progetto - Spagna (part time-25%) -Assistenti amministrativi Siria - Libano OI (2 persone part time-33%) NB: Il nr. e il tempo delle risorse umane dedicate al progetto dipende dal tipo di progetto (governance, ricerca, scambio), dallo stato legale/risorse del proponente/partner (ONG, PA, Università, OI, etc.), e dalla presenza e capacità delle organizzazioni di supporto esistenti nei paesi dove si svolgono le attività

9 ATTIVITÀ E CALCOLO DEI COSTI RELATIVI: 1. Coordinamento e programmazione delle attività Voli INT: 2 persone x 4 gg x 8 volte x Libano-Siria (S/L) (16 viaggi) Trasporto locale Libano-Siria (16 viaggi x 200 Euro) Perdiem: 2 persone x 4 gg x 8 volte x S/L x 100 Euro (6400 Euro) 2. Formazione del personale delle pubbliche amministrazioni al governo dei servizi sanitari-socio/sanitari (programmazione; gestione tecnica e finanziaria) Voli INT: 1 persona x 7 gg x 8 volte x S/L (8 viaggi) Trasporto locale Libano-Siria (8 viaggi x 200 Euro) Perdiem: 1 persona x 7 gg x 8 volte x 170 Euro (9520 Euro) Tutoraggio a distanza: (5000 Euro) NB: Il Perdiem è stabilito in base alle tariffe UE per Paese en.htm

10 ATTIVITÀ E CALCOLO DEI COSTI RELATIVI: 2.1 Formazione del personale sanitario: Salute Materno- Infantile, Gestione Malattie Croniche, altro (Diretta e a Distanza) Voli INT: 2 persone x 7 gg x 8 volte x S/L (16 viaggi) Trasporto locale Libano-Siria (16 viaggi x 200 Euro) Perdiem : 2 persone x 7 gg x 8 volte x 170 Euro (19040 Euro) Tutoraggio a distanza: (5000 Euro) Organizzazione di seminari formativi personale sanitario Libano- Siria Perdiem personale sanitario locale 20 persone x1gg x 8 volte x 12 Euro a persona (1920 Euro) Organizzazione seminario/pranzo 20 persone x 1 gg x 8 volte x 10 Euro a persona (1600 Euro) 2.2 Formazione del personale delle scuole all organizzazione di eventi di screening/promozione (misure antropometriche, igiene, salute orale, vaccinazioni) (6 moduli*10 persone* 100 Euro a Seminario - Siria-Libano) Formatori: Coordinatori Territoriali/Centri di Salute

11 ATTIVITÀ E CALCOLO DEI COSTI RELATIVI: 3. Organizzazione di attività di promozione-screening (vaccinazioni, salute materna, igiene): 2 campagne per anno Siria-Libano*1000 Euro per campagna) 4. Supporto all informatizzazione dei servizi sanitari Voli INT: 1 persone x 7 gg x 8 volte x S/L (8 viaggi) Trasporto locale Libano-Siria (8 viaggi x 200 Euro) Perdiem : 1 persona x 7 gg x 8 volte x S/L x 170 Euro (9520 Euro) Tutoraggio a distanza: (3000 euro) 5. Organizzazione di visite studio in Spagna (1 viaggio x 12 persone x 7 gg) Voli INT : 12 voli x 700 euro (8400 Euro) Perdiem: 12 persone x 7 gg x 150 euro (12600 Euro) 6. Organizzazione viaggi condivisione/scambio di buone pratiche Libano- Siria Trasporto locale Siria-Libano (2 volte*20 persone*200 Euro) Perdiem: 2 volte*2 gg*20 persone*70 Euro/persona/gg

12 CALCOLO DEI COSTI: FORNITURE, SERVIZI di SUPPORTO, Costi Amministrativi Fornitura di Equipaggiamento Sanitario e Presidi Vari Equipaggiamento Salute Materna Equipaggiamento vaccinazioni Fornitura PCs per i Centri di Salute e Municipi Servizi Subappaltati Audit delle spese Indagine Preliminare e Valutazione Finale Traduzioni/interpretariato Servizi Finanziari Strumenti di Comunicazione/Disseminazione dei risultati (strutturazione di un sito web, elaborazione di poster e materiale informativo) NB: è previsto un massimo di euro per appalto, per un totale di Euro); costi di Comunicazione disseminazione (siti web, mat. pubblicitario), valutazione, studi/assistenza tecnica specifica, audit (ENPI) Costi Amministrativi (7% totale costi eleggibili) Riserva per Imprevisti (massimo 5% subtotale dei costi eleggibili)

13 Durata complessiva 36 mesi Costi 1. Risorse Umane (stipendi al lordo di contributi previdenziali e altri oneri) Costi Personale: Ruolo, n. persone (specificare se part time o full time), durata complessiva 1.1 Personale Tecnico Unità Il Budget n. di unità Costo Unitario (in EUR) Costo totale (in EUR) Unità n. di unità Costo Unitario (in EUR) Costo totale (in EUR) Coordinatore di Progetto-SP (part time 33%) Per mese , ,00 Per mese , , SupportoTecnico al coordinamento FR (20%) Per mese , ,00 Per mese , , Coordinatori Nazionali Siria Libano-Focal Point-OI (2 persone, tempo pieno) Per mese , ,00 Per mese , , Coordinatori Territoriali/Centri di Salute (5 persone a tempo pieno*2 anni) Per mese , ,00 Per mese , , Staff tecnico progetto (Sanità-Educazione) (2 persone*5 centri di salute, part time - 30%) Per Mese , ,00 Per mese , , Assistenza tecnica specifica (3 persone) (224gg*170 Euro/gg) (attività 2, 4) Per giorno , ,00 Per giorno , , Staff Amministrativo e di Supporto Amministratore del Progetto-SP (part time 25%) Per mese , ,00 Per mese , , Assistenti amministrativi Siria Libano (part time*2 persone, 33%) Per mese , ,00 Per mese , ,00 Totale Risorse Umane , ,00 2. Viaggi TOTALE Anno % Totale Costi Eleggibili Volo (Da-A; n. persone*n. volte) (rif. Attività) Missioni Coordinamento (Barcellona/Marsiglia-Beirut)(2 persone*4 gg*8 volte); attività 1 Per viaggio , ,00 Per viaggio 8 700, , Missioni Esperti (Barcellona/Marsiglia-Beirut/Damasco); attività 2, 4 Per viaggio , ,00 Per viaggio , , Viaggi Beirut-Damasco Coordinamento/Formazione, attività 1, 2, 4 Per viaggio , ,00 Per viaggio , , Viaggio studio Libano-Siria/Spagna (1*12 persone*7 gg) Per viaggio , ,00 Per viaggio , , Viaggi condivisione/scambio buone pratiche Libano-Siria (2 volte*20 persone) Per viaggio , ,00 Per viaggio , ,00

14 2.2 Per diem (alloggio, pasti e viaggi locali) Il Budget Perdiem (n. gg * n. volte *n. persone * diaria) (rif. Attività) Perdiem missioni Coordinamento (Barcellona/Marsiglia-Beirut);(2 persone*4 gg*8 volte); attività Perdiem viaggio studio Libano-Siria/Spagna (1*12 persone*7 gg*150 Euro) Perdiem viaggi condivisione/scambio buone pratiche Libano-Siria (2 volte*2 gg*20 persone*70 Eur/persona/gg) Per gg , ,00 Per gg , ,00 Per gg , ,00 Per gg , ,00 Per gg 80 70, ,00 Per gg 40 70, ,00 Totale Viaggi , ,00 3. Infrastrutture Piccoli investimenti (piccoli lavori infrastrutturali, acquisto equipaggiamento specifico per attività, altro) 3.1 Riabilitazione Centri di Salute Beirut (*3) Per Lavoro ,00 Per Lavoro , Riabilitazione Centri di Salute Damasco (*2) Per Lavoro ,00 Per Lavoro ,00 Totale Infrastructure , ,00 4. Equipaggiamento e forniture Acquisto o noleggio veicoli/equipaggiamento (rif. Attività) 12.6% Totale Costi Eleggibili 4.1 Acquisto Equipaggiamento Salute Materna (Attività 2, 3) Per unità , ,00 Per unità , , Acquisto equipaggiamento vaccinazioni (Attività 2, 3) Per unità , ,00 Per unità , , Fornitura PCs per i centri di Salute e Municipi (Attività 4) Per unità 8 900, ,00 Per unità 8 900, , Arredamento centri di Salute (quota) Per unità 5 500, ,00 Per unità 5 500, , Equipaggiamento per ufficio Per unità 0,00 Per unità 0, Altro Per unità 0,00 Per unità 0,00 Totale Equipaggiamento e forniture , ,00 4.5% Totale Costi Eleggibili

15 Uffici Il Budget Affitto (o quota) di uffici, utenze e mantenimento 5.1 Affitto Ufficio Beirut (quota) Per mese ,00 Per mese 0, Affitto Ufficio Damasco Per mese , ,00 Per mese , , Utenze e mantenimento (tel/fax, elettricità/riscaldamento, manutenzione) Per mese , ,00 Per mese , , Costo veicoli Affitto (o quota), o acquisto di veicoli, carburante e assicurazione Affitto Veicoli Beirut-Damasco (quota) Per mese , ,00 Per mese , , Carburante e assicurazione auto Damasco Per mese , ,00 Per mese , , Altro Per mese 0,00 Per mese 0,00 Total Uffici , ,00 6. Servizi Subappaltati Assistenza Tecnica esterna, studi-pubblicazioni-ricerca, audit, valutazione esterna, conferenze e seminari, azioni e prodotti di comunicazione/informazione, servizi finanziari (garanzie bancarie) 10.6% Totale Costi Eleggibili 6.1 Costi di Audit Per servizio 0,00 Per servizio 0, Indagine Preliminare e Valutazione Finale Per servizio , ,00 Per servizio , , Traduzioni, interpretariato Per servizio , ,00 Per servizio , , Servizi Finanziari Per servizio 36 35, ,00 Per servizio 12 35,00 420, Metodi e materiali di comunicazione/disseminazione Per attività , ,00 Per attività , ,00 Totale Servizi Subappaltati , ,00 3.6% Totale Costi Eleggibili

16 7. Altro Il Budget Costi delle Attività Specifiche del Progetto 7.1 Organizzazione seminari di formazione del personale sanitario sulla Salute Materno-Infantile-Gestione Malattie Croniche (20 persone*1 gg*8 volte*10 Euro a persona) x Siria-Libano (attività 2.1) IPerdiem partecipazione ai seminari di formazione Salute Materno- Infantile/Gestione Malattie Croniche (20 persone*1 gg*8 volte*12 Euro a persona) x Siria-Libano; (attività 2.1) 7.2 Formazione del personale delle scuole all organizzazione di eventi di screening/promozione Libano-Siria (1 gg*6 moduli*10 persone*2) (attività 2.2) 7.3 Organizzazione di attività di promozione-screening: vaccinazioni, salute materna, igiene; Libano-Siria (2 campagne per anno*2*1000 Euro) (attività 3) 7.4 Supporto tecnico/tutoraggio a distanza (MCH, NCD, Governance, Sistemi Informativi Per seminario , ,00 Per seminario 8 200, ,00 Per seminario , ,00 Per seminario , ,00 Per seminario , ,00 Per seminario 6 100,00 600,00 Per Campagna , ,00 Per Campagna , ,00 Per Servizio , ,00 Per Servizio 8.000,00 Subtotale Altro , ,00 8. Subtotale costi eleggibili diretti (1-7) , ,00 9. Riserva Per Imprevisti (massimo il 5% di 8) , , Totale costi diretti eleggibili (8+9) , , Costi amministrativi (massimo 7% di 10) ,50 (6%) costi diretti , Total costi eleggibili (10+11) , ,00

17 Alcune Indicazioni desunte da questo Budget (% Totale Costi Eleggibili) Risorse umane: 43.3% Infrastrutture: 12.6% Equipaggiamento-Forniture: 4.5% Uffici, veicoli: 10.6% Servizi subappaltati: valutazioni, studi, audit materiale/strumenti di comunicazione) (3.6% Euro) Riserva per Imprevisti: 5% Costi Amministrativi: 6%

18 Le Principali Criticità del Budget UE AREA Budget IVA PRINCIPALI CRITICITÀ Staff o Subcontractor Public Official o not Public Official I costi sono da calcolare al lordo o al netto di IVA? POSSIBILI SOLUZIONI Chi paga i contributi? Se il partner si fa carico di una quota dei contributi è staff, altrimenti subcontractor Il dipendente pubblico è un public official, il personale pagato con i fondi del progetto non lo è In linea generale i costi sono da intendersi al netto di IVA, salvo nel caso degli enti pubblici che non recuperano l IVA

19 I Criteri di Valutazione del Budget ENPI: Le attività del progetto sono riflesse in modo appropriato nel budget? Il rapporto tra costi stimati e risultati attesi è soddisfacente? Il budget è programmato in modo logico e distribuito in modo adeguato durante la durata del progetto?

20 Regole Fondamentali del Budget - Progetti ENPI Il Totale dei costi eleggibili è compreso tra e 2 M. Euro, ad eccezione della Priorità 4 per la quale è ammesso un limite minimo di Il subappalto: è previsto un massimo di euro per appalto, per un totale di Euro) (comunicazione, valutazione, studi specifici, assistenza tecnica?) Il totale dei costi eleggibili del progetto non può cambiare più del 20% dalla Concept Note alla Full Application Il contributo richiesto non può essere maggiore del 90% del totale dei costi eleggibili 50% dei costi eleggibili devono essere allocati per attività nei paesi non UE partecipanti al progetto

21 Regole Fondamentali del Budget - Progetti ENPI Progetti NON Eleggibili Contributi individuali per la partecipazione a seminari, workshop, conferenze etc. Borse di studio individuali Attività orientare alla ricerca accademica pura Studi Conferenze non inserite nell ambito di una programmazione più ampia

22 Esempio del Budget del progetto A.P.E.R (Enpi cbc IT-TU) finanziato

23 Esempio delle categorie di spesa Risorse umane (APPLICANT)

24 Tabella E: 40% dei costi totali per attività realizzate in Tunisia

25 Errori da evitare nella stesura del Budget: Non indicare per il Capo Fila (applicant del progetto) le figure del project coordinator, del financial manager e del communication manager, raccomandate anche dalle Guidelines for applicants - section 2.6, al fine di garantire una buona gestione del progetto; Esternalizzare interamente la gestione del progetto con riferimento al Capo Fila (applicant del progetto) che è direttamente responsabile della realizzazione del Progetto; Includere i costi del personale degli associati al progetto in altre categorie di spesa piuttosto che solo sulla voce viaggi e alloggi ; Dimenticare di preparare la tabella E, che prevede un 50% dei costi per la realizzazione di attività da svolgere nei paesi della riva sud del Mediterraneo; Dimenticare il cofinanziamento del 10% che deve essere incluso nel costo totale del progetto ( , ,00 ); Includere costi di preparazione per il progetto che in questo programma non sono ammessi.

26 Gli errori più comuni (da Valutatore) Il costo delle risorse umane risulta alto (70% totale spese eleggibili), con un numero elevato di persone i cui costi sono interamente attribuiti al progetto (coordinatore, vice coordinatore, coordinatore delle attività, assistente al coordinamento) (Sostenibilità?) I costi di uffici, veicoli e infrastrutture sono interamente attribuiti al costi del progetto (debole presenza nel paese, bassa sostenibilità?) Il valore del subappalto è alto (50-70% totale spese eleggibili), e nella maggioranza dei casi è stato impiegato per esperti, viaggi, conferenze (capacità del partenariato, sostenibilità?) La maggior parte delle spese eleggibili per le risorse umane sono a vantaggio di 1 solo partner, così pure le risorse complessive del progetto Gran parte delle risorse disponibili sono impiegate durante il primo anno e non c è evidenza di attività nei paesi Non UE partner nel mediterraneo (Cooperazione tra Paesi?) La presenza di comitati incaricati del coordinamento, supporto tecnico e scientifico del progetto può essere valutata non positivamente se questi non hanno un ruolo definito, se complicano eccessivamente la struttura organizzativa, e se hanno costi elevati (costo-efficacia?)

27 Lavori di Gruppo Pensando al vostro Progetto: Attività, Struttura Organizzativa, Partenariato, Tempi Elaborate il Budget utilizzando lo schema specifico (Tab. A), e gliesempia disposizione Buon Lavoro!!!

Approfondimento sui Programmi ENPI CBC MED ENPI Italia Tunisia

Approfondimento sui Programmi ENPI CBC MED ENPI Italia Tunisia DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICADIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA REGIONALE UNITARIA COMUNITARIA Dipartimento della Qualità Direzione Generale della Programmazione Sanitaria, dei Livelli

Dettagli

Alcune azioni del Bando VII PQ HEALTH - SALUTE 2013, Innovation 1. che riflettono le priorità del PSR

Alcune azioni del Bando VII PQ HEALTH - SALUTE 2013, Innovation 1. che riflettono le priorità del PSR DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICADIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA REGIONALE UNITARIA COMUNITARIA Dipartimento della programmazione e dell ordinamento del Servizio sanitario nazionale

Dettagli

Preparare un progetto su bandi EuropeAid

Preparare un progetto su bandi EuropeAid Venezia 9 Dicembre 2010 Preparare un progetto su bandi EuropeAid Marco Pasini Regione Veneto Ufficio del Consigliere Diplomatico Sede di Bruxelles Progetto Europeo Progettare = pensare, ideare qualcosa

Dettagli

La gestione del progetto: aspetti finanziari

La gestione del progetto: aspetti finanziari Seminario di assistenza tecnica alla gestione dei Progetti Multilaterali di Trasferimento dell Innovazione (TOI 2013) Roma, 8 novembre 2013 ISFOL Sala Auditorium La gestione del progetto: aspetti finanziari

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il budget di progetto e le tipologie di spese ammissibili Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Il budget del progetto

Dettagli

Il budget: elementi introduttivi

Il budget: elementi introduttivi Il budget: elementi introduttivi Di cosa parliamo Il budget può essere visto con gli occhi dell erogatore dei finanziamenti (DG, agenzia, ecc) o con quelli di chi lo deve eseguire. Erogatore: Il budget

Dettagli

Regole di ammissibilità e predisposizione del budget FONDO EUROPEO RIFUGIATI

Regole di ammissibilità e predisposizione del budget FONDO EUROPEO RIFUGIATI Regole di ammissibilità e predisposizione del budget FONDO EUROPEO RIFUGIATI 2 Indice 1. Obiettivo della presentazione 2. Criteri di ammissibilità 3. Voci di costo del budget A. Costi del personale; B.

Dettagli

Spazio Alpino Venezia 27 ottobre 2008. Cooperazione territoriale europea 2007-2013 - Programma Spazio Alpino

Spazio Alpino Venezia 27 ottobre 2008. Cooperazione territoriale europea 2007-2013 - Programma Spazio Alpino INFO-DAY Spazio Alpino Venezia 27 ottobre 2008 Cooperazione territoriale europea 2007-2013 - Programma Spazio Alpino Alpine Space Programme 2007 2013 area di cooperazione Chiusura Idea progetto e costruzione

Dettagli

Una carrellata veloce per ricapitolare

Una carrellata veloce per ricapitolare Una carrellata veloce per ricapitolare Un budget deve: Comprendere tutte le entrate e le spese necessarie per la realizzazione del progetto. Formare un quadro coerente tra costi e attività previste. Essere

Dettagli

Budget e Rendicontazione Finanziaria

Budget e Rendicontazione Finanziaria Budget e Rendicontazione Finanziaria DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO ALLA REDAZIONE DEL BUDGET 2 1. DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO

Dettagli

Introduzione alla progettazione europea!!! - Elementi e strumenti di pianificazione e gestione economica finanziaria!!!!!

Introduzione alla progettazione europea!!! - Elementi e strumenti di pianificazione e gestione economica finanziaria!!!!! 1 Introduzione alla progettazione europea - Elementi e strumenti di pianificazione e gestione economica finanziaria Struttura tipo di un budget europeo Voce di costo Spesa stimata A Staff 100.000,00 B

Dettagli

Infoday Programma Spazio Alpino 2014-2020 Milano, 5 marzo 2015 Istruzioni per l uso

Infoday Programma Spazio Alpino 2014-2020 Milano, 5 marzo 2015 Istruzioni per l uso Infoday Programma Spazio Alpino 2014-2020 Milano, 5 marzo 2015 Istruzioni per l uso Emanuela Cazzaniga Regione Lombardia Thi s p r o g r a m m e is co- f i nanced by t he E ur op ean R eg i onal D ev el

Dettagli

Luisa Marconi AOU Meyer - Firenze. Milano - 13 Aprile 2012

Luisa Marconi AOU Meyer - Firenze. Milano - 13 Aprile 2012 Luisa Marconi AOU Meyer - Firenze Milano - 13 Aprile 2012 Le tematiche del progetto Le politiche Sanitarie in ambito europeo ed internazionale partecipazione alla fase ascendente bottom up La partecipazione

Dettagli

Il Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo 2007-2013

Il Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo 2007-2013 Il Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo 2007-2013 Informazioni generali e stato di attuazione 1. Le finalità Il Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo 2007-2013 fa parte nella componente di cooperazione

Dettagli

Come compilare il ConceptNote

Come compilare il ConceptNote MEDITERRANEAN SEA BASIN PROGRAMME 2007-2013 Call for proposals for Strategic Projects Università di Cagliari Direzione Relazioni Internazionali Direzione Ricerca e territorio Come compilare il ConceptNote

Dettagli

CORSO IN ESPERTO DI METODI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI DALL UNIONE EUROPEA

CORSO IN ESPERTO DI METODI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI DALL UNIONE EUROPEA CORSO IN ESPERTO DI METODI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI DALL UNIONE EUROPEA SEDE del Corso: EuropeAurum, Largo Gardone Riviera Pescara QUOTA D ISCRIZIONE CON BORSA

Dettagli

Come viene valutato un progetto nell ambito del programma Europe-Aid

Come viene valutato un progetto nell ambito del programma Europe-Aid Come viene valutato un progetto nell ambito del programma Europe-Aid Principi generali e metodologia M. Flavia Di Noto - 9 dicembre 2010 Venezia Fasi di una proposta di progetto presentata a Europe-Aid

Dettagli

INTERREG IV ITALIA-AUSTRIA

INTERREG IV ITALIA-AUSTRIA INTERREG IV ITALIA-AUSTRIA AUSTRIA Seminario tecnico Note operative per la rendicontazione della spesa Venezia, 15.02.2013 Elisa Bertoni - Direzione Programmazione Katia Bellio - Direzione Industria e

Dettagli

LA GES TIONE DEL PROGETTO: AS PETTI FINANZIARI

LA GES TIONE DEL PROGETTO: AS PETTI FINANZIARI Progetto Leonardo da Vinci Trans fer Of Innovation Annualità 2010 NJ ESD Nuove profes s ionalità attravers o le competenze per lo s viluppo s os tenibile New Jobs through ESD Competencies LLP-LDV-TOI-10-IT-490

Dettagli

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE PARAGRAFO 1 Disposizioni generali La sovvenzione si basa sul principio del cofinanziamento, in quanto completa il contributo finanziario del beneficiario. L importo

Dettagli

ALLEGATO 5 BUDGET INDICAZIONI RELATIVE ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO DI PROGETTO

ALLEGATO 5 BUDGET INDICAZIONI RELATIVE ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO DI PROGETTO Invito a presentare proposte progettuali da finanziare a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 Obiettivo Specifico 1 Asilo - Obiettivo nazionale 1 Accoglienza/Asilo e Obiettivo nazionale

Dettagli

P.I.C. INTERREG IIIΑ GRECIA-ITALIA PERIODO DI PROGRAMMAZIONE 2000-2006 LINEE GUIDA PER LA REVISIONE CONTABILE MAGGIO 2007 1 INDICE 1. INTRODUZIONE 1.0 Programma P.I.C INTERREG IIIΑ Grecia-Italia 2000-2006

Dettagli

Introduzione alla metodologia di progettazione europea

Introduzione alla metodologia di progettazione europea Seminario informativo Come presentare una proposta di successo nel quadro del programma ENPI CBC MED Introduzione alla metodologia di progettazione europea (parte I versione ridotta) Docente: Cecilia Chiapero

Dettagli

Il Budget e la gestione del progetto

Il Budget e la gestione del progetto Ciclo seminari territoriali sui Finanziamenti Diretti 2013/2014 FONDI DIRETTI, QUADRO LOGICO E BUDGET Il Budget e la gestione del progetto a cura di Damiano Torre EU projects manager Prima di formulare

Dettagli

GOVERNANCE. Obiettivo Convergenza (FESR) 2007-2013. crescita coesione trasparenza efficienza competenze integrazione UNA PA PER LA CRESCITA

GOVERNANCE. Obiettivo Convergenza (FESR) 2007-2013. crescita coesione trasparenza efficienza competenze integrazione UNA PA PER LA CRESCITA Programma operativo NazioNale GOVERNANCE e assistenza tecnica Obiettivo Convergenza (FESR) 2007-2013 crescita coesione trasparenza efficienza competenze integrazione UNA PA PER LA CRESCITA Una premessa

Dettagli

Seminario di informazione sulla gestione dei partenariati. Comenius Regio. Firenze 10 dicembre 2012 Sala Auditorium di Sant'Apollonia Firenze

Seminario di informazione sulla gestione dei partenariati. Comenius Regio. Firenze 10 dicembre 2012 Sala Auditorium di Sant'Apollonia Firenze Seminario di informazione sulla gestione dei partenariati Comenius Regio Firenze 10 dicembre 2012 Sala Auditorium di Sant'Apollonia Firenze COMENIUS REGIO LA STRUTTURA DEL BUDGET Stefania De Lellis Ufficio

Dettagli

Responsabile - 5 Settore Programmazione Finanziamenti

Responsabile - 5 Settore Programmazione Finanziamenti INFORMAZIONI PERSONALI Nome Catania Giovanni Data di nascita 07/08/1965 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia PROVINCIA REGIONALE DI Responsabile - 5 Settore

Dettagli

IL BUDGET. Che cos è il budget.

IL BUDGET. Che cos è il budget. IL BUDGET Che cos è il budget. Ogni progetto deve possedere una sostenibilità economica che permette la realizzazione delle attività e il raggiungimento degli obiettivi. Questa sostenibilità economica

Dettagli

Il percorso del Progetto CAPACI, da esperimento Italiano a progetto Europeo. Ivana Gargiulo. Riccardo Coletta

Il percorso del Progetto CAPACI, da esperimento Italiano a progetto Europeo. Ivana Gargiulo. Riccardo Coletta Il percorso del Progetto CAPACI, da esperimento Italiano a progetto Europeo Riccardo Coletta Ivana Gargiulo EU Programmes and Project Expert Formez PA Project Manager Consorzio CBI Convegno CBI Roma, 1

Dettagli

Modalità di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. 12/2002.

Modalità di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. 12/2002. Allegato A Modalità di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. 12/2002. Ammissibilità delle spese: categorie e requisiti Le spese sostenute sono ammissibili

Dettagli

SANITÀ PUBBLICA DOMANDA DI FINANZIAMENTO

SANITÀ PUBBLICA DOMANDA DI FINANZIAMENTO COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE SALUTE E TUTELA DEI CONSUMATORI IT Direzione F - Sanità pubblica SANITÀ PUBBLICA DOMANDA DI FINANZIAMENTO Commissione europea Direzione Sanità pubblica L - 2920 LUSSEMBURGO

Dettagli

MODULISTICA BANDO 2012

MODULISTICA BANDO 2012 MODULISTICA BANDO 2012 Allegato 1 DOMANDA DI ASSEGNAZIONE DEL COFINANZIAMENTO REGIONALE comprensiva delle dichiarazioni dei partner della rete che dovranno produrre una lettera su carta intestata e firmata

Dettagli

La gestione finanziaria dei progetti

La gestione finanziaria dei progetti Progettazione sociale ed europea per le Associazioni Culturali La gestione finanziaria dei progetti Torino 18 Marzo 2014 1 Pianificazione economico finanziaria Uno dei momenti della pianificazione è la

Dettagli

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Giuseppe Caruso Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune

Dettagli

CULTURA 2007. Andrea Pignatti. Andrea Pignatti

CULTURA 2007. Andrea Pignatti. Andrea Pignatti Presentazione Programma Piacenza, 15 luglio 2010 Programmi a gestione decentrata Programmi a gestione diretta Fondi Strutturali Le tipologie di finanziamento UE OGGI Obiettivo Convergenza Obiettivo Competitività

Dettagli

Gestione ed amministrazione progettuale

Gestione ed amministrazione progettuale Gestione ed amministrazione progettuale Maja Novakov Gorizia, 14.1.2015 PROGRAMMA DELL INTERVENTO 1. I primi passi dopo l approvazione del progetto 2. Amministrazione e rendicontazione dei progetti europei

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI CANDIDATURE DI PROGETTI STRATEGICI

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI CANDIDATURE DI PROGETTI STRATEGICI Allegato 1 AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI CANDIDATURE DI PROGETTI STRATEGICI I. Contenuto generale dell Avviso Il Programma europeo di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Francia Marittimo (di seguito

Dettagli

LE SCUOLE AL CENTRO DELLA PROGETTAZIONE DI QUALITÀ: VERSO ERASMUS+ 2015. Agenzia Erasmus+, INDIRE Firenze

LE SCUOLE AL CENTRO DELLA PROGETTAZIONE DI QUALITÀ: VERSO ERASMUS+ 2015. Agenzia Erasmus+, INDIRE Firenze LE SCUOLE AL CENTRO DELLA PROGETTAZIONE DI QUALITÀ: VERSO ERASMUS+ 2015 Agenzia Erasmus+, INDIRE Firenze Alcuni dati sulla partecipazione 2014 ad Erasmus+ e prospettive future SELEZIONE 2014: BUDGET PER

Dettagli

Con il supporto del Ministero italiano dello sviluppo economico PROGRAMMA

Con il supporto del Ministero italiano dello sviluppo economico PROGRAMMA www.cooperazioneallosviluppo.eu I programmi dell'unione europea alla cooperazione internazionale e all'aiuto allo sviluppo: metodologie, strumenti e progettazione Bruxelles, 9-20 luglio 2012 Con il supporto

Dettagli

Modalità di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. 12/2002.

Modalità di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. 12/2002. Modalità di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. 12/2002. 1 Ammissibilità delle spese: categorie e requisiti Le spese sostenute sono ammissibili

Dettagli

Programmazione 2014-2020 Cooperazione territoriale europea: Quadro giuridico e stato di attuazione

Programmazione 2014-2020 Cooperazione territoriale europea: Quadro giuridico e stato di attuazione Programmazione 2014-2020 Cooperazione territoriale europea: Quadro giuridico e stato di attuazione Michele Migliori Direzione Generale Programmazione Territoriale Intese Relazioni europee e internazionali

Dettagli

Le linee guida per la rendicontazione

Le linee guida per la rendicontazione Horizon 2020 e del 3rd European Health Programme 2014-2020: overview della programmazione europea in tema di ricerca e salute pubblica e la gestione dei finanziamenti Le linee guida per la rendicontazione

Dettagli

Le opportunità di finanziamento. Trento 18/04/2012

Le opportunità di finanziamento. Trento 18/04/2012 Le opportunità di finanziamento Trento 18/04/2012 Pilastri del Mattone Internazionale 1 Piano di Formazione Nazionale 2 Creazione di un Database 3 Comunicazione ed Informazione 4 Piani di Formazione Locale

Dettagli

Ammissibilità delle spese

Ammissibilità delle spese PO Infoday 9 luglio 2009 Ammissibilità delle spese Marina De Nigris Archidata Srl Assistenza tecnica Riferimenti normativi Norme comunitarie: Reg. (CE) N. 1080/2006 art. 7 Ammissibilità delle spese * Reg.

Dettagli

Infoday. Programma Spazio Alpino 2014-2020. Call II Elementi sull ammissibilità dei costi. Carlo Palazzoli Italian Contact Point. Torino 07 marzo 2016

Infoday. Programma Spazio Alpino 2014-2020. Call II Elementi sull ammissibilità dei costi. Carlo Palazzoli Italian Contact Point. Torino 07 marzo 2016 Infoday Programma Spazio Alpino 2014-2020 Torino 07 marzo 2016 Call II Elementi sull ammissibilità dei costi Carlo Palazzoli Italian Contact Point This programme is co- f i nanced by t he European Regional

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Programma MED. Project Management per i partners italiani. Cagliari, 25 ottobre 2010. Curzio Cervelli

Programma MED. Project Management per i partners italiani. Cagliari, 25 ottobre 2010. Curzio Cervelli Programma MED Project Management per i partners italiani Cagliari, 25 ottobre 2010 Segretariato Tecnico Congiunto (STC) Programma MED Sommario: 1. Ruolo del capo fila e dei partners 2. Calendario attivitá

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione per gli Affari Internazionali Ufficio IV - Programmazione e gestione dei fondi strutturali europei e nazionali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEI FONDI COMUNITARI 2014-2020

PROGRAMMAZIONE DEI FONDI COMUNITARI 2014-2020 PROGRAMMAZIONE DEI FONDI COMUNITARI 2014-2020 27 gennaio 2014 1 PROGRAMMAZIONE 2014-2020 DEI FONDI COMUNITARI SINTESI DEL PERCORSO E STATO DELL ARTE A. Negoziato Europeo Il 2 dicembre 2013 il Consiglio

Dettagli

LIFE 2015 Call. Convenzione e Condizioni dei progetti LIFE

LIFE 2015 Call. Convenzione e Condizioni dei progetti LIFE LIFE 2015 Call Convenzione e Condizioni dei progetti LIFE Info Day 2015 Roma, 22 giugno 2015 Roberto Ghezzi Timesis Neemo LIFE 2015 Call Lo scopo di questa presentazione è di spiegare come i documenti

Dettagli

COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PO FESR SICILIA 2007/2013 SEDUTA 18/19 giugno 2013. Informazioni sulle azioni di comunicazione realizzate

COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PO FESR SICILIA 2007/2013 SEDUTA 18/19 giugno 2013. Informazioni sulle azioni di comunicazione realizzate PRESIDENZA DELLA REGIONE SICILIANA DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROGRAMMAZIONE COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PO FESR SICILIA 2007/2013 SEDUTA 18/19 giugno 2013 Informazioni sulle azioni di comunicazione

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA (sarà allegata al bando di concorso e pubblicata sulla Guida dei Master)

SCHEDA RIEPILOGATIVA (sarà allegata al bando di concorso e pubblicata sulla Guida dei Master) SCHEDA RIEPILOGATIVA (sarà allegata al bando di concorso e pubblicata sulla Guida dei Master) FACOLTA PROPONENTE RIFERIMENTI DELLA DELIBERA DEL CONSIGLIO DI FACOLTA DI APPROVAZIONE DELL INIZIATIVA FORMATIVA

Dettagli

Come si accede ad un finanziamento europeo: un esempio pratico di cooperazione territoriale e comunitaria. Cecilia Roselli

Come si accede ad un finanziamento europeo: un esempio pratico di cooperazione territoriale e comunitaria. Cecilia Roselli Come si accede ad un finanziamento europeo: un esempio pratico di cooperazione territoriale e comunitaria Cecilia Roselli Organizzazione Non Governativa Nasce a Bologna nel 1971 Fortemente legata al territorio

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Frequently Asked Questions in relazione agli Avvisi Pubblici

Dettagli

Cooperazione e sviluppo nel Mediterraneo

Cooperazione e sviluppo nel Mediterraneo OpenMed Cooperazione e sviluppo nel Mediterraneo Indice Chi siamo... 4 Le fasi del progetto... 5 Attività completate... 5 1. Analisi degli strumenti informativi esistenti...5 2. Definizione di criteri

Dettagli

LIFE+ Caratteristiche. LIFE+ Il nuovo strumento finanziario dell Unione Europea per l ambiente. Obiettivi generali di LIFE+

LIFE+ Caratteristiche. LIFE+ Il nuovo strumento finanziario dell Unione Europea per l ambiente. Obiettivi generali di LIFE+ LIFE+ Il nuovo strumento finanziario dell Unione Europea per l ambiente Sportello LIFE+ I testi di questa presentazione sono integrati dai commenti a voce dei relatori aggiornati alla data indicata. Letti

Dettagli

LIFE+ PROGRAMME http://ec.europa.eu/life SEMINARIO INFORMATIVO 2011 ITALIA 25 MARZO. 2011 Presentazione LIFE+ 1

LIFE+ PROGRAMME http://ec.europa.eu/life SEMINARIO INFORMATIVO 2011 ITALIA 25 MARZO. 2011 Presentazione LIFE+ 1 LIFE+ PROGRAMME http://ec.europa.eu/life SEMINARIO INFORMATIVO 2011 ITALIA 25 MARZO 2011 Presentazione LIFE+ 1 PROGRAMMA LIFE+ PRESENTAZIONE Benvenuti! Paola Bacchi Il contenuto di questa presentazione

Dettagli

LLP NORMATIVA AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA

LLP NORMATIVA AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA PROMETEUS PROmoting Mobility Expertise of Teachers of EU Students LLP-LDV-TOI-11-IT-743 1 LLP NORMATIVA AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA Primo incontro transnazionale Sassari, 12-13 Aprile 2012 Sede: ex Convento

Dettagli

PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - ANNO 2014 E N T R A T E. Ufficio parlamentare di bilancio

PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - ANNO 2014 E N T R A T E. Ufficio parlamentare di bilancio PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - ANNO 2014 COD. CAP. E N T R A T E DESCRIZIONE 11 TITOLO I - ENTRATE DERIVANTI DA TRASFERIMENTI DELLO STATO 11.1 CATEGORIA I - Entrate dal bilancio dello Stato RESIDUI

Dettagli

Programmi Europei: laboratorio di progettazione

Programmi Europei: laboratorio di progettazione N ID Corso: 015C Programmi Europei: laboratorio di progettazione La Spezia, 22-25 ottobre 2007 organizzato da ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Dipartimento Ambiente e Connessa Prevenzione Primaria in collaborazione

Dettagli

OPERATIVE MANUAL. Guida alla rendicontazione del progetto LIFE+ NO.WA No Waste

OPERATIVE MANUAL. Guida alla rendicontazione del progetto LIFE+ NO.WA No Waste OPERATIVE MANUAL Guida alla rendicontazione del progetto LIFE+ NO.WA No Waste 23/02/2012 2 Introduzione... 4 1. Documenti di riferimento... 5 2. Costi ammissibili... 5 Personnel costs (Costi di personale)...

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO

ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO L organizzazione di un progetto è la realizzazione del processo di pianificazione. In altre parole, organizzare significa far funzionare le cose. Nello specifico, implica una

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo VIA VALLE D AOSTA, 44 85010 PIGNOLA (PZ) Telefono 0971 42.05.75 - Cell. 328 26.12.935 Fax 0971 66.89.54 E-mail alessandro.pino@regione.basilicata.it

Dettagli

Incontro partenariale sulla programmazione POR FESR 2014 2020

Incontro partenariale sulla programmazione POR FESR 2014 2020 Incontro partenariale sulla programmazione POR FESR 2014 2020 Venezia, 23 settembre 2013 Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Segreteria Generale della Programmazione Direzione Programmazione Stato

Dettagli

Avviso Pubblico per la selezione di esperti per il Segretariato Tecnico Congiunto presso la Regione Abruzzo del Programma IPA-Adriatic

Avviso Pubblico per la selezione di esperti per il Segretariato Tecnico Congiunto presso la Regione Abruzzo del Programma IPA-Adriatic Avviso Pubblico per la selezione di esperti per il Segretariato Tecnico Congiunto presso la Regione Abruzzo del Programma IPA-Adriatic Allegato A Profilo, competenze richieste e requisiti di partecipazione

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Agenzia Erasmus+ Firenze. Partenariati strategici KA2 School to school

Cambiare vita, aprire la mente. Agenzia Erasmus+ Firenze. Partenariati strategici KA2 School to school Cambiare vita, aprire la mente. Agenzia Erasmus+ Firenze Partenariati strategici KA2 School to school Il nostro progetto è stato approvato e ora? Ecco i prossimi step da seguire: 2 Sottoscrizione del Accordo

Dettagli

Programma Didattico lezioni in aula "EUROPROGETTAZIONE: NOZIONI, METODI E STRUMENTI INTERATTIVI PER UNA NUOVA CARRIERA" Date:

Programma Didattico lezioni in aula EUROPROGETTAZIONE: NOZIONI, METODI E STRUMENTI INTERATTIVI PER UNA NUOVA CARRIERA Date: Programma Didattico lezioni in aula "EUROPROGETTAZIONE: NOZIONI, METODI E STRUMENTI INTERATTIVI PER UNA NUOVA CARRIERA" Date: - Modulo 1: 17-18 Gennaio 2015 - Modulo 2: 31-01 Febbraio 2015 - Modulo 3:

Dettagli

PROGETTO NUVAL AZIONI DI SOSTEGNO ALLE ATTIVITA DEL SISTEMA NAZIONALE DI VALUTAZIONE E DEI NUCLEI DI VALUTAZIONE

PROGETTO NUVAL AZIONI DI SOSTEGNO ALLE ATTIVITA DEL SISTEMA NAZIONALE DI VALUTAZIONE E DEI NUCLEI DI VALUTAZIONE PROGETTO NUVAL AZIONI DI SOSTEGNO ALLE ATTIVITA DEL SISTEMA NAZIONALE DI VALUTAZIONE E DEI NUCLEI DI VALUTAZIONE Programma Operativo PON GAT (FESR) 2007-2013 Obiettivo I Convergenza OB.1.3 Potenziamento

Dettagli

LLP - Lifelong Learning Programme Settore Erasmus Azione Teaching Staff (STA) Anno Accademico 2012/2013 VADEMECUM

LLP - Lifelong Learning Programme Settore Erasmus Azione Teaching Staff (STA) Anno Accademico 2012/2013 VADEMECUM LLP - Lifelong Learning Programme Settore Erasmus Azione Teaching Staff (STA) Anno Accademico 2012/2013 VADEMECUM Si riportano i seguenti adempimenti necessari ai fini della mobilità dei docenti per attività

Dettagli

RISORSE E PROGRAMMI UE European Project Management

RISORSE E PROGRAMMI UE European Project Management MASTER IN MANAGEMENT DEL GOVERNO LOCALE RISORSE E PROGRAMMI UE European Project Management Relatore: Francesco Riganti Risorse e Programmi dell UE e Metodologie di accesso Strumenti di Programmazione 2007-2013:

Dettagli

F.S SPESE F.S.00 Disavanzo 0,00 F.S.01 ORGANI UNIVERSITARI E ATTIVITA' ISTITUZIONALI 0,00 F.S.01.01 GETTONI DI PRESENZA AI COMPONENTI DEGLI ORGANI

F.S SPESE F.S.00 Disavanzo 0,00 F.S.01 ORGANI UNIVERSITARI E ATTIVITA' ISTITUZIONALI 0,00 F.S.01.01 GETTONI DI PRESENZA AI COMPONENTI DEGLI ORGANI Chiave Descrizione Previsione iniziale 2010 Previsione assestata 2010 variazione + rispetto alla previsione assestata variazione - rispetto alla previsione assestata PREVISIONE 2011 F.S SPESE F.S.00 Disavanzo

Dettagli

Allegato A) deliberazione nr. 41 d.d. 30.12.2015

Allegato A) deliberazione nr. 41 d.d. 30.12.2015 CONTO ECONOMICO A) Valore della produzione 5.024.843,87 I) Ricavi da vendita e prestazioni 4.829.727,50 R.S.A. - Casa di Soggiorno 4.156.522,50 R.S.A 4.036.527,40 Retta sanitaria 2.449.941,78 Retta residenziale

Dettagli

I NUOVI INCENTIVI PROVINCIALI COME LEVA PER LO SVILUPPO

I NUOVI INCENTIVI PROVINCIALI COME LEVA PER LO SVILUPPO I NUOVI INCENTIVI PROVINCIALI COME LEVA PER LO SVILUPPO Trento, sala D. Guetti - 28 novembre 2012 AGEVOLAZIONI DELLA PROVINCIA DI TRENTO PER L IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE info: serv.finricsvil.apiae@provincia.tn.it

Dettagli

DOMANDE DAI BENEFICIARI E RISPOSTE DAI DESK OFFICER DELLE UNITA' LIFE DELLA COMMISSIONE EUROPEA

DOMANDE DAI BENEFICIARI E RISPOSTE DAI DESK OFFICER DELLE UNITA' LIFE DELLA COMMISSIONE EUROPEA DAI BENEFICIARI E DAI DESK OFFICER DELLE UNITA' LIFE DELLA COMMISSIONE EUROPEA (KICK-OFF MEETING PER I PROGETTI LIFE+ 2013 ROMA, 28 OTTOBRE 2014) Generale / Gestione DOMANDE 1. Il prefinanziamento deve

Dettagli

A.DI.S.U. PERUGIA. : Bilancio di Previsione su 6 colonne : D:\AscotWeb\tmp\ascotweb\FBI34481.ist. Data della stampa : 16/02/2015

A.DI.S.U. PERUGIA. : Bilancio di Previsione su 6 colonne : D:\AscotWeb\tmp\ascotweb\FBI34481.ist. Data della stampa : 16/02/2015 A.DI.S.U. PERUGIA Stampa : Bilancio di Previsione su 6 colonne Nome file : D:\AscotWeb\tmp\ascotweb\FBI34481.ist Eseguito da : F00CAPST Data della stampa : 16/02/2015 +----------------------------------------------+

Dettagli

Il Programma Urbact II

Il Programma Urbact II Il Programma Urbact II Indice dei contenuti Le caratteristiche del Programma Obiettivi e Priorità Tematiche Ambito Geografico ed Attori Eleggibili Risorse Finanziarie La candidatura: indicazioni per la

Dettagli

Come chiedere il finanziamento per KA1 e KA2

Come chiedere il finanziamento per KA1 e KA2 Come chiedere il finanziamento per KA1 e KA2 KA1 Mobilità per l'apprendimento dello staff Voci di spesa 1. Supporto organizzativo 2. Contributo Viaggio 3. Supporto agli individui 4. Contributo per il corso

Dettagli

CATALOGO SERVIZI. CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di BARCELONA. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione NTRODUZIONE

CATALOGO SERVIZI. CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di BARCELONA. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione NTRODUZIONE CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di BARCELONA sintesi dei principali servizi e NTRODUZIONE 1 CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio Italiana di Barcelona favorisce lo stabilirsi

Dettagli

NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti

NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti Stefano Benvenuti Lorenzo Gios CReMPE Regione Veneto Coordinamento

Dettagli

REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE COMPETITIVITA DEL SISTEMA REGIONALE POR FESR 2007/2013

REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE COMPETITIVITA DEL SISTEMA REGIONALE POR FESR 2007/2013 REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE COMPETITIVITA DEL SISTEMA REGIONALE POR FESR 2007/2013 COMITATO DI SORVEGLIANZA 11 GIUGNO 2015 Presentazione del RAE al 31 dicembre 2014 ASPETTI PRINCIPALI DEL RAE

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA

SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA REGIONE SICILIANA PRESIDENZA DIPARTIMENTO DELLA PROGRAMMAZIONE INTERREG IIIC - ZONA SUD OPERAZIONE QUADRO REGIONALE TREND COMPOSANTE 4 - PROGETTI DIMOSTRATIVI SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA 1 Soggetto

Dettagli

A.P.S.P. CASA LANER - FOLGARIA

A.P.S.P. CASA LANER - FOLGARIA A.P.S.P. CASA LANER FOLGARIA BUDGET 2011 L1 L2 L3 L4 L5 L6 S o t t o c o n t o Budget 2010 Budget 2011 ECONOMICO RICAVI 2.836.142,05 2.841.600,00 3 CONTO ECONOMICO 1 VALORE DELLA PRODUZIONE 2.836.142,05

Dettagli

PO Italia-Malta 2007-2013

PO Italia-Malta 2007-2013 Allegato C Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale Cooperazione Territoriale Europea 2007-2013 CCI 2007 CB 163 PO 037 PO Italia-Malta 2007-2013 Linee Guida alla compilazione dell Idea progettuale (fase

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE ATTIVITÀ FINANZIATE DA FONDITALIA

MANUALE DI RENDICONTAZIONE ATTIVITÀ FINANZIATE DA FONDITALIA MANUALE DI RENDICONTAZIONE ATTIVITÀ FINANZIATE DA FONDITALIA Approvato nel C.D.A. del 26 aprile 2010 Viale Bruno Buozzi, 59-00197 Roma T. +39 06 95216933 - F. +39 06 99705521 - C.F. 97516290588 - info@fonditalia.org

Dettagli

Il report è. correlati con le spese

Il report è. correlati con le spese Il report è - collegato ai pagamenti (intermedio e finale) - obbligatorio (da contratto) e deve essere prodotto entro 2 mesi dalla fine del progetto (data indicata nel contratto) - inoltre, deve essere

Dettagli

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti!

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! I GEMELLAGGI AMMINISTRATIVI Cosa sono i gemellaggi? Strumento di cooperazione istituzionale pubblica finalizzato ad aiutare i Paesi Beneficiari ad acquisire

Dettagli

Interreg MED 2014-2020

Interreg MED 2014-2020 Interreg MED 2014-2020 http://interreg-med.eu/en/first-call-for-project-proposals/ Lo scorso 23 giugno a Marsiglia si è aperto ufficialmente il programma di cooperazione transnazionale Interreg MED. Queste

Dettagli

Elementi di progettazione europea La valutazione dei progetti da parte della Commissione europea, la negoziazione e il contratto

Elementi di progettazione europea La valutazione dei progetti da parte della Commissione europea, la negoziazione e il contratto Elementi di progettazione europea La valutazione dei progetti da parte della Commissione europea, la negoziazione e il contratto Giuseppe Caruso Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune

Dettagli

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di Nizza, Sophia Antipolis, Costa Azzurra. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di Nizza, Sophia Antipolis, Costa Azzurra. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di Nizza, Sophia Antipolis, Costa Azzurra sintesi dei principali servizi e 1 INTRODUZIONE CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio Italiana

Dettagli

5. ORGANIZZAZIONE DELLA MOBILITA STUDENTI, DOCENTI E STAFF TRAINING (OM) 5.1 Scopo e ammissibilità delle attività OM pag. 24

5. ORGANIZZAZIONE DELLA MOBILITA STUDENTI, DOCENTI E STAFF TRAINING (OM) 5.1 Scopo e ammissibilità delle attività OM pag. 24 ALLEGATO VI HANDBOOK ERASMUS A.A. 2008/2009 Estratto della Guida per le Agenzie Nazionali per l implementazione del Programma LLP, dell Invito a presentare proposte 2008 e della Guida del Candidato INDICE

Dettagli

BANDO PROGETTI STRATEGICI (ai sensi del Decreto n. 204/S IXD.R.P)

BANDO PROGETTI STRATEGICI (ai sensi del Decreto n. 204/S IXD.R.P) Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia Tunisia 2007-2013 BANDO PROGETTI STRATEGICI (ai sensi del Decreto n. 204/S IXD.R.P) 26 Maggio 2011 Bando_Progetti strategici_26 Maggio 2011 Pagina 1 INTRODUZIONE

Dettagli

BOOM POLMONI URBANI VADEMECUM

BOOM POLMONI URBANI VADEMECUM Movimento 5 Stelle Boom Polmoni Urbani BOOM POLMONI URBANI VADEMECUM Questo Vademecum fornisce indicazioni riguardo l ammissibilità delle spese e le modalità di rendicontazione relative ai progetti ammessi

Dettagli

Progetto AL/2010/126 - Scuole per la rinascita - Léogane

Progetto AL/2010/126 - Scuole per la rinascita - Léogane Progetto AL/2010/126 - Scuole per la rinascita - Léogane Obiettivo Contribuire a migliorare le condizioni di vita della popolazione scolastica del Comune di Léogane colpita dal terremoto del 2010, in collegamento

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE DELLE SPESE

LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE DELLE SPESE All. A L.R. 26/2009 Disciplina delle attività europee e di rilievo internazionale della Regione Toscana LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE DELLE SPESE Allegato 1 alla Convenzione tra Regione Toscana e

Dettagli

8 - INDICE DELLA MATERIA FONDI STRUTTURALI E FINANZIAMENTI COMUNITARI

8 - INDICE DELLA MATERIA FONDI STRUTTURALI E FINANZIAMENTI COMUNITARI 8 - INDICE DELLA MATERIA FONDI STRUTTURALI E FINANZIAMENTI COMUNITARI M232 Master in europrogettazione - Programmi comunitari... pag. 2 A589 Ammissibilità delle spese, gestione, attuazione e controllo

Dettagli

ASSESSORADU DE SOS TRASPORTOS ASSESSORATO DEI TRASPORTI

ASSESSORADU DE SOS TRASPORTOS ASSESSORATO DEI TRASPORTI Avviso pubblico di selezione per titoli e colloquio per il conferimento di n. 2 incarichi di collaborazione coordinata e continuativa, di cui n. 1 con il profilo amministrativo e n. 1 con il profilo tecnico,

Dettagli

A.5 Quali sono i territori non direttamente transfrontalieri che possono partecipare ai progetti?

A.5 Quali sono i territori non direttamente transfrontalieri che possono partecipare ai progetti? A. PRIMA DI DEPOSITARE IL DOSSIER A.1 Come trovare un partner? Per trovare un partner si può: - Rivolgersi ad un'amministrazione italiana o francese che si occupi di progetti europei (vedi lista sul vademecum

Dettagli

EVENTO INTERNAZIONALIZZAZIONE. TORINO, 08 novembre 2012 Sicilia Giada Li Calzi

EVENTO INTERNAZIONALIZZAZIONE. TORINO, 08 novembre 2012 Sicilia Giada Li Calzi EVENTO INTERNAZIONALIZZAZIONE TORINO, 08 novembre 2012 Sicilia Giada Li Calzi Dirigente esterno Ufficio di Gabinetto dell Assessore fondi europei, ricerca sanitaria, progettazione e comunicazione Membro

Dettagli

IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI. Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02.

IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI. Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02. IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02.2014 Costi* (principali novità) IVA (se non recuperabile) diventa eleggibile

Dettagli