Conservazione e valorizzazione dei monumenti allo stato di rudere della Costiera amalfitana I

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Conservazione e valorizzazione dei monumenti allo stato di rudere della Costiera amalfitana I"

Transcript

1 Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale «L. Vanvitelli» Corso di Caratteri costruttivi dell edilizia storica A.A. 2012/2013 Prof. arch. Francesco Miraglia Prof. arch. Giuseppe Fiengo Emerito di Restauro Conservazione e valorizzazione dei monumenti allo stato di rudere della Costiera amalfitana I

2 STRUTTURE FORTIFICATE Scala, località il castello, Castrum Scalae maioris, scorcio da sud della cortina altomedievale, probabilmente la più antica del territorio amalfitano.

3 VILLA CIMBRONE La stessa cortina vista dall interno della fortezza.

4 Il contrafforte avanzato della medesima cortina, simile ad apprestamenti difensivi bizantini di Cipro e della cittadella di Ankara. Numerosi sono in Costiera i ruderi di recinti difensivi, rifugi delle popolazioni in caso di pericolo, come quelli medievali di Praiano e Tramonti o di età moderna di Maiori (S. Nicola di Toro Plano, XV sec.).

5 INSEDIAMENTI RUPESTRI Amalfi, insediamento rupestre della SS. Trinità tra Tovere e Vettica Minore. Veduta d insieme della grotta maggiore, posta in cima al vallone Lama del Pendolo, che ospita i ruderi di una piccola chiesa altomedievale e tutt intorno tombe.

6 Interno della grotta con i ruderi della chiesa della SS. Trinità, databili al X sec. e da riferire al clima culturale bizantino. Tra gli altri simili insediamenti della Costiera vanno ricordati soprattutto quelli di S. Maria de Olearia di Maiori e di S. Barbara in cima al vallone del Furore.

7 COMPLESSI CONVENTUALI Agerola, complesso conventuale di Cospidi. Veduta da occidente dei ruderi posti, ad un altezza di 632 m s.l.m., in una località di notevole interesse paesistico, in cima al vallone di S. Croce. Un tempo il convento era lambito dalla mulattiera medievale proveniente da Scala e diretta a Castellammare di Stabia.

8 Vista da ovest. In primo piano si scorgono il cortile, protetto a nord da un alto muro, e quel che resta del prospetto principale con i portali della chiesa (al centro), della cappella trecentesca (a sinistra) e di accesso al convento (a destra). L insediamento francescano, soppresso nel 1811, prese il posto di un monastero benedettino dell XI sec. di cui restano tracce.

9 Particolare del portale murato della cappella trecentesca. Ruderi di insediamenti monastici benedettini, localizzati di recente, si trovano a Tavernata, affacciante sulla valle dei Mulini (monastero dei SS. Benedetto e Scolastica, IX sec.) e in Pogerola, presso il cosiddetto castrum Pigellulae (monastero femminile di S. Sebastiano, X sec.). La chiesa di quest ultimo è inglobata entro la torre di Pogerola.

10 CHIESE Amalfi, frazione Pogerola, chiesa di S. Michele Arcangelo a Riulo, scorcio del fianco sud-occidentale nel Fu scoperta agli inizi degli anni novanta da R.P. Bergman, il quale dimostrò che la chiesa a croce greca di origine bizantina di S. Costanzo di Capri non era l unica della Costiera. Più di recente è stato rinvenuto anche un altro organismo del genere: S. Lorenzo del Piano di Amalfi.

11 Il fianco sud-occidentale dopo il restauro. La chiesa privata in questione fu eretta da Urso Castallomata nel XII sec. accanto alla sua domus, tuttora in parte esistente.

12 L interno della chiesa nel 1994, divenuto deposito di immondizie.

13 La condizione nel 1994 delle arcate del modulo centrale della croce e della cupoletta superiore.

14 Il masso moderno delle volte estradossate e la cupoletta ricostruita. Nel corso dei primi anni novanta, studiando le case a volta delle frazioni di Amalfi, furono localizzate alcune chiese medievali, ritenute scomparse, essendo state annesse ad edifici residenziali. Esse sono: S. Giovanni Battista di Pastena (XIII sec.), S. Caterina di Pogerola (XIII o XIV sec.), S. Matteo e S. Sebastiano di Lone (XIII sec. circa).

15 Rudere di un campanile di Scala. Quarant anni fa, nel pubblicarne una foto, Roberto Pane scriveva: «Rudere di un campanile romanico immerso nel verde, fortunatamente non restaurato». Va aggiunto che i contigui ruderi della chiesa sono stati in parte sacrificati in conseguenza dell edificazione di una palazzina.

16 Scala, borgo Pontone, i ruderi della chiesa di S. Eustachio nel contesto paesistico. L intero settore territoriale in primo piano apparteneva nel Medioevo alla famiglia D Afflitto, la quale aveva eretto qui, unitamente alla chiesa, uno dei più prestigiosi palazzi della costa, in parte tuttora presente.

17 Veduta d insieme dei ruderi della chiesa. Eretta agli inizi del XII sec., in sostituzione di una più antica documentata dal 1020, versava in cattive condizioni già alla fine del XVI sec., come attesta G.B. Bolvito. Danneggiata dal terremoto del 1688, nel 1829 gran parte delle sue strutture murarie erano ancora in piedi.

18 Veduta delle navate. Sul fundo, a destra, si scorge quel che resta del campanile, in parte crollato quarant anni fa circa, e, più in là, un ala del superstite palazzo D Afflitto. L odierna sistemazione dei ruderi della chiesa è il risultato di un intervento della Soprintendenza salernitana effettuata o tra il 1999 ed il 2002.

19 La cripta nel 1994, priva delle volte a crociera di copertura. Queste sono state poi ricostruite senza evidenziarne la modernità.

20 Particolare della parete laterale della navata di sinistra nel 1994 con il vano arcuato di accesso alla cappella di S. Caterina.

21 Particolare della parete laterale della navata di sinistra dopo il restauro recente, con il vano arcuato soppresso.

22 Stato della superficie esterna delle absidi della chiesa nel 1994.

23 Stato della superficie esterna delle absidi della chiesa dopo il restauro del L intervento ha mirato a recuperarne il più possibile l immagine primitiva, senza preoccuparsi di preservarne l autenticità. Cosicché, ha comportato il ripristino, soprattutto nei due moduli centrali superiori, degli archi intrecciati e delle cornici orizzontali, prima completamente assenti, con colonnine di plastica bianca e moderne tarsie grigie e gialle. Queste ultime, in particolare, sono di colore assai carico, ben lontano da quello tenue della calcarenite salernitana.

Conservazione e valorizzazione dei monumenti allo stato di rudere della Costiera amalfitana II

Conservazione e valorizzazione dei monumenti allo stato di rudere della Costiera amalfitana II Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale «L. Vanvitelli» Corso di Caratteri costruttivi dell edilizia storica A.A. 2012/2013 Prof. arch. Francesco Miraglia

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico SEZIONE 1 - LOCALIZZAZIONE SCHEDA DI INDAGINE N. 3 Frazione

Dettagli

XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE

XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE Con il Patrocinio di:» Le Delegazioni FAI della Regione Molise ringraziano Controllare

Dettagli

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi.

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. 1 2 3 La Cattedrale di Padova La Cattedrale rappresenta il cuore e l espressione più viva

Dettagli

EDILIZIA PER RISTRUTTURAZIONI E RESTAURI

EDILIZIA PER RISTRUTTURAZIONI E RESTAURI EDILIZIA PER RISTRUTTURAZIONI E RESTAURI Chiesa del Suffragio - Forlì Manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo della Chiesa del Suffragio Costruita a partire dal 1723 su progetto

Dettagli

Il centro storico di Castellaneta

Il centro storico di Castellaneta Il centro storico di Castellaneta La parte più antica di Castellaneta si trova sul punto più alto, il colle Archinto (241 metri s. l. m.) ed è circondato da due lati dalla gravina. Il centro storico mantiene

Dettagli

2001 - in corso Badia di S. Spirito al Morrone

2001 - in corso Badia di S. Spirito al Morrone 2001 - in corso Badia di S. Spirito al Morrone Sulmona (L Aquila) Introduzione L edificio oggetto dell intervento è situato nella valle del fiume Gizio, alle falde del Monte Morrone e a poca distanza dall

Dettagli

Prof. Andrea Pane. UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Architettura

Prof. Andrea Pane. UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Architettura UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Architettura CORSI DI LAUREA IN ARCHITETTURA MAGISTRALE 5 UE + SCIENZE DELL ARCHITETTURA + SPECIALISTICA IN PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA CORSO

Dettagli

Fig. 1 Guesdon, Padova a volo d uccello, 1849

Fig. 1 Guesdon, Padova a volo d uccello, 1849 Fig. 1 Guesdon, Padova a volo d uccello, 1849 Fig. 2 Aree centrali di Padova, Pianta di Giovanni Valle, 1784 Fig. 3 V. Dotto, Pianta di Padova circondata dalle mura vecchie, pubblicata dal Portenari, 1623

Dettagli

Cercemaggiore (Santuario della Madonna della Libera) Vinghiaturo

Cercemaggiore (Santuario della Madonna della Libera) Vinghiaturo la Famiglia ATO Puglia approda a Cercemaggiore (CB) alla ricerca di spiritualità e felicità interiore ma sopratutto a scoperto una bellissima storia che ha confortati i cuori dei partecipanti. Si ringrazia

Dettagli

CHIESA DI SANTA CHIARA. Analisi storica della città di Trani e pianta della Chiesa e Convento di S. Chiara.

CHIESA DI SANTA CHIARA. Analisi storica della città di Trani e pianta della Chiesa e Convento di S. Chiara. Analisi storica della città di Trani e pianta della Chiesa e Convento di S. Chiara. Vista della chiesa prima dei lavori di restauro Vista della chiesa dopo i lavori di restauro Vista della controfacciata

Dettagli

S. Maria del Carmine Carlo I promosse anche la chiesa in piazza del Carmine. Alla costruzione collaborò anche con generose elargizioni Elisabetta di

S. Maria del Carmine Carlo I promosse anche la chiesa in piazza del Carmine. Alla costruzione collaborò anche con generose elargizioni Elisabetta di S. Maria del Carmine Carlo I promosse anche la chiesa in piazza del Carmine. Alla costruzione collaborò anche con generose elargizioni Elisabetta di Baviera, madre di Corradino di Svevia decapitato proprio

Dettagli

ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE. Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni

ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE. Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni territoriali che fossero sfuggiti al censimento. Cripta dello Spirito Santo

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo rurale 1.1 Territorio rurale: analisi degli insediamenti e degli edifici isolati di interesse storico Frazione : CAPOLUOGO Toponimo: CHIESA S. BARTOLOMEO

Dettagli

IL GOTICO. L Inghilterra. Cattedrale di Ely, le volte

IL GOTICO. L Inghilterra. Cattedrale di Ely, le volte IL GOTICO L Inghilterra Cattedrale di Ely, le volte GOTICO INGLESE L Inghilterra aveva stretti contatti con la Normandia poichè era stata conquistata dai Normanni nel 1081 Attraverso questa via arrivò

Dettagli

La pianta incisa da S. Duperac e data alle stampe dal Lafrery nel 1566

La pianta incisa da S. Duperac e data alle stampe dal Lafrery nel 1566 napoli la tavola strozzi illustra il trionfo navale di Ferrante d Aragona del 1464 restituendo una immagine frontale della città da Castel dell Ovo sino al baluardo del Carmine La pianta incisa da S. Duperac

Dettagli

I GRAFFITI DEL PALAZZO ARCIVESCOVILE DI GENOVA Italo Pucci

I GRAFFITI DEL PALAZZO ARCIVESCOVILE DI GENOVA Italo Pucci I GRAFFITI DEL PALAZZO ARCIVESCOVILE DI GENOVA Italo Pucci E controverso se il primitivo Palazzo Arcivescovile si trovasse ove si trova l attuale oppure fosse presso il chiostro di S. Lorenzo in corrispondenza

Dettagli

UNITA MINIMA D INTERVENTO N. 29

UNITA MINIMA D INTERVENTO N. 29 1.a UNITA MINIMA D INTERVENTO N. 29 nome Via Fiorentina n. civico 18 agno di Romagna Catasto Toscano Mappe 1826 (stralcio dall originale) scala 1:1.000 (scala originale 1:1.250) sezione R di agno e di

Dettagli

Centro Storico di Caltanissetta

Centro Storico di Caltanissetta Centro Storico di Caltanissetta L antica città sicana, Caltanissetta, ha il suo centro in Piazza Garibaldi, prima dell Unità d Italia Piazza Ferdinandea in onore al Re Ferdinando II di Borbone È qui che

Dettagli

Prof. Ing. Arch. Maurizio Di Stefano ADEGUAMENTO AD USO UNIVERSITARIO DEL CHIOSTRO DI S. PIETRO MARTIRE

Prof. Ing. Arch. Maurizio Di Stefano ADEGUAMENTO AD USO UNIVERSITARIO DEL CHIOSTRO DI S. PIETRO MARTIRE ADEGUAMENTO AD USO UNIVERSITARIO DEL CHIOSTRO DI S. PIETRO MARTIRE 413 ADEGUAMENTO AD USO UNIVERSITARIO DEL CHIOSTRO DI S. PIETRO MARTIRE Chiostro di S. Pietro Martire trasformato in manifattura tabacchi,

Dettagli

Prof. Bianca Petrella Lab. Tecnica e Pianificazione Urbanistica

Prof. Bianca Petrella Lab. Tecnica e Pianificazione Urbanistica Le civiltà monumentali Gerico: 8000-6000 a.c. Piramidi cinesi Antico Egitto e Mesopotamia Trasporti: imbarcazioni e slitte Polis e civitas Impero romano: rete stradale Ricostruzioni di Atene e Roma L

Dettagli

Le Frazioni di Todi: Ponterio

Le Frazioni di Todi: Ponterio Le Frazioni di Todi: Ponterio La località era chiamata Villa del Ponte di Rivo per la presenza di un ponte che in questo punto attraversa il torrente Rio e di cui si hanno notizie già dal 1341. La vicinanza

Dettagli

e le sue Chiese Costa di Amalfi

e le sue Chiese Costa di Amalfi e le sue Chiese Costa di Amalfi BENVENUTI A SCALA Gli Scalesi vi augurano una vacanza che rinnovi la forza del corpo... e dello spirito. Quest'incantevole cittadina, che include le frazioni di Minuta,

Dettagli

Villa Guicciardini. Comune di Cantagallo. Invest in Prato: Opportunità localizzative SETTORE TURISTICO. Scheda di valutazione. Comune di Cantagallo

Villa Guicciardini. Comune di Cantagallo. Invest in Prato: Opportunità localizzative SETTORE TURISTICO. Scheda di valutazione. Comune di Cantagallo Invest in Prato: il progetto di Marketing territoriale della Provincia di Prato Opportunità localizzative SETTORE TURISTICO Comune di Cantagallo Scheda di valutazione Sezione 1 - Sommario Mappa dell area

Dettagli

Corso di Teoria e Storia del Restauro

Corso di Teoria e Storia del Restauro UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI ARCHITETTURA Corso di Laurea in Scienze dell Architettura_L17 Corso di Teoria e Storia del Restauro Attuali prassi operative nel campo del restauro: esempi

Dettagli

LA FORTEZZA DI CONFINE ALTFINSTERMÜNZ di Hans Thöni

LA FORTEZZA DI CONFINE ALTFINSTERMÜNZ di Hans Thöni LA FORTEZZA DI CONFINE ALTFINSTERMÜNZ di Hans Thöni La fortezza di confine Altfinstermünz si trova in una gola del fiume Inn, sotto la strada di Resia, presso la localitá di Hochfinstermünz. In questo

Dettagli

Cercando i riusi 01. www.archeologiametodologie.com. Nelle immagini seguenti, gli esempi trovati dagli studenti del corso 2009-2010:

Cercando i riusi 01. www.archeologiametodologie.com. Nelle immagini seguenti, gli esempi trovati dagli studenti del corso 2009-2010: Cercando i riusi 01 Nelle immagini seguenti, gli esempi trovati dagli studenti del corso 2009-2010: 2010: Nicoletta Balistreri SAN SALVATORE A SIRMIONE (BS) UN CIPPO REIMPIEGATO COME BLOCCO NELLA FONDAZIONE

Dettagli

BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI

BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI L odierna basilica di Santa Sofia si erge nel centro della principale necropoli dell antica città di Serdica. Questa zona presenta

Dettagli

FEDE E ISTITUZIONI: I luoghi del sacro a Imola nello spazio e nel tempo 17 febbraio 2013

FEDE E ISTITUZIONI: I luoghi del sacro a Imola nello spazio e nel tempo 17 febbraio 2013 FEDE E ISTITUZIONI: I luoghi del sacro a Imola nello spazio e nel tempo 17 febbraio 2013 1797-1810: l assetto delle istituzioni religiose imolesi viene radicalmente modificato durante la dominazione francese

Dettagli

Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali

Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali 9. Scheda Cavriana 125-137.qxp:00+01-ok+okGM 28-11-2011 0:18 Pagina 125 Parte seconda Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali 9. Scheda Cavriana 125-137.qxp:00+01-ok+okGM

Dettagli

Le aree europee orientali nel Tre-Quattrocento1

Le aree europee orientali nel Tre-Quattrocento1 Vittorio Franchetti Pardo Le aree europee orientali nel Tre-Quattrocento Illustrazioni Uno dei castelli che marca la presenza dell Ordine Teutonico nei territori russi (da V. Kostosin, Architettura russa

Dettagli

IL RESTAURO STILISTICO IN FRANCIA

IL RESTAURO STILISTICO IN FRANCIA Seconda Università degli studi di Napoli Facoltà di Architettura Luigi Vanvitelli CORSO DI TEORIA E STORIA DEL RESTAURO ANNO ACCADEMICO 2010-2011 PROF. ARCH. G. FIENGO IL RESTAURO STILISTICO IN FRANCIA

Dettagli

San Pietro di Feletto e i suoi dintorni. Arte e Cultura

San Pietro di Feletto e i suoi dintorni. Arte e Cultura San Pietro di Feletto e i suoi dintorni Arte e Cultura Millenaria Pieve di San Pietro La Pieve di San Pietro, eretta intorno all anno Mille, è uno scrigno d arte e di storia. L ampio porticato ed il campanile

Dettagli

Isola di Ortigia. Storia dell Isola di Ortigia

Isola di Ortigia. Storia dell Isola di Ortigia Isola di Ortigia Isola di Ortigia costituisce la parte più antica della città di Siracusa. Il suo nome deriva dal greco antico ortyx che significa quaglia. È il cuore della città, la prima ad essere abitata

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Locale Costa Amalfitana

Croce Rossa Italiana Comitato Locale Costa Amalfitana Croce Rossa Italiana Comitato Locale Costa Amalfitana Progetto Costiera Amalfi...TIamo 2013 Descrizione Anche quest'anno il Comitato Locale Costa Amalfitana organizza il progetto Costiera Amalfi...TIamo

Dettagli

LA FACCIATA DELLA CATTEDRALE DI ANDRIA.

LA FACCIATA DELLA CATTEDRALE DI ANDRIA. Vincenzo Zito LA FACCIATA DELLA CATTEDRALE DI ANDRIA. Appunti storici di resistenza Fascicolo 1 Novembre 2014 Il presente opuscolo raccoglie una serie di appunti sul tema pubblicati sul sito Facebook Andria

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo rurale 1.1 Territorio rurale: analisi degli insediamenti e degli edifici isolati di interesse storico SEZIONE 1 - LOCALIZZAZIONE SCHEDA DI INDAGINE N.

Dettagli

VILLA MEMO GIORDANI VALERI

VILLA MEMO GIORDANI VALERI VILLA MEMO GIORDANI VALERI VILLA MEMO GIORDANI VALERI Ora di proprietà del Comune di Quinto La villa, che si trova in via Borgo in prossimità dell incrocio con via Noalese, chiamata Memo, Giordani, Valeri

Dettagli

MONASTERO DI SAN GIOVANNI LAMPADISTÌ

MONASTERO DI SAN GIOVANNI LAMPADISTÌ MONASTERO DI SAN GIOVANNI LAMPADISTÌ 1 Non ci sono molte informazioni riguardo la data di costruzione del Monastero, probabilmente però essa può essere collocata nella metà del XVI secolo. La chiesa è

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Progetto per il recupero e la valorizzazione del teatro romano di Brixia

Progetto per il recupero e la valorizzazione del teatro romano di Brixia COMUNE DI BRESCIA Settore manutenzione edifici pubblici Servizio edilizia monumentale Progetto per il recupero e la valorizzazione del teatro romano di Brixia anno 2014 Il progetto che si presenta in questa

Dettagli

ELENCO VINCOLI AI SENSI DELLA EX L. 1089/39 PROVINCIA DI MATERA. COMUNE di MATERA. Palazzo Giudicepietro o Palazzo Firrao o Palazzo Bernardino

ELENCO VINCOLI AI SENSI DELLA EX L. 1089/39 PROVINCIA DI MATERA. COMUNE di MATERA. Palazzo Giudicepietro o Palazzo Firrao o Palazzo Bernardino ELENCO VINCOLI AI SENSI DELLA EX L. 1089/39 PROVINCIA DI MATERA COMUNE di MATERA Palazzo Giudicepietro o Palazzo Firrao o Palazzo Bernardino Notifica di interesse storico-artistica (ex lege 364/1909: 25/gen/1927

Dettagli

Serravalle Langhe. altitudine m. 762

Serravalle Langhe. altitudine m. 762 PIERO FRIGGERI - Comunità Montana di Bossolasco - Etnografia e Storia Superficie: km² 9,09 Abitanti: 319 (nel 1961 abitanti 499) Municipio: p. Municipio - tel. 0173/74.81.02 Serravalle Langhe altitudine

Dettagli

ESCURSIONE DEL 06.03.2016 PER LE CRESTE DELL'ANFITEATRO DELL'ALTA VALLE DELLE FERRIERE A S.MARIA DEI MONTI

ESCURSIONE DEL 06.03.2016 PER LE CRESTE DELL'ANFITEATRO DELL'ALTA VALLE DELLE FERRIERE A S.MARIA DEI MONTI ESCURSIONE DEL 06.03.2016 PER LE CRESTE DELL'ANFITEATRO DELL'ALTA VALLE DELLE FERRIERE A S.MARIA DEI MONTI ITINERARIO E DESCRIZIONE: Da Campidoglio di Scala (m. 500), ove i mezzi propri hanno possibilità

Dettagli

VIII-2, Mattia Preti (Taverna 1613-Malta 1699) Apoteosi di San Pietro Celestino Matita nera su carta mm.247x190 ca.1656-58 Museo Civico, Sala Mattia

VIII-2, Mattia Preti (Taverna 1613-Malta 1699) Apoteosi di San Pietro Celestino Matita nera su carta mm.247x190 ca.1656-58 Museo Civico, Sala Mattia VIII-2, Mattia Preti (Taverna 1613-Malta 1699) Apoteosi di San Pietro Celestino Matita nera su carta mm.247x190 ca.1656-58 Museo Civico, Sala Mattia Preti. 1 IX-12, Mattia Preti (Taverna 1613-Malta 1699)

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

QUADRO DI SINTESI PER CATEGORIE DI OPERE

QUADRO DI SINTESI PER CATEGORIE DI OPERE PROGRAMMAZIONE TRIENNALE /2005 Scheda 1 QUADRO DI NTE PER CATEGORIE DI OPERE TIPOLOGIA DI INTERVENTO (TABELLA 1) Codice CATEGORIE DI OPERE (TABELLA 2) Codice FINALITA' E RISULTATI ATTE Fabbisogno espresso

Dettagli

Architettura plateresca

Architettura plateresca SALAMANCA Geografia e storia Geografia 800 m s.l.m. 190.000 abitanti ca. Regione della Castilla y Leon Sulle rive del fiume Tormes È stata colonia romana (rimane il ponte) 712 invasa dagli Arabi e riconquistata

Dettagli

VISTE ESTERNE. Dopo il restauro - Prospetto Ovest. Dopo il restauro - Prospetto Sud Sagrestia

VISTE ESTERNE. Dopo il restauro - Prospetto Ovest. Dopo il restauro - Prospetto Sud Sagrestia VISTE ESTERNE Prima del restauro - Prospetto Ovest Dopo il restauro - Prospetto Ovest Prima del restauro - Prospetto Sud Sagrestia Dopo il restauro - Prospetto Sud Sagrestia Prima del restauro - Ingresso

Dettagli

finita el tutto et di pittura et di stucco La Rustica, Palazzo ducale di Mantova Greta Bruschi

finita el tutto et di pittura et di stucco La Rustica, Palazzo ducale di Mantova Greta Bruschi A.A. 2012-2013 Corso di Consolidamento degli edifici storici Prof. Paolo Faccio finita el tutto et di pittura et di stucco La Rustica, Palazzo ducale di Mantova Greta Bruschi 1. La Rustica e il cortile

Dettagli

Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele

Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele Marinaccio Il Colombario Costantiniano è situato nel

Dettagli

COMMISSIONE per la QUALITA ARCHITETTONICA ed il PAESAGGIO

COMMISSIONE per la QUALITA ARCHITETTONICA ed il PAESAGGIO COMUNE DI SAN FELICE SUL PANARO (Provincia di Modena) Via Mazzini, 13 41038 San Felice sul Panaro Tel. Centralino 0535 86311 Fax 0535 84362 C.F. 00668130362 e-mail: posta@comunesanfelice.net COMMISSIONE

Dettagli

UN ESEMPIO DI TURISMO RELIGIOSO: LA VIA FRANCIGENA

UN ESEMPIO DI TURISMO RELIGIOSO: LA VIA FRANCIGENA UN ESEMPIO DI TURISMO RELIGIOSO: LA VIA FRANCIGENA Nei tempi antichi i pellegrini partivano per i pellegrinaggi con una lettera del parroco o del vescovo che attestava la loro intenzione di compiere un

Dettagli

ALLEGATO FOTOGRAFICO DEI BENI CULTURALI

ALLEGATO FOTOGRAFICO DEI BENI CULTURALI - APPROVATO - Progettista: Commissario ad Acta Segretario Comunale: Adottato dal C.C. con delibera n 01 del 29.01.2015 Provvedimento di compatibilità con il PTCP n 20656 del 14.05.2015 Approvato dal Commissario

Dettagli

CHIGIANO IL BORGO ROSA

CHIGIANO IL BORGO ROSA CHIGIANO IL BORGO ROSA Un angolo di serenità tra le colline marchigiane Vista del borgo dalla strada provinciale Siamo nelle Marche, tra le colline dell Appennino, a 40 minuti dal mare Adriatico e altrettanti

Dettagli

GLENDA CASERTA IL RILIEVO DEL CASTELLO DI LIMATOLA

GLENDA CASERTA IL RILIEVO DEL CASTELLO DI LIMATOLA GLENDA CASERTA IL RILIEVO DEL CASTELLO DI LIMATOLA 1. Introduzione Ogni indagine storica operata su di un manufatto storico è imprescindibile da un corretto ed accurato rilievo, in particolar modo quando

Dettagli

COMUNE DI CIVITELLA DI ROMAGNA

COMUNE DI CIVITELLA DI ROMAGNA COMUNE DI PIANO STRUTTURALE COMUNALE Censim ento degli edifici storici Legge regionale 24 marzo 2000, n. 20 Disciplina generale sulla tutela e l'uso del territorio Provincia di Forlì-Cesena SCHEDE DI ANALISI

Dettagli

CURRICULUM VITAE. - si iscrive all Ordine degli architetti della provincia di Napoli il 28.03.1984 al n 3447.

CURRICULUM VITAE. - si iscrive all Ordine degli architetti della provincia di Napoli il 28.03.1984 al n 3447. CURRICULUM VITAE Dott. Arch. Marchese Umberto nato in Agerola il 24.03.56 e residente a Furore (SA) alla via Dei Miccerellari n 3, C.F.: MRC MRT 56C24 A068K, iscritto all ordine degli architetti in data

Dettagli

ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI

ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI 1 1.1 Comune di Cismon, Cismon. Fabbrica ex Lancia. (ora in parte adibita a fungaia) ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI LUOGO. Cismon, OGGETTO. Fabbrica ex

Dettagli

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova Salienti pietra Facciata Campanile Pietra bianca Bifore vetro Rosone Pietra bianca e vetro Contrafforti pietra rossa chiara Lunetta affresco Portale

Dettagli

Repertorio dei beni storico ambientali 1

Repertorio dei beni storico ambientali 1 Repertorio dei beni storico ambientali 1 Indice Casate... 3 Oberga... 4 Pagliarolo... 5 Fontanelle... 6 Travaglino... 7 Oratorio di San Rocco... 8 Calvignano... 9 Castello... 10 Valle Cevino... 11 Repertorio

Dettagli

Cenni storici. Passeggiare nella Storia GLI EDIFICI ECCLESIASTICI

Cenni storici. Passeggiare nella Storia GLI EDIFICI ECCLESIASTICI 1 Cenni storici Oltre alle chiese tutt oggi esistenti a Vicopisano e nei suoi immediati dintorni, i documenti ci testimoniano che in antico ancora più numerosi erano gli edifici ecclesiastici della zona,

Dettagli

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Gli affreschi La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Affreschi dell abside maggiore Entro una mandorla,

Dettagli

L ARCHITETTURA GOTICA

L ARCHITETTURA GOTICA L ARCHITETTURA GOTICA LE ORIGINI DEL GOTICO Per architettura gotica si intende quell architettura nata in Francia, poi sviluppatasi in Germania e diffusasi in tutto il continente europeo, a partire dal

Dettagli

www.faronotizie.it 1 Redazione e amministrazione: Scesa Porta Laino, n. 33 87026 Mormanno (CS) Tel. 0981 81819 Fax 0981 85700 redazione@faronotizie.

www.faronotizie.it 1 Redazione e amministrazione: Scesa Porta Laino, n. 33 87026 Mormanno (CS) Tel. 0981 81819 Fax 0981 85700 redazione@faronotizie. FARONOTIZIE.IT Anno V- n 46 Marzo 2010 Redazione e amministrazione: Scesa Porta Laino, n. 33 87026 Mormanno (CS) Tel. 0981 81819 Fax 0981 85700 redazione@faronotizie.it Testata giornalistica registrata

Dettagli

Veduta di Macerata Feltria.

Veduta di Macerata Feltria. Macerata Feltria Macerata Feltria scheda 8 Macerata Feltria scheda 8 Veduta di Macerata Feltria. 44 45 Macerata Feltria scheda 8 La facciata della Pieve di San Cassiano. Macerata Feltria Il senso del

Dettagli

ITINERARI IGNAZIANI A ROMA. 8. Luoghi legati alla Compagnia di Gesù in tempi posteriori a sant Ignazio

ITINERARI IGNAZIANI A ROMA. 8. Luoghi legati alla Compagnia di Gesù in tempi posteriori a sant Ignazio ITINERARI IGNAZIANI A ROMA Cf. A.M. De Aldama sj, Roma ignaziana. Sulle orme di sant Ignazio di Loyola, Piemme, Casale Monferrato 1990 Paolo Monaco sj www.raggionline.com 8. Luoghi legati alla Compagnia

Dettagli

- 1 - Con il patrocinio di. Direzione e Redazione

- 1 - Con il patrocinio di. Direzione e Redazione L Ospedale Maggiore, oggi Università Statale di Milano Monumentale complesso ospedaliero chiamato popolarmente dai milanesi Ca Granda, fondato nel 1456 da Francesco Sforza, duca di Milano e dalla moglie

Dettagli

Cronache. del Comune di Pieve di Cento PORTA BOLOGNA RESTAURATA

Cronache. del Comune di Pieve di Cento PORTA BOLOGNA RESTAURATA Cronache del Comune di Pieve di Cento PORTA BOLOGNA RESTAURATA Aprile 2005 Porta Bologna restaurata 3 Un altro tassello della Pieve medievale che torna a vivere Due anni fa è avvenuto il rifacimento di

Dettagli

Salerno. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. Salerno: i Luoghi del Risorgimento

Salerno. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. Salerno: i Luoghi del Risorgimento Salerno: i Luoghi del Risorgimento Partendo dai Portici di Palazzo di città si sale per Via dei Canali fiancheggiando famosi monumenti legati agli avvenimenti insurrezionali ed all Unità d Italia. Si percorre

Dettagli

Ferrara 2002 Massimo e Gabriella Carmassi

Ferrara 2002 Massimo e Gabriella Carmassi Studio della collocazione urbana del polo museale d arte moderna e contemporanea di Ferrara e per la redazione dei rilievi degli edifici costituenti il polo museale Ferrara 2002 Massimo e Gabriella Carmassi

Dettagli

1 HEXENTURM. 3 ElNLASS ZOLLERGARTEN. Zollergarten GIRO VERDE

1 HEXENTURM. 3 ElNLASS ZOLLERGARTEN. Zollergarten GIRO VERDE Zollergarten GIRO VERDE 1 HEXENTURM La "Torre delle streghe" è la più antica delle tre torri di prigione a Memmingen e rappresenta la crudeltà della giustizia di una volta. Prima conosciuta come " Torre

Dettagli

Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa Provincia di Pisa Comune di Vicopisano

Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa Provincia di Pisa Comune di Vicopisano Allegato A Piano di attività per la conservazione e valorizzazione di un sistema integrato di beni culturali come fattore di formazione culturale e promozione economico-turistica del territorio Premesso

Dettagli

«Una settimana non basta» Viaggio a L Aquila città-territorio. 24 aprile - 1 maggio 2016

«Una settimana non basta» Viaggio a L Aquila città-territorio. 24 aprile - 1 maggio 2016 24 aprile - 1 maggio 2016 Foto: bassorilievo altomedievale murato sulla facciata della chiesa di S. Massimo a Forcona Progetto grafico: Roberta Leuzzi «Una settimana non basta» Viaggio a L Aquila città-territorio

Dettagli

Il testo è tratto da: Architettura religiosa in Ortigia di Lucia Acerra stampato nel 1995 da: EDIPRINT Chiesa di san Leonardo o san biagio piazza

Il testo è tratto da: Architettura religiosa in Ortigia di Lucia Acerra stampato nel 1995 da: EDIPRINT Chiesa di san Leonardo o san biagio piazza Il testo è tratto da: Architettura religiosa in Ortigia di Lucia Acerra stampato nel 1995 da: EDIPRINT Chiesa di san Leonardo o san biagio piazza Cavalieri di Malta Posta nella piazzetta dei Cavalieri

Dettagli

Abitare e lavorare in centro a Salsomaggiore. residenziale e commerciale

Abitare e lavorare in centro a Salsomaggiore. residenziale e commerciale Abitare e lavorare in centro a Salsomaggiore residenziale e commerciale Nel pieno centro di Salsomaggiore, di fianco alle Terme Berzieri, fu prima convento dei Frati Serviti e poi Grande Albergo residenziale

Dettagli

Comune di Agropoli Provincia di Salerno. Piano del Colore

Comune di Agropoli Provincia di Salerno. Piano del Colore Provincia di Salerno Piano del Colore Mappa cromatica di uno spazio urbano Redazione del Piano del Colore in attuazione della Legge Regionale 18 Ottobre 2002, n. 26 Norme ed incentivi per la valorizzazione

Dettagli

C O M U N E D I D I C O M A N O

C O M U N E D I D I C O M A N O REGOLAMENTO URBANISTICO Quadro coscitivo Repertorio dei cimiteri Gruppo di progetto Febbraio 2014 Gruppo di progetto Arch. Daniela Anceschi, progettista, coordinatrice Arch. Adalgisa Rubi, progettista,

Dettagli

La chiesa, edificio di ieri e di oggi

La chiesa, edificio di ieri e di oggi La chiesa, edificio di ieri e di oggi Verso il III secolo l Ecclesiae domestica si trasforma in Domus Ecclesiae. L edificio ha la forma di un abitazione romana con il piano superiore destinato agli alloggi

Dettagli

Il Manierismo nel Veneto

Il Manierismo nel Veneto Liceo Scientifico Paritario Ven. A. Luzzago Il Manierismo nel Veneto Jacopo Robusti detto il Tintoretto Paolo Caliari detto il Veronese Andrea Palladio Prof. Antonino Fallanca Tintoretto (1519 ca 94) Fu

Dettagli

GALLERIA DI ROMA ANTICA, G. P. PANNINI 1757.

GALLERIA DI ROMA ANTICA, G. P. PANNINI 1757. GALLERIA DI ROMA ANTICA, G. P. PANNINI 1757. SI RITROVANO NEI DIPINTI I GRANDI TEMI DELL EPOCA: IL GUSTO PER LA VEDUTA, PER LA DECORAZIONE, PER LA COLLEZIONE DI FRAMMENTI ANTICHI. POSSIAMO IDENTIFICARE

Dettagli

Intonaci e finiture a Venezia Intonaco a cocciopesto (sestiere di Santa Croce, foto di F. Trovò, 2008)

Intonaci e finiture a Venezia Intonaco a cocciopesto (sestiere di Santa Croce, foto di F. Trovò, 2008) Università IUAV di Venezia anno accademico 2009-2010 Corso di Caratteri Costruttivi dell Edilizia Storica prof. Francesco Trovò Intonaci e finiture a Venezia Intonaco a cocciopesto (sestiere di Santa Croce,

Dettagli

penisola sorrentina capri cava dei tirreni escursione di dom 17 giugno lun 18 giugno con la MUFASA VIAGGI

penisola sorrentina capri cava dei tirreni escursione di dom 17 giugno lun 18 giugno con la MUFASA VIAGGI penisola sorrentina capri cava dei tirreni escursione di dom 17 giugno lun 18 giugno con la MUFASA VIAGGI Partiremo in pullman G.T. alle 05:00/05:15 di dom. 17 giugno da Campora ed Amantea. La mattinata

Dettagli

I Monasteri benedettini di Subiaco

I Monasteri benedettini di Subiaco I Monasteri benedettini di Subiaco A 3 km circa dall abitato di Subiaco (RM) si trovano i due importanti Monasteri di san Benedetto e di santa Scolastica; quest ultimo è parzialmente ritratto nella foto

Dettagli

LE ACQUE A BOLOGNA CARTIGLI LUNGO GLI ANTICHI PERCORSI D ACQUA DI BOLOGNA

LE ACQUE A BOLOGNA CARTIGLI LUNGO GLI ANTICHI PERCORSI D ACQUA DI BOLOGNA LE ACQUE A BOLOGNA CARTIGLI LUNGO GLI ANTICHI PERCORSI D ACQUA DI BOLOGNA 2 1_Grada / su Cancello Grada In seguito ad accordi con alcuni privati, nel 1208 il Comune di Bologna fece costruire una nuova

Dettagli

I motivi di una visita a Genova dal 12 al 13 ottobre 2013.

I motivi di una visita a Genova dal 12 al 13 ottobre 2013. I motivi di una visita a Genova dal 12 al 13 ottobre 2013. Durante il mese di ottobre il clima a Genova e particolarmente mite e le temperature piacevoli. Per chi desidera agganciare al Convegno due giorni

Dettagli

Porta dell antico palazzo Bertodano in Biella. distrutto nel 1877

Porta dell antico palazzo Bertodano in Biella. distrutto nel 1877 Porta dell antico palazzo Bertodano in Biella distrutto nel 1877 Dalla distrutta Porta Rossigliasco proseguendo per la via maestra, ora Umberto, si vedeva pochi anni sono, dinnanzi alla chiesa della Trinità,

Dettagli

I lavori sono stati affidati alla ditta Moranda Geom. Alfredo di Corteno Golgi (BS), con contratto d appalto del 14 marzo 2014.

I lavori sono stati affidati alla ditta Moranda Geom. Alfredo di Corteno Golgi (BS), con contratto d appalto del 14 marzo 2014. Il progetto di Risanamento e restauro conservativo dell ex sede della Società Operaia di Mutuo soccorso a Breno (BS) in Via Prudenzini è nato dalla necessità di recuperare un immobile di ampie dimensioni

Dettagli

18 Motoincontro Internazionale. 6 7-8 giugno 2014 Isola Polvese Lago Trasimeno (PG) Italia

18 Motoincontro Internazionale. 6 7-8 giugno 2014 Isola Polvese Lago Trasimeno (PG) Italia 6 7-8 giugno 2014 Isola Polvese Lago Trasimeno (PG) Italia Organizzato dal Moto Club Jarno Saarinen di Petrignano d Assisi Perugia (Italia) In occasione di questo grande appuntamento di Amicizia Internazionale,

Dettagli

VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15)

VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15) VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15) Taranto fu fondata nel 706 a.c. dai coloni spartani, rendendo schiave le popolazioni indigene locali. Si estendeva dalla penisola del borgo antico fino alle

Dettagli

PASSEGGIANDO LUNGO LE MURA DI COMO

PASSEGGIANDO LUNGO LE MURA DI COMO PASSEGGIANDO LUNGO LE MURA DI COMO mura, porte, torri e giardini quel che resta di visibile oggi La nostra passeggiata lungo il tracciato delle mura di Como ha inizio dove sorgeva la Porta Sala, allo sbocco

Dettagli

SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI ROMA

SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI ROMA Ministero per i beni e le attività culturali SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI ROMA VALUTAZIONE E MONITORAGGIO DELLO STATO DI CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHEOLOGICO: INTERVENTI PER LA RIDUZIONE DEL RISCHIO

Dettagli

romanico Il termine art roman venne impiegato per la prima volta missiva del 1818

romanico Il termine art roman venne impiegato per la prima volta missiva del 1818 Arte romanica Il romanicoè quella fase dell'arte medievale europea sviluppatasi a partire dalla fine del X secolo fin verso la metà del XII secolo in Francia e nel primo decennio successivo negli altri

Dettagli

L ARCHITETTURA ROMANICA

L ARCHITETTURA ROMANICA L ARCHITETTURA ROMANICA La rinascita delle città A partire dall XI secolo in varie regioni d Europa, tra cui l Italia del centro-nord, si assiste ad un considerevole sviluppo dei centri urbani che erano

Dettagli

Planimetria Unità Organica. Iconografia. Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2

Planimetria Unità Organica. Iconografia. Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2 N 14 Planimetria Unità Organica Iconografia Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2 Cono di ripresa n.3 PIANO di GOVERNO del TERRITORIO di PALOSCO- Nuclei di Antica Formazione N.14 Disciplina Spazi Edificati

Dettagli

I BORGHI DELLA VALNERINA

I BORGHI DELLA VALNERINA CASTELDILAGO E VALNERINA 1 I BORGHI DELLA VALNERINA PROGETTO DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO E RIQUALIFICAZIONE DELL OFFERTA TURISTICA La Cooperativa Ergon, attuale proprietaria di un consistente patrimonio

Dettagli

Cattedrale 1976-1991. Vieste (Foggia) Consolidamento di una colonna della navata. Pianta della chiesa con indicazione delle varie fasi costruttive.

Cattedrale 1976-1991. Vieste (Foggia) Consolidamento di una colonna della navata. Pianta della chiesa con indicazione delle varie fasi costruttive. Cattedrale 1976-1991 Vieste (Foggia) Consolidamento di una colonna della navata. Introduzione Il centro storico di Vieste, la città più orientale del Gargano, è situato sul dosso roccioso che domina l

Dettagli

22 agosto 2009. Mirabella Eclano. Archeotour. La vita quotidiana. Un giorno ad Aeclanum.

22 agosto 2009. Mirabella Eclano. Archeotour. La vita quotidiana. Un giorno ad Aeclanum. 22 agosto 2009 Mirabella Eclano La vita quotidiana. Un giorno ad Aeclanum. La visita propone l incontro con la storia avvicinandosi al quotidiano, scoprendo come si viveva. Il percorso muove dalla visita

Dettagli

Inquadramento territoriale 2 NOTE STORICHE 3 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 6. Allegato 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

Inquadramento territoriale 2 NOTE STORICHE 3 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 6. Allegato 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA INDICE Inquadramento territoriale 2 NOTE STORICHE 3 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 6 Allegato 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA Inquadramento territoriale NOTE STORICHE Il monastero benedettino

Dettagli