Notizie Utili. Agenzia Vigentino - via B. Verro 89 /I Milano - Tel / / Fax

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Notizie Utili. Agenzia Vigentino - via B. Verro 89 /I - 20141 Milano - Tel 025696181/ 028436450/ 0256815745 - Fax 025696843"

Transcript

1 Notizie Utili Agenzia Vigentino - via B. Verro 89 /I Milano - Tel / / Fax Risposte a Domande Frequenti sull Assicurazione Auto Informativa Polizze (formato.pdf) Risposte a Domande frequenti (formato.pdf) Assunzione/Variazione di polizza Nuovo CID A chi è possibile rivolgersi per sottoscrivere una polizza o per segnalare eventuali variazioni? Direttamente all agenzia UNIPOLSAI presso la quale è stata stipulata la polizza o presso une delle agenzie UNIPOLSAI presenti su tutto il territorio nazionale. Per consentire una facile individuazione dell Agenzia UNIPOLSAI più vicina basta consultare le Pagine Gialle alla voce Assicurazione o collegarsi al sito UnipolSai divisione SAI. Non è possibile stipulare polizze per telefono o via Internet. Quali sono gli orari di apertura delle Agenzia UNIPOLSAI? Variano da Agenzia ad Agenzia, consultate il nostro sito Quali documenti occorrono per stipulare una polizza? Per veicoli più comuni (auto,moto, autocarri,ecc.) sono necessari: la carta di circolazione, il certificato di proprietà ( o foglio provvisorio che attesti il trapasso) (l attestato di rischio dal 1 luglio 2015, è acquisito per via telematica dall agenzia, ricordiamo che ha validità 5 anni dall ultima attestazione), se non si dispone dell attestato di rischio viene assegnata come classe di partenza la 18 ma, mentre se si acquista un auto nuova o usata e si stipula una nuova polizza si parte dalla 14 ma classe. Ricordiamo che per il decreto Bersani coloro che hanno acquistato un veicolo ( nuovo o usato con voltura al PRA) dal febbraio 2007 hanno diritto alla classe migliore posseduta da uno dei familiari conviventi (risultanti dallo stato di famiglia che va presentato in caso voglia avvalersene). Il decreto si applica tra la stessa categoria di veicoli (non può essere applicata tra autoveicoli ed autocarri o motoveicoli, ecc). Nel caso di ciclomotori, acquistati o avuti in regalo, è necessaria una dichiarazione scritta e firmata del precedente proprietario. Quali Altre Informazioni è necessario fornire all Agenzia? Il codice Fiscale del contraente; la data di nascita, il sesso e il comune di residenza del proprietario o del locatario, la professione, i km annui percorsi e quelli attuali del veicolo. pagina 1/12

2 Si ricorda che il proprietario del veicolo e l intestatario della polizza deve essere la stessa persona. Qualora s intendesse sottoscrivere anche garanzie quali incendio e furto, occorre comunicare il valore del veicolo e l'auto deve essere visionata dall'agente. Per cambiare veicolo si deve contattare la propria agenzia? Si. In caso di cambio veicolo per fare la variazione sulla polizza ritirare dal vecchio veicolo: Contrassegno, carta verde, polizza conducente (se attiva), certificato di assicurazione e se attivo un dispositivo GPS sul veicolo (se è di tipo auto-installante, va rimosso e consegnato in agenzia, mentre se fosse del tipo che richiede una installazione da un elettrauto autorizzato convenzionato, va fatto rimuovere, altrimenti viene addebitato il costo del dispositivo). Affinché sia possibile passare la polizza su un altro veicolo(della stessa categoria es autovettura con autovettura, ciclomotore con ciclomotore) il vecchio deve essere venduto o demolito (previa certificato rilasciato dal demolitore). Documenti da consegnare : atto di vendita o demolizione/ritiro del vecchio veicolo, l atto di acquisto del nuovo e i documenti (libretto di circolazione e certificato di proprietà). Da quali garanzie è composta la polizza auto? Dalle garanzie di responsabilità civile autoveicoli o R.C.A., obbligatoria per legge, da garanzie che riguardano il veicolo e/o i suoi occupanti escluso il conducente. Quali sono i documenti che vengono consegnati? La polizza e il libretto con le condizioni contrattuali, il certificato di assicurazione (che dovrà essere sempre a bordo del veicolo), il contrassegno (che deve essere esposto sul veicolo sul lato anteriore o parabrezza secondo nuove norme del Codice Stradale) e la carta verde (che la UNIPOLSAI rilascia gratuitamente) E Necessario pagare il premio in un'unica soluzione? No: è possibile frazionare il pagamento con scadenza ogni tre, quattro o sei mesi. Nel caso si intende avvalersi di tale opzione, occorre comunicarlo all Agente prima della stipulazione della polizza. Ci sono anche altre alternative, cioè il finanziamento, con pagamento attraverso addebito con RID mensile. Quanto tempo si ha a disposizione pere pagare il premio? Dove si può pagare il premio? Il premio deve essere pagato entro la data di scadenza; la UnipolSAI da 15 giorni di copertura dopo la scadenza. Attenzione! Vigili Urbani e/o forze dell'ordine potrebbero contestarvi il fatto che loro non possono essere sicuri che voi avreste avuto l'intenzione di rinnovare la polizza, potreste pure non pagarla affatto oltre i 15 giorni, potete riferire che si porterà il tagliando nuovo a loro signorie, per farne prendere atto! Comunque per mancata esposizione potreste incorrere in sanzioni. Il premio deve essere pagato in Agenzia, oppure, se è una scadenza semestrale e/o comunque, non ci sono modifiche contrattuali, attraverso Bonifico. Se la polizza è scaduta e si effettua il pagamento, la copertura avrà efficacia dalle ore 24:00 del giorno del pagamento. Il premio può essere pagato solo in contanti? No: normalmente le Agenzie accettano contanti, assegni e bonifici; è possibile che vengono accettati anche altri strumenti di pagamento, ma è consigliabile una telefonata preventiva, oppure consultare la pagina dei metodi di pagamento nel sito dell'agenzia Vigentino pagina 2/12

