COMUNE DI GALATINA CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 NOVEMBRE 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI GALATINA CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 NOVEMBRE 2008"

Transcript

1 COMUNE DI GALATINA CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 NOVEMBRE 2008 PUNTO 1 O.D.G. aggiuntivo Art. 11 del vigente regolamento di Consiglio comunale. Seconda commissione consiliare permanente Sostituzione componente Nomina. PRESIDENTE - Si tratta di ricostituire la seconda commissione consiliare dopo la decadenza dell ex consigliere Sindaco Daniela diventata assessore. Come da regolamento, Art. 11, terzo comma, è il gruppo dello SDI che deve designare il suo componente. Se non lo ha fatto per iscritto lo fa in questa sede. CONSIGLIERE PEPE Voglio porre un quesito quanto a lei quanto agli uffici in quanto componente della seconda commissione. Speravo lo facesse il Presidente, però lo faccio io. La seconda commissione, come prevede il nostro regolamento, deve essere composta da tre consiglieri di maggioranza e due di minoranza. A oggi i due di minoranza non ci sono. O meglio, ci sono io quale componente della minoranza, l altro rappresentante è il consigliere Maglio che a oggi stabilmente non siede più tra i banchi della minoranza. Io chiedo agli uffici, siccome questo passaggio è stato formalizzato con l adesione a un gruppo di maggioranza, se è legittimo chiedere la possibilità di riequilibrare questa proporzione in seno alla commissione. Attenderei una risposta dagli uffici se è possibile. PRESIDENTE Le rispondo io da Presidente. Siccome questo argomento lo abbiamo discusso anche in sede di commissione Statuto, all unanimità abbiamo convenuto che avremmo risolto alcune questioni tra cui la composizione dei gruppi, perché ci sono gruppi che non corrispondono più alle situazioni originarie intervenute e anche all equilibrio nelle commissioni. Questo argomento adesso viene fuori in Consiglio comunale perché c è la decadenza di un consigliere comunale diventato assessore. È doveroso, quindi, reintegrare nella commissione consiliare un componente che spetta ai sensi dell attuale regolamento al gruppo dello Sdi, Rosa nel Pugno. Per quanto attiene alla verifica dell equilibrio nelle quattro commissioni permanenti, per cui tre compotono alla maggioranza e due alla minoranza, poiché ci sono state continue modifiche e stravolgimenti avevamo convenuto di farlo in sede di regolamento. Questa sera lei lo pone. Siccome partirà subito il calendario per quanto riguarda il regolamento consiliare e avendo fatto un buon lavoro per lo Statuto, io ritengo che in tempi brevi si possa fare per le commissioni, a meno che non ci sia una diversa determinazione del Consiglio comunale. Questo sul piano più politico che tecnico. Se poi il Segretario, come tecnico, vuole rispondere alla sollecitazione del consigliere Pepe Se lei chiede l interpretazione autentica del regolamento attuale, se c è o meno un obbligo di procedere nella direzione da lei sollecitata, se il Segretario è disponibile gli do la parola. CONSIGLIERE PEPE Io vorrei sapere dal Segretario se occorre fare PRESIDENTE Consigliere, comunque è fuori argomento. Lei sta sollevando un problema di carattere più generale. Democraticamente le ho dato una parola, però se vogliamo aprire un altro dibattito di quelli che lasciano le nebbie in Consiglio comunale I presenti confermino se quello che io ho dichiarato ora è fedele a quello accordato in commissione Statuto. CONSIGLIERE PEPE Devo aggiungere un altra cosa. Chiedevo questo perché è una richiesta soltanto per garantire il regolare funzionamento della commissione. La commissione ha necessità di funzionare con le dovute proporzioni.

2 PRESIDENTE Lei sa che io sono d accordo su questo. CONSIGLIERE PEPE Io sono convinto che l ottimo lavoro fatto in sede di conferenza per la modifica dello Statuto, sono convinto che nel breve tempo riusciremo a modificare il regolamento comunale, però sono altrettanto convinto che i tempi che a volte noi ci imponiamo non vengono rispettati per le motivazioni più disparate. Quello che chiedo io in questo momento, visto che si tratta della medesima commissione, è di garantire la necessaria proporzione così come imposto dallo Statuto e dal regolamento di tre membri di maggioranza e due di minoranza. Io prendo la parola oggi perché stiamo parlando della seconda commissione. Se intendiamo farlo anche per la quarta non c è problema. (Interventi fuori microfono) CONSIGLIERE PEPE Io sto facendo il mio intervento. Se non erro, il consigliere Maglio aveva rassegnato già le dimissioni da quella commissione in seno al Consiglio comunale. Non so se le ha formalizzato o meno. Siccome quella commissione al momento non è composta con i criteri stabiliti, chiedevo soltanto se c era un obbligo di adeguarsi e se, laddove non ci fosse, il Consiglio ritiene opportuno provvedere in questa sede alla sostituzione del consigliere Maglio con un altro componente della minoranza. PRESIDENTE Dico subito che in questa sede non si può provvedere. L ordine del giorno è preciso, quindi non possiamo introdurre un altra cosa. Non è possibile, ci sono assenti. Le do atto che sta riproponendo una questione fondata e che vogliamo affrontare. Per fugare ogni dubbio la questione va risolta a 360 gradi. Prego consigliere De Matteis. PRESIDENTE Prego consigliere De Matteis. CONSIGLIERE DE MATTEIS La mia è una pregiudiziale. Annuncio che chiedo il rinvio di questa deliberazione a un successivo Consiglio comunale per questa motivazione. A me risulta, e chiedo che mi risponda l ufficio di Presidenza o il Segretario, che il consigliere Maglio dalla seconda commissione è dimissionario. Se così fosse questa delibera oggi dovrebbe prevedere l integrazione del consigliere Sindaco e l integrazione del consigliere Maglio, a prescindere dai gruppi di appartenenza. Io chiedo che sia messo ai voti il rinvio di questa delibera con l integrazione dell altra commissione. E per questo chiedo il parere dell ufficio di Presidenza e del Segretario. Se è vero che il consigliere Maglio è dimissionario da quella commissione, chiedo il rinvio di questa delibera per l integrazione di tutte e due le commissioni. PRESIDENTE Per quanto mi risulta, la comunicazione dell intenzione del consigliere Maglio di non partecipare ai lavori delle commissioni era inserita in una valutazione politica sulla utilità delle commissioni consiliari e sul tempo a disposizione per ciascun consigliere. Successivamente a questa comunicazione, gli uffici hanno chiesto per via telefonica al consigliere Maglio se intendesse formalizzare le dimissioni. Il Consigliere Maglio, per quanto mi risulta, non ha mai formalizzato. Siccome non abbiamo applicato la decadenza mai per nessun componente, se poi nel nuovo regolamento dovremo prevedere tassativamente che dopo tre assenze non giustificate si applica la decadenza lo faremo. Fino a oggi non lo abbiamo fatto. Avendo inserito questo punto all ordine del giorno, che non va a turbare l equilibrio delle commissioni perché il subentrante, cioè il consigliere Luigi Lagna, entra in sostituzione del consigliere dello Sdi che è diventato assessore, quindi è un diritto dovere. Qui il tema dell equilibrio non c entra nulla. Lei ha fatto una pregiudiziale, un intervento a favore e uno contro. Poi si vota. CONSIGLIERE PEPE Io vorrei il parere del Segretario.

3 CONSIGLIERE COLUCCIA Segretario, dovremmo leggere per tutto quello che abbiamo citato in delibera. PRESIDENTE C è una pregiudiziale su cui si pronuncia il Consiglio, non il Segretario. È stata inserita la delibera con i pareri tecnici, quindi è legittima. Poi c è una valutazione di opportunità di andare a un rinvio per consentire una soluzione globale. Siccome lei ha detto che i tempi brevi in una revisione globale del regolamento, il problema adesso è di andare a una sostituzione dovuta che il Consiglio comunale deve fare. È all attenzione del Consiglio, quindi pienamente legittima. Sulla opportunità il Segretario non può dare risposta. Il consigliere De Matteis ha posto una pregiudiziale. Si pronunci sulla pregiudiziale e poi si vota. CONSIGLIERE LO BUE Io sono contrario al ritiro perché non sussiste un atto ufficiale delle dimissioni del consigliere Maglio. Come abbiamo detto, deve essere il tutto riveduto perché la geografia politica è cambiata. Chiedo al Presidente che metta ai voti il ritiro. PRESIDENTE Consigliere Coluccia. CONSIGLIERE COLUCCIA Giusto per intenderci, qui nessuno mette in dubbio ciò che lei afferma e ciò che afferma questa delibera, però l articolo che si cita in questa delibera dice per esteso: in caso di dimissioni, decadenza o altro motivo. Per altro motivo possono essere anche i rapporti numerici. PRESIDENTE Nel caso specifico è una decadenza. CONSIGLIERE COLUCCIA Però noi abbiamo citato per intero il comma 3 dell Art. 11. Non è peregrina la considerazione del consigliere Pepe. Il rapporto numerico vige, non ci sono santi. Non vedo perché, visto che lei ne ha preso atto e ho capito di essere d accordo, pronostichi nel tempo ciò che potremmo fare nella prossima seduta. Sul fatto insito, nessuno mette in dubbio la legittimità della delibera, però è altrettanto vero ciò che noi andiamo sostenendo. PRESIDENTE Chi è favorevole? VOTAZIONE FAVOREVOLI 6 CONTRARI 10 ASTENUTI 1 PRESIDENTE La pregiudiziale è respinta. La delibera, così come è stata CONSIGLIERE DE BENEDETTO Presidente, la maggioranza quando può prendere la parola? PRESIDENTE Adesso. Dopo che la pregiudiziale è stata posta ai voti si entra nel merito della delibera. Voglio solo dire che c è un computer che quando si fa una battitura ripete due volte lo stesso numero. È successo anche con un altra delibera, quindi l articolo del regolamento è il numero 11, comma 3. Nella delibera si dice Art CONSIGLIERE DE BENEDETTO Capisco che lei debba avere un compito di garanzia per le minoranze, però parlano solamente loro. Io vorrei solamente dire che la commissione è un organo di garanzia e di tutela per il consigliere comunale. Noi quando veniamo in Consiglio comunale ci basiamo anche su quello che è il parere della commissione. Ora, le problematiche sollevate dal consigliere Pepe sono giustissime, perché in quel ragionamento le minoranze non sarebbero abbastanza tutelate nell ambito della commissione. Adesso, però, io devo far notare che noi abbiamo due commissioni in

4 cui i due Presidenti, in particolare la prima e la quarta, hanno pochi minuti fa detto di non appartenere a questa maggioranza. Stiamo parlando di Presidenti di commissione. Un po come alla Villari. Io vorrei sapere il consigliere che siede in Consiglio comunale come fa a prendere una delibera di commissione con una votazione di questo tipo, dove non c è la garanzia che non ci sia una politica strumentale dietro quelle delibere di commissione. Per fortuna che la delibera non è vincolante. Allora vuole dire che noi dobbiamo venire in Consiglio comunale senza guardare la delibera della commissione? O ci dovremo rimettere al buon senso e alla correttezza civile e istituzionale di questi Presidenti che visto che non fanno più parte della maggioranza che diano le dimissioni? Io le do atto che lei nella commissione Statuto ha molto insistito su questo argomento. Ci siamo prefissi tutti quanti di riguardarlo nel regolamento comunale, però io adesso, caro Presidente, la richiamo: che in tempi brevi ci diamo un nuovo regolamento che preveda tutte questi trasformismi politici che avvengono in Consiglio comunale. PRESIDENTE Prego consigliere Marrocco. CONSIGLIERE MAROCCO Io penso che il Sindaco questa sera abbia detto una cosa fantastica, io sono ulivista, non sono del PD. Voi avete fallito! Voi non avete i numeri per andare avanti! Voi vi battete per una commissione e non mi avete votate! Mi ha votato la minoranza! Perché non avevate i numeri già in quel momento, perché era semplicemente una spartizione politica quella che il PD faceva allora! Era una spartizione politica anche delle commissioni! E questo va denunciato. Non vi basate, caro consigliere De Benedetto, né sulle professionalità né sui contributi che vi possono dare. Io vi dico solo una cosa, su quattro commissioni, se tre componenti devono essere della maggioranza, dove andate a prendere gli altri due? Mi batterò in commissione Statuto affinché ciò non si verifichi, che i trasformisti non vengono dal Centro Destra per andare al Centro Destra. Mi batterò affinché vengano tutelati quelli che stavano in maggioranza che non se ne fregano niente delle poltrone! Io le dimissioni le darò domani perché oggi ho formalizzato il mio allontanamento dalla maggioranza! Incominciate a parlare di politica per il bene della città per quelli che vi hanno dato i voti! Grazie Presidente. PRESIDENTE Ci sono altri interventi? CONSIGLIERE PEPE Art. 6 del regolamento comunale, io nell intervento che ho fatto prima auspicavo che venisse fatta quella sostituzione. Preso atto che è una esigenza di altre commissioni, chiedo soltanto il parere dell ufficio. Lei mi sta negando il parere dell ufficio. Lei può negare anche l intervento del Segretario, per carità. Ma io sto chiedendo il conforto del parere del Segretario comunale sulla questione che abbiamo posto. PRESIDENTE Sulla pregiudiziale il Consiglio si è espresso. Chiedendo il parere del Segretario lei mette in dubbio la legittimità. Se il Segretario vuole rispondere gliela do, altrimenti non c è ragione, consigliere. Se lei pone in dubbio la legittimità io do la parola al Segretario. Se lei ritiene che questa delibera è illegittima io non mi assumo la responsabilità essendo un organo politico. Io chiedo al Consiglio di votare. Consigliere Pepe, le ho risposto. Questa delibera non l abbiamo scritta noi. È una delibera che porta i pareri degli organi tecnici. Se c è una questione di merito, la questione di merito è emersa ampiamente. Il Consiglio si è espresso. La democrazia vuole che quando c è una maggioranza e una minoranza anche numerica in Consiglio, dopo non si torni indietro, consigliere Pepe. Io per tutelare questo Consiglio non farò un passo indietro. Adesso si passa alla votazione non prima di aver sentire gli interventi. Prego consigliere Maglio. CONSIGLIERE MAGLIO In questa colluttazione verbale, incoerenza con le dimissioni all epoca prestate, e sono a verbale del Consiglio comunale, non vedo per quale motivo io devo fare una lettera ulteriore quando ciò che si dice è tutto registrato. All epoca mi dimisi per l inconsistenza della

5 operatività della commissione e anche perché alcune situazioni che la commissione aveva delineato non erano state portate avanti con coerenza. Chiuso il discorso. Confermo quello che è a verbale. CONSIGLIERE MARROCCO Il Presidente sapeva quindi? CONSIGLIERE MAGLIO - Non ricordo se ho avuto telefonate. PRESIDENTE Il consigliere Marrocco non può permettersi di dire alcune cose. Il Presidente ha dichiarato che gli uffici l hanno chiamata più volte per sollecitare la formalizzazione. Lei ha risposto che non CONSIGLIERE MAGLIO Lei sta parlando per me. Io non ricordo queste telefonate. PRESIDENTE Il consigliere Marrocco, se non sa, può anche tacere. Siccome abbiamo votato su questo punto, il Consiglio comunale si è espresso. La democrazia vuole che una volta che si è espresso si proceda. Al prossimo Consiglio comunale se ci sono da decidere altre situazioni lo faremo, anche perché oggi questa commissione in particolare è deprivata del contributo di un consigliere che ha diritto di entrare. Il Consiglio comunale deve prendere atto, non può neppure dare un voto politico e dire: sono contrario. Non capisco che senso ha votare contro una proposta che è legittimamente inserita e che a norma di regolamento ha tutta la legittimità. Le altre questioni attengono alla modifica del regolamento. CONSIGLIERE MAGLIO È la mia posizione che sta creando problemi? Se è quella risolviamola. Avete a verbale le mie dimissioni. Io non ricordo se qualcuno ha telefonato. PRESIDENTE Al prossimo Consiglio metteremo anche la sua sostituzione. Adesso lo ha dichiarato in Consiglio. Il problema è risolto. CONSIGLIERE PEPE Visto che stiamo reintegrando la seconda commissione, chiedevo se nell occasione potevamo anche riequilibrare visto che il consigliere Maglio aveva già dato le sue dimissioni. Ho chiesto solo questo. PRESIDENTE La delibera in Consiglio è questa. Il Consiglio ha votato. Non si può aggiungere. Al prossimo Consiglio si discuterà di questo. CONSIGLIERE COLUCCIA Ha votato la pregiudiziale, Presidente. Non c entra niente. (Segue una breve discussione fuori microfono) PRESIDENTE La delibera è questa. Poi si possono fare tutti gli interventi. Se dai miei interventi precedenti poteva trasparire una mia personale visione, lo facevo e lo faccio per tutela del Consiglio comunale e dei diritti di tutti i consiglieri. Io non capisco perché, eventualmente, su una delibera di questo tipo possa esserci una divisione tra consiglieri di maggioranza e di minoranza. Potrebbero esserci opinioni diverse all interno della maggioranza o della minoranza. Se vedo che si vota per blocchi ho qualche perplessità. In un anno non si è mai parlato di riequilibrio. Si tira fuori una comunicazione fatta un anno fa a cui non è seguito alcun atto formale, sollecitato e richiesto Io ero presente durante la telefonata. Siccome questo si farà, consigliere Maglio, in un altro Consiglio comunale, oggi si pone alla votazione questa delibera. Se poi c è una pregiudiziale, non so se su una pregiudiziale si può fare un altra pregiudiziale. Io avverto una cosa, che anche nei comportamenti delle commissioni perché come Presidente ho il dovere di vigilare sulle commissioni. Io constato che nelle commissioni nella votazione non c è un voto

6 nel merito, ma un voto che viene determinato in base a ruoli. Le posso citare alcuni casi. Per cui non sono rispettati gli equilibri. Nessuno più di me avverte in questo momento la necessità di andare a una applicazione dell articolo del regolamento per un riequilibrio. Oggi, però, il problema è più semplice. State cercando di fare ostruzionismo chiedendo pareri tecnici che non sono richiesti in questa sede, perché la delibera è legittima. Ognuno può votare come gli pare. Il problema è di riconoscere in questo momento il diritto indiscutibile di un gruppo e di un consigliere di avere la presenza in questa commissione in questo momento in cui l argomento è stato legittimamente posto all ordine del giorno. Prego consigliere Lagna Luigi. CONSIGLIERE LAGNA Presidente, io credo che per quanto riguarda la legittimità dell atto non ci sia nulla da eccepire. Il Consiglio dovrà decidere di votare per riportare la legittimità di una commissione perché manca un componente di una commissione. Consigliere Pepe, per cortesia, non interrompa. Nel momento in cui manca un componente di una commissione è come quando c è stata la surroga dell assessore Sindaco che doveva entrare in Consiglio comunale il consigliere Lagna e i Consigli non si potevano tenere se non entrava il consigliere Lagna. A un certo punto, al di là degli equilibri che possono essere determinati a seconda dell appartenenza alla forza politica, è la legittimità della commissione che viene a mancare perché quella commissione oggi non esiste perché manca un componente. E comunque, caro consigliere Pepe, io non vedo per quale motivo vi state battendo tanto sulla seconda commissione. Voi come consiglieri comunali dovreste battervi anche per la prima, per la quarta! Per cortesia, non vi ho interrotto! Nel momento in cui siamo consiglieri comunali dobbiamo intervenire in maniera obiettiva su tutte le commissioni. Non facciamo soltanto parte della seconda. Vi state accanendo contro la seconda. Al di là di questo, che il consigliere Maglio abbia dato Io chiedo che si faccia silenzio durante l intervento, Presidente. Per quanto riguarda le dimissioni del consigliere Maglio, anche se sono state date in Consiglio comunale, le dimissioni vanno formalizzate. Devono essere formalizzate, scritte, quindi protocollate. A oggi se non ci sono di cosa state parlando? Se vi ricordate, cari consiglieri, quando il Sindaco Garrisi in Consiglio comunale diede le dimissioni e disse che sarebbero state Silenzio! Abbiate rispetto, come io ho rispetto di voi quando intervenite! Le dimissioni vanno formalizzate. Poi sono state ritirate, ma le dimissioni vanno formalizzate. Consigliere Maglio, voi state mettendo in discussione la legittimità di questa presidenza. Non ci sono le dimissioni del consigliere Maglio. Questo è l argomento all ordine del giorno. C è il consigliere Sindaco che va surrogato, se vi fa piacere votate a piacere, altrimenti votate contro. PRESIDENTE Prego consigliere Lo Bue. CONSIGLIERE LO BUE Innanzitutto faccio un in bocca al lupo al consigliere Marra che lavorerà per il bene della città. Condivido ciò che il Presidente sta facendo. C è stata una pregiudiziale, un intervento a favore, uno contro, si va alla votazione. L urgenza per poter surrogare la condivido. Scusate ma lo devo dire, se fossi un ascoltatore avrei spento la radio chissà da quanto tempo. Difficilmente ascolterei un Consiglio comunale di questo tipo. Da un assestamento siamo passati a tutt altro, anche a diversa interpretazione del Pug. Interpretazioni personali e non oggettive. Tra l altro, fino a quando non c è l atto formale, protocollato, per me non può essere accettato, quindi questa sera va fatta la surroga soltanto di un consigliere. La prossima volta la faremo di due, poi dovremo reimpastare un po tutto perché la geografia politica è cambiata. Io sono un indipendente e non faccio parte né di una commissione né di un altra. Non faccio parte nemmeno del comitato del regolamento. Ci sono consiglieri che fanno parte di due, tre commissioni. La gente non vuole ascoltare assolutamente questo. PRESIDENTE Prego consigliere Stefanelli.

7 CONSIGLIERE STEFANELLI Presidente, intervengo su questo punto in quanto sono Presidente della commissione in oggetto. Qui si parla di surroga, poi c è chi parla di decadenza e riequilibrio. Il problema importante qui è del riequilibrio. Mi sembra strano che oggi esca questo problema di riequilibrio e che bisogna risolvere al più presto. Qui ha ragione Giorgio quando pone il problema di chi sta in due, tre commissioni e lui non sta in nessuno. Su questo sono pienamente d accordo. Il riequilibrio democratico non esiste. Non esisteva nemmeno prima, perché se mancava il consigliere Lagna e il consigliere Maglio abbiamo due di maggioranza e uno di opposizione. Questo accanirsi su questa commissione non lo capisco. Il rapporto tra maggioranza e opposizione è garantito. Il problema della decadenza l ho posto io con un emendamento che è stato protocollato per quanto riguarda la decadenza dei consiglieri in caso di assenza. Spero che si tenga conto della decadenza anche dei consiglieri che non vengono in Consiglio e che non fanno il loro dovere. Ci sono degli esempi eclatanti. Mi fermo qui perché per quanto riguarda il problema del consigliere Maglio credo che l abbia evidenziato. Il consigliere Maglio fin quando non presenterà le dimissioni ufficiali fa parte della seconda commissione. Successivamente a quella dichiarazione si è fatto sostituire dal consigliere Guido e ha firmato pure nell ambito della commissione, perciò si decida se sta dentro o fuori. PRESIDENTE Consigliere Coluccia. CONSIGLIERE COLUCCIA Presidente, abbiamo sollevato un problema. Perché questo accanimento? Innanzitutto finalmente se ne parla dei mancati equilibri. Sembrava che qualcuno bestemmiasse se osava parlare di questi mancati equilibri. Adesso il consigliere Luigi Lagna ha fatto un intervento come se qualcuno gli volesse togliere qualcosa. Nessuno gli potrà negare niente. Ma stiamo scherzando? Luigi Lagna è deputato tranquillamente a assumere la carica in commissione, ci mancherebbe. Si è avuto solo il buon senso di mettere in discussione il rapporto tre a due. A me non interessa il fatto tecnico. Mi potrei ancorare su questo. Il buon senso, basta. Se non va bene si va avanti ugualmente. Non è successo niente. Se uno lo dice non sta bestemmiando. Si è approfittato di un momento dovuto. Nel momento in cui si fa una delibera del genere perché andiamo a avallare nuovamente quel mancato rapporto tre a due? Basta. Da lì è nato il putiferio. È una cosa semplicissima. La volta successiva avremmo fatto tutte le commissioni che noi o voi avete messo all attenzione degli altri. Io vorrei ritornare a una tranquillità degli interventi. Non è successo assolutamente niente. Nessuno può e nessuno vuole negare niente a nessuno. I Presidenti vengono eletti dagli stessi componenti, non è quello il problema. Nessuno vuole togliere niente a nessuno, anche perché non si può fare. Soltanto il buon senso di approfittare e fare un unico atto. Non si vuole fare? Pazienza. Non è successo niente, nessuno vuole privare niente di nessuno. PRESIDENTE Interviene il Sindaco. SINDACO Francamente, se posso essere onesta, è inverosimile e paradossale. Non impiegato tanto tempo a parlare dell assestamento quanto delle commissioni. Mi sembra di vivere in un altro mondo, ma sapete perché? Perché io nel momento in cui vi vedo discutere mi sento una cretina perché ritireremo un punto all ordine del giorno importantissimo perché una commissione ha espresso un parere. Allora io che sono venuta in conferenza dei capigruppo, mentre c erano 300 milioni di riunioni altrettanto importanti per la città, ho letto il verbale di una commissione e mi sembrava che tutto sommato i consiglieri avessero espresso una posizione. Allora io mi sento una stupida. Scusate, ma le commissioni funzionano o no? Vengono convocate d ufficio perché si devono fare o queste commissioni servono? Se non servono sono una spesa! Qualcuno di voi si è posto il problema di quanto costano queste commissioni e del perché si riuniscono? E noi stiamo parlando di maggioranza, equilibri. Un consigliere comunale, che è il consigliere comunale, costituzionalmente si esprime su una delibera in base a quello che pensa in piena autonomia e non perché è di maggioranza o minoranza. Mi sembra veramente Oggi stiamo parlando di una surroga di un consigliere comunale che surroga il

8 gruppo di appartenenza, che è una cosa completamente diversa dal riequilibrio delle commissioni, perché la geografia politica è cambiata in questo Consiglio comunale. E non solo in questo Consiglio, ma nel panorama italiano della politica. È un fenomeno nazionale questo, a cui bisogna guardare con attenzione. La surroga è una cosa, il riequilibrio forse una necessità. Non lo sarebbe se funzionassero. A questo punto è una necessità perché forse non funzionano. E chiedo scusa se non me ne sono accorta. Mi sembra che il consigliere Maglio abbia detto una cosa completamente diversa. A proposito, benvenuto in maggioranza. La minoranza gli ha completamente detto: siccome il consigliere Maglio è di maggioranza noi dobbiamo surrogare il consigliere Maglio per ristabilire l equilibrio. Il consigliere Maglio ha detto: io mi sono dimesso perché mi sembra che quella commissione non abbia lavorato rispetto alle proprie competenze o obiettivi. E si è dimesso in tempi non sospetti, e non perché era di minoranza o perché diventa di maggioranza. Perché non ci chiediamo, uno, se è vero; altrimenti noi oggi potremmo benissimo procedere alla assunzione di responsabilità rispetto a queste dimissioni che sono arrivate e rivotare lo stesso consigliere Maglio. Oggi il problema è un altro, è la surroga. La possiamo fare? Dopo di che interrogarci su come funzionano le commissioni in conferenza di capigruppo? E parlare finalmente di competenza e professionalità? Se una commissione funziona cosa cambia chi è il Presidente? D altronde ha ammesso il consigliere Marrocco deriva dalla individuazione di una sua competenza da parte di consiglieri comunali di minoranza quando era in maggioranza. Se parliamo di equilibri, i primi a doverli rispettare sarebbero dovuti essere i consiglieri di minoranza che dovevano astenersi. La maggioranza aveva tre componenti e la minoranza soltanto due. Allora, l equilibrio e il buon senso dove stanno? Di che cosa stiamo parlando? Di fare qualche altra commissione per andare incontro a qualche altro commento? Che senso ha perdere tanto tempo per una surroga? Procediamo con la surroga. Dopo di che andiamo a guardare tutte le commissioni. I Presidenti che si vogliono dimettere, non perché sono passati alla minoranza, a me non importa nulla. Un consigliere comunale è un consigliere comunale, sempre. E quando dà il suo contributo, da qualunque parte arrivi, è un contributo di un consigliere comunale eletto. Non rappresentate le forze politiche o i partiti, rappresentate la città. La città può essere che non vi ha votato perché state in quel partito ma perché credeva in voi! Perché no? Voi credete che il 60% dei galatinesi ha scelto Sandra Antonica perché erano tutti di Sinistra? No! Assolutamente no! Hanno creduto che ci volevamo prendere una responsabilità. Ce le vogliamo prendere o no? Chiediamoci se le commissioni vengono riunite soltanto quando l ufficio dice: chiama il Presidente per convocare la commissione perché mi serve la delibera. Il Presidente della commissione cultura potrebbe, per esempio, ben sostituire l assessore. Io avevo un Presidente della commissione cultura in Provincia che funzionava! E come se funzionava! E tutte le volte che era impossibile fare la rappresentanza l assessore chiamava il Presidente della commissione e gli diceva: allora, c è da fare questo programma. I Presidenti devono collaborare convocando le commissioni e collaborare alla linea politica dell attuazione dei programmi dell assessore. A questo servono le commissioni. Che cosa c entrano le casacche? Oggi è una surroga, facciamola. Dopo di che ci interroghiamo su come funzionano e se c è qualche Presidente o qualche consigliere che non merita di stare in quella commissione perché non funziona si prende atto. Si fa una riunione ad hoc, poi si fa una conferenza dei capigruppo e si mette all ordine del giorno del Consiglio comunale la valutazione delle commissioni. Che cosa c entra oggi questo? Io sto parlando da un quarto d ora su una cosa che non ho capito. È allucinante! Dobbiamo parlare dell ospedale. Dobbiamo parlare di quello che dobbiamo fare per le politiche della salute, sul fotovoltaico. Io che ho letto il verbale della commissione urbanistica e mi sono chiesta se il modo in cui stavamo procedendo poteva o non poteva essere quello giusto, se potevamo o non potevamo in qualche maniera avere il contributo di tutti rispetto a scelte importanti per la città e per la storia dell umanità, dell ambiente, mi sento stupida! Io ho preso il verbale di quella commissione e ci ho riflettuto. Vado in conferenza dei capigruppo, dico la mia, sento e poi decidiamo. Questo modo di procedere possibile che non è una lezione di stile politico?! Io non sono una presuntuosa, ma è possibile che a nessuno viene in mente che forse un po di stile politico serve alla politica e a Galatina?! Che non ci si trova! La gente non si trova!

9 Le parole del Capo dello Stato, che parla di classe dirigente inadeguata, possibile che non vi tocchino? Un uomo come Napolitano che dice che ci sono classi dirigenti miopi, deboli e inadeguate! E noi diamo sempre prova di questo su una surroga?! Ma stiamo giocando?! Ma veramente?! Scusate lo sfogo, non mi dite che sono maestrina, che grido. Non la voglio sentire più questa storia. È mortificante. Comprendo bene quello che voi avete detto. Tutte le forze politiche devono partecipare. Se è vero questo il consigliere Maglio stava a ragion veduta in quella commissione, perché era una forza politica che doveva avere rappresentanza. Pone un problema di merito e questo è già più condivisibile. Su quel problema di merito ci dobbiamo esprimere, di questa o di quella commissione. Una cosa è porre un problema di merito, una cosa è un problema di numeri e di casacche. È la storia che dimostra che non esistono le casacche, la storia della politica italiana. Lei oggi assiste allo sbaraccamento di una sezione storica di Alleanza Nazionale, dove la Destra sociale ha fatto le sue battaglie. Lei oggi assiste a un trasloco all interno di un altra struttura che era Forza Italia. Sta cambiando l Italia e noi oggi ci accorgiamo di che cosa? Se il consigliere Maglio è passato in maggioranza. Il consigliere Pepe, se nessuno se ne è accorto, ha detto: siccome siamo tre a due, il consigliere Maglio chiarisca alla svolta se sta in maggioranza o in minoranza. Abbiamo fatto un discorso politico importante su un percorso, sulla storia della città, sulla crescita, sullo sviluppo, sulle condizioni con cui due forze politiche che hanno radici diverse, un uomo e una donna completamente diversi, con storie diverse, si possono incontrare su un percorso politico che porta allo sviluppo della città. La morale è: consigliere Maglio, sei di maggioranza o di minoranza? È possibile che dobbiamo scendere così in basso? E poi io devo fare la figura di quella che deve fare la maestra. Fate quello che volete. Presidente, io a questa delibera non voto proprio e me ne sto andando. Vado fuori! Sono indignata! C è tutta la mia indignazione! Poi chiedete tutti i pareri tecnici che volete, Calabretti che intervenga. Io non penso che un uomo come Calabretti, che è un Segretario comunale che la Provincia ha avuto e che ci invidia, debba essere inserito in questi ragionamenti! Che cosa deve dire Calabretti? Sì, ci vogliono due di minoranza. Ma di che stiamo parlando? Ma vedete che ci sono professionalità mortificate in questo Comune dalla nostra tabenaggine. Dalla mia! PRESIDENTE Prego consigliere De Matteis. CONSIGLIERE DE MATTEIS Intervengo per portare il discorso su binari sicuramente più ragionevoli. La mia pregiudiziale, Presidente, era posta su un presupposto, cioè: se il consigliere Maglio non è più in quella commissione perché si era dimesso, ora anche quella commissione mancava di un componente, quindi così come il consigliere Lagna che va a subentrare nella seconda commissione dice giustamente che dobbiamo integrarla immediatamente perché sennò quella è monca e non può lavorare, secondo il mio punto di vista anche la commissione del consigliere Maglio è monca di un componente. Mi chiedevo il perché. Questa integrazione alla seconda viene fatta immediatamente, quell altra non è stata mai fatta. Poi sono subentrate ora le dimissioni e va bene, ma il mio era un discorso prettamente coerente alla integrazione dei componenti nelle commissioni perché in quella sicuramente manca, a prescindere dagli equilibri che possono essere verificati. Consigliere Lagna, ha valore la dimissione in Consiglio comunale. Le dimissioni in Consiglio, è l organo e la sede più appropriata per l ufficialità. Non è necessario per forza formalizzare per iscritto le cose che vengono dette in Consiglio comunale, altrimenti non avrebbe senso la verbalizzazione e il Segretario che registra etc.. Poi, e rispondo al Sindaco e all ufficio di presidenza, io ritengo che la commissione abbia un valore. La commissione può essere propositiva e può dare un impulso e lo è l esempio scorso della conferenza dei capigruppo sull argomento del fotovoltaico. Ho apprezzato perché in quella commissione i componenti hanno contribuito a dare il loro punto di vista. Forse riscontreremo in seguito, quella delibera sarà ritirata per una rivisitazione, perché ha ritenuto di chiedere: cari componenti della commissione, di cui io facevo parte, brillantemente portata avanti A me dispiace che il consigliere Marrocco oggi si dimette dalla presidenza. È Presidente di quella commissione, io lo invito a rimanere. Non ha importanza se di maggioranza o di opposizione nella commissione tecnica. Io partecipo a quelle commissioni non per il gettone di presenza e questo l ho ribadito allo stesso consigliere Lagna, che oggi

10 si affretta e si prodiga a difendere l ingresso in commissione. Va correttamente integrata e mi auguro che anche quella lavori come quella a cui partecipo io, ma lui stesso nella conferenza dei capigruppo Sicuramente anche io mi sono indignato per quella dichiarazione. Mentre il Sindaco e il Presidente del Consiglio hanno ritenuto di chiedere cosa volesse dire la commissione con quel verbale, il consigliere Lagna in quella conferenza ha detto: siamo di maggioranza, quella è consultiva, possiamo fare quello che vogliamo. Questo per quanto mi riguarda è mortificante, perché in quella stessa sede ho detto: se non volete il mio contributo io non parteciperò alle commissioni. Questo si è verificato. Allora, la seconda commissione, con l ingresso di Lagna deve essere integrata per la correttezza e l interezza di quella commissione secondo me va integrata anche quella cui faceva parte il consigliere Maglio, dimissionario da tanto tempo. Questo è il giusto discorso che ho posto all inizio. Non c è assolutamente né ostruzionismo né gioco di parte. PRESIDENTE Se non ci sono altri interventi pongo in votazione la designazione da parte del gruppo Sdi Rosa nel Pugno del consigliere Lagna. CONSIGLIERE LAGNA L. Visto che il gruppo dello Sdi Rosa nel Pugno è rappresentato da un solo consigliere, pertanto sono io che mi designo come consigliere della seconda commissione. PRESIDENTE È una presa d atto, comunque è necessaria una votazione. PRESIDENTE Per l immediata esecutività. VOTAZIONE FAVOREVOLI 15 CONTRARI 2 ASTENUTI 1 VOTAZIONE FAVOREVOLI 15 CONTRARI 2 ASTENUTI 1

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO AL PROGETTO DEL PERCORSO PEDONALE MECCANIZZATO NELLA GALLERIA DEL COMMERCIO.

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

Presidente: Lo possiamo dare per letto, si? Grazie Sindaco. Ha chiesto di intervenire il Consigliere Di Gregorio. Prego Consigliere.

Presidente: Lo possiamo dare per letto, si? Grazie Sindaco. Ha chiesto di intervenire il Consigliere Di Gregorio. Prego Consigliere. OGGETTO: Pratica Edilizia 09/2010 - Adozione ai sensi dell art. 16 della L.R. n. 20/2011 del Piano Urbanistico Esecutivo della maglia AL/2, localizzata tra Via Piave, Via De Gemmis e Via Po Presidente:

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO Provincia di Palermo ********** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELL ASSEMBLEA N. 07 DEL 26/04/2011 PRESA ATTO SURROGA DEL CONSIGLIERE DIMISSIONARIO VETRANO OGGETTO: VINCENZO,

Dettagli

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini Prego Assessore. Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. PRESIDENTE: Passo la parola all Assessore DI CIAMPINO - APPARTENENZA TRA IL COMUNE DI MARINO E IL COMUNE - PIANO DI VARIAZIONE AMBITO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ISTITUTO IL CONSIGLIO D ISTITUTO

REGOLAMENTO DI ISTITUTO IL CONSIGLIO D ISTITUTO REGOLAMENTO DI ISTITUTO IL CONSIGLIO D ISTITUTO VISTO l art. 10, comma 3, lettera a) del T.U. 16/4/94, n. 297; VISTI gli artt. 8 e 9 del DPR 8/3/99, n. 275; VISTO il D.I. 01/02/2001, n.44; VALUTATA l opportunità

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 16.12.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Sistema Bibliotecario dell Area Metropolitana di Torino, Area Ovest (SBAM Ovest) Approvazione della bozza di convenzione e della bozza

Dettagli

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1.

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1. CONSIGLIO COMUNALE DEL 29.11.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Regolamento di polizia mortuaria. Modifiche ed integrazioni. Approvazione nuovo testo coordinato con le modifiche. Passiamo al sesto punto:

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 29 DEL 1 LUGLIO 2015 APPROVAZIONE NUOVO REGOLAMENTO PER IL CONSIGLIO COMUNALE - RINVIO. L anno duemilaquindici il giorno uno del mese di luglio, alle

Dettagli

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO Obiettivi: Conoscere le peculiarità del counseling nelle professioni d aiuto Individuare le abilità del counseling necessarie per svolgere la relazione d aiuto Analizzare

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991)

REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991) REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991) CAPO I DELLA COSTITUZIONE E DEL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO NAZIONALE ART. 1 Insediamento del Consiglio - Entrata in carica

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del PRESIDENTE: Passiamo adesso al terzo punto all'ordine del Giorno, avente ad oggetto: " Approvazione Regolamento sponsorizzazione per la disciplina e la gestione dello spazio pubblicitario on-line sul sito

Dettagli

COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI

COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 54 DEL 25.09.2014 OGGETTO: Approvazione verbali seduta precedente svoltasi in data 29 Luglio 2014 dal verbale

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni LUIGI PEDRAZZINI Dipartimento delle istituzioni Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni Rivera, 27. ottobre 2005 Attenzione: fa stato l intervento pronunciato in sala. A dipendenza

Dettagli

I.S.P. Istituto Stenodattilo Professional, società a responsabilità limitata Via G. Galilei, 206 - Giulianova Teramo

I.S.P. Istituto Stenodattilo Professional, società a responsabilità limitata Via G. Galilei, 206 - Giulianova Teramo CONSIGLIO COMUNALE DEL 01 OTTOBRE 2015 APERTURA LAVORI APERTURA LAVORI QUINDI COSI PROSEGUE: Buona sera a tutti. Signor Segretario, Iniziamo facendo l appello nominale, per favore. Sono presenti n 11 Consiglieri:

Dettagli

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole fare l intervento?. Ha chiesto la parola la consigliera Bosso, ne ha facoltà:

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole fare l intervento?. Ha chiesto la parola la consigliera Bosso, ne ha facoltà: CONSIGLIO COMUNALE DEL 18.12.2015 Interventi dei sigg. consiglieri Armonizzazione dei sistemi e degli schemi contabili di cui al D.Lgs. n.118/2011, rinvio al 2016 dell adozione del principio della contabilità

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Gestione del servizio di segreteria comunale in forma associata tra i comuni di Orbassano e Villar Dora. Costituzione ed approvazione

Dettagli

Camera dei Deputati 17 Audizione 8

Camera dei Deputati 17 Audizione 8 Camera dei Deputati 17 Audizione 8 XVI LEGISLATURA COMMISSIONI RIUNITE V-XIV SEDUTA DEL 27 SETTEMBRE 2011 a partire dal 2018 andrà avanti il nuovo sistema di finanziamento al bilancio comunitario, con

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 42 In data 25.09.2014 Prot. N. 14229 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE N. 64 in data 28/09/2010 Proposta n. 65 Oggetto: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CAVRIAGO COMUNE RIGUARDO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELLA TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI)

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Purtroppo noi scontiamo, in Italia, il fatto che l odontoiatria come branca autonoma rispetto alla medicina si sia affermata solo in anni recenti, e nel passato l odontoiatria

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona

Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona Congresso Commissioni giuridiche ACI- Napoli - Riflessioni su : Patente di guida

Dettagli

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 Ottavo punto all O.d.G. O.d.G. del Consigliere Musa sulle celebrazioni matrimoniali in luoghi diversi della casa comunale Illustra il Consigliere

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI

COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 28 DEL 30.04.2013 OGGETTO: Mozione prot. 3448 del 16.04.2013 ai sensi dell art. 58 del vigente Regolamento

Dettagli

C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO

C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO Città Termale C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO Originale di Deliberazione del Consiglio Comunale N 79 del Registro Delibere Data 06.11.2009 OGGETTO: Parco Eolico ed energie alternative.

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Noi siamo pronti ad assumerci tutte le responsabilità per affermare e realizzare questa cosa.

Noi siamo pronti ad assumerci tutte le responsabilità per affermare e realizzare questa cosa. Il 23 giugno, a poche ore dalla conferma dei risultati del referendum imposto da Fiat nello stabilimento di Pomigliano, Maurizio Landini, segretario generale della Fiom ha tenuto una conferenza stampa.

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE 2011 I. D. N. S.n.c. Istituto Dattilografico Nuorese di Uscidda Agostina & Co. Sede legale: Via Mannironi, 125 /FAX 0784/203726 Sede operativa: Via Nonnis,

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

REGOLAMENTO COLLEGIO APPROVATO CON DELIBERA NELLA SEDUTA DEL 12/11/2014

REGOLAMENTO COLLEGIO APPROVATO CON DELIBERA NELLA SEDUTA DEL 12/11/2014 REGOLAMENTO COLLEGIO APPROVATO CON DELIBERA NELLA SEDUTA DEL 12/11/2014 PARTE 1 ART. 1 Composizione e attribuzioni Il collegio docenti è composto dal personale docente a tempo indeterminato e determinato

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE.

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE. Comune di Rometta Provincia di Messina DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N.37 del 15/11/2010 OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE

Dettagli

Indice. 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3. 2 di 6

Indice. 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3. 2 di 6 LEZIONE MONITORARE UN PROGETTO FORMATIVO. UNA TABELLA PROF. NICOLA PAPARELLA Indice 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3 2 di 6 1 Il

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in. moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla

GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in. moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla legge al 30 di novembre, questi assestamenti al bilancio previsionale che abbiamo

Dettagli

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 18.12.2014 Interventi dei Sigg. consiglieri Nuovo regolamento per la disciplina dell attività e spettacolo viaggiante, circhi e simili. Abbiamo il quarto punto che è: Nuovo regolamento

Dettagli

11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N. 3102 1

11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N. 3102 1 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N. 3102 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO ALLE ASSUNZIONI DI PERSONALE ATTRAVERSO PROCEDURE PUBBLICHE DA PARTE

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013

COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013 COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013 Sesto Punto all OdG: Indennità di carica per il Presidente del Consiglio Comunale - Gettone di presenza per i Consiglieri Comunali -

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI.

OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI. N. 21 in data 21 aprile 2009 OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI. Introduce l argomento il Sindaco, evidenziando che all O.D.G.

Dettagli

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Indirizzo di saluto del Comandante Generale Porgo il mio saluto cordiale a tutti i delegati della Rappresentanza qui convenuti. Gli incontri

Dettagli

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola MILENA GABANELLI IN STUDIO Buonasera, l inchiesta di oggi è dedicata al centro unico di spesa di tutti gli uffici pubblici: se invece di comprare una sedia ne compro mille

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Regione Molise -25- Resoconti Consiliari

Regione Molise -25- Resoconti Consiliari Regione Molise -25- Resoconti Consiliari RISPOSTA ALL INTERPELLANZA, A FIRMA DEI CONSIGLIERI FUSCO PERRELLA, LATTANZIO, CAVALIERE,IORIO, AD OGGETTO: "CONVENZIONE TRA LE FORZE DI POLIZIA E TRENITALIA -

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011 PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo Sistemazione attrezzature sportive all interno dell area di proprietà comunale in Via Gorizia. Modifica deliberazione C.C.

Dettagli

COMUNE DI CALIMERA PROVINCIA DI LECCE

COMUNE DI CALIMERA PROVINCIA DI LECCE COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale N. 37 del 17/11/2015 COMUNE DI CALIMERA PROVINCIA DI LECCE Oggetto: VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015. Pareri art. 49 D.Lgs n 267 REGOLARITA' TECNICA

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

REGOLAMENTO COLLEGIO DOCENTI

REGOLAMENTO COLLEGIO DOCENTI Bozza REGOLAMENTO COLLEGIO DOCENTI Art.1 Composizione Il Collegio è composto da tutti i docenti in servizio a tempo determinato ed indeterminato alla data della riunione e dal Dirigente Scolastico che

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

A tutti i Presidenti dei Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati. A tutti i componenti del CIG. A tutti i componenti del CdA

A tutti i Presidenti dei Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati. A tutti i componenti del CIG. A tutti i componenti del CdA PROT.81790/U/31.07.2012 A tutti i Presidenti dei Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati A tutti i componenti del CIG A tutti i componenti del CdA Roma, martedì 31 luglio 2012

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Autore: Fabio Bocci Insegnamento di Pedagogia Speciale, Università degli Studi Roma Tre 1. Quando l insegnante parla alla classe, di solito io :

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Karin Wüthrich, pedagoga sociale, Esercito della salvezza Quando, nell autunno 2008, il signor K. è stato messo in malattia, il responsabile dell Esercito della

Dettagli

COMUNE DI BELPASSO PROVINCIA DI CATANIA

COMUNE DI BELPASSO PROVINCIA DI CATANIA COMUNE DI BELPASSO PROVINCIA DI CATANIA VERBALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Delibera N. 31 del 27/04/2016 ORIGINALE OGGETTO: Modifica del punto 2 lettera a "Istituzione Albo Comunale L.R. 22/86

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale Discorso indiretto - o n 1 Trasformare il discorso diretto in indiretto 1. "Che cosa fai?". Mi chiese che cosa. 2. "Sono venuto a saperlo per caso". Disse a saperlo per caso. 3. "Per favore, telefoni a

Dettagli

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CICLICO FS- BORSA ATTENZIONE: ATTENDI QUALCHE SECONDO PER IL CORRETTO CARICAMENTO DEL MANUALE APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CHE UTILIZZO PER LE MIE ANALISI - 1 - www.fsborsa.com NOTE SUL

Dettagli

Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e digitali

Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e digitali RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 33 DEL 12.06.2014 Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e

Dettagli

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012)

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) POLITIKA Napolitano e Nikolic, Non si devono porre nuove

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 19 del 11-05-2011

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 19 del 11-05-2011 COMUNE DI PONTE SAN NICOLÒ PROVINCIA DI PADOVA COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 19 del 11-05-2011 Sessione Ordinaria - Seduta Pubblica di Prima Convocazione Oggetto: SURROGA DEL

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

TEST I (Unità 1, 2 e 3)

TEST I (Unità 1, 2 e 3) TEST I (Unità 1, 2 e 3) 1) Indica la frase che non ha lo stesso significato delle altre. (1) a) Compro una macchina per l espresso, perché voglio il caffè come quello del bar. b) Compro una macchina per

Dettagli

Regione Molise -34- Resoconti Consiliari

Regione Molise -34- Resoconti Consiliari Regione Molise -34- Resoconti Consiliari RISPOSTA ALL INTERROGAZIONE, A FIRMA DEL CONSIGLIERE MICONE, AD OGGETTO: DELIBERAZIONE DI GIUNTA REGIONALE N. 576 DEL 3 NOVEMBRE 2013 E N. 607 DEL 18 NOVEMBRE 2013.

Dettagli

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 02/12/2003

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 02/12/2003 VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 02/12/2003 INTERVENTO DEL PRESIDENTE Possiamo chiamare l appello e dare l avvio ai lavori della seduta. Dopo l appello siamo presenti 20, assenti

Dettagli