Apritichiostro Avviso pubblico per la presentazione di progetti rivolto alle Associazioni iscritte all Albo comunale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Apritichiostro 2015 - Avviso pubblico per la presentazione di progetti rivolto alle Associazioni iscritte all Albo comunale"

Transcript

1 COMUNE DI EMPOLI Apritichiostro Avviso pubblico per la presentazione di progetti rivolto alle Associazioni iscritte all Albo comunale Art. 1 OGGETTO Per l estate 2015 sarà realizzata a Empoli, nel Chiostro degli Agostiniani, la quinta edizione di ApritiChiostro musica, eventi, lounge bar. ApritiChiostro si propone come contenitore di eventi estivi e soprattutto come spazio serale aperto alla città, secondo il calendario di cui all art. 2. Si invitano le associazioni cittadine che presentano tra le finalità del proprio Statuto la realizzazione di attività culturali e/o giovanili a sottoporre all Amministrazione comunale progetti per proprie iniziative da realizzarsi in tale cornice. Art. 2 CALENDARIO Apritichiostro sarà aperto al pubblico dalle 21 a mezzanotte circa. Per il 2015 le date in cui si terrà la programmazione sono 18, secondo il seguente calendario: Mercoledì 1 luglio Venerdì 3 luglio Sabato 4 luglio Mercoledì 8 luglio Venerdì 10 luglio Sabato 11 luglio Mercoledì 15 luglio Venerdì 17 luglio Sabato 18 luglio Mercoledì 22 luglio Venerdì 24 luglio Sabato 25 luglio Mercoledì 29 luglio 1

2 Venerdì 31 luglio Sabato 1 agosto Mercoledì 5 agosto Venerdì 7 agosto Sabato 8 agosto Art. 3 DESCRIZIONE DEL CONTESTO Si informa che nella dotazione dello spazio saranno comunque a disposizione delle associazioni: - attività di sorveglianza, apertura e chiusura a carico del Comune; - strumentazione per proiezione su schermo e relativa amplificazione; - sedie; - pedana bassa m. 6X4 e due fari con asta; - pubblicità e visibilità per i progetti nell ambito della comunicazione relativa alla programmazione estiva. Eventuali oneri SIAE relativi ai progettisono a carico, ove dovuti, delle associazioni proponenti. Non vengono forniti service audio o luci e la relativa assistenza tecnica. Sarà prevista inoltre la presenza di un angolo bar, previo esito positivo della relativa procedura di affidamento del servizio. Lo spazio messo a disposizione è quello del Chiostro degli Agostiniani. L uso del Cenacolo rimane escluso da questo avviso in quanto destinato ad attività istituzionali. Art. 4 REQUISITI DI PARTECIPAZIONE Possono presentare progetti associazioni senza fini di lucro regolarmente iscritte all Albo Comunale delle organizzazioni associative (art. 2 del Regolamento per i rapporti con l associazionismo e per la formazione della Consulta e per le Commissioni di coordinamento intersettoriale tra le Consulte, approvato con Delibera C.C. n. 44 del 15/05/2006). Art. 5 MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE I progetti devono essere comprensivi della seguente modulistica: 1. domanda debitamente sottoscritta dal legale rappresentante dell associazione (all. A alla presente modulo n. 527); 2. progetto: descrizione del contenuto, numero di serate, partner/sponsor se presenti, date eventualmente preferite; 3. budget plan del progetto con indicazione della previsione di costi e entrate; 2

3 4. copia del documento di identità del legale rappresentante. Le associazioni potranno inoltrare eventuale domanda di contributo finanziario da parte dell Ente. Qualora sia richiesta un erogazione finanziaria a sostegno del progetto da parte dell Amministrazione comunale, si richiede anche il seguente allegato: 5. dichiarazione ai sensi del Regolamento comunale per gli interventi dell'amministrazione comunale nei settori economico, sociale, culturale e sportivo, con allegato documento di identità del legale rappresentante (allegato B alla presente modulo n. 528). Al fine di garantire la possibilità per i progetti di trovare accoglienza nell ambito della programmazione dello spazio, le istanze dovranno pervenire al protocollo del Comune di Empoli (via G. del Papa, Empoli) entro le ore 12 di martedì 12 maggio Non farà fede il timbro postale. Art. 6 CONTENUTO DEI PROGETTI I progetti presentati dovranno afferire all ambito culturale e/o giovanile. Ogni associazione può presentare iniziative che si svolgono da un minimo di una serata a un massimo di due. I progetti presentati collegialmente da più associazioni possono richiedere ulteriori due serate, oltre alle serate richieste dalla singola associazione. L Amministrazione comunale si riserva, nel procedere ad assegnare gli spazi, di poter prescrivere alle associazioni che abbiano presentato progetti su più giorni di rivedere il numero di iniziative complessivo in base alle richieste complessivamente presentate da tutte le associazioni partecipanti e sulla scorta delle disponibilità effettive. In ogni caso è responsabilità dell Amministrazione Comunale la predisposizione del calendario definitivo dell uso dello spazio. Le associazioni possono proporre iniziative a ingresso libero o con biglietto. Sarà cura dell Amministrazione Comunale valutare in merito alla qualità generale del progetto presentato e del relativo piano finanziario in che misura accogliere manifestazioni a pagamento. In caso di manifestazioni a biglietto, saranno ritenuti elementi a sostegno del progetto le previsioni di riduzioni per famiglie o bambini e per i possessori di Cartagiovani. Il presente avviso è rivolto a progetti concepiti per realizzarsi in una serata di restituzione pubblica. Per iniziative di breve durata, si invitano le associazioni a presentare istanze congiunte con altre associazioni in modo da rispondere a questo requisito. I progetti riguardanti laboratori saranno ammessi solo se accompagnati da momenti di restituzione pubblica di interesse più generale e/o da incontri con esperti. Il target dei progetti è da individuarsi preferibilmente in: pubblico adulto; giovane/adulto; familiare. Per progetti di piccole esposizioni, si evidenzia che lo spazio eventualmente utilizzabile è quello di un porticato del Chiostro, fermo restando che tale spazio, condiviso con la Biblioteca comunale e la sua utenza, è privo di sorveglianza specifica durante il giorno e che quindi gli allestimenti devono tenere conto di questo aspetto e accettarne la condizione logistica, sollevando l Amministrazione Comunale da responsabilità in merito. 3

4 Art. 7 MODALITÀ ISTRUTTORIA Le istanze saranno istruite dal Servizio Cultura, giovani e sport del Comune di Empoli secondo la seguente procedura: - verifica dei requisiti e della correttezza della modulistica presentata; - verifica preliminare di compatibilità di date tra le varie istanze presentate e con le iniziative istituzionali; - istruzione delle pratiche da parte del Servizio per il parere della Giunta comunale. Questa fase prevede l analisi della compatibilità dei progetti presentati con le linee guida di cui all art. 8 sulla cui base viene quindi predisposto uno schema preliminare di calendario. L erogazione di eventuali contributi sarà decisa dall Amministrazione Comunale compatibilmente con le risorse di bilancio, con il numero di progetti presentati, con la loro qualità e i contenuti specifici, e nel rispetto di quanto stabilito all art. 8 e all art. 9. Al termine dell istruttoria, verrà data comunicazione sull esito della presentazione dei progetti a tutte le associazioni richiedenti per o lettera. Non verranno incluse nella programmazione di Apritichiostro 2015 le iniziative che dovessero risultare in contrasto per contenuti con il rispetto dei principi di democraticità e pluralismo, e più in generale quelle che non saranno ritenute meritorie del Patrocinio dell Amministrazione comunale. Sono motivo di esclusione dall erogazione di contributo: la mancata sottoscrizione della domanda di contributo; l omessa o incompleta dichiarazione della domanda di contributo; il mancato possesso dei requisiti di partecipazione indicati nel presente avviso. Art. 8 ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI: LINEE GUIDA E CRITERI L assegnazione degli spazi avverrà compatibilmente con il numero di richieste accolte tra quelle pervenute. L Amministrazione si riserva in ogni caso di usare da un minimo di 1 a un massimo di 2 serate per manifestazioni organizzate in proprio e di dare precedenza nell assegnazione degli spazi alle iniziative istituzionali. Per quello che riguarda l uso dello spazio aperto del Chiostro, non sono ammessi esibizioni o eventi di associazioni che abbiano carattere esclusivamente promozionale e auto-pubblicitario, né saggi finali, o dimostrazioni di altro genere che si rivolgano solo ai soci. Per l assegnazione degli spazi, su un totale di 18 serate complessive di cui si compone il cartellone di Apritichiostro, si procederà dando la precedenza nell assegnazione delle serate ai progetti che siano relativi all ambito dello spettacolo (musica e teatro), che siano frutto della collaborazione tra due o più soggetti associativi, e che presentino una buona percentuale di autonomia finanziaria e sostenibilità di costi. 4

5 Fatta la valutazione dei progetti e verificata la compatibilità con le linee guida sopra enunciate, si procederà assegnando preliminarmente una serata alle associazioni che abbiano presentato progetti consoni rispetto alle linee guida qui indicate. In seconda istanza, nel caso in cui una stessa associazione richiedesse una seconda serata, ove ci sia disponibilità di date libere, saranno di preferenza assegnate date non consecutive, salvo che il progetto presentato non richieda esplicitamente questa continuità per una gestione maggiormente sostenibile dei propri costi. La stesura definitiva del programma è comunque di competenza e nella discrezionalità dell Amministrazione comunale. Art. 9 EROGAZIONE DI EVENTUALI CONTRIBUTI L erogazione di eventuali contributi a rimborso spese sarà decisa dall Amministrazione comunale compatibilmente con le risorse di bilancio, con il numero di progetti presentati, con la loro qualità e i contenuti specifici. Il budget complessivo messo a disposizione per l erogazione dei contributi ammonta a Il contributo richiesto dovrà comunque essere a copertura parziale del costo del progetto. Sono ammissibili richieste di contributo inerenti esclusivamente il progetto presentato. Non saranno prese in considerazione voci di costo generali o relative ad attività precedenti o ordinarie dell associazione richiedente. Non sono ammissibili rimborsi per acquisti di attrezzature o strumentazioni. Per la valutazione dei progetti e dell eventuale contributo, ove fosse richiesto, costituiscono elementi preferenziali nell ordine: - incidenza data dal contributo dei volontari alla realizzazione di quanto presentato; - progetti presentati da più associazioni insieme; - presenza di ulteriori entrate da sponsor o donatori a sostegno del progetto. Al fine della liquidazione del contributo eventualmente assegnato al richiedente, l associazione destinataria dell erogazione è tenuta a presentare: - il rendiconto del progetto realizzato comprensivo di breve relazione e del consuntivo con l indicazione delle entrate e delle uscite dell iniziativa; - le copie dei giustificativi delle spese sostenute (ad es. fatture, notule, ricevute) e il modello per la rendicontazione debitamente compilato e sottoscritto dal legale rappresentante (all. C alla presente modulo n. 530); - dichiarazione ai fini fiscali con allegata fotocopia del documento d'identità del legale rappresentante (all. D alla presente modulo n. 529). Art. 10 INFORMAZIONI SUL PRESENTE AVVISO Per informazioni sul presente avviso rivolgersi alla dott.ssa Marina Rossi, responsabile del Servizio Cultura, giovani e sport del Comune di Empoli (tel / ; ). 5

6 Art. 12 NOTA CONCLUSIVA L'Amministrazione si riserva, se necessario, di modificare o revocare il presente bando, nonché di prorogarne o riaprirne il termine di scadenza. Allegati parte integrante e sostanziale del presente avviso: - All. A Domanda (modulo n. 527); - All. B Dichiarazione ai sensi del Regolamento comunale per gli interventi dell'amministrazione comunale nei settori economico, sociale, culturale e sportivo (modulo n. 528); - All. C Modello per la rendicontazione (modulo n. 530); - All. D Dichiarazione ai fini fiscali (modulo n. 529). Il Dirigente del Settore Servizi alla Persona Dott. Riccardo Gambini 6

Comune di Livorno U. O. Servizi Sociali Ufficio Promozione Sociale

Comune di Livorno U. O. Servizi Sociali Ufficio Promozione Sociale Comune di Livorno U. O. Servizi Sociali Ufficio Promozione Sociale BANDO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI AD ASSOCIAZIONI, ENTI, COMITATI E ALTRI SOGGETTI SENZA FINALITÀ DI LUCRO PER L

Dettagli

Bando per l erogazione di contributi a sostegno di progetti imprenditoriali innovativi in ambito culturale e di industria creativa.

Bando per l erogazione di contributi a sostegno di progetti imprenditoriali innovativi in ambito culturale e di industria creativa. Bando per l erogazione di contributi a sostegno di progetti imprenditoriali innovativi in ambito culturale e di industria creativa. Art. 1 Obiettivi del Bando Promuovere l avvio di progetti imprenditoriali

Dettagli

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI:

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: 1. NORMATIVA DEL BANDO 2. MODULO DI DOMANDA 3. SCHEDA INFORMATIVA ENTE RICHIEDENTE 4.

Dettagli

BANDO 2014. Obiettivi

BANDO 2014. Obiettivi BANDO 2014 Obiettivi La Fondazione persegue esclusivamente fini di utilità sociale e di promozione dello sviluppo economico del territorio e, tenuto conto delle risorse disponibili, realizza la propria

Dettagli

PROGETTO REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO per il finanziamento di progetti di sviluppo di imprese sociali, associazioni e cooperative culturali e sociali, destinati a creare nuova occupazione REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE L iniziativa

Dettagli

INTERVENTO A SOSTEGNO DELLA PRODUZIONE TEATRALE A TORINO E IN PIEMONTE

INTERVENTO A SOSTEGNO DELLA PRODUZIONE TEATRALE A TORINO E IN PIEMONTE INTERVENTO A SOSTEGNO DELLA PRODUZIONE TEATRALE A TORINO E IN PIEMONTE PREMESSA La Regione Piemonte e la Città di Torino, al fine di promuovere nella produzione teatrale la qualità, l innovazione, la ricerca,

Dettagli

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani Siciliana ia Regionale di Trapani REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SPORTIVI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 02 febbraio

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria La Compagnia di San Paolo è una Fondazione italiana di diritto privato con sede a Torino. Essa persegue finalità di utilità sociale, allo scopo di favorire lo sviluppo civile, culturale ed economico. Informazioni

Dettagli

BANDO 2016 REGOLAMENTO

BANDO 2016 REGOLAMENTO BANDO 2016 REGOLAMENTO La Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, nell ambito della propria attività istituzionale, promuove un bando per la presentazione di richieste di finanziamento a favore di progetti

Dettagli

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI:

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: 1. NORMATIVA DEL BANDO 2. MODULO DI DOMANDA 3. SCHEDA INFORMATIVA ENTE RICHIEDENTE 4.

Dettagli

Avviso PUBBLICO Promosso dall'associazione Università per la pace finalizzato alla presentazione di proposte progettuali per la

Avviso PUBBLICO Promosso dall'associazione Università per la pace finalizzato alla presentazione di proposte progettuali per la LEGGE REGIONALE n. 9 del 18/06/2002 e successive modificazioni: Attività regionali per la promozione dei diritti umani, della cultura della pace, della cooperazione allo sviluppo e della solidarietà Art.

Dettagli

Titolo Bando CSV FVG ANIMAZIONE E PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO GIOVANILE Anno 2014

Titolo Bando CSV FVG ANIMAZIONE E PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO GIOVANILE Anno 2014 MODULISTICA - Domanda di contributo (MOD 1) - Scheda progettuale Bando (MOD 2) - Piano dei costi (MOD 3) - Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà a cura delle Odv (MOD 4) - Lettera di partenariato

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.)

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) Criteri generali del Bando Stanziamento Lo stanziamento complessivo deliberato dalla Compagnia di San Paolo per la realizzazione nel territorio della regione

Dettagli

Bando per le attività annuali dello Spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d Aosta

Bando per le attività annuali dello Spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d Aosta RASSEGNE Piemonte Liguria Valle d Aosta STAGIONI MUSICA DANZA TEATRO Bando per le attività annuali dello Spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d Aosta CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE AL BANDO 2014

Dettagli

IN ITINER@ BANDO DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO MONUMENTALE DEDICATO A VISITE ED ITINERARI

IN ITINER@ BANDO DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO MONUMENTALE DEDICATO A VISITE ED ITINERARI IN ITINER@ BANDO DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO MONUMENTALE DEDICATO A VISITE ED ITINERARI Criteri generali Obiettivi del bando Il bando intende promuovere la vocazione turistico-culturale dei Comuni

Dettagli

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO Anno Accademico 2014/2015 - BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE: A) ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI B) ATTIVITA DELLE ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE UNIVERSITARIE PREMESSA Il presente bando - finanziato dall UniMoRe

Dettagli

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE Termine ultimo di presentazione della domanda: 17 novembre 2014 1. Oggetto Obiettivo del bando è assicurare adeguato sostegno alle famiglie potenziando i servizi per l infanzia

Dettagli

Al Sindaco del Comune di:

Al Sindaco del Comune di: Prot. n.1225 del 16/01/13 Al Sindaco del Comune di: 1. Caivano (NA) 2. Cesa (CE) 3. Ottaviano (NA) 4. Calvizzano (NA) Oggetto: LETTERA DI INVITO PER EROGAZIONE DI FINANZIAMENTI AI COMUNI CONSORZIATIPER

Dettagli

Allegato A 3. Richiesta di ammissione al finanziamento

Allegato A 3. Richiesta di ammissione al finanziamento Criteri per la selezione e il finanziamento di progetti per la realizzazione di attività di formazione finalizzate all attuazione di protocolli di intesa in materia di procedure conciliative per la risoluzione

Dettagli

3 Bando 2015 CULTURA

3 Bando 2015 CULTURA 3 Bando 2015 CULTURA Per il finanziamento di progetti di utilità sociale nel settore delle Iniziative Culturali OBIETTIVI DEL BANDO Individuare progetti di utilità sociale nel settore delle iniziative

Dettagli

Servizio Ambiente e Protezione Civile Unità Ambiente

Servizio Ambiente e Protezione Civile Unità Ambiente Servizio Ambiente e Protezione Civile Unità Ambiente BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI CONTRIBUTI PER AZIONI DI SOSTEGNO ALLA TUTELA AMBIENTALE NEL COMUNE DI FORLI' ART. 1 - OGGETTO E FINALITÀ L Assessorato

Dettagli

Comune di San Giustino Provincia di Perugia

Comune di San Giustino Provincia di Perugia Comune di San Giustino Provincia di Perugia BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT DI SAN GIUSTINO CAPOLUOGO - C.I.G. n. Z8D09C286B. 1. Ente proponente: Comune di San

Dettagli

UFFICIO DI PIANO AVVISO

UFFICIO DI PIANO AVVISO COMUNE DELL AQUILA DIPARTIMENTO SERVIZI ALLA PERSONA E QUALITÀ DELLA VITA Settore Politiche Sociali, Assistenza alla popolazione, Diritto allo studio, Cultura Sport e Turismo UFFICIO DI PIANO PIANO DI

Dettagli

WWW.CSVROVIGO.IT. Scadenze 15 ottobre e 31 dicembre 2015 CSV ROVIGO - BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI CSV

WWW.CSVROVIGO.IT. Scadenze 15 ottobre e 31 dicembre 2015 CSV ROVIGO - BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI CSV BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI Scadenze 15 ottobre e 31 dicembre 2015 WWW.CSVROVIGO.IT Centro di Servizio per il Volontariato di Rovigo CSV 2 CSV ROVIGO - BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI 1. INTRODUZIONE Il Centro

Dettagli

COMUNE DI PARMA Settore Welfare Associazionismo Partecipazione Pari opportunità

COMUNE DI PARMA Settore Welfare Associazionismo Partecipazione Pari opportunità COMUNE DI PARMA Settore Welfare Associazionismo Partecipazione Pari opportunità BANDO APERTO per la concessione di patrocinio, vantaggi economici ed eventuali contributi DONNE TUTTO L ANNO 1. Obiettivi

Dettagli

SALA CONFERENZE CENTRO DIDATTICO DOMENICO MALMERENDI

SALA CONFERENZE CENTRO DIDATTICO DOMENICO MALMERENDI Allegato A COMUNE DI FAENZA Assessorato alla Cultura SALA CONFERENZE CENTRO DIDATTICO DOMENICO MALMERENDI DISCIPLINARE D USO SERVIZIO CULTURA ART. 1 DESTINAZIONE D'USO 1. La Sala Conferenze, ubicata all

Dettagli

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI LR 37/98 ART. 19 INIZIATIVE PER LO SVILUPPO E L OCCUPAZIONE ANNUALITA 2006 OGGETTO CONCESSIONE CONTRIBUTI, NELLA FORMA DEL DE MINIMIS, PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE.

Dettagli

Il benessere della comunità:

Il benessere della comunità: Il benessere della comunità: Volontariato, Territorio e Relazioni! Linea di finanziamento per favorire la coesione sociale e il benessere delle comunità attraverso processi di progettazione partecipata.

Dettagli

Capo I disposizioni generali. Capo II contributi per il rimborso delle spese assicurative. Capo III contributi per l acquisto di attrezzature tecniche

Capo I disposizioni generali. Capo II contributi per il rimborso delle spese assicurative. Capo III contributi per l acquisto di attrezzature tecniche Regolamento per la concessione dei contributi a favore delle organizzazioni di volontariato, di cui agli articoli 9, 10 e 28 della legge regionale 9 novembre 2012, n. 23 (Disciplina organica sul volontariato

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE Rivalta di Torino, 24 marzo 2015 AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DELLE DITTE DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO PER

Dettagli

INTERVENTI REGIONALI PER LO SVILUPPO DEL CINEMA E DELL AUDIOVISIVO. (Legge regionale 13 Aprile 2012, n.2 e s.m.i.)

INTERVENTI REGIONALI PER LO SVILUPPO DEL CINEMA E DELL AUDIOVISIVO. (Legge regionale 13 Aprile 2012, n.2 e s.m.i.) ALLEGATO B/1 INTERVENTI REGIONALI PER LO SVILUPPO DEL CINEMA E DELL AUDIOVISIVO (Legge regionale 13 Aprile 2012, n.2 e s.m.i.) MODALITA E CRITERI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LE INIZIATIVE PER

Dettagli

E un impresa essere giovani

E un impresa essere giovani SERVIZIO SCUOLA DI MUSICA, GIOVANI E POLITICHE INTERSETTORIALI Orario al pubblico: Lunedì e Giovedì 9.00-13.00 / 15.00-17.00 Martedì e Venerdì 9.00-13.00 Mercoledì chiuso Via Migliorati 1-59100 Prato Tel.

Dettagli

BANDO TERRITORI DI COMUNITÀ 4^ edizione

BANDO TERRITORI DI COMUNITÀ 4^ edizione BANDO TERRITORI DI COMUNITÀ 4^ edizione Il contesto di riferimento Le Fondazioni di origine bancaria possono svolgere oggi un ruolo fondamentale per la costruzione del nuovo welfare di comunità, un modello

Dettagli

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, in collaborazione

Dettagli

Città di Termini Imerese

Città di Termini Imerese Città di Termini Imerese Provincia di Palermo == == REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA SPORTIVE Approvato con deliberazione consiliare n. 5 del 06.febbraio.2013 Il Responsabile del Procedimento (Marcello Peri)

Dettagli

Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo Valentia

Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo Valentia CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VIBO VALENTIA Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA PICCOLE MANIFESTAZIONI LOCALI A VALENZA TURISTICA ANNO 2008

AVVISO PUBBLICO PER INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA PICCOLE MANIFESTAZIONI LOCALI A VALENZA TURISTICA ANNO 2008 ALLEGATO D AVVISO PUBBLICO PER INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA PICCOLE MANIFESTAZIONI LOCALI A VALENZA TURISTICA ANNO 2008 Dipartimento Attività Produttive, Politiche

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO GIOVANI PROTAGONISTI DELL'ESTATE ARETINA 2015

AVVISO PUBBLICO BANDO GIOVANI PROTAGONISTI DELL'ESTATE ARETINA 2015 AVVISO PUBBLICO BANDO GIOVANI PROTAGONISTI DELL'ESTATE ARETINA 2015 1 - OGGETTO DEL BANDO Uno dei principali obiettivi dell'assessorato alle Politiche Giovanili del, è quello di rendere i giovani protagonisti

Dettagli

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento ALLEGATO B Modalità per la concessione di contributi e indicazioni per la presentazione dei Progetti Sociali- artt. 7 e 8 l.r. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara 1) Obiettivi La Giunta

Dettagli

Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport

Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport Allegato A Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport Avviso Pubblico ai sensi della Legge Regionale n. 15/02 e s.m.i., articolo 33 comma 1 Contributi

Dettagli

Arti Sceniche in Compagnia Last Edition.

Arti Sceniche in Compagnia Last Edition. Con questa edizione si conclude il ciclo di sostegno della Compagnia alle Performing Arts attraverso il bando Arti Sceniche. Il nostro prossimo impegno sarà quindi di rimodulare questo strumento d intervento

Dettagli

Invito a presentare proposte per l animazione degli eventi Settimana DESS 2014 Per una buona Educ-Azione in Genova 24-27 novembre.

Invito a presentare proposte per l animazione degli eventi Settimana DESS 2014 Per una buona Educ-Azione in Genova 24-27 novembre. Invito a presentare proposte per l animazione degli eventi Settimana DESS 2014 Per una buona Educ-Azione in Genova 24-27 novembre. Premessa Regione Liguria, consapevole della necessità di continue e incisive

Dettagli

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Provincia di Latina Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Bando per gli interventi a sostegno delle attività culturali nella Provincia di Latina per gli anni 2014 e 2015, finanziati ai sensi

Dettagli

PROVINCIA DI ROVIGO AREA PERSONALE E LAVORO AVVISO PUBBLICO

PROVINCIA DI ROVIGO AREA PERSONALE E LAVORO AVVISO PUBBLICO PROVINCIA DI ROVIGO AREA PERSONALE E LAVORO AVVISO PUBBLICO Fondo Regionale per l occupazione dei disabili di cui all art. 14 della Legge 12 marzo 1999, n.68 Incentivi all'occupazione ANNO 2014 IL DIRIGENTE

Dettagli

F.I.L. S.r.l. - FORMAZIONE INNOVAZIONE LAVORO

F.I.L. S.r.l. - FORMAZIONE INNOVAZIONE LAVORO F.I.L. S.r.l. - FORMAZIONE INNOVAZIONE LAVORO AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UNA LONG LIST PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI DA SVOLGERE PER CONTO DI F.I.L. S.R.L., RELATIVI ALL ATTUAZIONE

Dettagli

di servizi, iniziative e attività per la mobilità Attuazione della D.G.R. n. 601 del 17.12.2010 pendolarismo e mobilità integrata e sostenibile -

di servizi, iniziative e attività per la mobilità Attuazione della D.G.R. n. 601 del 17.12.2010 pendolarismo e mobilità integrata e sostenibile - BANDO di finanziamento ai Comuni per l attuazione di servizi, iniziative e attività per la mobilità integrata e sostenibile. Attuazione della D.G.R. n. 601 del 17.12.2010 Programma di interventi straordinari

Dettagli

Premesse. Il tema di Expo Milano 2015 (Esposizione universale Milano 2015) è Nutrire il Pianeta, Energia per la vita.

Premesse. Il tema di Expo Milano 2015 (Esposizione universale Milano 2015) è Nutrire il Pianeta, Energia per la vita. Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l Innovazione dell Agricoltura del Lazio AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI PER IL FINANZIAMENTO TOTALE O PARZIALE DI PROGETTI DI PROMOZIONE AGRICOLA

Dettagli

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma AVVISO PUBBLICO RISERVATO AI CENTRI ANZIANI DI ROMA E PROVINCIA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PICCOLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli REGOLAMENTO Contributi per attività culturali ricreative e sportive Articolo n. 1 OGGETTO L'Azienda

Dettagli

BANDO 2 PER PROGETTI A RILEVANZA TERRITORIALE LOCALE 2015

BANDO 2 PER PROGETTI A RILEVANZA TERRITORIALE LOCALE 2015 BANDO 2 PER PROGETTI A RILEVANZA TERRITORIALE LOCALE 2015 1. Premessa 1.1. Il CSV della provincia di Treviso, a valere sulle disponibilità finanziarie riconosciutegli dal Fondo Speciale Regionale per il

Dettagli

Il bando Nutrire il pianeta 2014 prevede una selezione dei progetti in due fasi.

Il bando Nutrire il pianeta 2014 prevede una selezione dei progetti in due fasi. GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DEL BANDO 1) Come presentare un progetto sul bando Nutrire il pianeta 2014 Il bando Nutrire il pianeta 2014 prevede una selezione dei progetti in due fasi. Fase 1 Nella prima fase

Dettagli

Provincia di Cagliari

Provincia di Cagliari COMUNE DI SERRENTI Provincia di Cagliari Regolamento Per l attribuzione dei vantaggi economici previsti dalle leggi sul diritto allo studio Approvato dal Consiglio Comunale con atto N. 30 dell 11.04.2003

Dettagli

Le Organizzazioni iscritte possono scegliere se partecipare al bando in forma singola o, in alternativa, sotto forma di Organizzazioni in rete.

Le Organizzazioni iscritte possono scegliere se partecipare al bando in forma singola o, in alternativa, sotto forma di Organizzazioni in rete. ALLEGATO A BANDO 2014 PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEI PROGETTI PRESENTATI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO ISCRITTE ALLA SEZIONE REGIONALE E ALLE SEZIONI PROVINCIALI DEL REGISTRO GENERALE

Dettagli

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua. Manuale per le attività di Vigilanza e Controllo

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua. Manuale per le attività di Vigilanza e Controllo Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua Manuale per le attività di Vigilanza e Controllo 1 Sommario 1. Vigilanza e Controllo... 3 2. Modalità e procedure di esercizio delle

Dettagli

Comune di Baselga di Piné Provincia di Trento REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI PER LO SVILUPPO E LA PROMOZIONE DELL'ATTIVITA' SPORTIVA

Comune di Baselga di Piné Provincia di Trento REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI PER LO SVILUPPO E LA PROMOZIONE DELL'ATTIVITA' SPORTIVA Comune di Baselga di Piné Provincia di Trento REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI PER LO SVILUPPO E LA PROMOZIONE DELL'ATTIVITA' SPORTIVA Il PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.to Alfonso Giovannini

Dettagli

Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche

Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche (Allegato al Decreto n. 762/LAVFOR.ISTR dd. 8 aprile 2015) Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche Art.

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI DELLA RETE TERRITORIALE DI ACCOMPAGNAMENTO AI PICCOLI PRESTITI DI EMERGENZA PER LE MICROIMPRESE RETE PEM

BANDO PER LA SELEZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI DELLA RETE TERRITORIALE DI ACCOMPAGNAMENTO AI PICCOLI PRESTITI DI EMERGENZA PER LE MICROIMPRESE RETE PEM Allegato A BANDO PER LA SELEZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI DELLA RETE TERRITORIALE DI ACCOMPAGNAMENTO AI PICCOLI PRESTITI DI EMERGENZA PER LE MICROIMPRESE RETE PEM Premesse - la Regione Toscana con decisione

Dettagli

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15)

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) La Regione, allo scopo di favorire lo sviluppo e la diffusione nel territorio della cultura cinematografica, sostiene gli organismi pubblici

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (art. 7 L.R. 31 LUGLIO 1993 n.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (art. 7 L.R. 31 LUGLIO 1993 n. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (art. 7 L.R. 31 LUGLIO 1993 n. 13) APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 08 DI DATA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. per la realizzazione di progetti a favore della Coesione Sociale

AVVISO PUBBLICO. per la realizzazione di progetti a favore della Coesione Sociale PROVINCIA DI PAVIA SETTORE SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO AVVISO PUBBLICO per la realizzazione di progetti a favore della Coesione Sociale Art. 1 Finalità Il presente Avviso intende sostenere progetti in

Dettagli

REGOLAMENTO CONTRIBUTI E PATROCINI

REGOLAMENTO CONTRIBUTI E PATROCINI sede operativa: Via Corte d Appello 16-10122 Torino telefono +39 011 4432580 fax +39 011 4432585 fondazione@torinosmartcity.it - www.torinosmartcity.it REGOLAMENTO CONTRIBUTI E PATROCINI INDICE: Art. 1

Dettagli

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto.

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto. BANDO I PARCHI E LE AREE MARINE PROTETTE: UN PATRIMONIO UNICO DELL ITALIA Il contesto Il sistema delle Aree Naturali Protette in Italia (disciplinato dalla legge 394 del 6 dicembre 1991) rappresenta una

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VINCENZO GALILEI PISA Via di Padule n.35-56124 Pisa - Tel. 050-575533 Fax 050-3138132

ISTITUTO COMPRENSIVO VINCENZO GALILEI PISA Via di Padule n.35-56124 Pisa - Tel. 050-575533 Fax 050-3138132 ISTITUTO COMPRENSIVO VINCENZO GALILEI PISA Via di Padule n.35-56124 Pisa - Tel. 050-575533 Fax 050-3138132 Email: igalilei@tiscalinet.it - Codice Fiscale: 93047370502 Ai Dirigenti Scolastici della Provincia

Dettagli

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI

Dettagli

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali budget complessivo del bando 450.000 euro termine per la presentazione dei progetti 31 agosto 2011 contenuti: 1.

Dettagli

BANDO MICROCREDITO F.A.Q.

BANDO MICROCREDITO F.A.Q. BANDO MICROCREDITO Fondo finalizzato alla promozione e al sostegno di progetti di creazione d impresa realizzati da giovani, donne e soggetti svantaggiati LR 4/2011 art. 7 F.A.Q. INDICE 1. Modalità di

Dettagli

Bando 2014.3 EXPOniamoci con il supporto operativo del Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest

Bando 2014.3 EXPOniamoci con il supporto operativo del Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest Bando 2014.3 EXPOniamoci con il supporto operativo del Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest 1. PROMOTORE E FINALITÀ DEL BANDO In connessione con la manifestazione EXPO2015 si intende favorire lo

Dettagli

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 1 Verso il welfare di comunità Assistenza sociale 1 Indice 1 Premessa... 3 1.1 Le risorse a disposizione... 3 2 Enti ammissibili... 3 2.1 Ente responsabile e partenariato...

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale Avviso pubblico Sostegno ai giovani talenti, per il finanziamento di azioni volte a sostenere i giovani

Dettagli

Titolo Bando CSV FVG PROMOZIONE e SVILUPPO DEL VOLONTARIATO Anno 2015

Titolo Bando CSV FVG PROMOZIONE e SVILUPPO DEL VOLONTARIATO Anno 2015 Data pubblicazione: 10 aprile 2015 Data scadenza 1 finestra: 30 aprile 2015 Data scadenza 2 finestra: 31 luglio 2015 Data scadenza 3 finestra: 31 ottobre 2015 MODULISTICA - Domanda di contributo (MOD 01)

Dettagli

Il sottoscritto nato a il residente a in via in qualità di Legale Rappresentante pro-tempore dell Associazione/Istituzione/Ente

Il sottoscritto nato a il residente a in via in qualità di Legale Rappresentante pro-tempore dell Associazione/Istituzione/Ente AL COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO via Roma 18 SAN GIOVANNI LUPATOTO ALL'ASSESSORE Richiesta di contributo per singole iniziative. (SCRIVERE IN STAMPATELLO E COMPILARE TUTTI I CAMPI) Il sottoscritto nato

Dettagli

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del Fondo Speciale destinato alla creazione di nuove imprese e di nuova occupazione.

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del Fondo Speciale destinato alla creazione di nuove imprese e di nuova occupazione. CITTA DI OMEGNA PROVINCIA DEL VERBANO-CUSIO-OSSOLA Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del Fondo Speciale destinato alla creazione di nuove imprese e di nuova occupazione. (approvato con

Dettagli

per la concessione di contributi, sovvenzioni e vantaggi economici a sostegno delle attività sportive

per la concessione di contributi, sovvenzioni e vantaggi economici a sostegno delle attività sportive COMUNE DI SERRENTI Provincia del Medio Campidano Regolamento per la concessione di contributi, sovvenzioni e vantaggi economici a sostegno delle attività sportive Approvato dal Consiglio Comunale con atto

Dettagli

Comune di Nuoro. Regolamento per la concessione di contributi alle Società Sportive

Comune di Nuoro. Regolamento per la concessione di contributi alle Società Sportive Comune di Nuoro Regolamento per la concessione di contributi alle Società Sportive Pubblicato a cura dei Servizi Assistenza Organi Istituzionali, Ufficio di Presidenza del Consiglio e Innovazione Informatica

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero BANDO PUBBLICO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE OPERANTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TRIGGIANO - INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI - Art. 1 FINALITA Il Comune di Triggiano

Dettagli

BANDO PROMOZIONE. Delegazione di Potenza: via Sicilia - 85100 Potenza tel/fax 0971 273152

BANDO PROMOZIONE. Delegazione di Potenza: via Sicilia - 85100 Potenza tel/fax 0971 273152 BANDO PROMOZIONE Programma operativo 2014 www.csvbasilicata.it p. 1 di 18 INDICE Art. 1 Finalità del Bando... 3 Art. 2 Oggetto delle proposte progettuali... 3 Art. 3 Destinatari e termini di presentazione

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI Premessa Per raggiungere le finalità dello sviluppo e della diffusione di fonti energetiche rinnovabili,

Dettagli

AVVISO RISERVATO AI POLISTI

AVVISO RISERVATO AI POLISTI AVVISO RISERVATO REALIZZAZIONE EVENTI E SERVIZI DI COMUNICAZIONE PREMESSO CHE a) che la Regione Abruzzo, nell ambito del POR FESR ABRUZZO 2007-2013 e a valere sull Attività I.1.2. Sostegno alla creazione

Dettagli

Città di Gardone Val Trompia. CRITERI PER L UTILIZZO DEI LOCALI POLIFUNZIONALI PRESSO I CAPANNONCINI PARCO DEL MELLA Via Grazioli n 23

Città di Gardone Val Trompia. CRITERI PER L UTILIZZO DEI LOCALI POLIFUNZIONALI PRESSO I CAPANNONCINI PARCO DEL MELLA Via Grazioli n 23 Città di Gardone Val Trompia CRITERI PER L UTILIZZO DEI LOCALI POLIFUNZIONALI PRESSO I CAPANNONCINI PARCO DEL MELLA Via Grazioli n 23 Documento approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n.151 del

Dettagli

Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2014/2015

Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2014/2015 Allegato al decreto del Direttore centrale n. 5271/LAVFOR.ISTR dd. 19-08-2014 Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2014/2015 Art. 1 Finalità 1. Il presente bando viene emanato

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI CITTADINANZA ATTIVA ANNO 2015. in collaborazione con

AVVISO PUBBLICO DI BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI CITTADINANZA ATTIVA ANNO 2015. in collaborazione con AVVISO PUBBLICO DI BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI CITTADINANZA ATTIVA ANNO 2015 in collaborazione con INDICE 1. INTRODUZIONE 2. AMBITI E OBIETTIVI 3. CHI PUÒ PRESENTARE UN PROGETTO 4. ENTITÀ

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA AVVISO Criteri e modalità di presentazione delle istanze relative al sostegno di iniziative e manifestazioni culturali, artistiche, musicali, coreutiche, teatrali, ricreative,

Dettagli

Regolamento di utilizzo Villa Renatico Martini

Regolamento di utilizzo Villa Renatico Martini Regolamento di utilizzo Villa Renatico Martini APPROVATO CON DELIBERAZIONE C.C. N. 64 DEL 21 GIUGNO 1996 MODIFICATO CON DELIBERAZIONE C.C. N. 4 DEL 13 FEBBRAIO 2001 ED ELEMENTI INTEGRATIVI DELIBERAZIONE

Dettagli

FONDAZIONE I TEATRI DI REGGIO EMILIA CONCESSIONE IN USO DELLE SALE E DEGLI SPAZI REGOLAMENTO

FONDAZIONE I TEATRI DI REGGIO EMILIA CONCESSIONE IN USO DELLE SALE E DEGLI SPAZI REGOLAMENTO FONDAZIONE I TEATRI DI REGGIO EMILIA CONCESSIONE IN USO DELLE SALE E DEGLI SPAZI REGOLAMENTO Articolo 1 Oggetto del regolamento Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina delle concessioni d

Dettagli

Bando per la concessione di contributi

Bando per la concessione di contributi Allegato A 2015 Bando per la concessione di contributi L Assessorato alle Politiche scolastiche e giovani intende promuovere la realizzazione di iniziative a favore del protagonismo giovanile attraverso

Dettagli

CITTÀ DI MONDOVÌ Provincia di Cuneo. Assessorato Sport AVVISO PUBBLICO

CITTÀ DI MONDOVÌ Provincia di Cuneo. Assessorato Sport AVVISO PUBBLICO Allegato A CITTÀ DI MONDOVÌ Provincia di Cuneo Assessorato Sport AVVISO PUBBLICO ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A SOSTEGNO DELL ORGANIZZAZIONE E DELLA REALIZZAZIONE DI EVENTI SPORTIVI E DI INTERVENTI

Dettagli

Comune di Cerveteri. (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

Comune di Cerveteri. (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Comune di Cerveteri (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 52 del 27/10/2010. Il Regolamento è stato pubblicato

Dettagli

CITTÀ DI BARI Assessorato al Lavoro. Avviso pubblico

CITTÀ DI BARI Assessorato al Lavoro. Avviso pubblico CITTÀ DI BARI Assessorato al Lavoro Avviso pubblico BORSA LAVORO per tirocini formativi finalizzati allo sviluppo dell occupazione nelle imprese della provincia di Bari e riservato a giovani disoccupati

Dettagli

Bando 2014 per Organizzazioni di Volontariato del Comune di Brescia

Bando 2014 per Organizzazioni di Volontariato del Comune di Brescia COMUNE DI BRESCIA Bando 2014 per Organizzazioni di Volontariato del Comune di Brescia OBIETTIVI DEL BANDO La Fondazione della Comunità Bresciana ed il Comune di Brescia intendono congiuntamente continuare

Dettagli

ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONE E TIPOLOGIA

ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONE E TIPOLOGIA Regolamento per la concessione di contributi a sostegno dei Centri vacanza per minori ai sensi del Regolamento Regionale approvato con DPReg n. 0190/PRES del 22.05.2001 e dei Centri socio-educativi per

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. PRESO ATTO che, con la suddetta Deliberazione n. 989/07, è stato approvato:

LA GIUNTA REGIONALE. PRESO ATTO che, con la suddetta Deliberazione n. 989/07, è stato approvato: OGGETTO: Modifica della D.G.R. 7 dicembre 2007, n. 989: Revoca deliberazione di Giunta regionale 8 febbraio 2000, n. 294. Approvazione dei criteri e delle modalità per la concessione di contributi per

Dettagli

Provincia Regionale di Trapani

Provincia Regionale di Trapani Provincia Regionale di Trapani Settore Sviluppo Economico, Turismo, politiche agricole e cultura AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI RELATIVI AL SOSTEGNO DI INIZIATIVE/PROGETTI E MANIFESTAZIONI

Dettagli

Ogni soggetto può presentare una sola domanda di contributo relativa ad una sola delle fattispecie previste.

Ogni soggetto può presentare una sola domanda di contributo relativa ad una sola delle fattispecie previste. ALLEGATO A BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER LE ATTIVITA DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E CULTURALE DELLE VESTIGIA E DELLE MEMORIE RISORGIMENTALI PRESENTI NEL TERRITORIO REGIONALE -

Dettagli

BANDO CON RACCOLTA N. 3 ANNO 2015 PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI E ARTISTICHE A FAVORE DI GIOVANI SETTORI DI INTERVENTO: ARTE E CULTURA

BANDO CON RACCOLTA N. 3 ANNO 2015 PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI E ARTISTICHE A FAVORE DI GIOVANI SETTORI DI INTERVENTO: ARTE E CULTURA BANDO CON RACCOLTA N. 3 ANNO 2015 PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI E ARTISTICHE A FAVORE DI GIOVANI SETTORI DI INTERVENTO: ARTE E CULTURA BUDGET COMPLESSIVO : Euro 50.000 messi a disposizione dalla

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 2415 del 16 dicembre 2013 pag. 1/14

ALLEGATOA alla Dgr n. 2415 del 16 dicembre 2013 pag. 1/14 ALLEGATOA alla Dgr n. 2415 del 16 dicembre 2013 pag. 1/14 GABINETTO DEL PRESIDENTE U.P. PROTEZIONE CIVILE Legge Regionale 27 novembre 1984, n. 58 e s.m. Contributi alle Organizzazioni di Volontariato di

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. 1) Finalità degli interventi finanziari. 2) Soggetti destinatari dei finanziamenti. 3) Tipologia di interventi

AVVISO PUBBLICO. 1) Finalità degli interventi finanziari. 2) Soggetti destinatari dei finanziamenti. 3) Tipologia di interventi Allegato A AVVISO PUBBLICO CRITERI E MODALITA PER LA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI PER LA PROMOZIONE DI INTERVENTI VOLTI A FAVORIRE UN SISTEMA INTEGRATO DI SICUREZZA NELL AMBITO DEL TERRITORIO REGIONALE

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli