Corso di Economia Aziendale II e Analisi Economico Finanziaria delle Aziende

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di Economia Aziendale II e Analisi Economico Finanziaria delle Aziende"

Transcript

1 Corso di Economia Aziendale II e Analisi Economico Finanziaria delle Aziende Dott. Amedeo Pugliese Aprile 2010 Attività Finanziarie Amedeo Pugliese EA II + AEF

2 Le Attività Finanziarie possono trovare collocazione in Bilancio sia nell Attivo Circolante (C.III) che fra le Immobilizzazioni (B.III) CRITERIO DELLA DESTINAZIONE Intenzione di mantenere l attività nel patrimonio aziendale. Le Immobilizzazioni sono quelle destinate ad essere impiegate durevolmente. «le partecipazioni in altre imprese in misura non inferiore a quelle stabilite dall art si presumono immobilizzazioni»

3 Imprese controllate (art c.c.) le società in cui un altra società possiede la maggioranze dei voti esercitabili nell assemblea ordinaria le società in cui un altra società dispone di voti sufficienti per esercitare un influenza dominante nell assemblea ordinaria le società che sono sotto influenza dominante di un altra società in virtù di particolari vincoli contrattuali Imprese collegate (art c.c.) Le società su cui l impresa esercita un influenza notevole L influenza si presume quando si detiene: il 20% dei voti nell assemblea ordinaria se trattasi di società non quotata il 10% dei voti nell assemblea ordinaria se trattasi di società quotata.

4 Classificazione delle Partecipazioni Attivo Circolante Minore fra costo e Valore di Presumibile Realizzo Partecipazioni Costo Storico Immobilizzazioni Solo per partecipazioni di controllo o collegamento (qualificate) Metodo del Patrimonio Netto

5 METODO DEL COSTO Comporta una modifica del costo originario solo a seguito di perdite durevoli di valore (perdite strutturali). Gli utili vengono rilevati solo quando distribuiti (dividendi), non quando vengono conseguiti. Esempio La società Alfa controlla la società Beta al 100% e l ha acquistata per Alfa iscrive la partecipazione al costo di acquisto ossia (Supponiamo, per semplicità, che il Patrimonio Netto di Beta sia proprio uguale a 1.000). L esercizio di Beta si chiude con un utile di 100. Con la valutazione al costo la partecipazione in Beta, iscritta in Alfa rimane iscritta al costo, ossia Stato Patrimoniale Alfa B.III) Partecipaz Stato Patrimoniale Beta PN Utile

6 Quando Beta distribuisce l utile, Alfa riceve il dividendo e fa la seguente scrittura: Proventi da Partecipazione 50 La voce Partecipazioni rimane ancorata al valore di e nel C/E avremo dividendi (proventi finanziari) che andranno a contribuire all utile. Stato Patrimoniale Alfa B.III) Partecipaz Utile 50 Conto Economico Alfa In caso di perdita, se essa è temporanea, non si procederà a svalutazione. Il Metodo è coerente rispetto alle variazioni numerarie, rispetta il principio della prudenza ma la rappresentazione economica del fenomeno lascia insoddisfatti. Proventi 50

7 METODO DEL PATRIMONIO NETTO Questo metodo consente al valore della partecipazione di seguire l andamento gestionale della partecipata. Consiste in un consolidamento sintetico, si va a sostituire al valore della partecipazione il patrimonio netto (pro-quota) della partecipata. Si considerano le perdite durevoli di valore. Esempio Riprendendo gli stessi dati dell esempio precedente. Stato Patrimoniale Alfa B.III) Partecipaz Stato Patrimoniale Beta PN Utile Devo operare una rivalutazione della partecipazione per 100.

8 Viene seguito l andamento economico della partecipata per competenza e viene violato il principio di prudenza, per questo motivo l art afferma che «le plusvalenze derivanti dall applicazione del metodo del patrimonio netto, rispetto al valore indicato nel bilancio dell esercizio precedente sono iscritte in una riserva indistribuibile» Per assolvere alla norma del Codice ho due soluzioni.

9 1. Faccio transitare direttamente la Plusvalenza nella Riserva di Rivalutazione. Questo significa che nel C/E di Alfa non rileverò nulla. Riserva Non distribuibile 100 Gli schemi, a fine esercizio, risulteranno i seguenti: Stato Patrimoniale Alfa B.III) Partecipaz Riserva 100 Conto Economico Alfa 0

10 Se scelgo questa strada quando verrà distribuito il dividendo avrò: Proventi da Partecipazioni 50 Partecipazioni 50 Solo in questo momento viene interessato il Conto Economico di Alfa: Stato Patrimoniale Alfa B.III) Partecipaz Utile 50 Riserva 50 Conto Economico Alfa Proventi 50 Questa rappresentazione lascia comunque insoddisfatti, per il mancato transito in C/E al momento del conseguimento dell utile.

11 2. Creo la riserva in sede di destinazione dell Utile, non prima. Rivalutazione Partecipazione 100 Riserva non distribuibile 100 Gli Schemi a fine esercizio risulteranno i seguenti: Stato Patrimoniale Alfa Conto Economico Alfa B.III) Partecipaz Riserva 100 Rivalutazione 100

12 Se scelgo questa strada, avendo già interessato il C/E al momento del conseguimento dell Utile, quando verrà distribuito il dividendo avrò: Partecipazione 50 Riserva non Utile (disponibile) 50 Da cui: Stato Patrimoniale Alfa Conto Economico Alfa B.III) Partecipaz Utile 50 Riserva 50 0

13 Ma ci sono delle complicazioni: 1. Non è detto che Alfa detenga Beta al 100%; 2. Non è detto che il prezzo pagato da Alfa corrisponda esattamente alla frazione di Patrimonio Netto in Beta. confrontare in sede di redazione del bilancio dell esercizio di acquisto della partecipazione, il costo con il patrimonio netto corrispondente risultante dall ultimo bilancio della partecipata per spiegarne l eventuale differenza

14 Il costo d acquisto è superiore alla corrispondente quota di Patrimonio Netto. P > %PN I motivi della differenza possono essere ricondotti a: i valori correnti degli elementi della partecipata sono diversi dai valori contabili (le attività valgono di più e/o le passività valgono di meno); Avviamento; Cattivo Affare Svalutazione

15 Il costo d acquisto è inferiore alla corrispondente quota di Patrimonio Netto. P < %PN I motivi della differenza possono essere ricondotti a: i valori correnti degli elementi della partecipata sono diversi dai valori contabili (le attività valgono di meno e/o le passività valgono di più); Avviamento Negativo; Buon Affare.

16 Il valore della partecipazione dovrà riflettere non solo inizialmente ma anche successivamente le variazioni che il patrimonio netto della partecipata subisce. I risultati di bilancio della partecipata non vanno, però, presi acriticamente,ad essi vanno apportate delle rettifiche: mancata applicazione delle norme di legge o dei principi contabili; applicazione di principi contabili uniformi a quelli utilizzati dalla partecipante; traduzione in moneta di conto dei bilanci espressi in valuta estera; eventi significati verificatisi tra la data di chiusura dell esercizio della partecipata e quella della partecipante nell ipotesi in cui esse non coincidano; operazioni intersocietarie; conseguenze delle rettifiche extracontabili operate per confrontare il costo d acquisto con il corrispondente valore del patrimonio netto.

17 ESEMPIO Differenza positiva fra costo della partecipazione e % di PN della Partecipata Nel 2004 Alfa acquisisce l 80% in Beta per Al momento dell acquisto lo Stato Patrimoniale di Beta si presenta come segue: Stato Patrimoniale Alfa Stato Patrimoniale Beta B.III) Partecipaz Il PN è così composto: Capitale Sociale = Riserva Legale = 600 Riserva Statut. = Utili = 400 Terreni Impianti Cassa PN = PN 5.000

18 Confronto fra prezzo (= ) e percentuale del patrimonio netto di Beta (0.80 x = 4.000): = Alfa ha pagato di più rispetto al valore contabile di Beta. Perché? Analizzo gli elementi dell Attivo di Beta che sono iscritti a valori storici e ne determino i valori correnti. Valori Contabili Valori Correnti Differenza Terreni Impianti

19 Non devo prendere il valore della differenza per intero ma solo la percentuale di competenza: Valori Contabili Valori Correnti Differenza Differenza Percentuale Terreni (0.80) 400 Impianti (0.80) Quindi maggior valore attribuibile ai beni in base alla percentuale di possesso. Ma la differenza da giustificare è = 800 (Avviamento acquisito a titolo oneroso)

20 Se rivaluto e ne risulta anche un avviamento avrò anche maggiori Ammortamenti: %di Ammortamento Magg. Ammortam. Impianti Avviamento Al 31/12 Beta consegue utili di 450. Non vanno presi acriticamente. Innanzitutto vanno calcolati in percentuale, in base al possesso. (0.80) (450) = 360

21 Vanno poi considerati i maggiori ammortamenti dovuti alle rivalutazioni: = 120 Stato Patrimoniale Alfa B.III) Partecipazione Seguiamo la strada del transito immediato in C/E. Rivalutazione 120 Riserva non Distribuibile 120

22 Gli Schemi a fine esercizio risulteranno i seguenti: Stato Patrimoniale Alfa Conto Economico Alfa B.III) Partecipaz Riserva 120 Rivalutazione 120

23 A maggio 2004, avviene la distribuzione dei dividendi, per 120. Partecipazione 120 Riserva non Utili Disponibili 120 Effetto sul valore della partecipazione: Partecipazione

24 Se scelgo questa strada, avendo già interessato il C/E al momento del conseguimento dell Utile, quando verrà distribuito il dividendo avrò: Da cui: Stato Patrimoniale Alfa Conto Economico Alfa B.III) Partecipaz Utile Disponibile 120 0

25 Se scelgo, invece, il metodo alternativo di costituzione della riserva, ossia immediatamente avrò: Riserva 120 Gli schemi, a fine esercizio, risulteranno i seguenti: Stato Patrimoniale Alfa B.III) Partecipaz Riserva 120 Conto Economico Alfa 0

26 Al momento della distribuzione: Proventi da Partecipazione 120 Partecipazione 120 Stato Patrimoniale Alfa B.III) Partecipaz Riserva 0 Conto Economico Alfa Proventi 120

27 Criteri di Valutazione delle Partecipazioni secondo gli IAS Società Controllate (IAS 27) Società Collegate (IAS 28) Entità a Controllo Congiunto (IAS 31) Altre Partecipazioni (IAS 39) Bilancio Consolidato Consolidamento Integrale line by line Metodo del Patrimonio Netto Consolidamento proporzionale o metodo del Patrimonio Netto Disciplina IAS 39 Bilancio Separato Costo storico oppure Fair Value Costo storico oppure Fair Value Costo storico oppure Fair Value Disciplina IAS 39 Bilancio Individuale Non previsto: se esiste controllo si redigono i bilanci consolidato e separato Metodo del Patrimonio Netto Consolidamento proporzionale o Metodo del Patrimonio Netto Disciplina IAS 39

28 Gli Strumenti Finanziari secondo lo IAS 39 Sono individuate quattro categorie: 1. Fair Value Through Profit or Loss (FVTPL) Fair Value rilevato a Conto Economico; 2. Held to Maturity (HTM) Posseduti sino alla scadenza; 3. Loans and Receivables Crediti e Finanziamenti; 4. Available for Sale (AFS) Disponibili per la vendita.

29 Fair Value Through Profit or Loss (FVTPL) Si tratta di strumenti finanziari detenuti a scopo di negoziazione o designati dall entità in tale categoria (fair value option); La valutazione deve essere effettuata al fair value e i plusvalori/minusvalori generatisi al termine dell esercizio in seguito all applicazione del criterio devono essere imputati a Conto Economico.

30 Held to maturity (HTM) Strumenti finanziari con pagamenti fissi o determinabili con scadenza fissa che un impresa ha l effettiva intenzione e capacità di detenere fino alla scadenza; La valutazione deve essere effettuata applicando il metodo del costo ammortizzato e il criterio dell interesse effettivo.

31 Loans and Receivables Si tratta di finanziamenti e Crediti (anche credito sottoforma cartolare); La valutazione deve essere effettuata applicando il metodo del costo ammortizzato e utilizzando il criterio dell interesse effettivo.

32 Available for Sale (AVS) Si tratta di una categoria residuale che accoglie gli strumenti che non è possibile ricondurre ad una delle precedenti categorie; La valutazione deve essere effettuata al fair value e i plusvalori/minusvalori generatisi al termine dell esercizio in seguito all adozione di tale criterio devono essere imputati a Stato Patrimoniale

33 Il criterio del Costo Ammortizzato Ammontare a cui l attività finanziaria è valutata alla rilevazione iniziale al netto dei rimborsi di capitale, accresciuto o diminuito dell ammortamento complessivo delle differenze fra il valore iniziale e quello alla scadenza; La logica del costo ammortizzato è quella di ripartire lungo la durata del contratto componenti economiche che altrimenti verrebbero rilevate come oneri o proventi al momento dell incasso o del pagamento.

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 8 LE SCRITTURE CONTABILI Le partecipazioni TITOLI E PARTECIPAZIONI I titoli sono composti principalmente da: titoli di credito: lo stato, che emette

Dettagli

Prof. Alessandro Zattoni - Università Parthenope di Napoli

Prof. Alessandro Zattoni - Università Parthenope di Napoli Corso di bilancio e principi contabili Dodicesima lezione: Le attività finanziarie Prof. Alessandro Zattoni - Università Parthenope di Napoli IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE B.III Immobilizzazioni finanziarie

Dettagli

Immobilizzazioni finanziarie METODI DI VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI

Immobilizzazioni finanziarie METODI DI VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI Immobilizzazioni finanziarie METODI DI VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI Immobilizzazioni finanziarie III FINANZIARIE 1) Partecipazioni in: - imprese controllate - imprese collegate - imprese controllanti

Dettagli

Temi speciali di bilancio

Temi speciali di bilancio Università degli Studi di Parma Temi speciali di bilancio Le partecipazioni I titoli (cenni) 1 Indice degli argomenti 1. I TITOLI E LE PARTECIPAZIONI ISCRITTE NELLE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE i titoli

Dettagli

Le partecipazioni. 1. L acquisizione di partecipazioni 1/7

Le partecipazioni. 1. L acquisizione di partecipazioni 1/7 focus modulo 3 lezione 40 Il mercato dei capitali e la Borsa valori La negoziazione dei titoli azionari Le partecipazioni Gli investimenti di un impresa in azioni o quote di Capitale sociale di altre società

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli e le partecipazioni

Dettagli

Possono essere rilevati in bilancio nelle voci di: immobilizzazioni finanziarie; attivo circolante

Possono essere rilevati in bilancio nelle voci di: immobilizzazioni finanziarie; attivo circolante I titoli I titoli sono rappresentati da impieghi patrimoniali in strumenti di debito (obbligazioni o crediti cartolarizzati) o di partecipazione (azioni o quote) emessi da enti terzi. Possono essere rilevati

Dettagli

Dicembre 2003. Principi contabili internazionali e nazionali - immobilizzazione finanziarie: titoli e partecipazioni, di Michele Iori

Dicembre 2003. Principi contabili internazionali e nazionali - immobilizzazione finanziarie: titoli e partecipazioni, di Michele Iori Dicembre 2003 Principi contabili internazionali e nazionali - immobilizzazione finanziarie: titoli e partecipazioni, di Michele Iori I Principi contabili nazionali distinguono fra due categorie di partecipazioni

Dettagli

IAS/IFRS ANALISI E CONFRONTO CON LA DISCIPLINA NAZIONALE IAS 28, OIC 21/OIC 17: Partecipazioni in società collegate e metodo del patrimonio netto

IAS/IFRS ANALISI E CONFRONTO CON LA DISCIPLINA NAZIONALE IAS 28, OIC 21/OIC 17: Partecipazioni in società collegate e metodo del patrimonio netto IAS/IFRS ANALISI E CONFRONTO CON LA DISCIPLINA NAZIONALE IAS 28, OIC 21/OIC 17: Partecipazioni in società collegate e metodo del patrimonio netto Prof. Riccardo Acernese Roma, marzo/maggio 2015 IAS 28

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28 Partecipazioni in società collegate SOMMARIO Paragrafi Ambito di applicazione 1 Definizioni 2-12 Influenza notevole 6-10 Metodo del patrimonio netto 11-12 Applicazione

Dettagli

Definizione strumenti finanziari

Definizione strumenti finanziari I criteri di valutazione secondo gli IAS 39 Definizione strumenti finanziari Lo IAS 39 definisce lo strumento finanziario come un qualsiasi contratto che dà origine ad una attività finanziaria per un impresa

Dettagli

Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti)

Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti) Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti) Assestamento di una partecipazione di controllo Primo anno di consolidamento...2 Assestamento di una partecipazione di controllo secondo anno

Dettagli

Esercitazione II. 16.500 per rischi ed oneri) Altre attività (inclusi crediti. Patrimonio netto 10.000. 11.500 commerciali e liquidità)

Esercitazione II. 16.500 per rischi ed oneri) Altre attività (inclusi crediti. Patrimonio netto 10.000. 11.500 commerciali e liquidità) Esercitazione II In data 28 Febbraio X la società Alfa S.p.A. acquista una partecipazione del 75% nella società Beta S.p.A. pagando un prezzo di euro 13.000. Lo stato patrimoniale della società controllata

Dettagli

5/12/2014 CRITERIO DEL PATRIMONIO NETTO CRITERI DI VALUTAZIONE. Scritture contabili SOLO PER PARTECIPAZIONI IN IMPRESE CONTROLLATE E COLLEGATE

5/12/2014 CRITERIO DEL PATRIMONIO NETTO CRITERI DI VALUTAZIONE. Scritture contabili SOLO PER PARTECIPAZIONI IN IMPRESE CONTROLLATE E COLLEGATE CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERIO DEL PATRIMONIO NETTO Art. 2426 c.c. SOLO PER PARTECIPAZIONI IN IMPRESE CONTROLLATE E COLLEGATE LA PARTECIPAZIONE E VALUTATA PER UN IMPORTO PARI ALLA CORRISPONDENTE FRAZIONE

Dettagli

Bilancio consolidato e principi contabili internazionali A.A. 2012/2013 ESERCITAZIONE

Bilancio consolidato e principi contabili internazionali A.A. 2012/2013 ESERCITAZIONE Bilancio consolidato e principi contabili internazionali A.A. 2012/2013 ESERCITAZIONE In data 01/01/2012 la Società Alfa acquista una partecipazione del 90% nella Società Beta al prezzo di Euro 115.000.

Dettagli

LA CONTABILIZZAZIONE DELLE ATTIVITA FINANZIARIE

LA CONTABILIZZAZIONE DELLE ATTIVITA FINANZIARIE LA CONTABILIZZAZIONE DELLE ATTIVITA FINANZIARIE Corso di Prof. E. Viganò Dott.ssa Donata Mussolino 5 Dicembre 2011 La rappresentazione in Bilancio delle Attività Finanziarie Titoli di Stato Titoli Obbligazionari

Dettagli

Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende

Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende STRUMENTI FINANZIARI VALUTAZIONE, CONTABILIZZAZIONE e DISCLOSURE: IAS 32, IAS 39, IFRS 7 IAS 32 Strumenti

Dettagli

ESERCIZI SULLE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI E FINANZIARIE

ESERCIZI SULLE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI E FINANZIARIE ESERCIZI SULLE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI E FINANZIARIE Oneri pluriennali Il candidato, sulla base dei seguenti dati, determini l utile distribuibile. Spese di impianto 5.000. STATO PATRIMONIALE t Capitale

Dettagli

Immobili 7.000 5.000 20 anni Terreni 5.000 4.000 - Magazzino 5.000 5.500 -

Immobili 7.000 5.000 20 anni Terreni 5.000 4.000 - Magazzino 5.000 5.500 - SOLUZIONI ESERCIZIO 1 Bilancio consolidato In data 01/01/X la società ALFA acquista una partecipazione del 70% in BETA al prezzo di 21.000. Il patrimonio netto contabile di BETA alla data dell operazione

Dettagli

APPUNTI SULLA VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI IMMOBILIZZATE. 1. Partecipazioni classificate nell'attivo immobilizzato

APPUNTI SULLA VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI IMMOBILIZZATE. 1. Partecipazioni classificate nell'attivo immobilizzato APPUNTI SULLA VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI IMMOBILIZZATE 1. Partecipazioni classificate nell'attivo immobilizzato Art. 2426, no. 1, 3 e 4, c.c. Le partecipazioni classificate nell'attivo immobilizzato

Dettagli

Leasing secondo lo IAS 17

Leasing secondo lo IAS 17 Leasing secondo lo IAS 17 Leasing: Ias 17 Lo Ias 17 prevede modalità diverse di rappresentazione contabile a seconda si tratti di leasing finanziario o di leasing operativo. Il leasing è un contratto per

Dettagli

Economia dei gruppi e bilancio consolidato. Esempi di quesiti d esame. (limitatamente alla parte dedicata al bilancio consolidato) * * *

Economia dei gruppi e bilancio consolidato. Esempi di quesiti d esame. (limitatamente alla parte dedicata al bilancio consolidato) * * * Economia dei gruppi e bilancio consolidato Esempi di quesiti d esame (limitatamente alla parte dedicata al bilancio consolidato) Q. 1 Il Candidato, ricorrendo alla costruzione del foglio di lavoro di stato

Dettagli

Il bilancio consolidato nei gruppi aziendali

Il bilancio consolidato nei gruppi aziendali Il bilancio consolidato nei gruppi aziendali Definizione di bilancio consolidato Principio Contabile OIC 17 Il Bilancio Consolidato è un bilancio redatto dalla Capogruppo che espone la situazione patrimoniale

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Al 31.12.2008, il valore durevole della partecipazione ammonta a 65.000

Al 31.12.2008, il valore durevole della partecipazione ammonta a 65.000 ESERCIZIO N 1 Il 17 giugno 2007, l impresa Pacos ha acquistato l intero pacchetto azionario dell impresa Pam ad un prezzo di 60.000. Il consiglio di amministrazione della Pacos ha deciso di considerare

Dettagli

Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario. anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti

Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario. anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti 1 Il Conto Economico Il prospetto di CE può essere redatto:

Dettagli

Esercitazione Valutazione Titoli e Partecipazioni

Esercitazione Valutazione Titoli e Partecipazioni Esercitazione Valutazione Titoli e 1) In data 31 maggio si sono acquistati titoli con le seguenti caratteristiche: h valore nominale di 120, h prezzo di emissione 120, h durata di 5 anni, h interesse del

Dettagli

Strumenti finanziari Ias n.32 e Ias n.39

Strumenti finanziari Ias n.32 e Ias n.39 Strumenti finanziari Ias n.32 e Ias n.39 Corso di Principi Contabili e Informativa Finanziaria Prof.ssa Sabrina Pucci Facoltà di Economia Università degli Studi Roma Tre a.a. 2004-2005 prof.ssa Sabrina

Dettagli

Bilancio Consolidato

Bilancio Consolidato Bilancio Consolidato II PROVA INTERMEDIA 6 dicembre 2012 SOLUZIONE TOT. 32 PUNTI Cognome.. Nome Matricola VOTO: CORRETTORE: 1 Esercizio 1 - Il bilancio consolidato nell esercizio successivo al primo 10

Dettagli

L 261/184 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

L 261/184 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/184 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 13.10.2003 PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE (RIVISTO NELLA SOSTANZA NEL 1993) Effetti delle variazioni dei cambi delle valute estere Il presente Principio

Dettagli

Banche: valutazione degli strumenti finanziari e dei finanziamenti

Banche: valutazione degli strumenti finanziari e dei finanziamenti Banche: valutazione degli strumenti finanziari e dei finanziamenti Siena, giugno 2012 dr GILIBERTO Camillo Le opinioni espresse non impegnano le responsabilità delle società di appartenenza Riproduzione

Dettagli

IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari

IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari Roma, marzo/maggio 2015 Finalità e ambito di applicazione Un investimento immobiliare è una proprietà immobiliare posseduta per: Percepire canoni d affitto Ottenere

Dettagli

OIC 21: Partecipazioni e azioni proprie

OIC 21: Partecipazioni e azioni proprie OIC 21: Partecipazioni e azioni proprie Novara, 27 gennaio 2015 Lorenzo Gelmini Introduzione: gli obiettivi e l ambito del nuovo principio contabile o Riordino generale della tematica o Miglior coordinamento

Dettagli

Cassa 4.400 Cassa 2.400 Debiti 4.000 Impianti 2.000 capitale netto 12.000 Merci 2.000 Partecip. in Beta 5.600 Impianti 4.000 Capitale netto 5.

Cassa 4.400 Cassa 2.400 Debiti 4.000 Impianti 2.000 capitale netto 12.000 Merci 2.000 Partecip. in Beta 5.600 Impianti 4.000 Capitale netto 5. Esercizio 1 Il 1 gennaio 2003 la Società Alfa acquista il 100% della Società Beta, per Euro 5.600 milioni. In seguito all acquisto, gli S.P. delle due Società s presentano come segue (Euro/000). STATO

Dettagli

Gli strumenti finanziari [2]

Gli strumenti finanziari [2] www.contabilitainternazionale.eu Corso di: Contabilità Internazionale Corso di Laurea Magistrale in: Amministrazione e Controllo Gli strumenti finanziari [2] Oggetto della lezione framework Fair value

Dettagli

Valutazione secondo IAS Fair value al netto del ricalcolo Fondo ammortamento

Valutazione secondo IAS Fair value al netto del ricalcolo Fondo ammortamento I principi contabili internazionali (IAS), attualmente in Italia obbligatori per le società quotate, sono regole tecnico-ragioneristiche che stabiliscono : A. Le modalità di contabilizzazione degli eventi

Dettagli

Rappresentazione e valutazione degli strumenti finanziari

Rappresentazione e valutazione degli strumenti finanziari Università degli Studi di Trieste Ragioneria Generale ed Applicata (corso magistrale) Modulo di Ragioneria Internazionale Rappresentazione e valutazione degli strumenti finanziari di 1 Principi IFRS rilevanti

Dettagli

ECONOMIA DEI GRUPPI DELLE IMPRESE TURISTICHE. Dott.ssa Francesca Picciaia Università di Perugia Facoltà di Economia

ECONOMIA DEI GRUPPI DELLE IMPRESE TURISTICHE. Dott.ssa Francesca Picciaia Università di Perugia Facoltà di Economia 1 ECONOMIA DEI GRUPPI DELLE IMPRESE TURISTICHE Dott.ssa Francesca Picciaia Università di Perugia Facoltà di Economia 2 IL BILANCIO CONSOLIDATO I metodi di consolidamento 6) LE VARIAZIONI SUCESSIVE AL PRIMO

Dettagli

Il processo di consolidamento (elaborazioni di consolidamento)

Il processo di consolidamento (elaborazioni di consolidamento) Il processo di consolidamento (elaborazioni di consolidamento) Il processo di consolidamento, si caratterizza per una serie di operazioni complesse e spesso contestuali, che idealmente posso essere così

Dettagli

Gli strumenti derivati di copertura

Gli strumenti derivati di copertura Gli strumenti derivati di copertura 1 Gli strumenti finanziari derivati La normativa È contenuta nell articolo 2426 c.2 del codice civile come modificato dal D.Lgs. 139/2015 2 Classi di strumenti finanziari

Dettagli

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE Prof. Giovanni Frattini Dal cap. 5 Il bilancio pubblico - L introduzione dei principi contabili

Dettagli

IAS 32 e IAS 39: La rilevazione e la valutazione degli strumenti finanziari. Edgardo Palombini Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi

IAS 32 e IAS 39: La rilevazione e la valutazione degli strumenti finanziari. Edgardo Palombini Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi IAS 32 e IAS 39: La rilevazione e la valutazione degli strumenti finanziari Edgardo Palombini Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi L introduzione degli International Financial Reporting Standards

Dettagli

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D.

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Lgs 127/91) Il fascicolo di Bilancio ex D. Lgs 127/91 Relazione sulla gestione

Dettagli

Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 21/02/2011

Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 21/02/2011 Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 21/02/2011 Dott. PAOLO VITALI Università degli Studi di Bergamo Anno accademico 2010/2011 Bergamo, 21 febbraio 2011 Indice degli

Dettagli

I titoli e le partecipazioni

I titoli e le partecipazioni Principi contabili e di revisione CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE ECONOMICO-AZIENDALI Curriculum in Consulenza e Professione I titoli e le partecipazioni Prof. Salvatore Loprevite sloprevite@unime.it

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006 Marcolin S.p.A. Transizione ai Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) Premessa In ottemperanza al Regolamento Europeo n. 1606 del 19

Dettagli

Bilancio dei gruppi e delle operazioni straordinarie 1 modulo

Bilancio dei gruppi e delle operazioni straordinarie 1 modulo Bilancio dei gruppi e delle operazioni straordinarie 1 modulo 4. Elaborazioni tecniche di consolidamento Ugo Sòstero Le elaborazioni tecniche di consolidamento ASSESTAMENTO DELLE PARTECIPAZIONI Metodi

Dettagli

PERDITE DI VAL SU IMM. MAT. E IMMAT. - OIC 9

PERDITE DI VAL SU IMM. MAT. E IMMAT. - OIC 9 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA REDAZIONE DEL BILANCIO CIVILISTICO 2014: LE PRINCIPALI NOVITA PERDITE DI VAL SU IMM. MAT. E IMMAT. - OIC 9 Dr. Riccardo Bauer 2 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Dettagli

OIC 26 Operazioni, attività e passività in valuta estera bozza in consultazione fino al 31 ottobre 2012. Codice civile, art. 2426, 2427 c.c.

OIC 26 Operazioni, attività e passività in valuta estera bozza in consultazione fino al 31 ottobre 2012. Codice civile, art. 2426, 2427 c.c. OIC 26: revisione anche per operazioni, le attività e le passività in valuta estera della Dott.ssa Roberta De Pirro L ADEMPIMENTO L Organismo Italiano di Contabilità ha dettato regole più chiare anche

Dettagli

4.5. Lottibroom S.p.A.

4.5. Lottibroom S.p.A. 4.5. Lottibroom S.p.A. La società Lottibroom S.p.A. è un impresa quotata alla Borsa Valori nazionale; la quotazione risale a qualche anno addietro, al periodo in cui la medesima ha avuto la necessità di

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE APPLICATO CONCERNENTE IL BILANCIO CONSOLIDATO

PRINCIPIO CONTABILE APPLICATO CONCERNENTE IL BILANCIO CONSOLIDATO Allegato A/4 Allegato n. 4/4 al D.Lgs 118/2011 PRINCIPIO CONTABILE APPLICATO CONCERNENTE IL BILANCIO CONSOLIDATO 1. Definizione e funzione del bilancio consolidato del gruppo amministrazione pubblica Il

Dettagli

IAS/IFRS ANALISI E CONFRONTO CON LA DISCIPLINA NAZIONALE IAS 39/32 & IFRS 7 - OIC 3/15/19/20/21: Strumenti finanziari

IAS/IFRS ANALISI E CONFRONTO CON LA DISCIPLINA NAZIONALE IAS 39/32 & IFRS 7 - OIC 3/15/19/20/21: Strumenti finanziari IAS/IFRS ANALISI E CONFRONTO CON LA DISCIPLINA NAZIONALE IAS 39/32 & IFRS 7 - OIC 3/15/19/20/21: Strumenti finanziari Prof. Riccardo Acernese Roma, marzo/maggio 2015 AGENDA Partecipazioni, titoli ed azioni

Dettagli

Svalutazione delle immobilizzazioni materiali per perdite di valore

Svalutazione delle immobilizzazioni materiali per perdite di valore Svalutazione delle immobilizzazioni materiali per perdite di valore di Paolo Moretti Le perdite di valore per le immobilizzazioni materiali, disciplinate dallo IAS 16 «Immobili, impianti e macchinari»,

Dettagli

TEMI D ESAME. Valore contabile Valore corrente Brevetti 20.000 35.000 Magazzino 26.000 22.000

TEMI D ESAME. Valore contabile Valore corrente Brevetti 20.000 35.000 Magazzino 26.000 22.000 TEMI D ESAME N.1 QUESITO In data 1 gennaio 2005 Alfa S.p.A. ha acquistato una partecipazione dell 80% in Beta S.p.A., pagando un prezzo pari a euro 60.000. Il patrimonio netto contabile di Beta alla data

Dettagli

Prof.ssa Sabrina Pucci Corso di Bilancio Anno Accademico 2011-2012 Esercitazione n 3

Prof.ssa Sabrina Pucci Corso di Bilancio Anno Accademico 2011-2012 Esercitazione n 3 ESERCIZIO N 1 Valutazione delle immobilizzazioni secondo il codice civile Il 10 gennaio del 2009, l impresa GAMMA acquista un terreno sostenendo un costo pari a euro 250.000 ed un impianto per 300.000.

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards IAS 40 Investimenti immobiliari SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ILLUSTRAZIONE DEL PRINCIPIO CONTABILE FINALITA TRATTAMENTO CONTABILE DEGLI INVESTIMENTI IMMOBILIARI VALUTAZIONE INIZIALE

Dettagli

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs)

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs) EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(s) EEMS Italia S.p.A PROSPETTI CONTABILI DI EEMS ITALIA S.P.A AL 30 GIUGNO 2006 Premessa

Dettagli

Le attività finanziarie

Le attività finanziarie Corso di Contabilità e bilancio www.massimilianobonacchi.net Titoli e oggetto della lezione Le attività finanziarie 2 Le attività finanziarie B. Immobilizzazioni B.I. Immobilizzazioni immateriali B.II.

Dettagli

Le immobilizzazioni materiali. internazionali: 16: Immobili, impianti e macchinari 17: Leasing 36: Perdite di valore 40: Investimenti immobiliari

Le immobilizzazioni materiali. internazionali: 16: Immobili, impianti e macchinari 17: Leasing 36: Perdite di valore 40: Investimenti immobiliari Documento OIC n. 16 Principi Contabili internazionali: 16: Immobili, impianti e macchinari 17: Leasing 36: Perdite di valore 40: Investimenti immobiliari 1 Sono beni destinati a permanere durevolmente

Dettagli

IL BILANCIO CONSOLIDATO in base alle disposizioni del D.Lgs 9 aprile 1991, n 127. Viterbo, 14-21 novembre 2014

IL BILANCIO CONSOLIDATO in base alle disposizioni del D.Lgs 9 aprile 1991, n 127. Viterbo, 14-21 novembre 2014 IL BILANCIO CONSOLIDATO in base alle disposizioni del D.Lgs 9 aprile 1991, n 127 Viterbo, 14-21 novembre 2014 1 2 3 La nozione del Bilancio Consolidato, finalità e criteri generali di redazione 4 La nozione

Dettagli

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement 1 Argomenti trattati 1) 1) Principali contenuti 2) 2) IAS 32 Financial Instruments: Disclosure

Dettagli

Il metodo della partita doppia

Il metodo della partita doppia DISPENSA 4 Economia ed Organizzazione Aziendale Il metodo della partita doppia - Parte II - 1 La tecnica di redazione del bilancio Per la definizione delle varie voci di bilancio è necessario contabilizzare

Dettagli

ESERCIZI SULLE SINGOLE VOCI DI BILANCIO (ART. 2426)

ESERCIZI SULLE SINGOLE VOCI DI BILANCIO (ART. 2426) ESERCIZI SULLE SINGOLE VOCI DI BILANCIO (ART. 2426) 22 IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI ACQUISTO DI UNA IMMOBILIZZAZIONE MATERIALE DA TERZI CON ACCONTO AL FORNITORE (punto 1, art. 2426) Si faccia l esempio dell

Dettagli

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici Tracce di temi 2010 Scuola Duemila 1 Traccia n. 1 Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir tire e da indici Olivia Leone Il candidato illustri brevemente quali sono i principali vincoli da

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata

Ragioneria Generale e Applicata Titoli e partecipazioni 1 Caratteri economico-aziendali Si tratta di assets di natura finanziaria Comprendono strumenti distinguibili in due categorie: quote o azioni i rappresentative tti dl del capitale

Dettagli

IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 38 Attività immateriali

IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 38 Attività immateriali IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 38 Attività immateriali 1 1 Le immobilizzazioni materiali Le immobilizzazioni materiali sono disciplinate da due IAS di riferimento

Dettagli

ECONOMIA DEI GRUPPI E BILANCIO CONSOLIDATO (9 CFU) Simulazione

ECONOMIA DEI GRUPPI E BILANCIO CONSOLIDATO (9 CFU) Simulazione ECONOMIA DEI GRUPPI E BILANCIO CONSOLIDATO (9 CFU) Simulazione Prof. Stefano Coronella Cognome: Nome: Matricola: Aula: Documento identità (tipo e numero; basta anche il solo libretto universitario) Rilasciato

Dettagli

Camozzi & Bonissoni. L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili. Francesco Assegnati. Camozzi & Bonissoni

Camozzi & Bonissoni. L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili. Francesco Assegnati. Camozzi & Bonissoni L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili Francesco Assegnati Camozzi & Bonissoni Studio Legale e Tributario Galleria San Carlo 6 20122 Milano www.camozzibonissoni.it Iter normativo

Dettagli

23/11/2010. Interpretazione della sostanza economica dell operazione. Interpretazione della forma giuridica dell operazione

23/11/2010. Interpretazione della sostanza economica dell operazione. Interpretazione della forma giuridica dell operazione Il leasing è un contratto attraverso il quale il locatore trasferisce al locatario, in cambio di un pagamento o di una seria di pagamenti, il diritto all utilizzo di un bene per un periodo di tempo stabilito

Dettagli

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008:

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: CAMFIN s.p.a. COMUNICATO STAMPA IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: RISULTATO NETTO CONSOLIDATO: -42 MLN DI EURO (+9,1 MLN DI EURO NEL PRIMO SEMESTRE 2007). IL DATO RISENTE DEL

Dettagli

FONDI RUSTICI S.P.A. A SOCIO UNICO Codice fiscale 02108740503 BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2013

FONDI RUSTICI S.P.A. A SOCIO UNICO Codice fiscale 02108740503 BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2013 FONDI RUSTICI S.P.A. A SOCIO UNICO Codice fiscale 02108740503 Partita iva 02108740503 VIA MARCONI 5-56037 PECCIOLI PI Numero R.E.A 181649 Registro Imprese di PISA n. 02108740503 Capitale Sociale 9.000.000,00

Dettagli

L introduzione dei nuovi Principi Contabili Internazionali e le politiche di bilancio delle aziende di credito

L introduzione dei nuovi Principi Contabili Internazionali e le politiche di bilancio delle aziende di credito L introduzione dei nuovi Principi Contabili Internazionali e le politiche di bilancio delle aziende di credito Prof. Francesco Faraci Associato di Economia degli Intermediari Finanziari Facoltà di Economia

Dettagli

Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO. I crediti, i debiti e i fondi per rischi e oneri. Università degli Studi di Parma

Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO. I crediti, i debiti e i fondi per rischi e oneri. Università degli Studi di Parma Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO I crediti, i debiti e i fondi per rischi e oneri Università degli Studi di Parma I crediti 1 I crediti Definizione e riferimenti Definizione:

Dettagli

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013)

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2014 GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) Il risultato è influenzato dagli oneri

Dettagli

ESERCIZIO N.1. Sia dato il seguente Stato Patrimoniale della società Fraxa alla chiusura dell esercizio 2001

ESERCIZIO N.1. Sia dato il seguente Stato Patrimoniale della società Fraxa alla chiusura dell esercizio 2001 ESERCIZIO N.1 Sia dato il seguente Stato Patrimoniale della società Fraxa alla chiusura dell esercizio 2001 Stato Patrimoniale al 31.12.2001 B) IMMOBILIZZAZIONI A) PATRIMONIO NETTO I Immobilizzazioni immateriali

Dettagli

ECONOMIA DEI GRUPPI E BILANCIO CONSOLIDATO (9 CFU) Simulazione

ECONOMIA DEI GRUPPI E BILANCIO CONSOLIDATO (9 CFU) Simulazione ECONOMIA DEI GRUPPI E BILANCIO CONSOLIDATO (9 CFU) Simulazione Prof. Stefano Coronella Cognome: Nome: Matricola: Aula: Documento identità (tipo e numero; basta anche il solo libretto universitario) Rilasciato

Dettagli

Crediti in nota integrativa

Crediti in nota integrativa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 139 13.0.2014 Crediti in nota integrativa Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Nota integrativa Secondo lo schema di Stato patrimoniale

Dettagli

Capitolo 2. L analisi dei flussi finanziari

Capitolo 2. L analisi dei flussi finanziari Capitolo 2 L analisi dei flussi finanziari 2.1. Lo sviluppo equilibrato di un attività alberghiera Molte attività alberghiere nascono da iniziative familiari, nelle quali capitali anche relativamente modesti

Dettagli

Domande per il test di preselezione per l ammissione alla SSIS Indirizzo Economico Giuridico Pisa, 14 settembre 2006

Domande per il test di preselezione per l ammissione alla SSIS Indirizzo Economico Giuridico Pisa, 14 settembre 2006 Domande per il test di preselezione per l ammissione alla SSIS Indirizzo Economico Giuridico Pisa, 14 settembre 2006 CLASSE DI ABILITAZIONE 17/A DISCIPLINE ECONOMICO - AZIENDALI 1) La rilevazione di un

Dettagli

GLI STRUMENTI FINANZIARI SECONDO IL PRINCIPIO CONTABILE IAS 39

GLI STRUMENTI FINANZIARI SECONDO IL PRINCIPIO CONTABILE IAS 39 GLI STRUMENTI FINANZIARI SECONDO IL PRINCIPIO CONTABILE IAS 39 Indice: 1. Gli strumenti finanziari cui si applica lo IAS 39 2. Rilevazione contabile 3. Misurazione iniziale 4. Valutazione successiva di

Dettagli

NOTE ESPLICATIVE ALLA SITUAZIONE PATRIMONIALE ED ECONOMICA AL 31 MARZO 2005

NOTE ESPLICATIVE ALLA SITUAZIONE PATRIMONIALE ED ECONOMICA AL 31 MARZO 2005 EMAN SOFTWARE S.P.A. SEDE LEGALE: MILANO Viale Monza 265 CAPITALE SOCIALE: Euro 120.000.= i.v. CODICE FISCALE: 04441590967 CCIAA di Milano nº 1747663 REA REGISTRO IMPRESE di Milano nº 04441590967 Società

Dettagli

I derivati Contabilità, bilancio e fisco

I derivati Contabilità, bilancio e fisco I derivati Contabilità, bilancio e fisco Milano,20/10/2005 Dr. Marco Rubini 1 Indice dell intervento Contabilizzazione di alcuni derivati di copertura e di quelli speculativi; Novità della nota integrativa

Dettagli

Immobili strumentali da reddito in leasing e Ias 40 Problematiche contabili, fiscali e di prima applicazione

Immobili strumentali da reddito in leasing e Ias 40 Problematiche contabili, fiscali e di prima applicazione Il Sole 24 ORE Immobili civili e strumentali in leasing Immobili strumentali da reddito in leasing e Ias 40 Problematiche contabili, fiscali e di prima applicazione Giuseppe Rebecca, Studio Rebecca & Associati

Dettagli

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS IAS-IFRS E NON PERFORMING LOANS Verona, 9 giugno 2006 I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS Andrea Lionzo Università degli Studi di Verona andrea.lionzo@univr.it 1 Indice 1. I fondamenti

Dettagli

NOVITA DEGLI SCHEMI DEL BILANCIO ORDINARIO

NOVITA DEGLI SCHEMI DEL BILANCIO ORDINARIO Dott. Francesco Ferri de Lazara Dott. Enrico Grigolin Avv. Filippo Lo Presti Avv. Vincenza Valeria Cicero Dott. Luca Lombardo Padova, 12 Ottobre 2015 Spett.li Signori Clienti Oggetto: CIRCOLARE INFORMATIVA

Dettagli

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS 37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS Premessa Come indicato in Nota 1, La Società, nell ambito del progetto intrapreso nel 2008 afferente la transizione ai principi contabili internazionali

Dettagli

IL LEASING FINANZIARIO E GLI ALTRI FINANZIAMENTI: CONFRONTO AI FINI DELLA RAPPRESENTAZIONE IN BILANCIO E DEI RISVOLTI SUL RATING

IL LEASING FINANZIARIO E GLI ALTRI FINANZIAMENTI: CONFRONTO AI FINI DELLA RAPPRESENTAZIONE IN BILANCIO E DEI RISVOLTI SUL RATING IL LEASING FINANZIARIO E GLI ALTRI FINANZIAMENTI: CONFRONTO AI FINI DELLA RAPPRESENTAZIONE IN BILANCIO E DEI RISVOLTI SUL RATING 1. Introduzione L imprenditore intenzionato ad acquisire un nuovo bene per

Dettagli

ETICA SERVIZI S.R.L. SOC. UNIPERSONALE. Bilancio al 31/12/2010

ETICA SERVIZI S.R.L. SOC. UNIPERSONALE. Bilancio al 31/12/2010 Società soggetta a direzione e coordinamento di BANCA POPOLARE ETICA S.C. Sede in VIA NAZARIO SAURO N. 15-35100 PADOVA (PD) Capitale sociale Euro 150.000,00 i.v. Bilancio al 31/12/2010 Reg. Imp. 04464490285

Dettagli

Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs)

Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs) Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs) 1 Contenuto Stato Patrimoniale Ias/Ifrs Contenuto minimo obbligatorio (Ias 1, 68 e

Dettagli

COSTI DI RICERCA E SVILUPPO

COSTI DI RICERCA E SVILUPPO 4 COSTI DI RICERCA E SVILUPPO Attivo SP B.I.2 Prassi Documento OIC 12; Documento OIC 16; Documento OIC 24; Guida all applicazione dell impairment test dello IAS 36 1 PREMESSA La voce B.I.2 dello Stato

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO OPERAZIONI E POSTE IN VALUTA Documento n. 3 del 12 gennaio 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli

ASSOCIAZIONE IL PONTE ONLUS NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO IL 31/12/2009

ASSOCIAZIONE IL PONTE ONLUS NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO IL 31/12/2009 ASSOCIAZIONE IL PONTE ONLUS Sede in MILANO Piazza Luigi Savoia, 22 cod. fisc. 97523450159 ***** ***** ***** NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO IL 31/12/2009 Premessa La Associazione è stata costituita

Dettagli

La disciplina fiscale delle partecipazioni societarie nel reddito. Corso Alto Tirreno 27 settembre 2013

La disciplina fiscale delle partecipazioni societarie nel reddito. Corso Alto Tirreno 27 settembre 2013 La disciplina fiscale delle partecipazioni societarie nel reddito d impresa Corso Alto Tirreno 27 settembre 2013 Disciplina civilistica Classificazione in bilancio delle partecipazioni B III Immobilizzazioni

Dettagli

CONTABILITÀ ECONOMICA

CONTABILITÀ ECONOMICA CONTABILITÀ ECONOMICA PREVISIONE LIQUIDAZIONE RILEVAZIONE DEI MOVIMENTI MONETARI RICLASSIFICAZIONE DEI MOVIMENTI MONETARI IN BASE ALLA CAUSALE ECONOMICA: DI CAPITALE FINANZIARIO E DI REDDITO RILEVAZIONE

Dettagli

Consiglio di Amministrazione della Fiat: bilancio 2013 e convocazione dell Assemblea degli Azionisti

Consiglio di Amministrazione della Fiat: bilancio 2013 e convocazione dell Assemblea degli Azionisti Consiglio di Amministrazione della Fiat: bilancio 2013 e convocazione dell Assemblea degli Azionisti Il Consiglio di Amministrazione della Fiat S.p.A., riunitosi oggi a Torino, ha: approvato il Bilancio

Dettagli

Esercitazione di riepilogo. Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012. Conto Economico della Beta al 31/12/2012

Esercitazione di riepilogo. Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012. Conto Economico della Beta al 31/12/2012 Esercitazione di riepilogo Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012 Conto Economico della Beta al 31/12/2012 1. Transazioni a. Il 2 settembre 2012 viene acquistato un brevetto per un valore di 35000

Dettagli

LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI IAS 38 Caratteristiche delle attività immateriali: una risorsa controllata dall entità in in conseguenza di di eventi passati e dalla quale

Dettagli

AUSER INSIEME PROVINCIALE DI TORINO Associazione di Promozione Sociale. Sede in Torino Via Salbertrand n. 57/25 Codice fiscale 97702630019

AUSER INSIEME PROVINCIALE DI TORINO Associazione di Promozione Sociale. Sede in Torino Via Salbertrand n. 57/25 Codice fiscale 97702630019 AUSER INSIEME PROVINCIALE DI TORINO Associazione di Promozione Sociale Sede in Torino Via Salbertrand n. 57/25 Codice fiscale 97702630019 Nota integrativa del bilancio al 31 dicembre 2011 ** ** ** I. STRUTTURA

Dettagli

IAS 17 : LEASING. Schemi di analisi. Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani

IAS 17 : LEASING. Schemi di analisi. Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani IAS 17 : LEASING Schemi di analisi Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani INDICE SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE CLASSIFICAZIONE CONTABILIZZAZIONE VENDITA E RETROLOCAZIONE PRINCIPI CONTABILI

Dettagli