Alcune Informazioni per le Nostre Pazienti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Alcune Informazioni per le Nostre Pazienti"

Transcript

1 Unità Operativa Dipartimentale di Senologia Patologia della mammella Unità Operativa di Senologia Nessun altro tumore ha visto una così rapida progressione nella diagnosi e nella terapia. Oggi, la maggior parte dei tumori della mammella è guaribile, senza disfigurazioni Alcune Informazioni per le Nostre Pazienti Dr. Renato Andrich, Responsabile dell Unità Operativa di Senologia Le neoplasie della mammella sono oggi quelle piu frequenti nella popolazione femminile. Tuttavia, la prevenzione e la diagnosi precoce possono permettere una terapia chirurgica e medica tale da garantire una reale guarigione della malattia. Nessun altro tumore solido ha visto una così rapida progressione nella diagnostica e nella terapia come il cancro della mammella negli ultimi due decenni. Oggi, la grande maggioranza delle donne con cancro della mammella può guarire dal proprio tumore con terapie accettabili ed evitando mutilazioni. Uno degli elementi essenziali di questa battaglia è la multidisciplinarietà, cioè la capacità di più figure professionali di lavorare insieme per affrontare le molteplici problematiche che oggi si presentano (chirurgo, oncologo, radioterapista, medico nucleare, chirurgo plastico). Ognuno di questi specialisti parlerà con lei della sua malattia e le proporrà la strategia terapeutica piu indicata per il suo caso. La chirurgia rimane l approccio iniziale per la maggior parte delle pazienti, ma viene associata o meno ad altre terapie, come la chemioterapia, l ormonoterapia o la radioterapia, da sole o in combinazione tra loro. 1

2 La Terapia Chirurgica: ancora essenziale per garantire un buon controllo locale UNITÀ OPERATIVA DI SENOLOGIA Esistono fondamentalmente due tipi di trattamento chirurgico. La chirurgia conservativa ( tumorectomia, quadrantectomia ): In questo caso il chirurgo rimuove il tumore con una piccola area di tessuto sano circostante per non lasciare alcuna cellula tumorale nella mammella residua. Oppure la mastectomia. In questo caso il chirurgo rimuove l intera mammella. In genere la mastectomia viene effettuata nel nostro Reparto con la ricostruzione immediata da parte del chirurgo plastico proprio per evitare le conseguenze psicologiche di trattamenti radicali. La ricostruzione immediata puo essere effettuata : 1. con protesi: dopo la mastectomia il chirurgo plastico prepara una tasca muscolare ( al di sotto del muscolo pettorale) sotto la quale inserisce la protesi definitiva. 2. con espansore: dopo l intervento viene posizionato un palloncino ripieno di soluzione fisiologica che periodicamente sarà gonfiato durante le visite ambulatoriali in modo da preparare la pelle ad accogliere la protesi definitiva che sarà posizionata dopo almeno 6 mesi. La scelta del tipo di trattamento chirurgico dipende dal tipo di tumore, dalla sua estensione, dalla localizzazione, dall età della paziente e da alcuni fattori di rischio e soprattutto dai desideri della paziente, compatibilmente con l entità della malattia; i chirurghi le spiegheranno in modo esaustivo il tipo di terapia chirurgica piu indicata e discuteranno con lei tutte le opzioni di scelta. Le tecniche di rimodellamento della mammella permettono oggi di acquisire un buon risultato estetico ed una simmetria il più possibile soddisfacente. A volte per raggiungere questi risultati si opta per una mastopessi controlaterale durante lo stesso intervento chirurgico Il tipo di terapia chirurgica dipende da vari fattori. Non sempre un trattamento più radicale vuol dire essere di fronte ad una malattia più grave, anzi, a volte, trattamenti più radicali vengono scelti proprio per garantire la massima guaribilità Circa il 75-80% delle donne operato per cancro della mammella presso il nostro reparto effettuano una quadrantectomia. Per il restante 20-25% delle donne che necessita una mastectomia, la ricostruzione immediata è sempre considerata ed iniziata una discussione con la nostra equipe di chirurghi plastici 2

3 UNITÀ OPERATIVA DI SENOLOGIA La sera prima dell intervento viene effettuata una piccola iniezione non dolorosa a livello della cute della mammella con un ago da insulina. Ciò permette l identificazione del primo linfonodo di drenaggio, il linfonodo sentinella, che viene rimosso durante l intervento attraverso una piccola incisione ascellare, oppure attraverso la Il Linfonodo Sentinella Una rivoluzione nel trattamento chirurgico delle donne con cancro della mammella Lo studio dei linfonodi ascellari rappresenta una fase molto importante dell inquadramento della sua malattia perché ci fornisce informazioni essenziali riguardo alla sua stadiazione, e quindi alla eventuale necessità di terapie successive. Fino a qualche anno tutte le donne affette da cancro della mammella venivano sottoposte di routine all asportazione di tutti i linfonodi ascellari. Gli studi condotti negli ultimi anni hanno invece dimostrato che tale procedura è inutile oltre ad essere correlata all insorgenza di alcune complicanze (linfedema, parestesie, dolore, etc..), per cui la rimozione dei linfonodi viene oggi effettuata solo in caso di positività del linfonodo sentinella, cioè del primo linfonodo che riceve linfa dalla mammella. Il linfonodo sentinella sarà sottoposto ad esame durante l intervento dal nostro patologo : se risulterà indenne non procederemo ad asportare altri linfonodi, a meno che non siano particolarmente aumentati di volume. Nel post-operatorio il linfonodo sentinella verrà analizzato con molteplici sezioni e colorato con tecniche particolari che permettono l identificazione persino di pochissime cellule tumorali. In caso di positività del linfonodo sentinella sarà necessaria la linfectomia ascellare, cioè l asportazione dei linfonodi del cavo ascellare per consentire un migliore controllo della malattia e per evitare che essa si ripresenti. In questo caso le posizioneremo un drenaggio al termine dell intervento: esso ha lo scopo di raccogliere e convogliare verso l esterno la linfa che continuerà a raggiungere l ascella. 3

4 La ricostruzione mammaria e l oncoplastica UNITÀ OPERATIVA DI SENOLOGIA In caso di mastectomia, proponiamo di routine la ricostruzione immediata. Inoltre, in oltre i due-terzi dei nostri casi negli ultimi anni abbiamo impiegato tecniche conservative di mastectomia con risparmio di cute, ovvero con risparmio del complesso areola-capezzolo, con un notevole miglioramento del risultato ricostruttivo. La ricostruzione può avvenire con l uso di impianti mammari (espansori temporanei, espansori a permanenza, protesi), o tessuti propri (lembi muscolo-cutanei, dermo-adiposi o fascio-cutanei). La ricostruzione con l utilizzo di impianti mammari può avvenire in uno o più tempi. Il primo intervento prevede l inserimento sottomuscolare di un espansore tissutale temporaneo, o di una protesi definitiva (Figura a sinistra). Nel primo caso, il tempo chirurgico definitivo deve attendere l espansione dei tessuti effettuata mediante iniezioni progressive di soluzione fisiologica tramite una valvola presente nella protesi La stabilizzazione dei tessuti espansi avviene generalmente dopo circa 3-4 mesi dal completamento dell espansione o alla fine dell eventuale trattamento adiuvante. L intervento viene eseguito in anestesia generale e prevede la sostituzione dell espansore con una protesi definitiva costituita da un involucro riempito con gel di silicone o con soluzione fisiologica ed eventualmente la simmetrizzazione della mammella controlaterale. Se richiesto, si procede poi alla ricostruzione del complesso areola-capezzolo, eseguito in anestesia locale. Le protesi mammarie non aumentano il rischio di sviluppare un tumore o l insorgenza di malattie autoimmuni come stato dimostrato da diversi studi. In caso di ricostruzione con i propri tessuti, si può utilizzare un lembo TRAM ( Transverse Rectus Abdominis Muscolocutaneous Flap ) o DIEP: questo lembo, prelevato dalla regione addominale (Figura a destra), ha il vantaggio di permettere una ricostruzione senza l uso di impianti mammari. Lo svantaggio risiede nella necessità di dover utilizzare una tecnica chirurgica più complessa con un decorso postoperatorio più lungo. A volte si adottano particolari tecniche chirurgiche per evitare cicatrici molto visibili, ovvero per simmetrizzare o contemporaneamente alzare una mammella trattata. Queste tecniche, definite ONCOPLASTICHE, sono offerte dalla nostra equipe in combinazione con i equipe di chirurghi plastici. Spesso, si utlizzano ora sessioni postoperatorie di LIPOFILLING per migliorare il risultato estetico ricostruttivo dopo l inserzione della protesi, mediante iniezioni di grasso prelevato dal proprio tessuto adiposo addominale, in anestesia locale. 4

5 UNITÀ DIPARTIMENTALE DI SENOLOGIA - PATOLOGIA DELLA MAMMELLA ALCUNI TELEFONI UTILI Unità Operativa di Senologia FAX Caposala di Chirurgia Oncologia Medica: Radioterapia Radiologia Senologica Relazioni con il Pubblico Ambulatorio Santa Maria Fisioterapia Psicologia Clinica Pre-ospedalizzazione Fisiatria CUP regionale 06/ / / / / / / / / / IL NOSTRO STAFF Renato Andrich Francesco Cavaliere Lucio Fortunato Massimo La Pinta Carla Forneris Elena Santini Guadagno Alessandra Ascarelli Helena Colavito Tatiana Ponzani Rita Santinelli Mariella Mauri Paola Scavina Ugo De Paula Raffaele Barbara Leopoldo Costarelli Domenico Castagna Adriana Antonaci Resp. Unità di Chirurgia Chirurgo Chirurgo Chirurgo Caposala di Chirurgia Resp. di Radiologia Caposala di Radiologia Radiologa Radiologa Radiologa Radiologa Primaria Oncologia Medica Oncologa Primario di Radioterapia Radioterapista Patologo Patologo Fisiatra I controlli postoperatori Ricordiamoci che il dolore non è necessario nel post operatorio! Per le maggior parte delle ferite è sufficiente mantenerle asciutte, ed eventualmente cambiare la medicazione dopo qualche giorno se si nota qualche piccola secrezione. In caso di dolore eccessivo, rossore o gonfiore della ferita è necessario avvertire subito il chirurgo. La doccia si può fare dopo 5 giorni, mentre per il bagno è preferibile aspettare almeno una settimana. Nel caso sia stato posizionato un drenaggio ascellare, questo sarà mantenuto in sede qualche giorno dopo la dimissione. Gestirlo a casa è semplice. Il tubicino di drenaggio può essere messo sotto i vestiti o in un marsupio a vita senza che nessuno se ne accorga. Ogni giorno dovra svuotarlo e riversare il contenuto in un misurino e annotare la quantità su un diario che portera con sé ad ogni controllo In caso di ricostruzione immediata con protesi, gli antibiotici orali dovranno essere mantenuti fino alla rimozione del drenaggio. La controlleremo presso l ambulatorio Santa Maria (Via S Giovanni in Laterano 155, II piano) periodicamente fino a quando non sarà possibile rimuoverlo, e cioè fino a quando la quantità non sarà inferiore a 50 cc nelle 24 ore. Anche con il drenaggio potra svolgere tutte le sue normali attività: non è doloroso e non è pericoloso. Sarà opportuno anzi che nonostante il drenaggio muova regolarmente il braccio e la spalla in modo da non assumere posizioni errate che potrebbero determinare la comparsa di dolore o impedirle successivamente i movimenti. 5