3 Solo il contraente della polizza può pagare il premio? No: il premio può essere pagato da chiunque. E però opportuno considerare che la scadenza annuale di polizza è l unico momento possibile per adeguare i valori assicurati: per questa operazione è necessaria la presenza del contraente, unico soggetto che può apportare modifiche al contratto. Quando è possibile ridurre il valore di incendio e furto? Alla scadenza annuale. La riduzione deve essere richiesta dal contraente e prima del pagamento del premio. L adeguamento del capitale assicurato all effettivo valore commerciale del veicolo è certamente consigliabile, sia per evitare di pagare di più del necessario (sovrassicurazione), sia per non trovarsi ad avere un capitale assicurato più basso di quanto opportuno (sottoassicurazione), incappando nell applicazione della regola proporzionale. Qual è la validità territoriale della polizza auto? Dipende: può variare da una garanzia all altra. Sostanzialmente, però, la copertura è estesa a tutta l Europa (salvo in alcuni paesi, verificare la carta verde; es. per la Spagna è necessaria l Assistenza Stradale) e ad alcuni stati extra-europei. Per un elenco completo è bene leggere il contratto e la carta verde, oppure rivolgersi al proprio Agente. Da notare che la garanzia infortuni del conducente è valida in tutto il mondo. E Possibile sospendere la validità della polizza? Si: è comunque consigliabile consultare l Agente per sapere esattamente come comportarsi. La sospensione può essere utile, ad esempio, quando si vende la vecchia auto e non si intende riacquistarne immediatamente un altra. Se la polizza resta sospesa per almeno tre mesi e per non più di 18 mesi, alla riattivazione si potrà usufruire dello stesso periodo di assicurazione pagato e non goduto ancora disponibile (che deve essere minimo un mese) al momento della sospensione. E' possibile sospendere le polizze relative a moto, purchè abbiano una condizione aggiuntiva di sospensione nel contratto(condizione U); per i ciclomotori, non è possibile sospendere la polizza. Le variazioni di recapito devono essere comunicate alla Compagnia? Si: ogni variazione dei propri dati anagrafici va comunicata alla Compagnia. Oggi, infatti, il premio è calcolato sulla base di molti elementi e tra questi, anche il comune di residenza del proprietario o locatario. Cambiando Compagnia si perde la classe di merito? Anche se oggi ciascuna Compagnia può decidere liberamente il numero delle classi di merito e le relative regole di passaggio da una classe all altra. La classe di riferimento di cui si tiene conto è la CU, utilizzata nel cambio di Compagnia, risultante nell'attestato di rischio: tiene conto della storia assicurativa dell'intestatario della polizza e quindi delle sinistrosità. L attestato di rischio dal 1 luglio 2015, è acquisito per via telematica dall agenzia, ricordiamo che ha validità 5 anni dall ultima attestazione. Se è attivo dispositivo GPS sul veicolo, se di tipo auto-installante, va rimosso e consegnato in agenzia, mentre se fosse del tipo che richiede una installazione da un elettrauto autorizzato convenzionato, va fatto rimuovere, altrimenti viene addebitato il costo del dispositivo. E sufficiente confrontare il prezzo per sapere quale polizza scegliere? pagina 3/12

4 Il prezzo è una variabile importante, ma non l unica. Come una utilitaria costa meno di un auto di grossa cilindrata, allo stesso modo le polizze auto non sono tutte uguali. Si possono differenziare sia per il servizio offerto al cliente, sia per i contenuti in termini di coperture, franchigie. Prima di scegliere, quindi, è meglio informarsi bene, per compiere un acquisto consapevole che tenga al riparo da brutte sorprese. Limitazioni/ Validità di polizza Se si è causa di un sinistro dopo la data di scadenza, la polizza R.C.A. è comunque valida? La polizza UNIPOLSAI, prevede i cosiddetti 15 giorni di mora : ciò significa che la polizza estende la sua validità fino alle ore 24, del 15 giorno, dopo quello di scadenza. Se anche alla fine di questo periodo il premio non viene pagato, l assicurato resta privo di tutela e gli eventuali danni a terzi sono totalmente a suo carico. La polizza di R.C.A. prevede limitazioni se il veicolo è guidato da persone non indicate nel contratto? No: la polizza UNIPOLSAI non prevede limitazioni del genere e quindi opera indipendentemente da chi sia alla guida, purché abilitato. Esistono però sul mercato polizze che prevedono il conducente esclusivo e/o guidatore esperto, o altre limitazioni: è consigliabile leggere bene la nota informativa pre-contrattuale e le condizioni generali di Assicurazione prima di firmare la polizza. In caso di furto dell auto, si conserva la classe di merito? Si, purché il nuovo contratto venga stipulato entro 5 anni; in questo caso si può comunque richiedere il rimborso del premio non usufruito (detratto dalle tasse). Il rimborso del premio può essere richiesto anche in caso di demolizione o vendita del veicolo. La polizza R.C.A. copre anche i danni causati ai familiari? Si, ma solo per quanto riguarda i danni fisici; non sono coperti i danni alle loro cose. Chi non è coperto dalla polizza R.C.A.? La polizza risponde in caso di danni da circolazione causati a terzi con il veicolo, inoltre copre i danni fisici (non alle loro cose), causati ai trasportati nel proprio veicolo. L unico che non è coperto dalla polizza R.C.A. è il conducente del veicolo, responsabile del sinistro, che può comunque tutelarsi, almeno per i danni alla sua persona e di chiunque guida, con polizza contro gli infortuni del conducente. Qual è la procedura per dare la disdetta ad una polizza? Secondo la nuova normativa vigente, è decaduto l'obbligo di dare disdetta alla scadenza annuale del contratto assicurativo. Sarebbe gradita dall agenzia la comunicazione anticipata delle proprie intenzioni. Tutte le altre polizze, compresa l infortunio del conducente, devono essere disdettate 60 giorni prima della scadenza, attraverso l invio di Fax, Pec o Raccomandata, non può essere accettata la consegna a mano. pagina 4/12

5 Sinistri In caso di sinistro di un veicolo a torto, dopo essersi conclusa la liquidazione del danno, è possibile recuperare il malus e quindi la classe di merito, rimborsando la cifra liquidata dalla compagnia per il sinistro, rivolgendosi ai servizi assicurativi CONSAP: Via Yser, Roma (RM) - Contact Center 06/ lun-ven ( ) PEC: - Fax: (+39) 06/ La Denuncia di sinistro per incidente Ti ricordiamo che per Legge hai l obbligo di denunciare nel più breve tempo e nel modo più completo possibile al Tuo assicuratore il sinistro che ti è occorso, anche se hai torto e Ti indichiamo le modalità che dovrai seguire: utilizza il Modulo Blu (Constatazione amichevole di incidente), unico modello di denuncia previsto e riconosciuto ufficialmente dalla Legge (art. N. 143 Decreto legislativo n. 209 del 7 settembre 2005) compilandolo con attenzione in ogni sua parte raccogli anche e indica le generalità di eventuali testimoni, di eventuali feriti, e di tutti coloro che sono rimasti coinvolti nell incidente segnala anche gli eventuali interventi da parte delle Autorità (ad esempio Carabinieri, Polizia, ecc.) precisando le contravvenzioni eventualmente elevate, se conosciute invia al Tuo assicuratore le eventuali successive richieste danni che ti pervenissero, i documenti delle Autorità ed eventuale altre documentazione che Tu ricevessi. Ricorda che la mancata presentazione della denuncia può comportare il diritto della Compagnia di Assicurazione di rivalersi in tutto o in parte nei tuoi confronti per il danno risarcito, qualora per questo motivo sia derivato un pregiudizio economico alla stessa Compagnia di Assicurazione. Rispetto a tutte le informazioni richieste dal Modulo Blu (CAI) devi almeno riportare i seguenti dati essenziali: le targhe dei due veicoli coinvolti i nomi degli assicurati i nomi delle Compagnie di Assicurazione la descrizione delle modalità dell incidente la data dell incidente la firma dei due assicurati o dei conducenti Il Risarcimento Diretto Per i sinistri accaduti dal 1 febbraio 2007 è in vigore la nuova Procedura di Risarcimento Diretto. pagina 5/12

6 Cosa è il Risarcimento Diretto Il Risarcimento Diretto è la nuova procedura di risarcimento assicurativo che dal 1 febbraio 2007, in caso di incidente stradale, consentirà ai danneggiati non responsabili, in tutto o in parte, di essere risarciti direttamente dal proprio assicuratore. In pratica, l assicurato danneggiato, non responsabile o parzialmente responsabile, dovrà richiedere il risarcimento dei danni subiti, nei casi previsti delle Normative, alla propria Compagnia di Assicurazione, invece che a quella del responsabile del sinistro. La propria Compagnia di Assicurazione, una volta accertata la sua totale o parziale ragione, gli risarcirà i danni subiti, nei limiti previsti dalle Normative. Quando si applica La procedura è rivolta agli assicurati di veicoli a motore identificati che siano venuti a collisione, compreso ciclomotori e quadricicli leggeri purchè dotati della nuova targatura ai sensi del D.P.R- n 150 del 6/3/2006 in vigore dal 14 luglio Occorre inoltre che sussistano anche le seguenti condizioni: che il sinistro sia accaduto in Italia (o nella Repubblica di San Marino o nello Stato della Città del Vaticano) che i veicoli siano immatricolati in Italia (o nella Repubblica di San Marino o nello Stato della Città del Vaticano) che i veicoli siano assicurati con Imprese italiane oppure con Imprese straniere che esercitano la RCA in regime di stabilimento (Art. n 23 del Codice delle Assicurazioni) o di prestazioni di servizio (Art. 24 stesso Codice) e che abbiano aderito al sistema di risarcimento diretto che non ci sia responsabilità di terzi alla determinazione del sinistro che le lesioni del conducente risultino contenute fino al 9% di invalidità permanente biologica. Quando non si applica Non è possibile avvalersi di questa procedura di rimborso diretto in caso di: incidente accaduto all estero incidente con più di due veicoli danni gravi alla persona del conducente; in questo caso, la procedura può tuttavia applicarsi al rimborso per i danni al veicolo e alle cose trasportate, mentre per i danni gravi alla persona del conducente occorre rivolgersi alla Compagnia di assicurazione del veicolo responsabile. La modalità della richiesta danni La richiesta danni dovrà essere inviata alla propria Compagnia di Assicurazione mediante raccomandata a.r., telegramma o telefax; la tua polizza esclude la possibilità di invio telematico. pagina 6/12

7 I contenuti della richiesta di risarcimento La richiesta di risarcimento deve contenere i seguenti elementi: 1. per il danno a cose: a. il nome degli assicurati, b. le targhe dei due veicoli coinvolti, c. la denominazione delle rispettive Imprese di assicurazioni, d. la descrizione delle circostanze e delle modalità del sinistro, e. le generalità di eventuali testimoni, f. l indicazione dell eventuale intervento degli Organi di Polizia, g. il luogo, i giorni e le ore in cui le cose danneggiate sono disponibili per la perizia diretta ad accertare l entità del danno (per non meno di otto giorni lavorativi consecutivi a far data dalla ricezione della richiesta danni) 2. per le lesioni personali del conducente, inoltre: a. l età, l attività o il reddito del danneggiato, b. l entità delle lesioni subite, c. la dichiarazione di cui all Art. 142 del Codice circa la spettanza o meno di prestazione da parte di istituti che gestiscono assicurazioni sociali obbligatorie, d. l attestazione medica comprovante l avvenuta guarigione con o senza postumi permanenti, e. l eventuale consulenza medico legale di parte, corredata dall indicazione del compenso spettante al professionista, Nel caso di richiesta incompleta l assicuratore deve richiedere all assicurato i dati mancanti entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta danni. La risposta della Compagnia di Assicurazione Se l assicurato ha ragione in tutto o solo in parte e se la richiesta di risarcimento è completa di tutte le informazioni necessaria, l assicuratore deve formulare l offerta per la definizione del sinistro entro: 60 giorni per danni a cose (ridotti a 30 giorni se il Modulo CAI allegato è a firma congiunta), 90 giorni per le lesioni del conducente, o negli stessi termini di tempo comunicare gli specifici motivi di esclusione della procedura, che impediscono di formulare l offerta di Risarcimento Diretto del danno. Entro quando avviene il rimborso Dopo la comunicazione della somma offerta, la Compagnia di Assicurazione deve procedere al pagamento entro i 15 giorni successivi. Cosa fare in caso di disaccordo In caso di disaccordo sull entità del danno offerto o sui motivi della mancata offerta, l assicurato può sempre fare valere i suoi diritti esercitando l azione giudiziaria, che dovrà essere promossa nei confronti della propria Compagnia di Assicurazioni. pagina 7/12

8 Ti raccomandiamo di utilizzare sempre il modulo CAI (Constatazione Amichevole di Incidente) fornito dal Tuo assicuratore che, se debitamente compilato e sottoscritto da ambedue gli assicurati/conducenti, consente di abbreviare i tempi per ricevere dal Tuo assicuratore l offerta di risarcimento del danno, eventualmente anche tramite Periti Liquidatori. Il danno del trasportato La procedura di Risarcimento Diretto si può applicare anche se nell incidente siano stati coinvolti dei trasportati. Per i danni subiti dai trasportati, la loro richiesta di risarcimento va presentata sempre alla Compagnia di Assicurazione del veicolo sul quale il trasportato si trovava al momento dell incidente. Se non ricorrono le condizioni di applicazione del Risarcimento Diretto la richiesta danni dovrà essere formulata alla Compagnia di Assicurazioni del responsabile del danno, secondo le modalità e le forme che Ti indichiamo nel paragrafo La Richiesta Danni al responsabile La Richiesta Danni al responsabile Nel caso di sinistro in cui non sia applicabile la Procedura di Risarcimento Diretto per ottenere dal responsabile il risarcimento in tempi certi dovrai attenerti alle disposizioni previste dall'art. n. 148 del Decreto legislativo n. 209 del 7 settembre 2005 e messa in mora ai sensi dell art. n. 145 del Decreto legislativo n. 209/2005. Tale normativa prevede che la richiesta di risarcimento danni debba essere inoltrata mediante lettera alla Compagnia di Assicurazione del civilmente responsabile, allegando sempre il modello di constatazione amichevole (modulo CAI ricevuto unitamente al contratto), compilato dall interessato in tutte le parti necessarie per ricostruire l incidente e identificare il responsabile. Inviata la lettera deve essere messo a disposizione il mezzo (minimo per otto giorni lavorativi, successivi a quello del ricevimento da parte dell assicuratore della richiesta di risarcimento). Tale disponibilità non significa che non si possano iniziare le riparazioni se necessarie e urgenti. L assicuratore deve, entro 60 giorni, per i danni a cose (ridotti a 30 se il modulo CAI allegato è firmato dai due conducenti) ed entro 90 gg. per le lesioni personali o i casi mortali, provvedere ad inoltrare al danneggiato, o agli aventi diritto, una congrua offerta, o comunicare, nei medesimi termini i motivi per cui non ritiene di formulare una offerta. Si ricorda che per i sinistri accaduti dal 1 gennaio 2006, il trasportato dovrà richiedere il risarcimento di eventuali danni subiti alla Compagnia di Assicurazione del veicolo su cui si trovava a bordo al momento del sinistro. pagina 8/12

9 L Incidente con auto targata straniera Se l'incidente provocato da un veicolo targato straniero è avvenuto in Italia, occorre inviare la richiesta di risarcimento all'uci ( Ufficio Centrale Italiano, Corso Sempione Milano), che, successivamente, comunicherà il nominativo della società incaricata di liquidare il danno, ma i tempi al momento sono lunghi. Se invece l'incidente provocato da un veicolo con targa straniera è avvenuto all'estero, la richiesta di risarcimento deve essere inviata direttamente all'assicuratore del responsabile e al "Bureau" di quello stato (l'equivalente dell'uci italiano) il cui elenco è riportato sul retro della carta verde. E' quindi opportuno, al momento del sinistro, individuare esattamente l'assicuratore del veicolo straniero ed i dati del veicolo; non vale il CAI, ma può essere usato per raccogliere i dati. La Convenzione Indennizzo Diretto Dal 1 gennaio 2006, per sinistri accaduti da tale data è operante la Convenzione Indennizzo Diretto che oltre ai danni al veicolo comprende anche gli eventuali danni a persona del conducente e eventuali danni a cose trasportate di sua proprietà, semprechè non vi sia intervento di Legali o Patrocinatori. La Convenzione prevede, per ogni sinistro: uno o più danneggiati (comunque non più di due mezzi coinvolti) per ogni danneggiato una partita di danno per ogni partita di danno una o più tipologie di danno e precisamente: danni a cose (veicolo ed accessori stabilmente istallati) danni a persona (lesioni del conducente) danni alle cose di proprietà del conducente trasportate sul veicolo (apparecchiature non stabilmente istallate, oggetti trasportati, merci, ecc.) coesistenza, nello stesso sinistro, di partite di danni a cui si applica la Convenzione CID, con partite di danni a cui non si applica la Convenzione CID, con conseguente annullamento di una o più partite di danno o dell intero sinistro. Danni a cose (veicolo) (assicurato con impresa Mandataria): riparazione o stima per differenza di valore senza limite di valore obbligo di terzietà nei confronti del responsabile (art. n. 129 comma 2 D. Lgs n. 209 del 7 settembre 2005). Danni a persona (conducente sul veicolo della impresa Mandataria) danno biologico e/o danno patrimoniale (inabilità temporanea ed invalidità permanente) danno morale spese: mediche, ecc. con il limite di ,00 (valutazione complessiva del danno a prescindere da successive eventuali riduzioni, come per esempio nel caso di concorso di colpa, ecc.) pagina 9/12

10 la liquidazione potrà avvenire a condizione che il veicolo della Impresa Mandataria abbia subito danni nessun obbligo di terzietà nei confronti del responsabile (art. n. 129 comma 1 D. Lgs n. 209 del 7 settembre 2005) danni alle cose di proprietà del conducente trasportate (sul veicolo della Impresa Mandataria) riparazione o sostituzione, svalutazione, ecc. con il limite di ,00 (valutazione complessiva del danno a prescindere da successive eventuali riduzioni, come per esempio nel caso di concorso di colpa, ecc.) purché appartenenti al conducente del veicolo, indipendentemente dal fatto che sia rimasto leso (necessaria quindi la condizione della presenza a bordo del veicolo della Impresa Mandataria del proprietario delle cose danneggiate) la liquidazione potrà avvenire a condizione che il veicolo della Impresa Mandataria abbia subito danni obbligo di terzietà nei confronti del responsabile (art. n. 129 comma 2 D. Lgs n. 209 del 7 settembre 2005). Evidenziamo che il limite di ,00 deve ritenersi unico quando si riferisce al medesimo beneficiario che abbia riportato sia danni a persona, sia danni alle cose trasportate; il suo superamento determina l annullamento della gestione di entrambe le tipologie. Questa Convenzione Indennizzo Diretto, che potrai attivare su base volontaria, si applica ai sinistri accaduti fino al 31 gennaio Per i sinistri accaduti dal 1 febbraio 2007, questa Convenzione non sarà più operante e sarà applicabile per Legge la Procedura di Risarcimento Diretto nei casi previsti dalla normativa meglio e dettagliatamente descritta nel paragrafo Il Risarcimento Diretto. Sinistri Catastrofali La Compagnia aderisce all'accordo per la gestione dei sinistri catastrofali. Sintetizziamo di seguito i punti salienti: 1. l Accordo è nato per dare una soluzione alle difficoltà che inevitabilmente insorgono nella liquidazione di quei maxi-incidenti dove la responsabilità dei singoli conducenti non risulta facilmente individuabile; l accertamento e la considerazione del sinistro come catastrofale è rimessa alla Commissione Sinistri Catastrofali che delibera sull operatività dell accordo. 2. Secondo l Accordo, le Imprese aderenti si impegnano a risarcire, fino a ,00 per ogni veicolo assicurato, i danni: o o o del proprio assicurato (lesioni del conducente, danni al veicolo e alle cose di lui trasportate)i, nella misura in cui non ne sia responsabile delle persone trasportate delle persone urtate dal veicolo assicurato, purchè non trasportate su altri veicoli a motore, a prescindere dalla responsabilità dell assicurato, ma purchè tali danni non siano imputabili ai danneggiati stessi. pagina 10/12

11 Il Fondo di Garanzia Vittime della Strada Il Fondo di Garanzia Vittime della Strada interviene, nei limiti dei massimali minimi di legge, nei seguenti casi: 1. sinistri causati da veicoli non identificati, solo per i danni alle persone 2. sinistri causati da veicoli non assicurati, per i danni alle persone ed anche, con una franchigia di 500, per i danni alle cose 3. sinistri causati da veicoli assicurati con Imprese poste in "liquidazione coatta amministrativa" 4. sinistri causati dal ladro alla guida, dal giorno successivo alla denuncia di furto presentata a decorrere dal 1 gennaio 2006 all Autorità competente, per danni a terzi (lesioni personali e danni a cose senza franchigia) e per danni ai trasportati contro la propria volontà ovvero che sono inconsapevoli della circolazione illegale (lesioni personali e danni a cose). Nei casi 1 2 e 4 occorre inviare la richiesta di risarcimento alla CONSAP S.p.A. - Servizio Fondo di garanzia per le vittime della strada, via Yser, Roma e all'impresa designata per il territorio in cui è avvenuto il sinistro. Nel caso 3, poiché la legge prevede varie ipotesi, è opportuno, prima di inviare la richiesta di risarcimento, individuare il soggetto cui deve essere trasmessa. Se avete bisogno d assistenza chiamate Pronto SAI Tel gratuito e attivo 24 su 24 o rivolgendovi presso il vostro Assicuratore nelle ore d'ufficio. ALTRE GARANZIE Assistenza Stradale Per coloro che hanno la garanzia assistenza stradale, in caso di sinistro che pregiudica la circolazione del veicolo, ma sinistro è anche inteso guasto della vettura (se questo avviene nel comune dove è ubicata l abitazione l assistenza esclude: bucatura, accumulatore scarico e mancanza di carburante in queste situazioni l assistenza richiesta sarà pagata dal richiedente), chiamare il numero Tel gratuito e attivo 24 su 24 e fornire: numero di polizza, generalità dell'assicurato, luogo dove deve avvenire l'assistenza, targa veicolo e tipo d'intervento richiesto. L assistenza è operativa sul territorio Europeo e negli Stati che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, chiamare dall estero ++39/ L assistenza è esclusa in caso in cui il sinistro sia provocato da eventi atmosferici (inondazioni, grandine, smottamenti, uragani, tempeste, trombe d aria, mareggiate, frane, cadute di neve, valanghe, slavine, movimenti tellurici, eruzioni vulcaniche o insurrezione) e in caso in cui il veicolo è ricoverato in box o rimessa. Per ulteriori informazioni leggere il libretto illustrativo delle condizioni contrattuali. INCENDIO E FURTO in caso di furto effettuare la denuncia al più presto alle forze dell ordine e in seguito rivolgersi all agenzia, che vi dirà il da farsi (documenti e/o altro per ottenere la liquidazione prevista). pagina 11/12

12 Rottura Cristalli Se avete la garanzia cristalli, in caso di rottura, bisogna rivolgersi direttamente ad un centro Myglass (tel ) oppure verso altri centri equipollenti, ma conviene informarsi prima in agenzia. Torna alla pagina Iniziale pagina 12/12

Contratto di assicurazione per autovetture

Contratto di assicurazione per autovetture Contratto di assicurazione per autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario, le Condizioni di Assicurazione e, dove prevista, la Proposta, deve

Dettagli

Guida pratica alle Assicurazioni

Guida pratica alle Assicurazioni Guida pratica alle Assicurazioni Le regole delle Assicurazioni R.C. Auto, Vita, Previdenziali e Malattia spiegate dall Autorità di vigilanza del settore Sommario Che cosa è l ISVAP 5 Assicurazioni R.C.

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A.

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE Genertel S.p.A. AUTO Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione, deve essere consegnato

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

protezione al volante

protezione al volante auto e moto protezione al volante IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: NOTA INFORMATIVA COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE COMPRENSIVE DELL INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa, comprensiva del Glossario e le Condizioni di assicurazione deve essere consegnato

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Genertel S.p.A. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa.

Genertel S.p.A. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DI ALTRI VEICOLI Genertel S.p.A. G l S A ALTRI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore (R.C.A.) e per i danni al veicolo IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni AUTOSYSTEM PIÙ Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni Contratto di assicurazione di Tutela Legale per la copertura dei rischi di assistenza stragiudiziale e giudiziale

Dettagli

GENERALI SEI IN AUTO

GENERALI SEI IN AUTO GENERALI SEI IN AUTO AUTOVETTURE Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione

Dettagli

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente: CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA CIVILE AUTO E CORPI VEICOLI TERRESTRI Autocarri Camper - Autocase - Motocarri - Targhe Prova Autobus Filobus Macchine Operatrici e carrelli Macchine Agricole

Dettagli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli La polizza auto cucita su misura per te. Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli Modello 14-000000094 - Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE Indice Nobis Compagnia di Assicurazioni I. NOTA NOBISTRUCK INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO Pagina della Nota informativa A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE... 1.... 2. DI RESPONSABILITÀ... CIVILE PER

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO ASSOCIAZIONE DI BOLOGNA Servizi alla Comunità Settore Autoriparazione AUTO SOSTITUTIVA ISTRUZIONI PER L USO Premessa pag. 3 Tipologie con le quali è possibile gestire il servizio pag. 4 Aspetti gestionali

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

AUTOVETTURE FASCICOLO INFORMATIVO. Helvetia Italia Assicurazioni S.p.A. una Società del Gruppo Helvetia.

AUTOVETTURE FASCICOLO INFORMATIVO. Helvetia Italia Assicurazioni S.p.A. una Società del Gruppo Helvetia. FASCICOLO INFORMATIVO Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore di tipo: AUTOVETTURE Mod. FI-VAUTO1 - Ed. 04/2014 Il presente fascicolo informativo, riservato

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

Norme che regolano il contratto

Norme che regolano il contratto Norme che regolano il contratto Mod. 250/B ed. 04/2007 (dati tipografia, n copie) L assicurazione in generale DEFINIZIONI Nel testo di polizza si intendono per: Assicurazione: il contratto di assicurazione

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER AUTOVETTURE PRODOTTO NUOVA 1a GLOBAL

NOTA INFORMATIVA PER AUTOVETTURE PRODOTTO NUOVA 1a GLOBAL headerl_headerr_footerr[jpiepag_con1]_footerl[jpiepag_con1] $c1$ c:\form\logo\unipol_div_sai.jpg c:\form\logo\ c:\form\logo\piedino_solo_datisoc.bmp 70 50 c:\form\logo\unipol_bollino.bmp 100 Ellena_unipolsai.png

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Contratto di Assicurazione Autovetture

Contratto di Assicurazione Autovetture Fascicolo Informativo Modello 35000 - Edizione Aprile 2015 Contratto di Assicurazione Autovetture Responsabilità Civile verso Terzi, Incendio e Furto, Cristalli e Perdite Pecuniarie, Kasko, Eventi Naturali

Dettagli

CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI

CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI per il RISARCIMENTO DIRETTO in attuazione dell art.13 del Decreto del Presidente della Repubblica del 18 luglio 2006, n. 254 Ed. 240107 1 Definizioni Agli effetti della

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI TERMINI E CONDIZIONI GENERALI Leggere attentamente Termini e Condizioni prima di noleggiare una vettura con Atlaschoice. I Termini si applicano a qualsiasi prenotazione effettuata con Atlaschoice tramite

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81)

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Mod. 4 bis - Prest. DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53 d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18 comma 1 lettera r d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Alla Sede INAIL INAIL TIMBRO DI ARRIVO Data di spedizione

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare 1. In generale Conformemente all articolo 4 capoverso 2 dell ordinanza dell Assemblea federale

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

TESTATA DA UTILIZZARSI PER GLI STAMPATI DI GRUPPO

TESTATA DA UTILIZZARSI PER GLI STAMPATI DI GRUPPO ZuriGò Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e Altri Rischi Diversi Autobus, rimorchi di autobus, autocarri, rimorchi di autocarri, motocarri, ciclomotori per trasporto cose, macchine

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef Direzione Generale per il terzo settore e le formazioni sociali Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef PREMESSA Fonti normative dell

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO ------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO Gli Stati firmatari della presente convenzione, coscienti della

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Comune di Lavis PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTI COMUNALI Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Approvato con deliberazione consiliare n. 57 di data 11/08/2011 1 ARTICOLO 1 OGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE AREA LAVORO E PREVIDENZA INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE (a cura di Ernesto Murolo) Indice QUANDO SI MANIFESTA UN INFORTUNIO SUL LAVORO...5 1. Se l infortunio ha prognosi fino a 3 giorni...5

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI

CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI per il RISARCIMENTO DIRETTO in attuazione dell art.13 del Decreto del Presidente della Repubblica del 18 luglio 2006, n. 254 Ed. 2013 1 INDICE PARTE PRIMA CARD DIRITTI

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013 Vademecum per la gestione del trattamento di mobilità in deroga Annualità 2013 Istruzioni per la compilazione della domanda di mobilità in deroga e informazioni generali sul trattamento. Differenze tra

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02

CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02 CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02 ALTER EGO (data dell ultimo aggiornamento: 31.12.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTIENE: -

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

Tech in One Macchine e installazioni tecniche. L assicurazione degli oggetti tecnici può essere così semplice

Tech in One Macchine e installazioni tecniche. L assicurazione degli oggetti tecnici può essere così semplice Tech in One Macchine e installazioni tecniche L assicurazione degli oggetti tecnici può essere così semplice Assicurare le macchine e le installazioni tecniche Tech in One, l assicurazione semplice Perché

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI,

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI, Strada dei mercati, 17 43126 Parma Tel.0521984996 Fax 0521950084 info@codiparma.it www.codiparma.it Oggetto: Campagna assicurativa 2015 Spett.le Socio, da quest anno le risorse finanziare sono reperite

Dettagli

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO TITOLO I DISCIPLINA GENERALE DELLE PRESTAZIONI E DEI CONTRIBUTI CAPO I -

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli