TEATROALLASCALA STAGIONE ABBONAMENTI. Sponsor Principale della Stagione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TEATROALLASCALA STAGIONE ABBONAMENTI. Sponsor Principale della Stagione"

Transcript

1 TEATROALLASCALA STAGIONE ABBONAMENTI Sponsor Principale della Stagione

2 LA GRANDE MUSICA: UNA PASSIONE DA CONDIVIDERE. Intesa Sanpaolo è partner per sostenere e diffondere la grande musica nel mondo.

3 Un progetto culturale pluriennale per il Teatro alla Scala Negli ultimi anni la programmazione del Teatro alla Scala si è sviluppata secondo un progetto culturale le cui linee, articolate su diverse stagioni, sono chiaramente rintracciabili nella Stagione 2018/2019, che presenta 15 titoli, nove dei quali sono nuove produzioni e due sono prime per la Scala. Al centro della proposta artistica del Teatro resta il repertorio italiano, che ci siamo impegnati a presentare nella sua interezza completando la programmazione delle opere di Verdi che sono state sempre presenti nelle stagioni scaligere con i cicli dedicati a Puccini, al Verismo (che tornerà nel 2020 con Fedora di Giordano e L amore dei tre re di Montemezzi), al Belcanto. Apre la Stagione 2018/2019 Attila di Giuseppe Verdi con la direzione di Riccardo Chailly in un allestimento di Davide Livermore, secondo titolo di un trittico sugli anni giovanili inaugurato da Giovanna d Arco e di cui farà parte anche Macbeth. Protagonisti del 7 dicembre, che anche quest anno sarà trasmesso in diretta da Rai1 dopo gli straordinari risultati degli ascolti di Madama Butterfly e Andrea Chénier gli anni scorsi, sono nella parte eponima Ildar Abdrazakov, il più importante basso della sua generazione, la giovane rivelazione Saoia Hernández come Odabella e Fabio Sartori, che riproporrà anche un aria alternativa per la parte di Foresto. A completamento del ciclo sul primo Verdi, dopo Ernani diretto da Ádám Fischer nel 2018, Michele Mariotti dirige nel 2019 un nuovo allestimento de I masnadieri con la regia di David McVicar. Dopo Simon Boccanegra e Don Carlo, Myung-Whun Chung prosegue il suo percorso verdiano con la ripresa de La traviata nell allestimento di Liliana Cavani con due grandi cast: nelle parti principali si alternano Marina Rebeka e Sonya Yoncheva, Francesco Meli e il giovane emergente Benjamin Bernheim, e due grandi verdiani come Leo Nucci e Plácido Domingo. Infine a settembre Leo Nucci è protagonista di Rigoletto per il Progetto Accademia in una ripresa della regia di Gilbert Deflo diretta da Nello Santi: due maestri del canto e della direzione italiana mettono la loro esperienza al servizio delle giovani generazioni d interpreti e del perpetuarsi della nostra tradizione. Il ciclo pucciniano diretto da Riccardo Chailly prosegue con la nuova produzione di Manon Lescaut, per la prima volta alla Scala nella prima versione del 1882 che presenta importanti varianti, a partire dal grande concertato che chiude l atto primo. La regia è di David Pountney, gli interpreti sono Maria José Siri, Marcelo Álvarez e Massimo Cavalletti. Dopo Turandot con il finale di Berio, La fanciulla del West nell orchestrazione originale, la prima versione di Madama Butterfly, il Maestro Chailly firma una nuova tappa della missione di scoperta e approfondimento che continuerà con Tosca in apertura della Stagione 2019/2020. Per il progetto dedicato al Belcanto torna La Cenerentola di Rossini nel leggendario allestimento di Jean-Pierre Ponnelle, con la direzione dello specialista rossiniano Ottavio Dantone e un incantevole coppia di protagonisti: Marianne Crebassa e Maxim Mironov. Il ritorno de L elisir d amore di Donizetti con la regia di Grischa Asagaroff e le scene di Tullio Pericoli segna il debutto in cartellone di Michele Gamba con un cast in cui accanto a Rosa Feola si alternano René Barbera e Vittorio Grigolo. Completa il panorama del primo Ottocento italiano Prima la musica poi le parole di Antonio Salieri, diretto da Ádám Fischer per il Progetto Accademia con la regia di Nicola Raab in dittico con Gianni Schicchi, con la regia di Woody Allen e Ambrogio Maestri protagonista. Il repertorio internazionale, negli ultimi anni concentrato principalmente sul romanticismo austrotedesco, si estende all opera russa con il ritorno di Chovanščina di Musorgskij, cui seguirà nelle prossime stagioni La leggenda dell'invisibile città di Kitež di Rimskij-Korsakov. La nuova produzione di Chovanščina sarà firmata da Mario Martone e diretta da Valery Gergiev che ritorna dirigere alla Scala un opera del repertorio russo di cui è interprete di riferimento: nel cast vanno segnalati almeno l Ivan di Mikhail Petrenko, la Marfa di Ekaterina Semenchuk e il debutto scaligero, come Emma, di Evgenia Muraveva trionfatrice a Salisburgo la scorsa estate in Una Lady Macbeth di Mcensk di Šostakovič. Il percorso dedicato a Richard Strauss, iniziato con Der Rosenkavalier diretto da Zubin Mehta ed Elektra diretta da Christoph von Dohnányi, segna nel 2019 due tappe importanti, entrambe dirette da uno straussiano di riferimento come Franz Welser-Möst: una nuova produzione di Ariadne auf Naxos con la regia di Frederic Wake-Walker e le voci di Krassimira Stoyanova, Sabine Devieilhe e Michael Koenig, e la prima volta alla Scala de Die ägyptische Helena: l allestimento è firmato da Sven-Eric Bechtolf e il cast include Ricarda Merbeth, Andreas Schager, Eva Mei e Thomas Hampson. Ancora nell ambito del primo 900 austriaco si colloca l altra novità per la Scala che presentiamo in questa Stagione: Die tote Stadt, capolavoro di Erich Korngold, vede il ritorno alla Scala di Graham Vick con la direzione di Alan Gilbert. Le due impegnative parti protagoniste sono affidate a Klaus Florian Vogt e Asmik Grigorian, applaudita a Salisburgo come Marie in Wozzeck. 1

4 Stagione Il percorso mozartiano che ha visto negli ultimi anni il ritorno di Lucio Silla, Le nozze di Figaro, Die Zauberflöte con l Accademia, Die Entführung aus dem Serail, Don Giovanni e La finta giardiniera prosegue con Idomeneo in una nuova produzione diretta da Matthias Hartmann con la direzione di Christoph von Dohnányi con Julia Kleiter, Federica Lombardi e Bernard Richter nel ruolo del titolo. La creazione tre anni fa di un complesso barocco in seno all Orchestra ha segnato una svolta nella ricezione dell opera del 700 alla Scala, con risultati sempre più lusinghieri. Nel 2019 compiamo un importante passo ulteriore con la nascita di una collaborazione di lungo termine con Cecilia Bartoli, un artista che ha dato un contributo fondamentale allo studio e alla diffusione di questo repertorio. Cecilia Bartoli sarà protagonista di Giulio Cesare di Händel insieme a Philippe Jaroussky, che debutta nel nostro teatro, e a Bejun Mehta già trionfatore nel 2018 in Tamerlano, in un nuovo allestimento di Robert Carsen con la direzione di Giovanni Antonini. Sempre di Händel seguiranno Semele nel 2020 e Ariodante nel 2021, mentre la Scala si impegnerà a sviluppare il progetto anche in collaborazione con il Teatro di San Carlo di Napoli o altre istituzioni. Nascerà inoltre una fondazione per il sostegno e la diffusione del repertorio barocco in Italia. Dopo due prime assolute di grande rilievo internazionale come Ti vedo, ti sento, mi perdo di Salvatore Sciarrino e Fin de partie di György Kurtág il Teatro alla Scala riporta in scena con orgoglio Quartett di Luca Francesconi, una commissione scaligera presentata al Piermarini nel 2011 e ripresa più di 40 volte in Europa e negli Stati Uniti. In un panorama del contemporaneo ossessionato dalle novità è importante riprendere e ricordare le opere che hanno saputo entrare in repertorio. L allestimento è quello di Alex Ollé - La Fura dels Baus del 2011, sul podio Maxime Pascal che è già stato apprezzato per la sua direzione di Ti vedo, ti sento, mi perdo. La Stagione di Balletto, su cui si diffonde più ampiamente il del Corpo di Ballo Frédéric Olivieri, si apre presentando per la prima volta in Italia Lo schiaccianoci nella versione di Balanchine in un nuovo allestimento con scene e costumi di Margherita Palli e la direzione di Mikhail Jurowski. Balanchine sarà presente inoltre nel trittico formato dal suo Symphony in C, Petite Mort di Jiří Kylián e Boléro di Béjart con Roberto Bolle. Il progetto di balletti su musica da camera si arricchisce di una prima assoluta di un maestro contemporaneo come Angelin Preljocaj su Winterreise di Schubert, mentre Alessandra Ferri torna protagonista con Federico Bonelli di Woolf Works di Wayne McGregor con la direzione di Oleg Caetani. Sul versante classico Polina Semionova e Svetlana Zakharova si alternano nel ruolo di Aurora nello splendido allestimento de La Bella addormentata firmato da Rudolf Nureyev per la coreografia e Franca Squarciapino per scene e costumi, e Giselle nella ripresa dello spettacolo di Benois per la coreografia di Coralli-Perrot. Completa la Stagione Onegin di John Cranko con Roberto Bolle e Marianela Nuñez, cui si aggiunge, dopo la tournée del Bol šoj nella passata Stagione, la presenza straordinaria con due spettacoli del Tokyo Ballet. La Stagione Sinfonica si apre con Die Schöpfung, il grande oratorio di Haydn che impegna Orchestra e Coro diretti da uno dei maggiori specialisti di questo autore, Ádám Fischer, che ha fondato il Festival Haydn di Eisenstadt nel Il Musicale Riccardo Chailly prosegue il percorso mahleriano intrapreso l anno scorso con la Terza Sinfonia in due appuntamenti, rispettivamente con la Sesta e con la Quinta. Tra i direttori sono lieto di segnalare il debutto del giovane Lorenzo Viotti, vincitore del Nestlé and Salzburg Festival Young Conductors Awards nel 2015 e certamente tra i più interessanti nuovi talenti. Christoph von Dohnányi presenta un programma bruckneriano imponente che accosta l incompiuta Sinfonia n 9 al Te Deum che le è prossimo per tensione spirituale e ne costituisce l ideale compimento. Zubin Mehta torna alla Scala dirigendo, sempre di Bruckner, la Sinfonia n 5. Myung-Whun Chung propone, insieme all amatissimo Ravel, la Patetica di Cˇajkovskij mentre Ingo Metzmacher intreccia romanticismo e Novecento in un programma che contrappone Rendering di Berio da Schubert al luminoso Lobgesang di Mendelssohn. Infine voglio ricordare con particolare soddisfazione L elisir d amore per i bambini, il nuovo titolo del progetto Grandi spettacoli per piccoli, di nuovo in felice corrispondenza con il medesimo titolo proposto nella stagione per grandi. Il successo della proposta per i giovanissimi è una grande ragione di speranza per il futuro del teatro musicale, ma è anche già oggi un arricchimento straordinario per migliaia di bambini. Sono certo che, se possiamo donare a loro e alle loro famiglie la magia del teatro almeno per un istante, non la dimenticheranno per tutta la vita. Il percorso culturale che insieme al Maestro Chailly abbiamo disegnato per il Teatro alla Scala e che va prendendo forma nel trascorrere delle stagioni è impegnativo e complesso, e risponde alle responsabilità di un istituzione che rappresenta nel mondo una parte importante della tradizione musicale italiana. Questo progetto sarebbe impensabile senza l impegno di tutte le componenti del Teatro oltre che dei nostri Sostenitori, degli interlocutori istituzionali e della Rai. Voglio dunque ringraziare l Orchestra, che quest anno ha ottenuto un importante riconoscimento agli International Opera Awards, il nostro Coro, i grandi direttori e cantanti che sono tornati a considerare la Scala la loro casa e tutti i lavoratori del palcoscenico, dei laboratori, della sala, degli uffici. E voglio ringraziare i nostri abbonati, che nel corso degli anni ci rinnovano il loro sostegno e la loro fiducia e ai quali da quest anno offriamo una nuova formula che include tutte le prime, e tutto il pubblico che ogni sera si appassiona con noi. Alexander Pereira 2

5 Un Teatro italiano dalla vocazione internazionale Il Musicale torna a Verdi e Puccini con nuove produzioni di Attila e Manon Lescaut. E a ottobre porta alla Scala l Orchestra del Festival di Lucerna Riccardo Chailly La Stagione 2018/2019 del Teatro alla Scala presenta una prevalenza di titoli italiani, proseguendo nella linea tracciata in questi anni. La storia del nostro Teatro e il suo ruolo internazionale ci impongono una forte responsabilità sul repertorio nazionale che si traduce tanto nelle scelte di programmazione quanto nel fatto interpretativo. Il nostro Paese ha un patrimonio unico nella storia del teatro musicale per vastità e importanza e riscoprirlo è un impegno appassionante quanto necessario che comprende la riproposizione di titoli ingiustamente dimenticati ma anche un lavoro di studio e approfondimento sulle partiture che, spesso a torto, vengono considerate più conosciute. L inaugurazione di Stagione vede il ritorno di Attila, un importante opera del primo Verdi con cui prosegue un percorso iniziato con Giovanna d Arco, scritta l anno precedente. Attila costituisce uno snodo fondamentale nella formazione del compositore, e la produzione del 7 dicembre con la regia di Davide Livermore e un importante cast mira a sottolinearne la complessità, incluso qualche aspetto di novità nella partitura. Anche quest anno la Prima sarà trasmessa dalla RAI che consentirà la partecipazione di milioni di spettatori in Italia e nel mondo. Il percorso di studio dell opera di Puccini ha accompagnato tutto il mio percorso artistico convincendomi sempre di più della necessità di nuove esecuzioni che tengano conto delle ricerche musicologiche più recenti. Dopo Turandot, La fanciulla del West e Madama Butterfly questo percorso tocca Manon Lescaut di cui presenteremo per la prima volta alla Scala la prima versione, andata in scena al Teatro Regio di Torino il 1 febbraio 1893 e di cui diressi la prima esecuzione moderna all Opera di Lipsia nel La principale variante riguarda il Finale I, per cui Puccini aveva scritto un concertato di estrema complessità sul tema di Donna non vidi mai, tagliato nelle versioni successive ma di indubbio spessore musicale. Il mio impegno nella Stagione Sinfonica del Teatro è rivolto all opera di Gustav Mahler, di cui dirigerò le Sinfonie n 6 in gennaio e n 5 in marzo 2019, dopo aver eseguito la n 3 nel Inoltre nell ottobre 2018 porterò alla Scala l Orchestra del Festival di Lucerna, di cui sono Musicale dal 2015, in una serata dedicata al FAI. Questo appuntamento fa seguito all invito della Filarmonica della Scala a Lucerna nell agosto del 2017 e a Pasqua 2018 e costituisce il primo passo di una collaborazione tra le istituzioni che si svilupperà nei prossimi anni. La presenza costante dell Orchestra sulla scena europea, ribadito recentemente dall esito della Messa da Requiem di Giuseppe Verdi ad Amburgo e Parigi, è un fattore fondamentale, insieme all attività discografica con la DECCA di Londra, per garantirne il posizionamento internazionale. Il lavoro con l Orchestra è intenso, quotidiano: un processo fondato su una forte sintonia con i musicisti e che costituisce il punto di partenza su cui sviluppare i progetti che negli ultimi anni si sono moltiplicati anche grazie alla presenza costante di direttori ospiti di grande prestigio internazionale. Eguale impegno comporta la collaborazione con il Coro nelle produzioni operistiche e nei programmi sinfonico-corali. L attenzione verso il repertorio italiano non diminuisce infatti l impegno della Scala sui compositori europei, con la prosecuzione dei cicli dedicati a Strauss e Mozart e il ritorno del repertorio russo, mentre si ribadisce il ruolo essenziale della musica d oggi e il progetto Barocco si arricchisce dell apporto di Cecilia Bartoli, con cui ho condiviso importanti progetti rossiniani. La Scala in questi anni ha fatto uno sforzo per crescere nei progetti, nella voglia di dialogare con la città, nella curiosità di scoprire percorsi nuovi mantenendo l orgoglio della propria tradizione. La Stagione che si apre consolida il percorso intrapreso e compie un passo ulteriore verso il futuro. Riccardo Chailly 3

6 Stagione Avrai tu l universo, resti l Italia a me Patriottismo e novità drammaturgiche in Attila di Verdi Intorno al 7 dicembre il palcoscenico della Scala sarà invaso da una crudele orda di Unni, sullo sfondo di una nuova produzione di Attila, giovanile titolo verdiano diretto da Riccardo Chailly, che continua la sua ricognizione di questa parte del repertorio italiano, dopo la Giovanna d Arco del L opera viene spesso ricordata per le parole sceniche Avrai tu l universo, resti l Italia a me!, versi che infiammarono gli animi risorgimentali negli anni Quaranta dell Ottocento. In quei tempi non occorreva molta immaginazione per considerare le gesta stragistiche del leggendario condottiero mongolico un precedente di altre occupazioni dell amata penisola. Anche se il dramma di Zacharias Werner era intriso di nazionalismo germanico, il patriota Temistocle Solera ne trasse un libretto i cui fermenti insurrezionali non hanno bisogno di essere spiegati da una moderna messinscena. Un conquistatore straniero trafitto da una nobile e coraggiosissima guerriera italica è già una metafora abbastanza leggibile, malgrado l uccisione del distruttore di Aquileja per mano di una sua moglie sia solo una delle leggende fiorite intorno ad Attila, che secondo altri sarebbe invece morto d indigestione alla festa di uno dei suoi numerosi matrimoni. Per il resto gli spunti storici ci sono tutti sul nemico degli imperi bizantino e romano d occidente - le nozze reclamate con un italiana, la primitiva superstizione, il culto della spada, i barbarici banchetti, Ezio il nemico romano di sempre pur volti nelle più tipiche tematiche melodrammatiche di nobiltà, odio e vendetta, a contorno di un triangolo amoroso. Divenuta molto popolare, ma in seguito meno rappresentata, Attila viene considerata oggi un opera innovativa dello stile melodrammatico di Verdi in termini di realismo psicologico. La battagliera vergine Odabella è un eroina mazziniana, una specie di valchiria del Belpaese, ma in lei predomina soprattutto il senso morale, che è anche tipico del muscoloso Attila, del quale Verdi ascolta le ragioni, al di là della sua cieca violenza. Ezio è il cinico diplomatico e Foresto lo spaesato esule senza patria, tormentato da una gelosia infondata, un personaggio per il quale Verdi riscrisse l aria Che non avrebbe il misero su richiesta di Rossini, che compose cinque battute di collegamento per il Trio di Attila, conservate nel Museo Teatrale alla Scala. Chissà che non sia questa l occasione per ascoltarle Portare l interessantissimo titolo giovanile al di fuori del canone risorgimentale in cui è sempre stato relegato parrebbe la strada giusta per comprendere meglio l evoluzione del genio di Verdi. Franco Pulcini Giuseppe Verdi 4

7 Attila Dal 7 dicembre 2018 all 8 gennaio 2019 Il 7 dicembre torna verdiano con Attila, nona opera del compositore andata in scena al Teatro la Fenice nel Il Musicale Riccardo Chailly approfondisce la lettura delle opere del giovane Verdi dopo aver inaugurato la Stagione 2015/2016 con Giovanna d Arco, che vide la luce nel 1845, e prosegue con il regista Davide Livermore una collaborazione che alla Scala ha già avuto un esito felice con Don Pasquale di Donizetti. Con Livermore tornano gli scenografi dello Studio Giò Forma, garanzia di equilibrio tra eleganza visuale e innovazione tecnologica, e il costumista Gianluca Falaschi. Opera complessa in cui Verdi sperimenta nuovi percorsi tra ambientazione storica, impatto spettacolare, squarci psicologici e incertezze morali, Attila chiede ai cantanti slancio e sicurezza ma anche capacità di trovare accenti e sfumature. Protagonista è Ildar Abdrazakov, basso di riferimento dei nostri anni, mentre la difficile parte di Odabella è affidata a Saioa Hernández che debutta alla Scala dopo una rapida ascesa tra le più interessanti voci emergenti. Foresto ha lo squillo sicuro di Fabio Sartori mente nella parte di Ezio torna Simone Piazzola. La traviata Dall 11 gennaio al 17 marzo Il percorso verdiano intrapreso da Myung- Whun Chung alla Scala con Simon Boccanegra e Don Carlo prosegue con La traviata, titolo particolarmente congeniale alla sua sensibilità. Nelle dodici recite si alternano due cast di grande richiamo: nella parte di Violetta saranno protagoniste le due cantanti oggi di riferimento, Marina Rebeka e Sonya Yoncheva mentre come Alfredo si ascolteranno Francesco Meli, già applaudito accanto a Anna Netrebko nel 2017, e l emergente Benjamin Bernheim. Germont padre avrà le voci di due monumenti del canto verdiano, Plácido Domingo e Leo Nucci. Torna il sontuoso allestimento firmato da Liliana Cavani per la regia, dal premio Oscar Dante Ferretti per le scene e da Gabriella Pescucci per i costumi che nel 1990 riportò il titolo alla Scala sotto la direzione di Riccardo Muti: una produzione che valorizza la qualità dei laboratori scaligeri. La Cenerentola Dal 10 febbraio al 5 aprile Tra gli spettacoli simbolo della Rossini Renaissance promossa alla Scala da Claudio Abbado c è senza dubbio La Cenerentola pensata da Jean-Pierre Ponnelle nel Ma il trittico buffo con cui Abbado e Ponnelle hanno mandato in soffitta il Rossini farsesco del passato ponendo le basi per una lettura contemporanea rimane anche oltre Rossini un modello di teatro fatto sulla musica, sposando ritmo e suggestioni della partitura. La Scala riprende La Cenerentola mentre si spengono i riflettori sul centocinquantenario del compositore (celebrato al Piermarini con una mostra a cura di Pier Luigi Pizzi) affidando la direzione a Ottavio Dantone e la parte di Angelina a Marianne Crebassa al suo primo ruolo rossiniano al Piermarini. Con lei Maxin Mironov, continuatore di un illustre tradizione di tenori rossiniani russi che risale a Nicola Ivanoff, e Carlos Chausson come Don Magnifico, mentre come Dandini si alternano Nicola Alaimo e Mattia Olivieri e come Alidoro Erwin Schrott, al suo atteso ritorno scaligero, e Alessandro Spina. Le sorellastre saranno interpretate da soliste dell Accademia. La traviata Jean-Pierre Ponnelle Riccardo Chailly Davide Livermore Liliana Cavani Foto Amisano La Cenerentola Foto Lelli e Masotti Foto Erio Piccagliani Saioa Hernández Foto Roberto Recanatesi Plácido Domingo 5 Ildar Abdrazakov Foto Dario Acosta Sonya Yoncheva

8 Stagione Chovanščina Dal 27 febbraio al 29 marzo Il grande repertorio russo torna alla Scala con un importante nuova produzione del capolavoro di Musorgskij. La rivolta dei Vecchi Credenti guidati dal principe Chovanskij contro le spinte innovatrici di Pietro il Grande sarà fatta rivivere da Mario Martone, esperto narratore di affreschi storici e regista di scene di massa, tra le scenografie di Margherita Palli. Sul podio torna Valery Gergiev, già interprete trascinante dell edizione del 1998, mentre nel cast insieme al Chovanskij di Mikhail Petrenko e alla Marfa di Ekaterina Semenchuk spicca, al debutto scaligero, Evgenia Muraveva che ha conquistato l attenzione internazionale sostituendo Nina Stemme in Una Lady Macbeth di Mcensk a Salisburgo nel Chovanščina, titolo imponente e grandioso le cui necessità sceniche e musicali spaventano molti teatri, è però storicamente presente alla Scala, anche in produzioni del Bol šoj: da ricordare almeno l interesse di Gianandrea Gavazzeni, che la diresse nel 1967 e nel 71, e lo spettacolo di Yuri Ljubimov del Manon Lescaut Dal 31 marzo al 27 aprile La passione pucciniana di Riccardo Chailly ha accompagnato tutta la sua carriera toccando i maggiori teatri d Europa. Alla Scala questo percorso è sfociato in un progetto organico di proposta dei titoli maggiori ripensati alla luce delle ricerche musicologiche più aggiornate. L apertura di Expo ha coinciso con la prima scaligera di Turandot con il finale di Luciano Berio, cui sono seguite La fanciulla del West nell orchestrazione originale precedente le modifiche apportate da Toscanini per il Metropolitan e, il 7 dicembre 2017, la prima versione di Madama Butterfly. Questa nuova produzione di Manon Lescaut, con la regia di David Pountney che ha recentemente firmato alla Scala Francesca da Rimini di Zandonai, ripropone la prima versione dell opera, andata in scena a Torino nel Tra le numerose differenze rispetto alla versione corrente spicca il concertato del Finale primo, espunto prima dell esordio scaligero nel 1894, in cui Puccini fa sfoggio di uno sbalorditivo virtuosismo orchestrale. Chailly, che ne diresse la prima moderna a Lipsia nel 2008, lo porta per la prima volta alla Scala con un cast che comprende Maria José Siri, Marcelo Álvarez e Massimo Cavalletti. Ariadne auf Naxos Dal 23 aprile al 22 giugno Il passo più ardito e riuscito della coppia Richard Strauss Hugo von Hofmannstahl nel campo dell esplorazione metateatrale torna con la sua tavolozza di divertimento, dottrina compositiva e schietta commozione in una nuova regia di Frederic Wake-Walker, giovane talento britannico che della varietà dei linguaggi teatrali ha fatto una cifra distintiva. Prosegue così, sotto la sicura guida musicale di uno straussiano di riferimento come Franz Welser-Möst, un cammino straussiano che dopo Der Rosenkavalier diretto da Zubin Mehta ed Elektra diretta da Christoph von Dohnányi proseguirà nel 2019 con Die ägyptische Helena e nelle prossime stagioni con Salome. Nella parte del Soprano/Ariadne si alternano Krassimira Stoyanova, ormai amatissima dal pubblico milanese, e Tamara Wilson, artista di casa al Metropolitan, che ha debuttato con i complessi scaligeri nel recente Requiem verdiano diretto da Riccardo Chailly. Zerbinetta è il soprano di coloratura più ricercato del nostro tempo, Sabine Devieilhe, mentre Michael König è Bacchus e Markus Werba Musiklehrer. Nella parte parlata dell Haushofmeister debutta sul palcoscenico scaligero il Sovrintendente Alexander Pereira. Valery Gergiev Mario Martone e Margherita Palli Riccardo Chailly Franz Welser-Möst Frederic Wake-Walker Foto Roger Mastroianni David Pountney Maria José Siri Markus Werba Krassimira Stoyanova 6

9 Idomeneo Dal 16 maggio al 5 giugno Die tote Stadt Dal 28 maggio al 17 giugno I masnadieri Dal 18 giugno al 7 luglio Christoph von Dohnányi torna alla Scala con Idomeneo segnando una nuova tappa del cammino mozartiano che negli ultimi anni ha riportato alla Scala Lucio Silla con Minkowski, Le nozze di Figaro con Welser-Möst, Die Zauberflöte con l Accademia e Ádám Fischer, Die Entführung aus dem Serail con Mehta, Don Giovanni con Järvi e La finta giardiniera su strumenti originali con Fasolis: una varietà di approcci interpretativi che ha offerto al pubblico un ampia panoramica sulle possibili letture di uno dei massimi geni della storia dell umanità.l autorevolezza del grande maestro tedesco trova in palcoscenico un nuovo allestimento firmato da Matthias Hartmann, mentre nel cast tornano artisti già applauditi in recenti produzioni scaligere, Julia Kleiter, ascoltata in Der Freischütz è Ilia, Bernard Richter canta Idomeneo dopo essere stato Belmonte in Die Entführung, e la parte di Elettra è affidata a Federica Lombardi che dopo gli studi nella nostra Accademia ha intrapreso una brillante carriera internazionale. Christoph von Dohnányi Definito ancora in giovane età un genio da Mahler, Erich Korngold era figlio dell influente e assai conservatore critico musicale della Neue Freie Presse di Vienna. Allievo di Zemlinsky, le sue prime opere vengono dirette e promosse da Bruno Walter. L avvento del Nazismo e le persecuzioni contro gli ebrei lo costringono a lasciare l Europa per Hollywood dove grazie al sodalizio con Max Reinhardt intraprende una seconda carriera da compositore di colonne sonore: al Sogno di una notte di mezza estate di Reinhardt seguono pellicole di grande successo con Errol Flynn, che gli valgono due Oscar. Die tote Stadt, basato sul romanzo Bruges la Morte di Georges Rodenbach, è il capolavoro di un compositore ventitreenne ma già all apice della carriera, tanto da guadagnarsi una doppia prima ad Amburgo - dove dirigeva Otto Klemperer - e Colonia e imporsi come uno dei maggiori successi degli anni 20. Mai eseguita alla Scala, è affidata per la parte musicale a Alan Gilbert mentre il nuovo allestimento segna il ritorno di Graham Vick. In palcoscenico un cast prestigioso che schiera Klaus Florian Vogt, che manca dal Piermarini dal Fidelio inaugurale del 2014, e Asmik Grigorian, tra i cui recenti successi va ricordata almeno la parte di Marie in Wozzeck a Salisburgo nell estate Alan Gilbert La ricognizione del teatro musicale del giovane Verdi prosegue con una nuova produzione de I masnadieri, su libretto di Andrea Maffei da Schiller, presentata per la prima volta a Londra nel Firma l allestimento David McVicar, uno dei registi più prestigiosi della regia a livello mondiale, che torna dopo la fortunata coproduzione con il Covent Garden de Les Troyens nel 2014, mentre la direzione è affidata a Michele Mariotti che torna alla Scala dopo il successo di Orphée et Eurydice di Gluck nel 2018 ma soprattutto forte di importanti affermazioni nel repertorio verdiano, da I Lombardi alla prima crociata a Torino a Don Carlo a Bologna, e di un fitto calendario internazionale. Nel cast voci molto apprezzate dal pubblico scaligero, da Fabio Sartori già impegnato nell inaugurazione di Stagione a Massimo Cavalletti e al grande Michele Pertusi. L ultima rappresentazione de I masnadieri alla Scala risale al 1978 e segnò il debutto operistico di un venticinquenne Riccardo Chailly che fu chiamato a sostituire l indisposto Gianandrea Gavazzeni. Graham Vick Foto Hugo Glendinning Michele Mariotti Matthias Hartmann Federica Lombardi David McVicar Foto Kiran West Michele Pertusi Fabio Sartori Foto Santiago Bernard Richter 7 Klaus Florian Vogt

10 Stagione Prima la musica poi le parole Gianni Schicchi Dal 6 al 19 luglio Nella Stagione il Progetto Accademia, che nel 2018 si era già rivolto al repertorio italiano con Alì Babà di Cherubini, raddoppia presentando due titoli, anzi tre: prima della pausa estiva infatti Ádám Fischer guida l orchestra e i giovani solisti in una serata che include due atti unici di Salieri e Puccini. Prima la musica poi le parole, che sarà presentato con la regia di Nicola Raab, è un esempio della rivalità tra il suo autore e Mozart alla corte di Vienna: l imperatore Giuseppe II lo commissionò e lo fece rappresentare a Schönbrunn insieme a Der Schauspieldirektor, con cui il libretto del Casti condivide l impostazione metateatrale, in ideale tenzone tra opera italiana e tedesca. Gianni Schicchi di Puccini, in cui gli allievi dell Accademia divideranno il palcoscenico con Ambrogio Maestri, giunge alla Scala nella già classica produzione di Woody Allen presentata a Los Angeles nel Foto Lukas Beck Rigoletto Dal 2 al 22 settembre L impegno a far collaborare i giovani dell Accademia con artisti di straordinaria esperienza prosegue, dopo il Gianni Schicchi con Ambrogio Maestri, con questa ripresa dell allestimento di Rigoletto di Gilbert Deflo del I ragazzi si confronteranno con due autentiche leggende dell interpretazione verdiana: sul podio Nello Santi, erede diretto della lezione di Toscanini che proprio con Rigoletto fece il suo debutto operistico a Padova nel 1951, e in scena Leo Nucci, che del tragico giullare ha fatto - insieme al Figaro di Rossini - un caposaldo della sua carriera e che proprio con queste recite darà l addio alla parte, lasciando un ideale testimone alle nuove generazioni di artisti. Leo Nucci L elisir d amore Dal 10 settembre al 10 ottobre Tra le innumerevoli produzioni de L elisir d amore, titolo tra i più amati ed eseguiti di Donizetti, le scene fantasiose e lievi di Tullio Pericoli si ritagliano un posto particolare per eleganza e poesia. Questa ripresa, animata dalla regia sapiente di Grischa Asagaroff, presenta un cast ideale in cui all Adina di Rosa Feola, applaudita nel 2017 ne La gazza ladra e nel 2018 in Don Pasquale diretti da Riccardo Chailly, si affiancano nella parte di Nemorino René Barbera e Vittorio Grigolo, che torna dopo le fortunate recite del 2015 alla Scala e all aeroporto di Malpensa. Belcore è Massimo Cavalletti e Dulcamara Ambrogio Maestri in uno dei suoi cavalli di battaglia. Sul podio il milanese Michele Gamba, già giovanissimo assistente di Antonio Pappano e poi di Daniel Barenboim, che alla Scala ha già debuttato sostituendo felicemente per una sera Michele Mariotti ne I due Foscari e Franz Welser- Möst ne Le nozze di Figaro e si vede ora affidata una produzione.. Michele Gamba Ádam Fischer Leo Nucci, Gilbert Deflo e Ezio Frigerio L elisir d amore Rigoletto Rosa Feola Foto Todd Rosenberg Vittorio Grigolo 8

11 Quartett Dal 5 al 22 ottobre Dopo due prime assolute di straordinario rilievo internazionale come Ti vedo, ti sento, ti perdo di Salvatore Sciarrino nel 2017 e Fin de partie di György Kurtág nel 2018, il Teatro alla Scala prosegue il suo percorso nella musica del nostro tempo riproponendo Quartett di Luca Francesconi, commissionato dal Teatro nel Se infatti è fondamentale commissionare e proporre nuovi titoli, è altrettanto importante valorizzare con orgoglio le opere che hanno avuto successo e circolazione: le oltre 40 riprese di Quartett sono un importante segnale di fiducia nel futuro del teatro musicale. L opera, su libretto dello stesso Francesconi da Heiner Müller, a sua volta ispirato da Les liaisons dangereuses di Laclos, torna nel suggestivo allestimento creato per la Scala da Alex Ollé de La Fura dels Baus, mentre sul podio torna il giovane Maxime Pascal, già applaudito in Ti vedo, ti sento, ti perdo e fondatore a Parigi dell ensemble Le Balcon. Giulio Cesare Dal 18 ottobre al 7 novembre Il progetto di creare all interno dell Orchestra scaligera un ensemble dedito alla prassi esecutiva originale giunge al quarto anno dopo Il trionfo del Tempo e del Disinganno e Tamerlano di Händel e La finta giardiniera di Mozart e segna un punto di svolta. Nasce infatti con questa produzione il progetto barocco del Teatro alla Scala con Cecilia Bartoli, che proseguirà nel 2020 e 21 altri due titoli di Händel, Semele e Ariodante, e si svilupperà sul territorio nazionale con collaborazioni con altri teatri e la creazione di una Fondazione per promuovere il repertorio del 700. L allestimento di Giulio Cesare, che ha come unico precedente scaligero la produzione diretta da Gianandrea Gavazzeni nel 1957, segna il ritorno alla Scala con una nuova produzione di Robert Carsen e schiera un cast stellare: accanto a Cecilia Bartoli cantano Philippe Jaroussky al debutto al Piermarini, Bejun Mehta già applauditissimo Tamerlano, Sara Mingardo, Christophe Dumaux e Christian Senn. Die ägyptische Helena Dal 9 al 29 novembre Il secondo titolo straussiano diretto da Franz Welser-Möst è anche, dopo Die tote Stadt, la seconda opera della Stagione che non è mai stata rappresentata alla Scala. Die ägyptische Helena, presentata alla Semperoper di Dresda nel 1928, è un frutto della collaborazione tra Strauss e Hugo von Hofmannstahl che si spirò a Euripide e Stesicoro per creare una lussureggiante fantasia in cui personaggi della tradizione classica agiscono su uno sfondo esotico e favoloso. La vicenda di Elena che sfugge all ira del tradito Menelao (suo fidanzato e non marito come nel mito, per salvaguardare la morale) grazie alla protezione della ninfa Etra che lo convince che a Troia sia andato solo il fantasma della donna, rimasta al sicuro in Egitto, offre a Strauss il materiale per creare una partitura immaginifica e di straordinaria ricchezza. La nuova produzione di Sven-Eric Bechtolf si avvale di un cast di prim ordine formato da Ricarda Merbeth, già applaudita alla Scala in Wozzeck, l Heldentenor di riferimento Andreas Schager, Eva Mei e Th omas Hampson. Maxime Pascal Giovanni Antonini Sven-Eric Bechtolf Quartett Alex Ollé Foto Amisano Foto Brescia Eva Mei Robert Carsen Foto Amisano Foto Josep Molina 9 Bejun Mehta Cecilia Bartoli

12 Stagione La nuova Stagione di Balletto presenta sette produzioni ma nove sono i balletti, essendo una serata strutturata a trittico. Frédéric Olivieri Tre novità, con due titoli in prima nazionale e una nuova creazione, in prima assoluta, arricchiranno ulteriormente il nostro repertorio, presente in questa Stagione, accanto al trittico, con tre riprese di balletti a serata, patrimonio della Scala, con allestimenti che furono realizzati per noi. Con una firma straordinaria, George Balanchine, e un balletto mai messo in scena in Italia, Lo schiaccianoci, si inaugura la Stagione. George Balanchine s The Nutcracker tra le più famose produzioni del capolavoro di Čajkovskij, è un balletto straordinario con scene emozionanti, elaborate e di grande effetto e un grande dispiegamento di forze, del Corpo di Ballo e dei più piccoli allievi della Scuola, impegnati in gran numero. La collaborazione con il Balanchine Trust continua dunque con un altro grande balletto a serata che entra in repertorio dopo Sogno e Jewels, con il valore aggiunto di nuove scene e costumi, firmati da un grande nome del teatro, Margherita Palli. In prima assoluta, un altro evento si lega al fortunato ciclo su musica da camera: una Da Balanchine a Béjart, da McGregor a Preljocaj, da Nureyev a Chauviré, da Cranko a Kylián Il direttore Frédéric Olivieri racconta la nuova Stagione di Balletto: tra grandi novità e repertorio, una creazione e due prime nazionali, sette produzioni a cui si aggiunge l ospitalità del Tokyo Ballet nuova creazione, di Angelin Preljocaj, artista eclettico e sensibile che torna alla Scala dopo numerosi anni, e che dopo aver concesso proprio alla nostra Compagnia il debutto nazionale di tre dei suoi più acclamati lavori, ora finalmente le dedica una creazione, Winterreise, sui Lieder di Franz Schubert. Un altro nome di assoluto spicco è Wayne McGregor. Memorabile fu la collaborazione con i nostri ballerini per Dido and Aeneas nel 2007; per la prima volta entra nel cartellone dei Balletti, per il debutto scaligero e nazionale di Woolf Works, pluripremiato successo al Royal Opera House, per cui fu creato. Ispirato al mondo umano artistico e letterario di Virginia Woolf sulla partitura originale del noto compositore Max Richter, vedrà straordinaria protagonista, così come al debutto, Alessandra Ferri, in uno dei lavori più emozionanti ed intensi della sua carriera, accanto a Federico Bonelli, Principal del Royal Ballet. Alla Scala è legata La Bella addormentata di Rudolf Nureyev, che a dodici anni dalle precedenti recite torna in scena al Piermarini, dove nacque nel 1966: tra le letture dei classici di Nureyev che la Scala ha in repertorio, fu proprio la Bella a vedere su questo palcoscenico la sua prima assoluta. Nello sfarzoso décor e con i preziosi costumi del premio Oscar Franca Squarciapino, firmati per la Scala nel 1993, vedrà in scena in alcune recite Polina Semionova, in un ruolo mai presentato alla Scala prima d ora; anche la nostra étoile Svetlana Zakharova sarà Aurora in alcune recite, per poi interpretare, in seguito, nuovamente il ruolo protagonista di Giselle. Torna infatti in scena il balletto romantico per eccellenza, nella ripresa di Yvette Chauviré che continua a commuovere il pubblico italiano e non solo: con questa indimenticabile coreografia di Coralli-Perrot, perfetta nella sua struttura, impreziosita dall allestimento scaligero di Alexander Benois, il Corpo di Ballo ha ottenuto grandi riscontri anche nelle recenti tournée internazionali. E torna Onegin, esempio perfetto di moderno dramma in danza ispirato al romanzo in versi di Aleksandr Puškin che John Cranko riscrisse con maestria e sensibilità. Con la sua grande intensità, vedrà nuovamente protagonisti per alcune recite la nostra étoile Roberto Bolle accanto a Marianela Nuñez, Principal del Royal Ballet. A suggellare la programmazione, un trittico conferma il filo conduttore della Stagione: grande musica, grande danza, firme di assoluto prestigio nel panorama della coreografia del Novecento: qui si riuniranno George Balanchine con Bizet per Symphony in C, Jiří Kylián con Mozart per Petite Mort e Maurice Béjart con Ravel per Boléro, che ritroverà sul mitico tavolo rotondo l étoile Roberto Bolle. A questi appuntamenti si aggiunge, a luglio con The Kabuki e un secondo programma misto l invito del Tokyo Ballet, con cui la Scala ha sempre avuto uno scambio culturale intenso e con cui prosegue, dopo il Bol šoj, l ospitalità a prestigiose istituzioni che vantano un altrettanto prestigioso ensemble di balletto. Frédéric Olivieri 10

13 Lo schiaccianoci Winterreise Woolf Works Inaugura la nuova Stagione una prima nazionale e un debutto per la Compagnia scaligera: mai rappresentata in Italia, la produzione di George Balanchine del capolavoro di Čajkovskij è tra le più famose. È un balletto straordinario, con scene emozionanti ed elaborate che creeranno un grande effetto per la gioia del pubblico. La Scala avrà nuovi costumi e scenografie, creati da Margherita Palli. La meravigliosa coreografia si dispiega nei due atti, portandoci dalla realtà alla fantasia, nello spirito natalizio, e si unirà ai classici del repertorio alla Scala. Sul podio lo specialista del repertorio russo Michail Jurowski. George Balanchine s The Nutcracker - bozzetto di una scena di Margherita Palli Winterreise (Viaggio d inverno), capolavoro di Schubert, un viaggio dell anima in un inverno che è soprattutto interiore. Angelin Preljocaj, artista eclettico e sensibile, torna a collaborare con il Corpo di Ballo scaligero dopo diversi anni con una nuova creazione, in prima assoluta, per la nuova tappa del fortunato e stimolante ciclo di balletti su musica da camera. Gli artisti scaligeri si immergeranno nell atmosfera musicale ed emotiva dei 24 Lieder di Schubert e si faranno veicolo delle emozioni scaturite da quel magico fondersi di parole e musica, pianoforte - nell interpretazione di James Vaughan - e voce, del basso baritono Thomas Tatzl, al suo debutto alla Scala Il mondo artistico e letterario e la personalità di una delle scrittrici più originali del Ventesimo secolo si aprirà per la prima volta alla Scala con Woolf Works, straordinario successo di Wayne McGregor per il Royal Ballet ispirato da tre noti romanzi di Virginia Woolf ma anche da lettere, saggi, diari. Di grande impatto emotivo e di straordinaria energia, ha portato Wayne McGregor a vincere il Critics Circle Award come migliore coreografia classica e il suo secondo Olivier Award come Best New Dance Production. È attesissima alla Scala, così come la protagonista, Alessandra Ferri, in uno dei lavori più emozionanti ed intensi della sua carriera, che le è valso nel 2016 il suo secondo Olivier Award for Outstanding Achievement in Dance. Sul podio Oleg Caetani, in una inedita collaborazione con il Balletto scaligero. Foto Erio Piccagliani Foto Pal Hansen Wayne McGregor George Balanchine alla Scala Woolf Works Foto Lucas Chilczuk Foto Joerg Letz Foto Tristram Kenton Angelin Preljocaj Federico Bonelli Margherita Palli Alessandra Ferri 11 Foto Anja Koppitsch Thomas Tatzl Foto Nina Large

14 Stagione Giselle Onegin La Bella addormentata nel bosco Il balletto più sontuoso e sognante, quasi il balletto per eccellenza : della coreografia originale di Petipa Nureyev seppe mantenere la straordinaria purezza, così come l aveva appresa al Kirov, ma con un respiro teatrale e drammatico nuovo, una motivazione interiore e notevoli variazioni, una coreografia articolata e composita tale da rivelare tutte le sfumature psicologiche dei personaggi. Proprio alla Scala Nureyev affidò, nel 1966, il debutto della sua Bella, e a dodici anni dalle precedenti rappresentazioni torna in scena nello sfarzoso allestimento del premio Oscar Franca Squarciapino creato per la Scala nel A dirigere la straordinaria partitura di Čajkovskij sarà Felix Korobov. La Bella addormentata nel bosco Una storia d amore, tradimento e redenzione, tra gioiose feste contadine e il bianco stuolo di willi, affascinanti quanto spietate: Giselle continua a commuovere il pubblico con la sua storia delicata e la sensibilità dell interpretazione dei protagonisti, nel contrasto fra un mondo solare e un regno oscuro e terribile, popolato di spiriti. L indimenticabile balletto romantico di Coralli-Perrot torna nella ripresa di Yvette Chauviré, che proprio con la cura e la raffinatezza di ruoli come Giselle ha esaltato la tradizione classica in tutta la sua purezza e consegnato la sua fama al mondo. L esecuzione musicale sarà affidata all Orchestra dell Accademia Teatro alla Scala diretta da David Coleman. Svetlana Zakharova Un giovane aristocratico annoiato dalla vita si lascia sfuggire, per gioco, quello che troppo tardi riconoscerà come il vero, grande amore. Onegin è un esempio perfetto di moderno dramma in danza ispirato al romanzo in versi di Aleksandr Puškin che John Cranko riscrisse con maestria e sensibilità: una grande storia d amore infelice narrata con passi a due di straordinaria potenza espressiva, personaggi scolpiti con precisione e una splendida galleria di danze d insieme, su una partitura basata interamente su musiche di Čajkovskij, sul podio Felix Korobov, senza però nemmeno una nota tratta dalla sua opera Evgenij Onegin. Roberto Bolle Svetlana Zakharova Giselle Foto Erio Piccagliani Rudolf Nureyev Polina Semionova Foto Brescia Giselle Giselle - Svetlana Zakharova Foto Brescia Marianela Nuñez e Roberto Bolle Marianela Nuñez e Roberto Bolle

15 Balanchine - Kylián - Béjart La musica ispira e nascono capolavori senza tempo: purezza classica e meravigliose geometrie, nei quattro movimenti e nel travolgente finale di Symphony in C di George Balanchine, grande esempio del suo genere concertante, sulla Sinfonia n.1 in Do maggiore di Georges Bizet; fluido inanellarsi di momenti di gruppo e splendidi passi a due, lirici o appassionati o aggressivi, nel gioiello coreografico di Jiří Kylián Petite Mort, su due tra i concerti più belli e famosi di Mozart; potente sensualità, ritualità e intensità trascinante nel balletto-icona di Béjart sul Boléro di Ravel, che ritrova sul mitico tavolo rotondo l étoile Roberto Bolle. Grande danza per grande musica, che vedrà tornare sul podio Felix Korobov. Tokyo Ballet Con quattro rappresentazioni nel mese di luglio la Scala ospiterà il Tokyo Ballet, una delle più importanti compagnie internazionali, ensemble accademico in grado di proporre al pubblico giapponese il grande repertorio ottocentesco, diffondendo una cultura europea facendola propria, e richiesta a livello internazionale anche per l alto numero di coreografie moderne e contemporanee originali. Le relazioni della Scala con il Giappone hanno portato a una costante presenza alla Scala del Tokyo Ballet, dal 1986 fino al 2010, quando proprio alla Scala si è voluto celebrare la settecentesima recita in tournée all estero del Tokyo Ballet, con una rappresentazione straordinaria di The Kabuki. Accanto a un programma misto in definizione, il Tokyo Ballet torna alla Scala proprio con questo lavoro, tra i più noti e acclamati, che Maurice Béjart destinò proprio a questa Compagnia, eletta dal grande coreografo a depositaria di molti suoi capolavori e di creazioni. Béjart scrisse Chusingura, il racconto dei 47 Ronin, è uno dei capolavori teatrali, non solo del Giappone, ma del mondo intero. In The Kabuki, creazione moderna che affonda le radici nella tradizione, il balletto, un'arte simbolica abbraccia il Kabuki, una forma d'arte suprema, un rituale in cui il mito si immerge nella vita di tutti i giorni, trascendendolo, sublimandolo e liberandoci così della nostra ansia esistenziale attraverso il medium dell'attore. George Balanchine Symphony in C - Choreography by George Balanchine School of American Ballet The Kabuki Foto Kiyonori Hasegawa The Kabuki Foto Serge Ligtenberg Petite Mort Maurice Béjart Jiří Kylián Roberto Bolle - Boléro Dan Tsukamoto Foto Kiyonori Hasegawa Foto Lelli e Masotti 13

16 Stagione La Stagione Sinfonica 2018/2019 propone otto appuntamenti, di cui due affidati al Musicale Riccardo Chailly e tre con protagonista in capolavori del repertorio sacro il Coro della Scala, preparato da Bruno Casoni. Per il primo concerto - il 10, 12 e 15 ottobre - sale sul podio Ádám Fischer, che torna alla Scala a due anni dalla Zauberflöte mozartiana che eseguì con gli allievi dell Accademia Teatro alla Scala nell allestimento curato da Peter Stein. In programma l oratorio Die Schöpfung di Franz Joseph Haydn: all Orchestra e al Coro della Scala si affiancano i cantanti austriaci Genia Kühmeier, Peter Sonn e Günther Groissböck. Il maestro ungherese è interprete di riferimento della musica di Haydn: è infatti il fondatore del Festival Haydn di Eisenstadt, nell ambito del quale ha istituito la Österreichisch-Ungarische Haydn Philharmonie. Fischer sarà poi impegnato alla Scala, nel luglio 2019, nel nuovo Progetto Accademia, con Prima la musica poi le parole di Salieri e Gianni Schicchi di Puccini. Per il secondo concerto - il 28, 30 e 31 ottobre - debutta con la Filarmonica della Scala il giovane Lorenzo Viotti, con un programma denso e suggestivo di musiche composte a cavallo tra 800 e 900: il Siegfried Idyll di Wagner, L isola dei morti di Rachmaninov, il Prélude à l après-midi d un faune di Debussy e Le poème de l extase di Skrjabin. Il Musicale Riccardo Chailly riprende con la Filarmonica della Scala il filo conduttore mahleriano che ha già dato impronta alla Stagione 2017/2018: nel terzo concerto della Stagione - 17, 18, 20 gennaio - eseguendo la Sinfonia n. 6 in la min. Tragische e nel quinto - 28 febbraio, 1 e 2 marzo - la Sinfonia n. 5 in do diesis min. Coro e Orchestra sono Foto Matthias Schrader La Sinfonica da Haydn a Berio, passando da Mahler e Bruckner Due programmi mahleriani per Riccardo Chailly, Fischer dirige Die Schöpfung, Mehta e von Dohnányi Bruckner. Tornano Chung con Čajkovskij e Metzmacher con Berio, debutta la giovane rivelazione Marcello Viotti. Nei concerti Straordinari e benefici Chailly con la Lucerne e poi Currentzis, Gardiner, Domingo e Dudamel, Mariotti Ingo Metzmacher protagonisti del quarto concerto -13, 14 e 17 febbraio - sotto la direzione di Christoph von Dohnányi che propone un programma di intensa spiritualità, con l incompiuta Sinfonia n. 9 in re min. di Anton Bruckner seguita dal Te Deum, che l autore stesso considerò ideale completamento corale della Nona. Per il sesto concerto - 16, 18 e 20 marzo - torna sul podio Myung-Whun Chung. Il programma accosta alle suggestioni della musica di Ravel, Ma mère l oye e la Suite n. 2 da Daphnis et Chloé, le emozioni dell ultimo capolavoro di Čajkovskij, la Sinfonia Patetica. Il maestro Chung sarà anche impegnato alla Scala tra gennaio e marzo 2019 per dirigere dodici recite de La traviata nell allestimento firmato da Liliana Cavani. Il settimo concerto è affidato a Zubin Mehta - il 3, 4 e 11 maggio - nel segno di Anton Bruckner, con l imponente Sinfonia n. 5 in si bem. magg. che non viene eseguita alla Scala dal A chiusura di Stagione - il 6, 10 e 12 giugno - Ingo Metzmacher guida Coro e Orchestra della Scala nell esecuzione della Sinfonia n. 2 in si bem. magg. op. 52 Lobgesang di Felix Mendelssohn-Bartholdy, sinfonia-cantata eseguita per la prima volta nel 1840 a Lipsia sotto la direzione dello stesso autore, in occasione del 400 anniversario dell invenzione della stampa da parte di Johannes Gutenberg, celebrazione per cui fu appunto commissionata. Il programma prevede anche l esecuzione di Rendering di Luciano Berio da Franz Schubert. Nel 1986 Berio ricevette una commissione dalla Schubertiade di Hohenems, per rielaborare gli ultimi frammenti sinfonici scritti da Franz Schubert. Berio ne realizzò uno straordinario restauro. La versione completa in tre movimenti fu diretta per la prima volta nell aprile 1990 da Riccardo Chailly al Concertgebouw di Amsterdam; nell ottobre 1991 fu lo stesso Berio a eseguirla alla Scala con l Orchestra del Teatro. Di particolare rilievo il calendario dei Concerti Straordinari, con MusicAeterna diretta da Theodor Currentzis il 30 novembre 2018 in un programma mahleriano e il Gala degli Ambasciatori Rolex il 23 giugno 2019 con i Wiener Philharmoniker e una partecipazione artistica quasi incredibile: sul podio Plácido Domingo e Gustavo Dudamel, e poi Juan Diego Flórez, Jonas Kaufmann, Yuja Wang e Sonya Yoncheva. I Concerti benefici schierano il 14 ottobre 2018 Riccardo Chailly con la Lucerne Festival Orchestra per il FAI, il 23 febbraio 2019 l anteprima della Winterreise di Preljocaj per la Fondazione Francesca Rava, il 6 maggio John Eliot Gardiner che presenta Semele di Händel in forma di concerto per l Opera San Francesco e il 30 giugno Michele Mariotti con l Orchestra dell Accademia per la LILT. Foto Brescia Myung-Whun Chung Zubin Mehta Riccardo Chailly 14

17 Crescere con l Opera L elisir d amore per i bambini diretto da Pietro Mianiti con i giovani dell Accademia scorre parallelo a quello per i grandi, e ha lo stesso regista: Grischa Asagaroff Il progetto Grandi Opere per piccoli è una delle grandi novità, e senza dubbio uno dei maggiori successi, delle ultime stagioni scaligere: l idea di presentare i grandi titoli del repertorio ridotti a dimensioni temporali e adattati a strutture drammaturgiche a misura di bambino affidandoli alle fresche forze musicali dell Accademia ha suscitato un entusiasmo travolgente che ha portato nella grande sala del Piermarini decine di migliaia di giovanissimi ascoltatori insieme ai loro genitori e insegnanti. Dopo l esordio nel 2015 con La Cenerentola, già ripresa più volte, e i successi mozartiani de Il flauto magico e de Il ratto dal serraglio per i bambini, nel 2018 è tornato Rossini nell anno del centocinquantenario con Il barbiere di Siviglia per i bambini e nel è la volta di Donizetti. L elisir d amore per i bambini diretto per ben 29 recite tra luglio 2018 e marzo 2019 da Pietro Mianiti avrà come regista Grischa Asagaroff, che nel settembre 2019 firmerà anche la regia de L elisir d amore nella Stagione dei grandi. La corrispondenza di titoli tra la programmazione per gli adulti e quella per i bambini era già stata proposta nel caso de Il flauto magico e de Il ratto dal serraglio, insieme all invito a bambini e genitori che avessero apprezzato la versione ridotta a tornare a vedere l originale. La presenza dello stesso regista sottolinea ulteriormente questa continuità. L offerta scaligera per i giovanissimi include anche i Concerti per bambini, un ciclo seguitissimo di 7 pomeriggi domenicali dal 17 febbraio al 17 novembre in cui le esecuzioni dei gruppi strumentali scaligeri e del Coro di Voci bianche diretto da Bruno Casoni sono precedute da un introduzione affidata a un volto noto del mondo dello spettacolo. Lo sviluppo e il successo della programmazione per i bambini completano il progetto di inclusione e accessibilità sviluppato negli anni dal Servizio Promozione Culturale e formano nuove generazioni di pubblico per l opera e i concerti. Ormai oltre bambini hanno assistito agli spettacoli nella sala del Piermarini e si sono soffermati a festeggiare gioiosamente nel foyer con gli artisti alla fine: questa gioia, questa allegria significano anche l inizio di una felice consuetudine, la possibilità di crescere sapendo che questo grande Teatro non solo non è inaccessibile ma appartiene anche a loro. PRIMA DELLE PRIME Dal 1983 il Teatro alla Scala organizza, insieme agli Amici della Scala, che festeggiano i quarant anni di attività, un ciclo di incontri per presentare le opere e i balletti della Stagione. Tutti gli appuntamenti si svolgono al Ridotto dei Palchi Arturo Toscanini alle ore 18. L ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili. OPERA Venerdì 16 novembre 2018 Attila con Sandro Cappelletto e la partecipazione del M Riccardo Chailly Lunedì 7 gennaio 2019 La traviata con Gaia Varon Mercoledì 6 febbraio 2019 La Cenerentola con Daniele Carnini Lunedì 25 febbraio 2019 Chovanščina con Liana Püschel Giovedì 21 marzo 2019 Manon Lescaut con Riccardo Pecci e la partecipazione del M Riccardo Chailly Martedì 16 aprile 2019 Ariadne auf Naxos con Cesare Orselli Giovedì 9 maggio 2019 Idomeneo con Paolo Gallarati Giovedì 23 maggio 2019 Die tote Stadt con Maurizio Giani Mercoledì 12 giugno 2019 I masnadieri con Antonio Rostagno Giovedì 27 giugno 2019 Prima la musica e poi le parole Gianni Schicchi con Oreste Bossini Giovedì 29 agosto 2019 Rigoletto con Andrea Malvano Mercoledì 4 settembre 2019 L elisir d amore con Claudio Toscani Giovedì 4 ottobre 2018 Quartett con Gianluigi Mattietti Mercoledì 16 ottobre 2019 Giulio Cesare con Lorenzo Mattei Martedì 5 novembre 2019 Die ägyptische Helena con Giangiorgio Satragni BALLETTO Sabato 15 dicembre 2018 Lo schiaccianoci con Sergio Trombetta Martedì 22 gennaio 2019 Winterreise con Marinella Guatterini Giovedì 4 aprile 2019 Woolf Works con Francesca Pedroni Giovedì 20 giugno 2019 La Bella addormentata nel bosco con Elisa Guzzo Vaccarino Giovedì 12 settembre 2019 Giselle con Patrizia Veroli Martedì 22 ottobre 2019 Onegin con Silvia Poletti Mercoledì 13 novembre 2019 Balanchine - Kylián - Béjart con Leonetta Bentivoglio 15

18 STAGIONE D OPERA , 11, 14, 18, 21 dicembre 2018; 2, 5, 8 gennaio 2019 Giuseppe Verdi Attila Riccardo Chailly Regia Davide Livermore Scene Giò Forma e Davide Livermore Costumi Gianluca Falaschi Luci Antonio Castro Interpreti Attila Ildar Abdrazakov Odabella Saioa Hernandez Ezio Simone Piazzola Foresto Fabio Sartori Uldino Francesco Pittari Leone Gianluca Buratto Coro e Orchestra Nuova produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: Anteprima 4 dicembre: dal 2/11/18 7 dicembre: dal 10/10/18 Per tutte le rappresentazioni successive: dal 12/10/18 4 dicembre: Anteprima dedicata ai Giovani Con il sostegno di 11, 13, 16, 19, 22, 27 gennaio; 2, 5, 8 febbraio; 12, 14, 17 marzo 2019 Giuseppe Verdi La traviata Myung-Whun Chung Regia Liliana Cavani Scene Dante Ferretti Costumi Gabriella Pescucci Coreografia Micha Van Hoecke Luci Marco Filibeck Interpreti Violetta Marina Rebeka (11, 13, 16, 19, 22, 27 gen.; 2, 5, 8 feb.)/ Sonya Yoncheva (12, 14 e 17 mar.) Flora Chiara Isotton Alfredo Germont Francesco Meli (11, 13, 16, 19, 22, 27 gen.; 12, 14, 17 mar.)/ Benjamin Bernheim (2, 5, 8 feb.) Giorgio Germont Leo Nucci (11, 13, 16, 19, 22, 27 gen.; 2, 5, 8 feb.)/ Plácido Domingo (12, 14, 17 mar.) Gastone Riccardo Dalla Sciucca Barone Douphol Costantino Finucci Marchese Riccardo Fassi Dr. Grenvil Alessandro Spina Coro, Corpo di Ballo e Orchestra Produzione Teatro alla Scala 27 febbraio; 3, 6, 13, 19, 24, 29 marzo 2019 Modest Petrovič Musorgskij Chovanščina Valery Gergiev Regia Mario Martone Scene Margherita Palli Costumi Ursula Patzak Luci Pasquale Mari Interpreti Ivan Chovanskij Mikhail Petrenko Marfa Ekaterina Semenchuk Andrej Chovanskij Sergei Skorokhodov Vasilij Golicyn Evgeny Akimov Fëdor Šaklovityj Alexey Markov Dosifej Stanislav Trofimov Uno scrivano Maxim Paster Emma Evgenia Muraveva Coro e Orchestra Nuova produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 27/12/18 La ScalAperta del 24/3/19: dal 22/2/19 31 marzo; 3, 6, 9, 13, 16, 19, 24, 27 aprile , 26, 28, 30 aprile; 2, 5 maggio; 19, 22 giugno 2019 Richard Strauss Ariadne auf Naxos Franz Welser-Möst Regia Frederic Wake-Walker Scene e costumi Jamie Vartan Interpreti Ariadne Krassimira Stoyanova (23, 26, 28, 30 apr.; 2, 5 mag.)/ Tamara Wilson (19, 22 giu.) Zerbinetta Sabine Devieilhe (23, 26, 28, 30 apr.; 2, 5 mag.)/ Brenda Rae (19, 22 giu.) Der Komponist Daniela Sindram Najade Eva Liebau Dryade Anna-Doris Capitelli Echo Regula Mühlemann Bacchus Michael Koenig Ein Musiklehrer Markus Werba Harlekin Thomas Tatzl (23, 26, 28, 30 apr.; 2, 5 mag.)/ Gabriel Bermudez (19, 22 giu.) Brighella Pavel Kolgatin Scaramuccio Kresimir Spicer Truffaldin Tobias Kehrer Der Haushofmeister Alexander Pereira Orchestra Inizio vendita: dal 12/11/18 La ScalAperta del 5/2/19: dal 4/1/19 10, 12, 16, 19, 23, 26 febbraio; 23, 27, 30 marzo; 2, 5 aprile 2019 Gioachino Rossini La Cenerentola Ottavio Dantone Regia, scene e costumi Jean-Pierre Ponnelle Regia ripresa da Grischa Asagaroff Interpreti Angelina Marianne Crebassa Don Ramiro Maxim Mironov Don Magnifico Carlos Chausson Dandini Nicola Alaimo (10, 12, 16, 19, 23, 26 feb.; 23, 27 mar.)/ Mattia Olivieri Alidoro Erwin Schrott (10, 12, 16, 19, 23, 26 feb.; 23, 30 mar.)/ Alessandro Spina Coro e Orchestra Produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 10/12/18 La ScalAperta del 27/3/19: dal 27/2/19 Giacomo Puccini Manon Lescaut Riccardo Chailly Regia David Pountney Scene Leslie Travers Costumi Marie-Jeanne Lecca Coreografia Denni Sayers Luci Fabrice Kebour Interpreti Manon Maria José Siri Des Grieux Marcelo Álvarez Geronte Carlo Lepore Lescaut Massimo Cavalletti Edmondo Alessandro Scotto Di Luzio Il maestro di ballo Manuel Pierattelli Lampionaio Francesco Pittari Coro e Orchestra Nuova produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 31/1/19 La ScalAperta del 24/4/19: dal 22/3/19 Nuova produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 21/2/19 La ScalAperta del 22/6/19: dal 21/5/19 16, 19, 22, 25, 29 maggio; 1, 3, 5 giugno 2019 Wolfgang Amadeus Mozart Idomeneo Christoph von Dohnányi Regia Matthias Hartmann Scene Volker Hintermeier Interpreti Idomeneo Bernard Richter Elektra Federica Lombardi Idamante Michèle Losier Ilia Julia Kleiter Gran Sacerdote Kresimir Spicer Coro, Corpo di Ballo e Orchestra Nuova produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 15/3/19 La ScalAperta del 1/6/19: dal 30/4/19 16

19 28, 31 maggio; 4, 7, 11, 14, 17 giugno 2019 Erich Wolfgang Korngold Die tote Stadt Per la prima volta al Teatro alla Scala Alan Gilbert Regia Graham Vick Scene e costumi Stuart Nunn Luci Giuseppe Di Iorio Interpreti Paul Klaus Florian Vogt Marietta Asmik Grigorian Frank/Fritz Markus Werba Brigitta Kismara Pessatti Coro e Orchestra Nuova produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 28/3/19 La ScalAperta del 31/5/19: dal 29/4/19 18, 21, 24, 28 giugno; 1, 4, 7 luglio 2019 Giuseppe Verdi I masnadieri Michele Mariotti Regia David McVicar Scene Charles Edwards Costumista Brigitte Reiffensteul Movimenti coreografici Jo Meredith Luci Adam Silverman Interpreti Massimiliano Michele Pertusi Carlo Fabio Sartori Francesco Massimo Cavalletti Amalia Da definire Moser Alessandro Spina Coro e Orchestra Nuova produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 17/4/19 La ScalAperta del 7/7/19: dal 7/6/19 6, 8, 10, 15, 17, 19 luglio 2019 Progetto Accademia Antonio Salieri Prima la musica poi le parole Ádám Fischer Regia Nicola Raab Interpreti Il compositore Ambrogio Maestri e i Solisti dell Accademia di perfezionamento per Cantanti Lirici Nuova produzione Teatro alla Scala Giacomo Puccini Gianni Schicchi Ádám Fischer Regia Woody Allen Assistente di Woody Allen Kathleen Smith Belcher Scene e costumi Santo Loquasto Luci York Kennedy Interpreti Gianni Schicchi Ambrogio Maestri e i Solisti dell Accademia di perfezionamento per Cantanti Lirici Produzione Los Angeles Opera Coro e Orchestra dell Accademia Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 6/5/19 La ScalAperta del 19/7/19: dal 19/6/19 2, 5, 7, 11, 13, 16, 18, 20, 22 settembre 2019 Progetto Accademia Giuseppe Verdi Rigoletto Nello Santi Regia Gilbert Deflo Scene Ezio Frigerio Costumi Franca Squarciapino Movimenti coreografici Gildo Cassani Luci Marco Filibeck Interpreti Rigoletto Leo Nucci e i Solisti dell Accademia di perfezionamento per Cantanti Lirici 10, 14, 21, 23, 25, 27 settembre; 1, 4, 7, 10 ottobre 2019 Gaetano Donizetti L elisir d amore Michele Gamba Regia Grischa Asagaroff Scene e costumi Tullio Pericoli Interpreti Adina Rosa Feola Nemorino René Barbera (10, 14, 21, 23, 25, 27 sett.)/ Vittorio Grigolo (1, 4, 7 e 10 ottobre) Dulcamara Ambrogio Maestri Belcore Massimo Cavalletti Accompagnatore di Dulcamara Stefano Guizzi Coro e Orchestra Produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 21/6/19 La ScalAperta del 10/10/19: dal 9/9/19 5, 11, 14, 17, 19, 22, ottobre 2019 Luca Francesconi Quartett Maxime Pascal Regia Alex Ollé - La Fura dels Baus Scene Lluc Castells Costumi Alfons Flores Luci Alex Olle e Marco Filibeck Video Franc Aleu Interpreti Marquise de Merteuil Allison Cook Vicomte de Valmont Robin Adams Orchestra Produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: Anteprima 2 ottobre: dal 2/9/19 Repliche: dal 21/6/19 La ScalAperta del 22/10/19: dal 20/9/19 2 ottobre: Anteprima dedicata ai Giovani Con il sostegno di 18, 21, 25, 28, 31 ottobre; 5, 7 novembre 2019 Georg Friedrich Händel Giulio Cesare Giovanni Antonini Regia Robert Carsen Scene e costumi Gideon Davey Coreografia Rebecca Howell Luci Peter van Praet e Robert Carsen Drammaturgo Ian Burton Interpreti Giulio Cesare Bejun Mehta Cleopatra Cecilia Bartoli Cornelia Sara Mingardo Sesto Pompeo Philippe Jaroussky Tolomeo Christophe Dumaux Achilla Christian Senn Orchestra su strumenti storici Nuova produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 21/6/19 La ScalAperta del 7/11/19: dal 20/9/19 9, 12, 15, 20, 23, 26, 29 novembre 2019 Richard Strauss Die ägyptische Helena Per la prima volta al Teatro alla Scala Franz Welser-Möst Regia Sven-Eric Bechtolf Scene Julian Crouch Costumi Mark Bouman Interpreti Helena Ricarda Merbeth Menelas Andreas Schager Aithra Eva Mei Altair Thomas Hampson Da-Ud Attilio Glaser Coro e Orchestra Nuova produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 4/9/19 La ScalAperta del 23/11/19: dal 20/9/19 Coro, Allieve della Scuola di Ballo e Orchestra dell Accademia Teatro alla Scala Produzione Teatro alla Scala 17 Inizio vendita: dal 20/6/19 La ScalAperta del 22/9/19: dal 29/8/19

20 STAGIONE DI BALLETTO , 19, 20, 29, 30 dicembre , 4, 10, 12 (2 rappr.), 15 gennaio 2019 Pëtr Il ič Čajkovskij Lo schiaccianoci George Balanchine s The Nutcracker Coreografia George Balanchine The George Balanchine Trust Scene e costumi Margherita Palli Luci Marco Filibeck Michail Jurowski Corpo di Ballo e Orchestra Con la partecipazione degli Allievi della Scuola di Ballo dell Accademia Teatro alla Scala Nuova Produzione Teatro alla Scala Prima rappresentazione italiana Inizio vendita Anteprima 15 dicembre: dal 15/11/18 Repliche: dal 16/10/2018 La ScalAperta del 3/1/19: dal 3/12/18 15 dicembre: Anteprima dedicata ai Giovani Con il sostegno di 24, 25, 26, 29, 30 gennaio; 1 febbraio; 8, 9 marzo 2019 Franz Schubert Winterreise Coreografia Angelin Preljocaj Scene Constance Guisset Costumi Angelin Preljocaj Luci Eric Soyer Baritono Thomas Tatzl Pianoforte James Vaughan Corpo di Ballo Nuova produzione Teatro alla Scala Prima rappresentazione assoluta Inizio vendita: dal 23/11/18 La ScalAperta del 9/3/19: dal 7/2/19 7, 10 (2 rappr.), 12, 13, 14, 20 aprile 2019 Max Richter Woolf Works (I now, I then Becomings Tuesday) Coreografia e regia Wayne McGregor Scene Ciguë, We Not I, Wayne McGregor Costumi Moritz Junge Luci Lucy Carter Video design Ravi Deepres Sound design Chris Ekers Trucco Kabuki Drammaturgo Uzma Hameed Artisti ospiti Alessandra Ferri (7, 10s.,12,14, 20) Federico Bonelli (7, 10s.,12,14, 20) Oleg Caetani Corpo di Ballo e Orchestra Produzione Royal Ballet, Covent Garden, Londra Prima rappresentazione italiana Inizio vendita: dal 6/2/19 La ScalAperta del 13/4/19: dal 13/3/19 8, 10 giugno 2019 Spettacolo della Scuola di Ballo dell Accademia Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 3/1/19 26, 27, 29 giugno; 2, 3, 5, 9 luglio 2019 Pëtr Il ič Čajkovskij La Bella addormentata nel bosco Coreografia e regia Rudolf Nureyev Scene e costumi Franca Squarciapino Artista ospite Polina Semionova (26, 29 giu.) Étoile Svetlana Zakharova (5, 9 lug.) Felix Korobov Corpo di Ballo e Orchestra Produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 26/4/19 La ScalAperta del 3/7/19: dal 3/6/19 17,19 (2 rappr.), 24, 30 settembre; 3 (2 rappr.), 8 ottobre 2019 Adolphe Adam Giselle Coreografia Jean Coralli Jules Perrot Ripresa coreografica Yvette Chauviré Scene e costumi Aleksandr Benois rielaborati da Angelo Sala e Cinzia Rosselli Étoile Svetlana Zakharova (17, 19s, 24 sett.) David Coleman Corpo di Ballo Orchestra dell Accademia Teatro alla Scala Produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 25/6/19 La ScalAperta del 8/10/19: dal 6/9/19 24, 26, 29 ottobre; 2, 6, 8, 10 novembre 2019 Pëtr Il ič Čajkovskij Onegin Balletto in tre atti di John Cranko Arrangiamento e orchestrazione Kurt-Heinz Stolze Scene Pier Luigi Samaritani Costumi Pier Luigi Samaritani e Roberta Guidi di Bagno Luci Steen Bjarke Ripresa da Agneta Valcu e Victor Valcu Supervisione coreografica di Reid Anderson Proprietà dei diritti Dieter Graefe Étoile Roberto Bolle (24, 26, 29 ott; 2, 6 nov.) Artista ospite Marianela Nuñez (24, 26, 29 ott; 2, 6 nov.) Felix Korobov Corpo di Ballo e Orchestra Produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: dal 25/6/19 La ScalAperta del 10/11/19: dal 10/10/19 OSPITALITÀ TOKYO BALLET 11, 12 luglio 2019 Toshiro Mayuzumi The Kabuki Coreografia Maurice Béjart Scene e costumi Nuño Corte-Real Musica su base registrata 16, 19, 22, 24, 27, 30 (2 rappr.) novembre 2019 Balanchine - Kylián - Béjart Georges Bizet Symphony in C Coreografia George Balanchine School of American Ballet Costumi Karinska Luci Andrea Giretti Produzione Teatro alla Scala Wolfgang Amadeus Mozart Petite Mort Coreografia e scene Jiří Kylián Costumi Joke Visser Luci Jiří Kylián Realizzazione di Joop Caboort Supervisione alle luci e alle scene Hans Boven Pianoforte Takahiro Yoshikawa Produzione Teatro alla Scala Maurice Ravel Boléro Coreografia Maurice Béjart Supervisione coreografica Gil Roman Luci originali riprese da Marco Filibeck Étoile Roberto Bolle (16, 19, 22, 24, 27) Produzione Teatro alla Scala Felix Korobov Corpo di Ballo e Orchestra Inizio vendita: dal 16/9/19 La ScalAperta del 30/11/19: dal 30/10/19 13, 14 luglio 2019 Programma in definizione Inizio vendita: dal 9/5/19

21 STAGIONE SINFONICA 10, 12, 15 ottobre 2018 Coro e Orchestra Ádám Fischer Franz Joseph Haydn Die Schöpfung Hob. XXI:2 Oratorio per soli, coro e orchestra Genia Kühmeier, soprano Peter Sonn, tenore Günther Groissböck, basso Maestro del Coro Bruno Casoni Inizio vendita: dal 28/8/18 28, 30, 31 ottobre 2018 Filarmonica della Scala Lorenzo Viotti Richard Wagner Siegfried Idyll WWV103 Sergej Rachmaninov L isola dei morti op. 29 poema sinfonico 28 febbraio, 1 e 2 marzo 2019 Filarmonica della Scala Riccardo Chailly Gustav Mahler Sinfonia n. 5 in do diesis min. Inizio vendita: dal 13/12/18 16, 18, 20 marzo 2019 Filarmonica della Scala Myung-Whun Chung Maurice Ravel Ma mère l oye Daphnis et Chloé Suite n. 2 Pëtr Il ič Čajkovskij Sinfonia n.6 in si min.op.74 Patetica Inizio vendita: dal 16/1/19 GRANDI SPETTACOLI PER PICCOLI GRANDI OPERE 4, 6, 10 (2 rappr.) luglio; 3 (2 rappr.), 25 (2 rappr.) novembre; 28 (2 rappr.) dicembre 2018; 23 (2 rappr.) febbraio; 9 (2 rappr.) marzo 2019 Recite per le scuole 19 (2 rappr.), 26 (2 rappr.) novembre; 10 (2 rappr.), 17 dicembre 2018; 10 (2 rappr.), 28 (2 rappr.) gennaio; 25 (2 rappr.) febbraio; 4 (2 rappr.) marzo 2019 Gaetano Donizetti L elisir d amore per i bambini Pietro Mianiti Regia Grischa Asagaroff Scene e costumi Luigi Perego Solisti e Orchestra dell Accademia Teatro alla Scala Nuova produzione Teatro alla Scala Inizio vendita: per recite del 2018: dal 13/6/18 per recite del 2019: dal 30/11/18 Main Partner Partner Claude Debussy Prélude à l après-midi d un faune poema sinfonico 3, 4, 11 maggio 2019 Filarmonica della Scala Aleksandr Skrjabin Le poème de l extase op. 54 Inizio vendita: dal 28/8/18 17, 18, 20 gennaio 2019 Filarmonica della Scala Riccardo Chailly Gustav Mahler Sinfonia n. 6 in la min. Tragische Inizio vendita: dal 16/11/18 13, 14, 17 febbraio 2019 Coro e Orchestra Christoph von Dohnányi Anton Bruckner Sinfonia n. 9 in re min. Te Deum Tamara Wilson, soprano Judit Kutasi, mezzosoprano Peter Sonn, tenore Sebastian Pilgrim, basso Maestro del Coro Bruno Casoni Zubin Mehta Anton Bruckner Sinfonia n. 5 in si bem. magg. Inizio vendita: dal 16/1/19 6, 10, 12 giugno 2019 Coro e Orchestra Ingo Metzmacher Franz Schubert / Luciano Berio Rendering Felix Mendelssohn-Bartholdy Sinfonia n. 2 in si bem. magg. op. 52 Lobgesang per soli, coro e orchestra Eva Liebau, soprano primo Martina Janková, soprano secondo Tomislav Mužek, tenore Maestro del Coro Bruno Casoni Inizio vendita: dal 4/4/19 CONCERTI PER BAMBINI 17 febbraio 2019 Archi della Scala Francesco De Angelis, solista Musiche di Vivaldi Con la partecipazione di Gioele Dix Inizio vendita: dal 30/11/18 31 marzo 2019 Settimino Italiano Musiche di Vivaldi, Händel, Paradisi, Boccherini, Rossini, Donizetti, Zannini con la partecipazione di Andrea Pucci Inizio vendita: dal 30/11/18 7 aprile 2019 Gli oboi della Scala Musiche di Bach, Ravel, Gershwin con la partecipazione di Andrea Pucci Inizio vendita: dal 30/11/18 5 maggio 2019 I Percussionisti della Scala Musiche di Boccadoro, Montalbetti, Nuzzolese, Stravinskij, Friedman, Capogrosso Con la partecipazione di Angelo Pintus 19 maggio 2019 Coro di Voci Bianche dell Accademia Teatro alla Scala Bruno Casoni Con la partecipazione di Gioele Dix Inizio vendita: dal 30/11/18 29 settembre 2019 I fagotti della Scala Musiche di Corrette, Prokofiev, Boismortier, Saint-Saëns Inizio vendita: dal 30/11/18 17 novembre 2019 Virtuosi Musiche di Bach, Mozart Inizio vendita: dal 30/11/18 Inizio vendita: dal 13/12/18 Inizio vendita: dal 30/11/18 19 Partner

22 RECITAL DI CANTO CONCERTI STRAORDINARI CONCERTI BENEFICI INVITO ALLA SCALA 14 gennaio 2019 Baritono Christian Gerhaher Pianoforte Gerold Huber Musiche di Schubert: Winterreise D 911 Inizio vendita: dal 13/11/18 27 gennaio 2019 Mezzosoprano Marianne Crebassa Pianoforte Fazil Say Musiche di Ravel, Debussy, Fauré, Satie, Duparc, Say 30 novembre 2018 MusicAeterna Teodor Currentzis Gustav Mahler Selezione di Lieder aus des Knaben Wunderhorn Paula Murrihy, mezzosoprano Florian Boesch, baritono Sinfonia n. 4 in sol magg. Das Himmlische Leben Jeanine De Bique, soprano Inizio vendita: dal 28/9/18 14 ottobre 2018 Serata a favore del FAI - Fondo Ambiente Italiano Lucerne Festival Orchestra Riccardo Chailly Richard Wagner Da Rienzi Ouvertüre Da Der Fliegende Holländer Ouvertüre Anton Bruckner Sinfonia n. 7 in mi magg. (Edizione Nowak) 4 febbraio 2019 Agnese Ferraro, Lucia Zanoni, violini Duccio Beluffi, Joel Imperial, viole Gianluca Muzzolon, Beatrice Pomarico, violoncelli Musiche di Martinů, Korngold, Schulhoff 11 febbraio 2019 Cameristi della Scala Musiche di Sibelius, Sollima, Bach, Gubaidulina, Cˇajkovskij Inizio vendita: dal 13/11/18 24 febbraio 2019 Tenore Fabio Sartori Pianoforte Mzia Bachtouridze Musiche di Rossini, Verdi, Leoncavallo, Mascagni, Tosti Inizio vendita: dal 13/11/18 4 marzo 2019 Baritono Luca Salsi Pianoforte Beatrice Benzi Musiche di Salieri, Beethoven, Donizetti, Liszt, Respighi, Verdi Inizio vendita: dal 13/11/18 17 marzo 2019 Soprano Krassimira Stoyanova Pianoforte Ludmil Angelov Musiche di Verdi, Puccini, Catalani, Cilea, Mascagni, Čajkovskij, Hadjiev Inizio vendita: dal 13/11/18 23 giugno 2019 Gala Ambasciatori Rolex a favore dell attività formativa dell Accademia Teatro alla Scala Wiener Philharmoniker Direttori Plácido Domingo Gustavo Dudamel Solisti Plácido Domingo Juan Diego Flórez Jonas Kaufmann Sonya Yoncheva Yuja Wang Inizio vendita: dal 23/4/19 Con il sostegno di 23 febbraio 2019 Anteprima a favore della Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus Winterreise Musiche di Franz Schubert Coreografia Angelin Preljocaj 6 maggio 2019 Serata a favore della Fondazione Opera San Francesco per i Poveri ONLUS Monteverdi Choir English Baroque Soloists John Eliot Gardiner Georg Friedrich Händel Semele Oratorio in tre atti 30 giugno 2019 Serata a favore della Lega Italiana per la Lotta contro i tumori 18 febbraio 2019 Solisti dell Accademia di Perfezionamento per Cantanti Lirici Arie e brani dell opera europea dal Settecento al Novecento 11 marzo 2019 Dino Sossai, Rodolfo Cibin, violini Francesco Lattuada, viola Sandro Laffranchini, violoncello Andrea Rebaudengo, pianoforte Musiche di Dvořák 1 aprile 2019 Quartetto d archi della Scala Andrea Edina Ulbrich, mezzosoprano George Gao, erhu Musiche di Respighi, Gao, Mascagni, Rong, Elgar, Xing 20 maggio 2019 Soprano Jessica Pratt Pianoforte Vincenzo Scalera Musiche di Mozart, Rossini, Donizetti, Arditi, Strauss Inizio vendita: dal 13/11/18 Orchestra dell Accademia Teatro alla Scala Michele Mariotti 13 maggio 2019 Laura Marzadori, violino Danilo Stagni, corno Andrea Rebaudengo, pianoforte Musiche di Ravel, Brahms 16 giugno 2019 Basso Günther Groissböck Pianoforte Gerold Huber Musiche di Brahms, Schumann, Čajkovskij, Rachmaninov Inizio vendita: dal 13/11/18 Main Partner 20

23 Pianta del Teatro Schema dei palchi Opera e Balletto Schema colori/prezzi dei palchi Posti a visibilità ridotta Concerti Schema colori/prezzi dei palchi

24 Abbonamento Opera Un abbonamento al Teatro alla Scala: la formula classica che permette di assistere a undici titoli su quindici in cartellone, incluse tutte le nuove produzioni e spettacoli ospiti mai visti a Milano. Turni A B C D E 1. Opera Martedì Venerdì Venerdì Martedì Martedì Attila 18/12/ /12/ /12/2018 8/1/ /12/ Opera Martedì Martedì Martedì Sabato Sabato La Cenerentola 12/2/ /2/ /2/ /2/ /2/ Opera Mercoledì Domenica Martedì Venerdì Mercoledì Chovanščina 6/3/2019 3/3/ /3/ /3/ /3/2019 ore ore ore ore ore Opera Martedì Mercoledì Sabato Martedì Venerdì Manon Lescaut 9/4/2019 3/4/2019 6/4/ /4/ /4/ Opera Venerdì Martedì Domenica Giovedì Domenica Ariadne auf Naxos 26/4/ /4/2019 5/5/2019 2/5/ /4/2019 ore Opera Mercoledì Lunedì Mercoledì Domenica Mercoledì Idomeneo 22/5/2019 3/6/ /5/ /5/2019 5/6/ Opera Venerdì Venerdì Martedì Martedì Lunedì Die tote Stadt 7/6/ /6/2019 4/6/ /6/ /6/ Opera Lunedì Lunedì Venerdì Venerdì Giovedì I masnadieri 24/6/2019 1/7/ /6/ /6/2019 4/7/ Opera Mercoledì Giovedì Lunedì Venerdì Mercoledì Rigoletto (Accademia) 11/9/2019 5/9/ /9/ /9/ /9/ Opera Giovedì Lunedì Venerdì Lunedì Martedì Giulio Cesare 31/10/ /10/ /10/ /10/2019 5/11/2019 ore ore ore ore ore Opera Mercoledì Martedì Venerdì Martedì Venerdì Die ägyptische Helena 20/11/ /11/ /11/ /11/ /11/2019 Prezzi Abbonamento Opera (11 opere) Platea Posto unico Palchi I, II, III ordine Palchi IV ordine Gallerie Palco da 4 posti Palco da 5 posti Palco da 6 posti Palco da 4 posti Palco da 5 posti Palco da 6 posti Palco Posto Verde 971 Posto Fucsia 754 Gli abbonati Opera potranno esercitare una prelazione speciale, senza la maggiorazione di prevendita, per l acquisto dei migliori posti sullo spettacolo La traviata (Prezzi: 250, 200, 131, 101, 80, 63, 50, 29 euro - dettagli a pag. 26). Abbonamento Balletto Classici della danza e nuove produzioni: cinque serate con il Corpo di Ballo e le Étoiles del Teatro alla Scala e ospiti prestigiosi. Turni 1. Balletto Mercoledì Giovedì Lo schiaccianoci 19/12/ /12/ Balletto Venerdì Martedì Winterreise 25/1/ /1/ Balletto Mercoledì Venerdì Woolf Works 10/4/ /4/ Balletto Venerdì Martedì La Bella addormentata 5/7/2019 9/7/2019 nel bosco P 5. Balletto Sabato Martedì Onegin 26/10/ /10/2019 Prezzi Abbonamento Balletto (5 balletti) Platea Posto unico 727 Palchi I, II, III ordine Palchi IV ordine Gallerie R Palco da 4 posti Palco da 5 posti Palco da 6 posti Palco da 4 posti Palco da 5 posti Palco da 6 posti Palco Posto Verde 308 Posto Fucsia 262 Abbonamento Prime Opera 1. Attila Martedì 11/12/ La traviata Venerdì 11/1/ La Cenerentola Domenica 10/2/ Chovanščina Mercoledì 27/2/2019 ore Manon Lescaut Domenica 31/3/ Ariadne auf Naxos Martedì 23/4/ Idomeneo Giovedì 16/5/ Die tote Stadt Martedì 28/5/ I masnadieri Martedì 18/6/ Prima la musica poi le parole Sabato 6/7/2019 Gianni Schicchi (Accademia) 11. Rigoletto (Accademia) Lunedì 2/9/ L elisir d amore Martedì 10/9/ Quartett Sabato 5/10/ Giulio Cesare Venerdì 18/10/2019 ore Die ägyptische Helena Sabato 9/11/2019 Prezzi Abbonamento Prime Opera (15 opere) Platea Palchi I, II, III ordine Palchi IV ordine Gallerie Posto unico Palco da 4 posti Palco da 5 posti Palco da 6 posti Palco da 4 posti Palco da 5 posti Palco da 6 posti Palco Posto Verde Posto Fucsia Abbonamento Prime Le nuove prestigiose formule per assicurarsi l atmosfera unica di tutte le Prime della stagione con 15 titoli d Opera e 8 titoli di Balletto con i cast principali. Abbonamento Prime Balletto 1. Lo schiaccianoci Domenica 16/12/ Winterreise Giovedì 24/1/ Woolf Works Domenica 7/4/ La Bella Mercoledì 26/6/2019 addormentata nel bosco 5. Tokyo Ballet Giovedì 11/7/ Giselle Martedì 17/9/2019 (Orch. Accademia) 7. Onegin Giovedì 24/10/ Balanchine - Kylián Sabato 16/11/2019 Béjart Prezzi Abbonamento Prime Balletto (8 balletti) Platea Posto unico Palchi I, II, III ordine Palchi IV ordine Gallerie Palco da 4 posti Palco da 5 posti Palco da 6 posti Palco da 4 posti Palco da 5 posti Palco da 6 posti Palco Posto Verde 432 Posto Fucsia 368

25 Abbonamento Mini Un mix di quattro titoli d Opera e due di Balletto per unire l intensità del melodramma alla grazia della danza. Turni M 1. Opera Mercoledì Martedì La traviata 16/1/ /1/ Balletto Domenica Sabato Woolf Works 14/4/ /4/2019 ore Opera Lunedì Mercoledì Prima la musica poi le 8/7/ /7/2019 parole - Gianni Schicchi (Accademia) 4. Opera Lunedì Mercoledì L elisir d amore 23/9/ /9/ Opera Lunedì Giovedì Quartett 14/10/ /10/ Balletto Mercoledì Sabato Onegin 6/11/2019 2/11/2019 Prezzi Abbonamento Mini (4 opere + 2 balletti) O Platea Posto unico Abbonamento Week-end Quattro titoli d Opera e uno di Balletto nel fine settimana, la formula ideale per chi non abita a Milano. Turni N 1. Opera Sabato Attila 5/1/ Opera Sabato Manon Lescaut 13/4/2019 ore Opera Sabato Rigoletto (Accademia) 7/9/ Opera Sabato Quartett 5/10/ Balletto Domenica Balanchine - Kylián - 24/11/2019 Béjart ore Prezzi Abbonamento Week-end (4 opere + 1 balletto) Platea Posto unico 990 Abbonamento Recital di canto Sette appuntamenti con le migliori voci del panorama lirico internazionale. Turni 1. Recital Lunedì Christian Gerhaher 14/1/ Recital Domenica Marianne Crebassa 27/1/ Recital Domenica Fabio Sartori 24/2/ Recital Lunedì Luca Salsi 4/3/ Recital Domenica Krassimira Stoyanova 17/3/ Recital Lunedì Jessica Pratt 20/5/ Recital Domenica Günther Groissböck 16/6/2019 Prezzi Abbonamento Recital di canto (7 recital) Palchi I, II, III ordine Palchi IV ordine Palco da 4 posti Palco da 5 posti Palco da 6 posti Palco da 4 posti Palco da 5 posti Palco da 6 posti Palco Palchi I, II, III ordine Palchi IV ordine Palco da 4 posti Palco da 5 posti Palco da 6 posti Palco da 4 posti Palco da 5 posti Palco da 6 posti Palco Platea Posto unico 280 Palchi Gallerie Palco da 4 posti (dal n. 1 al n. 6) 980 Palco da 5 posti (dal n. 7 al n. 12) Palco da 6 posti (dal n. 13 al n. 19) Posto Verde 140 Posto Fucsia 140 Gallerie Posto Verde 464 Posto Fucsia 371 Gallerie Posto Verde 402 Posto Fucsia 318 Abbonamento Sinfonica Il Teatro alla Scala è la casa dei grandi direttori: otto concerti con l Orchestra e il Coro scaligeri e con la Filarmonica della Scala diretti dal Musicale Riccardo Chailly e dai direttori ospiti più prestigiosi. Turni A B C 1. Concerto Mercoledì Venerdì Lunedì Ádám Fischer 10/10/ /10/ /10/ Concerto Domenica Martedì Mercoledì Lorenzo Viotti 28/10/ /10/ /10/ Concerto Giovedì Venerdì Domenica Riccardo Chailly 17/1/ /1/ /1/ Concerto Mercoledì Giovedì Domenica Christoph von Dohnányi 13/2/ /2/ /2/ Concerto Giovedì Venerdì Sabato Riccardo Chailly 28/2/2019 1/3/2019 2/3/ Concerto Sabato Lunedì Mercoledì Myung-Whun Chung 16/3/ /3/ /3/ Concerto Venerdì Sabato Sabato Zubin Mehta 3/5/2019 4/5/ /5/ Concerto Giovedì Lunedì Mercoledì Ingo Metzmacher 6/6/ /6/ /6/2019 Prezzi Abbonamento Sinfonica (8 concerti) Platea Posto unico 680 Palchi Gallerie Palco da 4 posti (dal n. 1 al n. 6) Palco da 5 posti (dal n. 7 al n. 12) Palco da 6 posti (dal n. 13 al n. 19) Posto Verde 400 Posto Fucsia 400 Abbonamento per le Aziende Il Teatro rinnova la sua offerta dedicata alle Aziende con le esclusive formule di Abbonamento: Abbonamento Corporate, per acquisire un pacchetto di appuntamenti in Teatro Opera Opera + Balletto Abbonamento Corporate Prime, per vivere l emozione di essere con noi nelle esclusive Prime rappresentazioni della Stagione Prime d Opera Prime d Opera e di Balletto Gli Abbonamenti Corporate rappresentano il primo e importante passo per entrare nella community dei Partner del Teatro, con speciale ringraziamento sul sito, sul calendario della Stagione e su tutti i programmi di sala. Oltre ai tradizionali vantaggi riservati alle Aziende: Canale preferenziale di Biglietteria Prelazione posti in palco per il 7 dicembre e il Concerto di Natale Benefit di ospitalità (programmi di sala, servizio Taxi 8585 e maggiori sconti sul parcheggio) Condizioni agevolate per l'organizzazione di eventi aziendali in Teatro Visite guidate al backstage Nella Stagione sono stati aggiunti benefit esclusivi e innovativi su entrambe le formule, tra cui l abbonamento Libero per i Corporate Prime. Per maggiori informazioni: Direzione Marketing Tel Biglietteria Tel

26 Abbonamento Opera UNDER30 Tre appuntamenti d Opera a data fissa e a prezzo ridotto per i giovani fino a 30 anni. Prima di ciascuna data, gli abbonati possono partecipare a un esclusivo incontro con gli artisti seguito da un happy hour in Foyer. Turno G 1. Opera Martedì La Cenerentola 2/4/ Opera Mercoledì Ariadne auf Naxos 19/6/ Opera Sabato L elisir d amore 14/9/2019 Prezzi Abbonamento Opera UNDER30 (3 opere) Abbonato Accompagnatore Platea Giallo Palco Giallo Palco Arancione Palco Blu Palco Verde chiaro Palco Lilla ,5 Galleria Verde Galleria Fucsia Abbonamento Balletto UNDER30 Tre appuntamenti di Balletto a data fissa e a prezzo ridotto per i giovani fino a 30 anni. Prima di ciascuna data, gli abbonati possono partecipare a un esclusivo incontro con gli artisti seguito da un happy hour in Foyer. Turno H 1. Balletto Mercoledì Winterreise 30/1/ Balletto Giovedì La Bella addormentata 27/6/2019 nel bosco 3. Balletto Lunedì Giselle 30/9/2019 Prezzi Abbonamento Balletto UNDER30 (3 balletti) Abbonato Accompagnatore Platea Giallo Palco Giallo Palco Arancione Palco Blu Palco Verde chiaro Palco Lilla Galleria Verde Galleria Fucsia Libero Concerti UNDER30 Tre concerti sinfonici a prezzo ridotto per i giovani fino a 30 anni, con la possibilità di scegliere tra cinque titoli e indicare una data (fino a esaurimento dei posti disponibili). Ádám Fisher Lorenzo Viotti Riccardo Chailly (febbraio/marzo) Christoph von Dohnányi Myung-Whun Chung Prezzi Abbonamento Libero Concerti UNDER30 (3 concerti) Posto Platea Giallo 126 Palco Giallo 126 Palco Arancione 96 Abbonato UNDER30 Libero Opera UNDER30 Tre appuntamenti d Opera a prezzo ridotto per i giovani fino a 30 anni, con la possibilità di scegliere tra cinque titoli e indicare una data (fino a esaurimento dei posti disponibili). Libero Balletto UNDER30 Tre appuntamenti di Balletto a prezzo ridotto per i giovani fino a 30 anni, con la possibilità di scegliere tra cinque titoli e indicare una data (fino a esaurimento dei posti disponibili). Libero Recital UNDER30 Tre recital di canto a prezzo ridotto per i giovani fino a 30 anni, con la possibilità di scegliere tra cinque appuntamenti (fino a esaurimento dei posti disponibili). La Cenerentola Manon Lescaut I masnadieri Rigoletto (Accademia) Die ägyptische Helena Lo schiaccianoci Winterreise Woolf Works La Bella addormentata nel bosco Giselle (Orch. Accademia) Recital Christian Gerhaher Recital Marianne Crebassa Recital Fabio Sartori Recital Luca Salsi Recital Jessica Pratt Prezzi Abbonamento Libero Opera UNDER30 (3 opere) Prezzi Abbonamento Libero Balletto UNDER30 (3 balletti) Prezzi Abbonamento Libero Recital UNDER30 (3 Recital) Posto Abbonato UNDER30 Posto Abbonato UNDER30 Posto Abbonato UNDER30 Platea Giallo 282 Palco Giallo 282 Palco Arancione 219 Palco Blu 147 Palco Verde chiaro 114 Palco Lilla 90 Platea Giallo 231 Palco Giallo 231 Palco Arancione 174 Palco Blu 120 Palco Verde chiaro 90 Palco Lilla 75 Platea Giallo 60 Palco Giallo 60 Palco Arancione 45 24

27 I vantaggi per gli abbonati Gli Abbonati godono di una serie di privilegi a loro dedicati: Prelazione: agli abbonati viene garantito un diritto di prelazione per il mantenimento del posto occupato nella Stagione in corso. Per la Stagione la maggiorazione dell'importo dell abbonamento per l esercizio della prelazione è del 10%. Cambio data: gli abbonati Prime, Opera, Balletto, Mini, Weekend e Sinfonica in caso di impossibilità a partecipare allo spettacolo nel proprio turno possono usufruire del servizio di cambio data per la stessa categoria di posto e per il medesimo titolo facendo richiesta via a entro 48 ore dalla prima delle due date (data in turno e data su cui desidera fare il cambio). Il costo del servizio è di euro 10 per ogni posto (euro 5 per i concerti sinfonici). Prenotazione Taxi: nelle recite del proprio turno, gli abbonati potranno richiedere al personale di sala di prenotare un taxi del Servizio 8585 a cui accedere in via prioritaria (secondo l ordine di richiesta) al termine dello spettacolo. Card Best in Parking : gli abbonati verranno omaggiati di una tessera sconto del 35% per il parcheggio convenzionato con il Teatro in Piazza Meda. La Scala Shop Card: gli abbonati verranno omaggiati di una tessera sconto del 10% su tutti gli acquisti effettuati presso La Scala Shop. Museo Teatrale: l ingresso al Museo Teatrale è gratuito per tutti gli abbonati. Per l accesso è sufficiente esibire la tessera d abbonamento. Per maggiori informazioni sulla collezione e sulle mostre temporanee visitare Porta abbonamento: gli abbonati verranno omaggiati di un porta abbonamento firmato da Nazareno Gabrielli appositamente per il Teatro alla Scala. Agenda: gli abbonati verranno omaggiati di un agenda realizzata da Lediberg. A questi si aggiungono i benefit speciali riservati ad alcune tipologie di abbonamento: Abbonati Opera - Opera Prime: agli abbonati verrà consegnato alla sottoscrizione un carnet di voucher per il ritiro di un programma di sala gratuito per ciascun titolo in abbonamento. Gli abbonati avranno inoltre una prelazione e uno sconto del 10% qualora volessero sottoscrivere in aggiunta al loro abbonamento Opera - Opera Prime uno o più abbonamenti Mini o Balletto. Lo sconto è possibile solo in Biglietteria Centrale. Abbonati Opera: gli abbonati potranno esercitare una prelazione speciale, senza la maggiorazione di prevendita, per l acquisto dei migliori posti sullo spettacolo La traviata. Abbonati Balletto - Balletto Prime: Gli abbonati potranno esercitare una prelazione speciale, senza la maggiorazione di prevendita, per l acquisto dei migliori posti sugli spettacoli ospiti del Tokyo Ballet, nel mese di luglio Abbonati UNDER30: agli abbonati UNDER30 viene garantito un diritto di prelazione per l acquisto, a euro 20, di 1 posto per ciascuna delle Anteprime Giovani (Attila, Lo schiaccianoci, Quartett). In omaggio ricevono il Pass UNDER30, che dà accesso a prove aperte, visite guidate e promozioni speciali sugli spettacoli per tutta la Stagione Rinnovo abbonamenti Agli abbonati alla Stagione in corso viene inviata una lettera personale di presentazione della Stagione , con invito a rinnovare il proprio abbonamento a partire dal giorno 30 maggio Prelazione Gli abbonati potranno esercitare la prelazione sul posto occupato nella Stagione in corso fino al giorno 22 luglio 2018 per la Stagione Sinfonica e 16 settembre 2018 per tutte le altre formule di abbonamento. A partire da tale data il Teatro non è in grado di garantire la conferma dei posti occupati dall abbonato nella Stagione precedente. Modalità di rinnovo Gli abbonamenti possono essere rinnovati: - in Biglietteria pagamento in contanti: valuta in euro. È vietato il trasferimento di denaro contante per transazioni il cui importo è complessivamente pari o superiore a euro; carta di credito o bancomat; assegno circolare non trasferibile intestato a Fondazione Teatro alla Scala; assegno bancario del titolare dell abbonamento; - via Inviando copia della lettera di rinnovo all indirizzo di posta elettronica con ricevuta dell avvenuto bonifico o copia della carta di credito del titolare dell abbonamento, del documento d identità e autorizzazione all addebito dell importo. Per importi superiori a euro è obbligatorio comunicare il codice fiscale del soggetto che procede all acquisto. Acquisto nuovi abbonamenti A partire dal giorno 30 maggio 2018 puoi acquistare il tuo abbonamento: - in Biglietteria Centrale; - on line su teatroallascala.org, teatroallascala.ticketone.it, ticketone.it; - via a specificando la formula d abbonamento, la tipologia e il numero posti che desideri acquistare. Gli abbonamenti Libero UNDER30 possono essere sottoscritti esclusivamente on-line al sito Selezione del posto Gli abbonamenti sono offerti in prelazione agli abbonati della Stagione in corso. Sui posti disponibili può essere effettuata la scelta fino a un massimo di sei posti. I palchi possono essere comprati solo per intero: 4, 5 o 6 posti (non si applica agli abbonamenti UNDER30). Modalità di pagamento Gli abbonamenti prenotati in Biglietteria possono essere pagati: in contanti: valuta in euro. È vietato il trasferimento di denaro contante per transazioni il cui importo è complessivamente pari o superiore a euro; carta di credito o bancomat; assegno circolare non trasferibile intestato a Fondazione Teatro alla Scala; assegno bancario del titolare dell abbonamento; Gli acquisti online possono essere pagati con carta di credito o home banking del gruppo Intesa Sanpaolo. Sugli acquisti online è prevista l applicazione di una commissione del 3%. Spedizione e consegna Se non acquisti direttamente in Biglietteria, l abbonamento ti viene spedito al domicilio indicato. Viene rilasciata una tessera nominativa di abbonamento per ogni posto acquistato. La tessera consentirà di accedere a tutti gli spettacoli dell abbonamento sottoscritto. Nel caso dell Abbonamento Libero UNDER30 non verrà rilasciata alcuna tessera d abbonamento: l unico titolo valido per l acquisizione dei singoli biglietti è dato dal codice identificativo che verrà inviato via . Prelazione clienti Intesa Sanpaolo Ai clienti di Intesa Sanpaolo, titolari del servizio online, è riservato un diritto di prelazione per la sottoscrizione di nuovi abbonamenti fino al 31 luglio Per informazioni: Contatti Biglietteria Centrale Galleria del Sagrato, piazza del Duomo, Stazione Metropolitana Duomo. Aperta tutti i giorni dalle ore 12 alle 18. Chiusa per ferie estive dal 4 al 19 agosto 2018 e nei giorni 1 novembre, 8, 24, 25, 26 dicembre 2018, 1 e 6 gennaio 2019, Pasqua e lunedì dell Angelo, 25 aprile 2019, 1 maggio 2019, 2 giugno Si informa il gentile pubblico che dal 20 agosto 2018 le Biglietterie (Centrale e Serale) saranno trasferite presso il Teatro alla Scala, Largo Ghiringhelli Milano. Fax Infotel Scala: Servizio attivo tutti i giorni dalle ore 9 alle 18

28 Prezzi dei biglietti / Ticket Prices Stagione Opera Ali Babà e i 40 ladroni Opera Ernani , Opera La finta giardiniera Balletto L histoire de Manon , Recital Sonya Yoncheva ,5 Recital Jonas Kaufmann Balletto La Bayadère , Balletto La bisbetica domata , Opera Elektra Recital Ildar Abdrazakov ,5 Opera Fin de partie , Recital Michael Volle ,5 La ScalAperta Giallo Arancione Blu Verde chiaro Lilla Verde Fucsia Azzurro Marrone Ingressi Opera Ali Babà e i 40 ladroni 90 72, ,5 36,5 28, ,5 5,5 (17 settembre 2018) Opera Ernani , ,5 28,75 46, (13 ottobre 2018) Opera La finta giardiniera ,5 42, ,5 (20 ottobre 2018) Balletto L histoire de Manon , , , ,5 (20 ottobre 2018) Opera Elektra ,5 42, ,5 (29 novembre 2018) Tutti i prezzi esposti sono comprensivi di tasse ma non comprendono la prevendita, pari al 10% per gli acquisti effettuati in Biglietteria e al 20% per gli acquisti effettuati online o presso i Punti Vendita Autorizzati. Stagione Opera Attila Inaugurazione 7 dicembre 2018 Attila repliche La traviata La Cenerentola Chovanščina Manon Lescaut Ariadne auf Naxos Idomeneo Die tote Stadt I masnadieri Prima la musica poi le parole Gianni Schicchi Rigoletto L elisir d amore Quartett Giulio Cesare Die ägyptische Helena Balletto Giallo Arancione Blu Verde chiaro Lilla Verde Fucsia Azzurro Marrone Ingressi Lo schiaccianoci Winterreise Woolf Works Spettacolo Scuola di Ballo , La Bella addormentata nel bosco Balletto Tokyo Ballet Giselle Onegin Balanchine - Kylián Béjart 26

29 La ScalAperta Giallo Arancione Blu Verde chiaro Lilla Verde Fucsia Azzurro Marrone Ingressi Balletto Lo schiaccianoci , , ,5 (3 gennaio 2019) Opera La traviata , ,5 39, ,5 7,5 (5 febbraio 2019) Balletto Winterreise 63,5 52, ,5 (9 marzo 2019) Opera La Cenerentola , , (27 marzo 2019) Opera Chovanščina , ,5 (24 marzo 2019) Balletto Woolf Works , , ,5 (13 aprile 2019) Opera Manon Lescaut , , (24 aprile 2019) Opera Idomeneo , ,5 (1 giugno 2019) Opera Die tote Stadt , ,5 (31 maggio 2019) Opera Ariadne auf Naxos , ,5 (22 giugno 2019) Opera I masnadieri , , (7 luglio 2019) Balletto , , ,5 La Bella addormentata nel bosco (3 luglio 2019) Opera Prima la musica 90 72, ,5 28, ,5 5,5 poi le parole - Gianni Schicchi (19 luglio 2019) Opera Rigoletto 90 72, ,5 28, ,5 5,5 (22 settembre 2019) Balletto Giselle , , ,5 (8 ottobre 2019) Opera L elisir d amore , , (10 ottobre 2019) Opera Quartett 90 72, ,5 28, ,5 5,5 (22 ottobre 2019) Opera Giulio Cesare , , (7 novembre 2019) Opera , ,5 Die ägyptische Helena (23 novembre 2019) Balletto Onegin , , ,5 (10 novembre 2019) Balletto Balanchine - Kylián , , ,5 Béjart (30 novembre 2019) Stagione Sinfonica Concerto Ádám Fischer ,5 Concerto Lorenzo Viotti ,5 Concerto Riccardo Chailly ,5 Concerto Christoph von Dohnányi ,5 Concerto Riccardo Chailly ,5 Concerto Myung-Whun Chung ,5 Concerto Zubin Mehta ,5 Concerto Ingo Metzmacher ,5 Concerti Straordinari Concerto MusicAeterna ,5 Concerto Gala Ambasciatori Rolex / Wiener Philharmoniker P. Domingo/G. Dudamel Recital di canto Recital Christian Gerhaher ,5 Recital Marianne Crebassa ,5 Recital Fabio Sartori ,5 Recital Luca Salsi ,5 Recital Krassimira Stoyanova ,5 Recital Jessica Pratt ,5 Recital Günther Groissböck ,5 Grandi Spettacoli per Piccoli * Il biglietto di ingresso per il minore viene emesso al prezzo simbolico di 1 GRANDI OPERE L elisir d amore CONCERTI PER I BAMBINI Prezzo accompagnatore Anteprime UNDER30 Giallo Arancione Blu Prezzo accompagnatore Verde chiaro Lilla Verde Fucsia Azzurro Marrone Ingressi Anteprima Attila Anteprima Lo schiaccianoci Anteprima Quartett * Prezzo per accompagnatore - Ingresso per minore 1: vedi schema colori pianta opera, concerti 27

30 Calendario inizio vendita biglietti Stagione Titolo data inizio vendita Opera Ali Babà e i 40 ladroni mercoledì 20 giugno 2018 Recital Sonya Yoncheva mercoledì 20 giugno 2018 Opera La finta giardiniera mercoledì 20 giugno 2018 Recital Jonas Kaufmann mercoledì 20 giugno 2018 Balletto L histoire de Manon venerdì 22 giugno 2018 Balletto La Bayadère lunedì 25 giugno 2018 Balletto La bisbetica domata lunedì 25 giugno 2018 Opera Ernani martedì 26 giugno 2018 Opera Elektra martedì 4 settembre 2018 Recital Ildar Abdrazakov mercoledì 5 settembre 2018 Opera Fin de partie venerdì 14 settembre 2018 Recital Michael Volle mercoledì 26 settembre 2018 La ScalAperta Opera Ali Babà e i 40 ladroni (17 settembre 2018) mercoledì 27 giugno 2018 Opera La finta giardiniera (20 ottobre 2018) mercoledì 27 giugno 2018 Balletto L histoire de Manon (20 ottobre 2018) mercoledì 27 giugno 2018 Opera Ernani (13 ottobre 2018) giovedì 13 settembre 2018 Opera Elektra (29 novembre 2018) lunedì 29 ottobre 2018 Stagione Titolo data inizio vendita Opera L elisir d amore per i bambini mercoledì 13 giugno 2018 (recite 2018) Concerto Ádám Fischer martedì 28 agosto 2018 Concerto Lorenzo Viotti martedì 28 agosto 2018 Concerto MusicAeterna Teodor Currentzis venerdì 28 settembre 2018 Opera Attila mercoledì 10 ottobre 2018 Inaugurazione 7 dicembre 2018 Opera Attila - Repliche venerdì 12 ottobre 2018 Balletto Lo schiaccianoci martedì 16 ottobre 2018 Anteprima Opera Attila venerdì 2 novembre 2018 Opera La traviata lunedì 12 novembre 2018 Recital Christian Gerhaher martedì 13 novembre 2018 Recital Marianne Crebassa martedì 13 novembre 2018 Recital Fabio Sartori martedì 13 novembre 2018 Recital Luca Salsi martedì 13 novembre 2018 Recital Krassimira Stoyanova martedì 13 novembre 2018 Recital Jessica Pratt martedì 13 novembre 2018 Recital Günther Groissböck martedì 13 novembre 2018 Anteprima Balletto Lo schiaccianoci giovedì 15 novembre 2018 Concerto Riccardo Chailly (gennaio 2019) venerdì 16 novembre 2018 Balletto Winterreise venerdì 23 novembre 2018 Opera L elisir d amore per i bambini (recite 2019) venerdì 30 novembre 2018 Concerti per i bambini 2019 venerdì 30 novembre 2018 Opera La Cenerentola lunedì 10 dicembre 2018 Concerto giovedì 13 dicembre 2018 Christoph von Dohnányi Concerto Riccardo Chailly giovedì 13 dicembre 2018 (febbraio/marzo 2019) Opera Chovanščina giovedì 27 dicembre 2018 Balletto Spettacolo Scuola Ballo giovedì 3 gennaio 2019 Concerto Myung-Whun Chung mercoledì 16 gennaio 2019 Concerto Zubin Mehta mercoledì 16 gennaio 2019 Opera Manon Lescaut giovedì 31 gennaio 2019 Titolo Balletto Woolf Works mercoledì 6 febbraio 2019 Opera Ariadne auf Naxos giovedì 21 febbraio 2019 Opera Idomeneo venerdì 15 marzo 2019 Opera Die tote Stadt giovedì 28 marzo 2019 Concerto Ingo Metzmacher giovedì 4 aprile 2019 Opera I masnadieri mercoledì 17 aprile 2019 Concerto Gala Ambasciatori Rolex/Wiener martedì 23 aprile 2019 Philharmoniker Placido Domingo/Gustavo Dudamel Balletto La Bella addormentata nel bosco venerdì 26 aprile 2019 Opera Prima la musica poi le parole - Gianni Schicchi lunedì 6 maggio 2019 Balletti Tokyo Ballet giovedì 9 maggio 2019 Opera Rigoletto giovedì 20 giugno 2019 Opera L elisir d amore venerdì 21 giugno 2019 Opera Quartett venerdì 21 giugno 2019 Opera Giulio Cesare venerdì 21 giugno 2019 Balletto Giselle martedì 25 giugno 2019 Balletto Onegin martedì 25 giugno 2019 Anteprima Opera Quartett lunedì 2 settembre 2019 Opera Die ägyptische Helena mercoledì 4 settembre 2019 Balletto Balanchine - Kylián - Béjart lunedì 16 settembre 2019 La ScalAperta data inizio vendita Balletto Lo schiaccianoci (3 gennaio 2019) lunedì 3 dicembre 2018 Opera La traviata (5 febbraio 2019) venerdì 4 gennaio 2019 Balletto Winterreise (9 marzo 2019) giovedì 7 febbraio 2019 Opera Chovanščina (24 marzo 2019) venerdì 22 febbraio 2019 Opera La Cenerentola (27 marzo 2019) mercoledì 27 febbraio 2019 Balletto Woolf Works (13 aprile 2019) mercoledì 13 marzo 2019 Opera Manon Lescaut (24 aprile 2019) venerdì 22 marzo 2019 Opera Die tote Stadt (31 maggio 2019) lunedì 29 aprile 2019 Opera Idomeneo (1 giugno 2019) martedì 30 aprile 2019 Opera Ariadne auf Naxos (22 giugno 2019) martedì 21 maggio 2019 Balletto La Bella addormentata nel bosco lunedì 3 giugno 2019 (3 luglio 2019) Opera I masnadieri (7 luglio 2019) venerdì 7 giugno 2019 Opera Prima la musica poi le parole - Gianni Schicchi mercoledì 19 giugno 2019 (19 luglio 2019) Opera Rigoletto (22 settembre 2019) giovedì 29 agosto 2019 Balletto Giselle (8 ottobre 2019) venerdì 6 settembre 2019 Opera L elisir d amore (10 ottobre 2019) lunedì 9 settembre 2019 Opera Quartett (22 ottobre 2019) venerdì 20 settembre 2019 Opera Giulio Cesare (7 novembre 2019) venerdì 20 settembre 2019 Opera Die ägyptische Helena (23 novembre 2019) venerdì 20 settembre 2019 Balletto Onegin (10 novembre 2019) giovedì 10 ottobre 2019 Balletto Balanchine - Kylián - Béjart mercoledì 30 ottobre 2019 (30 novembre 2019) 28

31 Acquisto biglietti I biglietti sono in vendita esclusivamente attraverso i seguenti canali ufficiali: Biglietteria Centrale, Galleria del Sagrato, piazza del Duomo Biglietteria Filodrammatici, via Filodrammatici 2 (aperta 2 ore e mezza prima delle recite solo per ritiro e acquisto dei biglietti per il giorno stesso) Si informa il gentile pubblico che dal 20 agosto 2018 le Biglietterie sono trasferite presso il Teatro alla Scala, Largo Ghiringhelli Milano. Online con su e Punti Vendita Autorizzati (elenco su Nessun altro rivenditore è autorizzato a rivendere biglietti per il Teatro alla Scala e nessun rivenditore è in possesso di biglietti prima della data di messa in vendita ufficiale degli spettacoli. Il Teatro alla Scala declina ogni responsabilità su acquisti effettuati attraverso canali non ufficiali e che non sono in alcun rapporto con il Teatro alla Scala. Aperture delle vendite L inizio delle vendite è indicato per ogni titolo e riepilogato nel calendario di vendita. Le vendite iniziano alle ore 9 presso la Biglietteria Centrale e alle ore 12 su tutti gli altri canali. Gli ingressi in galleria, ove previsti, sono in vendita in Biglietteria Serale a partire da 2 ore e 30 minuti prima dell inizio dello spettacolo. Disabili La prenotazione dei biglietti per disabili potrà essere effettuata a partire dalle ore 12 nelle date indicate nel Calendario di vendita esclusivamente al numero Si informa il gentile pubblico che non verranno prese in considerazione richieste di prenotazione effettuate via o direttamente in biglietteria. Gli spettatori con deficit motorio al momento della prenotazione devono specificare se sono dotati di sedia a rotelle. Gli spettatori disabili deambulanti devono inviare idonea documentazione che attesti la percentuale di invalidità dichiarata. Per informazioni e prenotazioni: Prezzi I prezzi dei biglietti sono indicati nell apposita sezione. Sui prezzi dei biglietti acquistati presso la Biglietteria Centrale si applica una prevendita pari al 10%fino al giorno precedente lo spettacolo. Sui biglietti acquistati attraverso Internet e i Punti Vendita Autorizzati il diritto di prevendita è fino al 20%. Un ora prima dell'inizio di ciascuna recita, il Teatro alla Scala pone in vendita gli eventuali biglietti ancora disponibili a un prezzo last minute ridotto del 25% circa. Modalità di pagamento La Biglietteria accetta: pagamento in contanti: valuta in euro. è vietato il trasferimento di denaro contante per transazioni il cui importo è complessivamente pari o superiore a euro; carta di credito o bancomat; Internet accetta: carte dei circuiti Visa, MasterCard, American Express, Diners e JCB. I Punti Vendita Autorizzati hanno sistemi di pagamento autonomi. Restituzioni e rimborsi consentiti I biglietti non possono essere annullati, sostituiti o rimborsati. I biglietti valgono esclusivamente per la data indicata sugli stessi; si prega pertanto il gentile pubblico di controllare accuratamente i biglietti al momento dell acquisto. In caso di mancato utilizzo o rinuncia da parte del Cliente ad assistere allo spettacolo, non sarà consentita la conversione dei biglietti per un altra data. La Direzione del Teatro si riserva di apportare modifiche per esigenze tecniche o di forza maggiore alla composizione dei cast, alle date e all ora di inizio degli spettacoli senza che questo comporti diritto al rimborso. Il rimborso è previsto solamente in caso di annullamento e/o cancellazione dello spettacolo. Per qualsiasi ragione, sarà esclusivamente rimborsato il costo del biglietto, ovvero l importo indicato sul tagliando, comprensivo l importo dell eventuale prevendita. Il rimborso potrà essere richiesto entro e non oltre i 15 giorni successivi alla data dello spettacolo annullato. Per maggiori informazioni consultare il regolamento di Biglietteria pubblicato sul sito www. Teatroallascala.it. Progetti speciali ScalAperta Le date di ScalAperta a metà prezzo seguono un calendario di vendita differente da quello delle altre recite dello stesso titolo. Le vendite aprono nelle date indicate nell'apposito calendario a partire dalle ore 9 in Biglietteria Centrale. I posti non venduti in Biglietteria Centrale saranno messi in vendita online dalle ore 9 del giorno successivo. Grandi Spettacoli per Piccoli Le vendite degli spettacoli del progetto apriranno in Biglietteria Centrale dalle ore 9 come da calendario inizio vendite e online dalle ore 9 del giorno successivo. L ingresso a 1 è riservato a bambini e ragazzi che nel giorno dello spettacolo abbiano un età non superiore ad anni 18. Gli adulti di età superiore ai 18 anni potranno entrare in Teatro in qualità di accompagnatori e il relativo biglietto potrà essere acquistato in associazione con il biglietto del minore. Non verranno rilasciati più di due biglietti a 1 per ogni adulto accompagnatore. Il rilascio dei biglietti a 1 è condizionato all esibizione del documento di identità del minore. Invito alla Scala I biglietti per gli spettacoli di Invito alla Scala sono riservati agli Studenti degli Istituti Scolastici organizzati dai propri Operatori Culturali nei G.I.S. (Gruppi di Interesse Scala) e agli anziani raccolti nei Gruppi Comunali della Terza Età. Per informazioni e inoltro richieste, contattare esclusivamente il Servizio Promozione Culturale: Tel /12/13/14/15 Fax Avvertenze per il pubblico È vietato l'accesso in sala a spettacolo iniziato. In sala è richiesto un comportamento corretto e il rispetto del silenzio. È vietato l'uso dei telefoni cellulari in sala. È vietato scattare fotografie in Teatro e realizzare qualsiasi tipo di registrazione audio e video. Per assistere agli spettacoli (esclusi i Grandi Spettacoli per Bambini) il Teatro consiglia una età minima di 5 anni. La Direzione invita il pubblico a scegliere un abbigliamento consono al decoro del Teatro, nel rispetto del Teatro stesso e degli altri spettatori. Non sono ammessi all interno del Teatro spettatori che indossino canottiere o pantaloni corti; in questo caso i biglietti non sono rimborsabili. Si invita il gentile pubblico a verificare le informazioni relative agli spettacoli (data e orario dello spettacolo e di vendita) sul sito Contatti Biglietteria Centrale Galleria del Sagrato, piazza del Duomo, Stazione Metropolitana Duomo. Aperta tutti i giorni dalle ore 12 alle 18 e, nei giorni di apertura delle vendite, dalle 9 alle 18. Chiusa per ferie estive dal 4 al 19 agosto 2018 e nei giorni 1 novembre, 8, 24, 25, 26 dicembre 2018, 1 e 6 gennaio 2019, Pasqua e lunedì dell Angelo, 25 aprile 2019, 1 maggio 2019, 2 giugno Biglietteria Filodrammatici Teatro alla Scala, via Filodrammatici, 2. Aperta tutti i giorni di spettacolo a partire da 2 ore e 30 minuti prima e fino a 15 minuti dopo l inizio, esclusivamente per la vendita e il ritiro dei biglietti della recita stessa. Si informa il gentile pubblico che dal 20 agosto 2018 le Biglietterie sono trasferite presso il Teatro alla Scala, Largo Ghiringhelli Milano. Infotel Scala: Servizio attivo tutti i giorni dalle ore 9 alle 18 (nei giorni di apertura della Biglietteria) (informazioni) (segnalazioni o disservizi) Fax

32 LRo o R o. un attimo che illumina la vita. OPERA BALLETTI CONCERTI Nuovi abbonamenti dal 30 maggio. Scopri gli spettacoli su teatroallascala.org Sponsor Principale della Stagione

33

34

35

36