Manuale di installazione e configurazione rapida

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale di installazione e configurazione rapida"

Transcript

1 Manuale di installazione e configurazione rapida NetBotz Rack Monitor 200 (Dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200) NBRK0200

2 This manual is available in English on the enclosed CD. Dieses Handbuch ist in Deutsch auf der beiliegenden CD-ROM verfügbar. Este manual está disponible en español en el CD-ROM adjunto. Ce manuel est disponible en français sur le CD-ROM ci-inclus. Questo manuale è disponibile in italiano nel CD-ROM allegato. 本 マニュアルの 日 本 語 版 は 同 梱 の CD-ROM からご 覧 になれます Instrukcja Obsługi w jezyku polskim jest dostepna na CD. O manual em Português está disponível no CD-ROM em anexo. Данное руководство на русском языке имеется на прилагаемом компакт-диске. 您 可 以 从 包 含 的 CD 上 获 得 本 手 册 的 中 文 版 本 동봉된 CD 안에 한국어 매뉴얼이 있습니다.

3 Sommario Introduzione... 1 Descrizione del prodotto Panoramica del documento Documentazione aggiuntiva Opzioni supplementari Certificazione InfraStruXure Descrizione delle caratteristiche fisiche... 3 Lato posteriore Lato anteriore Contenuto... 5 Installazione... 6 Installazione del dispositivo NetBotz Installazione con pioli per montaggio senza staffe Installazione con montaggio su rack Collegamento del cavo di alimentazione e del cavo di rete Collegamento dei sensori alle porte per sensori Collegamento di un segnale di allarme e di altri dispositivi opzionali Collegamento dei sensori e dei gusci per sensori alle porte A-Link Collegamento all interfaccia Modbus Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 i

4 Configurazione rapida Server DHCP Impostazione dell opzione Disattivazione del requisito relativo ai cookie Informazioni importanti sul gateway predefinito Aggiornamento del file BOOTPTAB Utilizzo della procedura guidata di configurazione dell indirizzo IP del dispositivo APC Utilizzo dei comandi ARP, Ping e Telnet Console di controllo Accesso alla console di controllo Configurazione delle impostazioni TCP/IP mediante la console di controllo Accesso al dispositivo NetBotz Interfaccia Web Telnet ed SSH Simple Network Management Protocol (SNMP) Modbus Recupero di una password perduta Pulizia del dispositivo NetBotz Specifiche Garanzia Garanzia di fabbricazione di due anni Termini di garanzia Garanzia non trasferibile Esclusioni Richieste di indennizzo in base alla garanzia Richiesta di assistenza ii Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200

5 Introduzione Descrizione del prodotto Il dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 (NetBotz Rack Monitor 200) di American Power Conversion (APC ) è un apparecchio hardware centrale per sistemi di controllo e monitoraggio ambientale APC. Il dispositivo NetBotz 200, montabile su rack, comprende sei porte per sensori che consentono di collegare sensori di temperatura e umidità, sensori per interruttori di sportello e sensori con contatti a secco di terzi. È possibile collegare fino a otto sensori di temperatura e umidità con display digitale mediante altre porte del dispositivo NetBotz 200. È possibile inoltre espandere il sistema, collegando fino a dodici gusci per sensori su rack NetBotz 150 (NetBotz Rack Sensor Pod 150), che comprendono sei porte per sensori ciascuno. Il dispositivo NetBotz 200 include porte per l alimentazione o il controllo di altri dispositivi e può essere anche collegato al sistema di gestione degli edifici. Una volta installato, il dispositivo consente di monitorare e controllare il sistema mediante una connessione di rete o seriale. Il dispositivo NetBotz 200 non può essere collegato ad altri apparecchi NetBotz locali o in rete, in quanto utilizza un software esclusivo, non compatibile con altri prodotti NetBotz. Panoramica del documento Nel Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 viene descritto come installare il dispositivo, come collegare altri dispositivi a tale apparecchio e come configurare le impostazioni di rete. Dopo aver eseguito le procedure di configurazione indicate nel presente manuale, è possibile accedere al sistema mediante l interfaccia software di cui è dotato, effettuare ulteriori attività di configurazione e iniziare il monitoraggio dell ambiente. Documentazione aggiuntiva Se non specificato diversamente, è possibile consultare la seguente documentazione nel CD in dotazione con il dispositivo o nella pagina relativa al prodotto sul sito Web di APC Per accedere rapidamente alla pagina dedicata a un prodotto, immettere il nome o il codice del prodotto nel campo Ricerca. Manuale dell utente del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200: contiene tutti i dettagli per l utilizzo, la gestione e la configurazione del sistema quando si utilizza un dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 (NBRK0200). Manuale sulla sicurezza: descrive le funzioni di protezione per la scheda di gestione della rete di APC (APC Network Management Card) e per i dispositivi con componenti incorporati della scheda di gestione della rete. Mappa di registri Modbus del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200: definisce i registri di valori Modbus del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 (NBRK0200) per la comunicazione con sistemi di gestione degli edifici mediante il protocollo Modbus. Guida all implementazione e alle specifiche del protocollo Modbus tramite linea seriale: illustra lo standard Modbus ed è disponibile sul sito Web Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 1

6 Opzioni supplementari Per il dispositivo NetBotz 200 sono disponibili le opzioni elencate di seguito. Per ulteriori informazioni su una delle opzioni, contattare il rappresentante APC o il distributore da cui si è acquistato il prodotto APC. Guscio per sensori su rack NetBotz 150 (NBPD0150) Sensore di temperatura con display digitale (Temperature Sensor with Digital Display AP9520T) Sensore di temperatura/umidità con display digitale (Temperature/Humidity Sensor with Digital Display AP9520TH) Sensore di temperatura (Temperature Sensor AP9335T) Sensore di temperatura/umidità (Temperature/Humidity Sensor AP9335TH) Sensore per interruttori di sportello NetBotz per rack APC (NetBotz Door Switch Sensor for APC Racks NBES0303) Sensore per interruttori di sportello NetBotz per sale o rack di terzi (NetBotz Door Switch Sensor for Rooms or Third Party Racks NBES0302) Cavo per contatti a secco NetBotz (NetBotz Dry Contact Cable NBES0304) Segnale di allarme (Alarm Beacon AP9324) Certificazione InfraStruXure Questo prodotto è certificato per poter essere utilizzato in sistemi APC InfraStruXure. 2 Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz

7 Descrizione delle caratteristiche fisiche Lato posteriore I pioli per montaggio senza staffe consentono l installazione su rack e armadi APC NetShelter VX ed SX senza l utilizzo di spazi U. Per ulteriori dettagli, fare riferimento a Installazione con pioli per montaggio senza staffe a pag. 7. Lato anteriore Componente Descrizione Ingresso linea c.a. Fornisce il collegamento dell alimentazione in ingresso; per le informazioni sul voltaggio, fare riferimento a Specifiche a pag. 23. Uscita commutata Fornisce corrente a un dispositivo per un amperaggio massimo totale pari a 10 A. Consente l attivazione di dispositivi collegati nel momento in cui si verificano determinati eventi configurati in precedenza. A questa uscita, ad esempio, è possibile collegare una ventola; l uscita può essere configurata in modo da attivarsi quando la soglia massima di un sensore di temperatura viene superata. Uscita voltaggio Fornisce corrente da 12 V c.c. o 24 V c.c. (75 ma) a un dispositivo collegato. Uscita relè Consente di collegare i dispositivi esterni controllati da relè. Porta per periferiche Non utilizzata. Porte per sensori Consentono di collegare sensori APC e sensori con contatti a secco di terzi (per consultare l elenco di sensori APC utilizzabili, fare riferimento a Collegamento dei sensori alle porte per sensori a pag. 9). I sensori con contatti a secco di terzi richiedono un cavo per contatti a secco NetBotz (NBES0304). Porta RS-485 Modbus Consente il collegamento a sistemi di gestione degli edifici mediante il protocollo Modbus. Porta di rete 10/100 Base-T Consente il collegamento alla rete; i LED di stato e di collegamento segnalano il traffico di rete: LED di stato: all avvio, lampeggia alternando i colori arancione e verde. Indica lo stato della connessione di rete (verde fisso = indirizzo IP rilevato; verde lampeggiante = ricerca in corso di un indirizzo IP). LED di collegamento: lampeggia per segnalare il traffico di rete (verde = in funzione a 10 Mbps; arancione = in funzione a 100 Mbps). Porta console RS-232 Consente di collegare il cavo di configurazione RS-232 durante la configurazione delle impostazioni iniziali di rete. Interruttore di ripristino Consente di ripristinare il dispositivo NetBotz 200. LED di alimentazione Segnala se l unità è alimentata o meno (verde = alimentata; scuro = non alimentata). Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 3

8 Componente Descrizione Porte A-Link Consentono di collegare a cascata fino a dodici gusci per sensori su rack NetBotz 150 (NBPD0150) e un totale di otto dispositivi tra sensori di temperatura con display digitale (AP9520T) e sensori di temperatura/umidità con display digitale (AP9520TH). Garantiscono la comunicazione e l alimentazione mediante cablaggio CAT5 standard con cavi diritti. Porta segnale di allarme Nota: in caso di collegamento a cascata di un numero di dispositivi pari o superiore a dieci, è necessario collegare un alimentatore supplementare (alimentatore da V c.a./24 V c.c. [Power Supply Vac/24 Vdc], AP9505i) a un guscio per sensori su rack NetBotz 150. Per i dettagli, fare riferimento a Collegamento dei sensori e dei gusci per sensori alle porte A-Link a pag. 11. Consente il collegamento a un segnale di allarme (AP9324). 4 Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz

9 Contenuto Controllare il contenuto della confezione per verificare che i componenti in dotazione corrispondano all elenco riportato di seguito. Comunicare ad APC o al rivenditore APC eventuali parti mancanti o danneggiate. Segnalare immediatamente all agenzia di spedizioni eventuali danni subiti durante il trasporto. I materiali di imballaggio e di spedizione sono riciclabili. Conservarli per utilizzi successivi o smaltirli in modo appropriato. Componente Descrizione Dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 Cavo di alimentazione da 1,8 m (6 ft.), IEC-320-C13 IEC-320-C14 Cavo di alimentazione da 1,8 m (6 ft.), NEMA 5-15P IEC-320-C13 Resistori da 1/4 W, 150 Ohm (quantità: 2) e resistori da 1/4 W, 499 Ohm (quantità: 2) Nastro di velcro per cavi da 203 mm (8 in.) Cavo di configurazione seriale RS-232, null modem, DB9F DB9F Staffa di collegamento del cavo di alimentazione Staffe per un rack standard da 19 pollici. Viti con taglio a croce da 8-32 x 1/4 in. CD delle utilità del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 Terminatore A-Link Fascette di fissaggio da 203 mm (8 in.) Sensore di temperatura/umidità (AP9335TH) Non in figura Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 5

10 Installazione Installazione del dispositivo NetBotz 200 È possibile installare il dispositivo NetBotz 200 nel pannello anteriore o posteriore del rack utilizzando l opzione di montaggio su rack, che richiede 1 U di spazio nel rack. Se si utilizza un rack APC NetShelter VX o SX, si dispone anche dell opzione con pioli per montaggio senza staffe, che non necessitano di alcuno spazio U. Attenzione: collegare alle porte dell apparecchio NetBotz 200 solo dispositivi approvati, come indicato nel manuale. Il collegamento di altri dispositivi può causare danni all attrezzatura. Nota: installare il dispositivo NetBotz 200 in un ambiente compatibile con le specifiche ambientali riportate a pag. 23. Gli apparecchi installati in un gruppo rack multiunità o chiuso possono tollerare una temperatura ambiente di esercizio maggiore rispetto alla temperatura ambiente del locale. Nota: durante l installazione del dispositivo NetBotz 200 nel rack, bilanciare accuratamente il carico meccanico, in modo da evitare condizioni pericolose. Non utilizzare, per esempio, il dispositivo NetBotz 200 come ripiano. 6 Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz

11 Installazione con pioli per montaggio senza staffe Nota: l installazione con pioli per montaggio senza staffe è disponibile solo con rack NetShelter VX o SX. Attenzione: per evitare di danneggiare l attrezzatura, durante l installazione della staffa di collegamento del cavo di alimentazione utilizzare solo la bulloneria in dotazione. 1. Installare la staffa di collegamento del cavo di alimentazione come illustrato. Viti con taglio a croce da 8-32 x 1/4 in. Staffa di collegamento del cavo di alimentazione 2. Nel canale dei cavi sinistro o destro del pannello posteriore dell armadio, installare il dispositivo NetBotz 200 in una serie di fori di montaggio. Spingere a fondo fino a quando non si blocca. 3. Fare riferimento a Collegamento del cavo di alimentazione e del cavo di rete a pag. 9. Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 7

12 Installazione con montaggio su rack 1. Scegliere una posizione per il dispositivo NetBotz 200 nel pannello anteriore o posteriore del rack. Il dispositivo NetBotz 200 occupa uno spazio U. Una tacca o un numero sull asta verticale del rack indicano il centro di uno spazio U. Attenzione: per evitare di danneggiare l attrezzatura, durante l installazione delle staffe utilizzare solo la bulloneria in dotazione. 2. Installare le staffe ( e ), compresa la staffa di collegamento del cavo di alimentazione, sull estremità più vicina all ingresso della linea c.a. Viti con taglio a croce da 8-32 x 1/4 in. Staffa Staffa di collegamento del cavo di alimentazione Ingresso linea c.a. 3. Fissare il dispositivo NetBotz 200 al rack mediante dadi a gabbia e viti (in dotazione con il rack). 4. Fare riferimento a Collegamento del cavo di alimentazione e del cavo di rete a pag Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz

13 Collegamento del cavo di alimentazione e del cavo di rete Per completare l installazione del dispositivo NetBotz 200 attenersi alla procedura descritta di seguito. Attenzione: prima di mettere sotto tensione il dispositivo NetBotz 200, consultare le specifiche elettriche a pag. 23 per evitare di sovraccaricare il circuito di alimentazione. Attenzione: assicurarsi di mettere a terra il dispositivo NetBotz 200 in modo corretto, collegandolo direttamente alla presa a muro o verificando il percorso della messa a terra se si collega l apparecchio a una presa multipla a ciabatta. 1. Collegare il cavo di alimentazione appropriato all ingresso della linea c.a. del dispositivo NetBotz Fissare il cavo di alimentazione alla relativa staffa di collegamento mediante le fascette di fissaggio. 3. Collegare il cavo di rete 10/100 Base-T al dispositivo NetBotz Collegare il cavo di alimentazione a una fonte di alimentazione. 5. Utilizzare il nastro di velcro per cavi per fissare i cavi. Collegamento dei sensori alle porte per sensori Questa procedura è valida per i sensori elencati di seguito, che sono supportati dal dispositivo NetBotz 200 e si collegano alle porte per sensori: Sensore di temperatura (AP9335T) Sensore di temperatura/umidità (AP9335TH) Sensore per interruttori di sportello NetBotz per rack APC (NBES0303) Sensore per interruttori di sportello NetBotz per sale o rack di terzi (NBES0302) Cavo per contatti a secco NetBotz (NBES0304) Per i sensori collegati alle porte A-Link (sensori di temperatura con display digitale [AP9520T] e sensori di temperatura/umidità con display digitale [AP9520TH]), fare riferimento a Collegamento dei sensori e dei gusci per sensori alle porte A-Link a pag. 11. Collegare i sensori con contatti a secco APC e di terzi alle sei porte per sensori universali, contrassegnate dalla scritta Sensors (Sensori), sul dispositivo NetBotz 200. I sensori con contatti a secco di terzi richiedono il cavo per contatti a secco NetBotz (NBES0304). Per collegare un sensore al cavo, seguire le istruzioni fornite con il sensore e quelle fornite con il cavo. Se la lunghezza del cavo per sensori non è sufficiente, estenderlo fino a 15 m (50 ft.) per un sensore di temperatura/umidità (AP9335TH) o un sensore di temperatura (AP9335T) e fino a 30,5 m (100 ft.) per tutti gli altri sensori supportati, mediante un giunto RJ-45 (in dotazione con alcuni sensori) e un cavo CAT5 standard. Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 9

14 Collegamento di un segnale di allarme e di altri dispositivi opzionali 1. Per installare un segnale di allarme: Montare il segnale di allarme in una posizione visibile sul pannello superiore del rack o al suo interno. Far passare il cavo del segnale di allarme fino al dispositivo NetBotz 200. Il cavo può essere esteso fino a un massimo di 100 m (328 ft.) con giunti RJ-45 e cavi CAT5 standard. Collegare il cavo alla porta del segnale di allarme. 2. Collegare un dispositivo all uscita del voltaggio. Attenzione: l uscita dei relè è classificata solo per i circuiti Class Collegare un dispositivo all uscita dei relè. 4. Collegare un dispositivo all uscita commutata. 10 Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz

15 Collegamento dei sensori e dei gusci per sensori alle porte A-Link È possibile collegare a cascata alle porte A-Link fino a dodici gusci per sensori su rack NetBotz 150 (NBPD0150) e fino a un totale di otto dispositivi tra sensori di temperatura con display digitale (AP9520T) e sensori di temperatura/umidità con display digitale (AP9520TH). Non è possibile collegare a cascata i dispositivi NetBotz 200. Utilizzare un dispositivo NetBotz 200 per ogni sistema. A-Link è un bus CAN (Controller Area Network) di proprietà APC. I dispositivi compatibili con A-Link non sono dispositivi Ethernet e non possono coesistere su un bus Ethernet con altri dispositivi di rete, quali hub e switch. Prima di eseguire questa procedura, seguire le istruzioni di installazione fornite con i gusci per sensori su rack NetBotz 150 e i sensori in uso. Inoltre, in caso di collegamento a cascata di un numero di dispositivi pari o superiore a dieci, accertarsi di disporre di un alimentatore supplementare (alimentatore da V c.a./24 V c.c., AP9505i) da collegare al sistema. 1. Collegare i sensori e i gusci per sensori su rack NetBotz 150 al dispositivo NetBotz 200, come illustrato. Utilizzare cavi patch Ethernet CAT5 (o equivalenti) ( ). Attenzione: non utilizzare cavi incrociati. Collegare alle porte di entrata e uscita come illustrato. La lunghezza massima totale di tutti i cavi A-Link non deve superare 1000 m (3280 ft.). 2. Collegare un terminatore A-Link alle porte A-Link non utilizzate e. Dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 (NBRK0200) Guscio per sensori su rack NetBotz 150 (NBPD0150) Guscio per sensori su rack NetBotz 150 (NBPD0150) Sensore di temperatura/umidità con display digitale (AP9520TH) Attenzione: la prima volta che un guscio per sensori su rack NetBotz 150 viene alimentato, riceve un indirizzo di identificazione univoco per la comunicazione tramite il bus A-Link. Per evitare problemi di comunicazione, è necessario completare la procedura descritta ai passaggi 1 e 2 prima di collegare un alimentatore supplementare. 3. In caso di collegamento a cascata di un numero di dispositivi pari o superiore a dieci, collegare un alimentatore supplementare (AP9505i) alla presa jack di ingresso da 24 V c.c. del guscio per sensori su rack 150 in undicesima posizione o nella posizione più vicina alla undicesima. Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz

16 Collegamento all interfaccia Modbus L interfaccia RS-485 Modbus viene utilizzata per il collegamento al sistema di gestione degli edifici. Tale interfaccia supporta cavi a due fili RS-485 e la messa a terra. Inoltre, Modbus richiede i resistori sia di terminazione che di polarizzazione al master bus. Ogni estremità del bus necessita di un resistore da 150 Ohm (in dotazione); il bus richiede inoltre un resistore da Ohm (in dotazione) da D1 a +5 V c.c. e da D0 a GND. Il Modbus può essere configurato per comunicare sia a 9600 che a bps. L impostazione predefinita è pari a 9600 bps. Per ulteriori informazioni, fare riferimento allo standard Modbus disponibile all indirizzo SCHERMO A GND UNITÀ 2 UNITÀ 1 Alimentazione Alimentazione DOPPINO INTRECCIATO D0 E D1 SCHERMO A GND DOPPINO INTRECCIATO D0 E D1 CONTROLLER 12 Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz

17 Configurazione rapida Nota: se nel sistema utilizzato sono inclusi APC InfraStruXure Central o InfraStruXure Manager, non attenersi alle procedure illustrate in questa sezione. Per ulteriori informazioni fare riferimento alla documentazione del dispositivo InfraStruXure. Per determinare il tipo di server di rete al quale il dispositivo di monitoraggio su rack 200 è collegato, contattare il proprio amministratore di rete. Fare quindi riferimento alle procedure riportate nella tabella di seguito per completare il processo di configurazione, che consente di assegnare le impostazioni relative alla comunicazione di rete e di accedere al dispositivo NetBotz 200 (fare riferimento a Accesso al dispositivo NetBotz 200 a pag. 19). Tipo di server Server DHCP compatibile con RFC2131/RFC2132 Procedura 1. Per determinare l opzione da utilizzare tra quelle riportate di seguito, contattare il proprio amministratore di rete. Al termine di una delle procedure, il server DHCP verrà rilevato automaticamente dal dispositivo NetBotz 200. Aggiungere il codice all opzione Vendor Specific Information (Informazioni specifiche del fornitore) per includere le informazioni del cookie APC (questa operazione deve essere effettuata dall amministratore di rete; per i dettagli fare riferimento a Impostazione dell opzione 43 a pag. 14). Server BOOTP compatibile con RFC951 Server né BOOTP né DHCP OPPURE disattivare il requisito secondo cui un offerta DHCP deve comprendere un cookie APC. Fare riferimento a Disattivazione del requisito relativo ai cookie a pag Leggere e prendere nota dell indirizzo IP di sistema necessario per accedere al sistema in rete. Dal menu della console di controllo scegliere Network (Rete) > TCP/IP. Fare riferimento a Accesso alla console di controllo a pag Aggiornare il file BOOTPTAB (questa operazione deve essere effettuata dall amministratore di rete; fare riferimento a pag. 15). Al termine dell aggiornamento del file, il server BOOTP verrà rilevato automaticamente dal dispositivo NetBotz Per ottenere l indirizzo IP utilizzato nel file BOOTPTAB, contattare l amministratore di rete. OPPURE 1. Per ottenere indirizzo IP, subnet mask e gateway predefinito, contattare l amministratore di rete. Fare riferimento a Informazioni importanti sul gateway predefinito a pag Si dispone dell accesso a un computer in rete dotato di Windows 2000, Windows Server 2003 o Windows XP? Sì. Eseguire la procedura guidata di configurazione dell indirizzo IP del dispositivo APC (fare riferimento a pag. 16). No. Per configurare le impostazioni TCP/IP, utilizzare un computer locale collegato alla porta seriale del dispositivo di monitoraggio su rack 200. Fare riferimento a Console di controllo a pag. 18. Oppure utilizzare i comandi ARP, Ping e Telnet (è necessaria la competenza in materia di comunicazione di rete; fare riferimento a Utilizzo dei comandi ARP, Ping e Telnet a pag. 17). 1. Per ottenere indirizzo IP, subnet mask e gateway predefinito (fare riferimento a pag. 14), contattare l amministratore di rete. 2. Si dispone dell accesso a un computer in rete dotato di Windows 2000, Windows Server 2003 o Windows XP? Sì. Eseguire la procedura guidata di configurazione dell indirizzo IP del dispositivo APC (fare riferimento a pag. 16). No. Per configurare le impostazioni TCP/IP, utilizzare un computer locale collegato alla porta seriale del dispositivo di monitoraggio su rack 200. Fare riferimento a Console di controllo a pag. 18. Oppure utilizzare i comandi ARP, Ping e Telnet (è necessaria la competenza in materia di comunicazione di rete; fare riferimento a Utilizzo dei comandi ARP, Ping e Telnet a pag. 17). Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz

18 Server DHCP Il server DHCP deve essere configurato con un cookie APC incapsulato nell opzione Vendor Specific Information (opzione DHCP 43); altrimenti, le offerte DHCP saranno ignorate dal dispositivo NetBotz 200. Se non si desidera utilizzare l opzione 43, disattivare il requisito relativo ai cookie (fare riferimento a Disattivazione del requisito relativo ai cookie in questa pagina). Per informazioni dettagliate sulla comunicazione tra il dispositivo di monitoraggio su rack 200 e un server DHCP, fare riferimento alla sezione dedicata alle impostazioni di comunicazione e TCP/IP nel Manuale dell utente del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200. Per i dettagli sull accesso al manuale dell utente, fare riferimento a Documentazione aggiuntiva a pag. 1. Impostazione dell opzione 43 Il modulo principale (dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200) richiede l opzione 43 in una risposta DHCP per determinare la validità o meno di tale risposta. Questa opzione contiene fino a due opzioni specifiche di APC in un formato TAG/LEN/DATA: il cookie APC e la transizione della modalità di avvio. Cookie APC. Tag 1, Len 4, Data 1APC L opzione 43 comunica al modulo principale che un server DHCP è stato configurato per rispondere alle richieste dei dispositivi APC. Per impostazione predefinita, la risposta DHCP deve contenere il cookie APC perché il modulo principale accetti il lease. Di seguito viene riportato un esempio, in formato esadecimale, di un opzione Vendor Specific Information che contiene il cookie APC: Opzione 43 = 0x01 0x04 0x31 0x41 0x50 0x43 Transizione della modalità di avvio. Tag 2, Len 1, Data 1/2 La transizione della modalità di avvio consente di attivare o disattivare l opzione del modulo principale Remain in DHCP & BOOTP mode after accepting TCP/IP settings (Rimani in modalità DHCP e BOOTP dopo aver accettato le impostazioni TCP/IP), che è disattivata per impostazione predefinita. L opzione Remain in DHCP & BOOTP mode after accepting TCP/IP settings viene attivata con un valore dati pari a 1. Quando il modulo principale viene riavviato, richiederà l assegnazione di rete a un server BOOTP e quindi, se necessario, a un server DHCP. L opzione Remain in DHCP & BOOTP mode after accepting TCP/IP settings viene disattivata con un valore dati pari a 2. L impostazione TCP/IP Configuration (Configurazione TCP/IP) attiva il valore DHCP quando il modulo principale accetta tale risposta DHCP. Quindi, ogni volta che il modulo principale viene riavviato, richiederà l assegnazione di rete esclusivamente a un server DHCP. Di seguito viene riportato un esempio, in formato esadecimale, dell opzione Vendor Specific Information che contiene il cookie APC e il valore dati per disattivare l opzione Remain in DHCP & BOOTP mode after accepting TCP/IP settings: Opzione 43 = 0x01 0x04 0x31 0x41 0x50 0x43 0x02 0x01 0x01 Disattivazione del requisito relativo ai cookie 1. Accedere alla console di controllo mediante la porta seriale del dispositivo NetBotz 200. Fare riferimento a Accesso alla console di controllo a pag Selezionare il menu Network > TCP/IP > Boot Mode (Modalità di avvio) > DHCP only (Solo DHCP) > Advanced (Avanzate) > DHCP Cookie Is (Cookie DHCP è) > Not required to accept offer (Non richiesto per accettare l offerta). 3. Immettere Accept Changes (Accetta modifiche). 14 Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz

19 Informazioni importanti sul gateway predefinito Attenersi alle seguenti istruzioni quando viene richiesto di immettere un gateway predefinito per il dispositivo NetBotz 200. (Fare riferimento a pag. 13.) Nota: se non è disponibile un gateway predefinito, utilizzare l indirizzo IP di un computer normalmente acceso e situato sulla stessa sottorete del dispositivo NetBotz 200. Il dispositivo NetBotz 200 utilizza il gateway predefinito per eseguire una verifica della rete quando il traffico è molto limitato. Attenzione: non utilizzare l indirizzo di loopback ( ) come indirizzo del gateway predefinito per il dispositivo NetBotz 200. La scheda verrà disabilitata e sarà necessario ripristinare le impostazioni TCP/IP predefinite mediante un accesso seriale locale. Per informazioni sulla funzione di controllo relativa al gateway predefinito, fare riferimento a Funzioni watchdog nell Introduzione del Manuale dell utente del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200. Per i dettagli sull accesso al manuale dell utente, fare riferimento a Documentazione aggiuntiva a pag. 1. Aggiornamento del file BOOTPTAB Affinché nel dispositivo NetBotz 200 venga rilevato automaticamente un server BOOTP e vengano acquisite le sue impostazioni TCP/IP, è necessario che l amministratore di rete aggiorni il file BOOTPTAB del server BOOTP con l indirizzo MAC, l indirizzo IP, la subnet mask e il gateway predefinito del dispositivo. Per l indirizzo MAC vedere la parte inferiore del dispositivo NetBotz 200 o il tagliando con la dichiarazione di qualità incluso nell imballaggio. Per il gateway predefinito, fare riferimento a Informazioni importanti sul gateway predefinito in questa pagina. Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz

20 Utilizzo della procedura guidata di configurazione dell indirizzo IP del dispositivo APC Se si accede a un computer che si trova sullo stesso segmento di rete del dispositivo NetBotz 200 ed è dotato di Windows 2000, Windows Server 2003 o Windows XP, è possibile configurare le impostazioni TCP/IP di base del dispositivo NetBotz 200 mediante la procedura guidata di configurazione dell indirizzo IP del dispositivo APC, disponibile nel CD delle utilità del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 o nella pagina di download di software/firmware del sito Web di APC all indirizzo Per informazioni dettagliate su quando utilizzare la procedura guidata di configurazione dell indirizzo IP del dispositivo, fare riferimento a pag. 13. Per ulteriori informazioni sulla modalità di utilizzo della procedura guidata di configurazione dell indirizzo IP del dispositivo, fare riferimento alla guida in linea della procedura guidata di configurazione dell indirizzo IP del dispositivo APC, a cui è possibile accedere dall interfaccia software della procedura stessa. 1. Inserire il CD delle utilità del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz 200 in un computer della rete. 2. Se è attivata l esecuzione automatica, all inserimento del CD viene visualizzata l interfaccia utente. Altrimenti, aprire il CD e fare clic su contents.htm. Attenzione: è possibile che nel corso della procedura guidata di configurazione dell indirizzo IP del dispositivo l apparecchio NetBotz 200 non venga rilevato, mentre sono in esecuzione i firewall software e il software di sicurezza in Internet. Se i firewall software e il software di sicurezza in Internet vengono disattivati come illustrato di seguito, il computer sarà vulnerabile agli attacchi, quando connesso a Internet. Riattivare i firewall software e il software di sicurezza in Internet non appena il dispositivo NetBotz 200 viene rilevato. 3. Avviare la procedura guidata di configurazione dell indirizzo IP del dispositivo e seguire le istruzioni. La scheda di gestione di rete a cui si fa riferimento si trova all interno del dispositivo NetBotz 200. Quando viene richiesto di premere il pulsante di ripristino della scheda di gestione di rete, premere il pulsante di ripristino del dispositivo NetBotz 200. Se il dispositivo NetBotz 200 non viene rilevato dopo alcuni minuti, disattivare i firewall software e il software di sicurezza in Internet fino a quando il dispositivo non viene rilevato, quindi riattivarli. Se l opzione Start a Web browser when finished (Avvia un browser al termine) è attivata, sarà possibile accedere al dispositivo NetBotz 200 mediante il browser utilizzando apc sia come nome utente che come password. 16 Manuale di installazione e configurazione rapida del dispositivo di monitoraggio su rack NetBotz

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Manuale d'uso Nokia Treasure Tag Mini (WS-10)

Manuale d'uso Nokia Treasure Tag Mini (WS-10) Manuale d'uso Nokia Treasure Tag Mini (WS-10) Edizione 1.1 IT Manuale d'uso Nokia Treasure Tag Mini (WS-10) Indice Per iniziare 3 Parti 3 Inserire la batteria 3 Associare e collegare 5 Associare il sensore

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

VIP X1/VIP X2 Server video di rete

VIP X1/VIP X2 Server video di rete VIP X1/VIP X2 Server video di rete IT 2 VIP X1/VIP X2 Guida all'installazione rapida Attenzione Leggere sempre attentamente le misure di sicurezza necessarie contenute nel relativo capitolo del manuale

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma 715 Volt/mA Calibrator Istruzioni Introduzione Il calibratore Fluke 715 Volt/mA (Volt/mA Calibrator) è uno strumento di generazione e misura utilizzato per la prova di anelli di corrente da 0 a 24 ma e

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

MICROCONE RECORDER È UN APPLICAZIONE POTENTE PER LA REGISTRAZIONE, IL TAGGING E PER SALVARE LE VOSTRE RIUNIONI.

MICROCONE RECORDER È UN APPLICAZIONE POTENTE PER LA REGISTRAZIONE, IL TAGGING E PER SALVARE LE VOSTRE RIUNIONI. GUIDA RAPIDA MICROCONE RECORDER È UN APPLICAZIONE POTENTE PER LA REGISTRAZIONE, IL TAGGING E PER SALVARE LE VOSTRE RIUNIONI. Per ottenere i risultati migliori, sedersi di fronte ad una delle 6 facce del

Dettagli

User guide Conference phone Konftel 100

User guide Conference phone Konftel 100 User guide Conference phone Konftel 100 Dansk I Deutsch I English I Español I Français I Norsk Suomi I Svenska Conference phones for every situation Sommario Descrizione Connessioni, accessoires, ricambi

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ 2010 by Orderman GmbH Bachstraße 59, 5023 Salisburgo Austria www.orderman.it Salvo errori e refusi. Non è consentita la copia - anche di estratti - senza l'autorizzazione

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO

Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO VOLUME DI FORNITURA 1 ricevitore (n. art. RUNDC1, modello: 92-1103800-01) incluse batterie

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma Manuale di Istruzioni HI 931002 Simulatore 4-20 ma w w w. h a n n a. i t Gentile Cliente, grazie di aver scelto un prodotto Hanna Instruments. Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare la strumentazione,

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

Manuale di utilizzo centrale ST-V

Manuale di utilizzo centrale ST-V Accessori 1 Capitolo I : Introduzione 2 1.1 Funzioni 2 1.2 Pannello_ 5 1.3 I CON 5 Capitolo II : Installazione e connessione 6 2.1 Apertura della confezione 6 2.2 Installazione del pannello_ 6 2.3 Cablaggio

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli