QUALE UTILIZZARE COME

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUALE UTILIZZARE COME"

Transcript

1 IL MARCHIO QUALE UTILIZZARE APPLICARLO UTILIZZARLO

2 VERSIONE PRINCIPALE DEL MARCHIO QUALE Da utilizzare nella maggior parte degli strumenti destinati alla comunicazione interna ed esterna. Il marchio potrà essere utilizzato da solo o in compagnia di altri marchi partner. Va utilizzato in tutti gli strumenti di seguito elencati: Manifesti - locandine - inviti - buste - inserzioni pubblicitarie - etichette adesive - cartelline - siti web - newsletter - social network - titoli di testa e di coda per audiovisivi - CD e DVD - custodie per CD e DVD - segnaletiche esterne - segnaletica da terra e da soffitto - monografie e/o pubblicazioni varie - colophon - striscioni stradali - personalizzazione automezzi - bandiere - gagliardetti - badge per convegni - gadget di ogni tipo. praticamente QUASI SEMPRE!

3 VERSIONE PRINCIPALE DEL MARCHIO QUALE È importante fornire sempre al grafico (o stampatore) i file originali del marchio presenti nel CD che è stato consegnato con il kit d identità visiva. ATTENZIONE AI COLORI e ai supporti su cui deve essere applicato. A seconda del supporto e della tecnica di riproduzione, è importante attenersi alla tabella riprodotta qui a destra: Principali supporti e colori: CARTA patinata (stampa a 2 colori) PANTONE BLACK 3C PANTONE 7504C CARTA patinata (stampa a 4 colori) CYAN:0 MAGENTA:0 GIALLO:0 NERO:100 CYAN:20 MAGENTA:40 GIALLO:50 NERO:30 CARTA usomano (stampa a 2 colori) PANTONE BLACK 3U PANTONE 7504U CARTA usomano (stampa a 4 colori) CYAN:0 MAGENTA:0 GIALLO:0 NERO:100 CYAN:20 MAGENTA:40 GIALLO:80 NERO:35 VIDEO R: 37 G:44 B:38 R:145 G:120 B:91 WEB 252c b

4 IL MARCHIO SU FONDI COLORATI E IMMAGINI Se lo sfondo è chiaro si utilizza la versione principale del marchio. Se lo sfondo è scuro si utilizza la versione principale del marchio in negativo totale. ESEMPI DI MARCHIO SU FONDO CHIARO Se lo sfondo è medio si utilizza la versione principale del marchio, ma in negativo parziale. NOTA: IL MARCHIO E LA SCRITTA SONO IN NEGATIVO Se lo sfondo è fotografico occorre valutare ogni singolo caso con attenzione. NOTA: IL MARCHIO È IN NEGATIVO MA LA SCRITTA È RIMASTA NERA L APPLICAZIONE È SCORRETTA PERCHÉ IL MARCHIO SI CONFONDE CON LO SFONDO IL MARCHIO IN NEGATIVO RISOLVE IL PROBLEMA ATTENZIONE AGLI SFONDI Il marchio deve sempre essere leggibile.

5 LA DICITURA ISTITUZIONALE MUSEO DI QUALITÀ È RICONOSCIUTO DA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI CULTURALI E NATURALI. IL MARCHIO MDQ deve sempre essere accompagnato da questa dicitura SEMPRE questa dicitura segue il marchio MDQ ovunque. ATTENZIONE Non deve essere necessariamente posizionata accanto al marchio MDQ, ma può andare in qualsiasi parte dello stampato. Si applica in due modi: A BLOCCHETTO L ESEMPIO CHE SEGUE È LA VERSIONE CONSIGLIATA IN CARATTERE SCALA SANS MAIUSCOLO MUSEO DI QUALITÀ È RICONOSCIUTO DA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI CULTURALI E NATURALI. SU DI UNA RIGA L ESEMPIO ACCANTO È LA VERSIONE CONSIGLIATA IN CARATTERE SCALA SANS MAIUSCOLO POSIZIONATA IN VERTICALE MUSEO DI QUALITÀ È RICONOSCIUTO DA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI CULTURALI E NATURALI.

6 LA DICITURA ISTITUZIONALE Ecco alcuni esempi di come può essere applicata. MUSEO DI QUALITÀ È RICONOSCIUTO DA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI CULTURALI E NATURALI. ESEMPIO DI APPLICAZIONE DELLA DICITURA A BLOCCHETTO NEL COLOPHON DI UNA QUALSIASI PUBBLICAZIONE ESEMPIO DI APPLICAZIONE DELLA DICITURA SU DI UNA RIGA NEL RETRO DI UN PIEGHEVOLE A BLOCCHETTO SU DI UNA RIGA

7 RAPPORTO CON LE ISTITUZIONI ATTENZIONE applicando il marchio MDQ accanto al logo IBC, la dicitura A BLOCCHETTO o SU DI UNA RIGA non è necessaria. Il marchio MDQ può essere associato a quello di IBC (che comprende quello della Regione Emilia-Romagna). Va posizionato così: LA GRIGLIA CHE FA DA SFONDO AI MARCHI SERVE PER COMPRENDERE LA DISTANZA CON CUI VANNO POSIZIONATI I DUE MARCHI Il logo MDQ può essere affiancato dal logo istituzionale IBC-Regione nei seguenti casi: IBC organizza o collabora all iniziativa da promuovere; IBC e/o la Regione hanno concesso il patrocinio; IBC e/o la Regione hanno finanziato il progetto; in tutti gli altri casi, previa approvazione dell IBC sull utilizzo del proprio logo.

