Roma, 12 febbraio 2002

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Roma, 12 febbraio 2002"

Transcript

1 Roma, 12 febbraio 2002 DIREZIONE CENTRALE ENTRATE CONTRIBUTIVE VIA A. BALLARIN ROMA Agli Enti iscritti alla CPDEL, CPS, CPI (tramite gli Uffici Provinciali INPDAP) e.p.c. Alla Segreteria degli Organi Collegiali Ai Dirigenti Generali Ai Coordinatori delle consulenze professionali All Associazione nazionale comuni Italiani ANCI All A. B. I. Alla Banca d Italia Servizio rapporti con il Tesoro Ai Dirigenti degli Uffici Centrali e Provinciali INPDAP INFORMATIVA n. 3 OGGETTO: Chiarimenti in merito al nuovo sistema informativo (cfr. circolare n.1/2002).

2 Con circolare n.1/2002 sono state fornite le istruzioni per la nuova gestione integrata delle informazioni. Al fine di agevolare gli Enti iscritti nei richiesti adempimenti, questo Istituto ha provveduto a rielaborare la modulistica, allegati 2 e 3, già unita alla circolare n.1 che, pertanto, non dovrà più essere utilizzata. E stata, quindi, unificata la procedura di denuncia mensile con la compilazione di un unico modello che prevede separatamente il dovuto si fini previdenziali, pensionistici e creditizi. Sempre in risposta all esigenza di facilitare i rapporti con le Amministrazioni iscritte e, quindi, consentire agli Enti la trasmissione delle informazioni nei tempi richiesti, i nuovi modelli di denuncia mensile e di dichiarazione di pagamento (allegati 2 e 3) sono disponibili sul sito INTERNET di questo Istituto: - servizi informativi. Con la presente si forniscono chiarimenti in ordine alla compilazione dei nuovi modelli nonché si dà risposta ai quesiti pervenuti. COMPILAZIONE DENUNCIA MENSILE (allegato 2) a) dati generali 1) codice fiscale Ente: indicare il codice fiscale; 2) denominazione Ente: indicare la denominazione; 3) sede ente: indicare la sede di residenza dell ente dichiarante; 4) indirizzo di posta elettronica e/o numero di fax: l indicazione di questi dati agevola la trasmissione delle distinte elaborate, nonché di tutte le informazioni o discordanze inerenti la denuncia presentata. 5) periodo di riferimento: indicare il mese e l anno cui si riferisce il versamento dei contributi. Es.: mese di riferimento indica che si stanno denunciando i contributi afferenti il mese di gennaio 2002 il cui versamento deve essere effettuato entro il 15 febbraio 2002; 2

3 6) data mandato: indicare la data in cui viene emesso il mandato per i contributi contestualmente al mandato per gli stipendi (legge 440/87, art.22); 7) codice ente (ex II.PP): indicare il codice già in uso per il versamento dei contributi afferenti le Casse pensioni (CPDEL, CPS, CPI); 8) aliquota: questo punto è significativo solo se si corrispondono emolumenti arretrati (quadro periodo precedente) indicando 1 per aliquota di competenza e 2 per aliquota di cassa; b) periodo corrente Il quadro periodo corrente è stato predisposto con l intento di utilizzare un solo modello per Cassa pensioni, dove è possibile inserire: il dovuto per contributi obbligatori (L.440/87), i pagamenti effettuati a favore di iscritti cessati nei mesi precedenti ( e, quindi, già eliminati dalla situazione anagrafica), i contributi relativi al TFS e/o TFR, le anticipazioni (sia per Cassa pensioni che per INADEL) e il contributo da destinare al fondo credito. Naturalmente, per Enti con personale iscritto a due Casse pensioni ( ad esempio una ASL che gestisce personale iscritto alla CPDEL e alla CPS), dovranno essere compilati due modelli, avendo cura di evidenziare i contributi per INADEL e per Fondo credito in uno dei due modelli. La compilazione del quadro periodo corrente dovrà essere effettuata come segue. 1) Cassa pensioni: indicare CPDEL, CPS o CPI; per più Casse legate allo stesso Ente compilare più modelli; 2) Numero iscritti, imponibile contributivo, importo contributi, sanzione: tali punti devono contenere indicazioni rapportate alla tipologia del rapporto di lavoro prestato dai vari dipendenti; nelle righe in bianco si possono evidenziare tipologie di contributo non presenti nell elenco prestampato e che abbiano rilievo ai fini del calcolo del contributo; 3

4 3) Pagamento contributi per iscritti cessati: viene utilizzato per evidenziare retribuzioni soggette a contributo (prevalentemente contributi accessori) per iscritti già cessati nei mesi precedenti ed esclusi dall anagrafica; 4) Cassa INADEL, contributo TFS e TFR: vanno indicati gli imponibili soggetti a contributo ai fini dell IPS e del TFR; gli importi devono essere suddivisi pur rimanendo unica la contabilità speciale che riceve i versamenti; 5) Anticipazioni: va indicato il versamento di somme in conto anticipazioni sia per la Cassa pensioni di cui al precedente punto 1) che per INADEL; 6) Cassa credito: indicare il contributo pari allo 0,35 della retribuzione per tutto il personale dell Ente. Questo punto deve essere compilato una sola volta anche nel caso di Enti con personale iscritto a più Casse pensioni gestite da questo Istituto. Nel compilare questo punto, dovranno essere inseriti anche gli importi derivanti da sanatoria di periodi precedenti (risultanze delle regolarizzazioni di cui al quadro "periodo precedente ); c) periodo precedente La compilazione del quadro periodo precedente presenta le stesse caratteristiche del quadro periodo corrente, con esclusione delle voci anticipazioni e fondo credito, da inserire complessivamente nel quadro precedente. In caso di versamenti imputabili a più periodi o più anni si dovranno utilizzare più modelli distinti per anno. Il contributo per fondo credito relativo a regolarizzazioni per periodi precedenti, potrà essere evidenziato unitamente al contributo per periodo corrente come precisato nel precedente punto 6); d) eccedenze Al momento della consegna della denuncia mensile, si può richiedere l utilizzazione di eventuali eccedenze a credito. L importo sarà evidenziato nelle righe relative. 4

5 e) rappresentante dell Ente Il modello deve essere timbrato e riportare la firma del rappresentante dell Ente. Il visto del tesoriere non è richiesto ai fini di questo Istituto. In caso di trasmissione via telematica della denuncia mensile deve essere inserito il nome e cognome del rappresentante dell Ente nell apposito spazio. COMPILAZIONE DICHIARAZIONE DI PAGAMENTO (allegato 3) Anche la dichiarazione di pagamento, allegato 3, è stata modificata in funzione delle esigenze emerse dagli Enti iscritti ed è disponibile in INTERNET. Si compone di tre parti: somme iscritte a ruolo a tutto il 31/12/2001, somme derivanti da prestazioni in scadenza nel mese e importi dovuti per prestazioni scadute e quindi soggette a sanzione per tardato pagamento. Per la corretta compilazione, si precisa quanto segue. Anche questo modello è riferito ad ogni singola Cassa. Si precisa: 1) scoperture pregresse: vanno indicati gli importi per ruoli scaduti e non pagati. Il numero ruolo (estremi del ruolo) indica il titolo che si mette in pagamento; per più ruoli si dovrà allegare una specifica dei vari ruoli. Tra le scoperture troveranno sistemazione anche i ruoli notificati nel mese di gennaio c.a. e scadenti nel primo trimestre del 2002; 2) prestazioni previdenziali in scadenza nel mese: vanno indicate le quote relative a somme trattenute ai propri iscritti (per riscatti, ricongiunzione, ecc.) nel mese di riferimento del versamento. Come precisato con circolare n.1/2002, il versamento viene differito di un mese: entro il 15/3/2002 andranno indicate, e versate, tutte le somme trattenute agli iscritti nel mese di gennaio ) Prestazioni previdenziali scadute: vanno indicate le quote relative a somme trattenute ai propri iscritti ma non versate nei termini (es.: versamento al 15/4 di somme trattenute agli iscritti nel mese di gennaio 2002 e non versate entro il 5

6 15/3). In questo caso dovrà essere versata anche la relativa sanzione, che dovrà essere calcolata seguendo le istruzioni riportate nella circolare n.27 del 12/7/ ) Utilizzo eccedenze: è possibile utilizzare eventuali eccedenze; nell apposito spazio indicare l importo che si intende utilizzare. Lo stesso sarà detratto dal totale complessivo. Il versamento degli importi dovuti (punti 1, 2, 3) deve essere effettuato entro il giorno 15 del mese, unitamente al versamento dei contributi obbligatori. RISPOSTE A QUESITI RICORRENTI a) gestione versamenti già effettuati in conto corrente postale I versamenti effettuati dagli Enti fino al 31/12/2001 con conti correnti postali (pagamento piccoli prestiti, cessioni quinto, quota 0,12 ENPDEP, contributo solidarietà, contribuzione figurativa e aggiuntiva, ecc.) intestati all INPDAP, continuano ad essere effettuati con le stesse modalità, nelle more del completamento della nuova gestione unificata delle entrate. Quanto sopra vale anche per le quote di riscatto e di ricongiunzione pagate in unica soluzione dagli iscritti alle Casse Pensioni (CPDEL, CPS, CPI), all ex INADEL e dal personale iscritto alla Cassa Stato. b) versamento quote di riscatto e ricongiunzione anno 2001 In coerenza con le indicazioni già fornite per il versamento degli importi trattenuti negli anni 1999 e 2000 per partite rateizzate di riscatto e ricongiunzione, gli Enti iscritti potranno versare anche le quote accantonate per l anno 2001 nonché le quote relative a partite pregresse omesse. Quelle, invece, trattenute a decorrere dal mese di gennaio 2002, dovranno essere versate mensilmente utilizzando l allegato 3 (cfr. circolare n.1/2002). 6

7 c) arrotondamenti in Euro per gli arrotondamenti in Euro si terrà conto di quanto segue: 1) arrotondamento imponibile per contributi obbligatori è possibile effettuare l arrotondamento dell imponibile dei contributi sulle singole posizioni o sul totale per tipologia. Il totale generale va comunque arrotondato all euro intero. Il contributo, invece, dovrà essere arrotondato al secondo decimale, secondo la normativa vigente (terzo decimale da 1 a 4 arrotondamento per difetto, terzo decimale da 5 a 9 arrotondamento per eccesso). 2) arrotondamento per altri versamenti per tutti gli altri versamenti a diverso titolo ( oneri di riscatto, ricongiunzione, ecc.) si dovrà arrotondare l importo al secondo decimale (terzo decimale da 1 a 4 arrotondamento per difetto, terzo decimale da 5 a 9 arrotondamento per eccesso). d) gestione quietanze cumulative legate ad un unico tesoriere nulla è innovato in merito alla possibilità di aggregare ad un unico Tesoriere più distinte. Le modalità sono invariate. Bisogna utilizzare tante distinte, sempre in ragione di una per Cassa pensioni, quanti sono gli Enti. e) versamento contributi iscritti CPUG il versamento dei contributi per gli iscritti alla Cassa Pensioni Ufficiali Giudiziari, nelle more dell estensione alle Amministrazioni statali del nuovo sistema di versamento, sarà effettuato con cadenza bimestrale. Il versamento può essere effettuato dal singolo iscritto o cumulativamente dal responsabile dell Ufficio NEP. In questo ultimo caso, il responsabile dell Ufficio dovrà allegare la specifica dei nominativi interessati e l importo versato da ognuno. La fase di imputazione della quietanza, prevede, infatti, la possibilità di scaricare una quietanza a fronte di ogni iscritto. 7

8 f) modello 124/T il modello 124/T, già precedentemente utilizzato per il versamento in Tesoreria Provinciale, deve essere sempre compilato, trattandosi di documento richiesto dalla Banca d Italia. Per il pagamento di tutte le somme dovute (oneri di riscatto, ricongiunzione, ecc. - allegato 3), non è richiesto il visto preventivo degli Uffici provinciali. E comunque necessario trasmettere alla Sede copia del modello per l annotazione di quanto viene versato. La compilazione del modello di cui sopra sarà curata dall Ente versante o, per suo conto, dal Tesoriere delegato. g) recupero di importi a credito l attuale gestione non consente agli Enti il recupero di somme indebitamente o impropriamente versate; l Ente, infatti, in caso di erroneo pagamento dovrà presentare alla Sede provinciale apposita istanza per richiedere la variazione di quanto precedentemente denunciato. A sistemazione avvenuta, la differenza versata in più sarà trasformata in eccedenza e potrà essere utilizzata in occasione del primo versamento. Quanto sopra vale per tutte le tipologie di contributo e per tutte le situazioni contabili. Eventuali ulteriori quesiti per argomenti non trattati nella presente informativa, potranno essere formulati attraverso il Call Center al n Allegati: allegato 2 e 3 IL DIRIGENTE GENERALE ( Dott.ssa Rosalba AMATO) f.to AMATO 8

9 DENUNCIA MENSILE Allegato 2 dei contributi prev.li (art.22, 1 comma D.L.31/8/87 n 359 convertito in L. 29/10/87 n 440) e di quelli ai fini pensionistici da versare all' INPDAP per il tramite delle Sezioni Prov.li di Tesoreria della Banca d'italia o della Tesoreria Centrale della Banca d'italia. Codice fiscale Ente Denominazione Ente Aliquota (1) periodo riferimento Sede Indirizzo di posta elettronica / Numero di fax Codice Ente (ex II.PP.) mese Data mandato anno giorno mese anno QUADRO PERIODO CORRENTE Cassa pensioni (2) contributo ordinario natura del contributo tempo pieno o part-time CFL aliquota rid.25%(max 24 mesi) CFL aliquota rid.50%(max 24 mesi) assunti L.407/90 centro-nord assunti L.407/90 mezzogiorno premio di produzione eccedenza 1% n.ro iscritti importo imponibile contributivo importo contributo sanzione totale periodo corrente pagamento contributi per iscritti cessati Cassa INADEL contributo T.F.S. contributo T.F.R. anticipazioni Cassa pensioni anticipazioni Cassa INADEL Cassa CREDITO contributo 0,35 % della retribuzione (3) dal mese al mese anno QUADRO PERIODO PRECEDENTE periodo di competenza (4) Cassa pensioni (2) contributo ordinario natura del contributo tempo pieno o part-time CFL aliquota rid.25%(max 24 mesi) CFL aliquota rid.50%(max 24 mesi) assunti L.407/90 centro-nord assunti L.407/90 mezzogiorno premio di produzione eccedenza 1% n.ro iscritti importo imponibile contributivo importo contributo sanzione totale periodo precedente Cassa INADEL contributo T.F.S. contributo T.F.R. eccedenze Cassa pensioni eccedenze Cassa INADEL li Timbro IL RAPPRESENTANTE DELL'ENTE n. distinta Cassa pensioni n. distinta Cassa INADEL n. distinta Cassa CREDITO Numero da apporre a cura degli Uffici Provinciali INPDAP (1) Indicare: 1 per aliquota di competenza e 2 per aliquota di cassa. Compilare solo se si utilizza il quadro "periodo precedente" 2) Indicare una sola Cassa pensioni per modello: CPDEL, CPS o CPI (3) Indicare un totale unico (periodo corrente + eventuali periodi precedenti) 4) Indicare solo l'anno - in caso di variazione di aliquota compilare "dal mese al mese" -per più anni compilare più modelli

10 DICHIARAZIONE DI PAGAMENTO ALLEGATO 3 dei contributi a qualunque titolo dovuti all'inpdap per il tramite delle Sezioni di Tesoreria della Banca d'italia o della Tesoreria centrale della B.I., ad eccezione dei contributi obbligatori (art.22 L.440/87) da versare previa compilazione dell'allegato 2 Codice fiscale Ente Denominazione Ente Cassa (1) Sede Codice Ente (ex II.PP.) SCOPERTURE PREGRESSE (somme iscritte a ruolo a tutto il 31/12/2001) Tipologia di pagamento ruoli di sistemazione contributiva ruoli suppletivi ruoli di riscatto ruoli per ricongiunzione L.29/79 ruoli per legge 336/70 ruoli per DPR 538/86 ruoli per benefici contrattuali ruoli per condono pagamento somme agg.ve arretrate totale N.ro ruolo(2) Importo ruolo Sanzione Importo da pagare PRESTAZIONI PREVIDENZIALI IN SCADENZA NEL MESE Natura del contributo contributi per riscatto contributi per ricongiunzione L.29/79 contributi per L.336/70 contributi per DPR 538/86 contributi per benefici contrattuali.. importo da pagare totale PRESTAZIONI PREVIDENZIALI SCADUTE Natura del contributo importo sanzione importo da pagare contributi per riscatto contributi per ricongiunzione L.29/79 contributi per L.336/70 contributi per DPR 538/86 contributi per benefici contrattuali.. UTILIZZO ECCEDENZE Totale da pagare: scoperture + prestazioni del mese + prestazioni scadute - eccedenze li Timbro IL RAPPRESENTANTE DELL'ENTE (1) Indicare una sola Cassa per modello (2) In caso di più ruoli della stessa tipologia, allegare specifica.

RISOLUZIONE N. 96/E. Roma, 7 ottobre 2010

RISOLUZIONE N. 96/E. Roma, 7 ottobre 2010 RISOLUZIONE N. 96/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 7 ottobre 2010 OGGETTO: Istruzioni per l utilizzo del modello F24 enti pubblici (F24 EP) per il versamento dei contributi obbligatori

Dettagli

Roma, 22 gennaio 2002

Roma, 22 gennaio 2002 Roma, 22 gennaio 2002 DIREZIONE CENTRALE ENTRATE CONTRIBUTIVE VIA A. BALLARIN 42 00142 ROMA Agli Enti iscritti alla CPDEL, CPS, CPI (tramite gli uffici Provinciali INPDAP Alle Corti d Appello (tramite

Dettagli

Roma, 27 dicembre 2005

Roma, 27 dicembre 2005 DIREZIONE GENERALE Roma, 27 dicembre 2005 ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE UFF. I NORMATIVA Uff. II - DENUNCE CONTRIB. E

Dettagli

Causali contributo INPDAP Codice Descrizione Tipo inizio periodo riferimento Tipo fine periodo di riferimento

Causali contributo INPDAP Codice Descrizione Tipo inizio periodo riferimento Tipo fine periodo di riferimento Causali contributo INPDAP Codice Descrizione Tipo inizio periodo riferimento Tipo fine periodo di riferimento P101 CASSA C.P.T.S. - CONTRIBUTI OBBLIGATORI P106 P111 P112 P116 P117 P120 P121 P122 P124 P125

Dettagli

Roma, 27 dicembre 2005

Roma, 27 dicembre 2005 DIREZIONE GENERALE Roma, 27 dicembre 2005 ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE UFF. I NORMATIVA Uff. II - DENUNCE CONTRIB. E

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE UFFICIO

DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE UFFICIO DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE UFFICIO IV Roma, 6-8-2004 Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per loro tramite: - Alle Amministrazioni Statali - Agli Enti con Personale Iscritto alle

Dettagli

Codici INPDAP Versamenti Tesoreria

Codici INPDAP Versamenti Tesoreria Ident. Cassa Ident. Causale Codici INPDAP Versamenti Tesoreria Descrizione P1 01 CASSA C.P.T.S. - CONTRIBUTI OBBLIGATORI P2 01 CASSA C.P.D.E.L. - CONTRIBUTI OBBLIGATORI P3 01 CASSA C.P.I. - CONTRIBUTI

Dettagli

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Roma, 18/03/2008 DIREZIONE CENTRALE ENTRATE E POSIZIONE ASSICURATIVA UFF. I NORMATIVA E CONTENZIOSO istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Ai Direttori delle Sedi

Dettagli

RISOLUZIONE N. 114/E

RISOLUZIONE N. 114/E RISOLUZIONE N. 114/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 28 ottobre 2010 OGGETTO: Istituzione, ridenominazione e soppressione delle causali contributo, per il versamento, tramite modello F24,

Dettagli

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione.

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione. DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE Roma, 4-7-2005 Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per loro tramite: - Alle Amministrazioni Statali - Agli Enti con Personale Iscritto alle Casse CPDEL,

Dettagli

Frazione, via e numero civico. Indirizzo di posta elettronica certificata. Codice progressivo INPDAP. Frazione, via e numero civico

Frazione, via e numero civico. Indirizzo di posta elettronica certificata. Codice progressivo INPDAP. Frazione, via e numero civico Periodo di riferimento DATI RELATIVI ALL' AMMINISTRAZIONE O ENTE DICHIARANTE Denominazione Codice progressivo INPDAP Codice COP Comune Provincia Frazione, via e numero civico C.a.p. Telefono Fax Indirizzo

Dettagli

OGGETTO : Tutela previdenziale dei giornalisti dipendenti di amministrazioni pubbliche.

OGGETTO : Tutela previdenziale dei giornalisti dipendenti di amministrazioni pubbliche. Roma, 9 febbraio 2004 istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE Circolare n. 9 E p.c. AI DIRIGENTI GENERALI CENTRALI E COMPARTIMENTALI

Dettagli

ALL INPS ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE CONTRIBUTIVE Via Ciro il Grande, 21 00144 ROMA

ALL INPS ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE CONTRIBUTIVE Via Ciro il Grande, 21 00144 ROMA ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA Roma, 22-6-2004 DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE VIA A.BALLARIN 42 00142 ROMA ALLE AZIENDE USL ALLE AZIENDE OSPEDALIERE ALLE

Dettagli

Direzione Centrale Previdenza (Gestione Dipendenti Pubblici) Roma, 30/04/2013

Direzione Centrale Previdenza (Gestione Dipendenti Pubblici) Roma, 30/04/2013 Direzione Centrale Previdenza (Gestione Dipendenti Pubblici) Roma, 30/04/2013 Circolare n. 69 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici

Dettagli

Roma, 09/09/2004 CIRCOLARE N. 55. Alla Direzione Centrale per la segreteria del Consiglio di Amministrazione Organi Collegiali e Affari Generali SEDE

Roma, 09/09/2004 CIRCOLARE N. 55. Alla Direzione Centrale per la segreteria del Consiglio di Amministrazione Organi Collegiali e Affari Generali SEDE istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Direzione Centrale Pensioni Ufficio I Normativa Tel. 0651017626 Fax. 0651017625 e-mail: dctrattpensuff1@inpdap.it Roma, 09/09/2004

Dettagli

Bilanci consuntivi INPDAP e, dal 2012, Bilanci consuntivi INPS 2 ; Nucleo di Valutazione della Spesa pensionistica (NVSP) 3 ;

Bilanci consuntivi INPDAP e, dal 2012, Bilanci consuntivi INPS 2 ; Nucleo di Valutazione della Spesa pensionistica (NVSP) 3 ; RELAZIONE NELL AMBITO DEL CONTO ANNUALE RELATIVA AGLI ANDAMENTI DELLA SPESA PENSIONISTICA E DELLE RELATIVE ENTRATE CONTRIBUTIVE PER I DIPENDENTI PUBBLICI 1 1. L articolo 65 del decreto legislativo n. 29/1993,

Dettagli

L AVVIO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO. IL FONDO PERSEO

L AVVIO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO. IL FONDO PERSEO L AVVIO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO. IL FONDO PERSEO L AVVIO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO. IL FONDO PERSEO Ferrara, 19 ottobre 2012, dalle 9.00 alle 13.00

Dettagli

Vigilanza sulle Entrate - Capitoli 3402, 3404, 3405, 3629, 3645, 3646 e 3802 del Capo XII Presidenza del Bilancio della Regione Siciliana.

Vigilanza sulle Entrate - Capitoli 3402, 3404, 3405, 3629, 3645, 3646 e 3802 del Capo XII Presidenza del Bilancio della Regione Siciliana. REPUBBLICA ITALIANA NUMERO DI CODICE FISCALE 012000826 NUMERO DI PARTITA IVA 02711070827 REGIONE SICILIANA PRESIDENZA Dipartimento Regionale del Personale dei Servizi Generali di Quiescenza Previdenza

Dettagli

U. O. n 2 Ufficio 2. Prot. n. 1358/r Cosenza, 09/01/2015

U. O. n 2 Ufficio 2. Prot. n. 1358/r Cosenza, 09/01/2015 Prot. n. 1358/r Cosenza, 09/01/2015 Ai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche Statali di ogni ordine e grado della provincia LORO SEDI e,p.c. All U. S. R. per la Calabria Via Lungomare 259 88100 CATANZARO

Dettagli

Direzione Centrale Previdenza Gestione ex Inpdap. Roma, 13/09/2012

Direzione Centrale Previdenza Gestione ex Inpdap. Roma, 13/09/2012 Direzione Centrale Previdenza Gestione ex Inpdap Roma, 13/09/2012 Circolare n. 109 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami

Dettagli

INPDAP. INADEL 11102 Contributi enti ed iscritti per trattamento di fine servizio

INPDAP. INADEL 11102 Contributi enti ed iscritti per trattamento di fine servizio INPDAP INPS descr gest capitolo Descrizione DESCRIZIONE CAPITOLO Aliquote contributive a carico dei datori di lavoro e/o degli iscritti E1101 CPDEL 11101 Contributi enti ed iscritti ai fini pensionistici

Dettagli

Bilanci consuntivi INPDAP e, dal 2012, Bilanci consuntivi INPS 2 ; Nucleo di Valutazione della Spesa pensionistica (NVSP) 3 ;

Bilanci consuntivi INPDAP e, dal 2012, Bilanci consuntivi INPS 2 ; Nucleo di Valutazione della Spesa pensionistica (NVSP) 3 ; RELAZIONE NELL AMBITO DEL CONTO ANNUALE RELATIVA AGLI ANDAMENTI DELLA SPESA PENSIONISTICA E DELLE RELATIVE ENTRATE CONTRIBUTIVE PER I DIPENDENTI PUBBLICI 1 1. L articolo 65 del decreto legislativo n. 29/1993,

Dettagli

- Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. - Al Consiglio di Stato. - Alla Corte dei Conti. - All Avvocatura dello Stato

- Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. - Al Consiglio di Stato. - Alla Corte dei Conti. - All Avvocatura dello Stato Roma, lì 01/08/2002 DIREZIONE CENTRALE DELLE PRESTAZIONI DI FINE SERVIZIO E PREVIDENZA COMPLEMENTARE UFFICIO I PRESTAZIONI DI FINE SERVIZIO DIREZIONE CENTRALE ENTRATE - Alla Presidenza del Consiglio dei

Dettagli

Roma, 21 aprile 2005 CIRCOLARE N. 12

Roma, 21 aprile 2005 CIRCOLARE N. 12 Roma, 21 aprile 2005 DIREZIONE GENERALE istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica 00142 - Roma Viale Aldo Ballarin, 42 Tel. 0651011 www.inpdap.it Direzione Centrale

Dettagli

Oggetto: nota integrativa di aggiornamento della circolare 59 del 27 ottobre 2004 in materia di denunce mensili ex art. 44 DL.

Oggetto: nota integrativa di aggiornamento della circolare 59 del 27 ottobre 2004 in materia di denunce mensili ex art. 44 DL. Roma, 9 dicembre 2004 Prot. n. 4461/DG DIREZIONE GENERALE istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per loro tramite:

Dettagli

Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 21/03/2013

Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 21/03/2013 Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 21/03/2013 Circolare n. 43 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 25. Roma, 23 giugno 2011. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Ai Dirigenti Generali Centrali e Regionali

NOTA OPERATIVA N. 25. Roma, 23 giugno 2011. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Ai Dirigenti Generali Centrali e Regionali Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Previdenza Ufficio III TFS,TFR, ASV e Previdenza Complementare Roma, 23 giugno 2011 NOTA OPERATIVA N.

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE ALLEGATO A Art. 1 I competenti Uffici periferici del Dipartimento della Pubblica Sicurezza operano le ritenute sulle competenze

Dettagli

SIRIO. Fondo Nazionale di Previdenza Complementare per i Lavoratori dei Ministeri, degli Enti Pubblici

SIRIO. Fondo Nazionale di Previdenza Complementare per i Lavoratori dei Ministeri, degli Enti Pubblici SIRIO Fondo Nazionale di Previdenza Complementare per i Lavoratori dei Ministeri, degli Enti Pubblici non Economici, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell ENAC e del CNEL. Iscritto all Albo

Dettagli

Circolare del 23 marzo 2001, n. 35

Circolare del 23 marzo 2001, n. 35 Circolare del 23 marzo 2001, n. 35 Istituzione piccolo prestito fino al massimo di 6 mensilità da estinguersi in tre anni. Rinnovo piccoli prestiti annuali, biennali e triennali 1 Circolare 23 marzo 2001,

Dettagli

CITTÀ DI VENARIA REALE PROVINCIA DI TORINO

CITTÀ DI VENARIA REALE PROVINCIA DI TORINO CITTÀ DI VENARIA REALE PROVINCIA DI TORINO SETTORE AMMINISTRAZIONE GENERALE SERVIZIO GESTIONE E SVILUPPO DELLE R.U. ESTERNALIZZAZIONE DELLE PRESTAZIONI RELATIVE ALL ELABORAZIONE DELLE PAGHE E DEI CONSEGUENTI

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 18 DEL 22 DICEMBRE 2009

NOTA OPERATIVA N. 18 DEL 22 DICEMBRE 2009 DIREZIONE CENTRALE ENTRATE Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica UFFICIO I Gestione del rapporto contributivo e contenzioso Roma, 22 dicembre 2009 Ai Alle Agli

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici.

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 13-02-2015 Messaggio n. 1144 Allegati n.2 OGGETTO: Circolare n. 17/2015

Dettagli

Per la compilazione del Mod.PR1 attenersi a quanto di seguito riportato:

Per la compilazione del Mod.PR1 attenersi a quanto di seguito riportato: Reggio Calabria 15/12/2009 Prot. n. 29763 AGLI ISTITUTI SCOLASTICI DELLA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Per il tramite dell Ufficio Scolastico Provinciale di Reggio Calabria csa.rc@istruzione.it OGGETTO:

Dettagli

SCADENZIARIO MAGGIO 2013

SCADENZIARIO MAGGIO 2013 SCADENZIARIO MAGGIO 2013 a cura di Eugenio Piscino e Claudia Giraudo Lo scadenziario è aggiornato al d.l. n. 35 del 8 aprile 2013. 02 MAGGIO (essendo il 01 maggio festivo il termine è fissato al 2 maggio

Dettagli

CIRCOLARE N 13 DEL 23 SET. 2013

CIRCOLARE N 13 DEL 23 SET. 2013 AREA RISORSE E SISTEMI Settore Personale e Sviluppo Organizzativo Unità Organizzativa Sitpendi e altri Compensi Unità Organizzativa Personale Tecnico ed Amministrativo e Dirigenti A tutto il Personale

Dettagli

DENUNCIA NOMINATIVA DEI LAVORATORI OCCUPATI

DENUNCIA NOMINATIVA DEI LAVORATORI OCCUPATI Regolamento Cassa Edile Macerata di cui all art 7 dello Statuto del 02.03.2012, approvato dal Comitato di Gestione n 346 del 5 novembre 2014. (In rosso le modifiche apportate) ARTICOLO 1 DENUNCIA NOMINATIVA

Dettagli

Cognome Nome. Comune di nascita Prov. Residente Prov. C.A.P. Tel. indirizzo e mail RICHIEDE

Cognome Nome. Comune di nascita Prov. Residente Prov. C.A.P. Tel. indirizzo e mail RICHIEDE RICHIESTA DI RISCATTO DELLA POSIZIONE INDIVIDUALE O DI LIQUIDAZIONE DELLA PRESTAZIONE PENSIONISTICA COMPLEMENTARE (a norma degli artt. 10 e 12 dello Statuto) L ISCRITTO (compilazione a cura dell iscritto)

Dettagli

Oggetto: Raccolta delle adesioni e modalità di versamento dei contributi Fondo Pensione Filcoop

Oggetto: Raccolta delle adesioni e modalità di versamento dei contributi Fondo Pensione Filcoop Roma, 10 aprile 2006 A tutte le Aziende Associate.. Circolare n. 1/2006 Oggetto: Raccolta delle adesioni e modalità di versamento dei contributi Fondo Pensione Filcoop Si informa che il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 34. Roma, 17/12/2003. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per il loro tramite:

CIRCOLARE N. 34. Roma, 17/12/2003. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per il loro tramite: Roma, 17/12/2003 Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica DIREZIONE GENERALE Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per il loro tramite: - agli Enti

Dettagli

SCADENZIARIO GIUGNO 2013

SCADENZIARIO GIUGNO 2013 P SCADENZIARIO GIUGNO 2013 a cura di Eugenio Piscino e Claudia Giraudo Lo scadenziario è aggiornato al d.l. n. 35 del 8 aprile 2013. 1 GIUGNO Denuncia mensile Trasmettere, entro il corrente mese, telematicamente

Dettagli

Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi. Roma, 30/04/2013

Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi. Roma, 30/04/2013 Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi Roma, 30/04/2013 Circolare n. 70 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA PRATICA DI PENSIONE

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA PRATICA DI PENSIONE DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA PRATICA DI PENSIONE Documentazione di rito: Domanda pagamento pensione diretta ordinaria (triplice copia) su modulistica INPDAP. Richiesta detrazioni fiscali e assegni familiari

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI INPS. L anno duemilasette, il giorno del mese di in Roma Via

CONVENZIONE QUADRO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI INPS. L anno duemilasette, il giorno del mese di in Roma Via CONVENZIONE QUADRO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI INPS L anno duemilasette, il giorno del mese di in Roma Via TRA L Istituto Nazionale della Previdenza Sociale,

Dettagli

DOMANDE DI PRESTAZIONI/SERVIZI DELLA GESTIONE EX INPDAP

DOMANDE DI PRESTAZIONI/SERVIZI DELLA GESTIONE EX INPDAP DOMANDE DI PRESTAZIONI/SERVIZI DELLA GESTIONE EX INPDAP Nuove modalità di presentazione delle istanze per il riscatto di periodi o servizi ai fini dell indennità di buonuscita e del TFR per il personale

Dettagli

OGGETTO: Contributi dovuti dalle aziende agricole per gli operai a tempo determinato e a tempo indeterminato per l anno 2007.

OGGETTO: Contributi dovuti dalle aziende agricole per gli operai a tempo determinato e a tempo indeterminato per l anno 2007. Presidio Unificato Previdenza Agricola Roma, 6 Marzo 2007 Circolare n. 52 Allegati 1 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Posizione Assicurativa Coordinamento Generale Legale.

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Posizione Assicurativa Coordinamento Generale Legale. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Posizione Assicurativa Coordinamento Generale Legale Roma, 01/04/2016 Circolare n. 58 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili

Dettagli

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Roma, 30 Marzo 2007 DIREZIONE GENERALE istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica DIRIGENTI GENERALI CENTRALI E COMPARTIMENTALI DIRIGENTI CENTRALI E PERIFERICI DIRETTORI

Dettagli

PERSEO FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELLE REGIONI E AUTONOMIE LOCALI E SANITÀ

PERSEO FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELLE REGIONI E AUTONOMIE LOCALI E SANITÀ PERSEO FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELLE REGIONI E AUTONOMIE LOCALI E SANITÀ Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 164 Sede Legale: Via Cesare Beccaria, 29 00196 ROMA

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 18/02/2013

Direzione Centrale Entrate. Roma, 18/02/2013 Direzione Centrale Entrate Roma, 18/02/2013 Circolare n. 28 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Provincia Regionale di Caltanissetta

Provincia Regionale di Caltanissetta Provincia Regionale di Caltanissetta REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEL FONDO PER IL SOSTEGNO ANNUALE ALLE ASSOCIAZIONI ANTIRACKET ED ANTIUSURA DI CUI ALL ART.13 DELLA LEGGE N.44/99 CON SEDE LEGALE ED OPERANTI

Dettagli

Nota operativa n. 21 e, p.c.

Nota operativa n. 21 e, p.c. Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Credito, Investimenti e Patrimonio Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Sistemi informativi,

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE GENERALE, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DIREZIONE SERVIZI INFORMATIVI E DELL INNOVAZIONE Prot. n. 50 - Ufficio V Data Roma 19 febbraio

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO Sezione seconda - Determinazione del contributo Determinazione del contributo DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO Per determinare il contributo dovuto per un determinato periodo d imposta l INPS deve fornire

Dettagli

f e r d i n a n d o b o c c i a

f e r d i n a n d o b o c c i a Circ. n. 10 del 22 gennaio 2013 A TUTTI I CLIENTI L O R O S E D I Oggetto: COMPENSAZIONE E CESSIONE DEI CREDITI NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Procedura di certificazione degli stessi 1.

Dettagli

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica DIREZIONE GENERALE Roma, 04 Ottobre 2007 istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Circolare n. 27 E p.c. A Tutti gli Enti ed alle Amministrazioni Pubbliche Agli Enti

Dettagli

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE la comunicazione richiede tutti i dati già presenti nelle certificazioni rilasciate ai dipendenti. In particolare i

Dettagli

gest descr gest capitolo Descrizione DESCRIZIONE CAPITOLO Uscite per gli organi dell'ente Oneri per il personale in attività di servizio

gest descr gest capitolo Descrizione DESCRIZIONE CAPITOLO Uscite per gli organi dell'ente Oneri per il personale in attività di servizio Uscite per gli organi dell'ente U01 Compensi, assegni fissi, indennità e rimborsi agli Organi del Oneri per il personale in attività di servizio U02 1 ENPAS 101 3 INADEL 101 4 ENPDEP 101 6 CPDEL 101 7

Dettagli

Comune di Palagianello Provincia di Taranto

Comune di Palagianello Provincia di Taranto Comune di Palagianello Provincia di Taranto REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (I.C.I.) RELATIVAMENTE ALLE AREE EDIFICABILI ai sensi dell articolo 13 della legge

Dettagli

VERSAMENTI ANNO 2007

VERSAMENTI ANNO 2007 VERSAMENTI ANNO 2007 La scadenza annuale dei versamenti all Ente è fissata al 31 gennaio, con riferimento ai dipendenti in forza alla data del 31 dicembre. La copertura per i dipendenti per usufruire delle

Dettagli

142691 3/10/2006. Palermo. Prot. N.. Allegati...

142691 3/10/2006. Palermo. Prot. N.. Allegati... REPUBBLICA ITALIANA NUMERO DI CODICE FISCALE 012000826 NUMERO DI PARTITA IVA 02711070827 REGIONE SICILIANA PRESIDENZA Dipartimento Regionale del Personale dei Servizi Generali di Quiescenza Previdenza

Dettagli

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Circolare numero 123 del 18-10-2012. e, per conoscenza,

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Circolare numero 123 del 18-10-2012. e, per conoscenza, Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Circolare numero 123 del 18-10-2012 Direzione Generale Roma, 18/10/2012 Circolare n. 123 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai

Dettagli

Roma, 14/03/2005. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati. Agli Enti di Patronato

Roma, 14/03/2005. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati. Agli Enti di Patronato istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Direzione Centrale Pensioni Ufficio I Normativa Tel. 0651017626 Fax. 0651017625 e-mail: dctrattpensuff1@inpdap.it Roma, 14/03/2005

Dettagli

Il modello DM10. Amministrazione del personale Lezione n. 24. Il modello DM10

Il modello DM10. Amministrazione del personale Lezione n. 24. Il modello DM10 Il modello DM10 Il modello DM10 Il modello DM10 deve essere utilizzato dal datore di lavoro per denunciare all'inps le retribuzioni mensili corrisposte ai lavoratori dipendenti, i contributi dovuti e l'eventuale

Dettagli

OGGETTO Erario ENTE INTERESSATO ADEMPIMENTI

OGGETTO Erario ENTE INTERESSATO ADEMPIMENTI 18.05.2015 1) Ritenute I.R.PE.F. alla fonte sugli emolumenti indicati di seguito: - cod. 1001: ritenute su retribuzioni, pensioni, trasferte, mensilità aggiuntive e relativo conguaglio; - cod. 1002: ritenute

Dettagli

Coordinamento Nazionale FLP Giustizia

Coordinamento Nazionale FLP Giustizia Coordinamento Nazionale FLP Giustizia Ministeri e Polizia Penitenziaria Reperibilità 3928836510-3206889937 Coordinamento Nazionale: c/o Ministero della Giustizia Via Arenula, 70 00186 ROMA tel. 06/64760274

Dettagli

FSE 2007-2013 Vademecum per la presentazione dei giustificativi di spesa

FSE 2007-2013 Vademecum per la presentazione dei giustificativi di spesa FSE 2007-2013 Vademecum per la presentazione dei giustificativi di spesa PREMESSA La programmazione FSE 2007-2013 prevede che le erogazioni a favore del beneficiario avvengano secondo il seguente schema:

Dettagli

ADEMPIMENTI DEGLI INTERMEDIARI NEI CONFRONTI DEI CONTRIBUENTI; IL REGIME SANZIONATORIO PER PROFESSIONISTI(E NON)ABILITATI ALLA TRASMISSIONE TELEMATICA

ADEMPIMENTI DEGLI INTERMEDIARI NEI CONFRONTI DEI CONTRIBUENTI; IL REGIME SANZIONATORIO PER PROFESSIONISTI(E NON)ABILITATI ALLA TRASMISSIONE TELEMATICA Seminario di formazione LE INDAGINI FINANZIARIE Milano, 1 luglio 2008 ADEMPIMENTI DEGLI INTERMEDIARI NEI CONFRONTI DEI CONTRIBUENTI; IL REGIME SANZIONATORIO PER PROFESSIONISTI(E NON)ABILITATI ALLA TRASMISSIONE

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello F24 IVA immatricolazione auto UE IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Approvazione delle modifiche al modello F24 IVA immatricolazione auto UE IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2009/120128 Approvazione delle modifiche al modello F24 IVA immatricolazione auto UE IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente

Dettagli

DIVIETO DI COMPENSAZIONE DEI CREDITI IN PRESENZA DI RUOLI SCADUTI

DIVIETO DI COMPENSAZIONE DEI CREDITI IN PRESENZA DI RUOLI SCADUTI CIRCOLARE INFORMATIVA N. 2 FEBBRAIO 2011 DIVIETO DI COMPENSAZIONE DEI CREDITI IN PRESENZA DI RUOLI SCADUTI A decorrere dal 1 Gennaio 2011 sono entrate in vig ore nuove limitazioni per le compensazioni

Dettagli

Lunedì 3 maggio. Venerdì 7 maggio

Lunedì 3 maggio. Venerdì 7 maggio MAGGIO 2010 TOSAP Scade il termine per il versamento della rata di aprile della tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche, dovuta per importi superiori ad euro 258,23 (lire 500.000) (art. 50,

Dettagli

Ufficio Legislativo. Direzione Centrale Entrate. Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici

Ufficio Legislativo. Direzione Centrale Entrate. Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Ufficio Legislativo Entrate Organizzazione Sistemi Informativi e Tecnologici Bilanci e Servizi fiscali Roma, 24 Marzo 2009 Circolare n. 44 Allegati 3 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle

Dettagli

CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO

CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO ENTE DI MUTUALITA ED ASSISTENZA 58100 GROSSETO VIA MONTEROSA N. 196 TEL..0564 454535 FAX 0564 454922 C.P. N.80 Prot. n 13186 Grosseto, 14 novembre 2003 A TUTTE LE

Dettagli

Regolamento per i versamenti contributivi aggiuntivi SOMMARIO ARTICOLO 1 OGGETTO... 3 ARTICOLO 2 VERSAMENTI CONTRIBUTIVI AGGIUNTIVI...

Regolamento per i versamenti contributivi aggiuntivi SOMMARIO ARTICOLO 1 OGGETTO... 3 ARTICOLO 2 VERSAMENTI CONTRIBUTIVI AGGIUNTIVI... SOMMARIO ARTICOLO 1 OGGETTO... 3 ARTICOLO 2 VERSAMENTI CONTRIBUTIVI AGGIUNTIVI... 3 PARTE PRIMA: CONTRIBUZIONE AGGIUNTIVA PER IL TRAMITE DEL DATORE DI LAVORO CON PRELIEVI DALLA RETRIBUZIONE... 3 ARTICOLO

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 11/03/2015

Direzione Centrale Entrate. Roma, 11/03/2015 Direzione Centrale Entrate Roma, 11/03/2015 Circolare n. 57 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga

Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga Circolare n. 12 del 17 luglio 2014 Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga INDICE 1 Premessa... 2 2 Disciplina prevista dal testo originario del DL 66/2014... 2 2.1 Utilizzo delle ritenute

Dettagli

Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale. Gestione contabile spese del personale

Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale. Gestione contabile spese del personale Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale Gestione contabile spese del personale 1. OBIETTIVO...4 2. REFERENTI DELLA PRODURA...4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE...4 4. DEFINIZIONI ED ACRONIMI...5

Dettagli

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI 21.1 Generalità Il quadro RZ deve essere compilato dai soggetti che hanno corrisposto

Dettagli

Roma, 13/12/2007. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. A tutte le Amministrazioni/Enti con personale iscritto all INPDAP

Roma, 13/12/2007. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. A tutte le Amministrazioni/Enti con personale iscritto all INPDAP istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Direzione Centrale Pensioni Ufficio I Normativa Tel. 0651017626 Fax. 0651017625 e-mail: dctrattpensuff1@inpdap.it Roma, 13/12/2007

Dettagli

Messaggio N. 008381 del 15/05/2012. INPS gestione ex INPDAP Direzione Centrale Previdenza

Messaggio N. 008381 del 15/05/2012. INPS gestione ex INPDAP Direzione Centrale Previdenza Messaggio N. 008381 del 15/05/2012 INPS gestione ex INPDAP Direzione Centrale Previdenza Ai Direttori Centrali Ai Direttori Regionali Ai Direttori Provinciali Ai Direttori delle Agenzie Oggetto: Chiarimenti

Dettagli

.1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA

.1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA .1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA.1.1.2 Aspetti Previdenziali Sulle competenze lorde del personale dipendente gravano ritenute previdenziali di varia natura e misura,

Dettagli

A Equitalia S.p.A. Alla Sogei S.p.A.

A Equitalia S.p.A. Alla Sogei S.p.A. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Settore Gestione Tributi Ufficio Gestione Dichiarazioni RISOLUZIONE N. 116/E Roma, 30 novembre 2011 Al Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento delle

Dettagli

Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale. Gestione contabile spese del personale

Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale. Gestione contabile spese del personale Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale Gestione contabile spese del personale PROCEDURA AMMINISTRATIVO-CONTABILE Vers. 0.0 Gestione contabile spese del personale Data 08/11/2010

Dettagli

TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE

TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE E il momento di scegliere A cura della Struttura di Comparto Scuola non statale DESTINARE IL TFR COS E IL TFR? Il trattamento di fine rapporto (anche conosciuto come liquidazione

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 41. Roma, 30/11/2011. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Ai Dirigenti Generali Centrali e Regionali

NOTA OPERATIVA N. 41. Roma, 30/11/2011. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Ai Dirigenti Generali Centrali e Regionali Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Previdenza Ufficio III TFS, TFR, ASV e Previdenza Complementare Roma, 30/11/2011 NOTA OPERATIVA N. 41

Dettagli

SPAZIO RISERVATO ALL ENTE NOME

SPAZIO RISERVATO ALL ENTE NOME ENTE DI PREVIDENZA SPAZIO RISERVATO ALL ENTE Comunicazione obbligatoria ai sensi del Decreto Legislativo 103/96 da inviare all Ente entro e non oltre il 15.9.2014 EPPI 03/2013 COGNOME NOME CODICE FISCALE

Dettagli

Le nuove scadenze per la presentazione del modello Unico 2001;

Le nuove scadenze per la presentazione del modello Unico 2001; ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 13/2001 Le nuove scadenze per la presentazione del modello Unico 2001; Copyright 2001 Acerbi

Dettagli

EDIZIONE GENNAIO 2013 ISTRUZIONI PER IL VERSAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE

EDIZIONE GENNAIO 2013 ISTRUZIONI PER IL VERSAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE EDIZIONE GENNAIO 2013 ISTRUZIONI PER IL VERSAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE INTRODUZIONE La gestione dei Fondi Pensione è oggetto di controlli da parte della COVIP che ha come obiettivo quello di garantire

Dettagli

Roma, 22 dicembre 2009. Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati Enti di Patronato

Roma, 22 dicembre 2009. Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati Enti di Patronato DIREZIONE CENTRALE ENTRATE Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica UFFICIO I Gestione del rapporto contributivo e contenzioso Roma, 22 dicembre 2009 Alle Agli e

Dettagli

Guida al Lavoro IL IL SOLE 24 ORE PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR

Guida al Lavoro IL IL SOLE 24 ORE PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Articoli IL Contributi e somme a carico del datore: l Inps illustra il regime previdenziale Antonino Cannioto Esperto in materia previdenziale Giuseppe Maccarone Consulente del lavoro in Roma 18 L Istituto

Dettagli

Tesseramento 2014 Pensionati Istruzioni organizzative

Tesseramento 2014 Pensionati Istruzioni organizzative Esecutivo nazionale VIA TEVERE, 46-00198 ROMA - TEL. 06/8415751 - FAX 06/8552275 Tesseramento 2014 Pensionati Istruzioni organizzative Facendo seguito alle precedenti comunicazioni diramate in relazione

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 20/03/2014

Direzione Centrale Entrate. Roma, 20/03/2014 Direzione Centrale Entrate Roma, 20/03/2014 Circolare n. 33 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Lavoratore di prima occupazione (*) successiva al 29 aprile 1993

Lavoratore di prima occupazione (*) successiva al 29 aprile 1993 CONFERIMENTO TFR ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE - VERSAMENTO ALL INPS DELLE QUOTE DI TFR RESIDUE PER LE AZIENDE CON ALMENO 50 DIPENDENTI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE 1 FEBBRAIO 2007 Sulla Gazzetta

Dettagli

Analizziamo quali possibilità di scelta, in concreto, hanno ciascuna delle citate tipologie di medici dipendenti.

Analizziamo quali possibilità di scelta, in concreto, hanno ciascuna delle citate tipologie di medici dipendenti. Fondo Pensione CAIMOP Via C.Pavese 360 00144 Roma Tel.065022185 Fax 065022190 www.caimop.it A seguito dell entrata in vigore del Dlgs. 5 dicembre 2005 n.252, dal 1 gennaio 2007 ciascun lavoratore dipendente

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/04/2015 Circolare n. 75 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Modello di Certificazione Unica ( CU )

Modello di Certificazione Unica ( CU ) Modello di Certificazione Unica ( CU ) Introduzione A partire dal 2015 per il periodo d'imposta 2014, i sostituti d'imposta dovranno trasmettere in via telematica all'agenzia delle Entrate, le certificazioni

Dettagli

Fondo Pensione Dipendenti Gruppo ENEL

Fondo Pensione Dipendenti Gruppo ENEL REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELLE ANTICIPAZIONI DI CUI ALL ART. 27 DELLO STATUTO DEL FOPEN 1. BENEFICIARI Come previsto dal D.Lgs 124/93 e successive modifiche hanno titolo a richiedere l anticipazione

Dettagli

Agg.905S Contabilità. Manuale Utente. Assist. Clienti. A cura di: VERS. 13.11.2012 (T.M.)

Agg.905S Contabilità. Manuale Utente. Assist. Clienti. A cura di: VERS. 13.11.2012 (T.M.) Agg.905S Contabilità Manuale Utente A cura di: VERS. 13.11.2012 (T.M.) Assist. Clienti Sommario PAG.2 Sommario Contenuto dell aggiornamento:... 1 Contesto. Dal sole 24 ore... 1 Processo:... 5 Operazioni

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Num. rep. A0301B/43/2015 Data: 21 aprile 2015 Direzione: A0301B

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Num. rep. A0301B/43/2015 Data: 21 aprile 2015 Direzione: A0301B REGIONE PIEMONTE BU20 21/05/2015 Consiglio Regionale DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Num. rep. A0301B/43/2015 Data: 21 aprile 2015 Direzione: A0301B Approvazione dei modelli della disciplina e della convezione

Dettagli

SCADENZE SETTEMBRE 2014

SCADENZE SETTEMBRE 2014 SCADENZE SETTEMBRE 2014 LUNEDì 1 SETTEMBRE REGISTRO - Scade il termine per la registrazione dei nuovi contratti di locazione di immobili con decorrenza 1 a- gosto 2014 e per il versamento dell imposta

Dettagli