REGOLAMENTO PER LE ATTIVITÀ DI MOBILITÀ INTERNAZIONALE DEGLI STUDENTI Classi 26 e 23/M Scienze e Tecnologie Informatiche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO PER LE ATTIVITÀ DI MOBILITÀ INTERNAZIONALE DEGLI STUDENTI Classi 26 e 23/M Scienze e Tecnologie Informatiche"

Transcript

1 REGOLAMENTO PER LE ATTIVITÀ DI MOBILITÀ INTERNAZIONALE DEGLI STUDENTI Classi 6 e 3/M Scienze e Tecnologie Informatiche Titolo I Organizzazione delle Attività di Mobilità Internazionale Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. Attività di Mobilità Internazionale Art. 3 Partecipanti all Attività di Mobilità Internazionale...3 Art. 4 Ruoli e Responsabilità dei Partecipanti alle Attività di Mobilità Internazionale...3 Studente Unicam Docente Tutor Unicam (Emanuela Merelli)...4 Docente Tutor dell Ateneo Ospitante (Luca Aceto)...4 Delegato del Rettore per le Attività di Mobilità Internazionale (Claudio Pettinari)...4 Delegato della Classe 6 per le Attività di Mobilità Internazionale (Emanuela M.)...5 Presidente della Classe 6 (Flavio Corradini)...5 Istituto Ospitante Ufficio Mobilità e Relazioni Internazionali Art. 5 Learning Agreement... 6 Art. 6 Relazione Finale Titolo II Regolamento Didattico della Classe Le Attività di Mobilità Internazionale Titolo III Sistema di Qualità Le Finalità e le Strategie per la Qualità dell Ateneo Titolo IV FAQ: Alcune domande frequenti Appendice A: Sistema di valutazione ECTS Appendice B: Tabella delle convenzioni attive con Università estere...17 Appendice C: Tabella di monitoraggio degli accordi bilaterali con Università estere...18 Appendice D: Procedura di Mobilità Internazionale Studenti...19 Allegato A: Domanda di Candidatura per l assegnazione di borse Erasmus...0 Allegato B: Learning Agreement Allegato C: Transcript of Records Allegato D: UNICAM Application Form Allegato E: Carta dello Studente Erasmus Allegato F: Linee-Guide di Ateneo

2

3 Titolo I Organizzazione delle Attività di Mobilità Internazionale Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento per le attività di mobilità e internazionalizzazione, di seguito denominato "Regolamento", in conformità con quanto previsto dal D.M. 6/04, art. 3, dal D.M. 509/99 art. 3, comma 9, dal D.P.R. 38/80, art. 91 e dall art., comma 4 dello Statuto, secondo cui l Ateneo conclude accordicon le amministrazioni statali e con enti pubblici e privati italiani, stranieri, comunitari ed internazionali per ogni forma di cooperazione didattica, scientifica e di ricerca. Art. Attività di Mobilità Internazionale Una mobilità internazionale è una attività che consiste in un periodo di formazione presso una struttura universitaria, pubblica o aziendale residente all estero. Art. 3 Partecipanti all Attività di Mobilità Internazionale Partecipano all Attività di mobilità e internazionalizzazione i seguenti attori: a. Studente Unicam b. Studente Straniero c. Docente Tutor UnicamDocente Tutor dell Ateneo Ospitante d. Delegato del Rettore per le Attività Mobilità Internazionale e. Delegato della Classe 6 per le Attività di Mobilità Internazionale f. Presidente della Classe 6 g. Ufficio Mobilità e Relazioni Internazionali h. Istituto Ospitante Art. 4 Ruoli e Responsabilità dei Partecipanti alle Attività di Mobilità Internazionale Studente Unicam Uno studente può partecipare al programma di scambio culturale Socrates/Erasmus trascorrendo un periodo di studio presso le Università europee con le quali l'ateneo ha stipulato accordi bilaterali (Appendice B). Lo studente interessato a trascorrere tale periodo di studi all estero svolge le seguenti attività in conformità alla procedura di certificazione di qualità per la mobilità internazionale studenti (Appendice D): presenta la propria richiesta di mobilità (Allegato A) in base a quanto stabilito nei singoli accordi di cooperazione internazionale o dal Bando Socrates/Erasmus; 3

4 prepara un piano di studi da svolgere presso l istituto ospitante straniero (Learning Agreement (Allegato B)) in conformità al curriculum del proprio corso di Laurea UNICAM e all offerta formativa dell Ateneo ospitante; compila il modulo di iscrizione (Application Form) riferito ad uno dei due semestri che costituiscono l offerta formativa dell Ateneo ospitante; in aggiunta, e se lo ritiene necessario, può compilare il modulo di richiesta di alloggio (Housing Application Form); stipula il contratto di studio e finanziamento per la borsa Socrates/Erasmus o di cooperazione internazionale; inizia il suo periodo di studi all estero trasferendosi nell Ateneo ospitante; al termine del periodo di mobilità, lo studente consegna all Ufficio Mobilità e Relazioni Internazionali i documenti rilasciati dall Ateneo ospitante (Certificate of Attendane, Transcript of Records (Allegato D)) per il riconoscimento dei crediti maturati durante il periodo di mobilità; compila un Questionario o Relazione Erasmus riguardante gli aspetti qualitativi, formativi e i risultati raggiunti durante il periodo di mobilità. Docente Tutor Unicam E un docente di Unicam che affianca lo Studente durante la pianificazione delle attività didattiche prima della partenza e durante il suo periodo di mobilità. Docente Tutor dell Ateneo Ospitante E un docente dell Ateneo Ospitante che coordina le attività del Learning Agreement associato ad un studente. Il Docente Tutor è la persona di riferimento dell Ateneo Ospitante con il quale lo studente Erasmus si tiene in contatto prima e durante (se necessario, anche dopo) il periodo relativo alla borsa di mobilità. I suoi dati (tel./fax/ /indirizzo) potranno essere richiesti all Ufficio Mobilità e Relazioni Internazionali. Il Docente Tutor, come persona di riferimento per lo studente, si occupa tra le altre cose di: fornire la guida ai programmi di studio, o la conferma degli stessi nel caso in cui l Ufficio Mobilità e Relazioni Internazionali abbia già fornito la guida allo studente; confermare quali siano i documenti necessari per il soggiorno relativo alla borsa di mobilità Erasmus; comunicare le modalità da seguire per ottenere una borsa di mobilità, se prevista, da parte del Paese ospitante; presentare le opportunità di alloggio offerte agli studenti Erasmus; avvisare sulle agevolazioni, previste per gli studenti del Paese di destinazione, relative alle spese di servizi quali: trasporti, mensa universitaria, corsi di lingua, impianti sportivi, banca d appoggio dell Università, assicurazioni, ecc. Delegato del Rettore per le Attività di Mobilità Internazionale E un docente Unicam incaricato dal Rettore a coordinare le attività di internazionalizzazione e affianca lo studente durante la stesura del Learning Agreement. Nonché rappresenta il Coordinatore Istituzionale Socrates. 4

5 Delegato della Classe 6 per le Attività di Mobilità Internazionale (Emanuela M.) E un docente della Classe 6 delegato a coordinare le attività di internazionalizzazione della Classe 6 e della Classe 3/S. Prof.ssa Emanuela Merelli Dott. Luca Tesei Presidente della Classe 6 Il Presidente della Classe 6 svolge le seguenti attività: valuta e approva il Learning Agreement proposto dallo studente che ne ha fatto richiesta; attribuisce i crediti delle attività internazionali tramite registrazione su verbale. Nonché rappresenta il Coordinatore Dipartimentale Socrates. Istituto Ospitante Un istituto, pubblico o privato, con il quale l Università di Camerino ha stipulato un accordo bilaterale per favorire la mobilità di studenti, docenti e ricercatori è un Istituto Ospitante. Nell ambito per programma Socrates/Erasmus, per Istituto Ospitante si intende un Ateneo partner dell università di Camerino con sede all estero, in uno dei paesi membri dell Unione Europea o facenti parte del SEE (Spazio Economico Europeo). L Ateneo ospitante garantisce agli studenti in mobilità la possibilità di seguire i corsi, di usufruire delle strutture universitarie e di ottenere il riconoscimento degli esami sostenuti e dei crediti conseguiti valutati attraverso il Sistema ECTS. Ufficio Mobilità e Relazioni Internazionali L Ufficio Mobilità e Relazioni Internazionali offre, nella figura del Tutor Unicam, informazioni e supporto agli Studenti, a Docenti e Ricercatori sulla Mobilità Internazionale, sulla cooperazione, sui fondi UE per la ricerca e la didattica, affiancandoli durante la pianificazione delle attività logistico-amministrative. Il settore Mobilità fornisce le informazioni agli studenti sulle opportunità di studio, perfezionamento e formazione professionale all'estero curando l organizzazione generale, il monitoraggio e il rendiconto finanziario. Presta servizio d accoglienza agli studenti stranieri sia nell'ambito dei regolari corsi di studio che in quello dei programmi di scambio attivati con sedi partner all'estero. Il settore Relazioni si occupadei programmi internazionali UE e MIUR e gestisce la cooperazione curando la stipula di accordi e convenzioni di collaborazione con università ed istituzioni estere per incentivare la mobilità di docenti e ricercatori offrendo opportunità di insegnamento e ricerca. Art. 5 Learning Agreement Learning Agreement (Allegato B) è un documento dove vengono indicati i corsi che lo studente intende frequentare presso la sede estera (con titolo del Corso insegnato presso la sede estera), il numero di crediti ECTS, la materia per la quale il corso verrà 5

6 convalidato una volta tornati in sede, il nome del docente che convaliderà l esame e la firma dello stesso. Il Learning Agreement verrà sottoposto all esame del Consiglio di Classe ed alla sua approvazione. Il Learning Agreement, una volta approvato, dovrà essere firmato dal Presidente della Classe e dal Coordinatore Istituzionale Socrates e riconsegnato allo Studente. Il Learning Agreement può essere modificato dallo Studente, durante lo svolgimento del periodo di mobilità, alla voce Request of changes to original proposed Learning Agreement. Si possono aggiungere o eliminare corsi previa autorizzazione dall Università straniera. Il Learning Agreement modificato verrà inviato all Ufficio Mobilità e Relazioni Internazionali di Unicam. Art. 6 Relazione Finale 6

7 Titolo II Regolamento Didattico della Classe6 Le Attività di Mobilità Internazionale Dal Regolamento Didattico della Classe 6 [3] riportiamo alcune frasi significative per la gestione dello stage. Art. 0 - Altre tipologie di attività complementari alla didattica omissis b.attività di Internazionalizzazione volte in particolare a favorire la mobilità internazionale di studenti e docenti e sviluppare iniziative di formazione transnazionale. 7

8 Titolo III Sistema di Qualità Dal Manuale della Qualità di Unicam [6] riportiamo alcune frasi significative. Le Finalità e le Strategie per la Qualità dell Ateneo L Università di Camerino, coerentemente con i propri valori guida e gli indirizzi del Piano strategico, ha deciso di adottare un sistema di gestione per la qualità secondo la norma ISO 9001 ed Tale sistema di gestione per la qualità è applicato alle attività didattiche e di supporto, con il fine ultimo della soddisfazione degli studenti, delle loro famiglie e dei loro futuri datori di lavoro, secondo lo spirito suggerito dalla riforma universitaria e dal progetto CampusOne, cui l Ateneo aderisce. Il sistema di gestione per la qualità si applica ai corsi di laurea attivati nelle classi ministeriali 6 (Scienze e Tecnologie Informatiche), comprensivi delle attività di supporto per l orientamento, il tutorato, la mobilità internazionale per gli studenti, lo stage e placement. omissis L adozione del sistema di gestione per la qualità permetterà di raggiungere le seguenti finalità, che sostanziano la Politica per la qualità dell Università di Camerino: consolidare e migliorare i sistemi di valutazione e di monitoraggio già in atto nell Ateneo. omissis Garantire agli studenti e alle famiglie attività a sostegno dell offerta formativa (tutorato individuale e di gruppo, orientamento alla scelta dei corsi, organizzazione di stage, organizzazione della mobilità internazionale ecc.), mettendo in evidenza il valore aggiunto e distintivo che tali attività hanno e sottolineando la loro importanza dal punto di vista dei rapporti con la didattica. 8

9 9

10 1

11 1

12 1

13 Titolo IV FAQ: Alcune domande frequenti L'esperienza ERASMUS è ripetibile? No, si può usufruire dello status ERASMUS soltanto una volta nella vita e per un massimo di 1 mesi consecutivi. Questa regola è valida per tutti gli studenti ERASMUS, anche per coloro che non abbiano ricevuto il contributo finanziario. Lo studente ERASMUS in partenza è tenuto a firmare un contratto con l'istituto di appartenenza? Sì, lo studente ERASMUS è tenuto a firmare un contratto, che deve riportare almeno: i dati personali, il programma di studi, la documentazione da presentare al rientro all'istituto di appartenenza e tutte le clausole relative alla mobilità. Lo studente ERASMUS al rientro deve presentare una relazione? Sì, lo studente deve presentarla, seguendo lo schema fornito dall'istituto di appartenenza. Si può prolungare il periodo di mobilità previsto dal contratto tra lo studente ERASMUS e l'istituto? Sì, il periodo previsto può essere prolungato, previo accordo degli Istituti partner coinvolti nella mobilità ERASMUS, fino ad un limite massimo di 1 mesi per studente. Ho effettuato la preiscrizione ad un corso di laurea specialistica. Posso presentare domanda? Si. Purché regolarizzerai la tua posizione iscrivendoti regolarmente al corso di laurea specialistica prima della partenza. Chi si occuperà dell organizzazione del mio soggiorno all estero? Gli studenti assegnatari Erasmus dovranno provvedere personalmente all organizzazione del proprio soggiorno all estero: invio alle Università della application form (modulo per l iscrizione in qualità di Erasmus presso l Università ospitante. ATTENZIONE! Rispettate le scadenze imposte dalle Università); ricerca dell alloggio; prenotazioni per la frequenza ai corsi e/o esami. L Ufficio Relazioni Internazionali trasmetterà tempestivamente alle Università partner i nominativi degli studenti assegnatari. Dove posso trovare informazioni sulle esperienze Erasmus di altri studenti? Puoi parlare direttamente con studenti che hanno già affrontato questa esperienza contattando direttamente i membri dell associazione ESN A.U.R.E. di Camerino (http://www.esncamerino.it), o se preferisci visitando la comunità virtuale degli studenti Erasmus (http://caffeerasmus.it) Quando mi verranno versati i soldi della borsa Erasmus? Solitamente le borse vengono pagate tra marzo/aprile. Nella maggior parte dei casi gli studenti partono, quindi, senza aver ricevuto alcun finanziamento. È possibile usufruire della borsa ERASMUS per svolgere ricerche per la preparazione della tesi all'estero? Sì, è possibile. È possibile trasferire una borsa ERASMUS, prevista verso un Istituto partner, da un'area/sottoarea disciplinare ad un'altra? 1

14 Sì, è possibile, previo accordo dell'istituto partner e sempre nel rispetto delle regole generali stabilite dalla Commissione Europea. Si può chiedere all'agenzia Nazionale SOCRATES Italia il finanziamento per un numero di mensilità superiore a quello richiesto? Sì, l'agenzia può finanziare un numero di mensilità superiore. Tuttavia l'istituto dovrà ricevere conferma scritta di accettazione da parte degli Istituti partner stranieri e sempre previa autorizzazione scritta della propria Agenzia Nazionale. Si possono finanziare con i fondi SM (Student Mobility) i corsi di lingua per gli studenti? No, i fondi SM sono destinati esclusivamente allo studente ERASMUS per il pagamento dei costi della mobilità. Tuttavia, gli studenti vincitori di una borsa di studio ERASMUS per uno dei 3 Paesi la cui lingua è tra le meno insegnate e meno parlate possono frequentare i Corsi Intensivi Erasmus per la preparazione linguistica (EILC - Erasmus Intensive Language Courses). Gli studenti interessati devono presentare la propria candidatura presso l'ufficio Mobilità e Relazioni Internazionali nei tempi e nelle modalità previste dal bando. Gli studenti assegnatari possono ricevere, attraverso l'istituto d'appartenenza, un contributo comunitario alla mobilità erogato dall'agenzia Nazionale SOCRATES Italia. Quali sono i requisiti di ammissibilità per gli studenti stranieri regolarmente iscritti ad Istituti italiani? L'ammissione degli studenti stranieri è consentita a: apolidi, rifugiati, e residenti permanenti. È possibile, per uno studente, svolgere un periodo di tirocinio durante il periodo di mobilità ERASMUS? Sì, è possibile, purché il periodo di tirocinio preceda o segua un periodo di almeno tre mesi di studi all'estero. Gli studenti disabili possono ricevere finanziamenti ad hoc da parte dell'agenzia Nazionale SOCRATES Italia? Sì, gli studenti disabili possono ricevere finanziamenti ad hoc, come previsto dalla Circolare annuale dell'agenzia Nazionale. Links Utili [1] Legge N. 341 del 19 novembre 1990 Riforma degli ordinamenti didattici universitari (www.crui.it/data/allegati/link/409/legge pdf ) [] Decreto N. 509 del 3 novembre 1999 Regolamento Generale sull Autonomia Didattica degli Atenei (www.campusone.unipa.it/testi/decreto509_99.pdf ) [3] Regolamento Didattico della Classe 6 (http://web.unicam.it/matinf/materiale/regolamento%0laurea%0triennale.doc ) 1

15 [4] Sistema Qualità di Unicam (http://web.unicam.it/sgq/) [5] Regolamento Didattico d Ateneo (http://www.unicam.it/ateneo/organizzazione/regolamenti/elenca_regolamenti.asp ) [6] Sito della Classe 6 (http://www.cs.unicam.it ) [7] Sito Unicam per l Internazionalizzazione (http://international.unicam.it) [8] Sito Unicam del programma Socrates/Erasmus (http://erasmus.unicam.it) [9] Sito dell Agenzia Nazionale Socrates (http://www.bdp.it/socrates/) 1

16 Appendice A: Sistema di valutazione ECTS L'European Credit Transfer System (ECTS) è un sistema di trasferimento di crediti accademici, fondato sulla trasparenza dei piani di studio degli studenti e sull'assegnazione di crediti per il carico di lavoro svolto (un anno accademico corrisponde a 60 crediti). L'obiettivo dell'ects è quello di garantire il riconoscimento del periodo svolto all'estero nell'ambito del Programma con un sistema chiaro, noto agli studenti prima della partenza e basato su accordi precisi e accettati dagli Istituti partecipanti al Programma. E importante ricordare che 1 CFU equivale ad 1 ECTS. L applicazione dell ECTS facilita il riconoscimento dei risultati accademici degli studenti grazie all uso di misure comprese da tutti nello stesso modo e basate sui crediti e sui voti. L ECTS ha come fondamento tre elementi base : l informazione sui programmi di studio e i risultati dello studente; l accordo reciproco tra l istituto di destinazione e lo studente; il ricorso a crediti ECTS e voti ECTS. Scala dei voti ECTS ECTS Grade A B C D E FX F % of successful students Definition normally achieving the grade EXCELLENT - outstanding performance with only 10 minor errors VERY GOOD - above the average standard but with 5 some errors GOOD - generally sound work with a number of 30 notable errors SATISFACTORY - fair but with significant 5 shortcomings SUFFICIENT - performance meets the minimum 10 criteria FAIL - some more work required before the credit can be awarded FAIL - considerable further work is required Tabelle di conversione tra voto locale e voto ECTS (Approvate nel Consiglio di Classe del 14/0/007) Laurea primo ciclo Voto Voto ECTS E E D D D D C C C B B B B A 1

17 Voto ECTS Voto E D C B A Laurea Magistrale secondo ciclo Voto Voto ECTS E E E E E E E E D D D C B A Voto ECTS Voto E D C B A

18 Appendice B: Tabella delle convenzioni attive con Università estere Anno accademico Nazione DKDanimarca ESSpagna FIFinlandia ISIslanda FRFrancia PLPolonia NLPaesi Bassi PLPolonia GRGrecia Università LINGUA Numero borse Durata Attività formative Engineering College of Copenhagen INGLESE 1 6 mesi Corsi/Tesi Universidad de Burgos SPAGNOLO 9 mesi Corsi/Tesi Espoo-Vantaa-Institute INGLESE 6 mesi Corsi/Tesi Reykjavik University INGLESE 4,5 mesi Corsi/Tesi E.N.S.E.I.R.B.-Bordeaux FRANCESE 1 3 mesi Corsi/Tesi Politechnika Gdanska INGLESE 3 4 mesi Corsi/Tesi Technische Universiteit Eindhoven INGLESE 6 mesi Corsi/Tesi Technical University of Lodz INGLESE 5 mesi Corsi/Tesi Technological Institute of Larissa GRECO 5 mesi Corsi/Tesi 1

19 Appendice C: Tabella di monitoraggio degli accordi bilaterali con Università estere Anno accademico Codice Erasmus Num. Studenti in uscita Num. Studenti in ingresso Num. Docenti in uscita Num. Docenti in ingresso Num. Docenti in uscita Num. Docenti in ingresso Num. Docenti in uscita Num. Docenti in ingresso Engineering College of Copenhagen Universidad de Burgos Espoo-VantaaInstitute Reykjavik University E.N.S.E.I.R.B.Bordeaux Politechnika Gdanska Uniwersytet Gdanska Anno accademico Codice Erasmus Num. Studenti in uscita Num. Studenti in ingresso Engineering College of Copenhagen Universidad de Burgos Espoo-VantaaInstitute E.N.S.E.I.R.B.Bordeaux Politechnika Gdanska Uniwersytet Gdanska Anno accademico Codice Erasmus Num. Studenti in uscita Num. Studenti in ingresso Engineering College of Copenhagen Universidad de Burgos Espoo-VantaaInstitute E.N.S.E.I.R.B.Bordeaux Politechnika Gdanska Uniwersytet Gdanska 1

20 Appendice D: Procedura di Mobilità Internazionale Studenti da definire

21 Allegato A: Domanda di Candidatura per l assegnazione di borse Erasmus MODULO DI CANDIDATURA PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE ERASMUS ANNO ACCADEMICO 00 / 00. DATI PERSONALI DELLO STUDENTE Cognome.Nome. Data di nascita... Sesso:... Nazionalità: Luogo di Nascita Prov. Recapito a Camerino... Tel Residenza : c.a.p.prov Via.. Tel... Cell Matricola n.anno di corso..... Facolta' Corso di laurea... Orientamento/Indirizzo:..... UNIVERSITA' DI DESTINAZIONE (in ordine di preferenza): Università Paese Periodo di studio I sem Durata del soggiorno (mesi) II sem LINGUE STRANIERE CONOSCIUTE 1 Livello: Suff. Discr. Buono Suff. Discr. Buono Ottimo..Livello: Ottimo 3.Livello: Suff. Ottimo Discr. Buono Presa visione del Bando di concorso il candidato dichiara di essere in possesso dei requisiti previsti dal suddetto bando. Il candidato allega l autocertificazione degli esami sostenuti e dei relativi crediti e l eventuale certificazione attestante la conoscenza linguistica.

22 Data Firma.. Allegato Eventuali informazioni relative ai crediti da attribuire a ciascun esame sono contenute nella Guida dello studente relativa all anno di immatricolazione. Per gli studenti iscritti ai corsi di laurea degli ordinamenti pre-riforma sono disponibili, presso gli Uffici dei Delegati alle pratiche studenti/ Referenti per i piani di studio, le tabelle di conversione, contenute nei Regolamenti didattici di ciascuna Classe di Studio. Ai sensi e per gli effetti del D.P.R. n. 403 del 0/10/98 e successive integrazioni e modificazioni, lo studente è consapevole della responsabilità penale a cui può andare incontro in caso di dichiarazione mendace e della decadenza dai benefici conseguiti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera. Nome e Cognome studente:. N. Denominazione esame Tipologia esame N. crediti Votazione Data F (fondamentale O (opzionale) Ai sensi del d. lgs. n. 196 del 003, si autorizza UNICAM al trattamento e alla comunicazione dei dati personali ai fini istituzionali. Data Firma..

23 Allegato B: Learning Agreement ECTS EUROPEAN CREDIT TRANSFER SYSTEM LEARNING AGREEMENT Name of student:... Sending institution:... Country: ACADEMIC YEAR 0../0.. FIELD OF STUDY: Name of student:. Date of Birth : Sending institution: Erasmus code :.Country: DETAILS OF THE PROPOSED STUDY PROGRAMME ABROAD/LEARNING AGREEMENT Receiving institution: Erasmus code: Course unit code (if any) Country: Course unit title (as indicated in the information package) if necessary, continue the list on a separate sheet Student s signature... Number of ECTS credits Date: SENDING INSTITUTION We confirm that the proposed programme of study/learning agreement is approved. Departmental coordinator s signature Institutional coordinator s signature Date:... Date :.... RECEIVING INSTITUTION We confirm that this proposed programme of study/learning agreement is approved. Departmental coordinator s signature Institutional coordinator s signature Date:....Date:... CHANGES TO ORIGINAL PROPOSED STUDY PROGRAMME/LEARNING AGREEMENT (to be filled in ONLY if appropriate)

24 Course unit code (if any) and page no. of the information package Course unit title (as indicated in the information package) Deleted course unit Added course unit Number of ECTS credits if necessary, continue this list on a separate sheet Student s signature.... Date: SENDING INSTITUTION We confirm that the above-listed changes to the initially agreed programme of study/learning agreement are approved. Departmental coordinator s signature Institutional coordinator s signature Date:... Date:... RECEIVING INSTITUTION We confirm bye the above-listed changes to the initially agreed programme of study/learning agreement are approved. Departmental coordinator s signature Institutional coordinator s signature Date:... Date:...

25 Allegato C: Transcript of Records ECTS - EUROPEAN CREDIT TRANSFER SYSTEM TRANSCRIPT OF RECORDS Academic year 00../00.. NAME OF SENDING INSTITUTION ERASMUS CODE Faculty/Department of : NAME OF STUDENT: First name: Family Name:..Sex:.. Place and Date of birth : NAME OF RECEIVING INSTITUTION:.Faculty of ERASMUS CODE : Course Unit code (1) Title of the course unit Duration of course unit () Local grade (3) ECTS grade (4) ECTS credits (5) (1) () (3) (4) (5) see explanation on back page Diploma/degree awarded: Date : Signature of the Responsible Stamp of institution: NB : This document is not valid without the signature of the registrar/dean/administration officer and the official stamp of the institution.

26 (1) Course unit code: Not available. () Duration of course unit: Y = 1 full academic year 1S = 1 semester S = semesters 1T = 1 term/trimester T = term/trimester Our courses are based on the rules of ECTS credit system. Credits, which are a numerical value between 1 and 60 describe the student s workload required in order to complete course units. One credit is based on 5 hours of workload and a full year of academic study corresponds to 60 credits. (3) Description of the institutional grading system: Our local grading system is based on numerical marks which may vary between 18 and 30: is the minimum pass grade (E); marks between 0-4 correspond to a satisfactory performance (D); marks between 5-7 correspond to a good performance (C) marks between 8-9 correspond to a very good performance (B); 30 corresponds to full marks and a distinction (lode) may be added to this maximum grade as a mention of special merit (A). (4) ECTS grading scale: ECTS Grade % of successful students normally achieving the grade A 10 EXCELLENT - outstanding performance with only minor errors B 5 VERY GOOD - above the average standard but with some errors C 30 GOOD - generally sound work with a number of notable errors D 5 SATISFACTORY - fair but with significant shortcomings E 10 SUFFICIENT - performance meets the minimum criteria FX - FAIL - some more work required before the credit can be awarded F - FAIL - considerable further work is required (5) Definition ECTS credits: 1 full academic year 1 semester 1 term/trimester = = = 60 credits 30 credits 0 credits

27 Allegato D: UNICAM Application Form ECTS - EUROPEAN CREDIT TRANSFER SYSTEM STUDENT APPLICATION FORM (Photograph) ACADEMIC YEAR 00./00. FIELD OF STUDY: This application should be completed in BLACK in order to be easily copied and/or telefaxed. SENDING INSTITUTION Name and full address: Department coordinator - name, telephone and telefax numbers, box Institutional coordinator - name, telephone and telefax numbers, box STUDENT S PERSONAL DATA (to be completed by the student applying) Family name:... Date of birth:... Sex:...Nationality:... Place of Birth:... Current address (Street/City/ Zip Code/Nation) Current address is valid until:... Tel.:... Mobile phone:.. First name (s):... Permanent address (if different): Tel.: LIST OF INSTITUTIONS WHICH WILL RECEIVE THIS APPLICATION FORM (in order of preference): Institution Country Period of study from to Duration of stay (months) N of expected ECTS credits Name of student:... Sending institution:... Country:... Briefly state the reasons why you wish to study abroad?

28 LANGUAGE COMPETENCE Mother tongue:... Language of instruction at home institution (if different):... Other languages I am currently studying this language yes I have sufficient knowledge to follow lectures no yes I would have sufficient knowledge to follow lectures if I had some extra preparation no yes no WORK EXPERIENCE RELATED TO CURRENT STUDY (if relevant) Type of work experience Firm/organisation Dates Country PREVIOUS AND CURRENT STUDY Diploma/degree for which you are currently studying:... Number of higher education study years prior to departure abroad:... Have you already been studying abroad? Yes No If Yes, when? at which institution?... The attached Transcript of records includes full details of previous and current higher education study. Details not known at the time of application will provided be at a later stage. Erasmus Coordinator s name and signature:...date: Student s signature:.. Date: RECEIVING INSTITUTION We hereby acknowledge receipt of the application, the proposed learning agreement and the candidate s Transcript of records. The above-mentioned student is provisionally accepted at our institution not accepted at our institution Departmental coordinator s signature Institutional coordinator s signature... Date: Date :...

Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016

Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016 Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016 1. Presentazione della domanda La domanda deve essere compilata e presentata esclusivamente

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

ECTS - Guida per l'utente

ECTS - Guida per l'utente ECTS - Guida per l'utente Ulteriori informazioni sull Unione Europea compaiono nel sito http://europa.eu Titolo originale: ECTS Users Guide edito nel 2009 dalla Commissione Europea Traduzione in Italiano

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE PER GLI STUDENTI Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE VALIDE PER I CORSI ATTIVATI AI SENSI DEL D.M. 270/04 Immatricolazione

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI

REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI Art. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente Regolamento contiene le norme organizzative, amministrative e disciplinari alla cui osservanza sono tenuti

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 Prot. N 41920 N. Repertorio 3115/2015 Titolo V Classe 5 Fascicolo Milano, 30 giugno 2015 VISTI gli

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PROCEDURE TERMINI E TASSE (Modificato con D.R. n.1508 del 31/07/2013) INDICE PARTE I NORME GENERALI Art. 1 Art. 2 Ambito di applicazione Definizioni PARTE

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

FORMULARIO. Allegato 2) REGIONE TOSCANA. P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012

FORMULARIO. Allegato 2) REGIONE TOSCANA. P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012 Allegato 2) REGIONE TOSCANA P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012 Direzione Generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze FORMULARIO Area Istruzione e educazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Bando di concorso per l ammissione al Master universitario di I livello in International Management - MIEX Sede di Bologna codice: 8367 Anno Accademico 2014-2015 Scadenza bando: 14 luglio 2014 ore 13,00

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PROCEDURE TERMINI E TASSE (Modificato con delibera del Senato Accademico del 19 luglio 2011) INDICE PARTE I NORME GENERALI Art. 1 Art. 2 Ambito di applicazione

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

TTORATO. Il Dichiarante. Cognome nubile) Nome nato/a a il (2) provincia ( Codice fiscale residente a. Provincia (1) C.A.P. e-mail. L addetto.

TTORATO. Il Dichiarante. Cognome nubile) Nome nato/a a il (2) provincia ( Codice fiscale residente a. Provincia (1) C.A.P. e-mail. L addetto. BANDO DI SELEZIONE N.. 27/2014 PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 ASSEGNO DI RICERCA POST-DOT TTORATO SCADENZAA BANDO: ore o 12.00 del 29 settembre 2014 DOMANDA DI AMMISSIONE Al Direttore del CIMeCC IL/LA SOTTOSCRITTO/A

Dettagli

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI..

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI.. Corso di laurea.... C.L. specialistica/magistrale... Curriculum/Indirizzo... Matricola.. Marca da bollo da 16,00 se non assolta in modo virtuale AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO

Dettagli

TTORATO. Il Dichiarante. Cognome nubile) Nome nato/a a il (2) provincia ( Codice fiscale residente a. Provincia (1) C.A.P. e-mail. L addetto.

TTORATO. Il Dichiarante. Cognome nubile) Nome nato/a a il (2) provincia ( Codice fiscale residente a. Provincia (1) C.A.P. e-mail. L addetto. BANDO DI SELEZIONE N.. 35/2014 PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 ASSEGNO DI RICERCA POST-DOT TTORATO SCADENZA BANDO: ore 12.000 del 15 gennaio 2015 DOMANDA DI AMMISSIONE Al Direttore del CIMeCC IL/LA SOTTOSCRITTO/A

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

BANDO 2015 ART. 1 ART. 2

BANDO 2015 ART. 1 ART. 2 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAMERINO CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 10 BORSE DI STUDIO PER IL PERFEZIONAMENTO ALL ESTERO DI NEOLAUREATI MAGISTRALI O LAUREATI ANTE DM 509/99. BANDO 2015 ART. 1 È' indetto

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

FAQ Bando Professori visitatori didattica

FAQ Bando Professori visitatori didattica FAQ Bando Professori visitatori didattica Sommario 1. Qual è l obiettivo principale del bando Professori visitatori didattica? 2. Entro quando è possibile presentare proposta? 3. Chi può presentare domanda?

Dettagli

Le candidature italiane alle missioni PSDC civili

Le candidature italiane alle missioni PSDC civili Le candidature italiane alle missioni PSDC civili Suggerimenti per la partecipazione alle procedure di selezione Questa guida si propone di identificare alcuni strumenti concreti per valorizzare le candidature

Dettagli

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio Regione Toscana Bando di concorso a.a. 2014/2015 Borse di studio Posti alloggio Luglio 2014 Pubblicazione a cura del Servizio Comunicazione Impaginazione a cura di: Leda Lazzerini Redazione testo: Servizi

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO E CORSI SINGOLI INDICE TITOLO I - IMMATRICOLAZIONI,

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice)

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) All Università degli Studi di Udine Ripartizione del personale Ufficio Concorsi Via Palladio 8 33100 UDINE Il sottoscritto...

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

IL RETTORE. il decreto del 01 aprile 2014 n.608 con il quale è stato aggiornato lo statuto di ateneo; VISTO

IL RETTORE. il decreto del 01 aprile 2014 n.608 con il quale è stato aggiornato lo statuto di ateneo; VISTO Università della Calabria - Amministrazione Centrale D.R. n.1072 del 10/07/2015 IL RETTORE il decreto del 01 aprile 2014 n.608 con il quale è stato aggiornato lo statuto di ateneo; il decreto del 6 febbraio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D. R. 767 del 30/06/2014 MANIFESTO GENERALE DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE VISTA la Legge 19 novembre 1990

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli