Strumenti di indagine per la valutazione psicologica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Strumenti di indagine per la valutazione psicologica"

Transcript

1 Strumenti di indagine per la valutazione psicologica 2.2 Mettere a punto un test psicologico Davide Massidda Da dove partire C'è davvero bisogno di un nuovo strumento di misura? Analisi della letteratura. Si può validare in italiano uno strumento già esistente ma in lingua straniera (necessaria back-translation). Gli item vengono creati da un pool di esperti. Somministrazione su larga scala del test. Università di Cagliari, a.a. 2013/2014 Lunghezza del test Dipende dal numero di scale (una scala è quella porzione di test volta a misurare un particolare costrutto latente). Aumentando il numero di item di una scala, l'errore accidentale dovrebbe compensarsi, con un conseguente aumento dell'attendibilità. Per uno stesso tratto latente possono esserci molte aree che richiedono approfondimento, con un conseguente aumento degli item. Chiaramente, il questionario non può essere troppo lungo (si rischia di ottenere misure poco attendibili). Analisi dei dati Analisi dei dati mancanti: - Chi omette risposte? - In quali item si osservano omissioni? Valutare possibili differenze nelle risposte sulla base di variabili socio-demografiche o altre variabili critiche per il fenomeno sotto esame. Analisi di affidabilità e validità. Analisi della struttura fattoriale. Analisi delle proprietà degli item (approccio IRT).

2 Attendibilità di un test Valutare l'attendibilità E(ϵ)=0 x= τ+ϵ cov ( τ,ϵ)=0 Un test è tanto più affidabile quanto più consente di ottenere delle misure esenti da errore. Un test affidabile è un test in cui la componente vera τ predomina nettamente sulla componente erratica ε. Stabilità delle misure Test-retest Forme parallele Consistenza interna a ogni scala: gli item stanno misurando il medesimo costrutto? Split-half Indice α di Cronbach Correlazione item-totale Riduzione degli item Riduzione degli item Nel processo di validazione, talvolta si somministra un test con un numero di item più elevato di quello che si intende andare a inserire nella batteria finale. Solo gli item con le proprietà psicometriche migliori saranno candidati all'inserimento nella versione finale del test. In alcuni casi, il questionario viene addirittura proposto in due versioni: una completa e una ridotta. Esempio di procedura di selezione degli item: 1. si calcola l'indice α di Cronbach della scala; 2. a uno a uno, gli item vengono eliminati singolarmente e ogni volta si ricalcola l'indice α di Cronbach; 3. se l'eliminazione dell'item è associata a un aumento dell'alfa, allora l'item è da buttare.

3 Lo strumento misura ciò che dovrebbe essere preposto a misurare? L'attendibilità è una condizione necessaria ma non sufficiente per la validità: non basta che uno strumento sia preciso, deve anche misurare ciò per cui è stato costruito. Validità di contenuto Capacità dello strumento di rappresentare accuratamente l universo dei comportamenti legati al costrutto. Risponde alla domanda: la misura prende davvero in esame tutti i comportamenti legati al costrutto in esame? Validità di costrutto Definisce quanto la misura fornita dal test è connessa al costrutto che si propone di misurare. Può essere valutata come: Validità convergente: grado di accordo tra diverse misure dello stesso costrutto ottenute con metodi diversi. Validità discriminante: grado in cui misure di costrutti diversi riescono effettivamente a distinguere i costrutti. Validità di criterio Grado di associazione tra la misura e un concetto (criterio rilevante) in teoria connesso con il costrutto da misurare. Può assumere due forme specifiche: Validità concorrente: misura e criterio valutati in contemporanea (c'è una corrispondenza fra test e comportamento attuale?). Validità predittiva: il criterio viene valutato in un momento successivo (il test è in grado di predire un risultato futuro?).

4 Analisi della struttura fattoriale Validità di facciata Corrispondenza tra ciò che sembra che il test stia misurando e ciò che effettivamente sta misurando. (Vedi differenza tra item overt e covert). Gli item possono essere raggruppati sulla base del tratto (fattore) latente che si suppone stiano misurando. Tutti gli item che sono espressione di un medesimo fattore latente saranno molto correlati fra loro e poco correlati con altri item. L'analisi fattoriale è una tecnica di riduzione dati: invece di utilizzare i punteggi dei singoli item (che sono tanti), si posso utilizzare i punteggi dei (pochi) fattori di cui essi sono espressione. Esempio di struttura fattoriale Approcci all'analisi fattoriale Ci sono due possibili approcci all'analisi della struttura fattoriale di un test psicologico: Esplorativo Confermativo

5 Analisi della struttura fattoriale Analisi della struttura fattoriale Analisi fattoriale esplorativa Sapendo che è stato un numero n di fattori latenti ad aver originato i dati, ne si stima il punteggio e si calcola quanto ogni item satura su ogni fattore. Alcuni item avranno forti saturazioni su un tratto, altri item su un altro tratto, altri item su un altro tratto ancora, ecc. Sulla base delle saturazioni, gli item potranno essere raggruppati. Quindi, a partire da come i soggetti hanno risposto agli item, si cerca di dedurre la struttura fattoriale. Analisi fattoriale confermativa Il questionario è stato già in partenza costruito con una certa logica: le risposte a un gruppo di item sono generate da un certo fattore, le risposte a un altro gruppo di item da un altro fattore, e così via. Non dobbiamo scoprire alcuna struttura fattoriale: la conosciamo già! (E ci mancherebbe: il questionario l'abbiamo costruito noi.) Quello che dobbiamo fare è verificare che il nostro modello sia sostenuto dai dati osservati: «Quanto è verosimile che siano proprio questi fattori, organizzati in questo modo, ad aver generato le risposte agli item?» La verità sta nel mezzo Alcune note sull'analisi fattoriale L'approccio migliore non è né quello esplorativo né quello confermativo. Si spezza in due campione: su metà si applica l'analisi esplorativa e sull'altra metà si valida, tramite un'analisi confermativa, il modello individuato (cross-validation). Se il questionario è fatto bene, le due analisi convergeranno verso gli stessi risultati. Il fatto che due analisi diverse, su campioni diversi, diano gli stessi risultati, sarà un'argomentazione molto convincente riguardo la struttura fattoriale del test! L'analisi fattoriale assume che i tratti latenti siano variabili continue. I fattori latenti possono essere assunti come correlati fra loro, ma non necessariamente (questione delicata). Determinare il numero di fattori latenti non è sempre ovvio (approfondimento su Oggi la tendenza è quella di costruire strumenti piccoli e con pochi fattori se non non addirittura unidimensionali.

Che cosa è la Validità?

Che cosa è la Validità? Validità Che cosa è la Validità? Un test è valido quando misura ciò che intende misurare. Si tratta di un giudizio complessivo della misura in cui prove empiriche e principi teorici supportano l adeguatezza

Dettagli

A. TERRENI, M.L. TRETTI, P.R. CORCELLA, C. CORNOLDI, P.E. TRESSOLDI IPDA IDENTIFICAZIONE PRECOCE DELLE DIFFICOLTA DI APPRENDIMENTO (2002) Descrizione

A. TERRENI, M.L. TRETTI, P.R. CORCELLA, C. CORNOLDI, P.E. TRESSOLDI IPDA IDENTIFICAZIONE PRECOCE DELLE DIFFICOLTA DI APPRENDIMENTO (2002) Descrizione IPDA IDENTIFICAZIONE PRECOCE DELLE DIFFICOLTA DI APPRENDIMENTO A. TERRENI, M.L. TRETTI, P.R. CORCELLA, C. CORNOLDI, P.E. TRESSOLDI (2002) DEVELOPMENTAL assessment individuale; valutazione disturbi di apprendimento;

Dettagli

VALIDITA DELLE MISURE

VALIDITA DELLE MISURE VALIDITA DELLE MISURE Misurazione In psicologia si misurano spesso costrutti, formati da dimensioni (o fattori), tramite indicatori. Ogni atto di misurazione comporta degli errori Gli errori possono essere

Dettagli

FONDAMENTI DI PSICOMETRIA - 8 CFU

FONDAMENTI DI PSICOMETRIA - 8 CFU Ψ FONDAMENTI DI PSICOMETRIA - 8 CFU STIMA DELL ATTENDIBILITA STIMA DELL ATTENDIBILITA DEFINIZIONE DI ATTENDIBILITA (affidabilità, fedeltà) Grado di accordo tra diversi tentativi di misurare uno stesso

Dettagli

Disegni di Ricerca e Analisi dei Dati in Psicologia Clinica. Indici di Affidabilità

Disegni di Ricerca e Analisi dei Dati in Psicologia Clinica. Indici di Affidabilità Disegni di Ricerca e Analisi dei Dati in Psicologia Clinica Indici di Affidabilità L Attendibilità È il livello in cui una misura è libera da errore di misura È la proporzione di variabilità della misurazione

Dettagli

INVALSI English Language Test

INVALSI English Language Test INVALSI English Language Test Rapporto scuola Scuola secondaria di primo grado Settembrini - Roma Pretest 2012 APPENDICE 1. Risultati dei singoli studenti Introduzione Questo rapporto presenta i risultati

Dettagli

Indagine sulla soddisfazione lavorativa e le condizioni di lavoro dei docenti delle scuole cantonali - 2014

Indagine sulla soddisfazione lavorativa e le condizioni di lavoro dei docenti delle scuole cantonali - 2014 Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Divisione della scuola Indagine sulla soddisfazione lavorativa e le condizioni di lavoro dei docenti delle scuole cantonali - 2014 Giugno 2015

Dettagli

Criteri di valutazione (domande guida per autovalutarsi)

Criteri di valutazione (domande guida per autovalutarsi) Guida allo studio e all autovalutazione Valutate la vostra proposta di la vostra preparazione sulla base dei criteri proposti e assegnatevi un : se la somma dei punteggi ottenuti è inferiore alla metà

Dettagli

Studio sulla soddisfazione per le condizioni ambientali della propria zona di residenza e atteggiamenti pro-ambientali attuati

Studio sulla soddisfazione per le condizioni ambientali della propria zona di residenza e atteggiamenti pro-ambientali attuati Studio sulla soddisfazione per le condizioni ambientali della propria zona di residenza e atteggiamenti pro-ambientali attuati Obiettivi La seguente ricerca si inserisce nell ambito di uno studio più ampio

Dettagli

La validità. La validità

La validità. La validità 1. Validità interna 2. Validità di costrutto 3. Validità esterna 4. Validità statistica La validità La validità La validità di una ricerca ci permette di valutare se quello che è stato trovato nella ricerca

Dettagli

Corso di Psicometria Progredito

Corso di Psicometria Progredito Corso di Psicometria Progredito 1. La quantificazione in psicologia Gianmarco Altoè Dipartimento di Pedagogia, Psicologia e Filosofia Università di Cagliari, Anno Accademico 2013-2014 Sommario 1 Introduzione

Dettagli

I punteggi zeta e la distribuzione normale

I punteggi zeta e la distribuzione normale QUINTA UNITA I punteggi zeta e la distribuzione normale I punteggi ottenuti attraverso una misurazione risultano di difficile interpretazione se presi in stessi. Affinché acquistino significato è necessario

Dettagli

Linee guida per collaborazioni scientifiche nel quadro dei progetti di sviluppo test di Giunti O.S. Organizzazioni Speciali v. 1.

Linee guida per collaborazioni scientifiche nel quadro dei progetti di sviluppo test di Giunti O.S. Organizzazioni Speciali v. 1. Linee guida per collaborazioni scientifiche nel quadro dei progetti di sviluppo test di Giunti O.S. Organizzazioni Speciali v. 1.0 (luglio 2011) Premessa Giunti O.S. Organizzazioni Speciali (qui di seguito

Dettagli

VALIDAZIONE DELLA VERSIONE ITALIANA DEL NEWEST VITAL SIGN (NVS-IT) WEB SURVEY

VALIDAZIONE DELLA VERSIONE ITALIANA DEL NEWEST VITAL SIGN (NVS-IT) WEB SURVEY VALIDAZIONE DELLA VERSIONE ITALIANA DEL NEWEST VITAL SIGN (NVS-IT) WEB SURVEY Gentile collega, di seguito ti proponiamo il questionario di valutazione relativo ad un nuovo strumento attualmente sotto indagine

Dettagli

Università degli Studi di Padova

Università degli Studi di Padova Università degli Studi di Padova Facoltà di Scienze Statistiche Corso di Laurea Triennale in Statistica e Gestione delle Imprese TESI DI LAUREA Le procedure di sviluppo di scale che misurano costrutti

Dettagli

Strumenti di indagine per la valutazione psicologica

Strumenti di indagine per la valutazione psicologica Strumenti di indagine per la valutazione psicologica 3 Disegni sperimentali Davide Massidda davide.massidda@gmail.com Perché misurare 1. Per valutare le caratteristiche di uno specifico individuo (comune

Dettagli

Facoltà di Psicologia - Corso FSE gennaio febbraio 2010. Marco Vicentini info@marcovicentini.it

Facoltà di Psicologia - Corso FSE gennaio febbraio 2010. Marco Vicentini info@marcovicentini.it Facoltà di Psicologia - Corso FSE gennaio febbraio 2010 Marco Vicentini info@marcovicentini.it Statistica e Psicologia Quali statistiche per la psicologia? Quali programmi per la statistica? Codifica e

Dettagli

Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire

Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire 12 Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire Il modello teorico di riferimento Oltre ai modelli descritti da Fergus e Zimmerman (2005) esiste un quarto approccio che, partendo dall approccio

Dettagli

Pietro Giorgio Lovaglio 1

Pietro Giorgio Lovaglio 1 I fondamenti statistici per la costruzione di scale psicometriche Pietro Giorgio Lovaglio 1 1 Dipartimento di statistica, Facoltà di Scienze Statistiche, Milano-Bicocca, P.za dell Ateneo Nuovo 1, Edificio

Dettagli

servono per andare a studiare l'argomento che prendiamo in considerazione in questo momento cioè la scelta politica. Quindi si presuppone,

servono per andare a studiare l'argomento che prendiamo in considerazione in questo momento cioè la scelta politica. Quindi si presuppone, ANALISI FATTORIALE I calcoli che vengono fatti con l'analisi fattoriale servono soprattutto per validare dei questionari quindi è così troviamo una struttura esterna per andare a vedere gli item, cioè

Dettagli

Analizza/Confronta medie. ELEMENTI DI PSICOMETRIA Esercitazione n. 7-8-9-107. Test t. Test t. t-test test e confronto tra medie chi quadrato

Analizza/Confronta medie. ELEMENTI DI PSICOMETRIA Esercitazione n. 7-8-9-107. Test t. Test t. t-test test e confronto tra medie chi quadrato Analizza/Confronta medie ELEMENTI DI PSICOMETRIA Esercitazione n. 7-8-9-107 t-test test e confronto tra medie chi quadrato C.d.L. Comunicazione e Psicologia a.a. 2008/09 Medie Calcola medie e altre statistiche

Dettagli

Altri metodi di costruzione di test. Metodo orientato al criterio, cenni su altri metodi

Altri metodi di costruzione di test. Metodo orientato al criterio, cenni su altri metodi Altri metodi di costruzione di test Metodo orientato al criterio, cenni su altri metodi Metodo orientato al criterio Gli item del test vengono selezionati in base alla loro capacità empirica di discriminare

Dettagli

La valutazione nella didattica per competenze

La valutazione nella didattica per competenze Nella scuola italiana il problema della valutazione delle competenze è particolarmente complesso, infatti la nostra scuola è tradizionalmente basata sulla trasmissione di saperi e saper fare ed ha affrontato

Dettagli

Risultati dell indagine sul benessere dei dipendenti 2014

Risultati dell indagine sul benessere dei dipendenti 2014 Risultati dell indagine sul benessere dei dipendenti 2014 (art. 14 comma 5 - d.lgs 150/2009) sintesi dati Generali, per Area e tipologia di dipendente Le Amministrazioni pubbliche, nella prospettiva di

Dettagli

I n d i c e. 163 Appendice B Questionari su utilità e uso delle Strategie di Studio (QS1 e QS2)

I n d i c e. 163 Appendice B Questionari su utilità e uso delle Strategie di Studio (QS1 e QS2) I n d i c e 9 Introduzione 11 CAP. 1 I test di intelligenza potenziale 17 CAP. 2 La misura dell intelligenza potenziale nella scuola dell infanzia 31 CAP. 3 La misura dell intelligenza potenziale nella

Dettagli

Metodi e tecniche di analisi dei dati nella ricerca psico-educativa Parte I

Metodi e tecniche di analisi dei dati nella ricerca psico-educativa Parte I Laboratorio Metodi e tecniche di analisi dei dati nella ricerca psico-educativa Parte I Laura Palmerio Università Tor Vergata A.A. 2005/2006 Testi di riferimento F. Celi, D. Fontana, Fare ricerca sperimentale

Dettagli

CHE COSA PENSA LA GENTE DI 7SORB INDAGINE PSICOSOCIALE

CHE COSA PENSA LA GENTE DI 7SORB INDAGINE PSICOSOCIALE CHE COSA PENSA LA GENTE DI 7SORB INDAGINE PSICOSOCIALE 2013 LA RICERCA PSICOPRAXIS, Istituto di Psicologia e Psicoterapia - Centro per la ricerca e la formazione post-universitaria con sede in Padova,

Dettagli

Analisi fattoriale. esplorativa vers. 1.0. Germano Rossi 1 germano.rossi@unimib.it. 1 Dipartimento di Psicologia, Università di Milano-Bicocca

Analisi fattoriale. esplorativa vers. 1.0. Germano Rossi 1 germano.rossi@unimib.it. 1 Dipartimento di Psicologia, Università di Milano-Bicocca Analisi fattoriale esplorativa vers. 1.0 Germano Rossi 1 germano.rossi@unimib.it 1 Dipartimento di Psicologia, Università di Milano-Bicocca 2009 Rossi (Dip. Psicologia) Analisi fattoriale 2009 1 / 47 Prima

Dettagli

Con il termine Variabile di solito si indica qualcosa che varia, cioè che assume più modi di essere, detti modalità, attributi, valori

Con il termine Variabile di solito si indica qualcosa che varia, cioè che assume più modi di essere, detti modalità, attributi, valori Le Variabili Con il termine Variabile di solito si indica qualcosa che varia, cioè che assume più modi di essere, detti modalità, attributi, valori 1. Genericamente, il termine variabile indica un carattere

Dettagli

TOM. Test di orientamento motivazionale

TOM. Test di orientamento motivazionale TOM Test di orientamento motivazionale Jerry TOM QUANTO SONO MOTIVATO??!!?? Il TOM (Borgogni, Pettita, Barbaranelli, 2004) è un questionario self-report, sviluppato per la misura dei motivi che orientano

Dettagli

Elementi di Psicometria

Elementi di Psicometria Elementi di Psicometria 12-Correlazione vers. 1.1 (27 novembre 2012) Germano Rossi 1 germano.rossi@unimib.it 1 Dipartimento di Psicologia, Università di Milano-Bicocca 2011-2012 G. Rossi (Dip. Psicologia)

Dettagli

Facoltà di Psicologia Università di Padova Anno Accademico 2010-2011

Facoltà di Psicologia Università di Padova Anno Accademico 2010-2011 Facoltà di Psicologia Università di Padova Anno Accademico 2010-2011 L4, Corso Integrato di Psicometria - Modulo B Dr. Marco Vicentini marco.vicentini@unipd.it Rev. 18/04/2011 Inferenza statistica Formulazione

Dettagli

Email Marketing Vincente

Email Marketing Vincente Email Marketing Vincente (le parti in nero sono disponibili nella versione completa del documento): Benvenuto in Email Marketing Vincente! L email marketing è uno strumento efficace per rendere più semplice

Dettagli

INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI DEL QUESTIONARIO I

INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI DEL QUESTIONARIO I CeSe.Di. - Riorientamento nel primo anno delle superiori INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI DEL QUESTIONARIO I dati Sezione 1 - AFFERMAZIONI GENERALI (10 item): affermazioni che afferiscono alle percezioni

Dettagli

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CICLICO FS- BORSA ATTENZIONE: ATTENDI QUALCHE SECONDO PER IL CORRETTO CARICAMENTO DEL MANUALE APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CHE UTILIZZO PER LE MIE ANALISI - 1 - www.fsborsa.com NOTE SUL

Dettagli

PARTE VI LA VALUTAZIONE INTERNA (E)

PARTE VI LA VALUTAZIONE INTERNA (E) PARTE VI LA VALUTAZIONE INTERNA (E) a cura di Domenico Cerasuolo, Manuela Furlan, Stefania Pizzini, Maria Giulia Sinigaglia INTRODUZIONE La valutazione interna riguarda la verifica della soddisfazione

Dettagli

Analisi e diagramma di Pareto

Analisi e diagramma di Pareto Analisi e diagramma di Pareto L'analisi di Pareto è una metodologia statistica utilizzata per individuare i problemi più rilevanti nella situazione in esame e quindi le priorità di intervento. L'obiettivo

Dettagli

Strumenti di indagine per la valutazione psicologica

Strumenti di indagine per la valutazione psicologica Strumenti di indagine per la valutazione psicologica Esercitazione dott. Davide Massidda D1. Qual è lo scopo delle tecniche di analisi fattoriale applicate ai test psicologici? Qual è la differenza tra

Dettagli

Misure della dispersione o della variabilità

Misure della dispersione o della variabilità QUARTA UNITA Misure della dispersione o della variabilità Abbiamo visto che un punteggio di per sé non ha alcun significato e lo acquista solo quando è posto a confronto con altri punteggi o con una statistica.

Dettagli

Corso di Psicometria Progredito

Corso di Psicometria Progredito Corso di Psicometria Progredito Soluzioni della simulazione del 17/05/2011 Gianmarco Altoè Dipartimento di Psicologia Università di Cagliari, Anno Accademico 2010-2011 Leggere BENE le avvertenze prima

Dettagli

Confronto sulle motivazioni all attività sportiva negli atleti disabili praticanti adaptive rowing e normodotati praticanti canottaggio.

Confronto sulle motivazioni all attività sportiva negli atleti disabili praticanti adaptive rowing e normodotati praticanti canottaggio. Confronto sulle motivazioni all attività sportiva negli atleti disabili praticanti adaptive rowing e normodotati praticanti canottaggio. Fossati Emanuela astrid8@tiscali.it - M. Martinelli Lo scopo di

Dettagli

la raccolta di dati scientifici il metodo ingegneristico-scientifico e l'approccio statistico la progettazione di indagini sperimentali

la raccolta di dati scientifici il metodo ingegneristico-scientifico e l'approccio statistico la progettazione di indagini sperimentali 1/29 la raccolta di dati scientifici il metodo ingegneristico-scientifico e l'approccio statistico la progettazione di indagini sperimentali modelli teorici e modelli empirici l'osservazione dei processi

Dettagli

Indagine sull uso di alcune Medicine non Convenzionali da parte della popolazione femminile

Indagine sull uso di alcune Medicine non Convenzionali da parte della popolazione femminile Programma sperimentale 2006-2007 per l integrazione delle medicine non convenzionali nel Servizio Sanitario della Regione Emilia- Romagna: Progetto n.13 Indagine sull uso di alcune Medicine non Convenzionali

Dettagli

Alla Dottoressa Francesca Sabella Ufficio IV Al Direttore ANSAS nucleo del Veneto Dottoressa A. Missana

Alla Dottoressa Francesca Sabella Ufficio IV Al Direttore ANSAS nucleo del Veneto Dottoressa A. Missana Alla Dottoressa Francesca Sabella Ufficio IV Al Direttore ANSAS nucleo del Veneto Dottoressa A. Missana Oggetto: Relazione della quarta annualità del progetto Psicologia dell'apprendimento della matematica.

Dettagli

3.7 L affidabilità delle fonti

3.7 L affidabilità delle fonti 3.7 L affidabilità delle fonti Un altro aspetto indagato dal questionario riguarda i criteri con cui i giovani adulti valutano l affidabilità di una fonte informativa, in particolar modo quando riferita

Dettagli

CONTESTO EDUCATIVO E BENESSERE PSICOLOGICO

CONTESTO EDUCATIVO E BENESSERE PSICOLOGICO CONTESTO EDUCATIVO E BENESSERE PSICOLOGICO Prima rilevazione nell istituto comprensivo Virgilio di Roma a cura di Pietro Lucisano Università degli studi di Roma La Sapienza, con la collaborazione di Emiliane

Dettagli

Matrici di Raven (PM47)

Matrici di Raven (PM47) Matrici di Raven (PM47) Matrici di Raven (PM47) Matrici di Raven (PM47) Matrici di Raven (PM38) TRA I TEST DI TIPICA PERFORMANCE Test proiettivi Test self-report di personalità Questionari psichiatrici

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

Facoltà di Psicologia Università di Padova Anno Accademico 2010-2011

Facoltà di Psicologia Università di Padova Anno Accademico 2010-2011 Facoltà di Psicologia Università di Padova Anno Accademico 010-011 Corso di Psicometria - Modulo B Dott. Marco Vicentini marco.vicentini@unipd.it Rev. 10/01/011 La distribuzione F di Fisher - Snedecor

Dettagli

Le competenze in scienze degli studenti del Friuli Venezia Giulia

Le competenze in scienze degli studenti del Friuli Venezia Giulia Le competenze in scienze degli studenti del Friuli Venezia Giulia Servizio statistica luglio 2008 Servizio statistica REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34100 Trieste telefono:

Dettagli

MODULO D INSEGNAMENTO: ANALISI DEL COMPORTAMENTO APPLICATA LINEE DI INTERVENTO NEI DISTRUBI DELLO SPETTRO AUTISTICO

MODULO D INSEGNAMENTO: ANALISI DEL COMPORTAMENTO APPLICATA LINEE DI INTERVENTO NEI DISTRUBI DELLO SPETTRO AUTISTICO MODULO D INSEGNAMENTO: ANALISI DEL COMPORTAMENTO APPLICATA LINEE DI INTERVENTO NEI DISTRUBI DELLO SPETTRO AUTISTICO Corso di formazione per insegnanti PREMESSA: Analisi comportamentale applicata (Applied

Dettagli

Nel mondo ci sono molte classifiche che

Nel mondo ci sono molte classifiche che L opinione pubblica viene spesso bombardata da una grande quantità di statistiche sui sistemi Paese che dicono tutto e il contrario di tutto. Come orientarsi in questo mare magnum? E come si colloca il

Dettagli

Psicometria (8 CFU) Corso di Laurea triennale STANDARDIZZAZIONE

Psicometria (8 CFU) Corso di Laurea triennale STANDARDIZZAZIONE Psicometria (8 CFU) Corso di Laurea triennale Un punteggio all interno di una distribuzione è in realtà privo di significato se preso da solo. Sapere che un soggetto ha ottenuto un punteggio x=52 in una

Dettagli

Si comincia a costruire un test partendo dallo studio della caratteristica da misurare.

Si comincia a costruire un test partendo dallo studio della caratteristica da misurare. VALIDITA A PRIORI Si comincia a costruire un test partendo dallo studio della caratteristica da misurare. Indicatori della caratteristica da misurare vanno valutati in rapporto all attinenza della caratteristica

Dettagli

Strumenti del processo diagnostico: il questionario

Strumenti del processo diagnostico: il questionario Strumenti del processo diagnostico: il questionario Costruzione del questionario Analisi della validità e riproducibilità del questionario attraverso un indice statistico di concordanza : il kappa Argomento

Dettagli

I laboratori creativi di B edizioni design

I laboratori creativi di B edizioni design Osservo, cerco, racconto e faccio... I laboratori creativi di B edizioni design Un albero è... Attacchiamo bottone! Siamo tutti un po animali Ma che fine hanno fatto? 3 è tanto o poco? Non buttarmi via

Dettagli

Rilevazione dei prezzi effettivamente praticati dall offerta balneare toscana

Rilevazione dei prezzi effettivamente praticati dall offerta balneare toscana Rilevazione dei prezzi effettivamente praticati dall offerta balneare toscana Rilevazione dei prezzi effettivamente praticati dall offerta balneare toscana Linee progettuali preliminari 4 luglio 2008

Dettagli

Strutturazione logica dei dati: i file

Strutturazione logica dei dati: i file Strutturazione logica dei dati: i file Informazioni più complesse possono essere composte a partire da informazioni elementari Esempio di una banca: supponiamo di voler mantenere all'interno di un computer

Dettagli

La Giornata del 30ennale Roma, 16 ottobre 2015

La Giornata del 30ennale Roma, 16 ottobre 2015 La Giornata del 30ennale Roma, 16 ottobre 2015 Presentazioni: Effetti del training CRP Ricognizione sulla soddisfazione professionale degli Allievi del CRP Effetti del training CRP Lucio Sibilia, 2015

Dettagli

Misurare la qualita': il questionario

Misurare la qualita': il questionario ISSN 1591-223X DOSSIER 88-2003 Agenzia Sanitaria Regionale Misurare la qualita': il questionario Sussidi per l'autovalutazione e l'accreditamento Accreditamento 88 2003 Misurare la qualità: il questionario

Dettagli

ORIENTAMENTO E AMMISSIONE ALL UNIVERSITÀ

ORIENTAMENTO E AMMISSIONE ALL UNIVERSITÀ YoUniversity Lab Roma 26 febbraio 15 Alberto Sironi (Alpha Test) ORIENTAMENTO E AMMISSIONE ALL UNIVERSITÀ 1. Accesso all università Dati aggiornati e proposte di miglioramento Il sistema di regolamentazione

Dettagli

Marketing e Direzione d Impresa Lezione 22 Analizzare le informazioni e presentarle Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.

Marketing e Direzione d Impresa Lezione 22 Analizzare le informazioni e presentarle Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299. Marketing e Direzione d Impresa Lezione 22 Analizzare le informazioni e presentarle Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Coefficiente α di Cronbach Misura il livello di intercorrelazione

Dettagli

Elaborazione dati in Analisi Sensoriale

Elaborazione dati in Analisi Sensoriale Elaborazione dati in Analisi Sensoriale Si è parlato di interpretazione corretta dei risultati ottenuti; a questo concorrono due fattori: affidabilità e validità. Se i test fossero stati ripetuti con lo

Dettagli

La scelta del giusto candidato

La scelta del giusto candidato efacile Come fare... La scelta del giusto candidato di Michela Merighi e Gabriele Garbucelli Forma del Tempo srl Chi cerco Dove lo trovo Come lo valuto Come lo inserisco QUESTO EBOOK È UN'ANTEPRIMA GRATUITA

Dettagli

Opinioni enti e imprese con accordi di stage / tirocinio

Opinioni enti e imprese con accordi di stage / tirocinio Opinioni enti e imprese con accordi di stage / tirocinio REPORT _ 26.09.13 a cura del Coordinatore e del Vice-coordinatore del Consiglio unificato dei Corsi di studio in Relazioni pubbliche e Comunicazione

Dettagli

LE FUNZIONI DELLA PENA E IL RISPETTO DELLE NORME SECONDO STUDENTI DI PSICOLOGIA E DI GIURISPRUDENZA. Elisabetta Mandrioli, Università di Bologna

LE FUNZIONI DELLA PENA E IL RISPETTO DELLE NORME SECONDO STUDENTI DI PSICOLOGIA E DI GIURISPRUDENZA. Elisabetta Mandrioli, Università di Bologna LE FUNZIONI DELLA PENA E IL RISPETTO DELLE NORME SECONDO STUDENTI DI PSICOLOGIA E DI GIURISPRUDENZA Obiettivi e metodo Elisabetta Mandrioli, Università di Bologna Il presente lavoro illustra i risultati

Dettagli

Modulo 6 Sviluppo delle capacità personali Guida per i tutor

Modulo 6 Sviluppo delle capacità personali Guida per i tutor Modulo 6 Sviluppo delle capacità personali Guida per i tutor Estratto dal progetto Foundations for Work per gentile concessione di DiversityWorks (Progetto n. 2012-1-GB2-LEO05-08201) Introduzione Perché

Dettagli

Servizio Nazionale di Valutazione a.s. 2014/15 Guida alla lettura Prova di Matematica Classe seconda Scuola primaria

Servizio Nazionale di Valutazione a.s. 2014/15 Guida alla lettura Prova di Matematica Classe seconda Scuola primaria Servizio Nazionale di Valutazione a.s. 2014/15 Guida alla lettura Prova di Matematica Classe seconda Scuola primaria I quesiti sono distribuiti negli ambiti secondo la tabella seguente Ambito Numero di

Dettagli

Questionario. Unità di Epidemiologia e Prevenzione Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori

Questionario. Unità di Epidemiologia e Prevenzione Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori Questionario Alimentare (FQ) Sabina Sieri Unità di Epidemiologia e Prevenzione Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori "Strumenti di Sorveglianza Nutrizionale: luci ed ombre" 28 Novembre 2014, Bologna

Dettagli

Giancarlo Locarno - Le Muse a Orologeria: The Clockwork Muse di Colin Martindale

Giancarlo Locarno - Le Muse a Orologeria: The Clockwork Muse di Colin Martindale Giancarlo Locarno - Le Muse a Orologeria: The Clockwork Muse di Colin Martindale Ho scoperto questo libro da una segnalazione apparsa qualche anno fa sul blog di Davide Castiglione, l argomento è inconsueto

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI LA SAPIENZA DI ROMA FACOLTA DI PSICOLOGIA 1 LA RAPPRESENTAZIONE NELLA PUBBLICITA

UNIVERSITA DEGLI STUDI LA SAPIENZA DI ROMA FACOLTA DI PSICOLOGIA 1 LA RAPPRESENTAZIONE NELLA PUBBLICITA UNIVERSITA DEGLI STUDI LA SAPIENZA DI ROMA FACOLTA DI PSICOLOGIA LA RAPPRESENTAZIONE NELLA PUBBLICITA Responsabile di ricerca: Prof.ssa Maria D Alessio GRUPPO DI RICERCA: M. Cacioppo, S.De Stasio, G.Esposito,

Dettagli

Dispense di Filosofia del Linguaggio

Dispense di Filosofia del Linguaggio Dispense di Filosofia del Linguaggio Vittorio Morato II settimana Gottlob Frege (1848 1925), un matematico e filosofo tedesco, è unanimemente considerato come il padre della filosofia del linguaggio contemporanea.

Dettagli

Questionario di interessi professionali Q.I.P.

Questionario di interessi professionali Q.I.P. Questionario di interessi professionali Q.I.P. Gli interessi professionali Nella vita di una persona, la scelta del percorso formativo e della professione rappresentano momenti importanti e significativi.

Dettagli

l insieme delle misure effettuate costituisce il campione statistico

l insieme delle misure effettuate costituisce il campione statistico Statistica negli esperimenti reali si effettuano sempre un numero finito di misure, ( spesso molto limitato ) l insieme delle misure effettuate costituisce il campione statistico Statistica descrittiva

Dettagli

Test di intelligenza. Cosa misurano, come misurano

Test di intelligenza. Cosa misurano, come misurano Test di intelligenza Cosa misurano, come misurano Il fattore generale La visione comune della persona intelligente è abbastanza olistica: una persona intelligente lo sarà praticamente in ogni campo. A

Dettagli

QUARTO INCONTRO LABORATORIO CORSO INDAGINI CAMPIONARIE. Laboratorio Stefania Porchia

QUARTO INCONTRO LABORATORIO CORSO INDAGINI CAMPIONARIE. Laboratorio Stefania Porchia QUARTO INCONTRO LABORATORIO CORSO INDAGINI CAMPIONARIE Laboratorio Stefania Porchia Incontri e argomenti trattati nel laboratorio 29 marzo 14.00 15.30 l indagine qualitativa come strategia di formulazione

Dettagli

ANALISI DEL CONTESTO SCOLASTICO

ANALISI DEL CONTESTO SCOLASTICO ANALISI DEL CONTESTO SCOLASTICO Progetto VSQ Valutazione per lo Sviluppo della Qualità della scuola Profilo della scuola POPPI Codice meccanografico ARIC8R INDICE Introduzione La partecipazione al progetto:

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE SARDEGNA

DIREZIONE REGIONALE SARDEGNA DIREZIONE REGIONALE SARDEGNA REPORT RELATIVO ALL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION ESEGUITA PRESSO LA SEDE DI CAGLIARI e pertinenze (CARBONIA) ANNO 2013 RISULTATI FINALI DEL QUESTIONARIO SULLA SODDISFAZIONE

Dettagli

8 Elementi di Statistica

8 Elementi di Statistica 8 Elementi di Statistica La conoscenza di alcuni elementi di statistica e di analisi degli errori è importante quando si vogliano realizzare delle osservazioni sperimentali significative, ed anche per

Dettagli

ISI MANUALE PER CORSI QUALITÀ CONTROLLO STATISTICO DEL PROCESSO MANUALE DI UTILIZZO ISI PAGINA 1 DI 9

ISI MANUALE PER CORSI QUALITÀ CONTROLLO STATISTICO DEL PROCESSO MANUALE DI UTILIZZO ISI PAGINA 1 DI 9 CONTROLLO STATISTICO DEL PROCESSO MANUALE DI UTILIZZO ISI PAGINA 1 DI 9 INTRODUZIONE 1.0 PREVENZIONE CONTRO INDIVIDUAZIONE. L'approccio tradizionale nella fabbricazione dei prodotti consiste nel controllo

Dettagli

Relatore: Ch.mo Prof. Alfonso ZIZZA Correlatore: Ch.mo Prof. Nicola SANSOLINI Tutor sperimentale: Dott. Antonio BISIGNANO

Relatore: Ch.mo Prof. Alfonso ZIZZA Correlatore: Ch.mo Prof. Nicola SANSOLINI Tutor sperimentale: Dott. Antonio BISIGNANO Relatore: Ch.mo Prof. Alfonso ZIZZA Correlatore: Ch.mo Prof. Nicola SANSOLINI Tutor sperimentale: Dott. Antonio BISIGNANO Laureando: Nicola MASSAFRA Matricola 525087 Gli infortuni sul lavoro e le morti

Dettagli

4. Operazioni aritmetiche con i numeri binari

4. Operazioni aritmetiche con i numeri binari I Numeri Binari 4. Operazioni aritmetiche con i numeri binari Contare con i numeri binari Prima di vedere quali operazioni possiamo effettuare con i numeri binari, iniziamo ad imparare a contare in binario:

Dettagli

LE MEDIE MOBILI CENTRATE

LE MEDIE MOBILI CENTRATE www.previsioniborsa.net 2 lezione METODO CICLICO LE MEDIE MOBILI CENTRATE Siamo rimasti a come risolvere il precedente problema del ritardo sulle medie mobili Quindi cosa dobbiamo fare? Dobbiamo semplicemente

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 Sono 383.883 le imprese nate nel 2012 (il valore più basso degli ultimi otto anni e 7.427 in meno rispetto al 2011), a fronte delle quali 364.972 - mille ogni

Dettagli

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet!

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! Analisi delle problematiche più comuni di un investimento sul web con evidenziazione dei principali fattori di fallimento

Dettagli

LE MOTIVAZIONI AL VOLONTARIATO DEI SOCCORRITORI DI CROCE VERDE VERONA. Riccardo Sartori Università di Verona

LE MOTIVAZIONI AL VOLONTARIATO DEI SOCCORRITORI DI CROCE VERDE VERONA. Riccardo Sartori Università di Verona LE MOTIVAZIONI AL VOLONTARIATO DEI SOCCORRITORI DI CROCE VERDE VERONA Riccardo Sartori Università di Verona PSICOLOGIA DELL EMERGENZA EMERGENZA Disciplina che si occupa delle reazioni cognitive, emotive

Dettagli

Insegnamenti nelle scuole estive sul metodo e la ricerca sociale

Insegnamenti nelle scuole estive sul metodo e la ricerca sociale Scuola Estiva sul Metodo e la Ricerca Sociale Insegnamenti nelle scuole estive sul metodo e la ricerca sociale edizione 2004 lunedì 23 giovedì 26 agosto Sembra facile fare un questionario venerdì 27 agosto

Dettagli

Metodi e tecniche di analisi dei dati nella ricerca psico-educativa Parte II

Metodi e tecniche di analisi dei dati nella ricerca psico-educativa Parte II Laboratorio Metodi e tecniche di analisi dei dati nella ricerca psico-educativa Parte II Laura Palmerio Università Tor Vergata A.A. 2005/2006 Ipotesi sperimentale o alternativa e Ipotesi zero o nulla Ipotesi

Dettagli

Presentazione dei risultati Gli indici statistici

Presentazione dei risultati Gli indici statistici Le competenze economicofinanziarie degli italiani Presentazione dei risultati Gli indici statistici Carlo Di Chiacchio - INVALSI I comportamenti finanziari Il possesso di una competenza in campo economico

Dettagli

1. Introduzione. 2. I metodi di valutazione

1. Introduzione. 2. I metodi di valutazione 1. Introduzione La Riserva Sinistri è l accantonamento che l impresa autorizzata all esercizio dei rami danni deve effettuare a fine esercizio in previsione dei costi che essa dovrà sostenere in futuro

Dettagli

Claudio Pizzi Dipartimento di Statistica, Università Ca Foscari di Venezia, Fondamenta S. Giobbe, Cannaregio 873, 30121 Venezia - pizzic@unive.

Claudio Pizzi Dipartimento di Statistica, Università Ca Foscari di Venezia, Fondamenta S. Giobbe, Cannaregio 873, 30121 Venezia - pizzic@unive. VERSO UNA MISURAZIONE DELLA DEALER SATISFACTION IN AMBITO AUTOMOBILISTICO SU BASI PIÙ OGGETTIVE Work in progress Leonardo Buzzavo Dipartimento di Economia e Direzione Aziendale, Università Ca Foscari di

Dettagli

Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona

Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona Corso di Formazione per Operatore Socio-Sanitario Complesso Integrato Columbus- Anno 2014 Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona Docenti: Claudia Onofri Ivana Palumbieri Concetto di persona

Dettagli

Conoscenza. Metodo scientifico

Conoscenza. Metodo scientifico Conoscenza La conoscenza è la consapevolezza e la comprensione di fatti, verità o informazioni ottenuti attraverso l'esperienza o l'apprendimento (a posteriori), ovvero tramite l'introspezione (a priori).

Dettagli

Il controllo di gestione negli impianti a biogas

Il controllo di gestione negli impianti a biogas Il controllo di gestione negli impianti a biogas C è bisogno del controllo di gestione? Gli impianti a biogas hanno un ciclo produttivo apparentemente semplice che sulla carta consente agevolmente di realizzare

Dettagli

PSICOMETRIA. Corso di Economia Sanitaria Fisioterapia Università G.d Annunzio di Chieti-Pescara

PSICOMETRIA. Corso di Economia Sanitaria Fisioterapia Università G.d Annunzio di Chieti-Pescara PSICOMETRIA Corso di Economia Sanitaria Fisioterapia Università G.d Annunzio di Chieti-Pescara 1 DECRETO INTERMINISTERIALE 2 aprile 2001 Determinazione delle classi delle lauree universitarie delle professioni

Dettagli

TRIENNIO. SECONDA PROVA (tema o testo di comprensione/produzione) Griglia di valutazione della seconda prova: Tema in lingua straniera (quindicesimi)

TRIENNIO. SECONDA PROVA (tema o testo di comprensione/produzione) Griglia di valutazione della seconda prova: Tema in lingua straniera (quindicesimi) LINGUE STRANIERE TRIENNIO SECONDA PROVA (tema o testo di comprensione/produzione) Griglia di valutazione della seconda prova: Tema in lingua straniera (quindicesimi) Aderenza alla traccia completa parziale

Dettagli

ANALISI STATISTICA PER LA CONOSCENZA DELLA SOLIDARIETÀ ORGANIZZATA. Enrico Ciavolino *

ANALISI STATISTICA PER LA CONOSCENZA DELLA SOLIDARIETÀ ORGANIZZATA. Enrico Ciavolino * ANALISI STATISTICA PER LA CONOSCENZA DELLA SOLIDARIETÀ ORGANIZZATA Enrico Ciavolino * Dipartimento di Filosofia e Scienze Sociali, Università del Salento, Lecce, Italia Abstract: L obiettivo del presente

Dettagli

Corso di Psicometria Progredito

Corso di Psicometria Progredito Corso di Psicometria Progredito 3.1 Introduzione all inferenza statistica Prima Parte Gianmarco Altoè Dipartimento di Pedagogia, Psicologia e Filosofia Università di Cagliari, Anno Accademico 2013-2014

Dettagli

SAS: Sistema Attentivo Supervisore. SAS: Sistema Attentivo Supervisore

SAS: Sistema Attentivo Supervisore. SAS: Sistema Attentivo Supervisore G. Sannio Fancello (*), Stefano Castiglione (*), Maria Foscoliano (*), Claudio Vio, ** Il test de La Torre di Londra : standardizzazione italiana. (*) - Università degli Studi di Cagliari - USL n. 8 -

Dettagli

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore Salvatore Salamone Manuale d istruzione per Coppie che Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE!... tutto sommato un libro d amore CAPITOLO 31 Aiuto, Controllo e Conoscenza Una delle cose di cui necessita sempre

Dettagli