Carige: il nuovo management per rinnovarsi dall interno

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Carige: il nuovo management per rinnovarsi dall interno"

Transcript

1 Carige: il nuovo management per rinnovarsi dall interno di Giovanni Berneschi

2 Il Consiglio di Amministrazione di Banca Carige ha disegnato la nuova Direzione Generale dell Istituto. Su mia proposta, sono stati nominati tre nuovi Vice Direttori Generali: Mario Cavanna, Direttore Centrale Crediti, Ennio La Monica, Direttore Centrale Pianificazione Controllo e Organizzazione e Giacomo Ottonello Direttore Centrale Segreteria Generale e Legale. Alfredo Sanguinetto è stato confermato Direttore Generale fino al 2009 e Carlo Arzani è stato nominato Vice Direttore Generale Vicario. Nel prossimo mese di maggio, Cavanna, La Monica e Ottonello subentreranno a Giovanni Poggio e ad Achille Tori, la cui nomina a Vice Direttori Generali risale al 14 aprile 2003, e ai quali va tutta la nostra riconoscenza per la dedizione e la professionalità con cui, in questi anni, hanno operato rispettivamente nel settore amministrativo e in quello del mercato, contribuendo ai successi ottenuti da Banca Carige. In questi mesi i neo promossi si preparano per il passaggio delle consegne: sono quarantenni/cinquantenni cresciuti, in termini di professionalità e conoscenze, all interno della Carige stessa. Sono stati scelti per le loro abilità tecniche, la fedeltà e il senso di appartenenza all istituto: requisiti fondamentali indispensabili per il ma- Il logo Carige inquadrato attraverso Porta di S. Andrea o Soprana di Genova, edificata nel A fronte: La Sala del Consiglio di Amministrazione della Carige. 3

3 Fondazione CR Genova e Imperia CNCE WestLB Mercato 41.15% 14.56% 5.28% 39.01% Cassa di Banca Carige SpA di Risparmio di Genova e Imperia Attività bancaria Attività assicurativa Attività finanziaria Attività fiduciaria Attività immobiliare Banca Carige Cr Savona Cr Carrara BM Lucca B. Cesare Ponti Carige Vita Nuova Carige Ass.ni Carige AM SGR Creditis Centro Fiduciario Principali società del Gruppo nagement Carige, azienda che premia la competenza nata all interno della propria struttura. I nuovi vice direttori generali conoscono bene il funzionamento della macchina Carige, avendone seguito da vicino i processi e le trasformazioni che hanno fatto di Carige, da banca regionale che era, un soggetto bancario di diffusione nazionale. Hanno vissuto in diretta l ingresso dei soci tedeschi della West LB, dei soci francesi della CNCE, proprietari ora del 15% del capitale e con i quali stiamo collaborando alla costituzione di una joint venture che presenterà sul mercato nuovi prodotti di credito al consumo. Persone esperte, quindi, in grado di continuare la politica aziendale di espansione nel panorama finanziario italiano, mantenendo però il cuore dell attività a Genova. Due punti fermi caratterizzano il processo di crescita di Banca Carige: l attenzione alle realtà locali, legate ai territori in cui si trova ad operare, e il rispetto e la valorizzazione dei marchi e del management delle banche acquisite. Sempre nell ottica del rinnovamento, il Consiglio di Amministrazione ha promosso altri nuovi dirigenti: Riccio Da Passano Direttore Centrale Rete Liguria, Giacomo Burro Direttore Centrale del Wealth Management, Sergio Donegà Direttore Centrale della Struttura Personale e Legale, Lorenzo La Terra Direttore Centrale dell Ufficio Tecnico Economato, Edoardo Vinelli Dirigente della Segreteria Generale,

4 Giuseppe Formica Dirigente Ufficio Legale, Emilio Massimilla Dirigente distaccato presso la Cassa di Risparmio di Carrara e Gabriele Del Monte, Dirigente settore crediti. Nel corso degli ultimi anni abbiamo raggiunto importanti traguardi e siamo diventati uno dei primi dieci gruppi bancari-assicurativi in Italia, con sportelli dislocati su tutto il territorio nazionale. Un lungo cammino è stato fatto da quando Banca Carige Spa, prima Cassa di Risparmio in Italia, si è presentata in Borsa nel 1995, raccogliendo la fiducia degli investitori che hanno fatto aumentare il capitale sociale dai vecchi 500 milioni di lire ai 5,3 miliardi di euro di oggi. La crescita continua come testimoniano alcuni dati importanti. Gli utili sono aumentati di anno in anno, i clienti sono oggi quasi due milioni, il dividendo distribuito ha sempre dato grandi soddisfazioni agli azionisti che hanno visto quadruplicare in dieci anni il valore delle loro azioni, il patrimonio dell istituto si è considerevolmente rafforzato. Come è stato possibile tutto questo? Grazie al lavoro intenso di tutti, amministratori e dipendenti, per cui gli obiettivi posti sono stati sempre raggiunti, a volte con grande anticipo. Per il futuro, ancora crescita e autonomia, anche grazie ai nuovi dirigenti. Nel rinnovare la gratitudine del nostro istituto a Giovanni Poggio e ad Achille Tori per la competenza e la dedizione dimostrate nel ricoprire cariche così delicate ai vertici dell azienda Carige, desidero nel contempo far giungere il mio ringraziamento a tutti i colleghi che hanno lavorato con impegno ed hanno affrontato le diverse sfide con determinazione e capacità. E grazie al lavoro di tutti infatti che si possono ottenere risultati così brillanti. Concludo con i miei migliori auguri al nuovo management che, a partire da maggio 2007 dovrà lavorare ancora più intensamente per garantire alla Carige un rafforzamento sul mercato e il raggiungimento di obbiettivi sempre più alti. Il Presidente Giovanni Berneschi.

5 Il salone operativo della sede di Banca Carige.

6 Saluto del Direttore Generale Alfredo Sanguinetto Alfredo Sanguinetto Sono onorato per la fiducia che il Consiglio d Amministrazione di Banca Carige ha voluto dimostrarmi, confermandomi nel ruolo di direttore generale dell istituto ancora per qualche anno. Un onore che si accompagna ad un onere che adempirò con il massimo impegno. In questa occasione, desidero rivolgermi ai colleghi che costituiscono la struttura direttiva della banca, dando il benvenuto ai nuovi arrivati ed esprimendo il più sentito ringraziamento a chi ci lascia, dopo una carriera lunga e brillante, tra le fila della direzione generale e la direzione di Banca Carige. Incominciando dalla Direzione Generale, congratulazioni quindi a Carlo Arzani, nominato Vice Direttore Generale Vicario, e ai nuovi vice direttori generali Mario Cavanna, Ennio La Monica e Giacomo Ottonello. Proseguendo con la direzione, i miei complimenti a Riccio Da Passano, Direttore Centrale Rete Liguria, a Giacomo Burro Direttore Centrale del Wealth Management, a Sergio Donegà Direttore Centrale della Struttura Personale e Legale, a Lorenzo La Terra Direttore Centrale dell Ufficio Tecnico Economato, a Edoardo Vinelli Dirigente della Segreteria Generale, a Giuseppe Formica Dirigente Ufficio Legale, a Emilio Massimilla Dirigente distaccato presso la Cassa di Risparmio di Carrara e a Gabriele Del Monte, Dirigente settore crediti. Vorrei invece esprimere un ringraziamento e un saluto del tutto particolari ai vice direttori generali uscenti Giovanni Poggio e Achille Tori che, grazie alle loro capacità e alle loro competenze, hanno percorso all interno della nostra azienda una brillante carriera che li ha portati a svolgere ruoli di sempre maggiore responsabilità, soprattutto in questi ultimi anni caratterizzati da una profonda trasformazione e da un intenso sviluppo di Banca Carige. I nuovi membri della direzione ge- 7

7 nerale provengono dalla struttura aziendale ed hanno compiuto tutto il loro percorso professionale sotto le insegne di Banca Carige. Questo fatto costituisce un valore aggiunto insostituibile perché consente di avere una conoscenza profonda della situazione attuale e della storia della nostra banca nonchè di sviluppare una sensibilità del tutto particolare, relativa al modo di fare banca tipico di Banca Carige, una banca diffusa oggi a livello nazionale ma sempre attenta alle diverse realtà locali che caratterizzano il nostro paese. Queste doti sono indispensabili per disegnare ed attuare il futuro del nostro istituto, in un contesto sempre più concorrenziale e dinamico. In un panorama di grandi aggregazioni anche un gruppo di medie dimensioni come il nostro può crearsi e mantenere uno spazio competitivo, basandosi su una differenziazione sempre più spiccata a livello di clientela di territorio, di prodotti e di canali da utilizzare. Il tutto sostenuto da un adeguata struttura organizzativa. La nostra strategia di crescita è composta da interventi di carattere diverso perché diversi sono gli ambiti sui quali intervenire. Negli ultimi anni Banca Carige è cresciuta molto fuori Liguria ed giunto ora il momento di mettere a punto la macchina, cercando di fare marciare alla stessa velocità i due ambiti che si sono formati e cioè la rete di sportelli ligure e la rete fuori Liguria. Dal punto di vista organizzativo, le attività svolte a livello di Gruppo sono state suddivise in quattro aree (Governo e Controllo, Amministrazione, Produzione e Distribuzione) e su queste aree, al fine di conseguire una maggiore efficienza, sono state rimodellate le strutture aziendali che hanno visto nascere la distinzione tra le fabbriche di prodotto da una parte (Sistemi di Pagamento, Wealth Management, Crediti ai Privati e Crediti alle imprese) e la rete di vendita dall altra (articolata nelle Direzioni della Rete Liguria, Rete Nord Italia e Rete Centro-Sud Italia). Notevoli gli investimenti di natura tecnologica, in particolare informatica, richiesti anche dalla necessità di adeguamento alle normative europee in materia di nuovi principi contabili adottati (IAS - International Asset Standards) e, soprattutto, dal Nuovo Accordo sul Capitale Basilea 2. I processi di valutazione del merito creditizio, di concessione e di monitoraggio del credito sono infatti oggetto di una profonda revisione, anche di tipo organizzativo, per raggiungere una maggiore efficienza e, di conseguenza, una migliore collocazione delle risorse finanziarie. Anche sul fronte costi di gestione sono stati attuati interventi di grande respiro che hanno permesso di liberare risorse preziose a sostegno del programma di crescita dell azienda stessa. Entro il 2009 saranno aperte, a livello di Gruppo, circa cento nuove filiali che porteranno così a 600 il numero di punti di cui è costituita la rete di vendita. L obiettivo è quello di conseguire, nei mercati a maggiore potenziale, una quota di sportelli pari al 5%, in particolare in alcune province e comuni limitrofi alla Liguria. Un programma impegnativo, dunque, quello che aspetta Banca Carige nel suo immediato futuro e con questo progetto, in qualità di direttore generale, non mi resta che augurare buon lavoro ai colleghi neo promossi. 8

8 9

9 UN CORDIALE SALUTO DI RINGRAZIAMENTO AI VICE DIRETTORI GENERALI Giovanni Poggio e Achille Tori Giovanni Poggio Achille Tori UN CORDIALE SALUTO DI BENVENUTO AI NEO PROMOSSI Carlo Arzani Vice Direttore Generale Vicario e Vice Direttore Generale Reti Carlo Arzani, laureato in Giurisprudenza e Consulente del Lavoro, dal 1972 è dipendente della Banca, dove ha percorso tutte le cariche di maggiore responsabilità nei settori della Gestione del Personale, dell Organizzazione, dell ICT (Information Communication Tecnology) e delle Reti Vendita. Dal 2003 è Vice Direttore Generale; l attuale nomina a Vice Direttore Generale Vicario conferma, altresì, la sovraintendenza sulla Rete Operativa. In passato è stato Vice Presidente della Delegazione ACRI Associazione delle Casse di Risparmio Italiane - per i rapporti di lavoro e membro di numerose Commissioni Tecniche dell ABI Associazione Bancaria Italiana. Attualmente ricopre cariche nei Consigli di Amministrazione di aziende del settore creditizio e di formazione del terziario. Carlo Arzani 10

10 Mario Cavanna Vice Direzione Generale Prodotti Mario Cavanna fin dal 1971, anno in cui entrò a far parte della Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, ha svolto la sua attività nel settore operativo acquisendo grande esperienza come direttore di filiale, prima, e come dirigente del settore fidi. Dal 2000 sovraintende la rete commerciale foranea. Attualmente è membro della Commissione Tecnica per i crediti e l internazionalizzazione dell Associazione Bancaria Italiana e fa parte del Consiglio di Amministrazione di alcune aziende italiane a sostegno dell attività delle imprese. Mario Cavanna Ennio La Monica Vice Direzione Generale Governo e Supporto Laureato in Economia e Commercio, Ennio La Monica è alle dipendenze della Carige dal Dal 2004 è responsabile della Pianificazione, Controllo e Organizzazione della Banca, per la quale è anche docente presso la scuola di formazione aziendale e presso altre scuole di formazione specializzate nei mercati finanziari. Attualmente ricopre numerose cariche nei Consigli di Amministrazione di società legate al settore finanziario ed è socio fondatore dell Associazione Italiana per la Pianificazione e il Controllo di Gestione in banca e nelle istituzioni finanziarie. Ennio La Monica Giacomo Ottonello Vice Direzione Generale Amministrazione Assunto nel 1980 alle dipendenze dell allora Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, con il titolo di ragioniere e perito commerciale, ha brillantemente percorso da allora varie tappe nel settore amministrativo e dal 2004 sovraintende la direzione Segreteria Generale e Legale e l attuale nomina lo conferma nel settore Amministrativo. Fra le cariche attualmente ricoperte ricordiamo quella di Segretario del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo di Banca Carige e di consigliere di Amministrazione di aziende finanziarie. Giacomo Ottonello

Il Gruppo Banca Carige

Il Gruppo Banca Carige Il Gruppo Banca Carige Le tappe del Gruppo Banca Carige Costituzione della Cassa di Risparmio di Genova Trasformazione della Banca in SpA. Privatizzazione e capitalizzazione tramite OPS Nasce Carige Vita

Dettagli

BANCA CARIGE PER LE RETI DI IMPRESA. Offerta commerciale riservata Retimpresa

BANCA CARIGE PER LE RETI DI IMPRESA. Offerta commerciale riservata Retimpresa BANCA CARIGE PER LE RETI DI IMPRESA Offerta commerciale riservata Retimpresa Il percorso evolutivo del Gruppo Carige Fondazione CR Genova e Imperia BPCE IOM SA Mercato ~50.000 piccoli azionisti 47,16%

Dettagli

BANCA CARIGE. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Borsa e mercati finanziari. La comunicazione con gli investitori tra opportunità e vincoli

BANCA CARIGE. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Borsa e mercati finanziari. La comunicazione con gli investitori tra opportunità e vincoli BANCA CARIGE Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Borsa e mercati finanziari La comunicazione con gli investitori tra opportunità e vincoli L esperienza del Gruppo Carige Roberta Famà, Investor Relations

Dettagli

GRUPPO BANCA CARIGE. Sede di Genova. Un porto sicuro nella vostra città.

GRUPPO BANCA CARIGE. Sede di Genova. Un porto sicuro nella vostra città. GRUPPO BANCA CARIGE Sede di Milano Sede di Ancona Sede di Genova Sede di Palermo Sede di Roma Un porto sicuro nella vostra città. Un idea di banca che è entrata a far parte della Storia. Dal 1483. Il moderno

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4. Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 COMUNICATO STAMPA GRUPPO

Dettagli

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO TopLegal Roma, 23 settembre 2010 Il progetto Nel mese di dicembre 2009, su iniziativa

Dettagli

Comunicato stampa CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE

Comunicato stampa CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE Comunicato stampa GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA: I RISULTATI DI BILANCIO 2008 CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE Dati economici consolidati riclassificati Proventi Operativi Netti

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Verona 25 Novembre 2010 Le principali tappe del progetto Il Progetto del Fondo Italiano di Investimento (FII) è nato nel mese di dicembre 2009, su iniziativa del Ministero

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE SOGGETTI I dati COINVOLTI riportati sono aggiornati NELLA al 31 dicembre ATTIVITA 2006 DELLA FORMA PENSIONISTICA COMPLEMENTARE I dati riportati sono aggiornati al 30 aprile

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

La carta bancomat a misura di cliente Laura Torre Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento

La carta bancomat a misura di cliente Laura Torre Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento La carta bancomat a misura di cliente Laura Torre Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento ABI Convegno Carte 2007 Martedì, 27 novembre 2007 Il Gruppo Carige oggi Fondazione CR Genova e Imperia CNCE Assicurazioni

Dettagli

Cassa depositi e prestiti

Cassa depositi e prestiti Cassa depositi e prestiti Il Gruppo Cassa depositi e prestiti opera a sostegno della crescita del Paese ed impiega le sue risorse, prevalentemente raccolte attraverso il Risparmio Postale (Buoni fruttiferi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. - In crescita significativa la massa amministrata, che supera i 94 miliardi di euro (+ 8% a/a)

COMUNICATO STAMPA. - In crescita significativa la massa amministrata, che supera i 94 miliardi di euro (+ 8% a/a) GRUPPO CARIPARMA CRÉDIT AGRICOLE: UTILE NETTO 2014 A 182 MILIONI (+21% A/A) TRAINATO DALLA GESTIONE OPERATIVA (+14% A/A); POSIZIONE PATRIMONIALE SOLIDA E LIVELLI PIÙ CHE ADEGUATI DI LIQUIDITÀ Il ha conseguito

Dettagli

Fiduciarie italiane: cosa cambia con la vigilanza della Banca d Italia

Fiduciarie italiane: cosa cambia con la vigilanza della Banca d Italia sfef7_volait@0091-0096#3b_layout 1 13/03/12 09.04 Pagina 91 91 Fiduciarie italiane: cosa cambia con la vigilanza della Banca d Italia di FABRIZIO VEDANA Il provvedimento con il quale la Banca d Italia,

Dettagli

GRUPPO BANCA CARIGE. Sede di Genova. Un porto sicuro nella vostra città.

GRUPPO BANCA CARIGE. Sede di Genova. Un porto sicuro nella vostra città. GRUPPO BANCA CARIGE Sede di Milano Sede di Ancona Sede di Genova Sede di Palermo Sede di Roma Un porto sicuro nella vostra città. Un idea di banca che è entrata a far parte della Storia. Dal 1483. Il moderno

Dettagli

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più importanti banche del Paese (In Italia: 5.809 sportelli, 11,4 mln.

Dettagli

Il Gruppo Banca Popolare di Vicenza

Il Gruppo Banca Popolare di Vicenza Il Gruppo Banca Popolare di Vicenza a sostegno delle PMI Costante Turco Responsabile Direzione Regionale Centro Sud Italia di Banca Popolare di Vicenza Prato, 9 maggio 2013 La Storia e le caratteristiche

Dettagli

ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE

ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE INDICE Direttore di Filiale Imprese... 3 Coordinatore... 4 Gestore Imprese... 5 Addetto Imprese... 6 Specialista Estero Merci... 7 Specialista Credito

Dettagli

C O M P A N Y P R O F I L E simply, we take care

C O M P A N Y P R O F I L E simply, we take care C O M P A N Y P R O F I L E simply, we take care Indice Chi siamo I focus di Attività Alcuni settori di intervento Team Dove siamo 2 Chi siamo Srl nasce nel 2003 per iniziativa del Dott. Emilio Ghezzi,

Dettagli

BANCA ETRURIA. Cartella Stampa

BANCA ETRURIA. Cartella Stampa BANCA ETRURIA Cartella Stampa Chi siamo La storia I nostri Valori Il Gruppo Banca Etruria nasce ad Arezzo e successivamente si consolida attraverso numerose fusioni e incorporazioni fra Banche Popolari

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Gabriele Cappellini Milano, 18 ottobre 2011 Il progetto Si tratta del più grande fondo italiano di capitale per lo sviluppo, costituito per dare impulso alla crescita patrimoniale

Dettagli

Progetto Multicanalità Integrata. Contact Unit. Milano, 17 luglio 2014

Progetto Multicanalità Integrata. Contact Unit. Milano, 17 luglio 2014 Progetto Multicanalità Integrata Contact Unit Milano, 17 luglio 2014 La nostra formula per il successo Piano d Impresa 2014-2017 1 Solida e sostenibile creazione e distribuzione di valore Aumento della

Dettagli

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI. Lecco, 23 marzo 2011

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI. Lecco, 23 marzo 2011 AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI Lecco, 23 marzo 2011 Anna Gervasoni Direttore Generale AIFI Agenda Il mercato

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

Banca & sviluppo ECHI CARIGE 56. Agosto CARE BANCHE

Banca & sviluppo ECHI CARIGE 56. Agosto CARE BANCHE ECHI CARIGE 56 Banca & sviluppo Agosto CARE BANCHE Ha preso avvio ad agosto un importante progetto di Banca Carige volto a conoscere il livello di soddisfazione della clientela delle Banche del Gruppo

Dettagli

Master in Private Banking

Master in Private Banking Master in Private Banking 2 Premessa Di fronte ai cambiamenti e alle evoluzioni del mercato che si susseguono con sempre maggiore forza, il private banker riveste un ruolo insostituibile fondato su una

Dettagli

La quotazione in borsa Una sfida che non spaventa

La quotazione in borsa Una sfida che non spaventa La quotazione in borsa Una sfida che non spaventa Intervista alla dottoressa Barbara Lunghi, responsabile Mercato Expandi di Borsa Italiana Il percorso di quotazione in borsa consente oggi, anche alle

Dettagli

Audizione dell IVASS. Commissioni Riunite 10 a Commissione permanente (Industria, commercio, turismo)

Audizione dell IVASS. Commissioni Riunite 10 a Commissione permanente (Industria, commercio, turismo) Conversione in legge del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91, recante disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l'efficientamento energetico dell'edilizia scolastica e universitaria,

Dettagli

SFIDA IMPRESE DI FAMIGLIA GENERAZIONALE GUIDO FELLER LUCA PETOLETTI MARCO DOLZANI. delle

SFIDA IMPRESE DI FAMIGLIA GENERAZIONALE GUIDO FELLER LUCA PETOLETTI MARCO DOLZANI. delle GUIDO FELLER Docente di Management delle imprese di famiglia presso il Dipartimento di economia e management dell Università di Trento e Direttore Wealth Planning Azimut LUCA PETOLETTI Partner The European

Dettagli

La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali

La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali Studenti che hanno conseguito la laurea specialistica nell anno solare 2009 Questa indagine statistica

Dettagli

ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE E LOGISTICA, MOBILITÀ DELLE PERSONE E DELLE MERCI

ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE E LOGISTICA, MOBILITÀ DELLE PERSONE E DELLE MERCI CORSO 2011-2013 ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE E LOGISTICA, MOBILITÀ DELLE PERSONE E DELLE MERCI La tecnica per crescere CON IL PATROCINIO DI PIACENZA L Istituto Tecnico Superiore

Dettagli

Echi Carige. 1 maggio: Stella al merito del lavoro al presidente Berneschi

Echi Carige. 1 maggio: Stella al merito del lavoro al presidente Berneschi Echi Carige 1 maggio: Stella al merito del lavoro al presidente Berneschi Stella al merito del lavoro per l anno 2003: è il riconoscimento che ha ricevuto il presidente di Carige Giovanni Berneschi per

Dettagli

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI In un contesto ancora debole, il esprime una redditività in crescita continuando

Dettagli

Comunicato stampa. Bellinzona, venerdì 16 dicembre 2011

Comunicato stampa. Bellinzona, venerdì 16 dicembre 2011 Bellinzona, venerdì 16 dicembre 2011 Comunicato stampa Bernardino Bulla nominato Presidente della Direzione generale della Banca dello Stato del Cantone Ticino Bernardino Bulla nominato Presidente della

Dettagli

MISSION LIGURCAPITAL Le ragioni e la convenienza della capitalizzazione

MISSION LIGURCAPITAL Le ragioni e la convenienza della capitalizzazione MISSION LIGURCAPITAL si propone di sostenere le società che Intendono svilupparsi con soluzioni finanziarie adeguate alle esigenze delle Piccole e Medie Imprese. Le ragioni e la convenienza della capitalizzazione

Dettagli

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Comunicato stampa EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Le imprese associate a Eurogroup sono quasi 37 mila (+8,6% rispetto al 2006) L avanzo di gestione ante imposte è di 6,3

Dettagli

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese II Conferenza regionale sul credito e la finanza per lo sviluppo Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese David Sabatini Resp. Ufficio Finanza Il sistema industriale

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Milano 15 Novembre 2010 Le principali p tappe del progetto Il Progetto del Fondo Italiano di Investimento (FII) è nato nel mese di dicembre 2009, su iniziativa del Ministero

Dettagli

NOME AZIENDA. UBI Banca Popolare Commercio e Industria COMPANY PROFILE CONTATTI

NOME AZIENDA. UBI Banca Popolare Commercio e Industria COMPANY PROFILE CONTATTI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA NOME AZIENDA PROFILO AZIENDA PORTE APERTE ALLE IMPRESE 2011 UBI Banca Popolare Commercio e Industria COMPANY PROFILE UBI Banca Popolare Commercio e Industria fa parte del

Dettagli

La prima banca per i lavoratori dipendenti Pag. 1. L offerta: personalizzazione e sicurezza Pag. 3

La prima banca per i lavoratori dipendenti Pag. 1. L offerta: personalizzazione e sicurezza Pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La prima banca i lavoratori dipendenti Pag. 1 L offerta: sonalizzazione e sicurezza Pag. 3 Il credito al consumo: un settore in evoluzione Pag. 5 I dati economico-finanziari

Dettagli

L esperienza di Banca Popolare di Milano. Massimo Debidda

L esperienza di Banca Popolare di Milano. Massimo Debidda L esperienza di Banca Popolare di Milano Massimo Debidda Il contesto di riferimento Il Gruppo Bipiemme Linee guida del business Le attese nei confronti dell IT Bipiemme La nostra sfida La chiave per il

Dettagli

Fondi Demetra. Progetto Private Equity nel settore agro-alimentare

Fondi Demetra. Progetto Private Equity nel settore agro-alimentare Fondi Demetra Progetto Private Equity nel settore agro-alimentare Agenda 1.1 Lo scenario di riferimento 1.2 La Società di Gestione 1.3 La Governance della SGR 1.4 Il Fondo Demetra Demetra: dea greca del

Dettagli

COGENIAapprofondimenti. Il progetto di quotazione in borsa. Pagina 1 di 7

COGENIAapprofondimenti. Il progetto di quotazione in borsa. Pagina 1 di 7 Il progetto di quotazione in borsa Pagina 1 di 7 PREMESSA Il documento che segue è stato realizzato avendo quali destinatari privilegiati la Direzione Generale o il responsabile Amministrazione e Finanza.

Dettagli

INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO. al 31 dicembre 2013. Gruppo Bancario Deutsche Bank

INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO. al 31 dicembre 2013. Gruppo Bancario Deutsche Bank Deutsche Bank S.p.A. INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO al 31 dicembre 2013 Gruppo Bancario Deutsche Bank Premessa Al fine di accrescere la fiducia dei cittadini dell Unione Europea nel settore finanziario,

Dettagli

BANCA CARIGE. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Intervento del Direttore Generale, Alfredo Sanguinetto. alla conferenza SMALL BANKS THINK BIG

BANCA CARIGE. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Intervento del Direttore Generale, Alfredo Sanguinetto. alla conferenza SMALL BANKS THINK BIG -1- BANCA CARIGE Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Intervento del Direttore Generale, Alfredo Sanguinetto alla conferenza SMALL BANKS THINK BIG Milano, 8 Febbraio 2005 -2- Agenda Il progetto Carige:

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

Ministero delle infrastrutture e dei trasporti Ministero delle infrastrutture e dei trasporti Piano Nazionale di edilizia abitativa Visto il decreto legge 25 giugno 2008, n 112 convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2008, n 133, recante

Dettagli

SEZIONE 3 Area e Metodi di consolidamento

SEZIONE 3 Area e Metodi di consolidamento SEZIONE 3 Area e Metodi di consolidamento 1. PARTECIPAZIONI IN SOCIETA CONTROLLATE IN VIA ESCLUSIVA E IN MODO CONGIUNTO In base ai principi IAS/IFRS l area di consolidamento comprende tutte le società

Dettagli

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO Roma, 28 giugno 2013 Luigi Tommasini Senior Partner Funds-of-Funds CONTENUTO Il Fondo Italiano di Investimento: fatti e

Dettagli

INVESTI NEL TUO LAVORO

INVESTI NEL TUO LAVORO INVESTI NEL TUO LAVORO Dott. Arcangelo Rizzuti Responsabile Rete Nazionale BacktoWork24 Bologna, 10 marzo 2015 Da un anno, ogni settimana, abbiamo portato un investimento a una piccola azienda I risultati

Dettagli

Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it

Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it Roma, 26 Febbraio 2002 Sommario Strategia Gruppo MPS Situazione antecedente la costituzione di Consum.it Perché nasce

Dettagli

fabia.onorato@micromix.it

fabia.onorato@micromix.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ONORATO FABIA Indirizzo VIA PANSINI, N. 142-86170, ISERNIA, Telefono +39 0865 3390 cell. 335 7639804 Fax

Dettagli

MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a.

MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a. Offerta al pubblico e ammissione alle negoziazioni di quote del fondo comune di investimento immobiliare chiuso ad accumulazione ed a distribuzione dei proventi denominato MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Roberto Del Giudice Firenze, 10 febbraio 2014 Il progetto Si tratta del più grande fondo italiano di capitale per lo sviluppo, costituito per dare impulso alla crescita

Dettagli

Corso base sul leasing: principi e fondamenti. Presentazione

Corso base sul leasing: principi e fondamenti. Presentazione Corso base sul leasing: principi e fondamenti Milano - Hotel Hilton Milan 16 e 17 aprile 2013 Presentazione Il corso intende fornire una panoramica sistematica di carattere generale sul prodotto e sul

Dettagli

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale Realizzato dall EURES Ricerche Economiche e Sociali in collaborazione con il Consiglio Regionale dell Economia

Dettagli

Fondazione Italia Cina

Fondazione Italia Cina Fondazione Italia Cina Una volta colte, le opportunità si moltiplicano Sun Tzu L OPPORTUNITÀ CINA Sin dall apertura agli investimenti esteri alla fine degli anni settanta, la Cina è cresciuta ad un tasso

Dettagli

Basilea 2: Vincere insieme la sfida del RATING

Basilea 2: Vincere insieme la sfida del RATING Basilea 2: Vincere insieme la sfida del RATING Il Comitato di Basilea viene istituito nel 1974 dai Governatori delle Banche Centrali dei 10 paesi più industrializzati. Il Comitato non legifera, formula

Dettagli

fabia.onorato@micromix.it

fabia.onorato@micromix.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ONORATO FABIA Indirizzo VIA PANSINI, N. 142-86170, ISERNIA, Telefono +39 0865 3390 cell. 335 7639804 Fax

Dettagli

Direttiva di primo livello, 2004/39/CE, (MiFID) relativa ai mercati degli strumenti finanziari.

Direttiva di primo livello, 2004/39/CE, (MiFID) relativa ai mercati degli strumenti finanziari. Torniamo ai nostri lettori con una edizione del nostro Bollettino Informativo interamente dedicata alla nuova disciplina comunitaria che riguarda i mercati, gli strumenti finanziari ed i servizi di investimento:

Dettagli

FORMAZIONE E PUBBLICA SEGI REAL ESTATE SEGI REAL ESTATE

FORMAZIONE E PUBBLICA SEGI REAL ESTATE SEGI REAL ESTATE ADVASORY La SEGI REAL ESTATE AZIENDA LEADER NEL SETTORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI GRAZIE AD UNA RETE CAPILLARE DI CONSULENTI ACCREDITATI IN EUROPA E NEL MONDO PUO ESSERE PATNER NELLA VENDITA E CARTOLARIZZAZIONE

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Scienze Politiche, indirizzo di Relazioni Industriali. Libera Università Internazionale degli Studi Sociali (L.U.I.S.S.

CURRICULUM VITAE. Scienze Politiche, indirizzo di Relazioni Industriali. Libera Università Internazionale degli Studi Sociali (L.U.I.S.S. CURRICULUM VITAE Dati anagrafici Cognome e nome Data e luogo di nascita CIAMPI PAOLO 26.07.1967 Latina Titoli di studio Diploma di scuola media superiore Maturità Scientifica Voto 60/60 Laurea in Università

Dettagli

IL PROCESSO DI QUOTAZIONE DI BORSA: UN PERCORSO AD OSTACOLI MERCATI, ATTORI, TEMPISTICA, COMUNICAZIONE di Giovanni Pelonghini

IL PROCESSO DI QUOTAZIONE DI BORSA: UN PERCORSO AD OSTACOLI MERCATI, ATTORI, TEMPISTICA, COMUNICAZIONE di Giovanni Pelonghini IL PROCESSO DI QUOTAZIONE DI BORSA: UN PERCORSO AD OSTACOLI MERCATI, ATTORI, TEMPISTICA, COMUNICAZIONE di Giovanni Pelonghini 1 DECIDERE DI QUOTARSI LA DECISIONE DI QUOTARSI RAPPRESENTA UNA SCELTTA STRATEGICA

Dettagli

Una nuova asset class per investitori qualificati. Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori

Una nuova asset class per investitori qualificati. Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori Mercato delle fonti energetiche rinnovabili INVESTIMENTI CAPITALE / CREDITO? INVESTITORI QUALIFICATI PLAYER INDUSTRIALI CARATTERIZZATI

Dettagli

A volte il risultato della revisione è l'attribuzione di un rating peggiorativo, che può portare alla revoca in tronco degli affidamenti!

A volte il risultato della revisione è l'attribuzione di un rating peggiorativo, che può portare alla revoca in tronco degli affidamenti! Accade spesso che la banca vada a visitare l azienda solo quando deve acquisirne la relazione o, successivamente, per collocare nuovi prodotti o chiedere maggiori flussi di lavoro o relazioni indotte,

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria. CreaCasa e lo sviluppo del canale indiretto 4

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria. CreaCasa e lo sviluppo del canale indiretto 4 Marketing e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria Top Management CreaCasa e lo sviluppo del canale indiretto 4 Analisi e Strategie Lorenzo Montanari, CreaCasa L evoluzione della multicanalità

Dettagli

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza.

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza. INSIEME PER L IMPRESA La forma e la sostanza. 2 La cultura d impresa è un patrimonio prezioso come i capitali e le buone consulenze. BANCA D IMPRESA SI NASCE ESPERIENZA, SPECIALIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

INTERVENTO INTRODUTTIVO. di Emilio Tonini. Direttore Generale, Banca Monte dei Paschi di Siena

INTERVENTO INTRODUTTIVO. di Emilio Tonini. Direttore Generale, Banca Monte dei Paschi di Siena INTERVENTO INTRODUTTIVO di Emilio Tonini Direttore Generale, Banca Monte dei Paschi di Siena Buongiorno a tutti e un cordiale benvenuto a questa 4 edizione del forum internazionale Montepaschi Vita che,

Dettagli

a trieste approda il futuro

a trieste approda il futuro company profile Una società, ma con la forza di quattro. Per un progetto di riqualificazione architettonica e urbanistica imponente come quello appena avviato nel Porto Vecchio di Trieste risultano vincenti

Dettagli

REGOLAMENTO PROTEZIONE CIVILE

REGOLAMENTO PROTEZIONE CIVILE REGOLAMENTO PROTEZIONE CIVILE Art. 1. ISTITUZIONE DEL SERVIZIO È istituito il Servizio Comunale di Protezione Civile, con il compito di dare attuazione alle leggi nazionali e regionali in materia di Protezione

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

Master Bancario in Area Commerciale

Master Bancario in Area Commerciale Master Bancario in Area Commerciale Premessa Il mondo del credito è in costante evoluzione e le innovazioni si susseguono con sempre maggior frequenza nel campo legislativo, gestionale, organizzativo e

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE SOGGETTI COINVOLTI NELLA ATTIVITA DELLA FORMA PENSIONISTICA COMPLEMENTARE I dati riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006 I dati riportati sono aggiornati al 1 gennaio

Dettagli

Cessione del quinto: potenzialità future e domande aperte

Cessione del quinto: potenzialità future e domande aperte Cessione del quinto: potenzialità future e domande aperte Convegno ABI - Assofin Credito alle famiglie 2007 Il nuovo mercato dei mutui e dei prestiti Roma, 30 ottobre 2007 Ing. Massimo Minnucci Amministratore

Dettagli

Cos'è. Questi servizi riguardano:

Cos'è. Questi servizi riguardano: UBI FACTOR Cos'è Il factoring è una combinazione di servizi finanziari e di gestione del credito che consentono ad una società di rafforzare sotto il profilo qualitativo e di valorizzare sotto quello finanziario

Dettagli

Osservatorio sulla mobilità e i trasport. Eurispes Italia SpA. Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti

Osservatorio sulla mobilità e i trasport. Eurispes Italia SpA. Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti Eurispes Italia SpA Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti COSTITUZIONE E SEDE Nell ambito delle sue attività istituzionali, l Eurispes Italia SpA ha deciso di

Dettagli

LE FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA E LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI

LE FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA E LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI Franco BASSANINI LE FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA E LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI (pubblicato in Fondazioni maggio-giugno 2011) E ancora presto per delineare un bilancio dell esperienza delle Fondazioni

Dettagli

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana Fondo Minibond Fondo Zenit Minibond Fondo obbligazionario per investire nello sviluppo delle PMI italiane La finanza italiana al servizio dell economia italiana -Zenit SGR, i nostri valori INDIPENDENTI

Dettagli

INNOVAZIONE E TECNOLOGIA PER LO STUDIO

INNOVAZIONE E TECNOLOGIA PER LO STUDIO Organizzare, Pianificare, Crescere 1 Introduce Alberto Battistini Consigliere dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di con delega alla Commissione Organizzazione e Gestione Studio

Dettagli

SERVIZI DELLA BANCA CARIGE ON LINE. Giacomo Gambino

SERVIZI DELLA BANCA CARIGE ON LINE. Giacomo Gambino SERVIZI 2 CARIGE ON LINE Giacomo Gambino 3 SERVIZI Il settore finanziario sta vivendo in questi ultimi anni una sensibile trasformazione, legata principalmente allo sviluppo imponente delle nuove tecnologie

Dettagli

Gli indirizzi strategici del PS 2005-2007

Gli indirizzi strategici del PS 2005-2007 Gli indirizzi strategici del PS 2005-2007 Miglioramento efficienza operativa e Incremento redditività Crescita dimensionale attraverso incremento della produttività Incremento della redditività delle singole

Dettagli

Ricerca e Innovazione nelle imprese. Misure di sostegno immediato alle attività innovative e di ricerca delle imprese

Ricerca e Innovazione nelle imprese. Misure di sostegno immediato alle attività innovative e di ricerca delle imprese Ricerca e Innovazione nelle imprese Misure di sostegno immediato alle attività innovative e di ricerca delle imprese OBIETTIVI DELL INTERVENTO Rafforzare la ripresa economica con azioni qualificate per

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 LA SOSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ GESTORE A partire dal 3 giugno

Dettagli

L ENERGIA PER IL MONDO CHE CAMBIA

L ENERGIA PER IL MONDO CHE CAMBIA L ENERGIA PER IL MONDO CHE CAMBIA PRESENTAZIONE BiSTUDIO Via Arona 11 47838 Riccione (RN) Tel. 0541643881 Fax 0541663476 e-mail: info@bistudio.it internet: www.bistudio.it Partita Iva Codice Fiscale Iscrizione

Dettagli

L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale L-33 Scienze economiche

L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale L-33 Scienze economiche Facoltà ECONOMIA (Sede di Rimini) Corso ECONOMIA DELL IMPRESA Classe L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale L-33 Scienze economiche Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione

Dettagli

Executive Program Marketing, Vendite e Comunicazione (II edizione)

Executive Program Marketing, Vendite e Comunicazione (II edizione) Executive Program Marketing, Vendite e Comunicazione (II edizione) OBIETTIVI E COMPETENZE Il corso consente ai partecipanti di acquisire competenze avanzate circa il coordinamento e controllo delle attività

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria. Il mercato assicurativo Danni non-auto Retail in Italia 4

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria. Il mercato assicurativo Danni non-auto Retail in Italia 4 Marketing e Finanza Analisi e Strategie Il mercato assicurativo Danni non-auto Retail in Italia 4 Banca e Territorio Romano Sacchi, Deloitte Tra tradizione e innovazione: un nuovo modello di banca al servizio

Dettagli

Non è vero che con l efficienza. politica industriale. Laura Bruni Direttore Affari Istituzionali Schneider Electric Italia Camerino, 25 Giugno 2014

Non è vero che con l efficienza. politica industriale. Laura Bruni Direttore Affari Istituzionali Schneider Electric Italia Camerino, 25 Giugno 2014 Non è vero che con l efficienza energetica non si fa politica industriale Laura Bruni Direttore Affari Istituzionali Schneider Electric Italia Camerino, 25 Giugno 2014 L efficienza energetica porta crescita

Dettagli

Aggregazioni per una nuova competitività delle imprese

Aggregazioni per una nuova competitività delle imprese INSIEME E MEGLIO? Aggregazioni per una nuova competitività delle imprese Daniele Dondarini Responsabile CNA Servizi alla Comunità Emilia Romagna Angelo Cornacchione Presidenza CNA Servizi alla Comunità

Dettagli

Stati Generali della Green Economy

Stati Generali della Green Economy Stati Generali della Green Economy Le misure e le riforme economiche e fiscali necessarie per attivare un green new deal Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab r.stasi@abilab.it www.abilab.it ABI Energia

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

Il Fondo Italiano d Investimento per le PMI e le ipotesi di agevolazioni del mercato

Il Fondo Italiano d Investimento per le PMI e le ipotesi di agevolazioni del mercato Il Fondo Italiano d Investimento per le PMI e le ipotesi di agevolazioni del mercato Andrea Montanino Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Indice L obiettivo Lo strumento: creazione

Dettagli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli - Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli Roma 04 Dicembre 2012 1 Signor Ministro Passera, a nome mio e

Dettagli

DEFINIO REPLY WEALTH MANAGEMENT

DEFINIO REPLY WEALTH MANAGEMENT DEFINIO REPLY WEALTH MANAGEMENT Definio Reply dà una risposta concreta ed efficiente alle richieste sempre più pressanti provenienti dal mercato del risparmio gestito, in termini di strumenti di analisi

Dettagli

PATRIMONIO, FUTURO PRESENTE. TUTELIAMO IL PATRIMONIO E LA FIDUCIA DEI NOstri CLIENTI

PATRIMONIO, FUTURO PRESENTE. TUTELIAMO IL PATRIMONIO E LA FIDUCIA DEI NOstri CLIENTI PATRIMONIO, FUTURO PRESENTE. TUTELIAMO IL PATRIMONIO E LA FIDUCIA DEI NOstri CLIENTI Valori senza tempo e un orientamento comune La VOSTRA unicità e le nostre competenze si incontrano nel più ampio orizzonte

Dettagli

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Gian Carlo Sangalli Presidente Camera di Commercio di Bologna IL SISTEMA ECONOMICO PRODUTTIVO BOLOGNESE E E IN UNA FASE

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ZANON

ISTITUTO TECNICO ZANON SCUOLA APERTA sabato 23 novembre 2013 sabato 7 dicembre 2013 sabato 25 gennaio 2014 ore 15.00 18.00 www.itzanon.gov.it ISTITUTO TECNICO ZANON DAL 1866 LA SCUOLA DELL INNOVAZIONE UDINE - P.le Cavedalis,

Dettagli