PROSECUZIONE DEL PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE Orientamento e formazione degli insegnanti Area Fisica BREVE PRESENTAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROSECUZIONE DEL PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE 2008-09 Orientamento e formazione degli insegnanti Area Fisica BREVE PRESENTAZIONE"

Transcript

1 PROSECUZIONE DEL PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE Orientamento e formazione degli insegnanti Area Fisica Unità Operativa di Responsabile Locale del responsabile locale Sito web della Unità Università di Trieste Prof.ssa Maria Peressi BREVE PRESENTAZIONE LINEE GENERALI E DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ Dopo l attivita estremamente positiva nel biennio passato (vedi Bilancio attivita sul sito oggettivamente documentata anche dalla crescita di immatricolazioni a Fisica negli ultimi due anni, il progetto PLS2-Fisica prosegue nel 2008/2009 con rinnovato impegno da parte di UniTS, con il coinvolgimento anche dei Dipartimenti di Astronomia e di Scienze della Terra, oltre che di Fisica e di Fisica Teorica, e con un numero sempre maggiore di ricercatori coinvolti. Attuale responsabile locale e M. Peressi del Dipartimento di Fisica Teorica (precedente: M. Budinich). Il progetto PLS2-Fisica-UniTS continua ad essere caratterizzato da linee di azione che privilegiano per gli studenti attivita hands-on, cioe attivita di laboratorio in senso lato (laboratori tradizionali e informatici) e sessioni di lavoro compartecipate tra docenti di UniTS e delle scuole. Molte delle linee di azione già perseguite sono state riprese nell anno in corso (2007/08), e verranno ulteriormente portate avanti nel 2008/2009. Alcune di queste attivita sono in fase di completamento (ad es., misure di Radon), altre (ad es. gli stage di orientamento o diversi laboratori) hanno avuto negli anni una notevole crescita in termini di partecipazione di studenti e pertanto verranno riproposte con ancor maggiore cura sia negli aspetti organizzativi che nei contenuti. Il PLS2-Fisica-UniTS prevede anche alcune nuove attivita, suggerite dall esperienza passata e spesso esplicitamente richieste dagli stessi studenti, docenti e Dirigenti scolastici. Qui di seguito sono esplicitate alcune delle principali. - I docenti di Fisica-UniTS continueranno a proporre attivita che ritengono significative per gli studenti dal punto di vista informativo e formativo, ma desiderano sempre di piu lavorare a stretto contatto con i docenti delle scuole del territorio, coinvolgendoli e valorizzando le loro competenze, per una sinergia che possa essere piu fruttuosa. A questo scopo, gia nell anno scolastico in corso si e cercato di rispondere ad un esigenza di ripensare assieme (docenti di UniTS e delle scuole) alcuni moduli didattici, con un approccio congiunto laboratorio sperimentale/modellizzazione e simulazione al computer per riproporli in modo piu coinvolgente nelle classi. L esperienza proseguira con maggior incisivita nel futuro, e si pone in sinergia con alcuni progetti presentati come Scuole Aperte. 1

2 - Lungo la linea di supporto/formazione insegnanti, inoltre, c e una nuova proposta di cui il Liceo Scientifico Galilei di Trieste rappresenta il capofila, per un laboratorio con docenti di scuole del territorio- docenti UniTS- esperti esterni, finalizzato alla innovazione didattica nei curricula di Fisica delle scuole coinvolte e in cui vengano meglio delineate le competenze necessarie per l'accesso ai corsi universitari. - Nel campo della formazione delle eccellenze, in collaborazione con l Unita Operativa del PLS-Fisica di UniUD (prof.ssa Michelini) si organizzera una Scuola Nazionale Estiva di Fisica Moderna per studenti maggiorenni delle scuole secondarie superiori. Si prevede sistemazione logistica e attivita laboratoriale non computazionale centrate a Udine; altra attivita a Trieste; essendo l iniziativa impegnativa dal punto di vista finanziario, la realizzazione e subordinata al recupero di ulteriori finanziamenti esterni. - Il progetto e arricchito con una nuova attività interdisciplinare con Matematica e Chimica di UniTS centrata sul tema Scienza & Sport, comprendente sia attivita seminariale e dimostrativa che laboratori sia in senso tradizionale che di simulazione numerica. - Anche altre attivita sono connotate da un forte carattere interdisciplinare. Da notare in particolare attivita laboratoriale che prevede interdisciplinarieta con Scienza dei materiali. Di quest area non esiste progetto specifico presso UniTS, ma il soggetto e comunque ben coperto dalle competenze e dall attivita dei ricercatori in Fisica della Materia di UniTS. Nonostante PLS1-Fisica-UniTS abbia gia registrato un ottima diffusione su tutto il territorio regionale e anche in scuole limitrofe oltreconfine, si favorira ulteriormente la partecipazione al progetto di più scuole. Il progetto sara parzialmente supportato da Enti esterni: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN); Centro di Simulazione Numerica DEMOCRITOS e Laboratorio Nazionale TASC (Tecnologie Avanzate e nanoscienza), istituzioni scientifiche con sede a Trieste dell Istituto Nazionale per la Fisica della Materia (CNR-INFM); AREA Science Park di Trieste; Accademia dei Lincei. Segue la descrizione delle attività previste nella prosecuzione del PLS, raggruppate per linee d azione, con l indicazione del docente di UniTS responsabile della linea d azione e dei docenti principalmente coinvolti nelle singole iniziative. LINEA 1 LABORATORI (Marco Budinich: 1.1: Laboratori A scuola Misure di RADON (Budinich, Calligaris): continuazione del progetto con l elaborazione dei dati raccolti. Collaborazione con INFN Fare scienza con il computer (Peressi, Pastore, Smargiassi): Laboratori assistiti di simulazione numerica per ragazzi e insegnanti; oltre a laboratori tematici svolti nell ambito degli stage di orientamento, sono previsti Laboratori di approfondimento del linguaggio di programmazione sia per ragazzi che per soli docenti. Collaborazione con: Centro di Ricerca e Sviluppo per la Simulazione Numerica DEMOCRITOS di CNR-INFM; vedi Misure di raggi cosmici (Lanceri, Budinich): progetto avviato presso il liceo scientifico "Grigoletti" di Pordenone. Gia costruito e messo a punto l apparato rilevatore; ora fase di 2

3 misure/raccolta dati. Previsto gruppo di lavoro con gli insegnanti per esaminare possibile costruzione di una camera a nebbia. 1.2: Laboratori PER la scuola AtmoCube (Gregorio, Carrato) Proseguimento del progetto iniziato in PLS1; in questa fase si portera il satellite al lancio; collaborazione con AREA interdisciplinarieta con Ingegneria Elettronica, Elettrotecnica ed Informatica Atomi e nanostrutture visti al microscopio a scansione tunnel (Modesti): acquisizione in tempo reale di immagini con risoluzione atomica di molecole e nanostrutture; interdisciplinarieta con Scienza dei Materiali Verso il fotovoltaico: concentratore di luce con lente di Fresnel (Barbiellini): prototipo in costruzione; completamento ed eventuale miglioramento o riproduzione in alcune scuole Un laboratorio per l energia di domani: l idrogeno (Vesselli): laboratorio interattivo sulle tematiche dell energia e dell idrogeno; collaborazione con AREA e TASC 1.3: Stage di orientamento (responsabile: Gregorio) Attivita sostenuta inizialmente dal Corso di Laurea in Fisica (vedi ora inserita nell ambito del PLS2; da svolgersi tra gennaio e febbraio LINEA 2 SEMINARI, CONFERENZE, VISITE (Giuliano Panza: 2.1: Attivita di seminari e conferenze I Lincei per la Scuola (Panza, Matteucci) Lezioni Lincee in Fisica aperte a studenti di tutta la Regione accompagnati dai loro docenti: Svolgimento: Aula Magna UniTS, 18 dicembre 2008; locandina dell evento: vedi Conferenze a scuola: nelle singole scuole o raggruppate per scuole su alcuni poli; su richiesta (Gozzi e altri; vedi ) 2.2: Visite ai grandi Laboratori (Giorgi) Visita al CERN, preceduta da seminari introduttivi sulla Fisica delle Particelle Elementari 2.3: Workshop di fine anno scolastico Con esperti esterni e presentazioni da parte degli studenti delle loro attivita originali e rielaborate, per diversi dei progetti sopraelencati; per la passata edizione (2007) vedi: LINEA 3 FORMAZIONE D ECCELLENZA (Maria Peressi: 3.1: Scuola Nazionale Estiva per studenti su tematiche di fisica moderna Iniziativa congiunta tra le sedi locali del PLS2-Fisica UniUD (Michelini) e UniTS (Pastore, Peressi). Tematiche previste: Meccanica Quantistica, Relativita, Meccanica Statistica e Fisica della Materia. Svolgimento: 6 giorni tentativamente a luglio 2009; sistemazione logistica e attivita laboratoriale non computazionale centrata a Udine; altra attivita a Trieste. Con il supporto logistico del Centro Internazionale di Fisica Teorica di Trieste (ICTP). Destinatari: max. 50 studenti maggiorenni (numero subordinato ai finanziamenti disponibili) selezionati da tutta Italia, assistiti da circa 20 tutors e docenti. 3

4 3.2: Preparazione Olimpiadi di Fisica Enti promotori: - Gruppo Olimpiadi dell Associazione per l Insegnamento della Fisica (prof.ssa Cavaggioni; Milotti, Comelli) 5 incontri da 3 ore l uno tra meta dicembre 2008 e meta febbraio Destinatari: Studenti (25) degli ultimi anni delle scuole secondarie delle province di Trieste e Gorizia ammessi alla gara regionale delle Olimpiadi di Fisica. LINEA 4 FORMAZIONE/SUPPORTO INSEGNANTI (Giorgio Pastore: 4.1 IL LABORATORIO DEL SAPERE SCIENTIFICO: Proposte per l innovazione della didattica della fisica a Trieste gruppo di lavoro con docenti di scuole del territorio- docenti UniTS- esperti esterni, finalizzato alla innovazione didattica nei curricula di Fisica delle scuole coinvolte e per delineare le competenze necessarie per l'accesso ai corsi universitari. (promosso da: Liceo Scientifico Galilei di Trieste, Associazione per la Didattica con le Tecnologie, UniTS) (Rambelli; Pastore, Peressi, Margagliotti, Budinich) 4.2 Minicorso di formazione su alcuni temi con approccio congiunto esperimento reale/simulazione numerica (Budinich, Milotti, Pastore, Peressi) Cicli di 3 x 2 ore per tema; Attivita seminariale e hands-on in laboratorio e aula informatica; iniziata marzo 2008 (tema: rifrazione in mezzi non omogenei); prosecuzione a.s. 2008/2009 su un altro tema (sinergia con il progetto Scuole Aperte) 4.3 Supporto on-site agli insegnanti per utilizzo materiale laboratori scolastici e preparazione esperienze didattiche (Budinich) LINEA 5 Progetto SCIENZA&SPORT (Anna Gregorio: Il Progetto SCIENZA&SPORT: Scienza per capire lo sport - sport per capire la scienza e un attività interdisciplinare in collaborazione tra le aree di Fisica, Chimica e Matematica di UniTS, destinata a docenti e studenti delle scuole della regione Friuli Venezia Giulia e delle scuole di lingua italiana della regione istriana. Questa attivita, dedicata come tutto il PLS2 all ultimo biennio delle scuole superiori, e in connessione con un piu ampio progetto di divulgazione, articolato e diversificato per un pubblico piu ampio, presentato da UniTS in risposta al Bando ex. Art. 4 legge 6/2000 (D.M. 08/02/2008 prot.n. 174/Ric/2008) e ora in fase di valutazione.. Scopo e la diffusione della cultura scientifica tra gli studenti prendendo come esempio un campo d interesse molto sentito dai giovani e sottolineando gli aspetti positivi e l utilità delle scienze (in particolare di chimica, fisica e matematica) in questo contesto. L attività si svolgerà in diverse fasi: Prima fase: seminari indirizzati agli insegnanti (ad es. su: modelli matematici e fisici per il nuoto, l atletica, il pattinaggio, lo sci, la vela; rilevanza della chimica nella scelta dei materiali quali tute per il nuoto, scioline e materiali per gli sci, vele e scafi delle barche, nella scelta dell alimentazione e nella descrizione delle molecole e macromolecole biologiche coinvolte nelle attività agonistiche) Seconda fase: gruppi di lavoro tra docenti universitari e insegnanti tutor (*) in cui verranno scelti particolari argomenti e si progetteranno le attività di laboratorio con gli studenti, comprendenti l uso di strumenti informatici e multimediali ((*) selezionati in seguito ad apposito bando). Terza fase: realizzazione dei laboratori nelle scuole, con programmi predefiniti e a gruppi di ragazzi che si impegnino per un numero di ore prefissato. Uscite sul campo con esperti dei vari sport. Quarta fase: incontri conclusivi tra tutti i partecipanti al progetto, aperti al pubblico. Quinta fase: raccolta ed organizzazione del materiale, in modo da garantire la replicabilità del progetto (presentazioni relative ai seminari; filmati; articoli di riflessione ed analisi didattica sui 4

5 laboratori ) In particolare, indipendentemente dall esito della valutazione del progetto Scienza&Sport come progetto di divulgazione scientifica, l attivita all interno del PLS comprendera sicuramente La Fisica della Vela e dello sci (Budinich, Gregorio): Seminari di un paio d'ore presso le scuole della Regione; stage e visite di studenti e docenti delle scuole presso laboratori in Universita. ALTRE AZIONI: PAGINA WEB del PLS-UniTS Nel Febbraio 2006 è stato attivato il sito WEB del Progetto Lauree Scientifiche di UniTS (http://www.laureescientifiche.units.it/) dove è illustrato lo scopo del progetto e sono riportate le iniziative intraprese nell ambito della Chimica, della Fisica e della Matematica (per questa ultima disciplina anche in collaborazione con UniUD). Il sito, costantemente aggiornato, continuerà a costituire un importante mezzo di comunicazione per le attività del progetto. CONTATTI: Le Scuole interessate sono invitate a prendere contatti con i responsabili delle varie linee d azione o con la responsabile dell intero progetto; indirizzi dei docenti indicati per le varie attivita si trovano sul sito dell Universita di Trieste: Per informazioni riguardanti il Corso di Studi in Fisica dell Universita di Trieste si rimanda a: 5

Progetto/Piano Lauree Scientifiche. Nicola Vittorio Università di Roma, Tor Vergata

Progetto/Piano Lauree Scientifiche. Nicola Vittorio Università di Roma, Tor Vergata Progetto/Piano Lauree Scientifiche Nicola Vittorio Università di Roma, Tor Vergata La crisi delle vocazioni scientifiche 10000 4500 8500 LS 3850 Chimica Fisica Matematica 3200 7000 2550 5500 1900 4000

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ZANON

ISTITUTO TECNICO ZANON SCUOLA APERTA sabato 23 novembre 2013 sabato 7 dicembre 2013 sabato 25 gennaio 2014 ore 15.00 18.00 www.itzanon.gov.it ISTITUTO TECNICO ZANON DAL 1866 LA SCUOLA DELL INNOVAZIONE UDINE - P.le Cavedalis,

Dettagli

Corso di Laurea in Fisica

Corso di Laurea in Fisica OBIETTIVI FORMATIVI Università degli Studi di Parma Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra M. Melloni Corso di Laurea in Fisica Laurea di I livello nella Classe L-30 Scienze e Tecnologie Fisiche

Dettagli

L Istituto Galileo GALILEI di Crema

L Istituto Galileo GALILEI di Crema L Istituto Galileo GALILEI di Crema in continuità con la sua proposta formativa propone, a partire dall a.s. 2010/11, corsi quinquennali di: - ISTITUTO TECNOLOGICO, diurni e serali (ex ITIS) - LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

PROPOSTE DI ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2014 2015

PROPOSTE DI ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2014 2015 AREA SERVIZI ALLO STUDENTE Divisione Orientamento e Diritto allo Studio Ufficio Orientamento e Tutorato PROPOSTE DI ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2014 2015 Tutte

Dettagli

SINTESI DEL P.O.F. Mezzi pubblici: 74 14 14barrato 18 Treno: stazione Lingotto (fronte istituto)

SINTESI DEL P.O.F. Mezzi pubblici: 74 14 14barrato 18 Treno: stazione Lingotto (fronte istituto) Liceo Scientifico Statale Niccolò Copernico C.so Caio Plinio 2 10127 Torino Tel: 011616197-011618622 fax: 0113172352 Sito:www.copernico.to.it E-Mail: lsscopernico@virgilio.it SINTESI DEL P.O.F. Mezzi pubblici:

Dettagli

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 Presentazione degli indirizzi Dalle ore 9:30 alle ore 10:00 Presentazione Liceo Scienze Umane Dalle ore 10:00 alle ore 10.30 Presentazione Liceo Scienze Applicate Dalle

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO delle SCIENZE APPLICATE

LICEO SCIENTIFICO delle SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO delle SCIENZE APPLICATE (Ex Liceo Scientifico Tecnologico) Liceo delle Scienze Applicate ovvero l evoluzione della più importante sperimentazione degli ultimi venti anni, quella del Liceo

Dettagli

Presentazione+delle+prove+di+verifica+delle+conoscenze++ per+l ingresso+ai+corsi+di+laurea+scientifici+++

Presentazione+delle+prove+di+verifica+delle+conoscenze++ per+l ingresso+ai+corsi+di+laurea+scientifici+++ Conferenza Nazionale dei Presidenti e dei Direttori delle Strutture Universitarie di Scienze e Tecnologie Piano Nazionale Lauree Scientifiche Presentazione+delle+prove+di+verifica+delle+conoscenze++ per+l

Dettagli

IL POLO DI BOLOGNA EMILIA ROMAGNA Progetto I lincei per una nuova didattica nella scuola: una rete nazionale

IL POLO DI BOLOGNA EMILIA ROMAGNA Progetto I lincei per una nuova didattica nella scuola: una rete nazionale IL POLO DI BOLOGNA EMILIA ROMAGNA Progetto I lincei per una nuova didattica nella scuola: una rete nazionale RISULTATI E PROSPETTIVE Antonio Danieli Direttore Generale Fondazione Golinelli GLI ATTORI Promotori

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Fisica Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016

Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Fisica Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016 Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Fisica Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016 Indice: Premessa, Borse di studio, Internazionalizzazione 1) Titoli accademici 2) Requisiti di ammissione 3) Periodo

Dettagli

EPPUR SI MUOVE PROGETTO PER LA COSTRUZIONE E LA DIFFUSIONE DI MODELLI DI DIDATTICA LABORATORIALE PER LE DISCIPLINE SCIENTIFICHE

EPPUR SI MUOVE PROGETTO PER LA COSTRUZIONE E LA DIFFUSIONE DI MODELLI DI DIDATTICA LABORATORIALE PER LE DISCIPLINE SCIENTIFICHE EPPUR SI MUOVE PROGETTO PER LA COSTRUZIONE E LA DIFFUSIONE DI MODELLI DI DIDATTICA LABORATORIALE PER LE DISCIPLINE SCIENTIFICHE 1. Analisi dei bisogni In un momento nel quale, con il riordino della scuola

Dettagli

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali Servizio orientamento FOTO Brescia - Via Trieste, 17 Scrivi a orientamento-bs@unicatt.it Telefona al numero 030 2406 246 Siamo

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI VIA MONTE SUELLO, 2 25128 BRESCIA tel. 030-304924 - fax 030-396105 E-MAIL: bscalini@ provincia.brescia.it LICEO STATALE B R E S C I A SCIENTIFICO A. CALINI via Monte

Dettagli

Progetto Lauree Scientifiche PLS 2 2008-2009 Chimica e Chimica Industriale

Progetto Lauree Scientifiche PLS 2 2008-2009 Chimica e Chimica Industriale Progetto Lauree Scientifiche PLS 2 2008-2009 Chimica e Chimica Industriale Responsabile: prof. Roberto Gobetto http://chimica.campusnet.unito.it http://chimicaindustriale.campusnet.unito.it giuliana.magnacca@unito.it

Dettagli

LS - OSA e gli esami di Stato

LS - OSA e gli esami di Stato LS - OSA e gli esami di Stato Prof. Settimio Mobilio Dipartimento di Scienze Università Roma Tre Progetto LS-OSA Progetto per accompagnare il nuovo indirizzo del Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate

Dettagli

Attività di stage in azienda per docenti e alunni

Attività di stage in azienda per docenti e alunni Premessa Attività di stage in azienda per docenti e alunni Progetto di stage Docenti in Azienda - collaborazione con Ufficio Regionale per la Liguria e Confindustria di Genova fa parte delle iniziative

Dettagli

RIFORMA DEGLI ISTITUTI TECNICI

RIFORMA DEGLI ISTITUTI TECNICI RIFORMA DEGLI ISTITUTI TECNICI A partire dalle classi PRIME dell anno scolastico 2010/2011 il MIUR intende avviare la Riforma dell ordinamento TECNICO. I nuovi SETTORI, INDIRIZZI ed ARTICOLOAZIONI previste

Dettagli

PERCORSO INNOVATIVO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

PERCORSO INNOVATIVO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO Alternanza scuola/lavoro l alternanza non è uno strumento formativo, ma si configura piuttosto come una metodologia formativa, una vera e propria modalità di apprendere PERCORSO INNOVATIVO DI ALTERNANZA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2001/2002 Corso di laurea in MATEMATICA APPLICATA Classe 32 : Scienze Matematiche NUOVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA Le novità contenute

Dettagli

LICEO... INDIRIZZO... di... ANNO SCOLASTICO 2013/2014. PROGETTAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELL ASSE... oppure DEL DIPARTIMENTO DI...

LICEO... INDIRIZZO... di... ANNO SCOLASTICO 2013/2014. PROGETTAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELL ASSE... oppure DEL DIPARTIMENTO DI... LICEO... INDIRIZZO... di... ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELL ASSE... oppure DEL DIPARTIMENTO DI... PRIMO BIENNIO SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO PREMESSA Questa proposta è un

Dettagli

Il Master in Didattica delle Scienze per Insegnanti di Scuola Primaria dell Università di Torino

Il Master in Didattica delle Scienze per Insegnanti di Scuola Primaria dell Università di Torino La qualità nell'insegnamento delle scienze Convegno conclusivo del Master sulla Didattica delle scienze Università degli Studi di Milano-Bicocca, 9-10 novembre 2009 Il Master in Didattica delle Scienze

Dettagli

LINEE GUIDA TFA FISICA

LINEE GUIDA TFA FISICA LINEE GUIDA TFA FISICA PREMESSA La macchina dei TFA si è ormai messa in moto in molte Università italiane e la Commissione Didattica della SIF ha ritenuto opportuno individuare delle linee guida da proporre

Dettagli

Piano scolastico di orientamento a.s. 2014/2015

Piano scolastico di orientamento a.s. 2014/2015 I S T I T U T O O M N I C O M P R E N S I V O SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI 1 GRADO E LICEO SCIENTIFICO Via Cupello n.2-86047 Santa Croce di Magliano (CB) Tel 0874728014 Fax 0874729822

Dettagli

ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE

ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE L Istituto Italo Calvino affronta una duplice sfida: rinnovare i tradizionali processi di apprendimento

Dettagli

PROGRAMMA Scientiam Inquirendo Discere SID

PROGRAMMA Scientiam Inquirendo Discere SID PROGRAMMA Scientiam Inquirendo Discere SID Documenti di base a cura di Anna Lepre, Isabella Marini, Silvia Zanetti e Anna Pascucci 1 PROGRAMMA Scientiam Inquirendo Discere SID Documenti di base INTRODUZIONE

Dettagli

Progetto POF LAB 3 a.s. 2014-2015. Concorso CusMiBio Una settimana da ricercatore 2015

Progetto POF LAB 3 a.s. 2014-2015. Concorso CusMiBio Una settimana da ricercatore 2015 Progetto POF LAB 3 a.s. 2014-2015 Concorso CusMiBio Una settimana da ricercatore 2015 Nel precedente a.s. 2013-2014, alcuni studenti dell Istituto hanno partecipato all edizione 2014 del concorso Una settimana

Dettagli

Istituto Tecnico Economico Regina Mundi ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

Istituto Tecnico Economico Regina Mundi ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING Istituto Tecnico Economico Regina Mundi ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING LA NOSTRA IDENTITÀ Siamo una scuola cattolica e questa appartenenza ci definisce come uomini e professionisti

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA Rapporto di Riesame Iniziale relativo all a.a. 2011/12 Denominazione del Corso di Studio: Scienze Forestali e Ambientali Classe: LM73 Sede: Potenza Gruppo di Riesame:

Dettagli

ORIENTAMENTO IN USCITA Prossimi appuntamenti Classi quarte e quinte

ORIENTAMENTO IN USCITA Prossimi appuntamenti Classi quarte e quinte ORIENTAMENTO IN USCITA Prossimi appuntamenti Classi quarte e quinte IN PRIMO PIANO A BREVE INCONTRO CON I GENITORI Solo per le classi quarte Incontro di presentazione delle attività di orientamento (prof.ssa

Dettagli

Istituto di istruzione secondaria di secondo Grado per le scienze umane e per i servizi. Claudia de Medici Bolzano

Istituto di istruzione secondaria di secondo Grado per le scienze umane e per i servizi. Claudia de Medici Bolzano Istituto di istruzione secondaria di secondo Grado per le scienze umane e per i servizi Claudia de Medici Bolzano Il 14 dicembre 2010 con delibera della Giunta Provinciale l Istituto De Medici è diventato

Dettagli

L I C E O V E R O N E S E. Quale liceo scegliere?

L I C E O V E R O N E S E. Quale liceo scegliere? hioggia (V) L V R S L'intervento formativo del Liceo Veronese ha come priorità la crescita dello studente in tutte le sue dimensioni. L'attività didattica mira a fornire una preparazione culturale solida

Dettagli

WORKSHOP: I RAGAZZI DELLE ELEMENTARI INCONTRANO LA GRANDE SCIENZA - VI EDIZIONE PROGRAMMIAMO IL FUTURO!

WORKSHOP: I RAGAZZI DELLE ELEMENTARI INCONTRANO LA GRANDE SCIENZA - VI EDIZIONE PROGRAMMIAMO IL FUTURO! WORKSHOP: I RAGAZZI DELLE ELEMENTARI INCONTRANO LA GRANDE SCIENZA - VI EDIZIONE PROGRAMMIAMO IL FUTURO! (titolo provvisorio) Politecnico di Torino, giovedì 17 marzo - ore 9-12.30 Il grande evento di divulgazione

Dettagli

I PROGETTI per la VALORIZZAZIONE delle ECCELLENZE

I PROGETTI per la VALORIZZAZIONE delle ECCELLENZE I PROGETTI per la VALORIZZAZIONE delle ECCELLENZE dall Albo d oro. Nell a.s. 2008-2009 il lavoro delle classi 4CL e 4DL Giustizia e Legalità sul tema della rieducazione dei detenuti e della loro reintegrazione

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/2010

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali di Laurea in Scienze e Tecnologie dell Informazione Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/2010

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DEI PERCORSI DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO AA.SS. 2014-15 e 2015-16

LINEE GUIDA PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DEI PERCORSI DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO AA.SS. 2014-15 e 2015-16 Allegato 1 a nota AOODPRU n.11600 del 03 novembre 2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale Ufficio III - Politiche formative

Dettagli

Al sito web dell USR Puglia

Al sito web dell USR Puglia Prot. AOODRPU n. 1665/1 Bari, 19.02.2014 Il dirigente: dr.ssa Anna Cammalleri Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche di Istruzione secondaria di II grado della Puglia LORO SEDI Ai docenti di Matematica,

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

Indicazioni nazionali

Indicazioni nazionali Indicazioni nazionali Dalla lettura delle Indicazioni nazionali ricavo tre principali indicazioni: 1. Forte connotazione interdisciplinare 2. Ruolo centrale del laboratorio 3. Chiara valenza orientativa

Dettagli

Progetti di Area Scientifica

Progetti di Area Scientifica Progetti di Area Scientifica I progetti di area scientifica proposti di seguito perseguono diverse finalità: valorizzare le eccellenze, attraverso la partecipazione a gare e offrendo agli studenti la possibilità

Dettagli

Liceo Scientifico N. Copernico. Indirizzo Scienze Motorie e Sportive

Liceo Scientifico N. Copernico. Indirizzo Scienze Motorie e Sportive Liceo Scientifico N. Copernico Indirizzo Scienze Motorie e Sportive Perché candidarsi? Il liceo Copernico vanta un' ottima tradizione sportiva con eccellenti risultati raggiunti negli anni dalle rappresentative

Dettagli

3.2 LICEO SCIENTIFICO DELLE SCIENZE APPLICATE

3.2 LICEO SCIENTIFICO DELLE SCIENZE APPLICATE 3.2 LICEO SCIENTIFICO DELLE SCIENZE APPLICATE Il Liceo Scientifico delle Scienze Applicate è un articolazione del Liceo Scientifico. Oltre agli obiettivi propri del Liceo Scientifico tradizionale, il Liceo

Dettagli

LAC. Area Economica. Area Aziendale

LAC. Area Economica. Area Aziendale LABORATORI proposto da Università Politecnica delle Marche Premessa: I laboratori proposti, la cui articolazione verrà poi concordata con i docenti referenti delle scuole, consentono un primo approccio

Dettagli

I PON DEL LICEO ARISTOSSENO

I PON DEL LICEO ARISTOSSENO I PON DEL LICEO ARISTOSSENO Si sono conclusi da poco i corsi realizzati nell ambito dei PON 2007/2013 Competenze per lo sviluppo annualità 2008, che hanno coinvolto alunni, docenti ed esperti del mondo

Dettagli

LICEO MOLINO. PIACENZA Scuola aperta 2010-2011

LICEO MOLINO. PIACENZA Scuola aperta 2010-2011 LICEO GIULIA MOLINO COLOMBINI PIACENZA Scuola aperta 2010-2011 dirigenza Dirigente scolastico: Prof. MARGHERITA FIENGO Docente Vicario: Prof. ANNAMARIA TRIOLI Da 150 anni nella storia di Piacenza fondato

Dettagli

INGEGNERIA CHIMICA 1 Sede di Milano - Leonardo

INGEGNERIA CHIMICA 1 Sede di Milano - Leonardo POLITECNICO DI MILANO 2002/2003 III Facoltà di Ingegneria di Milano - Leonardo ANNO ACCADEMICO 2002/2003 Regolamenti Didattici dei Corsi di Studio in INGEGNERIA CHIMICA 1 Sede di Milano - Leonardo Corso

Dettagli

Art. 1 Definizioni. Art. 2 Denominazione, Classe di Appartenenza e Struttura Didattica di Riferimento. Art. 3 Obiettivi Formativi Specifici

Art. 1 Definizioni. Art. 2 Denominazione, Classe di Appartenenza e Struttura Didattica di Riferimento. Art. 3 Obiettivi Formativi Specifici Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in Biologia Agro-alimentare e della Nutrizione Facoltà di Scienze mm. ff. nn Classe 6/S delle Lauree Specialistiche in Biologia Art. 1 Definizioni

Dettagli

Orientamento per il successo scolastico e formativo. PIANO REGIONALE ORIENTAMENTO 2010-2011 USR Lombardia Ufficio X - Bergamo

Orientamento per il successo scolastico e formativo. PIANO REGIONALE ORIENTAMENTO 2010-2011 USR Lombardia Ufficio X - Bergamo Orientamento per il successo scolastico e formativo PIANO REGIONALE ORIENTAMENTO 2010-2011 USR Lombardia Ufficio X - Bergamo 2 I nuovi Licei 3 I nuovi licei LA STRUTTURA DEL PERCORSO QUINQUENNALE Il percorso

Dettagli

Vademecum per i tirocini

Vademecum per i tirocini Vademecum per i tirocini CORSO DI STUDI TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN SCIENZE PEDAGOGICHE Approvato dal Consiglio di Dipartimento del 19 maggio 2015 PRESENTAZIONE E

Dettagli

Liceo Scientifico Filippo Buonarroti Pisa

Liceo Scientifico Filippo Buonarroti Pisa Liceo Scientifico Filippo Buonarroti Pisa 1974/2014 Quaranta anni di impegno per l'innovazione nell'apprendimento Liceo Scientifico F.Buonarroti Largo C.Marchesi Pisa 050570339- Fax 050570180 email: pips04000g@istruzione.it

Dettagli

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Corso Serale I.G.E.A. LA FORMAZIONE TRA SCUOLA ED AZIENDA ANNO SCOLASTICO 2010 2011 DIRIGENTE SCOLASTICO : Dott.ssa ADDOLORATA BRAMATO RESPONSABILE DEL PROGETTO :Prof.ssa LOREDANA CAROPPO REFERENTE SCUOLA

Dettagli

SEZIONE OTTAVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI ART. 1

SEZIONE OTTAVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI ART. 1 SEZIONE OTTAVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI ART. 1 Alla Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali afferiscono i seguenti corsi di laurea: a) corso di laurea quadriennale

Dettagli

E-Mail: parentucelli@hotmail.com. http://www.parentucelli.com

E-Mail: parentucelli@hotmail.com. http://www.parentucelli.com 0187610831 E-Mail: parentucelli@hotmail.com http://www.parentucelli.com Gli ambienti Laboratori multimediali Informatico Linguistico Nuove Tecnologie Gli ambienti I Laboratori di Scienze Chimica Biologia

Dettagli

CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in TECNOLOGIE FARMACEUTICHE E ATTIVITA REGOLATORIE

CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in TECNOLOGIE FARMACEUTICHE E ATTIVITA REGOLATORIE CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in TECNOLOGIE FARMACEUTICHE E ATTIVITA REGOLATORIE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA IN COLLABORAZIONE CON CONSORZIO INTERUNIVERSITARIO DI TECNOLOGIE FARMACEUTICHE

Dettagli

ATTIVITÁ CARATTERIZZANTI IL NOSTRO ISTITUTO

ATTIVITÁ CARATTERIZZANTI IL NOSTRO ISTITUTO ATTIVITÁ CARATTERIZZANTI IL NOSTRO ISTITUTO PROGETTO CONTINUITÀ: Prevede l attivazione di rapporti di collaborazione con le scuole primarie del territorio in cui è situata la scuola, finalizzati alla progettazione

Dettagli

Curriculum Associazione McQuadro

Curriculum Associazione McQuadro 22 Aprile 2010. Curriculum Associazione McQuadro Si costituisce a Roma l Associazione Culturale McQuadro. L associazione non persegue fini di lucro e si pone come obiettivo la diffusione della cultura

Dettagli

Docente di ruolo in anno di prova di matematica e fisica (classe di concorso A049) presso Liceo Scientifico Pitagora Roma via Tuscolana

Docente di ruolo in anno di prova di matematica e fisica (classe di concorso A049) presso Liceo Scientifico Pitagora Roma via Tuscolana F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Telefono +39-06-121122925 E-mail presidenza@liceocroceroma.it Nazionalità Italiana Data di nascita 19 GIUGNO 1966 ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

Campus scientifico e didattico del biomedicale

Campus scientifico e didattico del biomedicale Campus scientifico e didattico del biomedicale Premessa Il progetto di campus scientifico è finalizzato ad apprendere competenze metodologiche e tecniche in ambito scientifico, economico ed organizzativo

Dettagli

1. Obiettivi Formativi

1. Obiettivi Formativi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI Aldo Moro Manifesto degli studi A.A. 2013-2014 per Studenti a Tempo Pieno Classe delle Lauree n. L-31 Scienze e tecnologie informatiche LAUREA IN: INFORMATICA E COMUNICAZIONE

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE Classe LM-6 FACOLTA SCIENZE MM.FF.NN.

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE Classe LM-6 FACOLTA SCIENZE MM.FF.NN. MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE Classe LM- FACOLTA SCIENZE MM.FF.NN. 1.ASPETTI GENERALI Il Corso di Laurea Magistrale in Biologia Cellulare

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO DELLE SCIENZE UMANE (Potenziamento Linguistico - Antropologico) Il Liceo delle Scienze Umane completa la formazione umanistica con materie relative all area psicologica, sociale e formativa allo

Dettagli

BREVE STORIA DEL PROGETTO VULCANOLOGIA

BREVE STORIA DEL PROGETTO VULCANOLOGIA BREVE STORIA DEL PROGETTO VULCANOLOGIA UNA STORIA LUNGA DODICI ANNI DIPARTIMENTO DI SCIENZE NATURALI DEL CANNIZZARO e ASSOCIAZIONE CULTURALE VULCANI E AMBIENTE DI PALERMO NATURA DELL INTERVENTO Nello specifico,

Dettagli

RELAZIONE CONCLUSIVA

RELAZIONE CONCLUSIVA Liceo Scientifico "G. Salvemini" - Sorrento A.S. 2011/12 2012/13 PROGETTI B-7-FSE-2011-300 ATTIVITA DI VALUTAZIONE RELAZIONE CONCLUSIVA Il sottoscritto INGENITO CATELLO, docente presso il Liceo Scientifico

Dettagli

L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione. Dario Nicoli

L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione. Dario Nicoli L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione Dario Nicoli I Regolamenti sul Riordino Nei nuovi Regolamenti sul Riordino dei diversi istituti secondari di II grado (Istituti

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale

Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale Prot. n. 560 Bari, 25 gennaio 2012 Il Dirigente : Anna Cammalleri BANDO per la selezione di proposte progettuali per attività di ricerca azione in rete verticale tra istituti di istruzione secondaria di

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA INFORMATICA. Art. 1 Denominazione e classe di appartenenza

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA INFORMATICA. Art. 1 Denominazione e classe di appartenenza REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA INFORMATICA CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE (CLASSE N. 35/S) Art. 1 Denominazione e classe di appartenenza

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015 TEOLOGIA ECUMENICA RIFORMA DELLA CHIESA E CONVERSIONE Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015 1 ISTITUZIONE L Istituto di Studi

Dettagli

PROF. MARIA VIOTTO CURRICULUM VITAE. viotto@liceostellini.it

PROF. MARIA VIOTTO CURRICULUM VITAE. viotto@liceostellini.it PROF. MARIA VIOTTO CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI viotto@liceostellini.it POSIZIONE RICOPERTA TITOLO DI STUDIO PER LA QUALE SI CONCORRE Docente di scienze naturali, chimica, geografia e microbiologia

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo

Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo 2003, n.53 Criteri e procedure per la certificazione

Dettagli

PLS2-PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE IDIFO2-Innovazione Didattica in Fisica e Orientamento

PLS2-PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE IDIFO2-Innovazione Didattica in Fisica e Orientamento PLS2-PROGETTO IDIFO2-Innovazione Didattica in Fisica e Orientamento Unità Operativa di Udine: Responsabile: Marisa Michelini michelini@fisica.uniud.it Responsabili di Sede delle 15 università che collaborano

Dettagli

Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione)

Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione) CONCORSO DOCENTI Premio nazionale per docenti Didattica del REACH e del CLP Seconda edizione Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione) Concorso nazionale per

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE. Le neuroscienze in cucina e in laboratorio. Esperimenti e approfondimenti per la didattica in classe.

CORSO DI FORMAZIONE. Le neuroscienze in cucina e in laboratorio. Esperimenti e approfondimenti per la didattica in classe. CORSO DI FORMAZIONE Le neuroscienze in cucina e in laboratorio. Esperimenti e approfondimenti per la didattica in classe Il corso di formazione rientra nel programma della Fondazione Golinelli Educare

Dettagli

Investimento sull istruzione e formazione dei giovani Articolazione unitaria del sistema libertà di scelta Flessibilità strutturale

Investimento sull istruzione e formazione dei giovani Articolazione unitaria del sistema libertà di scelta Flessibilità strutturale Investimento sull istruzione e formazione dei giovani per favorire la crescita personale, culturale e professionale in linea con le politiche del capitale umano, assicurando loro conoscenze, abilità, capacità

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA di MATEMATICA Classi QUINTE PROFESSIONALI A.S. 2015/2016

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA di MATEMATICA Classi QUINTE PROFESSIONALI A.S. 2015/2016 Note Il presente documento va inviato in formato elettronico all indirizzo piani.lavoro@majorana.org a cura del Coordinatore della Riunione Disciplinare. Il Registro Elettronico SigmaSchool è il canale

Dettagli

Il Test d ingresso per la Facoltà à di Scienze. PISA 3 dicembre 2008

Il Test d ingresso per la Facoltà à di Scienze. PISA 3 dicembre 2008 Il Test d ingresso per la Facoltà à di Scienze PISA 3 dicembre 2008 SOMMARIO Il documento ufficiale Esempio di test I punti del documento ufficiale della Conferenza delle Facoltà di Scienze Necessità di

Dettagli

Oggetto: Proposta di attività GIOVANI E SOCIAL BUSINESS: DIVENTARE ATTORI DEL CAMBIAMENTO, anno scolastico 2015/2016 INDICE

Oggetto: Proposta di attività GIOVANI E SOCIAL BUSINESS: DIVENTARE ATTORI DEL CAMBIAMENTO, anno scolastico 2015/2016 INDICE Pistoia, 01-09- 2015 Pistoia Social Business City Via Abbi Pazienza, 1-51100 Pistoia Ai soggetti interessati Oggetto: Proposta di attività GIOVANI E SOCIAL BUSINESS: DIVENTARE ATTORI DEL CAMBIAMENTO, anno

Dettagli

Programmazione attività Settimana dello studente Fonte di legittimazione POF, pag. 83 Anno scolastico 2015-2016 Periodo dal 16 al 22 Dicembre

Programmazione attività Settimana dello studente Fonte di legittimazione POF, pag. 83 Anno scolastico 2015-2016 Periodo dal 16 al 22 Dicembre ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Antonio Pacinotti - 84018 SCAFATI Via don Angelo Pagano, 1 TEL. 081850759 FAX 0818563843 Codice Istituto: SATF04000D e-mail: satf04000d@istruzione.itelettronica ed

Dettagli

I NUOVI ISTITUTI TECNICI

I NUOVI ISTITUTI TECNICI Istituto Tecnico Industriale Statale Liceo Scientifico Tecnologico Ettore Molinari Via Crescenzago, 110/108-20132 Milano - Italia tel.: (02) 28.20.786/ 28.20.868 - fax: (02) 28.20.903/26.11.69.47 Sito

Dettagli

Il futuro parte da qui.

Il futuro parte da qui. Istituto Europeo di Studi Superiori S.c.s. - ONLUS Palazzo delle Notarie piazza Prampolini 2/a 42121 Reggio Emilia Tel. 0522 423155 segreteria@iess.it Il futuro parte da qui. Per informazioni e iscrizioni

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica

Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica Laurea di primo livello Classe L-31 Scienze e Tecnologie Informatiche (studenti immatricolati negli

Dettagli

liceo scienze applicate

liceo scienze applicate imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein liceo scienze applicate liceo scientifico SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO, PERCHè L ISTITUTO SOBRERO RAPPRESENTA UN POLO FORMATIVO

Dettagli

Direzione Generale Uff. I Dirigente Stefano Versari PROGETTO CO-META

Direzione Generale Uff. I Dirigente Stefano Versari PROGETTO CO-META PROGETTO CO-META (Corsi d Orientamento-Moduli di Eccellenza e Trasversali Approfondimenti) Progetto di eccellenza e orientamento ai sensi del D. Lgs. 14 gennaio 2008 n. 21 PREMESSA I dati relativi alla

Dettagli

PROGETTAZIONE PIANO DI PROGETTO. Orientamento in uscita e stage formativo WALTER ORNAGHI

PROGETTAZIONE PIANO DI PROGETTO. Orientamento in uscita e stage formativo WALTER ORNAGHI PIANO DI PROGETTO PROGETTO RESPONSABILE PROGETTO OUT Orientamento in uscita e stage formativo WALTER ORNAGHI Studentesse e studenti del IV e V anno dell Istituto DESTINATARI Docenti di scienze sociali

Dettagli

Piacenza Liceo Respighi 17 e 24 marzo 2015

Piacenza Liceo Respighi 17 e 24 marzo 2015 Piacenza Liceo Respighi 17 e 24 marzo 2015 Paolo Montagna, Paolo Vitulo Dipartimento di Fisica Università di Pavia INFN Sezione di Pavia paolo.montagna@unipv.it, it paolo.vitulo@unipv.it http://fisica.unipv.it/fisnucl/

Dettagli

PROGETTO CONFINDUSTRIA a.s. 2012 13

PROGETTO CONFINDUSTRIA a.s. 2012 13 1)Premessa PROGETTO CONFINDUSTRIA a.s. 2012 13 Ha origine con la scrittura di un Protocollo di Intesa ( 12 gennaio 2011) tra L IIS Tecnicoprofessionale Allievi Pertini e Confindustria Terni con lo scopo

Dettagli

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA mediante momenti di raccordo pedagogico, curriculare e organizzativo fra i tre ordini di scuola, promuove la continuità del processo educativo, condizione essenziale per

Dettagli

1. Finalità generali ed indirizzi di studio

1. Finalità generali ed indirizzi di studio 1. Finalità generali ed indirizzi di studio L Istituto d Istruzione Superiore Evangelista Torricelli, suddiviso al proprio interno nelle Sezioni Liceo e Istituto Professionale, al ine di assolvere ai suoi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni VI edizione A.A. 2014/2015 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014. PROGETTAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELL ASSE... oppure DEL DIPARTIMENTO DI... PRIMO BIENNIO. SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO

ANNO SCOLASTICO 2013/2014. PROGETTAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELL ASSE... oppure DEL DIPARTIMENTO DI... PRIMO BIENNIO. SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO ISTITUTO PROFESSIONALE DEL SETTORE... INDIRIZZO... di... ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELL ASSE... oppure DEL DIPARTIMENTO DI... PRIMO BIENNIO SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO

Dettagli

ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DOCENTI

ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DOCENTI ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DOCENTI RESPONSABILITÀ EDUCATIVA Perseguire l innovazione didattica con efficacia, praticando sperimentazioni e attivando corsi di formazione che consentano alla

Dettagli

TUTOR NEGLI ANNI dal 2001-2010

TUTOR NEGLI ANNI dal 2001-2010 STAGE ai LNL Homines dum docent discunt. Gli uomini, mentre insegnano, imparano. Seneca "Epistulae Morales Ad Lucilium" (Liber 8). LEGENDA Alcuni dati statistici 1999/2010 Voce del Tutor LNL Voce dello

Dettagli

CONDIZIONI ECONOMICO-SOCIALI E RENDIMENTO SCOLASTICO e/o in alternativa EVOLUZIONE DEL MERCATO DEL LAVORO NELL ULTIMO DECENNIO

CONDIZIONI ECONOMICO-SOCIALI E RENDIMENTO SCOLASTICO e/o in alternativa EVOLUZIONE DEL MERCATO DEL LAVORO NELL ULTIMO DECENNIO ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO A. VOLTA 70032 BITONTO (BA) Via Matteotti n. 197 Distretto scolastico n. 8 Codice Fiscale 80007640727 Indirizzi: MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA - ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore CREMONA con sezioni associate L.S.S. L. CREMONA e ITE G. ZAPPA

Istituto di Istruzione Superiore CREMONA con sezioni associate L.S.S. L. CREMONA e ITE G. ZAPPA Istituto di Istruzione Superiore CREMONA con sezioni associate L.S.S. L. CREMONA e ITE G. ZAPPA Liceo Scientifico Luigi Cremona Metro Il Liceo Scientifico Cremona è facilmente raggiungibile MM3 Zara Maciachini

Dettagli

Piano di Orientamento e Tutorato

Piano di Orientamento e Tutorato Università degli Studi di Siena Facoltà di Lettere e Filosofia Piano di Orientamento e Tutorato a.a. 2011-2012 2012 Il lavoro dei delegati di Facoltà all Orientamento, Prof.ssa Maria Rita Digilio (Delegato

Dettagli

Istruzione professionale:

Istruzione professionale: Istruzione professionale: DUE BIENNI + QUINTO ANNO - ESAME DI STATO - ACCESSO AI CORSI UNIVERSITARI Indirizzi attivi: Servizi Commerciali dal terzo anno è possibile anche scegliere Servizi Socio-Sanitari

Dettagli

Università Ultimo aggiornamento martedì 14 giugno 2016

Università Ultimo aggiornamento martedì 14 giugno 2016 Università Ultimo aggiornamento martedì 14 giugno 2016 ESEMPI DI QUESTIONARI DI ACCESSO AI CORSI UNIVERSITARI www.accessoprogrammato.miur.it Sito del MIUR con le prove di accesso ai corsi programmati per

Dettagli

Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA

Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE LA CONFERENZA DEI PRESIDI

Dettagli

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO 5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO RAT - Linea d indirizzo Rapporti con il territorio Missione, visione e valori dell Ateneo: La Linea d indirizzo Rapporti con il territorio

Dettagli