Utilizzo di Kubuntu. Introduzione a Kubuntu. Appendice C. Storia dell ambiente KDE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Utilizzo di Kubuntu. Introduzione a Kubuntu. Appendice C. Storia dell ambiente KDE"

Transcript

1 Appendice C Utilizzo di Kubuntu Questa appendice è derivata da Linux Ubuntu la guida ufficiale (titolo originale The Official Ubuntu book, ISBN , published by Pearson Education, Inc, publishing as Prentice Hall, Copyright 2006 Canonical, Ltd). Questa appendice, messa a disposizione online sul sito di Apogeo, è parte integrante del volume Linux Ubuntu Pocket (ISBN ), pubblicato sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.5 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.5/). Introduzione a Kubuntu Kubuntu è un progetto ufficiale di Ubuntu. Anche se il punto di riferimento di partenza è rappresentato da Ubuntu, Kubuntu utilizza l ambiente KDE al posto dell ambiente GNOME, tipico di Ubuntu. Il software disponibile in Kubuntu è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza e sono presenti più di mille componenti software nei repository Kubuntu, inclusa l ultima versione del kernel e ovviamente la soluzione KDE più recente. Le applicazioni desktop di tipo standard (browser web, elaborazione testi e foglio di calcolo) consentono a Kubuntu di sostituire qualsiasi sistema operativo. Kubuntu è in grado di soddisfare anche le esigenze di chi deve lavorare con i server web, di posta elettronica oppure di database. Storia dell ambiente KDE Nel 1996 Matthias Ettrich decise di sviluppare la soluzione KDE (K Desktop Environment) utilizzando lo strumento QT Toolkit e a partire dal 1997 vennero rilasciate le prime applicazioni complesse. Nel 1998 venne rilasciata la versione 1.0 di KDE. All epoca si discuteva molto sul fatto che QT non venisse distribuito con una licenza di software libero. Da questa discussione derivarono due progetti distinti, uno di nome Harmony, che utilizzava solo librerie di software libero, e l altro denominato GNOME. Nel 1998 il programma QT Toolkit venne rilasciato con una licenza di tipo open source denominata QPL (Q Public License), mentre

2 2 Appendice C risale al 2000 il rilascio di QT con una licenza di tipo GNU GPL (Gnu General Public License). La soluzione KDE si basa fondamentalmente sul lavoro di un gruppo di volontari, anche se diverse aziende hanno propri dipendenti che lavorano allo sviluppo di questo progetto. Tra queste si possono ricordare Novell (attraverso l acquisto di SUSE Linux), Trolltech (la società che produce QT Toolkit) e molte altre ancora. Al momento, la versione corrente di KDE è la Per avere maggiori informazioni su KDE potete visitare il sito web del progetto all indirizzo Scoprire il contenuto di Kubuntu Tutte le applicazioni di Kubuntu sono memorizzate nel menu K, visibile nell angolo inferiore sinistro della taskbar. Questo menu è organizzato in modo da scorrere fluidamente e secondo un criterio logico. Analogamente a qualsiasi altro componente, anche questa funzione può essere personalizzata oppure modificata in base alle proprie esigenze. Le nuove applicazioni che verranno installate nel sistema troveranno la propria collocazione all interno del menu K. Katapult è un applicazione predefinita dall installazione di Kubuntu che consente di semplificare la gestione del sistema nel suo complesso. Questo programma è molto comodo da utilizzare e modificherà il modo di lavorare con il computer, tanto che è quello di cui si sente maggiormente la mancanza quando si deve tornare a Windows. Katapult è un applicazione che permette di avviare i programmi senza ricorrere alle icone rapide o al menu K. Per avviarlo basta premere la combinazione di tasti Alt+spazio. Per eseguire un applicazione è invece sufficiente iniziare a digitare il nome del programma desiderato, di cui Katapult completerà il nome. Una funzione altrettanto interessante di Katapult è che tiene conto anche dei file memorizzati nella cartella root della propria directory home. La Figura C.1 illustra il funzionamento di Katapult. Le tre icone successive presenti nella taskbar sono un collegamento rapido rispettivamente alle applicazioni Menu di Sistema, Konqueror e Kontact. Il menu di sistema consente di esaminare velocemente il contenuto di determinate cartelle, per esempio della cartella home, oltre a riportare un elenco dei dispositivi multimediali collegati al computer e perfino dei riferimenti remoti. L icona relativa a Konqueror avvia lo

3 Utilizzo di Kubuntu 3 Figura C.1 Katapult consente di aprire praticamente qualsiasi applicazione senza perdere tempo a cercarne la posizione all interno del menu K. strumento predefinito di gestione dei file. Kontact è invece l applicazione PIM (Personal Information Manager) predefinita. A conferma dell essenzialità della soluzione grafica di Kubuntu, nel desktop non sono presenti altre icone, come si può vedere nella Figura C.2. Figura C.2 Il desktop di Kubuntu ha un aspetto decisamente essenziale. Spegnere il computer ed effettuare il logout Per spegnere il computer, effettuare il logout oppure cambiare utente dovete accedere al menu K e selezionare l opzione desiderata. Kubun-

4 4 Appendice C tu è un sistema operativo multiutente (ovvero prevede la presenza di più utenti su un solo sistema). È possibile bloccare la sessione di lavoro e passare a un nuovo utente, oppure avviare semplicemente una nuova sessione di lavoro. È anche possibile bloccare la sessione in modo che nessun altro possa accedere alla medesima sessione di Kubuntu senza immettere una password. L ultima opzione del menu K riguarda la possibilità di concludere la sessione corrente. L opzione di logout include la possibilità di spegnere il computer, di riavviarlo oppure di terminare la sessione corrente, ovvero di effettuare il logout. La Figura C.3 illustra queste opzioni. Figura C.3 Opzioni di logout in Kubuntu. Installazione di Kubuntu L installazione di Kubuntu è molto simile a quella di Ubuntu. In primo luogo è necessario stabilire dove si può trovare il sistema Kubuntu. Anche Kubuntu è disponibile all indirizzo php. Potete scaricare un file immagine con il quale masterizzare un DVD oppure un CD-ROM. Esistono due tipi di immagini di Kubuntu che è possibile scaricare e installare. La prima riguarda il Desktop CD, che consente all utente di verificare ed eseguire Kubuntu senza modificare alcuna impostazione, mentre la seconda soluzione è il programma di installazione vero e proprio. Un altro modo per ottenere Kubuntu consiste nell ordinare il CD gratuito a Ubuntu (shipit.kubuntu.org). Anche la spedizione è completamente gratuita e consente di ricevere a casa propria entro poche settimane il CD ufficiale di Kubuntu.

5 Utilizzo di Kubuntu 5 Per quanto riguarda la lingua italiana e analogamente a quanto illustrato nel Capitolo 2 in merito all installazione di Ubuntu, anche per eseguire l installazione di Kubuntu in italiano è necessario collegarsi a Internet per scaricare un componente software aggiuntivo. Passare a Kubuntu dopo aver installato Ubuntu Se sul vostro computer è già stato installato Ubuntu, è molto facile installare e configurare anche Kubuntu. Individuate in Synaptic il pacchetto Kubuntu-desktop, che mette a disposizione i programmi necessari per impostare il sistema con un aspetto e un funzionamento simili a quelli di Ubuntu. È possibile passare senza problemi dal desktop di Ubuntu con GNOME a quello di Kubuntu con KDE. Dopo aver installato Kubuntu, potete scegliere quale ambiente desktop utilizzare. Anche il passaggio a Ubuntu è altrettanto semplice; basta installare il pacchetto Ubuntu-desktop per utilizzare il desktop GNOME. Dopo aver installato il pacchetto Kubuntu-desktop, concludete la sessione GNOME e scegliete nel menu di avvio la voce Sessione. Selezionate KDE al posto di GNOME come programma di gestione delle finestre, poi selezionate Rendi Predefinita. Da questo punto in poi il computer si avvierà con il desktop KDE. Personalizzare Kubuntu Una delle funzionalità più interessanti di Kubuntu riguarda le opportunità di personalizzazione offerte dal sistema. La libertà del software open source implica in particolare che, se esiste un applicazione che si ritiene interessante, è sempre possibile trovarla. Tutto può essere personalizzato: dallo sfondo del desktop alla dimensione dei font delle applicazioni, all ordine delle voci del menu K. Personalizzare il desktop È sufficiente fare clic con il pulsante destro del mouse sul desktop e selezionare la voce Configura il Desktop per accedere a diverse funzioni di personalizzazione del sistema. La corrispondente applicazione KDesktop è suddivisa in quattro sezioni differenti: Sfondo, Comportamento, Desktop multipli e Salvaschermo. La Figura C.4 evidenzia che questa funzionalità è molto simile a quella utilizzata da Microsoft Windows per impostare proprietà analoghe.

6 6 Appendice C Figura C.4 Configurazione di KDesktop. Kubuntu mette a disposizione diversi sfondi già a partire dall installazione iniziale, che possono essere selezionati da un elenco. È inoltre possibile selezionare da KDE.org una serie di sfondi aggiuntivi facendo clic sul collegamento Scarica nuovi sfondi. Dato che Kubuntu è un sistema a desktop multipli, ciascun desktop può avere lo stesso sfondo, uno sfondo diverso dagli altri o può essere dimensionato in modo differente. La sezione Comportamento vi consente di personalizzare il comportamento del desktop. Potete per esempio aggiungere nuove icone nel desktop oppure una nuova barra di menu in alto sullo schermo, e anche modificare il comportamento del mouse. Oltre a queste opzioni potete scegliere il tipo di icone da utilizzare per ciascuna applicazione e collegamento. Può essere interessante definire la presenza di più desktop, anche più di dieci. Ogni utente può organizzare i desktop in base alle proprie esigenze, per esempio raggruppando le applicazioni in funzione del lavoro di cui si sta occupando. Supponete per esempio di applicare questa funzionalità per scrivere un libro come questo. Le applicazioni da utilizzare quotidianamente possono essere aperte in un primo desktop, mentre in un altro desktop potete aprire un applicazione per l elaborazione dei testi, delle applicazioni di aiuto e un browser web. Un altro elemento significativo da modificare riguarda il salvaschermo e le relative impostazioni. La sezione Salvaschermo vi consente di selezionare una delle opzioni definite dall installazione oppure di scaricare un salvaschermo da Internet. Dopo aver selezionato il salvaschermo

7 Utilizzo di Kubuntu 7 desiderato, basta configurarlo in modo che venga avviato automaticamente e stabilire se deve anche bloccare lo schermo. Potete impostare ulteriori modifiche selezionando il comando Impostazioni di sistema > Aspetto; questa funzione vi consente di personalizzare ulteriori elementi quali i colori, le icone e lo stile del desktop. Procurarsi le ultime novità Può essere interessante avere sempre a disposizione nuovi salvaschermo, sfondi del desktop o altri elementi nella propria installazione di Kubuntu. Kubuntu supporta completamente la funzionalità GHNS (Get Hot New Stuff ) di KDE, che consente a chiunque di caricare nuovi modelli sul server e a tutti gli utenti di scaricarli e utilizzarli. Il sistema GHNS si può riscontrare in diverse parti di Kubuntu, per esempio nella configurazione dello sfondo del desktop. In questa sezione è visibile a destra l opzione Scarica nuovi sfondi. Dopo averla selezionata, appare una finestra che visualizza i nuovi sfondi a disposizione. Queste immagini sono state riprese dal sito La Figura C.5 mostra il funzionamento di questo meccanismo. Figura C.5 L ambiente GHNS al lavoro. In Kubuntu il sistema GHNS appare spesso quando si trovano pulsanti da premere per scaricare nuovi dati e aggiornamenti e che riportano titoli come Get More o Get New.

8 8 Appendice C Applet di personalizzazione e The Kicker The Kicker è il programma che gestisce l avvio delle applicazioni in ambiente KDE, ed è anche in grado di eseguire diverse applet relative alla pagina di lavoro, alla taskbar e all orologio. L applet più familiare è probabilmente la taskbar, che per impostazione predefinita si trova in fondo allo schermo e include il menu K e i programmi in esecuzione. L applet successiva che potete notare in questa zona dello schermo prende il nome di minipager e mostra un anteprima in miniatura dei diversi desktop e delle applicazioni che vengono eseguite al loro interno. Un altra applet che può risultare utile è Quick Launcher Applet, che vi consente di avviare rapidamente i programmi preferiti e più utilizzati. Tutti gli elementi di The Kicker possono essere personalizzati, ma possono anche essere rimossi. Per aggiungere nuove voci a Quick Launcher Applet basta fare clic con il pulsante destro del mouse sull applet e aggiungere l applicazione desiderata nel pannello. Da questo punto in poi, per avviare l applicazione basta trovare il programma in questione nell elenco oppure trascinare un icona dal desktop sull applet. Personalizzare il menu K Il menu K consente di aggiungere, modificare e rimuovere le applicazioni in modo molto semplice. Dopo aver effettuato l installazione, ciascuna applicazione si trova in una determinata posizione di questo menu, che può essere modificata. Basta fare clic con il pulsante destro del mouse sul menu K e selezionare Editor Menu, in modo da visualizzare la finestra riportata nella Figura C.6. È anche possibile modificare la posizione stessa del menu K oppure rimuoverlo completamente. Se desiderate personalizzare il menu K, è sufficiente utilizzare gli strumenti presenti nel menu File. Uno dei vantaggi principali di Kubuntu è che un utente ha sempre modo di modificare l aspetto complessivo del proprio sistema. L amministrazione del sistema Analogamente a qualsiasi applicazione, anche Kubuntu richiede a volte di eseguire funzioni di amministrazione. Questo genere di situazioni non deve spaventare. Anche se il sistema è piuttosto complesso, sono stati compiuti molti sforzi per semplificare tali operazioni. La riga di comando è ancora lo strumento più efficace per configurare il sistema,

9 Utilizzo di Kubuntu 9 Figura C.6 L editor del menu K. ma gli sviluppatori hanno dedicato un attenzione particolare alla possibilità di utilizzare un interfaccia grafica, quando possibile. Sono molte le operazioni che non richiedono di accedere alla riga di comando, dall installazione di pacchetti alla modifica dell indirizzo IP da DHCP (Dynamic Host Control Protocol) a statico. Il prossimo paragrafo si occupa proprio delle funzioni di amministrazione del sistema da eseguire mediante un interfaccia grafica. Installare nuovi pacchetti Tutte le applicazioni possono essere installate attraverso determinati pacchetti. Analogamente a Ubuntu, anche Kubuntu utilizza lo strumento APT (Advanced Package Tool) e prevede un interfaccia grafica che semplifica l utilizzo di questo meccanismo, che in Kubuntu prende il nome di Adept. Adept è suddiviso in quattro parti: il programma di installazione (Installatore Adept), il programma principale (Adept), il programma di notifica degli aggiornamenti e quello relativo agli aggiornamenti veri e propri. L insieme di questi programmi consente di installare tutti i pacchetti e di avere sempre un sistema aggiornato rispetto alle ultime modifiche introdotte dal progetto Kubuntu. Per avviare Adept e iniziare l installazione di nuove applicazioni, aprite il menu K e selezionate Aggiungi/Rimuovi Programmi o più semplice-

10 10 Appendice C mente digitate Add in Katapult. Dopo aver avviato Adept, appare la schermata mostrata nella Figura C.7. Figura C.7 La finestra principale di Installatore Adept. Il comando Installatore Adept suddivide i programmi in tre gruppi: pacchetti che possono essere installati con le funzioni KDE, applicazioni da installare con GNOME e applicazioni da installare con entrambi questi ambienti desktop. La ricerca di una determinata applicazione è un operazione molto semplice, in quanto è sufficiente digitare il nome dell applicazione da cercare, fare clic sull applicazione in questione e selezionare il comando di installazione. Dopo aver fatto clic su Applica modifiche, Installatore Adept esegue il download delle informazioni presenti nel corrispondente repository e installa l applicazione. Questa stessa funzione è anche in grado di scaricare le dipendenze e di evitare qualsiasi genere di conflitto o l eventualità di installare programmi in modo non corretto. Il programma Adept è leggermente più potente dell installatore, perché consente non solo di installare i programmi e di aggiornare il pro-

11 Utilizzo di Kubuntu 11 prio sistema, ma anche di configurare i repository da cui scaricare i programmi. Per avviare Adept e definire l installazione di nuove applicazioni, aprite il menu K e individuate nella cartella Sistema la voce Gestore Adept (Gestisce i pacchetti). La Figura C.8 mostra le sezioni di questo programma. Figura C.8 Gestore Adept. Adept include una funzione di ricerca che vi consente di trovare velocemente l applicazione che desiderate installare. Basta indicare il nome dell applicazione, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla riga che riporta l applicazione desiderata e premere il comando Request Install. In questo modo il pacchetto viene inserito nella coda delle applicazioni da installare; è sufficiente poi fare clic su Applica modifiche per avviare l installazione dell applicazione nel sistema. I pacchetti sono suddivisi in quattro gruppi di repository: main, restricted, universe e multiverse. Un installazione standard definisce in genere l utilizzo di pacchetti appartenenti al repository main. Questo repository include applicazioni di software libero, e vi garantisce di ricevere aggiornamenti sulla sicurezza e il supporto. La categoria di software restricted riguarda il software utilizzato e supportato dal gruppo Kubuntu, anche se non ne vengono garantiti le modifiche e gli aggiornamenti. Un esempio di software di questa categoria è quello dei driver video binari pubblicati da alcuni produttori di hardware.

12 12 Appendice C Il software del repository universe comprende quasi tutte le applicazioni open source a disposizione degli utenti di Kubuntu. Il software di questa categoria prevede diverse forme di licenza, che in alcuni paesi possono anche riguardare una particolare limitazione di utilizzo. Gli utenti devono assumersi la responsabilità di eventuali violazioni di queste restrizioni. Le voci inserite in questa categoria sono gestite dal gruppo di sviluppo MOTU (Masters of the Universe), mentre non è previsto il supporto da parte degli sviluppatori principali dei diversi componenti software. Tutto ciò che è incluso nel repository multiverse riguarda software non libero ma che è definito in base alla licenza Kubuntu Main Component License Policy. Il software di questo repository viene utilizzato a rischio e pericolo dell utente. Gestione dei repository In Adept non è necessario sapere come modificare manualmente un file sources.list. Adept è in grado di accompagnare questa procedura con indicazioni che ne semplificano lo svolgimento. Basta selezionare nel menu Adept il comando Gestisci depositi per visualizzare una finestra simile a quella mostrata nella Figura C.9. Figura C.9 Modifica dei repository in Adept. L attivazione dei repository software è simile a quella già illustrata per il sistema Ubuntu.

13 Utilizzo di Kubuntu 13 Installazione di un pacchetto Il modo più semplice per trovare un determinato pacchetto da installare consiste nell utilizzare la funzione di ricerca predefinita in Adept. Dopo aver avviato Adept e digitato la password, se richiesta, viene visualizzata la schermata principale di Adept. Basta digitare il nome del pacchetto da cercare perché Adept visualizzi un elenco di tutti i pacchetti che includono il termine indicato nella ricerca. L utilizzo dei filtri consente di ridurre l elenco dei pacchetti individuati da Adept in base al criterio di ricerca. Trovato il pacchetto desiderato, fate clic sul nome oppure sulla freccia rivolta verso il basso, in modo che Adept visualizzi la descrizione del programma e la versione corrente, come illustrato nella Figura C.10. Figura C.10 Utilizzo della barra di ricerca in Adept per trovare i pacchetti. A questo punto vengono proposte due opzioni: installare il pacchetto oppure visualizzare informazioni dettagliate sul pacchetto. Queste informazioni riportano per esempio i pacchetti dipendenti e la posizione in cui verranno installati i file. Dopo aver contrassegnato un applicazione da installare, Adept contrassegna anche tutti i file dipendenti che risultano necessari. Una fase molto importante dell installazione dei pacchetti in Adept riguarda la verifica delle modifiche che si stanno effettuando, avviabile facendo clic su Anteprima modifica prima di fare clic su Applica modifiche. Qualsiasi modifica indicata può essere annullata a questo punto facendo clic su Annulla. La Figura C.11 mostra i pacchetti aggiuntivi che si installano insieme al pacchetto principale.

14 14 Appendice C Figura C.11 Anteprima delle modifiche in Adept. Aggiornare Kubuntu Se si utilizza l ultima distribuzione di Kubuntu, è sufficiente modificare i repository per aggiornare il sistema alla versione corrente. Ricordate di ricaricare i repository selezionando il comando Scarica aggiornamenti, in modo da avere a disposizione tutti gli aggiornamenti. Dopo aver scaricato tutte le informazioni, selezionate il comando Aggiornamento completo. Questo è tutto. Avere sempre il sistema aggiornato Adept Updater (Aggiornamento Adept) e Adept-Notifier sono due i componenti di Adept che semplificano le operazioni relative all aggiornamento del sistema in base alle modifiche più recenti rilasciate dal gruppo Kubuntu. Aprite il menu K e avviate nella cartella Sistema il programma Gestore Aggiornamenti. Se non trovate uno di questi componenti, selezionate la voce Sistema del menu K, attivate la voce Konsole e digitate il comando sudo adept_updater. Dopo aver digitato la vostra password, l applicazione vi consente di installare gli aggiornamenti esistenti. Analogamente agli altri pacchetti software, anche per il sistema possono essere presenti degli aggiornamenti ed è proprio Aggiornamento Adept a occuparsi di metterli a disposizione.

15 Utilizzo di Kubuntu 15 Il programma Adept Notifier verifica periodicamente l esistenza di aggiornamenti e vi consente di eseguire Aggiornamento Adept per installare i nuovi pacchetti del sistema. Questa applicazione funziona in modo molto simile a Windows Update. Se vi sono aggiornamenti disponibili, nella taskbar compare un piccolo triangolo rosso. Basta fare clic su questa icona per avviare Aggiornamento Adept. Dopo aver digitato la password, vengono avviate le operazioni che scaricano gli aggiornamenti, quindi il programma vi chiede di confermare l avvio dell installazione vera e propria. Impostazioni di sistema La Figura C.12 mostra l applicazione Impostazioni di sistema, una novità dell ultima versione di Kubuntu. Questo programma consente agli utenti di effettuare diverse modifiche del sistema, tra cui la configurazione delle funzioni Aspetto, Sistema sonoro, Gestione utenti e altre impostazioni riguardanti la rete. Figura C.12 L applicazione Impostazioni di sistema. L applicazione Impostazioni di sistema si trova nel menu K, ma per attivarla è sufficiente digitare Impostazioni di sistema in Katapult. La modifica di alcune impostazioni richiede di indicare la propria password. Queste modifiche, che riguardano il sistema nel suo complesso e hanno effetto per tutti gli utenti che accedono al computer Kubuntu,

16 16 Appendice C possono essere effettuate attivando la modalità di amministrazione. Impostazioni di sistema è diviso in quattro sezioni: Personale, Aspetto, Amministrazione computer, Rete & Connessioni. Dopo aver esaminato una determinata opzione, per ritornare alla schermata iniziale occorre fare clic su Panoramica senza chiudere la finestra attiva, in quanto questa operazione interrompe l esecuzione dell applicazione. Gestione dei file in Kubuntu Dopo aver installato il sistema e aver definito la configurazione desiderata, è necessario conoscere come individuare i diversi file presenti e come accedere alle informazioni memorizzate in Kubuntu. Queste operazioni si basano sull utilizzo del file manager predefinito dal sistema, chiamato Konqueror. Introduzione a Konqueror Konqueror (Figura C.13) è un file manager molto potente che può eseguire diverse funzioni oltre alla semplice esplorazione delle directory; per esempio è il secondo browser web che ha superato il test ACID2. Per quanto riguarda le funzioni di file manager, Konqueror è in grado di visualizzare i file in una struttura a icone oppure ad albero. Una caratteristica interessante di Konqueror è che le directory vengono aggiornate in modo automatico. Figura C.13 Konqueror.

17 Utilizzo di Kubuntu 17 Uno degli aspetti peculiari di Konqueror è la varietà di operazioni che consente. Per accedere a file multimediali, per esempio, basta digitare media:/. In Konqueror sono previsti tutti i comandi rapidi di questo genere, che prendono il nome di kioslave, tra cui quelli per le ricerche sul Web con Google e anche quelli per la visualizzazione di file per mezzo di ssh con il comando sftp://. Un altra caratteristica di Kubuntu è il visualizzatore universale predefinito nel sistema. Basta fare clic su un file per visualizzarne il contenuto, e lo stesso vale per immagini, file postscript e molti altri tipi di file. Un nuovo tipo di file qualsiasi richiede una semplice registrazione per essere visualizzato in questo modo. Trovare file e cartelle Una delle kioslave disponibili in Konqueror è locate:, che consente di semplificare la ricerca dei file. Basta digitare nella casella degli indirizzi il termine locate: seguito del nome del file o della cartella, e premere Invio. La Figura C.14 illustra un esempio di utilizzo di locate. Figura C.14 Utilizzo di locate: per trovare i file in Konqueror. Anche la barra di ricerca, visibile a fianco della casella degli indirizzi, semplifica la ricerca di file e di cartelle. Questa barra degli strumenti funziona esattamente come la barra di ricerca di un browser web. Basta digitare il nome del file o della cartella che volete cercare, premere Invio e attendere che Konqueror trovi i file e le cartelle richiesti.

18 18 Appendice C Accedere a partizioni Windows Molti utenti dispongono di partizioni Windows nei dischi fissi e vogliono accedere alle informazioni memorizzate su questi supporti. Kubuntu è in grado di visualizzare questi file in modalità di sola lettura. L impostazione predefinita di Kubuntu prevede di montare tutti i supporti multimediali nella directory /media, in cui vengono montate le directory Windows. In primo luogo è necessario creare una directory, poi si deve montare un partizione relativa alla directory in questione. Queste operazioni vengono effettuate dalla riga di comando. Aprite Konsole, il programma di terminale di Kubuntu, poi create la directory digitando l istruzione sudo mkdir /media/windows. Indicate la vostra password. Dopo aver creato questa directory, montatela digitando il comando sudo mount /devhda1 /media/windows -t ntfs -o nls=utf8,umask=0222. In sintesi, questo comando monta la directory nella cartella corrente con permessi che consentono di accedervi da Konqueror. È necessario ricordare che il limite di accesso in sola lettura riguarda le partizioni NTFS; Kubuntu è in grado infatti di leggere e scrivere nelle partizioni formattate come FAT. A questo punto potete visualizzare i file memorizzati nella partizione Windows. Accedere ai drive USB I drive USB sono sempre più diffusi e Kubuntu è in grado di gestirli facilmente. È sufficiente collegare il drive USB per avviare il montaggio automatico del dispositivo in questione. Questi drive sono disponibili in Konqueror accedendo alla cartella media. Prima di rimuovere il drive, verificate di averlo smontato facendo clic con il pulsante destro del mouse sul dispositivo e selezionando il comando Rimozione sicura. Gestione dei file musicali Kubuntu propone un programma molto interessante per gestire i file musicali, chiamato amarok (Figura C.15). Questa applicazione è in grado di organizzare e gestire una raccolta completa di brani musicali, può creare playlist, tiene conto di quante volte viene ascoltato un determinato brano e può anche interagire con i dispositivi ipod. Al primo utilizzo di amarok appare una procedura guidata che vi consente di configurare la vostra collezione di brani e definisce il modo in cui il

19 Utilizzo di Kubuntu 19 Figura C.15 Il programma amarok. programma viene visualizzato e la posizione delle cartelle in cui viene memorizzata la musica. Di fatto è possibile anche costruire una collezione di brani che si trovano in diverse cartelle, principali e secondarie. Dopo aver effettuato queste impostazioni, amarok vi chiede di definire come la musica deve essere memorizzata. Dato che questa applicazione utilizza un database, queste informazioni possono essere salvate in formato SQLIte, MySQL oppure PostgreSQL, a seconda delle applicazioni installate nel sistema e delle vostre preferenze. Nel caso in cui vogliate modificare una qualsiasi di queste configurazioni, potete eseguire di nuovo la procedura iniziale, a partire dal comando presente nel menu Strumenti. Per ascoltare i file mp3 è necessario aggiungere un pacchetto del repository multiverse utilizzando il programma Adept, già illustrato in precedenza. Questo pacchetto si chiama libxine-extraodecs e consente anche di riprodurre una serie di video in formato VI e QuickTime, file (S)VCD e la maggior parte dei file video. Dopo aver configurato la collezione musicale, potete creare le vostre playlist. È sufficiente selezionare i brani che volete ascoltare e trascinarli nel pannello della playlist.

20 20 Appendice C Applicazioni comuni Kubuntu offre molte applicazioni già installate e configurate, tra cui browser web, applicazioni di office automation e di posta elettronica. Le applicazioni presenti nel sistema sono elencate nel menu K. OpenOffice.org L applicazione di office automation predefinita di Kubuntu è OpenOffice.org 2.2, che include le applicazioni Writer, Calc, Draw, Impress, Base e Math. Tutti questi programmi sono semplici da utilizzare e consentono di passare senza problemi a questo ambiente di lavoro e abbandonare i programmi di Microsoft Office. Ognuna di queste applicazioni corrisponde a uno dei programmi prodotti da Microsoft: Calc è molto simile a Excel, Writer è identico a Word, Impress corrisponde a PowerPoint, mentre Base funziona in modo analogo ad Access. OpenOffice.org è in grado di gestire tutti i file Office senza problemi, a eccezione di quelli di Microsoft Access; l intera suite può essere utilizzata in ambiente aziendale oppure a livello di singolo utente. Per illustrare le potenzialità di OpenOffice.org, è possibile per esempio creare un nuovo documento. Per avviare il programma Writer di Open- Office.org, aprite il menu K, individuate Office, poi accedete a OpenOffice.org Writer. È possibile anche avviare Katapult, digitare Writer e premere Invio. L utilizzo di Writer è simile a quello di qualsiasi altro programma di elaborazione testi. Dopo aver elaborato il documento, potete salvarlo utilizzando il comando File > Salva oppure premendo la combinazione di tasti Ctrl+S. OpenOffice.org salva i documenti nel formato Open Document. Il formato di questi file è definito da uno standard globale. È possibile salvare i documenti anche in altri formati, tra cui il formato Microsoft Office e Adobe PDF. Per salvare un file in formato PDF basta fare clic sul pulsante PDF nella barra degli strumenti principale, a fianco dell icona di stampa, e dare un nome al file. I CD di Kubuntu includono il software open source che è possibile installare nei PC Windows per apprendere il funzionamento della suite. Browser web Il programma Konqueror è in grado di funzionare non solo come file manager ma anche come browser web. Per avviare Konqueror, aprite il menu K, aprite la sezione Internet e selezionate la voce Konqueror. In al-

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux 2014/04/13 20:48 1/12 Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Introduzione Il prossimo 8 aprile, Microsoft cesserà il supporto e gli aggiornamenti per Windows

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Informazioni generali Questo manuale fornisce informazioni e istruzioni per l ascolto e la creazione

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni ADOBE PREMIERE ELEMENTS Guida ed esercitazioni Novità Novità di Adobe Premiere Elements 13 Adobe Premiere Elements 13 offre nuove funzioni e miglioramenti che facilitano la creazione di filmati d impatto.

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e non contiene il certificato di autenticazione: è necessario

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Manuale di KDE su Geert Jansen Traduzione del documento: Dario Panico Traduzione del documento: Samuele Kaplun Traduzione del documento: Daniele Micci

Manuale di KDE su Geert Jansen Traduzione del documento: Dario Panico Traduzione del documento: Samuele Kaplun Traduzione del documento: Daniele Micci Geert Jansen Traduzione del documento: Dario Panico Traduzione del documento: Samuele Kaplun Traduzione del documento: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Usare KDE su 6 3 Funzionamento interno 8

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Guida Così si aggiornano i programmi Microsoft

Guida Così si aggiornano i programmi Microsoft Guida Così si aggiornano i programmi Microsoft Informazione Navigare in Internet in siti di social network oppure in siti web che consentono la condivisione di video è una delle forme più accattivanti

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli