Sistemi Elaborazione e trasmissione delle informazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistemi Elaborazione e trasmissione delle informazioni"

Transcript

1 Fabrizia Scorzoni Sistemi Elaborazione e trasmissione delle informazioni 3 Reti e protocolli Per periti informatici Seconda Edizione EDUCAZIONE TECNICA SUPERIORE

2 Fabrizia Scorzoni Sistemi Elaborazione e trasmissione delle informazioni Per Periti Informatici 3 Reti e protocolli Seconda Edizionei LOESCHER EDITORE

3 Loescher I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e le copie fotostatiche) sono riservati per tutti i paesi. Fotocopie per uso personale (cioè privato e individuale) nei limiti del 15% di ciascun volume possono essere effettuate negli esercizi che aderiscono all'accordo tra SIAE - AIE - SNS e CNA - Confartigianato - CASA - Confcommercio del 18 dicembre 2000, dietro pagamento del compenso previsto in tale accordo. Per riproduzioni ad uso non personale l'editore potrà concedere a pagamento l autorizzazione a riprodurre un numero di pagine non superiore al 15% delle pagine del presente volume. Le richieste per tale tipo di riproduzione vanno inoltrate a: Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle Opere dell Ingegno (AIDRO) L editore, per quanto di propria spettanza, considera rare le opere fuori del proprio catalogo editoriale. La riproduzione a mezzo fotocopia degli esemplari di tali opere esistenti nelle biblioteche è consentita, non essendo concorrenziale all opera. Non possono considerarsi rare le opere di cui esiste, nel catalogo dell editore, una successiva edizione, le opere presenti in cataloghi di altri editori o le opere antologiche. Nel contratto di cessione è esclusa, per biblioteche, istituti di istruzione, musei ed archivi, la facoltà di cui all'art ter legge diritto d'autore. Maggiori informazioni sul nostro sito: Ristampe N Loescher Editore S.r.l. opera con sistema qualità certificato CERMET n 1679-A secondo la norma UNI EN ISO Impaginazione: Fabrizia Scorzoni Copertina: Elio Vigna Design - Torino Stampa: Sograte - Città di Castello (PG)

4 INDICE INTRODUZIONE... XVI MODULO 1 - I PRIMI ELEMENTI SULLE RETI E I MEZZI DI TRASMISSIONE...1 CAPITOLO 1 - LE RETI Introduzione al concetto di rete Classificazioni Applicazioni di rete Software di rete OSI e TCP/IP... 9 Il modello OSI... 9 Il TCP/IP Storia del TCP/IP Confronto tra modello OSI e TCP/IP Lab 1.1 Analizzatore di rete Analizzatore di rete Network Monitor in Windows Analizzatore di rete tcpdump in Linux Autorità per gli Standard Standard per Internet Organismi per gli standard per Internet RFC Lab 1.2 Ricerca di RFC Esempi di architetture proprietarie IPX/SPX DNA Reti IBM CAPITOLO 2 - MEZZI DI TRASMISSIONE Introduzione Mezzi elettrici Cavo coassiale Doppino telefonico... 22

5 IV Indice 2.3 Fibre ottiche Wireless Onde radio Microonde Infrarossi Laser MODULO 2 - I LIVELLI INFERIORI DEL MODELLO OSI...29 CAPITOLO 3 - LIVELLO FISICO Il livello fisico I segnali Banda di frequenza del segnale Ampiezza di banda del mezzo di trasmissione Trasmissione del segnale Teoremi di Nyquist e di Shannon Trasmissione in banda base e in banda larga Codifica del segnale CAPITOLO 4 - LIVELLO DI DATA LINK Compiti del livello di data link Trasmissione sincrona e asincrona Framing Controllo degli errori Codice di Hamming CRC Controllo di flusso Stop and wait Sliding windows Nack Comunicazione bidirezionale Piggybacking Protocolli di linea Protocollo HDLC (High Level Data Link Control) SLIP e PPP Allocazione del canale multiaccesso Aloha CSMA Prenotazione della trasmissione Token ring MODULO 3 - RETI LOCALI E RETI GEOGRAFICHE...57 CAPITOLO 5 - RETI LOCALI Introduzione alle reti locali Topologie di rete per le reti locali... 59

6 Indice V 5.3 Standard IEEE Osservazioni sui livello fisico e MAC per gli standard da in poi Standard IEEE Reti a 10 Mbps Reti a 100 Mbps (Fast Ethernet) Gigabit Ethernet GE Lab 5.1 Realizzazione di un cavo con connettori RJ45 per rete 10BaseT e 100BaseT Tra stazione e hub Tra hub e hub VLAN Standard IEEE Livello fisico MAC Active monitor FDDI Livello fisico MAC Reti wireless Access Point Livello fisico Livello MAC di Servizi Uso della modulazione SS Lab 5.2 Configurazione dell interfaccia wireless Configurazione dell access point Configurazione del client Bluetooth HomePlug Bridge Trasparent bridge Bridge source routing Il cablaggio strutturato Topologia Altre norme relative al cablaggio strutturato Amministrazione di una rete locale Reti paritetiche e client/server Amministrazione di rete Sistemi operativi di rete CAPITOLO 6 - SERVIZI TELEFONICI La rete telefonica Rete telefonica PSTN Commutazione PCM Multiplexing Standard per le trasmissioni digitali Sistemi T-Carrier e E-Carrier Sistemi SONET e SDH...111

7 VI Indice 6.6 Telefonia mobile Telefoni cellulari analogici GSM GPRS UMTS CDMA HSPDA CAPITOLO 7 - RETI GEOGRAFICHE Introduzione alle reti geografiche Trasmissione dati su linea telefonica analogica Il modem Standard RS Lab 7.1 Collegamento a Internet con Windows Lab 7.2 Collegamento a Internet con Linux Lab 7.3 Programmazione della porta seriale Inizializzazione Trasmissione e ricezione Gestione delle interruzioni ISDN ADSL Lab 7.4 Configurazione della connessione ADSL in Windows Lab 7.5 Configurazione della connessione ADSL in Linux RAS Lab 7.6 RAS di Windows Client RAS di Windows XP Server RAS di Windows 2000 Server Linee dedicate Reti di trasmissione dati a commutazione di pacchetto X Frame Relay ATM Modello ATM Livello fisico Livello ATM Formato delle celle Creazione della connessione Livello AAL Reti wireless Reti satellitari VPN Lab 7.7 VPN con Windows MODULO 4 - GLI ALTRI LIVELLI DEL MODELLO OSI CAPITOLO 8 - LIVELLO DI RETE Funzioni del livello di rete

8 Indice VII Introduzione Protocolli di rete Servizi connessi e non connessi Commutazione di etichetta Algoritmi di routing Algoritmi non adattativi Algoritmi adattativi Routing gerarchico Routing broadcast Routing multicast Routing per host mobili Ricerca del nodo nel modello peer to peer Lab 8.1 L algoritmo di Dijkstra Controllo della congestione Controllo della congestione nella rete ATM Qualità del servizio Tecniche per garantire la qualità di servizio Servizi integrati e servizi differenziati MPLS (MultiProtocol Label Switching) Traffic Policing Parametri per la determinazione della qualità del servizio nelle reti ATM. 170 Classi di traffico di ATM Internetworking CAPITOLO 9 - LIVELLO DI TRASPORTO Funzioni del livello di trasporto Indirizzamento (TSAP) Gestione delle connessioni Primitive del livello di trasporto Creazione di una connessione Chiusura della connessione Controllo di flusso Multiplexing CAPITOLO 10 - I LIVELLI SUPERIORI DEL MODELLO OSI Funzioni dei livelli superiori Livello di sessione Livello di presentazione Livello di applicazione Trascodifica ASN Compressione Metodo a lunghezza di sequenza o RLE Metodi a lunghezza variabile Metodo a dizionari di codifica Servizi di directory X

9 VIII Indice MODULO 5 - IL TCP/IP CAPITOLO 11 - LIVELLO DI RETE DEL MODELLO TCP/IP Protocolli del livello di rete Indirizzi Indirizzi IP Sottoreti CIDR Indirizzi IPv Protocollo IP Protocollo IPv DHCP RARP e BOOTP UPnP ARP ATMARP ICMP Multicasting IPSec Routing Protocolli di routing tra gateway interni Protocolli di routing tra gateway esterni CAPITOLO 12 - LIVELLO DI TRASPORTO DEL MODELLO TCP/IP Protocolli di trasporto Porte e socket UDP TCP Segmenti TCP Creazione delle connessioni Chiusura della connessione Controllo di flusso Controllo della congestione CAPITOLO 13 - RETI TCP/IP Reti TCP/IP File di configurazione e comandi TCP/IP File di configurazione Comandi DNS Nomi di dominio Client e server DNS Server Server Web Server FTP, di newsgroup, SMTP, POP3, Telnet Collegamento a Internet di una rete locale NAT/PAT SNAT

10 Indice IX DNAT Firewall Firewall a filtro di pacchetti Firewall personali Proxy server Lab 13.1 Configurazione del browser per usare un proxy server Server Web accessibile dall esterno DMZ MODULO 6 - RETI WINDOWS E LINUX CAPITOLO 14 - RETI WINDOWS Introduzione alle reti Windows Lab 14.1 Accesso a una rete Windows Installazione di una rete client/server con Windows Installazione del server Installazione dei client IntelliMirror Lab 14.2 Configurazione del TCP/IP Lab 14.3 Risorse di rete Accesso a risorse di rete Nomi delle risorse condivise Servizio Computer Browser I servizi Redirector/Server Protocolli per la condivisione di risorse Sistema di sicurezza in domini Accesso Account Gruppi Diritti Lab 14.4 Gestione di utenti, gruppi e diritti Condivisioni Lab 14.5 Condivisione di risorse in Windows 2000, 2003 e XP Gestione delle stampanti di rete Lab 14.6 Installazione di una stampante di rete Stampanti di rete IPP Utilità a riga di comando DFS Lab 14.7 Configurazione del DFS Active Directory Lab 14.8 Installazione di Active Directory Lab 14.9 File di configurazione TCP/IP Lmhosts Lab Comandi TCP/IP Ipconfig Arp Ping Route Tracert

11 X Indice Netstat Nslookup Lab Controllo delle prestazioni della rete Lab DHCP e APIPA Lab Configurazione del DNS Server DNS di Windows Lab Configurazione dei server IIS (Internet Information Server) Configurazione del Server Web Configurazione del Server FTP Configurazione del Server news Lab Server Telnet Lab Condivisione di una connessione Internet su una rete locale Lab Personal Firewall di Windows CAPITOLO 15 - RETI LINUX Interfacce di rete Lab 15.1 Il comando ifconfig RPC Il supervisore dei servizi di rete NFS Lab 15.2 Configurazione di NFS Lato server Lato client NIS Lab 15.3 Configurazione del servizio NIS Lato server Lato client Samba Lab 15.4 Configurazione del server Samba Sezione global Sezione homes Sezione printers Sezioni generiche di condivisione Definizione degli utenti Samba Smbstatus SWAT Lab 15.5 Uso del Client Samba Print Server CUPS Lab 15.6 Configurazione delle stampanti LDAP Lab 15.7 Configurazione di LDAP Lato server Lato client PAM NSS Lab 15.8 Comandi e file di configurazione TCP/IP Il comando arp Il comando ping Il comando route Il comando traceroute File di configurazione del TCP/IP

12 Indice XI Informazioni sulla rete con il file system /proc Lab 15.9 Configurazione del DHCP Lab Configurazione del DNS Lab Configurazione di Apache Autenticazione Lab Iptables Flag del protocollo TCP Stato delle connessioni Regole per il protocollo ICMP Limiti NAT/PAT Lab Configurazione del proxy Squid MODULO 7 - SICUREZZA DELLE RETI CAPITOLO 16 - LA SICUREZZA La sicurezza dei sistemi informatici Analisi del rischio Tutela dei dati personali Backup Lab 16.1 Backup in Windows Fault tolerance Virus Tipi di virus Virus dei documenti Il virus Kournikova Attacchi Sniffing Richiesta di informazioni agli utenti Reconaissance Abuso dell identità elettronica Spoofing Exploit Criteri di valutazione della garanzia del software Negazione del servizio (Denial of service) Attacchi a siti Web CERT Criminalità informatica Intrusion Detection System Hardening dei sistemi Chroot CAPITOLO 17 - CRITTOGRAFIA E ALGORITMI CRITTOGRAFICI Introduzione Crittografia Algoritmi a chiave segreta Algoritmi a chiave pubblica Lab 17.1 EFS Steganografia

13 XII Indice 17.3 Autenticazione Autenticazione basata su chiave segreta condivisa Autenticazione mediante crittografia a chiave pubblica Autenticazione mediante Kerberos di Windows Affidabilità dei documenti Firma digitale Sintesi dei messaggi Time Stamping Authority Smart card Distribuzione delle chiavi pubbliche Certificati digitali Certificati in Windows Lab 17.2 Firma digitale e crittografia con Outlook Express Ottenere un ID digitale Firma di messaggi Crittografia dei messaggi Lab 17.3 Gestione dei certificati in Internet Explorer PGP Lab 17.4 Uso di gpg Valore giuridico della firma elettronica Scambio sicuro di informazioni via Web Lab 17.5 Accesso a un sito protetto con Internet Explorer Lab 17.6 Protezione di un sito con IIS SET MODULO 8 - APPLICAZIONI DI RETE CAPITOLO 18 - PROTOCOLLI DI APPLICAZIONE Protocolli di applicazione Il servizio di posta elettronica Formato dei messaggi Protocollo SMTP Protocollo POP Mailing list Lab 18.1 Formato originale dei messaggi di posta con Outlook Express Lab 18.2 Finger Lab 18.3 Il comando mail di Linux Il servizio Web e il protocollo HTTP Funzionamento del servizio Gli URL URN Il protocollo HTTP WAP I-mode I newsgroup Il protocollo NNTP Il servizio FTP Il protocollo FTP Lab 18.4 Client FTP con interfaccia a caratteri

14 Indice XIII 18.6 IRC Il servizio Telnet Lab 18.5 Uso di Telnet Invio di un messaggio di posta Partecipazione a una chat SSH Lab 18.6 Generazione delle chiavi per ssh in Linux SNMP Voice over IP Digitalizzazione della voce L architettura SIP Video a richiesta MBone Commercio elettronico B2C Tutela del consumatore: diritto di recesso B2B C2C Forme di pagamento online Pagamenti con carta di credito La moneta elettronica Moneta elettronica Micropagamenti online Sistemi di pagamento a mezzo telefonia mobile CAPITOLO 19 - APPLICAZIONI DISTRIBUITE Elaborazione distribuita Applicazioni client/server Socket Lab 19.1 Creazione di applicazioni con i socket in Java Creazione di una applicazione client/server che usa TCP come protocollo di comunicazione Creazione di un server che accetta connessioni multiple Lab 19.2 Creazione di applicazioni con i socket in Visual Basic Creazione di una applicazione client/server che usa TCP come protocollo di comunicazione Creazione di un server che accetta connessioni multiple Altri meccanismi per la realizzazione di applicazioni distribuite RPC DCOM CORBA RMI XML Web services NET SOAP Lab 19.3 Creazione di Web services in Java CAPITOLO 20 - PAGINE WEB L interfaccia CGI Le applicazioni server side e l interfaccia CGI

15 XIV Indice Richiesta di un applicazione server side con un modulo Interfaccia CGI per la richiesta Richiesta di un applicazione server side con un collegamento ipertestuale o un indirizzo nella barra indirizzi del browser Interfaccia CGI per la risposta Le applicazioni CGI Struttura delle applicazioni CGI Script CGI con la shell bash di Linux Applicazioni server side Tecnologie server side Cookie Sessioni Architettura 3-tier Driver per database ODBC (Open DataBase Connectivity) PHP Configurazione Primi elementi Variabili Costanti Operatori Istruzioni di controllo Funzioni Array indicizzati numericamente Array associativi Stringhe Gestione dei dati inviati dal browser Cookie Sessioni Gestione di database in PHP (con MySQL) Collegamento al server Visualizzazione di dati Inserimento di dati Modifica di dati Creazione del database in MySQL Gestione database via ODBC ASP Oggetti predefiniti Response Request Cookie Sessioni Gestione di database in ASP con ADO Creazione di record Modifica di record JSP e servlet Richiesta di pagine JSP La prima pagina JSP Un esempio di servlet generato dal JSPContainer a partire da una pagina JSP Primi elementi

16 XV Indice Oggetti predefiniti Request Response Cookie Sessioni Gestione degli errori nelle pagine JSP Gestione di database con JDBC Driver per database JDBC e ODBC Caricamento del driver e creazione della connessione Operazioni sul database Interrogazioni Aggiornamenti Uso di parametri Pubblicazione di un sito Registrazione di un nome di dominio Registrazione nei motori di ricerca APPENDICI APPENDICE A - PROGETTAZIONE DI RETI A.1 Introduzione A.2 Analisi dei componenti A.3 Architettura della rete Indirizzamento/routing Sicurezza Prestazioni Gestione della rete Modelli per il progetto dell architettura A.4 Progettazione Architetture di sicurezza APPENDICE B - ESEMPI DI BASE B.1 Collegamento di computer in rete B.2 Collegamento a Internet di un computer B.3 Amministrazione di una rete locale B.4 Collegamento di reti tramite router B.5 Collegamento a Internet di una rete B.6 Pubblicazione di un sito Web B.7 Collegamento a distanza B.8 Sviluppo di applicazioni di rete APPENDICE C - PROGETTI INDICE ANALITICO...486

17 INTRODUZIONE Nei testi che costituiscono la collana SISTEMI: elaborazione e trasmissione delle informazioni si è cercato di reinterpretare i programmi ministeriali in modo attuale, non soltanto dal punto di vista teorico ma anche con riferimenti concreti agli strumenti che si usano abitualmente. Reti e protocolli tratta tutti gli argomenti relativi alle reti di computer; vengono discusse le problematiche relative al funzionamento delle reti sia locali che geografiche, con particolare riguardo ai protocolli del TCP/IP. Per l amministrazione di reti si fa riferimento a Linux e a Windows 2000/2003 Server. Notevole spazio è dato alla sicurezza delle reti e alla progettazione di reti. Vengono inoltre affrontate le problematiche relative allo sviluppo di applicazioni distribuite e viene spiegata la realizzazione di applicazioni con i socket, la realizzazione di Web services e l utilizzo delle tecnologie server side PHP, ASP e JSP. Questo volume si rivolge alla classe quinta. Questa nuova edizione, riveduta e corretta, con vari aggiornamenti e una nuova scansione dei capitoli, si propone in particolare di trattare allo stesso livello l ambiente Windows e l ambiente Linux (come già avveniva nel volume Sistemi operativi ). Sono stati introdotti vari paragrafi e sezioni di laboratorio su argomenti relativi a Linux e in particolare un intero capitolo relativo alle reti Linux. In particolare inoltre sono stati apportati notevoli aggiornamenti ai capitoli sulle reti locali, sulle reti geografiche e sulla sicurezza; sono stati aggiunti ex-novo capitoli riguardanti la creazione di pagine Web con tecnologie server side e la progettazione di reti e sono state inserite alcune appendici utili per la preparazione della prova scritta di Sistemi dell Esame di Stato (semplici esempi svolti e progetti da sviluppare). Il libro è suddiviso in moduli, a loro volta suddivisi in capitoli. Modulo 1 - I primi elementi sulle reti e i mezzi di trasmissione Modulo 2 - I livelli inferiori del modello OSI Modulo 3 - Reti locali e reti geografiche Modulo 4 - Gli altri livelli del modello OSI Modulo 5 - Il TCP/IP Modulo 6 - Reti Windows e Linux Modulo 7 - Sicurezza delle reti Modulo 8 - Applicazioni di rete Per consentire un utilizzo più agevole del testo ogni capitolo comprende una sezione di teoria corredata di numerosi esempi e una sezione di verifica con domande, test, esercizi e proposte di lavoro. Gli argomenti che prima venivano trattati in sezioni separate di laboratorio sono stati integrati più strettamente nel testo. L autrice

18 MODULO 1 Modulo 3 I PRIMI ELEMENTI SULLE RETI E I MEZZI DI TRASMISSIONE 1 LE RETI 2 MEZZI DI TRASMISSIONE

19 1 LE RETI PREREQUISITI Struttura del computer Uso di Windows e Linux Uso dei servizi di Internet OBIETTIVI CONOSCENZE Concetto di rete Classificazioni delle reti Struttura del software di rete Livelli dei modelli OSI e TCP/IP COMPETENZE E CAPACITÀ Utilizzo di un analizzatore di rete Ricerca degli RFC relativi a un certo protocollo

20 Capitolo 1: Le reti INTRODUZIONE AL CONCETTO DI RETE Il termine rete è nato per indicare in modo generico un collegamento tra due apparecchiature (sorgente e destinazione) attraverso un mezzo trasmissivo, per effettuare una trasmissione di informazioni. All inizio le reti erano costituite essenzialmente da terminali remoti collegati a unità centrali (mainframe) mediante linee telefoniche o telegrafiche; l uso di terminali remoti per l elaborazione era noto come teleprocessing; la potenza di elaborazione era concentrata in un punto (architettura centralizzata o master/slave). La realizzazione di questo tipo di reti era legata a soluzioni proprietarie; una soluzione si dice proprietaria quando la realizzazione dipende dal costruttore ed è incompatibile con scelte di costruttori diversi; le specifiche non sono pubbliche. Attualmente per rete di calcolatori si intende un insieme di computer indipendenti, cioè che possono lavorare autonomamente, ma collegati tra loro in modo da potersi scambiare informazioni (architettura distribuita). Inoltre si è sentita la necessità di realizzare sistemi aperti che consentano di collegare e utilizzare prodotti di costruttori diversi; ciò rende necessario lo sviluppo di standard comuni. Il collegamento di computer in rete offre maggiore affidabilità e minor costo rispetto all uso di mainframe e terminali; un fattore importante è la scalabilità, cioè la possibilità di aumentare le risorse della rete in base alle necessità. Le reti permettono tra l altro: di condividere risorse (per esempio file o stampanti), di comunicare tra persone lontane (usando posta elettronica, videoconferenze ecc.), di utilizzare servizi di vario tipo come consultazione di informazioni, commercio elettronico, applicazioni di tele-medicina e così via; i servizi a cui si può accedere in rete vengono detti anche servizi telematici; la telematica è una disciplina che nasce dai rapporti tra scienza delle telecomunicazioni e informatica e si occupa dell elaborazione a distanza delle informazioni. Di solito si usano sistemi di tipo client/server. I server sono computer su cui girano applicazioni che mettono a disposizione delle risorse o dei servizi. I client chiedono ai server di accedere a una risorsa o di eseguire un certo lavoro. Il server esegue il lavoro e restituisce la risposta. In una rete in genere ci sono pochi server, più potenti, e molti client, poco potenti e meno costosi. Comunque il ruolo non è così netto; uno stesso computer può fungere da client o da server in situazioni diverse, o anche da server e da client contemporaneamente. Ogni computer della rete può essere usato in modo autonomo e deve avere un proprio sistema operativo. Per il collegamento in rete deve inoltre utilizzare un opportuno software di rete. Attualmente i sistemi operativi sono dotati delle funzioni necessarie per il collegamento in rete, cioè integrano il software di rete necessario per la comunicazione tra computer. Un ulteriore evoluzione delle reti sono i sistemi distribuiti; un sistema distribuito è una rete che usa un sistema operativo in grado di rendere trasparente all utente l esistenza di molteplici computer autonomi. Con una rete gli utenti devono esplicitamente collegarsi a un certo computer per usarne i file o richiedere elaborazioni e occuparsi della gestione della rete; in un sistema distribuito è tutto fatto automaticamente dal sistema operativo: l utente utilizza il sistema distribuito in modo trasparente, cioè non sa dove si trovi in esecuzione il programma o dove si trovino i file utilizzati. Un sistema distribuito può essere dotato di un sistema operativo distribuito; il sistema operativo in questo caso è un unico programma distribuito, cioè disperso ed eseguito sui vari computer.

21 4 Modulo 1: I primi elementi sulle reti e i mezzi di trasmissione 1.2 CLASSIFICAZIONI Le reti si possono classificare secondo la tecnologia di trasmissione e la dimensione. In base alla tecnologia di trasmissione le reti possono essere di tipo broadcast o di tipo point to point. Le reti con tecnologia broadcast hanno unico canale di comunicazione condiviso da tutte le stazioni; quando una stazione deve comunicare con un altra, invia un messaggio che viene ricevuto da tutte le altre. Un campo indirizzo all interno del messaggio indica a chi è diretto. Ogni stazione controlla il campo indirizzo ed elabora il messaggio solo se è diretto a lei. Le reti con tecnologia point to point usano collegamenti individuali tra coppie di stazioni; per andare dal mittente al destinatario il messaggio può dover attraversare più stazioni intermedie. MESSAGGI POINT TO POINT, BROADCAST E MULTICAST Indipendentemente dalla tecnologia di trasmissione, l invio di un messaggio può essere rivolto: a una stazione ben precisa (point to point), a tutte le stazioni (broadcasting), ad un gruppo di stazioni (multicasting). Le reti con tecnologia broadcast per la loro natura permettono facilmente il broadcasting. Il multicast può essere usato per esempio per trasmettere un programma televisivo a molti ricevitori. Nota In base alla dimensione le reti si possono dividere in locali (LAN - Local Area Network), metropolitane (MAN - Metropolitan Area Network) e geografiche (WAN - Wide Area Network). Dimensioni e tecnologia di trasmissione sono in relazione tra loro: in generale reti piccole usano la tecnologia broadcast e reti geografiche la tecnologia point to point. Le reti locali sono reti private all interno di un singolo edificio o edifici vicini, di dimensione al più di qualche chilometro; non possono attraversare suolo pubblico. Per la maggior parte usano la tecnologia di trasmissione broadcast, anche se alcune usano collegamenti point to point. Hanno velocità tra 10 Mbps e 1000 Mbps, basso ritardo (decine di microsecondi) e basso tasso di errore. Le reti metropolitane possono coprire un gruppo di uffici o una città e possono essere private o pubbliche. Le reti geografiche coprono una grande area geografica, una nazione, un continente o l intero pianeta. I computer che eseguono programmi per gli utenti (host) sono collegati da una sottorete di comunicazione costituita da linee di trasmissione ed elementi di commutazione noti come router. Quando un computer vuole comunicare con un altro, bisogna individuare un percorso per raggiungere il destinatario (routing o instradamento); i router collegano due o più linee di trasmissione; quando i dati arrivano su una linea di ingresso il router deve scegliere una linea di uscita per farli proseguire. Reti locali o metropolitane possono collegarsi a reti più ampie mediante un router. Il collegamento di due o più reti si chiama internet. La comunicazione tra reti di tipo diverso è un problema noto come internetworking. La forma che assume la sottorete di comunicazione tra le varie stazioni viene detta topologia di rete.

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice Pagina 1 di 14 Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice servizi del livello trasporto multiplexing/demultiplexing trasporto senza connesione: UDP principi del trasferimento dati affidabile trasporto

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP Paolo Camagni Riccardo Nikolassy I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP EDITORE ULRICO

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

Considerazioni generali nella progettazione di una rete

Considerazioni generali nella progettazione di una rete Considerazioni generali nella progettazione di una rete La tecnologia che ormai costituisce lo standard per le reti LAN è l Ethernet per cui si sceglie di realizzare una LAN Ethernet 100BASE-TX (FastEhernet)

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 6-1 Applicazioni di Rete Domain Name System (DNS) Simple Network Manag. Protocol (SNMP) Posta elettronica

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+...

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+... Setup delle ConnessioniTCP Una connessione TCP viene instaurata con le seguenti fasi, che formano il Three-Way Handshake (perchè formato da almeno 3 pacchetti trasmessi): 1) il server si predispone ad

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Università degli Studi di Parma

Università degli Studi di Parma Università degli Studi di Parma Information and Communication Technology Base Esercitazione di laboratorio ultima revisione in data 30 aprile 2003 esercitazione 8 maggio 2003 Questa esercitazione ha lo

Dettagli

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione SEGNALAZIONE Segnalazione e sistemi di segnalazione Segnalazione Messaggi tra elementi di una rete a commutazione di circuito (apparecchi di utente e centrali o fra le varie centrali) che permettono la

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Imola Prontuario di configurazioni di base

Imola Prontuario di configurazioni di base Imola Prontuario di configurazioni di base vers. 1.3 1.0 24/01/2011 MDG: Primo rilascio 1.1. 31/01/2011 VLL: Fix su peso rotte 1.2 07/02/2011 VLL: snmp, radius, banner 1.3 20/04/2011 VLL: Autenticazione

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Introduzione alle reti e all architettura TCP/IP

Introduzione alle reti e all architettura TCP/IP Introduzione alle reti e all architettura TCP/IP Indice dei contenuti: 1) Introduzione alle reti Topologia di Internet e topologie di rete I mezzi fisici Il software di rete: architetture a livelli Reti

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A.

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Reti di Calcolatori Livello di applicazione DNS A.A. 2013/2014 1 Livello di applicazione Web e HTTP FTP Posta elettronica SMTP, POP3, IMAP DNS Applicazioni P2P

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli