BRINGING LIGHT LE IMMAGINI DEL FUTURO COSA RICHIEDEREMO AI SISTEMI INFORMATIVI? CHE VOLTO AVRANNO LE AZIENDE DI DOMANI?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BRINGING LIGHT LE IMMAGINI DEL FUTURO COSA RICHIEDEREMO AI SISTEMI INFORMATIVI? CHE VOLTO AVRANNO LE AZIENDE DI DOMANI?"

Transcript

1 GIUGNO 2015 BRINGING LIGHT #4 CHE VOLTO AVRANNO LE AZIENDE DI DOMANI? LE IMMAGINI DEL FUTURO COSA RICHIEDEREMO AI SISTEMI INFORMATIVI? L ERA DEL CLOUD COMPUTING SME.UP AUMENTARE LE VENDITE CON SME.UP CRM LE SOLUZIONI APPLICATIVE DI SME.UP ERP, LA VISIONE DI PIERO GAGLIARDO COME MIGLIORARE LA GESTIONE DELL INFRASTRUTTURA? IL PARERE DEI CLIENTI DI SME.UP L OFFERTA DI CORPORATE IDENTITY DI SME.UP I CLIENTI PARLANO DEL DELIVERY: OCS, BEXB, WATTS INDUSTRIES IN COLLABORAZIONE CON

2 per Samir Khadem, Scala solare di Massimo Facchinetti, Direttore Marketing e Vendite Gruppo Sme.UP INTRODUZIONE LE IMMAGINI DEL FUTURO Il volto delle aziende del domani si costruisce con le idee imprenditoriali, i processi operativi e i sistemi informativi ma anche con la capacità di comunicare l identità del business. La fotografia, così come la visione imprenditoriale, ha il potere di sintetizzare in un unico spazio emozionale i valori e il senso di appartenenza dell azienda alla sua comunità di clienti e collaboratori. Rappresentare i valori aziendali e renderli operativi sono gli ingredienti per l unicità dell impresa D edichiamo Bringing Light #4 al tema delle immagini, anche grazie alla collaborazione con Alidem che è da poco entrata a far parte dei clienti di Sme.UP ERP, per questi motivi principali. Le immagini del futuro sono le visioni degli imprenditori nostri clienti, che mettono in campo progetti innovativi perché si avverino. In questo Sme.UP ha sempre avuto un ruolo importante, con le proprie competenze ed i propri sistemi, e intende continuare ad averlo con nuovi sistemi costruiti insieme ai clienti stessi (Sme.UP CRM, pag. 6) e nuove offerte costruite sulla base delle ultime ricerche in campo tecnologico (l offerta di Cloud Computing, pag. 8, e l approccio alle tematiche dell infrastruttura, pag. 18). Le immagini del futuro sono le buone esperienze di Delivery del recente passato, di cui diamo conto a partire da pag. 4 con i casi BexB, OCS e Watts Industries e che rappresentano competenze industrializzate in tutto il Gruppo Sme.UP. Le immagini del futuro sono le Soluzioni Applicative Sme.UP, che superano il concetto di ERP e diventano applicazioni fruibili in modo indipendente e orientato da tematiche in continua evoluzione (pag. 2) Le immagini del futuro sono le identità visuali delle aziende, che cambiano in funzione della necessità di comunicare le competenze e sulle quali sempre più Sme.UP è in grado di incidere con i propri servizi di Grafica e Corporate Brand Identity anche in collaborazione con i fotografi di Alidem (pag. 22). Le immagini del futuro dipendono da due fattori: quello che vediamo nel presente, di cui rappresentiamo di seguito due scorci settoriali ma importanti, e quello che intendiamo fare per essere protagonisti nella realtà. In questo senso il Gruppo Sme.UP continua a confermare nel concreto la sua intenzione di crescita dichiarata all atto del battesimo del 2013 aggiungendo offerte, competenze e capacità di comunicazione. Ringrazio personalmente chi vorrà scrivere a per condividere impressioni, opinioni ed altri spunti sulle immagini del futuro. MILLIONS OF U.S. DOLLARS BILLIONS OF U.S. DOLLARS per Enterprise Resource Planning CRM IaaS PaaS SaaS BPaaS CRESCITA DEL MERCATO CRM CRESCITA DEL MERCATO CLOUD COMPUTING BRINGINGLIGHT magazine #4 1

3 L OFFERTA DI SME.UP LE SOLUZIONI APPLICATIVE DI SME.UP ERP MODELLI AUTONOMI ALL INTERNO DI UN SISTEMA COMPLETO DI OFFERTA LA VISIONE DI PIERO GAGLIARDO CEO gruppo Sme.UP per Eric Dufour, Legos Cosa sono le soluzioni applicative di Sme.UP ERP? Il nostro prodotto di punta, Sme.UP ERP, è un gestionale integrato in tutto e per tutto. Questa integrazione viene realizzata tramite il collegamento di diverse soluzioni applicative. Una soluzione applicativa per Sme.UP consiste in una modellazione di processi aziendali e modelli dei dati il più delle volte costruita su best practice che consente alle aziende di automatizzare e rendere efficaci i propri processi. Esempi molto rilevanti per noi sono la Gestione del Credito, l MPS, l MRP, il CRM, la gestione della Qualità, il MES per la raccolta dei dati di campo, il Controllo di Gestione, la gestione dei costi di prodotto, la Logistica in generale, la micro-logistica che integra i micromovimenti nella gestione ERP (tramite terminali radiofrequenza e apparecchi mobili). Perchè è importante che ciascuna soluzione applicativa sia indipendente, dopo che si è tanto parlato di integrazione? È molto importante che le aziende abbiano accesso a soluzioni applicative che siano allo stesso tempo indipendenti e integrate tra di loro. Sia chiara una cosa: una soluzione CRM dovrà sempre essere integrata con un anagrafica clienti che conduce alla situazione contabile del cliente stesso. Ma questo non significa che l azienda nostra cliente sia obbligata a sostituire tutti i sistemi con il nostro gestionale. Le sfide del presente impongono necessità diverse ai diversi processi aziendali con velocità intermittente ed i budget dedicati all informatica così come i tempi di progetto non possono più dilatarsi indefinitamente. Per questo motivo è importante poter disporre di soluzioni applicative in grado di integrarsi con altre di altri produttori, per poter valorizzare gli investimenti già fatti dal cliente e allo stesso tempo migliorare la sua gestione dei processi grazie ad alcuni dei nostri strumenti. Ovviamente Sme.UP si compiace di quei clienti che sostituiscono tutti i sistemi gestionali con Sme.UP ERP ma questo non è più un vincolo, grazie alla nostra capacità di scrivere software autonomo e in grado di leggere le basi dati di altri software senza duplicare alcun record. Fino a dove si spingerà Sme.UP nel rendere indipendente ogni soluzione applicativa? Foto delle pagine: Pagina 2: Legos, Eric Dufour, 2014 Pagina 3: Polychromie, Eric Dufour, 2013, Come si evolverà Sme.UP ERP nei prossimi tre/cinque anni? Sme.UP ERP è un prodotto sul quale il Gruppo investe molti anni-uomo ogni anno e anche per i prossimi cinque anni sono previsti investimenti crescenti. Le direzioni di sviluppo sono sostanzialmente due. La prima è di tipo tecnologico in quanto tenderemo ad eliminare ogni tipo di vincolo all accesso ai dati e alle funzioni. Il sistema sarà sempre più disponibile su ogni piattaforma, compresi i prodotti wearable come gli smartwatch che forniranno ad esempio notifiche in grado di attivare i processi di workflow ed altri collegamenti con il sistema principale. Sme.UP ERP sarà disponibile in modalità multipiattaforma e l accesso via Cloud che già oggi è possibile verrà ulteriormente facilitato, in modo da togliere al cliente la preoccupazione di acquistare dell hardware e di quale hardware acquistare. L accesso via Web e via Mobile diventerà naturale, sapendo che già oggi è disponibile, e altre doti di accessibilità verranno introdotte. Ad esempio verrà data più enfasi al testo rispetto al codice (sarà possibile sempre di più ricercare stringhe del genere clienti con debiti scaduti invece che svolgere interrogazioni più complesse) e alla parola rispetto al testo, utilizzando le funzionalità già disponibili di ricerca vocale tramite smartphone e di immissione di testo sotto dettatura. La seconda direzione di sviluppo sarà quella già in corso di affinamento della copertura applicativa, che condurrà al rilascio di un prodotto CRM sofisticato che già ora è disponibile in una versione avanzata, così come di un prodotto dedicato al controllo di gestione molto più articolato di quello attuale. Esempi di soluzioni applicative integrabili con altri sistemi gestionali GESTIONE DEL CREDITO TESORERIA CALCOLO DELLE PROVVIGIONI MPS MRP GESTIONE DEGLI IMPIANTI GESTIONE DELLA QUALITÀ MES RACCOLTA DEI DATI DI CAMPO LOGISTICA E MICRO-LOGISTICA CONTROLLO DI GESTIONE COSTO DEL PRODOTTO La nostra visione in questo senso è piuttosto estrema, a beneficio del cliente. La soluzione applicativa dovrà essere indipendente dal sistema ERP principale esistente in azienda, l accesso alla soluzione stessa così come ai dati a cui è integrata dovrà essere indipendente dal device che si utilizza per accedervi e allo stesso tempo indipendente dalla tecnologia e dal produttore del server principale. Dovrà essere sempre più possibile accedervi via Looc. UP, il nostro ambiente client, così come dal Web o da applicazioni mobile. Tutto questo utilizzando il patrimonio di esperienze e soluzioni applicative, di funzioni e di oggetti sviluppati in oltre 20 di anni di storia. Nulla verrà riscritto, così come oggi avviene quotidianamente i miglioramenti applicati saranno sempre e soltanto in termini di accessibilità e di indipendenza dalla tecnologia di accesso. La ricchezza della tecnologia di Sme.UP ERP, che sia essa limitata ad una soluzione applicativa o estesa a tutto l ERP, è principalmente concettuale e di intelligenza sistemica e in questo senso non richiede miglioramenti significativi. Soluzioni in Cloud Ogni soluzione applicativa Sme.UP sarà disponibile in Cloud per rendere il cliente autonomo nella sua scelta. I sistemi gestionali pre-esistenti potranno essere mantenuti e gli investimenti in hardware potranno essere decisi a prescindere dall implementazione di soluzioni applicative Sme.UP per Eric Dufour, Polychromie BRINGINGLIGHT magazine #4 BRINGINGLIGHT magazine #4 3

4 I CLIENTI PARLANO IL CASO BEXB COME GENERARE VALORE CON INTELLIGENZA E COLLABORAZIONE A 360 tempi di crisi, qualcuno dice, sono i migliori per aguzzare I l ingegno e mettere a frutto idee davvero geniali che se non debitamente sollecitate non verrebbero forse mai messe sul terreno. Altro detto popolare è che il tetto si ripara quando non piove, in modo da prepararsi alla bella stagione ma anche alle intemperie. Insomma, il caso di Bexb è un po di tutto questo ma anche di più, visto che l azienda si inserisce in un filone di attività sempre più importanti per le economie mondiali e per acquirenti e consumatori, quello dei mercati del credito alternativo. In realtà, l azienda bresciana è nata in tempi non sospetti. Nel 2001 infatti non si sentiva ancora parlare di crisi finanziaria nelle dimensioni che conosciamo dal 2008 in avanti né il tema delle criptocurrency e del credito alternativo era particolarmente caldo. Onore al merito va dato dunque ai quattro imprenditori che fondano all epoca Business Exchange Business (cioè BexB ) con la visione che a tendere il baratto organizzato sarebbe ridiventato un fenomeno molto importante, se ben gestito da una centrale intelligente. Samir Khadem, Alta Finanza, 2014, per Samir Khadem, Alta Finanza Oggi BexB è la più grande azienda italiana del settore del barter, cioè del baratto che consente di creare credito a chi ha un bene o una serie di beni e servizi da vendere ed intende trasformarli in soldi da spendere in acquisti di merce e prestazioni utili per il proprio business. Da subito BexB si è posta come interlocutore ideale delle aziende, domandando a Sme.UP di creare un progetto Web che consentisse di utilizzare il gestionale di BexB come motore delle transazioni online: un azienda di Brescia fornisce servizi di trasporto merci compensabili al 50% (cioè pagabili senza denaro per la metà, sapendo che la percentuale può essere anche più elevata) ed intende acquistare pubblicità in compensazione da chi sia in grado di offrirla. Il meccanismo ha portato ad oltre 3000 aziende in Italia che utilizzano i servizi di BexB e la piattaforma Web creata da Sme.UP, che ora è diventata anche una App per smartphone. Certo, perché la bellezza del credito alternativo tende ad essere virale, come molte delle cose positive che succedono in Rete. E questo ha fatto in modo che la piattaforma BexB, dopo essere rimasta attiva dal 2001 al 2014 con un focus specifico per il mondo delle transazioni Business to Business (o B2B, cioè tra aziende ed aziende), si trasformasse in strumento di creazione del credito e di compensazione tra valori di beni e servizi diversi anche a vantaggio della clientela privata, che gradatamente si sta affacciando alla piattaforma stessa. Per questo Sme.UP è stata chiamata dapprima nel 2013 per realizzare una nuova piattaforma Web molto coinvolgente e soprattutto efficace ed in seguito ad inizio 2015 ad intervenire per un refresh complessivo dell immagine di marca di BexB e del sito Web, così come per un upgrade delle funzionalità della struttura che dalla Rete Internet consente di inserire dati (offerte e richieste di beni e servizi) che vengono assorbiti e gestiti dal sistema transazionale in tempo reale. Generare valore è in questo caso un affermazione che non si presta ad equivoci. BexB consente a chiunque di comperare limitando l esborso finanziario o evitandolo del tutto, così come consente a chi intenda rendere liquida una propria proprietà di immetterla in un circuito di acquirenti e consumatori che sanno di poter avvalersi di offerte vantaggiosissime. Il tutto assistito da una piattaforma Web studiata da Sme.UP in termini di user experience e completamente integrata con il gestionale di BexB. Ma se tutto questo è così vantaggioso come mai Sme.UP non fa parte del circuito BexB? E solo questione di tempo, a quanto pare, ed i casi di successo di aziende italiane che aderiscono al medesimo circuito non fanno che aumentare, in risposta ad una tendenza che sia in Italia che all estero non accenna a smorzarsi. Oltre i Bitcoin, dunque, esistono meccanismi intelligenti in grado di dare maggiore profondità al concetto di criptocurrency, cioè di moneta alternativa. Perché il meccanismo di BexB parte anzitutto dall affidabilità di chi offre e dal vantaggio che il prodotto o il servizio offerti arrecano a chi se ne appropria. E la percentuale di compensazione è decisa dal venditore. Ecco dunque che la competenza di Sme. UP in termini di costruzione di piattaforme Web che integrano il gestionale con Internet e di realizzare Corporate Identity, cioè immagini aziendali che forniscano senso al mercato, viene messa al servizio di iniziative innovative e in continua crescita. Estrarre il valore dalle idee degli imprenditori, sedersi al loro fianco per migliorare la loro iniziativa e fornire gli strumenti tecnologici integrati e creativi per poterla trasformare in business sarà sempre più l immagine del futuro del Gruppo Sme.UP. 4 BRINGINGLIGHT magazine #4 BRINGINGLIGHT magazine #4 5

5 L OFFERTA DI SME.UP AUMENTARE LE VENDITE CON SME.UP CRM MISURARE E SVILUPPARE IL BUSINESS PER MIGLIORARE L IMMAGINE DELLA PROPRIA AZIENDA uando si parla di CRM di solito i pareri sono quasi unanimi: si tratta di una soluzione applicativa Q che serve a tutte le aziende e che fornisce valore imprescindibile nella strutturazione di processi di Vendita e di Marketing che ogni azienda dovrebbe sperimentare, ancorchè in modo specifico. A volte può capitare di imbattersi in due obiezioni principali che contrastano l adozione di un sistema CRM, nei casi in cui l azienda non sviluppi abitualmente campagne di marketing così come nei casi in cui la stessa sviluppi il suo business con un numero molto esiguo di clienti attivi e potenziali (cosa che capita di incontrare ad esempio nel mondo Automotive) oppure quando l azienda stessa sviluppi la sua attività attorno a produzioni per commessa molto specializzati per cliente. Ma possiamo logicamente pensare che queste due obiezioni siano da considerarsi come limiti per l adozione di un CRM? Perché ogni azienda ha bisogno di un CRM Il CRM si articola attorno ad alcuni concetti che sono primordiali per ogni azienda, come la gestione degli account (che possono essere clienti, partner, fornitori o altro), la gestione dei referenti (cioè dei contatti appartenenti a quegli account) che può essere automatizzata ad esempio con la raccolta automatica dei biglietti da visita via smartphone, la gestione delle opportunità, per non parlare di altri temi che sono maggiormente legati al Marketing come la gestione delle campagne e dei lead. Per restare sui concetti di base, nessuna azienda che intenda sopravvivere può fare a meno di una serie di processi anche semplici che consentano di gestire account, referenti ed opportunità. Quest ultimo concetto, ad esempio, può essere interpretato come un termometro dell attività commerciale di un azienda. Ogni azienda è caratterizzata da cicli di vendita che durano alcune ore o alcuni mesi e pertanto la definizione di quante nuove opportunità sono necessarie in periodo di tempo può variare da caso a caso. Allo stesso tempo sapere che nel periodo di interesse un azienda ha generato un certo numero di opportunità, su quali prodotti e per quale valore è del tutto critico per il futuro dell azienda stessa, così come l analisi della capacità di generazione per operatore commerciale o dei costi connessi alla generazione e allo sviluppo delle opportunità, indicatore particolarmente utile per le aziende con pochi clienti e che generano poche opportunità di grande valore. Insomma si potrebbe dire per paradosso che il prototipo dell azienda che non ha bisogno di CRM è basato sull ipotesi di ricavi almeno costanti o leggermente crescenti per sostenere i costi di sviluppo che si presumono in aumento per via dell innovazione tecnologica, di soddisfazione dei clienti che non diminuisce mai e di assenza di concorrenza che possa sottrarre relazioni positive a vantaggio di altri operatori. Ogni azienda, dunque, ha bisogno di un CRM. Giovanni Villa, Senza titolo #1, 2014, per Giovanni Villa, Senza titolo # Come si caratterizza il CRM di Sme.UP Il CRM di Sme.UP si caratterizza per alcune doti principali. Anzitutto l uso dei dati esistenti, che risiedono per chi possiede la suite Sme.UP ERP almeno nelle sue parti legate alla contabilità nell anagrafica clienti. Questo consente al CRM di dotarsi di una serie di informazioni basilari per la gestione del parco clienti e delle attività della forza vendita, che possono andare dalla situazione dei crediti in essere al collegamento con le basi dati che forniscono informazioni costantemente aggiornate sul grado di affidabilità della clientela. In secondo luogo la fruibilità tramite qualsiasi tipo di device, che consente di abilitare all uso del CRM non solo chi svolge un lavoro di ufficio ma anche e soprattutto chi lavora presso il cliente, alla ricerca continua di informazioni che consentano di creare opportunità in collaborazione con i gruppi di lavoro di pre-vendita. In terzo luogo la capacità di integrarsi con gli strumenti di lavoro più comuni come la posta elettronica e gli smartphone, in quanto i primi possono essere integrati quanto ai messaggi in arrivo ed i secondi possono essere utilizzati tanto come collettori di informazioni (acquisendo ad esempio biglietti da visita che diventano record di referenti legati ad un account) quanto come produttori di informazioni (quando il CRM in modalità smartphone indirizza verso una mappa ed un indirizzo che il cellulare utilizza per guidarci dal cliente). Da dove iniziare Dare il via ad un progetto CRM può essere una decisione che non fa dormire sonni tranquilli, più per pregiudizio che per una reale complessità legata alle necessità in campo. Una volta installato il software di Sme.UP è importante che esistano processi di gestione dei dati legati agli Account e ai Referenti, nel senso che è importante che l organizzazione se ne curi eventualmente con il supporto formativo di Sme.UP in modo da ottenere in un tempo ragionevole (per esempio due mesi) un sufficiente livello di completezza e di precisione di queste due variabili. Di seguito è importante che il concetto di Opportunità sia studiato nei suoi particolari specifici dell attività del cliente e che questi siano riprodotti nelle strutture del modello dei dati di Sme.UP CRM. Anche su questo Sme.UP può fornire capacità di analisi e di indirizzo, garantendo la capacità di guidare il cliente in un processo fondamentale che nel tempo ha consentito a molte altre aziende di mettere sotto controllo e quindi di far crescere la capacità di sviluppo di business. 6 BRINGINGLIGHT magazine #4 BRINGINGLIGHT magazine #4 7

6 L OFFERTA DI SME.UP L ERA DEL CLOUD COMPUTING SME.UP Cloud Computing è un fenomeno che è entrato con grande efficacia nella vita di tutti i giorni, non solo per IL chi deve gestire infrastrutture IT ma anche semplicemente per chi possieda uno smartphone. Molti dei servizi che abbiamo a disposizione sui nostri inseparabili life companion si basano su disponibilità di risorse in cloud, primo tra tutti il navigatore satellitare che ci consente di trovare la strada e che è legato a sua volta ad altri servizi in cloud come le app che recensiscono i ristoranti e molte altre. Il Cloud Computing è parte della nostra vita, ha creato e sta continuando a creare decine di migliaia di nuovi posti di lavoro e le statistiche indicano un continuo incremento delle aziende che si dotano almeno in parte di servizi di questo genere. Come si vedrà nell articolo di pagina 18 (Come migliorare la gestione dell infrastruttura? Il parere dei clienti di Sme.UP), vi possono essere freni nella mente dei clienti che ostacolano gli investimenti in servizi di Cloud Computing. Proprio per questo la crescita molto forte a cui stiamo assistendo è doppiamente rilevante. E interessante notare come la storia del Cloud Computing non sia affatto di così recente inizio come si pensa. Già negli anni 50 le grandi Corporation dell epoca condividevano in time sharing l uso dei giganteschi mainframe dell epoca, che pochi si potevano permettere di comperare, attraverso un sistema per cui diversi utenti condividevano l accesso ai dati e alla CPU. La creazione di Arpanet nel 1969 fu ovviamente un momento di grande impulso per la realizzazione di infrastrutture ancora più condivise e non a caso nel 1970 IBM rilasciò un sistema operativo chiamato VM (Virtual Machine) che consentiva di avere più macchine su un unico nodo fisico, portando il concetto di time sharing ad un livello superiore. Il vero sviluppo del mercato si ebbe però solo dopo che alcuni giganti decisero di entrare nel mercato, primo tra tutti Amazon nel 2002 con la creazione dell Amazon Web Services Platform che ha rappresentato il primo servizio ad ampio spettro nel mondo del Cloud Computing, dalla capacità di calcolo allo storage. Google e Microsoft sono entrati nel campo del Cloud Computing solo nel 2009 mentre a partire dagli anni 2010 e 2011 si è assistito al crescente fenomeno della nascita degli MSP (Managed Services Provider), vale a dire di quelle aziende che come Sme.UP gestiscono Data Center da cui erogano servizi di Cloud Computing corredati di assistenza tecnica ai clienti. Oggi il Gruppo Sme.UP opera diversi Data Center avendo costruito la propria infrastruttura sulla base sia delle proprie competenze nel mondo Power-i che delle proprie capacità nel mondo non-power. Per conseguenza il cliente è in grado di accedere ad un offerta completa in termini di Cloud Computing, che spazia (per il mondo Power-i) dalla semplice disponibilità di risorse di calcolo o di storage a servizi più complessi come il backup dei dati, il Disaster Recovery in Cloud, l Alta Affidabilità garantita dai servizi di Data Center. Nell universo Open i servizi sono anche più numerosi e configurabili, come si vede dai riquadri a fondo pagina. Accedere ai servizi in Cloud Computing di Sme.UP è semplice. Il cliente può utilizzare una offerta try-and-buy ad esempio provando ad utilizzare una macchina virtuale in ambiente Power-i e testando le prestazioni della propria connettività aziendale. In caso di difetto di velocità potenzialmente causato dal servizio di connettività, il Gruppo Sme.UP può effettuare delle indagini diagnostiche, eventualmente confermare la causa e proporre la sostituzione delle linee con altre linee più performanti, che il Gruppo Sme.UP ha ottenuto di poter rivendere in qualità di partner certificato di diversi operatori dedicati alla connettività per il Cloud. Le configurazioni delle macchine virtuali e dei servizi collegati vengono fatte in maniera analoga a quanto avviene per la configurazione di una soluzione hardware ed il Responsabile dei Sistemi Informativi si trova a dover gestire in prima persona le risorse informatiche esattamente come se le avesse installate, ancorchè queste siano disponibili in modalità remota. Le perplessità nei confronti del Cloud che più spesso vengono sollevate dai clienti sono comprensibili e si possono affrontare solo con l esperienza, dato che hanno a che fare con la possibilità di perdere il controllo dei dati aziendali e che la percezione di questo rischio viene fortemente limitata fino ad essere annullata con la conoscenza delle modalità con cui i servizi vengono erogati, con la conoscenza dei sistemi di monitoraggio che Sme. UP mette a disposizione e con la visita eventuale ai Data Center. A fronte delle perplessità, sul Web vengono pubblicate statistiche che testimoniano una crescita da capogiro in tutto il mondo e che significano che i vantaggi sono di gran lunga superiori alle paure o ai difetti di conoscenza: - Il mercato delle applicazioni software disponibili in Cloud aumenterà nel 2016 di oltre il 20% fino a raggiungere la cifra di 106 miliardi di dollari - La crescita complessiva del mercato del Cloud dal 2013 al 2018 si attesterà sul 30% annuo, che rappresenta una cifra molto importante soprattutto se raffrontata con la modesta crescita media del 5% annuo del mercato globale dell Information Technology CLOUD POWER-I CLOUD POWER-I SERVICES OPEN CLOUD COLLABORATION OPEN CLOUD SECURITY POWER VM DEDICATA POWER VM CONDIVISA POWER BACKUP POWER DR POWER HA COLLABORATION SUITE (MAIL, CALENDARIO, RUBRICA, ) WEB HOSTING CLOUD SECURITY CLOUD INFRASTRUCTURE SECURITY Partizioni virtualizzate di ambienti Power-i gestiti da Sme.UP o dal cliente Servizi disponibili sia per partizioni virtualizzate sia per macchine residenti presso il cliente Posta elettronica e Web Server in Cloud Sicurezza della posta elettronica e del intera infrastruttura in Cloud 8 BRINGINGLIGHT magazine #4 BRINGINGLIGHT magazine #4 9

7 per Samir Khadem, La Gagarella del Biffi Il mercato dell infrastruttura Cloud dal 2013 al 2018 sarà aumentato da poco più di 10 miliardi di dollari ad oltre 40 miliardi di dollari - La percentuale di spesa in Cloud Computing sul totale della spesa IT dal 2013 al 2018 sarà passata da circa il 4% a circa l 11%. Pertanto, più che porsi la domanda se è necessario o utile passare al Cloud Computing per l interezza del sistema informativo aziendale, è importante svolgere le seguenti riflessioni: - Quali sono i rischi che si corrono nel non utilizzare alcuni dei servizi in Cloud che aumenterebbero la sicurezza del possesso del dato (come il Backup in Cloud e il Disaster Recovery in Cloud)? - Quali sono i sistemi informativi già esistenti o nuovi che possono indurre l azienda a testare i servizi in Cloud Computing e a conoscere meglio le modalità di erogazione e di controllo? (esempio una nuova applicazione Web che sia residente su un server in Cloud). - Quali sono i sistemi informativi che per ora è meglio non passare in Cloud in quanto critici per l azienda ed eventualmente molto integrati con componenti della produzione? (ad esempio software di gestione di magazzini automatici) I professionisti di Sme.UP sono a disposizione per rispondere alle domande, organizzare le visite ai Data Center, trovare soluzioni commerciali vantaggiose per provare i servizi. Samir Khadem, La Gagarella del Biffi, 2011, OPEN PRIVATE CLOUD CLOUD VIRTUAL SERVER CLOUD VIRTUAL STORAGE OPEN ELASTIC CLOUD CLOUD VIRTUAL MACHINES CLOUD OPERATING SYSTEMS CLOUD DATABASES CLOUD BACKUP CLOUD MANAGED SECURITY Partizioni virtualizzate e spazio storage in ambiente Intel Portafoglio completo di elementi informatici virtualizzati 10 BRINGINGLIGHT magazine #4 BRINGINGLIGHT magazine #4 11

8 I CLIENTI PARLANO IL CASO OCS per Eric Dufour, Berlignes COME FARSI IN CASA IL PROPRIO CLOUD Eric Dufour, Berlignes, 2013, uando si realizzano prodotti e servizi che sono alta- Q mente critici per i propri clienti si ha la necessità di disporre di sistemi informativi sempre attivi e facilmente accessibili. E il caso di OCS, azienda specializzata nello sviluppo di sistemi informativi integrati, nei servizi e nella consulenza direzionale per Società Finanziarie e Banche che operano nel mercato retail e che dispone di una larga fetta di mercato rappresentato dall Associazione Italiana delle Società Finanziarie. Programmazione, assistenza e controllo qualità dei propri software, così come la consulenza sui processi dei propri clienti, sono attività che non ammettono sbagli e soprattutto non possono essere gestite con momenti di interruzione, come quando l operatore telefonico ci dice di pazientare un attimo perché il sistema informativo è bloccato. Ed ecco dunque che il rinnovo dell infrastruttura informatica resosi necessario nel 2014 ha richiesto di affrontare una serie di complessità: prodotti tecnologici non più aggiornabili, necessità di disporre di sistemi informativi sempre attivi, diffidenza verso i servizi Cloud motivata dalla connettività non sempre all altezza delle aspettative, necessità di concentra- re il più possibile la gestione delle risorse in un unica infrastruttura. Il dilemma implicito Cloud o non Cloud è stato quindi affrontato dagli architetti tecnologici di Sme.UP tramite l elaborazione di un modello scalabile che si è a sua volta reso possibile grazie alla tecnologia Flex di IBM. Oggi OCS dispone di tutti i suoi sistemi informativi all interno di una sola architettura basata sull introduzione del sistema Flex che governa gli altri sistemi in un ambito completamente virtualizzato e ridondato in alta affidabilità. Nemmeno la gestione del centralino è esterna a tale architettura, il che consente una notevole capacità di controllo dell efficienza dell infrastruttura ed un risparmio di energie nelle attività di manutenzione. Ma ciò che più importante è che la scelta del cliente e di Sme.UP, cioè di introdurre un sistema moderno e complesso come il Flex di IBM e di farne il perno di tutta l architettura informatica, ha condotto ad un beneficio che risulterà scalabile nel tempo. Oggi OCS dispone di un supporto efficiente ed efficace alle proprie necessità di gestione dell informatica, grazie ad un aumento del rapporto qualità prezzo dell assistenza sui sistemi informativi collaboratori OCS o eventualmente di clienti desiderosi di essere riforniti di informazioni e servizi in tempo reale. In altri termini, grazie alla collaborazione tra OCS e Sme.UP e alla potenza di calcolo di IBM, è stato possibile pensare ad un CENTRALIZZARE LA GESTIONE DELL IT IN UN AMBIENTE VIRTUALIZZATO E MODERNO HA CONSENTITO DI GUADAGNARE MOLTA EFFICACIA e ad un aumento significativo delle performance, mentre domani potrà decidere di utilizzare la propria architettura come un vero e proprio fornitore di servizi Cloud per i propri operatori, i propri consulenti e non solo, visto che la potenza dell architettura stessa ed il livello avanzato di virtualizzazione consentono notevoli spazi di erogazione di servizi anche verso l esterno, che si tratti di modello di gestione dei sistemi informativi che risolvesse i dilemmi e che fosse soprattutto in linea con l esigenza di business specifica del cliente, sia di oggi che di domani. Dal punto di vista tecnico, la soluzione ha consentito di ottimizzare i costi di manutenzione e di offrire maggiore potenza di calcolo, maggiore spazio disco e maggiore flessibilità in generale a tutta l infrastruttu- ra. La scelta di implementare un IBM PureFlex System è stata motivata dalle caratteristiche specifiche di tale architettura, che è un sistema completamente integrato con gestione unificata di risorse di elaborazione, storage, rete e virtualizzazione che utilizzano Modelli di Expertise integrati, basati su decenni di esperienza di IBM e migliaia di implementazioni presso i clienti. Oggi i sistemi Flex sono disponibili all interno dell offerta di Lenovo che ha ereditato da IBM una famiglia di prodotti già ampiamente analizzata e glorificata dagli operatori. Citiamo ad esempio solo il caso di IDC la quale ha rilevato che i clienti di IBM PureFlex e IBM Flex Systems hanno risparmiato, in media, circa dollari l anno, essendo stati in grado di ridurre i costi operativi del 60%, ridurre i tempi di manutenzione di routine del 47%, abbassare le richieste di hardware per i server del 31%, ridurre l ingombro dei sistemi nel data center del 28%. 12 BRINGINGLIGHT magazine #4 BRINGINGLIGHT magazine #4 13

9 I CLIENTI PARLANO IL CASO WATTS INDUSTRIES COME FARE REVERSE ENGINEERING DEL SOFTWARE DI ALTRI E STANDARDIZZARE LA GESTIONE DELLE LINEE DI PRODUZIONE per Eric Dufour, Dnrgi Park attività di Sme.UP sono da tempo richieste a livello internazionale in oltre 30 paesi del LE mondo e spaziano dalla messa in opera di software proprietario alla realizzazione di infrastrutture informatiche in loco all utilizzo di competenze specialistiche là dove si presentano problematiche davvero complesse. E il caso di quanto successo per Watts Industries, cliente di livello globale che utilizza Sme.UP ERP e che ben conosce da tempo la capacità di Sme.UP di non arrendersi di fronte a nessun livello di difficoltà, a patto che ci sia un modello da utilizzare per ridurre i rischi e risolvere i problemi. Spostare una linea di produzione entro i confini europei è una necessità che si presenta spesso per le aziende che come Watts Industries operano a livello internazionale e decidono come ottimizzare la presenza di risorse nello scacchiere produttivo globale. A volte, tuttavia, queste necessità si scontrano con la complessità Giulio D Ercole, Lava Desert, 2009, per Giulio D Ercole, Lava Desert delle installazioni produttive. Come accaduto in Belgio nel Dicembre 2014, quando la decisione della Direzione europea di spostare in Italia una linea di produzione di tubazioni pre-isolate ad uso termico mise in luce una serie di difficoltà. L anzianità dell impianto infatti rendeva complesso intervenire tanto sui PLC incaricati di raccogliere i dati dalle macchine quanto sul software a bordo delle macchine stesse, in quanto il personale e la documentazione realizzata all epoca dell installazione non erano facilmente reperibili e la affidabilità delle informazioni a disposizione non permetteva di effettuare lo spegnimento, lo smontaggio e la reinstallazione con garanzia del risultato. Né Watts Industries né Sme.UP intesero perdersi d animo, giacchè la linea di produzione era stata identificata come altamente efficace e la necessità di trasferirla in Italia era stata decisa per motivi di opportunità globale. L intenzione venne quindi mantenuta e furono costruiti dei gruppi di lavoro multidisciplinari, dalla competenza software di Sme.UP all automazione industriale di Mechloud, società partecipata dal Gruppo Sme.UP, alla capacità di Siemens e di altri operatori della meccanica di precisione di mettere in campo le proprie forze in caso di necessità. Il modello utilizzato fu dunque allo stesso tempo quello della grande programmazione del lavoro di squadra e del Reverse Engineering del software di controllo della macchina e dei PLC, eseguito a quattro mani da Sme.UP e da Mechloud. Il lavoro fu svolto in diverse fasi, secondo una metodologia consulenziale che mise al primo posto l analisi della situazione, la preparazione di un rapporto sulle criticità e l elaborazione di scenari di soluzioni possibili che potessero limitare i rischi di non funzionamento dei macchinari, degli elaboratori di comando e del software di controllo. La scelta di Watts Industries sembrava destinata a non essere premiata quando la linea di produzione, rimontata in Italia, non fu in grado di ripartire al primo colpo. Tuttavia gli scenari previsti contemplavano una serie di elementi di analisi che condussero ad una problem determination in grado di ribaltare la situazione. Il lavoro fatto nella ricostruzione del networking necessario, nella messa a punto di soluzioni sostitutive dei PLC e degli elaboratori molto datati Eric Dufour, Nrgi Park, 2013, in dotazione all impianto originario e nella ricostruzione dei meccanismi software alla fine condusse a ripristinare completamente l operatività della linea di produzione in Italia e alla soddisfazione di tutto il numeroso team messo al lavoro dal cliente e da Sme.UP. Il beneficio ottenuto dimostra come la capacità di Sme.UP non sia focalizzata sulla realizzazione di infrastrutture in ambito Computing, Storage, Networking e Sicurezza ma piuttosto sull uso delle competenze in ciascuno di questi quattro ambiti per costruire e ricostruire i migliori scenari per il funzionamento degli asset del cliente, allo scopo di mettere l informatica al servizio degli obiettivi di business e di farla diventare un elemento di profittabilità e non un costo. Trasportare una linea di produzione installata più di dieci anni prima, in difetto di documentazione e di competenza e nei tempi necessari per assicurare il fermo di magazzino preventivato è stato reso possibile da un orientamento al beneficio che è alla base della filosofia Bringing Light: utilizzare gli strumenti dell informatica per portare luce e vantaggio economico ai clienti e all intero Gruppo Sme.UP. 14 BRINGINGLIGHT magazine #4 BRINGINGLIGHT magazine #4 15

10 L OFFERTA SME.UP L APPROCCIO ALLE TEMATICHE DELL INFRASTRUTTURA arlare di infrastruttura, di harwdare, middleware e di P ferro in generale può sembrare un tema arido come l ambiente dell opera d arte rappresentata in questa pagina. Allo stesso tempo è chiaro che oggi come mai nella storia l infrastruttura può fornire molto valore al business se viene indirizzata nella maniera corretta, cioè per l appunto come uno strumento per portare beneficio alle funzioni e alla direzione aziendale. Uno Giulio D Ercole, Dry dancers in the desert, 2010, studio che viene condotto in maniera ricorrente a livello globale sui Corporate Executive Officer di grandi aziende ha mostrato che dal 2013 la tecnologia informatica è il primo fattore esterno che crea impatto al futuro delle aziende, superando le situazioni di mercato, i fattori macroeconomici, le capacità dei collaboratori ed i fattori socio-economici. Il mondo della tecnologia informatica si è evoluto ed è quindi aumentato il suo peso. Negli ultimi anni le innovazioni di prodotto sono state tantissime e hanno creato capacità che non esistevano (come il Cloud Computing) ma che hanno anche posto problemi di sicurezza nuovi, di disponibilità dei servizi e di impatto sulle applicazioni. Tanti nuovi player sono entrati nel mercato che dieci o quindici anni fa non esistevano e hanno creato innovazione e maggiore competizione, basti pensare a Google, Apple, Amazon, NetApp, Lenovo. per Giulio D Ercole, Dry dancers in the desert Il business ha manifestato nuove esigenze, come la mobilità estrema e continua, l accesso in sicurezza a tutti i dati aziendali da parte dei dipendenti dell azienda e la condivisione di dati con clienti e partner. Il web ha assunto un ruolo dominante in tutte le operazioni aziendali ed il ruolo del dato digitale come bene da salvaguardare in modo certo e sicuro si è fatto sempre più strada. Sme.UP ha tratto alcune conseguenze da questi cambiamenti e ha fatto evolvere il proprio modo di affrontare le tematiche di infrastruttura. Infatti, l infrastruttura va gestita in base alle caratteristiche specifiche di quattro aree di competenza ben distinte: il Computing, lo Storage, il Networking, la Security. Computing - In un mondo in cui i server continuano a cambiare forma assomigliandosi sempre di più, in cui gli interlocutori cambiano con poco preavviso, dove le guerre tra metodologie di virtualizzazione sembrano più questioni di principio che strumenti, Sme.UP si concentra sui carichi di lavoro che le aziende devono soddisfare per svolgere al meglio il loro business. Performances e certezze di risultato, affidabilità e flessibilità sono i soli metri di misura che vengono utlilizzati. La parte computazionale è sempre più standard e il valore si sta spostando sugli strumenti di gestione e sull efficacia del post-vendita. La potenza disponibile nei singoli server porta a diminuire in modo drastico il numero di server in azienda. Le nuove tendenza con acceleratori allo stato solido suggeriscono server rack tradizionali con dischi interni da affiancarsi a storage centralizzati. L iperconvergenza diventa una realtà sempre più facile da implementare. Storage - All interno di un progetto di consolidamento e di ottimizzazione dell infrastruttura lo storage rappresenta quanto di più centrale e critico vi sia. Gli storage moderni devono rispondere alle richieste di minor costo, maggiore flessibilità e scalabilità. Rispetto alle precedenti generazioni di storage le aziende non sono più disposte alla sostituzione dello storage con la stessa cadenza dei server (3-4 anni) ma fanno proiezioni sui 5-7 anni. Gli storage sono diventati più intelligenti e rispondo a richieste di automazione dei processi, integrazione con i backup, soluzioni di Disaster Recovery e Business Continuity. La tendenza del Software Defined SME.UP HA TRATTO ALCUNE CONSEGUENZE DA QUESTI CAMBIAMENTI Storage cresce: oggi è possibile inserire lo storage direttamente all interno dei server di virtualizzazione oppure creare delle soluzioni storage evolute e flessibili tramite server tradizionali con dischi a bordo e software di gestione ed integrazione. Networking - Il vero cuore di tutte le infrastrutture è in verità troppo spesso trascurato sia in fase progettuale che in fase realizzativa. Performances, affidabilità e sicurezza si possono ottenere solo partendo da qui. Il networking viene generalmente diviso in tre famiglie. Network di Datacenter: gli switch che uniscono i servers (e gli storage) alla rete dell azienda. Generalmente ridondanti, semplici e molto veloci. Network di Campus, divisi in due parti: Distribuzione ovverosia switch di livello 3 intelligenti con funzioni di sicurezza e accesso e switch più semplici ed economici per il collegamento dei PC e delle periferiche. Network Wireless e Mobile, che consente la copertura di tipo wireless e dove la diversità in genere è data dalla destinazione di uso, se di tipo ufficio, accesso pubblico o produzione / logistica. Security - Firewall e antivirus non sono sufficienti a soddisfare le esigenze di sicurezza delle aziende moderne che vogliono proteggere il proprio business. Giusto partire dalla protezione del perimetro ma la vera sicurezza non è solo una questione di prodotti ma soprattutto di processi e di competenze. Lo scopo è quello di ottenere una superiore protezione delle informazioni aziendali aumentando gestione e continuità di accesso ai servizi. Non è possibile vedere la sicurezza come una semplice collezione di prodotti che svolgono il loro compito specializzato senza coordinare tutti i vari aspetti. Endpoint, Network, firewall di perimetro, firewall intra VLAN, Intrusion Prevention System devono tutti parlare tra loro per intercettare le minacce prima che arrivino a destinazione. Il mix tra libertà che serve per il business e controllo che serve per la sicurezza ha bisogno di molto lavoro perché evolve continuamente, seguendo le esigenze dei vari aspetti di criticità senza impedire la crescita. Oggi la sicurezza non è vista come un vantaggio competitivo, ma bisogna considerare quanto sottrazioni del know-how aziendale possono impattare sul business o quanto tempo e competitività si rischia di perdere per un semplice rallentamento della rete aziendale dovuto ad un virus o ad un attacco. 16 BRINGINGLIGHT magazine #4 BRINGINGLIGHT magazine #4 17

11 I CLIENTI PARLANO per Eric Dufour, Make Up COME MIGLIORARE LA GESTIONE DELL INFRASTRUTTURA? Eric Dufour, Make Up, 2014, Come valuta la situazione della sua azienda dal punto di vista Computing Tutto è perfettamente gestito e non richiede interventi Possono esserci aspetti da approfondire dal punto di vista Del numero di server Delle performance di alcuni server Dell età di alcuni server Dei costi di manutenzione di alcuni server Dell efficacia dei sistemi di gestione in termini di tempo e/o costo Della percentuale di server virtualizzati Dell efficacia dei sistemi di virtualizzazione adottati Dei piani di Disaster Recovery Dell esistenza di schedulazioni periodiche, pulizia automatica e altre utilità di gestione Altro... Potrebbe essere utile un audit gratuito per capire le priorità da analizzare Come valuta la situazione della sua azienda dal punto di vista Storage Tutto è perfettamente gestito e non richiede interventi Possono esserci aspetti da approfondire dal punto di vista Delle capacità dello storage esistente Della performance deilo storage esistente Delle soluzioni di backup in essere Dell età delle soluzioni di storage in essere Dei costi di manutenzione di alcune soluzioni in essere Di eventuali conflitti tra ambiente Power-i e ambiente Intel Altro... Potrebbe essere utile un audit gratuito per capire le priorità da analizzare Come valuta la situazione della sua azienda dal punto di vista Networking Tutto è perfettamente gestito e non richiede interventi Possono esserci aspetti da approfondire dal punto di vista Delle performance della rete Dell efficacia delle soluzioni wireless Della ridondanza o non ridondanza delle infrastrutture di rete Dell età delle soluzioni in essere Dei costi di manutenzione della rete Della capacità di accesso remoto efficace alla rete Dell esistenza di un sistema di monitoraggio della rete Altro... Potrebbe essere utile un audit gratuito per capire le priorità da analizzare 18 BRINGINGLIGHT magazine #4 ome abbiamo visto nell articolo precedente, la tecnologia informatica si è fortemente evoluta negli C ultimi anni e di conseguenza devono evolversi le metodologie utilizzate per metterla in opera e svilupparla, se si intende fare in modo che produca risultati concreti per il business. Per conseguenza Sme.UP sta realizzando un indagine statistica con i propri clienti allo scopo di comprendere quali aspetti preoccupano o interessano maggiormente le aziende all interno di ciascuna delle quattro aree di analisi dell infrastruttura di cui all articolo precedente e del mondo Cloud. Troverete dunque di seguito le domande del Panel che chiediamo a tutti di compilare e di restituire a per consentirci di elaborare un rapporto basato sull analisi in forma anonima delle risposte fornite che sarà pubblicato insieme al Magazine #5 durante l autunno Le domande presentate in questo articolo sono anche scaricabili all indirizzo Web Come valuta la situazione della sua azienda dal punto di vista Security Tutto è perfettamente gestito e non richiede interventi Possono esserci aspetti da approfondire dal punto di vista Dell esistenza e/o dell efficacia dei firewall Della ridondanza dei sistemi di sicurezza Dell efficacia e/o della copertura dei sistemi antivirus Dei processi di gestione dei sistemi di sicurezza Della sicurezza perimetrale Dell efficacia / esistenza dei sistemi Antispam Della capacità di difendere la rete da attacchi non derivanti da virus Dell esistenza o efficacia dei sistemi UPS Altro... Potrebbe essere utile un audit gratuito per capire le priorità da analizzare Come valuta la posizione della sua azienda dal punto di vista del Cloud Computing Abbiamo già implementato soluzioni in Cloud e/o ne implementeremo altre / di nuove Siamo frenati da tematiche che riguardano La sicurezza dei dati La non sufficiente comprensione della scalabilità dell offerta La perdita di controllo sulle applicazioni e/o sui dati Il prezzo delle soluzioni Cloud La autosufficienza delle soluzioni tecnologiche attualmente in essere Altro... Non implementeremo mai soluzioni in Cloud Computing

12 L OFFERTA DI SME.UP WEB.UP 3.0 E SME.UP MOBILE CONNESSI AL BUSINESS IN AZIENDA E AL DI FUORI Samir Khadem, Pagoda, 2014, sistemi gestionali Sme.UP, e in particolar modo Sme.UP ERP, sono progettati salvaguardando in I modo rigoroso il principio della separazione tra logiche applicative e interfaccia utente. Questo consente non solo di conservare e integrare il patrimonio di programmazione e di best practice applicative ma anche di adattare le interfacce alle nuove tecnologie e alle nuove tecniche di sviluppo. L evoluzione delle competenze e delle esperienze sviluppate con i clienti ha quindi portato Sme.UP a rilasciare la versione 3.0 di Web.UP, che si configura in tutto e per tutto come una major release, distaccandosi completamente dalle versioni precedenti sia per quanto riguarda l esperienza dell utente sia per ciò che attiene alle logiche di programmazione. Sotto questo ultimo punto di vista il grado di efficienza dello sviluppo di componenti applicativi consente ormai di scrivere codice una sola volta e di utilizzarlo all interno di device diversi come il Personal Computer, lo Smartphone ed il Tablet. La stessa efficienza produttiva del framework utilizzato rende possibile agli sviluppatori del cliente la creazione all interno di Sme.UP ERP di schermate che vengono poi visualizzate dalla applicazione Sme.UP Mobile in dotazione alla propria azienda, senza modificare i contenuti applicativi della app ma solo i meccanismi di accesso agli oggetti e alle funzioni che la stessa è in grado di rendere disponibili. Web.UP 3.0 quindi si configura come un applicazione che proietta l ERP verso il Web ed il Mobile, mantenendone tutte le caratteristiche di potenza applicativa e di potenza dell interfaccia utente. Due esempi tra tutti di come Web.UP 3.0 riesca a superare la potenza del Web. E stato possibile riprodurre all interno di un ambiente 100% Web le funzionalità che in Sme.UP ERP sono collegate al tasto destro e che consentono di navigare in tutti i dati dell oggetto, di aggiungere colonne alle matrici (in futuro), di creare nuovi oggetti, eccetera. In Web.UP 3.0 queste funzionalità sono tutte raccolte in un unico comando che riproduce il comando tasto destro di Sme.UP ERP, cosa che il Web abitualmente non rende possibile. Inoltre la gestione delle componenti grafiche all interno di Web. UP 3.0 è completamente assistita dall uso dei CSS e quindi può essere molto più articolata e complessa rispetto a quanto si rende visibile all interno di un sistema ERP. Ogni applicazione di Sme.UP può fruire della potenza di Web.UP e può fornire dati e maschere di input / output visualizzabili e utilizzabili in Sme.UP Mobile. La connessione al business è quindi pienamente assicurata tramite la coppia di applicazioni Web.UP e Sme.UP Mobile e il cliente può essere reso fortemente autonomo nella manipolazione dei contenuti dell applicazione mobile in modo da farne crescere l utilizzo in azienda in funzione delle effettive necessità. per Samir Khadem, Pagoda BRINGINGLIGHT magazine #4 BRINGINGLIGHT magazine #4 21

13 L OFFERTA DI SME.UP Ugo Ricciardi, #8, 2012, I SERVIZI DI CORPORATE IDENTITY OVVERO COME VALORIZZARE LA PROPRIA AZIENDA E VINCERE IL DEFICIT DI ATTENZIONE Servizi di Corporate Identity STRATEGIA DI MARCA REALIZZAZIONE DI PRODOTTI DI COMUNICAZIONE (SITO WEB, BROCHURE, IMMAGINE COORDINATA) Samir Khadem, Viaggiatore nostalgico di un amor nazionale, 2014, SERVIZI E PRODOTTI DI MARKETING INTEGRATI CON I SISTEMI ERP E CRM PROGETTI FOTOGRAFICI E PHOTOBOOK DEDICATI ALL AZIENDA per Samir Khadem, Viaggiatore nostalgico di un amor nazionale aziende italiane sono famose nel mondo per la tecnica, LE la capacità di innovare e la creatività, tra le altre cose. Non sempre, tuttavia, il valore intrinseco delle esperienze imprenditoriali che fanno crescere le nostre aziende nel mondo viene comunicato con cura, come invece meriterebbe. Ma cosa vuol dire avere cura della propria immagine aziendale? E come si evolverà questa necessità nel futuro? I sociologi e gli studiosi della contemporaneità raccontano che il nostro mondo è sempre più caratterizzato dalla sovrapproduzione e dall eccesso di informazioni, da cui veniamo bombardati giornalmente in un mix di notizie e messaggi promozionali spesso proveniente da più di uno schermo. Ne risulta un calo di attenzione generale, una difficoltà dell acquirente e del consumatore ad interessarsi ai messaggi che gli vengono rivolti ed una conseguente necessità per le aziende di costruire progetti dotati di forte senso attorno alla propria storia ed alla propria offerta. In altri termini la Corporate Identity, se ben studiata, può diventare uno strumento per fare fronte al deficit di attenzione che diversamente rischia di rendere una comunicazione simile ad un altra. per Ugo Ricciardi, # ALLESTIMENTI FOTOGRAFICI DEGLI AMBIENTI AZIENDALI ORGANIZZAZIONE DI VISUAL EVENT PER RAFFORZARE L IMMAGINE AZIENDALE L antidoto della Corporate Identity si applica secondo metodi e processi creativi che, se praticati da professionisti esperti, possono dare risultati molto interessanti in termini di risveglio dell attenzione, anche e soprattutto se associati alle tecniche più quantitative di Search Engine Optimization di cui sono il contraltare concettuale e qualitativo. Sme.UP ha introdotto questa pratica dal 2014 e segue una metodologia che è basata anzitutto sulla elaborazione della Strategia di Marca (o Brand Strategy), cioè sulla determinazione della identità della marca (quali sono i valori che l azienda e la propria marca incarnano), della proposizione di valore e del posizionamento della marca. Questo primo prodotto conduce rapidamente alla determinazione delle Linee Guida Stilistiche che possono poi dare origine ai diversi ingredienti della Corporate Identity, cioè un logo in linea con le necessità di comunicazione di cui abbiamo parlato, un sito Web aggiornato, una serie di contenuti che attirino l attenzione anche attraverso i motori di ricerca, un immagine coordinata ed una strategia di comunicazione. Di fatto è impossibile costruire un prodotto di comunicazione e certamente un sito Web che duri nel tempo e sia di impatto comunicativo senza avere dedicato un minimo di tempo alla strategia di marca. A questi servizi si affianca da qualche tempo la capacità di svolgere progetti speciali per il cliente che intenda fissare i valori ed i concetti della comunicazione anche attraverso la rappresentazione visuale e fisica della fotografia, che Sme.UP realizza in collaborazione con Alidem. L identità aziendale, infatti, si trasmette anche attraverso il luogo di lavoro. Le pareti, non più elementi limitanti dello spazio, dialogano con esso e con le persone, raccontano storie. Il visual storytelling è una delle vie migliori per trasmettere messaggi forti, importanti e condivisi. Grande veicolo comunicativo, le immagini e in particolare la fotografia, valorizzano e conferiscono personalità agli ambienti, ricostruiscono il senso dello spazio individuale e collettivo e sono in grado di stabilire relazioni empatiche. L uso della fotografia crea così una connessione emotiva tra le persone e lo spazio che trasmette in modo diretto e semplice i valori e l identità dell azienda. Uno dei vantaggi di eseguire un progetto di Corporate Identity è che questo rappresenta un investimento che dura nel tempo e che è in grado di indirizzare tutti gli investimenti successivi in comunicazione, in quanto realizza le linee guida da seguire nello stile complessivo dell azienda e nella realizzazione dei contenuti, al limite arrivando anche a determinare le parole da usare nel presentare l azienda per iscritto o durante le presentazioni in presenza. Il complemento delle foto, specialmente se si tratta di foto d arte come quelle di Alidem, serve a dare forza alla comunicazione e a completare la sensazione di coerenza che lo stile coordinato tende a provocare, aumentando così il messaggio di senso che deve tendere a superare il deficit di attenzione dei nostri tempi moderni. 22 BRINGINGLIGHT magazine #4 BRINGINGLIGHT magazine #4 23

14 GLI ALTRI TEMI DEL gruppo SME.UP che troverete nel prossimo magazine Alidem è un azienda specializzata nella selezione, produzione e commercializzazione di fotografia d arte LE SOLUZIONI APPLICATIVE INTEGRABILI CON ALTRI SISTEMI INFORMATIVI O PRESENTIAMO LE PIÙ VENDUTE O COME FUNZIONA L INTEGRAZIONE LE ACQUISIZIONI DEL GRUPPO SME.UP NEL 2015 O PANORAMA SULLA CRESCITA DEL GRUPPO O COSA SIGNIFICANO IN TERMINI DI PRODOTTO NEGOZIANDO, I SUOI NUOVI CLIENTI E LE EVOLUZIONI DI PRODOTTO IL SOCIAL ENTERPRISE, LA NUOVA COMPETENZA DI SME.UP L EVOLUZIONE DELLA BUSINESS INTELLIGENCE MOLTENI INFORMATICA, OVVERO COME PADRONEGGIARE LA PRODUZIONE A COMMESSA Foto di copertina realizzate da Daiane Soares Prima di copertina: Flaminia, 2011 Pagina 24: Silvia, 2011 Quarta di copertina: Giulietta, 2011 G R U P P O per Samir Khadem, Bosco in bolla

15 #4 GIUGNO 2015 ERBUSCO (BS) Via Iseo, 43 Tel PADERNO DUGNANO (MI) Via Varese, 6/a Tel REGGIO EMILIA (RE) Via Danubio, 19 Tel LECCO (LC) C.so Promessi Sposi, 23/G Tel RIVOLI (TO) Via Pavia, 11/B Tel VIGONZA (PD) Via Trevisan, 1 Tel BRINGING LIGHT

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM ARGOMENTI TRATTATI Il livello elevato Il disastro più diffuso e più probabile L'esempio da 10 miliardi di dollari per

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY L evoluzione dell IT attraverso il Cloud White Paper per www.netalia.it Marzo 2015 SIRMI assicura che la presente indagine è stata effettuata con la massima cura e con tutta

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL PROPRIO PATRIMONIO INFORMATIVO E DEL PROPRIO KNOW-HOW IMPRENDITORIALE. SERVIZI CREIAMO ECCELLENZA Uno dei presupposti fondamentali

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos L Autore Lino Fornaro, Security Consultant Amministratore

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

Che cos è il Marketing 3.0?

Che cos è il Marketing 3.0? Che cos è il Marketing 3.0? di Fabrizio Pieroni Philip Kotler, studioso di Marketing attento ai cambiamenti della società e pronto a modificare di conseguenza le sue posizioni, ha recentemente presentato

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli