QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO"

Transcript

1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, Bergamo C.F Tel Fax: QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO Da tempo, nell ambito del Consiglio di Istituto e del Comitato Genitori e in collaborazione con la dirigenza scolastica, ci si interroga sulla qualità dell offerta formativa delle nostre scuole e su come essa possa essere migliorata ulteriormente, per rispondere ai bisogni dei bambini e alla domanda educativa delle famiglie. Per questo si è pensato di predisporre un questionario di valutazione che è stato consegnato a tutti i genitori dei bambini e ragazzi che frequentano l Istituto Comprensivo Alberico da Rosciate. In questo report si presentano i dati elaborati accompagnati da alcuni commenti interpretativi. Destinatari I genitori di tutte le classi delle Scuole Primaria e Secondaria di 1 grado dell Istituto comprensivo A. Da Rosciate Finalità Rilevare la percezione dei genitori nei confronti dell offerta formativa in riferimento a diverse aree di indagine N.B.: è utile sottolineare che l oggetto della ricognizione non è quindi la qualità dell offerta formativa e delle componenti che concorrono a realizzarla, ma la percezione che i genitori ne hanno in termini di conoscenza e di apprezzamento Aree di indagine 1. I vissuti degli alunni in riferimento all offerta formativa articolata in o proposta didattica o relazioni orizzontali o relazioni con il docente o esperienza di apprendimento 2. Le competenze dei docenti a livello: o didattico o formativo o relazionale 3. Articolazione e personalizzazione offerta formativa della scuola o la ricchezza delle proposte o la personalizzazione delle proposte o la continuità didattica o la rispondenza degli orari alle esigenze delle famiglie o l integrazione con il contesto territoriale 4. La struttura scolastica (edificio, spazi e dotazioni) o dotazione e funzionalità degli spazi e degli arredi o manutenzione 1

2 5. Il rapporto scuola famiglia o Accoglienza dei genitori o Informazione e comunicazione o Coinvolgimento o Proposta formativa per i genitori 6. Aree di miglioramento 7. Suggerimenti Strumento di indagine Questionari auto compilati a risposte chiuse e aperte consegnati dagli insegnanti agli alunni e indirizzati ai genitori con ritiro a mano a cura dei docenti stessi. Periodo di somministrazione La somministrazione dei questionari è stata effettuata l ultima settimana di febbraio 2011 Significatività della ricognizione I questionari sono stati consegnati a 773 alunni e ne sono rientrati compilati correttamente 655 pari all 84,7% Scuola Primaria % rientro Scuola Secondaria % rientro Primaria A. da Rosciate 89,6 3. Secondaria Codussi 79,3 Primaria Ghisleri 82,8 4. Secondaria Galgario 86,7 Totale 86,2 Totale 82,3 Data la massiccia adesione da parte dei genitori, la ricognizione può essere considerata molto significativa. Gruppo di lavoro La ricerca è stata realizzata con il supporto di un gruppi di lavoro che in stretto raccordo con la dirigenza e i docenti ha predisposto gli strumenti di rilevazione, elaborato i dati e redatto il report di ricerca. Il gruppo di lavoro era composto a: - Carla Antoniotti - Francesca Berera - Stefano Cattaneo - Mary Farruggia - Emilio Majer 2

3 RISULTATI DELLA RICOGNIZIONE A livello generale si può senz altro affermare che la percezione dell offerta formativa dell Istituto Comprensivo nel suo insieme è più che positiva Aree di indagine % percezioni positive (d accordo o molto d accordo) Non so 1. I vissuti degli alunni in riferimento all esperienza scolastica 89,3 2,1 2. Le competenze dei docenti 83,8 8,2 3. Articolazione e personalizzazione offerta formativa 72,1 12,5 4. La struttura scolastica (edificio, spazi e dotazioni) 63,6 8,2 5. Il rapporto scuola famiglia 80,6 10,5 Si tratta di percentuali inequivocabili che indicano un generale e deciso apprezzamento da parte delle famiglie. In un ottica di miglioramento della qualità dell offerta formativa si può quindi concentrare l attenzione sulla variabilità di questa percezione rispetto alle diverse unità operative, alle diverse aree e sugli aspetti dove si registrano i livelli più elevati di non conoscenza (i non so ) o di percezione negativa. Già dai primi dati proposti si può cogliere come le aree di maggiore criticità siano individuabili a livello della struttura scolastica (edificio, spazi e dotazioni) dove si individuano i maggiori livelli di percezione negativa e a livello di articolazione e personalizzazione offerta formativa e nei rapporti scuola famiglia dove si rileva una maggiore quota di opacità ( non so superiori a 10%) Sono perfettamente d accordo Sono d accordo Non sono d accordo Sono in totale disaccordo Non so 1. Mio figlio 0% 25% 50% 75% 100% va volentieri a scuola 45,2 47,6 5,3 si trova bene nel gruppo classe 42,4 49,9 4,9 si sente rispettato e valorizzato dagli insegnanti 37,7 49,9 7,0 è soddisfatto del modo di insegnare dei suoi docenti 34,0 56,6 4,7 considera stimolante il lavoro scolastico 29,2 57,4 7,6 in classe apprende tante cose 35,1 58,0 3,7 svolge volentieri i compiti a casa 20,0 56,8 18,0 Percezione generalmente positivi rispetto alla qualità dell esperienza scolastica dei figli con alcune quote di criticità sui compiti a casa (dato scontato o da tenere in considerazione?) altri accenni di criticità riguardano il lavoro scolastico non sempre stimolante e il fatto che i ragazzi 3

4 possano non sentirsi valorizzati (si vedrà dai dati relativi ai docenti il si sente rispettato compreso nella domanda non pare in discussione). Il raffronto delle percentuali dei punteggi dati dai genitori può dare la passibilità di cogliere la variabilità delle percezioni in rapporto alle diverse scuole. Per un corretta lettura della tabella delle percentuali dei punteggi positivi si consideri che le percentuali rappresentano l insieme dei genitori che hanno risposto "Sono perfettamente d accordo" o "Sono d accordo" sul totale delle risposte valide, compresi quindi i Non so, e che percentuali inferiori al 50% collocano la percezione nell area negativa ( Non sono d accordo o Sono in totale disaccordo ) mentre le percentuali superiori al 50% la collocano nell area positiva Percentuali punteggi positivi (% genitori che hanno risposto "Sono perfettamente d accordo" o "Sono d accordo") 1. Mio figlio Istituto Ghisleri Rosciate Codussi Galgario va volentieri a scuola 92,8 92,4 96,3 90,6 89,4 si trova bene nel gruppo classe 92,4 92,4 95,4 93,5 84,6 si sente rispettato e valorizzato dagli insegnanti 87,6 88,8 91,2 84,8 81,7 è soddisfatto del modo di insegnare dei suoi docenti 90,7 91,9 93,1 89,1 85,6 considera stimolante il lavoro scolastico 86,6 88,3 91,7 81,9 78,8 in classe apprende tante cose 93,1 95,4 96,3 88,4 88,5 svolge volentieri i compiti a casa 76,8 78,2 81,5 67,4 76,9 89,3 90,8 92,6 85,7 84,5 Più articolata è la percezione rispetto agli insegnanti. Si direbbe che il dato critico emergente riguarda la capacità/possibilità dei docenti di personalizzare l insegnamento. 2. Gli insegnanti di mio figlio 0% 25% 50% 75% 100% rispettano gli alunni 44,0 48,2 2,9 3,5 svolgono i programmi didattici in modo completo e approfondito 28,2 58,6 4,7 7,0 insegnano con competenza le discipline scolastiche 36,0 55,6 3,2 3,7 prestano particolare attenzione agli alunni che restano indietro o fanno fatica 28,7 42,7 6,9 18,8 si impegnano a creare un buon clima in classe e a favorire la cooperazione fra gli alunni 33,1 51,6 6,6 6,4 valutano con equità il lavoro e l impegno degli alunni 27,8 54,2 8,2 7,2 stimolano e incoraggiano anche gli alunni che hanno ottime capacità scolastiche 30,8 45,0 5,5 15,9 hanno un atteggiamento educativo che stimola gli alunni a maturare anche sul piano personale 32,7 50,2 7,3 7,0 sono attenti alle caratteristiche personali e emotive di ciascun alunno 27,2 49,5 12,7 7,0 insegnano il rispetto delle regole e del ruolo dell adulto 39,4 55,3 1,8 1,8 si impegnano per sostenere l autostima e la motivazione allo studio di ciascun alunno 27,9 50,1 10,2 8,9 insegnano agli alunni un metodo di studio efficace 26,6 53,0 8,4 9,0 seguono una linea educativa comune e condivisa 27,8 51,5 9,2 9,3 4

5 L elemento di criticità che si evidenzia in riferimento ad alcuni items di questa area, più che alla presenza di percezioni negative, è riconducibile alla non conoscenza: i non so raggiungono soglie consistenti. Questo vale in particolare sia per gli interventi a favore sia di chi resta indietro, sia di chi ha maggiori capacità. Giudizi connotati da un minore apprezzamento riguardano l attenzione alle caratteristiche personali e emotive di ciascun alunno e il sostegno all autostima e alla motivazione allo studio di ciascun alunno. Un forte apprezzamento viene riconosciuto agli insegnanti per il rispetto che hanno per gli alunni, per il rispetto che insegnano ad avere nei confronti degli adulti e delle regole, oltre che per la loro competenza didattica. Punteggi positivi (% genitori che hanno risposto "Sono perfettamente d accordo" o "Sono d accordo") 2. Gli insegnanti di mio figlio Istituto Ghisleri Rosciate Codussi Galgario rispettano gli alunni 92,2 91,9 93,5 92,8 89,4 svolgono i programmi didattici in modo completo e approfondito 86,9 88,3 88,9 81,9 86,5 insegnano con competenza le discipline scolastiche 91,6 91,9 91,7 91,3 91,3 prestano particolare attenzione agli alunni che restano indietro o fanno fatica 71,5 73,1 72,2 67,4 72,1 si impegnano a creare un buon clima in classe e a favorire la cooperazione fra gli alunni 84,7 86,8 87,5 83,3 76,9 valutano con equità il lavoro e l impegno degli alunni 82,0 83,8 87,0 75,4 76,9 stimolano e incoraggiano anche gli alunni che hanno ottime capacità scolastiche 75,9 73,1 79,2 76,1 74,0 hanno un atteggiamento educativo che stimola gli alunni a maturare anche sul piano personale 82,9 81,2 85,6 81,9 81,7 sono attenti alle caratteristiche personali e emotive di ciascun alunno 76,6 78,7 82,9 69,6 69,2 insegnano il rispetto delle regole e del ruolo dell adulto 94,7 92,9 96,8 94,2 94,2 si impegnano per sostenere l autostima e la motivazione allo studio di ciascun alunno 78,0 81,2 84,7 73,2 64,4 insegnano agli alunni un metodo di studio efficace 79,5 82,2 81,0 78,3 73,1 seguono una linea educativa comune e condivisa 79,2 81,2 84,3 73,9 72,1 83,8 85,3 86,1 81,6 79,0 Per quanto riguarda le percezioni sull offerta formativa e l articolazione e la personalizzazione della programmazione la dimensione su cui i genitori hanno maggiori difficoltà ad avere informazioni e a formulare una valutazione è quella relativa alla programmazione di attività specifiche sia in orario scolastico che extra scolastico, in particolare per ciò che concerne i programmi di valorizzazione delle culture di origine dei ragazzi stranieri. C è inoltre poca conoscenza in relazione alle iniziative organizzate in collaborazione col quartiere e alle proposte pomeridiane integrative della didattica. Per quanto riguarda l articolazione e personalizzazione offerta formativa si evidenziano alcune criticità già emerse nei dati relativi all area precedente. 5

6 3. La scuola frequentata da mio figlio 0% 25% 50% 75% 100% propone molteplici attività per sviluppare negli alunni diverse competenze, organizzando attività, corsi, laboratori, 23,2 54,8 16,2 3,1 garantisce una buona continuità didattica assicurando un presenza stabile degli stessi insegnanti lungo tutto il ciclo scolastico 27,2 53,3 9,8 7,0 svolge programmi che valorizzano le culture di origine dei ragazzi stranieri e ne fanno una risorsa per l apprendimento 14,8 42,0 13,6 27,3 propone percorsi didattici differenziati in rapporto ai livelli di apprendimento dei ragazzi: attività di recupero, attività per gruppi avanzati 14,4 46,0 13,6 23,1 promuove l educazione alla convivenza e incoraggia l autonomia e la cooperazione fra compagni 24,9 61,2 4,1 7,3 adotta orari che rispondono alle esigenze della famiglia (orario breve/prolungato, settimana corta/lunga, ) 25,5 53,3 11,9 3,8 offre molteplici proposte pomeridiane integrative alla didattica (corsi di lingua, attività sportive, progetti in collaborazioni con il quartiere 16,3 47,9 19,8 11,3 organizza diverse iniziative in collaborazione col quartiere in modo che i ragazzi sviluppino un senso di appartenenza alla propria città 12,7 50,7 17,4 15,6 Punteggi positivi (% genitori che hanno risposto "Sono perfettamente d accordo" o "Sono d accordo") 3. La scuola frequentata da mio figlio Istituto Ghisleri Rosciate Codussi Galgario propone molteplici attività per sviluppare negli alunni diverse competenze, organizzando attività, corsi, laboratori, 78,0 73,1 82,4 81,2 74,0 garantisce una buona continuità didattica assicurando un presenza stabile degli stessi insegnanti lungo tutto il ciclo scolastico 80,5 79,2 85,2 84,1 68,3 svolge programmi che valorizzano le culture di origine dei ragazzi stranieri e ne fanno una risorsa per l apprendimento 56,8 56,3 60,6 55,1 51,9 propone percorsi didattici differenziati in rapporto ai livelli di apprendimento dei ragazzi: attività di recupero, attività per gruppi avanzati 60,3 52,3 55,6 68,8 74,0 promuove l educazione alla convivenza e incoraggia l autonomia e la cooperazione fra compagni 86,1 88,3 87,5 82,6 83,7 adotta orari che rispondono alle esigenze della famiglia (orario breve/prolungato, settimana corta/lunga, ) 78,8 82,2 84,7 71,0 70,2 offre molteplici proposte pomeridiane integrative alla didattica (corsi di lingua, attività sportive, progetti in collaborazioni con il quartiere 64,3 45,2 62,0 83,3 79,8 organizza diverse iniziative in collaborazione col quartiere in modo che i ragazzi sviluppino un senso di appartenenza alla propria città 63,4 62,9 63,9 65,9 59,6 72,1 68,8 73,3 76,4 70,3 Quella relativa alla struttura e agli edifici scolastici è l area che registra le valutazioni più critiche. Ciò vale in particolare per quanto riguarda gli spazi esterni, il livello di efficienza delle attrezzature (laboratorio informatica, strumenti tecnologici per la didattica) e per le sale mensa (anche se questo dato può 6

7 essere falsato dal fatto che non tutti gli alunni usufrisicono dello spazio mensa e quindi è elevato il numero dei non so ) Non si registrano particolari problemi invece per quanto riguarda le pulizie dei locali. 4. L edificio scolastico frequentato da mio 0% figlio 25% 50% 75% 100% è ben tenuto e pulito 29,8 52,7 12,7 2,3 2,0 è dotato di arredi moderni, funzionali e adeguati alle esigenze diverse degli allievi 14,5 43,4 26,4 7,3 6,4 dispone di attrezzature moderne ed efficienti (laboratorio informatica, strumenti tecnologici per la didattica) 15,3 38,6 26,3 7,6 10,8 dispone di una palestra spaziosa e ben attrezzata 26,0 50,8 13,6 4,14,3 è dotata di una sala mensa spaziosa e confortevole 14,8 39,1 18,5 5,0 19,8 dispone di spazi esterni ampi, funzionali, sicuri 14,4 36,2 27,2 15,4 5,3 E ovvio che rispetto a questa area di ricognizione un analisi più dettagliata, plesso per plesso, può fornire indicazioni più specifiche. Punteggi positivi (% genitori che hanno risposto "Sono perfettamente d accordo" o "Sono d accordo") 4. L edificio scolastico frequentato da mio figlio Istituto Ghisleri Rosciate Codussi Galgario è ben tenuto e pulito 82,4 88,3 97,7 57,2 73,1 è dotato di arredi moderni, funzionali e adeguati alle esigenze diverse degli allievi 57,9 67,0 82,9 24,6 32,7 dispone di attrezzature moderne ed efficienti (laboratorio informatica, strumenti tecnologici per la didattica) 53,9 65,5 68,1 39,9 21,2 dispone di una palestra spaziosa e ben attrezzata 76,8 87,3 94,4 34,1 76,9 è dotata di una sala mensa spaziosa e confortevole 53,9 61,4 72,2 28,3 35,6 dispone di spazi esterni ampi, funzionali, sicuri 50,5 78,7 35,2 42,0 40,4 63,6 75,9 75,5 38,8 47,5 Per quanto riguarda i rapporti scuola e famiglia il dato più evidente è che i genitori si sentono ben accolti nella scuola dei figli, sentono utili le occasioni di incontro offerte ai genitori ((assemblee di classe, colloqui con docenti ) e si considerano ben informati da parte dei docenti sull andamento scolastico dei figli oltre che delle iniziative rivolte alla classe (uscite, visite di istruzione, incontri con esperti ). Ciò nonostante risulta poco conosciuto il sito internet (un terzo dei genitori non ne sa nulla, ma ciò può dipendere anche da una limitata diffusione dello strumento informatico). Poca conoscenza viene registrata anche in relazione all attività dei docenti incaricati dell inserimento e dell integrazione degli alunni stranieri. Così pure non si sa da parte dei genitori quanto siano tenuti in considerazione i loro pareri e le loro proposte e quale sia il ruolo di supporto che può offrire loro il capo di istituto. 7

8 Le valutazioni critiche, seppure minoritarie, si concentrano sul fatto che, nonostante i genitori si sentano ben accolti nella scuola dei figli, tuttavia avvertono che la loro partecipazione non è valorizzata e non contribuisce a migliorare l offerta formativa e i servizi della scuola e che non viene fatto il possibile per coinvolgerli nella vita scolastica (tramite incontri, feste, saggi ) Infine emerge il dato che i genitori ritengono che non gli sia stato spiegato come possono favorire l apprendimento di mio figlio a casa. 5. Come genitore 0% 25% 50% 75% 100% mi sento ben accolto nella scuola di mio figlio 33,9 60,5 2,7 1,1 ho sentito utili le occasioni di incontro offerte ai genitori (assemblee di classe, colloqui con docenti ) 32,1 58,2 5,22,7 vengo messo a conoscenza dagli insegnanti dell andamento scolastico di mio figlio 40,8 54,4 3,5 0,8 sento che il capo d istituto è disponibile e offre aiuto 27,3 47,0 6,9 15,7 mi è stato spiegato come posso favorire l apprendimento di mio figlio a casa 21,8 55,3 13,3 4,4 mi rivolgo con fiducia ai rappresentanti di classe quando ho necessità di segnalare problemi relativi alla classe o la vita scolastica 24,7 55,3 8,5 6,6 ho notato che il docente coordinatore di classe svolge una funzione importante per creare un buon clima nel gruppo classe (SOLO PER SCUOLA MEDIA) 27,7 58,3 5,4 6,2 ritengo che l inserimento e l integrazione degli alunni stranieri sia gestito in modo adeguato dal docente incaricato 18,3 44,9 5,0 28,1 sento che la partecipazione dei genitori è valorizzata e contribuisce a migliorare l offerta formativa e i servizi della scuola 15,6 56,0 14,0 11,3 vengo informato di tutti i più significativi aspetti della vita scolastica di mio figlio e delle iniziative rivolte alla classe (uscite, visite di istruzione, incontri con esperti ) 33,9 59,2 3,71,8 ho preso visione del Regolamento di Istituto, del POF (piano dell offerta formativa) e del patto educativo di corresponsabilità 31,0 55,9 2,7 7,3 trovo che il sito internet della scuola sia aggiornato e ricco di informazioni utili 13,4 42,9 6,6 32,7 ritengo che la scuola faccia il possibile per coinvolgere i genitori nella vita scolastica (tramite incontri, feste, saggi ) 19,1 58,6 13,9 5,5 apprezzo la programmazione degli incontri formativi che la scuola rivolge ai genitori 22,4 59,5 5,3 10,1 avverto che i pareri e le proposte dei genitori sono tenuti in debita considerazione 14,0 51,6 13,1 18,3 8

9 Punteggi positivi (% genitori che hanno risposto "Sono perfettamente d accordo" o "Sono d accordo") 5. Come genitore Istituto Ghisleri Rosciate Codussi Galgario mi sento ben accolto nella scuola di mio figlio 94,4 94,4 94,0 94,9 94,2 ho sentito utili le occasioni di incontro offerte ai genitori (assemblee di classe, colloqui con docenti ) 90,2 87,8 92,6 91,3 88,5 vengo messo a conoscenza dagli insegnanti dell andamento scolastico di mio figlio 95,1 96,4 95,8 95,7 90,4 sento che il capo d istituto è disponibile e offre aiuto 74,4 74,6 69,9 84,1 70,2 mi è stato spiegato come posso favorire l apprendimento di mio figlio a casa 77,1 79,2 79,6 78,3 66,3 mi rivolgo con fiducia ai rappresentanti di classe quando ho necessità di segnalare problemi relativi alla classe o la vita scolastica 80,0 77,7 82,4 84,1 74,0 ho notato che il docente coordinatore di classe svolge una funzione importante per creare un buon clima nel gruppo classe (SOLO PER SCUOLA MEDIA) 86,0 0,0 0,0 87,0 84,6 ritengo che l inserimento e l integrazione degli alunni stranieri sia gestito in modo adeguato dal docente incaricato 63,2 68,0 57,4 67,4 60,6 sento che la partecipazione dei genitori è valorizzata e contribuisce a migliorare l offerta formativa e i servizi della scuola 71,6 74,1 74,5 68,8 64,4 vengo informato di tutti i più significativi aspetti della vita scolastica di mio figlio e delle iniziative rivolte alla classe (uscite, visite di istruzione, incontri con esperti ) 93,1 94,9 94,9 89,1 91,3 ho preso visione del Regolamento di Istituto, del POF (piano dell offerta formativa) e del patto educativo di corresponsabilità 86,9 85,8 89,8 88,4 80,8 trovo che il sito internet della scuola sia aggiornato e ricco di informazioni utili 56,3 62,4 56,9 50,7 51,0 ritengo che la scuola faccia il possibile per coinvolgere i genitori nella vita scolastica (tramite incontri, feste, saggi ) 77,7 85,8 83,3 60,9 73,1 apprezzo la programmazione degli incontri formativi che la scuola rivolge ai genitori 82,0 84,8 83,8 79,0 76,9 avverto che i pareri e le proposte dei genitori sono tenuti in debita considerazione 65,6 68,5 68,5 58,7 63,5 80,6 82,5 81,1 80,3 76,4 9

10 Congruenti con i dati espressi in rifermento alle diverse arre di valutazione dell offerta formativa risultano le indicazioni di miglioramento che riguardano nell ordine: 1. La dotazione di strumenti e attrezzature didattiche 2. La funzionalità e adeguatezza della sede scolastica 3. La qualità dell offerta formativa integrativa (laboratori, attività opzionali, corsi, attività sportiva...) C è molto da migliorare Serve qualche miglioramento Va bene così È già eccellente Non so 6. Aree di possibile miglioramento 0% 25% 50% 75% 100% La proposta didattica: contenuti, programmi, proposte 4,9 35,1 43,4 7,2 6,7 Le competenza didattiche degli insegnanti (come si insegna) 4,3 27,2 45,6 16,8 4,7 Le competenze educative degli insegnanti (come si guida la crescita personale) 6,6 24,4 46,7 15,9 4,4 La qualità del rapporto insegnanti alunni (serenità, motivazione, rispetto) 7,5 23,7 46,3 19,1 2,0 La qualità dell offerta formativa integrativa (laboratori, attività opzionali, corsi, attività sportiva...) 12,7 28,5 42,7 9,9 4,3 Gli aspetti organizzativi (orari, servizio mensa, informazioni, segreteria, ) 5,0 20,9 56,8 9,8 5,6 La funzionalità e adeguatezza della sede scolastica 16,5 29,5 41,4 7,2 3,8 La dotazione di strumenti e attrezzature didattiche 18,2 42,3 28,1 3,7 6,0 Le comunicazioni e la collaborazione scuola - famiglia 5,6 22,9 56,2 11,8 1,5 Le collaborazione fra scuola e quartiere 7,0 27,3 41,7 6,1 16,2 Punteggi positivi (% genitori che hanno risposto " C è molto da migliorare " o " Serve qualche miglioramento ) 6. Aree di possibile miglioramento Istituto Ghisleri Rosciate Codussi Galgario La proposta didattica: contenuti, programmi, proposte 40,0 36,0 37,5 41,3 51,0 Le competenza didattiche degli insegnanti (come si insegna) 31,5 28,9 29,2 32,6 39,4 Le competenze educative degli insegnanti (come si guida la crescita personale) 31,0 31,0 21,3 40,6 38,5 La qualità del rapporto insegnanti alunni (serenità, motivazione, rispetto) 31,1 30,5 20,4 36,2 48,1 La qualità dell offerta formativa integrativa (laboratori, attività opzionali, corsi, attività sportiva...) 41,2 49,2 36,6 32,6 47,1 Gli aspetti organizzativi (orari, servizio mensa, informazioni, segreteria, ) 26,0 23,9 24,1 27,5 31,7 La funzionalità e adeguatezza della sede scolastica 46,0 35,5 30,1 73,2 62,5 La dotazione di strumenti e attrezzature didattiche 60,5 57,9 44,4 74,6 79,8 Le comunicazioni e la collaborazione scuola - famiglia 28,5 26,9 24,1 31,9 36,5 Le collaborazione fra scuola e quartiere 34,4 42,6 28,2 26,8 41,3 10

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO Report Progetto ERGO VALUTO SUM PON Valutazione e miglioramento (Codice 1-3-FSE-2009-3) Anno Scolastico 2012-2013 Relatore

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale C. Carminati Via Dante, 4-2115 Lonate Pozzolo (Va) AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI COMMISSIONE

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO C. LEVI MANIACE RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 AUTOANALISI D ISTITUTO Anno scolastico 2012/2013 RELAZIONE In data

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13

SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13 SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13 STRUTTURE PULIZIA AMBIENTI 12 10 8 6 4 2 servizio di pulizia efficiente 10 0,0 AMBIENTI ADEGUATI ALLA FUNZIONE 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 AMBIENTI

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO v. Marconi, 62 15058 VIGUZZOLO (AL) Tel. 0131/898035 Fax 0131/899322 Voip 0131974289 Mobile 3454738373 E_mail: info@comprensivoviguzzolo.it

Dettagli

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti M.I.U.R. - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casalotti n. 259-00166 Roma tel. 06 61560257 fax 06 61566568 - C.F. 97714450588 Cod. mecc. RMIC8GM00D Plesso scuola primaria:

Dettagli

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 09026 UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 09026 UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 9 UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT Prot. del.. QUESTIONARIO SU GRADO DI SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI RELAZIONE Nell anno il Comune di San Sperate

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo. Rapporto dal Questionari Studenti

Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo. Rapporto dal Questionari Studenti Rapporto dal Questionari Studenti SCUOLA xxxxxxxxx Anno Scolastico 2014/15 Le Aree Indagate Il questionario studenti ha lo scopo di indagare alcuni aspetti considerati rilevanti per assicurare il benessere

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Vademecum per il sostegno Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Gli strumenti della programmazione DIAGNOSI FUNZIONALE: descrive la situazione clinicofunzionale dello stato

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s.

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s. ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Sede Centrale: Scuola Media Statale "San Francesco d'assisi" Via Jonghi, 3-28877 ORNAVASSO (VB) - cod. fiscale 84009240031

Dettagli

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 6 formatori dei CFP di cui 47 del CIOFS FP e 6 del CNOS - FAP Dall analisi dei dati emerge che l 8 % dei formatori conosce abbastanza

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI. inseriti nel PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA TITOLO

MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI. inseriti nel PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA TITOLO Liceo Ginnasio D. A. Azuni Via Rolando, 4 - Sassari Tel 079 235265 Fax 079 2012672 Mail: lcazuni@tin.it Web: http://www.liceoazuni.it MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI inseriti nel PIANO DELL OFFERTA

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria SCHEDA PROGETTO (ex art. 9 CCNL 2006-2009) Dati identificativi dell'istituto Nome scuola/tipologia Scuola

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA P9.07.1 attività didattica scuoleinfanzia.doc P9.07.1 Comune di Rimini p.za Cavour, 27 47921 Rimini http://qualità.comune.rimini.it Direzione e di Protezione Sociale via Ducale, 7 47900 Rimini tel. 0541/

Dettagli

Elaborazione grafica dei dati desunti dai questionari di valutazione -FASE FINALE-

Elaborazione grafica dei dati desunti dai questionari di valutazione -FASE FINALE- 13 ISTITUTO COMPRENSIVO "Albino LUCIANI" RIONE GAZZI FUCILE - 98147 MESSINA (ME) Codice Fiscale 80007440839 - Codice Meccanografico MEIC86100G Telefono 090687511 - Fax 090680598 - E-Mail: meic86100g@istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089 ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 04345204 0434520089 PROT. n. 199/B19 Pordenone, 15 gennaio 2014 Ai Sigg. Genitori Oggetto:

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PREMESSA La Dispersione Scolastica è un fenomeno complesso che riunisce in sé: ripetenze, bocciature,

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO P. CARMINE. Regolamento. del gruppo di lavoro sull handicap. Regolamento GLHI. Ai sensi dell art. 15 c.

ISTITUTO COMPRENSIVO P. CARMINE. Regolamento. del gruppo di lavoro sull handicap. Regolamento GLHI. Ai sensi dell art. 15 c. ISTITUTO COMPRENSIVO P. CARMINE Regolamento Regolamento GLHI del gruppo di lavoro sull handicap Ai sensi dell art. 15 c. L 104/92 Approvato dal Consiglio di stituto in data 08/07/2013 1 Gruppo di Lavoro

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Gli strumenti per una didattica inclusiva

Gli strumenti per una didattica inclusiva STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Ottilia Gottardi CTI Monza Est Gli strumenti per una didattica inclusiva Ottilia Gottardi CTI Monza Est PRINCIPI della PEDAGOGIA INCLUSIVA Tutti possono imparare;

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14 STTUTO COMPRENSVO UGO FOSCOLO SCUOLA SECONDARA D 1 GRADO PANO ANNUALE DELLE ATTVTA' A.S. 2013/14 PROT. N. 5991 /A-19 Vescovato, 19/09/2013 Data Giorno Sedi scolastiche Classi Orario Durata ATTVTA' COLLEGO

Dettagli

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione Percorsi didattico-educativi Sabato 7 febbraio 2009 Dr.ssa ANNA STROPPA psicologa e psicoterapeuta dell et età evolutiva GIUSE TIRABOSCHI

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Vorrei una legge che... Anno scolastico 2014-2015 1. Oggetto e finalità Il Senato della Repubblica,

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Premessa Aiutare i figli a orientarsi alla fine del quinquennio della scuola superiore, o sostenerli nella scelta di

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP SCUOLA PRIMARIA PARITARIA SCUOLA PRIMARIA PARITARIA via Camillo de Lellis, 4 35128 Padova tel. 049/8021667 fax 049/850617 e-mail: primaria@donboscopadova.it website: www.donboscopadova.it GRUPPO DI LAVORO

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011 Monitoraggio dei processi formativi Genova, 2 dicembre 2011 Premessa: un patto!!! Nel Protocollo d Intesa le organizzazioni formative garantiscono un progressivo miglioramento e innalzamento della qualità

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI?

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI? FAQ: AREA DELLA PROGRAMMAZIONE (PDP) QUAL È LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO SUI DSA NELLA SCUOLA? Al momento è in vigore la Legge 170 che regola in modo generale i diritti delle persone con DSA non soltanto

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

PROTOCOLLO DIVERS-ABILITÀ

PROTOCOLLO DIVERS-ABILITÀ PROTOCOLLO DIVERS-ABILITÀ Amministrazione Comunale Amministrazione Scolastica Zanica I.C. Zanica Commissione Inter-istituzionale La Commissione Inter-istituzionale è una commissione mista tecnico-politica

Dettagli

Prot. N 8502/A32 Augusta lì, 18/09/2014

Prot. N 8502/A32 Augusta lì, 18/09/2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia 3 ISTITUTO COMPRENSIVO STTLE "SLVTORE TODRO" 96011 UGUST (SR) - Via Gramsci - 0931/993733-0931/511970

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Carnacina Bardolino. Indagine anno scolastico 2005-06 Genitori 1

Carnacina Bardolino. Indagine anno scolastico 2005-06 Genitori 1 Conosce il regolamento scolastico che suo figlio deve rispettare? Conosce il regolamento scolastico che suo figlio deve rispettare? 12% molto 29% 20% molto 34% abbastanz a 59% abbastanz a 46% Conosce il

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione Rapporto di Autovalutazione GUIDA all autovalutazione Novembre 2014 INDICE Indicazioni per la compilazione del Rapporto di Autovalutazione... 3 Format del Rapporto di Autovalutazione... 5 Dati della scuola...

Dettagli

SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE

SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE PREMESSA 1 SERVIZIO ORIENTAMENTO E RIORIENTAMENTO 2 C.I.C. (Centro di Informazione e Consulenza) 4 SERVIZIO PSICOLOGICO 7 LA BIBLIOTECA 8 ATTIVITA CULTURALI 8 ATTIVITÀ EXTRACURRICOLARI

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N.1

ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE ANNO SCOLASTICO 2013-2013 Sommario PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE... 1 Bisogni educativi speciali... 2 Sezione 1. Definizioni condivise... 3 I B.E.S. non sono una categoria...

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Profilo e compiti istituzionali Bellinzona, novembre 2014 Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione,

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Indicazioni ai fini della stesura del PDP 1. Informazioni

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale UFFICIO III - Politiche formative e rete scolastica U.O. 2: Fondi Strutturali dell

Dettagli

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci di Sorbolo-Mezzani a.s. 2013-2014 PREMESSA Essere alfabetizzati nella nostra lingua costituisce un buon indicatore,

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento Il team di ricerca Mario Ambel (Responsabile) Anna Curci Emiliano Grimaldi Annamaria Palmieri 1. Progetto finalizzato alla elaborazione e validazione di un modellostandard - adattabile con opportune attenzioni

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO Fino al 6 maggio 2011 è possibile presentare la domanda per accedere ai contributi a sostegno delle famiglie per le spese di istruzione

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli