Condizioni Generali per l utilizzo di carri merci privati di TRANSWAGGON 15. novembre 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Condizioni Generali per l utilizzo di carri merci privati di TRANSWAGGON 15. novembre 2011"

Transcript

1 1 Generalità 1.1 TRANSWAGGON fornisce carri merci privati per l effettuazione di trasporti nazionali e internazionali. 1.2 La stipula, il contenuto e l adempimento dei contratti, così come qualsiasi uso non concordato, sono soggetti esclusivamente alle seguenti Condizioni Generali relative all utilizzo di carri merci privati di TRANSWAGGON. Le condizioni generali emanate dal cliente non hanno validità, anche qualora non siano esplicitamente rifiutate da TRANSWAGGON. 1.3 Il cliente utilizza il carro per trasporti ferroviari nazionali o internazionali ovvero incarica TRANSWAGGON di effettuare tali trasporti. Si presume inoltre che sia conoscenza delle disposizioni e delle condizioni (Condizioni Generali) delle Imprese Ferroviarie (IF) incaricate durante l utilizzo dei carri per il trasporto. Il cliente dovrà attenersi alle disposizioni e alle condizioni delle IF utilizzate dal cliente o per conto del cliente durante l esecuzione del contratto. In caso di mancata osservanza di tali disposizioni, tutte le conseguenze e costi che ne derivino in capo a TRANSWAGGON saranno poste a carico del cliente. 1.4 Qualsiasi accordo in deroga alle presenti Condizioni Generali dovrà essere redatto per iscritto. 2 Offerta 2.1 Le offerte inviate per iscritto da TRANSWAGGON potranno essere accettate entro un termine di 30 giorni decorrenti dalla data di invio delle stesse tramite una relativa richiesta di carri o altri comportamenti concludenti. 2.2 Offerte e accordi, anche su base forfettaria, si basano su prezzi, condizioni di trasporto ed esercizio, bilanciamenti di traffico, condizioni di posizionamento e tassi di cambio praticati dalle IF partecipanti al trasporto, valevoli per TRANSWAGGON al momento della stesura del preventivo così come sulla presunzione che le rotte sulle quali si basa il calcolo siano aperte al traffico. Nel caso di variazioni relative a tali basi di calcolo, TRANSWAGGON, spiegandone le cause al cliente, si riserva il diritto di adeguare le proprie offerte e accordi alle nuove condizioni. Ulteriori costi derivanti dall utilizzo di rotte differenti, dovuto a disposizioni o istruzioni successive del cliente, vanno a carico del cliente stesso. 2.3 Le offerte di TRANSWAGGON includono solo i servizi esplicitamente dichiarati. Prestazioni aggiuntive o che differiscono dall offerta, così come il pagamento di costi aggiuntivi o tasse accessorie, saranno fatturati separatamente unitamente ad una commissione del 3%. 3 Servizi 3.1 TRANSWAGGON utilizzerà i suoi carri per effettuare trasporti per conto dei clienti o fornirà i carri ai clienti opzionalmente per l utilizzo durante un determinato periodo di tempo o per una determinata rotta di trasporto. 3.2 Qualora TRANSWAGGON utilizzi i propri carri per effettuare trasporti per conto dei clienti, addebiterà al cliente un costo complessivo. Tale costo includerà esclusivamente i servizi descritti nell offerta. 3.3 Qualora TRANSWAGGON fornisca i propri carri ai clienti per un determinato periodo di tempo o per una determinata rotta di trasporto, addebiterà al cliente un costo forfettario. Tale importo rappresenta il costo per l utilizzo del carro dal giorno della consegna dello stesso da parte dell IF al cliente fino al giorno della restituzione del carro dal cliente all IF. Tutti i diritti e gli obblighi derivanti dai contratti di trasporto merci stipulati con le IF partecipanti al traffico sono di pertinenza esclusiva del cliente. Pagina 1(7)

2 3.4 In mancanza di un accordo esplicito, i costi forfettari o complessivi praticati da TRANSWAGGON non includono qualunque altro costo come segnatamente diritti doganali, tasse, spese di importazione ed esportazione, dazi, spese di pesatura, tasse di stazionamento, tasse e spese di manovra, costi di tradotta da e verso raccordi, spese per l utilizzo di gru, spese di trasbordo, sovrattasse per trasporti fuori sagoma, costi accessori per trasporti eccedenti per peso e qualsiasi altro costo non previsto derivante da circostanze particolari. Qualora tali costi siano addebitati a TRANSWAGGON, saranno rifatturati unitamente ad una commissione del 3%. 4 Condizioni quadro di utilizzo 4.1 Il cliente potrà utilizzare il carro liberamente sulla rete ferroviaria europea nella misura in cui sia tecnicamente possibile e consentito dal gestore dell infrastruttura (GI) nell ambito delle relazioni concordate. A tale proposito TRANSWAGGON presuppone che le IF, che utilizzano i carri, per l intera durata dell utilizzo risultino aderenti al Contratto Uniforme di Utilizzo (CUU) e siano elencate tra le parti contraenti dello stesso. L utilizzo da parte di altre IF è possibile solo previa esplicita autorizzazione scritta di TRANSWAGGON. 4.2 La sub-locazione dei carri a terzi ed il loro utilizzo in regioni di crisi è consentito solo dietro preventivo consenso scritto di TRANSWAGGON. 4.3 Di norma il carro non deve essere utilizzato per trasportare merci pericolose di cui all Allegato C della COTIF 1999 (RID). Solo in casi particolari e previo ricevimento di una notifica scritta contenente le informazioni sulla merce e le quantità caricate (numero di riferimento del materiale/gruppo di imballaggio/categoria di trasporto), TRANSWAGGON si riserva il diritto di fornire un permesso eccezionale. 4.4 Qualora il cliente utilizzi il carro per trasporti effettuati da una IF che non risulti aderente al CUU, non ne dovrà discendere alcuno svantaggio in capo a TRANSWAGGON. Il cliente dovrà assicurare che TRANSWAGGON si trovi sempre nella stessa posizione in cui si troverebbe se il carro fosse stato utilizzato da un IF aderente al CUU. Eventuali conseguenze e costi che ne derivino in capo a TRANSWAGGON saranno poste a carico del cliente. Qualora tali costi siano addebitati a TRANSWAGGON, TRANSWAGGON li riaddebiterà unitamente ad una commissione del 3%. 4.5 TRANSWAGGON ha aderito al CUU in qualità di detentore (in conformità con l Appendice 2 del CUU) dei carri messi a disposizione del cliente. Il CUU regola in tal senso il rapporto giuridico tra l IF che utilizza il carro e il detentore del carro utilizzato. Il cliente, all atto della messa a disposizione del carro ad una IF per l utilizzo nell ambito di un trasporto a carico o a vuoto o di riposizionamento dello stesso, assume il ruolo di soggetto terzo autorizzato. Il cliente deve comunicare alla IF che utilizza i carri che in tutti gli altri casi ogni dichiarazione di cui al CUU dovrà essere indirizzata da parte dell IF direttamente a TRANSWAGGON in qualità di detentore del carro. Il cliente inoltrerà immediatamente a TRANSWAGGON ogni comunicazione ed informazione destinata al detentore del carro ricevuta erroneamente dall IF. 4.6 Il cliente non sarà in nessun caso autorizzato, salvo previo benestare da parte di TRANSWAGGON, a pattuire con l IF alcuna deroga alle norme contenute nel CUU. 4.7 Il cliente è responsabile nei confronti di TRANSWAGGON dell osservanza delle disposizioni del CUU da parte dell IF che utilizza il carro e la libera da tutti gli svantaggi risultanti dall inadempimento di tali disposizioni. Se necessario, il cliente stipulerà degli accordi contrattuali supplementari con l IF per assicurare l osservanza delle condizioni del CUU da parte dell IF. 4.8 Il cliente è responsabile, in solido con l IF, nei confronti di TRANSWAGGON per qualsiasi diritto al risarcimento del detentore, nonché qualsiasi altro pagamento derivante dal rapporto contrattuale di utilizzo, qualora l IF non abbia effettuato tali risarcimenti entro 12 mesi dalla loro maturazione ovvero entro tale termine non fosse stato possibile individuare l IF utilizzatrice responsabile del danno occorso al carro. Pagina 2(7)

3 4.9 TRANSWAGGON in qualsiasi momento potrà richiedere al cliente informazioni riguardanti le IF che hanno utilizzato il carro. Potrà inoltre interdire la consegna del carro a determinate IF, abbiano esse o meno aderito al CUU In conformità con la Direttiva 2008/110/CE (in emendamento della Direttiva 2004/49/CE) in materia di sicurezza ferroviaria nella Comunità, i detentori dei carri devono nominare un Soggetto Responsabile della Manutenzione (SRM) e sottoporlo in futuro a certificazione. Per un periodo transitorio, una certificazione conforme al MoU (Memorandum of Understanding ERA) ovvero una autocertificazione del SRM in relazione ad un funzionale sistema di gestione delle manutenzioni TRANSWAGGON AG, Zug, Svizzera è il SRM per tutti i carri di TRANSWAGGON. È disponibile un certificato del SRM relativo all esistenza di un funzionale sistema di gestione della manutenzione, che è stato depositato presso il registro dell ERA. Da tale circostanza non può derivare alcuna limitazione nell utilizzo del carro da parte del cliente. Qualora TRANSWAGGON non riceva dall IF che utilizza il carro le informazioni necessarie per svolgere in maniera adeguata la sua funzione di detentore e SRM, TRANSWAGGON si riserva il diritto di inibire, per iscritto, l utilizzo dei carri da parte di tale IF. 5 Ordine e messa a disposizione 5.1 L ordine di un carro dovrà essere indirizzato a TRANSWAGGON ed è considerato accettato solo dietro conferma scritta. L ordine dovrà includere tutte le informazioni necessarie per l effettuazione del trasporto o della messa a disposizione del carro appropriato. 5.2 Qualora TRANSWAGGON non sia in grado di fornire il carro per la data concordata, il cliente potrà annullare il suo ordine o effettuare un nuovo ordine concordato con TRANSWAGGON. Ulteriori diritti, in particolare il diritto al risarcimento, sono esclusi. 5.3 Nel caso in cui un ordine venga annullato dal cliente, TRANSWAGGON potrà chiedere la refusione dei costi sostenuti, nonché il pagamento dei giorni di mancato godimento del carro in conformità a quanto stabilito nel regolamento delle soste. 6 Utilizzo del carro da parte del Cliente 6.1 Quando TRANSWAGGON mette un carro a disposizione del cliente, quest ultimo, alla la consegna del carro da parte dell IF, avrà l obbligo di assicurare che il carro sia idoneo e che non mostri nessun danno visibile. Il cliente dovrà notificare eventuali difetti a TRANSWAGGON entro 48 ore (esclusi sabati, domeniche e festività) utilizzando il modulo che TRANSWAGGON ha elaborato a questo scopo. Qualora entro questo termine non pervenga a TRANSWAGGON alcuna notifica di danno da parte del cliente, ciò viene equiparato ad una conferma delle condizioni appropriate del carro e dell idoneità dello stesso per il trasporto programmato dal cliente. In tal caso, TRANSWAGGON avrà il diritto di addebitare al cliente le tasse di sosta ed eventuali altri costi del fermo carro originati dal ritardo. Se il cliente accetta di utilizzare il carro nonostante i difetti notificati, TRANSWAGGON non sarà ritenuta responsabile per danni dipendenti da tali difetti. Se il cliente richiede la sostituzione del carro a causa dei difetti notificati, TRANSWAGGON ritirerà il carro difettoso e lo sostituirà senza ritardo con un altro equivalente privo di difetti. In questo caso, TRANSWAGGON non sarà responsabile dei costi originati dalla mancata disponibilità del carro. 6.2 Nel caso in cui TRANSWAGGON abbia fornito al cliente il carro per un determinato periodo di tempo o per una determinata tratta di trasporto, il cliente dovrà osservare le disposizioni del GI, dell IF e delle autorità competenti così come qualsiasi istruzione di TRANSWAGGON relativa al trattamento del carro. Il cliente sarà responsabile di tutte le azioni compiute dal mittente e dai suoi incaricati come parimenti di ogni informazione inserita dallo stesso in lettera di vettura o basata su sue comunicazioni. Pagina 3(7)

4 6.3 Nel caso in cui TRANSWAGGON abbia fornito al cliente il carro per una determinata tratta di trasporto, dopo la consegna del carro da parte dell IF, il cliente si impegnerà a caricare e riconsegnare lo stesso senza ritardo; analoga disciplina si applica anche per lo scarico del carro a destino e per la sua spedizione a vuoto in conformità alle istruzioni di TRANSWAGGON. 6.4 Una volta inviato il carro, il cliente dovrà immediatamente far pervenire a TRANSWAGGON via fax o tutte le informazioni necessarie per far sì che a destino TRANSWAGGON possa disporre del carro vuoto in condizioni regolari. Qualora queste informazioni non siano inviate o siano inviate in ritardo, il cliente è tenuto al risarcimento del danno, segnatamente per mancato godimento del carro, soste in conformità con il regolamento soste vigente e maggiori noli. Alla riconsegna del carro all IF a termine dell utilizzo del carro si applicano altresì le condizioni dell IF utilizzata. 6.5 Nel caso in cui il carro sia inviato ad una stazione destinataria al di fuori del Paese nel quale TRANSWAGGON ha la propria sede, TRANSWAGGON potrà richiedere al cliente o al suo partner contrattuale che il carro sia spedito, immediatamente dopo lo scarico, ad una stazione indicata da TRANSWAGGON. 6.6 Il cliente non ha alcun diritto di ritenzione sul carro. 6.7 Il cliente dovrà assicurare la regolare restituzione del carro in condizioni di pulizia adeguate e privo di qualsiasi residuo di carico o attrezzature di carico. Il cliente dovrà sostenere ogni successivo ulteriore costo per pulizia e mancato uso del carro in conformità con quanto stabilito nel regolamento delle soste. 7 Trasporto effettuato a cura di TRANSWAGGON 7.1 Se e nella misura in cui TRANSWAGGON cura essa stessa il trasporto utilizzando i suoi carri, il cliente dovrà stilare la lettera di vettura in conformità con le istruzioni comunicate da TRANSWAGGON, in particolar modo per quanto attiene l indicazione di tariffe, contratti con l IF e disposizioni relative all itinerario. Qualora le lettere di vettura o le relative istruzioni di compilazione non siano disponibili, il cliente avrà l obbligo di richiederle senza ritardo, pena la responsabilità per maggiori costi ed ogni ulteriore danno. 7.2 TRANSWAGGON può esigere che il cliente utilizzi le lettere di vettura da essa fornite. 8 Danni al carro 8.1 Il cliente è responsabile per tutti i danni al carro che gli è stato contrattualmente fornito dal momento della presa in consegna fino alla sua riconsegna (Punto 6.4), nonché per la perdita dello stesso. A tale proposito è rilevante il momento in cui il cliente o il suo incaricato ha effettivamente preso possesso del carro. 8.2 Nell ambito di quanto consentito dalla legge, il cliente è anche responsabile per il fatto del terzo e dei suoi incaricati, del cui servizio il cliente stesso si avvale. 8.3 In caso di responsabilità dell IF che utilizza il carro (in conformità con l Articolo 22 del CUU), TRANSWAGGON chiederà inizialmente il risarcimento all IF responsabile. Nel caso in cui entro un termine di 12 mesi TRANSWAGGON non ottenga alcun risarcimento dall IF, o non sia stato possibile determinare l IF responsabile, chiederà il risarcimento al cliente. In caso di danni occorsi durante l esercizio ferroviario, il cliente si obbliga ad ottenere e a fornire a TRANSWAGGON in tempo utile tutti i documenti (verbale di accertamento dei danni, ecc.) richiesti per rivendicare i diritti nei confronti dell IF. 8.4 Con il perfezionamento dei singoli contratti, il cliente cede a TRANSWAGGON, che accetta, ogni suo diritto al risarcimento nei confronti delle IF partecipanti e di terzi, qualora lo stesso sia sorto a causa di un danno occorso al carro o della sua perdita. 8.5 Il mittente, il destinatario e i loro incaricati saranno considerati coadiutori del cliente, dei quali esso è responsabile. Pagina 4(7)

5 8.6 Il cliente sarà responsabile per qualsiasi danno occorso nell ambito di un raccordo privato. 8.7 Il cliente dovrà inviare una notifica a TRANSWAGGON entro 24 ore dalla scoperta del danno occorso al carro. 8.8 Qualora si verifichi un danno, il cliente deve adottare tutte le misure utili ad assicurare che il diritto al risarcimento da parte di TRANSWAGGON nei confronti dell IF o di terzi sia salvaguardato. Il cliente si impegna altresì a compiere qualsiasi azione atta a limitare il danno. 8.9 Qualora il danno, a norma delle presenti condizioni generali, fosse attribuibile a responsabilità del cliente, questi rimborsa a TRANSWAGGON i costi per la completa riparazione del carro, i relativi noli a vuoto e il risarcimento per mancato godimento calcolato sulla base della vigente regolamentazione delle soste. Nel caso in cui il carro subisse un danno totale, il cliente dovrà rimborsare a TRANSWAGGON il valore residuale del carro calcolato in base a quanto stabilito all Allegato 5 del CUU In caso di danni, il cliente, nell ambito della salvaguardia dei diritti nei confronti dell IF, è responsabile anche per le azioni dei suoi incaricati. 9 Responsabilità di TRANSWAGGON 9.1 Nel caso in cui TRANSWAGGON fornisca al cliente un carro per un trasporto (Punto 3.3), la responsabilità di TRANSWAGGON è limitata a dolo o colpa grave, nella misura in cui ciò non sia contrario alla legge. La responsabilità contrattuale di TRANSWAGGON è limitata nell ammontare al doppio del costo complessivo ovvero dei costi forfettari per l utilizzo e la fornitura del carro. 9.2 Nel caso in cui TRANSWAGGON curi il trasporto per conto del cliente addebitando un costo complessivo (Punto 3.2), TRANSWAGGON sarà responsabile nei confronti dei suoi clienti, salvo contrariamente disposto da norme in materia di trasporti nazionali, in conformità alle prescrizioni della legge applicabile alle singole IF utilizzate nella catena di trasporto internazionale ai fini dell adempimento del contratto. Segnatamente queste includono, CIM, SMGS, Regole dell Aja e CMR. In tutti gli altri casi la responsabilità di TRANSWAGGON sarà regolata in base alla CIM. Nel caso si verifichi un evento dannoso TRANSWAGGON cede al cliente i propri diritti al risarcimento nei confronti del responsabile del danno. Il cliente eserciterà i propri diritti in primo luogo contro il responsabile effettivo del danno. Nell ambito dei trasporti nazionali TRANSWAGGON sarà responsabile a norma delle condizioni generali che regolano la responsabilità dell IF. 9.3 TRANSWAGGON non sarà responsabile per il superamento dei normali tempi di resa, anche laddove questo sia causato dai carri. È esclusa qualsiasi responsabilità per danni indiretti. 9.4 TRANSWAGGON non sarà responsabile per i servizi di terzi forniti o predisposti dalla stessa dietro istruzioni del cliente. Su richiesta del cliente, TRANSWAGGON cede al cliente i diritti di risarcimento nei confronti dei suddetti terzi. 9.5 Se e nella misura in cui in conformità con le disposizioni sopracitate sorgano dei diritti al risarcimento danni avverso TRANSWAGGON, il cliente deve notificarne la richiesta per iscritto a TRANSWAGGON entro cinque giorni dalla scoperta del danno, e comunque entro quattro settimane dal giorno in cui lo stesso si è verificato. Il diritto al risarcimento danni decade qualora TRANSWAGGON non riceva la notifica della richiesta di risarcimento danni entro i termini succitati. Qualora TRANSWAGGON riceva la notifica della richiesta di risarcimento dei danni successivamente al tempo utile per proporre un azione di regresso verso il terzo responsabile, l ammontare del risarcimento si riduce di conseguenza. Pagina 5(7)

6 9.6 TRANSWAGGON non sarà responsabile per la perdita o il deprezzamento della merce trasportata. 10 Fatturazione e pagamento 10.1 Nel caso in cui TRANSWAGGON curi il trasporto per conto del cliente addebitando un costo complessivo (Punto 3.2), il cliente è tenuto ad inviare a TRANSWAGGON senza ritardo i documenti necessari per la fatturazione, in particolare gli originali o i duplicati delle lettere di vettura Le fatture di TRANSWAGGON devono essere pagate per l intero importo entro dieci giorni dalla data della fattura. L importo fatturato deve essere bonificato su uno dei conti correnti bancari indicati in fattura. La compensazione è consentita solo con contropartite esigibili e incontestate. Il ritardato pagamento decorrerà dalla scadenza del termine di pagamento, senza necessità di preventiva costituzione in mora In caso di pagamento tardivo, TRANSWAGGON si riserva il diritto di addebitare al cliente gli interessi di mora, senza necessità di alcuna ulteriore notifica. Si applica il tasso di interesse previsto nella Direttiva 2000/35/CE o dalla legge di recepimento della stessa nell ordinamento giuridico nazionale dello stato in cui TRANSWAGGON ha la sua sede. 11 IVA Nel caso in cui le prestazioni di TRANSWAGGON siano assoggettate ad imposta sul valore aggiunto (IVA), questa sarà calcolata in aggiunta all importo concordato ed indicata separatamente in fattura. 12 Garanzie A garanzia di tutti i crediti vantati nei confronti del cliente, TRANSWAGGON si riserva il diritto di ritenzione della merce, dei documenti e delle somme in assegni, titoli o contanti che siano stati volontariamente consegnati nell ambito della prestazione effettuata ai sensi del punto 3.1, qualora riconducibili alla proprietà del cliente. 13 Prescrizione Tutti i diritti vantati nei confronti di TRANSWAGGON, indipendentemente dal loro fondamento giuridico, si prescrivono in sei mesi, salvo che le disposizioni di legge non impongano inderogabilmente un periodo di prescrizione differente. Il periodo di prescrizione decorre dal momento in cui l avente diritto prende coscienza del diritto vantato, ma non più tardi del giorno in cui il carro è stato restituito dall utilizzatore. 14 Foro competente e luogo dell adempimento 14.1 Il foro competente e il luogo dell adempimento sono stabiliti nel luogo in cui si trova la sede della società di TRANSWAGGON che ha stipulato il contratto Si applica la legislazione dello stato in cui si trova la sede della società di TRANSWAGGON che ha stipulato il contratto Le condizioni generali per l utilizzo dei carri sono redatte in originale in lingua tedesca e sono state tradotte nella lingua nazionale a cura delle rispettive filiali del Gruppo. In caso di discordanze tra la versione tradotta nella lingua nazionale e la versione tedesca quest ultima prevale, salvo che la legislazione nazionale non disponga diversamente. 15 Clausola di salvaguardia 15.1 Qualora una o più delle clausole delle presenti condizioni generali o del contratto stipulato risultino nulle, invalide o inapplicabili, le parti contraenti si impegnano a sostituire con altre condizioni valide e applicabili che ne riflettano il più possibile lo spirito e il contenuto Le restanti disposizioni non vengono inficiate e rimangono valide. Pagina 6(7)

7 15.3 Le disposizioni sopracitate si applicano anche nel caso in cui le disposizioni delle condizioni generali o dei contratti stipulati siano incomplete. In tal caso le parti integrano le condizioni generali o il contratto con disposizioni che riflettano il più possibile l obiettivo economico che le parti contraenti avevano intenzione di perseguire al momento della stipula del contratto. Pagina 7(7)

IL CONTRATTO DI AGENZIA IN GERMANIA

IL CONTRATTO DI AGENZIA IN GERMANIA IL CONTRATTO DI AGENZIA IN GERMANIA TRADUZIONE DEI 84. ss. DEL CODICE DI COMMERCIO TEDESCO (HGB) COME MODIFICATI DALLA L. 23 ottobre 1989 84. (Definizione dell agente di commercio) 1. È agente di commercio

Dettagli

Condizioni generali di contratto

Condizioni generali di contratto Condizioni generali di contratto 1 Ambito di applicazione 1. Le presenti Condizioni generali di contratto si applicano a tutti gli ordini effettuati in Europa e in Svizzera tramite lo shop online sulle

Dettagli

Legge federale sul trasporto di merci per ferrovia o idrovia

Legge federale sul trasporto di merci per ferrovia o idrovia Legge federale sul trasporto di merci per ferrovia o idrovia (Legge sul trasporto di merci, LTM) Avamprogetto del XX. xxx 2006 L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 87

Dettagli

Condizioni generali di locazione

Condizioni generali di locazione Condizioni generali di locazione 1. Validità delle condizioni 1.1 Ogni contratto è stipulato esclusivamente secondo le nostre condizioni generali, commerciali e di locazione (illustrate di seguito), valide

Dettagli

Modulo 3.7 Revisione4 Pagina 1 di 5

Modulo 3.7 Revisione4 Pagina 1 di 5 Italcuscinetti S.p.A. CAPITOLATO DI FORNITURA (CONDIZIONI GENERALI) Introduzione Le forniture dei prodotti, presenti in questo documento redatto da Italcuscinetti S.p.A., sono gestite e regolate dalle

Dettagli

Condizioni generali di vendita della Suter Inox AG

Condizioni generali di vendita della Suter Inox AG 1. Criteri generali Le presenti «Condizioni generali di vendita», di seguito abbreviate con «CGV», defi niscono diritti e obblighi derivanti dai contratti che vincolano la Suter Inox AG (SUTER) ai suoi

Dettagli

Condizioni generali di Noleggio

Condizioni generali di Noleggio Condizioni generali di Noleggio 1. Oggetto del contratto Il Contratto ha per oggetto la fornitura del servizio di noleggio di articoli di puericultura e relativi accessori (di seguito Bene o Beni ) tra

Dettagli

Condizioni commerciali generali di Plasmatreat GmbH

Condizioni commerciali generali di Plasmatreat GmbH stare in piedi: 26.06.2006 Condizioni commerciali generali di Plasmatreat GmbH Art. 1 Disposizioni generali 1. Tutte le nostre forniture, prestazioni e offerte sono subordinate, anche laddove non espressamente

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Campo di applicazione Qualsiasi contratto stipulato tra Nossa Elettronica s.a.s (d ora in poi Nossa) per la fornitura dei propri Prodotti/Servizi (d ora in poi Prodotto)

Dettagli

Condizioni generali di vendita

Condizioni generali di vendita Condizioni generali di vendita 1. DEFINIZIONI Nelle presenti condizioni generali di vendita i seguenti termini avranno il significato di seguito attribuito: Italbras: indica la società Italbras S.p.A.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. 1. OGGETTO Le presenti condizioni generali di vendita regolano e disciplinano in via esclusiva i rapporti commerciali di compravendita tra SATI S.r.l. e i propri

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI 1. Oggetto del mandato Con riferimento all art. 1737 CC, la spedizione viene eseguita secondo l Ordine di Spedizione impartito

Dettagli

Condizioni generali per i contratti di noleggio della Böcker AG e delle imprese ad essa collegate / situazione del mese di marzo 2015

Condizioni generali per i contratti di noleggio della Böcker AG e delle imprese ad essa collegate / situazione del mese di marzo 2015 Condizioni generali per i contratti di noleggio della Böcker AG e delle imprese ad essa collegate / situazione del mese di marzo 2015 1. Regolamentazioni generali ambito di validità 1.1 Le presenti condizioni

Dettagli

Condizioni generali riguardanti postshop.ch

Condizioni generali riguardanti postshop.ch Condizioni generali riguardanti postshop.ch 1 Campo di applicazione e offerta di prestazioni 1.1 Le presenti condizioni generali (CG) disciplinano la stipula, il contenuto e l esecuzione di contratti tra

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l. 1. Oggetto del contratto Le forniture di materiali, semilavorati e prodotti finiti a COMEC-BINDER S.r.l. (nel seguito per brevità COMEC ) sono regolate

Dettagli

1. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

1. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Le presenti Condizioni Generali condizionano i contratti di vendita o di fornitura di prodotti del Venditore ( di seguito denominati Prodotti Contrattuali ). A tali contratti

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA TRENTOFRUTTA S.p.A.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA TRENTOFRUTTA S.p.A. Ai sensi e per gli effetti degli artt.1469 bis e segg. c.c. le parti dichiarano che l'intero contratto ed ogni sua clausola è stato tra le stesse trattato e negoziato. 1. Ambito di validità - Natura del

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO 1. Definizioni Ai fini del presente documento, s intende per: Servizio di Accesso: quanto necessario per consentire ai Clienti l accesso e l utilizzo dei terminali merci

Dettagli

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio.

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio. CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO 1.QUALIFICAZIONE RICHIESTA PER IL NOLEGGIO - Ogni guidatore deve presentare la sua patente di guida (patente categoria B in corso di validità) valida per il paese in cui

Dettagli

Termini e condizioni generali del servizio di assistenza tecnica

Termini e condizioni generali del servizio di assistenza tecnica Termini e condizioni generali del servizio di assistenza tecnica I Termini e condizioni generali del servizio di assistenza tecnica per i prodotti Marcato disciplinano il conferimento a Marcato S.p.A.,

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

CGC. 2.1 Monteverro pubblicherà o comunicherà ai Clienti mainlinglist l elenco dei Prodotti offerti corredato dall indicazione del prezzo di vendita.

CGC. 2.1 Monteverro pubblicherà o comunicherà ai Clienti mainlinglist l elenco dei Prodotti offerti corredato dall indicazione del prezzo di vendita. 1 Disposizioni generali 1.1 Le presenti condizioni generali di contratto (di seguito, Condizioni Generali ) disciplinano i rapporti tra i clienti c.d. mailinglist (di seguito, Clienti Mailing List o, semplicemente,

Dettagli

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI ACQUISTI MICHELIN ITALIA Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1 CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. Premessa... 3 2. Principi etici... 3 3. Prezzi... 3 4. Consegna della fornitura... 3 5.

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

3.1 I Clienti saranno avvisati di eventuali modifiche a queste condizioni di vendita mediante avviso pubblicato sul sito.

3.1 I Clienti saranno avvisati di eventuali modifiche a queste condizioni di vendita mediante avviso pubblicato sul sito. Condizioni Generali di Vendita REV4(13 October 2014) Oggetto 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Vendita regolano la vendita dei prodotti effettuata on line sul sito www.seco.com e sottodomini tra SECO

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO Art.1 Prescrizioni Generali Le Condizioni Generali d Acquisto costituiscono parte integrante dell ordine d acquisto e vengono applicate come clausole essenziali dello stesso.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Nelle presenti condizioni generali: si intende come Venditrice o Società la Berner Spa, con sede in Verona, via dell Elettronica 15, Partita IVA 02093400238, C.F. e numero

Dettagli

CORRIERI ITALIANI PER IL TRASPORTO NAZIONALE

CORRIERI ITALIANI PER IL TRASPORTO NAZIONALE CORRIERI ITALIANI PER IL TRASPORTO NAZIONALE Sommario Nozione ed ambito di applicazione e soggetti....................... Art. 1 Limiti di assunzione degli incarichi..............................» 2 Facoltà

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1 CONTRATTO E PREZZI 1.1 L ordine deve intendersi come proposta irrevocabile da parte del committente 1.2 Geo Italy emette conferma d ordine al Cliente che deve confermare

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1 - Generalità - Applicabilità 2 - Richieste e offerte 3 - Ordini e conferme d ordine 4 - Prezzi ed imposte 5 - Condizioni di pagamento 6 - Termini e condizioni di consegna

Dettagli

Contratto di locazione per appartamento di vacanza arredato / casa di vacanza arredata ad uso privato (fino a un massimo di 3 mesi)

Contratto di locazione per appartamento di vacanza arredato / casa di vacanza arredata ad uso privato (fino a un massimo di 3 mesi) Contratto di locazione per appartamento di vacanza arredato / casa di vacanza arredata ad uso privato (fino a un massimo di 3 mesi) Locatore Cognome/nome... Indirizzo... NPA/Località... Telefono... Cellulare...

Dettagli

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE Clausola tipo 1 Definizioni L Assistenza telefonica e/o online ha ad oggetto un servizio di call center di helpline via telefonica e/o telematica (via email o web

Dettagli

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA CENTRO DI SOGGIORNO PER ANZIANI

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA CENTRO DI SOGGIORNO PER ANZIANI RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA CENTRO DI SOGGIORNO PER ANZIANI 30031 DOLO (VE) - Via Garibaldi, 73 - Tel. (041) 410.192-410.039 - Fax (041) 412. (A/AvvMC) Codice Fiscale 82004730279 Partita IVA 00900180274

Dettagli

Condizioni generali di vendita (CGV) del Cham Paper Group e delle sue società affiliate

Condizioni generali di vendita (CGV) del Cham Paper Group e delle sue società affiliate Condizioni generali di vendita (CGV) del Cham Paper Group e delle sue società affiliate 1. Campo d applicazione Salvo diversi accordi tra le parti, le presenti Condizioni generali di vendita (di seguito

Dettagli

Assicurazione facoltativa d indennità giornaliera Secondo la Legge federale sull assicurazione malattie (LAMal)

Assicurazione facoltativa d indennità giornaliera Secondo la Legge federale sull assicurazione malattie (LAMal) Assicurazione facoltativa d indennità giornaliera Secondo la Legge federale sull assicurazione malattie (LAMal) Condizioni generali d assicurazione (CGA) Edizione gennaio 2009 (versione 2013) Ente assicurativo:

Dettagli

Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1260

Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1260 Cassa depositi e prestiti società per azioni Roma, 13 giugno 2005 CIRCOLARE N. 1260 Oggetto: Pubblicazione delle condizioni generali di contratto di prestito di scopo in base a legge speciale a tasso fisso

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ON LINE. si intende come Venditrice la Berner S.p.A., con sede in Verona, via dell Elettronica 15, Partita

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ON LINE. si intende come Venditrice la Berner S.p.A., con sede in Verona, via dell Elettronica 15, Partita CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ON LINE Nelle presenti condizioni generali di vendita on line: si intende come Venditrice la Berner S.p.A., con sede in Verona, via dell Elettronica 15, Partita IVA 02093400238,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Le presenti condizioni generali di vendita si applicano ai contratti conclusi tra SOLON S.p.A. (di seguito SOLON ), persona giuridica che agisce nell esercizio della propria

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto. per il trasporto delle merci per ferrovia PRODOTTI

Condizioni Generali di Contratto. per il trasporto delle merci per ferrovia PRODOTTI Condizioni Generali di Contratto per il trasporto delle merci per ferrovia PRODOTTI Divisione Cargo EDIZIONE IN VIGORE DAL ORDINE DI SERVIZIO REGISTRAZIONE 1 01/03/2010 n. 3 del 28/01/2010 Serie 3 n.4633

Dettagli

Condizioni generali di Contratto di Prestito Flessibile Codice contratto n. 01/15.00/001.00

Condizioni generali di Contratto di Prestito Flessibile Codice contratto n. 01/15.00/001.00 ALLEGATO AL CONTRATTO DI PRESTITO FLESSIBILE CONDIZIONI GENERALI DEI PRESTITI FLESSIBILI CONCESSI DALLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI SOCIETA PER AZIONI Articolo 1 Condizioni generali e definizioni 1. Le presenti

Dettagli

CONTRATTO DI GESTIONE LOGISTICA. con sede legale in p.i. qui di seguito denominata, in persona del suo Legale Rappresentante sig.,

CONTRATTO DI GESTIONE LOGISTICA. con sede legale in p.i. qui di seguito denominata, in persona del suo Legale Rappresentante sig., CONTRATTO DI GESTIONE LOGISTICA Tra: con sede legale in p.i. qui di seguito denominata, in persona del suo Legale Rappresentante sig., e, con sede in p.i., qui di seguito denominata M&F, in persona del

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini avranno il significato di seguito

Dettagli

Spazi pubblicitari - condizioni generali di vendita 1

Spazi pubblicitari - condizioni generali di vendita 1 1 2 Introduzione Conclusione del contratto pubblicitario Oggetto delle presenti Condizioni generali di vendita applicabili agli investimenti pubblicitari (da ora in poi CG) è ogni ordine di pubblicità

Dettagli

MODELLO PER SOCIETÀ/BANCHE PER IL RILASCIO DI POLIZZA FIDEIUSSORIA O FIDEIUSSIONE BANCARIA PER IL RIMBORSO DELL IVA

MODELLO PER SOCIETÀ/BANCHE PER IL RILASCIO DI POLIZZA FIDEIUSSORIA O FIDEIUSSIONE BANCARIA PER IL RIMBORSO DELL IVA MODELLO PER SOCIETÀ/BANCHE PER IL RILASCIO DI POLIZZA FIDEIUSSORIA O FIDEIUSSIONE BANCARIA PER IL RIMBORSO DELL IVA Finalità Utilizzo Compilazione e consegna Tipo di garanzia Il presente modello deve essere

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL AZIENDA DI SOGGIORNO E TURISMO DI TERMOLI

SCHEMA DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL AZIENDA DI SOGGIORNO E TURISMO DI TERMOLI Allegato alla delibera n 04 del 20.01.2016 SCHEMA DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL AZIENDA DI SOGGIORNO E TURISMO DI TERMOLI Periodo 01 marzo 2016 31 dicembre 2018 Allegato alla

Dettagli

ALLEGATO 1 : CONTRATTO DI LOCAZIONE CON OPZIONE DI ACQUISTO

ALLEGATO 1 : CONTRATTO DI LOCAZIONE CON OPZIONE DI ACQUISTO ALLEGATO 1 : CONTRATTO DI LOCAZIONE CON OPZIONE DI ACQUISTO Sono presenti: 1. Immobiliare 2000 srl, con sede in S. Maria C.V. (Ce) alla Via Santella Parco La Perla c.f./p.iva 02606080618, rappresentata

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Prot. 9770 del 09/11/2012 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Fornitura in Full Rent di n. 2 autovetture 4x4 SALERNO, 09/11/2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ing. Bernardo Saja Oggetto dell appalto Qualità

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO LEVA SRL

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO LEVA SRL CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO LEVA SRL Le presenti Condizioni Generali di Acquisto rappresentano le Condizioni Generali di Acquisto della ditta Leva s.r.l. (di seguito indicata come Committente ). Esse

Dettagli

Condizioni di vendita

Condizioni di vendita Condizioni di vendita Le Condizioni Generali di Vendita disciplinano l'offerta e la vendita on-line dei prodotti presenti sul sito www.gidielle.com (di seguito denominato "Sito"). Disposizioni Generali

Dettagli

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

tra la Fondazione SSO-Services e Helsana Assicurazioni SA

tra la Fondazione SSO-Services e Helsana Assicurazioni SA Edizione 2014 Promemoria Contratto quadro Assicurazione d indennità giornaliera Helsana Business Salary tra la Fondazione SSO-Services e Helsana Assicurazioni SA HEL-00810-it-0913-0004-23529 Fondazioni

Dettagli

CON ESCLUSIVO RIFERIMENTO AL RIMBORSO DELLE SPESE DI TRASPORTO IN CASO DI RITARDO NELLA CONSEGNA DELLE MERCI

CON ESCLUSIVO RIFERIMENTO AL RIMBORSO DELLE SPESE DI TRASPORTO IN CASO DI RITARDO NELLA CONSEGNA DELLE MERCI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE AL SERVIZIO PREMIUM CON ESCLUSIVO RIFERIMENTO AL RIMBORSO DELLE SPESE DI TRASPORTO IN CASO DI RITARDO NELLA CONSEGNA DELLE MERCI 1. Premessa 1.1. Le presenti condizioni

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO DELLE MERCI PER FERROVIA

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO DELLE MERCI PER FERROVIA CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO DELLE MERCI PER FERROVIA CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO DELLE MERCI PER FERROVIA Approvate dal Consiglio d Amministrazione di Trenitalia S.p.A. nella seduta del giorno

Dettagli

Condizioni generali di vendita e fornitura

Condizioni generali di vendita e fornitura ALPLA ITALIA S.r.l. Unipersonale Società soggetta all attività di direzione e coordinamento della ALPLA WERKE LEHNER GmbH & Co KG Sede legale: S.S. per Alessandria, 8/b 15057 Tortona (AL) Codice Fiscale

Dettagli

(Edizione giugno 2015)

(Edizione giugno 2015) SCHEMA DI ACCORDO TRA IL PARTECIPANTE DIRETTO E L AGENTE DI REGOLAMENTO (CLAUSOLE MINIMALI) (Edizione giugno 2015) ACCORDO TRA IL PARTECIPANTE DIRETTO E L AGENTE DI REGOLAMENTO (CLAUSOLE MINIMALI) TRA

Dettagli

Le condizioni di vendita del cliente si applicano esclusivamente qualora siano state accettate per iscritto da ECOMEDIA.

Le condizioni di vendita del cliente si applicano esclusivamente qualora siano state accettate per iscritto da ECOMEDIA. In vigore a partire dal 15 febbraio 2008 1. Ambito di validità e applicazione Le presenti condizioni generali di vendita (qui di seguito "GCV ), disciplinano i diritti e i doveri di ECOMEDIA AG, 8606 Nänikon

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

ARTICOLO 1 Premesse Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto.

ARTICOLO 1 Premesse Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto. SCRITTURA PRIVATA TRA la Diocesi/Parrocchia di..., con sede in..., Via/Piazza,..., codice fiscale/partita iva..., in persona del legale rappresentante pro-tempore, di seguito denominato anche Committente

Dettagli

Tutti i soci sono tenuti alla massima e più scrupolosa osservanza delle norme in esso contenute.

Tutti i soci sono tenuti alla massima e più scrupolosa osservanza delle norme in esso contenute. REGOLAMENTO DEI DEPOSITI DEI SOCI PREMESSA Il presente regolamento interno ha come scopo la disciplina dei conferimenti in denaro, a titolo di prestito, effettuati dai soci per il conseguimento dell oggetto

Dettagli

COMUNE DI GAVARDO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

COMUNE DI GAVARDO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI COMUNE DI GAVARDO PROV. DI BRESCIA INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO PER LA EROGZIONE DI MUTUO DI IMPORTO PARI AD EURO 751.000,00 CIG: 5957655C6C CAPITOLATO SPECIALE D ONERI ART. 1 Oggetto dell appalto

Dettagli

Condizioni generali della Holcim (Svizzera) SA per l acquisto di merci e servizi

Condizioni generali della Holcim (Svizzera) SA per l acquisto di merci e servizi Condizioni generali della Holcim (Svizzera) SA per l acquisto di merci e servizi I. Disposizioni generali 1. Validità Le presenti condizioni generali disciplinano la conclusione, il testo e l esecuzione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA Atti 1517/2006 all.10 $%&' I N D I C E Art. 1 Oggetto del capitolato Art. 2 Durata

Dettagli

Condizioni internazionali di vendita e fornitura

Condizioni internazionali di vendita e fornitura Condizioni internazionali di vendita e fornitura 1. Generalità a) Le Condizioni Generali di Contratto (di seguito denominate CGC ) disciplinano la collaborazione fra la Warendorfer Küchen GmbH e l acquirente

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO PER LA CONTRAZIONE DI MUTUO CHIROGRAFARIO CON GARANZIA FIDEJUSSORIA DEL COMUNE DI SIRMIONE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI Pagina 1 di 5 ART. 1 Oggetto dell appalto è

Dettagli

CONTRATTO QUADRO PER LE OPERAZIONI FINANZIARIE. ALLEGATO PRODOTTO PER OPERAZIONI PRONTI CONTRO TERMINE Edizione gennaio 2001

CONTRATTO QUADRO PER LE OPERAZIONI FINANZIARIE. ALLEGATO PRODOTTO PER OPERAZIONI PRONTI CONTRO TERMINE Edizione gennaio 2001 F E D E R A T I O N B A N C A I R E D E L ' U N I O N E U R O P E E N N E BANKING FEDERATION OF THE EUROPEAN UNION BANKENVEREINIGUNG DER EUROPÄISCHEN UNION in co- operation with E U R O P E A N S A V I

Dettagli

Informativa per la clientela

Informativa per la clientela Informativa per la clientela Circolare Informativa n. 10 n. 52 del del 1512 dicembre 2012 Tutela contro i ritardi nei pagamenti delle transazioni commerciali - Nuova disciplina INDICE 1 Premessa... 2 2

Dettagli

AVVISO PRESTITO PERSONALE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA

AVVISO PRESTITO PERSONALE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA AVVISO PRESTITO PERSONALE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA L AVVISO RIGUARDA LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI DISCIPLINATA DAL D.LGS.385/1993 (TESTO UNICO BANCARIO T.U.B.) E DALLE ISTRUZIONI

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431 A) LOCATORE CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431 COGNOME E NOME, nato a Luogo (CO) in data data e residente in Luogo(CO), Indirizzo e n. civico, C.F. Se società:

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI. Supporto dati: supporto che RSE deve analizzare per poter eseguire il recupero dei dati.

CONDIZIONI GENERALI. Supporto dati: supporto che RSE deve analizzare per poter eseguire il recupero dei dati. Di RSE Data Recovery Services B.V. DEFINIZIONI CONDIZIONI GENERALI Supporto dati: supporto che RSE deve analizzare per poter eseguire il recupero dei dati. Recupero dei dati: il ripristino (recupero) di

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita Consumatori. 1. Lo Store: lo showroom della Venditrice Fisar S.r.l. è un centro di acquisto

Condizioni Generali di Vendita Consumatori. 1. Lo Store: lo showroom della Venditrice Fisar S.r.l. è un centro di acquisto Condizioni Generali di Vendita Consumatori 1. Lo Store: lo showroom della Venditrice Fisar S.r.l. è un centro di acquisto per utilizzatori non professionali e utilizzatori in generale (di seguito il Cliente

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ON LINE E INSTALLAZIONE

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ON LINE E INSTALLAZIONE CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ON LINE E INSTALLAZIONE ART. 1 - ORDINI 1.1 Le presenti condizioni generali di vendita e installazione, disponibili sul sito www.landi.it sezione Fai il tuo preventivo (all

Dettagli

INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO FINANZIARIO PER L EROGAZIONE DI MUTUO IPOTECARIO DI IMPORTO PARI AD EURO 600.000,00 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO FINANZIARIO PER L EROGAZIONE DI MUTUO IPOTECARIO DI IMPORTO PARI AD EURO 600.000,00 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO FINANZIARIO PER L EROGAZIONE DI MUTUO IPOTECARIO DI IMPORTO PARI AD EURO 600.000,00 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI ART. 1 Oggetto dell appalto è la somministrazione di servizio

Dettagli

PER LA CONCESSIONE DEGLI INCENTIVI

PER LA CONCESSIONE DEGLI INCENTIVI MCC REGIONE PUGLIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEGLI INCENTIVI AREA SERVIZI PER LO SVILUPPO Il presente Regolamento definisce i criteri, le modalità e le procedure cui i soggetti abilitati ad operare

Dettagli

Condizioni generali di vendita di RONAL AG (CG)

Condizioni generali di vendita di RONAL AG (CG) Condizioni generali di vendita di RONAL AG (CG) 1. Campo d'applicazione Le presenti condizioni generali di vendita (CG) si applicano a tutti gli ordini per prodotti da parte di aziende con sede in Svizzera

Dettagli

Condizioni generali di vendita di Mondoffice S.r.l. per i privati

Condizioni generali di vendita di Mondoffice S.r.l. per i privati Condizioni generali di vendita di Mondoffice S.r.l. per i privati (Le condizioni generali di vendita sono soggette al D. Lgs. 206 del 2005 - il Codice del consumo) Le presenti condizioni generali di vendita

Dettagli

Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO

Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO Indice 1. Oggetto... 3 2. Caratteristiche della fornitura... 4 3. Gestione della fornitura... 5 4. Servizi connessi... 6 4.1 Call Center... 6 4.2 Responsabile della fornitura...

Dettagli

ART. 1. (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto)

ART. 1. (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto) SCHEMA DI DISEGNO DI LEGGE RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE R.C. AUTO ART. 1 (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto) 1. Al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, e successive

Dettagli

FINANZIAMENTI EXPORT/IMPORT IN VALUTA ESTERA E/O EURO

FINANZIAMENTI EXPORT/IMPORT IN VALUTA ESTERA E/O EURO Il presente foglio informativo non costituisce offerta al pubblico ai sensi dell art. 1336 Cod.Civ. FINANZIAMENTI EXPORT/IMPORT IN VALUTA ESTERA E/O EURO Sezione I - Informazioni sulla Banca Cassa Rurale

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONTABILITA

REGOLAMENTO DI CONTABILITA REGOLAMENTO DI CONTABILITA dell Azienda Speciale del Comune di Cavriago CavriagoServizi Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 30 luglio 2008 I N D I C E CAPO I FINALITA E CONTENUTO

Dettagli

Condizioni generali di contratto di TShirt.AG per clienti finali

Condizioni generali di contratto di TShirt.AG per clienti finali Condizioni generali di contratto di TShirt.AG per clienti finali 1 Disposizioni generali (1) Le seguenti condizioni di contratto e di consegna valgono per tutte le prestazioni, i servizi, le forniture

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE. SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE. Art. 1 - OGGETTO E DURATA 1. La presente convenzione ha per oggetto la concessione dell uso

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

ECTAA/HOTREC Codice di Comportamento (10/1/1996)

ECTAA/HOTREC Codice di Comportamento (10/1/1996) ECTAA/HOTREC Codice di Comportamento (10/1/1996) Introduzione - Premessa Nel contesto della Politica di tutela del consumatore dell Unione Europea, richiamata in particolare nella Direttiva sui Viaggi

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI MANDATO PER AVVOCATI

CONDIZIONI GENERALI DI MANDATO PER AVVOCATI CONDIZIONI GENERALI DI MANDATO PER AVVOCATI 1. Campo di applicazione 1.1. Le condizioni generali di mandato si applicano a tutte le attività e gli atti di rappresentanza dinanzi alle autorità giudiziarie

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO DI FORNITURA

CAPITOLATO TECNICO DI FORNITURA CAPITOLATO TECNICO DI FORNITURA ultimo aggiornamento: luglio 2012 1 GENERALITA...2 2 CAMPO DI APPLICAZIONE...2 3 CONDIZIONI DI FORNITURA...2 3.1 ACCETTAZIONE ORDINI...2 3.2 IDENTIFICAZIONE E RINTRACCIABILITA...3

Dettagli

Termini e condizioni contrattuali generali della Evolution Internet Fund GmbH per il portale Internet www.travador.it

Termini e condizioni contrattuali generali della Evolution Internet Fund GmbH per il portale Internet www.travador.it Termini e condizioni contrattuali generali della Evolution Internet Fund GmbH per il portale Internet www.travador.it Gentile cliente, in seguito troverà i termini e condizioni contrattuali generali della

Dettagli

CIG Z8914864FB. Tra. TUTTI CON POTERI DI FIRMA E RAPPRESENTANZA (ambedue di seguito congiuntamente denominate le Parti) PREMESSO

CIG Z8914864FB. Tra. TUTTI CON POTERI DI FIRMA E RAPPRESENTANZA (ambedue di seguito congiuntamente denominate le Parti) PREMESSO CONTRATTO per il conferimento presso l impianto di cremazione del Comune di Mantova delle salme giacenti e già programmate in ingresso presso il Polo della Cremazione del Comune di Cremona, in caso di

Dettagli

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO 1 COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO OGGETTO: Fornitura di punto luce su palo relativi al progetto di "Riqualificazione della viabilità del centro antico di Martignano:

Dettagli

MODELLO PER INTERMEDIARI/BANCHE PER LA COSTITUZIONE DI DEPOSITO VINCOLATO IN TITOLI DI STATO O GARANTITI DALLO STATO PER IL RIMBORSO DELL IVA

MODELLO PER INTERMEDIARI/BANCHE PER LA COSTITUZIONE DI DEPOSITO VINCOLATO IN TITOLI DI STATO O GARANTITI DALLO STATO PER IL RIMBORSO DELL IVA MODELLO PER INTERMEDIARI/BANCHE PER LA COSTITUZIONE DI DEPOSITO VINCOLATO IN TITOLI DI STATO O GARANTITI DALLO STATO PER IL RIMBORSO DELL IVA Finalità Utilizzo Compilazione e consegna Tipo di garanzia

Dettagli

I. Condizioni generali

I. Condizioni generali I. Condizioni generali 1 Il sito web autonoleggio-online.it (in seguito denominato il Sito ) è gestito dalla società MicronNexus GmbH (in seguito denominata MicronNexus ). MicronNexus non noleggia a terzi

Dettagli

REGOLAMENTO PER I PRESTITI SOCIALI

REGOLAMENTO PER I PRESTITI SOCIALI COOPERATIVA EDIFICATRICE LAVORATORI TONOLLI SOCIETA' COOPERATIVA Sede in Via G. Rotondi, 41/A - 20037 PADERNO DUGNANO (MI) Cod. Fisc. 83002100150 - Partita IVA 00985970961 Lega 1104 REA 877488 Reg. Impr.

Dettagli

Condizioni generali di vendita e fornitura

Condizioni generali di vendita e fornitura Condizioni generali di vendita e fornitura I) Disposizioni generali 1. Contratti e accordi hanno carattere vincolante solo se convalidati da nostra conferma scritta. 2. Le forniture saranno effettuate

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI relativo al noleggio con riscatto di n. 1 gascromatografo, con rivelatore massa CIG:32821335D4 PREMESSA

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI relativo al noleggio con riscatto di n. 1 gascromatografo, con rivelatore massa CIG:32821335D4 PREMESSA CAPITOLATO SPECIALE D ONERI relativo al noleggio con riscatto di n. 1 gascromatografo, con rivelatore massa CIG:32821335D4 PREMESSA Le prescrizioni del presente capitolato disciplinano il contratto di

Dettagli

Condizioni generali di vendita e consegna per contratti al di fuori del WebShop

Condizioni generali di vendita e consegna per contratti al di fuori del WebShop Condizioni generali di vendita e consegna per contratti al di fuori del WebShop 1. Concetti generali 1.1 Queste condizioni generali di vendita e consegna sono vincolanti, ove dichiarate applicabili in

Dettagli

Condizioni generali d assicurazione (CGA)

Condizioni generali d assicurazione (CGA) Compact Basic Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (Assicurazione base) secondo la Legge federale sull assicurazione malattie (LAMal) Condizioni generali d assicurazione (CGA) Edizione

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DELLE SEZIONI A.I.A.

IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DELLE SEZIONI A.I.A. IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DELLE SEZIONI A.I.A. All. D) ART. 1 RESPONSABILITÀ SEZIONALE L amministrazione delle sezioni è demandata al Presidente, il quale vi provvede di concerto con il Consiglio Direttivo

Dettagli

Descrizione processo : GESTIONE DELL OFFERTA E DELL ORDINE ALLEGATO PR01-2

Descrizione processo : GESTIONE DELL OFFERTA E DELL ORDINE ALLEGATO PR01-2 ALLEGATO -2 Paragrafo 7.2 della norma UNI EN ISO 900:2000 Pagina 8 di 2 5.2 CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 5.2. Applicazione delle condizioni Le Condizioni descritte nel presente documento regolano tutti

Dettagli