SCHEDA INFORMATIVA TECNICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCHEDA INFORMATIVA TECNICA"

Transcript

1 SCHEDA INFORMATIVA TECNICA 1. DESCRIZIONE DEL SISTEMA Al fine di procedere all ammodernamento della strumentazione impiegata nelle stazioni della rete A.M. per le osservazioni meteorologiche al suolo e di conseguire un appropriato grado di automatizzazione della rete stessa, il Servizio Meteorologico A.M. ha sviluppato il sistema di nuova generazione Standard Weather Station (SWS). 1.1 Architettura della Standard Weather Station Da un punto di vista macro-funzionale l architettura della Standard Weather Station è costituita da tre elementi fondamentali: il blocco area campo di misura, un dispositivo di interfaccia, il blocco di acquisizione ed elaborazione dati, connessi tra loro attraverso come indicato nello schema in Fig. 1. Il blocco area campo di misura comprende l insieme dei sensori presenti nell area di rilevazione delle grandezze meteorologiche, connessi attraverso uno o più sistemi di comunicazione di campo al dispositivo di interfaccia ed al blocco area server. Il dispositivo di interfaccia è un apparato di tipo Serial-Over-IP Terminal Server che consente di collegare ad una o più reti LAN un insieme di dispositivi con interfaccia seriale di tipo RS-232, RS-422 o RS-485 costituiti nel caso specifico dai sensori e strumenti meteorologici installati all interno del campo di misura. Il blocco acquisizione ed elaborazione dati è costituito da un unità di acquisizione ed elaborazione dati costituita da un server fisico o virtuale su cui è implementata la suite applicativa SWS-SW Package relativa ed il suo ambiente operativo. La suite SWS-SW Package è in grado di acquisire, per il tramite del dispositivo di interfaccia, i dati provenienti dall area campo di misura, elaborarli, presentarli, codificarli sotto forma di osservazioni meteorologiche e trasmetterli successivamente, attraverso specifico collegamento al Centro di Raccolta delle Osservazioni della rete osservativa (CRO). La SWS è in grado di operare in modalità manuale, semiautomatica, automatica a seconda delle necessità: manuale: l operatore effettua tutte le operazioni, che vanno dalla fase iniziale dell'osservazione meteo fino alla trasmissione dei messaggi alle banche dati; semiatomatica (o assistita): la suite riceve le rilevazioni dei parametri dai sensori attraverso il Serial-Over-IP Terminal Server e li inserisce automaticamente nella procedura automatica di compilazione del bollettino contenuta nella suite applicativa SWS-SW Package. Esso viene completato manualmente dall operatore con i valori dei parametri delle osservazioni a vista. In tale modalità è l operatore che procede all invio del bollettino. automatica: effettuazione di tutte le operazioni, che vanno dalla fase iniziale dell'osservazione meteo fino alla trasmissione dei messaggi alle banche dati, senza alcun intervento dell'operatore; Il passaggio tra le diverse modalità avviene mediante un semplice intervento dell operatore, in locale o da remoto, sui comandi software di gestione della stazione SWS

2 Figura 1. Blocchi macro-funzionali che compongono l architettura della Standard Weather Station.

3 1.2 Architettura e funzionalità della versione attuale della suite applicativa SWS-SW Package Gli elementi essenziali dell architettura software asservita alla Standard Weather Station sono costituiti dall ambiente operativo e dalla suite applicativa SWS-SW Package. L ambiente operativo si compone del sistema operativo (LINUX/WINDOWS), del webserver Apache, dell interprete PHP e del Database Server MySQL. La suite SWS-SW Package è costituita da un insieme di applicazioni software sviluppate in architettura server-side che presiedono alla ricezione, attraverso il Serial-Over-IP Terminal Server, dei dati misurati da sensori e sistemi all interno del campo di misura, all elaborazione e archiviazione dei dati (sia in forma grezza che post-elaborata), alla loro presentazione nei diversi contesti operativi in cui i dati sono fruiti, alla predisposizione dei dati in forma di osservazioni combinando sia quelli raccolti per via strumentale, che quelli ancora rilevati a vista attraverso procedure assistite, alla codifica nei formati previsti dalle la WMO (World Meteorological Organization), e del loro inoltro per via telematica al CRO. La suite SWS-SW Package è composta rispettivamente da: un applicazione denominata Standard Weather Station Manager per l utilizzo nell ambito operativo della raccolta dei dati meteorologici sia nella stazione meteorologica non-aeroportuale, che in quella stazione aeroportuale; un applicazione denominata Standard Weather Station Expeditionary version costituita da una versione light della Standard Weather Station Manager con funzionalità ridotte rispetto all applicazione da cui deriva ed utilizzata da utenti che operano nell ambito della raccolta dei dati meteorologici all interno dei teatri operativi in cui sono impegnate le FF.AA. in modalità Expeditionary ; un applicazione denominata Standard Weather Station - Met Data Visualization for Aviation Navigation Services sviluppata specificamente per la fruizione dei dati meteorologici da parte degli operatori dei Servizi per la Navigazione Aerea in ambito aeroportuale; un applicazione denominata Standard Weather Station Network Performance Monitor, concepita per rispondere alle esigenze di monitoraggio del Centro di Controllo Funzionale di tutta la rete osservativa. Ciascuna applicazione della suite, per le prerogative architetturali adottate, viene fruita dagli utenti per mezzo di un browser convenzionale presso l istanza del server reale o virtuale che ospita l ambiente operativo e la suite associata alla specifica stazione meteorologica. 1.3 Organizzazione interna delle applicazioni della suite SWS-SW Package. Tutte le applicazioni della suite SWS-SW Package condividono la medesima architettura software. In particolare attraverso la caratteristica server-side, ciascuna applicazione, sviluppata principalmente in linguaggio PHP, diventa fruibile all utente attraverso il web server e l interprete del linguaggio presente su di esso e si appoggia, per quanto concerne l archiviazione dei dati ad un database server MySQL, su cui sono implementate una serie di basi di dati con cui le diverse applicazioni della suite interagiscono in maniera concorrente. Le basi di dati presentano quindi la caratteristica di non essere embedded all interno delle singole applicazioni, ma di essere centralizzate all interno della suite. La modularità del codice di ciascuna applicazione della suite viene ottenuta attraverso una suddivisione in sottosistemi (moduli) sulla base di affinità funzionali. Tra essi i principali sono costituiti rispettivamente da:

4 sottosistema di supervisione, detto modulo SUPERVISORE che presiede all orchestrazione ed all esecuzione di tutte le funzionalità dell applicazione. Esso è presente in tutte le applicazioni della suite; sottosistema di acquisizione dati dai sensori e dai sistemi meteorologici complessi presenti nell area campo di misura per il tramite del Serial-Over-IP Terminal Server (modulo INGEST). Il sottosistema è presente nelle applicazioni della suite utilizzate per la raccolta dei dati meteorologici; sottosistema di interfaccia utente, detto modulo GUI (Graphic User Interface), grazie al quale le diverse figure professionali interagiscono con l applicazione e le funzionalità in essa implementate. Esso è presente in tutte le applicazioni della suite; sottosistema per l inoltro del bollettino meteorologico compilato preso il CRO (modulo SENDER). Esso è presente unicamente nell applicazione Standard Weather Station Manager ; sottosistema per l esecuzione dei servizi ancillari (modulo SERV_ANC) che presiede tra l altro al servizio di aggiornamento del codice delle applicazioni della suite da un repository centralizzato posizionato all interno del CRO ed ai servizi di backup e/o replica dei database presso un infrastruttura centralizzata anch essa collocata all interno del CRO. Il sottosistema è presente in tutte le applicazioni della suite ad eccezione della Standard Weather Station Expeditionary version per la quale i dati rimangono generalmente confinati all interno del teatro operativo. Figura 2 - Rappresentazione schematica del flusso dati in acquisizione all interno dell applicazione Standard Weather Station Manager

5 2. DESCRIZIONE DELL INTRVENTO RICHIESTO IN FASE DI FORNITURA PER L INTEGRAZIONE, INGEGNERIZZAZIONE E CERTIFICAZIONE DEL SOFT- WARE SWS-SW PACKAGE Lo sviluppo del software SWS-SW Package dovrà essere effettuato su tre aree principali di intervento costituite da: 1. dalla re-ingegnerizzazione del codice sin qui sviluppato; 2. dal consolidamento, sviluppo ed implementazione all interno dell SWS-SW Package di nuove funzionalità; 3. dal conseguimento delle certificazioni relative sia al processo di sviluppo del software in sé, sia all utilizzo operativo nelle stazioni collocate in ambito aeroportuale e non. Area di intervento 1: re-ingegnerizzazione del codice sin qui sviluppato La revisione dell architettura e delle modalità di sviluppo del software comprende: una ricollocazione del processo di management del software all interno delle metodologie del paradigma dell Agile Development lungo tutto il ciclo di sviluppo: dalla raccolta dei requisiti richiesti dall utente, all analisi del codice per il riutilizzo di parti già sviluppate o per lo sviluppo di nuovo codice, alla gestione del versioning, alla produzione della documentazione ed alla manutenzione del codice. Tutto ciò dovrà essere abbinato con l utilizzo di una suite di strumenti software che supporti tutte le attività enunciate e la cui scelta dovrà essere opportunamente concordata con l utente finale prima dell inizio degli interventi di sviluppo. una revisione nella strutturazione del codice delle applicazioni della suite, che allo stato attuale risulta già essere strutturata in sottosistemi funzionali, secondo i canoni dell architettura orientata ai servizi (SOA) suddividendo le funzioni inserite in ciascun sottosistema di cui il SWS-SW Package sarà composto, in servizi elementari che interagiscono tra loro attraverso uno specifico protocollo. Area di intervento 2: consolidamento, sviluppo ed implementazione nella suite SWS-SW Package di nuove funzionalità. Gli interventi di sviluppo, di consolidamento ed ottimizzazione per il passaggio dalla release attuale 2.1 alla major release 3.x, raggruppati per settore di intervento sono costituiti da: 2.1 Interventi legati allo sviluppo, al consolidamento, al miglioramento nell acquisizione dei dati dal blocco area campo di misura Possono essere logicamente suddivisi in: a) interventi legati all introduzione di nuove funzionalità nel processo generale di acquisizione di dati dall area campo di misura; L acquisizione dei dati dal blocco area campo di misura allo stato attuale è in grado di ricevere da ciascun sensore o strumento meteorologico complesso, stringhe di struttura analitica monotipo di dati in formato ASCII di lunghezza fissa, la cui struttura viene fornita una tantum al software all atto dell installazione e configurazione del dispositivo. Il meccanismo di acquisizione implementato in particolare preleva attualmente dalla porta del Serial-Over-IP Terminal Server associata allo specifico dispositivo di misura, le stringhe in formato ASCII, ma manca di alcune capacità fondamentali di cui si richiede l implementazione nella presente richiesta di intervento costituite da:

6 introduzione di meccanismi di gestione di coda" dei dati provenienti da ciascun sensore. Tali meccanismi in particolare dovranno essere in grado anche di recuperare i dati immagazzinati all interno dei port buffer delle singole porte seriali inviati dagli strumenti che supportano l invio automatico delle rilevazioni; gestione di stringhe di diversa tipologia provenienti dal singolo sensore che possono essere associate sia a misure di differente tipologia legate ad uno o più parametri, sia a dati di housekeeping ; integrazione in ciascuna trasmissione dei dati dai dispositivi di misura del timestamp ovvero dell informazione dell istante a cui il dato trasmesso è riferito. Ciò è fondamentalmente rilevante per la corretta collocazione temporale dei dati ricevuti dal sistema di acquisizione. In particolare ciò può essere ottenuto o direttamente dai dispositivi di misura, qualora tale funzione sia da essi supportata, od attraverso le funzionalità del Serial-Over-IP Terminal Server che per mezzo di un collegamento ad un server Network Time Protocol integri i dati provenienti dai dispositivi con il relativo time-stamp ; realizzazione di una modalità assistita da interfaccia grafica per la configurazione una tantum delle stringhe ASCII provenienti da ciascun sensore comprensiva del trattamento dei caratteri utilizzati in guisa di separatore tra i diversi valori. La procedura assistita deve ricalcare quella presente all interno delle applicazioni per la gestione di fogli elettronici di calcolo per l importazione di file ASCII; realizzazione, in abbinamento al meccanismo di configurazione una tantum di cui al precedente alinea, di un meccanismo di configurazione delle stringhe di housekeeping in base al quale all atto della configurazione del dispositivo di misura sia possibile fornire un dizionario in linguaggio XML che relazioni i diversi valori assunti nella stringa di housekeeping con il significato in chiaro sotto forma di stringa ASCII. b) interventi legati all integrazione di nuovi sensori e strumenti nell architettura SWS ed implementazione di nuovi algoritmi e metodologie di trattamento dei dati per i dispositivi già integrati. Essi comprendono gli interventi di integrazione completa di sensori, integrazioni deboli in integrazioni forti per strumenti meteorologici complessi (ad esempio sistemi per la misura del Runway Visual Range) e l integrazione di nuovi algoritmi e procedure di trattamento dati per alcuni sensori già integrati. 2.2 Interventi inerenti la fruibilità delle applicazioni della suite; Miglioramento in termini di fruibilità ed efficacia della diverse applicazioni che costituisco la Graphic User Interface. a) ambito aeroportuale - Standard Weather Station - Met Data Visualization for Aviation Navigation Services e Standard Weather Station Expeditionary version. Si richiede una completa riorganizzazione nella presentazione dei dati e delle informazioni alla luce: delle normative che regolamentano il settore per quanto attiene la visualizzazione dei dati operativi tra cui la conformità al Regolamento 1032 della Commissione Europea

7 inerente il software utilizzato nell erogazione dei servizi per ATM Air Traffic Management); della valutazione tecnica da parte di coloro che operano nel settore; della quantità di dati ed informazioni associati alla configurazione strumentale aeroportuale che comprende, nel caso dell A.M., per ciascun aeroporto: fino a 3 punti di rilevazione della direzione e dell intensità vento; fino a 3 punti di rilevazione del Runway Visual Range ; fino a 2 punti di rilevazione dell altezza della base delle nubi; un punto di rilevazione della temperatura percepita; un punto di rilevazione della temperatura dell asfalto della pista; fino a 2 punti per la rilevazione della temperatura e dell umidità dell aria. Inoltre alla parte di visualizzazione dovrà essere abbinata, per ciascun parametro meteorologico visualizzato, la possibilità di associare un avviso sonoro al superamento di uno o più valori di soglia attraverso un apposita interfaccia grafica. Per quanto attiene la Expeditionary Version, essendo concepita per la raccolta di osservazioni meteorologiche all interno di un teatro operativo, essa necessita di un interfaccia che semplifichi il più possibile l interazione con l applicazione sfruttando al massimo le caratteristiche del dispositivo su cui è implementata e per questo l interfaccia potrà essere dotata di menù e comandi attivabili attraverso gesture ed interazioni di tipo touch. b) controllo dell operatività della rete osservativa - Standard Weather Station Network Performance Monitoring Risulta necessario in particolare che per questa applicazione venga sviluppata un interfaccia costituita da un riferimento geografico interattivo sul quale vengano rappresentate tutte le stazioni meteorologiche di cui la rete si compone e che per ciascuna di esse sia disponibile la visualizzazione: dei codici separati contenuti nella stringa di housekeeping; della loro traduzione in chiaro secondo il dizionario XML inserito all atto dell installazione del dispositivo; dello stato di ciascun dispositivo presente sul campo di misura. Per ciascun sensore dovrà essere inoltre disponibile una funzionalità di elaborazione statistica con relativa rappresentazione grafica, in un intervallo di tempo definito dall utente, di elaborazione di indici performance in merito: alla disponibilità operativa del singolo sensore; ai valori della/delle grandezza/e misurata/e e dei parametri meteorologici relativi qualora essi non coincidano; alle percentuali di messaggi prodotti, inviati e ricevuti dal Centro di Raccolta delle Osservazioni (CRO) della rete rispetto a quelli attesi. 2.3 Interventi inerenti la sicurezza e la tracciabilità delle operazioni; In previsione della realizzazione della sinergia del programma di ammodernamento della rete osservativa con il programma di telediagnosi, telecontrollo e telegestione di F.A. risulta di fondamentale importanza l implementazione di meccanismi più raffinati dedicati al

8 conferimento di permessi e per la tracciatura delle attività e delle operazioni eseguite da ciascuna figura professionale avente facoltà di operare in questo ambito. Per questo risulta necessaria l implementazione di: un meccanismo di autenticazione relativamente più forte rispetto a quello più debole, basato solo sulla digitazione di nome utente e password, in cui la procedura è rinforzata attraverso la lettura della Carta Multiservizi della Difesa di cui ciascun dipendente è dotato. Il passaggio dalla modalità di sicurezza debole a quella forte e viceversa deve essere attivabile/disattivabile attraverso specifico comando all interno di un apposita interfaccia grafica di configurazione; un sistema assistito da interfaccia per il conferimento delle autorizzazioni all utilizzo dei diversi servizi individuati nella nuova architettura della suite, con i quali gli operatori sono destinati ad interagire; un meccanismo di registrazione di tutte le operazioni effettuate dagli utenti in apposito log-file. Tale meccanismo di registrazione deve poter essere attivabile/disattivabile attraverso specifico comando all interno di un apposita interfaccia grafica di configurazione; un meccanismo di Intrusion Detection System al fine di prevenire possibili manomissioni del log-file. Esso potrà essere basato o su un controllo md5 od in alternativa su un servizio centralizzato con controllo di integrità ed analisi mediante algoritmo SecureLog. 2.4 Interventi inerenti la codifica dei dati raccolti; L integrazione forte di dispositivi meteorologici comporta la necessità di sviluppare il codice per l inserimento dei dati da essi rilevati nelle interfacce-utente per la compilazione dei bollettini meteorologici e nella codifica della messaggistica (aeronautica e non). Nella progettazione dell applicazione Standard Weather Station Manager la codifica deve poter essere attivata sia automaticamente, per i siti di osservazione non presidiati, sia con lo specifico consenso dell operatore per quelli presidiati. L una o l altra modalità operativa devono essere attivabili attraverso uno specifico comando di selezione nell interfaccia di configurazione dell applicazione. Per quanto attiene la codifica in formato BUFR dei bollettini meteorologici, si richiede l inglobamento attraverso il wrapping del codice sorgente della procedura FORTRAN di codifica all interno del codice PHP. Ciò può essere ottenuto utilizzando specifici strumenti software open source, quali ad esempio SWIG già utilizzati per problematiche analoghe presso lo stesso CNMCA. 2.5 Interventi inerenti la gestione della stazione meteorologica. Per riprodurre in versione digitale ciò che accade attualmente con il registro di stazione, utilizzato per la raccolta degli elementi relativi alla continuità operativa del sito di osservazione, all interno dell applicazione Standard Weather Station Manager dovrà essere sviluppata una sezione che consenta, previo supporto di interfaccia grafica, l inserimento dei metadati inerenti i dispositivi presenti all interno del campo di misura in formato testo. Essi comprendono oltre alle caratteristiche dei sensori e degli strumenti anche informazioni inerenti gli interventi di manutenzione effettuati su ciascuno di essi nel corso del tempo.

9 Area di intervento 3: conseguimento delle certificazioni della suite SWS-SW Package. La suite SWS-SW Package, per un suo immediato utilizzo in ambito aeroportuale e nonaeroportuale, dovrà: - essere conforme alle procedure e metodologie seguite nello sviluppo del software in aderenza alla direttive contenute nella direttiva (Norme ISO/IEC 9126) - essere conforme a tutte le normative e direttive vigenti nell ambito dell erogazione dei Servizi per la Navigazione Aerea in ambito militare e civile tra i quali particolare menzione meritano la direttiva SMA-USAM 207 Servizio di Meteorologia Aeronautica e le normative comunitarie per la disciplina della navigazione aerea all interno del Cielo Unico Europeo tra le quali particolare rilevanza riveste il Regolamento 1032 della Commissione Europea in merito al software utilizzato nei servizi ATM; - essere conforme alla regolamentazione vigente dell ICAO e dell OMM; - essere certificato ai sensi della direttiva NATO AQAP ORGANIZZAZIONE 3.1 Condizioni di fornitura L intervento tecnico di sviluppo software richiesto in fornitura riguarderà la versione elettiva della suite SWS-SW Package ovvero quella associata alla piattaforma operativa LAMP su sistema operativo LINUX. Un intervento tecnico perfettamente analogo a quello richiesto su piattaforma LAMP dovrà essere inserito come esplicita opzione contrattuale su piattaforma WAMP declinata su sistemi operativi Microsoft Windows XP, Windows 7 e Windows 8 ed ottimizzazione su browser Explorer. L intervento richiesto in fornitura dovrà essere effettuato e completato nel tempo di mesi dodici al termine dei quali esso sarà sottoposto a test operativo per un periodo di mesi sei presso una stazione meteorologica collocata in ambito aeroportuale ed una stazione in ambito nonaeroportuale. La stazione meteorologica aeroportuale sarà selezionata, in funzione delle esigenze operative del momento, tra quella di Gioia del Colle e quella di Pisa, mentre per quanto attiene la stazione meteorologica non aeroportuale essa è identificata nel sito di osservazione meteorologica di Monte Cimone. Per quanto attiene la modalità di conduzione del test esso dovrà essere eseguito senza compromettere l attività operativa duplicando i flussi di dati provenienti dai dispositivi presenti nell area campo di misura ed alimentando contemporaneamente la piattaforma di elaborazione dati dell architettura Standard Weather Station e le piattaforme di elaborazione proprietarie attualmente presenti presso i citati siti di osservazione attraverso le quali l attività operativa viene condotta. Le opere di duplicazione ed eventuali materiali si rendessero necessari per la sua esecuzione sono da considerarsi parte della fornitura. Al fine di comprimere al massimo i tempi la fase di test presso le due stazioni sarà condotta in parallelo e l accesso alla fase di collaudo sarà subordinato all esito favorevole della fase di test stessa. Il codice prodotto nella presente richiesta di intervento dovrà essere fornito su supporto ottico (CD o DVD) corredato di procedura di installazione e completo della documentazione tecnica, del Manuale dell Operatore e del Manuale di Sistema. Esso dovrà inoltre essere inserito nell organizzazione operativo-produttiva del CNMCA ovvero dovrà essere implementato e reso operativo all interno del repository istituito per l aggiornamento

10 3.2 Proprietà intellettuale del software All A.D., al pari della versione 2.1, competerà la piena, esclusiva ed assoluta proprietà di tutti i diritti oltre che dei prodotti connessi con lo sviluppo della suite SWS-SW Package con particolare riferimento al codice sorgente ed a tutta la documentazione tecnica fornita a corredo. La Ditta si impegna inoltre ad utilizzare il codice della suite SWS-SW Package fornito solo ai fini e nei termini previsti dalla presente specifica tecnica, a non divulgarlo a terzi, a non trattenerlo o cederlo. 3.3 Certificazione di qualità Per quanto indicato all interno del documento la Ditta erogante i servizi ed i materiali indicati nella presente richiesta di intervento dovrà essere in possesso di un Sistema di Gestione della Qualità certificato a fronte della norma UNI EN ISO 9001:2008 e ai sensi delle norme NA- TO AQAP 2110 ed AQAP 2210 per quanto attiene gli sviluppi del software e la certificato a fronte delle norma ISO/IEC 27001:2005 per la gestione della sicurezza delle informazioni. 4. MODALITA DELLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI INTERESSE La dichiarazione di interesse deve essere indirizzata a: MINISTERO DELLA DIFESA - SEGREDIFESA - TELEDIFE 1 Reparto - 2 a Divisione VIALE DELL UNIVERSITA, ROMA; pervenire, a mano o per posta, entro 30 gg. solari dalla data di pubblicazione dell avviso. L Amministrazione si riserva la facoltà di valutare l ammissibilità delle Ditte che hanno manifestato interesse in merito alle capacità tecniche e, se ritenuto necessario, di disporre indagini sulle potenzialità economiche delle stesse.

www.zetaqlab.com C-Light Web-based Management Software

www.zetaqlab.com C-Light Web-based Management Software www.zetaqlab.com C-Light Web-based Management Software WEB-BASED MANAGEMENT SOFTWARE C-Light è l applicazione per la gestione locale (intranet) e remota (internet) di ogni impianto d automazione integrabile

Dettagli

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo SISTEMA DI TELECONTROLLO RILHEVA GPRS (CARATTERISTICHE DEL VETTORE GPRS E SICUREZZE ADOTTATE) Abstract: Sicurezza del Sistema di Telecontrollo Rilheva Xeo4 ha progettato e sviluppato il sistema di telecontrollo

Dettagli

Sistema Rilevamento del Wind - Shear. per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo. Dr. Fabio Milioni

Sistema Rilevamento del Wind - Shear. per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo. Dr. Fabio Milioni Sistema Rilevamento del Wind - Shear per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo 1 Sommario Obiettivi e punti chiave del Programma; Stato Attuale dei Sistemi Installati a Palermo; Sistema in realizzazione Palermo

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

ST-WMO ST-BASE ST-M36 STP

ST-WMO ST-BASE ST-M36 STP WEATHER STATION ST-WMO ST-BASE ST-M36 STP WEATHER STATIONS Cosa sono? Le stazioni sono realizzate conformemente alla direttiva mondiale WMO (World Meteorological Organization), Annex n.8, e sono utilizzate

Dettagli

REAL TIME NOISE MONITORING: UN APPROCCIO INNOVATIVO AL MONITORAGGIO ACUSTICO AMBIENTALE

REAL TIME NOISE MONITORING: UN APPROCCIO INNOVATIVO AL MONITORAGGIO ACUSTICO AMBIENTALE REAL TIME NOISE MONITORING: UN APPROCCIO INNOVATIVO AL MONITORAGGIO ACUSTICO AMBIENTALE Andrea Cerniglia (1), Giovanni Brambilla (2), Patrizio Verardi (2) 1) 01 db Italia, Milano 2) Istituto di Acustica

Dettagli

14 maggio 2010 Versione 1.0

14 maggio 2010 Versione 1.0 SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN SISTEMA PER LA RILEVAZIONE DELLA QUALITÀ PERCEPITA DAGLI UTENTI, NEI CONFRONTI DI SERVIZI RICHIESTI ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, ATTRAVERSO L'UTILIZZO DI EMOTICON. 14 maggio

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 MANUALE www.logisticity.it Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 INDICE Presentazione... pag. 02 Applicativo... pag. 03 Amministrazione...pag. 06 Licenza...pag.

Dettagli

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET)

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso

Dettagli

1. Architettura del sistema

1. Architettura del sistema 1. Architettura del sistema La proposta offerta da Solari di Udine spa è concepita nell ottica della modularità, con possibilità di ampliare e modificare in qualsiasi momento l impianto esistente. La stessa

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICA A TION FRAMEWORK APPLICA

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICA A TION FRAMEWORK APPLICA I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICATION FRAMEWORK Infinity Application Framework Una nuova e diversa interpretazione delle soluzioni applicative aziendali Infinity Application Framework

Dettagli

1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE

1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE 1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE 1.1 Introduzione Il sistema informatico gestionale, che dovrà essere fornito insieme ai magazzini automatizzati (d ora in avanti Sistema Informatico o semplicemente Sistema),

Dettagli

Infinity Application Framework Una nuova e diversa interpretazione delle soluzioni applicative aziendali

Infinity Application Framework Una nuova e diversa interpretazione delle soluzioni applicative aziendali Infinity Application Framework Una nuova e diversa interpretazione delle soluzioni applicative aziendali Infinity Application Framework è la base di tutte le applicazioni della famiglia Infinity Project

Dettagli

Piattaforma tecnologica e strumenti di sviluppo

Piattaforma tecnologica e strumenti di sviluppo Piattaforma tecnologica e strumenti di sviluppo La tecnologia informatica e i nuovi paradigmi applicativi sono in continua evoluzione per dare risposta alle crescenti necessità del mercato con strumenti

Dettagli

CICLADI. Gestione delle dosature e della produzione. per il settore della gomma e delle mescole

CICLADI. Gestione delle dosature e della produzione. per il settore della gomma e delle mescole Come disporre di un sistema gestionale costantemente aggiornato con le informazioni provenienti dal processo produttivo? La risposta è in un sistema MES CICLADI Gestione delle dosature e della produzione

Dettagli

SUITE PAGHE 2.0. Il software per compilare le tue paghe online

SUITE PAGHE 2.0. Il software per compilare le tue paghe online SUITE PAGHE 2.0 Il software per compilare le tue paghe online SUITE PAGHE 2.0 L EFFICIENZA DELLA TECNOLOGIA SI UNISCE ALLA FUNZIONALITÀ DELLA PRATICA Il software Paghe 2.0 Un servizio per la gestione del

Dettagli

Software. Algoritmo. Algoritmo INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042)

Software. Algoritmo. Algoritmo INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Gli elaboratori utilizzano memoria per Dati da elaborare Istruzioni eseguite dall elaboratore software differenti risoluzione problemi differenti Algoritmo

Dettagli

ordine degli ingegneri della provincia di bari

ordine degli ingegneri della provincia di bari Prot. n. 1945 Bari, 04.06.2014 Oggetto: AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE TECNICHE MIGLIORATIVE PER LA REALIZZAZIONE DEL PORTALE INTERNET DELL ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BARI

Dettagli

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 GRAM 231 Global Risk Assessment & Management Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 Sommario Proposta di applicazione pratica... 3 Quadro normativo... 3 Una soluzione...

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

SMS Supervisor Management System

SMS Supervisor Management System www.brccompressors.it www.brcfuelmaker.it SMS Supervisor Management System SMS: Sistema di Supervisione e Controllo degli impianti di erogazione metano. Totalmente ingegnerizzato da Dresser Wayne, il sistema

Dettagli

REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AGENTZIA REGIONALE PRO S AMPARU DE S AMBIENTE DE SARDIGNA AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS AVVISO DI PUBBLICA

Dettagli

Gaia Corbetta Gaia_maria.corbetta@siemens.com Convegno 3E - ATI/ANIMP 11 luglio 2013, Milano

Gaia Corbetta Gaia_maria.corbetta@siemens.com Convegno 3E - ATI/ANIMP 11 luglio 2013, Milano Gaia Corbetta Gaia_maria.corbetta@siemens.com Convegno 3E - ATI/ANIMP 11 luglio 2013, Milano Premesse L illuminazione rappresenta il 19% del consumo di elettricità nel mondo e il 14% nell Unione europea

Dettagli

COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v.

COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v. Sommario 1. I presupposti di GRAM AUDIT... 4 2. I vantaggi di GRAM AUDIT... 4 3. Aspetti metodologici alla base del Modello... 5 3.1. La gestione degli utenti... 5 3.2. La composizione del Piano di Audit

Dettagli

Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori

Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori GAS 2 net è una soluzione web-based compliant con le definizioni di strumento evoluto come richiesto dalla normativa vigente (Del. AEEG n 157/07, Del.

Dettagli

SERVICES OVER NEEDS MIMOS 9/10/2012 C/O UNIVERSITÀ TOR VERGATA

SERVICES OVER NEEDS MIMOS 9/10/2012 C/O UNIVERSITÀ TOR VERGATA SERVICES OVER NEEDS MIMOS 9/10/2012 C/O UNIVERSITÀ TOR VERGATA Network SicNet 2 Network SicNet L2 - Massima classifica dei dati fino a SEGRETO con qualifica NAZIONALE, NATO, UE L1 - Massima classifica

Dettagli

Antonio Brunetti, Mathias Galizia, Fabio Campanella

Antonio Brunetti, Mathias Galizia, Fabio Campanella Atti Progetto AQUATER, Bari, 31 ottobre 2007, 9-14 LA BANCA DATI DEI PROGETTI DI RICERCA E L ARCHIVIO DOCUMENTALE DEL CRA Antonio Brunetti, Mathias Galizia, Fabio Campanella Consiglio per la Ricerca e

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO EDISU PIEMONTE COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE, INSTALLAZIONE E GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DELL EDISU PIEMONTE CIG [3650361530] CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

ARCHIVIA Plus. Archiviazione ottica e conservazione sostitutiva documenti

ARCHIVIA Plus. Archiviazione ottica e conservazione sostitutiva documenti ARCHIVIA Plus Archiviazione ottica e conservazione sostitutiva documenti ARCHIVIA Plus Archivia Plus è il software per la conservazione sostitutiva e per la gestione dell archivio informatico. Offre la

Dettagli

Classificazione del software

Classificazione del software Classificazione del software Classificazione dei software Sulla base del loro utilizzo, i programmi si distinguono in: SOFTWARE Sistema operativo Software applicativo Sistema operativo: una definizione

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

1. Hard Real Time Linux (Laurea VO o specialistica)

1. Hard Real Time Linux (Laurea VO o specialistica) 20/9/06 Elenco Tesi Disponibili Applied Research & Technology Dept. La Società MBDA La MBDA Italia è un azienda leader nella realizzazione di sistemi di difesa che con i suoi prodotti è in grado di soddisfare

Dettagli

18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET

18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET 18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso ai database

Dettagli

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata Tutti noi prendiamo decisioni, facciamo valutazioni, pianifichiamo strategie basandoci sulle informazioni in nostro possesso. Il tempo è una risorsa preziosa, ottimizzarlo rappresenta un obiettivo prioritario.

Dettagli

Soluzioni innovative nella manutenzione e nella logistica in contesti Smart City

Soluzioni innovative nella manutenzione e nella logistica in contesti Smart City Soluzioni innovative nella manutenzione e nella logistica in contesti Smart City SMART CITY- VISIONE DI UN SISTEMA DI SISTEMI Ing. Massimo Povia L importanza della Logistica e della Manutenzione nel contesto

Dettagli

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura... 3 2 Composizione della Fornitura... 3 2.1 Piattaforma

Dettagli

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia You cannot Manage What you cannot Measure 1. Moduli di GEM Energy Monitoring Misurare è il primo passo

Dettagli

TECHNOLOGY PLATFORM & DEVELOPMENT TOOLS

TECHNOLOGY PLATFORM & DEVELOPMENT TOOLS I N F I N I T Y Z U C C H E T T I TECHNOLOGY PLATFORM & DEVELOPMENT TOOLS & DEVELOPMENT TOOLS Piattaforma tecnologica e strumenti di sviluppo La tecnologia informatica e i nuovi paradigmi applicativi sono

Dettagli

CMS (Content Management System) della categoria Open Source

CMS (Content Management System) della categoria Open Source Una panoramica sui CMS (Content Management System) CMS (Content Management System) della categoria Open Source Per la piattaforma PHP/MYSQL e considerata l esigenza sempre più ricorrente di realizzare

Dettagli

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10 Soluzioni software di EDM "Electronic Document Management" Gestione dell archiviazione, indicizzazione, consultazione e modifica dei documenti elettronici. Un approccio innovativo basato su tecnologie

Dettagli

Software. Definizione, tipologie, progettazione

Software. Definizione, tipologie, progettazione Software Definizione, tipologie, progettazione Definizione di software Dopo l hardware analizziamo l altra componente fondamentale di un sistema di elaborazione. La macchina come insieme di componenti

Dettagli

Prof. Pagani Corrado INGEGNERIA DEL SOFTWARE

Prof. Pagani Corrado INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Pagani Corrado INGEGNERIA DEL SOFTWARE INTRODUZIONE L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionalerelativa alla realizzazione sistematica e alla manutenzione di un software rispettando

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 1 Sistema software 1 Prerequisiti Utilizzo elementare di un computer Significato elementare di programma e dati Sistema operativo 2 1 Introduzione In questa Unità studiamo

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI TECNICO LOGISTICI E DELLA GESTIONE PATRIMONIALE UTAM I SETTORE INFORMATICA

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI TECNICO LOGISTICI E DELLA GESTIONE PATRIMONIALE UTAM I SETTORE INFORMATICA DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI TECNICO LOGISTICI E DELLA GESTIONE PATRIMONIALE UTAM I SETTORE INFORMATICA CAPITOLATO TECNICO FORNITURA DI FIGURE PROFESSIONALI PER

Dettagli

PROGETTI DISPONIBILI IL CORSO DI PROGETTO DI RETI E SISTEMI INFORMATICI

PROGETTI DISPONIBILI IL CORSO DI PROGETTO DI RETI E SISTEMI INFORMATICI PROGETTI DISPONIBILI IL CORSO DI PROGETTO DI RETI E SISTEMI INFORMATICI 1 Web Link Monitor... 2 2 Database Browser... 4 3 Network Monitor... 5 4 Ghost Site... 7 5 Copy Search... 9 6 Remote Audio Video

Dettagli

Cos è Infinity Project

Cos è Infinity Project Cos è Infinity Project Infinity Project è un disegno strategico che, per mezzo di una potente tecnologia di sviluppo e avanzate piattaforme applicative, permette di creare soluzioni e progetti a valore

Dettagli

Sistema di supervisione e controllo TAC VISTA

Sistema di supervisione e controllo TAC VISTA Sistema di supervisione e controllo TAC VISTA Software TAC VISTA IV TAC VISTA IV è il sistema di supervisione e gestione per edifici che permette il monitoraggio, il controllo e la gestione degli impianti

Dettagli

InfoCertLog. Allegato Tecnico

InfoCertLog. Allegato Tecnico InfoCertLog Allegato Tecnico Data Maggio 2012 Pagina 2 di 13 Data: Maggio 2012 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Le componenti del servizio InfoCertLog... 4 2.1. Componente Client... 4 2.2. Componente Server...

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE

TECNICO SUPERIORE PER IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA

Dettagli

Centro Servizi e Sala Controllo

Centro Servizi e Sala Controllo Progetto SNIFF (Sensor Network Infrastructure For Factors) INFRASTRUTTURA DI SENSORI PER IL RILEVAMENTO DI INQUINANTI NELL ARIA PON RC1 [PON01_02422] Settore Ambiente e Sicurezza Comune di Crotone 1 Napoli,

Dettagli

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

I MODULI Q.A.T. PANORAMICA. La soluzione modulare di gestione del Sistema Qualità Aziendale

I MODULI Q.A.T. PANORAMICA. La soluzione modulare di gestione del Sistema Qualità Aziendale La soluzione modulare di gestione del Sistema Qualità Aziendale I MODULI Q.A.T. - Gestione clienti / fornitori - Gestione strumenti di misura - Gestione verifiche ispettive - Gestione documentazione del

Dettagli

STONE. Caratteristiche. Versione 2.1

STONE. Caratteristiche. Versione 2.1 STONE Caratteristiche Versione 2.1 Datex s.r.l. Viale Certosa, 32 21055 Milano - Italy Tel : +39.02.39263771 Fax : +39.02.33005728 info@datexit.com - www.datexit.com D A T E X S O F T W A R E S O L U T

Dettagli

Basic Standard Suite WEB. Contatto. fidelizzare

Basic Standard Suite WEB. Contatto. fidelizzare Basic Standard Suite WEB organizzare collaborazione Memorizzare Comunicare CONDIVISIONE QuALSIASI Contatto fidelizzare Dovunque Gestione ricerca Attività File è la soluzione software di nuova concezione

Dettagli

Un approccio innovativo basato su tecnologie Open Source. White Paper

Un approccio innovativo basato su tecnologie Open Source. White Paper Soluzioni software di CRM "Customer Relationship Management" Gestione delle relazioni con i clienti, delle trattative commerciali e delle iniziative di marketing, Gestione delle attività di supporto post-vendita

Dettagli

RAMS: la gestione completa delle attività degli Istituti di Vigilanza e Sorveglianza

RAMS: la gestione completa delle attività degli Istituti di Vigilanza e Sorveglianza RAMS: la gestione completa delle attività degli Istituti di Vigilanza e Sorveglianza White Paper 1 Gennaio 2005 White Paper Pag. 1 1/1/2005 La gestione degli Istituti di Vigilanza e Sorveglianza L efficienza

Dettagli

Hardware & Software negli ambienti di apprendimento

Hardware & Software negli ambienti di apprendimento TEACHER Hardware & Software negli ambienti di apprendimento Hardware & Software negli ambienti di apprendimento Il modulo intende accertare nel candidato il possesso delle competenze digitali relative

Dettagli

Le TECNOLOGIE che rivoluzionano lo SVILUPPO di applicazioni Client Server e Web Browser

Le TECNOLOGIE che rivoluzionano lo SVILUPPO di applicazioni Client Server e Web Browser Software house EDP Manager Le TECNOLOGIE che rivoluzionano lo SVILUPPO di applicazioni Client Server e Web Browser CODEPAINTER Revolution SITEPAINTER Revolution SITEPAINTER Portal Studio CODEPAINTER Project

Dettagli

MIXER: gestione trasmissioni DJ: governance di MIXER

MIXER: gestione trasmissioni DJ: governance di MIXER MIXER-DJ MIXER: gestione trasmissioni DJ: governance di MIXER MIXER Mixer è un ambiente applicativo di tipo Enterprise Service Bus (ESB) per la gestione delle trasmissioni di file su Linux. All'interno

Dettagli

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema.

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema. SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica Il modulo consente di gestire i procedimenti amministrativi legati alle sportello unico per le attività produttive. Fa parte dell area dedicata alla componente tecnico

Dettagli

i5/os per processi di business efficienti e flessibili

i5/os per processi di business efficienti e flessibili L ambiente operativo integrato leader nel settore i5/os per processi di business efficienti e flessibili Caratteristiche principali Middleware integrato per processi di business efficienti. Funzioni integrate

Dettagli

Titoli professionali richiesti: Esperienza di programmazioni in ambiente Microsoft Windows /.NET

Titoli professionali richiesti: Esperienza di programmazioni in ambiente Microsoft Windows /.NET AVVISO DI RICERCA n. 8/2013 PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PER PRESTAZIONE PROFESSIONALE PRESSO IL CENTRO DI RICERCA PER LE COLTURE INDUSTRIALI DI BOLOGNA Il CRA-CIN Centro di Ricerca per le Colture

Dettagli

1.OGGETTO DEL SERVIZIO

1.OGGETTO DEL SERVIZIO AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE A PARTECIPARE AD EVENTUALI PROCEDURE DI GARA AVENTI AD OGGETTO SERVIZI DI CONSULENZA RELATIVI AL PRODOTTO SITO WEB e CMS

Dettagli

JSIS JSIS L architettura JSIS

JSIS JSIS L architettura JSIS JSIS JSIS L architettura JSIS La piattaforma JSIS Java Solution Integrated Suites, interamente realizzata dai nostri laboratori di sviluppo software, è una soluzione che integra la gestione di diverse

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE.

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. Articolo 1 Oggetto dell appalto 1. L appalto ha per oggetto la progettazione,

Dettagli

Thea PDM. Cos è Thea PDM? Il PDM (Product Data Management)

Thea PDM. Cos è Thea PDM? Il PDM (Product Data Management) Thea PDM Il PDM (Product Data Management) Nell'industria manifatturiera il PDM è un software per la raccolta ed organizzazione dei file nelle divere fasi di ideazione, progettazione, produzione ed obsolescenza

Dettagli

Introduzione a Windows XP Professional Installazione di Windows XP Professional Configurazione e gestione di account utente

Introduzione a Windows XP Professional Installazione di Windows XP Professional Configurazione e gestione di account utente Programma Introduzione a Windows XP Professional Esplorazione delle nuove funzionalità e dei miglioramenti Risoluzione dei problemi mediante Guida in linea e supporto tecnico Gruppi di lavoro e domini

Dettagli

Didit Interactive Solution

Didit Interactive Solution Didit Interactive Solution Didit Interactive Solution Moonway.it Versione Italiana Data: Settembre 2008 Contenuti Introduzione... 3 Componenti Windows Richiesti... 3 Guidelines Generali di Configurazione...

Dettagli

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI 1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI Per implementare una piattaforma di e-learning occorre considerare diversi aspetti organizzativi, gestionali e tecnici legati essenzialmente

Dettagli

CMS (Content Management System) della categoria Open Source

CMS (Content Management System) della categoria Open Source Una panoramica sui CMS (Content Management System) CMS (Content Management System) della categoria Open Source Per la piattaforma PHP/MYSQL e considerata l esigenza sempre più ricorrente di realizzare

Dettagli

Progetto Suoni della Memoria. Buone Pratiche. Programma Enti Locali Innovazione di Sistema

Progetto Suoni della Memoria. Buone Pratiche. Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto Suoni della Memoria Scheda per la disseminazione e il riuso delle soluzioni tecnologiche e organizzative

Dettagli

Tecnologia di controllo per un'efficienza a lungo termine degli impianti fotovoltaici

Tecnologia di controllo per un'efficienza a lungo termine degli impianti fotovoltaici Centro per le Energie Rinnovabili Tecnologia di controllo per un'efficienza a lungo termine degli impianti fotovoltaici Avda. Isaac Newton, 3; 4ª Planta PCT Cartuja 41092 Sevilla Tel: +34 955 036 800 Fax:

Dettagli

VPN RETI PRIVATE VIRTUALI: ACCESSO REMOTO

VPN RETI PRIVATE VIRTUALI: ACCESSO REMOTO TERMINAL SERVER E XSERVER VPN RETI PRIVATE VIRTUALI: ACCESSO REMOTO Fondazione dell'ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano Commissione per l'ingegneria dell'informazione ing. Gianluca Sironi

Dettagli

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica i Architettura Tecnica ii Copyright 2005-2011 Link.it s.r.l. iii Indice 1 Scopo del documento 1 1.1 Abbreviazioni..................................................... 1 2 Overview 1 2.1 La PdD........................................................

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

Le Tecnologie per il Key-Management

Le Tecnologie per il Key-Management Alessandro Sposi Edizioni Marco Polo Le Tecnologie per il Key-Management Il corretto impiego delle tecnologie per il Key-Management Struttura del documento 1) Premessa 2) Descrizione del sistema complessivo

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA GESTIONE

Dettagli

In particolare ITCube garantisce:

In particolare ITCube garantisce: InfoTecna ITCube Il merchandising, ossia la gestione dello stato dei prodotti all interno dei punti vendita della grande distribuzione, è una delle componenti fondamentali del Trade Marketing e per sua

Dettagli

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Architetture dei WIS Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Definizione di WIS Un WIS può essere definito come un insieme di applicazioni in grado di reperire, cooperare e fornire informazioni utilizzando

Dettagli

Gestione intelligente di rete multifunzione per il telecontrollo di impianti di produzione energia rinnovabile da pannelli fotovoltaici.

Gestione intelligente di rete multifunzione per il telecontrollo di impianti di produzione energia rinnovabile da pannelli fotovoltaici. Gestione intelligente di rete multifunzione per il telecontrollo di impianti di produzione energia rinnovabile da pannelli fotovoltaici. Esempio applicativo di telecontrollo e memorizzazione via Web/Internet

Dettagli

Sistema Operativo Compilatore

Sistema Operativo Compilatore MASTER Information Technology Excellence Road (I.T.E.R.) Sistema Operativo Compilatore Maurizio Palesi Salvatore Serrano Master ITER Informatica di Base Maurizio Palesi, Salvatore Serrano 1 Il Sistema

Dettagli

Server e Gateway VSoIP Pro

Server e Gateway VSoIP Pro IP video Server e Gateway VSoIP Pro Software VSoIP Server 3.2 14/12/2012- G215/2/I Caratteristiche principali VSoIP 3.2 Suite è il sistema di gestione video GANZ per reti Ethernet basato su una reale topologia

Dettagli

Informatica di Base - 6 c.f.u.

Informatica di Base - 6 c.f.u. Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Informatica di Base - 6 c.f.u. Anno Accademico 2007/2008 Docente: ing. Salvatore Sorce Il Sistema Operativo Gerarchia del software

Dettagli

tesi di laurea Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569

tesi di laurea Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569 tesi di laurea CONFRONTO TRA SOLUZIONI COMMERCIALI PER LA REALIZZAZIONE Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569 CONFRONTO TRA SOLUZIONI

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA CONDUZIONE

Dettagli

EXPLOit Content Management Data Base per documenti SGML/XML

EXPLOit Content Management Data Base per documenti SGML/XML EXPLOit Content Management Data Base per documenti SGML/XML Introduzione L applicazione EXPLOit gestisce i contenuti dei documenti strutturati in SGML o XML, utilizzando il prodotto Adobe FrameMaker per

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Pag. 1/1 Sessione ordinaria 2010 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: INFORMATICA

Dettagli

Testo tratto da S. PIGLIAPOCO

Testo tratto da S. PIGLIAPOCO Testo tratto da S. PIGLIAPOCO, La memoria digitale delle amministrazioni pubbliche. Requisiti, metodi e sistemi per la produzione, archiviazione e conservazione dei documenti informatici, Santarcangelo

Dettagli

Titolo Perché scegliere Alfresco. Titolo1 ECM Alfresco

Titolo Perché scegliere Alfresco. Titolo1 ECM Alfresco Titolo Perché scegliere Alfresco Titolo1 ECM Alfresco 1 «1» Agenda Presentazione ECM Alfresco; Gli Strumenti di Alfresco; Le funzionalità messe a disposizione; Le caratteristiche Tecniche. 2 «2» ECM Alfresco

Dettagli

Estensione di un sistema per la gestione semi-automatica di siti didattici con XML

Estensione di un sistema per la gestione semi-automatica di siti didattici con XML Università degli Studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Estensione di un sistema per la gestione semi-automatica di siti didattici con

Dettagli

ALLEGATO B PROGETTO SISTEMA AMMINISTRATIVO CONTABILE DYNAMICS NAV

ALLEGATO B PROGETTO SISTEMA AMMINISTRATIVO CONTABILE DYNAMICS NAV ALLEGATO B PROGETTO SISTEMA AMMINISTRATIVO CONTABILE DYNAMICS NAV Indice 1 OGGETTO DELLA REALIZZAZIONE 1 2 ELEMENTI DELLA PROPOSTA TECNICA DEL SISTEMA E DEL PROGETTO DI IMPLEMENTAZIONE 2 3 INFORMAZIONI

Dettagli

Progetto di Applicazioni Software

Progetto di Applicazioni Software Progetto di Applicazioni Software Antonella Poggi Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Anno Accademico 2010/2011 Questi lucidi sono stati prodotti sulla

Dettagli

Indice. Introduzione. Capitolo 1

Indice. Introduzione. Capitolo 1 indice Xp pro.qxd 4-04-2002 19:42 Pagina V Indice Introduzione XV Capitolo 1 Sistemi operativi Windows di nuova generazione 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Introduzione alla famiglia Windows XP 1 Windows XP Home

Dettagli

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011 Manuale utente ver 1.0 del 31/10/2011 Sommario 1. Il Servizio... 2 2. Requisiti minimi... 2 3. L architettura... 2 4. Creazione del profilo... 3 5. Aggiunta di un nuovo dispositivo... 3 5.1. Installazione

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO FORNITURA DI SERVIZI DI PRESIDIO DEL CENTRO DI CALCOLO E MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO DEL SETTORE AMMINISTRATIVO ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

2) individui il numero "n" di bit necessari per ottenere un rapporto S/N di almeno 20 db per i livelli più bassi della dinamica;

2) individui il numero n di bit necessari per ottenere un rapporto S/N di almeno 20 db per i livelli più bassi della dinamica; ESAME DI STATO Istituto Tecnico Industriale Anno 2004 Indirizzo ELETTRONICI Tema di TELECOMUNICAZIONI TRACCIA N. 1 Si vuole realizzare un sistema che permetta di strutturare 20 canali informativi analogici

Dettagli

Presentazione del sistema Adcon Telemetry

Presentazione del sistema Adcon Telemetry Presentazione del sistema Adcon Telemetry 1. Premessa Lo scopo del monitoraggio è quello di automatizzare i processi, nei vari campi di applicazione, mediante sistemi di controllo, di trasmissione, raccolta

Dettagli