CARTA SERVIZI DEI. S.I.P.A. S.p.A. SOCIETÀ IMMOBILIARE PARCHEGGI AUTO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CARTA SERVIZI DEI. S.I.P.A. S.p.A. SOCIETÀ IMMOBILIARE PARCHEGGI AUTO"

Transcript

1 CARTA SERVIZI DEI S.I.P.A. S.p.A. SOCIETÀ IMMOBILIARE PARCHEGGI AUTO

2 PROFILO AZIENDALE Pag. 3 PRINCIPI FONDAMENTALI Pag. 5 Qualità e ambiente Pag. 7 STANDARD DI QUALITÀ DEL SERVIZIO Pag. 9 STANDARD SPECIFICI Servizio gestione parcheggi Pag. 13 Servizio gestione sosta su strada Pag. 17 Indicatori di qualità Pag. 20 MONITORAGGIO DEGLI STANDARD QUALITATIVI Pag. 22 TUTELA DEI CLIENTI Pag. 23 design+print=italgraf.net stampato su carta ecologica

3 PROFILO AZIENDALE La Società Immobiliare Parcheggi Auto S.I.P.A. S.p.A. nasce nel 1963 quale Società per la gestione di parcheggi ed aree di sosta. La gestione operativa inizia nel Negli ultimi anni la Società ha ampliato la sua operatività anche in altri settori ulteriori alla sosta, ma comunque connessi alla mobilità privata su gomma, quali rimozione auto in sosta di intralcio, segnaletica stradale ed urbana, telematica urbana. La Società è partecipata dal Comune di Perugia e conta inoltre circa altri 200 soci privati. Ad oggi la Società gestisce nella Città di Perugia i seguenti parcheggi: parcheggio Piazzale Europa di 600 posti auto parcheggio Piazza Partigiani di 550 posti auto parcheggio Viale Pellini di 315 posti auto parcheggio Via Ripa di Meana di 235 posti auto parcheggio Viale S. Antonio di 220 posti auto parcheggio Mercato Coperto di 200 posti auto oltre a circa n posti auto con parcometro ubicati in diverse parti della città. Gestisce inoltre il servizio di rimozione auto in sosta di intralcio e il controllo della regolarità delle soste nelle aree in concessione. Attualmente la Società sta realizzando, mediante lo strumento del project financing, il parcheggio intermodale di Pian di Massiano in Perugia di oltre posti auto. La Società ha sede in Perugia, Via M. Fanti, 2/b. 3

4

5 PRINCIPI FONDAMENTALI La missione aziendale di S.I.P.A. S.p.A. è la soddisfazione delle esigenze di sosta dei cittadini. Per conseguire questa finalità S.I.P.A. S.p.A. si impegna a promuovere, sviluppare e supportare l attività di potenziamento delle relazioni esterne per migliorare la comunicazione con i cittadini. Nell erogazione dei servizi, S.I.P.A. S.p.A. si impegna a rispettare i seguenti principi: di eguaglianza e di imparzialità al fine di rendere accessibili i servizi a tutti i cittadini, senza distinzione; di continuità, per assicurare un servizio regolare e ridurre la durata e il numero di eventuali disservizi; di partecipazione e di collaborazione con il Cliente, per ottenere informazioni, formulare suggerimenti e inoltrare reclami; di efficacia e di efficienza, adottando le più opportune soluzioni tecnologiche, organizzative e procedurali. 5

6

7 Qualità e ambiente La S.I.P.A. S.p.A. presta la massima attenzione verso la qualità e l ambiente. La Società ha conseguito la certificazione ISO 9001 e ISO e, partendo dalla filosofia del miglioramento continuo, mira ad integrare le azioni ed i comportamenti aziendali in un unico e coerente sistema in grado di governare, in prospettiva, le variabili di Qualità e Ambiente. Il rispetto dell Ambiente, così come la Qualità, coinvolge l organizzazione ad ogni livello sia nei rapporti interni che in quelli esterni. Il personale dipendente, a tutti i livelli, è formato e coinvolto sulle politiche di qualità e ambientali assunte dall azienda e sugli obiettivi di miglioramento, rendendo consapevole ciascun lavoratore sull impatto che la sua attività può produrre sull ambiente. La S.I.P.A. S.p.A. si propone di diffondere e rendere visibili all esterno la politica e le strategie in materia di Qualità e Ambiente, attraverso uno stretto dialogo con le autorità pubbliche e i clienti. Per questo S.I.P.A. S.p.A. si impegna a perseguire i seguenti obiettivi: ricorrere principalmente a fornitori e appaltatori qualificati rispetto ai principi di gestione per la qualità e l ambiente; rispettare le normative comunitarie, nazionali e regionali ed i propri standard di prestazioni ambientali ricercando una collaborazione trasparente e costruttiva con le autorità; comunicare in modo trasparente a tutta la comunità la politica ambientale, gli obiettivi e le prestazioni ambientali attraverso la pubblicazione annuale di un apposito rapporto ambientale. La Società si impegna a: valutare costantemente e preventivamente gli effetti ambientali di ogni attività svolta nel sito, adottando misure atte a prevenire possibili inquinamenti; effettuare audit periodiche, per valutare le interazioni con l ambiente prodotte dal proprio operare e definire, ogni anno, gli aspetti sui quali concentrare i propri sforzi, con le azioni da intraprendere al fine del miglioramento delle prestazioni ambientali; gestire e controllare i processi al fine di ridurre l impatto ambientale attraverso l addestramento del personale, l adozione di modalità operative e l impiego di appropriate risorse. 7

8

9 STANDARD DI QUALITÀ DEL SERVIZIO Standard generali Rapporti tra cittadino ed azienda L azienda può essere contattata mediante: - Centralino telefonico al numero 075/ operativo dalle alle e dalle ore alle ore dei giorni feriali dal lunedì al venerdì. - Fax al numero 075/ Casella di posta elettronica appositamente attiva all indirizzo - È possibile inoltre accedere direttamente agli uffici dell Azienda siti in Perugia, Via M. Fanti, 2/b nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore Eventuali richieste e reclami scritti vanno indirizzati a: S.I.P.A. S.p.A. Via M. Fanti, 2/b Perugia La Società dispone inoltre di un sito internet all indirizzo 9

10 Modalità per richiesta di informazioni, segnalazione disservizi e presentazione reclami Gli utenti possono presentare richieste di informazione e segnalazione di disservizi sia in forma scritta che verbale. I reclami possono essere presentati solo in forma scritta mediante consegna a mano, servizio postale, o fax. Alle richieste di informazioni effettuate di persona o per telefono viene data immediata risposta, salvo casi particolari che richiedono verifiche o ricerche di documenti. In tal caso il tempo massimo di risposta è pari a 15 giorni lavorativi che possono essere prorogati con apposita comunicazione motivata con la quale l utente viene informato anche sullo stato di avanzamento della pratica, sull ufficio che segue la pratica stessa e relativo incaricato. Alle richieste di informazioni, alle segnalazioni di eventuali disservizi ed ai reclami pervenuti per iscritto il tempo massimo di risposta è pari a 15 giorni lavorativi dalla data di ricevimento come risulta dal timbro postale o dal protocollo aziendale nel caso di consegna a mano. Per richieste attinenti problemi che richiedono maggiori approfondimenti e/o la cui soluzione non dipenda unicamente da S.I.P.A. S.p.A., il termine di 15 giorni lavorativi può essere prorogato con apposita comunicazione motivata con la quale l utente viene informato anche sullo stato di avanzamento della pratica. Presso gli uffici della Società, presso ogni parcheggio e sul sito internet sono disponibili moduli per la segnalazione di disservizi e per la presentazione di reclami. Le segnalazioni di disservizi e i reclami pervenuti vengono classificati per tipologia su supporto informatico. I dati vengono elaborati per formare statistiche e monitorare i disservizi al fine di porre in essere le conseguenti azioni correttive. Con periodicità quadrimestrale i dati elaborati sono trasmessi al Comune di Perugia e pubblicati sul sito internet della Società. 10

11 Informazioni e comunicazioni all utente Per una continua e completa informazione ai cittadini circa le modalità di prestazione di servizi, il migliore utilizzo degli stessi ed ogni altra iniziativa promossa dall Azienda sono individuati i seguenti strumenti: - campagne informative e promozionali, realizzate per l avvio o l estensione di servizi e per la sensibilizzazione dei clienti alla corretta fruizione del servizio; - materiale informativo inviato ai cittadini-clienti; - comunicati stampa e servizi televisivi; - incontri con i cittadini o loro rappresentanti territoriali; - Notiziario Comunale. Con cadenza almeno annuale verrà effettuata una campagna informativa generale sui servizi svolti dalla Società e su eventuali variazioni degli stessi. Comportamento del personale Tutto il personale di S.I.P.A. S.p.A. è impegnato a soddisfare le richieste del Cliente e ad ottimizzare il livello qualitativo del servizio. S.I.P.A. S.p.A. si impegna a curare la formazione del personale, affinché migliori la comunicazione con il Cliente e si presti particolare attenzione alla cortesia, alla disponibilità ed all ascolto delle esigenze e delle richieste manifestate dal Cliente. Il Personale in servizio presso i parcheggi, le aree a parcometro e il servizio di rimozione sarà chiaramente riconoscibile mediante apposita divisa. I dipendenti saranno dotati di tesserino di riconoscimento con matricola. Essi devono trattare tutti i Clienti con pari rispetto e senza preferenze, evitando discriminazioni e assicurando l attendibilità delle risposte date. Viene garantito che qualsiasi segnalazione, sia essa positiva o negativa, raggiunga il personale interessato. 11

12

13 STANDARD SPECIFICI Servizio gestione parcheggi I parcheggi sono attrezzati con: - Sistemi automatici di gestione composti da sbarre di ingresso e uscita e sistemi di pagamento mediante casse automatiche. In ciascun parcheggio vi sono almeno due casse automatiche. - Impianti di videosorveglianza che inquadrano la maggior parte delle superfici a parcheggio. - Sistema interfonico, posizionato sulle colonnine di ingresso e uscita e sulle casse automatiche, che consente agli utenti di dialogare con l operatore. - Pannelli esterni che indicano il libero/completo. I parcheggi sono collegati con una centrale operativa remota presidiata 24/24 ore. Tutti i parcheggi sono dotati di servizi igienici per i clienti tranne il parcheggio di Viale Pellini in considerazione delle particolarità strutturali. Agli ingressi dei parcheggi e all interno degli stessi sono affissi il regolamento, che il cliente è tenuto a rispettare, e le tariffe del parcheggio. Tale regolamento è parte integrante della presente Carta dei Servizi. Sistemi di pagamento Il pagamento delle soste orarie è effettuabile mediante casse automatiche, operative tutti i giorni 24/24 ore. Le casse automatiche accettano pagamenti: - in contanti con monete e banconote (le casse rendono il resto in monete e in banconote da Euro 5,00); - con carta di credito, senza commissioni o spese aggiuntive per l utente; - con carta a valore prepagata di diversi importi, acquistabile presso la cassa dei parcheggi. La carta di credito e la tessera a valore prepagata rendono possibile l ingresso e l uscita dal parcheggio, inserendo la tessera prima in ingresso e successivamente in uscita, senza dover ritirare il ticket o passare alla cassa. Il pagamento degli abbonamenti è effettuabile presso le casse manuali nei giorni feriali dalle ore alle ore ed inoltre nelle casse automatiche tutti i giorni 24 ore su 24. Il pagamento degli abbonamenti è possibile in contanti, con carta di credito e, limitatamente ai pagamenti in cassa manuale, anche con Bancomat. Il pagamento, sia in cassa manuale che automatica, va effettuato esclusivamente presso il parcheggio in cui l abbonamento è valido. 13

14 RILASCIO ABBONAMENTI Il cliente che voglia sottoscrivere un abbonamento dovrà recarsi presso il parcheggio o presso la sede della Società e presentare richiesta utilizzando gli appositi moduli predisposti. Al Cliente verrà fornita risposta in forma scritta entro 10 giorni lavorativi sulla disponibilità o meno dell abbonamento richiesto. Nel caso che la tipologia di abbonamento richiesta non sia immediatamente disponibile l utente verrà inserito nella lista di attesa ed allo stesso verrà comunicata la sua posizione nella lista di attesa stessa. L eventuale successiva disponibilità dell abbonamento sarà comunicata entro 10 giorni lavorativi dalla stessa. EROGAZIONE DEL SERVIZIO Al cliente viene garantita la continua disponibilità dei parcheggi salvo che in caso di problematiche tecniche momentanee, in caso di eventi imprevedibili o non dipendenti dalla volontà della Società e in caso di manutenzioni programmate. In caso di manutenzioni programmate sarà comunicato agli utenti, almeno 48 ore prima, il periodo di indisponibilità del parcheggio e la consistenza della indisponibilità mediante apposita cartellonistica apposta sul parcheggio stesso e sul sito internet della Società. All ingresso del parcheggio interessato saranno indicati gli altri parcheggi disponibili. Per la effettuazione della manutenzione della segnaletica orizzontale la S.I.P.A. S.p.A. farà comunque in modo da organizzare gli interventi in maniera tale da rendere inutilizzabili contemporaneamente fino un massimo del 30% del totale dei posti auto di ciascun parcheggio e ad effettuare gli interventi nel periodo notturno per almeno il 50% dei posti auto di ciascun parcheggio. 14

15 DIRITTI DEI CLIENTI - Continuità del servizio - Efficienza degli impianti tecnologici - Disponibilità di molteplici mezzi per il pagamento della sosta - Conoscibilità delle tariffe e delle modalità che regolano l utilizzo dei parcheggi - Rispondenza tra i servizi proposti e i servizi goduti - Segnaletica efficace e in buono stato di manutenzione - Riconoscibilità del Personale DOVERI DEI CLIENTI Il cliente che utilizza i parcheggi è tenuto a rispettare le disposizioni del regolamento posizionato all ingresso e all interno dei parcheggi, la segnaletica verticale ed orizzontale, le eventuali indicazioni temporanee contenute in apposita cartellonistica o fornite dal personale in servizio. Tenuto conto della politica ambientale della Società, i clienti dovranno evitare comportamenti pregiudizievoli per l ambiente, come indicato in apposita cartellonistica, quali: - tenere acceso il motore dell auto, all interno o all esterno dei parcheggi, in caso di sosta prolungata; - disperdere rifiuti nei parcheggi. I clienti dovranno utilizzare gli appositi cestini per la raccolta differenziata che saranno messi a disposizione dalla Società; - controllare che la propria auto non abbia perdite di carburante o lubrificante. 15

16

17 Servizio gestione sosta su strada La gestione del servizio della sosta su strada è effettuato mediante parcometri. Le aree di sosta sono individuate mediante la prevista segnaletica orizzontale di colore blu e la segnaletica verticale che riporta il periodo in cui la sosta è a pagamento. La S.I.P.A. S.p.A. cura ed è responsabile della manutenzione della segnaletica verticale, orizzontale e dei parcometri. Per ogni contestazione riferita a tali aspetti, le richieste vanno inoltrate direttamente alla società. Il numero medio dei parcometri installati è pari almeno a uno ogni 30 posti auto. Il pagamento della sosta può essere effettuato: - mediante parcometri; - mediante buoni Gratta e Sosta acquistabili presso le rivendite autorizzate. Nelle aree di sosta con parcometro sono previste esenzioni dal pagamento a favore di alcune categorie di utenti individuate dalle relative ordinanze comunali. Il numero medio delle rivendite di buoni Gratta e Sosta è pari ad almeno una ogni 50 posti auto. Su ogni parcometro sono indicate le rivendite di zona più vicine, le tariffe e le istruzioni per l utilizzo del parcometro stesso. In ogni parcometro è altresì indicata l ubicazione degli altri parcometri più vicini per la effettuazione del pagamento della tariffa di sosta in caso di fuori servizio. 17

18 EROGAZIONE DEL SERVIZIO La funzionalità dei parcometri è controllata quotidianamente, prima dell inizio della sosta a pagamento, dal personale della S.I.P.A. S.p.A. La Società si impegna affinché il numero di ore di fuori servizio dei parcometri sia limitato ad un massimo dello 0,5% sul complessivo delle ore di funzionamento calcolate sul totale di posti auto. La funzionalità dei parcometri sarà monitorata e registrata quotidianamente, con l indicazione della tipologia e della durata del fuori servizio. Sulla base di tale monitoraggio saranno effettuati dei report mensili che saranno periodicamente trasmessi al Comune di Perugia e pubblicati sul sito internet dell Azienda. All utente viene garantita la continua disponibilità dei parcheggi, salvo che in caso di soppressione temporanea o permanente di posti auto a seguito di provvedimenti dell Amministrazione Comunale o per eventi imprevedibili o non dipendenti dalla volontà della Società. In caso di manutenzioni programmate della segnaletica o di lavori eseguiti dalla S.I.P.A. S.p.A. sarà comunicato agli utenti, almeno 48 ore prima, il periodo di indisponibilità dell area di sosta mediante apposita cartellonistica ubicata nell area di sosta stessa e sul sito internet della Società. Per la effettuazione della segnaletica orizzontale la S.I.P.A. S.p.A. farà comunque in modo da organizzare gli interventi in maniera tale da rendere inutilizzabili contemporaneamente fino un massimo del 15% del totale dei posti auto e comunque per il periodo strettamente indispensabile alla effettuazione dei lavori DIRITTI DEL CLIENTE - Continuità del servizio - Segnaletica in buono stato di manutenzione - Efficienza dei parcometri - Molteplici mezzi di pagamento della sosta - Disponibilità rivendite di titoli di sosta - Riconoscibilità del Personale DOVERI DEL CLIENTE Chi utilizza le aree di sosta a pagamento con parcometro deve tener presente che si tratta di suolo pubblico e di sosta sulla strada, e che valgono le norme generali e particolari regolamentanti tale fase della circolazione (Codice della Strada, Ordinanze Comunali, ecc.). 18

19 Posti auto per disabili Presso ogni parcheggio e presso le aree di sosta con parcometro sono previsti posti auto per disabili muniti di contrassegno nella misura prevista per legge di un posto auto ogni 50. Servizio controllo aree di sosta in concessione Il servizio di controllo della regolarità delle soste nelle aree a pagamento in concessione della S.I.P.A. S.p.A. e delle relative aree di manovra, individuate dal Comune di Perugia, è effettuato mediante personale avente la qualifica di Ausiliare del Traffico conseguita a seguito di corso ed esame e dotato di decreto di attribuzione delle funzioni. Gli Ausiliari del Traffico saranno dotati di divisa e facilmente identificabili, ma distinguibili dalle forze di Polizia. Ogni Ausiliario avrà un tesserino di riconoscimento. Il comportamento dell Ausiliare del traffico deve essere sempre ispirato alla massima cura del rapporto con il cliente, evitando discussioni e diverbi ed utilizzando un atteggiamento positivo e conciliante. In caso di irregolarità, l Ausiliare del traffico compila il preavviso di violazione o il verbale di contestazione nel caso di presenza del conducente. Il pagamento della sanzione può avvenire solo a favore della Polizia Municipale del Comune di Perugia e con le modalità indicate. 19

20 Indicatori di qualità PARCHEGGI Funzionalità attrezzature (barriere di ingresso e uscita) target 2008: fuori servizio per ciascun apparato inferiore a 50 ore annue Funzionalità attrezzature (casse automatiche) target 2008: almeno una cassa automatica per ciascun parcheggio sempre funzionante Tempi per il ripristino funzionalità attrezzature target 2008: 8 ore (salvo problematiche di particolare complessità) per barriere di ingresso ed uscita e 24 ore (salvo problematiche di particolare complessità) per casse automatiche Tempi di ripristino della segnaletica verticale target 2008: 8 ore Disponibilità dei posti auto target 2008: 99% (salvo che in caso di eventi imprevedibili o non dipendenti dalla volontà della Società e manutenzioni straordinarie) Disponibilità servizi igienici target 2008: 99% (salvo che in caso di eventi imprevedibili o non dipendenti dalla volontà della Società e manutenzioni straordinarie) 20

21 AREE DI SOSTA CON PARCOMETRI Funzionalità parcometri controllo funzionalità target 2008: giornaliero ore di fuori servizio target 2008: 0,5% sul complessivo delle ore di funzionamento calcolate sul totale di posti auto Tempi di intervento per il ripristino funzionalità parcometri target 2008: 8 ore (salvo problematiche di particolare complessità) Tempi di ripristino della segnaletica verticale e della segnaletica informativa riportata sui parcometri: target 2008: 8 ore Disponibilità dei posti auto target 2008: 99% (salvo che in caso di soppressione temporanea o permanente di posti auto a seguito di provvedimenti dell Amministrazione Comunale o per eventi imprevedibili o non dipendenti dalla volontà della Società) Numero dei parcometri target 2008: un parcometro ogni 30 posti auto Numero delle rivendite di buoni Gratta e Sosta target 2008: una rivendita ogni 50 posti auto 21

22 MONITORAGGIO DEGLI STANDARD QUALITATIVI Annualmente S.I.P.A. S.p.A. provvederà ad aggiornare i dati tenendo anche conto di quei parametri che vengono riscontrati dai clienti come indice della qualità del servizio. Infatti all interno di un programma di costante collegamento con il pubblico e di rilevazione degli indici di gradimento dei Clienti, l Azienda si impegna a proporre, con cadenza almeno biennale, questionari e/o interviste telefoniche su campioni significativi di cittadini che permettano di valutare il grado di soddisfazione, le aspettative e le proposte di miglioramento del servizio. Le risultanze delle indagini sul gradimento dei clienti verranno trasmessi al Comune di Perugia e pubblicate sul sito internet di S.I.P.A. S.p.A. REVISIONE DELLA CARTA S.I.P.A. S.p.A. si impegna a verificare periodicamente, la presente Carta dei Servizi e a comunicare i progressi raggiunti nel miglioramento del servizio rispetto ai parametri di qualità riportati nella presente. La Carta dei Servizi sarà revisionata con cadenza biennale. I Clienti sono portati a conoscenza delle successive revisioni tramite gli strumenti indicati nei precedenti paragrafi. 22

23 TUTELA DEI CLIENTI Il Cliente può segnalare qualsiasi violazione alle regole fissate dalla presente Carta dei Servizi. Al cliente è riconosciuto un indennizzo in caso di mancata informazione, con almeno 48 ore di anticipo, della indisponibilità, per manutenzioni programmate, di parcheggi ed aree di sosta con parcometro come sopra precisato, pari ad Euro 15,00. Al cliente che faccia richiesta di abbonamento, qualora lo stesso non sia immediatamente disponibile, verrà comunicato entro e non oltre 10 giorni lavorativi, oltre alla non disponibilità, anche l inserimento del nominativo del richiedente nella lista di attesa e la posizione nella stessa lista. In caso, poi, di successiva disponibilità dell abbonamento, ne verrà data comunicazione al cliente entro e non oltre 10 giorni lavorativi. Qualora non venga dato riscontro al cliente con le modalità sopra specificate, allo stesso è riconosciuto un indennizzo pari ad Euro 15,00. In questi casi, farà fede la data di spedizione della raccomandata A/R da parte di S.I.P.A. S.p.A.. Per ottenere l indennizzo il cliente dovrà presentare apposita richiesta scritta alla Società, mediante consegna a mano, raccomandata A/R, o fax, entro 10 giorni lavorativi dal verificarsi dell evento. Entro 15 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta, la Società darà riscontro al cliente. L indennizzo, qualora dovuto, sarà corrisposto al cliente, entro 30 gg. dalla richiesta, mediante contanti presso la sede della Società in Via Fanti 2/b Perugia. Nel caso in cui il cliente desideri una diversa modalità di corresponsione dell indennizzo (bonifico bancario o assegno circolare), ne dovrà fare specifica richiesta scritta alla società. La carta dei servizi è distribuita a tutti gli abbonati ed è disponibile, gratuitamente, per tutti i clienti presso i parcheggi gestiti dalla Società. La stessa è consultabile nel sito internet di S.I.P.A. S.p.A. 23

24 REGOLAMENTO PARCHEGGIO MERCATO COPERTO 1) L oggetto del contratto regolato dalle presenti condizioni consiste esclusivamente nella disponibilità, verso corrispettivo, di un posto auto e nella sua occupazione, e non anche nel deposito e nella custodia del veicolo parcheggiato. La S.I.P.A., pertanto, non ha alcun obbligo di sorveglianza e custodia del veicolo e di quanto in esso contenuto e non risponde di nessun danno cagionato da terzi, furti, sottrazioni od effrazioni. Il personale in servizio all interno del parcheggio è preposto unicamente alla regolamentazione della mobilità delle vetture, alla manutenzione degli impianti e delle attrezzature nonché alla riscossione dei corrispettivi e non è tenuto a prestare opera di vigilanza tranne che per le auto lasciate aperte per esigenze di movimentazione per le quali la S.I.P.A. assume la loro custodia con esclusione di valori e beni di qualsiasi natura lasciati a bordo delle stesse. 2) Le tariffe e gli orari del parcheggio sono esposti presso il locale cassa e gli accessi veicolari del parcheggio. Effettuato il pagamento, l utente dispone di un periodo di 15 minuti per uscire dal parcheggio. Trascorso tale periodo senza che siano riscontrabili adeguate motivazioni non dipendenti dall utente, questi sarà tenuto al pagamento del maggior tempo impiegato per uscire. 3) Il rilascio di abbonamenti è regolato da particolari disposizioni che potranno essere fornite dagli addetti del parcheggio. 4) In caso di smarrimento del biglietto d ingresso, all utente sarà addebitato un importo pari al corrispettivo orario di una intera giornata di sosta, salva una maggiore durata dimostrata dalla Direzione, e dovrà esibire documenti comprovanti il legittimo possesso dell autovettura per poter ritirare la stessa. 24

25 5) L utente dovrà attenersi strettamente alla segnaletica presente, alle norme del codice della strada, alle istruzioni scritte nonché alle richieste del Personale riguardanti l utilizzo del parcheggio e delle sue attrezzature. 6) È consentito esclusivamente il parcheggio di autovetture. È fatto espresso divieto di parcheggiare ogni altro tipo di autoveicolo (p.e. camper, rimorchi e mezzi pesanti, ecc.). È vietato inoltre parcheggiare auto alimentate a gas. La sosta nel parcheggio dell utente occasionale per una durata superiore ai 7 giorni deve essere preventivamente comunicata alla Direzione. Le auto lasciate in sosta debbono essere lasciate aperte e con le chiavi sul quadro per consentire la loro movimentazione da parte del personale addetto. 7) Qualora si renda necessario lo spostamento di auto chiuse o senza chiavi, la S.I.P.A. addebiterà all utente una penale di Euro 10,00. È vietato intrattenersi nell auto oltre il tempo strettamente necessario per le operazioni di parcheggio. È fatto espresso divieto di dormire all interno dell auto o comunque soggiornarvi. 8) L utente è responsabile dei danni arrecati agli impianti, alle attrezzature, al personale del parcheggio o a terzi, nonché dei danni arrecati a causa dell uso improprio degli impianti e delle attrezzature d allarme. 9) Danni provatamente cagionati da S.I.P.A. o dal proprio Personale dovranno essere rilevati in contradditorio, prima di lasciare il parcheggio, senza aver spostato l auto e previa esibizione del titolo di sosta o della ricevuta di pagamento, compilando l apposito formulario. 10) Il parcheggio è dotato di impianto di videocontrollo, per finalità di sicurezza e tutela, nel perseguimento di legittimi interessi della Società o di terzi. La rilevazione delle immagini, l estrazione e/o la conservazione e/o l eventuale comunicazione delle immagini è effettuata nei modi e nei casi previsti dalla legge e dai provvedimenti generali dell Autorità garante per la privacy, secondo apposito disciplinare depositato presso la sede della Società. 11) Eventuali contestazioni vanno notificate al Personale prima dell uscita dal parcheggio. Non potranno essere prese in considerazione contestazioni rilevate dopo l uscita dal parcheggio. S.I.P.A. S.p.A. 25

26 REGOLAMENTO PARCHEGGI PIAZZA PARTIGIANI, PIAZZALE EUROPA, VIALE PELLINI, VIA RIPA DI MEANA, VIALE S. ANTONIO 1) L oggetto del contratto regolato dalle presenti condizioni consiste esclusivamente nella disponibilità, verso corrispettivo, di un posto auto e nella sua occupazione, e non anche nel deposito e nella custodia del veicolo parcheggiato. Il personale in servizio all interno del parcheggio è preposto unicamente alla regolamentazione della mobilità delle vetture, alla manutenzione degli impianti e delle attrezzature nonché alla riscossione dei corrispettivi e non è tenuto a prestare opera di vigilanza. La S.I.P.A., pertanto, non ha alcun obbligo di sorveglianza e custodia del veicolo e di quanto in esso contenuto e non risponde di nessun danno cagionato da terzi, furti, sottrazioni od effrazioni. 2) Le tariffe e gli orari del parcheggio sono esposti presso il locale cassa e gli accessi veicolari del parcheggio. Effettuato il pagamento, l utente dispone di un periodo di 15 minuti per uscire dal parcheggio. Trascorso tale periodo senza che siano riscontrabili adeguate motivazioni non dipendenti dall utente, questi sarà tenuto al pagamento del maggior tempo impiegato per uscire. 3) Il rilascio di abbonamenti è regolato da particolari disposizioni che potranno essere fornite dagli addetti del parcheggio. Chi intende avvalersi dell abbonamento turistico giornaliero, dopo aver parcheggiato l auto, dovrà recarsi immediatamente alla cassa per il rilascio della tessera. 4) In caso di smarrimento del biglietto d ingresso, all utente sarà addebitato un importo pari al corrispettivo orario di una intera giornata di sosta, salva una maggiore durata dimostrata dalla Direzione, e dovrà esibire documenti comprovanti il legittimo possesso dell autovettura per poter ritirare la stessa. 5) L utente dovrà attenersi strettamente alla segnaletica presente, alle norme del codice della strada, alle istruzioni scritte nonché alle richieste del Personale riguardanti l utilizzo del parcheggio e delle sue attrezzature. 26

27 6) È consentito esclusivamente il parcheggio di autovetture. È fatto espresso divieto di parcheggiare ogni altro tipo di autoveicolo (p.e. camper, rimorchi e mezzi pesanti, ecc.). È vietato inoltre parcheggiare auto alimentate a gas. La sosta nel parcheggio dell utente occasionale per una durata superiore ai 7 giorni deve essere preventivamente comunicata alla Direzione. Il parcamento dell auto dovrà essere effettuato esclusivamente entro gli appositi spazi disegnati sul pavimento. Il veicolo deve essere lasciato spento, perfettamente frenato e chiuso a chiave. In caso di inadempienza, la S.I.P.A. si riserva il diritto di rimuovere o spostare il veicolo con addebito all utente delle spese previste presso il Comune di Perugia per la rimozione di veicoli in sosta di intralcio. 7) È vietato intrattenersi nell auto oltre il tempo strettamente necessario per le operazioni di parcheggio. È fatto espresso divieto di dormire all interno dell auto o comunque soggiornarvi. 8) L utente è responsabile dei danni arrecati agli impianti, alle attrezzature, al personale del parcheggio o a terzi, nonché dei danni arrecati a causa dell uso improprio degli impianti e delle attrezzature d allarme. 9) Danni provatamente cagionati da S.I.P.A. o dal proprio Personale dovranno essere rilevati in contradditorio, prima di lasciare il parcheggio, senza aver spostato l auto e previa esibizione del titolo di sosta o della ricevuta di pagamento, compilando l apposito formulario. 10) Il parcheggio è dotato di impianto di videocontrollo, per finalità di sicurezza e tutela, nel perseguimento di legittimi interessi della Società o di terzi. La rilevazione delle immagini, l estrazione e/o la conservazione e/o l eventuale comunicazione delle immagini è effettuata nei modi e nei casi previsti dalla legge e dai provvedimenti generali dell Autorità garante per la privacy, secondo apposito disciplinare depositato presso la sede della Società. 11) Eventuali contestazioni vanno notificate al Personale prima dell uscita dal parcheggio. Non potranno essere prese in considerazione contestazioni rilevate dopo l uscita dal parcheggio. 12) La sosta all interno del parcheggio per un periodo superiore ai 5 minuti costituisce accettazione del presente regolamento. La mancata accettazione del presente regolamento deve essere comunicata al personale di S.I.P.A. entro 5 minuti dall ingresso; in tal caso sarà garantita all utente la possibilità di uscita senza il pagamento della tariffa. S.I.P.A. S.p.A 27

28 S.I.P.A. S.p.A. SOCIETÀ IMMOBILIARE PARCHEGGI AUTO Via M. Fanti 2/B Perugia Tel Fax

REGOLAMENTO PARCHEGGIO STAZIONE

REGOLAMENTO PARCHEGGIO STAZIONE PARCHEGGIO STAZIONE 1. Per accedere al parcheggio l utente deve ritirare il tagliando di entrata alla colonnina di ingresso o essere in possesso di una tessera d abbonamento. Tali documenti autorizzano

Dettagli

COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA AGEVOLATI RESIDENTI SENZA RISERVA DI POSTO AUTO (STALLI BLU).

COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA AGEVOLATI RESIDENTI SENZA RISERVA DI POSTO AUTO (STALLI BLU). COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA AGEVOLATI RESIDENTI SENZA RISERVA DI POSTO AUTO (STALLI BLU). (Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 24 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.p.A Via Sant Euplio, 168 95125 - Catania REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA 1.

Dettagli

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C.

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. Il servizio è offerto al pubblico ex art. 1336 codice civile alle seguenti condizioni: ART. 1. La sosta

Dettagli

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C.

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. Il servizio è offerto al pubblico ex art. 1336 codice civile alle seguenti condizioni: ART. 1. La sosta

Dettagli

Sommario Carta dei Servizi Umbra Salus srl 1. Mission... 2 2. Vision e obiettivi... 2 3. Presentazione della Struttura... 2

Sommario Carta dei Servizi Umbra Salus srl 1. Mission... 2 2. Vision e obiettivi... 2 3. Presentazione della Struttura... 2 Pag. 1 di 7 Sommario Umbra Salus srl 1. Mission... 2 2. Vision e obiettivi... 2 3. Presentazione della Struttura... 2 3.1 I servizi offerti... 2 3.2 Come arrivare a Umbra Salus srl... 3 3.3 Orari di apertura...

Dettagli

REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA RISERVATI A TITOLO ONEROSO PER VEICOLI PRIVATI DEI SOLI RESIDENTI (STALLI GIALLI).

REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA RISERVATI A TITOLO ONEROSO PER VEICOLI PRIVATI DEI SOLI RESIDENTI (STALLI GIALLI). COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA RISERVATI A TITOLO ONEROSO PER VEICOLI PRIVATI DEI SOLI RESIDENTI (STALLI GIALLI). (Approvato con Deliberazione del Consiglio

Dettagli

COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO. DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011

COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO. DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011 COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011 AGGIORNAMENTO Delibera n.9 C.C. del 12 marzo 2012 RACCOLTA STATUTI E

Dettagli

CITTA' di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L'USO DEI PARCHEGGI NON CUSTODITI

CITTA' di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L'USO DEI PARCHEGGI NON CUSTODITI CITTA' di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L'USO DEI PARCHEGGI NON CUSTODITI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 28 del 27/06/2013 esecutiva il 05/08/2013

Dettagli

COMUNE DI NONE Provincia di Torino

COMUNE DI NONE Provincia di Torino COMUNE DI NONE Provincia di Torino REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO D IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA 1 INDICE Articolo 1 Articolo 2 Articolo 3 Articolo 4 Articolo 5 Articolo 6 Articolo 7 Articolo

Dettagli

Regolamento Parcheggio Multipiano

Regolamento Parcheggio Multipiano Regolamento Parcheggio Multipiano Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi di qualsiasi genere. Per tutti gli automezzi di altezza superiore ai due metri, a

Dettagli

Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) ART.1 Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi

Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) ART.1 Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi di qualsiasi genere. Per tutti gli automezzi di altezza superiore

Dettagli

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente

Dettagli

ervizi erogati da atc MP

ervizi erogati da atc MP atc Mobilità e Parcheggi SpA (nel seguito della Carta MP ) è una società per azioni fondata nel mese di dicembre del 2004 alla Spezia, che ha iniziato ad operare dal 4 aprile 2005. La società, costituita

Dettagli

Comune di Centallo REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO D IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

Comune di Centallo REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO D IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA Comune di Centallo REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO D IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 33 DEL 26.07.2006 1 Comune di Centallo REGOLAMENTO PER

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo CARTA DEI SERVIZI Premessa La procedura di appalto pubblico, ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, deve rispettare i principi di libera concorrenza,

Dettagli

COMUNE DI LAGLIO Provincia di Como REGOLAMENTO SPAZI DI SOSTA RISERVATI A TITOLO ONEROSO PER VEICOLI PRIVATI DEI SOLI RESIDENTI

COMUNE DI LAGLIO Provincia di Como REGOLAMENTO SPAZI DI SOSTA RISERVATI A TITOLO ONEROSO PER VEICOLI PRIVATI DEI SOLI RESIDENTI COMUNE DI LAGLIO Provincia di Como REGOLAMENTO SPAZI DI SOSTA RISERVATI A TITOLO ONEROSO PER VEICOLI PRIVATI DEI SOLI RESIDENTI 1 Regolamento Art.1 La riserva di spazi di sosta lungo strada per veicoli

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO

CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO Il cliente che non si trova al punto di partenza 10 minuti prima del orario stabilito non vengono aspettati dall autobus. I Passeggeri che pagano andata e ritorno hanno il

Dettagli

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente.

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. La tessera a scalare permette l accesso alla viabilità aeroportuale e l accesso

Dettagli

NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM TRUCK

NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM TRUCK NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM TRUCK TELEPASS (di seguito TLP) offre ai propri Clienti che abbiano sottoscritto il contratto TELEPASS collegato ad un contratto VIACARD di conto corrente (di seguito

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 PREMESSA 2bite adotta questa Carta dei Servizi in osservanza dei principi stabiliti dalla direttiva sulla qualità e carta dei servizi di telecomunicazione stabiliti

Dettagli

COMUNE DI PERCILE (Provincia di ROMA) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE

COMUNE DI PERCILE (Provincia di ROMA) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE COMUNE DI PERCILE (Provincia di ROMA) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n del 2013 Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 INDICE

Dettagli

2015 CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO

2015 CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO 2015 CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO 1 1. Chi siamo 2. La carta dei servizi 3. A chi ci rivolgiamo 4. I nostri servizi 5. Modalità di accesso 6. Attuazione e controllo 7. Dove siamo 2 1. CHI SIAMO C.C.S. è

Dettagli

Comune di Medicina Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA

Comune di Medicina Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Comune di Medicina Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n.125 del 28/09/2015 1 INDICE Articolo 1 Oggetto pag. 3 Articolo

Dettagli

Città di Velletri CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI

Città di Velletri CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI Il /la sottoscritt Sesso [ ] M [ ] F consapevole delle responsabilità e delle pene previste dall articolo 76) del DPR 445/2000

Dettagli

FAC-SIMILE CONTRATTO DI SERVIZIO PRENOTAZIONE ATTRAVERSO IL SOFTWARE Citybreak

FAC-SIMILE CONTRATTO DI SERVIZIO PRENOTAZIONE ATTRAVERSO IL SOFTWARE Citybreak FAC-SIMILE CONTRATTO DI SERVIZIO PRENOTAZIONE ATTRAVERSO IL SOFTWARE Citybreak L Azienda Turistica Locale del Cuneese, CF e P. IVA 02597450044, d ora innanzi chiamata A.T.L del Cuneese rappresentata dall

Dettagli

Premessa. STIMA S.p.A. si impegna a diffondere il contenuto di questo Codice a quanti entreranno in relazione con l azienda.

Premessa. STIMA S.p.A. si impegna a diffondere il contenuto di questo Codice a quanti entreranno in relazione con l azienda. Codice Etico Premessa Il Codice Etico STIMA S.p.A. individua i valori aziendali, evidenziando l insieme dei diritti, dei doveri e delle responsabilità di tutti coloro che, a qualsiasi titolo, operano nella

Dettagli

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Le norme cosiddette organizzative definiscono le caratteristiche ed i requisiti che sono stati definiti come necessari e qualificanti per le organizzazioni al

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO NON CUSTODITI. Allegato alla deliberazione di Consiglio Comunale n.

REGOLAMENTO PER L USO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO NON CUSTODITI. Allegato alla deliberazione di Consiglio Comunale n. REGOLAMENTO PER L USO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO NON CUSTODITI Allegato alla deliberazione di Consiglio Comunale n. 33 del 28/07/2011 ESECUTIVO DAL 01/10/2011 INDICE ART. 1. Oggetto ART. 2. Utilizzo

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA Deliberato dalla Giunta Comunale con atto n. 177 del 11.05.2001 Modificato ed integrato

Dettagli

Sommario. Premessa... 3. 1. Obiettivi... 4. 2. Soggetti coinvolti... 6. 3. Erogazione del servizio informativo... 7

Sommario. Premessa... 3. 1. Obiettivi... 4. 2. Soggetti coinvolti... 6. 3. Erogazione del servizio informativo... 7 Carta dei Servizi Sommario Premessa... 3 1. Obiettivi... 4 2. Soggetti coinvolti... 6 3. Erogazione del servizio informativo... 7 4. Descrizione operativa del servizio... 9 5. Compiti e responsabilità

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

REGOLAMENTO D USO DEL PARCHEGGIO SOTTERRANEO DI PIAZZA VITTORIO VENETO

REGOLAMENTO D USO DEL PARCHEGGIO SOTTERRANEO DI PIAZZA VITTORIO VENETO COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO D USO DEL PARCHEGGIO SOTTERRANEO DI PIAZZA VITTORIO VENETO (entrato in vigore il 26/02/2011 - approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 52

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI INDICE ART. 1 - FINALITÀ E CONTENUTO DEL REGOLAMENTO ART. 2 - ORGANIZZAZIONE ART. 3 - GESTIONE DEI VEICOLI E RELATIVE RESPONSABILITÀ ART. 4 - USO DEI VEICOLI CON PERSONALE AUTISTA ART. 5 - MODALITÀ DI

Dettagli

Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic

Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic Art. 1) Definizioni Ambito di applicazione delle Condizioni Generali 1.1 Si intende per: - Cliente: il soggetto intestatario del numero di telefono per il

Dettagli

NORME DI COMPORTAMENTO DEGLI UTENTI PER IL SERVIZIO PUBBLICO DI TRASPORTO LINEA LECCE-NAPOLI

NORME DI COMPORTAMENTO DEGLI UTENTI PER IL SERVIZIO PUBBLICO DI TRASPORTO LINEA LECCE-NAPOLI NORME DI COMPORTAMENTO DEGLI UTENTI PER IL SERVIZIO PUBBLICO DI TRASPORTO LINEA LECCE-NAPOLI Le presenti CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO si applicano ai servizi di trasporto di concessione Ministeriale

Dettagli

COMUNE DI RENATE Provincia di Monza e Brianza

COMUNE DI RENATE Provincia di Monza e Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E LA TENUTA DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA Approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 50 del 25/11/2009 versione 3 03/11/2009 REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ex D.Lgs. 231/2001 CODICE ETICO. Revisione 11.12.2014 Pag. 1/8 Codice Etico

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ex D.Lgs. 231/2001 CODICE ETICO. Revisione 11.12.2014 Pag. 1/8 Codice Etico CODICE ETICO Revisione 11.12.2014 Pag. 1/8 Codice Etico Revisionato e approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 11.12.2014 INDICE PREMESSA pag. 04 1. Ambito di applicazione pag. 05 2. Valore contrattuale

Dettagli

Scheda tecnica servizio di accompagnamento al trasporto

Scheda tecnica servizio di accompagnamento al trasporto SCHEDA TECNICA N. 4 SERVIZIO DI ASSISTENZA AL TRASPORTO SCOLASTICO PER GLI ALUNNI DELLE SCUOLE DELL INFANZIA, DELLA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO, NONCHE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI 1 Scheda

Dettagli

CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEI POSTEGGI COMUNALI

CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEI POSTEGGI COMUNALI CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEI POSTEGGI COMUNALI ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 7 DEL 27 FEBBRAIO 2007 1 INDICE CAPO I OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO Provincia di FIRENZE

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO Provincia di FIRENZE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI SALE E LOCALI APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 38 DEL 29 LUGLIO 2002 \\Srv2\Ufficio\REGOLAMENTI E CONVENZIONI\regolamenti per sito\reg. USO

Dettagli

LICEO ERASMO DA ROTTERDAM

LICEO ERASMO DA ROTTERDAM LICEO ERASMO DA ROTTERDAM APPROVVIGIONAMENTO Ambito funzionale Gestione delle risorse 1 Liceo ERASMO DA ROTTERDAM INDICE 1.1 OBIETTIVO 1.2 CAMPO D APPLICAZIONE 1.3 RESPONSABILITÀ 1.4 ORDINI DI ACQUISTO

Dettagli

REGOLAMENTO SULL USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO IN CONCESSIONE A TERZI

REGOLAMENTO SULL USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO IN CONCESSIONE A TERZI REGOLAMENTO SULL USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO IN CONCESSIONE A TERZI Settore Finanziario Dr.ssa Stefania Cufaro Approvato con D.C.C. n. 21 del 26/02/2009 Modificato con D.C.C. n.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA Servizio Mobilità e Traffico REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 7/20543/13 dell'8 aprile

Dettagli

REGOLAMENTO per l utilizzo delle carte di credito della Camera di Commercio di Livorno

REGOLAMENTO per l utilizzo delle carte di credito della Camera di Commercio di Livorno REGOLAMENTO per l utilizzo delle carte di credito della Camera di Commercio di Livorno Allegato alla delibera camerale n. 145 del 1 ottobre 2013 Regolamento per l utilizzo delle carte di credito Articolo

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI A N N O 2 0 1 2. V i a F r a t e l l i C e r v i, 6 2 / 6 4-2 7 0 1 0 S I Z I A N O ( P V )

CARTA DEI SERVIZI A N N O 2 0 1 2. V i a F r a t e l l i C e r v i, 6 2 / 6 4-2 7 0 1 0 S I Z I A N O ( P V ) CARTA DEI SERVIZI A N N O 2 0 1 2 V i a F r a t e l l i C e r v i, 6 2 / 6 4-2 7 0 1 0 S I Z I A N O ( P V ) SOMMARIO PREMESSA. 3 PRESENTAZIONE DELL AZIENDA.. 4 PRINCIPI FONDAMENTALI.. 4 LIVELLI DELLA

Dettagli

MODULO DI ADESIONE. Pacchetto 1 Pacchetto 2 Pacchetto 3 Pacchetto 4 Pacchetto 5. I crediti hanno durata di 1 anno dalla data di acquisto.

MODULO DI ADESIONE. Pacchetto 1 Pacchetto 2 Pacchetto 3 Pacchetto 4 Pacchetto 5. I crediti hanno durata di 1 anno dalla data di acquisto. w w w. in f o r d a t. it MODULO DI ADESIONE PACCHETTI CREDITI PER SERVIZI VISURE selezionare il pacchetto d interesse: P unti Pacchetto 1 Pacchetto 2 Pacchetto 3 Pacchetto 4 Pacchetto 5 5.000 10.000 20.000

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 68/27.06.2013 In vigore dal 1 agosto 2013 SOMMARIO Articolo 1 - Organizzazione

Dettagli

COMUNE di PADERNO D'ADDA

COMUNE di PADERNO D'ADDA COMUNE di PADERNO D'ADDA c.a.p. 23877 PROVINCIA DI LECCO Allegato A File: RegolparcheggioTAMBORINI\2013 REGOLAMENTO PER L USO DEL PARCHEGGIO COMUNALE DI PALAZZO TAMBORINI Approvato con delibera C.C. n.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI UFFICIO PATRIMONIO MANUALE DI UTILIZZO DEI PARCHEGGI NON CUSTODITI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI 1 INDICE TITOLO I - NORME COMUNI 4 ARTICOLO 1 ACCESSO E SOSTA

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela Carta della qualità dei servizi postali Art. 12.1 D. Lgs 261/99 CARTA DELLA QUALITA dei servizi postali Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela Il presente documento è compilato nel rispetto

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI METIS WIRELESS di METIS

CARTA DEI SERVIZI METIS WIRELESS di METIS CARTA DEI SERVIZI METIS WIRELESS di METIS La carta dei servizi di METIS è stata redatta considerando le delibere dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di qualità e carte dei servizi

Dettagli

Monitoraggio Programmi Triennali della Trasparenza e Delibera n. 2/2012. Aprile 2012

Monitoraggio Programmi Triennali della Trasparenza e Delibera n. 2/2012. Aprile 2012 Monitoraggio Programmi Triennali della Trasparenza e Delibera n. 2/2012 1 Aprile 2012 Le amministrazioni, in sede di prima adozione del Programma per la trasparenza e l integrità, hanno prestato una maggiore

Dettagli

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI (Approvato con delibera di C.C. n.34 del 37/11/2009 ) ARTICOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012 DIRETTIVA 2000/14/CE REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012 INDICE 1 - Generalità...2 2 - Applicabilità...2

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE USO FURGONE PER TRASPORTO PERSONE PER FINALITA SOCIALI ED ASSOCIAZIONISTICHE LOCALI

REGOLAMENTO COMUNALE USO FURGONE PER TRASPORTO PERSONE PER FINALITA SOCIALI ED ASSOCIAZIONISTICHE LOCALI http://www.comune.pontebba.ud.it/ REGOLAMENTO COMUNALE USO FURGONE PER TRASPORTO PERSONE PER FINALITA SOCIALI ED ASSOCIAZIONISTICHE LOCALI Adottato con delib. C.C. n. 40 del 18 giugno 2008. Regolamento

Dettagli

Regolamento comunale per l assegnazione delle aree agli spettacoli viaggianti,circhi e simili

Regolamento comunale per l assegnazione delle aree agli spettacoli viaggianti,circhi e simili Regolamento comunale per l assegnazione delle aree agli spettacoli viaggianti,circhi e simili [Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 141 del 26/11/2009] ART.1 FINALITA 1. Il presente regolamento

Dettagli

i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni

i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni AGEC gestisce i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza.

Dettagli

REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 122 del 29/09/2008)

REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 122 del 29/09/2008) COMUNE DI BORGOSATOLLO Provincia di Brescia REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 122 del 29/09/2008) Art. 1 Oggetto

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO Art.1 Oggetto dell accordo a- Le parti stipulano alle condizioni descritte un contratto della durata di un anno per i servizi espressamente scelti dal CLIENTE,

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONTABILITA

REGOLAMENTO DI CONTABILITA REGOLAMENTO DI CONTABILITA dell Azienda Speciale del Comune di Cavriago CavriagoServizi Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 30 luglio 2008 I N D I C E CAPO I FINALITA E CONTENUTO

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL PARCHEGGIO COMUNALE NON CUSTODITO PICCOLO TORINO IN LOCALITÀ BAS VILLAIR

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL PARCHEGGIO COMUNALE NON CUSTODITO PICCOLO TORINO IN LOCALITÀ BAS VILLAIR COMUNE DI QUART VALLE D AOSTA COMMUNE DE QUART VALLÉE D AOSTE REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL PARCHEGGIO COMUNALE NON CUSTODITO PICCOLO TORINO IN LOCALITÀ BAS VILLAIR Approvato con deliberazione della Giunta

Dettagli

COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina)

COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina) COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEL CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER INVALIDI E PER L ISTITUZIONE DEI PARCHEGGI RISERVATI (Simbolo e contrassegno redatto

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO ART. 1 - OGGETTO E FINALITA 1. Il presente Regolamento disciplina l utilizzo

Dettagli

Carta della Qualità dei Servizi

Carta della Qualità dei Servizi Carta della Qualità dei Servizi Premessa La Team Posta svolge la propria attività in qualità di operatore postale, per le prestazioni dei servizi di raccolta, smistamento, distribuzione degli invii di

Dettagli

COMUNE DI PARMA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA AI FINI DELLA SICUREZZA URBANA

COMUNE DI PARMA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA AI FINI DELLA SICUREZZA URBANA COMUNE DI PARMA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA AI FINI DELLA SICUREZZA URBANA Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 164/39 in data 21/12/2009 Indice Art. 1 - Oggetto

Dettagli

RACCOLTA DI PRESTITO SOCIALE REGOLAMENTO 1 SCOPI E FUNZIONAMENTO

RACCOLTA DI PRESTITO SOCIALE REGOLAMENTO 1 SCOPI E FUNZIONAMENTO RACCOLTA DI PRESTITO SOCIALE REGOLAMENTO 1 SCOPI E FUNZIONAMENTO ARTICOLO 1 In attuazione dell art. 4 dello Statuto Sociale ed ai sensi di quanto prescritto dalle leggi, dalle deliberazioni del Comitato

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E IL TRATTAMENTO DEI RECLAMI DELLE SEGNALAZIONE E DEI SUGGERIMENTI NEL COMUNE DI ROMA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E IL TRATTAMENTO DEI RECLAMI DELLE SEGNALAZIONE E DEI SUGGERIMENTI NEL COMUNE DI ROMA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E IL TRATTAMENTO DEI RECLAMI DELLE SEGNALAZIONE E DEI SUGGERIMENTI NEL COMUNE DI ROMA INDICE ART. 1 - DEFINIZIONI E AMBITO DI APPLICAZIONE ART. 2 - UFFICI COMPETENTI PER LA

Dettagli

GE.SE.CO. ARZACHENA SRL REGOLAMENTO PER USO AUTOMEZZI GE.SE.CO. ARZACHENA SRL MODALITÀ DI UTILIZZO DEL MEZZO PROPRIO PER RAGIONI DI SERVIZIO

GE.SE.CO. ARZACHENA SRL REGOLAMENTO PER USO AUTOMEZZI GE.SE.CO. ARZACHENA SRL MODALITÀ DI UTILIZZO DEL MEZZO PROPRIO PER RAGIONI DI SERVIZIO GE.SE.CO. ARZACHENA SRL REGOLAMENTO PER USO AUTOMEZZI GE.SE.CO. ARZACHENA SRL E MODALITÀ DI UTILIZZO DEL MEZZO PROPRIO PER RAGIONI DI SERVIZIO Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 24 gennaio

Dettagli

Campolongo sul Brenta

Campolongo sul Brenta Comune di Campolongo sul Brenta Provincia di Vicenza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA E LE PROCEDURE per l organizzazione del servizio di videosorveglianza del Comune di Campolongo sul Brenta Approvato

Dettagli

D.B. Service S.r.l Sede legale Via San Martino, 16 20122 - Milano Sede Commerciale - Via Regina Elena, 46 74123 Taranto Tel 099.

D.B. Service S.r.l Sede legale Via San Martino, 16 20122 - Milano Sede Commerciale - Via Regina Elena, 46 74123 Taranto Tel 099. Carta Dei Servizi Indice Fondamenti della Carta dei Servizi Cos è la Carta dei servizi Principi fondamentali generali Principali riferimenti normativi Validità e aggiornamento La Carta dei Servizi : diffusione

Dettagli

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE QUALITA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. UNI EN ISO 9001 (ed. 2008) n. 03 del 31/01/09 Salvatore Ragusa

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE QUALITA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. UNI EN ISO 9001 (ed. 2008) n. 03 del 31/01/09 Salvatore Ragusa PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE QUALITA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA UNI EN ISO 9001 (ed. 2008) Revisione Approvazione n. 03 del 31/01/09 Salvatore Ragusa PROGETTO TECNICO SISTEMA QUALITA Il nostro progetto

Dettagli

CORPO POLIZIA MUNICIPALE

CORPO POLIZIA MUNICIPALE C I T T À D I P R O V I N C I A D I C A R I N I P A L E R M O CORPO POLIZIA MUNICIPALE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEL CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER INVALIDI E PER L ISTITUZIONE DEI PARCHEGGI

Dettagli

CARTA SCONTO METANO/GPL

CARTA SCONTO METANO/GPL ALLEGATO 1 alla dgr 19596 del 26 novembre 2004 CARTA SCONTO METANO/GPL Finalità La presente iniziativa si inquadra nell insieme dei provvedimenti adottati per il miglioramento della qualità dell aria,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 215/20.12.2012 In vigore dal 1 febbraio 2013

Dettagli

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra COMUNE DI CUNEO SETTORE ELABORAZIONE DATI ED ATTIVITA PRODUTTIVE Via Roma 28, 12100 CUNEO CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra Il Comune di Cuneo,

Dettagli

COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO

COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO Servizio Demanio ***** Tel.0974/908832 23 33 Fax 800 250797 Prot. n. 5913 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTI BARCA PRESSO LE BANCHINE, PONTILI E SPECCHI ACQUEI COMUNALI

Dettagli

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA. Regolamento Piano Urbano parcheggi Parcheggio a pagamento non custodito strisce blu

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA. Regolamento Piano Urbano parcheggi Parcheggio a pagamento non custodito strisce blu COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA Regolamento Piano Urbano parcheggi Parcheggio a pagamento non custodito strisce blu 1 REGOLAMENTO PIANO URBANO PARCHEGGI PARCHEGGIO A PAGAMENTO NON CUSTODITO - STRISCE BLU INDICE

Dettagli

MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA SALA PROVE MUSICALE del Centro d Aggregazione Giovanile Via Giardini n. 31- Zoppola

MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA SALA PROVE MUSICALE del Centro d Aggregazione Giovanile Via Giardini n. 31- Zoppola MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA SALA PROVE MUSICALE del Centro d Aggregazione Giovanile Via Giardini n. 31- Zoppola (approvate con delibera della Giunta Comunale n. 190 del 28.09.2009) Premessa Il Comune di

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Indice Parte Prima - Regole generali Articolo 1 - Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CENTRO CONGRESSI PALAZZO COELLI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CENTRO CONGRESSI PALAZZO COELLI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CENTRO CONGRESSI PALAZZO COELLI CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO AD UTENTI ESTERNI DELLE SALE DI PALAZZO COELLI DI PROPRIETA DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI ORVIETO E

Dettagli

COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze)

COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze) 1 COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze) Regolamento per l utilizzo di autoveicoli e macchine operatrici Approvato con atto consiliare n 86 del 30.11.2006 1 2 ART. 1 Norma di carattere generale La gestione

Dettagli

INFORMATIVA ALL'UTENZA RIMOZIONE VEICOLI. Si comunica che a partire dal giorno 17 settembre 2013 i veicoli:

INFORMATIVA ALL'UTENZA RIMOZIONE VEICOLI. Si comunica che a partire dal giorno 17 settembre 2013 i veicoli: INFORMATIVA ALL'UTENZA RIMOZIONE VEICOLI Si comunica che a partire dal giorno 17 settembre 2013 i veicoli: parcheggiati al di fuori degli appositi stalli indicati dalla segnaletica o parcheggiati in aree

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE AREA DI RICERCA ROMA II TOR VERGATA VIA FOSSO DEL CAVALIERE, 100 00133 ROMA TEL. 0649934542 FAX 0649934018

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE AREA DI RICERCA ROMA II TOR VERGATA VIA FOSSO DEL CAVALIERE, 100 00133 ROMA TEL. 0649934542 FAX 0649934018 CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE AREA DI RICERCA ROMA II TOR VERGATA VIA FOSSO DEL CAVALIERE, 100 00133 ROMA TEL. 0649934542 FAX 0649934018 Procedura aperta per l appalto del SERVIZIO DI VIGILANZA ARMATA

Dettagli

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del fondo speciale destinato alla creazione di nuova occupazione e di nuove imprese.

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del fondo speciale destinato alla creazione di nuova occupazione e di nuove imprese. COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa Via Antonio Gramsci, 27 - C.A.P. 56043 - P. IVA: 00388480501 - Tel. 050 662622 - Fax 050 662881 www.comune.lorenzana.pi.it Regolamento Comunale per l istituzione e

Dettagli

CARTA DELLA QUALITÀ E DEI SERVIZI DI

CARTA DELLA QUALITÀ E DEI SERVIZI DI Bonatti&Comunicazione è titolare di Autorizzazione Generale n. 2273/2010 e Licenza Individuale n. 1016/2010 rilasciata dal Ministero delle Comunicazioni, ed ha lo stesso riconoscimento giuridico di Poste

Dettagli

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DELLA SPEZIA DENOMINATO Speziainbici

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DELLA SPEZIA DENOMINATO Speziainbici CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DELLA SPEZIA DENOMINATO Speziainbici Il /la sottoscritt Sesso [ ] M [ ] F consapevole delle responsabilità e delle pene previste dall articolo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI ARCO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI ARCO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI ARCO Approvato con deliberazione del consiglio comunale n. 69 del 7 agosto 2012 IL SEGRETARIO COMUNALE Rolando Mora IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

Delibera n. 11/2011 Carta dei Servizi Reparto Ambiente - Corpo Polizia Municipale Anno 2011

Delibera n. 11/2011 Carta dei Servizi Reparto Ambiente - Corpo Polizia Municipale Anno 2011 Delibera n. 11/2011 Carta dei Servizi Reparto Ambiente - Corpo Polizia Municipale Anno 2011 PREMESSE GENERALI Reparto Ambiente Polizia Municipale Viale Brigate Partigiane 19 16129 GENOVA Comune di Genova

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI

LA CARTA DEI SERVIZI COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI (PV) LA CARTA DEI SERVIZI ( servizio di accertamento e riscossione dell imposta comunale sulla pubblicità dei diritti sulle pubbliche affissioni e della tassa occupazione

Dettagli

6. COORDINAMENTO E VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

6. COORDINAMENTO E VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE Pagina 1 di 5 1. PREMESSA Il presente documento è parte integrante della documentazione contrattuale viene allegato alla documentazione inviata agli offerenti in fase di selezione e deve essere firmata

Dettagli

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI. Carta della qualità dei servizi

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI. Carta della qualità dei servizi MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI Biblioteca Carta della qualità dei servizi 2007 I. PRESENTAZIONE CHE COS È LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI La Carta della qualità dei servizi risponde all

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI EFFETTUATO MEDIANTE L ATTIVAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA. (Delib. G.C.

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI EFFETTUATO MEDIANTE L ATTIVAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA. (Delib. G.C. REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI EFFETTUATO MEDIANTE L ATTIVAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA. (Delib. G.C. n 442/2001) PRINCIPI GENERALI Art. 1 Finalità e definizioni 1. Il presente

Dettagli

MANUTENZIONE ORDINARIA DEL SUOLO PUBBLICO

MANUTENZIONE ORDINARIA DEL SUOLO PUBBLICO DIREZIONE INFRASTRUTTURE E MOBILITÀ CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI MANUTENZIONE ORDINARIA DEL SUOLO PUBBLICO www.comune.torino.it/trasporti 2014 www.comune.torino.it/cartaqualita FINALITÀ DEL SERVIZIO

Dettagli

Facoltà di Lettere Filosofia Segreterie Studenti

Facoltà di Lettere Filosofia Segreterie Studenti REV. N.2 del 26 02 2010 Carta dei Servizi - Facoltà di Lettere Filosofia Segreterie Studenti NUMERO VERDE DELL ATENEO 800904084 PREMESSA Nel dibattito in corso sulle modalità con le quali l Università

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE:

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: Art. 1 - Oggetto del regolamento Art. 2 - Definizioni Art. 3 - Destinazione degli autoveicoli Art. 4 - Uso degli autoveicoli destinati ai

Dettagli

Modulo di richiesta del servizio di Portabilità per Aziende

Modulo di richiesta del servizio di Portabilità per Aziende Modulo di richiesta del servizio di Portabilità per Aziende Capitale Sociale 2.305.099.887,30 i.v. Di seguito potrà trovare tutte le indicazioni per la compilazione del Modulo di richiesta del Servizio

Dettagli

REGOLAMENTO RIMBORSO PER TRASPORTI URBANI / EXTRA URBANI PER I VOLONTARI DI EXPO 2015

REGOLAMENTO RIMBORSO PER TRASPORTI URBANI / EXTRA URBANI PER I VOLONTARI DI EXPO 2015 REGOLAMENTO RIMBORSO PER TRASPORTI URBANI / EXTRA URBANI PER I VOLONTARI DI EXPO 2015 1 SOMMARIO 1. I RIMBORSI PER VIAGGI URBANI... 3 1.1 DISPOSIZIONI GENERALI PER LA RICHIESTA DI RIMBORSO... 4 2. I RIMBORSI

Dettagli

Alla cortese attenzione. Direzione Aziendale

Alla cortese attenzione. Direzione Aziendale Alla cortese attenzione Direzione Aziendale Oggetto: invio preventivo per realizzazione di Sito Internet aziendale comprensivo di hosting e assistenza annuale (BONUS: campagna pubblicitaria online), offerta

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO A INTERNET ED AL SERVIZIO WIFI IN BIBLIOTECA

REGOLAMENTO PER L ACCESSO A INTERNET ED AL SERVIZIO WIFI IN BIBLIOTECA REGOLAMENTO PER L ACCESSO A INTERNET ED AL SERVIZIO WIFI IN BIBLIOTECA Art. 1 Obiettivi del servizio Art. 2 Modalità di accesso al servizio Art. 3 Servizi disponibili Parte prima REGOLAMENTO DI ACCESSO

Dettagli