Procedura generale di gestione delle iscrizioni all Associazione Analisti Emotusologi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Procedura generale di gestione delle iscrizioni all Associazione Analisti Emotusologi"

Transcript

1 PROCEDURA GENERALE DI ACCREDITAMENTO DELLE SCUOLE DI FORMAZIONE ALL ASSOCIAZIONE ANALISTI EMOTUSOLOGI Pagina 1 di 5 1. Indice 2. Campo di applicazione 3. Scopo della Procedura Procedura generale di gestione delle iscrizioni all Associazione Analisti Emotusologi Rev. Descrizione Emissione Verifica Verifica org.va Data questo documento è di proprietà dell AAE che se ne riserva tutti i diritti

2 Pagina 2 di 5 1. SCOPO Il presente documento identifica i criteri con i quali viene accolta o respinta la di accreditamento da parte di una scuola di formazione per l AAE e la gestione delle richieste di accreditamento. 2. CAMPO DI APPLICAZIONE La presente procedura si applica alle attività scientifiche e formative necessarie all adempimento dei quanto disposto dallo Statuto e dal Regolamento dell AAE. 3. SCOPO DELLA PROCEDURA 3.1 Accreditamento delle Scuole di Formazione da parte del Comitato Scientifico AAE (ASF ): Elaborazione dei criteri di accreditamento Pubblicazione della procedura sul sito ufficiale dell AAE Ricevimento delle richieste di accreditamento Valutazione delle caratteristiche del richiedente Formulazione del parere Comunicazione degli esiti della alla scuola di formazione richiedente In caso positivo, invio del parere (documento 2) di documentazione (loghi, riferimenti, programmi, altro) Pubblicazione del materiale informativo della scuola accreditata sul sito ufficiale dell AAE In caso negativo, invio del parere al richiedente (documento 3)

3 Pagina 3 di 5 Tabella descrittiva: Flusso attività di accreditamento scuola di formazione AAE N Responsabile Attività (vedi flusso) Descrizione Doc. rif./ moduli Tempi 3.1 C.S. AAE Ricevimento della di accreditamento Valutazione della correttezza formale della compilazione e dell invio della documentazione 3.2 C.S. AAE Valutazione della Il comitato approva Il comitato non approva 3.3 C..A. AAE Invio comunicazione alla scuola richiedente con esito della Esito positivo: invio comunicazione 2 Esito negativo: invio comunicazione C.S. AAE Richiesta al webmaster di pubblicazione sul sito ufficiale AAE della nuova scuola accreditata Ricevimento della documentazione Pubblicazione sul sito ufficiale AAE Aggiornamento database scuole accreditate

4 Dettaglio Procedura di accreditamento delle scuole di formazione AAE Pagina 4 di 5 Comitato Scientifico AAE Ricevimento di accreditamento (documento 1) Esame titoli e valutazione della Elaborazion parere N Il C.S ha la? Invio al richiedente (3) Invio al richiedente(2) Inserimento nominativo in mailing list corsi CRF Pubblicazione scuola sul sito ufficiale AAE A A

5 Pagina 5 di 5 Criteri di accreditamento delle Scuole di Formazione per AAE Lo scopo del presente documento è quello di definire i criteri per l acquisizione dello status di Scuola di formazione accreditata dall A.A.E., come da procedura generale. Secondo quanto deliberato dal Direttivo AAE in data 10 aprile 2014, si è condiviso di suddividere i criteri di accettazione relativamente a tre tipologie di scuole accreditabili, ovvero: 1. Scuole di qualificazione professionale, ovvero: scuole riconosciute a livello nazionale per l esercizio di professioni destinatarie delle applicazioni del F.A.C.S., secondo statuto AAE. 2. Scuole di formazione professionale, ovvero: scuole caratterizzate dalla comprovata capacità di erogare contenuti formativi propedeutici al conseguimento della certificazione di codificatore F.A.C.S. e sue applicazioni negli ambito scientifici e professionali definiti dallo Statuto AAE, salvo diverse ed insindacabili richieste del Comitato Scientifico AAE. 3. Scuole di orientamento propedeutico, ovvero: scuole che effettuano per l AAE interventi di carattere informativo e formativo finalizzati a promuovere e facilitare l orientamento del futuro associato. L accreditamento viene rilasciato per le attività di orientamento citate e per le tipologie di destinatari richieste. Per tutte le tipologie di scuole accreditate è considerato elemento discriminante ai fini dell accreditamento la presenza nel proprio statuto/regolamento o lo svolgimento di fatto di attività in sovrapposizione e/o in contrasto con le attività svolte dall AAE e contenute nello statuto e nel regolamento dell Associazione Analisti Emotusologi. Allegati alla presente procedura: Documento 1: format per la di accreditamento Documento 2: comunicazione di esito positivo della Documento 3: comunicazione di esito negativo della

REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA

REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA (Art. 13 D.P.R. 162/99) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 3. NORME TECNICHE 4. GENERALITÀ 5. PERSONALE IMPIEGATO

Dettagli

CHECK LIST mod CLG rev 00 del 2011-11-16

CHECK LIST mod CLG rev 00 del 2011-11-16 Data della verifica: Certificatore Verificato (specificare nome e cognome) Certificato Verificato (numero certificato, revisione e data rilascio) Responsabile del Gruppo di Verifica (specificare nome e

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA

REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA (Art. 13 D.P.R. 162/99) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 3. NORME TECNICHE 4. GENERALITÀ 5. PERSONALE IMPIEGATO

Dettagli

Manuale di Gestione. Progetto Percorso formativo integrativo lavoratori ex Jabil.

Manuale di Gestione. Progetto Percorso formativo integrativo lavoratori ex Jabil. Manuale di Gestione Progetto Percorso formativo integrativo lavoratori ex Jabil. Provincia di Milano Area Sistema produttivo, Lavoro e Welfare Settore Sviluppo Economico Via Soderini, 24 20146 Milano Sommario

Dettagli

Armonizzazione della documentazione. Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici

Armonizzazione della documentazione. Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici ACCREDIA L ente italiano di accreditamento Armonizzazione della documentazione dei Dipartimenti ACCREDIA Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici Adelina Leka - Funzionario

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE SPECIFICA

REGOLAMENTO GENERALE PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE SPECIFICA CERSA S.r.l. a socio unico Organismo di Certificazione Via G. De Castillia, 10 20124 Milano tel. 02.86.57.30 02.86.57.37 fax 02.72.09.63.80 SCHEMA PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE REGOLAMENTO GENERALE

Dettagli

REGOLAMENTO DI ACCREDITAMENTO

REGOLAMENTO DI ACCREDITAMENTO REGOLAMENTO DI ACCREDITAMENTO Pagina 1 di 18 Rev. CAUSALE Approvato 10 Modifica documentale 14.10.2013 1. DEFINIZIONI 3 2. SOGGETTI RICHIEDENTI 4 3. CONCESSIONE ACCREDITAMENTO 4 4. REQUISITI MINIMI CORSI

Dettagli

Roma, 15/06/2011. e, per conoscenza, Circolare n. 85

Roma, 15/06/2011. e, per conoscenza, Circolare n. 85 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Roma, 15/06/2011 Circolare n. 85 Ai Dirigenti

Dettagli

VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI

VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI Rev. Data Causale Redazione Verifica Approvazione 00 Xx/xx/xxxx Prima emissione INDICE SCOPO DELLA PROCEDURA RESPONSABILITÀ CAMPO DI APPLICAZIONE MODALITÀ

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DIRETTIVA 2009/48/CE SICUREZZA GIOCATTOLI

REGOLAMENTO GENERALE DIRETTIVA 2009/48/CE SICUREZZA GIOCATTOLI Pagina 1 di 5 REGOLAMENTO GENERALE DIRETTIVA 2009/48/CE SICUREZZA GIOCATTOLI INDICE Art. 1 Premessa Art. 2 Oggetto del regolamento 2.1 Definizioni Art. 3 Documenti di riferimento 3.1 Documenti di riferimento

Dettagli

REGOLAMENTO CICPND SERVIZI S.R.L. SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA CON UNICO SOCIO

REGOLAMENTO CICPND SERVIZI S.R.L. SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA CON UNICO SOCIO CICPND SERVIZI S.R.L. SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA CON UNICO SOCIO Via C. Pisacane, 46 20025 Legnano MI Tel. +39 0331 545600 Fax +39 0331 543030 Web: www.cicpndservizi.com E-mail: info@cicpndservizi.com;

Dettagli

Titolo documento Tipo documento Classificazione Versione CCS-C01 Tariffario Doc. C Documenti Interni Uso pubblico 13 CCS-C01. Tariffario.

Titolo documento Tipo documento Classificazione Versione CCS-C01 Tariffario Doc. C Documenti Interni Uso pubblico 13 CCS-C01. Tariffario. CC-C01 Tariffario Doc. C Documenti Interni Uso pubblico 13 CC-C01 Tariffario Pubblico upport Destinatari Comitato di Controllo Comitato cientifico di chema Commissione d Esame Auditor CC/Livello 1 Pagina

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA Direzioni Generali Sanità, Famiglia e Istruzione, Formazione e Lavoro Deliberazione della Giunta Regionale n. 4260 del 7 marzo 2007 Modalità di riconoscimento dei crediti formativi spendibili

Dettagli

Sigla/Reference Revisione/Revision 07 Data/Date 2015-11-17

Sigla/Reference Revisione/Revision 07 Data/Date 2015-11-17 Titolo/Title Domanda di Accreditamento Application for Accreditation Sigla/Reference DA-00 Revisione/Revision 07 Data/Date 2015-11-17 Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore

Dettagli

Regolamento per la certificazione delle figure professionali

Regolamento per la certificazione delle figure professionali Regolamento per la certificazione delle figure professionali 00 22/05/2015 Emissione. Sostituisce e aggiorna secondo la norma UNI EN ISO/IEC 17024 in ultima edizione il doc ICIM 0191CR_03 Regolamento per

Dettagli

Application for Accreditation. Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore

Application for Accreditation. Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore Titolo/Title Domanda di Accreditamento Application for Accreditation Sigla/Reference DA-00 Revisione/Revision 06 Data/Date 2014-12-05 Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore

Dettagli

NUOVE FUNZIONALITA DEL PROGRAMMA DI TESSERAMENTO ASC

NUOVE FUNZIONALITA DEL PROGRAMMA DI TESSERAMENTO ASC NUOVE FUNZIONALITA DEL PROGRAMMA DI TESSERAMENTO ASC DALL 11 MARZO 2014 SARANNO ATTIVE: LA RICHIESTA DI TESSERE ON LINE E L EMISSIONE DELLE RICEVUTE ON LINE Si informano gli Affiliati e i Comitati ASC

Dettagli

Destinatari Autorizzati

Destinatari Autorizzati Destinatari Autorizzati Guida al test del client sviluppato dall operatore Versione 1.0 1. Premessa... 3 2. Test dell applicazione... 3 3. Casi di test... 4 3.1 Invio della notifica di arrivo (IE007) e

Dettagli

Regolamento PREMI DI STUDIO anno scolastico/accademico 2014-2015

Regolamento PREMI DI STUDIO anno scolastico/accademico 2014-2015 Regolamento PREMI DI STUDIO anno scolastico/accademico 2014-2015 La Cassa Rurale di Fiemme ha istituito i Premi di Studio riservati agli studenti delle scuole medie superiori e Università. Saranno assegnati

Dettagli

PROCEDURA PER LA REGISTRAZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI AI SENSI DEL REGOLAMENTO CE N.761/2001 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO DEL 19 MARZO 2001

PROCEDURA PER LA REGISTRAZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI AI SENSI DEL REGOLAMENTO CE N.761/2001 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO DEL 19 MARZO 2001 COMITATO ECOLABEL ED ECOAUDIT SEZIONE EMAS ITALIA PROCEDURA PER LA REGISTRAZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI AI SENSI DEL REGOLAMENTO CE N.761/2001 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO DEL 19 MARZO 2001 Rev.

Dettagli

Anagrafe Regionale delle Strutture del Sociale AFAM_UdOS

Anagrafe Regionale delle Strutture del Sociale AFAM_UdOS Anagrafe Regionale delle Strutture del Sociale AFAM_UdOS. A cura di Leonello Gallotti & Roberto Lari Gestione Assi di Lombardia Informatica Milano, maggio 2015 Prefazione In principio il compito di tener

Dettagli

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DELLA NORMA UNI 11558

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DELLA NORMA UNI 11558 PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DELLA NORMA UNI 11558 INDICE Data di aggiornamento: Articolo 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Dicembre 2014 Articolo 2 CONDIZIONI GENERALI Articolo

Dettagli

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30 Titolo Sigla Prescrizioni per l accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del servizio di erogazione di corsi di formazione per personale addetto al recupero di determinati gas fluorurati

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR INTERNI DI S.G.Q.

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR INTERNI DI S.G.Q. Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH09 Pag. 1 di 4 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

AREZZO MULTISERVIZI S.R.L.

AREZZO MULTISERVIZI S.R.L. Approvato e Verificato Presidente Elaborato: Resp. Personale [Data]: 18/02/14 [Data]: 18/02/14 [Firma]: [Firma]: 1. Generalità La documentazione del Sistema o è così strutturata: l Analisi Iniziale: è

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO (Direttiva 95/16/CE Allegato V lettera B e Direttiva 2006/42/CE Allegato IX punto 16 e 17) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI

Dettagli

REGIONE ABRUZZO Dipartimento Politiche del Lavoro, dell Istruzione, della Ricerca e dell Università

REGIONE ABRUZZO Dipartimento Politiche del Lavoro, dell Istruzione, della Ricerca e dell Università REGIONE ABRUZZO Dipartimento Politiche del Lavoro, dell Istruzione, della Ricerca e dell Università P.O. FSE Abruzzo 2007-2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione PIANO OPERATIVO 2009/2010/2011

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ADESIONE E L AFFILIAZIONE A SLOW FOOD

REGOLAMENTO PER L ADESIONE E L AFFILIAZIONE A SLOW FOOD REGOLAMENTO PER L ADESIONE E L AFFILIAZIONE A SLOW FOOD Soggetti aventi diritto all iscrizione all Associazione Art.1 Sono soggetti aventi diritto all iscrizione all Associazione tutte le persone fisiche

Dettagli

AMBASCIATA D ITALIA IN SANTO DOMINGO (REPUBBLICA DOMINICANA)

AMBASCIATA D ITALIA IN SANTO DOMINGO (REPUBBLICA DOMINICANA) AMBASCIATA D ITALIA IN SANTO DOMINGO (REPUBBLICA DOMINICANA) AVVISO DI ISTITUZIONE DELL ELENCO DEI TECNICI DI FIDUCIA PER L ATTUAZIONE DELL ART. 84 DEL D.P.R. 5 OTTOBRE 2010, N. 207 Ai sensi dell art.

Dettagli

Regione Lombardia Direzione Generale Commercio, Turismo e Terziario

Regione Lombardia Direzione Generale Commercio, Turismo e Terziario Regione Lombardia Direzione Generale Commercio, Turismo e Terziario GESTIONE INFORMATIZZATA DELLA CARTA D ESERCIZIO ED ATTESTAZIONE PER OPERATORI SU AREE PUBBLICHE MANUALE UTENTE PER COMUNE versione 3.1.1

Dettagli

REGOLAMENTO - ASAI. Art. 1

REGOLAMENTO - ASAI. Art. 1 REGOLAMENTO - ASAI Art. 1 I Soci dell ASSOCIAZIONE PER GLI STUDI AFRICANI IN ITALIA (ASAI) sono tutti coloro che verranno accolti, una volta presentata la domanda al Consiglio Direttivo o ad uno dei suoi

Dettagli

DATA BASE ON LINE (BANCA DATI MODULI SPERIMENTALI)

DATA BASE ON LINE (BANCA DATI MODULI SPERIMENTALI) Progetto regionale antidispersione per favorire l adempimento dell obbligo d istruzione 2 a annualità DATA BASE ON LINE (BANCA DATI MODULI SPERIMENTALI) MANUALE DI UTILIZZO Indice Premessa 3 Ingresso nel

Dettagli

1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RIFERIMENTI...2 3 SIGLE E DEFINIZIONI...2 4 RESPONSABILITA...3 5 PROCEDURA...3 6 ALLEGATI...

1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RIFERIMENTI...2 3 SIGLE E DEFINIZIONI...2 4 RESPONSABILITA...3 5 PROCEDURA...3 6 ALLEGATI... Pagina 1 di 9 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RIFERIMENTI...2 3 SIGLE E DEFINIZIONI...2 4 RESPONSABILITA...3 5 PROCEDURA...3 5.1 Premessa...3 5.2 Gestione dei documenti...3 5.3 Revisione dei

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO EMAS

PROGRAMMA FORMATIVO EMAS PROGRAMMA FORMATIVO EMAS Tipo di FORMAZIONE PROPEDEUTICA DI BASE ATTIVITA FORMATIVE GRUPPO 0 (16 h) Generale Elementi di Diritto civile e Diritto amministrativo Ecologia Risparmio energetico e di materie

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH55 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

Fattura Elettronica. Flusso dati

Fattura Elettronica. Flusso dati Fattura Elettronica Flusso dati Operatori economici * Intermediari SdI Intermediario della P.A. Amministrazione degli operatori economici (Sistema di Interscambio) (Applicativo SICOGE) Fase di emissione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA QUALIFICAZIONE DELLE PROCEDURE DI SALDATURA/BRASATURA

REGOLAMENTO PER LA QUALIFICAZIONE DELLE PROCEDURE DI SALDATURA/BRASATURA Pagina 1 di 5 Indice 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 2. TERMINI E DEFINIZIONI... 2 1. RICHIESTA DI CERTIFICAZIONE ED AVVIO ITER CERTIFICATIVO... 2 4. ESECUZIONE DEI SAGGI... 3 4.1 Attività presso

Dettagli

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Deliberazione n. 27/2012 ADEMPIMENTI DI CUI AL REGOLAMENTO

Dettagli

IL DIRIGENTE. Vista la Determinazione Dirigenziale n. 55 DEL 25.01.2016 RENDE NOTO CHE

IL DIRIGENTE. Vista la Determinazione Dirigenziale n. 55 DEL 25.01.2016 RENDE NOTO CHE COMUNE DI CAMAIORE Servizi scolastici BANDO PER LA CONCESSIONE DI BUONI SERVIZIO A FAVORE DI FAMIGLIE CON BAMBINI IN LISTA D ATTESA PRESSO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA COMUNALI E FREQUENTANTI UN NIDO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE CE DI ASCENSORI

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE CE DI ASCENSORI Pagina 1 di 8 INDICE 1 SCOPO E PREMESSA... 2 2 ITER DI CERTIFICAZIONE... 2 2.1 Richiesta di certificazione e presentazione della domanda... 2 2.2 Obblighi da parte del richiedente... 2 2.3 Documentazione

Dettagli

FORMATORI DELLA SALUTE E SICUREZZA

FORMATORI DELLA SALUTE E SICUREZZA Pagina 2 di 5 1. PROFILO E COMPETENZE 1.1. PROFILO 1.2. COMPETENZE 2. ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2.1. ISTRUZIONE 2.2. FORMAZIONE Il Formatore della salute e sicurezza è un professionista in possesso di competenze

Dettagli

INDIRIZZI PER LA MESSA A SISTEMA DELLE PROCEDURE DI VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ACQUISITE IN CONTESTI NON FORMALI E INFORMALI

INDIRIZZI PER LA MESSA A SISTEMA DELLE PROCEDURE DI VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ACQUISITE IN CONTESTI NON FORMALI E INFORMALI ALLEGATO A INDIRIZZI PER LA MESSA A SISTEMA DELLE PROCEDURE DI VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ACQUISITE IN CONTESTI NON FORMALI E INFORMALI Premessa A valle dell esperienza di sperimentazione

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AMMINISTRATORE IMMOBILIARE E CONDOMINIALE

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AMMINISTRATORE IMMOBILIARE E CONDOMINIALE Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 0 01.10.2013 CEPAS srl 0 16.12.2002 1ª Emissione Comitato di Certificazione

Dettagli

Diritti e doveri del candidato Diritti conferiti dalla Skills Card al candidato agli esami ECDL

Diritti e doveri del candidato Diritti conferiti dalla Skills Card al candidato agli esami ECDL Diritti e doveri del candidato Diritti conferiti dalla Skills Card al candidato agli esami ECDL 1. La Skills Card è un documento personale virtuale, emesso da AICA, stampabile da parte del Test Center

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PRATICA. InfoCamere Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni. versione 02

MANUALE OPERATIVO PRATICA. InfoCamere Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni. versione 02 InfoCamere Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MANUALE OPERATIVO FUNZIONI DI PRATICA versione 02 ottobre 2011 COMPILAZIONE

Dettagli

COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI

COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI Pagina 2 di 6 1. PROFILO E COMPETENZE 1.1. PROFILO 1.2. COMPETENZE Il Coordinatore della sicurezza nei cantieri, temporanei o mobili, in fase di Progettazione CSP ed in fase di Esecuzione CSE (di seguito

Dettagli

I BENEFICI PER GLI OPERATORI CERTIFICATI AEO

I BENEFICI PER GLI OPERATORI CERTIFICATI AEO I BENEFICI PER GLI OPERATORI CERTIFICATI AEO Minori controlli allo sdoganamento Riduzione dei controlli doganali documentali (CD) scanner (CS) fisici (VM) fino ad un massimo del 90% Tale beneficio è accordato

Dettagli

Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo Linee Guida per l iscrizione all elenco dei soggetti senza finalità di lucro ai sensi dell art. 26, commi 2 e 3, della L. 125/2014 e dell art. 17 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPROVAZIONE DEL PROTOTIPO E ESEMPLARI SUCCESSIVI Direttiva 2010/35/UE (TPED) & IMDG CODE

REGOLAMENTO PER L APPROVAZIONE DEL PROTOTIPO E ESEMPLARI SUCCESSIVI Direttiva 2010/35/UE (TPED) & IMDG CODE Pag. 1 di 6 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 TERMINI E DEFINIZIONI...2 3 CONDIZIONI GENERALI...2 3.1 FASI DI CERTIFICAZIONE... 2 4 OBBLIGHI DEL FABBRICANTE...2 4.1 Accettazione delle condizioni...

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO (Direttiva 2006/42/CE Allegato IX punto 16 e 17) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 3. NORME TECNICHE 4. GENERALITÀ 5.

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Regolamento RG04 ISPEZIONI

Regolamento RG04 ISPEZIONI www.sferacert.it S e de: Vi a T r i t o n e 4 / A 9 0 1 4 7 P A L E RM O / 0 9 1 6 9 1 0 9 6 0 Regolamento RG04 ISPEZIONI Regolamento per la erogazione dei servizi di ispezione impianti ai sensi del D.P.R.

Dettagli

Procedura di gestione delle verifiche ispettive interne < PQ 03 >

Procedura di gestione delle verifiche ispettive interne < PQ 03 > I I S Ettore Majorana Via A. De Gasperi, 6-20811 Cesano Maderno (MB) PQ03 Rev 2 del 23/03/04 Pag 1/5 Procedura di gestione delle verifiche ispettive interne < PQ 03 > EMESSA DA: VERIFICATA DA: APPROVATA

Dettagli

Regolamento generale per la certificazione del personale e la qualificazione dei corsi. Indice

Regolamento generale per la certificazione del personale e la qualificazione dei corsi. Indice Indice 1 Scopo e campo di applicazione 2 2 Riferimenti normativi 2 3 Definizioni 2 4 Condizioni generali 3 4.1 Requisiti 3 4.2 Accesso agli schemi di certificazione/qualificazione 3 5 Processo di certificazione

Dettagli

Regole particolari per la certificazione di procedimenti di brasatura (BPS) e di saldatura (WPS)

Regole particolari per la certificazione di procedimenti di brasatura (BPS) e di saldatura (WPS) Regole particolari per la certificazione di procedimenti di brasatura (BPS) e di saldatura (WPS) 1 31-05-2013 Aggiunta cert. procedimenti di saldatura ISP ISG DIR 0 22-03-2013 Emissione cert. Procedimento

Dettagli

Regolamento per il rilascio del marchio QI La qualità delle Agenzie di Viaggio Istituito da A.I.A.V. ai sensi dell art. 81 D.Lgs.

Regolamento per il rilascio del marchio QI La qualità delle Agenzie di Viaggio Istituito da A.I.A.V. ai sensi dell art. 81 D.Lgs. Regolamento per il rilascio del marchio QI La qualità delle Agenzie di Viaggio Istituito da A.I.A.V. ai sensi dell art. 81 D.Lgs. 59/2010 1. Finalità 1.1 QI La qualità delle Agenzie di Viaggio è un marchio

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA C.F. 80000810863 Tel. 0935.521111 Fax 0935.500429 SETTORE I Affari Generali DIRIGENTE - Dott. Giuseppa Gatto Tel. 0935 521.215 Fax 0935 521217 Pec: protocollo@provincia.enna.it

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR DI S.G.Q. NEL SETTORE COSTRUZIONI E IMPIANTI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR DI S.G.Q. NEL SETTORE COSTRUZIONI E IMPIANTI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it sigla: SH84 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

LA LOMBARDIA PER LA DOTE SCUOLA

LA LOMBARDIA PER LA DOTE SCUOLA LA LOMBARDIA PER LA DOTE SCUOLA Anno scolastico 2014-2015 3 Febbraio 2014 SI APRONO LE ISCRIZIONI Da oggi al 28 febbraio sono aperte le iscrizioni alle scuole statali, alle scuole paritarie, agli istituti

Dettagli

revisione data verifica approvazione Pagina 1 21/06/2012 LTM CSI 1 di 12

revisione data verifica approvazione Pagina 1 21/06/2012 LTM CSI 1 di 12 PROCEDURA GENERALE GP01 F-GAS ALII REGOLAMENTO PER LA CHE OPERA SU IMPIANTI FISSI DI PROTEZIONE ANTINCENDIO ED ESTINTORI, PER IL RECUPERO DI GAS FLUORURATI DA COMMUTATORI AD ALTA TENSIONE, PER IL RECUPERO

Dettagli

NORMATIVA DEL SISTEMA DEI FORNITORI DI PRODOTTI PER L INFRASTRUTTURA

NORMATIVA DEL SISTEMA DEI FORNITORI DI PRODOTTI PER L INFRASTRUTTURA NORMATIVA DEL SISTEMA DEI FORNITORI DI PRODOTTI PER L INFRASTRUTTURA Rev. 1 edizione maggio 2015 Indice Articolo 1 Istituzione del Sistema di qualificazione Articolo 2 Documentazione correlata e modelli

Dettagli

Regolamento del Marchio di Qualità del Parco naturale delle Prealpi Giulie

Regolamento del Marchio di Qualità del Parco naturale delle Prealpi Giulie DEL MARCHIO DI QUALITÀ DEL PARCO NATURALE DELLE PREALPI GIULIE Art. 1 Uso e concessione del Marchio di Qualità Il presente Regolamento disciplina l uso e la concessione a terzi del Marchio di Qualità (di

Dettagli

Sistema di Gestione DBTR Manuale Utente

Sistema di Gestione DBTR Manuale Utente Sistema di Gestione DBTR Manuale Utente Progetto DB Topografico Versione 1.5 Data 29/05/2014 Sistema Gestione - manuale utente_1_5.doc 1 / 40 Indice generale 1. DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO... 3 1.1 OBIETTIVI

Dettagli

Ministero della Salute D.G.I.S.A.N. Ufficio VII ex DGSAN Prodotti fitosanitari

Ministero della Salute D.G.I.S.A.N. Ufficio VII ex DGSAN Prodotti fitosanitari Rilascio permessi di commercio parallelo per un prodotto fitosanitario Pagina 1 di 7 Emessa il: da: Verificata il: da: Approvata il: da: In vigore dal: Copia controllata n.: Lista di distribuzione: Storia

Dettagli

revisione data verifica approvazione Pagina 1 29/06/2012 RQ LTM 1 di 8

revisione data verifica approvazione Pagina 1 29/06/2012 RQ LTM 1 di 8 PROCEDURA OPERATIVA REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE PROCESSI DI SALDATURA, IN ACCORDO ALLE NORME: EN 15085-2 ed EN 15085-2 in accordo alle Linee Guida ANSF 1 29/06/2012 RQ LTM 1 di 8 INDICE 1. GENERALITA...

Dettagli

IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE

IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE Gli aggiornamenti più recenti rimborsi da modello 730 di importo superiore a 4.000 euro erogazione dei rimborsi e comunicazione dei dati del conto corrente aggiornamento agosto 2014 RIMBORSO DA 730 ACCREDITO

Dettagli

Gestione amministrativa, della rendicontazione, della contabilità e del controllo economico (dei progetti finanziati)

Gestione amministrativa, della rendicontazione, della contabilità e del controllo economico (dei progetti finanziati) Doc.: PQ13 Rev.: 1 Data: 05/05/09 Pag.: 1 di 6 Gestione amministrativa, della rendicontazione, della contabilità e del controllo economico (dei progetti finanziati) EMESSA DA: VERIFICATA DA: APPROVATA

Dettagli

Rev. Data Descrizione Redatto Verificato Approvato IDENTIFICAZIONE: 0020CR_00_IT

Rev. Data Descrizione Redatto Verificato Approvato IDENTIFICAZIONE: 0020CR_00_IT Regolamento per la gestione delle attività di ispezione di materiali, prodotti e servizi nel settore industriale per l impiantistica, le opere e le costruzioni 00 24/04/2013 Annulla e sostituisce il documento

Dettagli

LINEE GUIDA SULL ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO REGIONALE GARANZIA GIOVANI

LINEE GUIDA SULL ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO REGIONALE GARANZIA GIOVANI LINEE GUIDA SULL ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO REGIONALE GARANZIA GIOVANI PREMESSA... 3 FUNZIONI DELLA REGIONE CAMPANIA IN QUALITÀ DI ORGANISMO INTERMEDIO DEL PIANO ATTUATIVO REGIONALE GARANZIA GIOVANI...

Dettagli

Ambasciata d Italia a Riad

Ambasciata d Italia a Riad ISTRUZIONI PER LE IMPRESE E PER I TECNICI DI FIDUCIA PER L ATTUAZIONE DELL ART. 84 DEL D.P.R. 5 OTTOBRE 2010, N. 207 In data 8 giugno 2011 è entrato in vigore il Decreto del Presidente della Repubblica

Dettagli

RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP)

RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) Pagina 2 di 6 1. PROFILO E COMPETENZE 1. PROFILO 1.2. COMPETENZE 2. ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2.1. ISTRUZIONE 2.2. FORMAZIONE Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (di seguito definito

Dettagli

N. Criterio di priorità Punteggio. 1 Tasso di innovatitività e di specializzazione del progetto di impresa in ICT

N. Criterio di priorità Punteggio. 1 Tasso di innovatitività e di specializzazione del progetto di impresa in ICT N. Criterio di priorità Punteggio 1 Tasso di innovatitività e di specializzazione del progetto di impresa in ICT 1a costituenda trae origine dall accoglimento di una domanda di brevetto o dal possesso

Dettagli

REGOLAMENTO FISC CENTRI DI FORMAZIONE RICONOSCIUTI PER CORSI DI EDUCATORE CINOFILO E TECNICO DI PET THERAPY

REGOLAMENTO FISC CENTRI DI FORMAZIONE RICONOSCIUTI PER CORSI DI EDUCATORE CINOFILO E TECNICO DI PET THERAPY REGOLAMENTO FISC CENTRI DI FORMAZIONE RICONOSCIUTI PER CORSI DI EDUCATORE CINOFILO E TECNICO DI PET THERAPY 1 I Centri di formazione hanno mandato in esclusiva per l organizzazione dei soli percorsi formativi

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE ONLINE E L INVIO DELLA DOMANDA DI ACCREDITAMENTO

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE ONLINE E L INVIO DELLA DOMANDA DI ACCREDITAMENTO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE ONLINE E L INVIO DELLA DOMANDA DI ACCREDITAMENTO REGISTRAZIONE UTENTE Per accedere al sistema cliccare su Non hai ancora un account per l'accreditamento? Iscriviti ora Si

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DELLE VERIFICHE PERIODICHE E STRAORDINARIE DEGLI ASCENSORI E MONTACARICHI

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DELLE VERIFICHE PERIODICHE E STRAORDINARIE DEGLI ASCENSORI E MONTACARICHI Pagina 1 REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DELLE VERIFICHE PERIODICHE E STRAORDINARIE DEGLI ASCENSORI E MONTACARICHI TABELLA DELLE REVISIONI 2 18/08/2014 1 18/03/2014 0 01/01/2013 NUOVA EDIZIONE RESPONSABILE

Dettagli

SCHEMA DI RICONOSCIMENTO DEI CORSI DI FORMAZIONE IN MATERIA DI EMAS ED ECOLABEL

SCHEMA DI RICONOSCIMENTO DEI CORSI DI FORMAZIONE IN MATERIA DI EMAS ED ECOLABEL Comitato Ecolabel Ecoaudit SCHEMA DI RICONOSCIMENTO DEI CORSI DI FORMAZIONE IN MATERIA DI EMAS ED ECOLABEL Riconosciuti dal Comitato Ecolabel Ecoaudit Rev. 6 19 luglio 2011 Premesso che: il Regolamento

Dettagli

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 0 12.07.2007 1ª Emissione Presidente Comitato di Certificazione Presidente

Dettagli

Il Progetto Qualità sui corsi di studio a UNIFE: verso il sistema di assicurazione della qualità AVA

Il Progetto Qualità sui corsi di studio a UNIFE: verso il sistema di assicurazione della qualità AVA Il Progetto Qualità sui corsi di studio a UNIFE: verso il sistema di assicurazione della qualità AVA Università degli Studi della Basilicata 12 febbraio 2013 Maja Feldt Responsabile Ripartizione Management

Dettagli

Regolamento per il rilascio del Certificato di Conformità di Servizi e Processi

Regolamento per il rilascio del Certificato di Conformità di Servizi e Processi Regolamento per il rilascio del Certificato di Conformità di Servizi e Processi In vigore dal 15/02/2011 RINA Services Società per azioni Via Corsica, 12-16128 Genova - Italia Tel. +39 01053851 - Fax:

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

CRITERI PER LA FORMAZIONE, GESTIONE E UTILIZZO

CRITERI PER LA FORMAZIONE, GESTIONE E UTILIZZO CRITERI PER LA FORMAZIONE, GESTIONE E UTILIZZO DELL ELENCO DEI RILEVATORI-INTERVISTATORI PER IL SISTEMA DELLE INDAGINI STATISTICHE DELLA REGIONE MARCHE Art.1 - Oggetto L Elenco regionale dei rilevatori-

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE Art. 1 (Istituzione del servizio) Il Comune di Fossalto promuove il benessere dei propri cittadini, con il fine di inserire ed integrare socialmente

Dettagli

IL SISTEMA ARTIGIANATO: COMPETENZE E SERVIZI A SUPPORTO DELLE IMPRESE. Opportunità per la Opportunità per la formazione aziendale

IL SISTEMA ARTIGIANATO: COMPETENZE E SERVIZI A SUPPORTO DELLE IMPRESE. Opportunità per la Opportunità per la formazione aziendale + IL SISTEMA ARTIGIANATO: COMPETENZE E SERVIZI A SUPPORTO DELLE IMPRESE Opportunità per la Opportunità per la formazione aziendale + FORMAZIONE FORMA la dimensione delle regole, dei criteri di un percorso

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CONCESSIONE ED IL MANTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE DI PRODOTTO SECONDO DIRETTIVA MACCHINE 2006/42/CE - ALLEGATI IV E X

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CONCESSIONE ED IL MANTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE DI PRODOTTO SECONDO DIRETTIVA MACCHINE 2006/42/CE - ALLEGATI IV E X MACCHINE_ Pagina 1 di 7 REGOLAMENTO GENERALE PER LA CONCESSIONE ED IL MANTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE DI PRODOTTO SECONDO DIRETTIVA MACCHINE 2006/42/CE - ALLEGATI IV E X INDICE Art. 1 Premessa Art. 2

Dettagli

Il Verificatore ambientale EMAS: accreditamento e funzioni Capra Bertrand, Soraci Mariangela, Parrini Vincenzo

Il Verificatore ambientale EMAS: accreditamento e funzioni Capra Bertrand, Soraci Mariangela, Parrini Vincenzo Il Verificatore ambientale EMAS: accreditamento e funzioni Capra Bertrand, Soraci Mariangela, Parrini Vincenzo Premessa L attuazione di uno schema di certificazione prevede, al fine della sua credibilità,

Dettagli

C.E.V.I. S.r.l. Via Giambologna, 38 52100 Arezzo Tel 0575-370371 Fax 0575-293023 - www.cevisrl.org info@cevisrl.org RG-02

C.E.V.I. S.r.l. Via Giambologna, 38 52100 Arezzo Tel 0575-370371 Fax 0575-293023 - www.cevisrl.org info@cevisrl.org RG-02 Pag. 1 di 8 REGOLAMENTO ESECUZIONE VERIFICHE PERIODICHE E STRAORDINARIE ASCENSORI Revisione N. Data MOTIVAZIONE 00 10/12/2012 Prima emissione 01 15/11/2013 Aggiornamenti in seguito ad esame documentale

Dettagli

Glossario. Regione Autonoma della Sardegna RAS: AdG: Autorità di Gestione del POR FSE Sardegna 2007-2013

Glossario. Regione Autonoma della Sardegna RAS: AdG: Autorità di Gestione del POR FSE Sardegna 2007-2013 Unione Europea Fondo Sociale Europeo Repubblica Italiana REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORADU DE S'IGIENE E SANIDADE E DE S'ASSISTÈNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DELL IGIENE, SANITA E DELL ASSISTENZA

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA

SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373- Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR /

Dettagli

Mediterraneo da scoprire

Mediterraneo da scoprire Mediterraneo da scoprire a cura della Divisione Politiche Comunitarie 04 Febbraio 2013 - n. 01/2013 Informativa su bandi e finanziamenti europei e nazionali PROGRAMMA PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE LLP

Dettagli

VISTO il Regolamento (CE) n. 546/2009 del Parlamento e del Consiglio del 18/06/2009, che modifica il Regolamento (CE) n.

VISTO il Regolamento (CE) n. 546/2009 del Parlamento e del Consiglio del 18/06/2009, che modifica il Regolamento (CE) n. ACCORDO TRA IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI E LA REGIONE LAZIO PER L ATTUAZIONE COORDINATA DELLE AZIONI RIFERIBILI AL PROGRAMMA DI INTERVENTI A COFINANZIAMENTO FEG EGF/2012/007 IT/VDC

Dettagli

Decreto lgs. 276/ 2003, art. 49 (Apprendistato Professionalizzante) Direttiva Anno 2006- per il finanziamento della formazione formale

Decreto lgs. 276/ 2003, art. 49 (Apprendistato Professionalizzante) Direttiva Anno 2006- per il finanziamento della formazione formale MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Ufficio Centrale per l Orientamento e la Formazione Professionale dei Lavoratori REGIONE ABRUZZO REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche Attive del Lavoro, Sistema

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI MACCHINE E COMPONENTI DI SICUREZZA. Direttiva 2006/42/CE Allegato IX Esame CE del Tipo

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI MACCHINE E COMPONENTI DI SICUREZZA. Direttiva 2006/42/CE Allegato IX Esame CE del Tipo Pagina 1 di 6 INDICE 1 SCOPO E PREMESSA... 2 2 TERMINI E DEFINIZIONI... 2 2.1 Definizioni di tipo generale... 2 2.2 Definizioni relative alle Macchine e Componenti di Sicurezza... 2 3 ITER DI CERTIFICAZIONE...

Dettagli

Procedura di gestione delle Verifiche Ispettive Interne

Procedura di gestione delle Verifiche Ispettive Interne Doc.: PQ03 Rev.: 1 Data: 26/05/03 Pag.: 1 di 5 Procedura di gestione delle Verifiche Ispettive Interne EMESSA DA: VERIFICATA DA: APPROVATA DA: Doc.: PQ03 Rev.: 1 Data: 26/05/03 Pag.: 2 di 5 Indice 1. Scopo

Dettagli

ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE NELLA REGIONE UMBRIA

ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE NELLA REGIONE UMBRIA ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE NELLA REGIONE UMBRIA L Istituto dell Accreditamento nasce in Italia nel 1992 con la riforma del Sistema Sanitario Nazionale (DL.502/92) e viene ulteriormente definito e dettagliato

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione

Dettagli

REQUISITI DI UN CENTRO DI COMPETENZA EUCIP

REQUISITI DI UN CENTRO DI COMPETENZA EUCIP Pag. 1 di 14 REQUISITI DI UN CENTRO DI REVISIONI 1 10/05/2004 Prima emissione 2 10/11/2006 Revisione generale 3 30/07/2011 Inclusione di IT Administrator Fundamentals REVISIONE DATA MOTIVO DELLA REVISIONE

Dettagli

Piano Provinciale Disabili 2011 2012 Finanziamento 2012 Attività 2013 Fondo Regionale diritto al lavoro dei disabili L.R. 13/2003

Piano Provinciale Disabili 2011 2012 Finanziamento 2012 Attività 2013 Fondo Regionale diritto al lavoro dei disabili L.R. 13/2003 Piano Provinciale Disabili 2011 2012 Finanziamento 2012 Attività 2013 Fondo Regionale diritto al lavoro dei disabili L.R. 13/2003 DISPOSITIVO PROVINCIALE AZIONI DI SISTEMA Isole formative presso cooperative

Dettagli

ESEMPIO PRATICO. del Programma Operativo Lazio FSE 2007-2013.

ESEMPIO PRATICO. del Programma Operativo Lazio FSE 2007-2013. Allegato 12 Esempio pratico relativo ad attività di controllo di II livello ESEMPIO PRATICO Al fine di facilitare la comprensione di quanto esposto in precedenza, si riporta di seguito la simulazione di

Dettagli