Ipotesi di implementazione. riskart Collateral Management (rcm) e. riskart Smart Tools (rst) Aggiornamento offerta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ipotesi di implementazione. riskart Collateral Management (rcm) e. riskart Smart Tools (rst) Aggiornamento offerta"

Transcript

1 Ipotesi di implementazione riskart Collateral Management (rcm) e riskart Smart Tools (rst) Aggiornamento offerta Modello riskart Copyright riskart srl All rights reserved Pagina 1 di 10

2 Sommario 1. Introduzione Ipotesi rcm Funzionalità attualmente supportate Funzionalità in fase di sviluppo Processo autorizzativo margin call Processo autorizzativo nuovo agreement Calcolo del margine iniziale Gestione collaterale verso entità multibranch Riconciliazione Ipotesi rst Funzionalità in fase di completamento Calcolo del margine iniziale da modello Modelli di calcolo costi in collateral selection Gestione dinamica del portafoglio in essere (Collateral Substitution) Ipotesi piattaforma integrata rcm + rst Reportistica Reports in corso di completamento Modello riskart Copyright riskart srl All rights reserved Pagina 2 di 10

3 1. Introduzione Scopo del presente documento è la descrizione aggiornata di diverse ipotesi di implementazione della suite di applicazioni riskart in ambito gestione del collaterale. Le recenti evoluzioni normative, costituite principalmente dalle normative EMIR e Dodd-Frank, hanno orientato il mercato finanziario verso una maggiore standardizzazione dei contratti derivati rendendo obbligatorio il rapporto con le controparti centrali per una parte consistente degli strumenti scambiati, con conseguente collateralizzazione dei contratti e versamento del margine iniziale 1. Conseguenza di tale evoluzione sarà nei prossimi anni la progressiva riduzione dell ammontare del derivati OTC scambiati sui mercati mediante rapporti bilaterali e il progressivo ampliamento dei deals stipulati con le casse di compensazione. D altra parte le citate evoluzioni normative tendono sempre più a regolare anche i rapporti bilaterali in maniera analoga ai rapporti centralizzati, cioè mediante versamento del margine di variazione e in molti casi anche del margine iniziale. Il mutato quadro normativo e l aumento degli obblighi regolamentari impongono alle banche e alle istituzioni finanziarie di dotarsi di strumenti adeguati per la gestione ordinaria delle operazioni e dei flussi generati dal back e dal middle office. Emergono inoltre sempre maggiori esigenze di integrazioni informative, a cui i nuovi strumenti informatici devono fare fronte, tra il back/middle office e il front office/risk management al fine di incorporare, per esempio, nei modelli di pricing le informazioni relative al collaterale e il suo costo. La piattaforma riskart si è pertanto evoluta nell ottica di anticipare le citate evoluzioni normative mediante la funzionalità riskart Collateral Management (rcm) e riskart Smart Tools (rst). Sono di seguito specificate tre diverse ipotesi di implementazione dalle seguenti caratteristiche: 1. ipotesi riskart Collateral Management (rcm) Si tratta dell implementazione delle funzionalità di gestione amministrativa del collaterale oggi supportata da riskart (paragrafo 2). 2. proposta riskart Smart Tools (rst) Si tratta dell implementazione di tools avanzati per ottimizzare la gestione mediante strumenti di simulazione di scenari e calcolo dell allocazione ottima di collaterale (paragrafo 3). 3. proposta rcm e rst Si tratta dell implementazione in una piattaforma integrata delle funzionalità rcm e rst (paragrafo 4). 1 Ci si riferisce al margine iniziale come al collaterale scambiato all apertura della posizione con la controparte centrale (analogamente all Independent Amount del rapporto bilaterale) e al margine di variazione come al collaterale scambiato nel corso della vita della posizione per coprire il mark to market della stessa. Modello riskart Copyright riskart srl All rights reserved Pagina 3 di 10

4 2. Ipotesi rcm L ipotesi in questione consiste nell adozione di rcm per la gestione del processo di collaterale sia per i deals già attualmente gestiti in riskart back office che per i deals attualmente gestiti in altri applicativi. Tale ipotesi non contempla l implementazione degli strumenti avanzati di ottimizzazione del collaterale denominati Smart Tools o rst ma è orientata alla ordinaria gestione anagrafica e ammistrativa del processo di collaterale con particolare riguardo alla fase della margin call. 2.1 Funzionalità attualmente supportate rcm gestisce l intero ciclo di vita del collaterale dal punto di vista del back office sia per i deals presenti in riskart back office sia per i deals gestiti in applicativi esterni. Le funzionalità ad oggi supportate in rcm sono le seguenti: Gestione delle anagrafiche o Dati anagrafici di base (contratti, controparti, strumenti) o Soglie (threshold, independent amount/margine iniziale, minimum transfer amount) o Valuation (call activity frequency, valuation frequency e notification) o Rounding methods Gestione dei collaterali eligibili per agreement o Titoli e cash o Valuation percentage Gestione interessi sul collaterale cash o Interest Frequency o Modalità di calcolo degli interessi (fisso o variabile) sul collaterale cash o Calcolo interessi dovuti dalle parti o Report interessi (dovuti, notificati) Acquisizione delle esposizioni da fonti esterne Riconciliazione transazioni Gestione della fase call activity: o Fasi Notify, Dispute, Calculation confirm, Instruct o Gestione regolamento e messaggistica (istruzioni di pagamento e altro) verso la controparte o Produzione lettere o Contabilizzazione movimenti Reportistica Modello riskart Copyright riskart srl All rights reserved Pagina 4 di 10

5 2.2 Funzionalità in fase di sviluppo In seguito alle recenti evoluzioni normative cui si accennava sopra si è ritenuto di dover completare rcm con l aggiunta di alcune funzionalità, delineate di seguito, richieste dai processi che è necessario implementare Processo autorizzativo margin call E stata rilevata l esigenza di dotare il sistema di un processo autorizzativo con particolare riferimento alla gestione operativa della margin call. Il processo in fase di implementazione è strutturato nella maniera sotto riportata. 1. La call activity, consistente nei passi sotto elencati: - Notify (notifica alla controparte della margin call) - Dispute (avvio del processo di disputa con la controparte) - Calculation Confirm (conferma del dovuto con la controparte) - Instruct (istruzione di pagamento) - Status Back (per qualsiasi step possibilità di farne lo storno) viene ampliata mediante la creazione di una sezione di customizing in cui il cliente personalizza il processo soggetto ad autorizzazione (es. istruzione di pagamento per la margin call, attivata nella maschera Call Activity col bottone Instruct) con indicazione dell utente approvatore e dell utente approvato. 2. Al momento dell esecuzione dello step (es. Instruct) l azione rimane sospesa e lo stato diventa Pending (Approval). 3. L utente approvatore visualizza le fasi da approvare in un apposito report e mediante la ricezione di una . Il report consente di dare l approvazione a cui può seguire l invio di una all utente approvato. E possibile allegare un testo all azione di approvazione/non approvazione che permetta all utente approvatore di spiegare il perché della mancata approvazione. 4. In caso di mancata approvazione lo stato diventa Reject e l utente deve nuovamente eseguire la fase. 5. Si crea inoltre l anagrafica dei gruppi a cui ciascun utente approvatore/approvato appartiene. Il sistema controlla che gli utenti approvatore e approvato siano diversi e che appartengano a due gruppi diversi Processo autorizzativo nuovo agreement In rcm è attualmente in fase di sviluppo un processo di approvazione nella fase di inserimento di un nuovo agreement. Modello riskart Copyright riskart srl All rights reserved Pagina 5 di 10

6 Si ritiene necessario dotare il sistema di tale processo autorizzativo al fine di una corretta gestione del processo di collaterale. La modalità di funzionamento del processo approvativo può essere suggerita dal cliente o sviluppata mediante richiesta di approvazione al salvataggio delle varie anagrafiche e alla modifiche delle stesse. Pertanto in fase di inserimento di un nuovo agreement è necessaria l approvazione al salvataggio delle seguenti sezioni anagrafiche: maschera principale dell agreeement, Valuation&Timing, Interest Management. Il processo approvativo si applica anche a modifiche successive al salvataggio dell agreement. Per un agreement inserito pertanto l utente è soggetto ad approvazione per la modifica di ciascun singolo campo Calcolo del margine iniziale Ad oggi la proposta IOSCO 2 prevede che il margine iniziale venga calcolato con modelli sviluppati internamente o mediante il modello semplificato come percentuale del nozionale. Si è ritenuto pertanto di optare per l adozione della modalità semplificata di calcolo del margine iniziale in ambito rcm e per la modalità da modello in ambito rst Gestione collaterale verso entità multibranch In rcm la gestione della margin call è funzione della controparte considerata come soggetto unico. E tuttavia possibile che il rapporto di gestione del collaterale avvenga verso più filiali o verso soggetti appartenenti allo gruppo. Pertanto si è decisa l estensione della funzionalità attuale mediante l implementazione della gerarchia delle controparti. La gerarchia delle controparti è un attributo anagrafico oltre che intervenire nella gestione della margin call Riconciliazione In aggiunta alle funzionalità sopra indicate occorre analizzare il processo di riconciliazione di cui il cliente necessita. riskart attualmente dispone di un motore aperto e customizzabile per la riconciliazione basato su flussi in formato XML. Si richiede quindi un analisi del processo di riconciliazione che è necessario implementare (tenendo conto che la normativa 575/2013 dell Unione Europea CRD IV richiede una riconciliazione precedente alla call activity) e una disanima del relativo gap funzionale, solitamente inevitabile nei processi di riconciliazione. Si consideri inoltre, in aggiunta alla normativa citata, i requisiti posti da ulteriori normative EMIR di riconciliazione delle posizioni anche successivamente alla call activity. riskart dispone inoltre del layer di trascodifica RIF (Riskart Integration Framework) per la trascodifica dei vari formati verso il formato XML. 2 ved. Margin requirements for non-centrally cleared derivatives, Basel Committeeon Banking Supervision & Board of the International Organization of Securities Commissions, Settembre Modello riskart Copyright riskart srl All rights reserved Pagina 6 di 10

7 3. Ipotesi rst La proposta consiste nell ottimizzare la gestione del collaterale mediante l implementazione della suite rst. I tools si inseriscono in maniera flessibile nell architettura del cliente, il quale potrebbe anche non possedere un prodotto di gestione amministrativa del collaterale. E pertanto possibile adattare i tools ad una piattaforma esistente, oppure implementarli in modalità stand alone. rst consta attualmente dei seguenti due tools: Tool Collateral Scenario Il tool supporta le seguenti funzionalità: o Calcolo del margine iniziale dal modello (es. modelli delle casse o modello standardizzato ISDA). o Calcolo del margine di variazione secondo simulazioni Tool Collateral Selection Il tool consente di allocare il collaterale, mediante un modello di ottimizzazione, al fine di determinare il cheapest-to-deliver. Il tool produce in output una allocazione del collaterale tra le controparti in base ad un modello matematico sottostante che può essere affinato in maniera evolutiva seguendo eventuali specifiche del cliente. I dati in input sono i seguenti: o o o o Margin Call Margin Call (effettive) acquisite dal tool Scenario Margin Call acquisito da fonti esterne (attraverso file CSV) Anagrafica dei costi associati a ciascun eligible collateral Costi attribuiti come percentuale Costi attribuiti importo fisso Portafoglio di strumenti eligibili Haircut dei titoli Le seguenti anagrafiche sono comuni ad entrambi i tools: Agreements Controparti Paesi Divise Strumenti finanziari Collaterale in portafoglio Modello riskart Copyright riskart srl All rights reserved Pagina 7 di 10

8 Per ciascuna anagrafica vengono archiviati i dati minimi necessari alle funzionalità di simulazione dei tools. E stata riscontrata presso i clienti la necessità di perfezionare le tecniche di simulazione attualmente implementate al fine di rendere il tool più aderente alle necessità operative delle banche. Sono quindi riportate nel successivo paragrafo le funzionalità da svilupare in questo ambito. 3.1 Funzionalità in fase di completamento A seguito delle rapide evoluzioni normative in ambito finanziario sono stati individuati degli aggiornamenti, già in fase avanzata di sviluppo, da apportare alle funzionalità esistenti. Di seguito sono indicati gli aggiornamenti in oggetto Calcolo del margine iniziale da modello E necessario lo sviluppo in ambito collateral Smart Tools di un motore di calcolo del margine iniziale, attualmente mancante. Considerando che il cliente avrà rapporti presumibilmente con n controparti, che possono essere sia controparti centrali che bilaterali, si ritiene utile implementare un motore adattabile a qualunque modello di calcolo del margine iniziale (modello multilaterale nel caso ISDA), una volta fornito il modello stesso. Si intende che nei rapporti centralizzati il motore ha una funzione di verifica del calcolo fatto dalla cassa e nei rapporti bilaterali il motore ha finalità sia di controllo che di calcolo. Occorre pertanto analizzare con il cliente i vari modelli di calcolo del margine in funzione del numero di controparti esistenti per poter procedere all implementazione degli stessi Modelli di calcolo costi in collateral selection E stata individuata quale debolezza del tool Collateral Selection la necessità di un modello di assegnazione del costo agli strumenti eligibili (al momento tale costo viene assegnato liberamente). Tale modello può essere sviluppato secondo le logiche di cui il cliente necessita. Si tratta presumibilmente di recuperare il funding cost fronteggiato dal cliente a livello di ogni strumento rilevante e di implementarlo all interno del modello. Il ranking del collaterale da consumare dovrebbe derivare automaticamente da tale valutazione di costo. Si ritiene utile la possibilità di customizzare i criteri costituenti i vincoli del modello. Precisamente dati n vincoli del modello l utente vuole disporre di una sezione in cui poter indicare quali vincoli il modello deve considerare per l elaborazione Gestione dinamica del portafoglio in essere (Collateral Substitution) La tendenza del mercato finanziario a fornire sempre più collaterale non-cash rende necessaria una funzionalità di collateral substitution al momento non prevista nel tool Collateral Selection. La funzionalità di collateral substitution deve consentire di testare, mediante un algoritmo, l ottimizzazione delle allocazioni di collaterale verso le controparti. Nel caso in cui il tool Modello riskart Copyright riskart srl All rights reserved Pagina 8 di 10

9 restituisce una allocazione diversa da quella esistente si dispone il richiamo dei titoli già forniti e la loro sostituzione con i nuovi titoli. 4. Ipotesi piattaforma integrata rcm + rst La proposta in oggetto riguarda l implementazione di una piattaforma unica integrata che comprende sia le funzionalità rcm che rst. Tale soluzione è particolarmente indicata per le organizzazioni che non dispongono di alcuna piattaforma per la gestione del collaterale (o che intendono sostituire piattaforme esistenti) e che richiedono sia strumenti di gestione amministrativa del collaterale, sia strumenti di ottimizzazione dello stesso (simulazioni, calcolo del cheap-to-delivery, substitution). Le due componenti della suite (rcm e rst) rimangono tecnologicamente separate ma implementate in una infrastruttura unica che renda agevole la comunicazione informatica tra le componenti e le presenti all utente con lo stesso look and feel, cioè con lo stesso aspetto grafico e le stesse maschere di accesso. Dal punto di vista dell application management rimangono due componenti separate della medesima piattaforma tecnologica. Il perimetro più ampio possibile dell implementazione in oggetto consiste nell insieme delle funzionalità descritte ai paragrafi 2 e 3, rimanendo d altra parte sempre possibile una implementazione selettiva di tali funzionalità. Occorre pertanto definire con il potenziale cliente il modello di gestione del collaterale che si intende implementare. 5. Reportistica Le necessità di reportistica sono attualmente coperte dal software open source Jasper Report integrato in maniera invisibile all utente. Il tool consente di creare reports leggendo sia i dati di rcm che rst. L implementazione minima standard di rcm prevede attualmente la consegna di un numero di reports atti a soddisfare le esigenze minime di reportistica. Di seguito i reports forniti al momento: Counterparty Collateral Position Situazione collaterale scambiato alla data verso la controparte. Counterparty Exposure Esposizione verso la singola controparte. Counterparty Interest Payment Situazione interessi attivi e passivi, per periodo, maturati verso la controparte. Currency Exposure Esposizione per divisa, alla data, verso le diverse controparti. Currency Agreement Exposure Esposizione per agreement e per divisa verso le diverse controparti. Modello riskart Copyright riskart srl All rights reserved Pagina 9 di 10

10 In fase progettuale occorre analizzare eventuali gap esistenti tra le esigenze di reportistica del cliente e i report forniti dallo standard, al fine di definire e implementare i reports richiesti. 5.1 Reports in corso di completamento Si è ritenuto necessario ampliare il novero dei reports forniti dalla attuale consegna standard di rcm mediante l aggiunta dei seguenti report, attualmente in fase di preparazione: Report margin call e chiamate da fare Il report espone i dati della funzionalità di margin call estraendo in particolare le margin call da fare e tutte le attività di richiesta e sollecito alle controparte. Report movimenti collateral del giorno Il report espone la movimentazione del collaterale alla data di interrogazione dei movimenti. Report call fatte ma di cui non si è avuta risposta Il report espone le chiamate aperte ma per le quali la controparte non ha ancora fornito il collaterale richiesto. Dispute del giorno Il report espone le chiamate per le quali esiste uno stato di disputa. Modello riskart Copyright riskart srl All rights reserved Pagina 10 di 10

Value Manager. Soluzione integrata per la pianificazione e il controllo di gestione

Value Manager. Soluzione integrata per la pianificazione e il controllo di gestione Value Manager Soluzione integrata per la pianificazione e il controllo di gestione Value Manager Soluzione integrata per la pianificazione e il controllo di gestione Value Manager è una soluzione completa

Dettagli

DerIvAties MANagement suite Gestione Prodotti Derivati (Futures e Options)

DerIvAties MANagement suite Gestione Prodotti Derivati (Futures e Options) DIAMANTE software per la gestione dei prodotti derivati (Futures & Options). Brochure Info DerIvAties MANagement suite Gestione Prodotti Derivati (Futures e Options) Premessa In risposta all evoluzione

Dettagli

La Società S.R. Infotech s.r.l., nasce nell aprile del 2004 dalla. scissione di una precedente società operante nel settore finanziario dal 1995.

La Società S.R. Infotech s.r.l., nasce nell aprile del 2004 dalla. scissione di una precedente società operante nel settore finanziario dal 1995. Il gruppo La Società S.R. Infotech s.r.l., nasce nell aprile del 2004 dalla scissione di una precedente società operante nel settore finanziario dal 1995. Attualmente conta di 2 soci e di una rete di professionisti

Dettagli

TECNICHE DI RISK MITIGATION SOTTO L EMIR, IRISVOLTILEGALI: FRAMEWORK GENERALE E CONSIGLI PRATICI

TECNICHE DI RISK MITIGATION SOTTO L EMIR, IRISVOLTILEGALI: FRAMEWORK GENERALE E CONSIGLI PRATICI 15 Settembre 2014 TECNICHE DI RISK MITIGATION SOTTO L EMIR, IRISVOLTILEGALI: FRAMEWORK GENERALE E CONSIGLI PRATICI Avv. CARMINE ONCIA Milano Roma Bruxelles SOMMARIO EMIR AMBITO APPLICATIVO TECNICHE DI

Dettagli

Descrizione generale. Architettura del sistema

Descrizione generale. Architettura del sistema Descrizione generale Sister.Net nasce dall esigenza di avere un sistema generale di Cooperazione Applicativa tra Enti nel settore dell Informazione Geografica che consenta la realizzazione progressiva

Dettagli

I regolamenti europei EMIR e REMIT

I regolamenti europei EMIR e REMIT I regolamenti europei EMIR e REMIT Implementazione pratica per un azienda NFC- Sommario I. L EMIR ed i suoi obblighi II. REMIT e i suoi obblighi III. EMIR: l implementazione pratica in azienda Che cos

Dettagli

Utilizzo dei Servizi Swift nell ambito del Sistema dei Pagamenti

Utilizzo dei Servizi Swift nell ambito del Sistema dei Pagamenti Utilizzo dei Servizi Swift nell ambito del Sistema dei Pagamenti Convegno ABI-Gruppo Italia SWIFT SPIN 2003 Roma, 17 aprile 2003 Intervento di Gianfranco Facchini - HP Consulting & Integration La strategia

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI M. FANNO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza TESI DI LAUREA Tecniche di Quantizzazione per la stima dell Esposizione

Dettagli

Direzione Commerciale Via Boschetti, 1 20121 Milano Tel. +39 02 2901 7449

Direzione Commerciale Via Boschetti, 1 20121 Milano Tel. +39 02 2901 7449 INDICE 1. PROBLEMATICA... 3 2. RAMSES (Ricerche Armonizzate Statistiche)... 5 3. Posizionamento di RAMSES... 8 4. Come si presenta RAMSES... 10 5. FASE di ETL... 11 6. SICUREZZA (utente)... 11 7. ARCHITETTURA...

Dettagli

Corso di Formazione. Normativa Segnalazioni di Vigilanza Corso Base. Padova, 05 Maggio 2015. L informatica per i Confidi

Corso di Formazione. Normativa Segnalazioni di Vigilanza Corso Base. Padova, 05 Maggio 2015. L informatica per i Confidi Corso di Formazione Normativa Segnalazioni di Vigilanza Corso Base Padova, 05 Maggio 2015 Programma del Corso Ore 09.30 11.00 LA MATRICE DEI CONTI: BASE 3 Il sistema Sic107, il sistema Parsifal e la procedura

Dettagli

BACK OFFICE OPERATIVO VPOS

BACK OFFICE OPERATIVO VPOS BACK OFFICE OPERATIVO VPOS Codice documento : amministrazione-on-line_v1_e INTRODUZIONE... 3 E-COMMERCE... 3 M.O.T.O.... 3 SICUREZZA... 4 FINALITÀ DEL DOCUMENTO... 5 ACCESSO AL SERVIZIO... 5 GESTIONE UTENTI...

Dettagli

Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse

Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse Milano 12 marzo Fondazione Ambrosianeum Via delle Ore 3 Un Azienda ha la necessità di finanziare la sua attività caratteristica per un importo

Dettagli

La negoziazione di strumenti finanziari non si esaurisce con l esecuzione di contratti sul

La negoziazione di strumenti finanziari non si esaurisce con l esecuzione di contratti sul LE NOVITA NEL SISTEMA DI POST-TRADING Le Novità nel sistema di post-trading La negoziazione di strumenti finanziari non si esaurisce con l esecuzione di contratti sul mercato tramite l abbinamento di ordini

Dettagli

Amministrazione Patrimonio Fondi

Amministrazione Patrimonio Fondi Amministrazione Patrimonio Fondi Un esperienza progettuale italiana in ottica europea Funds management back office. An Italian approach in the European context Salvatore Casolaro, Responsabile Sistemi

Dettagli

DEFINIO REPLY FINANCIAL PLATFORM

DEFINIO REPLY FINANCIAL PLATFORM DEFINIO REPLY FINANCIAL PLATFORM Definio Reply è una piattaforma tecnologica in grado di indirizzare le esigenze di gestione, analisi e reporting su portafogli di strumenti finanziari (gestiti, amministrati,

Dettagli

SOFTWARE PER LA SIMULAZIONE DI STRATEGIE BANCARIE

SOFTWARE PER LA SIMULAZIONE DI STRATEGIE BANCARIE SOFTWARE PER LA SIMULAZIONE DI STRATEGIE BANCARIE STRUMENTO PER LA VALUTAZIONE DI SCELTE PROSPETTICHE ANALISI DEGLI EFFETTI ECONOMICI MISURAZIONE DEGLI IMPATTI PATRIMONIALI ESIGENZE GESTIONALI E NORMATIVE

Dettagli

DEFINIO REPLY WEALTH MANAGEMENT

DEFINIO REPLY WEALTH MANAGEMENT DEFINIO REPLY WEALTH MANAGEMENT Definio Reply dà una risposta concreta ed efficiente alle richieste sempre più pressanti provenienti dal mercato del risparmio gestito, in termini di strumenti di analisi

Dettagli

Punto 4.d all ordine del giorno del IV Comitato di Sorveglianza

Punto 4.d all ordine del giorno del IV Comitato di Sorveglianza UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA Informativa SIURP - Sistema Informativo Unitario Regionale per la Programmazione e Attuazione degli Investimenti Pubblici Punto 4.d all ordine del giorno

Dettagli

Piattaforma integrata gestione portafoglio assicurativo. Caratteristiche principali

Piattaforma integrata gestione portafoglio assicurativo. Caratteristiche principali Piattaforma integrata gestione portafoglio assicurativo Caratteristiche principali INDICE 1. CARATTERISTICHE PRODOTTO... 3 1.1. DESCRIZIONE DELLA SOLUZIONE... 3 1.2. ARCHITETTURA APPLICATIVA... 6 1.2.1.

Dettagli

4 TRADE & FINANCE I-EFFICIENT

4 TRADE & FINANCE I-EFFICIENT 4 TRADE & FINANCE I-EFFICIENT La suite di prodotti 4 Trade & Finance I-Efficient copre tutta l operatività relativa all importazione ed all esportazione di merci ed alle relative forme di pagamenti. I-Efficient

Dettagli

ATM e POS. Servizi di gestione e processing dei terminali

ATM e POS. Servizi di gestione e processing dei terminali ATM e POS Servizi di gestione e processing dei terminali Canali e Core Banking Finanza Crediti Sistemi Direzionali Sistemi di Pagamento e Monetica ATM e POS Servizi di gestione e processing dei terminali

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

COSTI & BUSINESS 2015

COSTI & BUSINESS 2015 COSTI & BUSINESS 2015 Multi speed IT per un multi speed Business: Il sistema informativo del futuro per le Banche Roma, 15 Ottobre 2015 La disruption digitale sta accentuando l'unbundling dei servizi bancari

Dettagli

Versione 3.2 Dicembre,2013. MAIN OFFICE Via al Porto Antico 7 - Edificio Millo 16128 GENOVA Phone. 010 5954946 Fax. 010 8680159

Versione 3.2 Dicembre,2013. MAIN OFFICE Via al Porto Antico 7 - Edificio Millo 16128 GENOVA Phone. 010 5954946 Fax. 010 8680159 MAIN OFFICE Via al Porto Antico 7 - Edificio Millo 16128 GENOVA Phone. 010 5954946 Fax. 010 8680159 OPERATIONAL OFFICES GENOVA MILANO ROMA TORINO NETWORK INTEGRATION and SOLUTIONS srl www.nispro.it Per

Dettagli

Un unica piattaforma, tanti benefici. Gestire i dati come un asset aziendale. BUSINESS PRINCIPALI PIATTAFORME DI MERCATO

Un unica piattaforma, tanti benefici. Gestire i dati come un asset aziendale. BUSINESS PRINCIPALI PIATTAFORME DI MERCATO group Datawarehouse Gestire i dati come un asset aziendale. La numerosità delle informazioni all interno delle realtà aziendali operanti su diversi ambiti (Finance, Energy, Industria, Grande Distribuzione,

Dettagli

Gli impatti pratici della normativa Basilea III, CRD IV e altre modifiche regolamentari sul Rischio di Controparte

Gli impatti pratici della normativa Basilea III, CRD IV e altre modifiche regolamentari sul Rischio di Controparte Gli impatti pratici della normativa Basilea III, CRD IV e altre modifiche regolamentari sul Rischio di Controparte QFIN LAB 14 Febbraio2012 Rita Gnutti Direzione Risk Management Responsabile Modello Interno

Dettagli

FeeOnly4You per i Consulenti

FeeOnly4You per i Consulenti La prima piattaforma online di Consulenza MiFID compliant FeeOnly4You per i Consulenti Introduzione Il recepimento della Direttiva MIFID ha ufficializzato e valorizzato il ruolo della attività del Consulente

Dettagli

La trasversalità della funzione di convalida interna, applicata al framework complessivo del Credit e del Counterparty Risk

La trasversalità della funzione di convalida interna, applicata al framework complessivo del Credit e del Counterparty Risk La trasversalità della funzione di convalida interna, applicata al framework complessivo del Credit e del Counterparty Risk Milano, 14 febbraio 2012 Group Internal Validation UniCredit CRO AGENDA Overview

Dettagli

Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari. Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004

Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari. Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004 Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari Giovanni Ciccone Stefania De Maria 080 5274824 Marketing Strategico Sistemi Informativi Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004

Dettagli

Introduzione al servizio per l Esercente

Introduzione al servizio per l Esercente Introduzione al servizio per l Esercente www.webpayment.it/bankpassweb 1 INDICE 1. BANKPASS WEB, IL NUOVO MODO SEMPLICE E SICURO DI PAGARE SU INTERNET 1.1. Le caratteristiche dell offerta per il consumatore

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

Solution. Innovation GAEM 2.0. Gestione del Life Cycle degli Asset Elettromedicali

Solution. Innovation GAEM 2.0. Gestione del Life Cycle degli Asset Elettromedicali Solution Innovation GAEM 2.0 Gestione del Life Cycle degli Asset Elettromedicali 1. Cos è GAEM 2.0 - Gestione Asset Elettromedicale - è un sistema modulare e web oriented proposto da b! Spa, system integrator

Dettagli

LA GESTIONE INTEGRATA ED ATTIVA DEI DATI IMMOBILIARI: UN CONTRIBUTO ALLA TRASPARENZA DEL MERCATO

LA GESTIONE INTEGRATA ED ATTIVA DEI DATI IMMOBILIARI: UN CONTRIBUTO ALLA TRASPARENZA DEL MERCATO La gestione strutturata dei dati immobiliari: dall elaborazione della perizia al monitoraggio delle garanzie Luca Marco Fiumara Roma, 23 novembre 2011 1 LA GESTIONE INTEGRATA ED ATTIVA DEI DATI IMMOBILIARI:

Dettagli

Classificazione tipologie di rischio

Classificazione tipologie di rischio Università Bicocca - Milano Anno Accademico 2007 / 2008 Classificazione tipologie di rischio Corso di Risk Management Milano, 27 Febbraio 2008 1 Rischi impliciti nell attività bancaria RISCHIO DI CREDITO

Dettagli

CRM BACK OFFICE. Adempimenti Del. 153. Postalizzazione contratti DISTRIBUTORI

CRM BACK OFFICE. Adempimenti Del. 153. Postalizzazione contratti DISTRIBUTORI Terranova, azienda leader in Italia per le soluzioni Software rivolte al mercato delle Utilities, propone la soluzione Software di RETISWITCH, sviluppata per la gestione del processo di acquisizione e

Dettagli

REGIONE TOSCANA GERTIC. Documentazione di progetto. Viale Montegrappa 278/E 59100 Prato (Italy) Telefono +39.0574.514180 Fax +39.0574.

REGIONE TOSCANA GERTIC. Documentazione di progetto. Viale Montegrappa 278/E 59100 Prato (Italy) Telefono +39.0574.514180 Fax +39.0574. REGIONE TOSCANA GERTIC Documentazione di progetto Viale Montegrappa 278/E 59100 Prato (Italy) Telefono +39.0574.514180 Fax +39.0574.551195 www.netstudio.it INFORMAZIONI DOCUMENTO PROGETTO GeRTIC Gestione

Dettagli

SAP Assure SAP Integrity Assure Tool

SAP Assure SAP Integrity Assure Tool Enterprise Fraud Application Risk Management Solution SAP Assure SAP Integrity Assure Tool Agenda Introduzione a SAP Assure Tool Suite Focus su Assure Integrity Presentazione di un caso pratico 1 I prodotti

Dettagli

Presentazione e dimostrazione di utilizzo

Presentazione e dimostrazione di utilizzo L AMBIENTE OPEN SOURCE A SUPPORTO DELLE BEST PRACTICE DI ITIL un progetto open source per la gestione dei processi ICT Presentazione e dimostrazione di utilizzo Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.it MILANO,

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

MICROSOFT DYNAMICS: SOLUZIONI GESTIONALI PER L AZIENDA

MICROSOFT DYNAMICS: SOLUZIONI GESTIONALI PER L AZIENDA MICROSOFT DYNAMICS: SOLUZIONI GESTIONALI PER L AZIENDA Microsoft Dynamics: soluzioni gestionali per l azienda Le soluzioni software per il business cercano, sempre più, di offrire funzionalità avanzate

Dettagli

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 Agenda Il contesto di mercato La centralità del Pricing Come sfruttare le potenzialità

Dettagli

Introduzione al Corporate Financial Risk Management. Lorenzo Faccincani

Introduzione al Corporate Financial Risk Management. Lorenzo Faccincani Introduzione al Corporate Financial Risk Management Lorenzo Faccincani 1 Il Corporate Financial Risk Management Il Corporate Financial Risk Management può essere definito come il complesso delle attività

Dettagli

E.T.L. (Extract.Tansform.Load) IBM - ISeries 1/8

E.T.L. (Extract.Tansform.Load) IBM - ISeries 1/8 E.T.L. (Extract.Tansform.Load) IBM - ISeries Quick-EDD/ DR-DRm ETL 1/8 Sommario ETL... 3 I processi ETL (Extraction, Transformation and Loading - estrazione, trasformazione e caricamento)... 3 Cos è l

Dettagli

Derivati e rischi finanziari: implicazioni per la professione del dottore commercialista

Derivati e rischi finanziari: implicazioni per la professione del dottore commercialista Derivati e rischi finanziari: implicazioni per la professione del dottore commercialista Convegno ODC Milano Milano 26 gennaio 2006 Intervento di Emanuele Facile e.facile@fin-innovations.com 1 Gli auspici

Dettagli

Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI

Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI Oil & Gas Business Application Suite Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI Il progetto Il bando Nell

Dettagli

La gestione time sensitive della liquidità intraday

La gestione time sensitive della liquidità intraday La gestione time sensitive della liquidità intraday Emanuele Renati 1 Roma, Roma, 13 giugno 2005 2005 Il rischio di liquidità Si intende per rischio di liquidità la possibilità che la banca non riesca

Dettagli

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 MANUALE www.logisticity.it Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 INDICE Presentazione... pag. 02 Applicativo... pag. 03 Amministrazione...pag. 06 Licenza...pag.

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI ALPI FONDI SGR - versione marzo 2015 -

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI ALPI FONDI SGR - versione marzo 2015 - STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI ALPI FONDI SGR - versione marzo 2015-1 Sommario 1 PREMESSA...4 1.1 Scopo del documento...4 1.2 Normativa...4 1.3 Ambito di Applicazione...5 1.4 Categorie

Dettagli

Outsourcing: scelta vincente a quali condizioni? 5 Ottobre 2011

Outsourcing: scelta vincente a quali condizioni? 5 Ottobre 2011 Outsourcing: scelta vincente a quali condizioni? 5 Ottobre 2011 Il nuovo posizionamento strategico di Lowendalmasaї Outsourcing: scelta vincente a quali condizioni? Un caso di successo Lowendalmasaї è

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

Da vincolo a risorsa strategica

Da vincolo a risorsa strategica La gestione della tesoreria aziendale: Aspetti organizzativi, di previsione e di controllo della risorsa finanziaria Da vincolo a risorsa strategica Giuseppe Santoro 1 Finanza strategica Sotto questo aspetto

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata

La Posta Elettronica Certificata Associazione Industriali LU La Posta Elettronica Certificata 1 Giugno 11 2 Novembre 2011 Indice Profilo Aziendale InfoCert L offerta di Posta Certificata InfoCert 3 Novembre 2011 InfoCert Profilo Aziendale

Dettagli

Product Data Management & Product LifeCycle Management. Metodi di Progettazione Avanzata F. Campana Sapienza Università di Roma

Product Data Management & Product LifeCycle Management. Metodi di Progettazione Avanzata F. Campana Sapienza Università di Roma Product Data Management & Metodi di Progettazione Avanzata Sapienza Università di Roma Ciclo di Vita di un Prodotto CAD CAE CAPP energia materiali Richiesta Mercato Progettazione Prodotto Programmazione

Dettagli

ILMS. Integrated Learning Management System

ILMS. Integrated Learning Management System ILMS Integrated Learning Management System ILMS ILMS è una piattaforma applicativa web che integra tutte funzionalità, gli strumenti e i controlli necessari alla gestione di tutti i processi legati alla

Dettagli

Introduzione al Risk Management L approccio Kirey. FondiWeb. per la gestione amministrativa dei Fondi Pensione

Introduzione al Risk Management L approccio Kirey. FondiWeb. per la gestione amministrativa dei Fondi Pensione Introduzione al Risk Management L approccio FondiWeb per la gestione amministrativa dei Fondi Pensione Sommario Informazioni generali... 3 FondiWeb introduzione.... 3 FondiWeb il Modulo Web... 4. Pagina

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Il modello di analisi dei mercati GME. Ottobre 2012

Il modello di analisi dei mercati GME. Ottobre 2012 Il modello di analisi dei mercati GME Ottobre 2012 AGENDA La sinergia fra REF-E e MBI L approccio del modello emi 2 Le caratteristiche di emi 2 Esempi di utilizzo di emi 2 Sviluppi e servizi 2 AGENDA La

Dettagli

Informativa Pubblica

Informativa Pubblica Informativa Pubblica - (Terzo Pilastro) 31 Dicembre 2011 Sigla Srl Indice del documento PREMESSA... 3 TAVOLA 1: ADEGUATEZZA PATRIMONIALE... 4 Informativa Qualitativa... 4 Informativa Quantitativa... 6

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

Geo-Sigma: Sistema Integrato di Gestione della Manutenzione degli Apparati Geolocalizzati

Geo-Sigma: Sistema Integrato di Gestione della Manutenzione degli Apparati Geolocalizzati settore applicativo: Gestione dei Processi Aziendali Geo-Sigma: Sistema Integrato di Gestione della Il sistema Geo-Sigma [Sistema Integrato di Gestione della ] si basa su una piattaforma comune ed è costituto

Dettagli

JUNAK3 SISTEMA GESTIONE AZIENDALE

JUNAK3 SISTEMA GESTIONE AZIENDALE JUNAK3 SISTEMA GESTIONE AZIENDALE Modulo di Gestione Magazzino www.kisar.it JUNAK3 - SISTEMA DI GESTIONE AZIENDALE Il Sistema di Gestione Aziendale JUNAK3 è una piattaforma realizzata in ambiente Windows,

Dettagli

Via Vittor Pisani 12 20124 Milano Tel. +39 02 36599910 - Fax. - +39 02 36636390 COMPLIANCE CO2

Via Vittor Pisani 12 20124 Milano Tel. +39 02 36599910 - Fax. - +39 02 36636390 COMPLIANCE CO2 Via Vittor Pisani 12 20124 Milano Tel. +39 02 36599910 - Fax. - +39 02 36636390 COMPLIANCE CO2 icasco IT S YOUR DESK PROFILO icasco è una delle società leader in Italia per il trading dei crediti ambientali.

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP ALL AVANGUARDIA CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è una soluzione di gestione

Dettagli

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEGLI IMPEGNI ASSUNTI NELLA GESTIONE DEL FONDO IN RELAZIONE A OPERAZIONI IN STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEGLI IMPEGNI ASSUNTI NELLA GESTIONE DEL FONDO IN RELAZIONE A OPERAZIONI IN STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEGLI IMPEGNI ASSUNTI NELLA GESTIONE DEL FONDO IN RELAZIONE A OPERAZIONI IN STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI SEZIONE I PREMESSA ( 1 ) Per il calcolo dell esposizione complessiva

Dettagli

Resource Management. Cicom s.r.l.

Resource Management. Cicom s.r.l. Resource Management Cicom s.r.l. Resource Management Resource Management è un insieme innovativo e flessibile di applicazioni software che consentono all azienda di implementare la propria visione strategica

Dettagli

RISOLUZIONE N. 58/E. OGGETTO: Operazioni di asset swap su Obbligazioni Generali 6,5% 2010. Interpello art. 11 legge 27-7-2000, n. 212 XY S.p.A.

RISOLUZIONE N. 58/E. OGGETTO: Operazioni di asset swap su Obbligazioni Generali 6,5% 2010. Interpello art. 11 legge 27-7-2000, n. 212 XY S.p.A. RISOLUZIONE N. 58/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 06 marzo 2003 OGGETTO: Operazioni di asset swap su Obbligazioni Generali 6,5% 2010. Interpello art. 11 legge 27-7-2000, n. 212 XY S.p.A.

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

Matteo Soavi. MORE Intelligence: L architettura e la soluzione

Matteo Soavi. MORE Intelligence: L architettura e la soluzione Matteo Soavi MORE Intelligence: L architettura e la soluzione Bologna, 7 ottobre 2010 ARCHITETTURA: COM È MORE INTELLIGENCE Indipendenza Coerenza Flessibilità Semantica del dato Piattaforme SI PUO FAREEEE!!!

Dettagli

WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web

WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web White Paper 1 Gennaio 2005 White Paper Pag. 1 1/1/2005 L automazione della Forza Vendita Le aziende commerciali che che sviluppano e alimentano il proprio

Dettagli

Regolamento del Servizio di Collateral Management INDICE

Regolamento del Servizio di Collateral Management INDICE Regolamento del Servizio di Collateral Management (approvato da Consob, d intesa con Banca d Italia, con delibera n. 18136 del 7 marzo 2012) I n v i g o r e d a l l 1 1 s e t t e m b r e 2 0 1 2 INDICE

Dettagli

SSBConnet Interactive Corporate Banking Fabrizio Canedoli - Dir. Mercato

SSBConnet Interactive Corporate Banking Fabrizio Canedoli - Dir. Mercato Roma 13 ottobre 2005 SSBConnet Interactive Corporate Banking Fabrizio Canedoli - Dir. Mercato Agenda SSB nell evoluzione del CBI La proposta SSB per il nuovo CBI Il Valore Aggiunto di SSB 2 SSB un Gruppo

Dettagli

Daisy allegato illustrativo. Pagina 1 di 11. Daisy. Partecipazioni Soggetti Rilevanti Bilancio Consolidato

Daisy allegato illustrativo. Pagina 1 di 11. Daisy. Partecipazioni Soggetti Rilevanti Bilancio Consolidato Pagina 1 di 11 Daisy Partecipazioni Soggetti Rilevanti Bilancio Consolidato Pagina 2 di 11 Premessa Con la soluzione Daisy, AlmavivA Finance ha creato una piattaforma unica che distribuisce servizi alle

Dettagli

ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP.

ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP. INTERVISTA 13 settembre 2012 ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP. Intervista ad Ermanno Pappalardo, Lead Solution Consultant HP Software

Dettagli

CheSicurezza! Lorenzo Mazzilli e Alessio Polati Architetture e sicurezza CheBanca!

CheSicurezza! Lorenzo Mazzilli e Alessio Polati Architetture e sicurezza CheBanca! CheSicurezza! Lorenzo Mazzilli e Alessio Polati Architetture e sicurezza CheBanca! Indice Le sfide Dal foglio bianco allo spot:la progettazione execution Dal primo cliente al prossimo: la partenza e la

Dettagli

Il RAPPORTO BANCA-IMPRESA Spunti per la gestione efficiente della liquidità e la transizione a SEPA

Il RAPPORTO BANCA-IMPRESA Spunti per la gestione efficiente della liquidità e la transizione a SEPA Il RAPPORTO BANCA-IMPRESA Spunti per la gestione efficiente della liquidità e la transizione a SEPA ABI SPIN, Payment and Cash Management Napoli, 11/06/2013 Lidia Scarpelli Financial Banking Director DDway

Dettagli

Gestione, utilizzo e ottimizzazione superfici e spazi

Gestione, utilizzo e ottimizzazione superfici e spazi conjectfm Gestione, utilizzo e ottimizzazione superfici e spazi Gestione, utilizzo e ottimizzazione superfici e spazi IL VOSTRO VANTAGGIO Accesso alle informazioni relative a superfici e spazi a livello

Dettagli

DAI FORMA AL TUO SUCCESSO

DAI FORMA AL TUO SUCCESSO DAI FORMA AL TUO SUCCESSO CONTABILITÀ E BILANCIO REDDITI ANALISI ANTICIPATA IMPOSTE Soluzione per il commercialista E un sistema affidabile ed innovativo KING STUDIO è progettato per il professionista

Dettagli

Gianluca Vannuccini, Ciro Annicchiarico, Roberto De Vivo, Marco Materassi, Nicoletta Vergari Comune di Firenze

Gianluca Vannuccini, Ciro Annicchiarico, Roberto De Vivo, Marco Materassi, Nicoletta Vergari Comune di Firenze Strumenti: una business intelligence per la P.A. Gianluca Vannuccini, Ciro Annicchiarico, Roberto De Vivo, Marco Materassi, Nicoletta Vergari Comune di Firenze LA Business Intelligence per la P.A. La Business

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

La velocità di un applicazione nativa unita alla condivisione dei dati in tempo reale via web

La velocità di un applicazione nativa unita alla condivisione dei dati in tempo reale via web BusinessLab easy management solution Non si contano più gli applicativi gestionali in commercio. L esperienza mostra, però, come nessun gestionale soddisfi perfettamente le esigenze dell azienda che lo

Dettagli

SisTabWeb Web. Sistema Tabelle. for Enterprise

SisTabWeb Web. Sistema Tabelle. for Enterprise SisTabWeb Web Sistema Tabelle for Enterprise Overview La condivisione del patrimonio dati a livello aziendale diventa essenziale nel momento in cui il sistema informativo, elemento chiave per l'efficienza

Dettagli

L active management - spinte regolamentari e opportunità di business. ABI -24 giugno 2015

L active management - spinte regolamentari e opportunità di business. ABI -24 giugno 2015 L active management - spinte regolamentari e opportunità di business ABI -24 giugno 2015 Agenda Introduzione Active management I principali Impatti Active management Le innovazioni Active management Un

Dettagli

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Caso di successo Microsoft Integration SACE BT SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Informazioni generali Settore Istituzioni finanziarie Il Cliente Il Gruppo

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

INFIN. Una suite con caratteristiche uniche

INFIN. Una suite con caratteristiche uniche I N F I N I T Y P R O J E C T HR Una suite con caratteristiche uniche INFIN Web based Base dati unica Service Oriented Architecture Workflow Employee Self Services Business Intelligence HR Zucchetti è

Dettagli

PROGETTO AMS Autonomic Maintenance System

PROGETTO AMS Autonomic Maintenance System PROGETTO AMS Autonomic Maintenance System Progettazione e Sviluppo di un PROTOTIPO di Piattaforma Informatica per la Gestione Autonomica, Integrata e Collaborativa della Manutenzione RELAZIONE TECNICO-SCIENTIFICA

Dettagli

Modelli di servizio e criticità (l esperienza di Ersel SIM S.p.A.)

Modelli di servizio e criticità (l esperienza di Ersel SIM S.p.A.) LA CONSULENZA FINANZIARIA Modelli di servizio e criticità (l esperienza di Ersel SIM S.p.A.) Dott. Federico Taddei 11 maggio 2012 - Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Agenda Modello

Dettagli

Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE

Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE Roma, 10 dicembre 2012 Rilevazione sui prodotti derivati over-the-counter a fine giugno 2012 La Banca d Italia comunica le informazioni

Dettagli

I REQUISITI PROGETTUALI di CMDBuild

I REQUISITI PROGETTUALI di CMDBuild ITIL at Work L AMBIENTE OPEN SOURCE A SUPPORTO DELLE BEST PRACTICE DI ITIL I REQUISITI PROGETTUALI di CMDBuild Giampaolo Rizzi Cogitek s.r.l. MILANO, 18 aprile 2008 18/04/2008 1 Requisiti funzionali del

Dettagli

Modelli matematici, algoritmi, software: quale tradeoff?

Modelli matematici, algoritmi, software: quale tradeoff? Modelli matematici, algoritmi, software: quale tradeoff? MaTFINTN2012 Michele Bonollo michele.bonollo@sgsbp.it UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Agenda 1 Algoritmi, matematica, software: punti di vista

Dettagli

Soluzioni per il Mobile Office

Soluzioni per il Mobile Office Soluzioni per il Mobile Office MAItaly s.r.l. Distribution: 2004, MAItaly s.r.l. All Rights Reserved. Date: 04/03/2004 Author: Davide De Marchi Sommario 1. PREMESSA...3 2. PRODOTTI E SOLUZIONI STANDARD...4

Dettagli

Scheda presentazione prodotto. La soluzione ideale per ottimizzare le attività di vendita. www.sit-web.it

Scheda presentazione prodotto. La soluzione ideale per ottimizzare le attività di vendita. www.sit-web.it Scheda presentazione prodotto La soluzione ideale per ottimizzare le attività di vendita retail solution Il verticale di Mago.Net per la completa gestione dei punti vendita e cash & carry Software Sviluppato

Dettagli

Concepito per il futuro. Disponibile oggi.

Concepito per il futuro. Disponibile oggi. La soluzione di Milliman per i modelli di proiezione finanziaria Milliman MG-ALFA Concepito per il futuro. Disponibile oggi. Milliman MG-ALFA In breve: Il futuro dei sistemi di proiezione finanziaria

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I PAGHE PROJECT

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I PAGHE PROJECT I N F I N I T Y Z U C C H E T T I PAGHE PROJECT PAGHE PROJECT Paghe Project è la soluzione della suite HR Zucchetti per l amministrazione del personale in aziende pubbliche e private di qualsiasi settore

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICA A TION FRAMEWORK APPLICA

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICA A TION FRAMEWORK APPLICA I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICATION FRAMEWORK Infinity Application Framework Una nuova e diversa interpretazione delle soluzioni applicative aziendali Infinity Application Framework

Dettagli

La gestione operativa del collaterale nel framework EMIR

La gestione operativa del collaterale nel framework EMIR La gestione operativa del collaterale nel framework EMIR Milano, 29 e 30 maggio 2014 In partnership con Un occasione di confronto sulla gestione contrattuale e operativa del collaterale. I partner dell

Dettagli

C è aria di cambiamento nel mondo dell assistenza sanitaria integrativa!

C è aria di cambiamento nel mondo dell assistenza sanitaria integrativa! C è aria di cambiamento nel mondo dell assistenza sanitaria integrativa! EC CONSULTING Via A. Grandi, 21 20090 Vimodrone (MI) TEL.: 02.27408094 FAX: 02.27409150 e-mail info@ecconsulting.it web www.ecconsulting.it

Dettagli