FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) CONTO ZERO24

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) CONTO ZERO24"

Transcript

1 Informazioni sulla Banca FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) CONTO ZERO24 CASSA DI RISPARMIO DI ORVIETO S.P.A. Sede Sociale e Direzione Generale: Piazza della Repubblica 21, Orvieto (TR) Capitale Sociale euro ,00 i.v. Registro delle Imprese di Terni Codice Fiscale e Partita I.V.A Albo delle Banche n REA n Gruppo Banca Popolare di Bari Iscritto Albo Gruppi Creditizi n Gruppo Banca Popolare di Bari RI n Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei Depositi - Caratteristiche e rischi tipici Struttura e funzione economica Il Conto Zero24 è un prodotto complesso realizzato per soddisfare diverse esigenze, coniugando le funzionalità del conto corrente con quelle di altri servizi bancari, in particolare connessi ai circuiti telematici. In particolare il Conto Zero24 comprende: Conto Corrente (Il conto corrente è un contratto con il quale la banca svolge un servizio di cassa per conto del cliente, custodendone il denaro e mantenendolo nella disponibilità dello stesso. Il cliente può effettuare versamenti in contante e/o di assegni, ricevere bonifici e bancogiri, nonché effettuare prelevamenti, trarre assegni e disporre pagamenti per utenze varie, bonifici e bancogiri, nei limiti del saldo disponibile. Le relative operazioni sono registrate anche al fine del periodico invio dell estratto conto.sul conto corrente possono essere regolate anche altre operazioni bancarie, quali ad esempio, i depositi, le aperture di credito, i mutui, le carte di credito e di debito, gli incassi ed i pagamenti. Per queste operazioni si rinvia ai relativi fogli informativi.); Carte di debito (Le carte di debito rappresentano uno strumento di pagamento di spese correnti offerto dalla Banca ai propri correntisti attraverso il quale questi ultimi possono effettuare: operazioni di prelevamento di denaro contante presso gli sportelli automatici (ATM) degli istituti bancari aderenti al sistema e/o operazioni di acquisto di beni e servizi per mezzo di terminali elettronici (POS) installati presso gli esercizi commerciali convenzionati, con addebito automatico del prelievo e/o della spesa sul conto corrente di appoggio della carta); Carta di credito revolving (La carta di credito consente al titolare, nei limiti di utilizzo assegnati alla carta, di ottenere dagli esercenti convenzionati, con CartaSi e/o con i circuiti internazionali Visa e Mastercard, le merci e/o i servizi richiesti senza addebito all atto della fornitura del servizio nonché anticipi di denaro contante dalle banche convenzionate in Italia e all Estero, anche attraverso l uso di sportelli automatici abilitati; il rimborso avviene tramite addebito in c/c in data successiva a quella di utilizzo della Carta e può essere effettuato in un'unica soluzione o in forma rateale); Internet Banking (Il servizio consente - mediante un collegamento Internet - di gestire i propri rapporti con la Banca e le proprie risorse finanziarie in modo rapido e sicuro e direttamente dalla propria abitazione, ufficio o anche in viaggio. Il servizio di Internet Banking - secondo le opzioni richieste dal Cliente ed attivate dalla Banca - consente di: consultare la posizione del proprio rapporto di conto corrente e/o del proprio portafoglio titoli; eseguire disposizioni di pagamento (bonifici); effettuare operazioni di compravendita di strumenti finanziari (trading on line); consultare le proprie posizioni di mutui e prestiti); Banca Telefonica (Il servizio consente tramite telefono di rete fissa o mobile (cellulare) di gestire i propri rapporti con la Banca e le proprie risorse finanziarie in modo rapido e sicuro e direttamente dalla propria abitazione, ufficio o anche in viaggio. Il servizio - secondo le opzioni richieste dal Cliente ed attivate dalla Banca consente di: ottenere informazioni su saldi e movimenti di conti correnti e dossier titoli (comprese le informazioni sugli ordini disposti); eseguire disposizioni di pagamento (bonifici); effettuare operazioni di compravendita di strumenti finanziari. Principali rischi tipici (generici e specifici) Tra i principali rischi, vanno tenuti presenti: variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche (tassi di interesse; commissioni e spese dei servizi) ove contrattualmente previsto; utilizzo fraudolento da parte di terzi del libretto degli assegni, nel caso di smarrimento e sottrazione, e di eventuali atti dispositivi apparentemente riferibili al cliente; pertanto va osservata la massima attenzione nella custodia del libretto degli assegni e dei relativi moduli di richiesta; accredito di assegni e di altri titoli similari al salvo buon fine, con conseguente possibilità di non poter disporre degli importi accreditati sul conto prima della maturazione della disponibilità; traenza di assegni bancari che risultino senza provvista al momento della presentazione al pagamento, con conseguente iscrizione nella Centrale di Allarme Interbancaria, istituita presso la Banca d Italia, qualora non intervenga il pagamento ai sensi della normativa vigente; variabilità del tasso di cambio, qualora il conto corrente sia in valuta estera (ad esempio, dollari USA); rischio di controparte. A fronte di questo rischio è prevista una copertura, nei limiti di importo di ,00 euro per ciascun correntista, delle disponibilità risultanti dal conto, per effetto dell adesione della banca al sistema di garanzia dei depositi sopra indicato; Pagina 1 di 17

2 con riferimento al Servizio di Home Banking, poiché l'identificazione del Cliente e la conseguente operatività verrà effettuata, tramite rete informatica, attraverso il riconoscimento della combinazione USERNAME, PASSWORD E PIN, è possibile un utilizzo fraudolento da parte di terzi non legittimati e pertanto va osservata la massima attenzione nel mantenere segreti il PIN e la PASSWORD. Il Cliente è responsabile della custodia e del corretto utilizzo dei codici sopra menzionati e risponde del loro eventuale indebito uso, comunque avvenuto, anche se in conseguenza di smarrimento o furto; con riferimento al Servizio delle Carte di debito, esiste il rischio di un utilizzo fraudolento da parte di terzi soggetti non legittimati della Carta e del P.I.N., nel caso di smarrimento e sottrazione. Pertanto va osservata la massima attenzione nella custodia della Carta e del P.I.N., nonché la massima riservatezza nell uso del medesimo P.I.N.; nei casi di smarrimento e sottrazione il Titolare è tenuto a richiedere immediatamente il blocco della Carta, secondo le modalità contrattualmente previste; con riferimento al Servizio Carte di debito, nel caso di irregolare utilizzazione della Carta da parte del Titolare e di conseguente revoca, da parte dell emittente, dell autorizzazione ad utilizzare la Carta, i dati relativi alla stessa ed alle generalità del Titolare sono comunicati, ai sensi della normativa vigente, alla Centrale d Allarme Interbancaria, istituita presso la Banca d Italia; con riferimento al Servizio Phone Banking, poiché l identificazione del Cliente e la conseguente operatività verrà effettuata, tramite rete telefonica, attraverso il riconoscimento della combinazione codice utente e PIN che saranno digitati dall utente sulla tastiera telefonica, è possibile un utilizzo fraudolento da parte di terzi non legittimati e pertanto va osservata la massima attenzione nel mantenere segreti i PIN e il CODICE UTENTE. Il Cliente è responsabile della custodia e del corretto utilizzo dei codici sopra menzionati e risponde del loro eventuale indebito uso, comunque avvenuto, anche se in conseguenza di smarrimento o furto. Servizi accessori di tipo assicurativo I Clienti titolari di rapporti di cui al presente Foglio Informativo sono coperti da assicurazione infortunio secondo le prestazioni, le delimitazioni e i limiti riportati nella polizza stipulata con primaria Compagnia di Assicurazioni. L assicurazione è posta in essere, in maniera automatica, nei confronti di tutti i predetti Clienti, salvo espressa rinuncia, al costo indicato nella sezione Condizioni economiche. Presso tutti gli sportelli della Banca è possibile richiedere il prospetto informativo del servizio. Condizioni economiche Avvertenza: I tassi d interesse e le restanti condizioni economiche sotto riportati sono indicati nella misura minima se a favore del Cliente, ovvero massima se a favore della Banca, sono validi sino a nuovo avviso e non tengono conto di eventuali spese aggiuntive sostenute e/o reclamate da terzi, le quali saranno recuperate integralmente a parte. In ogni caso le singole operazioni tengono conto della normativa tempo per tempo vigente, in particolare in materia di usura. PER EVENTUALI CONDIZIONI ECONOMICHE NON ESPLICITAMENTE RIPORTATE IN CIASCUN PRODOTTO/SERVIZIO, SI RINVIA AI RELATIVI FOGLI INFORMATIVI. Requisiti minimi per l apertura del servizio L attivazione del servizio è subordinata alla sottoscrizione contestuale del presente foglio informativo e dei contratti dei servizi collegati: Conto Corrente, Internet Banking Carte di Debito, CartaSi Choice (previa valutazione del merito creditizio), Banca Telefonica "Phone Bank BPB". L APERTURA DEL CONTO È RISERVATA ESCLUSIVAMENTE AI PRIVATI (non è consentito infatti l utilizzo del conto per attività professionali), ed è, in ogni caso, subordinata al parere favorevole della Banca. CONDIZIONI GENERALI Il Conto Zero24 prevede anche una versione "Young" riservata ai giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni che garantisce alcuni vantaggi economici fino al compimento del 31 anno di età; una volta compiuti 31 anni le condizioni economiche vengono riportate a quelle standard del Conto Zero24. La versione "Young" del Conto Zero24 non può essere accesa a cointestazioni ma esclusivamente a singoli intestatari. I requisiti minimi per accedere alla versione "Young" del Conto Zero24 sono l'età compresa tra i 18 e i 30 anni e l'intestazione del conto a singolo intestatario (persona fisica) e non a cointestazioni. Il Conto Zero24 include i seguenti servizi obbligatori (le cui condizioni specifiche si riportano nelle sezioni successive): conto corrente bancario attivazione di una utenza di Internet Banking - Profilo PRIVATI BASIC rilascio di una Carta di debito Bancomat/PagoBancomat internazionale (EUROPAY) rilascio di una Carta di Credito Revolving CartaSi Choice (previa valutazione del merito creditizio) attivazione di una utenza di Banca Telefonica "Phone Bank BPBari" N.B. Per la versione Conto Zero24 Young (riservata ai giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni) i servizi di rilascio Carta di debito Bancomat/PagoBancomat e Carta di credito revolving CartaSi Choice non sono obbligatori. Commissioni su bonifici disposti ed eseguiti allo sportello 5,00 disposti ed eseguiti on-line 0,80 disposti ed eseguiti tramite Phone Bank BPB su nostra Banca 2,00 disposti ed eseguiti tramite Phone Bank BPB su altre Banche 2,50 Pagina 2 di 17

3 Commissioni per pagamento utenze allo sportello 1,03 Commissioni per pagamento rate/mutui/sovvenzioni/effetti/r.i.b.a. 0,90 Spese per invio comunicazioni: posta ordinaria 2,84 raccomandata 5,68 Per i servizi collegati ed accessori (incassi, pagamenti, utenze, bonifici, ecc.), i tassi d'interesse praticati e le restanti spese e condizioni economiche e contrattuali sono riportati nei relativi Fogli Informativi, ai quali si fa espresso riferimento. CONTO CORRENTE Tasso creditore nominale annuo al lordo della ritenuta fiscale nessuna remunerazione Tasso massimo debitore nominale annuo su utilizzi, anche per valuta 17,640% equivalente al tasso annuo del (18,842%) tenendo conto della capitalizzazione trimestrale degli interessi In ogni caso i tassi di interesse saranno applicati in misura non superiore alle soglie tempo per tempo determinate ai sensi dell articolo 2 comma 1 della legge 108/96. Condizioni di valuta, disponibilità e "non stornabilità" sui versamenti VALUTE (1) TERMINI MASSIMI DI DISPONIBILITÀ (2) TERMINI MASSIMI DI NON STORNABILITÀ (3) Versamento contante data versamento data versamento Versamento assegni bancari propri su stessa filiale data versamento data versamento 2 giorni Versamento assegni bancari propri di altre filiali 3 giorni 3 giorni 5 giorni Versamento assegni bancari di altri Istituti 3 giorni 5 giorni 7 giorni Versamento assegni circolari dell'istituto data versamento 3 giorni 5 giorni Versamento assegni circolari di altri Istituti 1 giorno 4 giorni 7 giorni Versamento assegni di c/c postale 3 giorni 5 giorni 7 giorni Versamento valori postali (senza code line) 10 giorni 20 giorni non previsti Versamento vaglia Banca d'italia 2 giorni 4 giorni 6 giorni Versamento assegni esteri 14 giorni 14 giorni non previsti (1) (2) (3) Le Valute sui versamenti, se non diversamente specificato, sono espresse in giorni lavorativi. I Termini massimi di disponibilità sono espressi in giorni lavorativi successivi alla data del versamento ed indicano i giorni decorsi i quali salvo i casi di forza maggiore (compresi gli scioperi del personale) verificatisi presso la Banca e/o i suoi Corrispondenti è possibile utilizzare gli importi versati in conto. I Termini massimi di non stornabilità sono espressi in giorni lavorativi successivi alla data del versamento ed indicano i giorni decorsi i quali salvo i casi di forza maggiore (compresi gli scioperi del personale) verificatisi presso la Banca e/o i suoi Corrispondenti la Banca non può stornare gli importi versati in conto. AVVERTENZA In caso di comunicazione di impagato di un titolo versato in conto nei termini suindicati, la Banca procede all'addebito del relativo importo sul conto del Cliente con valuta pari alla data del versamento, interrompendo i predetti termini e si riserva la facoltà di procedere, ai fini di una migliore tutela dell interesse dello stesso Cliente, ad un eventuale secondo tentativo d incasso riaccreditando il medesimo conto con valuta pari alla data di regolamento Stanza dell impagato + 3 giorni lavorativi (disponibilità "data regolamento Stanza dell'impagato + 8 giorni lavorativi") in attesa dell esito definitivo del titolo. Ciò anche in assenza della materiale restituzione del titolo in questione. Si precisa che i predetti termini massimi di non stornabilità sono riferiti esclusivamente ai titoli incassabili presso le Banche aderenti alle procedure interbancarie d incasso che prevedono i termini di presunzione di pagato e che gli stessi si intendono interrotti in caso di comunicazione di impagato da parte della Banca trassata. Valute sui prelevamenti: con assegno bancario data emissione ovvero in caso di assegno postdatato data negoziazione (art. 31, L.Ass.) a mezzo contabile Istituto data prelevamento a mezzo sportello automatico (Bancomat/POS) data prelevamento Canone mensile di tenuta conto comprensivo di: 0,00 spese per singola scrittura on-line spese di produzione e invio estratto conto on-line spese forfetarie trimestrali spese annuali di tenuta conto in aggiunta ad ogni altra tipologia di spese spesa fissa di liquidazione spese di estinzione conto Spese per singola operazione allo sportello: - per la versione Conto Zero24 standard 2,00 - per la versione Conto Zero24 Young (giovani anni) 1,00 Pagina 3 di 17

4 Spese di produzione e invio estratto conto cartaceo 5,00 Spese per rilascio duplicato estratto conto 5,16 Costo assegni: per ogni fascicolo da 10 assegni rilasciato 1,00 Spese per richiesta movimenti da terminale (estratto conto allo sportello) 1,29 Penale per valutazione creditizia c/c non affidati 150,00 per interessi liquidati nel trimestre superiori ad euro 1,03 Spese annue per assicurazione infortuni clientela (facoltativa) 20,00 Commissioni su pratiche di ammortamento, per furto, smarrimento, ecc. 25,82 Commissione per richiamo assegni: per ogni richiamo effettuato 7,75 valuta di addebito della commissione giorno del richiamo per ogni assegno ritornato richiamato (oltre le commissioni reclamate da Terzi) 10,33 valuta di addebito della commissione giorno del versamento Commissione per assegni ritornati protestati 2,50% min. 5,16 max 20,65 valuta di addebito della commissione giorno del versamento Commissione per assegni ritornati insoluti (oltre le commissioni reclamate da Terzi) irregolari 5,16 fuori termine 7,75 valuta di addebito della commissione giorno del versamento Commissione per assegni consegnati a Pubblico Ufficiale per il protesto 30,00 Spese per ogni comunicazione di mancato pagamento di assegno trattato con le Procedure "Checktruncation" e "Esito elettronico" (oltre le commissioni reclamate da Terzi) 10,00 Commissioni per richiesta benefondi (comprese spese telefoniche) 10,00 Spese per lo smobilizzo/recupero di scoperti di conto, ancorché rivenienti da utilizzo di carte di credito/debito: spese di costituzione in mora 10,00 spese per ogni sollecito di pagamento effettuato a mezzo posta o telefono 10,00 spese di recupero a qualunque titolo sostenute, ivi comprese quelle per interventi domiciliari di esazione 30,00 (per ogni 500,00 o frazione di debito oggetto di recupero) spese legali sostenute recupero integrale Spese di produzione e invio Documento di sintesi 4,00 La capitalizzazione degli interessi creditori e debitori è effettuata con periodicità trimestrale. Per il calcolo degli interessi si fa riferimento all anno civile. Recupero imposta di bollo in conformità alle vigenti disposizioni di legge. INTERNET BANKING Profili PRIVATI: - profilo BASIC - Canone mensile per l accesso al servizio gratuito servizi informativi: consultare il saldo e i movimenti del conto corrente, visualizzare la situazione di assegni e utenze, visualizzare il dossier Titoli - il valore in portafoglio e la scadenza, visualizzare la situazione del mutuo o del prestito personale, verificare plafond e movimenti della carta ricaricabile consultare l'estratto conto della CartaSi, ecc.) sevizi dispositivi: effettuare bonifici on-line, pagare RIBA, MAV e canone RAI, ricaricare il cellulare, pagare le tasse on-line, acquistare e vendere Titoli azionari quotati alla Borsa Valori di Milano (trading on-line Italia) e Titoli di Stato (MOT), ecc. SPESE E COMMISSIONI VALIDE PER TUTTI I PROFILI OPERATIVI Commissione per disposizioni di pagamento (bonifici on-line) 0,80 Commissione per disposizioni di pagamento (bonifici on-line estero) 7,50 Massimali per disposizioni di pagamento giornalieri ,00 mensili ,00 Pagamento RIBA 0,90 Pagamento Bollettino Bancario 1,50 Pagina 4 di 17

5 Pagamento ICI 1,50 Pagamento Canone RAI 1,60 Ricarica Carte prepagate 1,00 Commissioni di Trading on-line (per singola operazione) - nessun costo è dovuto per ordini ineseguiti o revocati - su Mercato Italia (Titoli azionari quotati alla Borsa Valori di Milano e Titoli di Stato - MOT) 0,15% (min. 6,00 max 19,00) - su Mercati Esteri (NYSE, NASDAQ, FRANCOFORTE, PARIGI) 0,25% (cu un minimo di 15,00) Spese per invio comunicazioni e Documento di Sintesi a mezzo posta ordinaria 2,84 Spese per invio comunicazioni a mezzo raccomandata 5,68 BANCOMAT/PAGOBANCOMAT (CARTA EUROPAY) QUOTA ANNUALE DELLA CARTA (emissione e rinnovo): EUROPAY (BANCOMAT INTERNAZIONALE) 0,00 Spese per blocco Carta a seguito di smarrimento o sottrazione 25,82 Spese per mancata restituzione Carta 25,82 Commissioni e valute su operazioni OPERAZIONE COMMISSIONI VALUTA Prelevamenti da sportelli automatici (ATM) presso Banche del gruppo BPB nessuna data prelevamento Prelevamenti da sportelli automatici (ATM) di altri Istituti/Europay Area euro: - per la versione Conto Zero24 standard 1,55 data prelevamento - per la versione Conto Zero24 Young (giovani anni) 0,80 data prelevamento Prelevamenti da sportelli automatici (ATM) circuito Cirrus/Europay Area non euro 2,00 data prelevamento Acquisti presso esercenti a mezzo POS circuito PAGOBANCOMAT nessuna data acquisto Acquisti presso esercenti a mezzo POS circuito Maestro (EUROPAY) nessuna data acquisto Limiti di utilizzo (Plafond) MARCHI/ CIRCUITI ABILITATI DESCRIZIONE IMPORTO MAX GIORNALIERO IMPORTO MAX MENSILE BANCOMAT Prelevamento contanti su ATM Italia 500, ,00 PAGOBANCOMAT Pagamenti presso esercenti a mezzo POS Italia 1.000, ,00 CIRRUS (EUROPAY) Prelevamento contanti su circuito EUROPAY ATM Italia/Estero (controvalore) 250, ,00 MAESTRO (EUROPAY) Pagamenti presso esercenti su circuito EUROPAY a mezzo POS Italia/Estero 250, ,00 (controvalore) FASTPAY Pagamento pedaggi autostrade italiane (importo max per singolo pedaggio) 60,00 a decremento del plafond mensile PAGOBANCOMAT Tasso di Cambio La conversione in euro su prelevamenti/pagamenti in valute diverse dall'euro avviene al cambio determinato dai rispettivi circuiti internazionali. Spese per invio Documento di sintesi 2,84 BANCA TELEFONICA "PHONEBANK BPB" Costo di attivazione del servizio 0,00 Servizi informativi tramite risponditore automatico gratuiti Servizi informativi tramite operatore 2,00 Commissioni su negoziazione titoli azionari 0,45% (min. 10,00) Commissioni compravendita titoli obbligazionari e titoli di Stato (MOT) 0,30% (min. 5,50) Commissioni massime su sottoscrizione BOT (*) : trimestrali 0,10 % Pagina 5 di 17

6 semestrali 0,20 % annuali 0,30 % Spese per eseguito 2,50 Spese fisse per ineseguito 1,50 Fax informazioni 1,50 (*) Ai sensi dell art. 2-bis del Decreto dell Economia e delle Finanze del 12 febbraio 2004, in ogni caso la commissione da applicare sarà ridotta in modo da garantire che il prezzo totale di vendita dei BOT, comprensivo di detta commissione, non risulti superiore a 100 euro per ogni 100 euro di capitale sottoscritto. CARTASI "CHOICE" (Stralcio delle principali condizioni estratte dal Foglio Informativo Carte di Pagamento CartaSi) Costo di emissione 0,00 Quota di rinnovo annuale: se la spesa dell anno precedente è inferiore ad 1.900,00 15,00 se la spesa dell anno precedente è pari o superiore ad 1.900,00 0,00 Limite di utilizzo Max ,00 Commissione anticipo contante operazioni presso ATM (della Banca o di altre Banche) operazioni presso le Filiali di altre Banche 4,00% (min. 0,52 area Euro max 5,16 extra Euro) 4,00% (min. 0,52 area Euro max 5,16 extra Euro) Commissioni e bolli spese per invio estratto conto cartaceo 1,03 spese per invio estratto conto on-line 0,00 rimborso bollo per invio estratto conto 1,81 (per saldi superiori a 77.47) Tasso di interesse massimo applicabile alle dilazioni di pagamento 1,166% mensile Tassi di interesse applicabili alle dilazioni di pagamento, con periodicità di liquidazione mensile in via posticipata sul debito residuo. La misura dei tassi potrà essere ridotta in relazione all'andamento dei tassi di interesse effettivi globali medi rilevati periodicamente ai fini della vigente normativa in materia di usura. Il TAEG massimo è calcolato su un periodo di 12 mesi di uguale durata in conformità a quanto previsto dal DM Tesoro del e fa riferimento all'anno civile. Per le restanti condizioni si rimanda all apposito Foglio Informativo emesso da CartaSi, disponibile presso i nostri sportelli (Prodotti di Terzi). Per i servizi collegati ed accessori (incassi, pagamenti, utenze, PagoBancomat, POS, Bonifici, ecc.), i tassi d'interesse praticati e le restanti spese e condizioni economiche e contrattuali sono riportati nei relativi Fogli Informativi, ai quali si fa espresso riferimento. Per eventuali operazioni di prestito e finanziamento in conto corrente, i tassi di interesse praticati e tutte le altre spese e condizioni sono riportati in separati Fogli Informativi. Avvertenza: In caso di richiesta di trasferimento di un rapporto presso la Cassa di Risparmio di Orvieto, questa provvederà ad inviare la lettera di trasferimento alla Banca indicata dal cliente e a seguire le pratiche amministrative di accredito del saldo netto del conto corrente in chiusura. La Cassa di Risparmio di Orvieto provvederà al trasferimento delle utenze, dell accredito degli stipendi, del pagamento delle rate, e così via ma non si farà carico di altre spese ed oneri collegati alla chiusura del conto, quali ad esempio il trasferimento di titoli, mutui, eccetera. Principali clausole contrattuali che regolano il prodotto La presente sezione riporta una sintesi delle principali clausole contrattuali, il cui testo integrale è contenuto nel/i relativo/i contratto/i; ciò al fine di richiamare l attenzione del Cliente sui suoi principali diritti, obblighi e limitazioni nei rapporti con la Banca. Per clausole contrattuali si intendono le singole pattuizioni, che, prese nel loro insieme, costituiscono il regolamento contrattuale. Esse sono predisposte dalla Banca che le sottopone all approvazione del Cliente, il quale, sottoscrivendo il contratto, aderisce al regolamento prestabilito dalla Banca. AVVERTENZE I servizi compresi nel prodotto "Conto Zero24 sono regolati dalle norme sintetizzate di seguito. Disciplina generale del rapporto tra la Banca ed il Cliente (normativa contrattuale applicabile a tutti i prodotti e servizi della Banca) Sintesi discorsiva del contratto CONDIZIONI GENERALI RELATIVE AL RAPPORTO BANCA-CLIENTE PREMESSA Le Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente sono state redatte dalla Banca sulla base dell omonimo schema contrattuale concordato, in data 24 maggio 2000, dall A.B.I. (Associazione Bancaria Italiana) con le maggiori associazioni dei consumatori. Esse sono definite generali in quanto si applicano - salvo diversi specifici accordi - a tutti i rapporti che il Cliente, ancorché consumatore ai sensi dell art. 3, comma 1, lettera a) del Codice del consumo (Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 e sue successive integrazioni e modificazioni), intrattiene con la Banca e a quelli che verranno costituiti successivamente. Nel caso in cui il consumatore sia destinatario di Pagina 6 di 17

7 una disciplina contrattuale più favorevole, ciò è chiaramente precisato nel corpo del contratto. I rapporti tra la Banca e il Cliente sono disciplinati, per quanto non previsto dal contratto, dalla legge e dagli usi ritenuti legittimi dal cod.civ.. Con riferimento a questi ultimi, si precisa che sono nulle eventuali clausole di rinvio agli usi per determinare tassi di interesse, prezzi e spese. Avvertenza Il termine: consumatore ovvero consumatore ai sensi dell art. 3, comma 1, lettera a) del Codice del consumo (Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 e sue successive integrazioni e modificazioni) sta ad indicare la persona fisica che agisce per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta. Reclami e composizione stragiudiziale delle controversie (cfr. art. 2) La Banca aderisce all Accordo per la costituzione dell Ufficio reclami della clientela e dell Ombudsman Giurì Bancario, il quale prevede una specifica procedura di risoluzione delle controversie alternativa rispetto al ricorso al giudice ordinario. Pertanto, per ogni contestazione o reclamo in ordine ai rapporti intrattenuti con la Banca, il Cliente può rivolgersi all Ufficio Reclami della stessa e, nelle ipotesi previste, all Ombudsman Giurì Bancario, seguendo le procedure indicate nell apposito Regolamento il cui testo è a disposizione presso tutte le filiali della Banca. Diritti di ritenzione e compensazione (cfr. artt. 10 e 11) La Banca, a garanzia di qualunque suo credito verso il Cliente, presente o futuro, anche se non liquido ed esigibile, è investita dei diritti di compensazione, pegno e ritenzione relativamente a tutti i titoli o valori di pertinenza del Cliente che siano per qualsiasi ragione detenuti dalla Banca o pervengano ad essa successivamente. In particolare, i diritti di pegno e di ritenzione sono esercitati sui predetti titoli o valori per un importo comunque non superiore a due volte il credito vantato dalla Banca. Quando esistono tra la Banca e il Cliente più rapporti o più conti di qualsiasi genere, ha luogo in ogni caso la compensazione di legge ad ogni suo effetto. Al verificarsi di una delle ipotesi di cui all art cod. civ. (insolvenza del debitore, diminuzione - per fatto del debitore - delle garanzie prestate o mancata costituzione delle garanzie promesse) o al prodursi di eventi che incidano negativamente sulla situazione patrimoniale, finanziaria o economica del Cliente tali da porre palesemente in pericolo il recupero del credito vantato dalla Banca, quest'ultima ha il diritto di valersi della compensazione ancorché i crediti, seppure in monete differenti, non siano liquidi ed esigibili; detta facoltà è, però, esclusa - salvo diverso specifico accordo - quando il Cliente riveste la qualità di "consumatore". Il predetto diritto di compensazione può essere, inoltre, esercitato in qualunque momento senza obbligo di preavviso e/o formalità, fermo restando che dell avvenuta compensazione la Banca è tenuta a dare al Cliente una pronta comunicazione scritta; contro di essa il Cliente non può in alcun caso eccepire la convenzione di assegno. Se il rapporto è intestato a più persone, la Banca ha facoltà di avvalersi dei diritti di compensazione, ritenzione e pegno, sino alla concorrenza dell intero credito risultante dal saldo del conto, anche nei confronti di conti e rapporti di pertinenza di alcuni soltanto dei cointestatari. Al fine di consentire l esercizio dei predetti diritti di pegno, ritenzione e compensazione la Banca è autorizzata irrevocabilmente dal Cliente a richiedere a suo nome e per suo conto la liquidazione, il riscatto o il rimborso di tutte le attività del Cliente, inclusi - a titolo esemplificativo - titoli, quote di fondi d investimento, certificati di deposito, polizze assicurative presso la Banca e le altre società del Gruppo. Determinazione e modifica delle condizioni economiche e contrattuali. Diritto di recesso del Cliente (cfr. art. 13) Le condizioni economiche applicate ai singoli rapporti sono indicate nei relativi contratti. Fatto salvo quanto diversamente previsto nei contratti relativi ai singoli rapporti, la Banca si riserva la facoltà di modificare unilateralmente, qualora sussista un giustificato motivo, sia le condizioni normative previste nel contratto "Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente", sia le condizioni economiche e contrattuali applicate ai singoli rapporti non a tempo determinato, nel rispetto di quanto previsto dall'art. 118 del Decreto Legislativo n. 385/1993 e sue successive integrazioni o modificazioni (Testo unico delle leggi bancarie e creditizie) e delle relative disposizioni di attuazione. In particolare, qualunque modifica unilaterale delle condizioni contrattuali viene comunicata espressamente al Cliente (in forma scritta o mediante altro supporto durevole preventivamente accettato dal Cliente) sotto forma di "Proposta di modifica unilaterale del contratto" e con preavviso minimo di trenta giorni. La modifica si intende approvata ove il cliente non receda, senza spese, dal contratto entro sessanta giorni nel qual caso ha diritto, in sede di liquidazione del rapporto, all'applicazione delle condizioni precedentemente praticate. Nei contratti di durata il Cliente ha sempre la facoltà di recedere dal contratto senza penalità e senza spese di chiusura. A mero titolo esemplificativo e non esaustivo, costituisce giustificato motivo di modifica unilaterale delle norme/clausole contrattuali il verificarsi di uno dei seguenti eventi: nuove disposizioni di legge, normative e regolamentari, provvedimenti delle Autorità competenti, protocolli d intesa con le Associazioni di consumatori e/o utenti di servizi bancari e finanziari, ecc.. A mero titolo esemplificativo e non esaustivo, costituisce giustificato motivo di modifica unilaterale delle condizioni economiche il verificarsi di uno dei seguenti eventi sia con riguardo a situazioni oggettive sia con riferimento a mutamenti soggettivi del Cliente o della Banca (grado di affidabilità del Cliente, in termini di rischio di credito o mutamenti nelle caratteristiche gestionali della Banca): variazioni dei tassi di interesse conseguenti a decisioni di politica monetaria stabiliti da Banche Centrali (BCE, FED, ecc., in relazione alle valute di riferimento) o anche all'andamento del mercato finanziario e monetario, variazione dei tassi di interesse di primaria importanza per il mercato (ad esempio EURIBOR, LIBOR, IRS) o di altri rilevanti ed oggettivi parametri economici (ad esempio indici ISTAT) ed altre condizioni di mercato (ad esempio, aumento generale dei costi industriali - trasporto valori, forniture di servizi informatici, spese postali, presidi di sicurezza - che abbiano impatto sui costi di produzione delle operazioni e servizi bancari) modifica della struttura dei costi dei prodotti/servizi offerti dalla Banca, variazioni degli oneri sostenuti dalla Banca nei confronti di terzi per l'espletamento di servizi connessi ai singoli rapporti, fatti o atti che incidano negativamente sulla situazione giuridica, patrimoniale, finanziaria o economica del Cliente o sull'integrità ed efficacia delle garanzie, irregolarità da parte del Cliente nella gestione della propria attività personale tale da porne ragionevolmente in dubbio la piena solvibilità e affidabilità, andamento anomalo del rapporto ancorché non affidato, mancato rispetto delle pattuizioni in ordine a giacenze e/o movimentazione del rapporto da giustificare le condizioni economiche precedentemente pattuite, ecc.. Commissioni e spese - Oneri fiscali (cfr. artt. 14 e 15) Le commissioni, le spese, i diritti e gli oneri addebitati al Cliente in relazione ai singoli rapporti sono espressamente previsti nei relativi contratti o, comunque, nei Fogli informativi a sua disposizione presso tutte le filiali della Banca. Gli oneri fiscali che la Banca dovesse sostenere in relazione ai singoli rapporti sono, in ogni caso, a carico del Cliente. Foro competente (cfr. art. 16) Fatto salvo quanto previsto nei contratti relativi ai singoli rapporti, per ogni controversia che potesse sorgere tra la Banca e il Cliente in relazione ai singoli rapporti, il Foro competente per tutte le azioni intraprese dal Cliente conto la Banca è esclusivamente quello di Orvieto, mentre per tutte le azioni intraprese dalla Banca contro il Cliente il Foro competente può essere liberamente scelto dalla Banca fra i seguenti: il Foro di Orvieto, ovvero quello nella cui circoscrizione si trova la filiale dove è incardinato il singolo rapporto, ovvero il domicilio dichiarato dal Cliente in riferimento al singolo rapporto. Nel caso in cui il Cliente rivesta la qualità di consumatore, il Foro competente è elusivamente quello nella cui circoscrizione si trova la residenza o il domicilio elettivo del Cliente. Pagina 7 di 17

8 CLAUSOLE CONTRATTUALI CONTENENTI ESONERI DI RESPONSABILITÀ DELLA BANCA E/O OBBLIGHI DEL CLIENTE a) Esecuzione degli incarichi conferiti dal Cliente (cfr. art. 3) La Banca è tenuta ad eseguire gli incarichi conferiti dal Cliente, nei limiti e con le modalità pattuiti nei singoli contratti, salvo che ricorra un giustificato motivo che la costringe a rifiutare l incarico. In tal caso deve dargliene tempestiva comunicazione. In assenza di particolari istruzioni, è la Banca a determinarne le modalità di esecuzione degli incarichi, nel rispetto del principio della diligenza professionale e tenendo conto degli interessi del Cliente. Nell esecuzione dell incarico la Banca può farsi sostituire da un proprio corrispondente anche non bancario; il Cliente a sua volta può revocare l incarico conferito fino a quando lo stesso non abbia avuto un principio di esecuzione. b) Invio di comunicazioni e corrispondenza (cfr. artt. 4 e 5) Le comunicazioni del Cliente dirette alla Banca devono essere inviate alla filiale presso cui sono intrattenuti i rapporti. L invio al Cliente di lettere, estratti conto, nonché le notifiche e qualsiasi altra dichiarazione o comunicazione della Banca sono validamente effettuati all ultimo indirizzo comunicato per iscritto. Salvo diverso accordo scritto, se il rapporto è intestato a più persone, tutte le comunicazioni e notifiche, compreso l invio degli estratti conto, sono fatte ad uno solo dei cointestatari con pieno effetto nei confronti degli altri. c) Deposito delle firme autorizzate e poteri di rappresentanza (cfr. artt. 7 e 8) Il Cliente è tenuto a depositare, presso la filiale della Banca ove il rapporto è intrattenuto, la propria firma e quelle delle persone da lui eventualmente autorizzate ad operare con la Banca per suo conto, precisando per iscritto gli eventuali limiti delle facoltà loro accordate. Le predette facoltà possono essere revocate o modificate dal Cliente in qualsiasi momento, come pure può intervenire la rinuncia del delegato. In ogni caso la Banca deve essere informata tempestivamente mediante specifica comunicazione scritta, la quale deve essere inviata a mezzo di lettera raccomandata A.R. ovvero presentata direttamente alla filiale ove è intrattenuto il rapporto. Le revoche, modifiche e rinunce non produrranno alcun effetto se non dopo che siano trascorsi 10 giorni lavorativi dal ricevimento da parte della Banca della predetta comunicazione scritta. Le altre cause di cessazione della facoltà di rappresentanza non sono opponibili alla Banca fino a quando questa non ne abbia avuto notizia legalmente certa. Quando il rapporto è intestato a più persone, i soggetti autorizzati a rappresentare i cointestatari devono essere nominati per iscritto da tutti. Eventuali modifiche di dette facoltà di rappresentanza devono essere devono essere comunicate per iscritto alla Banca da tutti i cointestatari. La revoca può essere, invece, disposta anche da un solo cointestatario, il quale è obbligato a informarne gli altri cointestatari. Infine, nei rapporti con la Banca il Cliente e le persone autorizzate devono utilizzare la propria sottoscrizione autografa in forma grafica corrispondente alla firma depositata. d) Cointestazione del rapporto con facoltà di utilizzo disgiunto (cfr. art. 9) Quando un rapporto è intestato a più persone con facoltà di utilizzo disgiunto, ciascun intestatario ha la facoltà di compiere separatamente, a sua sola firma, qualsiasi operazione (ivi compresa l estinzione del rapporto) con piena liberazione della Banca nei confronti degli altri cointestatari. La modifica o la revoca di tale facoltà di disposizione separata devono essere effettuate da tutti i cointestatari. I cointestatari rispondono in via solidale e indivisibile nei confronti della Banca, anche per atto o fatto di un solo cointestatario, ed in particolare per le obbligazioni derivanti da concessioni di fido. Nel caso di morte o di sopravvenuta incapacità di agire di uno dei cointestatari, ciascuno degli altri conserva il diritto di disporre separatamente del rapporto. Gli eredi del cointestatario acquistano anch essi tale diritto di disposizione separata; essi, però, lo devono esercitare congiuntamente. Così come se uno dei cointestatari perde la capacità di agire, il suo legale rappresentante può disporre separatamente del rapporto. In entrambi i casi (morte o sopravvenuta incapacità), se uno solo dei cointestatari comunica alla Banca - anche con semplice lettera raccomandata - la propria opposizione alla facoltà di disposizione separata del rapporto, la Banca pretende che ogni incarico sia disposto da tutti i cointestatari, compresi gli eventuali eredi e il legale rappresentante dell incapace. SINTESI DISCORSIVA DEL CONTRATTO CONTO CORRENTE BANCARIO Il contratto di "conto corrente bancario è stato redatto dalla Banca sulla base dell analogo schema contrattuale concordato, in data 24 maggio 2000, dall A.B.I. (Associazione Bancaria Italiana) con le maggiori associazioni dei consumatori. Accredito sbf di assegni bancari, circolari, disposizioni di incasso, vaglia, effetti, ricevute e altri titoli e documenti similari (artt. 4 e 5) L importo degli assegni bancari e circolari è accreditato sul conto del Cliente con riserva di verifica e salvo buon fine e non è disponibile se non sono decorsi i termini stabiliti nel contratto (modulo contenente le condizioni economiche), che non sempre coincidono con i termini di "non stornabilità, anch'essi indicati nel medesimo modulo. Detti termini di disponibilità e/o di "non stornabilità" possono essere prorogati dalla Banca solo in presenza di cause di forza maggiore. La valuta applicata all accreditamento determina unicamente il giorno di decorrenza degli interessi senza conferire al Cliente alcun diritto sulla disponibilità dell importo, come innanzi stabilita. Prima del decorso dei termini di "non stornabilità" stabiliti nel contratto la Banca si riserva il diritto di addebitare, in qualsiasi momento, sul conto del Cliente l importo precedentemente accreditato, nonché di esercitare in caso di mancato incasso tutti i diritti e azioni, compresi quelli di cui all art cod. civ., nonché la facoltà di effettuare l addebito in conto. Le medesime previsioni valgono in caso di accredito di disposizioni RiBa e RID affidate per l incasso. Nel caso, invece, di versamento in conto di altri ordini di pagamento diversi dall assegno bancario o circolare (vaglia postali, cambiali, ricevute e documenti similari), il relativo importo è accreditato con riserva di verifica e salvo buon fine e non è disponibile se non sono trascorsi i tempi di verifica del buon fine o la Banca non ha avuto conoscenza dell effettivo pagamento da parte del debitore. Anche in quest ipotesi, la valuta applicata all accreditamento determina unicamente il giorno di decorrenza degli interessi senza conferire al Cliente alcun diritto sulla disponibilità dell importo, come testé stabilita. Infine, la Banca si riserva il diritto di addebitare, in qualsiasi momento, sul conto del Cliente l importo precedentemente accreditato, nonché di esercitare in caso di mancato incasso tutti i diritti e azioni, compresi quelli di cui all art cod. civ., nonché la facoltà di effettuare l addebito in conto. Chiusura periodica del conto e regolamento degli interessi, commissioni e spese, interessi di mora (cfr. art. 9) La Banca provvede periodicamente alla chiusura del conto, sia esso creditore o debitore, regolando i rapporti di dare e avere, effettuando il calcolo degli interessi attivi e passivi, delle commissioni e delle spese e applicando le ritenute fiscali di legge. Il saldo risultante produce interessi secondo le medesime modalità. La periodicità di chiusura è stabilita nel contratto (modulo contenente le condizioni economiche) ed è la stessa sia per gli interessi creditori che per gli interessi debitori. In caso di chiusura definitiva del conto, sull'eventuale saldo debitore risultante sono dovuti dal Cliente gli interessi di mora nella misura stabilita nel contratto (modulo contenente le condizioni economiche); su questi interessi cessa il meccanismo di capitalizzazione periodica. Conto non movimentato (cfr. art. 10) Se il conto non è movimentato da oltre un anno e presenta un saldo creditore non superiore ad euro 258,23, la Banca cessa di corrispondere gli interessi, di addebitare le spese di gestione e di inviare l estratto conto e il Documento di Sintesi. Modifica del domicilio eletto per l invio del preavviso di revoca di cui all art.9-bis della Legge n. 386/1990 (cfr. art. 14) Pagina 8 di 17

9 Ogni eventuale modifica del domicilio eletto per l invio del preavviso di revoca di cui all art. 9-bis della Legge n. 386/1990 deve essere comunicata dal Cliente alla Banca con dichiarazione presentata direttamente alla filiale presso cui è acceso il rapporto ovvero inoltrata alla stessa con lettera raccomandata A.R.. La modifica sarà operativa dopo 2 giorni lavorativi dalla data di ricezione della comunicazione da parte della Banca. Modifica delle condizioni economiche e contrattuali (cfr. art. 15) La Banca si riserva la facoltà di modificare le condizioni economiche e contrattuali applicate al rapporto di conto corrente, secondo le pattuizioni di cui all art. 13 delle Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente. A parziale deroga di quanto previsto al comma 2 del predetto art. 13, la facoltà per la Banca di modificare unilateralmente le condizioni economiche si applica anche se il rapporto di conto corrente è a tempo determinato. Clausole contrattuali contenenti esoneri di responsabilità della Banca e/o obblighi del Cliente, durata del contratto, tempi e modalità di recesso, tempi di chiusura del rapporto, termini per l'esercizio di facoltà o per l'adempimento di obblighi a) Convenzione di assegno (cfr. art. 1) Le disposizioni con assegni sul conto corrente si effettuano mediante l uso di moduli per assegni forniti dalla Banca. Il Cliente è tenuto a custodire con cura i moduli di assegni ed i moduli di richiesta. In caso di loro furto o smarrimento, il Cliente, per evitare rischi, deve darne tempestivamente comunicazione scritta alla Banca, poiché, da tale momento, non è più responsabile delle conseguenze dannose derivanti dall uso abusivo o illecito di detti moduli di assegni. In caso di smarrimento o furto di assegni già emessi, la Banca gli fornisce le informazioni essenziali circa le procedure da seguire per cautelarsi dall illecita circolazione dei titoli (sequestro, ammortamento, ecc.). In caso di revoca della convenzione di assegno e/o di chiusura del conto, i moduli non utilizzati devono essere restituiti alla Banca. Se a causa di prelievi o pagamenti con la carta Bancomat/PagoBancomat, compiuti dal Cliente successivamente all emissione dell assegno, non c è sul conto sufficiente disponibilità, la Banca non paga l assegno pur se è stato emesso in data anteriore a quella dei prelievi con la carta. Se la Banca riceve notizia di prelievi o pagamenti con la carta dopo la presentazione dell assegno per il pagamento ma prima dell effettivo addebito in conto, non paga l assegno se tali operazioni hanno fatto venire meno la disponibilità sul conto. Nel caso in cui il Cliente sia intestatario di più conti, la Banca non è tenuta a pagare gli assegni tratti su conti con disponibilità insufficiente indipendentemente dall eventuale presenza di fondi su altri conti dello stesso Cliente. b) Addebito in conto di assegni o cambiali (cfr. art. 2) Il Cliente autorizza la Banca ad addebitare sul suo conto gli assegni da lui tratti o le cambiali da lui emesse, anche quando rechino firme di girata illeggibili o incomplete o comunque non conformi ai requisiti richiesti dalla legge assegni o dalla legge cambiaria. c) Approvazione dell estratto conto ed invio documento di sintesi (cfr. art. 11) Ad ogni chiusura contabile la Banca invia al Cliente l estratto conto contenente tutti i movimenti del periodo; ciò anche in adempimento degli obblighi di cui all art cod.civ.. Il Documento di Sintesi, che aggiorna il presente, verrà inviato con la periodicità pattuita ed indicata nel contratto (modulo contenente le condizioni economiche) e, comunque, una volta all anno. L estratto conto (come pure il correlato Documento di Sintesi) si ritiene approvato nel termine perentorio di 60 giorni dalla data di ricevimento, salvo che il Cliente non inoltri alla Banca un reclamo scritto. Però, se vi è un errore nelle contabilizzazioni a credito e/o a debito, un errore di calcolo, omissioni o duplicazioni di partita, sia la Banca che il Cliente possono ottenerne la correzione entro il termine di prescrizione ordinaria (10 anni dalla data di invio dell estratto conto, per la Banca; 10 anni dalla ricezione, per il Cliente). Salvo quanto precedentemente disposto, eventuali reclami del Cliente in ordine alle operazioni eseguite dalla Banca devono essere inoltrati alla stessa entro il termine perentorio di 60 giorni dalla data di ricezione della comunicazione di avvenuta esecuzione. d) Compensazione e pagamento di assegni (cfr. art. 12) Nel caso in cui la Banca si avvalga della compensazione di legge di cui all art. 11, comma 1, delle Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente, essa non è obbligata a pagare gli assegni tratti o presentati in data posteriore nei limiti in cui, per effetto dell intervenuta compensazione, sia venuta meno la provvista. Nel caso in cui la Banca si avvalga della compensazione per crediti non liquidi ed esigibili di cui all art. 11, comma 2, delle predette Condizioni generali, essa non è tenuta a pagare gli assegni tratti o presentati in data posteriore a quella di ricevimento da parte del Cliente della comunicazione dell intervenuta compensazione, nei limiti in cui sia venuta meno la provvista. In entrambi i casi di compensazione il Cliente deve costituire immediatamente - nei limiti in cui sia venuta meno la provvista - i fondi necessari per il pagamento degli assegni tratti in data anteriore a quella di intervenuta compensazione, dei quali non sia ancora spirato il termine di presentazione. e) Durata del rapporto, Recesso dal contratto e Tempi di chiusura effettiva del rapporto (cfr. art. 13) Salva diversa pattuizione, la durata del rapporto di conto corrente è a tempo indeterminato. Ai sensi dell'art. 10, comma 2, della Legge n. 248/2006, il Cliente ha la facoltà di recedere in qualsiasi momento - senza penalità e senza spese di chiusura - dal contratto di conto corrente e/o dalla convenzione di assegno. Uguale facoltà di recesso spetta alla Banca, previo preavviso di 10 giorni. Il recesso dal contratto provoca la chiusura del conto ed il pagamento di quanto dovuto. In caso di recesso chiesto dal Cliente, la Banca effettua la chiusura effettiva del conto entro 5 giorni lavorativi dalla definizione di eventuali partite in corso di scritturazione a credito e/o a debito e provvede ad estinguere gli eventuali altri rapporti collegati (carte di credito e/o debito, utenze, ecc.). Se è la Banca a recedere dal contratto, essa non è tenuta ad eseguire gli ordini e a pagare gli assegni tratti dal Cliente con data posteriore a quello in cui il recesso è divenuto operante. Se il conto è chiuso per iniziativa del Cliente, la Banca non è tenuta ad eseguire gli ordini e a pagare gli assegni tratti dal Cliente con data anteriore a quello in cui il recesso è divenuto operante. Il Cliente può, comunque, comunicare per iscritto alla Banca un termine di preavviso maggiore di quello previsto contrattualmente, ovvero indicare alla Banca stessa gli ordini e gli assegni che devono essere onorati, purché disposti in data anteriore a quella in cui il recesso è divenuto operante. In caso di conto cointestato con facoltà di disposizione separata, il recesso dalla sola convezione di assegno, esercitato dalla Banca nei confronti di un cointestatario o dallo stesso cointestatario, non fa venir meno la convenzione di assegno nei confronti degli altri cointestatari. Rinvio alle norme contenute nelle Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente (cfr. art. 16) Per quanto non espressamente previsto nel contratto di Conto corrente bancario, si applicano le norme contenute nelle Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente. Pagina 9 di 17

10 Principali clausole contrattuali Sintesi discorsiva del contratto NORME CHE REGOLANO IL SERVIZIO DI INTERNET BANKING Prestazioni e servizi abilitati, disponibilità, modalità di accesso, limiti operativi, modifiche unilaterali (art. 2, comma 1; art. 6; art. 7; art. 12, comma 1) Il Servizio di consente al Cliente, in base alle Prestazioni abilitate e al Profilo scelto, di fruire del servizio informativo (possibilità di ottenere dalla Banca, tramite collegamento telematico, informazioni sui rapporti collegati e utilizzati nel Servizio) e/o del servizio dispositivo (possibilità di impartire alla Banca, tramite collegamento telematico, ordini, disposizioni e istruzioni per l esecuzione di operazioni bancarie e/o in strumenti finanziari a valere sui rapporti collegati e utilizzati nel Servizio). Il Servizio è disponibile 24 ore su 24, salvo quanto comunicato alla clientela mediante avvisi inseriti sul sito web di oppure tramite messaggi di posta elettronica. Per le operazioni di tipo dispositivo occorre far riferimento agli orari previsti per le singole fattispecie. Le Prestazioni e i Servizi di a cui il Cliente è effettivamente abilitato sono specificati nel Contratto da lui sottoscritto. Per il loro utilizzo, che deve avvenire tramite collegamento telematico (Internet), il Cliente deve accedere, previa digitazione dei codici di identificazione (UserName, Password e due cifre casuali del PIN), all area riservata del sito web di rispettando i limiti operativi e le modalità indicati nel Contratto. Le modalità di accesso possono essere modificate dalla Banca in qualunque momento per esigenze di efficienza e/o di sicurezza dei Servizi, mediante comunicazione inviata al Cliente anche in forma elettronica con preavviso di almeno 10 giorni rispetto alla data di entrata in vigore delle modifiche medesime. Deroga alla forma scritta (art. 2, comma 3) In ordine alle operazioni di tipo dispositivo, la Banca ed il Cliente derogano alla forma scritta eventualmente prevista dalle norme che regolano i rapporti collegati e utilizzabili nel Servizio di Rischi di perdite finanziarie (art. 8, commi 1 e 2) Con riferimento alle operazioni di compravendita di strumenti finanziari, il Servizio di si caratterizza per la facilità di accesso ai mercati e la rapidità di esecuzione delle disposizioni impartite. Ciò può indurre il Cliente ad effettuare frequenti operazioni nel corso della medesima seduta borsistica ( intraday trading ), con conseguente aumento del rischio finanziario, della possibilità di significative perdite e dei costi sostenuti in termini di commissioni. Con la sottoscrizione del Contratto, il Cliente dichiara di essere ben consapevole di tali rischi, nonché del fatto che le simulazioni di rendimento di un portafoglio potenziale offerte tramite il Servizio non possono essere considerate previsioni di effettivo rendimento futuro e che gli andamenti passati non sono indicativi di risultati futuri. Esecuzione degli incarichi (art. 17; art. 21, comma 9) La Banca dà esecuzione agli incarichi di tipo dispositivo, conferiti dal Cliente nell ambito del Servizio di solo dopo aver verificato la corretta esecuzione, da parte di quest ultimo, delle procedure di identificazione. Essi si considerano pervenuti alla Banca solo quando la procedura con le modalità proprie di ciascuna prestazione o servizio dà conferma della loro ricezione; lo stesso vale per eventuali revoche. I tempi di esecuzione tengono conto di quanto previsto dalle norme contrattuali che disciplinano i singoli rapporti collegati e utilizzabili nel Servizio, nonché, in caso di incarichi da eseguire sui mercati finanziari, anche dell orario di funzionamento degli stessi. In ogni caso, la Banca è tenuta ad eseguire gli incarichi impartiti dal Cliente entro 5 giorni dalla data di conferimento. I predetti incarichi saranno, inoltre, eseguiti a condizione che: 1) rispettino i limiti operativi contrattualmente previsti; 2) i rapporti cui essi si riferiscono siano liberi da vincoli, blocchi o opposizioni; 3) sul rapporto collegato di conto corrente e/o sul rapporto collegato di dossier titoli vi siano, secondo il caso, rispettivamente somme e/o strumenti finanziari disponibili e sufficienti per dar corso agli incarichi medesimi; 4) siano stati compilati correttamente dal Cliente tutti i campi obbligatori richiesti dalla procedura. Gli incarichi dispositivi di qualsiasi natura non possono essere impartiti dal Cliente per posta elettronica, ma devono essere inseriti obbligatoriamente nell area riservata del sito web di Gli incarichi dispositivi, se effettuati in una giornata bancariamente non lavorativa, si intendono impartiti dal Cliente il primo giorno lavorativo; lo stesso vale per le istruzioni di revoca. Invio di comunicazioni, estratti conto, comunicazioni periodiche, Proposta di modifica unilaterale del contratto tramite posta elettronica o mediante inserimento nell area riservata - Norma transitoria (art. 21, commi 1, 3, 5, 7, 10 e 11; art. 22, commi 1, 2, 4, 5 e 7; art. 27, comma 2; art. 30) Salvo che non sia diversamente specificato, tutte le comunicazioni, previste dal Contratto di e dalle norme che regolano i singoli rapporti collegati e utilizzabili nel Servizio, saranno effettuate in forma elettronica: a) dal Cliente utilizzando esclusivamente l indirizzo di posta elettronica della Banca specificato nel Contratto b) dalla Banca alternativamente all indirizzo di posta elettronica comunicato dal Cliente all atto della sottoscrizione del Contratto (o successivamente), ovvero per via telematica mediante la loro messa a disposizione dell area riservata di accesso del Cliente medesimo. In particolare, la Banca mette a disposizione del Cliente: a) nell area riservata, i seguenti documenti: gli estratti conto, le comunicazioni periodiche ( Documenti di Sintesi ) previste dalla normativa sulla trasparenza bancaria, la Proposta di modifica unilaterale del contratto di cui all art. 118 del Testo Unico Bancario; b) mediante posta elettronica, la notifica delle operazioni dispositive effettuate. Tutte le predette comunicazioni saranno fornite dalla Banca su supporto durevole (file PFD non modificabile, o altro file egualmente non modificabile) e con modalità che ne consentono il salvataggio da parte del Cliente sul proprio Personal Computer e, quindi, la stampa in qualsiasi momento. Il Cliente accetta espressamente tali modalità di invio, da parte della Banca, delle comunicazioni, ivi compresi gli estratti conto, i Documenti di Sintesi e la Proposta di modifica unilaterale del contratto. In qualsiasi momento il Cliente può richiedere l invio in formato cartaceo delle predette comunicazioni. La richiesta deve essere effettuata per iscritto ed inoltrata alla filiale presso cui è stato sottoscritto il Contratto di Il Cliente e la Banca riconoscono la validità delle comunicazioni effettuate per via telematica, ivi inclusa la posta elettronica, salvo i casi in cui la Legge o i contratti sottoscritti dalle Parti prevedono espressamente l invio per posta raccomandata e salvo i casi di espresso divieto previsti nel presente contratto. Tutto quando innanzi disciplinato si applica anche nel caso in cui il Cliente abbia aderito al solo servizio informativo. Norma transitoria. Fino a quando non saranno state implementate le procedure informatiche, la Banca continuerà ad inviare gli estratti conto, le comunicazioni periodiche e la Proposta di modifica unilaterale del contratto in formato cartaceo utilizzando il servizio postale. La data di effettiva operatività delle modalità elettroniche di invio dei predetti documenti sarà comunicata al Cliente in forma elettronica e con preavviso non inferiore a 15 giorni. Pagina 10 di 17

11 Modifica delle condizioni economiche e contrattuali (art. 26, comma 1) La Banca si riserva la facoltà di modificare le condizioni economiche e contrattuali che disciplinano il Servizio di secondo le pattuizioni di cui all art. 13 delle Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente. Clausole contrattuali contenenti esoneri di responsabilità della Banca e/o obblighi del Cliente, durata del Contratto, tempi e modalità di recesso, termini per l esercizio di facoltà o per l adempimento di obblighi a) Identificazione del Cliente - Prova delle disposizioni impartite (art. 5; art. 18) Il Cliente, nei suoi contatti telematici tramite Internet, sarà identificato dalla Banca esclusivamente mediante la verifica dei codici di identificazione (UserName, Password e PIN), che consentono l accesso al Servizio di La Banca è espressamente esonerata da ulteriori accertamenti circa l identità e la legittimazione del Cliente medesimo, il quale riconosce, pertanto, fin d ora validi gli accrediti e gli addebiti operati dalla Banca in dipendenza dei servizi di utilizzati. Il Cliente autorizza, altresì, la Banca (o le società eventualmente incaricate) ad effettuare registrazioni in via continuativa e non, senza bisogno di ulteriore preavviso, dei collegamenti telematici con la Banca e riconosce che la prova delle disposizioni impartite e delle operazioni eseguite sarà validamente fornita per mezzo delle scritture contabili della Banca congiuntamente alle registrazioni dei predetti collegamenti telematici. b) Custodia e corretto utilizzo dei codici di identificazione (art. 14, commi 1 e 2) Il Cliente è tenuto a custodire con la massima cura i codici di identificazione, i quali devono restare segreti, non devono essere conservati insieme, né annotati su un unico documento. Il Cliente è, pertanto, responsabile della custodia e del corretto utilizzo dei predetti codici, è tenuto a non cederli o divulgarli a terzi e risponde, in ogni caso, del loro uso indebito, da chiunque effettuato, anche se in conseguenza di smarrimento, furto o sottrazione. c) Smarrimento, furto o sottrazione dei codici di identificazione - Opponibilità della relativa comunicazione alla Banca (art. 15) In caso di smarrimento, furto o sottrazione di uno o più codici di identificazione, il Cliente è tenuto a modificare immediatamente la Password e il PIN, collegandosi, in qualsiasi momento del giorno e della notte, all area riservata del sito web di e denunciando, se ne ricorrono i presupposti, l accaduto all Autorità Giudiziaria o di Polizia. Nel caso il cui il Cliente non ricordi la Password e/o il PIN e sia, di conseguenza, impossibilitato a procedere alla loro modifica, deve informare immediatamente la Banca di quanto accaduto, personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, fornendo alla stessa copia della denuncia presentata all Autorità Giudiziaria o di Polizia. La predetta segnalazione di smarrimento, furto o sottrazione di uno o più codici di identificazione deve essere effettuata esclusivamente alla Filiale presso cui è stato sottoscritto il Contratto di essa non potrà, in alcun caso, essere inviata alla Banca mediante posta elettronica. Appena ricevuta la segnalazione, la Banca provvede al blocco del Servizio. La segnalazione di smarrimento, furto o sottrazione di uno o più codici di identificazione è opponibile alla Banca dalle ore 24 del giorno lavorativo di ricezione della stessa, fatti salvi i casi di forza maggiore, ivi compreso lo sciopero, riguardanti la Banca e i suoi corrispondenti anche non bancari. Fino ad allora il Cliente è responsabile dell uso indebito di detti codici e di ogni eventuale conseguenza dannosa, senza alcun limite d importo. d) Rapporti cointestati (art. 3, commi 2, 3, 5 e 6; art. 14, comma 3) In caso di rapporti cointestati a firme congiunte, l unico servizio che la Banca rende disponibile è quello informativo, previo assenso di tutti i cointestatari. Per i rapporti cointestati a firme disgiunte (con facoltà, cioè, per ogni cointestatario di compiere operazioni anche separatamente), ciascun cointestatario può richiedere alla Banca il rilascio sia del servizio informativo che del servizio dispositivo, con piena liberazione della Banca medesima anche nei confronti degli altri cointestatari che non aderiscono al Servizio di Il cointestatario aderente al Servizio, con la sottoscrizione del Contratto, si obbliga ad informare gli altri cointestatari non aderenti. Ciascun cointestatario ha la facoltà di richiedere, in qualsiasi momento, alla Banca l esclusione di uno o più rapporti collegati e utilizzabili nel Servizio di ovvero di chiederne il blocco anche temporaneo, mediante comunicazione scritta da consegnare personalmente o da inviare mediante lettera raccomandata alla Filiale presso cui è stato sottoscritto il Contratto. Il cointestatario che esercita tale facoltà è tenuto ad informare immediatamente gli altri cointestatari, poiché il suo esercizio produce effetto anche nei loro confronti. Inoltre, sempre in caso di rapporti cointestati, ciascun cointestatario è responsabile nei confronti della Banca della custodia e del corretto utilizzo dei codici di identificazione a lui assegnati, fermo restando che le operazioni effettuate saranno imputate in via solidale a tutti i cointestatari. e) Esonero di responsabilità della Banca in caso di interruzioni temporanee del Servizio ovvero in caso di sospensione o abolizione dello stesso (art. 12, comma 2; art. 13) È esclusa la responsabilità della Banca per eventuali disservizi o pregiudizi che derivassero al Cliente da eventuali interruzioni temporanee del Servizio di da qualsiasi causa dipendenti, come: fermo periodico dell elaboratore per manutenzione e controlli, malfunzionamenti software, impossibilità di utilizzare la rete Internet, interruzioni dell energia elettrica o delle linee telefoniche, scioperi del personale della Banca o di altri Enti coinvolti nel processo di erogazione del Servizio, ancorché non noti al Cliente. In tali casi la Banca informerà tempestivamente il Cliente dell impossibilità di eseguire eventuali ordini impartiti, mediante avvisi pubblicati sul sito web di o tramite messaggi di posta elettronica. La Banca ha, altresì, facoltà di sospendere o abolire il Servizio in qualsiasi momento, per ragioni connesse all efficienza e alla sicurezza dello stesso, per cause intrinseche al proprio sistema informativo ovvero per motivi accidentali o esterni, nonché di sospendere l operatività del Cliente in caso di errata comunicazione dell indirizzo di posta elettronica o di errata digitazione dei codici di identificazione, ovvero per ragioni cautelari di qualsiasi tipo. Ove possibile, la Banca ne darà preavviso al Cliente mediante avvisi pubblicati sul sito web di o tramite messaggi di posta elettronica. Le predette sospensioni o abolizioni del Servizio non comportano, in alcun caso, responsabilità della Banca per ogni eventuale danno che possa derivare al Cliente. f) Esonero di responsabilità della Banca in caso di mancata ricezione da parte del Cliente delle comunicazione inviategli tramite posta elettronica (art. 21, comma 2) La Banca non è responsabile per la mancata ricezione da parte del Cliente delle comunicazione inviategli dalla Banca medesima tramite posta elettronica per cause ad essa non imputabili, quali, a titolo di mero esempio, errata comunicazione dell indirizzo di posta elettronica da parte dello stesso Cliente, mancata comunicazione di qualsiasi variazione successiva dello stesso, errata configurazione e/o malfunzionamenti dell hardware e/o del software di proprietà o disponibilità del Cliente, disservizi di qualunque natura riferibili al Cliente e/o a soggetti terzi coinvolti nel processo di comunicazione a mezzo di posta elettronica. g) Esonero di responsabilità della Banca in ordine all utilizzo di Piattaforme non proprietarie (art. 16, commi 2 e 3) La Banca non assume alcun obbligo in relazione all installazione di Piattaforme non proprietarie che verrà fatta dal Cliente a proprie cure e spese e sotto la sua diretta responsabilità. La stessa Banca, salvi i casi di dolo o di colpa grave, non è, altresì, responsabile per eventuali danni o pregiudizi subiti dal Cliente a causa dell utilizzazione delle predette Piattaforme non proprietarie, ivi inclusi i mancati guadagni o le perdite di profitto. Pagina 11 di 17

12 h) Ulteriori casi di esonero di responsabilità della Banca (art. 8, comma 3; art. 9; art. 10) La Banca è espressamente esonerata da qualsiasi responsabilità in ordine: 1) all accuratezza e completezza delle informazioni ricavabili dai siti web di terzi a cui la Banca medesima dovesse consentire al Cliente di accedere tramite l area riservata; 2) ai rischi connessi all utilizzo del canale telematico Internet per la trasmissione e messa a disposizione dei dati; 3) alla perdita, alterazione o diffusione di informazioni di qualsiasi tipo, ascrivibili a difetti di funzionamento del Servizio di non imputabili alla Banca, o a eventi fuori del controllo della Banca medesima, fermo restando l onere della prova a suo carico. i) Obblighi del Cliente in ordine al Servizio Clausole risolutiva espressa (art. 24) Il Cliente si obbliga, tra l altro, a rispettare i limiti operativi contrattualmente previsti, ad attenersi alle limitazioni tecnico-operative imposte dalla Banca in relazione alle singole prestazioni abilitate, ad adempiere a tutti gli obblighi contrattuali, a corrispondere puntualmente le commissioni e le spese previste. In caso di inadempimento, parziale o totale, dei predetti obblighi la Banca ha facoltà di dichiarare risolto il Contratto ai sensi dell art cod. civ. e, di conseguenza, ha diritto di ottenere l immediato rimborso di ogni suo credito. A tal fine la Banca potrà sospendere l esecuzione degli ordini impartiti dal Cliente, procedere alla liquidazione anticipata delle operazioni in corso e adottare ogni altra misura ritenuta opportuna. l) Ulteriori obblighi del Cliente (art. 11; art. 23) Il Cliente si obbliga a: 1) comunicare tempestivamente alla Banca eventuali ipotesi in cui venga meno la sicurezza per qualsiasi causa a lui riferibile; 2) a non cedere a terzi il Contratto. m) Durata del Contratto e facoltà di recesso (art. 25) Salva diversa pattuizione, la durata del Contratto è a tempo indeterminato. Il Cliente e la Banca hanno diritto di recedere dal Contratto in qualsiasi momento, dandone comunicazione scritta all altra Parte mediante lettera raccomandata e con preavviso non inferiore a 30 giorni. Qualora sussista un giustificato motivo, la Banca può recedere dal Contratto senza preavviso. Il recesso provoca la chiusura del Servizio di In caso di recesso chiesto dal Cliente la chiusura effettiva del Servizio sarà effettuata dalla Banca entro 3 giorni lavorativi dalla data di recesso. In caso di conto cointestato a firma disgiunta, il recesso dal Servizio da parte di un cointestatario non produce effetti per gli altri cointestatari, che potranno continuare ad utilizzare il Servizio di comprese le funzioni dispositive. Il recesso dal Contratto, da chiunque disposto, non determina il corrispondente recesso dai rapporti collegati al Servizio di (es.: conto corrente bancario, dossier titoli). n) Approvazione del Documento di Sintesi (art. 27, comma 1) La Banca invia annualmente al Cliente una comunicazione contenente un quadro aggiornato delle condizioni applicate al Servizio di ( Documento di Sintesi ), che integra le comunicazioni periodiche previste dalle norme che regolano i rapporti collegati e utilizzabili nel Servizio. In mancanza di opposizione scritta da parte del Cliente, la predetta comunicazione si intende approvata, trascorsi 60 giorni dal ricevimento. o) Decorrenza dei termini per la contestazione delle comunicazioni effettuate in forma elettronica, ivi compresa la Proposta di modifica unilaterale del contratto (art. 21, comma 4, e art. 22, comma 3) I termini per la contestazione degli estratti conti, delle comunicazione periodiche ( Documenti di Sintesi ) e per le restanti comunicazioni effettuate in forma elettronica restano quelli previsti dalle norme che regolano i singoli rapporti collegati e utilizzabili nel Servizio di essi decorrono dalla data di messa a disposizione del Cliente nell area riservata. Dalla stessa data decorrono i termini legali e contrattuali per l approvazione della Proposta di modifica unilaterale del contratto ovvero per l esercizio del diritto di recesso. Ambito di applicazione del Contratto e rinvio alle norme contenute nelle Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente, nonché alle norme che regolano i singoli rapporti collegati e utilizzabili nel Servizio di (art. 28 e art. 29) Le clausole del Contratto di si applicano in via generale a tutti i rapporti collegati e utilizzabili nel Servizio e a quelli che venissero successivamente collegati. Per quanto non espressamente previsto nelle «Norme che regolano il Servizio di Internet Banking si applicano le norme contenute nelle Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente, nonché le norme contenute nei contratti che regolano i singoli rapporti collegati e utilizzabili nel Servizio di (es.: contratto di Conto Corrente Bancario, contratto di Dossier Negoziazione Titoli, ecc.). Sintesi discorsiva del contratto NORME CHE REGOLANO I SERVIZI BANCOMAT/PAGOBANCOMAT, FASTPAY E CIRRUS/MAESTRO Le "Norme che regolano i servizi Bancomat/PagoBancomat, FastPay e Cirrus/Maestro sono state redatte dalla Banca sulla base dell analogo schema contrattuale concordato, in data 24 maggio 2000, dall A.B.I. (Associazione Bancaria Italiana) con le maggiori associazioni dei consumatori. Servizi abilitati, modalità e limiti di utilizzo, modifiche unilaterali (artt. 1 e 21, comma 3) I Servizi a cui la Carta è abilitata sono specificati nel contratto sottoscritto dal Titolare ed i relativi Marchi sono riportati sulla Carta medesima. Per il loro utilizzo, che deve avvenire presso le apparecchiature contrassegnate dai predetti Marchi, il Titolare della Carta deve usare congiuntamente la Carta e il Codice Personale Segreto (P.I.N.), rispettando i limiti di utilizzo e le modalità indicate nel contratto nonché, in ogni caso, il limite rappresentato dal saldo disponibile del conto corrente a cui la Carta è collegata (o conto corrente di utilizzo ) qualora sia inferiore ai predetti limiti di utilizzo. Per il pagamento dei pedaggi autostradali (Servizio FASTpay) non è prevista la digitazione del P.I.N.. I limiti e le modalità di utilizzo possono essere modificati dalla Banca in qualunque momento per esigenze di efficienza e/o di sicurezza dei Servizi, mediante comunicazione scritta al Titolare della Carta ed avvisi affissi nei locali della Banca e sulle apparecchiature automatiche con preavviso di almeno 15 giorni rispetto alla data di entrata in vigore delle modifiche medesime. Il preavviso può essere omesso in relazione ad esigenze di sicurezza. Rilascio della Carta e sua validità Modalità di addebito della quota annuale (artt. 2 e 3) All atto della sottoscrizione del contratto la Banca rilascia al Cliente la Carta (di cui diviene, a tutti gli effetti, Titolare) ed il P.I.N.; quest ultimo in un plico sigillato. La Carta ha validità a tempo indeterminato, è priva di intestazione nominativa e reca un numero univoco, grazie al quale la Banca può risalire, in qualsiasi momento, al Titolare. La quota dovuta dal Titolare è addebitata sul conto corrente di utilizzo annualmente ed in via anticipata; essa è dovuta in misura fissa e non Pagina 12 di 17

13 frazionabile anche per periodi di possesso della Carta inferiore all anno. Essa è dovuta per intero anche in caso di emissione di una nuova Carta in sostituzione di una vecchia Carta denunciata smarrita o sottratta, ovvero smagnetizzata. Modifica delle condizioni economiche e contrattuali (art. 14) La Banca si riserva la facoltà di modificare le condizioni economiche e contrattuali che disciplinano il rilascio/rinnovo/riemissione ed utilizzo della Carta nonché i Servizi a cui la stessa è abilitata, secondo le pattuizioni di cui all art. 13 delle Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente. Clausole contrattuali contenenti esoneri di responsabilità della Banca e/o obblighi del Titolare della Carta, durata del contratto, tempi e modalità di recesso, termini per l esercizio di facoltà o per l adempimento di obblighi a) Soggetti autorizzati, revoche o modifiche dei poteri di rappresentanza Deroga alla eventuale pattuizione di firma congiunta (artt. 4 e 12) Il Titolare della Carta è tenuto a comunicare per iscritto alla Banca le persone autorizzate a rappresentarlo nel ritiro e/o nell utilizzo della Carta, ferma restando la sua responsabilità per ogni eventuale conseguenza dannosa derivante dall uso della Carta e del P.I.N. da parte di tali persone. In caso di persone giuridiche, la Carta viene rilasciata al soggetto autorizzato ad operare sul conto (o ad altro soggetto specificatamente delegato), il quale diviene Titolare della Carta, previa sottoscrizione del contratto. La revoca o la perdita delle predette autorizzazioni sono opponibili alla Banca a partire dalle ore 24 del giorno di ricezione della segnalazione effettuata dal Titolare, personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, telegramma o telefax, allo sportello dove è acceso il rapporto di conto corrente di utilizzo. Se il conto corrente di utilizzo è cointestato a più nominativi con firma congiunta, le operazioni effettuate su detto conto a mezzo Carta costituiscono deroga alla pattuizione a firma congiunta. b) Custodia della Carta e del P.I.N. (art. 5, commi 1 e 3) Il Titolare è tenuto a custodire con la massima cura la Carta ed il P.I.N.; quest ultimo, in particolare, deve restare segreto, non deve essere riportato sulla Carta, né conservato insieme con essa. Fermo restando quanto previsto in caso di smarrimento o sottrazione della Carta e/o del P.I.N., il Titolare è responsabile di ogni possibile conseguenza dannosa derivante dal loro abuso o uso illecito. In caso di danneggiamento o deterioramento della Carta, il Titolare non deve effettuare ulteriori operazioni, ma è tenuto a consegnare la stessa alla Banca. c) Smarrimento o sottrazione della Carta e/o del P.I.N. - Opponibilità della relativa comunicazione alla Banca (artt. 5, comma 2, e 6) In caso di smarrimento o sottrazione della Carta, da sola o unitamente al P.I.N., il Titolare è tenuto a chiedere immediatamente il blocco della Carta, telefonando, a qualsiasi ora del giorno e della notte, al Numero Verde a ciò preposto e fornendo le informazioni indispensabili (nome, cognome, luogo e data di nascita). Nel corso della telefonata l operatore del Numero Verde comunica al Titolare il numero di blocco. Contestualmente, sempre il Titolare deve denunciare l accaduto all Autorità Giudiziaria o di Polizia. Successivamente, e comunque entro i successivi due giorni lavorativi bancari, il Titolare deve confermare alla Banca l avvenuta segnalazione di blocco personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, telegramma o telefax, fornendo alla stessa copia della denuncia presentata ed indicando il numero di blocco. La predetta segnalazione deve essere effettuata allo sportello dove è acceso il rapporto di conto corrente di utilizzo. Nel caso di impossibilità di contattare il Numero Verde, il Titolare è tenuto a segnalare, nel più breve tempo possibile, l accaduto alla propria Banca secondo le modalità innanzi indicate, fornendo copia della denuncia presentata all Autorità Giudiziaria o di Polizia. Appena ricevuta la segnalazione, la Banca provvede al blocco della Carta. La segnalazione di smarrimento o sottrazione della Carta è opponibile alla Banca dalla data e ora di comunicazione del numero di blocco da parte dell operatore del Numero Verde, ovvero dalle ore 24 del giorno in cui la segnalazione è pervenuta alla Banca. Fino ad allora il Titolare è responsabile per le perdite derivanti da eventuali prelievi fraudolenti entro i limiti d importo contrattualmente previsti, salvo che abbia agito in maniera fraudolenta con dolo o colpa grave ovvero non abbia osservato le disposizioni in ordine alla custodia della Carta e del P.I.N.. In tali casi egli risponde per l intero importo dei prelievi fraudolenti. d) Durata del contratto, diritto di recesso e obbligo di restituzione della Carta (artt. 9, 10 e 11) Salva diversa pattuizione, la durata del contratto è uguale a quella prevista per il conto corrente di utilizzo; essa è, pertanto, di norma a tempo indeterminato. Il contratto sottoscritto dal Titolare della Carta conserva la propria validità anche nel caso in cui la Carta rilasciata al momento della sottoscrizione venga successivamente sostituita con un altra Carta a seguito di smarrimento o sottrazione, ovvero in caso di smagnetizzazione o per qualsiasi altro motivo. Sia la Banca che il Titolare della Carta possono recedere dal contratto in qualsiasi momento. In caso di recesso da parte della Banca, questa è tenuta a darne comunicazione scritta al Titolare, con preavviso di almeno 10 giorni. La Banca può recedere senza preavviso qualora ricorra un giustificato motivo (ad esempio: uso della Carta per importi eccedenti il saldo disponibile del conto corrente di utilizzo o i limiti di utilizzo convenuti, ovvero uso della Carta medesima in caso di divieto temporaneo alla sua utilizzazione). Il Titolare deve restituire alla Banca la Carta in caso di recesso per iniziativa propria o della Banca, alla scadenza dell eventuale periodo di validità della Carta medesima o del contratto, in caso di variazione del soggetto autorizzato ad utilizzare la Carta il cui conto di utilizzo sia intestato a persona giuridica, contestualmente alla richiesta di estinzione del conto corrente di utilizzo. La mancata restituzione della Carta costituisce un illecito, delle cui conseguenze dannose è responsabile il Titolare. e) Estraneità della Banca nei rapporti tra il Titolare della Carta e gli Esercizi e soggetti convenzionati (art. 13) La Banca è completamente estranea ai rapporti e alle eventuali controversie tra il Titolare della Carta e gli Esercizi e soggetti convenzionati, per le merci acquistate e/o i servizi ottenuti mediante l utilizzo delle varie funzionalità della Carta medesima. f) Approvazione del Documento di Sintesi (art. 15) La Banca invia annualmente al Titolare della Carta una comunicazione contenente un quadro aggiornato delle condizioni applicate alla Carta ed ai Servizi cui la stessa è abilitata ( Documento di Sintesi ), che integra le comunicazioni periodiche previste per il conto corrente. In mancanza di opposizione scritta da parte del Titolare, la predetta comunicazione si intende approvata, trascorsi 60 giorni dal ricevimento. g) Esonero di responsabilità della Banca in caso di sospensione o abolizione dei Servizi ovvero in caso di irregolare o mancato funzionamento degli stessi (artt. 7, comma 2, 20, comma 1, 22 e 25, comma 1) La Banca si riserva la facoltà di modificare l ubicazione delle apparecchiature che consentono l erogazione dei Servizi, ovvero di sospendere o abolire i Servizi medesimi in qualsiasi momento, in relazione ad eventi connessi all efficienza ed alla sicurezza degli stessi. È, altresì, esclusa la responsabilità della Banca per eventuali disservizi o pregiudizi che derivassero al Titolare della Carta da fatti non imputabili alla Banca stessa, come: eventuali chiusure degli Esercizi convenzionati, mancato o irregolare funzionamento dei terminali POS e degli ATM o delle apparecchiature installate ai varchi autostradali. Rinvio alle norme contenute nelle Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente e nel contratto di Conto Corrente Bancario (art. 16) Pagina 13 di 17

14 Per quanto non espressamente previsto nelle Norme che regolano i Servizi BANCOMAT/PagoBANCOMAT, FASTpay e CIRRUS/MAESTRO, si applicano le norme contenute nelle Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente, nonché le norme contenute nel contratto di Conto Corrente Bancario relative al rapporto di conto corrente a cui la Carta è collegata (c.d. conto corrente di utilizzo ), di cui si richiamano, a titolo meramente esemplificativo, i seguenti articoli in quanto più strettamente connessi all uso della Carta: Art. 1, comma 4 (priorità di addebito sul conto corrente di utilizzo dei prelievi o pagamenti effettuati a mezzo Carta rispetto agli assegni bancari, ancorché emessi in data anteriore) Art. 11, comma 3 (termini di prescrizione nel caso di errori di scritturazione o di calcolo, omissioni o duplicazioni di partite) Art. 13, comma 2 (estinzione d ufficio della Carta in caso di chiusura del conto corrente di utilizzo). ESTRATTO DELLE NORME CHE REGOLANO IL SERVIZIO PHONE BANK BPB PHONE BANK consente al Cliente, tramite telefono fisso a tastiera e/o cellulare, di ricevere informazioni e/o di disporre talune operazioni sui rapporti da lui indicati, previo riconoscimento del Cliente stesso effettuato da un sistema apposito automatico grazie all utilizzo di un Codice Utente e di due PIN preventivamente assegnati. Il Cliente è responsabile della custodia e del corretto utilizzo dei codici sopra menzionati e risponde del loro eventuale indebito uso, comunque avvenuto, anche se in conseguenza di smarrimento o furto. I PIN e il Codice Utente consentono l'utilizzo di PHONE BANK esclusivamente nei confronti dei rapporti specificati nel contratto. Il Codice Utente ed i PIN sono strettamente personali e non possono essere ceduti a terzi. La Banca, per l espletamento di PHONE BANK, può avvalersi degli operatori di un call center esterno affidato ad una terza società, con la quale la Banca ha stipulato un apposito accordo che prevede rigorosi obblighi di riservatezza ed adeguati presidi tecnologici per la sicurezza delle transazioni. I rapporti utilizzabili tramite PHONE BANK sono unicamente quelli intestati (o contestati con firma disgiunta) al Cliente o sui quali è delegato ad operare e per i quali questi abbia richiesto, tramite sottoscrizione del presente atto, di volersi avvalere di PHONE BANK. Il Cliente è responsabile per l'utilizzo, comunque e da chiunque effettuato, di PHONE BANK per tutte le operazioni eseguite a mezzo di esso. Il Cliente riconosce fin d'ora validi gli addebiti e gli accrediti operati dalla Banca in conseguenza dell'utilizzo di PHONE BANK. La prova delle operazioni eseguite sarà validamente fornita per mezzo delle scritture contabili della Banca e delle registrazioni telefoniche effettuate dalla Banca e/o dalla Società incaricata del servizio di call center. Il Cliente, per le operazioni dispositive, è tenuto ad operare entro i limiti dei massimali assegnati e indicati nel presente contratto, nonché, in ogni caso, nei limiti del saldo disponibile dei rapporti sopra specificati. Nel caso in cui il Cliente richieda l esecuzione di operazioni superiori ai massimali o ai saldi disponibili, l operazione verrà rifiutata. In ogni caso è preclusa la possibilità di richiedere, tramite PHONE BANK, l esecuzione di operazioni in titoli ad alto rischio quali, ad esempio le operazioni in strumenti derivati, le operazioni eseguite al di fuori di mercati organizzati, ecc.. Nel caso sia richiesta dal cliente l esecuzione di operazioni in titoli non congruenti con il proprio profilo di rischio, ovvero operazioni in conflitto di interessi, tali circostanze verranno segnalate dall operatore telefonico al Cliente, che dovrà manifestare esplicitamente il proprio consenso all esecuzione della disposizione. Per i servizi dispositivi, l immediata esecuzione è subordinata all immissione delle operazioni in orario di sportello. L'utilizzo di PHONE BANK da parte del Cliente è consentito dalle ore 8,00 alle ore 23,00 delle giornate lavorative e dei giorni di Borsa aperta, ancorché festivi. La Banca si riserva la facoltà di modificare i predetti orari, dandone tempestiva comunicazione scritta al Cliente. PHONE BANK potrà essere sospeso o interrotto, per motivi tecnici o di forza maggiore, senza che possa la Banca essere ritenuta responsabile delle conseguenze di eventuali interruzioni. Le spese e gli oneri anche di carattere fiscale inerenti e conseguenti al presente atto o al suo utilizzo sono a carico esclusivo del Cliente. Tempi di chiusura dei rapporti: Recesso, da parte del Cliente o della Banca, dal contratto di conto corrente e/o dalla convenzione di assegno: in qualsiasi momento, se da parte del cliente; previo preavviso di 10 giorni, se da parte della Banca. Chiusura effettiva del conto corrente in caso di recesso richiesto dal Cliente: entro 5 giorni lavorativi dalla definizione di eventuali partite in corso a credito (ad esempio: versamenti assegni non disponibili, bonifici in arrivo, partite avvisate, ecc.) e a debito (ad esempio: pagamenti di utenze, movimenti di carte di credito e/o debito collegate al conto corrente, ecc.). N.B.: L estinzione del conto corrente comporta la preventiva o contestuale estinzione dei rapporti ad esso collegati (carte di credito e di debito, utenze, ecc.). (cfr. art. 13 del Contratto di conto corrente bancario. Parte I Clausole contrattuali ) Recesso, da parte del Cliente o della Banca, dal contratto di Internet Banking : in qualsiasi momento, previo preavviso scritto di 30 giorni. Chiusura effettiva del Servizio di Internet Banking entro 3 giorni lavorativi dalla data di recesso. N.B.: Il recesso dal contratto di Internet Banking da parte della Banca o del Cliente, non comporta il contestuale recesso dai singoli rapporti collegati e utilizzabili nel Servizio, per i quali resta fermo quanto stabilito dalle specifiche norme contrattuali in ordine a durata e facoltà di recesso. (cfr. art. 25 del contratto Norme che regolano il Servizio di Internet Banking Parte I Clausole contrattuali ) Recesso, da parte del Titolare, dal contratto di Carta di debito: in qualsiasi momento senza preavviso, previa restituzione della Carta. Recesso, da parte della Banca, dal contratto di Carta di debito: in qualsiasi momento, previo preavviso scritto di 10 giorni, ovvero senza preavviso in presenza di un giustificato motivo (es.: uso della Carta per importi eccedenti il saldo disponibile del conto corrente di utilizzo o in presenza di un divieto temporaneo alla sua utilizzazione) (cfr. artt. 10 e 11 delle Norme che regolano i Servizi Bancomat/Pagobancomat, FastPay e Cirrus/Maestro ) Chiusura effettiva del contratto di Phone Bank : entro 3 giorni lavorativi dalla richiesta. Termini per l esercizio di facoltà o per l adempimento di obblighi Recesso dal singolo contratto di conto corrente da parte del Cliente in caso di modifica unilaterale, da parte della Banca, delle condizioni economiche e/o contrattuali, con diritto di ottenere in sede di liquidazione del rapporto l applicazione delle precedenti condizioni: entro 15 giorni dalla data di pubblicazione dell avviso sulla Gazzetta Ufficiale in caso di variazioni di tipo generalizzato, ovvero dalla data di ricezione della relativa comunicazione in caso di variazione non generalizzata (per i soli consumatori e solo in Pagina 14 di 17

15 caso di variazione delle condizioni contrattuali a contenuto non economico, il recesso deve essere esercitato entro 15 giorni dalla ricezione del preavviso di modifica). (cfr. art. 13 delle Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente) Approvazione tacita dell estratto conto da parte del Cliente: entro 60 giorni dalla data di ricezione dell estratto conto senza che sia pervenuto alla Banca un reclamo scritto del Cliente. (cfr. art. 11 del Contratto di conto corrente bancario. Parte I Clausole contrattuali ) Costituzione, da parte del Cliente, dei fondi necessari per il pagamento di assegni tratti con data anteriore a quella di intervenuta compensazione legale o convenzionale: immediatamente e, comunque, prima della presentazione al pagamento degli assegni. (cfr. art. 12 del Contratto di conto corrente bancario. Parte I Clausole contrattuali ) Recesso dal singolo contratto di Internet Banking - da parte del Cliente in caso di Proposta di modifica unilaterale del contratto inviatagli dalla Banca in presenza di un giustificato motivo (da formularsi per iscritto o mediante altro supporto durevole preventivamente accettato dal Cliente e con preavviso minimo di 30 giorni), senza penalità e/o spese di chiusura e con diritto di ottenere in sede di liquidazione del rapporto l applicazione delle precedenti condizioni: entro 60 giorni dalla data di comunicazione scritta o di messa a disposizione del supporto elettronico durevole. (cfr. art. 13 delle Condizioni generali relative al rapporto Banca-Cliente e art. 26 del contratto Norme che regolano il Servizio di Internet Banking Parte I Clausole contrattuali ) Approvazione tacita del Documento di Sintesi relativo al Servizio di Internet Banking entro 60 giorni dalla ricezione o dalla messa a disposizione del supporto elettronico durevole. (cfr. art. 27 del contratto Norme che regolano il Servizio di Internet Banking Parte I Clausole contrattuali ) Obbligo di restituzione della Carta, con riferimento al contratto di Carta di debito: contestualmente al recesso dal contratto per iniziativa del Titolare; entro i termini perentori indicati dalla Banca in caso di recesso per iniziativa di quest ultima; alla scadenza dell eventuale periodo di validità della Carta o del contratto; in caso di variazione del soggetto autorizzato ad utilizzare la Carta il cui conto di utilizzo sia intestato a persona giuridica; contestualmente alla richiesta di estinzione del conto corrente di utilizzo. N.B.: La mancata restituzione della Carta costituisce un illecito, delle cui conseguenze dannose è responsabile il Titolare della Carta. (cfr. art. 11 delle Norme che regolano i Servizi Bancomat/Pagobancomat, FastPay e Cirrus/Maestro ) Esoneri di responsabilità a favore della Banca Con riferimento al contratto di Internet Banking - la Banca è esonerata da qualsiasi responsabilità in tutte le ipotesi previste in contratto, di cui si richiamano, a titolo meramente esemplificativo, le più significative: in caso di uso indebito dei codici di identificazione (UserName, Password e PIN) da parte di terzi anche se in conseguenza di smarrimento, furto o sottrazione, in quanto il Cliente è responsabile della custodia e del corretto utilizzo di detti codici, è tenuto a non cederli o divulgarsi a terzi, a custodirli separatamente e a non annotarli su un unico documento; in tutti i casi di interruzioni temporanee del Servizio o di sua abolizione o sospensione, da qualsiasi causa dipendenti, come: fermo periodico dell elaboratore, malfunzionamenti software, impossibilità di utilizzare la rete Internet, interruzione dell energia elettrica o delle linee telefoniche, scioperi del personale della Banca e/o di società terze, errata comunicazione da parte del Cliente dell indirizzo di posta elettronica, errata digitazione da parte del Cliente dei codici di identificazione, ragioni cautelari e di sicurezza di qualsiasi tipo; in caso di mancata ricezione da parte del Cliente delle comunicazioni inviategli dalla Banca tramite posta elettronica, per cause non imputabili alla Banca medesima (es.: errata comunicazione da parte del Cliente del proprio indirizzo di posta elettronica o mancata comunicazione di successive variazioni, malfunzionamenti dell hardware e/o software di proprietà o disponibilità del Cliente, disservizi di qualsiasi tipo riferibili al Cliente e/o a soggetti terzi); in caso di perdita, alterazione o diffusione di informazioni di qualsiasi tipo connesse all utilizzo di Internet o ascrivibili a difetti di funzionamento del Servizio di non imputabili alla Banca; in caso di perdite di profitto o di mancato guadagno a causa dell utilizzo da parte del Cliente dei dati e delle informazioni ricavabili dall installazione di Piattaforme non proprietarie ovvero dall accesso a siti web di terzi tramite l area riservata del Servizio di (cfr. artt. 8, 9, 10, 12, 13, 14, 16 e 21 del contratto Norme che regolano il Servizio di Internet Banking Parte I Clausole contrattuali ) Con riferimento al contratto di Carta di debito la Banca è esonerata da qualsivoglia responsabilità in tutte le ipotesi previste in contratto, di cui si richiamano, a titolo meramente esemplificativo, le più significative: in caso di prelievi fraudolenti, laddove il Titolare della Carta abbia agito in maniera fraudolenta con dolo o colpa grave ovvero non abbia osservato le disposizioni in ordine alla custodia della Carta e del P.I.N.; in caso di prelievi fraudolenti effettuati da terzi a seguito di smarrimento o sottrazione della Carta e/o del P.I.N., fino a quando il Titolare non abbia provveduto a richiedere il blocco della Carta all operatore del Numero Verde, ovvero, in caso di impossibilità a contattare il predetto Numero Verde, dalle ore 24 del giorno in cui la segnalazione di smarrimento o sottrazione è pervenuta alla Banca; in tutti i casi di mancato o irregolare funzionamento dei Servizi Bancomat, PagoBancomat, FastPay, Cirrus e Maestro per motivi non direttamente imputabili alla Banca (es.: mancato o irregolare funzionamento degli ATM e dei POS). (cfr. artt. 5, 6, 7, 20, 22 e 25 delle Norme che regolano i Servizi Bancomat/Pagobancomat, FastPay e Cirrus/Maestro ) ORGANI E PROCEDURE DI COMPOSIZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE La Cassa di Risparmio di Orvieto aderisce all Accordo per la costituzione dell Ufficio Reclami della clientela e dell Ombudsman-Giurì Bancario, la cui gestione è in capo all'associazione del Conciliatore Bancario con sede in Roma. Tale Accordo prevede una specifica procedura di risoluzione delle controversie alternativa rispetto al ricorso al giudice ordinario. L Ufficio Reclami e l'ombudsman-giurì Bancario sono entrambi competenti a definire i reclami della clientela in ordine all effettuazione di operazioni e alla prestazione di servizi da parte della Banca. Per qualsiasi soluzione delle controversie rivenienti dall esecuzione di operazioni e dalla prestazione di servizi di cui al presente Foglio Informativo il Cliente può rivolgersi al predetto Ufficio e, nelle ipotesi previste, all Ombudsman-Giurì Bancario, seguendo le procedure indicate nell apposito Regolamento il cui testo è a disposizione di chiunque ne faccia richiesta. Pagina 15 di 17

16 La Cassa di Risparmio di Orvieto aderisce all Arbitro Bancario Finanziario (ABF - sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie in materia di operazioni e servizi bancari e finanziari, ai sensi dell art. 128-bis del D. Lgs. N. 385/1993). Per eventuali controversie relative a operazioni e servizi bancari e finanziari, il Cliente può rivolgersi, ove ne ricorrano i presupposti, all'arbitro Bancario Finanziario, seguendo le modalità indicate nell'apposito regolamento il cui testo è a disposizione presso tutte le dipendenze della Banca. Non possono essere sottoposte all ABF controversie relative a operazioni o comportamenti anteriori al 1 gennaio Legenda delle principali nozioni del prodotto ATM Blocco della carta Canone fisso mensile o periodico Carta Bancomat Carta PagoBancomat Carta Europay Circolarità Circuito Internazionale Postazioni automatiche per l'utilizzo delle carte nelle funzioni previste Blocco dell'utilizzo della carta per smarrimento o furto Comprende tipologie diverse di spese che variano in base alla singola convenzione o a specifiche pattuizioni. Carta che consente il prelievo di contante, in presenza di fondi disponibili sul conto corrente, presso sportelli automatici (ATM), sul circuito nazionale Carta che consente l acquisto di beni e servizi, in presenza di fondi disponibili sul conto corrente, presso gli esercizi convenzionati, sul circuito nazionale Carta sulla quale vengono attivate, in aggiunta alle funzioni Bancomat e PagoBancomat (valide solo in Italia), le funzioni Cirrus (prelevamento di contante su ATM, in Italia e all Estero) e Maestro (acquisto di beni e servizi presso esercizi convenzionati, in Italia e all Estero) Possibilità di utilizzare la Carta presso tutti gli sportelli automatici (ATM) del circuito BANCOMAT nazionale. I limiti di prelievi previsti per l utilizzo della Carta in circolarità nazionale possono essere integrati da maggiori disponibilità per prelevamenti presso gli ATM della Cassa di Risparmio di Orvieto. È la Società proprietaria dei diritti internazionali sulle carte, responsabile della concessione delle licenze di emissione della carta e di accettazione della stesso presso terminali ATM o POS degli esercenti convenzionati. Per il prodotto in argomento il circuito internazionale può essere VISA (per le carte contraddistinte dal Marchio Visa Electron) o MasterCard (per le carte contraddistinte dal Marchio Maestro). Commissione Remunerazione che l'emittente applica in relazione all'emissione, rinnovo, gestione ed uso della carta, espressa in misura fissa oppure in misura percentuale. Disponibilità su versamenti di assegni e delle somme accreditate Termini di disponibilità (termini, cioè, decorsi i quali le somme versate sono utilizzabili dal Cliente, salvo i casi di forza maggiore) espressi in giorni lavorativi successivi alla data di negoziazione e/o di lavorazione del versamento. Esercenti Convenzionati Esercenti abilitati all accettazione della carta, a seguito convenzione con il Circuito Internazionale. Estratto conto Penale per valutazione creditizia c/c non affidati Non stornabilità su versamenti di assegni e delle somme accreditate Numero operazioni comprese nel canone /forfait P.I.N. POS Recesso Requisiti minimi di accesso Riemissione della carta Saldo contabile Saldo disponibile Servizi di Internet Banking Documento riepilogativo degli importi contabilizzati sulla carta. Per il prodotto in argomento l estratto conto viene inviato a seguito richiesta scritta del Titolare della carta (e con la periodicità indicata dal Titolare) e solo se nel periodo di riferimento si è avuta movimentazione contabile. E la spesa trimestrale applicata per eventuali operazioni a debito su conti correnti non affidati e/o al persistere nel trimestre di posizione debitoria in assenza di fido, percepita per l imprevista istruttoria e avente validità sino alla fine del trimestre in corso. Termini di non stornabilità (termini, cioè, decorsi i quali la Banca non può più stornare le somme versate in conto dal Cliente, salvo i casi di forza maggiore) espressi in giorni lavorativi successivi alla data di negoziazione e/o di lavorazione del versamento. Indica il numero di operazioni comprese nel canone fisso/forfait. Personal Identification Number. Sono I codici personali necessari per l accesso al servizio. Postazioni automatiche per l'utilizzo delle carte per l'acquisto di beni e servizi La facoltà attribuita a ciascuna delle parti del contratto di sciogliere il contratto stesso, facendone venir meno gli effetti. Il recesso operato comporta, fra l'altro, l'inibizione all'ulteriore uso della Carta da parte del Titolare Sono i requisiti ritenuti indispensabili per l inizio del rapporto (ad esempio, versamento iniziale, accredito dello stipendio, adesione a servizi obbligatori, ecc.). Riemissione, successivamente al blocco, della carta smarrita o rubata Saldo risultante dalla mera somma algebrica delle singole scritture dare/avere in cui sono ricompresi importi non ancora giunti a maturazione. Giacenza sul conto corrente che può essere effettivamente utilizzata. Si intende la possibilità che la Banca offre al cliente di effettuare a distanza - tramite un collegamento ad Internet - operazioni di interrogazione, disposizioni, acquisto vendita di strumenti finanziari, ecc. secondo i servizi abilitati. Sistemi di identificazione Si intendono i codici: Username, password e PIN che consentono l identificazione del cliente, ovvero i diversi sistemi e procedure di identificazione che la Banca dovesse adottare per motivi di sicurezza, previa comunicazione al Cliente. Spesa singola operazione non Spese per ogni scrittura eccedente il forfait o non compresa nel canone. compresa nel canone fisso Spese annuali di tenuta conto in Sono le spese annuali che si applicano a tutti i conti in aggiunta ad ogni altra tipologia di spese. Pagina 16 di 17

17 aggiunta ad ogni altra tipologia di spese Spese di estinzione c/c Spese di produzione e invio estratto conto (ogni invio) Spese fisse trimestrali di tenuta conto Spese forfetarie Spese per invio comunicazioni Tasso creditore Tecniche di comunicazione a distanza Titolare Utilizzi Valute sui prelevamenti Valute sui versamenti Sono le spese addebitate all effettiva risoluzione del rapporto di c/c. Sono le spese per la produzione e l invio di un estratto conto secondo la periodicità pattuita. Sono le spese trimestrali per il conteggio degli interessi e la determinazione delle competenze Assorbono ogni altro tipo di spese ordinarie (periodiche e/o per operazione), ad accezione del costo assegno, delle penali e delle spese annuali di tenuta conto aggiuntive. Spese per invio della corrispondenza e/o di contabili e/o comunicazioni varie. Tasso nominale annuo con la capitalizzazione trimestrale. Il tasso equivalente tiene conto della trimestralità delle capitalizzazioni. Si intendono tecniche di contatto con la clientela, diverse dagli annunci pubblicitari, che non comportano la presenza fisica e simultanea del cliente e della Banca o di un suo incaricato. La persona fisica alla quale a seguito sottoscrizione della richiesta di adesione è stata rilasciata la Carta, autorizzata all uso; Qualsiasi atto di utilizzo della carta, sia che esso rappresenti il pagamento di un acquisto di beni e/o servizi, un anticipo di contante ovvero ogni altra operazione effettuata tramite la carta stessa. Indica, indipendentemente dalla data di negoziazione, l effettiva data di addebito per il conteggio dei giorni da imputare al calcolo degli interessi. Indica, con riferimento alla data dell operazione, la decorrenza dei giorni utili per il calcolo degli interessi. Ai sensi del D. Lgs. n. 385 dell'1/9/93, dichiaro/dichiariamo di aver ricevuto copia del foglio informativo presente prima della conclusione del contratto. lì Firma Offerta Fuori Sede Da compilare a cura dei Promotori Finanziari, del personale di Società convenzionate e del personale del nostro Istituto, solo in caso di offerta fuori dai locali della società di appartenenza. DATI DELLA SOCIETÀ CONVENZIONATA (compresi gli estremi dell iscrizione in Albi o Elenchi) NOME E COGNOME DEL SOGGETTO INCARICATO CHE CONSEGNA AL CLIENTE COPIA DEL PRESENTE FOGLIO INFORMATIVO E DELL AVVISO CONTENENTE LE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA QUALIFICA DEL SOGGETTO INCARICATO NOME E COGNOME DEL CLIENTE CUI È STATA CONSEGNATA COPIA DEL PRESENTE FOGLIO INFORMATIVO E DELL AVVISO CONTENENTE LE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA IL SOTTOSCRITTO DICHIARA DI AVER RICEVUTO DAL SOGGETTO SOPRAINDICATO, PRIMA DELLA CONCLUSIONE DEL CONTRATTO, COPIA DEL PRESENTE FOGLIO INFORMATIVO E DELL AVVISO CONTENENTE LE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA (DATA) Si precisa che il cliente non è tenuto a riconoscere al soggetto convenzionato costi od oneri aggiuntivi rispetto a quelli indicati nel presente foglio informativo. (FIRMA) Pagina 17 di 17

CERTIFICATI DI DEPOSITO

CERTIFICATI DI DEPOSITO Informazioni sulla Banca FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) CASSA DI RISPARMIO DI ORVIETO S.P.A. CERTIFICATI DI DEPOSITO Sede Sociale

Dettagli

Foglio informativo relativo al conto corrente CONTO FISCALE (cod. 0887)

Foglio informativo relativo al conto corrente CONTO FISCALE (cod. 0887) Foglio informativo relativo al conto corrente CONTO FISCALE (cod. 0887) Sezione I Informazioni sulla banca Banca S. Biagio del Veneto Orientale di Cesarolo, Fossalta di Portogruaro e Pertegada - Banca

Dettagli

BANCOMAT - PAGOBANCOMAT (Carta EUROPAY)

BANCOMAT - PAGOBANCOMAT (Carta EUROPAY) FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) BANCOMAT - PAGOBANCOMAT (Carta EUROPAY) Informazioni sulla Banca CASSA DI RISPARMIO DI ORVIETO S.P.A.

Dettagli

SERVIZIO AL DOPO INCASSO DI ASSEGNI, EFFETTI E DOCUMENTI SULL ESTERO

SERVIZIO AL DOPO INCASSO DI ASSEGNI, EFFETTI E DOCUMENTI SULL ESTERO FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) SERVIZIO AL DOPO INCASSO DI ASSEGNI, EFFETTI E DOCUMENTI SULL ESTERO Informazioni sulla Banca CASSA

Dettagli

31 Foglio informativo relativo al conto corrente di corrispondenza

31 Foglio informativo relativo al conto corrente di corrispondenza Sezione I - Informazioni sulla Banca 31 Foglio informativo relativo al conto corrente di corrispondenza Cassa Rurale ed Artigiana di Boves Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa sede legale:

Dettagli

AGENZI@BPB SERVIZIO DI INTERNET BANKING

AGENZI@BPB SERVIZIO DI INTERNET BANKING FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) Informazioni sulla Banca CASSA DI RISPARMIO DI ORVIETO S.P.A. AGENZI@BPB SERVIZIO DI INTERNET BANKING

Dettagli

48 Foglio informativo relativo al CONTO GIOVANI TEENAGERS

48 Foglio informativo relativo al CONTO GIOVANI TEENAGERS Sezione I - Informazioni sulla Banca 48 Foglio informativo relativo al CONTO GIOVANI TEENAGERS Cassa Rurale ed Artigiana di Boves Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa sede legale: Boves Piazza

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Tel +390647021 http://www.bnl.it - Codice ABI 1005

Dettagli

CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA LIBERO

CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA LIBERO FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA LIBERO Sezione I - Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DEGLI ULIVI - TERRA DI BARI - Società Coop.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI APERTURA DI CONTO WEB@BPSA

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI APERTURA DI CONTO WEB@BPSA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS. 385 del 1/9/1993 delibera CICR del 4/3/2003) Data decorrenza 01/03/2009 FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI APERTURA DI CONTO WEB@BPSA

Dettagli

- ESTERO - CONTO CORRENTE BANCARIO in valuta a residenti e in valuta/euro a non residenti

- ESTERO - CONTO CORRENTE BANCARIO in valuta a residenti e in valuta/euro a non residenti FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) - ESTERO - CONTO CORRENTE BANCARIO in valuta a residenti e in valuta/euro a non residenti Informazioni

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Tel +390647021 http://www.bnl.it - Codice ABI 1005

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) CONTO IMPRESA FULL

FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) CONTO IMPRESA FULL FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) Informazioni sulla Banca CASSA DI RISPARMIO DI ORVIETO S.P.A. CONTO IMPRESA FULL Sede Sociale e Direzione

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Tel +390647021 http://www.bnl.it - Codice ABI 1005

Dettagli

Conto Corrente CONT ABILE BETA

Conto Corrente CONT ABILE BETA Conto Corrente CONT ABILE BETA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Lecchese s.p.a Piazza Manzoni angolo Via Azzone Visconti 23900 Lecco Tel.: 0341.357511 Fax: 0341/282478 Indirizzo telematico: www.bppl.it

Dettagli

Foglio Informativo CONTO CORRENTE Soci Bcc Vignole Persona

Foglio Informativo CONTO CORRENTE Soci Bcc Vignole Persona Foglio Informativo CONTO CORRENTE Soci Bcc Vignole Persona Numero 001/nv Aggiornato al 10 luglio 2009 Sezione I Informazioni sulla banca BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VIGNOLE SOCIETA COOPERATIVA Sede

Dettagli

AFFIDAMENTO IN CONTO CORRENTE, ANTICIPI S.B.F., SCONTO COMMERCIALE E SCONTO FINANZIARIO

AFFIDAMENTO IN CONTO CORRENTE, ANTICIPI S.B.F., SCONTO COMMERCIALE E SCONTO FINANZIARIO FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) AFFIDAMENTO IN CONTO CORRENTE, ANTICIPI S.B.F., SCONTO COMMERCIALE E SCONTO FINANZIARIO Informazioni

Dettagli

NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO

NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO CONTOSUIBL e CONTOSUIBL Vincolato NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO ISTITUTO BANCARIO DEL LAVORO

Dettagli

MOD:FICDE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO

MOD:FICDE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO CONTOSUIBL e CONTOSUIBL Vincolato NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO ISTITUTO BANCARIO DEL LAVORO

Dettagli

CONTO DI BASE B BPC Per Pensionati con Pensione fino a 1.500,00

CONTO DI BASE B BPC Per Pensionati con Pensione fino a 1.500,00 scheda prodotto CONTO DI BASE B BPC Per pensionati 1.500 rilascio del 30.08.2013 FOGLIO INFORMATIVO CONTO DI BASE B BPC Per Pensionati con Pensione fino a 1.500,00 Tipologia di prodotto: Clientela di destinazione:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ORDINARIO. CONTO CORRENTE A CONSUMO Clientela di destinazione: CONSUMATORE Profili di utilizzo: INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO ORDINARIO. CONTO CORRENTE A CONSUMO Clientela di destinazione: CONSUMATORE Profili di utilizzo: INFORMAZIONI SULLA BANCA scheda prodotto CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA ORDINARIO rilascio del 1.06.2011 FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA ORDINARIO Tipologia di prodotto: CONTO CORRENTE A CONSUMO Clientela

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO IN DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO IN DIVISA FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO IN DIVISA Norme sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (D.lgs 1/9/93 n. 385 Delibera CICR 4/3/03 Istruzioni di Vigilanza della

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO IN EURO

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO IN EURO FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO IN EURO Norme sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (D.lgs 1/9/93 n. 385 Delibera CICR 4/3/03 Istruzioni di Vigilanza della Banca

Dettagli

CONTO CORRENTE ORDINARIO

CONTO CORRENTE ORDINARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO CORRENTE ORDINARIO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI TARSIA (CS) SOC. COOP. Sede legale e amministrativa: Tarsia (CS) - Via Olivella, 25/27 Codice

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTI IN EURO DI NON RESIDENTI E CONTI IN DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO CONTI IN EURO DI NON RESIDENTI E CONTI IN DIVISA FOGLIO INFORMATIVO CONTI IN EURO DI NON RESIDENTI E CONTI IN DIVISA Norme sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (D.lgs 1/9/93 n. 385 Delibera CICR 4/3/03 Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO A/3 CONTO CORRENTE ORDINARIO (clienti non consumatori)

FOGLIO INFORMATIVO A/3 CONTO CORRENTE ORDINARIO (clienti non consumatori) FOGLIO INFORMATIVO A/3 CONTO CORRENTE ORDINARIO (clienti non consumatori) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Agricola Popolare di Ragusa Società Cooperativa per Azioni (di seguito la Banca ) Sede Legale e

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) CONTO CONDOMINIO

FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) CONTO CONDOMINIO Informazioni sulla Banca CASSA DI RISPARMIO DI ORVIETO S.P.A. FOGLIO INFORMATIVO (Decreto legislativo n. 385/93 - Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari) CONTO CONDOMINIO VERSIONI SMALL, MEDIUM,

Dettagli

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE INFORMATIVA PRECONTRATTUALE Con il presente documento, la Banca fornisce al Cliente che ne faccia richiesta un informativa completa relativa al testo contrattuale e alle condizioni economiche applicate

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Tel +390647021 http://www.bnl.it - Codice ABI 1005

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO A/14 CONTO CORRENTE CONSUMATORI SOCI BAPR

FOGLIO INFORMATIVO A/14 CONTO CORRENTE CONSUMATORI SOCI BAPR FOGLIO INFORMATIVO A/14 CONTO CORRENTE CONSUMATORI SOCI BAPR INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Agricola Popolare di Ragusa Società Cooperativa per Azioni (di seguito la Banca ) Sede Legale e Direzione Generale:

Dettagli

Libretto di deposito nominativo BRUCOCONTO

Libretto di deposito nominativo BRUCOCONTO 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Libretto di deposito nominativo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO A/2 CONTO CORRENTE CONSUMATORI

FOGLIO INFORMATIVO A/2 CONTO CORRENTE CONSUMATORI FOGLIO INFORMATIVO A/2 CONTO CORRENTE CONSUMATORI Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni e non può stabilire,

Dettagli

Versione n. 3 Ottobre 2008

Versione n. 3 Ottobre 2008 Versione n. 3 Ottobre 2008 PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA Versione n. 3 Ottobre 2008 1 Descrizione

Dettagli

Foglio informativo aggiornato al 01/07/2010 Pagina 1 di 6

Foglio informativo aggiornato al 01/07/2010 Pagina 1 di 6 DOCUMENTO N. 26 decorrenza 01/07/2010 INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO CORRENTE IN DIVISA ESTERA O EURO DI CONTO ESTERO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SCAFATI E CETARA - SOCIETA

Dettagli

Foglio informativo (C0206) CONTO CORRENTE IPOTECARIO

Foglio informativo (C0206) CONTO CORRENTE IPOTECARIO Foglio informativo (C0206) CONTO CORRENTE IPOTECARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI PISA E FORNACETTE CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa per Azioni Sede legale Lungarno Pacinotti, 8 56126 Pisa

Dettagli

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Tel +390647021 http://www.bnl.it - Codice ABI

Dettagli

PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO

PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO Versione n. 2 di Giugno 2005 TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA Versione n. 2 di Giugno 2005 PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO 2 1 Descrizione

Dettagli

APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE GARANTITA DA PEGNO CHE COSA È L APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE GARANTITA DA PEGNO

APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE GARANTITA DA PEGNO CHE COSA È L APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE GARANTITA DA PEGNO FOGLIO INFORMATIVO APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE GARANTITA DA PEGNO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Sistema S.p.A. Sede legale e amministrativa Corso Monforte, 20-20122 Milano Telefono +39 02 802801

Dettagli

CONTO CORRENTE PER PRIVATI FOGLIO INFORMATIVO Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari

CONTO CORRENTE PER PRIVATI FOGLIO INFORMATIVO Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari Denominazione e forma giuridica: Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Sede legale: Via del Macello, 55 39100 Bolzano Sede amministrativa: Via J. Durst 28 39042 Bressanone Indirizzo

Dettagli

Conto Corrente CONT ABILE LIGHT

Conto Corrente CONT ABILE LIGHT Conto Corrente CONT ABILE LIGHT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Lecchese s.p.a Piazza Manzoni angolo Via Azzone Visconti 23900 Lecco Tel.: 0341.357511 Fax: 0341/282478 Indirizzo telematico: www.bppl.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO BUSINESS BASSA OPERATIVITA (600)

FOGLIO INFORMATIVO CONTO BUSINESS BASSA OPERATIVITA (600) FOGLIO INFORMATIVO CONTO BUSINESS BASSA OPERATIVITA (600) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Terra d Otranto Società Cooperativa. Sede Legale Via Cesare Battisti, n. 27, 73041 Carmiano

Dettagli

Norme contrattuali che regolano i servizi bancari e finanziari prestati da Allianz Bank Financial Advisors S.p.A. Conto corrente n.

Norme contrattuali che regolano i servizi bancari e finanziari prestati da Allianz Bank Financial Advisors S.p.A. Conto corrente n. Conto Vedo Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (D.Lgs.n.385/1993) Norme contrattuali che regolano i servizi bancari e finanziari prestati da Allianz Bank Financial

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO A/8 CONTO CORRENTE CONSUMATORI PENSIONATI/DIPENDENTI ENTI PUBBLICI

FOGLIO INFORMATIVO A/8 CONTO CORRENTE CONSUMATORI PENSIONATI/DIPENDENTI ENTI PUBBLICI FOGLIO INFORMATIVO A/8 CONTO CORRENTE CONSUMATORI PENSIONATI/DIPENDENTI ENTI PUBBLICI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Agricola Popolare di Ragusa Società Cooperativa per Azioni (di seguito la Banca ) Sede

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO Norme sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (D.lgs 1/9/93 n. 385 Delibera CICR 4/3/03 Istruzioni di Vigilanza della Banca d Italia

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI APERTURA DI CONTO CORRENTE CONTO WEB@BPSA

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI APERTURA DI CONTO CORRENTE CONTO WEB@BPSA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS. 385 del 1/9/1993 delibera CICR del 4/3/2003) Data decorrenza 18/09/2009 FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI APERTURA DI CONTO CORRENTE

Dettagli

Bancomat/Pagobancomat - FastPay

Bancomat/Pagobancomat - FastPay Foglio N. 4.03.0.MC informativo Redatto in ottemperanza alla deliberazione CICR del 4 marzo 2003, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n 72 del 27 marzo del 2003 e delle Istruzioni di Vigilanza emanate

Dettagli

CONDIZIONI ECONOMICHE C HE COS È IL QUANTO PUÒ COSTARE IL CONTO CORRENTE. Indicatore Sintetico di Costo (ISC)

CONDIZIONI ECONOMICHE C HE COS È IL QUANTO PUÒ COSTARE IL CONTO CORRENTE. Indicatore Sintetico di Costo (ISC) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO CONTO MUTUO/TITOLI (777) Banca di Credito Cooperativo di Terra d Otranto Società Cooperativa. Sede Legale Via Cesare Battisti, n. 27, 73041 Carmiano (Lecce)

Dettagli

CONTO CORRENTE PER LE IMPRESE E PER I PROFESSIONISTI

CONTO CORRENTE PER LE IMPRESE E PER I PROFESSIONISTI FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE PER LE IMPRESE E PER I PROFESSIONISTI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Sistema S.p.A. Sede legale e amministrativa Corso Monforte, 20-20122 Milano Telefono +39 02 802801

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a:

FOGLIO INFORMATIVO relativo a: FOGLIO INFORMATIVO relativo a: Servizio CARTA DI DEBITO (Prelevamento circuito domestico BANCOMAT Pagamento POS circuito domestico PagoBANCOMAT Servizio di prelevamento circuito internazionale Cirrus/pagamento

Dettagli

Foglio Informativo n CL48 Aggiornamento n 002 Data ultimo aggiornamento 30/04/2010

Foglio Informativo n CL48 Aggiornamento n 002 Data ultimo aggiornamento 30/04/2010 Foglio Informativo n CL48 Aggiornamento n 002 Data ultimo aggiornamento 30/04/2010 INFORMAZIONI SULLA BANCA Dati societari relativi al soggetto emittente UniCredit Family Financing Bank S.p.A. UniCredit

Dettagli

CONTO CORRENTE PER I CONSUMATORI

CONTO CORRENTE PER I CONSUMATORI FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE PER I CONSUMATORI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Sistema S.p.A. Sede legale e amministrativa Corso Monforte, 20-20122 Milano Telefono +39 02 802801 - Fax +39 02 72093979

Dettagli

Foglio informativo (C0218) CONTO CORRENTE LAVORATORI DIPENDENTI c/o Aziende o Enti convenzionati

Foglio informativo (C0218) CONTO CORRENTE LAVORATORI DIPENDENTI c/o Aziende o Enti convenzionati Foglio informativo (C0218) CONTO CORRENTE LAVORATORI DIPENDENTI c/o Aziende o Enti convenzionati INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI PISA E FORNACETTE CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa per Azioni Sede

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO BUSINESS SOCI BASSA OPERATIVITA (350)

FOGLIO INFORMATIVO CONTO BUSINESS SOCI BASSA OPERATIVITA (350) FOGLIO INFORMATIVO CONTO BUSINESS SOCI BASSA OPERATIVITA (350) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Terra d Otranto Società Cooperativa. Sede Legale Via Cesare Battisti, n. 27, 73041

Dettagli

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO "SEN. PIETRO GRAMMATICO" - PACECO

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SEN. PIETRO GRAMMATICO - PACECO Sezione I - Informazioni sulla Banca BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SEN. PIETRO GRAMMATICO DI PACECO Società Cooperativa Sede Legale e Amministrativa: Via Amendola, 11/13 91027 Paceco (TP) Sito internet:

Dettagli

CONTO CORRENTE PACCHETTO "14/18" - CONSUMATORE

CONTO CORRENTE PACCHETTO 14/18 - CONSUMATORE CONTO CORRENTE PACCHETTO "14/18" - CONSUMATORE Questo conto è destinato al profilo: Giovani Il conto è riservato ai giovani di età compresa tra i 14 e i 18 anni INFORMAZIONI SULLA BANCA: DENOMINAZIONE

Dettagli

Foglio Informativo del Servizio/Prodotto CONTI CORRENTI IN VALUTA o EURO NON RESIDENTI

Foglio Informativo del Servizio/Prodotto CONTI CORRENTI IN VALUTA o EURO NON RESIDENTI Foglio Informativo del Servizio/Prodotto CONTI CORRENTI IN VALUTA o EURO NON RESIDENTI INFORMAZIONI SULLA BANCA Serie FI0130 Condizioni praticate dal 01/11/2014 Banca Popolare del Lazio Via Martiri delle

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a:

FOGLIO INFORMATIVO relativo a: FOGLIO INFORMATIVO relativo a: Servizio CARTA DI DEBITO (Prelevamento circuito domestico BANCOMAT Pagamento POS circuito domestico PagoBANCOMAT Servizio di prelevamento circuito internazionale Cirrus/pagamento

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI APERTURA DI CONTO CORRENTE CONTO IMPRESA GOLD NEW

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI APERTURA DI CONTO CORRENTE CONTO IMPRESA GOLD NEW NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS. 385 del 1/9/1993 delibera CICR del 4/3/2003) Data decorrenza 01/07/2009 FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI APERTURA DI CONTO CORRENTE

Dettagli

Foglio informativo (C0221) CONTO CORRENTE STUDENTI UNIVERSITA DI PISA Scadenza 31.12.2015

Foglio informativo (C0221) CONTO CORRENTE STUDENTI UNIVERSITA DI PISA Scadenza 31.12.2015 Foglio informativo (C0221) CONTO CORRENTE STUDENTI UNIVERSITA DI PISA Scadenza 31.12.2015 INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI PISA E FORNACETTE CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa per Azioni Sede legale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTACONTOIBL

FOGLIO INFORMATIVO CARTACONTOIBL CARTACONTOIBL NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO ISTITUTO BANCARIO DEL LAVORO S.P.A. - IBL BANCA Sede sociale in Roma Via Campo

Dettagli

ANTICIPO EFFETTI AL SALVO BUON FINE

ANTICIPO EFFETTI AL SALVO BUON FINE ANTICIPO EFFETTI AL SALVO BUON FINE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA DI SCONTO E CONTI CORRENTI DI SANTA MARIA CAPUA VETERE S.P.A Sede legale e amministrativa: Piazza Giuseppe

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO MUTUO/TITOLI (778)

FOGLIO INFORMATIVO CONTO MUTUO/TITOLI (778) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO CONTO MUTUO/TITOLI (778) Banca di Credito Cooperativo di Terra d Otranto Società Cooperativa. Sede Legale Via Cesare Battisti, n. 27, 73041 Carmiano (Lecce)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto alle aziende (NON CONSUMATORI)

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto alle aziende (NON CONSUMATORI) FOGLIO INFORMATIVO Conto Corrente offerto alle aziende (NON CONSUMATORI) Conto Corrente AZIENDE - CO 7 - INFORMAZIONI SULLA BANCA SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE Soc. Coop. p. a. Piazza Matteotti, 23-4138

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE PER SOCIETÀ COSTITUENDE

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE PER SOCIETÀ COSTITUENDE CONTO CORRENTE PER SOCIETÀ COSTITUENDE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO ISTITUTO BANCARIO DEL LAVORO S.P.A. - IBL BANCA Sede

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori. Dedicato a:tutti i profili della clientela

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori. Dedicato a:tutti i profili della clientela FOGLIO INFORMATIVO Conto Corrente offerto ai consumatori Conto Corrente a Pacchetto Non residenti Euro Dedicato a:tutti i profili della clientela INFORMAZIONI SULLA BANCA SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE

Dettagli

APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE

APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE Sezione I - Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DEGLI ULIVI - TERRA DI BARI - Società Coop. Sede

Dettagli

Foglio informativo (C0209) CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI (Cat. 02)

Foglio informativo (C0209) CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI (Cat. 02) Foglio informativo (C0209) CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI (Cat. 02) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI FORNACETTE S.C.P.A. Sede Legale e amministrativa: via Tosco Romagnola

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO BASIC

FOGLIO INFORMATIVO BASIC scheda prodotto CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA BASIC rilascio del 30.08.2013 FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA BASIC Tipologia di prodotto: Clientela di destinazione: Profili di utilizzo:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 1 CONTI CORRENTI FOGLIO INFORMATIVO (D.LGS. 385/93 ART. 116)

FOGLIO INFORMATIVO N. 1 CONTI CORRENTI FOGLIO INFORMATIVO (D.LGS. 385/93 ART. 116) FOGLIO INFORMATIVO N. 1 FOGLIO INFORMATIVO (D.LGS. 385/93 ART. 116) CONTI CORRENTI Sezione I Informazioni sulla banca Banca di Credito Cooperativo di Oppido Lucano e Ripacandida- Società Cooperativa Sede

Dettagli

CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE B.C.C. - SOCIETA' COOPERATIVA INDIRIZZO 38060 ALDENO TN - VIA ROMA, 1 TELEFONO E FAX 0461 842 517-0461 842 101

CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE B.C.C. - SOCIETA' COOPERATIVA INDIRIZZO 38060 ALDENO TN - VIA ROMA, 1 TELEFONO E FAX 0461 842 517-0461 842 101 FOGLIO INFORMATIVO STRUMENTO DI PAGAMENTO Carta di Debito Globo AGGIORNATO AL 02/04/2015 K00001 DATI INFORMATIVI DELLA BANCA DENOMINAZIONE CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE B.C.C. - SOCIETA' COOPERATIVA

Dettagli

PATTICHIARI - "CONTI CORRENTI A CONFRONTO" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA

PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA PATTICHIARI - "CONTI CORRENTI A CONFRONTO" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA 1 Descrizione del Prodotto 2 Operatività corrente e gestione

Dettagli

Foglio informativo n. 2321/07 Carta di pagamento. Carta di Credito Clessidra.

Foglio informativo n. 2321/07 Carta di pagamento. Carta di Credito Clessidra. Foglio informativo n. 2321/07 Carta di pagamento. Carta di Credito Clessidra. Informazioni sull intermediario. Moneta S.p.A. Sede legale ed amministrativa: Via Indipendenza 2 40121 BOLOGNA Servizio Clienti

Dettagli

\NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA

\NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA Pagina 23-03-01 \NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA S.p.A. GRUPPO

Dettagli

Foglio informativo (C0209) CONTO CORRENTE BUSINESS IMPRESA

Foglio informativo (C0209) CONTO CORRENTE BUSINESS IMPRESA Foglio informativo (C0209) CONTO CORRENTE BUSINESS IMPRESA INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI FORNACETTE S. C.P.A. Sede Legale e amministrativa: via Tosco Romagnola n. 101/A Fornacette

Dettagli

Foglio informativo relativo ai CREDITI AL CONSUMO (vedi descrizione sezione III: CC2, CC3)

Foglio informativo relativo ai CREDITI AL CONSUMO (vedi descrizione sezione III: CC2, CC3) Foglio informativo relativo ai CREDITI AL CONSUMO (vedi descrizione sezione III: CC2, CC3) Sezione I Informazioni sulla banca Banca S. Biagio del Veneto Orientale di Cesarolo, Fossalta di Portogruaro e

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori FOGLIO INFORMATIVO Conto Corrente offerto ai consumatori Conto Corrente a Consumo Non residenti Euro Questo conto è particolarmente adatto per chi, al momento dell apertura del conto, pensa di svolgere

Dettagli

CONTO CORRENTE ANTICIPO FATTURE TASSO VARIABILE

CONTO CORRENTE ANTICIPO FATTURE TASSO VARIABILE INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS È IL CONTO CORRENTE Banca Capasso Antonio SpA Piazza Termini n 1. 81011 ALIFE (CE) Tel. 0823 78 31 25-0823 78 72 28 FAX: 0823 91 82 31-0823 78 31 55 E-Mail: info@bancacapasso.it

Dettagli

Foglio Informativo n. SCS1 Aggiornamento n. 40 Data ultimo aggiornamento: 13/11/2014 FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA

Foglio Informativo n. SCS1 Aggiornamento n. 40 Data ultimo aggiornamento: 13/11/2014 FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA Foglio Informativo n. SCS1 Aggiornamento n. 40 Data ultimo aggiornamento: 13/11/2014 FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA SANTANDER CONSUMER BANK S.p.A. Capitale Sociale: 573.000.000

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO PER IL CREDITO AL CONSUMO -A TASSO FISSO -A TASSO INDICIZZATO (EURIBOR)

MUTUO CHIROGRAFARIO PER IL CREDITO AL CONSUMO -A TASSO FISSO -A TASSO INDICIZZATO (EURIBOR) FOGLIO INFORMATIVO MUTUO CHIROGRAFARIO PER IL CREDITO AL CONSUMO Sezione I Informazioni sulla banca -A TASSO FISSO -A TASSO INDICIZZATO (EURIBOR) Alla data del 01/10/2009 BANCA DI RIPATRANSONE CREDITO

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI. CONDIZIONI ECONOMICHE (Versione del 30/06/2012)

DOCUMENTO DI SINTESI. CONDIZIONI ECONOMICHE (Versione del 30/06/2012) DOCUMENTO DI SINTESI DOCUMENTO DI SINTESI N 10 del 30/06/2012 relativo a: Conto Corrente di Corrispondenza Conto Corrente Arancio e Servizi Accessori: Fido, Carta di debito, Carta di Credito e Carta prepagata

Dettagli

Sezione I - INFORMAZIONI SULLA BANCA

Sezione I - INFORMAZIONI SULLA BANCA Sezione I - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: Banca di Bologna Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Piazza Galvani, 4 40124 Bologna Indirizzo telematico:

Dettagli

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SAN MICHELE DI CALTANISSETTA E PIETRAPERZIA

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SAN MICHELE DI CALTANISSETTA E PIETRAPERZIA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SAN MICHELE DI CALTANISSETTA E PIETRAPERZIA FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL CONTO CORRENTE OFFERTO AI CONSUMATORI CONTO ZEROUNDICI (convenzione dipendenti e pensionati) INFORMAZIONI

Dettagli

Con il contratto di Carta di debito il cliente intestatario di un conto corrente può chiedere alla banca l attivazione dei seguenti servizi.

Con il contratto di Carta di debito il cliente intestatario di un conto corrente può chiedere alla banca l attivazione dei seguenti servizi. FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI DEBITO INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. Sede legale: Via Segantini, 5-38122 TRENTO (ITALIA) Tel.: +39 0461 313111 - Fax:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 2v Conto corrente di Base Pensionati Gratuito

FOGLIO INFORMATIVO. 2v Conto corrente di Base Pensionati Gratuito Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 2v Conto corrente di Base Pensionati Gratuito Questo conto è destinato a clientela consumatore con operatività estremamente limitata e trattamenti pensionistici fino ad importo

Dettagli

CONTO DEPOSITO WEB CLOSED

CONTO DEPOSITO WEB CLOSED Foglio informativo CW0212/029 Aggiornamento 1 ottobre 2015 CONTO DEPOSITO WEB CLOSED (vincolato a 3, 6, 12 mesi) Offerta valida per nuovi Clienti 1 o per Clienti BCCFORWEB 2 Questo conto corrente è destinato

Dettagli

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SAN MICHELE DI CALTANISSETTA E PIETRAPERZIA

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SAN MICHELE DI CALTANISSETTA E PIETRAPERZIA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SAN MICHELE DI CALTANISSETTA E PIETRAPERZIA FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL CONTO CORRENTE OFFERTO AI DIPENDENTI COMUNALI Questo conto è destinato ai seguenti profili: Conto

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO 3B INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO 3B INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA RURALE DI PERGINE Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Gavazzi 5-38057 PERGINE VALSUGANA (tn) Tel.: 0461/500111- Fax: 0461/531146 Email: info@cr-pergine.net

Dettagli

CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE B.C.C. - SOCIETA' COOPERATIVA INDIRIZZO 38060 ALDENO TN - VIA ROMA, 1 TELEFONO E FAX 0461 842 517-0461 842 101

CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE B.C.C. - SOCIETA' COOPERATIVA INDIRIZZO 38060 ALDENO TN - VIA ROMA, 1 TELEFONO E FAX 0461 842 517-0461 842 101 FOGLIO INFORMATIVO STRUMENTO DI INVESTIMENTO Conto Deposito AGGIORNATO AL 01/06/2015 D00002 DATI INFORMATIVI DELLA BANCA DENOMINAZIONE CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE B.C.C. - SOCIETA' COOPERATIVA INDIRIZZO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO C-C IN DIVISA ESTERA O EURO DI CONTO ESTERO. Decorrenza condizioni: 10/10/2013

FOGLIO INFORMATIVO C-C IN DIVISA ESTERA O EURO DI CONTO ESTERO. Decorrenza condizioni: 10/10/2013 INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO C-C IN DIVISA ESTERA O EURO DI CONTO ESTERO Decorrenza condizioni: 10/10/2013 Banca di Credito Cooperativo di San Vincenzo de Paoli Soc. Coop. Per Azioni Sede

Dettagli

DESCRIZIONE SERVIZI COLLEGATI E ACCESSORI

DESCRIZIONE SERVIZI COLLEGATI E ACCESSORI GLFHPEUH )RJOLR,QIRUPDWLYR Pag. 1 / 5 &$57(35(3$*$7(120,1$7,9(.5

Dettagli

CONTO CORRENTE PER I CONSUMATORI SINO AI 18 ANNI

CONTO CORRENTE PER I CONSUMATORI SINO AI 18 ANNI FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE PER I CONSUMATORI SINO AI 18 ANNI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Sistema S.p.A. Sede legale e amministrativa Corso Monforte, 20-20122 Milano Telefono +39 02 802801 - Fax

Dettagli

QUANTO PUO COSTARE IL CONTO CORRENTE Indicatore Sintetico di Costo (ISC)

QUANTO PUO COSTARE IL CONTO CORRENTE Indicatore Sintetico di Costo (ISC) Conto corrente di servizio adatto esclusivamente a chi apre un dossier titoli e non ha altri conti correnti aperti presso la Banca INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Capasso Antonio SpA Piazza Termini n 1.

Dettagli

Conto ZERO spese - Caldogno

Conto ZERO spese - Caldogno Prodotti di RISPARMIO Conti Correnti Privati Conto ZERO spese - Caldogno Informativa Prodotto Banca Alto Vicentino SCPA Foglio Informativo Prodotti di RISPARMIO / Conti Correnti / Privati Conto ZERO spese

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari INFORMAZIONI SULLA BANCA CONTO DI DEPOSITO A PARTITE - Clientela al Dettaglio / Clienti

Dettagli

TABELLA DI RACCORDO 05.12.2006

TABELLA DI RACCORDO 05.12.2006 1/ 6 1 Descrizione del Conto 2 Operatività corrente e gestione della liquidità Operatività corrente e gestione della liquidità PER DISPORRE DEI SERVIZI DI INFORMAZIONE E RENDICONTAZIONE DEI FLUSSI MONETARI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori. Dedicato a: tutti i profili di clientela

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori. Dedicato a: tutti i profili di clientela FOGLIO INFORMATIVO Conto Corrente offerto ai consumatori Conto Corrente a pacchetto Dipendenti Aziende 2 e Federazioni - CO 333 (Co 3331 Co 3332) Dedicato a: tutti i profili di clientela INFORMAZIONI SULLA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO CORRENTE ORDINARIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO CORRENTE ORDINARIO FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO CORRENTE ORDINARIO Questo conto é particolarmente adatto per chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO PER CLIENTI CONSUMATORI

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO PER CLIENTI CONSUMATORI CONTO CORRENTE ORDINARIO PER FOGLIO INFORMATIVO Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire,

Dettagli