8 VERSIONE SECONDARIA DEL MARCHIO QUALE Da utilizzare solamente quando il marchio istituzionale rischierebbe di raggiungere dimensioni troppo piccole per una sua corretta lettura. È possibile utilizzarlo nei seguenti strumenti: Manifesti - locandine, inserzioni pubblicitarie - cartelline - siti web - newsletter - social network - titoli di testa e di coda per audiovisivi - CD e DVD - custodie per CD e DVD - striscioni stradali - badge per convegni. praticamente SOLO IN ALCUNI CASI ESEMPIO DI APPLICAZIONE DELLA VERSIONE ORIZZONTALE DEL MARCHIO IN RAPPORTO CON ALTRI MARCHI, POSIZIONATO SU UN PIEDE DI LOCANDINA

9 VERSIONE A SIGILLO DEL MARCHIO Da utilizzare solamente attraverso il timbro in dotazione per certificare carte intestate e biglietti d ingresso del vostro museo oppure nella versione ad adesivo per sigillare i vostri pacchi e le vostre buste. QUALE praticamente SOLO PER SIGILLARE E PER VIDIMARE ESEMPI DI TIMBRATURA SULLA CARTA INTESTATA DEL MUSEO

10 VERSIONE COMPATTA DEL MARCHIO Questa versione compatta del marchio va utilizzata solo su medio-grandi applicazioni. Può essere utile sulle pareti di uno stand o su grandi gonfaloni. Questo particolare della versione compatta del marchio illustra la dimensione minima consentita per il suo utilizzo: 16,5 cm di base per 25 cm di altezza. QUALE praticamente QUASI MAI

11 ATTENZIONE NON MODIFICARE MAI IL MARCHIO IN NESSUNO DEI SUOI ELEMENTI PER QUALSIASI DUBBIO SULLA CORETTA APPLICAZIONE CONTROLLARE IL MANUALE D USO DEL MARCHIO CONTENUTO NEL KIT CHE VI È STATO CONSEGNATO Qui a fianco alcuni degli esempi più comuni di utilizzo non corretto del marchio. È molto utile prestare attenzione affinché il marchio non venga mai alterato da chi lo utilizza, sia per quel che concerne elementi che possono essere spostati e/o modificati (come ad esempio la scritta MUSEO DI QUALITÀ), che per eventuali accorgimenti sbagliati che credono impropriamente di migliorarne la leggibilità in situazioni particolari. MUSEO DI QUALITÀ

12 NORME E NOTE LEGALI L utilizzo del marchio MDQ è regolamentato dalla Delibera della Giunta Regionale 2049 del 14 dicembre 2009 e dalla delibera del Consiglio Direttivo dell IBC 40/2009. In base a questi atti l uso del logo è consentito a tutti i musei della Regione Emilia- Romagna riconosciuti - anche in modo provvisorio - come musei di qualità, secondo i criteri e le linee guida già individuate dalla Giunta Emilia-Romagna con deliberazione 1888/2008, a seguito dell espletamento del Primo riconoscimento dei musei di qualità della Regione di cui alla DGR 2049/2009 e alla DGR 1662/2010. Sarà cura dell IBC consentire altresì l utilizzo del logo ai musei riconosciuti nelle sessioni successive del processo di riconoscimento dei musei di qualità. Qualsiasi uso del marchio MDQ da parte di soggetti diversi da IBC, Regione Emilia-Romagna e musei che hanno ottenuto il riconoscimento dovrà essere preventivamente autorizzato da IBC. BUON USO DEL MARCHIO MDQ

Regolamento e Manuale d uso del Marchio di Certificazione DNV Italia per il Sistema di Gestione

Regolamento e Manuale d uso del Marchio di Certificazione DNV Italia per il Sistema di Gestione Regolamento e Manuale d uso del Marchio di Certificazione DNV Italia per il Sistema di Gestione Questo Manuale d uso dà le indicazioni necessarie sull uso del Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione:

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA PREMESSA Per il restyling del logo della Fondazione si è voluto percorrere strade diverse dal neurone attuale, sviluppando una proposta grafica incentrata sulle iniziali della

Dettagli

MANUALE D IDENTITà VISIVA

MANUALE D IDENTITà VISIVA MANUALE D IDENTITà VISIVA INDICE MARCHIO E LOGOTIPO 3. Il logo originale 3. Il logo.it 4. Colori in quadricromia 4. Colori dichiarati Pantone 4. Colori dichiarati RAL 5. Logo monocromatico nero 6. Logo

Dettagli

Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso.

Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso. Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso. Introduzione Il presente documento si propone di disciplinare l'utilizzo del marchio FIAF attraverso l'identificazione degli elementi base dell'immagine

Dettagli

Manuale di identità. AZIONE 550 Marchio Consortile CONSORZIO RIPOPOLAMENTO ITTICO GOLFO DI PATTI

Manuale di identità. AZIONE 550 Marchio Consortile CONSORZIO RIPOPOLAMENTO ITTICO GOLFO DI PATTI Manuale di identità relativo al marchio consortile del Consorzio ripopolamento ittico Golfo di Patti AZIONE 550 Marchio Consortile Manuale di identità relativo al marchio consortile del Consorzio ripopolamento

Dettagli

Manuale di identità. relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani

Manuale di identità. relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani Manuale di identità relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani Introduzione Il marchio territoriale della provincia di Trapani è la componente caratterizzante di tutta la sua comunicazione.

Dettagli

Esemplificazione dei servizi grafici e tipografici e del materiale promozionale

Esemplificazione dei servizi grafici e tipografici e del materiale promozionale Esemplificazione dei servizi grafici e tipografici e del materiale promozionale La presente rassegna viene offerta a mero titolo esemplificativo per dare un indicazione di massima dei servizi normalmente

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI.

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI. PER L UTILIZZO DEI LOGHI. 2 MANUALE Indice Dimensioni reali e Proporzioni......................................................... 5 Colori...........................................................................

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING. Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione)

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING. Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione) Il presente regolamento definisce le indicazioni necessarie sull uso dei marchi e dei

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata LOGO A LOGO A COLORI B LOGO IN BIANCO E NERO C LOGO IN NEGATIVO UTILIZZO NON CORRETTO DEL LOGO Non spostare i singoli elementi: non cambiare i colori: Non deformare le proporzioni:

Dettagli

ISTITUTO MEDITERRANEO DI CERTIFICAZIONE

ISTITUTO MEDITERRANEO DI CERTIFICAZIONE MEDITERRANEO DI Regolamento per l utilizzo del marchio IMC MEDITERRANEO di s.r.l. via Pisacane, 32 60019 Senigallia (AN) Tel. 071.7930179 071.7928725 Fa 071.7910043 E-mail: imcert@imcert.it Web Site:http://www.imcert.it

Dettagli

Questo manuale ha un fine pratico: guidare chi se ne debba servire

Questo manuale ha un fine pratico: guidare chi se ne debba servire Questo manuale ha un fine pratico: guidare chi se ne debba servire all uso corretto del marchio Regione Emilia-Romagna Cultura d Europa. Il suo segno infatti, fortemente composito e ricco, deve connotare

Dettagli

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A.

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 7a.01 Il marchio istituzionale 7b.01 La carta intestata - il primo foglio 7a.02 Il marchio commerciale

Dettagli

Comunicazione e Immagine La passione per il meglio

Comunicazione e Immagine La passione per il meglio Rhiag Comunicazione e Immagine La passione per il meglio Comunicazione e Immagine Gentile Cliente, l immagine coordinata è l ultimo passo di un percorso di collaborazione riservato ai Partner 3R che si

Dettagli

musei civici fiorentini marchio e norme di utilizzo

musei civici fiorentini marchio e norme di utilizzo musei civici fiorentini marchio e norme di utilizzo Introduzione Il presente Manuale elenca le modalità di applicazione del Marchio dei Musei Civici Fiorentini su prodotti editoriali e pubblicitari relativi

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA Il presente documento è finalizzato a regolamentare l utilizzo del logotipo e l immagine coordinata della Compagna straordinaria di formazione

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica Normativa Grafica Normativa Grafica Indice 1. Forme e dimensioni 1.1 Logotipo 1.2 Isotipo 1.3 Logotipo + Isotipo 1.4 Riduzioni 1 1.5 Riduzioni 2 1.6 Riduzioni 3 2. Colori 2.1 Colori sociali 2.2 Positivo

Dettagli

Manuale sull applicazione del Marchio ad uso pubblicitario

Manuale sull applicazione del Marchio ad uso pubblicitario Manuale sull applicazione del Marchio ad uso pubblicitario SOMMARIO Introduzione 3 Versione positiva - Quadricromia 5 Versione negativa - Quadricromia 7 Versione positiva - 1 colore 9 Versione negativa

Dettagli

GIUNTA REGIONALE DIRIGENZA - Decreti

GIUNTA REGIONALE DIRIGENZA - Decreti 17.2.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 7 tino Ufficiale della Regione Toscana ai sensi dell articolo 5, comma 1, della l.r. 23/2007 e nella banca dati degli atti del Consiglio regionale

Dettagli

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag.

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag. Manuale d identità Indice MANUALE D IDENTITÀ 1. Il logo POSIDONIA pag. 04 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05 3. Il logo in bianco e nero pag. 06 4. Il logo a due colori pag. 07 5. Il logo Posidonia

Dettagli

PARCO NAZIONALE DELL ARCIPELAGO DI LA MADDALENA - REGOLAMENTO SULL USO DEL MARCHIO Deliberazione del Consiglio Direttivo 28 aprile 2006 n.

PARCO NAZIONALE DELL ARCIPELAGO DI LA MADDALENA - REGOLAMENTO SULL USO DEL MARCHIO Deliberazione del Consiglio Direttivo 28 aprile 2006 n. I3 PARCO NAZIONALE DELL ARCIPELAGO DI LA MADDALENA - REGOLAMENTO SULL USO DEL MARCHIO Deliberazione del Consiglio Direttivo 28 aprile 2006 n.13 Art. 1 Finalità 1. Il presente regolamento disciplina l utilizzo

Dettagli

FORMATI GRAFICI PER EVENTI

FORMATI GRAFICI PER EVENTI MATERIALI PER LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE 1,8 cm 12 cm 3,2 cm 12 cm 3,7 cm Carattere REGULAR 7 pt, maiuscolo. Carattere TIMES NEW ROMAN BOLD 15 pt, maiuscolo. Carattere TIMES NEW ROMAN REGULAR 10 pt.

Dettagli

Listino Completo Stampe Professionali

Listino Completo Stampe Professionali Listino Completo Stampe Professionali Biglietti da Visita - 5,5 x 5,5 - con Plastificazione FR Prezzo finale 10001 1.000 Biglietti da Visita 5,5 x 5,5 49,20 10002 1.250 Biglietti da Visita 5,5 x 5,5 50,48

Dettagli

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso.

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso. CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso Aprile 2011 1. Introduzione. Le certificazioni del sistema di gestione rilasciate

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA LOGO Il logo rappresenta il primo e più importante veicolo della nuova immagine della Fondazione. Il nuovo logo è costituito da una parte grafica (simbolo bordeaux) e da una

Dettagli

UTILITÀ. Sistema di identità visiva Regole generali per la riproduzione del marchio

UTILITÀ. Sistema di identità visiva Regole generali per la riproduzione del marchio UTILITÀ Sistema di identità visiva Regole generali per la riproduzione del marchio Il marchio di Utilità è rappresentato da un elemento grafico che richiama all appartenenza al mondo Compagnia delle Opere

Dettagli

INDICE. Manuale di Identità Visiva ISTITUTO NAZIONALE DI OTTICA. LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial

INDICE. Manuale di Identità Visiva ISTITUTO NAZIONALE DI OTTICA. LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial INDICE LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial LOGO Pag.3 - Logo Pag.4 - Logo con acronimo CARTA DA LETTERE Pag.5 - Carta da lettere Pag.6 - Carta da lettere segue Pag.7 - Carta da lettere con logo

Dettagli

FORMATO FILE FORMATO CONSIGLIATO

FORMATO FILE FORMATO CONSIGLIATO PER CREARE CORRETTAMENTE I VOSTRI FILE DI STAMPA, VI CONSIGLIAMO DI SEGUIRE ATTENTAMENTE I PARAMETRI, RIPORTATI NELLE SEGUENTI ISTRUZIONI TECNICHE. LA MANCATA OSSERVANZA DELLE ISTRUZIONI RIPORTATE DI SEGUITO

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE

Presidenza del Consiglio dei Ministri UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE Presidenza del Consiglio dei Ministri UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE Manuale d uso del logo del Servizio Civile Nazionale LÊUfficio Nazionale per il Servizio Civile si è dotato di un simbolo

Dettagli

Manuale d uso. allegato b.9

Manuale d uso. allegato b.9 allegato b.9 Manuale d uso. 1. Sintesi elementi base. 1.1 marchio. 1.2 logotipo. 1.3 marchio + logotipo. 1.4 Sintesi elementi base: marchio + logotipo, valorizzazione 3D a colori e in scala di grigi. 2.

Dettagli

Manuale di Identificazione standard

Manuale di Identificazione standard Manuale di Identificazione standard Indice 1. Marchio 2. Colori 3. Applicazione su quotidiano 4. Modulistica 5. Insegne e segnaletica 6. Materiali pubblicitari 7. Materiali identificativi 1. Marchio Presentazione

Dettagli

PRODOTTI DI QUALITA PUGLIA

PRODOTTI DI QUALITA PUGLIA 28264 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 119 del 05-09-2013 Procedura per l utilizzo del Logo PRODOTTI DI QUALITA PUGLIA Procedura per utilizzo del logo PRODOTTI DI QUALITA PUGLIA Bollettino

Dettagli

Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY

Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY Manuale Introduzione 1 _ Marcazione Il marchio positivo a colori - CMYK e Pantone Il marchio negativo a colori Il marchio BN - positivo Il marchio

Dettagli

Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma

Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma Sommario INTRODUZIONE 5 Composizione del marchio 7 Colori istituzionali 8 Versione monocromatica positiva e negativa 9 Utilizzo del marchio, uso

Dettagli

Soluzioni Integrate e Supporto alle Decisioni. BRAND BOOK Sistema di identità visiva Manuale di applicazione grafica

Soluzioni Integrate e Supporto alle Decisioni. BRAND BOOK Sistema di identità visiva Manuale di applicazione grafica Soluzioni Integrate e Supporto alle Decisioni BRAND BOOK Sistema di identità visiva Manuale di applicazione grafica introduzionex xil presente documento vuole porsi come strumento di articolazione e

Dettagli

Guideline per l utilizzo del logo alcotra. Interreg IIIA 2000-2006 Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera

Guideline per l utilizzo del logo alcotra. Interreg IIIA 2000-2006 Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera Guideline per l utilizzo del logo alcotra Interreg IIIA 2000-2006 Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera 1.1 Costruzione del logo Le proporzioni del logo sono calcolate in base all unità di misura ricavata

Dettagli

studio grafico / progettazione ideazione logotipo riprese aeree con drone coordinati pubblicitari

studio grafico / progettazione ideazione logotipo riprese aeree con drone coordinati pubblicitari Diemmegrafica da sempre partner delle imprese offre, oltre ai suoi tradizionali prodotti, un sistema integrato di strumenti e servizi sempre più moderni, dinamici e personalizzati, per poter far crescere

Dettagli

Forum Città di Giovani - Andria

Forum Città di Giovani - Andria Bando di Concorso per la ideazione di un logo grafico per il FORUM CITTA DI GIOVANI di Andria. 1. SOGGETTO BANDITORE Il FORUM CITTA DI GIOVANI indice un concorso d idee per la ideazione di un logo che

Dettagli

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO 2 ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO Il Logo ASSOBIOMEDICA è costituido da tre elementi: il simbolo, il lettering e la dicitura SIMBOLO LETTERING

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata Città di Minerbio perché un immagine coordinata La volontà di ricorrere alla stesura di un manuale di immagine coordinata nasce dall esigenza di rinnovare e razionalizzare

Dettagli

CIRCOLARE SULL USO DEL LOGO DEL PIANO DI COMUNICAZIONE PO FSE 2007-2013

CIRCOLARE SULL USO DEL LOGO DEL PIANO DI COMUNICAZIONE PO FSE 2007-2013 Repubblica Italiana Regione Siciliana Assessorato Regionale dell'istruzione e della Formazione Professionale Dipartimento Regionale dell'istruzione e della Formazione Professionale CIRCOLARE SULL USO DEL

Dettagli

COMUNE DI SILEA MANUALE D USO DEL MARCHIO

COMUNE DI SILEA MANUALE D USO DEL MARCHIO COMUNE DI SILEA Terred Acqua MANUALE D USO DEL MARCHIO ISTITUZIONALE COMUNE DI SILEA Terred Acqua MARCHIO COMUNE DI SILEA Terred Acqua 3 MARCHIO Indicazioni colori 50% 50% 50% 50% Pro. Blue C C M 13% Y

Dettagli

CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO del Distretto del Commercio Morus Alba Crea il logo del tuo distretto

CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO del Distretto del Commercio Morus Alba Crea il logo del tuo distretto CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO del Distretto del Commercio Crea il logo del tuo distretto 1. Soggetto banditore e finalità Il Distretto del Commercio (DID), ritenendo la comunicazione istituzionale

Dettagli

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE INDICE DELLA SEZIONE IL MARCHIO.............................

Dettagli

Caratteristiche del marchio...1.1. Costruzione modulare...1.2. Carattere tipografico istituzionale...1.3. Colori istituzionali...1.

Caratteristiche del marchio...1.1. Costruzione modulare...1.2. Carattere tipografico istituzionale...1.3. Colori istituzionali...1. INDICE M ARCHIO...1.1 Caratteristiche del marchio...1.1 Costruzione modulare...1.2 Carattere tipografico istituzionale...1.3 Colori istituzionali...1.4 Versioni d'uso del marchio...1.5 Caratteri compatibili...1.6

Dettagli

acca manuale d Uso del logotipo

acca manuale d Uso del logotipo acca manuale d Uso del logotipo indice 1. il logo 1.1 costruzione 1.2 font 2.4. brand 3. colore 3.1. definizione 3.2. monocromia 3.3. monocromia - negativo 3.4. palette colori 3.5. utilizzo 4. utilizzo

Dettagli

CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO del Distretto del Commercio del Medio Olona Crea il logo del tuo distretto

CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO del Distretto del Commercio del Medio Olona Crea il logo del tuo distretto CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO del Distretto del Commercio Crea il logo del tuo distretto 1. Soggetto banditore e finalità Il Distretto del Commercio, ritenendo la comunicazione istituzionale

Dettagli

ELEMENTI BASE 1.01. Il marchio del Comune di Milano: caratteristiche MARCHIO. Linee guida per l applicazione dell identità visiva del Comune di Milano

ELEMENTI BASE 1.01. Il marchio del Comune di Milano: caratteristiche MARCHIO. Linee guida per l applicazione dell identità visiva del Comune di Milano ELEMENTI BASE 1.01 Il marchio del Comune di Milano: caratteristiche Il marchio è costituito da quattro elementi, combinati tra loro secondo un preciso schema grafico. Questi elementi sono: 1. Lo stemma;

Dettagli

IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI

IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI MARCHIO E SUE VARIANTI SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI PAG. 2 MARCHIO ORIZZONTALE COMPLETO Il marchio ufficiale

Dettagli

FORMATO FILE FORMATO CONSIGLIATO

FORMATO FILE FORMATO CONSIGLIATO PER CREARE CORRETTAMENTE I VOSTRI FILE DI STAMPA, VI CONSIGLIAMO DI SEGUIRE ATTENTAMENTE I PARAMETRI, RIPORTATI NELLE SEGUENTI ISTRUZIONI TECNICHE GENERALI. DOVE CI FOSSE UNA SEZIONE SPECIFICA DEL PRODOTTO

Dettagli

Modalità di riferimento alla certificazione Uso del certificato e del marchio

Modalità di riferimento alla certificazione Uso del certificato e del marchio Modalità di riferimento alla certificazione Uso del certificato e del marchio http://www.tuv.it/tuvitalia/guidamarchi.asp L'organizzazione deve predisporre e - dopo essere stata certificata mettere in

Dettagli

Corporate identity manual

Corporate identity manual Corporate identity manual Dal punto di vista strettamente operativo l'immagine coordinata è impostata sul marchio e sul logotipo dell'azienda e si sviluppa e si declina su tutte le applicazioni funzionali,

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone

Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone Rev. 0 2009 Preparato: Ufficio stampa Verificato: Segretario generale; Giunta

Dettagli

Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo

Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo Premessa Negli ultimi anni - soprattutto sul web- si è assistito a una proliferazione di svariate versioni del sigillo dell Università degli Studi di Catania,

Dettagli

CATALOGO INDICE PRODOTTI PAGINA 2 B001 - B002 - B003 - B004 - B005 - B006 - B007 - B008 PAGINA 3

CATALOGO INDICE PRODOTTI PAGINA 2 B001 - B002 - B003 - B004 - B005 - B006 - B007 - B008 PAGINA 3 INDICE PRODOTTI PAGINA 2 B001 - B002 - B003 - B004 - B005 - B006 - B007 - B008 PAGINA 3 B009 - B010 - B011 - B012 - B013 - B014 - T001 - B015 PAGINA 4 B016 - B017 - B018 - B019 - A001 - B20 - B021 PAGINA

Dettagli

REGOLAMENTO D'USO DEL LOGO

REGOLAMENTO D'USO DEL LOGO Storia del documento Figura Figura Consiglio Direttivo Consiglio Direttivo Figura Figura Figura Figura Figura Figura Figura Figura Pagina 1 di 6 Indice Articolo 1 - Premessa Pag. 3 Articolo 2 - Concessione

Dettagli

Nello specifico, come precisa l art. 16 della Legge della Regione Sardegna 14/2006, i sistemi bibliotecari hanno il compito di:

Nello specifico, come precisa l art. 16 della Legge della Regione Sardegna 14/2006, i sistemi bibliotecari hanno il compito di: AVVISO PUBBLICO CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DI UN LOGO PER IL SISTEMA BIBLIOTECARIO DEL MEDIO CAMPIDANO 1. OGGETTO DEL CONCORSO La Provincia del Medio Campidano indice un concorso di idee per la

Dettagli

Consulta Giovanile di San Gavino Monreale REGOLAMENTO

Consulta Giovanile di San Gavino Monreale REGOLAMENTO Consulta Giovanile di San Gavino Monreale ORGANIZZA IL CONCORSO Crea un logo per la Tua Consulta REGOLAMENTO Art. 1 Finalità del concorso L obiettivo del concorso è la realizzazione di un logo che possa

Dettagli

----------------------------------------------------------------------------------------------- IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TURISMO

----------------------------------------------------------------------------------------------- IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TURISMO Prot. n. (TUR/04/1969) ----------------------------------------------------------------------------------------------- IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TURISMO E QUALITA' AREE TURISTICHE Visti: - il RD 21

Dettagli

GRAFICA E STAMPA LISTINO PREZZI

GRAFICA E STAMPA LISTINO PREZZI GRAFICA E STAMPA LISTINO PREZZI Annesi Editore srl - Tel. 06/99806045 - Cell. 349/1205330 - info@annesieditore.it Biglietti da visita Dimensioni cm 8,5x5,5 carta da 350 gr patinata/opaco stampa a colori

Dettagli

LINEE GUIDA DI UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA

LINEE GUIDA DI UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA LINEE GUIDA DI UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA Introduzione Il presente documento è finalizzato a regolamentare l utilizzo del logotipo e l immagine coordinata su tutti i materiali prodotti

Dettagli

MODULISTICA ELEMENTI DI BASE. Sezione II

MODULISTICA ELEMENTI DI BASE. Sezione II ELEMENTI DI BASE I.e ERRORI Non alterare in alcun modo le proporzioni del marchio. Non applicare effetti, come ombreggiature, trasparenze o altro, che potrebbero compromettere la leggibilità del marchio.

Dettagli

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO. Fondo Sociale Europeo. Investiamo sul nostro futuro

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO. Fondo Sociale Europeo. Investiamo sul nostro futuro LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO Fondo Sociale Europeo Investiamo sul nostro futuro Pubblicazione realizzata a cura della Regione Basilicata Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura

Dettagli

Manuale d uso operativo per l applicazione dell immagine coordinata. Premessa

Manuale d uso operativo per l applicazione dell immagine coordinata. Premessa MANUALE D USO Manuale d uso operativo per l applicazione dell immagine coordinata Premessa È vasta la gamma degli interventi che vedono la Fondazione Crup impegnata nei settori di pubblico interesse ed

Dettagli

SIFA. S. I. F. A. Spa

SIFA. S. I. F. A. Spa SIFA S. I. F. A. Spa S.I.F.A. spa Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 9a.01 La costruzione geometrica del simbolo 9b.01 La carta intestata - il primo foglio 9a.02

Dettagli

LISTINO 2016 PIU' STAMPI PIU' RISPARMI

LISTINO 2016 PIU' STAMPI PIU' RISPARMI STAMPA E GRAFICA PREZZI DA URLO LISTINO 2016 PIU' STAMPI PIU' RISPARMI i prezzi si intendono comprensivi di iva e personalizzazione, esclusa la grafica (15 ), a colori o bianco e nero fronte/retro o solo

Dettagli

INDICAZIONI GENERALI PER PREPARARE I FILE DI STAMPA

INDICAZIONI GENERALI PER PREPARARE I FILE DI STAMPA INDICAZIONI GENERALI PER PREPARARE I FILE DI STAMPA Per la tua stampa on line ecco alcuni semplici passi per la preparazione del file. I TESTI DEVONO ESSERE CONVERTITI IN TRACCIATI. Formato file:.tiff

Dettagli

Corporate Identity ELEMENTI BASE. Marzo 2007

Corporate Identity ELEMENTI BASE. Marzo 2007 Corporate Identity ELEMENTI BASE Marzo 2007 Romagna Terra del Sangiovese Marchio Logo VERSIONE POSITIVA COLORE PANTONE 490 0C 89M 78Y 78K PANTONE 7529 25C 26M 35Y 0K Romagna Terra del Sangiovese Marchio

Dettagli

NETWORK D ASSOCIAZIONE NAZIONALE DENTISTI ITALIANI

NETWORK D ASSOCIAZIONE NAZIONALE DENTISTI ITALIANI ASSOCIAZIONE NAZIONALE DENTISTI ITALIANI NETWORK D a oltre 65 anni i dentisti che si riconoscono in ANDI condividono, oltre che l adesione ai tanti ed importanti progetti ed iniziative che l Associazione

Dettagli

INDICAZIONI PER UNA CORRETTA APPLICAZIONE DEL MARCHIO

INDICAZIONI PER UNA CORRETTA APPLICAZIONE DEL MARCHIO INDICAZIONI PER UNA CORRETTA APPLICAZIONE DEL MARCHIO Per la comunicazione e la promozione del Car Sharing nelle città aderenti a ICS è stato realizzato un marchio, regolarmente depositato, che contraddistingue

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL MARCHIO AZIENDALE E PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO. PA Rev. 0 del 10.04.

REGOLAMENTO AZIENDALE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL MARCHIO AZIENDALE E PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO. PA Rev. 0 del 10.04. REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL MARCHIO AZIENDALE E PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO PA Certificato N 9122 AOLS Data applicazione Redazione Verifica Approvazione 1/04/2013 Ida Mannelli Ida Mannelli Direzione

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO E ALLA VALORIZZAZIONE DEI MARCHI IMQ. (Marchi di prodotto)

GUIDA ALL UTILIZZO E ALLA VALORIZZAZIONE DEI MARCHI IMQ. (Marchi di prodotto) GUIDA ALL UTILIZZO E ALLA VALORIZZAZIONE DEI MARCHI IMQ (Marchi di prodotto) - Il marchio IMQ è riconosciuto in Italia da 1 consumatore su 3. - La notorietà del marchio IMQ è in costante aumento. - Il

Dettagli

ANCIS Srl I 20122 Milano Viale Bianca Maria 35 segreteria@ancis.it

ANCIS Srl I 20122 Milano Viale Bianca Maria 35 segreteria@ancis.it Regolamento per l utilizzo dei marchi di certificazione RM Pagina 1 di 6 Indice STATO DEL DOCUMENTO... 2 1 SCOPO DEL REGOLAMENTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 2 DIMENSIONI... 4 3 DECLARATORIE... 4 4 SPECIFICHE

Dettagli

CONCORSO NAZIONALE DAL MERCATO COMUNE ALL'EUROPA DEI CITTADINI. Art. 1 - Finalità

CONCORSO NAZIONALE DAL MERCATO COMUNE ALL'EUROPA DEI CITTADINI. Art. 1 - Finalità CONCORSO NAZIONALE DAL MERCATO COMUNE ALL'EUROPA DEI CITTADINI Art. 1 - Finalità Il 25 marzo del 1957 fu sottoscritto nella capitale italiana il Trattato di Roma. I sei Paesi firmatari (Francia, Germania,

Dettagli

LINEE GUIDA. per l uso dell identità visiva e del logo APIL

LINEE GUIDA. per l uso dell identità visiva e del logo APIL LINEE GUIDA per l uso dell identità visiva e del logo APIL APIL è l Associazione Professionisti dell'illuminazione. Fondata nel 1998 per iniziativa di un gruppo di professionisti attivi su tutto il territorio

Dettagli

il brand Manuale d uso del marchio

il brand Manuale d uso del marchio il brand Manuale d uso del marchio 1 contenuto introduzione 3 il brand 4 costruzione 6 colori 11 dimensioni 22 font 25 immagine coordinata 27 applicazioni 36 posizionamento 43 richiesta d uso 45 contatto

Dettagli

Manuale d uso del Marchio FMMF IL LEGNO

Manuale d uso del Marchio FMMF IL LEGNO 1 Manuale d uso del Marchio FMMF IL LEGNO Marchio e Logo prodotti FMMF il Legno Quando si parla di immagine coordinata si fa riferimento alla comunicazione visiva. L immagine coordinata ha come oggetto

Dettagli

Comune dell'aquila MANUALE D'IMMAGINE COORDINATA. (Aggiornamento a gennaio 2013)

Comune dell'aquila MANUALE D'IMMAGINE COORDINATA. (Aggiornamento a gennaio 2013) MANUALE D'IMMAGINE COORDINATA (Aggiornamento a gennaio 2013) INDICE INTRODUZIONE pag. 5 GLI STEMMI pag. 6 IL SIGILLO CIVICO pag. 7 LE CARTE INTESTATE pag. 8 I CARATTERI E LO STILE DEI TESTI pag. 10 DELIBERAZIONI

Dettagli

CONVENZIONE NETWORK. Manuale d uso del marchio CASACLIMA-NETWORK. Allegato F

CONVENZIONE NETWORK. Manuale d uso del marchio CASACLIMA-NETWORK. Allegato F CONVENZIONE NETWORK Manuale d uso del marchio CASACLIMA-NETWORK Allegato F Bolzano Bozen, Giugno, 2012 Indice 1 Il Marchio... 3 2 Le proporzioni... 3 3 I colori del logo... 4 4 Modalità di utilizzo del

Dettagli

promostudio Catalogo Generale Grafica e Design-Stampa Pubblicità-Marketing Comunicazione Visiva Fornitore Ufficiale

promostudio Catalogo Generale Grafica e Design-Stampa Pubblicità-Marketing Comunicazione Visiva Fornitore Ufficiale promostudio Grafica e Design-Stampa Pubblicità-Marketing Comunicazione Visiva Catalogo Generale 2011-2012 Fornitore Ufficiale Supplier is not sponsored by affiliated with RE/MAX INDICE GENERALE - Indice

Dettagli

Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione. Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione

Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione. Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Indice 1.1 Il Marchio 1.2. Il segno 1.3. Colori istituzionali 1.4. Il naming 1.5. Il marchio a un colore 1.6. Il marchio a un colore su fondo nero 1.7. Il marchio

Dettagli

Manuale. Utilizzo e modulistica COMUNE DI SOLIERA PROVINCIA DI MODENA

Manuale. Utilizzo e modulistica COMUNE DI SOLIERA PROVINCIA DI MODENA Manuale dellogo Utilizzo e modulistica Introduzione Perché un manuale del Logo? Introduzione Il logo del Comune di Soliera vanta una lunga storia che trova la propria origine nell'anno1862 quando il nostro

Dettagli

Brand e Stili Guida All'uso

Brand e Stili Guida All'uso Brand e Stili Guida All'uso Questo documento illustrerà le modalità di utilizzo del marchio SeFlow ed i principi generali di SeFlow corporate graphic design. 1.1 Introduzione Introduzione al brand SeFlow

Dettagli

CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DEL LOGO DELLA SFOGLIATELLA DI LAMA DEI PELIGNI

CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DEL LOGO DELLA SFOGLIATELLA DI LAMA DEI PELIGNI Pagina 1 di 7 CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DEL LOGO DELLA SFOGLIATELLA DI LAMA DEI PELIGNI (Delibera G.C. n. 22 del 14/03/2013 Determina I Settore A.G. n. 23 del 18/04/2013) Articolo 1: Oggetto del

Dettagli

5 Genesi, schizzi e costruttivi del Logo 6 Presentazione 7 Carattere del Logotipo 8 Positivo e negativo 9 Prove di colorazione

5 Genesi, schizzi e costruttivi del Logo 6 Presentazione 7 Carattere del Logotipo 8 Positivo e negativo 9 Prove di colorazione A cosa serve il Manuale... Indice dei contenuti Dal punto di vista strettamente operativo l immagine coordinata è impostata sul marchio e sul logotipo dell Azienda e si sviluppa e si declina su tutte le

Dettagli

Insegna e Segnaletica Punti Vendita

Insegna e Segnaletica Punti Vendita 2005 MANUALE OPERATIVO aggiornato al 01/2005 Insegna e Segnaletica Punti Vendita Aggiornamento manuale operativo insegna Insegna e segnaletica / l insegna definitiva Logo istituzionale ACI* Identità istituzionale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEI MARCHI DI CERTIFICAZIONE

REGOLAMENTO PER L USO DEI MARCHI DI CERTIFICAZIONE Pag.1 di 5 REGOLAMENTO PER L USO DEI MARCHI DI CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE 6 01/2011 Aggiornamento marchio Accredia Responsabile Schema Certificazione Sistemi di Gestione Rappresentante della

Dettagli

COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine

COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine P.ZZA UFFICI, 1 C.F. 8400 1550 304 TEL. 0433 / 51177-51877-51888 www.comune.moggioudinese.ud.it medaglia d'oro al valore civile C.A.P. 33015 P. I.V.A. 01 134

Dettagli

Guida ai Marchi di certificazione. Modalità di riferimento alla certificazione Uso del Certificato e del Marchio

Guida ai Marchi di certificazione. Modalità di riferimento alla certificazione Uso del Certificato e del Marchio 2 di 14 Sommario 1 Pubblicazione di certificati, marchi di certificazione e rapporti di prova - Informazioni... 3 2 Il marchio certificazione TÜV SÜD... 4 3 Differenze tra il logo e il marchio certificazione...

Dettagli

Regolamento Uso del Marchio OCE. RE-03 rev.1.3 del 01.03.2011. Certificazione dei Sistemi di Gestione USO DEL MARCHIO OCE.

Regolamento Uso del Marchio OCE. RE-03 rev.1.3 del 01.03.2011. Certificazione dei Sistemi di Gestione USO DEL MARCHIO OCE. Certificazione dei Sistemi di Gestione USO DEL MARCHIO OCE Pagina 1 di 8 Indice Pag. 3 1.0 SCOPO Pag. 3 2.0 RIFERIMENTI Pag. 3 3.0 DEFINIZIONI Pag. 3 Pag. 5 Pag. 8 4.0 USO DEL MARCHIO 5.0 USO DEL MARCHIO

Dettagli

LA RETTRICE D E C R E T A

LA RETTRICE D E C R E T A Decreto n. 336.15 Prot. 9925 LA RETTRICE - Viste le Leggi sull Istruzione Universitaria; - Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168; - Visto lo Statuto dell Università per Stranieri di Siena adottato con D.R.

Dettagli

Allegato J (Lista riepilogativa dei principali lavori svolti dal centro stampa)

Allegato J (Lista riepilogativa dei principali lavori svolti dal centro stampa) N. 1 Biglietti Presidente 150 x 105 colori 1 fronte Splendorgel gr. 300 n.a. n.a. 100 2 Biglietti Presidente 105 x 210 colori 1 fronte Splendorgel gr. 300 n.a. n.a. 100 3 Biglietto da visita 85 X 55 colori

Dettagli

CITTA DI TAURISANO (Prov. Di Lecce) Regolamento di disciplina dello stemma, gonfalone, fascia tricolore e bandiere

CITTA DI TAURISANO (Prov. Di Lecce) Regolamento di disciplina dello stemma, gonfalone, fascia tricolore e bandiere CITTA DI TAURISANO (Prov. Di Lecce) Regolamento di disciplina dello stemma, gonfalone, fascia tricolore e bandiere (Approvato con delibera del Consiglio Comunale n.09 del 31.03.2005) CAPO I FINALITA DEL

Dettagli

Corporate Identity Rete di distribuzione di prodotti a marchio BT e CESAB.

Corporate Identity Rete di distribuzione di prodotti a marchio BT e CESAB. Corporate Identity Rete di distribuzione di prodotti a marchio BT e CESAB. Rev 03/2013 Elementi base per l'uso del Marchio II Marchio completo BT e CESAB é costituito dal logo BT e dal logo CESAB. Questo

Dettagli

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono:

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono: L immagine coordinata 01 Gli elementi base costitutivi dell immagine coordinata di exa engineering s.r.l. costituiscono l identità dell azienda, l immagine grafica con cui essa comunica con l esterno e

Dettagli

GFDesign.net DATA MARZO 2011 CLIENTE VBC PROGETTO LOGOTYPE DESIGN TAVOLA 0.1 // PRESENTAZIONE PROGETTO

GFDesign.net DATA MARZO 2011 CLIENTE VBC PROGETTO LOGOTYPE DESIGN TAVOLA 0.1 // PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Dalla fusione di due concetti (acronimo VBC + box scatole) che richiamano il nome dell azienda VITERIE BULLONERIE CERQUETELLA e il suo modo di commercializzare e distribuire al cliente

Dettagli

Via R. Morandi 2a 20077 Melegnano (Mi) Tel 02.9839154 Fax 02.98232193 grafica@graficart.biz www.graficart.biz Grafic Art

Via R. Morandi 2a 20077 Melegnano (Mi) Tel 02.9839154 Fax 02.98232193 grafica@graficart.biz www.graficart.biz Grafic Art Via R. Morandi 2a 20077 Melegnano (Mi) Tel 02.9839154 Fax 02.98232193 grafica@graficart.biz www.graficart.biz Grafic Art PICCOLO FORMATO stampa a foglio Stampa quadricromia Buste - Biglietti da visita

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER LA RISTILIZZAZIONE GRAFICA DEL LOGO GIPEA

BANDO DI CONCORSO PER LA RISTILIZZAZIONE GRAFICA DEL LOGO GIPEA BANDO DI CONCORSO PER LA RISTILIZZAZIONE GRAFICA DEL LOGO GIPEA Gipea Gruppo Italiano Produttori di Etichette Autoadesive fondato nel 1989, indice, in collaborazione con ENIPG, un Concorso d idee per la

Dettagli

STAMPA TIPOGRAFICA. prezzi iva esclusa - settembre 2008 INDICE LISTINO 31 32 33 34 35 AB 36 37 38 39 40 41

STAMPA TIPOGRAFICA. prezzi iva esclusa - settembre 2008 INDICE LISTINO 31 32 33 34 35 AB 36 37 38 39 40 41 STAMPA GRAFICA prezzi iva esclusa - settembre 2008 COPIE & CREATIVI Snc service di stampa Via Giusti 4-44100 Ferrara - Galleria Centro Commerciale Il Castello aperto dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle

Dettagli