I climi della terra. circolazioni atmosferiche) altri dall uomo che con le sue attività esercita un notevole influsso sul clima.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I climi della terra. circolazioni atmosferiche) altri dall uomo che con le sue attività esercita un notevole influsso sul clima."

Transcript

1 I climi della terra Il clima indica le condizioni del tempo caratteristiche di una regione o di una località, rilevate nel corso di almeno un anno e che si mantengono relativamente costanti negli anni. Il clima è determinato da una serie di fattori, alcuni dipendono dalla posizione geografica (latitudine, altitudine, distanza dal mare, presenza di correnti marine calde o fredde, esposizione al sole e circolazioni atmosferiche) altri dall uomo che con le sue attività esercita un notevole influsso sul clima.

2 Tre quarti dei gas atmosferici (la quantità diminuisce via via salendo) sono raccolti nella troposfera che ospita la quasi totalità del vapore acqueo. Nella troposfera (dal livello del mare e 9000 m) si determinano le condizioni climatiche: regolazione delle temperature, formazione dei venti, nascita delle piogge ecc.

3 Nella troposfera ci sono 3 tipi di movimento di masse d'aria La circolazione atmosferica primaria La circolazione atmosferica secondaria La circolazione atmosferica terziaria

4 Circolazione atmosferica primaria = movimenti che interessano l'intera superficie terrestre I venti orientali presenti nelle due fasce temperate I Gli alisei sono venti costanti e regolari che soffiano a bassa quota, per tutto l'anno, dai tropici verso l'equatore. venti orientali presenti a nord del Circolo polare e asud del Circolo polare Artico.

5 Circolazione atmosferica secondaria = movimenti che interessano parte della superficie terrestre I cicloni tropicali: si formano in prossimità dell'equatore e causa di un repentino aumento della temperatura I cicloni extratropicali: interessano le aree temperate I monsoni sono venti regolari periodici che interessano le regioni dell'oceano Indiano e che spirano per i sei mesi estivi dal mare verso la terra e per i sei mesi invernali in senso contrario, determinando una estate piovosa e un inverno asciutto.

6 Circolazione atmosferica terziaria = movimenti che interessano superfici ristrette della superficie terrestre Venti locali o brezze (venti periodici moderati che spirano per alcune ore del giorno dalla terra verso il mare e per alcune ore in senso contrario; ci sono anche brezze dai laghi verso l'entroterra o dalle montagne verso il fondovalle, e viceversa).

7 In base alla temperatura e all insolazione possiamo distinguere cinque grandi zone climatiche delimitate da isoterme, linee immaginarie che congiungono tutti i punti geografici aventi le stesse temperature medie. I climi sulla Terra non si distribuiscono però in fasce esattamente parallele, perché i fattori locali rendono il quadro estremamente complesso

8 I climi EUROPA EXTRAEUROPEI Temperato freddo con estate Arido caldo calda = continentale Arido freddo Temperato freddo con inverno lungo Seminivale Nivale Mediterraneo Temperato fresco = atlantico Equatoriale Subequatoriale Tropicale montano

9 La biosfera (parte della terra in cui si è sviluppata la vita) è composta dall'insieme degli ecosistemi (insieme delle relazioni tra i vari elementi della natura). Il clima è uno dei fattori principali che determinano un ecosistema Ad ogni fascia climatica corrisponde un ecosistema

10 Fascia intertropicale equatoriale Foresta pluviale subequatoriale Savana; foresta a galleria Tropicale montano Foresta pluviale e altro Arido caldo Deserti caldi e steppa

11 La biosfera (parte della terra in cui si è sviluppata la vita) è composta dall'insieme degli ecosistemi (insieme delle relazioni tra i vari elementi della natura). Il clima è uno dei fattori principali che determinano un ecosistema Ad ogni fascia climatica corrisponde un ecosistema

12 FORESTA PLUVIALE il bioma più ricco e straordinario della terra (più di 470 specie per ettaro nella foresta amazzonica); foresta sempreverde per l assenza delle stagioni ; suolo poco fertile a causa della rapida decomposizione dei materiali organici dovuta alla notevole temperatura; temperatura elevata costante tutto l anno (tra i 25 e i 35 gradi); piovosità abbondante e quotidiana (tra i 2000 mm e i 4000 mm di pioggia media annua);

13 la vita animale è resa difficile dall impenetrabilità, dall alto tasso di umidità. Negli strati alti di vegetazione ci sono uccelli, in quelli intermedi ci sono scimmie e bradipi; La foresta fornisce la metà del legname prodotto ogni anno nel mondo (anche essenze pregiate come ebano, mogano e palissandro).

14

15 GLI AMBIENTI DELLA FASCIA TROPICALE Le foreste pluviali o equatoriali Distribuzione: foresta del Congo foresta dell Amazzonia foresta della Nuova Guinea

16 LA SAVANA Le regioni caratterizzate dalla savana sono quelle che si trovano tra la fascia equatoriale e quella tropicale. Rappresentano il primo gradino di passaggio dalla foresta pluviale al deserto. Man mano che ci si allontana dall'equatore verso i tropici, la piovosità diminuisce e le stagioni cominciano a differenziarsi. Il clima tipico della savana è costituito da una stagione secca e una stagione delle piogge.

17 L'alternarsi delle due stagioni non è però uguale per tutte le aree della savana: quanto più la regione è vicina alla foresta equatoriale, tanto più è alta la piovosità (da 100 a 1500 mm medi annui). La temperatura è comunque elevata e non scende mai sotto i 20 C. Grandi savane si trovano nell'africa (a nord e a sud dell' equatore), nell' America meridionale, nell' Asia meridionale e nell' Australia.

18 Le savane del nostro pianeta

19 Piante e animali della savana Nella savana i grandi alberi sono pochi. Isolati baobab e ombrose acacie si ergono in mezzo alle distese di graminacee perenni, erbe ad alto fusto che rappresentano il tratto distintivo della savana e che possono raggiungere l'altezza di due metri, qua e là punteggiate di arbusti. Tipica dell'ambiente della savana è la differente colorazione del suo paesaggio al variare delle stagioni: - giallastro in quella secca, - verde in quella umida.

20 CLIMA ARIDO Il clima arido è caratterizzato da scarse precipitazioni e da un'elevata evaporazione. In corrispondenza del clima arido troviamo: - i deserti caldi, dove la temperatura è elevata per tutto l'anno, e dove c'è una ridotta differenza tra le stagioni.

21 Nella savana vivono animali erbivori, di grande e piccola taglia, altamente specializzati nella ricerca del cibo: le giraffe mangiano il fogliame più alto degli alberi, lasciando quello più basso agli elefanti. Gli altri, zebre, gnu e gazzelle, brucano le erbe, ognuno alla sua altezza. Vi sono anche animali predatori, come leoni, leopardi, ghepardi, iene, avvoltoi e sciacalli.

22 I DESERTI I deserti sono regioni della Terra caratterizzate da una estesa aridità. Possiamo distinguere le regioni aride in deserti caldi e deserti freddi. Le ampie distese desertiche possono essere sabbiose o pietrose. I deserti caldi si trovano a cavallo dei tropici. Qui scendono masse di aria secca, che hanno perso tutta l'umidità durante il loro viaggio dall'equatore. Le precipitazioni medie annue variano tra i 100 e i 200 mm, ma l'elevata temperatura e il terreno, sabbioso o roccioso, favoriscono la dispersione per evaporazione dell'acqua; quella che non evapora penetra nel terreno raggiungendo le falde acquifere in profondità.

23 L'escursione termica diurna è molto alta, quella annuale è più ridotta. La vegetazione è molto rada e scarsa, tranne nelle oasi. Nelle aree desertiche calde sono stati individuati e sfruttati molti giacimenti petroliferi. Il più grande deserto è quello del Sahara, che da solo rappresenta più di un terzo delle aree desertiche della Terra. Seguendo il Tropico del Cancro verso est si incontrano i deserti arabi, quelli iraniani, e, nel continente americano, quelli messicani. Lungo il Tropico del Capricorno troviamo invece il deserto africano del Kalahari, i deserti australiani, che occupano circa il 40% del continente.

24

25 climogramma dei deserti caldi

26 I deserti caldi Deserto australiano Deserto Arabia Saudita Sahara Il più esteso al mondo. Non è un ambiente uniforme, al deserto di sabbia, erg, si alterna il deserto pietroso di ciottolo, serir e l hammada, il deserto roccioso di altipiani e catene montuose

27 Fascia temperata Subtropicale Macchia mediterranea Temperato fresco Foresta temperata Temperato freddo Foresta temperata, steppa con estate calda prateria Temperato freddo Taiga, foresta di montagna con inverno lungo Arido freddo Steppa, deserto freddo

28

29 CLIMI TEMPERATI Si definiscono aree temperate la parte di terre situata tra i tropici (230 27' di latitudine) e i circoli polari (660 33' di latitudine). Ecco le loro caratteristiche climatiche: - le temperature medie annue non sono né troppo alte né troppo basse; - c'è un'alternanza delle stagioni calde e fredde; - la piovosità è distribuita durante tutto l'anno; Le aree temperate sono abitate da sempre dall'uomo, che le ha profondamente trasformate e umanizzate; la fauna originaria delle regioni densamente abitate è infatti in parte estinta.

30 Il maggior numero di aree temperate si trova nell'emisfero boreale, mentre nell'emisfero australe rientrano tra le aree temperate solo le zone costiere dell'australia meridionale, la Nuova Zelanda e le punte meridionali dell'america e dell'africa.

31 LA MACCHIA MEDITERRANEA caratterizza le aree più vicine alla regione tropicale e in particolare tutte le regioni che si affacciano sul mar Mediterraneo. Il clima è caldo d'estate e mite d'inverno (estate: ; inverno: ). Le piogge sono concentrate in autunno e in primavera ( mm) La vegetazione è costituita dalla foresta mediterranea (lecci, pini e querce da sughero) nelle regioni più piovose e dalla macchia mediterranea (arbusti, come corbezzolo e mirto, e piante aromatiche, come il rosmarino) in quelle più aride. Ritroviamo l'ambiente mediterraneo nella costa cilena, in California, nella punta sudafricana e in alcune parti meridionali dell'australia.

32 lentisco corbezzolo mirto rosmarino

33 LA FORESTA DI LATIFOGLIE Si trova in prevalenza nell'emisfero boreale; Si trova a nord della macchia sempreverde; Prevalenza di latifoglie nel clima temperato fresco; Alternanza di aghifoglie e latifoglie nel clima temperato freddo con estate calda. Presenza di grandi mammiferi erbivori.

34 La foresta di latifoglie Ne 700 è il bioma originario più diffuso negli ambienti temperati. Fino al 700 ricopriva ampie zone dell Europa e del Nord America, poi è stata distrutta dall uomo.

35 Steppe Nelle regioni continentali della fascia temperata dove gli oceani sono molto distanti o dove la circolazione terrestre delle masse d'aria fa discendere aria poco umida, il clima tende a essere scarsamente piovoso e caratterizzato da estati calde e inverni freddi. E questo l'ambiente delle praterie e delle steppe. Nelle regioni dove la piovosità diminuisce e minori sono i corsi d'acqua, la prateria si trasforma man mano in steppa (fascia intermedia tra la savana e il deserto), con territori via via più aridi fino a diventare deserto. Nel continente asiatico le steppe costituiscono una lunghissima cintura erbosa compresa tra le grandi foreste di conifere a nord e le regioni aride e desertiche a sud (famose la steppa dei Kirghisi e la steppa della Fame in Kazakistan).

36 Grandi praterie si estendono nell'america settentrionale, tra la catena degli Appalachi e le Montagne Rocciose, nell'america meridionale, tra l'uruguay, il Paraguay e l'argentina (pampas), e nelle pianure europee che si estendono a est del Danubio (Ucraina e Russia, cernozerm).

37 La steppa

38 I deserti freddi, collocati prevalentemente nell'emisfero boreale, sono territori lontani dalle coste con escursione termica, giornaliera e annuale, fortissima: d'estate si possono raggiungere i 40c C diurni e d'inverno punte massime notturne di -30 C. Vegetazione e fauna sono ridottissime. I più importanti sono quello di Gobi, tra la Mongolia e la Cina, e il deserto cinese di Taklimakan. In America del Nord: deserto di Sonora; Gran Bacino. Nell'emisfero australe si trovano nelle regioni meridionali del Sud America: la Patagonia (regione lambita da una corrente marina antartica fredda i cui effetti riducono fortemente le precipitazioni); il deserto di Atacama.

39 Deserto dei Gobi Deserto del Takla Makan Deserto di Atacama Deserto di Sonora

40 Il deserto dei Gobi

41 LE LATITUDINI ESTREME Le latitudini estreme sono caratterizzate da un clima molto freddo, che non consente alla vegetazione di crescere rigogliosa. La progressiva diminuzione della temperatura raggiunge il massimo nelle regioni polari, perennemente ricoperte da ghiacci, dove sopravvivono solo poche specie viventi. Nell'emisfero boreale si distinguono ambienti come la taiga e la tundra, che non sono presenti nell'emisfero australe.

42 LA TAIGA Tra il 50 e il 70 parallelo dell'emisfero boreale troviamo l'ambiente della taiga, territorio su cui si estendono immense foreste ammantate di neve e popolate di pini, abeti, larici e betulle. La temperatura media annua è molto bassa: tra 2 e 6 0c. Gli inverni sono lunghi e intensamente freddi, le estati brevi e fresche. Il clima inospitale consente la vita a pochi animali: bue muschiato, renna e caribù (renna selvatica del Canada). Sono a rischio di estinzione il lupo, l'orso bruno siberiano e la volpe, perché cacciati dall'uomo. La foresta della taiga è uno dei più grandi "polmoni" della Terra, minacciato, come la foresta amazzonica, dai diboscamenti operati dall'uomo.

43 La tundra Al di là del 70 parallelo dell'emisfero boreale, e fino al mar Glaciale Artico, si estendono le regioni della tundra, territorio pianeggiante coperto di ghiaccio e neve per la maggior parte dell'anno. Durante la breve stagione estiva, quando il freddo allenta la sua morsa, il terreno si sgela per qualche centimetro di spessore: il suolo si copre allora di radi muschi e licheni. Nei mesi estivi gli animali della taiga si spostano nelle regioni della tundra.

44 Tundra e taiga del nostro pianeta

45 Le regioni polari

46 La regione polare boreale La regione polare dell'emisfero boreale è costituita dal mare: un'immensa calotta di mare ghiacciato che si estende in profondità per circa due chilometri. Sono assimilabili alle regioni polari gli immensi territori della Groenlandia e del Labrador, coperti perennemente da uno strato di ghiaccio spesso fino a 1,5 chilometri. L'ambiente estremamente ostile rende molto difficile la vita della flora e della fauna sulla superficie; prospera invece tutta la fauna che vive del mare o nel mare, come orsi bianchi, foche, trichechi, uccelli marini, balene e molte specie di pesci

47 La regione polare australe La regione polare dell'emisfero australe, invece, è costituita dalla terraferma, il continente dell' Antartide. La sua superficie, attraversata da altipiani e catene montuose, è completamente ricoperta da uno strato di ghiaccio il cui spessore varia da 2 a 4 chilometri. Le temperature medie annue possono raggiungere i 50 C sotto lo zero. Tipici abitanti dell'antartide sono i pinguini, che insieme a foche, elefanti marini, gabbiani, albatros e procellarie popolano le regioni costiere del continente. Nei mari: balene e orche.

48

Il Clima. Le zone climatiche e gli ambienti naturali terrestri. Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore

Il Clima. Le zone climatiche e gli ambienti naturali terrestri. Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore Il Clima Le zone climatiche e gli ambienti naturali terrestri Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore Tempo e clima sono termini che vengono spesso confusi ma in realtà sono ben distinti.

Dettagli

I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE

I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE 1 I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE Nella fascia tropicale ci sono tre paesaggi: la foresta pluviale, la savana, il deserto. ZONA VICINO ALL EQUATORE FORESTA PLUVIALE Clima: le temperature sono

Dettagli

GLI AMBIENTI L Antartide L Antartide è un continente, sepolto sotto una calotta di ghiaccio Dai suoi bordi si staccano degli iceberg Dalla calotta di ghiaccio emergono cime di montagne fra cui un grande

Dettagli

IL CLIMA IN EUROPA PRINCIPALI TIPI DI CLIMA CHE SI INCONTRANO IN EUROPA. ATLANTICO ALPINO MEDITERRANEO CONTINENTALE U N I T A N 1 1

IL CLIMA IN EUROPA PRINCIPALI TIPI DI CLIMA CHE SI INCONTRANO IN EUROPA. ATLANTICO ALPINO MEDITERRANEO CONTINENTALE U N I T A N 1 1 U N I T A N 1 1 IL CLIMA IN EUROPA PRINCIPALI TIPI DI CLIMA CHE SI INCONTRANO IN EUROPA. ATLANTICO ALPINO MEDITERRANEO CONTINENTALE Libro di geografia classe 1 - Scuola secondaria di primo grado Pagina

Dettagli

Unità di Apprendimento ideata da Sabrina Ercolani nell'ambito dell'attività per l'integrazione.

Unità di Apprendimento ideata da Sabrina Ercolani nell'ambito dell'attività per l'integrazione. Unità di Apprendimento ideata da Sabrina Ercolani nell'ambito dell'attività per l'integrazione. Destinatario: alunno con deficit cognitivo di grado lieve e sindrome ipercinetica da danno cerebrale lieve

Dettagli

VERIFICA Climi e biomi I/1 I/2 I/3. Vero o Falso? Vero o Falso? Indica tra quelli elencati quali sono gli elementi che determinano il clima.

VERIFICA Climi e biomi I/1 I/2 I/3. Vero o Falso? Vero o Falso? Indica tra quelli elencati quali sono gli elementi che determinano il clima. ERIICA Climi e biomi Cognome Nome Classe Data I/1 ero o also? Il clima della fascia mediterranea è caratterizzato da estati calde e siccitose La regione della vite corrisponde all incirca alla fascia climatica

Dettagli

Deserti. scaricato da www.risorsedidattiche.net

Deserti. scaricato da www.risorsedidattiche.net Il deserto è un ambiente arido a scarsa piovosità che a causa delle sue caratteristiche ostili per l'uomo è pressoché disabitato. E' uno degli ambienti più diffusi, infatti costituisce circa un terzo delle

Dettagli

GLI ELEMENTI DEL CLIMA

GLI ELEMENTI DEL CLIMA GLI ELEMENTI DEL CLIMA Il clima è l insieme delle condizioni atmosferiche di una regione in un periodo di tempo. Gli elementi principali del clima sono: La temperatura: può essere calda o fredda. La temperatura

Dettagli

GLI AMBIENTI DELLA TERRA

GLI AMBIENTI DELLA TERRA GLI AMBIENTI DELLA TERRA A seconda della latitudine, si distribuiscono sulla Terra alcune grandi fasce climatiche: le zone dei climi freddi circondano i due Poli, a latitudini inferiori si trovano le fasce

Dettagli

CLIMI E ZONE CLIMATICHE

CLIMI E ZONE CLIMATICHE CLIMI E ZONE CLIMATICHE Tempo atmosferico e clima TEMPO ATMOSFERICO (O METEOROLOGICO) = Condizioni atmosferiche di breve durata, che esistono in un dato momento in una determinata area Il tempo atmosferico

Dettagli

UNITA N 8 parte seconda I BIOMI

UNITA N 8 parte seconda I BIOMI UNITA N 8 parte seconda I BIOMI LA TAIGA E LA TUNDRA Al di sopra dei 50-60 gradi di latitudine si estendono gli ambienti freddi e glaciali, caratterizzati da temperature particolarmente basse. Il sole,

Dettagli

I FATTORI CHE DETERMINANO IL CLIMA

I FATTORI CHE DETERMINANO IL CLIMA UNITA N 10 I FATTORI CHE DETERMINANO IL CLIMA Quali sono i fattori che influenzano il clima? Si chiamano fattori climatici le condizioni che producono variazioni negli elementi del clima. Molto importante

Dettagli

I Biomi. Corso di Ecologia Applicata - Prof. Simona Castaldi Dipartimento di Scienze Ambientali - SUN

I Biomi. Corso di Ecologia Applicata - Prof. Simona Castaldi Dipartimento di Scienze Ambientali - SUN I Biomi Corso di Ecologia Applicata - Prof. Simona Castaldi Dipartimento di Scienze Ambientali - SUN La vita delle piante e degli animali delle comunità naturali è determinata principalmente dal clima

Dettagli

Il calore del sole e le fasce climatiche della terra

Il calore del sole e le fasce climatiche della terra Il calore del sole e le fasce climatiche della terra 1 Il sole trasmette energia e calore alla terra. Ma, dato che la terra ha una forma simile a quella di una sfera, che ruota su se stessa attorno a un

Dettagli

Scuola Media Piancavallo www.scuolapiancavallo.it pagina 1 di 5

Scuola Media Piancavallo www.scuolapiancavallo.it pagina 1 di 5 L Africa è il terzo continente della terra per superficie. Ha una forma simile a un triangolo, le coste sono poco articolate. A ovest è bagnata dall Oceano Atlantico, a sud è bagnata dall Oceano Indiano

Dettagli

Erickson. Le carte geografiche, il tempo e il clima, il paesaggio italiano. Scuola primaria. Carlo Scataglini. Collana diretta da Dario Ianes

Erickson. Le carte geografiche, il tempo e il clima, il paesaggio italiano. Scuola primaria. Carlo Scataglini. Collana diretta da Dario Ianes Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Carlo Scataglini GEOGRAFIA facile per la classe quarta Le carte geografiche, il tempo

Dettagli

CHE COS È IL CLIMA? Gli elementi del clima. Scopro le parole. 1 Voyager 4, pagina 159

CHE COS È IL CLIMA? Gli elementi del clima. Scopro le parole. 1 Voyager 4, pagina 159 CHE COS È IL CLIMA? L atmosfera: è l aria che circonda la Terra. Ti è capitato di vedere in televisione o su un giornale le previsioni del tempo? La persona che parla spiega che cosa succede nell aria

Dettagli

La macchia mediterranea. Creato da Francesco e Samuele.

La macchia mediterranea. Creato da Francesco e Samuele. La macchia mediterranea Creato da Francesco e Samuele. La macchia mediterranea La macchia mediterranea si chiama così perché é formata da vegetazione che ama i terreni asciutti, il sole, molta luce, un

Dettagli

La scuola integra culture. Scheda3c

La scuola integra culture. Scheda3c Scheda3c Gli ELEMENTI DEL CLIMA che caratterizzano le condizioni meteorologiche di una regione sono: la temperatura, la pressione atmosferica, i venti, l umidità e le precipitazioni. La temperatura è data

Dettagli

TUNDRA. Sara Rosa Giulia

TUNDRA. Sara Rosa Giulia TUNDRA Sara Rosa Giulia Sierra Nevada Tundra Canada TUNDRA Russia TUNDRA Lapponia TUNDRA ORSO Lapponia TUNDRA LUPI Artide TUNDRA FOCA Artide TUNDRA RENNA Artide TUNDRA PINGUINI CAMPANELLA TUNDRA ARTICA

Dettagli

LA DIVERSITÀ BIOLOGICA

LA DIVERSITÀ BIOLOGICA LA DIVERSITÀ BIOLOGICA Partiamo da noi Cosa conosco di questo argomento? Cosa si intende con biodiversità? Ma quante sono le specie viventi sul pianeta? ancora domande Come mai esistono tante diverse specie

Dettagli

L ATMOSFERA. IL CLIMA Capitolo 1 elementi e fattori del clima.

L ATMOSFERA. IL CLIMA Capitolo 1 elementi e fattori del clima. 1 L ATMOSFERA IL CLIMA Capitolo 1 elementi e fattori del clima. Cosa è il clima Sempre più spesso alla televisione, e non solo nei programmi scientifici, sui giornali e durante le conferenze politiche

Dettagli

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare AMBIENTI E CLIMI

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare AMBIENTI E CLIMI Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare Disciplina: AMBIENTI E CLIMI Livello: A2 Gruppo 8 Autori: Tiziana Bet, Arianna Buttignol, Roberta Camerotto, Cinzia Lupo Prerequisiti: L U.A. Ambienti

Dettagli

Deserti I CLIMI DESERTICI

Deserti I CLIMI DESERTICI Deserti Dune di sabbia, palmizi e dromedari. È così che ci si immagina un deserto, di solito. In realtà, nella maggior parte dei deserti, la sabbia non c è e non c è mai stata! Enormi aree desertiche sono

Dettagli

Descrizione di alcuni deserti

Descrizione di alcuni deserti Descrizione di alcuni deserti Nello stato del Rajasthan( INDIA), si trova il Deserto di Thar, noto anche come il Gran Deserto Indiano, una grande ed arida regione nella parte nord-occidentale del subcontinente

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... L AFRICA VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: deserto...... Sahara...... altopiano...... bacino......

Dettagli

La pressione atmosferica e i venti

La pressione atmosferica e i venti La pressione atmosferica e i venti Come ogni materia sottoposta all attrazione terrestre anche l atmosfera ha un peso Pressione = rapporto fra il peso dell aria e la superficie su cui agisce A livello

Dettagli

Istituto Figlie di Betlem classe V a.s. 2006/2007

Istituto Figlie di Betlem classe V a.s. 2006/2007 Istituto Figlie di Betlem classe V a.s. 2006/2007 Mettiamoci in gioco! Incontro con l esperta del Biolab nella nostra scuola Com è grande l Europa! Le alte e le basse pressioni atmosferiche comportano

Dettagli

L AMERICA ANGLOSASSONE

L AMERICA ANGLOSASSONE L AMERICA ANGLOSASSONE Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A L America anglosassone si estende per migliaia di Km dal Mar Glaciale Artico fino al confine con il Messico. Questa porzione di continente

Dettagli

13. Il clima e la biosfera

13. Il clima e la biosfera 13. Il clima e la biosfera Nel dicembre del 2004 si è conclusa una straordinaria perforazione profonda nei ghiacci a Dome C, in Antartide. Iniziata nel 1996, questa perforazione ha prodotto una preziosissima

Dettagli

Le correnti e le maree. Liceo Antonio Meucci Dipartimento di Scienze. Prof. Neri Rolando

Le correnti e le maree. Liceo Antonio Meucci Dipartimento di Scienze. Prof. Neri Rolando 1 Le correnti e le maree Liceo Antonio Meucci Dipartimento di Scienze Prof. Neri Rolando Le correnti marine Le correnti marine sono spostamenti orizzontali di ingenti masse di acqua che seguono direzioni

Dettagli

APPUNTI di GEOGRAFIA

APPUNTI di GEOGRAFIA APPUNTI di GEOGRAFIA IDROSFERA: insieme delle acque del pianeta OCEANI: 70% della superficie terrestre (Pacifico, Atlantico, Indiano) MARI: la parte di oceano più vicino alle coste FIUME: corso d'acqua

Dettagli

GLI HABITAT. Scheda didattica propedeutica alle visite guidate Ambiente che vai, animale che trovi, Da dove provengo e Gli animali e il loro habitat

GLI HABITAT. Scheda didattica propedeutica alle visite guidate Ambiente che vai, animale che trovi, Da dove provengo e Gli animali e il loro habitat GLI HABITAT Scheda didattica propedeutica alle visite guidate Ambiente che vai, animale che trovi, Da dove provengo e Gli animali e il loro habitat Gli habitat sono definiti come i luoghi o gli ambienti

Dettagli

EUROPA FISICA. 1. Parole per capire CPIA 1 FOGGIA VOLUME 3 CAPITOLO 13. Alla fine del capitolo dovrai sapere queste parole: placche o zolle...

EUROPA FISICA. 1. Parole per capire CPIA 1 FOGGIA VOLUME 3 CAPITOLO 13. Alla fine del capitolo dovrai sapere queste parole: placche o zolle... VOLUME 3 CAPITOLO 13 EUROPA FISICA CPIA 1 FOGGIA 1. Parole per capire Alla fine del capitolo dovrai sapere queste parole: placche o zolle... agenti esogeni...... fiume navigabile............... bacini

Dettagli

Lineamenti Geografici

Lineamenti Geografici Peculiarità del continente Numerose peculiarità differenziano l'antartide dagli altri continenti della Terra. Innanzi tutto, si caratterizza per la presenza di una calotta glaciale che copre la quasi totalità

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 8 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 8 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... L SI VOLUME 3 CPITOLO 8 MODULO D LE VENTI REGIONI ITLINE 1. Parole per capire lla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: isola...... penisola...... arcipelago...... ghiacciaio......

Dettagli

Questa regione include l'oceano Artico, le estreme terre settentrionali di

Questa regione include l'oceano Artico, le estreme terre settentrionali di Le zone polari sono caratterizzate da un clima freddo che non supera gli 0 C. la vita non è quasi possibile per il clima molto rigido. Le regioni polari della Terra sono le aree del globo che circondano

Dettagli

6. Le conseguenze del moto di rivoluzione

6. Le conseguenze del moto di rivoluzione eclittica cerchio massimo sulla sfera celeste percorso apparente del Sole durante l'anno. interseca l'equatore celeste in due punti o nodi : Punto vernale (o punto γ o punto di Ariete) nodo ascendente.

Dettagli

IL CONTINENTE EUROPEO

IL CONTINENTE EUROPEO IL CONTINENTE EUROPEO L'Europa è, dopo l'oceania, il più piccolo continente della Terra; esso occupa circa 10.400.000 Kmq, pari solo al 7% delle terre emerse. Il continente si trova interamente nell'emisfero

Dettagli

Il clima sulla Terra. e i diversi ambienti

Il clima sulla Terra. e i diversi ambienti Il clima sulla Terra e i diversi ambienti L'uomo ha tracciato idealmente altre linee per potersi meglio orientare sulla terra: queste linee si chiamano paralleli e meridiani. Meridiani e paralleli formano

Dettagli

Si possono distinguere 3 diversi paesaggi naturali: 1. terreni vulcanici in Islanda Con cime che arrivano fino a 500mt

Si possono distinguere 3 diversi paesaggi naturali: 1. terreni vulcanici in Islanda Con cime che arrivano fino a 500mt EUROPA DEL NORD L'Europa del Nord è una vasta area che si estende tra l'oceano Atlantico, il Mar Glaciale Artico e il Mar Baltico. Essa rappresenta 1/5 di tutta l'europa e comprende: la parte settentrionale

Dettagli

IL CLIMA E L AMBIENTE

IL CLIMA E L AMBIENTE IL CLIMA E L AMBIENTE IL CLIMA L AMBIENTE LE ZONE TROPICALI Le zone tropicali sono comprese tra il Tropico del Cancro e il Tropico del Capricorno. Tra il Tropico del Cancro e il Tropico del Capricorno

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

L'Asia Il continente più vasto del mondo

L'Asia Il continente più vasto del mondo L'Asia Il continente più vasto del mondo Morfologia L Asia è il continente più vasto del mondo. Si estende dal Polo Nord all Equatore e dal Mediterraneo all oceano Pacifico. È separata dall Europa dai

Dettagli

Il clima delle Alpi e della Valle d Aosta

Il clima delle Alpi e della Valle d Aosta Il clima delle Alpi e della Valle d Aosta Il clima delle Alpi Il clima della Valle d Aosta Precipitazioni durante l alluvione del 2000 Temperature estreme registrate in Valle d Aosta Il ruolo delle montagne

Dettagli

CLIMI E BIOMI. Climi Caratteristiche Biomi tipici Caratteristiche dei biomi

CLIMI E BIOMI. Climi Caratteristiche Biomi tipici Caratteristiche dei biomi CLIMI E BIOMI Elementi e fattori combinati insieme determinano i vari tipi di clima presenti sulla Terra. La classificazione più semplice dei climi è quella in cui le zone climatiche sono disposte in fasce

Dettagli

COME NASCONO LE MONTAGNE

COME NASCONO LE MONTAGNE Le montagne sono dei rilievi naturali più alti di 600 metri. Per misurare l ALTITUDINE di una montagna partiamo dal LIVELLO DEL MARE. Le montagne in base a come e dove sono nate sono formate da vari tipi

Dettagli

geografia classe quarta IO E LA STRADA SCHEDA N. 1 1. Conosci le regole che ogni pedone deve rispettare per la strada? Scrivine almeno tre.

geografia classe quarta IO E LA STRADA SCHEDA N. 1 1. Conosci le regole che ogni pedone deve rispettare per la strada? Scrivine almeno tre. SCHEDA N. 1 IO E LA STRADA 1. Conosci le regole che ogni pedone deve rispettare per la strada? Scrivine almeno tre. a... b... c... Il tuo comportamento è sempre rispettoso del Codice della strada?... Quali

Dettagli

Eque opportunità per

Eque opportunità per Teresa Caputo Eque opportunità per GEOGRAFIA Testo ad alta leggibilità per gli studenti del biennio delle scuole superiori a cura di Sabina Langer Teresa Caputo Eque opportunità per GEOGRAFIA Testo ad

Dettagli

CICLO DELL ACQUA. Marco Carozzi

CICLO DELL ACQUA. Marco Carozzi CICLO DELL ACQUA Marco Carozzi Sommario Ciclo biogeochimico La molecola d acqua: breve introduzione Ciclo dell acqua ed elementi del ciclo evaporazione, evapotraspirazione, condensazione, precipitazioni,

Dettagli

Cenni di meteorologia e valutazione oggettiva delle condizioni meteorologiche.

Cenni di meteorologia e valutazione oggettiva delle condizioni meteorologiche. Cenni di meteorologia e valutazione oggettiva delle condizioni meteorologiche. Poiché le situazioni meteo estive sulle regioni alpine e appenniniche sono mutevoli e incostanti è bene conoscere gli elementi

Dettagli

Corso di geografia a cura di Gianni Sofri e Francesca Sofri Ambienti, popoli, idee. Problemi globali

Corso di geografia a cura di Gianni Sofri e Francesca Sofri Ambienti, popoli, idee. Problemi globali Corso di geografia a cura di Gianni Sofri e Francesca Sofri Ambienti, popoli, idee Problemi globali Claudia Degli Esposti Gianni Sofri Francesca Sofri Collaborazioni di Michele Smargiassi Ambienti, popoli,

Dettagli

Albania Algeria Antigua e Barbuda Arabia Saudita Argentina Austria Australia

Albania Algeria Antigua e Barbuda Arabia Saudita Argentina Austria Australia Albania Il clima è mediterraneo sulla costa, mentre assume caratteri continentali all'interno e nelle zone montuose, dove le temperature invernali si abbassano notevolmente e le precipitazioni, anche nevose,

Dettagli

BIOMI RIVOLA-POLIDORI

BIOMI RIVOLA-POLIDORI BIOMI CLIMA Il clima è molto influenzato da: Dalla forma quasi sferica della terra Dall inclinazione dell asse terrestre Dal movimento di rotazione della terra sulla propria asse Dal movimento di rivoluzione

Dettagli

PROGRAMMA di GEOGRAFIA

PROGRAMMA di GEOGRAFIA 1.1 Che cos è la geografia 1.2 Le carte geografiche 1.3 L orientamento 1.4 I dati invisibili tabelle e grafici 2 Il Pianeta Terra e i suoi ambienti 2.1 Il Pianeta Terra 2.2 Continenti e oceani 2.3 I climi

Dettagli

Posizione geografica

Posizione geografica L AFRICA Posizione geografica Tropico del cancro Canale di Suez Equatore Tropico del capricorno L africa è attraversata dall equatore ed quasi tutta compresa nella fascia tropicale. Con la costruzione,

Dettagli

IL NOSTRO PIANETA È RICCO DI DIVERSI PAESAGGI. ALCUNI AMBIENTI SONO DISABITATI, ALTRI TRASFORMATI DALL UOMO.

IL NOSTRO PIANETA È RICCO DI DIVERSI PAESAGGI. ALCUNI AMBIENTI SONO DISABITATI, ALTRI TRASFORMATI DALL UOMO. CLIMI E PAESAGGI DELLA TERRA IL NOSTRO PIANETA È RICCO DI DIVERSI PAESAGGI. ALCUNI AMBIENTI SONO DISABITATI, ALTRI TRASFORMATI DALL UOMO. IL FATTORE PIÙ IMPORTANTE CHE STA ALLA BASE DELLA DIVERSITÀ DEI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI PRODUZIONE, TERRITORIO, AGROENERGIA LA PIOGGIA.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI PRODUZIONE, TERRITORIO, AGROENERGIA LA PIOGGIA. DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI PRODUZIONE, TERRITORIO, AGROENERGIA LA PIOGGIA Marco Acutis Corso di studi in Produzione e Protezione delle Piante e dei Sistemi del Verde L acqua Fondamentale

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Intorno alla Terra è presente un atmosfera diversa da quella degli altri pianeti rende possibile la vita fornendo ossigeno e diossido di carbonio

Intorno alla Terra è presente un atmosfera diversa da quella degli altri pianeti rende possibile la vita fornendo ossigeno e diossido di carbonio L Atmosfera Intorno alla Terra è presente un atmosfera diversa da quella degli altri pianeti rende possibile la vita fornendo ossigeno e diossido di carbonio Protegge la superficie terrestre da temperature

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 10 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE

VOLUME 3 CAPITOLO 10 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 3 CAPITOLO 10 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE MONDO FISICO Cose da sapere A. Le idee importanti l La Terra è uno dei 9 pianeti che girano intorno al Sole l I continenti sono 6 l La Terra ha circa

Dettagli

Clima e parametri climatici 1

Clima e parametri climatici 1 Corso di Fisica Tecnica Ambientale Architettura-energia-ambiente: introduzione alla sostenibilità Laboratorio Integrato 1 anno CLASARCH indirizzo sostenibilità Clima e parametri climatici 1 Università

Dettagli

RADIAZIONE SOLARE. 99% dell energia compresa in λ 0.15 4 µ: 9% nell uv (λ < 0.4µ) 49% nel visibile (0.4 < λ < 0.8µ) 42% nell IR (λ > 0.

RADIAZIONE SOLARE. 99% dell energia compresa in λ 0.15 4 µ: 9% nell uv (λ < 0.4µ) 49% nel visibile (0.4 < λ < 0.8µ) 42% nell IR (λ > 0. BILANCIO AL TOP DELL ATMOSFERA RADIAZIONE SOLARE 99% dell energia compresa in λ 0.15 4 µ: 9% nell uv (λ < 0.4µ) 49% nel visibile (0.4 < λ < 0.8µ) 42% nell IR (λ > 0.8µ) L intensità della radiazione solare

Dettagli

Massa d'aria: di notevole spessore ed estensione, con caratteristiche fisiche costanti e uniformi.

Massa d'aria: di notevole spessore ed estensione, con caratteristiche fisiche costanti e uniformi. Masse d'aria, fronti, venti Massa d'aria: di notevole spessore ed estensione, con caratteristiche fisiche costanti e uniformi. Fronte: zona di separazione tra masse d'aria diverse. Fronte caldo: esteso

Dettagli

TEMPO E CLIMA. La Terra dal satellite durante l inverno boreale

TEMPO E CLIMA. La Terra dal satellite durante l inverno boreale TEMPO E CLIMA La Terra dal satellite durante l inverno boreale Il tempo e il clima Analisi dei fattori e degli eventi Si tratta di un'immagine ripresa dal satellite per l'osservazione della Terra Landsat-TM,

Dettagli

Le regioni polari motori della circolazione oceanica e del clima globale

Le regioni polari motori della circolazione oceanica e del clima globale Giornata della cultura 16 Marzo 2006 Le regioni polari motori della circolazione oceanica e del clima globale Prof. Giancarlo Spezie Attendiamo però i risultati del carotaggio di Dome-C (EPICA Project)

Dettagli

Il clima. Elementi e fattori

Il clima. Elementi e fattori Il clima Il clima è lo stato medio del tempo atmosferico a varie scale spaziali (locale, regionale, nazionale, continentale, emisferico o globale) rilevato nell'arco di almeno 20-30 anni. La parola clima

Dettagli

La rappresentazione fornita dalle carte geografiche è:

La rappresentazione fornita dalle carte geografiche è: Le proiezioni geografiche La rappresentazione fornita dalle carte geografiche è: approssimata ridotta simbolica È approssimata perché non è possibile sviluppare su un piano una superficie sferica senza

Dettagli

Il nostro monito di quest anno veleggia verso chi distrugge, incendia e inquina la

Il nostro monito di quest anno veleggia verso chi distrugge, incendia e inquina la RN La macchia mediterranea è tipica del Mar Mediterraneo, peculiarità riservata alle terre che si affacciano in questa distesa blu E la nostra splendida isola gode della centralità nel Mar Mediterraneo.

Dettagli

UNITA N 6 IDROSFERA. http://cicloacqua.altervista.org/ciclo/cycle.html LA SALINITA DEI MARI

UNITA N 6 IDROSFERA. http://cicloacqua.altervista.org/ciclo/cycle.html LA SALINITA DEI MARI UNITA N 6 IDROSFERA Gli oceani sono enormi serbatoi d acqua, dai quali si alimenta in continuazione un processo ciclico, fatto di una fase ascendente, l evaporazione, e di una discendente, durante la quale

Dettagli

II PARTE. Processi territoriali delle aree asiatiche e le nuove dinamiche della mondializzazione

II PARTE. Processi territoriali delle aree asiatiche e le nuove dinamiche della mondializzazione II PARTE Processi territoriali delle aree asiatiche e le nuove dinamiche della mondializzazione 2. Un Asia, tante Asie: Paesi, aree e regioni dell estremo Oriente Inizio II Millennio ASIA centro della

Dettagli

30 o maggiori. Temperature medie di Gennaio

30 o maggiori. Temperature medie di Gennaio La ZIC Aride sigle talvolta dalla musicalità dissonante nascondono spesso sconfinati campi di esistenza di fenomeni complessi e di difficili realtà,per la descrizione delle quali occorrono vaste conoscenze,

Dettagli

Analisi statistica inverni in Pianura padana in presenza del Nino

Analisi statistica inverni in Pianura padana in presenza del Nino Analisi statistica inverni in Pianura padana in presenza del Nino In questa ricerca puramente statistica abbiamo pensato di mettere a confronto tutti gli inverni del passato concomitanti alla presenza

Dettagli

L ECOSISTEMA. Educazione ambientale

L ECOSISTEMA. Educazione ambientale L ECOSISTEMA Sai che cos è un ambiente? Il tuo ambiente, ad esempio, è il posto dove vivi ed è fatto dalla casa dove vivi, ma anche dalle persone, delle piante, degli animali che vi abitano. Un ambiente

Dettagli

I cambiamenti climatici. Prof.Giampiero Maracchi Direttore Istituto di Biometeorologia -CNR

I cambiamenti climatici. Prof.Giampiero Maracchi Direttore Istituto di Biometeorologia -CNR I cambiamenti climatici Prof.Giampiero Maracchi Direttore Istituto di Biometeorologia -CNR Bilancio Radiativo Bilancio Radiativo su scala globale alla superficie e al top dell atmosfera della radiazione

Dettagli

L AFRICA SETTENTRIONALE. -Popolazione e principali stati -Storia -Attualità

L AFRICA SETTENTRIONALE. -Popolazione e principali stati -Storia -Attualità L AFRICA SETTENTRIONALE -Geografia fisica e risorse economiche -Popolazione e principali stati -Storia -Attualità 1 E affacciata a: -Nord: Mar mediterraneo -Est: Mar Rosso -Ovest: Oceano Atlantico 2 3

Dettagli

sabato 5 novembre 2011 I CLIMI

sabato 5 novembre 2011 I CLIMI I CLIMI Il Clima in Italia IL CLIMA IN ITALIA Clima alpino inverni rigidi ed estati fresche; precipitazioni (piovose e nevose) abbondanti lungo tutto l'anno. Clima continentale fresco gli inverni sono

Dettagli

Informazioni generali: - Sardegna -

Informazioni generali: - Sardegna - Informazioni generali: - Sardegna - LE ORIGINI DEL NOME: Il nome deriva dall antico popolo che la abitava: i Sardi. Colonizzata dai Fenici, poi dai Greci, fu da questi ultimi chiamata Ienusa, perché nella

Dettagli

L ITALIA SI TROVA A METÀ STRADA TRA IL POLO NORD E L EQUATORE NELLA PARTE MERIDIONALE (PARTE SUD) DELL EUROPA.

L ITALIA SI TROVA A METÀ STRADA TRA IL POLO NORD E L EQUATORE NELLA PARTE MERIDIONALE (PARTE SUD) DELL EUROPA. L ITALIA SI TROVA A METÀ STRADA TRA IL POLO NORD E L EQUATORE NELLA PARTE MERIDIONALE (PARTE SUD) DELL EUROPA. MARI: SI TROVA AL CENTRO DEL MAR MEDITERRANEO I MARI CHE LA BAGNANO SONO : MAR LIGURE, MAR

Dettagli

PERCHE GLI ANIMALI MIGRANO? OBIETTIVO SOPRAVVIVERE!!

PERCHE GLI ANIMALI MIGRANO? OBIETTIVO SOPRAVVIVERE!! Le migrazioni sono spostamenti che gli animali compiono in modo regolare, periodico (stagionale), lungo rotte ben precise (ed in genere ripetute), e che coprono distanze anche molto grandi, ma che, poi,

Dettagli

Masai Mara. foto di Lucia Congregati. di Simone Meniconi

Masai Mara. foto di Lucia Congregati. di Simone Meniconi 18 foto di Lucia Congregati di Simone Meniconi La National Reserve si trova a circa 250 chilometri da Nairobi in direzione ovest al confine con la Tanzania. Ha una superficie di quasi 1600 chilometri quadrati

Dettagli

5.- Il vento. Da PROTEZIONE CIVILE Educational su www.casaleinforma.it/pcivile

5.- Il vento. Da PROTEZIONE CIVILE Educational su www.casaleinforma.it/pcivile 5.- Il vento Viene definita vento una massa d aria che si sposta in senso prevalentemente orizzontale da zone di alta pressione, anticicloni, a zone di bassa pressione, cicloni. I venti possono essere

Dettagli

Laboratorio UniMondo - Simone Zocca

Laboratorio UniMondo - Simone Zocca Laboratorio UniMondo - Simone Zocca Classe 1 A Liceo Nazione: Romania La Romania è un paese dell est europeo, confinante con Bulgaria, Ucraina, Ungheria e Moldavia, ma anche con il Mar Nero. La sua capitale

Dettagli

L estensione territoriale (1.228.400 Km2) è all incirca la stessa dell Europa Occidentale

L estensione territoriale (1.228.400 Km2) è all incirca la stessa dell Europa Occidentale Geografia del Tibet Ma il Tibet dove è? Esteso tra il 76 e il 104 meridiano est e, in senso latitudinale, tra il 28 e il 40 parallelo nord, il Tibet (Bod in Tibetano, Xizang in Cinese) risulta racchiuso

Dettagli

Base di lavoro. Idea principale

Base di lavoro. Idea principale Base di lavoro Idea principale «Gli esseri viventi vivono in relazione tra loro e con l ambiente che li ospita, all interno di particolari ecosistemi dotati di un equilibrio ben preciso. Tutti gli organismi

Dettagli

16/04/2013 1. Fisiologia applicata

16/04/2013 1. Fisiologia applicata Lumaca Sphincterochila nei deserti del nord est Ritirata nella conchiglia e dormiente può essere trovata sulla superficie desertica in piena estate, pienamente esposta al sole e al caldo Le lumache diventano

Dettagli

La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico.

La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico. Finlandia La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico. Il suo territorio fu ricoperto da antichi ghiacciai che hanno

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 6 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 6 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... VLUME 3 CPITL 6 MDUL D LE VENTI REGINI ITLINE LE MERICHE 1. Parole per capire lla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: altopiano... ambiente naturale... foresta di conifere...

Dettagli

Africa NORD OVEST EST Il territorio confini bagnata SUD territorio territorio sistemi montuosi montagne deserti fi ume laghi

Africa NORD OVEST EST Il territorio confini bagnata SUD territorio territorio sistemi montuosi montagne deserti fi ume laghi NORD Mar Mediterraneo Atlante Nilo S OVEST Il territorio confini L è bagnata: a Nord dal Mar Mediterraneo a Ovest dall Oceano Atlantico a Est dall Oceano Indiano e dal Mar Rosso. OCEANO ATLANTICO a h a

Dettagli

MASSE D ARIA E PERTURBAZIONI

MASSE D ARIA E PERTURBAZIONI MASSE D ARIA E PERTURBAZIONI LE MASSE D ARIA La troposfera si compone di diverse porzioni d aria grandi, mutevoli e distinte le une dalle altre denominate masse d aria Caratteristiche di una massa d aria:

Dettagli

PROGETTO STRANIERI GEO

PROGETTO STRANIERI GEO Scuola Secondaria di 1 Grado MAFFUCCI Via Maffucci 60 Milano PROGETTO STRANIERI GEO 7 CONTINENTI EXTRA EUROPEI A cura di Maurizio Cesca PROGETTO STRANIERI SS1G Maffucci Milano pag. 1 Africa... 1 America...

Dettagli

I MARI ITALIANI. Lavoro sul testo

I MARI ITALIANI. Lavoro sul testo I MARI ITALIANI L Italia è una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo. Le coste della penisola italiana sono lunghe oltre 7000 chilometri e hanno caratteristiche diverse. Nei mari italiani sono presenti

Dettagli

Liceo Socio Pedagogico Parma - Scienze della Terra Prof. Roberto Cavalieri FILA 2. Nome e cognome classe data

Liceo Socio Pedagogico Parma - Scienze della Terra Prof. Roberto Cavalieri FILA 2. Nome e cognome classe data Liceo Socio Pedagogico Parma - Scienze della Terra Prof. Roberto Cavalieri FILA 2 Nome e cognome classe data 01. Completa le seguenti frasi inserendo i termini appropriati: La superficie di contatto tra

Dettagli

AFRICA. Le pianure sono poche, lungo le coste. IDROGRAFIA

AFRICA. Le pianure sono poche, lungo le coste. IDROGRAFIA AFRICA È il terzo continente per estensione. Ha forma triangolare. È tagliata in due dall'equatore. Ricca di tavolati e altipiani, altitudine media (700 m). Nella zona centro-orientale c'è una spaccatura

Dettagli

Corso di ECOLOGIA Sito del corso: http://cclbiol.unipg.it/index.html

Corso di ECOLOGIA Sito del corso: http://cclbiol.unipg.it/index.html UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie Via Elce di Sotto, 06123 -Perugia Corso di Laurea in Scienze Biologiche Corso di ECOLOGIA Sito del corso: http://cclbiol.unipg.it/index.html

Dettagli

MATERIALE FACILITATO A CURA DEL TAVOLO INTERSCOLASTICO DEL TERRITORIO LOMAZZO FINO MORNASCO

MATERIALE FACILITATO A CURA DEL TAVOLO INTERSCOLASTICO DEL TERRITORIO LOMAZZO FINO MORNASCO MATERIALE FACILITATO A CURA DEL TAVOLO INTERSCOLASTICO DEL TERRITORIO LOMAZZO FINO MORNASCO 1 L'obiettivo del tavolo interscolastico dell'anno scolastico 2012/2013 è stato selezionare e semplificare argomenti

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE

LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA FACOLTA DI INGEGNERIA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI ED ELIPORTUALI LECTURE 08 METEOROLOGIA NELLA PROGETTAZIONE

Dettagli

L umidità atmosferica

L umidità atmosferica L umidità atmosferica Gli stati fisici dell acqua Nell atmosfera è sempre contenuta una certa quantità di acqua, in parte allo stato solido e liquido (nubi), in parte allo stato gassoso. Quest ultima deriva

Dettagli

Ciò su cui noi però concentreremo maggiormente l attenzione sono i differenti regimi Oceanici e Atmosferici che li caratterizzano.

Ciò su cui noi però concentreremo maggiormente l attenzione sono i differenti regimi Oceanici e Atmosferici che li caratterizzano. Artide ed Antartide per la loro posizione geografica nella filosofia come nella letteratura sono considerati gli estremi della Terra. Vari processi, forzati dal flusso geotermico terrestre e dalle correnti

Dettagli

CRONACA METEO SUD AMERICA

CRONACA METEO SUD AMERICA CRONACA METEO SUD AMERICA A cura di: Gustavo Pittaluga L'estate in Sud America - emisfero australe (dicembre 2005, gennaio e febbraio 2006) Il trimestre estivo 2005-2006 registra degli scarti delle temperature,

Dettagli