Guida dell amministratore

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida dell amministratore"

Transcript

1 Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati.

2 Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite, ivi incluse, senza limitazione, tutte le garanzie implicite di commerciabilità, idoneità a soddisfare uno scopo particolare e non violazione dei diritti altrui. GFI Software non sarà ritenuta responsabile in nessun caso di qualsiasi perdita o danno, inclusi danni consequenziali o incidentali che possano derivare dalla fornitura, rendimento o utilizzo del presente documento. Le informazioni sono state ottenute da fonti pubblicamente disponibili. Nonostante siano stati compiuti sforzi ragionevoli al fine di garantire la precisione dei dati forniti, GFI non offre garanzie, promesse né tanto meno assicurazioni circa la completezza, la precisione, l aggiornamento o l adeguatezza delle informazioni contenute nel presente documento e non sarà ritenuta responsabile di errori di stampa. GFI si riserva il diritto di rivedere o aggiornare i suoi prodotti, software o documentazione senza preavviso. L utente deve assumersi la piena responsabilità per l utilizzo e l applicazione di qualsiasi prodotto o servizio GFI. Si vieta la riproduzione o la trasmissione, seppur parziale, della presente documentazione, sotto qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, senza previo permesso scritto espresso di GFI Software. Se si ritiene che vi siano errori effettivi nel presente documento, contattarci. Provvederemo a risolvere la cosa quanto prima. GFI e GFI FaxMaker sono marchi o marchi registrati di GFI Software o delle sue affiliate negli Stati Uniti e in altri Paesi. Tutti gli altri marchi commerciali qui contenuti sono di proprietà dei rispettivi proprietari. GFI FaxMaker è copyright di GFI Software Development Ltd GFI Software Development Ltd. Tutti i diritti riservati. Versione documento: Ultimo aggiornamento (mese/giorno/anno): 5/5/2015

3 Sommario 1 Introduzione Funzionamento della ricezione fax Invio di fax 13 2 Requisiti di sistema Requisiti software Requisiti hardware Software di backup Software antivirus Impostazioni del firewall 18 3 Configurazione server di posta Microsoft Exchange Lotus Notes/Domino Posta in hosting Altri ambienti di posta Utilizzo di GFI FaxMaker senza un server di posta 55 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta Procedura di installazione Eseguire la configurazione guidata di GFI FaxMaker Download della versione più recente di GFI FaxMaker Aggiornamento alla versione più recente pur mantenendo tutte le impostazioni Scelta del servizio directory utente Installazione di GFI FaxMaker su Windows 8.1, 8, 7 o Vista Configurazione web di Windows Server Verifica dell installazione 72 5 Utilizzo di GFI FaxMaker Modalità di invio di fax da parte degli utenti Modalità di visualizzazione dei fax ricevuti da parte degli utenti Monitoraggio operazioni di GFI FaxMaker Accesso all interfaccia web di GFI FaxMaker Rapporti 85 6 Impostazioni generali di configurazione Linee fax Utenti con licenza Amministratori fax Impostazioni server di posta Downloader POP Nomi di domini fax e SMS Archiviazione di fax Servizi fax OCR File di registro 124

4 6.11 Integrazione di HP Digital Sender Archiviazione fax Informazioni sulla licenza Configurazione - Invio di fax Opzioni di invio Conversione documento Report di trasmissione Opzioni intestazione/piè di pagina Frontespizi Note di copertina anteriori Blocco delle chiamate Opzioni di selezione Contatti con livello di accesso pubblico NetPrintQueue2FAX API GFI FaxMaker Fatturazione Periferiche multifunzione Configurazione - Ricezione di fax Opzioni di ricezione Routing di fax Stampanti Filtro fax indesiderati Manutenzione Modalità di backup delle impostazioni di GFI FaxMaker Informazioni sulla versione Patch prodotto SMS Modalità di invio SMS Ricezione SMS Requisiti SMS Configurazione impostazioni SMS Disinstallazione GFI FaxMaker Risoluzione dei problemi e supporto Fallimento Prova 2FaxGateway Problemi durante l accesso all interfaccia web Errore Chiamata non riuscita 46 durante l invio di fax Errore 1701 nella conversione del documento Errore 1706 nella conversione del documento Ricezione errori C-0001 o C Problemi con gli allegati di Microsoft Office Rapporto di mancata trasmissione durante l utilizzo dei servizi fax online Nessuna chiamata risposta da un numero di fax specifico Impossibile inviare SMS tramite dispositivo GSM Modalità debug 214

5 12.12 Altre risorse di risoluzione dei problemi Glossario Indice 222

6 Elenco figure Schermata 1: Specifica dell'ip e del nome del computer con GFI FaxMaker 24 Schermata 2: Specifica di FAX come spazio indirizzo 25 Schermata 3: Indicazione di faxmaker.com 26 Schermata 4: Scheda dello spazio indirizzo 27 Schermata 5: Creazione di un database fax Notes 29 Schermata 6: Impostazione della casetta postale POP per GFI FaxMaker 30 Schermata 7: Impostazione di un dominio esterno in Lotus Notes 31 Schermata 8: Opzioni dominio esterno 32 Schermata 9: Modifica delle visualizzazioni della cassetta postale 33 Schermata 10: Visualizzazione ($POP3) 34 Schermata 11: Creazione di un nuovo database 35 Schermata 12: Aggiunta di un utente 36 Schermata 13: Aprire il database di GFI FaxMaker 37 Schermata 14: Configurazione delle autorizzazioni 37 Schermata 15: Rimozione della visualizzazione POP3 predefinita 38 Schermata 16: Eliminazione delle righe dalla visualizzazione $POP 39 Schermata 17: Finestra di dialogo Limitazioni inoltro 40 Schermata 18: Aggiunta di un nuovo dominio 41 Schermata 19: Configurazione del tipo di dominio 42 Schermata 20: Configurazione delle impostazioni del routing 43 Schermata 21: aggiunta di connettori in uscita in FOPE 45 Schermata 22: Aggiunta di un sottodominio 51 Schermata 23: Creazione di un record host 51 Schermata 24: Creazione di un record MX 51 Schermata 25: Il record appena aggiunto 52 Schermata 26: Record MX 52 Schermata 27: Configurazione di 2Fax 53 Schermata 28: Selezione dei componenti da installare 59 Schermata 29: Impostazioni applicazione Web 60 Schermata 30: Nome dell'account per i servizi 60 Schermata 31: impostazione delle opzioni di invio 62 Schermata 32: Richiesta del nome del server di posta 63 Schermata 33: Selezione del tipo di dispositivo fax da utilizzare con GFI FaxMaker 64 Schermata 34: Scelta del servizio directory utente 65 Schermata 35: Specifica degli utenti 66 Schermata 36: Invio di un fax tramite il client di posta elettronica 74 Schermata 37: Invio di un fax tramite il client web di GFI FaxMaker 75

7 Schermata 38: Configurazione dei riferimenti del client web 77 Schermata 39: Modulo messaggio fax di GFI FaxMaker 78 Schermata 40: Fax ricevuti nella cartella della posta in arrivo 80 Schermata 41: Il monitor di GFI FaxMaker 81 Schermata 42: Rubrica client Web 84 Schermata 43: Un rapporto grafico di utilizzo fax di esempio 86 Schermata 44: Finestra di dialogo Proprietà linee/dispositivi 93 Schermata 45: Aggiunta di un canale ISDN 94 Schermata 46: Scheda delle opzioni di linea 96 Schermata 47: Opzioni avanzate linee/dispositivi 97 Schermata 48: La scheda degli utenti 98 Schermata 49: Scheda test linea 99 Schermata 50: Finestra di dialogo Proprietà modem personalizzate 101 Schermata 51: Elenco di utenti e gruppi di GFI FaxMaker 102 Schermata 52: Importazione utenti da GFI Directory 104 Schermata 53: Elenco di amministratori fax 105 Schermata 54: Installazione del gateway 2Fax 106 Schermata 55: Connettore POP3 107 Schermata 56: Personalizzazione di nomi di domini fax e SMS 110 Schermata 57: Archiviazione in un pacchetto di archiviazione di posta elettronica 111 Schermata 58: Proprietà di archiviazione 113 Schermata 59: Configurazione database 114 Schermata 60: Configurazione delle impostazioni connessione di GFI Archiver 116 Schermata 61: Visualizzatore archivio di GFI FaxMaker 117 Schermata 62: Visualizzazione dettagli fax in Visualizzatore archivio di GFI FaxMaker 118 Schermata 63: Filtraggio fax in Visualizzatore archivio 118 Schermata 64: Nuovo account servizio fax in linea GFI 121 Schermata 65: Nuovo Account etherfax 122 Schermata 66: Proprietà OCR 123 Schermata 67: Impostazioni di registrazione 124 Schermata 68: Configurazione di HP Digital Sender 127 Schermata 69: Visualizzazione delle informazioni sulla licenza correnti 128 Schermata 70: Opzioni di invio 130 Schermata 71: Opzioni di conversione dei documenti 131 Schermata 72: Un esempio di report di trasmissione fax 133 Schermata 73: Opzioni report di trasmissione fax 134 Schermata 74: Opzioni del report di trasmissione SMS 135 Schermata 75: Opzioni Intestazione/Piè di pagina per i fax in uscita 138 Schermata 76: Opzioni Contrassegno per fax in entrata 139

8 Schermata 77: Opzioni frontespizio 140 Schermata 78: Creazione di un nuovo frontespizio 141 Schermata 79: Utenti frontespizio 142 Schermata 80: Scheda Opzioni frontespizio 143 Schermata 81: Opzioni delle note di copertina anteriore 146 Schermata 82: Creazione di una nuova nota di copertina anteriore 147 Schermata 83: Utenti nota di copertina anteriore 148 Schermata 84: Regole di blocco delle chiamate 149 Schermata 85: Voce blocco nuova chiamata 149 Schermata 86: Opzioni di chiamata 150 Schermata 87: Nodo Contatti con livello di accesso pubblico 152 Schermata 88: Documento pronto per essere stampato su NetPrintQueue2FAX 155 Schermata 89: Configurazione di NetPrintQueue2FAX 156 Schermata 90: Abilitazione dell API di testo 160 Schermata 91: Abilitazione di XMLAPI 161 Schermata 92: Applicazione delle opzioni di fatturazione 162 Schermata 93: Impostazioni Connettore GFI FaxMaker 164 Schermata 94: Impostazioni connettore SMTP GFI FaxMaker Nuance ecopy ShareScan 165 Schermata 95: dettagli Connettore fax Nuance ecopy ShareScan 167 Schermata 96: Opzioni di ricezione 169 Schermata 97: Creazione di una nuova route DID 171 Schermata 98: Creazione di una nuova route MSN 172 Schermata 99: Proprietà routing OCR 173 Schermata 100: Nuovo termine di ricerca, creazione di un nuovo termine di ricerca OCR 174 Schermata 101: Creazione di una nuova route di linea 175 Schermata 102: Creazione di una nuova route CSID 175 Schermata 103: Utenti a cui instradare i fax in ingresso 177 Schermata 104: Stampa automatica fax 178 Schermata 105: Backup automatico fax 179 Schermata 106: Router fax predefiniti 180 Schermata 107: Configurazione del percorso di condivisione di rete 181 Schermata 108: Proprietà di routing: utenti che ricevono tutti i fax in ingresso 182 Schermata 109: Configurazione stampanti 184 Schermata 110: Opzioni del filtro fax indesiderati 185 Schermata 111: GFI FaxMaker informazioni sulla versione 188 Schermata 112: Invio di SMS da un client di posta 190 Schermata 113: Composizione di un SMS nel client SMS basato sul web 191 Schermata 114: Invio di SMS da un client di GFI FaxMaker 192 Schermata 115: SMS ricevuto visualizzato nel client di posta 193

9 Schermata 116: Configurazione del server SMS di GFI 195 Schermata 117: Configurazione di un server SMS MultiTech isms 197 Schermata 118: Configurazione di un provider di servizi SMS 198 Schermata 119: Configurazione del servizio Clickatell 199 Schermata 120: Configurazione del servizio Message Media 201 Schermata 121: Opzioni SMS 202 Schermata 122: Configurazione degli utenti SMS 203 Schermata 123: Proprietà di routing SMS 204

10 Elenco tabelle Tabella 1: Componenti obbligatori per l installazione 16 Tabella 2: Requisiti hardware per l installazione 17 Tabella 3: Componenti per la trasmissione fax 17 Tabella 4: Porte di comunicazione utilizzate da GFI FaxMaker 18 Tabella 5: Opzioni per la creazione del database 29 Tabella 6: Opzioni Add person di Lotus Domino 36 Tabella 7: Componenti di installazione 59 Tabella 8: Opzioni di invio 62 Tabella 9: Opzioni server di posta 63 Tabella 10: Tipo di periferica fax 64 Tabella 11: Aggiunta di utenti GFI FaxMaker 66 Tabella 12: Formato messaggio di prova 72 Tabella 13: Funzionalità di monitoraggio in tempo reale 81 Tabella 14: Aggiunta opzioni linea fax 94 Tabella 15: Opzioni dispositivo linea fax 94 Tabella 16: Linea fax - Opzioni linea 96 Tabella 17: Opzioni avanzate linea fax 97 Tabella 18: Utenti linea fax 98 Tabella 19: Gestione modem fax 100 Tabella 20: Opzioni avanzate modem fax 101 Tabella 21: Gestione di utenti e gruppi con licenza 102 Tabella 22: Gestione amministratori fax 105 Tabella 23: Opzioni connettore SMTP 106 Tabella 24: Opzioni downloader POP3 108 Tabella 25: Opzioni di archiviazione nella cassetta postale 112 Tabella 26: Opzioni di archiviazione nel database 114 Tabella 27: Abilitazione OCR 123 Tabella 28: OCR in entrata 123 Tabella 29: OCR in uscita 124 Tabella 30: GFI FaxMaker file di registro 125 Tabella 31: Archiviazione fax 128 Tabella 32: Opzioni di invio 130 Tabella 33: Opzioni di conversione dei documenti 132 Tabella 34: Opzioni report di trasmissione 134 Tabella 35: Opzioni report di trasmissione 135 Tabella 36: Modelli report fax 136 Tabella 37: Campi report fax 136

11 Tabella 38: Opzioni Intestazione e piè di pagina 138 Tabella 39: Opzioni contrassegno 139 Tabella 40: Frontespizi 141 Tabella 41: Campi unione frontespizio - dettagli mittente 144 Tabella 42: Campi unione frontespizio - dettagli destinatario 144 Tabella 43: Campi unione frontespizio 144 Tabella 44: Opzioni generali delle note di copertina anteriori 146 Tabella 45: Opzioni di selezione 150 Tabella 46: Opzioni di configurazione di NetPrintQueue2FAX 156 Tabella 47: Opzioni API di testo 160 Tabella 48: configurazione connettore GFI FaxMaker 165 Tabella 49: configurazione connettore GFI FaxMaker 166 Tabella 50: configurazione connettore GFI FaxMaker 166 Tabella 51: configurazione connettore GFI FaxMaker 166 Tabella 52: dettagli connettore fax Nuance ecopy ShareScan 168 Tabella 53: Opzioni di ricezione generali 170 Tabella 54: Metodi di routing fax 170 Tabella 55: Opzioni di routing DTMF/DID 171 Tabella 56: Opzioni di routing OCR 174 Tabella 57: Opzioni utente regole di routing 177 Tabella 58: Routing fax in una cartella pubblica 183 Tabella 59: Proprietà stampante 184 Tabella 60: Opzioni del filtro fax indesiderati 185 Tabella 61: Proprietà servizio SMS 195 Tabella 62: Proprietà servizio SMS 197 Tabella 63: Proprietà servizio SMS 198 Tabella 64: Proprietà servizio SMS Clickatell 200 Tabella 65: Proprietà servizio SMS Clickatell 201 Tabella 66: Opzioni SMS 202 Tabella 67: Schede proprietà di routing SMS 204 Tabella 68: File di registro di SMS 205

12 1 Introduzione GFI FaxMaker è un server fax che consente agli utenti della rete di inviare e ricevere fax ed SMS direttamente dal loro computer. GFI FaxMaker centralizzazione dell infrastruttura fax senza dover mantenere più fax distribuito nell ufficio ed elimina la necessità di stampare un fax prima di inviare o quando si riceve un fax. GFI FaxMaker per Exchange/SMTP si integra con vari server di posta come Microsoft Exchange Server, Lotus Notes e altri server di posta SMTP/POP3. Per quanto sia stato compiuto ogni sforzo per assicurare la correttezza di tutte le funzionalità e dei riferimenti ai software di terze parti, potrebbero verificarsi discrepanze in seguito agli aggiornamenti, a discrezione dei fornitori di terze parti precedentemente citati. Segnalare qualsiasi variazione a Convenzioni utilizzate nel presente manuale Convenzione Descrizione > Istruzioni di navigazione dettagliate per accedere a una funzione specifica. Testo in grassetto Testo in corsivo Codice Elementi da selezionare quali nodi, opzioni di menu o pulsanti dei comandi. Parametri e valori da sostituire con valori applicabili, quali percorsi personalizzati e nomi file. Indica i valori di testo da immettere, come comandi e indirizzi. 1.1 Funzionamento della ricezione fax Passaggio 1: Ricezione chiamata fax Il mittente trasmette il fax. Questo è ricevuto da GFI FaxMaker da una linea fax o da un servizio di fax in hosting. Passaggio 2: GFI FaxMaker elabora il fax e il contenuto GFI FaxMaker elabora il fax ricevuto. Tra le altre funzionalità disponibili: (Facoltativo) Blocco dei fax indesiderati. (Facoltativo) Riconoscimento ottico del testo (OCR) nel fax. GFI FaxMaker 1 Introduzione 12

13 Individuazione dei destinatari in base alle impostazioni di routing dei fax. Inoltro dei fax tramite agli utenti desiderati. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Configurazione - Ricezione di fax (pagina 169). Passaggio 3: I destinatari ricevono il fax I destinatari del fax ricevono il fax nella loro cassetta postale. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Modalità di visualizzazione dei fax ricevuti da parte degli utenti (pagina 80). 1.2 Invio di fax Passaggio 1: Modalità utilizzate per l invio di fax Il contenuto del fax viene inviato a GFI FaxMaker utilizzando uno dei vari metodi supportati: Applicazione client GFI FaxMaker NetPrintQueue2Fax API per SMS, XML o servizi Web Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Modalità di invio di fax da parte degli utenti (pagina 73). Passaggio 2: GFI FaxMaker elabora il contenuto del fax GFI FaxMaker elabora il contenuto ricevuto e lo prepara per la trasmissione. Tra le altre funzionalità disponibili in GFI FaxMaker: Risoluzione e formattazione del numero da comporre Conversione del contenuto nel formato fax Aggiunta di eventuali copertine Aggiunta di eventuali intestazioni e piè di pagina Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Configurazione - Invio di fax (pagina 129). GFI FaxMaker 1 Introduzione 13

14 Passaggio 3: Trasmissione dei fax GFI FaxMaker trasmette il fax: a una periferica fax installata, che a sua volta lo trasmette sulla linea telefonica oppure tramite un servizio di fax in hosting. GFI FaxMaker 1 Introduzione 14

15 2 Requisiti di sistema Prima di installare GFI FaxMaker, assicurarsi che il sistema soddisfi o superi i requisiti sottostanti. Se i requisiti non sono soddisfatti, si potrebbero riscontrare problemi durante l installazione o di funzionalità interna. NOTA I requisiti sottostanti sono esclusivamente per il software GFI FaxMaker. Il software o l hardware di terze parti (ad esempio schede fax e relativi driver) potrebbero avere requisiti superiori o diversi. Assicurarsi che il sistema soddisfi o superi i requisiti sia di GFI FaxMaker che di software/hardware di terze parti. 2.1 Requisiti software Requisiti hardware Software di backup Software antivirus Impostazioni del firewall Requisiti software Sistemi operativi supportati Installare GFI FaxMaker su una qualsiasi delle versioni a 32 o 64 bit dei sistemi operativi elencati di seguito. Sistema operativo (32 o 64 bit) Windows Server 2012 R2 Windows Server 2012 Windows Server 2008 R2 Windows Server 2008 Windows Server 2003 Windows SBS 2011 Windows SBS 2008 Edizioni supportate e note Edizioni supportate: Standard, Datacenter, Essentials e Foundation Edizioni supportate: Standard, Datacenter, Essentials e Foundation Edizioni supportate: Standard e Enterprise Edizioni supportate: Standard e Enterprise Edizioni supportate: Standard e Enterprise Altre note: La configurazione dell interfaccia web deve essere effettuata manualmente in questo sistema operativo. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Configurazione web di Windows Server 2003 (pagina 70). I driver Brooktrout più recenti non supportano Windows Server Di conseguenza, GFI FaxMaker 2015 non supporta questa configurazione. Edizioni supportate: Standard e Premium Edizione supportata: Standard GFI FaxMaker 2 Requisiti di sistema 15

16 Sistema operativo (32 o 64 bit) Windows SBS 2003 Windows 8 e 8.1 Windows 7 Windows Vista Edizioni supportate e note La configurazione dell interfaccia web deve essere effettuata manualmente in questo sistema operativo. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Configurazione web di Windows Server 2003 (pagina 70). I driver Brooktrout più recenti non supportano Windows Server Di conseguenza, GFI FaxMaker 2015 non supporta questa configurazione. Edizioni supportate: Pro e Enterprise Edizioni supportate: Ultimate, Enterprise e Professional Edizioni supportate: Ultimate, Enterprise e Business Server di posta elettronica supportati GFI FaxMaker può essere installato anche in un ambiente con uno qualsiasi dei server di posta seguenti. Tipo di server di posta Microsoft Exchange Server Ambienti cluster Microsoft Exchange Lotus Notes/Domino Server di posta in hosting Altri server SMTP/POP3 Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Configurazione server di posta (pagina 19). NOTA Il server GFI FaxMaker richiede un indirizzo IP pubblico quando si utilizza un servizio di posta in hosting, come Microsoft Office 365 o Google Apps for Business. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Posta in hosting (pagina 43). Altri componenti obbligatori Tabella 1: Componenti obbligatori per l installazione Componente Ambiente Microsoft.NET Framework 4 o versioni superiori Servizio SMTP di IIS Servizio IIS WWW Obbligatorio a partire da GFI FaxMaker versione 2013, Service Release 3. Necessario ad eccezione dei casi in cui si installa GFI FaxMakersul server di Microsoft Exchange. NOTE: Assicurarsi che Servizio SMTP sia in esecuzione nell applet Servizi. Il servizio non è disponibile su Microsoft Windows 8.1, 8, 7 o Vista. In questo caso, le di fax/sms non possono essere inoltrate a GFI FaxMaker tramite questo servizio. Utilizzare invece un metodo alternativo di invio fax. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Installazione di GFI FaxMaker su Windows 8.1, 8, 7 o Vista (pagina 69). Necessario per accedere all interfaccia web di GFI FaxMaker. Se non viene trovato, viene installato automaticamente da GFI FaxMaker durante l installazione, ad eccezione di Windows Server Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Configurazione web di Windows Server 2003 (pagina 70). GFI FaxMaker 2 Requisiti di sistema 16

17 Componente Ruolo Trasporto Hub Internet Explorer Ambiente Necessario per Microsoft Exchange Server 2007/2010/2013. Obbligatorio per i frontespizi HTML. 2.2 Requisiti hardware Installare GFI FaxMaker in un server con i requisiti minimi seguenti. Tabella 2: Requisiti hardware per l installazione Componente Requisito minimo Processore Memoria Archiviazione fisica Processore a 32 bit da 2 GHz, Intel Pentium o compatibile. 1 GB di RAM (dedicata a GFI FaxMaker) 500 MB sono necessari solo per l installazione di GFI FaxMaker. Nota: salvataggio temporaneo fax, archiviazione e backup richiedono spazio aggiuntivo in base alla quantità e alle dimensioni dei fax elaborati Trasmissione fax GFI FaxMaker richiede almeno un dispositivo che consente l invio e la ricezione di fax. Tabella 3: Componenti per la trasmissione fax Componente Descrizione Periferica fax Fax over IP Servizio fax in linea Un modem fax professionale di classe 2, 2.0 o 2.1 che utilizza i driver per modem fax Microsoft o GFI, quali: Scheda fax Brooktrout TR 1034 o Trufax, una scheda fax Dialogic Diva Pro/Server o una scheda fax attiva AVM. Per l'elenco completo dei dispositivi supportati, fare riferimento a: (in inglese). NOTA: Per ulteriori informazioni sull'installazione delle periferiche fax, fare riferimento ahttp://go.gfi.com/?pageid=fm2015help&lang=it#cshid=fdimanual NOTA: I requisiti minimi per determinate periferiche fax potrebbero essere superiori a quelli di GFI FaxMaker. Utilizzare un implementazione supportata di Fax over IP (FoIP) per la trasmissione di fax sulla rete IP, ad esempio verso un VoIP PBX, Media Gateway o un provider trunk SIP. Le implementazioni FoIP supportate includono TE-SYSTEMS XCAPI e Dialogic Brooktrout SR140. Per ulteriori informazioni sull'installazione delle periferiche fax, fare riferimento ahttp://go.gfi.com/?pageid=fm2015help&lang=it#cshid=foip Un account con un provider di fax in linea supportato. Per maggiori informazioni, consultare: Per utilizzare questo servizio, i computer con GFI FaxMaker devono potersi connettere al provider di fax tramite Internet. 2.3 Software di backup Il software di backup può causare il malfunzionamento di GFI FaxMaker qualora a GFI FaxMaker venisse negato l accesso ad alcuni file. Eseguire il backup dei file di installazione di GFI FaxMaker solo quando i servizi GFI FaxMaker non sono in esecuzione. Dall applet Servizi, arrestare i servizi seguenti: GFI FaxMaker Server fax GFI FaxMakerAgente di trasferimento messaggi GFI FaxMaker 2 Requisiti di sistema 17

18 GFI FaxMaker Attendant Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Modalità di backup delle impostazioni di GFI FaxMaker (pagina 186). 2.4 Software antivirus Il software antivirus causa il malfunzionamento di GFI FaxMaker qualora a GFI FaxMaker venisse negato l accesso ad alcuni file. Aggiungere un esclusione antivirus che impedisca al motore antivirus di scansionare la cartella di installazione di GFI FaxMaker e le altre cartelle utilizzate dal prodotto, quali quelle di Text API e XML API. 2.5 Impostazioni del firewall Configurare il firewall per consentire le connessioni del server di GFI FaxMaker sulle porte seguenti: Tabella 4: Porte di comunicazione utilizzate da GFI FaxMaker Porta Protocollo Descrizione 25 TCP SMTP di IIS: utilizzata da GFI FaxMaker per comunicare con il server di posta. 80 TCP La porta predefinita utilizzata per l accesso all interfaccia web di GFI FaxMaker mediante browser web. Questa può essere personalizzata in IIS, ad esempio utilizzando una connessione HTTP sicura che per impostazione predefinita si basa sulla porta TCP/UDP Server Message Block (SMB) per la condivisione file Microsoft : utilizzato dagli strumenti di gestione remota di GFI FaxMaker per la connessione alla condivisione di GFI FaxMaker. 445 TCP/UDP Traffico SMB con hosting diretto senza un sistema di input/output di base della rete (NetBIOS): utilizzato dagli strumenti di gestione remota di GFI FaxMaker per la connessione alla condivisione di GFI FaxMaker TCP Utilizzato dal client di GFI FaxMaker e da API servizio Web. Questa porta può essere aperta automaticamente mentre si esegue la configurazione guidata di GFI FaxMaker. Per maggiori informazioni, consultare: GFI FaxMaker 2 Requisiti di sistema 18

19 3 Configurazione server di posta Quando gli utenti inviano fax o SMS inviando un a il server di posta deve inoltrare il messaggio di posta a GFI FaxMaker per abilitare la trasmissione fax. Per abilitare questa funzionalità, configurare i connettori di routing sul server di posta affinché instradino a GFI FaxMaker tutti i messaggi indirizzati a e NOTA Quando si installa GFI FaxMaker su Microsoft Windows 8.1, 8, 7 o Vista, i fax non possono essere inoltrati a GFI FaxMaker utilizzando i connettori. In questo caso, utilizzare invece una cassetta postale POP3. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Installazione di GFI FaxMaker su Windows 8.1, 8, 7 o Vista (pagina 69). Scegliere il tipo di servizio di posta elettronica: 3.1 Microsoft Exchange Lotus Notes/Domino Posta in hosting Altri ambienti di posta Utilizzo di GFI FaxMaker senza un server di posta Microsoft Exchange In un ambiente Microsoft Exchange, GFI FaxMaker può essere installato direttamente su Microsoft Exchange server o su un computer separato. Per i cluster Microsoft Exchange, fare riferimento a Cluster di Microsoft Exchange Installazione diretta su Microsoft Exchange server GFI FaxMaker può essere installato direttamente in un ambiente Microsoft Exchange Server 2000/2003/2007/2010/2013. NOTA Durante l installazione su Microsoft Exchange 2007/2010/2013 Server, è richiesto il ruolo Trasporto Hub. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Requisiti di sistema (pagina 15). GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 19

20 Figura 1: GFI FaxMaker installato su Exchange 2000/2003/2007/2010/2013 Server Durante l installazione, GFI FaxMaker configura automaticamente Microsoft Exchange per l elaborazione di fax e SMS. Dopo l'installazione non saranno necessarie ulteriori operazioni di configurazione. Processo Lato client Invio di fax/sms Fax/SMS ricevuti Descrizione Gli utenti inviano fax/sms per posta elettronica utilizzando Microsoft Outlook oppure tramite l applicazione client GFI FaxMaker. Il server di posta è automaticamente configurato per instradare tutti i messaggi indirizzati a faxmaker.com, smsmaker.com, Fax: e SMS: a GFI FaxMaker. Dopo aver individuato gli utenti a cui inoltrare i fax/sms in entrata, GFI FaxMaker invia il report di trasmissione tramite Microsoft Exchange Installazione in un computer separato diverso da quello dove è presente Microsoft Exchange Quando GFI FaxMaker non è installato direttamente su Microsoft Exchange server, configurare i connettori sul server di posta che inoltra fax e SMS a GFI FaxMaker Funzionamento Figura 2: GFI FaxMaker installato in un server dedicato Processo Lato client Invio di fax/sms Descrizione Gli utenti inviano fax/sms per posta elettronica utilizzando Microsoft Outlook oppure tramite l applicazione client GFI FaxMaker. I connettori SMTP nel server Microsoft Exchange inoltrano tutti i messaggi indirizzati a Fax:. e SMS: a GFI FaxMaker. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 20

21 Processo Fax/SMS ricevuti Descrizione Dopo aver individuato gli utenti a cui inoltrare i fax/sms in arrivo, GFI FaxMaker invia il report di trasmissione tramite SMTP al server Microsoft Exchange. Creazione dei connettori Creare connettori SMTP nel server Microsoft Exchange per inoltrare tutti i messaggi indirizzati a faxmaker.com, smsmaker.com, fax: e sms: a GFI FaxMaker. NOTE 1. Per utilizzare questa configurazione, installare il servizio SMTP di IIS nel server GFI FaxMaker. 2. I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Nomi di domini fax e SMS (pagina 109). 1. Eseguire il programma di installazione di GFI FaxMaker su Microsoft Exchange server (a partire dal ruolo di Trasporto Hub di Microsoft Exchange Al momento di scegliere i componenti da installare, disabilitare GFI FaxMaker Fax Server e selezionare il connettore SMTP di Exchange 2000/2003/2007/2010/ Nella schermata successiva, specificare l indirizzo IP o il nome del server GFI FaxMaker. 4. Procedere con l installazione. La configurazione crea i connettori richiesti su Microsoft Exchange. Per maggiori informazioni sui connettori, consultare: Microsoft Exchange 2007/2010/2013: Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Connettore di Microsoft Exchange 2007/2010/2013 (pagina 21). Microsoft Exchange 2000/2003: Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Connettore di Microsoft Exchange 2000/2003 (pagina 23) Connettore di Microsoft Exchange 2007/2010/2013 Quando si utilizza GFI FaxMaker in un ambiente Microsoft Exchange 2007/2010/2013, configurare i connettori SMTP per inoltrare tutti i messaggi indirizzati a faxmaker.com, smsmaker.com, fax: e sms: a GFI FaxMaker. NOTA I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Nomi di domini fax e SMS (pagina 109). Creazione automatica dei connettori GFI FaxMaker installato su Server di trasporto hub di Microsoft Exchange Durante l installazione, GFI FaxMaker configura in automatico Microsoft Exchange per consentire l elaborazione di fax e SMS. Il programma di installazione crea un Connettore esterno e un Connettore di ricezione denominati GFIFaxMaker. Dopo l'installazione non saranno necessarie ulteriori operazioni di configurazione. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 21

22 GFI FaxMaker installato in un computer separato Per configurare i connettori durante l'installazione di GFI FaxMaker su un computer diverso da Microsoft Exchange 2007/2010/2013 Server con ruolo Trasporto Hub: 1. Eseguire il programma di installazione di GFI FaxMaker sul server di Trasporto Hub di Microsoft Exchange. 2. Al momento di scegliere i componenti da installare, disabilitare GFI FaxMaker Fax Server e selezionare il connettore SMTP di Exchange 2000/2003/2007/2010/ Nella schermata successiva, specificare l indirizzo IP o il nome del server GFI FaxMaker. 4. Procedere con l installazione. Il programma di installazione crea un Connettore di invio e un Connettore di ricezione denominato GFIFaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Procedura di installazione (pagina 58). Creazione manuale dei connettori GFI FaxMaker installato su Server di trasporto hub di Microsoft Exchange Per creare i connettori manualmente quando GFI FaxMaker è installato su server di trasporto hub di Microsoft Exchange, utilizzare i seguenti comandi della Microsoft Exchange Management Shell. Questa procedura non è solitamente richiesta dato che GFI FaxMaker configura in automatico i connettori durante l installazione. 1. Creare un Connettore di ricezione: new-receiveconnector -name "GFIFaxMaker" -Bindings " :25" -RemoteIPRanges " " -AuthMechanism "ExternalAuthoritative" -PermissionGroups "ExchangeServers" -fqdn "faxmaker.com" 2. Creare e impostare un Connettore esterno: New-ForeignConnector -Name GFIFaxmaker -AddressSpaces "SMTP:faxmaker.com", "SMTP:smsmaker.com", "FAX:*", "SMS:*" Set-ForeignConnector -Identity GFIFaxmaker -DropDirectory "C:\Program Files (x86) \GFI\FAXmaker\Sinkdrop" Cambiare C:\Programmi (x86)\gfi\faxmaker con il percorso della cartella di installazione di GFI FaxMaker. NOTA Non creare un Connettore di invio quando GFI FaxMaker è installato su Server di trasporto hub. GFI FaxMaker installato in un computer separato Per creare i connettori manualmente quando GFI FaxMaker è installato separatamente dal server di trasporto hub di Microsoft Exchange: 1. Da Microsoft Exchange Management Shell, creare un Connettore di ricezione: new-receiveconnector -name "GFIFaxMaker" -Bindings " :25" -RemoteIPRanges " " -AuthMechanism "ExternalAuthoritative" -PermissionGroups "ExchangeServers" -fqdn "faxmaker.com" Sostituire con l indirizzo IP del computer di GFI FaxMaker. 2. Creazione di un Connettore di invio: GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 22

23 new-sendconnector -name "GFIFaxmaker" -AddressSpaces SMTP:faxmaker.com, SMTP:smsmaker.com, FAX:*, SMS:* -DNSRoutingEnabled:$false -SmartHosts " " Sostituire con l indirizzo IP o il nome del computer di GFI FaxMaker. NOTE 1. I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Se si utilizzano domini personalizzati, digitare quelli. 2. Non creare un Connettore esterno quando GFI FaxMaker è installato separatamente da Server di trasporto hub Connettore di Microsoft Exchange 2000/2003 Il connettore SMTP è un connettore SMTP standard di Microsoft Exchange, configurato per inoltrare a GFI FaxMakertutti i messaggi indirizzati a faxmaker.com, smsmaker.com, fax: e sms:. NOTA I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Nomi di domini fax e SMS (pagina 109). Accedere al connettore da: 1. Avviare Gestione di sistema Exchange ed espandere il nodo Connettori. 2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Connettore SMTP FaxMaker e selezionare Proprietà. Creazione automatica del connettore GFI FaxMaker installato nel server Microsoft Exchange Durante l installazione, GFI FaxMaker configura in automatico un connettore Microsoft Exchange per consentire l elaborazione di fax e SMS. Dopo l'installazione non saranno necessarie ulteriori operazioni di configurazione. GFI FaxMaker installato in un computer separato Per configurare il connettore quando si installa GFI FaxMaker in un computer separato diverso da Microsoft Exchange 2000/2003 server: 1. Eseguire il programma di installazione di GFI FaxMaker sul server di Trasporto Hub di Microsoft Exchange. 2. Al momento di scegliere i componenti da installare, disabilitare GFI FaxMaker Fax Server e selezionare il connettore SMTP di Exchange 2000/2003/2007/2010/ Nella schermata successiva, specificare il fully qualified domain name del server di GFI FaxMaker. È anche possibile specificare l indirizzo IP del server di GFI FaxMaker ma questo può essere soggetto a cambiamento. 4. Procedere con l installazione. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Procedura di installazione (pagina 58). Creazione manuale del connettore 1. Dal server Microsoft Exchange avviare Gestione di sistema di Exchange e fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Connettori. 2. Selezionare Nuovo > Connettore SMTP. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 23

24 Schermata 1: Specifica dell'ip e del nome del computer con GFI FaxMaker 3. Dalla scheda Generale, configurare le seguenti impostazioni: Immettere il nome del Connettore SMTP GFI FaxMaker Selezionare l'opzione Inoltra posta tramite il connettore al seguente Smart Host Digitare il nome o l'indirizzo IP del server GFI FaxMaker racchiuso tra parentesi quadre, ad esempio [ ] Fare clic su Aggiungi da Teste di ponte locali e selezionare il server SMTP virtuale predefinito. 4. Dalla scheda Spazio indirizzo, fare clic su Aggiungi. 5. Selezionare Altro e scegliere OK. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 24

25 Schermata 2: Specifica di FAX come spazio indirizzo 6. Nella finestra di dialogo Proprietà spazio indirizzo di altri programmi, digitare FAX nella casella di testo Tipo e * nella casella di testo Indirizzo. Fare clic su OK. NOTA In tal modo, tutti i messaggi di posta indirizzati a FAX: verranno inoltrati al server GFI FaxMaker. È possibile ripetere i passaggi 4, 5 e 6, specificando SMS nella casella di testo Tipo, in tal modo gli SMS indirizzati a SMS: verranno inoltrati a GFI FaxMaker. 7. Dalla scheda Spazio indirizzo, fare clic su Aggiungi. 8. Selezionare Altro e fare clic su OK. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 25

26 Schermata 3: Indicazione di faxmaker.com 9. Nella finestra di dialogo Proprietà spazio indirizzo Internet, digitare faxmaker.com nella casella di testo Dominio . Fare clic su OK. NOTA I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Se si utilizzano domini personalizzati, digitare il dominio personalizzato. 10. Ripetere i passaggi 7, 8, 9 per il dominio smsmaker.com. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 26

27 Schermata 4: Scheda dello spazio indirizzo 9. Nella sezione Ambito connettore, selezionare Gruppo di routing. 10. Fare clic su OKper creare il connettore Cluster di Microsoft Exchange Per installare GFI FaxMaker in un ambiente cluster Microsoft Exchange: 1. Installare GFI FaxMaker in un computer non incluso nel cluster. 2. In ciascun nodo cluster configurare i connettori SMTP di Microsoft Exchange affinché instradino i messaggi indirizzati a Fax: e SMS: a GFI FaxMaker. Creazione automatica dei connettori: Eseguire il programma di installazione di GFI FaxMaker (lo stesso utilizzato per installare GFI FaxMaker) in ciascun nodo cluster. Al momento di scegliere i componenti da installare, disabilitare GFI FaxMaker Fax Server e selezionare Connettore SMTP di Exchange 2000/2003/2007/2010/2013. Nella schermata successiva, specificare l indirizzo IP o il nome del server GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Procedura di installazione (pagina 58). Creazione manuale dei connettori: Microsoft Exchange 2000/2003: Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Connettore di Microsoft Exchange 2000/2003 (pagina 23). Microsoft Exchange 2007/2010/2013: Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Connettore di Microsoft Exchange 2007/2010/2013 (pagina 21). GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 27

28 NOTA I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Se si utilizzano domini diversi, indicare quelli personalizzati. Dopo l installazione, indicare i domini in Configurazione di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Nomi di domini fax e SMS (pagina 109). 3.2 Lotus Notes/Domino Utilizzare Lotus Notes/Domino con GFI FaxMaker per l invio di fax e SMS. GFI FaxMaker può essere installato in un ambiente Lotus Domino/Notes 4/5/6/6.5, direttamente sul server o in un computer separato. Per le reti più grandi si consiglia di installare GFI FaxMaker in un computer separato diverso da quello dove si trova Lotus Notes/Domino Funzionamento Figura 3: GFI FaxMaker installato in un computer Lotus Notes Processo Lato client Descrizione Gli utenti inviano fax/sms utilizzando: Client di GFI FaxMaker - tramite il modulo messaggio fax. Client di posta di Lotus Notes/Domino: invio di messaggi di posta a fax/sms mediante il seguente formato dell indirizzo o NOTA: I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Utilizzare di conseguenza il dominio configurato fax o SMS. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Nomi di domini fax e SMS (pagina 109). Invio di fax/sms Lotus Notes/Domino inoltra i fax/sms a una cassetta postale dedicata. GFI FaxMaker recupera fax/sms da questa cassetta postale tramite POP3. Per eseguire questa operazione: Creare una cassetta postale dedicata per GFI FaxMaker in Lotus Notes/Domino. Instradare a questa cassetta postale tutti i messaggi di posta indirizzati a e Configurare il connettore POP3 di GFI FaxMaker per il recupero dei messaggi salvati nella cassetta postale. NOTA: I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Fax/SMS ricevuti Dopo aver individuato gli utenti a cui inoltrare i fax/sms in entrata, GFI FaxMaker invia il report di trasmissione tramite SMTP al server Lotus Domino/Notes. Selezionare la versione appropriata: GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 28

29 Lotus Domino/Notes server 6.5 Lotus Domino/Notes server 6 Lotus Notes 4 e Lotus Notes 4 e 5 Passaggio 1: Creazione di un database dedicato per GFI FaxMaker Schermata 5: Creazione di un database fax Notes 1. In Notes Workspace selezionare File > Database > New. 2. Nella finestra di dialogo New Database impostare le opzioni seguenti: Tabella 5: Opzioni per la creazione del database Opzione Impostazione Server Titolo Server modello Modello Locale GFI FaxMaker Locale Posta (R5.0/6.0). Fare clic su OK. 3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nuovo database e selezionare Access Control. 4. In Manager rights abilitare l opzione Delete document. Passaggio 2: Definizione del database come casetta postale POP 1. Da Notes Workspace selezionare Server e aprire Address book. 2. Fare clic su Add Person. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 29

30 3. Dalla scheda Basics immettere Name e Password per la cassetta postale e impostare il nome utente Fax. 4. Dalla scheda Mail impostare Mail system su POP o IMAP. 5. Dall opzione Internet message storage impostare la sezione Mail su Notes and Internet Mail. 6. Fare clic su Salva, quindi su Chiudi. Schermata 6: Impostazione della casetta postale POP per GFI FaxMaker Passaggio 3: Impostazione dell'inoltro del dominio 1. Da Lotus workspace, aprire la rubrica e selezionare Server > Domains. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 30

31 Schermata 7: Impostazione di un dominio esterno in Lotus Notes 2. Fare clic su Add domain. 3. Nella sezione Basics impostare Domain type su Foreign Domain. 4. Nel campo Foreign Domain Name immettere il nome del dominio da configurare (ad esempio, fax). 5. Selezionare la scheda Mail information. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 31

32 Schermata 8: Opzioni dominio esterno 6. In Gateway server name digitare il nome del server in cui si trova la cassetta postale di GFI FaxMaker (ad esempio, fax\gfi). 7. In Gateway mail file name immettere il nome della cassetta postale GFI FaxMaker (ad esempio, mail\gfi FaxMaker.nsf). 8. Fare clic su Salva e chiudi. Passaggio 4: Modifica delle visualizzazioni della cassetta postale di GFI FaxMaker in Notes Impostare le visualizzazioni della cassetta postale di GFI FaxMaker affinché l agente di trasferimento messaggi di GFI FaxMaker riconosca la posta inoltrata. 1. Accedere al client della cassetta postale di GFI FaxMaker da un client Notes. 2. Selezionare Design > Views. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 32

33 Schermata 9: Modifica delle visualizzazioni della cassetta postale 3. Fare doppio clic su ($POP3). 4. Eliminare tutte le voci nella finestra relativa agli script (finestra inferiore). 5. Salvare e chiudere. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 33

34 Schermata 10: Visualizzazione ($POP3) GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 34

35 3.2.3 Lotus Domino/Notes server 6 Passaggio 1: Creazione di un database caselle di posta nel server Domino Schermata 11: Creazione di un nuovo database 1. Dalla barra dei menu di Domino Administrator, selezionare File > Database > New. 2. Selezionare Domino Server. Selezionare la directory della posta, quindi immettere il nome file GFIFaxMaker.nsf. 3. Fare clic su OKper creare il database. Passaggio 2: Configurazione dell utente per il database GFI FaxMaker Domino 1. Da Domino Administrator, fare clic su Add Person. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 35

36 Schermata 12: Aggiunta di un utente 2. Completare i seguenti campi: Tabella 6: Opzioni Add person di Lotus Domino Opzione Impostazione Nome Cognome Nome utente Nome breve/id utente Password Internet Sistema di posta Server di posta Indirizzo Internet GFI FaxMaker Cassetta postale GFI FaxMaker GFIFaxMaker Scegliere una password POP3. POP o IMAP Nome del server Domino Indirizzo di posta elettronica per la ricezione dei messaggi sul server. 3. Fare clic su Salva, quindi su Chiudi. Passaggio 3: Autorizzare l utente di GFI FaxMaker nel database GFI FaxMaker 1. In Domino Administrator, selezionare File > Database > Open per aprire il database di GFI FaxMaker. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 36

37 Schermata 13: Aprire il database di GFI FaxMaker 2. Selezionare il server e scegliere il database GFI FaxMaker. Fare clic su Apri. 3. Accedere a File > Database > Access Control. Schermata 14: Configurazione delle autorizzazioni GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 37

38 4. Fare clic su Add per aggiungere l utente GFI FaxMaker. 5. Selezionare l utente GFI FaxMaker e dalla sezione Attributes, selezionare User type: Utente, Accesso: Manager. 6. Selezionare Delete Documents. 7. Fare clic su OK. Passaggio 4: Rimozione della visualizzazione $POP3 predefinita 1. Da Lotus Domino Designer selezionare File > Database > Open. 2. Selezionare il server Domino, la directory della posta e GFIFaxMaker.nsf. 3. Dal nodo Views fare doppio clic su $POP3. Schermata 15: Rimozione della visualizzazione POP3 predefinita 4. Fare clic su OKnella finestra del messaggio di avviso. 5. Selezionare le seguenti due righe e eliminarle dall'oggetto visualizzazione $POP. DEFAULT DeliveredDate := ; SELECT DeliveredDate!= GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 38

39 Schermata 16: Eliminazione delle righe dalla visualizzazione $POP 6. Salvare e uscire da Domino Designer. Passaggio 5: Aggiunta di un dominio esterno fax 1. Aprire Domino Administrator. 2. Selezionare la scheda Configuration e fare clic su Messaging\Domains. 4. Fare clic su Add Domain e selezionare Foreign Domain. 6. Immettere fax come Foreign Domain Name. 7. Selezionare la scheda Informazioni di posta 8. Immettere il nome del server Domino come Gateway server name. 9. Immettere mail\gfi FaxMaker.nsf quale Gateway Mail File Name. NOTA Se la gestione dell'indirizzo RFC822 è abilitata per la posta in uscita, quando GFI FaxMaker invia il fax il numero di fax compare due volte. Per risolvere il problema, attenersi alla seguente procedura in Notes Administrator: 1. Dalla scheda Configurazione, fare clic su Messaggistica > Configurazioni. 2. Fare clic su Edit Configuration sul server dove si trova la cassetta postale di GFI FaxMaker. 3. Selezionare la scheda MIME > Advanced > Advanced Outbound Message Options. 4. Impostare la gestione dell indirizzo RFC822 su Do not add phrase Lotus Domino/Notes server 6.5 Passaggio 1: Inoltro della posta dal server Lotus Domino/Notes 1. Dal server GFI FaxMaker caricare la console Internet Information Services. 2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Server virtuale SMTP predefinito, quindi selezionare Proprietà. 3. Dalla scheda Accesso, fare clic su Inoltro... GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 39

40 Schermata 17: Finestra di dialogo Limitazioni inoltro 4. Selezionare Solo i computer indicati nell elenco e fare clic su Aggiungi. 5. Selezionare l opzione Computer singolo e nel campo Indirizzo IP specificare l indirizzo IP del server Lotus Domino/Notes nel campo Indirizzo IP. Fare clic su OK. 6. Per applicare le modifiche fare clic su OKin tutte le finestre di dialogo. Passaggio 2: Aggiunta di un dominio SMTP esterno al server Lotus 1. Da Domino Administrator, selezionare la scheda Configuration. 2. Accedere al nodo Messaging > Domains. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 40

41 Schermata 18: Aggiunta di un nuovo dominio 3. Fare clic su Add Domain. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 41

42 Schermata 19: Configurazione del tipo di dominio 4. Dalla pagina New Domain, selezionare la scheda Basics e impostare Domain type su Foreign SMTP Domain. 5. Selezionare la scheda Routing e da Messages Addressed to, impostare Internet Domain su: faxmaker.com,smsmaker.com. NOTA I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Se si utilizzano domini diversi, indicare quelli personalizzati. Dopo l installazione, indicare i domini in GFI FaxMaker Configuration. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Nomi di domini fax e SMS (pagina 109). GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 42

43 Schermata 20: Configurazione delle impostazioni del routing 7. Nella sezione Should be Routed to impostare Internet host sull indirizzo IP (racchiuso tra [ ] ) o sul nome del server GFI FaxMaker. 8. Salvare e chiudere la voce Foreign SMTP Domain. 9. Ricaricare il router Domino dalla console del server Domino utilizzando i seguenti comandi: tell router stop tell router start 3.3 Posta in hosting Durante l utilizzo di un servizio di posta online in hosting, creare i connettori che inoltrano fax e SMS a GFI FaxMaker. Selezionare il provider della posta in hosting: Account Microsoft Office 365 Enterprise Account Microsoft Office 365 (solo di posta) Google Apps for Business - Gmail Provider di servizi Internet Altri provider di posta in hosting GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 43

44 3.3.1 Account Microsoft Office 365 Enterprise Per utilizzare GFI FaxMaker con i tipi di account Microsoft Office 365 Enterprise, fare riferimento ai passaggi seguenti. Passaggio 1: Installare GFI FaxMaker e impostare i dati del server di posta Passaggio 2: Impostazione connettori Passaggio 3: Verifica funzionalità Passaggio 1: Installare GFI FaxMaker e impostare i dati del server di posta Installare GFI FaxMaker in un computer che risponde o supera i requisiti di sistema di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Requisiti di sistema (pagina 15). Per completare l installazione, avviare il programma di installazione di GFI FaxMaker e seguire la procedura guidata. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Procedura di installazione (pagina 58). Al completamento dell installazione, il programma di installazione avvia la configurazione guidata che assiste l utente attraverso i passaggi fondamentali della configurazione. Configurare i seguenti passaggi della procedura guidata: 1. Nella schermata di benvenuto della procedura guidata di configurazione, fare clic su Avanti per procedere. 2. Scegliere Il server di posta elettronica personale inoltrerà i fax e gli SMS al computer GFI FaxMaker. Fare clic su Avanti. Opzione Nome o indirizzo IP server di posta Descrizione Immettere smtp.office365.com Porta Digitare 587. Usa connessione sicura Utilizza autenticazione SMTP Selezionare questa opzione e scegliere TLS. Selezionare questa opzione e immettere le credenziali di un utente di una cassetta postale Microsoft Office 365. Digitare l'indirizzo di posta elettronica completo nell area nome Account e la relativa Password. Non selezionare Autenticazione tramite password di protezione. NOTA Se GFI FaxMaker è già installato, configurare i dati del server di posta di cui sopra da GFI FaxMaker Configurazione > 2FaxGateway. 3. Per finalizzare la configurazione, procedere con la procedura guidata. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Eseguire la configurazione guidata di GFI FaxMaker (pagina 61). Passaggio 2: Impostazione connettori NOTA I connettori non sono disponibili in tutti i piani Office 365. Se il piano in uso non supporta i connettori, fare riferimento agli account Microsoft Office 365 (solo di posta). Configurare i connettori in uscita di fax e SMS da Microsoft Office 365 Exchange Admin Center. I connettori sono configurati per l instradamento della posta dove i domini dei destinatari sono e verso GFI FaxMaker. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 44

45 Quando gli utenti della posta inviano messaggi a questi domini, Microsoft Office 365 instrada automaticamente i messaggi affinché vengano elaborati da GFI FaxMaker. 1. Da Exchange Admin Center, selezionare Flusso di posta > Connettori. 2. Nella sezione Connettore in uscita, fare clic su +. Schermata 21: aggiunta di connettori in uscita in FOPE 3. In Aggiungi connettore in uscita, immettere: Opzione Descrizione Nome Digitare un nome descrittivo per il connettore, ad esempio: Connettore fax e SMSGFI FaxMaker Abilita connettore in uscita Tipo di connettore Per abilitare il connettore, selezionare questa casella di controllo. Scegliere Locale. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 45

46 Opzione Mantieni intestazioni di servizio alla trasmissione Commento Protezione connessione Consegna in uscita Ambito Domini Descrizione Non selezionare questa opzione. Questa opzione viene utilizzata solo quando Office 365 viene utilizzato insieme a un server Microsoft Exchange locale (ambiente ibrido). Immettere la descrizione del connettore. Scegliere un protocollo da utilizzare per la crittografia sicura dei messaggi durante la consegna al server GFI FaxMaker. Selezionare Instrada la posta tramite SmartHost e fare clic su +. Indicare l indirizzo IP pubblico del server di GFI FaxMaker o il Fully Qualified Domain Name, quindi fare clic su Salva. Non selezionare Usa per il routing basato su criteri (CBR). Selezionare Instrada tutti i domini accettati tramite questo connettore. Fare clic su + e digitare faxmaker.com. Fare clic su OK. Ripetere per smsmaker.com. 4. Fare clic su Salva. Gli utenti adesso dovrebbero riuscire a inviare i fax mediante il formato di indirizzo standard <numero di (ad esempio, Passaggio 3: Verifica funzionalità Invio fax di prova Utilizzare un utente di posta in hosting per inviare un fax o un SMS tramite posta elettronica. Visualizzare l elaborazione del messaggio di posta da parte di Monitor di GFI FaxMaker e confermare che il fax sia stato ricevuto dal destinatario. Se non è possibile visualizzare l elaborazione dell fax all interno di Monitor di GFI FaxMaker, risolvere il problema di inoltro del messaggio dal server di posta a GFI FaxMaker. Ricezione fax di prova Da una linea fax di prova, inviare un fax a una linea fax connessa e configurata in GFI FaxMaker. Visualizzare lo stato del fax in entrata da Monitor di GFI FaxMaker. A meno che non siano state configurate in precedenza regole di routing, il fax viene consegnato tramite i Router predefiniti (accessibili da Configurazione GFI FaxMaker > Routing > Proprietà > Router predefiniti). Assicurarsi che il fax sia stato consegnato alla cassetta postale di Router predefiniti Account Microsoft Office 365 (solo di posta) Per utilizzare GFI FaxMaker con i tipi di account Microsoft Office 365 o con altri piani che non includono i connettori della posta, fare riferimento ai seguenti passaggi. Con la seguente configurazione, gli utenti non possono utilizzare faxmaker.com e smsmaker.com per l invio di fax poiché non è possibile creare i connettori. Al loro posto, configurare i record DNS di SMS, ad esempio fax.miodominio.com e sms.miodominio.com. Passaggio 1: Installare GFI FaxMaker e impostare i dati del server di posta Passaggio 2: Creazione record di alias Passaggio 3: Configurazione domini GFI FaxMaker Passaggio 4: Verifica funzionalità GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 46

47 Passaggio 1: Installare GFI FaxMaker e impostare i dati del server di posta Installare GFI FaxMaker in un computer che risponde o supera i requisiti di sistema di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Requisiti di sistema (pagina 15). Per completare l installazione, avviare il programma di installazione di GFI FaxMaker e seguire la procedura guidata. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Procedura di installazione (pagina 58). Al completamento dell installazione, il programma di installazione avvia la configurazione guidata che assiste l utente attraverso i passaggi fondamentali della configurazione. Configurare i seguenti passaggi della procedura guidata: 1. Nella schermata di benvenuto della procedura guidata di configurazione, fare clic su Avanti per procedere. 2. Scegliere Il server di posta elettronica personale inoltrerà i fax e gli SMS al computer GFI FaxMaker. Fare clic su Avanti. 3. Specificare i dettagli del server di posta in cui GFI FaxMaker inoltra i messaggi di posta ricevuti. Opzione Nome o indirizzo IP server di posta Descrizione Immettere smtp.office365.com. Porta Digitare 587. Usa connessione sicura Utilizza autenticazione SMTP Selezionare questa opzione e scegliere TLS. Selezionare questa opzione e immettere le credenziali di un utente di una cassetta postale Microsoft Office 365. Digitare l'indirizzo di posta elettronica completo nell area nome Account e la relativa Password. Non selezionare Autenticazione tramite password di protezione. NOTA Se GFI FaxMaker è già installato, configurare i dati del server di posta di cui sopra da GFI FaxMaker Configurazione > 2FaxGateway. 4. Per finalizzare la configurazione, procedere con la procedura guidata. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Eseguire la configurazione guidata di GFI FaxMaker (pagina 61). Passaggio 2: Creazione record di alias NOTA Se non si ha familiarità con il DNS, contattare la società di hosting DNS per creare questi record. Creare due nuovi record alias (record A ) con il provider di hosting DNS che sono dedicati per i domini fax e sms (ad esempio, fax.miodominio.com e sms.miodominio.com). La destinazione di questi record fa riferimento a un indirizzo IP pubblico del server di GFI FaxMaker. Quando i messaggi di posta sono indirizzati a questi domini, il relay server della posta del provider di hosting instrada il messaggio di posta a GFI FaxMaker. NOTA Le modifiche al DNS possono richiedere fino a 72 ore per diventare effettive. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 47

48 Passaggio 3: Configurazione domini GFI FaxMaker 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo 2FAXGateway, quindi selezionare Proprietà. 2. Dalla scheda Domini fax/sms, indicare il nome dominio fax e/o il nome di dominio SMS personalizzato, ad esempio, fax.miodominio.com e sms.miodominio.com. 3. Per applicare le modifiche, fare clic su OK. Passaggio 4: Verifica funzionalità Invio fax di prova Utilizzare un utente di posta in hosting per inviare un fax o un SMS tramite posta elettronica. Visualizzare l elaborazione del messaggio di posta da parte di Monitor di GFI FaxMaker e confermare che il fax sia stato ricevuto dal destinatario. Se non è possibile visualizzare l elaborazione dell fax all interno di Monitor di GFI FaxMaker, risolvere il problema di inoltro del messaggio dal server di posta a GFI FaxMaker. Ricezione fax di prova Da una linea fax di prova, inviare un fax a una linea fax connessa e configurata in GFI FaxMaker. Visualizzare lo stato del fax in entrata da Monitor di GFI FaxMaker. A meno che non siano state configurate in precedenza regole di routing, il fax viene consegnato tramite i Router predefiniti (accessibili da Configurazione GFI FaxMaker > Routing > Proprietà > Router predefiniti). Assicurarsi che il fax sia stato consegnato alla cassetta postale di Router predefiniti Google Apps for Business - Gmail Per utilizzare GFI FaxMaker insieme a Gmail per Google Apps for Business, fare riferimento ai seguenti passaggi. Con Google Apps, gli utenti non possono utilizzare faxmaker.com e smsmaker.com per l invio di fax poiché non è possibile creare i connettori. Al loro posto, configurare i record DNS di SMS, ad esempio fax.miodominio.com e sms.miodominio.com. Passaggio 1: Installare GFI FaxMaker e impostare i dati del server di posta Passaggio 2: Creazione record di alias Passaggio 3: Configurazione domini GFI FaxMaker Passaggio 4: Verifica funzionalità Passaggio 1: Installare GFI FaxMaker e impostare i dati del server di posta Installare GFI FaxMaker in un computer che risponde o supera i requisiti di sistema di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Requisiti di sistema (pagina 15). Per completare l installazione, avviare il programma di installazione di GFI FaxMaker e seguire la procedura guidata. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Procedura di installazione (pagina 58). Al completamento dell installazione, il programma di installazione avvia la configurazione guidata che assiste l utente attraverso i passaggi fondamentali della configurazione. Configurare i seguenti passaggi della procedura guidata: GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 48

49 1. Nella schermata di benvenuto della procedura guidata di configurazione, fare clic su Avanti per procedere. 2. Scegliere Il server di posta elettronica personale inoltrerà i fax e gli SMS al computer GFI FaxMaker. Fare clic su Avanti. 3. Specificare i dettagli del server di posta in cui GFI FaxMaker inoltra i messaggi di posta ricevuti. Opzione Nome o indirizzo IP server di posta Porta Usa connessione sicura Utilizza autenticazione SMTP Descrizione Digitare smtp.gmail.com. Utilizzare la porta 465, che richiede una porta SSL o 587, che necessita di TLS. Scegliere questa opzione e selezionare SSL o TLS, a seconda della porta scelta. Selezionare questa opzione e immettere le credenziali di un utente di una cassetta postale Google Apps. Digitare l'indirizzo di posta elettronica completo nell area nome Account e la relativa Password. Non selezionare Autenticazione tramite password di protezione. NOTA Se GFI FaxMaker è già installato, configurare i dati del server di posta di cui sopra da GFI FaxMaker Configurazione > 2FaxGateway. 4. Per finalizzare la configurazione, procedere con la procedura guidata. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Eseguire la configurazione guidata di GFI FaxMaker (pagina 61). Passaggio 2: Creazione record di alias NOTA Se non si ha familiarità con il DNS, contattare la società di hosting DNS per creare questi record. Creare due nuovi record alias (record A ) con il provider di hosting DNS che sono dedicati per i domini fax e sms (ad esempio, fax.miodominio.com e sms.miodominio.com). La destinazione di questi record fa riferimento a un indirizzo IP pubblico del server di GFI FaxMaker. Quando i messaggi di posta sono indirizzati a questi domini, il relay server della posta del provider di hosting instrada il messaggio di posta a GFI FaxMaker. NOTA Le modifiche al DNS possono richiedere fino a 72 ore per diventare effettive. Passaggio 3: Configurazione domini GFI FaxMaker 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo 2FAXGateway, quindi selezionare Proprietà. 2. Dalla scheda Domini fax/sms, indicare il nome dominio fax e/o il nome di dominio SMS personalizzato, ad esempio, fax.miodominio.com e sms.miodominio.com. 3. Per applicare le modifiche, fare clic su OK. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 49

50 Passaggio 4: Verifica funzionalità Invio fax di prova Utilizzare un utente di posta in hosting per inviare un fax o un SMS tramite posta elettronica. Visualizzare l elaborazione del messaggio di posta da parte di Monitor di GFI FaxMaker e confermare che il fax sia stato ricevuto dal destinatario. Se non è possibile visualizzare l elaborazione dell fax all interno di Monitor di GFI FaxMaker, risolvere il problema di inoltro del messaggio dal server di posta a GFI FaxMaker. Ricezione fax di prova Da una linea fax di prova, inviare un fax a una linea fax connessa e configurata in GFI FaxMaker. Visualizzare lo stato del fax in entrata da Monitor di GFI FaxMaker. A meno che non siano state configurate in precedenza regole di routing, il fax viene consegnato tramite i Router predefiniti (accessibili da Configurazione GFI FaxMaker > Routing > Proprietà > Router predefiniti). Assicurarsi che il fax sia stato consegnato alla cassetta postale di Router predefiniti Altra posta in hosting Il presente argomento illustra come configurare un ambiente per l integrazione del server fax con un server di posta in hosting. Per inoltrare le fax destinate a GFI FaxMaker, utilizzare il servizio di posta in hosting preferito. Solitamente gli utenti inviano fax o SMS inviando un a e Il server di posta inoltra a GFI FaxMaker i messaggi indirizzati a e Se il provider di posta non consente il routing al dominio, configurare i domini alias dedicati per fax e SMS, ad esempio fax.miodominio.com. NOTE 1. La procedura di configurazione del server di posta in hosting potrebbe differire dalle istruzioni fornite nel presente argomento. Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla guida del provider di servizi. 2. Queste istruzioni si applicano ai sottodomini di fax. Se necessario, ripetere la procedura per il dominio SMS. IMPORTANTE Quando si modificano e configurano i record A (host) e MX, accertarsi di impostare i record solamente per i sottodomini di fax e SMS. Le modifiche ai record A (Host) e MX del dominio primario possono disturbare il traffico della posta/web di quel dominio. Requisiti Accertarsi di disporre delle autorizzazioni necessarie alla creazione dell inoltro del sottodominio: Accesso al pannello di controllo del registrar: L accesso amministrativo al pannello di controllo del registrar della posta in hosting è necessario per: Creare e registrare il sottodominio fax Creare e registrare un nuovo record A per il sottodominio fax Creare e registrare un nuovo record MX per il sottodominio fax Accesso al pannello di controllo dell host di posta: Dal pannello di controllo dell host di posta, registrare il sottodominio fax nell host di posta e specificare le informazioni del record MX. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 50

51 Passaggio 1: Configurazione del sottodominio fax Accedere al pannello di controllo del registrar e aprire la configurazione Inoltra sottodomini per creare un nuovo sottodominio fax. Scegliere l opzione di aggiunta di un nuovo sottodominio. Specificare un nuovo nome per il sottodominio, ad esempio fax e indicare l indirizzo IP pubblico che si intende utilizzare con il dominio fax. Schermata 22: Aggiunta di un sottodominio Tornare al pannello di controllo del dominio e aprire Gestore DNS. Schermata 23: Creazione di un record host Nel Gestore DNS, creare un nuovo record A (host) per il nuovo sottodominio, indicando il nome del nuovo sottodominio (ad esempio fax) e specificare l indirizzo IP pubblico che si intende utilizzare con il dominio fax. Schermata 24: Creazione di un record MX Creare un nuovo record MX per il nuovo sottodominio e impostarlo su priorità 1. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 51

52 Schermata 25: Il record appena aggiunto Ci possono volere dalle 24 alle 48 ore prima che le modifiche al dominio siano attive per essere utilizzate dal registrar. Una volta trascorso il tempo di attesa per la propagazione, verificare che il nome del sottodominio faccia riferimento all indirizzo IP pubblico eseguendo una ricerca server dei nomi dal prompt dei comandi, ad esempio nslookup fax.miodominio.com. Accertarsi che l indirizzo IP risultante sia l indirizzo IP pubblico dell utente. NOTA Assicurarsi che la porta SMTP 25 del firewall locale sia aperta e inoltri all indirizzo IP interno del proprio server GFI FaxMaker. Passaggio 2: Configurazione del dominio di GFI FaxMaker Configurare GFI FaxMakerper la conversione in fax delle indirizzate al proprio sottodominio. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Nomi di domini fax e SMS (pagina 109). 1. Aprire le proprietà di GFI FaxMaker 2FaxGateway e selezionare la scheda Domini fax/sms. 2. Immettere il nuovo sottodominio fax, ad esempio fax.miodominio.com. 3. Fare clic su OKe scegliere di riavviare i servizi di GFI FaxMaker per rendere effettive le modifiche. Passaggio 3: Specificare i dettagli del server di posta Schermata 26: Record MX 1. Individuare nel pannello di controllo il record MX specificato per il dominio primario, quindi copiarlo. 2. Aprire le proprietà di GFI FaxMaker 2FaxGateway. 3. Nella scheda Connettore SMTP, digitare nella casella Nome/IP e porta del server di posta il record MX per il dominio primario. 4. Nell area del messaggio di prova, digitare un indirizzo valido per un utente del dominio e fare clic su Invia un messaggio di prova. Assicurarsi che l utente abbia ricevuto il messaggio di prova da GFI FaxMaker. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 52

53 Schermata 27: Configurazione di 2Fax Passaggio 4: Verifica funzionalità Assicurarsi che le fax vengano inoltrate ed elaborate da GFI FaxMaker. Per eseguire questa operazione, aprire il modulo nuovo messaggio nel client di posta elettronica web e inviare un fax di prova. Assicurarsi che il dominio del destinatario sia il sottodominio configurato. Ad esempio, inviare un fax a Sostituire con un numero di fax di prova e fax.miodominio.com con il proprio sottodominio. Assicurarsi che il fax sia stato inoltrato correttamente a GFI FaxMaker eseguendo il controllo sul monitor di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Monitoraggio operazioni di GFI FaxMaker (pagina 81) ISP ospitato GFI FaxMaker può essere installato in un ambiente in cui il servizio di posta è fornito dall ISP. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 53

54 Processo Lato client Invio di fax/sms Fax/SMS ricevuti Descrizione Gli utenti inviano fax/sms utilizzando Client di GFI FaxMaker - modulo messaggio fax per instradare direttamente al server GFI FaxMaker. NOTA: Gli utenti non possono utilizzare il client di posta elettronica per l invio di fax/sms. I clienti di GFI FaxMaker inoltrano fax/sms direttamente a GFI FaxMaker via SMTP. NOTA: Installare il servizio SMTP di IIS nel server GFI FaxMaker. Dopo aver individuato gli utenti a cui inoltrare i fax/sms in entrata, GFI FaxMaker invia il report di trasmissione tramite SMTP al server di posta ospitato. 3.4 Altri ambienti di posta Altri ambienti del server di posta: Server SMTP Cassetta postale POP3 Server di posta multipli SAP Server SMTP GFI FaxMaker può essere installato in un ambiente server SMTP come MDaemon. A tale scopo, procedere come segue: 1. Creare una regola di routing sul server di posta che inoltri al server di GFI FaxMaker tutti i messaggi inviati ai domini faxmaker.com e smsmaker.com. 2. Installare il servizio SMTP di IIS nel server GFI FaxMaker. 3. Installare GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Procedura di installazione (pagina 58). GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 54

55 NOTA I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Utilizzare di conseguenza il dominio configurato fax o SMS. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Nomi di domini fax e SMS (pagina 109) Cassetta postale POP3 GFI FaxMaker può recuperare fax/sms dalla cassetta postale POP3 dedicata. 1. Sul server di posta, creare una cassetta postale POP3 dedicata per GFI FaxMaker. 2. Installare GFI FaxMaker in un computer diverso dal server di posta. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Procedura di installazione (pagina 58). 3. Nella schermata Opzioni di invio della procedura guidata di configurazione post-installazione, indicare i dati della cassetta postale POP3 e procedere. 4. Configurare il Downloader POP3 di GFI FaxMaker per il recupero dei messaggi salvati nella cassetta postale. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Downloader POP3 (pagina 107). Quando si utilizza una cassetta postale POP3, il metodo di invio di fax/sms via è diverso da quello usato con SMTP. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Invio di fax/sms tramite cassetta postale POP3 (pagina 108) Server di posta multipli In una rete con più server di posta indipendenti l'uno dall'altro, configurare ciascun server di posta singolarmente affinché inoltri i fax a GFI FaxMaker. Utilizzare i medesimi metodi descritti per ciascun tipo di server di posta. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Configurazione server di posta (pagina 19) SAP 4.7 Per ulteriori informazioni sulla configurazione di SAP 4.7 per l invio di fax utilizzando GFI FaxMaker, fare riferimento a 3.5 Utilizzo di GFI FaxMaker senza un server di posta GFI FaxMaker può essere configurato per operare in ambienti privi di server di posta. Vi sono, tuttavia, alcune limitazioni relative a determinate funzionalità. Ad esempio, gli utenti di GFI FaxMaker non possono inviare fax ed SMS via quando non è disponibile un server di posta. Per assistenza relativa all installazione, configurazione e utilizzo di GFI FaxMaker in installazioni dove non è disponibile il server di posta, fare riferimento alle sezioni seguenti Invio di fax e SMS Nelle installazioni dove non è disponibile un server di posta, utilizzare un metodo di invio di fax ed SMS che non richieda la posta elettronica: Invio di fax tramite client web Utilizzo dell applicazione client di GFI FaxMaker Stampa dei contenuti su GFI FaxMaker - NetPrintQueue2Fax Tramite API GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 55

56 NOTA Se si utilizza l applicazione client di GFI FaxMaker, impostare il client per la connessione diretta a GFI FaxMaker tramite HTTP Ricezione di fax Al ricevimento di un fax, GFI FaxMaker solitamente invia un al destinatario(i). Utilizzo di altri metodi per visualizzare fax/sms ricevuti: Stampa automatica dei fax in entrata Archiviazione dei fax in ingresso in una condivisione di rete In alternativa, è anche possibile valutare l utilizzo di un servizio di posta online per GFI FaxMaker per l invio della notifiche. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Utilizzo di un server SMTP online (pagina 56) Ricezione SMS Al ricevimento di un SMS, GFI FaxMaker solitamente invia un al destinatario(i). Per visualizzare gli SMS ricevuti quando un server di posta non è disponibile, fare riferimento ai file del registro SMS. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a File di registro di SMS (pagina 204). In alternativa, è anche possibile valutare l utilizzo di un servizio di posta online per GFI FaxMaker per l invio della notifiche. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Utilizzo di un server SMTP online (pagina 56) Notifiche del sistema GFI FaxMaker GFI FaxMaker utilizza un server di posta per inviare varie notifiche di sistema agli amministratori, ad esempio gli errori di sistema. Quando un server di posta non è disponibile, GFI FaxMaker non può inviare queste notifiche. Per monitorare il funzionamento di GFI FaxMaker quando un server di posta non è disponibile, fare riferimento ai registri riportati nel GFI FaxMaker Monitor. In alternativa, è anche possibile valutare l utilizzo di un servizio di posta online per GFI FaxMaker per l invio della notifiche. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Utilizzo di un server SMTP online (pagina 56) Report di trasmissione GFI FaxMaker utilizza un server di posta per l invio di report di trasmissione agli utenti al momento di inviare fax o SMS. Quando un server di posta non è disponibile, GFI FaxMaker non può inviare questi report di trasmissione. In questo scenario, lo stato dei fax inviati può essere monitorato manualmente da Visualizzatore archivio. Visualizzatore archivio è accessibile solo dal computer server di GFI FaxMaker stesso, dunque gli utenti potrebbero non potervi accedere. In alternativa, è anche possibile valutare l utilizzo di un servizio di posta online per GFI FaxMaker per l invio della notifiche. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Utilizzo di un server SMTP online (pagina 56) Utilizzo di un server SMTP online Quando un server di posta non è disponibile, è possibile valutare l utilizzo di un servizio di posta online che consenta le connessioni SMTP, ad esempio Gmail o Yahoo! Mail. GFI FaxMaker si connette al servizio utilizzando le credenziali dell account per l invio di di notifica. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 56

57 Per eseguire questa operazione, creare una cassetta postale dedicata sul servizio selezionato e digitare le impostazioni SMTP e dell account nella schermata GFI FaxMakerimpostazioni server di server di posta. GFI FaxMaker utilizza questo server per l invio di . Note importanti sulla scelta di un provider server di posta: 1. Alcuni provider SMTP limitano il numero di che è possibile inviare al giorno. 2. Con questo tipo di server SMTP non sarà possibile reinviare i fax inviati o visualizzati in anteprima rispondendo alla notifica GFI FaxMaker, dato che le non vengono reinviate dalla cassetta postale a GFI FaxMaker 3. Alcuni provider, ad esempio Gmail, devono essere configurati per consentire le connessioni dalle applicazioni di terze parti. In Gmail, accedere alle impostazioni account e dalle opzioni di sicurezza, abilitare l accesso alle app meno sicure. GFI FaxMaker 3 Configurazione server di posta 57

58 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta Se si dispone di una versione precedente di GFI FaxMaker e si desidera eseguire l aggiornamento alla versione più attuale, consultare la sezione Aggiornamento da versioni precedenti. 4.1 Procedura di installazione Note importanti 1. Verificare che il computer sul quale si sta installando GFI FaxMaker soddisfi i requisiti hardware e di sistema. 2. Effettuare l'accesso come amministratore o utilizzare un account con privilegi amministrativi. 3. Salvare i lavori in sospeso e chiudere tutte le applicazioni aperte nel computer Avvio installazione 1. Avviare il programma di installazione di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Download della versione più recente di GFI FaxMaker (pagina 66). faxmaker2015.exe per installare GFI FaxMaker nei sistemi a 32 bit faxmaker2015_x64.exe per installare GFI FaxMaker nei sistemi a 64 bit 2. Selezionare la lingua di installazione e fare clic su OK. 3. Nella schermata di benvenuto, fare clic su Avanti per procedere. 4. Se si desidera che verifichi la presenza di una build più recente rispetto a quella installata, selezionare Verifica la disponibilità di build più recenti di GFI FaxMaker sul sito web di GFI e fare clic su Avanti. Altrimenti, selezionare Non verificare la disponibilità di versioni più recenti e fare clic su Avanti. NOTA per scaricare le versioni mancanti, è necessaria una connessione Internet attiva. 5. Per continuare, leggere il contratto di licenza e selezionare l'opzione Accetto. 6. Se è disponibile un codice di licenza, immetterlo nella casella Codice di licenza e fare clic su Avanti. In alternativa, fare clic su Avanti per installare GFI FaxMaker in modalità di prova e immettere il codice di licenza al termine dell installazione. GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 58

59 Schermata 28: Selezione dei componenti da installare 7. Selezionare i componenti da installare: Tabella 7: Componenti di installazione Componente Descrizione GFI FaxMaker Server fax GFI FaxMaker Monitoraggio remoto Connettore SMTP di Exchange 2000/2003/2007/2010/2013 Installa GFI FaxMaker nel computer. Installa GFI FaxMaker Monitor solo per il monitoraggio di un server GFI FaxMaker remoto. Se si sceglie questa opzione, nella schermata successiva, specificare l'indirizzo IP del server di GFI FaxMakere procedere con l installazione del Monitor. Installa solo i connettori di GFI FaxMaker Microsoft Exchange. Utilizzare questa opzione quando GFI FaxMaker non è installato in un server Microsoft Exchange per eseguire la creazione automatica dei connettori. Se si sceglie questa opzione, nella schermata successiva, specificare l'indirizzo IP del server di GFI FaxMakere procedere con l installazione dei connettori. NOTA: Non selezionare questa opzione quando si esegue il programma di installazione in un computer diverso dal server Microsoft Exchange oppure non si utilizza Microsoft Exchange come server di posta. GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 59

60 Schermata 29: Impostazioni applicazione Web 8. Scegliere il sito web IIS dove ospitare la directory virtuale di GFI FaxMaker e immettere un nome per quest ultima, che per impostazione predefinita sarà FaxMaker. Per informazioni sull uso dell interfaccia web, fare riferimento a l interfaccia web di GFI FaxMaker. Fare clic su Avanti. Schermata 30: Nome dell'account per i servizi 9. Fornire le credenziali di un account con privilegi amministrativi, utilizzato per la gestione dei servizi di GFI FaxMaker. Fare clic su Avanti. GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 60

61 NOTA Se si modifica la password dopo aver installato GFI FaxMaker, è necessario aggiornare anche la password per i servizi di GFI FaxMaker dall applet Servizi. Quando GFI FaxMaker è installato in un dominio, queste credenziali vengono utilizzate anche per connettersi ad Active Directory e recuperare l elenco di utenti. 10. Fare clic su Avanti per continuare l installazione di GFI FaxMaker nella cartella predefinita oppure su Sfoglia per selezionare un nuovo percorso di installazione. 11. Fare clic su Avanti per installare GFI FaxMaker. Se disponibile, selezionare l opzione per il riavvio del servizio SMTP di IIS. 12. Fare clic su Avanti per installare i driver di stampante GFI NetPrintQueue2Fax. NOTA In Windows Server 2003 a 64 bit, deve essere installata la versione a 32 bit dei driver della stampante di GFI NetPrintQueue2Fax (in modo che i clienti a 32 bit possano utilizzare il driver a 32 bit). Selezionare l opzione Installare driver a 32 bit per la stampante GFI NetPrintQueue2Fax. Durante l installazione è richiesto il CD di Windows Server Se Windows visualizza un avviso relativo al driver della stampante di NetPrintQueue2Fax, procedere con l opzione di installazione. 13. Fare clic su Fine. Al termine dell installazione, la configurazione guidata di GFI FaxMakerviene avviata in automatico per facilitare la configurazione delle impostazioni di base. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Eseguire la configurazione guidata di GFI FaxMaker (pagina 61). 4.2 Eseguire la configurazione guidata di GFI FaxMaker La configurazione guidata di GFI FaxMaker assiste l utente attraverso i passaggi fondamentali della configurazione di GFI FaxMaker. La procedura guidata di configurazione viene eseguita in automatico dopo l installazione o è possibile lanciarla manualmente da Start > Tutti i programmi > GFI FaxMaker > GFI FaxMaker > Procedura guidata di configurazione. 1. Fare clic su Avanti nella schermata di benvenuto. 2. Il client di GFI FaxMaker e le altre applicazioni di API servizio Web si collegano a GFI FaxMaker tramite la porta HTTP Se questa porta non è aperta, fare clic su OKaffinché GFI FaxMaker apra in automatico queste porte. È anche possibile aprire queste porte manualmente. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a: NOTA Quando GFI FaxMaker è installato in un computer Microsoft Exchange 2003 o versioni superiori, ignorare il passaggio 5. GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 61

62 Schermata 31: impostazione delle opzioni di invio 3. Quando GFI FaxMaker è installato nello stesso computer su cui viene eseguito Microsoft Exchange 2003 o versioni superiori, configurare le opzioni del server di posta. Selezionare la modalità di inoltro di fax e SMS a GFI FaxMaker. Tabella 8: Opzioni di invio Opzione Fax e SMS verranno inoltrati direttamente a questo computer tramite SMTP, API o quando si utilizza GFI FaxMaker Client. Descrizione Selezionare questa opzione quando si utilizza uno dei metodi seguenti per l invio di fax: Client di GFI FaxMaker Client Web TextAPI, XMLAPI o API servizio Web Selezionare questa opzione se il server di posta è stato configurato per l inoltro di tutti i fax ed SMS a GFI FaxMaker tramite SMTP. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Configurazione server di posta (pagina 19). NOTA: I fax e gli SMS non possono essere inviati a un server di posta SMTP quando GFI FaxMaker è installato su Windows 8.1, 8 o 7. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Installazione di GFI FaxMaker su Windows 8.1, 8, 7 o Vista (pagina 69). GFI FaxMaker eseguirà il download di fax e messaggi SMS da una cassetta postale POP3 Selezionare questa opzione se GFI FaxMaker scarica fax/sms da una cassetta postale POP3 dedicata. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Cassetta postale POP3 (pagina 55). Specificare i dettagli della cassetta postale POP3 dedicata. IMPORTANTE: Assicurarsi che non vi siano messaggi di posta nella cassetta postale e che sia dedicata esclusivamente a GFI FaxMaker. Qualsiasi messaggio presente nella cassetta postale verrà scaricato da GFI FaxMaker ed eliminato in modo permanente. Per continuare, fare clic su Avanti. GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 62

63 Schermata 32: Richiesta del nome del server di posta 4. Specificare i dettagli del server di posta in cui GFI FaxMaker inoltra i messaggi di posta ricevuti. Tabella 9: Opzioni server di posta Opzione Descrizione Nome o indirizzo IP server di posta Usa connessione sicura Utilizza autenticazione SMTP Immettere il nome o l'indirizzo IP del server di posta dove caricare i fax ricevuti. Selezionare questa opzione quando il server di posta richiede una connessione sicura. Scegliere il tipo di crittografia necessaria, SSL o TLS. Indica a GFI FaxMaker di connettersi al server di posta utilizzando le credenziali di un utente specifico. Immettere le credenziali nelle caselle di testo Account e password. Selezionare Autenticazione tramite password di protezione, se richiesto dal server di posta. Per continuare, fare clic su Avanti. 5. Specificare il Prefisso del paese dove vengono connesse le linee fax. Verrà utilizzato da GFI FaxMaker per determinare il numero appropriato da comporre (ad esempio, il prefisso del paese viene rimosso per i fax inviati all interno dello stesso paese). Fare clic su Avanti. GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 63

64 Schermata 33: Selezione del tipo di dispositivo fax da utilizzare con GFI FaxMaker 6. Selezionare le periferiche fax da utilizzare con GFI FaxMaker. Tabella 10: Tipo di periferica fax Periferica fax Descrizione Brooktrout by Dialogic Periferiche Sangoma Periferiche ISDN / CAPI Modem fax Servizi fax Quando si utilizzano uno o più dispositivi Brooktrout o software fax SR140, selezionare questa opzione. Al momento di fare clic su Avanti, fare clic su Sì per installare il software driver per il dispositivo oppure su No per utilizzare altri driver. NOTA: I driver Brooktrout non supportano Windows Server Quando si utilizza uno o più periferiche fax Sangoma, selezionare questa opzione. Al momento di fare clic su Avanti, fare clic su Sì per installare il software driver per il dispositivo oppure su No per utilizzare altri driver. In seguito all installazione dei driver Sangoma, è necessario riavviare il computer. Selezionare: TE-SYSTEMS XCAPI Fax over IP : indica a GFI FaxMaker di utilizzare la soluzione TE-SYSTEMS XCAPI Fax over IP. Fare clic su Sì per installare il software XCAPI per integrare il sistema con Fax over IP o con un controller ISDN, oppure selezionare No per utilizzare altri driver. Altri dispositivi: indica a GFI FaxMaker di utilizzare un dispositivo diverso da TE-SYSTEMS XCAPI Fax over IP. Selezionare questa opzione per rilevare automaticamente i driver del modem, quindi fare clic su Avanti. GFI FaxMaker tenta di rilevare i driver fax Microsoft e gli altri modem già installati nel computer. Selezionare questa opzione per utilizzare un servizio fax in linea. Per immettere i dati del servizio fax, fare clic su Avanti. IMPORTANTE 1. Prima di procedere, assicurarsi che le periferiche siano correttamente installate. 2. Per alcuni dispositivi, potrebbe venire richiesto di configurare le linee fax. Per ulteriori informazioni fare riferimento ahttp://go.gfi.com/?pageid=fm2015help&lang=it#cshid=fdimanual Per continuare, fare clic su Avanti. GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 64

65 7. Configurare le linee fax XCAPI in GFI FaxMaker. Fare clic su Configura linee... per avviare lo strumento Aggiunta di linee fax. Utilizzare questo strumento per l aggiunta delle linee fax. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Aggiunta di nuove linee fax (pagina 93). Schermata 34: Scelta del servizio directory utente 8. Quando si installa GFI FaxMaker per la prima volta in un server che fa parte di un ambiente Active Directory, scegliere il servizio directory utente da utilizzare. Scegliere Active Directory per aggiungere gli utenti da Active Directory oppure GFI Directory per installare e gestire gli utenti in GFI Directory. Per facilitare la scelta, fare riferimento a Scelta del servizio directory utente. Se GFI FaxMaker NON è installato in un ambiente Active Directory, deve essere utilizzato GFI Directory che viene installato automaticamente dalla procedura guidata di configurazione. 9. Se Active Directory non viene trovata o se GFI Directory viene selezionato e installato per la prima volta, la procedura guidata chiede di creare l amministratore predefinito in GFI Directory. L utente viene aggiunto a GFI FaxMaker, impostato come amministratore e come router fax/sms predefinito. Inserire i dati richiesti dell utente, quindi scegliere Avanti. GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 65

66 Schermata 35: Specifica degli utenti 10. Specificare gli utenti e gli amministratori di GFI FaxMaker, a seconda dell ambiente della directory utente: Tabella 11: Aggiunta di utenti GFI FaxMaker Ambiente Active Directory GFI Directory Descrizione GFI FaxMaker si connette ad Active Directory per consentire la scelta degli utenti. Se non sono configurati amministratore fax, aggiungerli dalla finestra di dialogo Seleziona utenti o gruppi e fare clic su OK. Dopo aver aggiunto gli amministratori, è possibile fare clic su Aggiungi utenti per l aggiunta degli utenti fax o su Avanti per procedere. Quando GFI Directory viene installato la prima volta, l utente indicato nel passaggio 8 viene impostato automaticamente come amministratore. In alternativa, è possibile fare clic su Aggiungi utenti per aggiungere altri utenti fax. Utilizzare lo strumento Importa utenti per aggiungere utenti da GFI Directory o da Windows. Se GFI Directory è stato già installato prima di GFI FaxMaker, scegliere gli amministratori e utenti da aggiungere a GFI FaxMaker con lo strumento di Importa utenti. 11. La procedura guidata adesso verificherà le impostazioni del server di posta. Fare clic su Prova per inviare un messaggio di prova agli amministratori fax configurati. Per continuare, fare clic su Avanti. NOTA Se la prova ha esito negativo, viene visualizzata la condizione di errore. Utilizzare l errore per risolvere i problemi. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Fallimento Prova 2FaxGateway (pagina 209) GFI FaxMaker adesso avvia i servizi. Per continuare, fare clic su Avanti. 13. Fare clic su Fine. 4.3 Download della versione più recente di GFI FaxMaker Per scaricare la versione più recente o versione del servizio di GFI FaxMaker, accedere a: GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 66

67 Se si dispone di un account cliente di GFI esistente, fare clic su Accesso e digitare nome utente e password. Se non si dispone di un account cliente di GFI, compilare i dati del modulo per registrare un account. Quindi aprire la pagina dei download di GFI FaxMaker e selezionare la versione più recente di GFI FaxMaker. Scegliere: GFI FaxMaker x86 GFI FaxMaker x64 Scaricare questo file per l installazione su un computer a 32 bit. Scaricare questo file per l installazione su un computer a 64 bit. Altri download: GFI FaxMaker ReportPack GFI FaxMaker ecopy ShareScan Connector GFI FaxMaker Client x86 GFI FaxMaker Client x64 Il file di installazione per GFI FaxMaker ReportPack. Scaricare questo connettore quando si utilizza GFI FaxMaker con Nuance ecopy ShareScan. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Periferiche multifunzione (pagina 163). L applicazione client di GFI FaxMaker per i computer a 32 bit. L applicazione client di GFI FaxMaker per i computer a 64 bit. 4.4 Aggiornamento alla versione più recente pur mantenendo tutte le impostazioni Il presente argomento illustra come eseguire l'aggiornamento di un'installazione di GFI FaxMaker alla versione più recente, pur mantenendo tutte le impostazioni Note importanti per l aggiornamento 1. Questa procedura è supportata solo quando si aggiorna da GFI FaxMakerversione 2013 o più recente. Per versioni precedenti, si consiglia di disinstallare e riconfigurare GFI FaxMaker. 2. Prima di eseguire l aggiornamento, eseguire il backup della configurazione di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Modalità di backup delle impostazioni di GFI FaxMaker (pagina 186). Questo backup potrebbe risultare utile per ripristinare la configurazione nei casi in cui l aggiornamento dovesse avere esito negativo. 3. Richiedere il nuovo codice di licenza dall area clienti di GFI. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a 4. Durante l installazione dell aggiornamento, disabilitare il software antivirus sul computer server. Una volta completato l aggiornamento, riabilitare il software. 5. GFI FaxMaker 2015 introduce GFI Directory come nuovo sistema di gestione utenti quando Active Directory non è disponibile. Quando si esegue l aggiornamento di GFI FaxMaker versione 2014 o precedente, senza Active Directory, eseguire la procedura guidata di configurazione al termine dell installazione così da installare e importare automaticamente tutti gli utenti in GFI Directory. 6. Quando si esegue l aggiornamento a GFI FaxMaker versione 2014 o precedente che utilizza il database archivio Microsoft Access, GFI FaxMaker migra i dati dell archivio in un database Firebird. Quando si utilizza un database Microsoft SQL/MSDE, GFI FaxMaker aggiorna lo schema del database. Queste modifiche al database vengono eseguite in automatico in background, in una fase separata dall installazione. Si consiglia di effettuare un backup del database prima di avviare l aggiornamento. Questo backup potrebbe risultare utile per reimportare il database se l aggiornamento dovesse avere esito negativo. 7. Non è necessario eseguire l aggiornamento del client di GFI FaxMaker nelle macchine degli utenti finali quando si aggiorna l installazione server di GFI FaxMaker. 8. Durante l aggiornamento, i servizi di GFI FaxMaker e il funzionamento vengono arrestati. Accertarsi che non vi siano fax in coda, dato che questi vengono persi in modo definitivo durante l aggiornamento. GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 67

68 9. I driver Brooktrout più recenti non supportano Windows Server Di conseguenza, GFI FaxMaker 2015 non supporta questa configurazione. 10. Verificare che il computer sul quale si sta installando GFI FaxMaker soddisfi i requisiti hardware e di sistema. 11. Effettuare l'accesso come amministratore o utilizzare un account con privilegi amministrativi. 12. Salvare i lavori in sospeso e chiudere tutte le applicazioni aperte nel computer Procedura di aggiornamento 1. Scaricare la build più recente di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Download della versione più recente di GFI FaxMaker (pagina 66). 2. Avviare il file di installazione. L utente è stato avvertito della presenza di una versione precedente di GFI FaxMaker. Fare clic su Sì per disinstallarla. 3. Al termine della disinstallazione, seguire le istruzioni presenti in Installazione di GFI FaxMaker per la versione più recente. 4. Utilizzare il codice di licenza ricevuto dall Area clienti di GFI. 5. Al termine dell installazione, verrà avviata in automatico la procedura guidata di configurazione di GFI FaxMaker per riavviare i servizi di GFI FaxMaker. 6. Quando si utilizza una scheda fax Brooktrout TR1034, aprire Brooktrout Configuration Tool per verificare le impostazioni. Salvare e chiudere. Potrebbe essere necessario riavviare i servizi. 7. Selezionare il monitor di GFI FaxMaker e assicurarsi che le linee fax siano presenti e inizializzate. In presenza di problemi, fare riferimento a: 8. In alternativa, è possibile provare la funzionalità di GFI FaxMaker tramite l invio e la ricezione di un fax di prova. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Verifica dell installazione (pagina 72). 4.5 Scelta del servizio directory utente GFI FaxMaker può recuperare utenti e gruppi da uno dei due servizi directory utente supportati, Active Directory e GFI Directory. NOTE: 1. Se il server di GFI FaxMaker non è connesso a un dominio, Active Directory non può essere utilizzato come servizio directory dell utente ed è necessario GFI Directory. 2. Valutare il servizio preferito prima di procedere con l installazione, dato che la directory selezionata non può essere modificata dopo l installazione. Per informazioni sulle modalità d uso di questi servizi, fare riferimento alle sezioni seguenti. GFI Directory GFI Directoryè una directory di utenti e gruppi che si integra con GFI FaxMaker e altri prodotti GFI. Se viene selezionato questo servizio directory utente, GFI FaxMaker viene installato in automatico e configura GFI Directory sul server durante la procedura guidata di configurazione. Se GFI Directory è già installato sul computer dove si sta installando GFI FaxMaker, ad esempio quando un altro prodotto GFI sta utilizzando il servizio, la configurazione di GFI FaxMaker si connette automaticamente al servizio locale di GFI Directory. GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 68

69 NOTA Il servizio Active Directory Application Mode (ADAM) è necessario solo per l installazione di GFI FaxMaker e GFI Directory su Windows Server Per ulteriori informazioni sulla modalità di download e installazione del servizio, fare riferimento a Gli utenti e i gruppi possono essere creati e gestiti in automatico dal nodo Utenti con licenza di GFI FaxMaker. Alla creazione dell utente, ricorrere alla funzionalità di benvenuto per inviare un agli utenti con il collegamento per l impostazione della relativa password dell account. Questa operazione è necessaria per autenticare GFI FaxMaker, ad esempio, al momento di accedere alla console web o durante l invio di fax con il client di GFI FaxMaker. GFI Directory può anche essere gestito separatamente da GFI FaxMaker, nella sua console di gestione basata sul web. Dal browser web, visitare: server]/gfidirectory Ad esempio, Per maggiori informazioni relative a GFI Directory, fare riferimento a: Active Directory Il server di GFI FaxMaker può utilizzare i servizi directory di Active Directory quando è connesso a un dominio. Gli amministratori possono concedere l accesso fax e SMS agli utenti e gruppi di Active Directory. Gli amministratori e gli utenti si autenticano a GFI FaxMaker utilizzando le loro credenziali di Active Directory, ad esempio, quando eseguono l accesso alla console web o quando inviano fax utilizzando il client di GFI FaxMaker. Si consiglia di utilizzare Active Directory quando è disponibile, così che la gestione utenti sia effettuata da una posizione centrale. Durante l utilizzo del servizio, non è richiesta nessuna altra configurazione aggiuntiva. 4.6 Installazione di GFI FaxMaker su Windows 8.1, 8, 7 o Vista Microsoft Windows 8.1, 8, 7 e Vista non includono il server IIS SMTP Microsoft che viene utilizzato quando il server di posta inoltra di fax/sms a GFI FaxMaker. Di conseguenza, quando si installa GFI FaxMaker su questi sistemi operativi, i fax e gli SMS non possono essere inviati via utilizzando i Al loro posto, è possibile utilizzare due metodi principali per l invio di fax/sms: Invio di fax tramite client web: gli utenti accedono a GFI FaxMaker con il browser web e compongono i fax con il client web. Utilizzo di tramite cassetta postale POP3: gli utenti inviano di fax/sms a una cassetta postale POP3 dedicata. GFI FaxMaker preleva le da questa cassetta postale e prepara il contenuto per la trasmissione. Questo metodo è più difficile da utilizzare perché richiede l inclusione dei parametri TextAPI nel corpo del messaggio al momento della composizione delle di fax/sms. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Invio di fax/sms tramite cassetta postale POP3 (pagina 108). In alternativa, quando si installa GFI FaxMaker su Windows 8.1, 8, 7 or Vista, è possibile utilizzare altri metodi di invio fax e SMS che non richiedono il Servizio SMTP di IIS: Invio di fax tramite client web Utilizzo dell applicazione client di GFI FaxMaker Stampa dei contenuti su GFI FaxMaker - NetPrintQueue2Fax Tramite API GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 69

70 4.7 Configurazione web di Windows Server 2003 Quando si installa GFI FaxMaker su Windows Server 2003 (incluso Windows SBS 2003), è necessario configurare manualmente alcune impostazioni di sistema per abilitare e utilizzare l interfaccia web di GFI FaxMaker. Seguire le istruzioni in questa pagina per facilitare la configurazione delle impostazioni dell interfaccia web su questo sistema operativo del server. Passaggio 1: Installare GFI FaxMaker Prima di installare GFI FaxMaker su Windows Server 2003, accertarsi che il nuovo server risponda o superi i requisiti di sistema. Eseguire il programma di installazione di GFI FaxMaker ma non avviare la procedura guidata di configurazione di GFI FaxMaker che si carica in automatico dopo l installazione. La procedura guidata di configurazione potrà essere eseguita in un secondo momento. Passaggio 2: Abilitazione componenti IIS GFI FaxMaker 2015 introduce un interfaccia web che utilizza IIS World Wide Web e i servizi IIS Active Server Pages (ASP). Abilitare i seguenti componenti IIS sul server. Il disco di installazione di Windows Server 2003 potrebbe essere richiesto in determinati ambienti. 1. Accedere a Start > Pannello di controllo > Aggiungi o rimuovi programmi > Aggiungi/Rimuovi componenti di Windows. 2. Selezionare Server applicazioni e fare clic su Dettagli. 3. Selezionare ASP.NET e Internet Information Services (IIS), quindi fare clic su Dettagli. 4. Selezionare World Wide Web Service. Fare clic su Dettagli. 5. Selezionare Pagine attive server e fare clic su OKsu tutte le schermate per avviare l installazione dei nuovi componenti. Passaggio 3: Installazione di Microsoft.NET Framework 4 Scaricare Microsoft.NET Framework 4 da Seguire le istruzioni di installazione sulla stessa pagina. Passaggio 4: Configurazione delle pagine web di GFI FaxMaker Creare una directory virtuale IIS per rendere l interfaccia web di GFI FaxMaker accessibile mediante richieste HTTP. 1. Accedere a Start > Tutti i programmi > Strumenti di amministrazione > Gestione Internet Information Services (IIS ). 2. Selezionare Computer locale > Siti Web. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul sito su cui ospitare l interfaccia web di GFI FaxMaker e selezionare Proprietà. 3. Dalla scheda ASP.NET, assicurarsi che la versione di ASP.NET inizi con 4.0.x.x. Quando si installa GFI FaxMaker sul medesimo computer di Microsoft Exchange, Sito web predefinito non può essere utilizzato per GFI FaxMaker dato che viene usato da Microsoft Exchange, che richiede ASP.NET versione 2. In questo caso, utilizzare un sito web differente in cui ospitare l interfaccia web di GFI FaxMaker. 4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul sito su cui ospitare l interfaccia web di GFI FaxMaker e selezionare Nuovo > Directory virtuale. 5. In Creazione guidata directory virtuale, digitare Faxmaker nella casella Alias. Fare clic su Avanti. GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 70

71 6. In Directory, scegliere il percorso per le pagine web di GFI FaxMaker. Per impostazione predefinita, questo si trova in: <cartella di installazione di GFI FaxMaker>\WebUI\. Fare clic su Avanti. 7. In Autorizzazioni di accesso, scegliere Lettura. Scegliere Avanti quindi fare clic su Fine. 8. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla directory di Faxmaker appena creata e selezionare Proprietà. 9. Nella scheda Directory virtuale, fare clic su Crea sotto Impostazioni applicazione. 10. In Autorizzazioni di esecuzione, selezionare Solo script. Fare clic su OK. Passaggio 5: Installazione di Active Directory Application Mode (ADAM) Se si utilizza GFI Directory come servizio directory utente, è necessario Active Directory Application Mode (ADAM). Se si utilizza Active Directory per gestire gli utenti di GFI FaxMaker, questo passaggio non è necessario ed è possibile passare al seguente. Per maggiori informazioni sulla scelta di un servizio directory utente in GFI FaxMaker, fare riferimento a Scelta del servizio directory utente Scaricare Active Directory Application Mode (ADAM) da Seguire le istruzioni di installazione sulla stessa pagina. Passaggio 6: Caricamento ed esecuzione della procedura guidata di configurazione di GFI FaxMaker Adesso è possibile caricare ed eseguire la configurazione guidata di GFI FaxMaker per iniziare la configurazione del server fax. Fare clic su Start > Tutti i programmi >GFI FaxMaker > Configurazione guidata di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Eseguire la configurazione guidata di GFI FaxMaker (pagina 61).. Passaggio 7: Configurare ASP.NET MVC su IIS6 Al termine della configurazione guidata, impostare ASP.NET MVC. 1. Accedere a Start > Tutti i programmi > Strumenti di amministrazione > Gestione Internet Information Services (IIS ). 2. Selezionare Computer locale > Siti Web ed espandere il sito web dove è stato installato GFI FaxMaker. 3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome del sito web di GFI FaxMaker, che per impostazione predefinita è Faxmaker e quindi su Proprietà. 4. Nella scheda Directory virtuale, fare clic su Configurazione Nell area Estensioni applicazioni, fare clic su Aggiungi Nella schermata Aggiunta/Modifica mapping estensioni applicazioni, fare clic su Sfoglia... e individuare aspnet_filter.dll, di solito situato nel seguente percorso: C:\WINDOWS\Microsoft.NET\Framework\v \aspnet_filter.dll 7. Nella casella Estensione, digitare.mvc. 8. Assicurarsi che Verifica esistenza del file NON sia selezionato, quindi fare clic su OK. Se si utilizza GFI Directory, ripetere questo passaggio anche sul sito di GFI Directory. Passaggio 8: Definire l URL web e impostare la chiave del registro di sistema Assicurarsi di poter caricare e accedere all interfaccia web di GFI FaxMaker da un computer separato della rete. L URL dipende da vari fattori della configurazione ma deve essere nel seguente formato: web di GFI FaxMaker>:<porta>/FaxMaker Quando l URL di GFI FaxMaker è definito e confermato, aprire il registro di sistema e seguire il percorso: GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 71

72 32 bit: HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\GFI Fax & Voice\FAXmaker\Config 64 bit: HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Wow6432Node\GFI Fax & Voice\FAXmaker\Config Modificare il valore della chiave weburl con l URL web completo dell interfaccia web di GFI FaxMaker cui accedono gli utenti. Se si riscontrano problemi di caricamento dell interfaccia web nel browser, registrare ASP.NET con Server Web IIS e ritentare. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Problemi durante l accesso all interfaccia web (pagina 210). 4.8 Verifica dell installazione Per assicurarsi che l installazione di GFI FaxMaker stia elaborando i fax inviati e ricevuti nel modo corretto, seguire i passaggi esposti nel presente argomento Invio di un fax di prova 1. Dal client di posta elettronica di un utente elencato come utente con licenza, creare un nel seguente formato: Tabella 12: Formato messaggio di prova Campo Configurazione A Immettere il destinatario nel seguente formato Sostituire numero con il numero di fax del destinatario. Ad esempio, NOTA: I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Utilizzare il dominio fax configurato.per ulteriori informazioni, fare riferimento a Nomi di domini fax e SMS (pagina 109). Oggetto Corpo del messaggio Allegato Immettere Fax di prova. Immettere il testo. Allegare un documento PDF da una pagina contenente testo, come testo e oggetti grafici. 2. Fare clic su Invia. 3. Visualizzare lo stato del fax in uscita da GFI FaxMaker Monitor. 4. Garantisce che il mittente riceva un report di trasmissione per il fax inviato per confermare che GFI FaxMaker possa inviare notifiche dal server di posta configurato. 5. Conferma che il fax è stato ricevuto dal destinatario e che tutte le impostazioni, quali frontespizio e intestazioni/piè di pagina sono state applicate Ricezione di un fax di prova 1. Da una linea fax di prova, inviare un fax a una linea fax connessa e configurata in GFI FaxMaker. 2. Visualizzare lo stato del fax in entrata da Monitor di GFI FaxMaker. 3. Il fax deve essere inoltrato a seconda delle Regole di routing configurate. Se non corrisponde nessuna regola di routing o non sono configurate, il fax viene inviato a un router predefinito. Il fax deve essere inoltrato agli utenti configurati per ricevere tutti i fax. GFI FaxMaker 4 Installazione di GFI FaxMaker per la prima volta 72

73 5 Utilizzo di GFI FaxMaker Il presente argomento contiene informazioni relative a: 5.1 Modalità di invio di fax da parte degli utenti Modalità di visualizzazione dei fax ricevuti da parte degli utenti Monitoraggio operazioni di GFI FaxMaker Accesso all interfaccia web di GFI FaxMaker Rapporti Modalità di invio di fax da parte degli utenti Esistono varie modalità che gli utenti possono impiegare per l invio di fax: Metodo fax Descrizione Client Web Accedere all interfaccia web di GFI FaxMaker da un browser web supportato e comporre i fax dal client web. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Invio di fax tramite client web (pagina 75). Gli utenti possono inviare fax direttamente dal client di posta elettronica preferito, ad esempio Microsoft Outlook. Inviare un messaggio di posta elettronica a dove numerofax viene sostituito dal numero di fax del destinatario. Il corpo del messaggio viene aggiunto al frontespizio e aggiungere eventuali allegati da trasmettere via fax. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Invio di fax tramite posta elettronica (pagina 73). GFI FaxMakerClient di NetPrintQueue2Fax API Periferiche multifunzione Il client di GFI FaxMaker è un applicazione installabile nei computer client e viene utilizzata per l invio di fax. Consente la conversione del messaggio fax e la visualizzazione in anteprima direttamente dai computer client. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Il client di GFI FaxMaker (pagina 78). Per inviare i fax, gli utenti stampano il contenuto sul driver della stampante di NetPrintQueue2FAX. Il numero del destinatario del fax viene digitato all interno del documento in un formato personalizzabile, ad esempio Fax: Ciò consente l invio di fax in qualsiasi formato che consente la stampa del contenuto (senza dover installare l applicazione sul computer di GFI FaxMaker). Per ulteriori informazioni, fare riferimento a NetPrintQueue2FAX (pagina 154). Utilizzare gli strumenti di terze parti per generare in automatico le API contenenti le informazioni relative ai fax da inviare e automatizzare la procedura di invio fax. Archiviare TextAPI o XMLAPI in un percorso centrale: GFI FaxMaker elaborerà in automatico i file presenti in questa cartella. Oppure utilizzare Visual Studio per sviluppare le API Servizio Web che possono essere utilizzate per inviare e ricevere in automatico i fax. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a API GFI FaxMaker (pagina 159). È possibile inviare i fax direttamente dalle periferiche multifunzione (MFP) connesse in rete che sono gestite tramite Nuance ecopy ShareScan. Dopo aver installato il connettore GFI FaxMakerNuance ecopy ShareScan, collocare i documenti da inviare nell alimentatore della periferica multifunzione. Scansionare i documenti e utilizzare il connettore per inviare il fax a GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Periferiche multifunzione (pagina 163) Invio di fax tramite posta elettronica Gli utenti con licenza possono inviare fax direttamente dal client di posta elettronica: GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 73

74 Utilizzare la rubrica di Microsoft Outlook per i destinatari per cui è stato configurato un numero di fax. Inviare un messaggio di posta elettronica a [FAX:numerofax], dove numerofax viene sostituito dal numero di fax del destinatario di Outlook. Inviare un messaggio di posta elettronica a dove numerofax viene sostituito dal numero di fax del destinatario. Ad esempio: Lo stesso fax può essere inviato anche a numeri di fax multipli, utilizzando il medesimo formato per ciascuno e separandoli con un punto e virgola (;). Ad esempio: NOTA I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Utilizzare di conseguenza il dominio configurato fax. La prima pagina del fax contiene il nome del destinatario, il nome del mittente, l oggetto dell e il corpo del messaggio. Se l include allegati, questi saranno aggiunti nelle pagine successive del fax. Schermata 36: Invio di un fax tramite il client di posta elettronica Questo metodo è disponibile per tutti gli utenti della posta, senza che sia necessaria l installazione di altro software o configurazioni personalizzate. Per usare questo metodo: Aggiunge gli utenti cui è consentito inviare fax all elenco Utenti con licenza. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Utenti con licenza (pagina 101). Configurare i server di posta affinché inoltrino a GFI FaxMakerle indirizzate a Fax:* e SMS:* (o ai propri domini personalizzati). Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Configurazione server di posta (pagina 19). GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 74

75 NOTA Questo metodo è applicabile solo all inoltro di tramite SMTP. Non vale per l utilizzo del Downloader POP3 di GFI FaxMakerper il polling dei fax da una cassetta postale POP3. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Invio di fax/sms tramite cassetta postale POP3 (pagina 108) Invio di fax tramite client web Gli utenti con licenza possono inviare fax accedendo al client web di GFI FaxMaker da un browser web supportato. Questo metodo è disponibile per tutti gli utenti di GFI FaxMaker, senza che sia necessaria l installazione di altro software nei computer degli utenti. Per accedere al client web, eseguire l accesso alla console web di GFI FaxMaker e fare clic sulla scheda Client. Dal riquadro a sinistra, fare clic su Componi sotto Fax. Schermata 37: Invio di un fax tramite il client web di GFI FaxMaker Per inviare un fax, compilare il modulo messaggio fax come segue: Parametri fax Oggetto Descrizione Digitare l oggetto del fax nel campo Inserisci oggetto messaggio. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 75

76 Parametri fax Destinatari Corpo del messaggio Allegati Priorità massima Recapito Descrizione Per ricevere il fax, inserire i numeri di tutti i destinatari. Separare i destinatari multipli con i simboli di virgola, o punto e virgola ;. Fare clic su A.. per caricare la rubrica e selezionare i destinatari dalla rubrica. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Rubrica client Web (pagina 83). Inserire un corpo del fax che verrà visualizzato nel frontespizio del fax. La firma personale sarà visualizzata automaticamente nella parte inferiore. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Impostazioni client Web e preferenze personali (pagina 76). Trascinare i file da inviare via fax nell area del corpo del messaggio oppure fare clic su Aggiungi allegato per selezionare i file da inviare via fax. In caso di allegati multipli, GFI FaxMaker invia per fax gli allegati nell ordine riportato. Per predisporre l ordine di invio via fax degli allegati, trascinarli in modo da ordinarli come si desidera. I formati file supportati dal client web di GFI FaxMaker: Testo normale:.txt Rich text:.rtf Portable document:.pdf Immagini:.gif,.jpeg,.jpg,.fax,.tif,.tiff Microsoft Word:.doc,.docx Microsoft Excel:.xls,.xlsx Microsoft PowerPoint:.ppt,.pptx Microsoft Visio:.vsd,.vsdx MIME HTML:.mht Selezionare la priorità del fax. Qualora GFI FaxMaker debba inviare fax multipli, i fax con una priorità maggiore vengono inviati prima, mentre quelli con una priorità inferiore vengono spediti dopo gli altri. La qualità dell'immagine fax. I fax ad alta risoluzione (fine) mostrano una qualità migliore ma richiedono più tempo per essere inviati rispetto alla risoluzione normale. Scegliere se consegnare il fax immediatamente o se inviarlo in una data e ora specifica. NOTA: Il processo di trasmissione effettivo potrebbe essere diverso rispetto a quello configurato, a seconda dei numeri di fax nella coda di GFI FaxMaker e di quando una linea fax sia disponibile. Impostazioni client Web e preferenze personali Le impostazioni del client personale vengono applicate per impostazione predefinita a tutti i messaggi composti nel client web. Dalla barra del menu in alto, fare clic su riquadro a sinistra. per aprire la schermata delle impostazioni e selezionare Client dal GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 76

77 Schermata 38: Configurazione dei riferimenti del client web Configurare le opzioni seguenti del client web: Parametri fax Firma massima Frontespizio Codice di addebito Descrizione Comporre la firma. Questo testo viene aggiunto automaticamente al corpo del messaggio del fax. Configurare la qualità predefinita delle immagini fax. I fax ad alta risoluzione (fine) mostrano una qualità migliore ma richiedono più tempo per essere inviati rispetto alla risoluzione normale. Questa impostazione può essere sovrascritta durante la composizione di un fax. Scegliere se aggiungere un frontespizio ai messaggi fax. Se si aggiunge un frontespizio, scegliere quello da aggiungere: Predefinito: il frontespizio predefinito viene aggiunto ai messaggi fax, come configurato dall amministratore di GFI FaxMaker. Personalizzato: digitare il nome di un frontespizio personalizzato, come configurato in GFI FaxMaker. Contattare l amministratore per un elenco di frontespizi disponibili. Se applicabile, inserire il codice di addebito come indicato dall amministratore di GFI FaxMaker. Lasciare questo campo vuoto, se il codice di addebito non è richiesto dall organizzazione. NOTA Queste impostazioni sono applicati solo durante l invio di fax dal client web e non per l invio di fax con altri metodi. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 77

78 5.1.3 Il client di GFI FaxMaker Schermata 39: Modulo messaggio fax di GFI FaxMaker Il client di GFI FaxMaker è un applicazione installabile nei computer client e viene utilizzata per l invio di fax. Consente la conversione del messaggio fax e la visualizzazione in anteprima direttamente dai computer client. Le caratteristiche più importanti: Può inviare i fax a GFI FaxMaker via server di posta (SMTP) oppure connettendosi direttamente a GFI FaxMaker tramite HTTP. Installa il driver della stampante sui computer client. Quando il contenuto da inviare via fax viene stampato con questo driver della stampante, la conversione del file avviene dal lato client. Ciò consente l invio di fax da qualsiasi applicazione, senza installare l applicazione sul server GFI FaxMaker. Gli allegati fax (formato *.fax) possono essere visualizzati, modificati e annotati prima della trasmissione. I fax possono essere visualizzati in anteprima prima della trasmissione. Include una rubrica o utilizza l elenco contatti di Microsoft Outlook. L interfaccia è disponibile in numerose lingue. Scaricare il client di GFI FaxMaker da: Per informazioni sulla modalità di distribuzione e uso del client, fare riferimento al manuale di GFI FaxMaker disponibile all indirizzo indicato di seguito: Reinvio di un fax Quando GFI FaxMaker invia un fax, viene mandata un al mittente contenente importanti informazioni sul processo, un report di trasmissione. Se l invio di un fax non riesce o si desidera inoltrare il medesimo fax a un altro destinatario, utilizzare il report di trasmissione per reinviare il fax. Per reinviare un fax al destinatario originale, rispondere al report di trasmissione e non modificare nessun campo dell . GFI FaxMaker non include il report di trasmissione nel fax ma reinvia il messaggio fax originale. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 78

79 Per reinviare il fax a un destinatario diverso, rispondere al report di trasmissione, modificando il campo A con il nuovo numero di fax del destinatario, nel formato: Ad esempio, Non cambiare nessun altro campo del messaggio e fare clic su Invia. GFI FaxMaker reinvia il contenuto originario del fax, aggiornando i campi del frontespizio relativi al destinatario affinché corrispondano a quelli del nuovo destinatario. Note importanti: 1. Il campo oggetto del report di trasmissione contiene un comando API ::resend e un ID processo che consentono a GFI FaxMaker di individuare il processo fax originario al momento di reinviare un fax. Se questi dati vengono modificati, GFI FaxMaker non sarà in grado di identificare il fax da reinviare, portando a un errore oppure invia un fax con il report di trasmissione. 2. Per impostazione predefinita, GFI FaxMaker archivia i fax inviati per due giorni e quelli non riusciti per una settimana. Al termine di questi periodi, gli utenti non possono reinviare i fax. 3. L amministratore può disabilitare il reinvio di fax semplicemente non memorizzandoli. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Archiviazione fax (pagina 127). 4. I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Utilizzare di conseguenza il dominio configurato fax. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 79

80 5.2 Modalità di visualizzazione dei fax ricevuti da parte degli utenti I fax ricevuti vengono inoltrati all'utente tramite la posta elettronica. Il messaggio di posta elettronica contiene un report di trasmissione fax e il file del fax allegato al messaggio. I fax possono essere allegati in vari formati, come ad esempio il PDF. Configurare le opzioni di routing in modo che GFI FaxMaker inoltri al destinatario corretto i fax ricevuti. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Routing di fax (pagina 170). Schermata 40: Fax ricevuti nella cartella della posta in arrivo I fax ricevuti possono anche essere stampati e/o memorizzati in una cartella sul disco. NOTA Se il fax ricevuto deve essere inoltrato a un utente API Web, il fax non viene recapitato all utente via ma deve essere recuperato utilizzando l API servizio Web. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 80

81 5.3 Monitoraggio operazioni di GFI FaxMaker Schermata 41: Il monitor di GFI FaxMaker Per monitorare il funzionamento di GFI FaxMaker, utilizzare Monitor di GFI FaxMaker. Può essere utilizzato per monitorare istanze multiple di GFI FaxMaker, oltre a installazioni sia locali che remote. Caricare Monitor di GFI FaxMaker da Start > Tutti i programmi > GFI FaxMaker > Monitor di GFI FaxMaker. Monitor di GFI FaxMaker visualizza lo stato di: Tabella 13: Funzionalità di monitoraggio in tempo reale Funzione Descrizione Stato delle linee fax e delle periferiche fax Fax nella coda Accedere al nodo Server fax. Mostra l elenco di dispositivi fax/linee e il relativo stato. Altre funzionalità: Inizializza: avvia periferiche/linee non inizializzate. Interrompi: arresta una periferica/linea specifica. Debug: genera un registro di debug della periferica nella cartella logs della cartella di installazione di GFI FaxMaker. Modifica visualizzazione: cambia la modalità di visualizzazione dell elenco di dispositivi/linee. Riavvia server: riavvia il servizio server fax di GFI FaxMaker. Selezionare il nodo Fax in coda per mostrare tutti i fax che sono in attesa di invio. Altre opzioni: Aggiorna: aggiorna la visualizzazione dei fax in coda. Seleziona tutto: seleziona tutti i fax nella coda. Griglia: mostra/nasconde le righe della griglia. Colonne: personalizza le colonne da visualizzare per fax. Elimina: elimina dalla coda i fax selezionati. Proprietà: visualizza le proprietà dei fax nella coda, tra cui data e ora del messaggio, mittente e destinatario. Visualizza file di registro: carica il file di registro con i dettagli dei fax inviati. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 81

82 Funzione Stato dell'agente di trasferimento messaggi Descrizione L agente di trasporto messaggi è il servizio di trasporto per i messaggi SMTP, POP3 e SMS. Selezionare il nodo Agente di trasferimento messaggi per visualizzare importanti informazioni e statistiche sul trasporto di messaggi. Gateway 2Fax: mostra l attività di un numero di thread che eseguono il download POP3, la preparazione del fax, l invio SMTP, ecc. Coda in ingresso: il numero di fax preparati per l invio ai client SMTP. Thread trasferimento in entrata: mostra l'attività del processo che invia i fax ai client SMTP. Ultimo file: mostra l'ultimo file elaborato. Coda in uscita: il numero di fax raccolti dal connettore POP3 e inseriti nella coda per il server fax. Thread trasferimento in uscita: mostra l'attività del processo che scarica la posta POP3 dalla casella di posta POP3. Ultimo indirizzo: l'ultimo indirizzo di posta elettronica o l'ultimo numero SMS utilizzato dall'agente di trasferimento messaggi. Thread trasferimento SMS: mostra lo stato del thread che prepara e trasferisce i messaggi al server SMS. Thread trasferimento SMS in entrata: mostra l attività degli SMS in entrata. Fare clic su: Elabora messaggi: forza l agente di trasferimento messaggi a eseguire il polling dei nuovi fax/sms. Riavvia: riavviare il servizio GFI FaxMaker Agente di trasferimento messaggi Installazione del monitor di GFI FaxMaker in remoto Per monitorare un server fax remoto, eseguire l installazione di GFI FaxMaker su un computer server fax remoto. Nel passaggio dell installazione Selezionare i componenti, disabilitare GFI FaxMaker Fax Server e selezionare Monitoraggio remoto di GFI FaxMaker. Nella schermata successiva, specificare il nome o l'indirizzo IP del server di GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni sull esecuzione dell installazione di GFI FaxMaker, fare riferimento alla Guida introduttiva di GFI FaxMaker, disponibile all indirizzo 5.4 Accesso all interfaccia web di GFI FaxMaker Gli utenti di GFI FaxMaker possono eseguire l accesso all interfaccia web per accedere al client web per l invio di fax e SMS. Gli amministratori possono utilizzare l interfaccia web per accedere e generare i rapporti che forniscono approfondimenti sull utilizzo di fax ed SMS. Per accedere all interfaccia web di GFI FaxMaker dal browser Internet, digitare il seguente URL: host GFI FaxMaker>/FaxMaker Ad esempio: Digitare le proprie credenziali per l accesso a GFI FaxMaker, a seconda della modalità utente: Active Directory: Immettere il nome utente e la password di Active Directory. Solitamente sono le medesime utilizzate per accedere a Windows. GFI Directory: Solo quando GFI FaxMaker è installato in modalità GFI Directory, digitare le credenziali di GFI Directory. Accertarsi che agli utenti sia assegnata una password di GFI Directory affinché possano autenticarsi e accedere all interfaccia web. Se gli utenti non dispongono di una password, inviar loro un di benvenuto che gli consente di impostarla. Dalla schermata di configurazione Utenti con licenza, selezionare gli utenti o i gruppi a cui inviare l di benvenuto e fare clic su Invia istruzioni di benvenuto. NOTA Solo gli utenti con licenza possono eseguire l accesso all interfaccia web. Assicurarsi che tutti gli utenti a cui è consentito accedere al client web siano aggiunti alla schermata GFI FaxMakerUtenti con licenza. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Utenti con licenza (pagina 101). Per informazioni sull uso dell interfaccia web, fare riferimento ai seguenti argomenti: GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 82

83 Invio di fax tramite client web Invio di SMS tramite client web Rapporti Modifica della lingua dell interfaccia web Reimpostazione della password utente Impostazioni del profilo web dell utente Modifica della lingua dell interfaccia web di GFI FaxMaker Per cambiare la lingua dell interfaccia web di GFI FaxMaker: 1. Dalla barra del menu in alto, passare il mouse sopra l icona del profilo di e fare clic su Profilo. 2. Nell area Lingua di visualizzazione, selezionare la lingua preferita e fare clic su Salva. Reimpostazione della password Per modificare la password di accesso all interfaccia web: 1. Dalla barra del menu in alto, passare il mouse sopra l icona del profilo di e fare clic su Profilo. 2. Nell area Reimposta password, fare clic su Modifica password. 3. Immettere la password corrente, quella nuova riconfermare la nuova password. 4. Fare clic su Salva password. NOTA Questa opzione non è disponibile quando si utilizzano le proprie credenziali dominio (Active Directory) per l accesso a GFI FaxMaker Rubrica client Web La rubrica del client web di GFI FaxMaker consente l archiviazione e la gestione di elenchi di destinatari, dati di contatto e relativi dettagli. I contatti della rubrica possono essere condivisi con tutti gli utenti di GFI FaxMaker o memorizzati come privati, accessibili solo dall utente che ha creato il contatto. Quando GFI FaxMaker è installato in un ambiente Microsoft Exchange, la rubrica può anche recuperare i contatti personali dell account utente. Durante la composizione di un fax o SMS, fare clic su A accanto al campo dove sono indicati i destinatari per caricare la rubrica. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 83

84 Schermata 42: Rubrica client Web Scegliere le azioni da eseguire nella rubrica client web: Scelta destinatari fax/sms Aprire la rubrica e scegliere i destinatari del fax o dell SMS. L elenco visualizzato di destinatari include: Tutti i contatti personali che sono stati aggiunti dall utente. I contatti aggiunti da altri utenti che sono stati impostati come pubblici. L elenco di contatti personali dall account Microsoft Exchange dell utente. Questi sono disponibili solo negli ambienti Microsoft Exchange quando GFI FaxMaker dispone di accesso all elenco di contatti personali dell utente. Utilizzare la barra Cerca per trovare contatti specifici utilizzando il loro nome, cognome, numero di fax o cellulare. Fare clic su Aggiungi destinatari per chiudere la rubrica e aggiungere i contatti selezionati alla casella destinatari fax/sms. Aggiunta di nuovi contatti 1. Per creare un nuovo contatto, fare clic su Nuovo contatto. 2. Scegliere di rendere il contatto accessibile a tutti gli utenti di GFI FaxMaker. Scegliere Privato per rendere il contatto accessibile solo all utente o Pubblico per consentire all intero GFI FaxMaker di utilizzare il contatto. I contatti che vengono resi pubblici possono essere modificati o eliminati solo dall utente che crea il contatto o dagli amministratori di GFI FaxMaker. Gli altri utenti non possono eliminare o modificare i contatto con livello di accesso pubblico. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 84

85 3. Indicare i dati personali e di contatto del contatto. Questi dettagli vengono utilizzati per popolare i campi del frontespizio. Ad esempio, se il frontespizio include un campo azienda del destinatario, questo viene automaticamente popolato dal nome azienda indicato. Il Nome e i numeri di Fax ecellulare sono richiesti. Tutti gli altri dati sono facoltativi. 4. Per aggiungere il nuovo contatto alla rubrica, fare clic su Salva contatto. Modifica dettagli contatto Per aprire i dettagli del contatto, fare clic su un contatto. Applicare le modifiche necessarie, quindi fare clic su Aggiorna contatto. I dettagli del contatto possono essere modificati solo dall utente che ha creato il contatto o dagli amministratori di GFI FaxMaker. Gli altri utenti possono solo visualizzare i dettagli del contatto. I contatti di Microsoft Exchange possono essere modificati da GFI FaxMaker. Eliminazione di uno o più contatti Scegliere i contatti da eliminare e fare clic su Elimina contatto. Fare clic su OKper confermare l eliminazione. Un contatto può essere eliminato dall utente che l ha creato o dagli amministratori di GFI FaxMaker. I contatti di Microsoft Exchange non possono essere eliminati da GFI FaxMaker. IMPORTANTE I contatti eliminati sono eliminati definitivamente e non possono essere recuperati dopo la cancellazione. 5.5 Rapporti GFI FaxMaker consente agli amministratori di accedere e generare i rapporti che forniscono approfondimenti sull utilizzo di fax ed SMS. I rapporti sono basati sui dati registrati nel database di archiviazione di GFI FaxMaker Firebird o Microsoft SQL/MSDE. Accertarsi che il database contenga tutti i dati di GFI FaxMaker di cui eseguire il rapporto. Ad esempio, quando si modifica il database back-end da Firebird a Microsoft SQL/MSDE, eseguire lo Strumento di migrazione per la migrazione dei dati di cronologia dal database di Firebird a quello nuovo. Ciò assicura che i dati cronologici siano inclusi in tutti i rapporti generati. Per visualizzare i rapporti, eseguire l accesso alla console Web di GFI FaxMaker e scegliere la scheda Rapporti dalla barra del menu in alto. Solo gli amministratori di GFI FaxMaker hanno accesso a questa schermata e non viene mostrata agli utenti regolari che eseguono l accesso alla console web. Utilizzare il riquadro a sinistra della schermata Rapporti per eseguire il filtraggio tra i rapporti. Nella sezione Categorie, scegliere Tutto per mostrare tutti i rapporti personalizzati oppure fare clic su Fax o SMS per mostrare i rapporti personalizzati relativi all utilizzo fax o SMS, rispettivamente. Nella sezione Personale, accedere ai rapporti Personalizzato o Pianificato. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 85

86 Schermata 43: Un rapporto grafico di utilizzo fax di esempio Generazione di rapporti I rapporti possono essere scaricati immediatamente dalla console web di GFI FaxMaker o inviati via a un elenco personalizzato di destinatari. 1. Accedere alla console Web di GFI FaxMaker e scegliere la scheda Rapporti. 2. Utilizzare il riquadro a sinistra della schermata Rapporti per eseguire il filtraggio tra i rapporti. Nella sezione Categorie, scegliere Tutto per mostrare tutti i rapporti personalizzati oppure fare clic su Fax o SMS per mostrare i rapporti personalizzati relativi all utilizzo fax o SMS, rispettivamente. Nella sezione Personale, accedere ai rapporti Personalizzato o Pianificato. 3. Per generare e scaricare un rapporto senza personalizzare le impostazioni, passarci sopra con il mouse e fare clic su Scarica adesso. In alternativa, fare clic su Personalizza per generarlo e aprire le impostazioni del rapporto. 4. Dalla scheda Generale configurare le opzioni del rapporto. Le opzioni disponibili potrebbero variare tra i tipi di rapporto diversi. Seguono le opzioni base, le più comuni tra i rapporti. Opzione Ambito Descrizione Il periodo di tempo coperto dai dati del rapporto. Scegliere un tempo relativo rispetto alla data di generazione del rapporto, ad esempio, selezionare Ultimi 7 giorni per mostrare i dati per una settimana prima alla data di generazione del rapporto. In alternativa, scegliere un intervallo di date Personalizzato con da te personalizzate di inizio e fine. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 86

87 Opzione Rapporto per Raggruppa per Formato Descrizione Scegliere di visualizzare i dati del rapporto con una proprietà particolare, ad esempio lo Stato che consente di filtrare i rapporti a seconda dello stato di trasmissione di un messaggio. Nel campo di testo Aggiungi filtri, digitare o scegliere i dati da filtrare. Fare clic su + per applicare il filtro. Ripetere il processo per aggiungere eventuali filtri diversi, a seconda dei casi. Ad esempio, per mostrare i fax trasmessi sulla linea 23 che hanno dato esito negativo, scegliere Linea fax, aggiungere il filtro 23 e fare clic su +. Quindi scegliere Stato, selezionare Non riuscito e fare clic su +. Definisce la modalità di raggruppamento dei dati del rapporto. Scegliere Tutti per disporre di sezioni diverse all interno del rapporto, raggruppate con tutte le modalità possibili. In alternativa, raggruppare i dati in base a una proprietà particolare, ad esempio scegliere Giorno per mostrare l utilizzo totale durante un qualsiasi giorno nell ambito. Scegliere il formato del rapporto quando viene generato. 5. Quando tutti i dati del rapporto sono configurati, scegliere le modalità con cui generarlo: Salva come personalizzato: fare clic su questo pulsante per salvare il rapporto come personalizzato prima di generarlo, consentendo così il salvataggio delle impostazioni del rapporto e la rigenerazione dello stesso senza una nuova configurazione delle impostazioni. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Rapporti personalizzati (pagina 87). Scarica adesso: fare clic su questo pulsante per scaricare il rapporto come da configurazione. Invia adesso: accedere a questa scheda per inviare il rapporto via . Specificare i destinatari del rapporto e fare clic su Invia. Invio periodico via accedere alla scheda Pianificazione per inviare il rapporto via ogni due giorni. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Rapporti pianificati (pagina 88) Rapporti personalizzati I rapporti personalizzati sono rapporti preconfigurati con filtri personalizzati dei dati, prontamente disponibili quando necessario. Per aprire l elenco dei rapporti personalizzati, dal riquadro di sinistra selezionare Aziendale > Personalizzato. Creazione di un rapporto personalizzato 1. Passare il mouse sopra un rapporto predefinito che servirà da base per il rapporto personalizzato, quindi fare clic su Personalizza. 2. Indicare un nome personalizzato per il rapporto facendo clic sul relativo nome in alto e quindi immettendo il nome personalizzato. I nomi dei rapporti devono essere univoci. 3. Fare clic sulla descrizione del rapporto, posta sotto il nome, quindi digitare una descrizione semplice del rapporto così da facilitare la comprensione del relativo obiettivo. 4. Dalla scheda Generale configurare le opzioni del rapporto. Le opzioni disponibili potrebbero variare tra i tipi di rapporto diversi. Seguono le opzioni base, le più comuni tra i rapporti. Opzione Ambito Descrizione Il periodo di tempo coperto dai dati del rapporto. Scegliere un tempo relativo rispetto alla data di generazione del rapporto, ad esempio, selezionare Ultimi 7 giorni per mostrare i dati per una settimana prima alla data di generazione del rapporto. In alternativa, scegliere un intervallo di date Personalizzato con da te personalizzate di inizio e fine. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 87

88 Opzione Rapporto per Raggruppa per Formato Descrizione Scegliere di visualizzare i dati del rapporto con una proprietà particolare, ad esempio lo Stato che consente di filtrare i rapporti a seconda dello stato di trasmissione di un messaggio. Nel campo di testo Aggiungi filtri, digitare o scegliere i dati da filtrare. Fare clic su + per applicare il filtro. Ripetere il processo per aggiungere eventuali filtri diversi, a seconda dei casi. Ad esempio, per mostrare i fax trasmessi sulla linea 23 che hanno dato esito negativo, scegliere Linea fax, aggiungere il filtro 23 e fare clic su +. Quindi scegliere Stato, selezionare Non riuscito e fare clic su +. Definisce la modalità di raggruppamento dei dati del rapporto. Scegliere Tutti per disporre di sezioni diverse all interno del rapporto, raggruppate con tutte le modalità possibili. In alternativa, raggruppare i dati in base a una proprietà particolare, ad esempio scegliere Giorno per mostrare l utilizzo totale durante un qualsiasi giorno nell ambito. Scegliere il formato del rapporto quando viene generato. 5. Per salvare il rapporto personalizzato, fare clic su Salva come personalizzato. Il rapporto viene memorizzato ed è accessibile dalla scheda del riquadro a destra Aziendale > Personalizzato. Generazione di rapporti personalizzati Per generare un rapporto personalizzato, dal riquadro di sinistra selezionare Aziendale > Personalizzato. Scegliere la modalità di recapito del rapporto: Download immediato: passare il mouse sopra il rapporto e fare clic su Scarica adesso. Invio del rapporto via Fare clic su Personalizza e selezionare la scheda Invia adesso. Specificare i destinatari del rapporto e fare clic su Invia. Invio periodico via fare clic su Personalizza e accedere alla scheda Pianificazione per inviare il rapporto via ogni due giorni. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Rapporti pianificati (pagina 88). Modifica di un rapporto personalizzato Per modificare le impostazioni di un rapporto personalizzato, dal riquadro di sinistra selezionare Aziendale > Personalizzato. Passare il mouse sopra il rapporto da modificare e fare clic su Personalizza. Applicare le modifiche necessarie, quindi fare clic su Salva. Eliminazione rapporti personalizzati I rapporti personalizzati possono essere eliminati singolarmente oppure cancellando più rapporti in una volta sola. Per eliminare i rapporti personalizzati, dal riquadro di sinistra selezionare Aziendale > Personalizzato. Per eliminare più rapporti in una volta, fare clic sul segno di spunta nell angolo a destra in alto dei rapporti da eliminare. Quando sono selezionati tutti i rapporti da eliminare, fare clic su visualizzazione. Quando richiesta la conferma dell eliminazione, fare clic su OK. nell angolo a sinistra in alto della Per eliminare un rapporto, passarci sopra il mouse e fare clic sul simbolo della croce Quando richiesta la conferma dell eliminazione, fare clic su OK. nell angolo a sinistra in alto Rapporti pianificati I rapporti di GFI FaxMaker consentono di generarli in base a una pianificazione predefinita per automatizzare la generazione dei rapporti che sono necessari su base regolare. I rapporti pianificati vengono inviati per posta elettronica a un elenco personalizzato di indirizzi a una frequenza particolare. Per aprire l elenco dei rapporti pianificati, dal riquadro di sinistra selezionare Aziendale > Personalizzato. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 88

89 Creazione di un rapporto pianificato 1. Passare il mouse sopra un rapporto personalizzato che servirà da base per il rapporto pianificato, quindi fare clic su Personalizza. 2. Indicare un nome per il rapporto facendo clic sul relativo nome in alto e quindi immettendo il nome personalizzato. I nomi dei rapporti devono essere univoci. 3. Fare clic sulla descrizione del rapporto, posta sotto il nome, quindi digitare una descrizione semplice del rapporto così da facilitare la comprensione del relativo obiettivo. 4. Dalla scheda Generale configurare le opzioni del rapporto. Le opzioni disponibili potrebbero variare tra i tipi di rapporto diversi. Seguono le opzioni base, le più comuni tra i rapporti. Opzione Ambito Rapporto per Raggruppa per Formato Descrizione Il periodo di tempo coperto dai dati del rapporto. Scegliere un tempo relativo rispetto alla data di generazione del rapporto, ad esempio, selezionare Ultimi 7 giorni per mostrare i dati per una settimana prima alla data di generazione del rapporto. In alternativa, scegliere un intervallo di date Personalizzato con da te personalizzate di inizio e fine. Scegliere di visualizzare i dati del rapporto con una proprietà particolare, ad esempio lo Stato che consente di filtrare i rapporti a seconda dello stato di trasmissione di un messaggio. Nel campo di testo Aggiungi filtri, digitare o scegliere i dati da filtrare. Fare clic su + per applicare il filtro. Ripetere il processo per aggiungere eventuali filtri diversi, a seconda dei casi. Ad esempio, per mostrare i fax trasmessi sulla linea 23 che hanno dato esito negativo, scegliere Linea fax, aggiungere il filtro 23 e fare clic su +. Quindi scegliere Stato, selezionare Non riuscito e fare clic su +. Definisce la modalità di raggruppamento dei dati del rapporto. Scegliere Tutti per disporre di sezioni diverse all interno del rapporto, raggruppate con tutte le modalità possibili. In alternativa, raggruppare i dati in base a una proprietà particolare, ad esempio scegliere Giorno per mostrare l utilizzo totale durante un qualsiasi giorno nell ambito. Scegliere il formato del rapporto quando viene generato. 5. Selezionare la scheda Pianificazione e configurare le impostazioni della pianificazione: Opzione Invia a Inizia il Frequenza Descrizione Aggiungere tutti gli indirizzi per ricevere il rapporto pianificato. Separare i destinatari multipli con i simboli di virgola (,) o punto e virgola (;). Scegliere la data e ora in cui verrà avviato l invio della pianificazione. Scegliere la frequenza di invio dell pianificata. 6. Per salvare le impostazioni della programmazione, fare clic su Pianificazione. Il rapporto viene memorizzato ed è accessibile dalla scheda del riquadro a destra Aziendale > Pianificato. Modifica di un rapporto pianificato Per modificare le impostazioni di un rapporto pianificato, dal riquadro di sinistra selezionare Aziendale > Pianificato. Passare il mouse sopra il rapporto da modificare e fare clic su Personalizza. Per modificare la data riportata nel rapporto, applicare le modifiche necessarie nella scheda Generale. Fare clic su Salva per memorizzare le modifiche. Per modificare la pianificazione di invio dei rapporti, andare alla scheda Pianificazione e applicare le modifiche necessarie. Per applicare le modifiche, fare clic su Ripianifica. Eliminazione dei rapporti pianificati I rapporti pianificati possono essere eliminati singolarmente oppure cancellando più rapporti in una volta sola. Per GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 89

90 eliminare i rapporti pianificati, dal riquadro di sinistra selezionare Aziendale > Personalizzato. Per eliminare più rapporti in una volta, fare clic sul segno di spunta nell angolo a destra in alto dei rapporti da eliminare. Quando sono selezionati tutti i rapporti da eliminare, fare clic su visualizzazione. Quando richiesta la conferma dell eliminazione, fare clic su OK. nell angolo a sinistra in alto della Per eliminare un rapporto, passarci sopra il mouse e fare clic sul simbolo della croce Quando richiesta la conferma dell eliminazione, fare clic su OK. nell angolo a sinistra in alto Esportazione dati attività in un CSV Esportare in un file separato da virgola l attività di fax e SMS di un determinato intervallo di date personalizzato. Questa operazione può risultare utile per monitorare l utilizzo di fax e SMS con uno strumento separato, ad esempio, per creare grafici pivot con i dati di GFI FaxMaker all interno dei fogli di lavoro. Per esportare i dati dell attività, accedere all interfaccia web di GFI FaxMaker e aprire la scheda Rapporti. Dal riquadro a sinistra sotto Categorie, selezionare il nodo per cui esportare i dati: Tutto: esportazione dell attività sia per fax che SMS Fax: esportazione della sola attività fax SMS: esportazione della sola attività SMS Nel riquadro principale, fare clic su Esporta dati. Selezionare l intervallo di date per i dati da esportare e fare clic su Esporta in CSVper avviare il download. Il CSV esportato contiene le seguenti colonne: Colonna Tipo Direzione Data Giorno Mese Anno Ora Ora Minuto Nome host Metodo di invio / meccanismo di routing Codice di fatturazione Numero mittente Mittente Descrizione Indica se il messaggio è un fax o un SMS. Indica se il messaggio è in entrata (ricevuto) o in uscita (inviato). La data completa della trasmissione. Il numero del giorno della trasmissione. Il numero del mese della trasmissione. L anno della trasmissione. L orario completo della trasmissione. L ora della trasmissione nel formato 24 ore. I minuti della trasmissione. Il nome del server di GFI FaxMaker dove si è verificata la trasmissione. Il valore di questa colonna dipende dalla direzione del messaggio: Messaggi in uscita: Il metodo utilizzato dagli utenti per inviare il messaggio. Messaggio in entrata: Le regole di routing rispettate per inviare il messaggio agli utenti interni. Il valore del codice di addebito dei fax in uscita, se indicato. Il Caller Line Identity Presentation (CLIP) o ID chiamante del mittente del fax, se disponibile. Il valore di questa colonna dipende dalla direzione del messaggio: Messaggi in uscita: L'indirizzo di posta elettronica dell utente che invia il messaggio. Messaggio in entrata: Il CSID del mittente, se noto. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 90

91 Colonna Numero destinatario Nome destinatario Azienda destinatario Riga Pagine fax escluso il frontespizio Pagine fax incluso il frontespizio Pagine/SMS totali massima Velocità Tentativi Durata chiamata (secondi) Stato Descrizione Il numero del destinatario del messaggio. Il nome del destinatario del messaggio. Il nome azienda del destinatario del messaggio. La linea fax di GFI FaxMaker che è stata utilizzata per la trasmissione del messaggio. Numero totale di pagine incluso il frontespizio per i fax in uscita. Numero totale delle pagine del fax inviate o ricevute. Numero totale delle pagine del fax o numero totale degli SMS trasmessi. La qualità della risoluzione del fax. La velocità di trasmissione dei fax. Numero di volte in cui GFI FaxMaker ha provato a inviare fax. Il valore è 0 se il fax inviato viene trasmesso correttamente al primo tentativo. La durata della chiamata fax in secondi. Il risultato di trasmissione: Completato o Non riuscito. GFI FaxMaker 5 Utilizzo di GFI FaxMaker 91

92 6 Impostazioni generali di configurazione Il presente argomento contiene informazioni relative a: 6.1 Linee fax Utenti con licenza Amministratori fax Impostazioni server di posta Downloader POP Nomi di domini fax e SMS Archiviazione di fax Servizi fax OCR File di registro Integrazione di HP Digital Sender Archiviazione fax Informazioni sulla licenza 128 Vedere anche: Impostazioni per l invio di fax Impostazioni per la ricezione di fax GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 92

93 6.1 Linee fax Una linea fax consiste in una linea telefonica fisica assegnata a una periferica fax, ad esempio un modem o una scheda ISDN/fax). A seconda del tipo di periferica, le periferiche fax potrebbero supportare più linee. GFI FaxMaker consente la configurazione di opzioni diverse per ciascuna linea fax. Schermata 44: Finestra di dialogo Proprietà linee/dispositivi Le linee fax sono configurabili da ConfigurazioneGFI FaxMaker> Linee/Dispositivi > Proprietà. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a: Aggiunta di nuove linee fax Modifica di linee fax Eliminazione di linee fax Proprietà modem fax Proprietà modem personalizzate Aggiunta di nuove linee fax NOTA È possibile aggiungere il numero massimo di linee supportate dalla periferica fax, fino al limite di 128 linee di GFI FaxMaker. 1. Selezionare GFI FaxMaker Configurazione> Linee/Strumenti > Proprietà e fare clic su Aggiungi. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 93

94 2. Se si aggiunge un nuovo modem fax dopo aver installatogfi FaxMaker, nella finestra di dialogo Linee/Dispositivi selezionare Rileva per tentare il rilevamento automatico e aggiungere il nuovo modem fax all elenco di periferiche. Schermata 45: Aggiunta di un canale ISDN 3. Specificare i seguenti dettagli: Tabella 14: Aggiunta opzioni linea fax Impostazione Configurazione Linee fax disponibili Tipo di dispositivo Porta/linea fisica Copia delle impostazioni dal dispositivo installato Selezionare uno dei numeri di linea fax disponibili. Viene utilizzato come riferimento a quella linea particolare. Specificare il tipo di periferica fax utilizzata. Selezionare il canale o la porta da configurare. Per copiare le impostazioni di una linea fax precedentemente configurata, selezionare questa opzione e specificare la linea fax da cui copiare le impostazioni. Fare clic su OK. 4. Dalla scheda Dispositivo della finestra di dialogo proprietà della linea, configurare quanto segue: Tabella 15: Opzioni dispositivo linea fax Tipo di dispositivo Impostazioni ISDN Dispositivi ISDN BRI CAPI2.0 Dispositivi ISDN PRI/IP CAPI2.0 Dispositivi analogici CAPI2.0 Dispositivi Gateway Tipo di ISDN: selezionare il tipo di dispositivo ISDN. Numeri MSN: immettere il numero per cui rispondere alle chiamate in entrata. Digitare un immissione numerica completa (ad esempio, ) oppure un numero con prefisso (ad esempio, per rispondere a tutti i numeri nell intervallo ). Rispondi a tutte: selezionare il pulsante per rispondere a tutte le chiamate in ingresso nel canale ISDN. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 94

95 Tipo di dispositivo Brooktrout Periferiche analogiche Sangoma Periferiche ISDN PRI Sangoma Driver per modem fax GFI Driver modem Microsoft Fax Impostazioni Tipo di scheda: selezionare il tipo di dispositivo Brooktrout. Capacità di linea: a seconda delle proprietà della periferica fax, scegliere il tipo appropriato tra Nessuno, DTMF o DID/ISDN. Selezione a pulsanti: se supportata, scegliere questa opzione per una selezione più rapida. Se disabilitata, verrà utilizzata la composizione a impulsi. Attesa del segnale di linea libera: inizia la composizione quando è presente il segnale di linea libera. Squilli fino alla risposta: configura il numero di squilli prima della risposta alle chiamate in entrata. Tipo di scheda: selezionare il tipo di dispositivo Sangoma Capacità di linea: a seconda delle proprietà della periferica fax, scegliere il tipo appropriato tra Nessuno, DTMF o DID/ISDN. Tipo modem: selezionare il tipo di modem fax. Opzioni avanzate del modem: GFI FaxMaker viene fornito insieme a una serie di periferiche preconfigurate. Selezionare questa opzione per creare nuove periferiche oppure configurare manualmente le opzioni della periferica. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Proprietà modem fax (pagina 100). Stringa di inizializzazione: visualizza la stringa utilizzata dal driver del modem per inizializzarlo. Squilli fino alla risposta: configura il numero di squilli prima della risposta alle chiamate in entrata. Selezione a pulsanti: se supportata, scegliere questa opzione per una selezione più rapida. Se disabilitata, verrà utilizzata la composizione a impulsi. Attesa del segnale di linea libera: inizia la composizione quando è presente il segnale di linea libera. Controllo del segnale di occupato: controlla se la linea è occupata prima di inviare il fax. Modalità altoparlante: configura le impostazioni dell altoparlante: Sempre disattivato, Fino al collegamento o Sempre attivo. Volume dell altoparlante: imposta il volume appropriato. Tipo: selezionare il tipo di fax. Squilli fino alla risposta: configura il numero di squilli prima della risposta alle chiamate in entrata. NOTA: Assicurarsi che il ruolo Server fax sia installato e che il servizio Fax sia in esecuzione dall applet Servizi. Servizi fax Mostra le impostazioni per la linea di servizio fax selezionata. Per inviare i fax tramite un provider di fax online, indicare i dati dell account al nodo Servizi fax. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Servizi fax (pagina 120). Per associare una linea a un DID, scegliere il numero DID dall elenco. Questa opzione richiede che l account di servizio fax sia convalidato nel nodo servizi fax. IMPORTANTE I servizi fax online richiedono il numero completo del destinatario, comprensivo del simbolo del prefisso di selezione internazionale +, il codice del paese e l indicativo di località. Non utilizzare trattini o spazi in nessuna posizione del numero fax. Il numero completo del destinatario è necessario anche per l invio locale dei fax. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 95

96 Schermata 46: Scheda delle opzioni di linea 5. Dalla scheda Opzioni di linea, configurare: Tabella 16: Linea fax - Opzioni linea Opzione Configurazione Risoluzione massima Velocità massima ID del fax locale Ricevi fax in ingresso Invia fax in uscita Componi prefisso e suffisso: Non comporre il prefisso in caso il numero di fax sia: Intestazione fax Imposta la risoluzione massima per i fax inviati e ricevuti su questa linea. Imposta la velocità massima per i fax inviati e ricevuti su questa linea. Un limite di velocità più basso incrementerà la durata della chiamata ma, in una linea analogica, aiuterà a impedire la perdita di qualità in presenza di disturbi sulla linea telefonica. Questo numero viene inviato ai fax dei destinatari come parte del processo di trasmissione. Il numero di fax viene solitamente inserito qui. NOTA: Alcuni dispositivi PABX non accettano l ID del fax locale al momento di effettuare le chiamate in uscita. Quando la periferica fax si trova dietro questo tipo di dispositivo PABX, lasciare vuoto questo campo. Consente la ricezione di fax su questa linea fax. Consenti la trasmissione di fax su questa linea fax. Se le linee sono esterne al PBX, è possibile specificare un prefisso o un suffisso di selezione. Escludere la composizione del prefisso quando il numero di fax è inferiore, uguale a o superiore ad un certo numero di cifre. Questa opzione può rivelarsi utile quando si utilizzano diversi provider per fax locali, nazionali o internazionali. Immettere il testo da visualizzare nella parte più alta del fax, ad esempio il nome della società. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 96

97 Opzione Numero di tentativi Intervallo tra i tentativi Disattiva ECM se disponibile Configurazione Consente di impostare il numero di volte in cui GFI FaxMaker proverà a rispedire un fax. Imposta un intervallo espresso in secondi tra i vari tentativi. Per impostazione predefinita, GFI FaxMaker corregge in automatico gli errori causati da disturbi che interferiscono con la trasmissione di un fax. Per disabilitare la correzione automatica, selezionare questa opzione. Schermata 47: Opzioni avanzate linee/dispositivi 6. Dalla scheda Avanzate configurare quanto segue: Tabella 17: Opzioni avanzate linea fax Opzione Configurazione Stampa automatica dei fax ricevuti su questa linea Salva i fax ricevuti su questa linea Stampa in automatico dei fax ricevuti su questa linea. 1. Per configurare le opzioni di stampa, fare clic su Impostazione delle stampanti In Impostazione di stampa automatica dei fax in entrata, configurare le modalità di dimensionamento dei fax per la stampa oppure selezionare Dimensioni più simili per rilevare in automatico le dimensioni adeguate da utilizzare. 3. Fare clic su Impostazioni di stampa... per selezionare la stampante da utilizzare per quelle dimensioni carta specifiche. 4. Fare clic su OK. Salva in una cartella una copia di tutti i file in entrata. Digitare la cartella dove salvare i fax ricevuti. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 97

98 Opzione Salva i fax inviati su questa linea: Esegui il backup dei fax nel seguente formato Numero di cifre DTMF/DID da acquisire Generazione di segnalazione acustica prima della cattura Flash dopo cattura DTMF e prima del tono Configurazione Salva in una cartella una copia di tutti i fax in uscita. Digitare la cartella dove salvare i fax ricevuti. Specificare il formato da utilizzare per il backup dei fax. Esegue il routing fax ai singoli utenti in base al numero DID. Impostare il numero di cifre da acquisire. Ad esempio, utilizzare 2 per acquisire le cifre da 00 a 99. La periferica fax emette un segnale acustico quando risponde alla chiamata per segnalare all'utente di immettere il numero DTMF. Se disponibile, si consiglia di selezionare sempre questa opzione. Nell'elenco a discesa, selezionare il tono del segnale. Opzione utilizzata solo per i modem Multitech. Selezionare questa opzione in modo che, dopo il rilevamento del tono, il server fax attende 500 ms in linea. Schermata 48: La scheda degli utenti 7. Dalla scheda Utenti, selezionare gli utenti cui è consentito inviare fax utilizzando questa linea. Configurare: Tabella 18: Utenti linea fax Opzione Tutti gli utenti/gruppi sono abilitati a inviare fax su questa linea Gli utenti/gruppi nell'elenco sono abilitati a inviare fax su questa linea Descrizione Consente agli utenti con licenza di inviare fax su questa linea. Limita gli utenti che possono inviare fax su questa linea. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 98

99 Opzione Aggiungi... Elimina Prenotazione della linea solo per utenti/ gruppi nell'elenco Descrizione Specifica gli utenti/gruppi cui è concesso inviare fax su questa linea. Elimina gli utenti/gruppi selezionati dall elenco di utenti consentiti. Imposta la linea riservata in esclusiva ai gruppi/utenti selezionati. Schermata 49: Scheda test linea 8. Dalla scheda Test linea, è possibile inviare un fax per verificare le impostazioni della linea. Nella casella Numero di fax da comporre, digitare un numero fax a cui inviare il fax di prova e fare clic su Invia fax di prova. Per avviare Monitor di GFI FaxMaker, fare clic su Esegui monitoraggio fax di prova e monitorare lo stato del fax di prova. 9. Fare clic su OKper salvare le impostazioni. 10. Dopo aver apportato le modifiche alla configurazione delle linee e delle periferiche, è necessario riavviare il servizio Server faxgfi FaxMaker per renderle effettive. Per eseguire il riavvio, fare clic su Sì Modifica di linee fax 1. Selezionare ConfigurazioneGFI FaxMaker > Linee/Strumenti > Proprietà. 2. Selezionare la linea della periferica da modificare e fare clic su Proprietà. 3. Eseguire le modifiche richieste nelle proprietà della regola, quindi fare clic su OKper salvare le modifiche. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 99

100 4. Dopo aver apportato le modifiche alla configurazione delle linee e delle periferiche, è necessario riavviare il servizio Server faxgfi FaxMaker per renderle effettive. Per eseguire il riavvio, fare clic su Sì Eliminazione di linee fax 1. Selezionare Configurazione di GFI FaxMaker > Linee/Strumenti > Proprietà. 2. Selezionare la linea del dispositivo da rimuovere e fare clic su Elimina. 3. Fare clic su OKper salvare le impostazioni. 4. Dopo aver apportato le modifiche alla configurazione delle linee e delle periferiche, è necessario riavviare il servizio Server faxgfi FaxMaker per renderle effettive. Per eseguire il riavvio, fare clic su Sì Proprietà modem fax GFI FaxMaker può inviare e ricevere fax utilizzando una vasta gamma di modem fax connessi alle porte di comunicazione del server. Per inviare i fax utilizzando queste periferiche: 1. Nell elenco Linee/Strumenti, aggiungere il modem come Driver per modem fax GFI. 2. Nella finestra di dialogo delle proprietà del dispositivo, selezionare Tipo modem in base al nome del modello e al numero, oppure selezionare una classe generica che corrisponde al meglio alle proprietà della periferica. 3. Fare clic su Opzioni avanzate del modem... e selezionare: Tabella 19: Gestione modem fax Opzione Descrizione Nuovo modem (modem corrente come modello)... Modifica modem... Elimina modem Reimposta tutte le unità predefinite del modem Aggiunge un nuovo modem agli elenchi modem. Le proprietà iniziali sono basate sul tipo di modem selezionato. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Proprietà modem personalizzate (pagina 101). Carica le proprietà del modem. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Proprietà modem personalizzate (pagina 101). Rimuove il modem selezionato dall elenco. Reimposta tutte le proprietà del modem su quelle predefinite. 4. Configurare le opzioni delle altre periferiche/linee, quindi fare clic su OK. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 100

101 Proprietà modem personalizzate Schermata 50: Finestra di dialogo Proprietà modem personalizzate Personalizzare le opzioni seguenti sulla base delle specifiche del modem fax: Tabella 20: Opzioni avanzate modem fax Opzione Descrizione Tipo di modem Controllo flusso Classe fax Voice chipset Metodo codici DLE Priorità del thread Stringa di inizializzazione dati Stringa di inizializzazione fax Stringa di inizializzazione vocale Ritardo per comando Intervallo carattere Digitare un nome descrittivo per il tipo di modem, come la marca del dispositivo, il nome o il numero del modello. Fornire le impostazioni sulla base delle specifiche della periferica. Per applicare le impostazioni, fare clic su OK. 6.2 Utenti con licenza L elenco di utenti che può inviare o ricevere i fax deve essere configurato in GFI FaxMaker. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 101

102 Schermata 51: Elenco di utenti e gruppi di GFI FaxMaker L elenco di utenti con licenza è disponibile dal nodo Configurazione di GFI FaxMaker> Utenti con licenza. Tabella 21: Gestione di utenti e gruppi con licenza Gestione degli utenti/gruppi Descrizione Aggiunta di utenti o gruppi di benvenuto Active Directory: Fare clic su Nuovo utente/gruppo con licenza... Utilizzare il selettore utente e gruppo di Active Directory per scegliere gli utenti e i gruppi da aggiungere. GFI Directory: Per creare nuovi utenti, fare clic su Nuovo utente/gruppo con licenza e indicare i dettagli dell utente. In alternativa, aggiungere gli utenti che esistono già in GFI Directory o aggiungere gli utenti di Windows dallo strumento di importazione utenti. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Utenti con licenza e scegliere Importa utenti... Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Importazione degli utenti in GFI FaxMaker (pagina 103). Active Directory: L di benvenuto fornisce istruzioni di alto livelli agli utenti sulla modalità d utilizzo di GFI FaxMaker. GFI Directory: Utilizzare l di benvenuto per inviare le istruzioni ai nuovi utenti per l impostazione di una password dell account. Gli utenti utilizzano questa password per accedere al client web. Questa funzionalità può anche essere utilizzata quando gli utenti devono reimpostare la loro password esistente. Per inviare un di benvenuto, selezionare gli utenti o i gruppi a cui inviarla e fare clic su Invia istruzioni di benvenuto. L di benvenuto può anche essere inviata ai singoli membri di un gruppo. Aprire le proprietà del gruppo e selezionare la scheda di benvenuto. Selezionare gli utenti a cui inviare l di benvenuto e fare clic su Invia. Reimpostazione password utente Active Directory: Reimpostare le password utente e gestire le altre impostazioni degli account utente direttamente da Active Directory. GFI Directory: Fare clic con il pulsante destro del mouse sull utente di cui si desidera reimpostare la password e quindi selezionare Reimposta password. GFI FaxMaker invia un all utente contenente un collegamento all interfaccia web di GFI FaxMaker con un token unico di reimpostazione della password che può essere utilizzato solo una volta. L utente deve seguire il collegamento e creare una nuova password. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 102

103 Gestione degli utenti/gruppi Proprietà gruppo/utente Utenti API servizio Web Rimozione di utenti/gruppi Descrizione Fare clic con il pulsante destro del mouse su un utente/gruppo e selezionare Proprietà per visualizzare le proprietà utente. Active Directory: Le proprietà dell utente sono recuperate da Active Directory GFI Directory: Le proprietà dell utente sono recuperate da GFI Directory. I dettagli dell utente possono essere personalizzati direttamente dalla schermata Proprietà. Facendo clic su OK, le modifiche vengono applicate a GFI Directory. Per gli utenti di API servizio Web, la reimpostazione della password può essere eseguita direttamente nella configurazione di GFI FaxMaker. Registrare gli utenti che utilizzeranno la funzionalità API servizio Web di GFI FaxMaker. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull utente da registrare e dalla scheda API Servizio Web selezionare Utente API servizio Web. Per ulteriori informazioni, fare riferimento al Manuale API GFI FaxMaker. NOTA: I fax ricevuti che vengono inoltrati agli utenti registrati per API Servizio Web vengono salvati nella coda di API Servizio Web e non inoltrati all utente tramite . Per rimuovere un utente dalla registrazione API Web, fare clic con il pulsante destro del mouse sull utente e dalla scheda API Servizio Web deselezionare Utente API servizio Web. Fare clic su OK. NOTA: Quando si annulla la registrazione degli utenti da API Servizio Web, tutti i fax a loro nome che si trovano nella coda del servizio verranno eliminati in modo permanente. Prestare attenzione durante l annullamento della registrazione degli utenti. Fare clic con il pulsante destro del mouse su un utente/gruppo e quindi selezionare Elimina. Fare clic su OK per confermare. Gli utenti sono rimossi da GFI FaxMaker ma non direttamente da Active Directory o da GFI Directory. NOTA Si consiglia di creare il gruppo dedicato in Active Directory, ad esempio Utenti di GFI FaxMaker, per poter gestire tutti gli utenti di GFI FaxMaker direttamente in Active Directory Importazione degli utenti in GFI FaxMaker La funzionalità di importazione utenti consente l aggiunta di utenti a GFI FaxMaker da GFI Directory o da Windows. NOTE 1. Questa funzionalità è disponibile solo quando GFI FaxMaker utilizza GFI Directory come servizio di directory utente. 2. Per importare gli utenti da un CSV, prima importarlo in GFI Directory e quindi utilizzare questo strumento per importare gli utenti in GFI FaxMaker. Per ulteriori sulla modalità di importazione degli utenti da un CSV a GFI Directory, fare riferimento a GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 103

104 Schermata 52: Importazione utenti da GFI Directory Fare clic con il pulsante destro del mouse su Utenti con licenza e selezionare Importa utenti... Da Origine, scegliere la posizione da cui prelevare gli utenti da importare. Origine GFI Directory Computer locale Computer remoto Descrizione Aggiungere gli utenti da GFI Directory. Selezionare gli utenti da importare e fare clic su Aggiungi. Importare gli account utente di Windows dal server di GFI FaxMaker. Selezionare gli utenti da importare e fare clic su Aggiungi. NOTA: Dato che gli utenti dell account Windows non dispongono di un indirizzo di posta elettronica, è necessario configurarne uno. Per utilizzare il nome account e aggiungervi un dominio, indicare il dominio dell nel campo Aggiungi dominio al nome utente. Ad esempio, se il nome utente è GiovanniRossi e il dominio è miodominio.com, l indirizzo di posta elettronica generato è Se l indirizzo di posta elettronica è diverso, è possibile cambiarlo successivamente dalla schermata Utenti con licenza. Importare gli account utente di Windows da un server separato. Inserire il nome o l indirizzo IP del server remoto e fare clic su Elenco utenti. Selezionare gli utenti da importare e fare clic su Aggiungi. NOTA: Dato che gli utenti dell account Windows non dispongono di un indirizzo di posta elettronica, è necessario configurarne uno. Per utilizzare il nome account e aggiungervi un dominio, indicare il dominio dell nel campo Aggiungi dominio al nome utente. Ad esempio, se il nome utente è GiovanniRossi e il dominio è miodominio.com, l indirizzo di posta elettronica generato è Se l indirizzo di posta elettronica è diverso, è possibile cambiarlo successivamente dalla schermata Utenti con licenza. Selezionando tutti gli utenti da aggiungere, fare clic su OK. Adesso gli utenti sono inclusi nella schermata Utenti con licenza e possono iniziare a utilizzare GFI FaxMaker. Affinché gli utenti possano effettuare l accesso e inviare fax/sms utilizzando il client web, inviargli un di benvenuto così che possano impostare una password dell account. Selezionare gli utenti aggiunti e fare clic su Invia istruzioni di benvenuto Licenza utenti illimitati - Tipi di utenti Questa funzione si applica solo alla licenza di GFI FaxMaker per utenti illimitati. Configurare i tipi di utenti a cui è consentito inviare/ricevere fax utilizzando GFI FaxMaker. Selezionare ConfigurazioneGFI FaxMaker> Avanzate >nodo Varie: GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 104

105 Consenti l invio di fax agli utenti non AD: consente a tutti i fax/sms di essere elaborati da GFI FaxMaker, anche se l utente non si trova in Active Directory. Consenti l'invio di fax solo agli utenti presenti nell'elenco Utenti con licenza : consente a un utente di inviare fax/sms solo se presente nell elenco Utente con licenza. 6.3 Amministratori fax Il ruolo principale di un amministratore fax è di monitorare e gestire il funzionamento di GFI FaxMaker. Gli amministratori vengono inoltre notificati via quando si verificano condizioni critiche e dispongono di accesso alla schermata Rapporti nell interfaccia web di GFI FaxMaker. Schermata 53: Elenco di amministratori fax Per gestire l elenco di amministratori fax, da Configurazione di GFI FaxMaker, selezionare Avanzate > Amministratori fax. Tabella 22: Gestione amministratori fax Funzioni Descrizione Aggiungi amministratori Modifica proprietà amministratore Rimuovi amministratori Fare clic su Nuovo... per selezionare gli utenti da impostare come amministratori. Active Directory: Scegliere gli oggetti di Active Directory da impostare come amministratori. Quando si utilizza Active Directory, un amministratore fax non deve essere aggiunto come utente con licenza. GFI Directory: Selezionare gli utenti da impostare come amministratori. Solo gli utenti che sono stati aggiunti in precedenza alla schermata Utenti con licenza possono essere impostati come amministratori. Fare clic con il tasto destro del mouse sull amministratore e selezionare Proprietà. Fare clic con il tasto destro del mouse sull amministratore e selezionare Elimina. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 105

106 6.4 Impostazioni server di posta Configurare il server di posta da utilizzare quando GFI FaxMaker invia messaggi di posta: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo 2FaxGateway e selezionare Proprietà. Schermata 54: Installazione del gateway 2Fax 2. Dalla scheda Connettore SMTP, configurare le seguenti opzioni: Tabella 23: Opzioni connettore SMTP Opzione Descrizione Nome/IP e porta del server di posta Usa connessione sicura Utilizza autenticazione SMTP Autenticazione tramite password di protezione Immettere di seguito il nome o l'indirizzo IP del server di posta e il numero della porta. Selezionare questa opzione quando il server di posta richiede una connessione sicura. Scegliere il tipo di crittografia necessaria, SSL o TLS. Indica a GFI FaxMaker di connettersi al server di posta utilizzando le credenziali di un utente specifico. Immettere le credenziali nelle caselle di testo Account e password. Se il server di posta richiede Autenticazione tramite password di protezione, selezionare questa opzione. 3. Per assicurarsi che GFI FaxMaker possa inviare posta tramite il server di posta configurato, immettere un indirizzo di posta elettronica e selezionare Invia di prova. Assicurarsi che l di prova venga ricevuta nella cassetta postale. Se la prova ha esito negativo, controllare l installazione e la configurazione. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Fallimento Prova 2FaxGateway (pagina 209).. 4. Fare clic su OK. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 106

107 6.5 Downloader POP3 GFI FaxMaker può essere configurato per il recupero di fax e SMS per la trasmissione da una cassetta postale POP3. Configurare il Connettore POP3 per eseguire il polling e il download di fax da una cassetta postale POP3 dedicata di GFI FaxMaker. NOTE IMPORTANTI 1. Questa opzione non è disponibile se il server di posta è configurato per l inoltro di fax e SMS a GFI FaxMaker via SMTP. 2. Assicurarsi che la cassetta postale POP3 sia dedicata esclusivamente a GFI FaxMaker. GFI FaxMaker scarica tutte le da elaborare contenute in questa cassetta postale. Al termine del download, le vengono eliminate definitivamente dalla cassetta postale. 3. Il metodo di invio di fax/sms via con l utilizzo di POP3 è diverso da quello usato con SMTP. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Invio di fax/sms tramite cassetta postale POP3 (pagina 108). Configurare le impostazioni della cassetta postale POP3: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo 2FaxGateway e selezionare Proprietà. Schermata 55: Connettore POP3 2. Dalla scheda Downloader POP3, configurare le seguenti opzioni: GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 107

108 Tabella 24: Opzioni downloader POP3 Opzione Abilita downloader POP3 Nome/IP e porta del server di posta Account e password cassetta postale Indirizzo posta elettronica completo della cassetta sopra specificata Utilizza SSL Intervallo di tempo per controllo nuovi fax Descrizione Abilita il download di fax da una cassetta postale POP3. Immettere di seguito il nome o l'indirizzo IP del server di posta e il numero della porta. Immettere le credenziali per accedere alla cassetta postale. L indirizzo di posta elettronica della cassetta postale POP3. Indica a GFI FaxMaker di connettersi e comunicare con il server di posta tramite SSL. Immettere la frequenza con cui GFI FaxMaker controlla la presenza di nuovi fax nella cassetta postale di GFI FaxMaker. 3. Fare clic su OK Invio di fax/sms tramite cassetta postale POP3 Quando si utilizza il Downloader POP3 di GFI FaxMaker per eseguire il polling di di fax/sms da una cassetta postale POP3 dedicata, il metodo di invio tramite è diverso rispetto a quando si utilizza SMTP. Invio di fax tramite cassetta postale POP3 Gli utenti con licenza possono utilizzare il loro client di posta elettronica preferito e comporre le come segue: Parametro Destinatario posta elettronica Oggetto del messaggio Prima riga del corpo del messaggio Corpo del messaggio Allegato Descrizione Nel campo A, inserire l indirizzo di posta elettronica della cassetta postale POP3. Ad esempio, L oggetto del messaggio viene utilizzato come oggetto del fax e visualizzato, se configurato, nel frontespizio del fax. Immettere il numero di fax del destinatario nella prima riga del corpo del messaggio nel seguente formato: ::numero fax Ad esempio: :: Il resto del corpo del messaggio viene visualizzato nel frontespizio del fax. Selezionare eventuali allegati da includere al fax. Invio di SMS tramite cassetta postale POP3 Gli utenti con licenza SMS possono utilizzare il loro client di posta elettronica preferito e comporre gli SMS come segue: Parametro Destinatario posta elettronica Oggetto del messaggio Descrizione Nel campo A, inserire l indirizzo di posta elettronica della cassetta postale POP3. Ad esempio, L oggetto del messaggio viene ignorato. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 108

109 Parametro Corpo del messaggio Descrizione Prima riga: immettere ::SMS per dichiarare che l è un SMS. Seconda riga: digitare il numero SMS del destinatario nel seguente formato: ::numero SMS Terza riga: digitare il testo dell SMS. Ad esempio: ::SMS :: Ciao Giovanni, come stai? Allegato Gli allegati vengono ignorati. 6.6 Nomi di domini fax e SMS Al momento di installare GFI FaxMaker, i connettori sono configurati sul server di posta (in automatico o manualmente) per l inoltro a GFI FaxMaker di tutti i messaggi indirizzati a domini specifici. I domini fax e SMS predefiniti sono e Quando gli utenti dei domini inviano messaggi a questi domini, il server della posta li inoltra a GFI FaxMaker che li converte e trasmette tramite fax o SMS. Ad esempio, con il dominio di fax predefinito, gli utenti possono inviare un fax al numero componendo un messaggio indirizzato a Modifica di nomi di domini fax e SMS predefiniti IMPORTANTE: utilizzare questa caratteristica con attenzione. Il mancato completamento dei passaggi descritti in questo argomento impedirà il flusso della posta e di conseguenza la trasmissione di fax. Si consiglia di modificare solo i nomi di domini qualora i vincoli nell ambiente di posta non consentano l utilizzo di nomi di dominio predefiniti. Ad esempio, quando si utilizzano i tipi di account Microsoft Office 365 (solo di posta). GFI FaxMaker consente la modifica di nomi di domini fax e SMS predefiniti. Quando questi sono modificati, gli utenti inviano un indirizzata al nome di dominio personalizzato. Ad esempio, quando si modifica il nome di dominio in fax.mydomain.com, gli utenti possono inviare un fax al numero componendo un messaggio indirizzato a Passaggio 1: Configurazione connettori sul server di posta NOTA Quando GFI FaxMaker è installato su un computer Microsoft Exchange Server, i connettori vengono modificati automaticamente nel Passaggio 2. Creare nuovi connettori o modificare quelli esistenti sul server di posta utilizzando i nuovi nomi di dominio. I connettori devono inoltrare tutte le indirizzate ai nomi di domini fax e SMS al server di GFI FaxMaker. Ad esempio, per utilizzare fax.mydomain.com come nome di dominio fax, creare un connettore sul server di posta che inoltri a GFI FaxMaker tutti i messaggi indirizzati a fax.mydomain.com. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 109

110 IMPORTANTE Se i connettori sul server di posta non sono modificati, le indirizzate ai domini personalizzati fax e SMS verranno inviate tramite Internet, portando probabilmente a un rapporto di mancato recapito. Per ulteriori informazioni su come configurare questi connettori nel proprio ambiente, consultare Server di posta. Passaggio 2: modifica dei nomi dei domini da GFI FaxMaker Configuration Schermata 56: Personalizzazione di nomi di domini fax e SMS 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo 2FAXGateway, quindi selezionare Proprietà. 2. Dalla scheda Domini fax/sms, indicare il nome dominio fax e/o il nome di dominio SMS personalizzato, ad esempio, fax.miodominio.com e sms.miodominio.com. 3. Per applicare le modifiche, fare clic su OK. NOTA Per ripristinare i domini predefiniti faxmaker.com e smsmaker.com, fare clic su Ripristina valori predefiniti e quindi su OK. Passaggio 3: verifica delle nuove impostazioni Al completamento dell operazione, si consiglia di verificare la funzionalità inviando un fax di prova da un account di posta ai nuovi nomi di dominio. Controllare che l venga ricevuta da GFI FaxMaker in GFI FaxMaker Monitor. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 110

111 6.7 Archiviazione di fax GFI FaxMaker può archiviare tutti i fax in entrata e in uscita in una posizione centrale. Ciò consente la registrazione di tutte le comunicazioni fax e il recupero dei fax precedenti. Vi sono due metodi di archiviazione: Invio di copie fax a un indirizzo di posta elettronica: le copie dei fax trasmessi, ricevuti e/o non riusciti vengono inviate a una cassetta postale. Per archiviare la cassetta postale è dunque possibile utilizzare una soluzione di archiviazione posta elettronica come GFI Archiver. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Archivia nella cassetta postale (pagina 111). Archivia in un database: memorizza tutti i fax in un database di Firebird o Microsoft SQL/MSDE. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Archiviazione fax in un database (pagina 112) Archivia nella cassetta postale Utilizzare questa opzione per inviare a un indirizzo di posta elettronica una copia dei fax in entrata, in uscita e/o non riusciti. Include i rapporti di trasmissione e il fax come allegato. 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Archiviazione e selezionare Proprietà. Schermata 57: Archiviazione in un pacchetto di archiviazione di posta elettronica 2. Nella scheda Archivia nella cassetta postale, selezionare il tipo di fax da archiviare: GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 111

112 Tabella 25: Opzioni di archiviazione nella cassetta postale Opzione Descrizione Abilita archiviazione posta per fax ricevuti Abilita archiviazione posta per fax inviati Abilita archiviazione posta per fax non riusciti Indirizzo di posta elettronica Archivia i fax in questo formato Abilita l archiviazione dei fax ricevuti. Consente l archiviazione dei fax inviati. Consente l archiviazione dei fax non riusciti. Specificare l'indirizzo a cui inoltrare i fax archiviati. NOTA: L indirizzo di posta elettronica deve essere incluso nell elenco degli utenti con licenza di GFI FaxMaker. Per impostazione predefinita, GFI FaxMaker archivia i fax nel formato.fax. Per eseguire l archiviazione in un formato differente (ad esempio in PDF), abilitare e selezionare il formato corrispondente. 3. Fare clic su OK Archiviazione fax in un database GFI FaxMaker può archiviare tutti i fax ed SMS in un database di Microsoft SQL/MSDE. Il database viene utilizzato da GFI FaxMaker Rapporti e da Visualizzatore archivio per mostrare i rapporti e le informazioni relative ai fax ed SMS inviati e ricevuti. Scelta di un database Tipo di database Firebird Microsoft SQL/MSDE Descrizione Firebird è una tipologia di formato database di origine libera e open source. Quando selezionato, GFI FaxMaker crea e configura in automatico un database Firebird utilizzando il percorso e il nome file del database specificato. Solitamente non è richiesta ulteriore configurazione. Questo database viene utilizzato per la memorizzazione delle immagini fax. I metadati del fax vengono sempre memorizzati in un database Firebird separato e sono utilizzati sia in Rapporti che in Visualizzatore archivio. Un database di Firebird presenta un limite dimensioni di 10 GB. Quando il database lo raggiunge, GFI FaxMaker non continuerà ad archiviare fax. Prima che questo avvenga, si consiglia di eseguire il passaggio e la migrazione dei dati a Microsoft SQL/MSDE. Solitamente un database di Microsoft SQL/MSDE di Microsoft non presenta limitazioni di dimensioni, a meno che queste non siano imposte dall amministratore del database. GFI FaxMaker memorizza tutti i metadati e le immagini del fax nel database configurato. Configurare un server SQL/MSDE Microsoft e indicarne i dettagli in base alle istruzioni seguenti. GFI FaxMaker può creare un nuovo database oppure utilizzarne uno creato in precedenza dedicato ai dati GFI FaxMaker. NOTA: I dati dell archivio memorizzati su un server SQL/MDSE di Microsoft non possono essere nuovamente migrati su Firebird. Abilitazione dell archiviazione fax 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Archiviazione, quindi selezionare Proprietà. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 112

113 Schermata 58: Proprietà di archiviazione 2. Nella scheda Archiviazione nel database, selezionare Abilita archiviazione nel database. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 113

114 Schermata 59: Configurazione database 3. Per configurare il database in ci memorizzare i fax, fare clic su Configura database: Tabella 26: Opzioni di archiviazione nel database Opzione Descrizione Database Firebird Database Microsoft SQL/MSDE Abilitare l archiviazione in un database Firebird. Digitare o navigare fino al percorso in cui memorizzare il file di database e indicare il nome del database nel formato.fdb. Un database di Firebird presenta un limite dimensioni di 10 GB. Quando il database lo raggiunge, GFI FaxMaker non continuerà ad archiviare fax. Archivia in un database Microsoft SQL Server o MSDE. Immettere il nome server/ip oppure selezionarlo dall elenco dei server rilevati in automatico. Digitare le credenziali per connettersi al server. In Seleziona database, indicare il database in cui eseguire l archiviazione. Scegliere dall elenco uno dei database rilevati oppure archiviare in un nuovo database denominato FAXmakerArchive che verrà creato automaticamente da GFI FaxMaker. NOTE: l archiviazione GFI FaxMaker richiede l abilitazione dell autenticazione in modalità mista su SQL Server. Il nome database non può contenere spazi o caratteri speciali.. alcuni database possono avere alcune limitazioni di dimensione. Assicurarsi che tale limite non venga superato. 4. Fare clic su Prova per verificare le impostazioni, quindi fare clic su OK. 5. Per archiviare i fax e gli SMS su GFI Archiver, selezionare Abilita GFI Archiver e configurare le impostazioni. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Archiviazione fax su GFI Archiver (pagina 115). 6. Per impostazione predefinita, GFI FaxMaker archivia i fax nel formato.tiff. Per eseguire l archiviazione in un formato differente (ad esempio in PDF), selezionare Archivia i fax in questo formato e specificare il formato personalizzato richiesto. 7. Fare clic su OK. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 114

115 NOTA Rapporti GFI FaxMaker e Visualizzatore archivio leggono i dati dal database attivo corrente, come configurato in alto. Quando si modifica il tipo di database, ad esempio da Firebird a Microsoft SQL, i dati nel database precedente non vengono visualizzati nei rapporti e nel Visualizzatore archivio. Utilizzare lo Strumento di migrazione per migrare i dati dal database precedente a quello nuovo, così che siano visualizzati i dati vecchi. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Migrazione dei dati archivio tra i database (pagina 119) Archiviazione fax su GFI Archiver I fax e gli SMS inviati e ricevuti possono essere archiviati su GFI Archiver. Quando questa funzionalità è abilitata, i fax e gli SMS possono essere identificati, ricercati e recuperati con facilità utilizzando GFI Archiver, assicurando così che la cronologia delle comunicazioni sia sicura, accessibile e che risponda a una serie di normative di conformità e di ediscovery. Requisiti Prima di utilizzare questa funzionalità, assicurarsi che: GFI Archiver sia installato, configurato correttamente e funzionale. GFI Archiver sia accessibile dal server di GFI FaxMaker. Per confermarlo, provare ad eseguire l accesso a GFI Archiver da un browser web dal server GFI FaxMaker. Se in GFI Archiver si utilizzano elenchi di inclusione o esclusione, assicurarsi che siano configurati correttamente così che gli utenti di GFI FaxMaker non siano bloccati da tali elenchi. Per scopi di conformità, accertarsi che la configurazione di GFI Archiver risponda alle normative legali. Ad esempio, è possibile configurare i criteri di conservazione per l eliminazione automatica degli elementi archiviati che violano le proprie normative di conservazione dei fax. Abilitazione dell archiviazione su GFI Archiver 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Archiviazione, quindi selezionare Proprietà. 2. Nella scheda Archiviazione nel database, selezionare Abilita GFI Archiver e quindi fare clic su ConfiguraGFI Archiver... GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 115

116 Schermata 60: Configurazione delle impostazioni connessione di GFI Archiver 3. Indicare i dati di connessione di GFI Archiver: Opzione URL GFI Archiver Credenziali amministratore di GFI Archiver Descrizione Immettere l URL utilizzato per avviare GFI Archiver. È il medesimo URL utilizzato per il caricamento di GFI Archiver da un browser web. Assicurarsi che questo percorso sia accessibile dal server di GFI FaxMaker. Se l URL di GFI Archiver è sicuro (HTTPS), GFI FaxMaker convalida il certificato SSL per assicurarsi che sia valido. Per maggiori informazioni, fare riferimento alla sezione sottostante Altre note. Digitare le credenziali di un utente con privilegi amministrativi per GFI Archiver. 4. Fare clic su Prova per verificare la connessione e l autenticazione a GFI Archiver. Se la verifica non ha esito positivo, assicurarsi che l indirizzo di GFI Archiver sia accessibile dal server di GFI FaxMaker e che le credenziali inserite siano corrette. 5. Fare clic su OK. 6. Nella scheda Archiviazione nel database, selezionare il formato in cui archiviare le immagini del fax. 7. Per applicare le impostazioni e avviare l archiviazione su GFI Archiver, fare clic su OK. Altre note Quando si abilitano le impostazioni di cui sopra, GFI FaxMaker inizia l archiviazione su GFI Archiver dei fax e degli SMS elaborati, ma non aggiunge i dati di archivio precedenti e storici. Usare lo Strumento di migrazione per copiare i dati precedenti di GFI FaxMaker su GFI Archiver. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Migrazione dei dati archivio tra i database (pagina 119). Quando non è possibile stabilire la connessione a GFI Archiver, i fax e gli SMS possono essere memorizzati temporaneamente in una cartella finché non viene ristabilita la connessione. Gli elementi vengono memorizzati GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 116

117 temporaneamente nel percorso seguente: <cartella di installazione di GFI FaxMaker>\archive\DBCache. GFI FaxMaker tenta una nuova archiviazione degli elementi ogni 60 minuti. Se l URL di GFI Archiver è sicuro (HTTPS), per impostazione predefinita GFI FaxMaker non accetta certificati non validi o non attendibili. Per ignorare i certificati non attendibili, creare la seguente chiave del registro di sistema e riavviare il servizio Attendant di GFI FaxMaker: Percorso del registro: server a 64 bit: HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Wow6432Node\GFI Fax & Voice\FAXmaker\Config server a 32 bit: HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\GFI Fax & Voice\FAXmaker\Config Nome valore della chiave del registro di sistema: IgnoreSSLPolicyErrors Tipo di valore della chiave del registro di sistema: REG_DWORD (32bit) Dati valore della chiave del registro di sistema: 1 Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla documentazione di GFI Archiver, disponibile qui: Visualizzazione dei fax archiviati in un database Visualizzatore archivio di GFI FaxMaker consente agli utenti di visualizzare i fax inviati e ricevuti. Se è abilitata l archiviazione sul database, lo strumento può essere utilizzato anche per la visualizzazione delle immagini fax. Per accedere al Visualizzatore archivio, entrare nella cartella di installazione di GFI FaxMakere aprire la cartella ArchiveViewer. Caricare GFI.FaxMaker.ArchiveViewer.exe. Schermata 61: Visualizzatore archivio di GFI FaxMaker Viene visualizzato l elenco dei fax archiviati, mostrando le informazioni più importanti. Fare clic su un fax per visualizzare informazioni più dettagliate. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 117

118 Schermata 62: Visualizzazione dettagli fax in Visualizzatore archivio di GFI FaxMaker Quando si visualizzano le informazioni dettagliate del fax, è anche possibile specificare: Fare clic su Anteprima per aprire il fax nel formato archiviato. (Solo fax in uscita) Fare clic su Rinvia per inviare nuovamente il fax. Ricerca nei fax archiviati Per cercare nell elenco dei fax archiviati, fare clic su Filtra per visualizzare il riquadro di filtro. Schermata 63: Filtraggio fax in Visualizzatore archivio Selezionare un parametro di filtro e digitare o scegliere i dati da filtrare. È anche possibile: Fare clic su Aggiungi per aggiungere altri filtri. Fare clic sul simbolo visualizzato accanto a un filtro per rimuoverlo. Quando tutte i parametri di filtro necessari sono configurati, fare clic su Applica per filtrare i risultati. Visualizzatore archivio mostra i fax che corrispondono a tutti i filtri specificati. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 118

119 6.7.5 Migrazione dei dati archivio tra i database GFI FaxMaker include uno strumento per esportare i dati archiviati da un formato database all altro. Questo strumento è utile in vari scenari, tra cui: Quando si utilizza un database di archivio Microsoft Access con GFI FaxMaker versione 2014 o precedenti e si esegue l aggiornamento alla versione 2015 o successiva per utilizzare un database Firebird. Modifica del formato del database, ad esempio, eseguendo l aggiornamento da Firebird a Microsoft SQL. Copiare tutti i dati archiviati di GFI FaxMaker su GFI Archiver. I dati dell archivio possono essere copiati per i seguenti formati di database: Tipo database di origine Microsoft Access Microsoft Access Microsoft Access Firebird Firebird Microsoft SQL Microsoft SQL Tipo di database di destinazione Firebird Microsoft SQL GFI Archiver Microsoft SQL GFI Archiver Microsoft SQL GFI Archiver Note importanti: GFI FaxMaker Rapporti e Visualizzatore archivio utilizzano il database archivio attualmente attivo come impostato nella configurazione di GFI FaxMaker. Utilizzare lo strumento di migrazione per accertarsi che tutti i dati dell archivio siano inclusi nel database attivo, Lo strumento di migrazione copia i dati dell archivio dal database alla destinazione, così che i dati nel database di origine siano mantenuti. La migrazione dei dati può richiedere molto tempo a causa dei vari fattori, quali le dimensioni dei dati da migrare, le velocità di lettura e scrittura del disco e la larghezza di banda della rete durante la migrazione dei dati sui server remoti. Quando un processo di migrazione viene eseguito e quindi rieseguito rispetto ai medesimi database di origine e di destinazione, i dati non vengono duplicati nel database di destinazione se quello di origine non è alterato in nessun modo. Se il database di origine viene rinominato, il contenuto ne viene alterato o la nuova migrazione viene eseguita su un server diverso, i dati potrebbero venire duplicati sul database di destinazione.. Utilizzo dello strumento di migrazione database 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, selezionare il nodo di Archiviazione. 2. Dal riquadro di destra, fare clic sullo Strumento di migrazione per aprire Migrazione database di GFI FaxMaker e fare clic su Avanti. 3. Selezionare un database di origine da cui copiare i dati di GFI FaxMaker. Scegliere il tipo di database e specificare i dati del database di origine. Fare clic su Avanti. 4. Selezionare il database di destinazione in cui saranno copiati i dati del database di origine. Scegliere il tipo di database e specificare i dati del database di destinazione. Fare clic su Avanti. 5. Per avviare la migrazione, fare clic su Avanti. Al termine, fare clic su Chiudi. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 119

120 6.8 Servizi fax GFI FaxMaker può inviare e ricevere i fax tramite provider di fax online supportati. Per utilizzare questa funzione, GFI FaxMaker richiede una connessione a Internet ed è necessario iscriversi a un provider servizio fax in linea supportato: Servizio fax in linea GFI Servizio fax etherfax Con Servizi fax, GFI FaxMaker non richiede un dispositivo fax, il che consente l installazione di GFI FaxMaker in un ambiente virtuale Microsoft Hyper-V, Microsoft Virtual Server, Microsoft Virtual PC o VMware. Quando si invia un fax mediante Servizi fax, GFI FaxMaker invia il fax con una connessione HTTPS sicura al provider di servizi. Il provider trasmette il fax al destinatario e reinvia una conferma a GFI FaxMaker che quindi recapita il report di trasmissione al mittente. Se il provider assegna numeri fax dedicati al proprio abbonamento, i fax ricevuti su questi numeri sono inviati a GFI FaxMaker mediante connessione HTTPS. GFI FaxMaker quindi elabora e recapita il fax ai destinatari previsti. Per maggiori informazioni, consultare: Indicazione del numero fax I servizi fax online richiedono il numero completo del destinatario, comprensivo del simbolo del prefisso di selezione internazionale +, il codice del paese e l indicativo di località. Non utilizzare trattini o spazi in nessuna posizione del numero fax. Il numero completo del destinatario è necessario anche per l invio locale dei fax. Esempio 1: durante l invio di un fax a un numero della Repubblica Ceca , utilizzare Dove: + è il prefisso di selezione internazionale 420 è il prefisso della Repubblica Ceca è il numero del fax Esempio 2: Invio del fax a un numero inglese con prefisso locale e numero In questo caso, utilizzare Dove: + è il prefisso di selezione internazionale 44 è il prefisso del paese per il Regno Unito 1273 è il prefisso del paese (nel caso del Regno Unito, lo 0 viene rimosso durante l uso del prefisso di selezione internazionale)) è il numero di fax Configurazione di un account servizio fax in linea GFI Quando è disponibile un account servizio fax in linea GFI, specificarne i dati all interno di GFI FaxMaker: 1. Da GFI FaxMakerConfiguration, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Servizi fax e selezionare Nuovo account servizio fax. 2. Selezionare Servizio fax in linea GFI e fare clic su OK. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 120

121 Schermata 64: Nuovo account servizio fax in linea GFI 3. Configurare le opzioni seguenti: Opzione Nome account ID utente Password Descrizione Digitare un nome account descrittivo che verrà utilizzato per identificare il servizio. Inserire l ID utente del servizio fax in linea GFI. Di solito inizia con MBX. Digitare la password account del servizio fax in linea GFI. 4. Per controllare se GFI FaxMaker può accedere al servizio con i dati forniti, fare clic su Convalida account. 5. In Intervallo di polling di ricezione in minuti specificare la frequenza con cui GFI FaxMaker deve controllare la presenza di nuovi fax. 6. Fare clic su OK. Quindi, configurare una linea fax per il servizio fax in modo che GFI FaxMaker possa iniziare a inviare/ricevere fax da questo servizio. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Linee fax (pagina 93) Configurazione di un servizio fax etherfax Quando è disponibile un account etherfax, specificarne i dati all interno di GFI FaxMaker: 1. Da GFI FaxMakerConfiguration, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Servizi fax e selezionare Nuovo account servizio fax. 2. Selezionare etherfax e fare clic su OK. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 121

122 Schermata 65: Nuovo Account etherfax 3. Configurare le opzioni seguenti: Opzione Nome account Account etherfax etherfax Server ID utente Password Descrizione Digitare un nome account descrittivo che verrà utilizzato per identificare il servizio. Inserire l account etherfax. Di solito inizia con EFAX-. Scegliere il percorso preferito del server etherfax. Il nome utente etherfax specificato al momento di iscriversi al servizio. Digitare la password account del servizio fax in linea GFI. 1. Per controllare se GFI FaxMaker può accedere al servizio con i dati forniti, fare clic su Convalida account. 2. In Intervallo di polling di ricezione in minuti specificare la frequenza con cui GFI FaxMaker deve controllare la presenza di nuovi fax. 3. Fare clic su OK. Quindi, configurare una linea fax per il servizio fax in modo che GFI FaxMaker possa iniziare a inviare/ricevere fax da questo servizio. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Linee fax (pagina 93). 6.9 OCR Optical Character Recognition (OCR) converte i fax ricevuti e inviati in testo. A causa della natura della tecnologia fax, il contenuto dei fax inviati e ricevuti non può essere utilizzato dal sistema. Convertendo i fax in testo, il contenuto risulta più utilizzabile, ad esempio, consentendo agli utenti e agli amministratori di cercare all interno del contenuto del fax. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 122

123 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Avanzate > OCR e selezionare Proprietà. Schermata 66: Proprietà OCR 2. Configurare le opzioni seguenti: Tabella 27: Abilitazione OCR Opzione Imposta lingue Abilita il controllo ortografico e opzioni di correzione Descrizione Fare clic per selezionare le lingue da utilizzare durante l analisi OCR. NOTA: le lingue disponibili dipendono dal tipo di licenza. Abilitando questa opzione, il motore OCR controlla e corregge i problemi di ortografia. 3. Dalla scheda OCR in entrata, configurare le opzioni OCR per i fax ricevuti: Tabella 28: OCR in entrata Opzione Aggiungi testo di output OCR alla fine del report fax: Allega file di testo di output OCR al report fax Numero massimo di pagine da convertire Descrizione Inserisce il testo OCR nel corpo del messaggio del report di trasmissione. Ciò consente la ricerca tra i fax utilizzando la funzione di ricerca del client di posta elettronica. Archivia il testo OCR in un file di testo e lo allega al report di trasmissione. Imposta il numero massimo di pagine da convertire in testo. 4. Dalla scheda OCR in uscita, configurare le opzioni OCR per i fax inviati: GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 123

124 Tabella 29: OCR in uscita Opzione Abilita OCR sui fax inviati Directory Numero massimo di pagine da convertire Descrizione Per eseguire OCR sui fax in uscita, selezionare questa opzione. Indicare una cartella dove salvare il contenuto OCR. Il testo è salvato in un file di testo normale. Imposta il numero massimo di pagine che GFI FaxMaker converte per fax inviato. 5. Fare clic su OK File di registro I file di registro consentono agli amministratori di rivedere l attività di GFI FaxMaker Gestione file di registro NOTA Le seguenti impostazioni si applicano ai file di registo descritti in Elenco di file di registro. 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Avanzate > Registrazione, quindi selezionare Proprietà. Schermata 67: Impostazioni di registrazione 2. Configurare le opzioni seguenti: GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 124

125 Opzione Cartella Inizia a registrare in un nuovo file Limite dimensioni (Mb) Elimina file precedenti Comprimi file precedenti da conservare Descrizione La cartella dove salvare i file di registro. Scegliere la condizione in cui iniziare la registrazione nei nuovi file di registro. I file di registro precedenti vengono salvati nella medesima cartella, l estensione viene modificata nel formato BAK (può essere aperta con un editor di testo) e rinominata come segue: <log name><date>.fmlogger.bak Ad esempio: sendlog fmlogger.bak Quando si sceglie di iniziare l utilizzo di nuovi file di registro al raggiungimento di una dimensione specifica, indicare le dimensioni del file in megabyte. GFI FaxMaker inizia la registrazione in un nuovo file di registro quando quello attuale raggiunge questa dimensione file. Scegliere se mantenere o eliminare i file di registro precedenti. Se questa opzione è abilitata, GFI FaxMaker conserva solo il numero di file di registro configurati in Numero massimo di file da conservare. I file di registro precedenti vengono eliminati automaticamente. NOTA: I file di registro eliminati vengono rimossi in modo permanente e non sono recuperabili. I file di registro vengono compressi nel formato ZIP. 3. Fare clic su OK Elenco di GFI FaxMaker file di registro Tabella 30: GFI FaxMaker file di registro File di registro Descrizione sendlog.fmlogger.txt rcvlog.fmlogger.txt smtpin.fmlogger.txt smtpout.fmlogger.txt Contiene un registro dei fax inviati nel formato seguente: Date, Time, Sender , SenderName, BillingCode, RemoteId, RecipientName, RecipientCompany, RecipientNumber, CallDuration, PagesTransferred, Result, Info, Port, FilesInArchiveDir Ad esempio: "7/1/2015","2:16:48", Giovanni", "", " ", Carlo", Azienda", " ", "05:30", "3", RIUSCITO", "Fax inviato correttamente", "COM2", "C:\Sent\ _015642_00001.pdf" Contiene un registro dei fax ricevuti nel formato seguente: Data, Ora, IDremoto, DurataChiamata, PagineRicevute, Risultato, Informazioni, Porta, DirArchiviazioneFile, IndirizzatoA. Ad esempio: "6/30/2015","8:47:01","+557(833) ", "03:30", "2", RIUSCITO", "Fax ricevuto da +557(833) ", "Line0", "C:\Received Faxes\ _084657_ pdf", Un registro dei messaggi di posta generati da GFI FaxMaker che vengono inviati agli utenti locali. Il registro è nel formato seguente: Data, Ora, Oggetto, Mittente, Destinatario, Stato Ad esempio: , 08-34, Riuscito: Fax di prova (fax inviato a ) [::resend=s3030be58], ' ' Riuscito - Messaggio caricato. Un registro dei messaggi inviati dagli utenti fax a GFI FaxMaker. Il registro è nel formato seguente: Data, Ora, Oggetto, Mittente, Destinatario Ad esempio: , , Oggetto fax di prova, GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 125

126 File di registro smsout.fmlogger.txt smsin.fmlogger.txt Descrizione Un registro degli SMS inviati nel formato seguente: Data, Ora, Oggetto, Mittente, Destinatario Ad esempio: , , Questo è l oggetto, Un registro degli SMS ricevuti nel formato seguente: Data, Ora, Mittente, Destinatario, Stato, Messaggio, Dettagli Ad esempio: 09/05/2015, 09:06:32, , Riuscito, Testo messaggio SMS, Riuscito. SMS ricevuto Integrazione di HP Digital Sender GFI FaxMaker supporta lo scanner/fotocopiatrice di HP Digital Sender. In tal modo, è possibile inviare fax direttamente dal dispositivo Digital Sender, semplicemente inserendo il documento nel cassetto e immettendo il numero di fax del destinatario. I fax vengono inviati tramite GFI FaxMaker e l'utente riceverà una conferma nella cassetta postale. Per l elenco più aggiornato dei dispositivi HP Digital Sender supportati, fare riferimento a HPDigitalSender. Per inviare i fax da HP Digital Sender: 1. Dall applet del collegamento di HP Digital Sender, selezionare la scheda Inbox. 2. Selezionare Enable receive. 3. In Path to receive inbox, fornire una directory dove HP Digital Sender preleverà i file delle informazioni dei fax. 4. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo HPDS/SAP, quindi selezionare Proprietà. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 126

127 Schermata 68: Configurazione di HP Digital Sender 5. Dalla scheda HPDS, selezionare Analizza cartella per file HPF. Digitare o selezionare la directory specificata nell app di HP Digital Sender, quindi selezionare la cartella HPFSCAN. 6. Fare clic su OK. 7. Dall utilità HP Digital sender JetAdmin, modificare HP Digital Sender per l abilitazione del fax. Selezionare Other vendors with notification support come Network Fax Server Archiviazione fax Per impostazione predefinita, GFI FaxMaker archivia le copie degli allegati ai fax sul server di GFI FaxMaker per alcuni giorni: Fax inviati: viene archiviata una copia per due giorni. Fax non riusciti: viene archiviata una copia per una settimana. Il percorso di archiviazione è il seguente: <Cartella di installazione di GFI FaxMaker>\data\attachments. Ciò consente di inviare nuovamente gli allegati ai fax. Per disabilitare l archiviazione degli allegati dei fax e disattivare di conseguenza l opzione di reinvio dei fax: 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Avanzate > Varie, quindi selezionare Proprietà. 2. Dall area Opzioni server fax, configurare: GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 127

128 Tabella 31: Archiviazione fax Opzione Non archiviare gli allegati ai fax inviati per il rinvio Non archiviare gli allegati ai fax falliti per il rinvio Descrizione Selezionare l opzione di NON archiviare gli allegati ai fax inviati. Selezionare l opzione di NON archiviare gli allegati ai fax falliti. 3. Fare clic su OK Informazioni sulla licenza Per rivedere e modificare i dettagli della licenza, dalla configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su Generale > Gestione licenze e scegliere Licenza prodotto. Schermata 69: Visualizzazione delle informazioni sulla licenza correnti Utilizzare questo nodo per visualizzare le informazioni correnti sulla licenza o immettere il numero del codice di licenza. Per modificare il codice di licenza, fare clic su Inserisci codice di licenza. GFI FaxMaker 6 Impostazioni generali di configurazione 128

129 7 Configurazione - Invio di fax Il presente argomento contiene informazioni relative a: 7.1 Opzioni di invio Conversione documento Report di trasmissione Opzioni intestazione/piè di pagina Frontespizi Note di copertina anteriori Blocco delle chiamate Opzioni di selezione Contatti con livello di accesso pubblico NetPrintQueue2FAX API GFI FaxMaker Fatturazione Periferiche multifunzione 163 GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 129

130 7.1 Opzioni di invio 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su Opzioni di invio/ricezione e selezionare Proprietà. Schermata 70: Opzioni di invio 2. Selezionare la scheda Invio e configurare le seguenti opzioni: Tabella 32: Opzioni di invio Opzione Migliora immagine per i fax inviati a risoluzione normale Invia allegati report di fax nel seguente formato Stampa automaticamente fax in uscita in caso di operazione completata Stampa automatica dei fax in uscita con esito negativo Stampa automaticamente report di fax in uscita in caso di operazione completata Descrizione Migliora la qualità dei fax a bassa risoluzione. Per impostazione predefinita, GFI FaxMaker allega i fax in entrata nel formato.fax. Selezionare questa opzione per personalizzare il formato dell allegato, ad esempio allegare il fax nel formato PDF. Stampa automaticamente tutti i fax in uscita inviati con esito positivo. Per configurare le opzioni di stampa, fare clic su Impostazione delle stampanti... Stampa automaticamente tutti i fax in uscita inviati con esito negativo. Per configurare le opzioni di stampa, fare clic su Impostazione delle stampanti... Stampa automaticamente il report di trasmissione dopo l invio riuscito di un fax. GFI FaxMaker stamperà anche 6 pagine di fax in una pagina di stampa. Per configurare le opzioni di stampa, fare clic su Impostazione delle stampanti..., tra cui il numero di pagine del report da stampare. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 130

131 Opzione Stampa automatica dei report con esito negativo Descrizione Stampa automaticamente tutti i report di trasmissione per i fax in uscita inviati con esito negativo. Per configurare le opzioni di stampa, fare clic su Impostazione delle stampanti Fare clic su OK. 7.2 Conversione documento GFI FaxMaker consente agli utenti di inviare i fax allegando il contenuto a un messaggio di posta elettronica. GFI FaxMaker converte automaticamente l allegato in un fax. A questo scopo, viene incluso un motore di conversione integrato per i file PDF, HTML, PNG, GIF, JPG, RTF e TXT. NOTA Sul server di GFI FaxMaker deve essere installato Microsoft Office 97 o versioni superiori per convertire i formati file di Microsoft Office. Sul server di GFI FaxMaker deve essere installato Microsoft Office 2007 o versioni superiori per convertire i file in formato XML aperto di Microsoft Office, quali DOCX e XSLX. 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker fare clic con il pulsante destro del mouse su Avanzate > Conversione documento, quindi selezionare Proprietà. Schermata 71: Opzioni di conversione dei documenti 2. Configurare le opzioni seguenti: GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 131

132 Tabella 33: Opzioni di conversione dei documenti Opzione Descrizione Elenco estensioni file da ignorare Elenco estensioni file di cui è consentita la conversione Aggiungi Rimuovi Immettere le estensioni da ignorare, separate da punto e virgola - ; Elenco delle estensioni che possono essere convertite da GFI FaxMaker. Per aggiungere nuovi formati file per la conversione, immettere l estensione da aggiungere. Nella casella di testo Comando, immettere il comando dell applicazione che stampa il file in Esplora risorse di Windows (solitamente è Stampa). Fare clic su Aggiungi. NOTA: Per verificare se GFI FaxMaker è in grado di convertire un estensione file, da Esplora risorse di Windows fare clic con il pulsante destro del mouse su un file di quel formato, quindi selezionare Stampa. Il file deve venire stampato correttamente. Fare clic su questa opzione per eliminare l estensione di un file selezionato. 3. Fare clic su OK. 7.3 Report di trasmissione GFI FaxMaker notifica all utente lo stato dei fax/sms inviati facendogli pervenire un report di trasmissione. Tale report contiene i dettagli relativi alla trasmissione del fax/sms. In alternativa, è possibile configurare il report affinché includa il contenuto e il corpo del fax. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 132

133 Schermata 72: Un esempio di report di trasmissione fax Configurazione report di trasmissione fax 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker fare clic con il pulsante destro del mouse su Avanzate > Report di trasmissione, quindi selezionare Proprietà. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 133

134 Schermata 73: Opzioni report di trasmissione fax 2. Configurare le opzioni seguenti: Tabella 34: Opzioni report di trasmissione Opzione Descrizione Report di trasmissioni fax in uscita con esito positivo Includi allegati ai report di trasmissione con esito positivo Report di trasmissioni fax in uscita con esito negativo Includi allegati ai report di trasmissione con esito negativo Aggiungi corpo del messaggio originale Invio di un rapporto di riepilogo durante l invio di fax a destinatari multipli Invia un report di trasmissione quando il fax viene inviato con esito positivo. Include il fax trasmesso con i report di trasmissione con esito positivo. Invia un report di trasmissione quando il fax viene inviato con esito negativo. Include il contenuto del fax con i report di trasmissione con esito negativo. Include il corpo del messaggio fax originale nel report di trasmissione, sotto il testo del report. L utilizzo di questa opzione consente agli utenti di ripetere l'invio dei fax e di trovare i fax inviati. Quando si inviano fax a più destinatari, GFI FaxMaker invia il fax a ciascun destinatario singolarmente. Per raggruppare i report di trasmissione in un rapporto di riepilogo, selezionare questa opzione. Se l opzione non è selezionata, a ciascun destinatario del fax viene inviato un report di trasmissione. 3. Fare clic su OK. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 134

135 7.3.2 Configurazione report di trasmissione SMS 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker fare clic con il pulsante destro del mouse su Avanzate > Report di trasmissione, quindi selezionare Proprietà. Schermata 74: Opzioni del report di trasmissione SMS 2. Dalla scheda SMS configurare: Tabella 35: Opzioni report di trasmissione Opzione Descrizione Report delle trasmissioni SMS in uscita completate Invia un report di riepilogo durante l invio di SMS a destinatari multipli Invia un report di trasmissione quando l SMS viene inviato con esito positivo. Quando si inviano SMS a più destinatari, GFI FaxMaker invia l SMS a ciascun destinatario singolarmente. Per raggruppare i report di trasmissione in un rapporto di riepilogo, selezionare questa opzione. Se l opzione non è selezionata, a ciascun destinatario dell SMS viene inviato un report di trasmissione. NOTA Se la trasmissione dell SMS ha esito negativo, il report viene sempre inviato. 3. Fare clic su OK Personalizzazione dei rapporti di trasmissione Il modello dei report di trasmissione può essere personalizzato. A tale scopo, procedere come segue: GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 135

136 1. Selezionare <cartella di installazione di GFI FaxMaker\data\reports. 2. Aprire il modello da modificare in Blocco note: Tabella 36: Modelli report fax Modello report error.fbt recv.fbt sent.fbt smserror.fbt smsrecv.fbt smssent.fbt summarysent.fbt summarysent_ details.fbt Descrizione Report di trasmissione per i fax con esito negativo. Report fax per i fax ricevuti. Report fax per i fax inviati. Report di trasmissione per gli SMS con esito negativo. Report fax per gli SMS ricevuti. Report fax per gli SMS inviati. Report di trasmissione riepilogativo all invio di un fax a destinatari multipli. Dettagli delle trasmissioni fax non riuscite. La seguente sezione viene aggiunta a summarysent.fbt per ciascuna trasmissione non riuscita. 3. Modificare il file utilizzando i campi seguenti. Aalcuni campi potrebbero non essere applicabili a determinati report. NOTA I report che sono preceduti dal prefisso html (ad esempio, htmlrecv.fbt), sono i report equivalenti nel formato HTML. In questo caso, per i campi è preferibile utilizzare le parentesi quadre [ e ] al posto delle parentesi angolari. Tabella 37: Campi report fax Campo <status> <date> <time> <date_time> <speed> <connection_time> <pages> <total_pages> <resolution> <remote_id> <local_id> <line> <retries> <description> <dtmf_did> Descrizione Stato trasmissione Data trasmissione Ora trasmissione Visualizza sia data che ora della trasmissione Velocità trasmissione Durata trasmissione Numero di pagine inviate Numero totale di pagine richieste da inviare Risoluzione del fax Numero linea del destinatario Numero linea locale GFI FaxMaker numero linea: Numero di tentativi effettuati da GFI FaxMaker per stabilire una connessione con il destinatario Una descrizione dello stato della trasmissione fax Il numero DTMF/DID. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 136

137 Campo <subject> <billing_code> <r_last_name> <r_first_name> <r_name> <r_company> <r_department> <r_ > <r_fax> <r_voice> <s_last_name> <s_first_name> <s_name> <s_company> <s_department> <s_ > <s_fax> <s_voice> <total_faxes> <succeeded_sendings> <failed_sendings> Descrizione L'oggetto del messaggio che richiede la trasmissione fax. Il codice di fatturazione Cognome destinatario Nome destinatario Nome visualizzato destinatario Nome azienda destinatario Reparto destinatario Indirizzo di posta elettronica destinatario Numero fax destinatario Numero telefono destinatario Cognome mittente Nome mittente Nome mittente Nome azienda mittente Reparto mittente Indirizzo posta elettronica mittente Numero fax mittente Numero telefono mittente Numero totale di fax (solo rapporti di riepilogo) Numero di fax inviati correttamente (solo rapporti di riepilogo) Numero di fax con trasmissione non riuscita (solo rapporti di riepilogo) 7.4 Opzioni intestazione/piè di pagina GFI FaxMaker consente di personalizzare il testo dell intestazione e del piè di pagina per tutti i fax in entrata e in uscita Fax in uscita 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker fare clic con il pulsante destro del mouse su Avanzate > Intestazione/Piè di pagina/contrassegno, quindi selezionare Proprietà. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 137

138 Schermata 75: Opzioni Intestazione/Piè di pagina per i fax in uscita 2. Dalla scheda Intestazione/Pié di pagina, configurare quanto segue: Tabella 38: Opzioni Intestazione e piè di pagina Opzione Descrizione Formattazione e allineamento Inserisci l'intestazione su tutti i fax in uscita Inserisci piè di pagina su tutti i fax in uscita Configura carattere, dimensioni del carattere e allineamento. NOTA: Durante la configurazione, selezionare i campi intestazione e piè di pagina per applicare una formattazione diversa. Selezionare per aggiungere un intestazione a tutti i fax in uscita. Digitare il testo da visualizzare. Impostazione predefinita: selezionare questa opzione per ripristinare il testo predefinito. Inserisci campo... selezionare il campo personalizzato da aggiungere dove si trova il cursore. Selezionare questa opzione per aggiungere un piè di pagina a tutti i fax in uscita. Digitare il testo da visualizzare. Impostazione predefinita: selezionare questa opzione per ripristinare il testo predefinito. Inserisci campo... selezionare il campo personalizzato da aggiungere dove si trova il cursore. 3. Fare clic su OK Fax in entrata 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker fare clic con il pulsante destro del mouse su Avanzate > Intestazione/Piè di pagina/contrassegno, quindi selezionare Proprietà. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 138

139 Schermata 76: Opzioni Contrassegno per fax in entrata 2. Dalla scheda Contrassegno, configurare quanto segue: Tabella 39: Opzioni contrassegno Opzione Formattazione e allineamento Inserisci l'intestazione su tutti i fax in ingresso Inserisci piè di pagina su tutti i fax in ingresso Descrizione Configura carattere, dimensioni del carattere e allineamento. NOTA: Durante la configurazione, selezionare i campi intestazione e piè di pagina per applicare una formattazione diversa. Selezionare questa opzione per aggiungere un intestazione a tutti i fax in entrata. Digitare il testo di cui eseguire il rendering. Impostazione predefinita: selezionare questa opzione per ripristinare il testo predefinito. Inserisci campo... selezionare il campo personalizzato da aggiungere dove si trova il cursore. Selezionare questa opzione per aggiungere un piè di pagina a tutti i fax in entrata. Digitare il testo di cui eseguire il rendering. Impostazione predefinita: selezionare questa opzione per ripristinare il testo predefinito. Inserisci campo... selezionare il campo personalizzato da aggiungere dove si trova il cursore. 3. Fare clic su OK. 7.5 Frontespizi GFI FaxMaker consente di includere una pagina riepilogativa nel contenuto del fax, comprensiva di informazioni e design personalizzati. Tale pagina viene allegata e inviata come prima pagina del fax. Il frontespizio solitamente include importanti dettagli del fax (quali informazioni destinatario e mittente) e il testo del messaggio (corpo del messaggio quando il mittente invia il messaggio tramite client di posta elettronica o modulo di messaggio fax). GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 139

140 Per impostazione predefinita, GFI FaxMaker include un numero di note di copertina integrate. Per accedere all elenco dei frontespizi, dalla configurazione di GFI FaxMaker, selezionare il nodo Frontespizi e quindi fare clic su Frontespizi o su Note di copertina anteriori. Configurazione delle impostazioni del frontespizio: Opzioni generali frontespizio: per abilitare/disabilitare i frontespizi e le condizioni al momento dell invio di un frontespizio. Aggiunta di nuovi frontespizi: per aggiungere frontespizi nuovi e personalizzati. Frontespizio predefinito: è quello applicato a tutti gli utenti per cui non è stato configurato nessun altro frontespizio. Frontespizi utente personalizzati: possono utilizzare frontespizi differenti per utenti o gruppi di utenti diversi. Modifica dei frontespizi integrati: modalità di modifica frontespizi integrati. Anteprima frontespizio integrato: visualizzazione in anteprima dei frontespizi integrati in un browser web o in un editor. Campi unione frontespizio: elenco di campi supportati utilizzati per la visualizzazione di informazioni utili sul fax. Una nota di copertina anteriore integra un frontespizio ed è studiata per aggiungere un breve messaggio prima del frontespizio (simile a un bigliettino d accompagnamento). Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Note di copertina anteriori (pagina 145). Opzioni generali frontespizio 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su Frontespizi > Frontespizi e selezionare Proprietà. Schermata 77: Opzioni frontespizio 2. Configurare le opzioni seguenti: GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 140

141 Tabella 40: Frontespizi Opzione Invia frontespizi Solo se è presente il testo del messaggio Utilizzare questo frontespizio quando nessun frontespizio predefinito è associato a un utente Descrizione Per abilitare o disabilitare i frontespizi. NOTA: se si disabilitano i frontespizi nella finestra di dialogo delle proprietà dei frontespizi, vengono disabilitate anche le note di copertina anteriore. Include un frontespizio solo quando si invia un fax contenente un corpo del messaggio (ad esempio, quando si invia un fax come allegato per posta elettronica e il messaggio contiene anche un corpo del messaggio). Selezionare il frontespizio predefinito da utilizzare quando un utente non dispone di un frontespizio personalizzato configurato. 3. Dalla scheda Rendering, impostare i margini del frontespizio (in pollici). 4. Fare clic su OK. Aggiunta di nuovi frontespizi Passaggio 1: Creazione frontespizio È possibile creare frontespizi personalizzati nel formato HTML, RTF o MHT, utilizzare design personalizzati, testo e campi. Per creare la pagina, utilizzare l editor preferito. NOTA 1. si possono utilizzare i campi per visualizzare informazioni utili. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Campi unione supportati (pagina 143). 2. utilizzare la codifica UTF-8 per i frontespizi HTML. Passaggio 2: Aggiunta di un frontespizio a GFI FaxMaker 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, selezionare Frontespizi > Frontespizi. Schermata 78: Creazione di un nuovo frontespizio 2. Fare clic su Nuovo Immettere un Nome visualizzato. 4. Fare clic su Aggiungi da file, selezionare il frontespizio appena creato e fare clic su Apri. 5. Fare clic su OK. 6. Aggiungere gli utenti a cui applicare questo frontespizio. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 141

142 7. Fare clic su OK. Frontespizio predefinito Il frontespizio predefinito è il frontespizio applicato a tutti gli utenti per cui non è stato configurato nessun altro frontespizio. Per specificare un frontespizio predefinito: 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, selezionare Frontespizi > Frontespizi. 2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul frontespizio e selezionare Impostare come frontespizio globale predefinito. Utilizzo di un frontespizio personalizzato per un elenco di utenti GFI FaxMaker può utilizzare frontespizi diversi per utenti o gruppi di utenti diversi. Per applicare un frontespizio personalizzato per un particolare utente o gruppo di utenti: 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, selezionare Frontespizi > Frontespizi. 2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul frontespizio per associarvi un utente personalizzato e selezionare quindi Proprietà. Schermata 79: Utenti frontespizio 3. Dalla scheda Utenti, aggiungere gli utenti a cui applicare il frontespizio. 4. Fare clic su OK. Modifica dei frontespizi integrati 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, selezionare Frontespizi > Frontespizi. 2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul frontespizio e selezionare Proprietà. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 142

143 Schermata 80: Scheda Opzioni frontespizio 3. Dalla scheda Opzioni, fare clic su Modifica. Il frontespizio è caricato nell editor di testo. 4. Modificare la pagina come richiesto. NOTA Quando si modificano i frontespizi, è possibile utilizzare i campi per visualizzare le informazioni personalizzate. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Campi unione supportati (pagina 143). 5. Al termine dell operazione, salvare e uscire. 6. Fare clic su OK. Visualizzazione in anteprima dei frontespizi integrati Per visualizzare in anteprima i frontespizi, selezionare <cartella di installazione di GFI FaxMaker>\coverpage\. Fare doppio clic sul frontespizio per visualizzare in anteprima all interno di un browser web (formato HTML o MHT) o editor di testi (formato RTF) Campi unione supportati I seguenti campi sono utilizzati nei frontespizi e nelle note di copertina anteriori per visualizzare informazioni utili sul fax. NOTA tutti i campi devono essere in caratteri minuscoli. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 143

144 Dettagli mittente Tabella 41: Campi unione frontespizio - dettagli mittente Campo Descrizione [s_last_name] [s_first_name] [s_name_fl] [s_name_lf] [s_company] [s_department] [s_fax] [s_voice] [s_ ] Cognome mittente Nome mittente Nome e cognome mittente Cognome e nome mittente Nome azienda mittente Nome reparto mittente Numero fax mittente Numero di telefono mittente Indirizzo posta elettronica mittente Dettagli destinatario Tabella 42: Campi unione frontespizio - dettagli destinatario Campo Descrizione [r_company] [r_department] [r_first_name] [r_last_name] [r_name_fl] [r_name_lf] [r_fax] [r_voice] [r_ ] Nome azienda destinatario Nome reparto destinatario Nome destinatario Cognome destinatario Nome e cognome destinatario Cognome e nome destinatario Numero fax destinatario Numero di telefono destinatario Indirizzo di posta elettronica destinatario Altri campi Tabella 43: Campi unione frontespizio Campo Descrizione [message] [time] [date] Visualizza il testo del corpo del messaggio. NOTA 1: assicurarsi che sia allocato spazio a sufficienza per comprendere il corpo del messaggio. NOTA 2: i messaggi normalmente includono i formati di testo semplice e HTML, per la retrocompatibilità. Per impostazione predefinita, GFI FaxMaker visualizza la versione HTML. Per scegliere il formato preferito, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Frontespizi in GFI FaxMaker e selezionare il formato preferito. Ora di trasmissione fax Data trasmissione fax GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 144

145 Campo [longdate] [subject] [total_ pages] Descrizione Data e ora trasmissione fax. Visualizza l oggetto del messaggio Numero totale di pagine del fax, incluso il frontespizio 7.6 Note di copertina anteriori Le note di copertina anteriore sono studiate per contenere meno dettagli di un frontespizio e consentono di aggiungere un breve messaggio prima del frontespizio (simile a un bigliettino d accompagnamento). Per impostazione predefinita, GFI FaxMaker include una serie di note di copertina anteriore integrate. Per accedere all elenco delle note di copertina anteriore, dalla configurazione di GFI FaxMaker, selezionare il nodo Frontespizi e quindi fare clic su Note di copertina anteriore. NOTA Le note di copertina anteriori hanno lo scopo di completare i frontespizi. Disabilitando i frontespizi, si disabilitano anche le note di copertina anteriori. Configurazione impostazioni nota di copertina anteriore: Opzioni generali delle note di copertina anteriore: per abilitare/disabilitare le note di copertina anteriore e impostarne i margini. Aggiunta nuova nota di copertina anteriore: per aggiungere note di copertina anteriore nuove e personalizzate. Nota di copertina anteriore predefinita: è la nota di copertina applicata a tutti gli utenti per cui non è stata configurata nessun altra nota di copertina. Note di copertina anteriore personalizzate: possono utilizzare diverse note di copertina anteriore per utenti o gruppi differenti. Campi unione nota di copertina anteriore: elenco di campi supportati utilizzati per la visualizzazione di informazioni utili sul fax. Opzioni generali delle note di copertina anteriori 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su Frontespizi > Note di copertina anteriori e selezionare Proprietà. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 145

146 Schermata 81: Opzioni delle note di copertina anteriore 2. Configurare le opzioni seguenti: Tabella 44: Opzioni generali delle note di copertina anteriori Opzione Utilizza frontespizio anteriore Descrizione Selezionare questa opzione per inviare sempre un frontespizio anteriore per i messaggi inviati da tutti gli utenti. Specificare il frontespizio anteriore da utilizzare quando per l utente non è stata configurato un frontespizio anteriore personalizzato associato. Disabilitando questa opzione, GFI FaxMaker invierà un frontespizio solo per i fax che provengono da utenti che dispongono di un frontespizio anteriore configurato. 3. Dalla scheda Rendering, impostare i margini della nota di copertina (in pollici). 4. Fare clic su OK. Aggiunta di nuove note di copertina anteriori Passaggio 1: Creazione nota di copertina anteriore È possibile creare note di copertina anteriori personalizzate nel formato HTML, RTF o MHT, utilizzando design personalizzati, testo o campi. Per creare la pagina, utilizzare l editor preferito. NOTA 1. si possono utilizzare i campi per visualizzare informazioni utili. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Campi unione supportati (pagina 143). 2. utilizzare la codifica UTF-8 per le note di copertina anteriori HTML. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 146

147 Passaggio 2: Aggiunta di nota di copertina a GFI FaxMaker 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, selezionare Frontespizi > Note di copertina anteriori. Schermata 82: Creazione di una nuova nota di copertina anteriore 2. Fare clic su Nuovo Immettere un Nome visualizzato per la nota di copertina. 4. Fare clic su Aggiungi da file, selezionare il frontespizio appena creato e fare clic su Apri. 5. Fare clic su OK. 6. Aggiungere gli utenti a cui applicare questa nota di copertina. 7. Fare clic su OK. Nota di copertina anteriore predefinita La nota di copertina anteriore predefinita è la nota di copertina applicata a tutti gli utenti per cui non è stato configurato nessun altra nota di copertina. Per selezionare un altra nota di copertina predefinita: 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, selezionare Frontespizi > Note di copertina anteriori. 2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla nota di copertina e selezionare Impostare come nota di copertina anteriore predefinita. Utilizzo di una nota di copertina anteriore personalizzata per un elenco di utenti GFI FaxMaker può utilizzare diverse note di copertina anteriori per utenti o gruppi diversi. Per applicare una nota di copertina personalizzata per un particolare utente o gruppo di utenti: 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker, selezionare Frontespizi > Nota di copertina anteriore. 2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su una nota di copertina per associarvi un utente personalizzato, quindi selezionare Proprietà. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 147

148 Schermata 83: Utenti nota di copertina anteriore 3. Dalla scheda Utenti, aggiungere gli utenti per cui applicare la nota di copertina. 4. Fare clic su OK. 7.7 Blocco delle chiamate Il blocco delle chiamate consente controllare i numeri di fax a cui gli utenti possono inviare fax. GFI FaxMaker verifica le regole di blocco delle chiamate al fine di bloccare i fax inviati a numeri inclusi nelle regole, prima di procedere con la trasmissione di fax. Ad esempio, per bloccare a utenti specifici l invio di fax a numeri internazionali, aggiungere una regola di blocco delle chiamate al prefisso di selezione internazionale (ad esempio, 00 o 011). GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 148

149 Schermata 84: Regole di blocco delle chiamate 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, selezionare il nodo Avanzate > Blocco delle chiamate. 2. Fare clic su Nuovo... Schermata 85: Voce blocco nuova chiamata 3. Digitare il numero che si desidera bloccare e fare clic su OK. 4. Assegnare gli utenti al blocco chiamata configurato o lasciare il campo vuoto per applicare la regola a ogni utente. 5. Fare clic su OK. 7.8 Opzioni di selezione Le opzioni di selezione consentono di configurare i prefissi locali e altre procedure speciali di selezione. Questo assicura che GFI FaxMaker elabori il numero fax in una modalità strutturata e che componga i numeri nel formato corretto per il sistema di telefonia. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 149

150 NOTA 1. GFI FaxMaker può applicare le configurazioni di selezione soltanto per i numeri digitati con il seguente formato: +<prefisso del paese> (<prefisso locale>) <numero di fax>. Ad esempio, +44 (0) , +1 (151) , Le opzioni di selezione non vengono applicate quando si inviano fax attraverso i servizi di fax online. Per configurare le opzioni di selezione, da Configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su Avanzate > Selezione > Proprietà. Schermata 86: Opzioni di chiamata IMPORTANTE Personalizzare le opzioni per il sistema di selezione telefonica del proprio paese. In caso contrario, la trasmissione del fax potrebbe avere esito negativo. Configurare le opzioni seguenti: Tabella 45: Opzioni di selezione Opzione Descrizione Prefisso nazionale Prefisso locale Digitare il proprio prefisso nazionale, escludendo il prefisso di selezione internazionale (il prefisso di selezione solitamente viene definito come +). Ad esempio, per gli Stati Uniti il prefisso del paese è 1. NOTA: il prefisso di selezione è il numero che un utente deve comporre per effettuare una chiamata internazionale. Il prefisso del paese è il numero che identifica il paese a cui chiamare. immettere il prefisso locale. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 150

151 Opzione Chiamata internazionale Chiamata nazionale Descrizione Configurare le opzioni di selezione per l invio di fax a destinatari internazionali. GFI FaxMaker identifica una chiamata come internazionale quando il numero contiene un segno + (prefisso di selezione) davanti al numero. Configurare le opzioni seguenti: Se la stringa da comporre è preceduta dal prefisso del paese, eliminare il prefisso: selezionare questa opzione per rimuovere in automatico il prefisso del paese dal numero quando si compone un numero contenente il prefisso del paese locale. Se il numero soddisfa questa condizione, è possibile aggiungervi un prefisso personalizzato. Se la stringa da comporre non è preceduta dal prefisso del paese: selezionare questa opzione per sostituire il simbolo + con un prefisso di selezione internazionale, ovvero il numero necessario a effettuare una chiamata internazionale dal fornitori di servizi del paese/area/di telefonia, ad esempio 00, 010, 0011, 011, ecc... Configura le opzioni di selezione quando si inviano fax all interno dello stesso paese ma in una località diversa. GFI FaxMaker identifica una chiamata come nazionale quando il prefisso locale è racchiuso in un numero tra parentesi tonde, ad esempio, (234) Configurare le opzioni seguenti: Se la stringa da comporre contiene il prefisso locale, eliminare il prefisso: selezionare questa opzione per rimuovere in automatico il prefisso locale dal numero quando si compone un numero contenente il prefisso locale. Se il numero soddisfa questa condizione, è possibile aggiungervi un prefisso personalizzato. Se la stringa da comporre non contiene il prefisso locale: selezionare questa opzione per aggiungere un prefisso personalizzato quando si seleziona un numero nazionale. NOTA: Affinché il server fax determini quale parte del numero corrisponde al prefisso locale, il prefisso locale del numero di fax deve essere racchiuso tra parentesi tonde. Eccezioni Alcune procedure di chiamata nazionale possono risultare più complesse e potrebbero essere necessarie alcune eccezioni, ad esempio per la gestione dei prefissi locali multipli. Le eccezioni consentono l aggiunta di un prefisso e/o l esclusione di un prefisso locale quando un numero soddisfa una particolare combinazione. 1. Fare clic su Eccezioni. 2. Digitare il Prefisso locale per cui applicare un eccezione. 3. Se l eccezione è richiesta per un determinato numero di centralino (numero subito dopo il prefisso locale), immettere il numero in Exchange (centralino) oppure premere * per applicarla a tutti i numeri di quel prefisso locale. 4. Per aggiungere un prefisso davanti al prefisso locale, selezionare Comporre un prefisso prima del prefisso locale e immettere il prefisso. 5. Per non comporre il prefisso locale, selezionare Non comporre il prefisso locale. 6. Fare clic su Aggiungi. 7. Ripetere la procedura per tutte le eccezioni. NOTA: utilizzare le virgole per aggiungere uno scarto temporale tra i numeri, se necessario. Ogni virgola rappresenta circa due secondi di scarto temporale. 7.9 Contatti con livello di accesso pubblico Configurare i contatto con livello di accesso pubblico per consentire a GFI FaxMaker di recuperare le informazioni del destinatario quando gli utenti inviano fax con un client di posta elettronica Note importanti 1. I contatti con livello di accesso pubblico non devono essere configurati se: Gli utenti non utilizzano il client di posta elettronica per l invio di fax (ad esempio quando utilizzano solo il modulo messaggio fax di GFI FaxMakerFaxMaker), oppure non sono presenti le informazioni dei destinatari sui frontespizi. 2. In un ambiente Microsoft Exchange Server, è necessario Client MAPI e Collaboration Data Objects per l utilizzo di Contatti con livello di accesso pubblico. Eseguire l installazione sul server GFI FaxMaker nei seguenti casi: GFI FaxMaker non può essere installato in un server Microsoft Exchange Server L'installazione avviene su Microsoft Exchange Server 2007/2010/2013 Download disponibile da: GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 151

152 3. Quando si utilizza Microsoft Exchange 2013 come server di posta, sono necessarie ulteriori configurazione a causa di alcuni problemi di compatibilità presenti tra Microsoft Exchange 2013 e MAPI/CDO. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Utilizzo di contatti con livello di accesso pubblico in Microsoft Exchange 2013 (pagina 152) Configurazione contatti con livello di accesso pubblico 1. Verificare se si dispone di un profilo funzionante, configurato come predefinito per la connessione a Exchange Server. 2. Da GFI FaxMaker Configurazione, fare clic con il pulsante destro del mouse su Avanzate > Contatti con livello di accesso pubblico e selezionare Proprietà. Schermata 87: Nodo Contatti con livello di accesso pubblico 3. Selezionare Abilita recupero contatti con livello di accesso pubblico di Exchange. 4. Fare clic su Aggiungi e selezionare l'elenco di contatti con livello di accesso pubblico da cui recuperare le informazioni aziendali. 5. Fare clic su Test per assicurarsi che GFI FaxMaker possa interrogare le cartelle di contatti pubblici elencate. 6. Fare clic su OK Utilizzo di contatti con livello di accesso pubblico in Microsoft Exchange 2013 Il presente argomento illustra come abilitare i contatti con livello di accesso pubblico in un ambiente che esegue Microsoft Exchange 2013 come server di posta. Passaggio 1: Installare MAPI/CDO Installare MAPI client e Collaboration Data Objects sul GFI FaxMaker server. Eseguire il download da: Passaggio 2: Modifica della chiave di registro del sistema GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 152

153 IMPORTANTE 1. Applicare tali modifiche al profilo utente utilizzato da GFI FaxMaker. Assicurarsi di essere connessi a Windows con le medesime credenziali utente utilizzate da GFI FaxMaker. 2. La seguente procedura richiede l'esecuzione di modifiche nel registro di sistema di Windows. È essenziale seguire questi passaggi con la massima attenzione: una configurazione errata può causare problemi gravi a livello di sistema. 1. Fare clic su Start > Esegui e digitare regedit. 2. Individuare la seguente chiave: HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\Windows Messaging Subsystem 3. Fare clic sul nodo Windows Messaging Subsystem e selezionare Nuovo > Valore stringa. 4. Digitare RPCHTTPProxyMap_GFIFaxMaker e premere Invio. 5. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla chiave appena aggiunta, quindi selezionare Modifica. 6. Digitare i mapping dominio nel seguente formato: <domain>=<proxyserver>,ntlm,ntlm,false Dove: Proprietà <domain> <ProxyServer> Descrizione Sostituire con il nome del dominio Il FQDN dell'endpoint RPC/HTTP (server di posta) che deve essere utilizzato per i domini forniti. Ad esempio: mydomain.com=https://mail.mydomain.com,ntlm,ntlm,false Fare clic su OK. 7. Chiudere il registro. Passaggio 3: Configurazione server MAPI nei contatto con livello di accesso pubblico di GFI FaxMaker 1. Da GFI FaxMaker Configurazione, fare clic con il pulsante destro del mouse su Avanzate > Contatti con livello di accesso pubblico e selezionare Proprietà. 2. Selezionare Abilita recupero contatti con livello di accesso pubblico di Exchange. 3. Fare clic su Aggiungi. 4. Solo per la prima volta, il client MAPI richiede i dati del server di Microsoft Exchange. Se è già configurato un profilo MAPI, andare al passaggio 9, altrimenti continuare con il passaggio seguente. 5. Selezionare l'istanza di Microsoft Exchange da utilizzare e fare clic su Avanti. 6. In Microsoft Exchange server, digitare il nome personalizzato dell endpoint RPC. Per individuarlo, da un computer presente in una rete che esegue Microsoft Outlook 2007/2010/2013, premere contemporaneamente Ctrl e fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona di Microsoft Outlook nella barra delle applicazioni. Fare clic su Prova configurazione automatica posta elettronica... Fare clic su Prova. Il nome personalizzato dell endpoint RPC è il valore di Server nella visualizzazione Risultati. 7. In Cassetta postale, digitare il nome della cassetta postale che ha accesso ai contatti pubblici della rete, quindi fare clic su Avanti. 8. Completare i passaggi della procedura guidata. 9. Selezionare l'elenco di contatti con livello di accesso pubblico da cui recuperare le informazioni aziendali, quindi fare clic su OK. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 153

154 10. Fare clic su Prova per assicurarsi che GFI FaxMaker possa interrogare le cartelle di contatti pubblici elencate. 11. Fare clic su OK NetPrintQueue2FAX NetPrintQueue2FAX è un driver della stampante installato sul computer dell utente. Consente agli utenti di stampare il contenuto da trasmettere via fax direttamente da qualsiasi applicazione che supporta la stampa. Per maggiori informazioni sui tipi di file da utilizzare con NetPrintQueue2FAX, consultare: Funzionamento 1. Gli utenti preparano il contenuto per il fax utilizzando un applicazione di terze parti (ad esempio Microsoft Word o un software di fatturazione). I dati del destinatario del fax: numero, nome e azienda, devono essere incorporati nel contenuto. 2. Gli utenti stampano il contenuto sul driver della stampante di NetPrintQueue2FAX. Assicurarsi che il driver della stampante di NetPrintQueue2FAX sia installato sul computer dell utente. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Installazione del driver della stampante di NetPrintQueue2FAX sui computer client (pagina 157). 3. NetPrintQueue2FAX invia il contenuto a GFI FaxMaker. 4. GFI FaxMaker analizza il contenuto per determinare i dettagli del destinatario del fax. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Configurazione delle opzioni di NetPrintQueue2FAX (pagina 155). 5. GFI FaxMaker invia il fax. CONSIGLIO È possibile utilizzare questo metodo per inviare automaticamente un fax personalizzato a una serie di destinatari. Ad esempio, grazie alla funzionalità Stampa unione di Microsoft Word è possibile inviare un fax personalizzato a un gran numero di destinatari. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Invio di fax tramite Stampa unione di Microsoft Word (pagina 158). GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 154

155 Schermata 88: Documento pronto per essere stampato su NetPrintQueue2FAX Configurazione delle opzioni di NetPrintQueue2FAX È necessario configurare GGFI FaxMaker affinché individui gli identificatori dei dati dei destinatari. Ad esempio, configurare GFI FaxMaker così che il testo che segue la stringa Fax: sia il numero fax del destinatario. Per configurare gli identificatori del destinatario: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su NetPrintQueue2FAX e selezionare Proprietà. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 155

156 Schermata 89: Configurazione di NetPrintQueue2FAX 2. Configurare le opzioni seguenti: Tabella 46: Opzioni di configurazione di NetPrintQueue2FAX Opzione Descrizione Abilita NetPrintQueue2FAX Destinatario Azienda Numero fax Carattere di terminazione del campo Ricerca maiuscole/minuscole Abilita/disabilita la funzionalità NetPrintQueue2FAX Immettere il testo che identifica il nome del destinatario. Il valore predefinito è A:. Immettere il testo che identifica il nome dell azienda del destinatario. Il valore predefinito è Azienda:. Immettere il testo che identifica il numero di fax del destinatario. Il valore predefinito è Fax:. Una volta che GFI FaxMaker ha trovato il campo di ricerca e ha recuperato la stringa che segue la stringa di ricerca, è necessario identificare la fine della stringa di ricerca. Per eseguire questa operazione, non inserire altro testo dopo quella riga oppure utilizzare un carattere speciale per determinare la fine del campo. Per utilizzare un carattere di terminazione del campo, selezionare questa opzione e immetterne uno. Usare questa opzione per scegliere se abbinare i caratteri maiuscolo/minuscolo degli identificatori del campo. 3. Fare clic su OK. NOTA Se GFI FaxMakernon trova i campi di ricercanel documento, il fax non viene inviato e GFI FaxMaker trasmette all'utente un rapport o di errore. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 156

157 Installazione del driver della stampante di NetPrintQueue2FAX sui computer client Installazione del driver della stampante nei computer del cliente per consentire agli utenti di utilizzare la funzionalità NetPrintQueue2FAX. NOTA 1. Si tratta esattamente della stessa procedura di installazione di qualsiasi altro driver di stampante di rete di Windows. 2. Quando GFI FaxMaker è installato su Windows Server bit, è necessario il disco di installazione di Windows Server bit per poter installare il driver della stampante di NetPrintQueue2Fax sui computer client a 32 bit. Per informazioni sulla modalità di installazione del driver della stampante di NetPrintQueue2FAX, selezionare il sistema operativo del cliente: Windows Vista /7 Windows XP Windows 2000/2003 Windows Vista /7/8 1. Da Pannello di controllo, selezionare Hardware e suoni > Dispositivi e stampanti > Aggiungi stampante > Aggiungi stampante di rete, wireless o Bluetooth e fare clic su Avanti. 2. Selezionare la stampante NetPrintQueue2Fax dall elenco di stampanti rilevate, oppure fare clic su La stampante desiderata non è nell'elenco per inserire manualmente il percorso di NetPrintQueue2Fax utilizzando il formato \\NomeServerFax\NetPrintQueue2Fax. NOTA Se GFI FaxMaker utilizza un infrastruttura a 64 bit, il driver deve essere individuato manualmente: a. Per individuare manualmente il driver, fare clic su OKnella finestra di dialogo Nessun driver trovato. b. Individuare il server di GFI FaxMaker e aprire la cartella condivisa NetPrintQueue2Fax_Drivers. c. Selezionare npqf.inf e fare clic su Apri per installare il driver. d. Windows effettuerà una verifica dell autore del software del driver. Scegliere Installa il software del driver per continuare. 3. Fare clic su Fine per aggiungere la stampante NetPrintQueue2Fax all elenco di stampanti. Windows XP 1. Sul computer client, selezionare Start > Stampanti e fax > Aggiungi stampante, quindi fare clic su Avanti. 2. Selezionare Una stampante di rete e fare clic su Avanti. 3. Selezionare Cerca una stampante in Active Directory per selezionare la stampante NetPrintQueue2Fax dalla finestra di dialogo Trova stampanti. 4. Se NetPrintQueue2Fax non viene trovato automaticamente, chiudere la finestra Trova stampanti, selezionare Connessione alla stampante e digitare il percorso di NetPrintQueue2Fax utilizzando il formato \\NomeServerFax\NetPrintQueue2Fax. Per continuare, fare clic su Avanti. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 157

158 NOTA Se GFI FaxMaker utilizza un infrastruttura a 64 bit, il driver deve essere individuato manualmente: a. Nella finestra di dialogo Connetti a una stampante, fare clic su OKper individuare manualmente il driver. b. Windows effettuerà una verifica della compatibilità della stampante con Windows XP. Per procedere, fare clic su Continuare. c. Nella finestra di dialogo Inserire il disco, fare clic su OKper individuare il driver della stampante. d. Individuare il server di GFI FaxMaker e aprire la cartella condivisa NetPrintQueue2Fax_Drivers. e. Selezionare npqf.inf e fare clic su Apri per installare il driver. 5. Fare clic su Fine per aggiungere la stampante NetPrintQueue2Fax all elenco di stampanti. Windows 2000/ Sul computer client, in Pannello di controllo selezionare Stampanti > Aggiungi stampante > Stampante di rete, quindi fare clic su Avanti. 2. Selezionare Digitare il nome di una stampante e: digitare il percorso della stampante utilizzando il formato \\NomeServerFax\NetPrintQueue2Fax, o fare clic su Avanti per individuare le stampanti condivise sulla rete e selezionare NetPrintQueue2Fax dal server fax. 3. Fare clic su Avanti per aggiungere la stampante NetPrintQueue2Fax all elenco di stampanti Invio di fax tramite Stampa unione di Microsoft Word NetPrintQueue2Fax può essere utilizzato per l invio di trasmissioni fax da Microsoft Word, utilizzando il metodo Stampa unione. Stampa unione è una funzione di Microsoft Word che consente agli utenti di creare un modello che possa essere utilizzato per la produzione di documenti personalizzati. Un modello contiene i campi che vengono compilati in automatico da un origine dati. Passaggio 1: Creazione della stampa unione 1. Creare un nuovo documento. 2. Dalle impostazioni della funzione Stampa unione, aggiungere l elenco dei destinatari del fax. Digitare l elenco o importare i destinatari da un origine dati come foglio di calcolo di Microsoft Excel o da un database di Microsoft Access. Ecco una tabella di esempio con le informazioni del destinatario: Numero fax Nome Azienda Giovanni ABC Inc Giuseppe DEF Ltd Stefano GHI Inc Franco JKL Ltd Giacomo MNO Inc. 3. All inizio del documento, specificare i campi del destinatario richiesti da GFI FaxMaker per risolvere il destinatario. Immettere i campi specificati nella schermata Configurazione di NetPrintQueue2Fax. Ad esempio, creare una tabella in un documento per mostrare le informazioni del destinatario come segue: A: Azienda: Fax: 4. Accanto ad ogni etichetta, inserire il relativo campo unione. A: <<Name>> Azienda: <<Company>> Fax: <<Fax_Number>> GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 158

159 5. Digitare o aggiungere eventuale testo e grafiche da includere nel fax. È possibile inserire più campi unione nel documento. 6. In una nuova riga alla fine del documento, aggiungere i Vi sono 2 caratteri indicati come caratteri separatori del fax e sono necessari per indicare a GFI FaxMaker che la pagina seguente è un fax. Passaggio 2: Anteprima del fax In Microsoft Word, scegliere di visualizzare in anteprima i risultati. Quando questa opzione è attivata, i campi unione del documento sono popolati con dati reali dall origine dati. Attivare/disattivare ciascun record e verificare che i campi siano popolati correttamente. Passaggio 3: Invio fax Quando si è sicuri che la trasmissione fax sia pronta all invio, scegliere di finire e stampare i documenti uniti. Selezionare il driver della stampante di NetPrintQueue2Fax e fare clic su Stampa. NetPrintQueue2Fax invia il processo di stampa agfi FaxMaker, che a sua volta prepara i documenti per la trasmissione. Monitora lo stato dei fax inviati da GFI FaxMaker Monitor e dalle notifiche di posta elettronica Utilizzo dei comandi di Testo API in NetPrintQueue2Fax Oltre a integrare le informazioni sul destinatario nel documento, è anche possibile incorporare ulteriori comandi all'inizio del documento da inviare tramite NetPrintQueue2Fax. Tra l altro, ciò consente la pianificazione di un fax e l indicazione di una risoluzione fax. Per eseguire questa operazione, digitare i comandi nella parte superiore del documento, ad esempio ::priority=high,billingcode=1234 GFI FaxMaker rimuove automaticamente i comandi al momento della rilevazione. Per ulteriori informazioni sui comandi di Text API, fare riferimento al manuale per le API di GFI FaxMaker disponibile all indirizzo: API GFI FaxMaker Cone le API è possibile integrare il software di terze parti con GFI FaxMaker. L automazione di tale processo può essere utilizzata per una vasta gamma di settori e applicazioni, quali la sanità, la vendita al dettaglio e servizi bancari. Ad esempio: utilizzare XMLAPI nel software di fatturazione per creare un modello di report XML per gli estratti conto e i bilanci. Generare periodicamente questo report per tutti i clienti che sono in debito verso l azienda e archiviarlo nella cartella di prelievo di XMLAPI. GFI FaxMaker trasmette automaticamente le dichiarazioni ai rispettivi destinatari. Tipologie di API disponibili in GFI FaxMaker: XMLAPI API di testo API servizio Web Inviare fax o SMS utilizzando i file XML. È possibile configurare software di terze parti per generare automaticamente le API e trasmettere i fax in blocco. GFI FaxMaker preleva e trasmette tutti i file xml memorizzati in una cartella di prelievo XMLAPI. Le XMLAPI devono essere formattate in base a una convenzione standard, utilizzando campi e parametri che GFI FaxMaker può utilizzare per l elaborazione di fax ed SMS. Per ulteriori informazioni fare riferimento agfi FaxMakerManuale per le API. Inviare i fax utilizzando i file di testo semplici. È possibile configurare software di terze parti per generare automaticamente le API e trasmettere i fax in blocco. GFI FaxMaker preleva e trasmette tutti i file di testo salvati in una cartella di prelievo personalizzata API di testo. Le API di testo devono essere formattate in base a una convenzione standard, utilizzando campi e parametri che GFI FaxMaker può utilizzare per l elaborazione di fax ed SMS. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a GFI FaxMaker Manuale per le API. API Servizio Web di GFI FaxMaker consente di sviluppare le proprie applicazioni che è possibile collegare direttamente a GFI FaxMaker. È quindi possibile inviare e ricevere fax direttamente dall applicazione. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a GFI FaxMaker Manuale per le API. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 159

160 Abilitazione dell API di testo Per abilitare e configurare l API di testo: 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Avanzate > Testo API/XMLAPI, quindi selezionare Proprietà. Schermata 90: Abilitazione dell API di testo 2. Dalla scheda API di testo configurare le opzioni seguenti: Tabella 47: Opzioni API di testo Opzione Descrizione Abilitato Cartelle da scansionare Archivia tutti i file di risposta in una cartella Abilita API di testo. Specificare le cartella dove salvare le API di testo che devono essere elaborate da GFI FaxMaker. Fare clic su Aggiungi per selezionare le cartelle. Per eseguire la scansione delle API di testo ricorsive nelle sottocartelle, selezionare Includi sottocartelle. Dopo l elaborazione di una TextAPI dove non è indicato il parametro FROM, GFI FaxMaker crea un file di risposta. Per impostazione predefinita, GFI FaxMaker archivia i file di risposta nelle cartelle di prelievo. Per archiviare tutti i file di risposta in un unica posizione, selezionare questa opzione e indicare una posizione. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 160

161 Opzione Formattazione testo con frontespizio Descrizione Selezionare il frontespizio da utilizzare per i fax dell API di testo. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Frontespizi (pagina 139). 3. Fare clic su OK. Passaggio successivo: Iniziare la creazione di TextAPI. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a GFI FaxMaker Manuale per le API Abilitazione di XMLAPI Per abilitare e configurare XMLAPI: 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Avanzate > Testo API/XMLAPI, quindi selezionare Proprietà. Schermata 91: Abilitazione di XMLAPI 2. Dalla scheda XMLAPI, fare clic su Abilitato per attivare XMLAPI. 3. Fare clic su Aggiungi e selezionare le cartelle in cui archiviare le XMLAPI. Per controllare la presenza di XMLAPI anche nelle sottocartelle, selezionare Includi sottocartelle. 4. Dopo aver elaborato un XMLAPI, GFI FaxMaker crea un file di risposta (estensione *.status). Per impostazione predefinita, GFI FaxMaker archivia i file di risposta nelle cartelle di prelievo. Per archiviare tutti i file di risposta in un unica posizione, selezionare Archivia tutti i file di risposta in una cartella e indicare una posizione. 5. Fare clic su OK. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 161

162 Passaggio successivo: Iniziare la creazione delle API XML. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a GFI FaxMaker Manuale per le API Fatturazione GFI FaxMaker consente di applicare i codici di fatturazione quando vengono inviati i fax. Gli utenti o i gruppi di utenti usano un codice di fatturazione particolare per l invio di fax. Questo consente all amministratore di monitorare l utilizzo dei fax in base a codici. Per utilizzare i codici di fatturazione, durante l invio di fax, gli utenti aggiungono il seguente comando API al fax: ::b=<numero di fatturazione> o ::billingcode=<numero di fatturazione> Sostituire <numero di fatturazione> con il numero di fatturazione assegnato all utente. Ad esempio: ::b=22343 NOTA 1. I fax privi di codice di addebito non sono inviati, se questa funzionalità è abilitata. 2. Al momento di inviare i fax per , i codici di addebito possono essere inclusi nell oggetto del messaggio. Digitare il comando racchiuso tra parentesi quadre. Ad esempio, [::b=123456]. Per applicare i codici di fatturazione: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su Fatturazione e selezionare Proprietà. Schermata 92: Applicazione delle opzioni di fatturazione 2. Selezionare Tutti i fax inviati devono includere un codice di fatturazione. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 162

163 3. Fare clic su OK Periferiche multifunzione GFI FaxMaker consente l invio di fax attraverso periferiche multifunzione connesse alla rete (MFP). Questa funzione è compatibile con le periferiche multifunzione gestite tramite Nuance ecopy ShareScan Funzionamento 1. Installare e configurare il connettore di GFI FaxMaker sul server Nuance ecopy ShareScan. Scaricare il connettore da 2. Le MFP gestite da Nuance ecopy ShareScan visualizzeranno adesso l interfaccia del connettore GFI FaxMaker, consentendo agli utenti di scansionare i documenti tramite le MFP e di inviarli via fax con GFI FaxMaker. Vai a: NOTA La presente documentazione include solo informazioni sulla configurazione del connettore GFI FaxMaker. Si presume che Nuance ecopy ShareScan sia operativo e configurato correttamente per il proprio ambiente. Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla documentazione di Nuance ecopy ShareScan. Installazione connettore Nuance ecopy ShareScan GFI FaxMaker Configurazione connettore Nuance ecopy ShareScan GFI FaxMaker Invio di fax tramite connettore Nuance ecopy ShareScan GFI FaxMaker Configurazione del connettore GFI FaxMaker Nuance ecopy ShareScan Connector Dopo l installazione, configurare il Connettore GFI FaxMaker: 1. Aprire la console di amministrazione di Nuance ecopy ShareScan. 2. Andare alla scheda Avanzate, fare clic su Connettori e selezionare GFI FaxMaker dal riquadro laterale Configura connettori. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 163

164 Schermata 93: Impostazioni Connettore GFI FaxMaker 3. Nel riquadro Configura connettore (GFI FaxMaker), fare clic su Modifica per aprire la finestra di dialogo Impostazioni. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 164

165 Schermata 94: Impostazioni connettore SMTP GFI FaxMaker Nuance ecopy ShareScan 4. Dalla scheda SMTP, configurare le seguenti opzioni: Tabella 48: configurazione connettore GFI FaxMaker Opzione Descrizione Server Immettere il nome o l'indirizzo IP del server di GFI FaxMaker. Porta Specificare la porta SMTP da utilizzare per la comunicazione con GFI FaxMaker. La porta SMTP predefinita è 25. Utilizza SSL Account e password Test Indirizzo predefinito Consente agli utenti di configurare l indirizzo di posta Per utilizzare SSL, selezionare questa opzione. Indicare le credenziali dotate di autorizzazione per l accesso al computer GFI FaxMaker. Per verificare la connessione al computer con GFI FaxMaker, utilizzare le credenziali specificate. Assicurarsi che i test siano completati. Se i test non hanno esito positivo, controllare i dettagli inseriti e risolvere i problemi della connessione di rete. Indicare l indirizzo di posta elettronica predefinito da utilizzare per la trasmissione di fax da Nuance ecopy ShareScan. A meno che gli utenti non indichino un indirizzo di posta elettronica diverso, questo verrà utilizzato per tutte le comunicazioni provenienti da GFI FaxMaker, come i report di trasmissione fax. Scegliere se gli utenti MFP possono personalizzare l indirizzo di posta elettronica del mittente del fax dalla schermata MFP quando inviano i fax. Ciò consente agli utenti di ricevere le notifiche direttamente da GFI FaxMaker, come ad esempio i report di trasmissione fax. 5. Dalla scheda Formato, configurare le seguenti opzioni: GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 165

166 Tabella 49: configurazione connettore GFI FaxMaker Opzione Descrizione Risoluzione predefinita Priorità predefinita Codice di addebito predefinito Invia frontespizio Frontespizio predefinito Gestione frontespizio in corso... Configurare la risoluzione predefinita per l invio di fax tramite MFP. Configurare la priorità predefinita per l invio di fax tramite MFP. Configurare il codice di addebito predefinito per l invio di fax tramite MFP. Per non utilizzare un codice di addebito, lasciare il campo vuoto. Abilitare questa opzione per includere un frontespizio per ogni fax. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Frontespizi (pagina 139). Per impostazione predefinita, GFI FaxMaker include il frontespizio predefinito impostato nella console di configurazione di GFI FaxMaker. Per utilizzare il frontespizio predefinito, lasciare questo campo vuoto. Per utilizzare un frontespizio diverso per l invio di messaggi tramite Nuance ecopy ShareScan, indicare il nome del frontespizio configurato in GFI FaxMaker. Per aggiungere un frontespizio a tutti i fax inviati da MFP, fare clic su questo pulsante e digitare qui l oggetto e il messaggio del frontespizio predefinito. Al termine, fare clic su OK. 6. Dalla scheda Rubrica configurare le seguenti opzioni: Tabella 50: configurazione connettore GFI FaxMaker Opzione Descrizione Nuovo Modifica Elimina Abilita ricerche destinatari in Active Directory Fare clic per aggiungere nuovi destinatari alla rubrica. Gli utenti possono visualizzare tutti i destinatari aggiunti qui direttamente da MFP. Scegliere un destinatario, quindi fare clic su Modifica per modificarne le informazioni. Selezionare un destinatario, quindi fare clic su Elimina per eliminarlo dalla rubrica. I destinatari eliminati non sono recuperabili. Abilitare questa opzione per recuperare l elenco di indirizzi da Active Directory. Questa opzione richiede che il computer dove è installato Nuance ecopy ShareScan comunichi con il server Active Directory. 7. Per salvare le modifiche, fare clic su OK. 8. Nel riquadro Impostazioni, configurare le seguenti impostazioni: Tabella 51: configurazione connettore GFI FaxMaker Categoria Opzione Descrizione Visualizza Etichetta Indicare il nome del connettore GFI FaxMaker che verrà visualizzato sull MFP. Il valore predefinito è GFI FaxMaker. Immagine Scegliere l immagine del connettore da mostrare sugli MFP. Le dimensioni dell immagine non possono superare 48*48 pixel. Descrizione Indicare un connettore personalizzato che verrà mostrato al cliente. La descrizione non può superare 255 caratteri. Per inserire un carattere di nuova riga, premere Ctrl+Invio. Formato file Opzione formato file Modificabile da utente Specificare il formato file da utilizzare per l invio del documento scansionato a GFI FaxMaker. Per consentire agli utenti di modificare il formato file direttamente da MFP, scegliere questa opzione. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 166

167 NOTA Le altre opzioni possono essere configurate dal riquadro Impostazioni e sono standard per tutti i connettori. Per ulteriori informazioni su come configurare queste opzioni, consultare la documentazione di Nuance ecopy ShareScan. 9. Salvare le impostazioni Installazione del connettore Nuance ecopy ShareScanGFI FaxMaker NOTA Durante l installazione, potrebbero venire arrestati alcuni servizi di Nuance ecopy ShareScan. 1. Chiudere Console di amministrazione Nuance ecopy ShareScan. 2. Scaricare il file di installazione del connettore Nuance ecopy ShareScanGFI FaxMaker da 3. Lanciare il file di installazione sul server Nuance ecopy ShareScan e fare clic su Installa. 4. Fare clic su Fine Invio di fax tramite GFI FaxMaker Nuance ecopy ShareScan Connector Per inviare un fax da MFP utilizzando connettore Nuance ecopy ShareScan GFI FaxMaker: 1. Posizionare il documento da inviare via fax nell alimentatore dell MFP e selezionare GFI FaxMaker. 2. Una volta scansionato il documento, fare clic su Avanti. Schermata 95: dettagli Connettore fax Nuance ecopy ShareScan 3. Digitare quanto segue: GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 167

168 Tabella 52: dettagli connettore fax Nuance ecopy ShareScan Opzione Descrizione Indirizzo rapporto Destinatari Indicare il proprio indirizzo di posta elettronica. Verrà utilizzato per inviare i report di trasmissione e inoltrare i fax in entrata. Immettere il numero di fax del destinatario oppure fare clic sull icona per selezionarlo dalla rubrica. Separare più destinatari utilizzando i punti e virgola (;). Oggetto Nota di copertina Formatta fax Immettere l'oggetto del fax. Immettere il messaggio fax che verrà incluso nel frontespizio del fax. Per configurare le impostazioni opzionali, selezionare l icona relativa. Risoluzione: specifica la risoluzione da utilizzare durante la trasmissione del fax. Priorità: scegliere la priorità da utilizzare durante l invio di fax. Codice di addebito: digitare il codice di addebito. Frontespizio: digitare il nome del modello di frontespizio da utilizzare. Orario pianificato: indicare l orario in cui inviare un fax. L orario deve essere nel formato hh:mm. In alternativa, è possibile specificare i secondi con il seguente formato hh:mm:ss. Data pianificata: indicare o selezionare una data in cui inviare il fax. La data deve essere nel formato mm/gg/aaaa. 4. Fare clic su Invia per mandare a GFI FaxMaker i dettagli per la trasmissione del fax. GFI FaxMaker 7 Configurazione - Invio di fax 168

169 8 Configurazione - Ricezione di fax Il presente argomento contiene informazioni relative a: 8.1 Opzioni di ricezione Routing di fax Stampanti Filtro fax indesiderati Opzioni di ricezione Per configurare le opzioni di ricezione dei fax: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su Opzioni di invio/ricezione e selezionare Proprietà. Schermata 96: Opzioni di ricezione 2. Dalla scheda Ricezione, configurare le seguenti opzioni: GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 169

170 Tabella 53: Opzioni di ricezione generali Opzione Descrizione Taglio di fax lunghi per le dimensioni standard di pagina Limite del formato carta Indirizza i fax in ingresso nel seguente formato per allegati Se una pagina ricevuta è una volta e mezza più lunga delle dimensioni di pagina selezionate, la pagina viene tagliata in base alle dimensioni selezionate. Selezionare il formato della carta per i fax ricevuti. I fax in ingresso che risultano una volta e mezza più grandi del formato della carta selezionato vengono automaticamente tagliati in base alle dimensioni selezionate. Scegliere il formato in cui i file dei fax ricevuti vengono archiviati e inoltrati ai destinatari. 3. Fare clic su OK. 8.2 Routing di fax Il routing di fax consente a GFI FaxMaker di determinare il destinatario esatto di un fax in arrivo. Al ricevimento di un fax, GFI FaxMaker inoltra il fax al destinatario previsto. GFI FaxMaker fornisce diversi metodi per ottenere tale risultato, ognuno dei quali presenta vantaggi e svantaggi. Solitamente, il routing DID è consigliato per le installazioni più ampie, mentre il routing di linea e MSN sono consigliate per le installazioni di dimensioni minori. Selezionare il tipo di routing da utilizzare: Tabella 54: Metodi di routing fax Metodo di routing Descrizione Routing DID/DTMF (ISDN/analogico/digitale) Routing MSN (Solo ISDN) Routing OCR Routing di linea Routing CSID Tramite il routing DID, il provider per le telecomunicazioni alloca un intervallo di numeri virtuali i quali consentono a utenti, stampanti e cartelle pubbliche di disporre di propri numeri di fax senza la necessità di richiedere una linea fax fisica. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Routing DID/DTMF (ISDN/analogico/digitale) (pagina 170). Esegue il routing dei fax ricevuti sulla base del numero di linea MSN. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Routing MSN (pagina 172). Inoltra i fax in ingresso in base al contenuto del testo del fax. Le pagine del fax vengono convertite in testo utilizzando la tecnologia OCR. Quindi, il nome e il cognome dell'utente e/o altre frasi di testo configurabili vengono ricercati nel testo. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Routing OCR (pagina 173). Esegue il routing dei fax in base alla linea fax utilizzata per riceverli. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Routing di linea (pagina 174). Il routing CSID (Caller Sender Identification) utilizza l ID del fax del mittente per inoltrare i fax a utenti specifici. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Routing CSID (pagina 175) Routing DID/DTMF (ISDN/analogico/digitale) Tramite il routing DID, il provider per le telecomunicazioni alloca un intervallo di numeri virtuali i quali consentono a utenti, stampanti e cartelle pubbliche di disporre di propri numeri di fax senza la necessità di richiedere una linea fax fisica. Se si dispone già di ISDN, è possibile utilizzare le linee disponibili del PBX. Al momento di rispondere alla chiamata fax, il protocollo ISDN passa a GFI FaxMaker il numero su cui viene risposta la chiamata. GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 170

171 Prerequisiti Dalle impostazioni della periferica GFI FaxMaker, configurare il numero di cifre DTMF/DID da acquisire. Dal nodo Linee/Dispositivi di GFI FaxMaker, aprire le proprietà della periferica DID/DTMF. Selezionare la scheda Avanzate e configurare Numero di cifre DTMF/DID da acquisire. Aggiunta di route DID/DTMF una alla volta 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su Routing > DTMF/DID e selezionare Nuovo... Schermata 97: Creazione di una nuova route DID 2. Configurare le opzioni seguenti: Tabella 55: Opzioni di routing DTMF/DID Opzione Numeri o intervalli DTMF/DID Impostare il numero di cifre DTMF/DID per Descrizione Immettere il numero di routing o il numero di fax virtuale degli utenti. Ad esempio, per un DID a 4 cifre, immettere gli ultimi 4 numeri. Selezionare questa opzione per impostare il numero di cifre minimo per ciascun numero. Ad esempio, se questo valore corrisponde a 4 cifre, il numero 1 viene annotato come Fare clic su OKe ripetere la procedura per tutti i numeri/intervalli DTMF/DID. Per ciascuna regola creata, configurare la modalità di elaborazione dei fax ricevuti: Destinatari regola di routing Stampa automatica dei fax in entrata Backup dei fax ricevuti Escludere la regola di routing dall archiviazione Importazione di un intervallo di route DID GFI FaxMaker può importare molti numeri DTMF/DID e utenti associati da un file CSV o TXT nel seguente formato: "Numero DTMF/DID, utente1, utente2, utente3, Ad esempio: 1234, John Doe, Bill Smith, Roger Brown, Joe Bloggs GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 171

172 NOTA Per specificare il nome utente, utilizzare il nome visualizzato di Active Directory o l'indirizzo di posta elettronica SMTP. Assicurarsi che tutti i nomi utenti indicati siano inclusi nell elenco Utenti con licenza. Per importare un elenco di numeri DID: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su Routing > DTMF/DID e selezionare Importa intervallo DTMF/DID. 2. Selezionare il file CSV o TXT con i dati da importare. 3. Fare clic su Apri. Esportazione di un intervallo di route DID Per esportare l elenco di numeri DID e nomi utenti associati nel formato CSV: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su Routing > DTMF/DID e selezionare Esporta intervallo DTMF/DID. 2. Scegliere la posizione in cui esportare l elenco e specificare il nome di un file. 3. Fare clic su Salva. L elenco viene esportato nel seguente formato: Numero DTMF/DID, utente1, utente2, utente3, Ad esempio: 1234, John Doe, Bill Smith, Roger Brown, Joe Bloggs Routing MSN Anche se questo metodo è analogo al routing DID, vengono utilizzati i numeri MSN (Multiple Subscriber Numbering) disponibili anziché i numeri DID dedicati (solo ISDN). Ciascuna linea ISDN dispone di uno o più numeri MSN (di solito 9) ad essa assegnati. Se la linea ISDN ha 9 numeri MSN, è possibile avere 9 routing diversi per un fax. Prerequisiti Prima di aggiungere una route MSN, immettere i numeri MSN nelle opzioni Dispositivo della scheda ISDN. Dal nodo Linee/Dispositivi di GFI FaxMaker, aprire le proprietà della periferica DID/DTMF. Immettere tutti i numeri MSN a cui si desidera rispondere nella scheda Dispositivo. Aggiunta di route MSN 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su Routing > MSN e selezionare Nuovo... Schermata 98: Creazione di una nuova route MSN 2. Immettere un numero MSN di cui personalizzare le opzioni di routing. 3. Fare clic su OKe ripetere per tutti i numeri MSN. GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 172

173 Per ciascuna regola creata, configurare la modalità di elaborazione dei fax ricevuti: Destinatari regola di routing Stampa automatica dei fax in entrata Backup dei fax ricevuti Escludere la regola di routing dall archiviazione Routing OCR Il riconoscimento ottico caratteri (OCR) converte i fax ricevuti in testo ed esegue il routing dei fax a: Utenti cui è stata assegnata una serie personalizzata di frasi (route OCR). Quando viene trovata la corrispondenza a una frase personalizzata, GFI FaxMaker esegue il routing del fax alla serie di utenti configurata. Ad esempio, i fax contenenti il testo All attenzione di: Vendite vengono indirizzati al reparto vendite. Il testo corrisponde ai nomi utenti presenti nell elenco Utenti con licenza. Ad esempio, GFI FaxMaker inoltra un fax contenente il testo John Smith all utente con licenza John Smith. NOTA Per ulteriori informazioni, fare riferimento a OCR (pagina 122). Proprietà routing OCR Configurare le impostazioni OCR da utilizzare durante l elaborazione dei fax per il routing. 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Routing > OCR e selezionare Proprietà. Schermata 99: Proprietà routing OCR GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 173

174 2. Configurare le opzioni seguenti: Tabella 56: Opzioni di routing OCR Opzione Descrizione Indice di corrispondenza percentuale Instradare i fax utilizzando nomi e cognomi degli utenti L indice di corrispondenza serve a GFI FaxMaker per poter abbinare una parola chiave o nome a una regola di routing. NOTA: il rapporto di corrispondenza consigliato è compreso tra 60% e 80%, poiché dipende dalla qualità del fax. I fax di scarsa qualità portano OCR a non riconoscere le lettere e potrebbero causare l inoltro di fax agli utenti sbagliati. Inoltra in automatico i fax agli utenti se OCR individua un nome che corrisponde all elenco di Utenti con licenza. NOTA: quando viene trovato sia un nome utente che un termine di ricerca personalizzato (route OCR), il routing del termine di ricerca personalizzato sostituisce il routing dell utente corrispondente. 4. Fare clic su OK. Aggiunta di una route OCR 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Routing > OCR e selezionare Nuovo... Schermata 100: Nuovo termine di ricerca, creazione di un nuovo termine di ricerca OCR 2. Digitare il termine da cercare. 3. Fare clic su OKe ripetere per tutte le frasi OCR. Per ciascuna regola creata, configurare la modalità di elaborazione dei fax ricevuti: Destinatari regola di routing Stampa automatica dei fax in entrata Backup dei fax ricevuti Escludere la regola di routing dall archiviazione Routing di linea Il routing di linea consente il routing dei fax in base alla linea fax (nodo Linee/Strumenti) utilizzata per riceverli. Aggiunta di una route di linea 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Routing > Linea e selezionare Nuovo... GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 174

175 Schermata 101: Creazione di una nuova route di linea 2. Selezionare una linea fax. 3. Fare clic su OKe ripetere per tutte le linee fax. Per ciascuna regola creata, configurare la modalità di elaborazione dei fax ricevuti: Destinatari regola di routing Stampa automatica dei fax in entrata Backup dei fax ricevuti Escludere la regola di routing dall archiviazione Routing CSID Il routing CSID (Call Subscriber Identification) inoltra i fax sulla base dell ID FAX del mittente (il numero che il fax/scheda fax del mittente mostra al momento di inviare fax). NOTA Questo metodo non è consigliato poiché i mittenti di fax potrebbero nascondere il CSID. Aggiunta di route CSID 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Routing > CSID e selezionare Nuovo... Schermata 102: Creazione di una nuova route CSID 2. Digitare il CSID. 3. Fare clic su OKe ripetere la procedura per tutti i numeri CSID. Per ciascuna regola creata, configurare la modalità di elaborazione dei fax ricevuti: Destinatari regola di routing Stampa automatica dei fax in entrata GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 175

176 Backup dei fax ricevuti Escludere la regola di routing dall archiviazione Importazione di un intervallo di route CSID GFI FaxMaker può importare molti numeri CSID e utenti associati da un file CSV o TXT nel seguente formato: CSID, utente1, utente2, utente3, Ad esempio: "1234", "John Doe", "Bill Smith", "Roger Brown", "Joe Bloggs" NOTA per specificare il nome utente, utilizzare il nome visualizzato di Active Directory o l'indirizzo di posta elettronica SMTP. Assicurarsi che tutti i nomi utenti indicati siano inclusi nell elenco Utenti con licenza. Per importare un elenco di route CSID: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Routing > CSID e selezionare Importa CSID Selezionare il file CSV o TXT contenente i dati da importare. 3. Fare clic su Apri. Esportazione di un intervallo di route CSID Per esportare l elenco di numeri CSID e nomi utenti associati nel formato CSV: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Routing > CSID e selezionare Esporta CSID Scegliere la posizione in cui esportare l elenco e specificare il nome di un file. 3. Fare clic su Salva. L elenco viene esportato nel seguente formato: CSID, utente1, utente2, utente3, Ad esempio: "1234", "John Doe", "Bill Smith", "Roger Brown", "Joe Bloggs" Destinatari fax ricevuti I report di trasmissione della regola di routing vengono inviati da GFI FaxMaker agli utenti configurati per la ricezione di fax che corrispondono a una particolare regola di routing. I report di trasmissione forniscono agli utenti i dati dei fax ricevuti, utilizzando uno dei seguenti metodi: Fax allegato al report di trasmissione Collegamento al fax archiviato nella condivisione di rete. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Archiviazione dei fax in ingresso in una condivisione di rete (pagina 180). Per ciascuna regola di routing creata, configurare l elenco di utenti e il metodo di consegna dei dati del fax: GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 176

177 Schermata 103: Utenti a cui instradare i fax in ingresso 1. Dalla scheda Utenti delle proprietà regola di routing, selezionare una delle seguenti opzioni: Tabella 57: Opzioni utente regole di routing Opzione Descrizione Non inviare il rapporto di trasmissione Invia rapporto di trasmissione con il fax allegato Salva fax e invia report di trasmissione con il collegamento al fax Non viene inviato agli utenti il report di trasmissione. All elenco di utenti viene inviato per un report di trasmissione, contenente il fax allegato. All elenco di utenti viene inviato per un report di trasmissione, contenente un collegamento del fax archiviato nella condivisione di rete. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Archiviazione dei fax in ingresso in una condivisione di rete (pagina 180). 2. Quando si inviano i report di trasmissione, fare clic su Aggiungi per indicare un elenco di utenti a cui inviarli. 3. Fare clic su Applica Stampa automatica dei fax in entrata I fax ricevuti secondo particolari regole di routing possono essere stampati automaticamente al momento della ricezione. GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 177

178 NOTA Prima di utilizzare questa opzione, le stampanti devono essere configurate. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Stampanti (pagina 183). Schermata 104: Stampa automatica fax 1. Dalla finestra di dialogo di proprietà della regola di routing, selezionare la scheda Stampanti. 2. Selezionare Abilita stampa automatica fax. 3. Dall elenco Seleziona stampante, scegliere la stampante. 4. Fare clic su Applica Backup dei fax ricevuti È possibile eseguire il backup in una cartella dei fax ricevuti secondo particolari regole di routing. NOTA 1. Il nome file di ciascun fax di cui è stato eseguito il backup contiene il timestamp di consegna del fax. 2. GFI FaxMaker non crea duplicati per i fax che corrispondono a due o più regole di routing e che hanno la stessa destinazione di Backup2Folder. 3. Questa funzionalità richiede che la cartella di destinazione possa gestire nomi di file lunghi. I formati di partizione del disco rigido che gestiscono i nomi di file lunghi sono NTFS e FAT32. GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 178

179 Schermata 105: Backup automatico fax 1. Dalla finestra di dialogo di proprietà della regola di routing, selezionare la scheda Backup2Folder. 2. Selezionare Esegui automaticamente backup dei fax in una cartella e specificare la cartella in cui eseguire il backup dei fax. 3. Selezionare Esegui backup dei fax in questo formato e scegliere il formato con cui archiviare i fax. 4. Fare clic su Applica Modifica nome/numero regola di routing Per cambiare il nome o il numero route di un CSID, DID/DTMF o OCR: 1. Dalla finestra di dialogo di proprietà della regola di routing, selezionare la scheda Opzioni. 2. Modificare il nome o il numero della regola di routing. 3. Fare clic su Applica Fax ricevuti che non corrispondono a una regola di routing Quando un fax non corrisponde a nessuna regola di routing, viene inoltrato all elenco dei router predefiniti. Per configurare i router predefiniti: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Routing e selezionare Proprietà. GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 179

180 Schermata 106: Router fax predefiniti 2. Selezionare la scheda Router predefiniti. 3. Fare clic su Aggiungi e specificare l utente/cassetta postale a cui recapitare i fax non instradati. 4. Fare clic su OK Archiviazione dei fax in ingresso in una condivisione di rete I fax ricevuti possono essere archiviati in una cartella condivisa. Ai router configurati verrà quindi inviata un contenente il collegamento al fax salvato. Quando si riceve un fax con una regola di routing che utilizza questa opzione, GFI FaxMaker crea una sottocartella nella condivisione seguente: <network share path configured>\aaaa_mm\gg\ Dove: <network share path configured> : la cartella condivisa dove vengono archiviati i fax ricevuti aaaa - anno mm - mese dd - giorno Passaggio 1: Creazione condivisione di rete Creare una cartella condivisa con: GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 180

181 Pieno accesso all account di GFI FaxMaker (credenziali utente specificate durante l installazione), in modo da poter salvare i fax. Autorizzazioni di lettura a tutti gli utenti che accederanno ai fax di questa condivisione. NOTA Per motivi di sicurezza, solo i destinatari dei fax possono accedere ai fax archiviati. Ad esempio, i fax instradati a John Doe sono accessibili solo da John Doe. Passaggio 2: Configura GFI FaxMaker Specificare il percorso della condivisione di rete dove le regole di routing dei fax con condivisione di rete abilitata eseguono l archiviazione dei fax. 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Routing e selezionare Proprietà. Schermata 107: Configurazione del percorso di condivisione di rete 2. Selezionare la scheda Percorso di condivisione di rete. 3. Specificare la condivisione di rete (ad esempio, \\Server\Faxpersonali). NOTA Immettere il percorso nel formato UNC in modo che gli utenti possano accedervi attraverso la rete. 4. Fare clic su Applica. GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 181

182 Utenti che ricevono tutti i fax in ingresso Specificare gli utenti che devono ricevere tutti i fax in ingresso. NOTA Utilizzare questa caratteristica per archiviare tutti i fax in ingresso in un archivio di Exchange o una cassetta postale pubblica. 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Routing e selezionare Proprietà. Schermata 108: Proprietà di routing: utenti che ricevono tutti i fax in ingresso 2. Selezionare la scheda Ricevi tutti i fax. 3. Fare clic su Aggiungi e specificare l'utente o la casella di posta che dovrà ricevere tutti i fax. 4. Fare clic su OK Routing a una cartella pubblica di Microsoft Exchange GFI FaxMaker può inoltrare i fax ricevuti a una cartella pubblica di Microsoft Exchange affinché siano accessibili a tutti o a un particolare gruppo di utenti. Ad esempio, instradare tutti i fax relativi alle vendite in una cartella pubblica dedicata a tutte le comunicazioni di vendita e accessibile da tutti i rappresentanti. A tale scopo, procedere come segue: 1. Creare una cartella pubblica abilitata all utilizzo della posta sul server di posta. GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 182

183 NOTA Potrebbe essere necessario creare e configurare una cassetta postale utente dedicata per inoltrare tutti i fax alla cassetta postale. 2. Configurazione opzioni di routing di GFI FaxMaker: Tabella 58: Routing fax in una cartella pubblica Routing fax in una cartella pubblica Fax che corrispondono a una particolare regola di routing Instrada tutti i fax ricevuti nella cartella pubblica Descrizione Aggiunge l indirizzo della cassetta postale della cartella pubblica (o della cassetta postale utente dedicata) all elenco utenti delle regole di routing. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Report di trasmissione (pagina 132). Aggiunge l indirizzo della cassetta postale della cartella pubblica (o della cassetta postale utente dedicata) all elenco Ricevi tutti i fax. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Utenti che ricevono tutti i fax in ingresso (pagina 182) Escludere le regole di routing dall archiviazione I fax ricevuti secondo particolari regole di routing possono essere esclusi dall archiviazione. 1. Dalla finestra di dialogo di proprietà della regola di routing, selezionare la scheda Opzioni. 2. Selezionare Escludere questo numero/frase/linea da tutte le opzioni di archiviazione. 3. Fare clic su Applica. NOTA Questa impostazione sostituisce le altre impostazioni di archiviazione dei fax. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Archiviazione di fax (pagina 111). 8.3 Stampanti Per stampare in automatico i fax in ingresso, configurare innanzitutto le stampanti e le impostazioni di stampa. Quindi, configurare le opzioni di routing per l esecuzione della stampa con stampanti specifiche. NOTA Le stampanti devono essere prima aggiunte e preconfigurate nell elenco stampanti del sistema operativo. Per aggiungere stampanti a GFI FaxMaker: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Avanzate > Stampanti e selezionare Nuovo Digitare un nome per la stampante. GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 183

184 Schermata 109: Configurazione stampanti 2. Dalla scheda Generale, specificare in che modo GFI FaxMaker deve ridimensionare i fax in ingresso e le stampanti da utilizzare per ciascun formato carta. Tabella 59: Proprietà stampante Opzione Adatta automaticamente a Descrizione Selezionare la modalità di ridimensionamento dei fax ricevuti. Scegliere una delle seguenti opzioni: Dimensioni più simili: ridimensiona il fax alle dimensioni più simili al contenuto ricevuto. Solo A4: ridimensiona al formato carta A4. Solo lettera: ridimensiona al formato carta Lettera. Solo legale: ridimensiona al formato carta Legale. Impostazioni stampante A4 Per selezionare la stampante per il formato carta A4, fare clic su... Impostazioni stampante lettera Per selezionare la stampante per il formato carta Lettera, fare clic su... Impostazioni stampante legale Per selezionare la stampante per il formato carta Legale, fare clic su Fare clic su OK Opzioni di stampa automatica GFI FaxMaker può essere configurato per non ridimensionare mai i fax in entrata e per stampare sempre con le stesse dimensioni in cui viene ricevuto un fax. NOTA Se questa opzione è abilitata, i fax più grandi del formato carta della stampante non rientreranno e alcune aree potrebbero non venire stampate. GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 184

185 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker fare clic con il pulsante destro del mouse su Avanzate > Varie, quindi selezionare Proprietà. 2. Dalla scheda Generale, selezionare Forza stampa 1:1. 3. Fare clic su OK. 8.4 Filtro fax indesiderati GFI FaxMaker consente l eliminazione automatica dei fax ricevuti da determinati ID fax. Schermata 110: Opzioni del filtro fax indesiderati Per bloccare l ID di un fax: 1. Dalla configurazione di GFI FaxMaker fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Avanzate > Filtro fax indesiderati, quindi selezionare Proprietà. 2. Configurare le opzioni seguenti: Tabella 60: Opzioni del filtro fax indesiderati Opzione Descrizione Elimina fax ricevuti da FAX CSID Elimina fax ricevuti da dispositivi fax con CSID vuoto Conserva copia dei fax indesiderati Abilita il filtro fax indesiderati. Aggiunge i CSID dei mittenti fax da bloccare. Elimina i fax ricevuti dai mittenti senza CSID. NOTA: utilizzare questa opzione con cautela poiché alcuni mittenti possono scegliere di nascondere il CSID. Archivia tutti i fax indesiderati in una cartella. Utilizzare questa opzione per rivedere i fax bloccati prima dell eliminazione (consigliato). 3. Fare clic su OK. GFI FaxMaker 8 Configurazione - Ricezione di fax 185

186 9 Manutenzione Il presente argomento contiene informazioni relative alla modalità di manutenzione dell installazione di GFI FaxMaker: 9.1 Modalità di backup delle impostazioni di GFI FaxMaker Informazioni sulla versione Patch prodotto Modalità di backup delle impostazioni di GFI FaxMaker Il presente argomento illustra la modalità di esecuzione del backup della configurazione di GFI FaxMaker. NOTE 1. Queste istruzioni si applicano solo alla versione più recente di GFI FaxMaker. 2. Effettuare l'accesso al server di GFI FaxMaker utilizzando un account con privilegi amministrativi. 3. I servizi di GFI FaxMaker vengono arrestati durante il backup. Di conseguenza, anche la trasmissione fax viene interrotta e nessun fax viene inviato o ricevuto Passaggio 1: Interruzione servizi di GFI FaxMaker I servizi di GFI FaxMaker devono essere arrestati quando si esegue il backup della configurazione. Quando si utilizza un software di backup per automatizzare la procedura, accertarsi che il software selezionato arresti questi servizi prima che venga avviata l operazione di backup. Se i servizi o i file sono aperti e/o in esecuzione, il backup potrebbe essere inutilizzabile. In questo caso, consigliamo un backup manuale. Quando si arrestano i servizi manualmente, utilizzare l applet Servizi o creare un file batch con il comando net stop. I servizi di GFI FaxMaker da arrestare: GFI FaxMaker Server fax GFI FaxMakerAgente di trasferimento messaggi GFI FaxMaker Attendant NOTE 1. Le versioni precedenti di GFI FaxMaker utilizzano nomi di servizi diversi. In questo caso, arrestare tutti i servizi con un nome che inizia per GFI FaxMaker o FAXmaker. 2. Quando i servizi sono arrestati, non viene inviato o ricevuto nessun fax o SMS Passaggio 2: File di backup Copiare i seguenti file e cartelle che si trovano nella cartella di installazione di GFI FaxMaker. Salvo modifiche manuali durante l installazione, il percorso di installazione predefinito di GFI FaxMaker è il seguente: Sistemi a 32 bit: C:\Program Files\GFI\FaxMaker\ Sistemi a 64 bit: C:\Program Files (x86)\gfi\faxmaker\ GFI FaxMaker 9 Manutenzione 186

187 Si consiglia di prendere nota del percorso di installazione, dato che, se è necessario utilizzare il backup, i file dovranno essere distribuiti nel medesimo percorso (stesso server o diverso). File e cartelle di cui eseguire il backup: Cartella\File Tipo Note fmsmscomms.xml doccvt.ini remclient.ini modems.dev File File File File options.ini File Se disponibile. mobiles.dev File Se disponibile. logs\rcvlog.fmlogger.txt File Questo è il percorso predefinito dei file di registro. Se è stato modificato il percorso predefinito, copiare i file da quella cartella. logs\sendlog.fmlogger.txt File Questo è il percorso predefinito dei file di registro. Se è stato modificato il percorso predefinito, copiare i file da quella cartella. coverpge Cartella Includere tutti i contenuti della cartella. data Cartella Includere tutti i contenuti della cartella. archivio Cartella Includere tutti i contenuti della cartella. Questo è il percorso predefinito della funzione di archiviazione fax nel database di Firebird. Se è stato modificato il percorso predefinito, eseguire il backup anche di quella cartella. Durante l utilizzo di una scheda fax Brooktrout TR1034, accedere alla cartella..\faxmaker\brooktrout\tr1034\boston\config\ ed eseguire il backup di callctrl.cfg e btcall.cfg Passaggio 3: Avviare i servizi di GFI FaxMaker Avviare i servizi arrestati durante il passaggio 1. Quando si avviano i servizi manualmente, utilizzare l applet Servizi o creare un file batch con il comando net start. 9.2 Informazioni sulla versione Per rivedere le informazioni relative all installazione di GFI FaxMaker, dalla configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su Generale > Informazioni sulla versione e selezionare Proprietà. È anche possibile verificare la disponibilità di versioni più recenti di GFI FaxMaker sul sito Web di GFI. GFI FaxMaker 9 Manutenzione 187

188 Schermata 111: GFI FaxMaker informazioni sulla versione 9.3 Patch prodotto La funzione Patch prodotto verifica la presenza di patch software disponibili per la versione attuale di GFI FaxMaker effettuando la connessione diretta ai server di aggiornamento GFI. NOTA Per mantenere le patch di GFI FaxMaker aggiornate, si consiglia di effettuare la verifica periodicamente. 1. Da Configurazione di GFI FaxMaker, andare a Generale > Patch prodotto. 2. GFI FaxMaker si connette al server di aggiornamento GFI ed elenca tutti gli aggiornamenti disponibili. 3. Per effettuare il download delle patch, fare clic sul collegamento. 4. Decomprimere il file di patch scaricato. 5. Per implementare la patch, seguire le istruzioni incluse nel file scaricato. NOTA L installazione patch errata (ad esempio, non seguendo le istruzioni) può causare il malfunzionamento o il peggioramento delle prestazioni di GFI FaxMaker. GFI FaxMaker 9 Manutenzione 188

189 10 SMS GFI FaxMaker dispone anche di un gateway SMS completo che consente agli utenti di inviare SMS dalle loro workstation Modalità di invio SMS Ricezione SMS Requisiti SMS Configurazione impostazioni SMS Modalità di invio SMS Metodo 1: Metodo 2: Utilizzo del client SMS basato sul web Metodo 3: Utilizzo dell applicazione client di GFI FaxMaker Metodo 4: XMLAPI Metodo 1: Per inviare un SMS da un client di posta elettronica, ad esempio Microsoft Outlook, indirizzare un a Ad esempio: Digitare il messaggio SMS nel corpo del messaggio di posta. NOTE: rimuovere la firma del messaggio ed eventuali altri contenuti non richiesti, poiché verranno inclusi nell SMS. I domini predefiniti di fax (faxmaker.com) e SMS (smsmaker.com) possono essere personalizzati dall amministratore di GFI FaxMaker. Utilizzare di conseguenza il dominio configurato SMS. Questo metodo è applicabile solo all inoltro di tramite SMTP. Non vale per l utilizzo del Downloader POP3 per il polling degli SMS da una cassetta postale POP3. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Invio di fax/sms tramite cassetta postale POP3 (pagina 108). GFI FaxMaker 10 SMS 189

190 Schermata 112: Invio di SMS da un client di posta Metodo 2: Utilizzo del client SMS basato sul web Gli utenti con licenza possono inviare SMS accedendo al client web di GFI FaxMaker da un browser web supportato. 1. Eseguire l accesso alla console web di GFI FaxMaker e fare clic sulla scheda Client. 2. Dal riquadro di sinistra, selezionare SMS > Componi. 3. Nel campo A.. digitare i numeri SMS dei destinatari oppure fare clic su A... per selezionare i destinatari dalla rubrica. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Rubrica client Web (pagina 83). 4. Immettere il testo dell SMS nel corpo. 5. Fare clic su Invia. GFI FaxMaker 10 SMS 190

191 Schermata 113: Composizione di un SMS nel client SMS basato sul web Metodo 3: Utilizzo dell applicazione client di GFI FaxMaker Per inviare un SMS, utilizzare il modulo messaggio SMS di GFI FaxMaker. Client di GFI FaxMaker consente il salvataggio del numero di SMS degli utenti. Quando si seleziona un destinatario, il numero di telefono cellulare del destinatario verrà automaticamente recuperato da GFI FaxMaker. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Manuale di client di GFI FaxMaker, disponibile all'indirizzo: GFI FaxMaker 10 SMS 191

192 Schermata 114: Invio di SMS da un client di GFI FaxMaker Metodo 4: XMLAPI Utilizzare gli strumenti di terze parti per generare in automatico le XMLAPI contenenti le informazioni relative agli SMS da inviare. Archiviare le XMLAPI in un percorso centrale e GFI FaxMaker elaborerà in automatico i file presenti in questa cartella. Al fine di automatizzare la procedura di invio degli SMS, è possibile configurare una vasta gamma di applicazioni per la creazione automatica di tali file. Per ulteriori informazioni, fare riferimento al Manuale API di GFI FaxMaker, disponibile all indirizzo: Ricezione SMS GFI FaxMaker inoltra via posta elettronica gli SMS in arrivo direttamente nella cassetta postale dell utente. Il messaggio contiene dettagli relativi alla trasmissione dell SMS e al messaggio SMS. GFI FaxMaker 10 SMS 192

193 Schermata 115: SMS ricevuto visualizzato nel client di posta Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Configurazione impostazioni SMS (pagina 194) Requisiti SMS Utilizzare uno dei seguenti tipi di gateway SMS: SMS basati sul Web Server SMS connessi alla rete Modem GSM SMS basati sul Web Utilizzare un servizio personalizzato basato su web che consente l'invio di messaggi SMS tramite SMTP o l iscrizione a un provider di SMS supportato basato su web: Message Media - Clickatell - Le configurazioni SMS basate sul Web sono solitamente più rapide e facili da configurare rispetto all acquisto e all installazione di dispositivi GSM Server SMS connessi alla rete GFI FaxMaker si integra con MultiTech MultiModem isms, un dispositivo connesso di rete per l invio e la ricezione di GFI FaxMaker 10 SMS 193

194 SMS. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Server SMS MultiTech MultiModem isms (pagina 196) Modem GSM Utilizzare un modem GSM supportato connesso al computer server fax GFI FaxMaker. L utilizzo di un modem SMS GSM permette di inviare SMS anche quando la connessione a Internet non è attiva. Consente inoltre di ricevere messaggi, funzione non disponibile se si utilizza un gateway SMS basato sul Web. Per l'elenco aggiornato dei telefoni cellulari e dei dispositivi GSM supportati, fare riferimento a: Configurazione impostazioni SMS Configurare le opzioni SMS: Impostazioni gateway SMS: selezionare e configurare il tipo di modem SMS o dispositivo. Opzioni SMS: varie opzioni SMS, come la lunghezza massima. Utenti SMS: elenco di utenti a cui è permesso l'invio di SMS. Routing SMS ricevuti: modalità in cui GFI FaxMaker inoltra gli SMS ricevuti. Archiviazione SMS: archivia gli SMS inviati e ricevuti in un database. File di registro di SMS: registri attività degli SMS Impostazioni gateway SMS Configurare le impostazioni del gateway SMS in base al tipo di gateway SMS selezionato. Dispositivo GSM Server SMS MultiTech MultiModem isms Provider SMS basato sul Web Servizio Clickatell basato sul Web Message Media SMS service Dispositivo GSM Configurare il server SMS affinché comunichi direttamente con i dispositivi GSM per inviare e ricevere i messaggi SMS. NOTA per l'elenco aggiornato dei telefoni cellulari e dei dispositivi GSM supportati, fare riferimento a: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su SMS e selezionare Proprietà. 2. Dalla scheda Generale, selezionare Abilita gateway SMS. GFI FaxMaker 10 SMS 194

195 Schermata 116: Configurazione del server SMS di GFI 3. Selezionare Server SMS di GFI e configurare: Tabella 61: Proprietà servizio SMS Opzione Descrizione Rilevazione automatica Aggiungi linea Selezionare questa opzione per rilevare i dispositivi GSM connessi alle porte seriali. Nella finestra di dialogo Rilevazione dispositivo GFI, fare clic su Avvia rilevazione per rilevare in automatico i dispositivi. Fare clic su OK. Se i dispositivi non vengono rilevati in automatico, fare clic su Aggiungi linea per aggiungerli manualmente. Assicurarsi che i driver del dispositivo siano installati correttamente. Fare clic su questa opzione per aggiungere manualmente una linea e configurarne le proprietà. Indicare le seguenti opzioni: Porta di comunicazione: selezionare la porta di comunicazione (COM) alla quale è collegato il dispositivo GSM. Per assicurarsi che GFI FaxMaker rilevi il dispositivo e sia in grado di comunicarvi, fare clic su Convalida. Nome linea: specificare un nome descrittivo per la linea nuova. Copia delle impostazioni dal dispositivo installato: selezionare questa opzione per copiare le impostazioni di un altro dispositivo. GFI FaxMaker 10 SMS 195

196 Opzione Modifica riga Descrizione Selezionare una linea di cui modificare le proprietà e dalla scheda Dispositivo GSM, configurare le seguenti opzioni: Porta COM: la porta di comunicazioni (COM) a cui è connesso il dispositivo GSM. Velocità in baud: selezionare la velocità in bit per secondo (bps) delle comunicazioni tra il PC e il dispositivo GSM. Verificare con il produttore del dispositivo qual è la velocità in baud più adatta. Nome linea: (facoltativo) specificare un nome descrittivo per la linea. Numero SMSC : (facoltativo) immettere il numero del centro servizi fornito dal provider della rete GSM o della scheda SIM. Stringa di inizializzazione: (facoltativo) la stringa di inizializzazione utilizzata per inizializzare il dispositivo GSM. Se il campo è vuoto, GFI FaxMaker utilizzerà ATF come stringa di inizializzazione predefinita. Dalla scheda Opzioni di linea, configurare le seguenti opzioni: Ricevi SMS in entrata: selezionare questa opzione per consentire la ricezione di SMS su questa linea. Invia SMS in uscita: selezionare questa opzione per consentire l invio di SMS da questa linea. Abilita numeri internazionali: selezionare questa opzione per consentire l invio di SMS da questa linea a numeri internazionali. Fare clic su OK. Abilitazione/disabilitazione linee Eliminazione linea Dalla finestra di dialogo Proprietà SMS, selezionare/deselezionare la casella di controllo accanto alle linee configurate per abilitare/disabilitare la trasmissione di SMS su quella linea. Selezionare una linea da eliminare e fare clic con il pulsante destro del mouse su un utente/gruppo, quindi selezionare Elimina linea. Per confermare l eliminazione, fare clic su Sì. AVVISO: Le linee eliminate non sono recuperabili. Nel dubbio, si consiglia di disabilitare una linea. 4. Fare clic su OK. (Facoltativo) Per verificare le impostazioni, fare clic su Invia prova... Digitare nel campo Numero un destinatario della prova a cui inviare SMS e personalizzare l area Testo del messaggio. Per inviare il messaggio di prova, fare clic su Invia. Verificare che il destinatario di prova abbia ricevuto l SMS di prova. Server SMS MultiTech MultiModem isms GFI FaxMaker può inviare/ricevere SMS tramite il server SMS MultiTech MultiModem isms. Per utilizzare questo dispositivo con GFI FaxMaker, configurare prima le opzioni API SMS di MultiTech, quindi abilitare le opzioni Gateway SMS di GFI FaxMaker. Passaggio 1: Configurare le opzioni API di MultiTech MultiModem isms 1. Accedere alla configurazione servizi SMS del dispositivo MultiTech isms e fare clic sul nodo SMS API. 2. Consentire HTTP API Status e selezionare HTTP Port da utilizzare. Prendere nota del numero di porta. 3. Assicurarsi che TCP API Status sia disabilitato. 4. Disabilitare Non Polling Receive API Status. 5. Da Protocol, scegliere HTTP. 6. Salvare tutte le impostazioni. 7. Riavviare MultiTech isms selezionando Save & Restart. Salvare la configurazione nella memoria flash e riavviare MultiModem isms. Passaggio 2: Consentire MultiTech isms in GFI FaxMaker 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su SMS e selezionare Proprietà. 2. Dalla scheda Generale, selezionare Abilita gateway SMS. GFI FaxMaker 10 SMS 196

197 Schermata 117: Configurazione di un server SMS MultiTech isms 3. Selezionare MultiTech isms (SMSFinder) Service e configurare: Tabella 62: Proprietà servizio SMS Opzione Descrizione Username Password Indirizzo IP Il nome utente di MultiTech isms. La password di MultiTech isms. L indirizzo IP del dispositivo MultiTech isms. Di solito è il medesimo indirizzo IP utilizzato per l accesso alla configurazione web di MultiModem isms. Ad esempio, Porta Il numero porta come configurato nelle impostazioni API HTTP di MultiTech isms nel passaggio Fare clic su OK. (Facoltativo) Per verificare le impostazioni, fare clic su Invia prova... Digitare nel campo Numero un destinatario della prova a cui inviare SMS e personalizzare l area Testo del messaggio. Per inviare il messaggio di prova, fare clic su Invia. Verificare che il destinatario di prova abbia ricevuto l SMS di prova. NOTA Se il dispositivo è occupato da un carico eccessivo di SMS, il test potrebbe fallire per timeout. Accertarsi che il test sia eseguito quando il dispositivo non è particolarmente occupato. Provider SMS basato sul Web Configurare le seguenti impostazioni del gateway SMS quando si utilizza un servizio SMS basato sul Web che consente GFI FaxMaker 10 SMS 197

198 agli SMS di essere inviati tramite SMTP: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su SMS e selezionare Proprietà. 2. Dalla scheda Generale, selezionare Abilita gateway SMS. Schermata 118: Configurazione di un provider di servizi SMS 3. Selezionare il modello generico del provider di servizi SMS e configurare le seguenti impostazioni: Tabella 63: Proprietà servizio SMS Opzione Descrizione Server SMTP Porta SMTP Da A CC Oggetto Specificare il server di posta in uso o il server di posta del provider di servizi. Specificare il numero della porta SMTP. Specificare l indirizzo di posta elettronica. Specificare l'indirizzo a cui inviare gli SMS tramite posta elettronica. NOTA: Se il provider richiede l inserimento del numero SMS nel campo A, utilizzare il campo [smsnumber] per sostituire il numero del destinatario. GFI FaxMaker sostituisce automaticamente questo campo con il numero del destinatario. Ad esempio, (Facoltativo) specificare se inviare una copia del messaggio a un altro indirizzo di posta elettronica. (Facoltativo) Definire un oggetto per il messaggio di posta. NOTA: Se il provider richiedeva l inserimento del numero SMS nell oggetto, includere il campo [smsnumber]. GFI FaxMaker sostituisce automaticamente questo campo con il numero del destinatario. GFI FaxMaker 10 SMS 198

199 Opzione Riga corpo 1 - X Descrizione Immettere il testo da visualizzare in ogni riga del corpo dell , come richiesto dal provider. Campi utilizzabili: [smsnumber]: da sostituire con il numero di cellulare del destinatario. [messaggiosms]: da sostituire con il testo SMS da inviare. 4. Fare clic su OK. (Facoltativo) Per verificare le impostazioni, fare clic su Invia prova... Digitare nel campo Numero un destinatario della prova a cui inviare SMS e personalizzare l area Testo del messaggio. Per inviare il messaggio di prova, fare clic su Invia. Verificare che il destinatario di prova abbia ricevuto l SMS di prova. Servizio Clickatell basato sul Web Quando si utilizza il servizio Clickatell, una serie di impostazioni viene preconfigurata automaticamente. NOTA Quando si utilizza il servizio SMS di Clickatell, assicurarsi che gli utenti includano sempre il prefisso del paese dei destinatari. Configurare le opzioni seguenti: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su SMS e selezionare Proprietà. 2. Dalla scheda Generale, selezionare Abilita gateway SMS. Schermata 119: Configurazione del servizio Clickatell GFI FaxMaker 10 SMS 199

200 3. Selezionare Clickatell Web2SMS service. 4. Selezionare una delle seguenti opzioni, quindi fare clic su Edit... per configurare: Tabella 64: Proprietà servizio SMS Clickatell Opzione Descrizione Identificatore API Da Nome utente Password Valore assegnato da Clickatell al momento della registrazione al servizio. (Facoltativo) Specificare il valore mittente di un messaggio SMS, ad esempio NomeMiaAzienda. Valore assegnato da Clickatell al momento della registrazione al servizio. Valore assegnato da Clickatell al momento della registrazione al servizio. 5. Fare clic su OK. (Facoltativo) Per verificare le impostazioni, fare clic su Invia prova... Digitare nel campo Numero un destinatario della prova a cui inviare SMS e personalizzare l area Testo del messaggio. Per inviare il messaggio di prova, fare clic su Invia. Verificare che il destinatario di prova abbia ricevuto l SMS di prova. Message Media SMS service Quando si utilizza il servizio Message Media, una serie di impostazioni viene preconfigurata automaticamente. Per creare un account Message Media per GFI FaxMaker, visitare NOTE 1. Quando si utilizza il servizio Message Media SMS, assicurarsi che gli utenti includano sempre il prefisso del paese dei destinatari. 2. Il servizio Message Media SMS non supporta Unicode. Configurare le opzioni seguenti: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su SMS e selezionare Proprietà. 2. Dalla scheda Generale, selezionare Abilita gateway SMS. GFI FaxMaker 10 SMS 200

201 Schermata 120: Configurazione del servizio Message Media 3. Selezionare Message Media Service. 4. Selezionare una delle seguenti opzioni, quindi fare clic su Edit... per configurare: Tabella 65: Proprietà servizio SMS Clickatell Opzione Descrizione Username Password SMS Receive Polling Interval Il nome utente Message Media. La password Message Media. Immettere la frequenza in minuti con cui GFI FaxMaker controlla la presenza di nuovi SMS. 5. Fare clic su OK. (Facoltativo) Per verificare le impostazioni, fare clic su Invia prova... Digitare nel campo Numero un destinatario della prova a cui inviare SMS e personalizzare l area Testo del messaggio. Per inviare il messaggio di prova, fare clic su Invia. Verificare che il destinatario di prova abbia ricevuto l SMS di prova Opzioni SMS Configurare le opzioni di invio SMS: 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su SMS e selezionare Proprietà. GFI FaxMaker 10 SMS 201

202 Schermata 121: Opzioni SMS 2. Dalla scheda Opzioni SMS, configurare: Tabella 66: Opzioni SMS Opzione Inviare messaggi SMS multipli se la lunghezza del testo è maggiore di un messaggio SMS standard Aggiungere informazioni utente sui messaggi SMS in uscita Rilevare e rimuovere la firma personale. Troncare il messaggio SMS alla prima riga vuota. Abilitare routing automatico per messaggi in arrivo Descrizione Selezionare questa opzione per dividere in più messaggi SMS i messaggi superiori alla lunghezza consentita. Specificare il numero massimo di messaggi SMS consentiti. NOTA: ogni messaggio SMS può essere composto da un massimo di 160 caratteri se vengono utilizzati caratteri latini e da un massimo di 70 caratteri se vengono utilizzati caratteri non latini, ad esempio l'arabo e il cinese. Prima o dopo il messaggio SMS, aggiungere uno dei seguenti campi di informazioni sul mittente: Nome visualizzato Nome Cognome Azienda Reparto Selezionare questa opzione per inviare automaticamente il testo che precede la prima riga vuota. Ciò assicura che le firme dei messaggi di posta non siano inviate come parte dell SMS. Gli SMS ricevuti vengono inoltrati automaticamente all utente che ha inviato un SMS a quel numero. Ad esempio, Joe Bloggs invia un SMS al numero Quando il numero risponde, l SMS viene inoltrato in automatico a Joe Bloggs. NOTA: Se più di un utente invia un SMS allo stesso numero, GFI FaxMaker inoltra le risposte all ultimo mittente. Tuttavia, le risposte vengono sempre inoltrate a tutti gli utenti che hanno inviato un SMS allo stesso numero nelle cinque ore precedenti. GFI FaxMaker 10 SMS 202

203 3. Fare clic su OK Utenti SMS Per specificare l'elenco di utenti a cui è permesso l'invio di SMS: Schermata 122: Configurazione degli utenti SMS 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su SMS > Utenti SMS e selezionare Nuovo utente SMS. 2. Selezionare gli utenti da aggiungere, a seconda del servizio directory utente: Active Directory: aggiungere utenti o gruppi dalla finestra di dialogo utente di Active Directory. GFI Directory: Scegliere gli utenti autorizzati all invio di SMS. Solo gli utenti che sono stati aggiunti in precedenza alla schermata Utenti con licenza possono essere impostati come utenti SMS. 3. Fare clic su OK Routing SMS ricevuti Configurare la modalità in cui GFI FaxMaker inoltra gli SMS ricevuti. NOTA GFI FaxMaker può inoltrare automaticamente gli SMS ricevuti all utente che ha originariamente inviato l SMS. Per abilitare l opzione, da Opzioni SMS, selezionare Abilitare routing automatico per messaggi in arrivo. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Opzioni SMS (pagina 201). 1. Nella configurazione di GFI FaxMaker, fare clic con il pulsante destro del mouse su SMS > Routing SMS e selezionare Proprietà. GFI FaxMaker 10 SMS 203

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Guida introduttiva

Manuale prodotto GFI. Guida introduttiva Manuale prodotto GFI Guida introduttiva http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia

Dettagli

GFI FAXmaker 14.3 per Exchange/Lotus/SMTP. Manuale. GFI Software Ltd

GFI FAXmaker 14.3 per Exchange/Lotus/SMTP. Manuale. GFI Software Ltd GFI FAXmaker 14.3 per Exchange/Lotus/SMTP Manuale GFI Software Ltd http://www.gfi.com Posta elettronica: info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso.

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Manuale di amministrazione e configurazione

Manuale prodotto GFI. Manuale di amministrazione e configurazione Manuale prodotto GFI Manuale di amministrazione e configurazione http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi

Dettagli

Installazione di GFI FAXmaker

Installazione di GFI FAXmaker Installazione di GFI FAXmaker Requisiti di sistema Prima di installare GFI FAXmaker, assicurarsi di soddisfare tutti i requisiti che seguono. Server FAX GFI FAXmaker: Una macchina server Windows 2000 o

Dettagli

Installazione di GFI MailSecurity in modalità gateway

Installazione di GFI MailSecurity in modalità gateway Installazione di GFI MailSecurity in modalità gateway Introduzione Questo capitolo spiega la procedura per installare e configurare la modalità GFI MailSecurity SMTP gateway. In modalità SMTP gateway,

Dettagli

GFI Product Manual. Guida introduttiva

GFI Product Manual. Guida introduttiva GFI Product Manual Guida introduttiva http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia

Dettagli

GFI MailEssentials 14.1. Guida introduttiva. A cura di GFI Software Ltd.

GFI MailEssentials 14.1. Guida introduttiva. A cura di GFI Software Ltd. GFI MailEssentials 14.1 Guida introduttiva A cura di GFI Software Ltd. http://www.gfi.com E-mail: info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso.

Dettagli

Installazione di GFI MailSecurity

Installazione di GFI MailSecurity Installazione di GFI MailSecurity Introduzione Questo capitolo descrive le modalità di installazione e configurazione di GFI MailSecurity. È possibile installare GFI MailSecurity direttamente sul proprio

Dettagli

Manuale di installazione per i dispositivi fax

Manuale di installazione per i dispositivi fax GFI FAXmaker 14 per Exchange/Lotus/SMTP Manuale di installazione per i dispositivi fax GFI Software Ltd http://www.gfi.com Posta elettronica: info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento

Dettagli

Installazione di GFI MailEssentials

Installazione di GFI MailEssentials Installazione di GFI MailEssentials Introduzione all installazione di GFI MailEssentials Il presente capitolo descrive le procedure di installazione e configurazione di GFI MailEssentials. GFI MailEssentials

Dettagli

Manuale di installazione per i dispositivi fax

Manuale di installazione per i dispositivi fax Manuale di installazione per i dispositivi fax Discute quali dispositivi fax o software di comunicazione sono compatibili con GFI FaxMaker e illustra come configurare GFI FaxMaker per l utilizzo di queste

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Manuale client

Manuale prodotto GFI. Manuale client Manuale prodotto GFI Manuale client Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa che

Dettagli

Installazione di GFI MailEssentials

Installazione di GFI MailEssentials Installazione di GFI MailEssentials Introduzione all installazione di GFI MailEssentials Questo capitolo descrive le procedure di installazione e configurazione di GFI MailEssentials. GFI MailEssentials

Dettagli

Installazione di GFI MailEssentials

Installazione di GFI MailEssentials Installazione di GFI MailEssentials Introduzione Questo capitolo descrive le modalità di installazione e di configurazione di GFI MailEssentials. GFI MailEssentials può essere installato in due modi: Opzione

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Manuale client

Manuale prodotto GFI. Manuale client Manuale prodotto GFI Manuale client Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa che

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa che implicita,

Dettagli

Client Avaya Modular Messaging per Microsoft Outlook versione 5.0

Client Avaya Modular Messaging per Microsoft Outlook versione 5.0 Client Avaya Modular Messaging per Microsoft Outlook versione 5.0 Importante: le istruzioni all'interno di questa guida sono applicabili solamente nel caso in cui l'archivio di messaggi sia Avaya Message

Dettagli

Supporto di FoIP (Fax over IP)

Supporto di FoIP (Fax over IP) Supporto di FoIP (Fax over IP) Scoprite come funziona il protocollo FoIP e come GFI FaxMaker supporta questa tecnologia, che vi consente di sfruttare i vantaggi della trasmissione fax in rete senza costi

Dettagli

Installazione di GFI MailEssentials

Installazione di GFI MailEssentials Installazione di GFI MailEssentials Introduzione all installazione di GFI MailEssentials Questo capitolo descrive le modalità di installazione e configurazione di GFI MailEssentials. GFI MailEssentials

Dettagli

Installazione del software - Sommario

Installazione del software - Sommario Guida introduttiva Installazione del software - Sommario Panoramica sulla distribuzione del software CommNet Server Windows Cluster Windows - Virtual Server CommNet Agent Windows Cluster Windows - Virtual

Dettagli

Guida introduttiva. Versione 7.0.0 Software

Guida introduttiva. Versione 7.0.0 Software Guida introduttiva Versione 7.0.0 Software Installazione del software - Sommario Panoramica sulla distribuzione del software CommNet Server Windows Windows Cluster - Virtual Server Abilitatore SNMP CommNet

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

GFI MailEssentials 11. Manuale. a cura di GFI Software Ltd.

GFI MailEssentials 11. Manuale. a cura di GFI Software Ltd. GFI MailEssentials 11 Manuale a cura di GFI Software Ltd. http://www.gfi.com Email: info@gfi.com Questo manuale è stato realizzato da GFI Software Ltd. Le informazioni contenute in questo documento sono

Dettagli

GFI Product Manual. ReportPack

GFI Product Manual. ReportPack GFI Product Manual ReportPack http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Salvo se indicato diversamente, le società, i nomi

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 2010 Guida rapida all'installazione 20047221 Installazione di Backup Exec Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Prima dell'installazione Informazioni sull'account

Dettagli

Installazione di GFI MailArchiver

Installazione di GFI MailArchiver Installazione di GFI MailArchiver Requisiti di sistema di GFI MailArchiver Windows 2000/2003 Server oppure Advanced Server. Microsoft Exchange Server 2000/2003 (il prodotto è installato sulla macchina

Dettagli

Backup Exec 2012. Guida rapida all'installazione

Backup Exec 2012. Guida rapida all'installazione Backup Exec 2012 Guida rapida all'installazione Installazione Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Elenco di controllo pre-installazione di Backup Exec Esecuzione di un'installazione

Dettagli

Manuale di amministrazione e configurazione

Manuale di amministrazione e configurazione GFI MailEssentials 14.1 Manuale di amministrazione e configurazione A cura di GFI Software Ltd. http://www.gfi.com E-mail: info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a

Dettagli

Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers Guida rapida all'installazione 13897290 Installazione di Backup Exec Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Prima dell'installazione

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Manuale client

Manuale prodotto GFI. Manuale client Manuale prodotto GFI Manuale client Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa che

Dettagli

Guida prodotto GFI. Guida di valutazione di GFI Archiver

Guida prodotto GFI. Guida di valutazione di GFI Archiver Guida prodotto GFI Guida di valutazione di GFI Archiver Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo,

Dettagli

GFI LANguard 9. Guida introduttiva. A cura di GFI Software Ltd.

GFI LANguard 9. Guida introduttiva. A cura di GFI Software Ltd. GFI LANguard 9 Guida introduttiva A cura di GFI Software Ltd. http://www.gfi.com E-mail: info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Salvo se

Dettagli

Manuale di installazione per i dispositivi fax

Manuale di installazione per i dispositivi fax Manuale di installazione per i dispositivi fax Discute quali periferiche fax o software di comunicazione sono compatibili con GFI FaxMaker e illustra come configurare GFI FaxMaker per l utilizzo di queste

Dettagli

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 2010 R3 Guida rapida all'installazione 20047221 Il software descritto in questo manuale viene fornito in base a un contratto di licenza e può essere utilizzato in conformità con i

Dettagli

GFI MailSecurity for Exchange/SMTP 10. Manuale. a cura di GFI Software Ltd.

GFI MailSecurity for Exchange/SMTP 10. Manuale. a cura di GFI Software Ltd. GFI MailSecurity for Exchange/SMTP 10 Manuale a cura di GFI Software Ltd. http://www.gfi-italia.com Email: info@gfi.com Il presente manuale è stato realizzato da GFI Software Ltd. Le informazioni contenute

Dettagli

Installation Guide. Pagina 1

Installation Guide. Pagina 1 Installation Guide Pagina 1 Introduzione Questo manuale illustra la procedura di Set up e prima installazione dell ambiente Tempest e del configuratore IVR. Questo manuale si riferisce alla sola procedura

Dettagli

Istruzioni per l uso. (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems. Installazione. Sommario.

Istruzioni per l uso. (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems. Installazione. Sommario. Istruzioni per l uso (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems N. modello DP-800E / 800P / 806P Installazione Sommario Installazione Installazione del driver di

Dettagli

Symantec Network Access Control Guida introduttiva

Symantec Network Access Control Guida introduttiva Symantec Network Access Control Guida introduttiva Symantec Network Access Control Guida introduttiva Il software descritto nel presente manuale viene fornito in conformità a un contratto di licenza e

Dettagli

Standard. Guida all installazione

Standard. Guida all installazione Standard Guida all installazione 1 2 3 4 5 Controlli precedenti all installazione Installazione Creazione di utenti e installazione rapida Esempi di utilizzo e impostazioni Appendice Si raccomanda di leggere

Dettagli

Guida prodotto GFI. Guida dell amministratore

Guida prodotto GFI. Guida dell amministratore Guida prodotto GFI Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale di installazione per i dispositivi fax

GFI Product Manual. Manuale di installazione per i dispositivi fax GFI Product Manual Manuale di installazione per i dispositivi fax http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi

Dettagli

Guida prodotto GFI. Archive Assistant

Guida prodotto GFI. Archive Assistant Guida prodotto GFI Archive Assistant Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa che

Dettagli

GFI MailSecurity for Exchange/SMTP 9. Manuale. a cura di GFI Software Ltd.

GFI MailSecurity for Exchange/SMTP 9. Manuale. a cura di GFI Software Ltd. GFI MailSecurity for Exchange/SMTP 9 Manuale a cura di GFI Software Ltd. http://www.gfi.com Email: info@gfi.com Questo manuale è stato realizzato da GFI Software Ltd. Le informazioni contenute in questo

Dettagli

Guida prodotto GFI. Guida dell amministratore

Guida prodotto GFI. Guida dell amministratore Guida prodotto GFI Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Introduzione ScanRouter V2 Lite è un server consegna che può consegnare i documenti letti da uno scanner o consegnati da DeskTopBinder V2 a una determinata destinazione attraverso

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Guida dell amministratore

Manuale prodotto GFI. Guida dell amministratore Manuale prodotto GFI Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Guida di installazione e configurazione

Manuale prodotto GFI. Guida di installazione e configurazione Manuale prodotto GFI Guida di installazione e configurazione Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun

Dettagli

Guida prodotto GFI. Assistente archivio di GFI MailArchiver

Guida prodotto GFI. Assistente archivio di GFI MailArchiver Guida prodotto GFI Assistente archivio di GFI MailArchiver Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun

Dettagli

Symantec Backup Exec Continuous Protection Server 11d. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec Continuous Protection Server 11d. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec Continuous Protection Server 11d Guida rapida all'installazione Dichiarazione di non responsabilità Le informazioni contenute nella presente pubblicazione sono soggette a modifica

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Manuale client

Manuale prodotto GFI. Manuale client Manuale prodotto GFI Manuale client Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa che

Dettagli

Guida prodotto GFI. Guida dell amministratore

Guida prodotto GFI. Guida dell amministratore Guida prodotto GFI Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa

Dettagli

HP Capture and Route (HP CR) Guida utente

HP Capture and Route (HP CR) Guida utente HP Capture and Route (HP CR) Guida utente HP Capture and Route (HP CR) Guida utente Numero riferimento: 20120101 Edizione: marzo 2012 2 Avvisi legali Copyright 2012 Hewlett-Packard Development Company,

Dettagli

Backup Exec Continuous Protection Server. Guida rapida all'installazione

Backup Exec Continuous Protection Server. Guida rapida all'installazione Backup Exec Continuous Protection Server Guida rapida all'installazione Guida rapida all'installazione Il documento contiene i seguenti argomenti: Prima dell'installazione Requisiti di sistema per il

Dettagli

Supporto Tecnico Clienti Microsoft

Supporto Tecnico Clienti Microsoft Supporto Tecnico Clienti Microsoft Microsoft offre un ampia varietà di servizi di supporto personalizzabili per aziende, partner, professionisti IT, sviluppatori e utenti privati. Le opzioni di supporto

Dettagli

GFI MailEssentials 10. Manuale. GFI Software Ltd.

GFI MailEssentials 10. Manuale. GFI Software Ltd. GFI MailEssentials 10 Manuale GFI Software Ltd. http://www.gfi-italia.com Email: info@gfi.com Questo manuale è stato realizzato da GFI Software Ltd. Le informazioni contenute in questo documento sono soggette

Dettagli

VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida

VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida N109548 Dichiarazione di non responsabilità Le informazioni contenute nella presente pubblicazione sono soggette a modifica senza

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Assistente archivio di GFI MailArchiver

Manuale prodotto GFI. Assistente archivio di GFI MailArchiver Manuale prodotto GFI Assistente archivio di GFI MailArchiver Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun

Dettagli

GUIDA DI INSTALLAZIONE. AXIS Camera Station

GUIDA DI INSTALLAZIONE. AXIS Camera Station GUIDA DI INSTALLAZIONE AXIS Camera Station Informazioni su questa guida Questa guida è destinata ad amministratori e utenti di AXIS Camera Station e riguarda la versione 4.0 del software o versioni successive.

Dettagli

Acronis Backup Advanced Version 11.5 Update 6

Acronis Backup Advanced Version 11.5 Update 6 Acronis Backup Advanced Version 11.5 Update 6 SI APPLICA AI SEGUENTI PRODOTTI Advanced for Windows Server Advanced for PC Per Windows Server Essentials GUIDA INTRODUTTIVA Informazioni sul copyright Copyright

Dettagli

Sharp Remote Device Manager Guida all'installazione del software

Sharp Remote Device Manager Guida all'installazione del software Sharp Remote Device Manager Guida all'installazione del software La presente guida spiega come installare il software necessario per utilizzare Sharp Remote Device Manager (nel seguito della presente guida

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Guida dell amministratore

Manuale prodotto GFI. Guida dell amministratore Manuale prodotto GFI Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa

Dettagli

Gestione degli utenti di Mobile Outlook per l accesso senza fili, Web e remoto

Gestione degli utenti di Mobile Outlook per l accesso senza fili, Web e remoto c03619786.fm Page 43 Monday, January 26, 2004 7:28 PM 43 Capitolo 3 Gestione degli utenti di Mobile Outlook per l accesso senza fili, Web e remoto Un elevato numero di utenti desidera poter accedere alla

Dettagli

Impostazione di Scansione su e-mail

Impostazione di Scansione su e-mail Guida rapida all'impostazione delle funzioni di scansione XE3024IT0-2 Questa guida contiene istruzioni per: Impostazione di Scansione su e-mail a pagina 1 Impostazione di Scansione su mailbox a pagina

Dettagli

Backup Exec 15. Guida rapida all'installazione

Backup Exec 15. Guida rapida all'installazione Backup Exec 15 Guida rapida all'installazione 21344987 Versione documentazione: 15 PN: 21323749 Informativa legale Copyright 2015 Symantec Corporation. Tutti i diritti riservati. Symantec, il logo Symantec

Dettagli

Guida introduttiva. BlackBerry Professional Software. Versione: 4.1 Service Pack: 4

Guida introduttiva. BlackBerry Professional Software. Versione: 4.1 Service Pack: 4 BlackBerry Professional Software Versione: 4.1 Service Pack: 4 SWDT305427-305427-0912091433-004 Indice 1 Panoramica di BlackBerry Professional Software... 3 Architettura: installazione di BlackBerry Professional

Dettagli

Guida introduttiva di F-Secure PSB

Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Indice generale 3 Sommario Capitolo 1: Introduzione...5 Capitolo 2: Guida introduttiva...7 Creazione di un nuovo account...8 Come

Dettagli

Software Intel per la gestione di sistemi. Manuale dell'utente di Intel Modular Server Management Pack

Software Intel per la gestione di sistemi. Manuale dell'utente di Intel Modular Server Management Pack Software Intel per la gestione di sistemi Manuale dell'utente di Intel Modular Server Management Pack Dichiarazioni legali LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO DOCUMENTO SONO FORNITE IN ABBINAMENTO AI PRODOTTI

Dettagli

Professional IS / Standard. Manuale per l utente

Professional IS / Standard. Manuale per l utente Professional IS / Standard Manuale per l utente 1 2 3 4 5 Verifica preliminare Accesso e uscita Visualizzazione delle informazioni sui dispositivi Download e installazione dei pacchetti Appendice Leggere

Dettagli

FAXBOX. Manuale utente

FAXBOX. Manuale utente FAXBOX Manuale utente Client di posta elettronica Outlook Version 3.5.2 Sommario INFORMAZIONI SULLA DOCUMENTAZIONE...4 INFORMAZIONI SPECIFICHE DELLA PROPRIA AZIENDA...5 DAL CLIENT DI POSTA ELETTRONICA...6

Dettagli

Fiery Network Controller per Xerox WorkCentre 7800 Series. Guida introduttiva

Fiery Network Controller per Xerox WorkCentre 7800 Series. Guida introduttiva Fiery Network Controller per Xerox WorkCentre 7800 Series Guida introduttiva 2013 Electronics For Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione

Dettagli

Manuale utente di Avigilon Control Center Server. Versione 5.6

Manuale utente di Avigilon Control Center Server. Versione 5.6 Manuale utente di Avigilon Control Center Server Versione 5.6 2006-2015 Avigilon Corporation. Tutti i diritti riservati. Salvo quando espressamente concesso per iscritto, nessuna licenza viene concessa

Dettagli

Guida all'amministrazione. BlackBerry Professional Software per Microsoft Exchange. Versione: 4.1 Service Pack: 4

Guida all'amministrazione. BlackBerry Professional Software per Microsoft Exchange. Versione: 4.1 Service Pack: 4 BlackBerry Professional Software per Microsoft Exchange Versione: 4.1 Service Pack: 4 SWD-313211-0911044452-004 Indice 1 Gestione degli account utente... 7 Aggiunta di un account utente... 7 Aggiunta manuale

Dettagli

GFI MailSecurity for Exchange/SMTP 8. Manuale. GFI Software ltd.

GFI MailSecurity for Exchange/SMTP 8. Manuale. GFI Software ltd. GFI MailSecurity for Exchange/SMTP 8 Manuale GFI Software ltd. http://www.gfi.com E-mail: info@gfi.com Il presente manuale è stato prodotto dalla GFI Software Ltd. Le informazioni contenute nel presente

Dettagli

Aggiornamento a edizioni avanzate di Acronis Backup & Recovery 11

Aggiornamento a edizioni avanzate di Acronis Backup & Recovery 11 Aggiornamento a edizioni avanzate di Acronis Backup & Recovery 11 Si applica alle seguenti edizioni: Advanced Server Virtual Edition Advanced Server SBS Edition Advanced Workstation Server for Linux Server

Dettagli

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server FileMaker Pro 12 Guida di FileMaker Server 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker è un marchio di FileMaker,

Dettagli

Manuale prodotto GFI. Guida dell amministratore

Manuale prodotto GFI. Guida dell amministratore Manuale prodotto GFI Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa

Dettagli

Nokia C110/C111 scheda LAN senza filo Manuale di installazione

Nokia C110/C111 scheda LAN senza filo Manuale di installazione Nokia C110/C111 scheda LAN senza filo Manuale di installazione DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA MOBILE PHONES Ltd dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che i prodotti DTN-10 e DTN-11

Dettagli

BLACKBERRY PROFESSIONAL SOFTWARE FOR IBM LOTUS DOMINO

BLACKBERRY PROFESSIONAL SOFTWARE FOR IBM LOTUS DOMINO Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di BLACKBERRY PROFESSIONAL SOFTWARE FOR IBM LOTUS DOMINO. Troverà le risposte a tutte sue

Dettagli

Xerox EX Print Server, Powered by Fiery per Xerox Color 800/1000 Press. Guida introduttiva

Xerox EX Print Server, Powered by Fiery per Xerox Color 800/1000 Press. Guida introduttiva Xerox EX Print Server, Powered by Fiery per Xerox Color 800/1000 Press Guida introduttiva 2011 Electronics For Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo)

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Client versione 14.2 con licenza per utente singolo. Una licenza

Dettagli

CA ARCserve Backup Patch Manager per Windows

CA ARCserve Backup Patch Manager per Windows CA ARCserve Backup Patch Manager per Windows Guida per l'utente r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

Proteggi ciò che crei. Guida all avvio rapido

Proteggi ciò che crei. Guida all avvio rapido Proteggi ciò che crei Guida all avvio rapido 1 Documento aggiornato il 10.06.2013 Tramite Dr.Web CureNet! si possono eseguire scansioni antivirali centralizzate di una rete locale senza installare il programma

Dettagli

Manuale utente 3CX VOIP client / Telefono software Versione 6.0

Manuale utente 3CX VOIP client / Telefono software Versione 6.0 Manuale utente 3CX VOIP client / Telefono software Versione 6.0 Copyright 2006-2008, 3CX ltd. http:// E-mail: info@3cx.com Le Informazioni in questo documento sono soggette a variazioni senza preavviso.

Dettagli

Guida all uso delle comunicazioni di rete ed Internet Business Desktop

Guida all uso delle comunicazioni di rete ed Internet Business Desktop Guida all uso delle comunicazioni di rete ed Internet Business Desktop Numero di parte del documento: 312968-061 Febbraio 2003 La presente guida fornisce definizioni ed istruzioni per l uso delle funzioni

Dettagli

Guida prodotto GFI. Guida di Outlook Connector

Guida prodotto GFI. Guida di Outlook Connector Guida prodotto GFI Guida di Outlook Connector Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

Symantec Backup Exec TM 11d for Windows Servers. Guida di installazione rapida

Symantec Backup Exec TM 11d for Windows Servers. Guida di installazione rapida Symantec Backup Exec TM 11d for Windows Servers Guida di installazione rapida July 2006 Informazioni legali Symantec Copyright 2006 Symantec Corporation. Tutti i diritti riservati. Symantec, Backup Exec

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale di amministrazione e configurazione

GFI Product Manual. Manuale di amministrazione e configurazione GFI Product Manual Manuale di amministrazione e configurazione http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

hottimo procedura di installazione

hottimo procedura di installazione hottimo procedura di installazione LATO SERVER Per un corretto funzionamento di hottimo è necessario in primis installare all interno del server, Microsoft Sql Server 2008 (Versione minima Express Edition)

Dettagli