6 Suggerimenti, Cose da Fare e Cose da Evitare UNITÀ OPERATIVA DI SENOLOGIA PRECAUZIONI PER EVITARE IL LINFEDEMA Se sara sottoposta a linfectomia ascellare dovra avere qualche accortezza che la aiuterà a non sviluppare possibili complicanze dopo l intervento anche a distanza di anni: NON farsi misurare la pressione sul braccio operato. NON fare iniezioni endovenose o prelievi di sangue sul braccio operato. NON esporre il braccio vicino a fonti di calore troppo elevate come forni/fornelli in cucina. PORTARE sempre guanti di gomma (larghi) durante i lavori domestici o il giardinaggio. CERCARE di prevenire punture di zanzare usando repellenti non spray (cerotto sulla spalla o sticker). PRESTARE CAUTELA con gli animali domestici ed in ogni caso occorre disinfettarsi accuratamente le mani. NON fare la ceretta o usare un rasoio per depilarsi. Meglio il rasoio elettrico. NON usare gioielli e orologi troppo stretti. NON indossare reggiseni troppo stretti né sulle costole, né sulle spalle. La spallina del reggiseno deve essere larga. NON cucire senza ditale. Se sono previsti interventi sull'arto operato (esempio tunnel carpale, verruche ecc.) occorre ricordare di aver subito uno svuotamento ascellare e che per tale ragione è consigliabile una profilassi antibiotica in previsione del nuovo intervento. Sforzi moderati e graduali con il braccio dal lato dell intervento non sono contro-indicati, anzi favoriscono il recupero funzionale e diminuiscono il senso di dolore. In caso notasse un gonfiore o un arrossamento del braccio la preghiamo di contattarci immediatamente per iniziare una terapia antibiotica o un trattamento di linfodrenaggio PRIMA DEL RICOVERO Prima del ricovero sarà contattata dal centro di PRE- OSPEDALIZZAZIONE dell ospedale situato presso l ambulatorio S. Maria in Via S. Giovanni in Laterano 155 per eseguire tutte le indagini pre-operatorie necessarie ( analisi del sangue, Rx del torace, elettrocardiogramma con visita cardiologica e colloquio con l anestesista). Su indicazione del chirurgo, durante il periodo di attesa, potrà essere contattata dal personale del reparto per eseguire ulteriori esami diagnostici: si tratta di esami preparatori all intervento chirurgico e/o diagnostici per il suo problema senologico (ecografia mammaria, epatica, mammografia, risonanza magnetica mammaria, Tac, esami emato-chimici). Eventuali specifiche indicazioni le verranno fornite durante la telefonata di convocazione ore prima del ricovero è necessario effettuare un accurata depilazione ascellare con ceretta. Se non fosse possibile la preghiamo di NON radersi con lamette. COSA PORTARE IN OSPEDALE La preghiamo di portare con lei: - pigiama con apertura davanti - Un reggiseno sportivo, leggermente contenitivo, tipo allacciato davanti - mutandine di cotone - toilette personale - materiale per la cura e la custodia di eventuali protesi - terapie farmacologiche in corso (medicinali in confezione originale) - tutta la documentazione clinica e diagnostica (lettere di dimissione, precedenti cartelle cliniche, esami radiologici, esami etc ) - documentazione personale (documento d identità, codice fiscale, libretto sanitario) Le ricordiamo che all interno dell ospedale non è assolutamente consentito fumare. IL GIORNO DELL INTERVENTO Durante la giornata dell intervento dovrà mantenere il digiuno anche per i liquidi e dovrà rimanere in reparto. Dovrà rimuovere eventuali protesi dentali mobili, GIOIELLI, il trucco dal viso, lo smalto dalle unghie. L infermiere inoltre controllerà che Lei abbia provveduto alla depilazione delle ascelle e, qualora fosse necessario, ultimerà la tricotomia. Le verrà fatto indossare un camice. IL GIORNO DELLA DIMISSIONE Il giorno della dimissione potrà essere concordato insieme al chirurgo anticipatamente, tuttavia la decisione definitiva potrà essere presa la mattina stessa della dimissione. Le verranno dati un appuntamento per la medicazione successiva e alcune informazioni generali per i controlli post-operatori ed il follow-up. 6

7 Esercizi nel post-operatorio ESERCIZIO 1 Usare come riscaldamento: Circonduzione delle spalle UNITA DIPARTIMENTALE DI SENOLOGIA ESERCIZIO 2 Spazzolare i capelli in piedi davanti allo specchio ESERCIZIO 3 Sollevamento assistito dei gomiti ESERCIZIO 4 Salire il muro con il braccio operato ed il tronco dritto (Formichinaformichina) ESERCIZIO 5 Asciugarsi la schiena 7

8 Purus, in consectetuer Proin in sapien. Fusce urna magna,neque eget lacus. Maecenas felis nunc, aliquam ac, consequat vitae, feugiat at, blandit vitae, euismod vel. Feugiat consequat Feugiat consequat Purus, in consectetuer Proin in sapien. Fusce urna magna,neque eget lacus. Maecenas felis nunc, aliquam ac, consequat vitae, feugiat at, blandit vitae, euismod vel. Dovrò fare la chemioterapia? Quasi tutte le donne che ricevono la diagnosi di tumore della mammella vivono nel terrore di dover fare chemioterapia. DOMANDE FREQUENTI Attualmente, le nostre conoscenze ci portano ad essere sempre più precisi nelle indicazioni, ed a saper riconoscere quei tumori per i quali la chemioterapia può essere di beneficio. E importante sapere che oggi gli effetti collaterali sono molti mitigati rispetto al passato, e che esistono farmaci per diminuire la loro intensità. In ogni caso, la decisione di procedere alla chemioterapia è presa collagelmente presso il nostro Centro, e discussa approfonditamente con le pazienti per valutare i rischi ed i benefici del trattamento. Quasi sempre, i trattamenti chemioterapici vengono effettuati in regime di Day Hospital ogni 2 o 3 settimane. In una grande percentuale di casi la chemioterapia non è necessaria, e viene consigliata una ormonoterapia per via orale, generalmente ben tollerata, per la durata di 5 anni. La chemioterapia può anche far perdere i capelli. Ma la donna potrà essere seguita per adottare accorgimenti di bellezza. Comunque, dopo il trattamento, potrà essere piu bella di prima. DOMANDE FREQUENTI Dovrò fare la radioterapia? La radioterapia consiste nella somministrazione locale di radiazioni ad alta energia con l intento di distruggere le eventuali cellule tumorali rimaste nella mammella senza arrecare danni ai tessuti sani. La radioterapia classica si effettua giornalmente in regime ambulatoriale, con una pausa per il week-end, per una durata di circa sei settimane. In alcuni casi la radioterapia può essere effettuata con un decorso più accelerato per una durata di circa tre settimane. La radioterapia viene impiegata in tutti i casi di conservazione mammaria per ridurre di 2/3 le recidive locali. Nel nostro Centro è disponibile, in casi selezionati, un Protocollo sperimentale di Radioterapia Parziale accelerata con Tomoterapia per trattare soltanto il quadrante di riferimento della mammella, della durata di sue settimane. La Radioterapia non è dolorosa e viene effettuata entro tre-sei mesi dalla chirurgia, ed in genere dopo il trattamento oncologico, se quest ultimo è necessario. 8

9 Purus, in consectetuer Proin in sapien. Fusce urna magna,neque eget lacus. Maecenas felis nunc, aliquam ac, consequat vitae, feugiat at, blandit vitae, euismod vel. Feugiat consequat Feugiat consequat Purus, in consectetuer Proin in sapien. Fusce urna magna,neque eget lacus. Maecenas felis nunc, aliquam ac, consequat vitae, feugiat at, blandit vitae, euismod vel. UNITÀ OPERATIVA DI SENOLOGIA ESENZIONE DEL TICKET Dopo la diagnosi di tumore della mammella si ha diritto all esenzione totale dal pagamento del ticket per farmaci, visite ed esami appropriati per la cure del tumore (Decreto del Ministero della Sanità 329/1999). La domanda di esenzione dal ticket deve essere presentata alla propria ASL allegando i seguenti documenti: - tessera sanitaria - codice fiscale - documentazione medicospecialistica che attesti la malattia La ASL rilascerà la tessera di esenzione personale recante il codice 048 identificativo della patologia di tumore I NOSTRI DIRITTI: alcune pratiche burocratiche p o s s o n o agevolare la p r e s e n t e condizione durante l iter terapeutico e la riabilitazione PRESCRIZIONE GRATUITA DI PROTESI Il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) fornisce gratuitamente protesi esterne in caso di mastectomia senza ricostruzione immediata come previsto dal Decreto del Ministero della Sanità 332/119. La richiesta di prescrizione gratuita deve essere effettuata dal medico specialista del SSN. Per ottenere il dispositivo non è più necessaria la preventiva richiesta di invalidità civile a seguito del DL 321 GU 183/2001. La ASL dovrà espletare l iter burocratico ed autorizzare la fornitura gratuita del dispositivo entro 20 giorni. In caso di smarrimento o rottura del dispositivo la ASL può autorizzare la fornitura di un nuovo dispositivo prima che sia trascorso il tempo minimo di rinnovo. AGEVOLAZIONI DIRETTE ALLA DONNA CHE LAVORA Per Ulteriori informazioni openrss?did= ARCHIVIO/ 2008/10/2008_0011_02_Patol ogieoncologiche_skd002_m alattia+comporto.pdf -Malattia e Comporto in caso di cicli ci terapie ricorrenti, o dimissioni protette, ovvero ricovero in day hospital - Congedo retribuito di 30 giorni all anno per cure connesse alla patologia in caso di invalidità civile superiore al 50%. - Iter Accelerato per il riconoscimento dell invalidità civile entro 15 giorni dalla data della domanda (legge 80/2006, art. 6). - Prestazioni economiche e non economiche (es. scelta della sede di lavoro vicino al domicilio e precedenza in caso di trasferimento) a seguito del riconoscimento dell invalidità civile. - Trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno tempo parziale nel settore privato. Quando la lavoratrice si ritrova in condizione di ricominciare a tempo pieno ha il diritto di chiedere che il suo rapporto di lavoro torni ad essere quello originale. - Svolgimento di una mansione compatibile con il proprio stato di salute (legge 68/1999). - Permessi e congedi lavorativi con il riconoscimento di grave handicap. - Congedo biennale retribuito per i genitori. - Congedo biennale non retribuito per i familiari, e permesso annuale di 3 giorni retribuiti in caso di grave infermità del coniuge o di un parente entro il 2 grado o del convivente. - Maggiorazione della contribuzione lavorativa di due mesi ogni anno effettivamente lavorato con invalidità civile superiore al 74%. - Amministratore di sostegno per persone sole e/o anziane. 9

10 Purus, in consectetuer Proin in sapien. Fusce urna magna,neque eget lacus. Maecenas felis nunc, aliquam ac, consequat vitae, feugiat at, blandit vitae, euismod vel. Feugiat consequat Feugiat consequat Purus, in consectetuer Proin in sapien. Fusce urna magna,neque eget lacus. Maecenas felis nunc, aliquam ac, consequat vitae, feugiat at, blandit vitae, euismod vel. I TUOI DIRITTI MENTRE SEI NOSTRA OSPITE UNITA DIPARTMENTALE DI SENOLOGIA 1. Il Diritto a conoscere il proprio stato di salute 2. Il Diritto a capire le procedure diagnostiche 3. Il Diritto a capire le alternative terapeutiche 4. Il Diritto ad un trattamento compassionevole 5. Il Diritto ad un trattamento senza dolore 6. Il Diritto alla Riservatezza ed alla Privacy 7. Il Diritto al trattamento a prescindere dal censo, dal ceto sociale e dal credo religioso 8. Il Diritto alla qualità della Vita 9. Il Diritto a conservare le proprie attività e la propria funzionalità 10. Il Diritto alla Speranza Noi ci impegniamo a darti un trattamento il più possibile completo, aggiornato, e compassionevole. Noi ci impegniamo ad essere i tuoi medici. Questo è ciò che facciamo, tutti i giorni. 10

Alcune Informazioni per le Nostre Pazienti

Alcune Informazioni per le Nostre Pazienti Unità Operativa di Senologia Nessun altro tumore ha visto una così rapida progressione nella diagnosi e nella terapia. Oggi, la maggior parte dei tumori della mammella è guaribile, senza disfigurazioni

Dettagli

Ospedale Classificato Equiparato Sacro Cuore Don Calabria Presidio Ospedaliero Accreditato Regione Veneto

Ospedale Classificato Equiparato Sacro Cuore Don Calabria Presidio Ospedaliero Accreditato Regione Veneto Ospedale Classificato Equiparato Sacro Cuore Don Calabria Presidio Ospedaliero Accreditato Regione Veneto Rev 0 del 01.12.09 Reparto di Chirurgia Plastica Primario: Dr. C. Cristofoli Rif. Norma UNI EN

Dettagli

Pubblicazione in collaborazione con l'azienda Unità sanitaria locale di Ravenna

Pubblicazione in collaborazione con l'azienda Unità sanitaria locale di Ravenna Coordinamento editoriale e di redazione: Marta Fin, Alba Carola Finarelli, Carlo Naldoni Redazione testi: Gianni Saguatti, Debora Canuti, Marilena Manfredi, Mario Taffurelli Grafica: Tracce, Modena Stampa:

Dettagli

E SE MI RICHIAMANO... DOPO LA MAMMOGRAFIA?

E SE MI RICHIAMANO... DOPO LA MAMMOGRAFIA? E SE MI RICHIAMANO... DOPO LA MAMMOGRAFIA? Informazioni sui percorsi di trattamento chirurgico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

MASTOPESSI LA CHIRURGIA PER IL SOLLEVAMENTO DEL SENO

MASTOPESSI LA CHIRURGIA PER IL SOLLEVAMENTO DEL SENO MASTOPESSI LA CHIRURGIA PER IL SOLLEVAMENTO DEL SENO dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA dottor Luigi Izzo CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA La chirurgia plastica

Dettagli

MultiMedica. Tumore al seno: il nostro percorso diagnostico terapeutico. IRCCS Istituto di Ricovero e Cura. m Istituto di Ricovero e Cura

MultiMedica. Tumore al seno: il nostro percorso diagnostico terapeutico. IRCCS Istituto di Ricovero e Cura. m Istituto di Ricovero e Cura COMUNICAZIONE BLZ E IMMAGINE m IRCCS MultiMedica m Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Via Milanese, 300 - Sesto S. Giovanni (Mi) MultiMedica Castellanza Viale Piemonte, 70 - Castellanza

Dettagli

VIENE DEFINITA SULLA BASE DI UN INQUADRAMENTO DIAGNOSTICO PREOPERATORIO CONDIVISA A LIVELLO MULTIDISCIPLINARE CON LA DONNA

VIENE DEFINITA SULLA BASE DI UN INQUADRAMENTO DIAGNOSTICO PREOPERATORIO CONDIVISA A LIVELLO MULTIDISCIPLINARE CON LA DONNA LA STRATEGIA CHIRURGICA VIENE DEFINITA SULLA BASE DI UN INQUADRAMENTO DIAGNOSTICO PREOPERATORIO CONDIVISA A LIVELLO MULTIDISCIPLINARE CON LA DONNA IMAGING MICROISTOLOGIA TUMORE EREDO FAMILIARE CLINICA

Dettagli

Il carcinoma della mammella nel 2010: il chirurgo generale tra demolizione, ricostruzione e radioterapia

Il carcinoma della mammella nel 2010: il chirurgo generale tra demolizione, ricostruzione e radioterapia PALAZZO DELLA PROVINCIA Società Triveneta di Chirurgia Udine 23 Ottobre Il carcinoma della mammella nel 2010: il chirurgo generale tra demolizione, ricostruzione e radioterapia REGIONE DEL VENETO U.O.C

Dettagli

Percentuale di soggetti operati entro 60 giorni dalla data della mammografia

Percentuale di soggetti operati entro 60 giorni dalla data della mammografia Codice Interno Definizione Fase PDTA Significato Denominatore Numeratore Formula Matematica Valore di Riferimento Fonti dati BC obj1 Percentuale di soggetti operati entro 60 giorni dalla data della mammografia

Dettagli

Utilizzo sempre maggiore della chirurgia conservativa

Utilizzo sempre maggiore della chirurgia conservativa Torino, 8 marzo 2011 Il Tumore della Mammella: Conoscere per Decidere P. Bogetti SC. Chirurgia Plastica U. (Dir.:Prof. S Bruschi) A.O.U San Giovanni Battista di Torino Programmi di Screening, evoluzione

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Unità Multidisciplinare di Senologia. Dedicato a te, donna. Percorso Senologico. con la collaborazione dell'associazione

Unità Multidisciplinare di Senologia. Dedicato a te, donna. Percorso Senologico. con la collaborazione dell'associazione Percorso Senologico Dedicato a te, donna Unità Multidisciplinare di Senologia con la collaborazione dell'associazione Percorso Senologico dedicato a te, donna Percorso senologico E' un percorso di accoglienza

Dettagli

INFORMAZIONI PER LA PAZIENTE AFFETTA DA NEOPLASIA MALIGNA DELLA MAMMELLA CANDIDATA A INTERVENTO CHIRURGICO

INFORMAZIONI PER LA PAZIENTE AFFETTA DA NEOPLASIA MALIGNA DELLA MAMMELLA CANDIDATA A INTERVENTO CHIRURGICO INFORMAZIONI PER LA PAZIENTE AFFETTA DA NEOPLASIA MALIGNA DELLA MAMMELLA CANDIDATA A INTERVENTO CHIRURGICO DIPARTIET AD ATTIVITA ITEGRATA DI CHIRURGIA GEERAE E TRACICA Direttre Prf. ic de a!i i UERI UTII

Dettagli

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA Direzione Sanitaria PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA Il carcinoma della mammella rappresenta la neoplasia più frequente nel sesso femminile, in tutte le fasce

Dettagli

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Informazione per pazienti Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Questo opuscolo è stato realizzato per fornire alcune utili informazioni sul percorso seguito

Dettagli

Informa. Week Surgery. Cosa sapere Cosa fare DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PIETRO VALDONI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO UMBERTO I

Informa. Week Surgery. Cosa sapere Cosa fare DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PIETRO VALDONI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO UMBERTO I Informa Week Surgery Cosa sapere Cosa fare SISTEMA SANITARIO REGIONALE AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO UMBERTO I DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PIETRO VALDONI Cos è la Week Surgery La Week Surgery

Dettagli

Maurizio Bersani Direzione Generale Salute Regione Lombardia

Maurizio Bersani Direzione Generale Salute Regione Lombardia Maurizio Bersani Direzione Generale Salute Regione Lombardia Complessità Sistema Sanitario e Sociosanitario Natura delle patologie stadio ed evoluzione necessità assistenziali Domanda popolazione che esprime

Dettagli

Lifting del seno con protesi

Lifting del seno con protesi Lifting del seno con protesi I seni di una donna aiutano a definire la sua femminilità e il suo individualismo, ma come altre zone del corpo, subiscono cambiamenti dovuti al processo di invecchiamento,

Dettagli

Uso del casco stereotassica o del neuronavigatore per test diagnostici e biopsie

Uso del casco stereotassica o del neuronavigatore per test diagnostici e biopsie Uso del casco stereotassica o del neuronavigatore per test diagnostici e biopsie La biopsia cerebrale è una metodica che deve essere estremamente precisa. Per il chirurgo è necessario raggiungere una zona

Dettagli

Per vincere la paura del tumore al seno. Pianeta Donna

Per vincere la paura del tumore al seno. Pianeta Donna POLIAMBULATORIO Per vincere la paura del tumore al seno Pianeta Donna DIAGNOSTICA FISIOTERAPIA RADIOLOGIA Pianeta Donna Iter senologico preventivo-diagnostico, terapeutico e riabilitativo del tumore al

Dettagli

CHIRURGIA GENERALE. Guida al DAY SURGERY

CHIRURGIA GENERALE. Guida al DAY SURGERY CHIRURGIA GENERALE Guida al DAY SURGERY Gentile utente, questa guida contiene le informazioni utili per accedere al Day Surgery. Le indicazioni che troverà nella guida la faciliteranno nel percorso pre

Dettagli

Nudo femminile di schiena -Jean Auguste Dominique Ingres LA RADIOTERAPIA ESTERNA PER LA CURA DEI TUMORI DELLA MAMMELLA. Informazioni per le pazienti

Nudo femminile di schiena -Jean Auguste Dominique Ingres LA RADIOTERAPIA ESTERNA PER LA CURA DEI TUMORI DELLA MAMMELLA. Informazioni per le pazienti Nudo femminile di schiena -Jean Auguste Dominique Ingres LA RADIOTERAPIA ESTERNA PER LA CURA DEI TUMORI DELLA MAMMELLA Informazioni per le pazienti INDICE Che cos è e a cosa serve la pag. 3 Cos è un ciclo

Dettagli

SENOLOGIA: un percorso completo di prevenzione, diagnosi e cura

SENOLOGIA: un percorso completo di prevenzione, diagnosi e cura SENOLOGIA: un percorso completo di prevenzione, diagnosi e cura G. B. Mangioni Lecco Sistema Sanitario UN PERCORSO DEDICATO PER IL TUMORE AL SENO Il tumore al seno, la neoplasia più frequente nella donna,

Dettagli

GINECOLOGIA. Guida al DAY SURGERY

GINECOLOGIA. Guida al DAY SURGERY GINECOLOGIA Guida al DAY SURGERY Gentile utente, questa guida contiene le informazioni utili per accedere al Day Surgery. Le indicazioni che troverà nella guida la faciliteranno nel percorso pre e post

Dettagli

Sommario. 1. Scopo e applicabilità 2. Riferimenti 3. Allegati 4. Descrizione del percorso. PERCORSO Codice DVA 09 Rif. P 01. Pag.

Sommario. 1. Scopo e applicabilità 2. Riferimenti 3. Allegati 4. Descrizione del percorso. PERCORSO Codice DVA 09 Rif. P 01. Pag. Rif. P 01 Pag. 1 Sommario 1. Scopo e applicabilità 2. Riferimenti 3. Allegati 4. Descrizione del percorso REVISIONI N REV. DATA STESURA DESCRIZIONE Rif. PARAGR. Rif. PAGINA 00 20/10/2009 Prima emissione

Dettagli

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia PICC e Midline Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa sono i cateteri PICC e Midline Pag. 3 Per quale terapia sono indicati Pag. 4 Quando posizionare un catetere PICC o Midline

Dettagli

L IMPORTANZA DELLA FISIOTERAPIA DOPO INTERVENTO CHIRURGICO AL SENO

L IMPORTANZA DELLA FISIOTERAPIA DOPO INTERVENTO CHIRURGICO AL SENO L IMPORTANZA DELLA FISIOTERAPIA DOPO INTERVENTO CHIRURGICO AL SENO Femme à l ombrelle di C. Monet Opuscolo a cura di: Ft. Laura Airoldi Ft. Antonella Manna Fisioterapia U.O. Riabilitazione Specialistica

Dettagli

Il Punto Senologico. Dott.ssa Elda Longhitano. 25 settembre 2009. Direttore di Presidio Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena

Il Punto Senologico. Dott.ssa Elda Longhitano. 25 settembre 2009. Direttore di Presidio Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena Il Punto Senologico Dott.ssa Elda Longhitano Direttore di Presidio Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena 25 settembre 2009 XIII Conferenza Nazionale della Rete HPH Ospedali e Servizi

Dettagli

ginecomastia aumento di volume della mammella maschile, mono o bilateralmente

ginecomastia aumento di volume della mammella maschile, mono o bilateralmente ginecomastia aumento di volume della mammella maschile, mono o bilateralmente diagnosi differenziale: carcinoma della mammella sono elementi di sospetto: monolateralità, rapido sviluppo Primitiva: puberale,

Dettagli

Reconstruction Ricostruzione immediata o differita Possono essere sottoposti a ricostruzione gli esiti dei seguenti interventi

Reconstruction Ricostruzione immediata o differita Possono essere sottoposti a ricostruzione gli esiti dei seguenti interventi In presenza di una neoformazione maligna della mammella e spesso anche quando c'è un forte rischio che si sviluppi un tumore vengono eseguiti interventi demolitivi di vario tipo, in rapporto allo sviluppo

Dettagli

UROLOGIA. Guida al DAY SURGERY

UROLOGIA. Guida al DAY SURGERY UROLOGIA Guida al DAY SURGERY Gentile utente, questa guida contiene le informazioni utili per accedere al Day Surgery. Le indicazioni che troverà nella guida la faciliteranno nel percorso pre e post operatorio

Dettagli

IL NUOVO CORSO DELLA TERAPIA LOCO-REGIONALE DEL CARCINOMA MAMMARIO: L ESPERIENZA DI VICENZA

IL NUOVO CORSO DELLA TERAPIA LOCO-REGIONALE DEL CARCINOMA MAMMARIO: L ESPERIENZA DI VICENZA IL NUOVO CORSO DELLA TERAPIA LOCO-REGIONALE DEL CARCINOMA MAMMARIO: L ESPERIENZA DI VICENZA DR. L. ROTUNNO Unità Operativa Chirurgia Generale Iª I - Vicenza Prof. G. Ambrosino Fino al 1998 la chirurgia

Dettagli

IL TRATTAMENTO CHIRURGICO DEL TUMORE MAMMARIO IN DAY-SURGERY 15 anni di esperienza della AOUPR. Dott. Leonardo Cattelani

IL TRATTAMENTO CHIRURGICO DEL TUMORE MAMMARIO IN DAY-SURGERY 15 anni di esperienza della AOUPR. Dott. Leonardo Cattelani IL TRATTAMENTO CHIRURGICO DEL TUMORE MAMMARIO IN DAY-SURGERY 15 anni di esperienza della AOUPR Dott. Leonardo Cattelani Martedì dell'ordine Parma 15/05/2012 INTERVENTI CHIRURGICI SENOLOGICI DAY SURGERY

Dettagli

II MEETING DI SENOLOGIA TERRITORIALE La. Senologia tra Territorio Ospedale e Università

II MEETING DI SENOLOGIA TERRITORIALE La. Senologia tra Territorio Ospedale e Università II MEETING DI SENOLOGIA TERRITORIALE La Senologia tra Territorio Ospedale e Università Centro Congressi Hotel Sakura Torre del Greco (Napoli) - 13-15 15 Maggio 2004 La Tecnica del Linfonodo Sentinella:

Dettagli

RIABILITAZIONE DONNE OPERATE AL SENO Informazioni utili

RIABILITAZIONE DONNE OPERATE AL SENO Informazioni utili RIABILITAZIONE DONNE OPERATE AL SENO Informazioni utili 2 Ad oggi il carcinoma alla mammella è il tumore più frequente nelle donne. Il trattamento si avvale di varie strategie, chirurgiche e mediche e

Dettagli

Ricostruzione del seno

Ricostruzione del seno Ricostruzione del seno Le donne che hanno perso uno o entrambi i seni a causa del cancro possono desiderare di ricostruirli. Tale operazione può essere effettuata contemporaneamente alla rimozione del

Dettagli

Chirurgia oncoplastica nel trattamento del cancro mammario: una nuova filosofia

Chirurgia oncoplastica nel trattamento del cancro mammario: una nuova filosofia Chirurgia oncoplastica nel trattamento del cancro mammario: una nuova filosofia E dopo la diagnosi? la paura La mastectomia! Lo spettro della mastectomia ha, per anni, allontanato la donna dalla diagnosi

Dettagli

Guida Pratica dopo intervento di Chirurgia Senologica

Guida Pratica dopo intervento di Chirurgia Senologica Guida Pratica dopo intervento di Chirurgia Senologica Il Servizio di Riabilitazione Oncologica segue la paziente nel momento dell intervento e successivamente, durante le fasi di cura e di follow-up. A

Dettagli

Per quanto riguarda l intervento chirurgico e le possibili complicanze ho avuto informazioni complete per:

Per quanto riguarda l intervento chirurgico e le possibili complicanze ho avuto informazioni complete per: La quadrantectomia o resezione parziale della mammella può produrre una perdita di sostanza che frequentemente rischia di deformare permanentemente la mammella rimasta. Un intervento contemporaneo di chirurgia

Dettagli

.E SE MI DEVO OPERARE?

.E SE MI DEVO OPERARE? Regione Lazio A cura di: U.O.C. Screening Oncologici dell ASL Roma C, via Monza2 U.O.C. Oncologia Medica Ospedale S. Eugenio.E SE MI DEVO OPERARE? Tel. 06.51008021 fax 06.51003771 email: screening.mammografico@aslrmc.it

Dettagli

Seno. Personalmente, nell ambito della mia specializzazione, ho sempre nutrito un interesse particolare verso la chirurgia estetica del seno.

Seno. Personalmente, nell ambito della mia specializzazione, ho sempre nutrito un interesse particolare verso la chirurgia estetica del seno. Seno Personalmente, nell ambito della mia specializzazione, ho sempre nutrito un interesse particolare verso la chirurgia estetica del seno. Mastoplastica Additiva E uno degli interventi di chirurgia estetica

Dettagli

Percorso Clinico-Assistenziale della Paziente con Tumore della Mammella

Percorso Clinico-Assistenziale della Paziente con Tumore della Mammella DIPARTIMENTO EMATOLOGIA, ONCOLOGIA E MEDICINA DI LABORATORIO - DIRETTORE: PROF. F.W. GRIGIONI DIPARTIMENTO EMERGENZA/URGENZA, CHIRURGIA GENERALE E DEI TRAPIANTI - DIRETTORE: PROF. A.D. PINNA DIPARTIMENTO

Dettagli

SERVIZIO DI SENOLOGIA E MAMMOGRAFIA

SERVIZIO DI SENOLOGIA E MAMMOGRAFIA SERVIZIO DI SENOLOGIA E MAMMOGRAFIA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA Questo testo intende fornire in maniera semplice utili informazioni su un tema di particolare importanza

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita Nei casi di grave e media asimmetria mammaria, non è possibile ottenere un buon risultato inserendo di prima istanza una protesi nella mammella, pertanto si deve preventivamente posizionare in regione

Dettagli

BLEFAROPLASTICA LA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE

BLEFAROPLASTICA LA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE BLEFAROPLASTICA LA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA dottor Luigi Izzo CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA Gentilissima/o Paziente,

Dettagli

La Chirurgia Senologica. Istituto Oncologico Veneto. Unità Operativa di Chirurgia Senologica. Regione del Veneto

La Chirurgia Senologica. Istituto Oncologico Veneto. Unità Operativa di Chirurgia Senologica. Regione del Veneto I.O.V. ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico La Chirurgia Senologica Unità Operativa di Chirurgia Senologica

Dettagli

DAY SURGERY INFORMAZIONI

DAY SURGERY INFORMAZIONI DAY SURGERY INFORMAZIONI Cos è la day surgery La day surgery è un ricovero giornaliero, limitato alle sole ore della giornata, dalle ore 7 alle ore 17, per effettuare interventi chirurgici programmati.

Dettagli

La ricostruzione del seno. informarsi, capire, parlare. Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici

La ricostruzione del seno. informarsi, capire, parlare. Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici La ricostruzione del seno Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici Questa brochure si rivolge alle donne che dovranno subire, o hanno già subito, un intervento al seno a causa di un tumore

Dettagli

La ricostruzione mammaria

La ricostruzione mammaria La ricostruzione mammaria Lo IEO pubblica una collana di Booklets al fine di aiutare il paziente a gestire eventuali problematiche (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire, gli esercizi

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita La Quadrantectomia mammaria è una tecnica chirurgica che prevede la asportazione limitata di ghiandola mammaria per le pazienti affette da neoplasia mammaria. L obiettivo della Quadrantectomia mammaria

Dettagli

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti Milano 2013 1 PIANO SANITARIO Integrativo Dirigenti Riservato agli iscritti al FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA F.A.S.I. Le prestazioni previste nel presente Piano

Dettagli

ore al Tumore al seno: dalla prevenzione alla terapia

ore al Tumore al seno: dalla prevenzione alla terapia ore al Tumore al seno: dalla prevenzione alla terapia rapia RCCS ultimedica Cosa è un Centro di Senologia Il Centro di Senologia dell Ospedale MultiMedica di Castellanza è un luogo di cura studiato per

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

LA PREVENZIONE DEI TUMORI NELL ASL DI LECCO. LE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI. LECCO 21 DICEMBRE 2015 Servizio Medicina Legale Dr Daniele Coppola

LA PREVENZIONE DEI TUMORI NELL ASL DI LECCO. LE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI. LECCO 21 DICEMBRE 2015 Servizio Medicina Legale Dr Daniele Coppola LA PREVENZIONE DEI TUMORI NELL ASL DI LECCO. LE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI LECCO 21 DICEMBRE 2015 Servizio Medicina Legale Dr Daniele Coppola Lo Stato assiste i pazienti oncologici attraverso il riconoscimento

Dettagli

Il tumore della mammella

Il tumore della mammella Il tumore della mammella LA RIABILITAZIONE Deborah Ferro 17 gennaio 2014 DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE ULSS7 Direttore Dott.ssa FRANCESCA GATTINONI Emanue la Farina fisioterapist e IL RUOLO DELLA RIABILITAZIONE

Dettagli

Chirurgia plastica ginecologia e Radiologia: un trinomio inscindibile

Chirurgia plastica ginecologia e Radiologia: un trinomio inscindibile Chirurgia plastica ginecologia e Radiologia: un trinomio inscindibile Napoli 24 Ottobre 2014 Grand Hotel Parker s Presidente: R. Tesauro Responsabili Scientifici: S. Rosso, A. Cappelli Corrado Caiazzo

Dettagli

Chirurgia TECNICA DI NUSS AOU MEYER

Chirurgia TECNICA DI NUSS AOU MEYER TECNICA DI NUSS Nel 1998 viene pubblicata la tecnica di Nuss che ha la particolarità di non richiedere resezioni costali o sternali, né incisione nella regione mediana dello sterno. La tecnica di Nuss

Dettagli

RASSEGNA STAMPA martedì 9 dicembre 2014

RASSEGNA STAMPA martedì 9 dicembre 2014 RASSEGNA STAMPA martedì 9 dicembre 2014 02/12/2014 - TUMORE DEL SENO E DELLA TIROIDE, CONVEGNO GIOVEDÌ IN CHIESA Campobasso. Giovedì 4 dicembre alle 18 e 30 nella chiesa di S.Antonio Abate, a Campobasso,

Dettagli

Guida a cura di Marilena Mellone e Roberto Scipioni - Inca Nazionale

Guida a cura di Marilena Mellone e Roberto Scipioni - Inca Nazionale Guida a cura di Marilena Mellone e Roberto Scipioni - Inca Nazionale Ultimo aggiornamento gennaio 2016 I diritti del malato oncologico Tutela previdenziale, assistenziale e sociale La cura e l assistenza

Dettagli

S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza

S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza Dipartimento di Emergenza e Accettazione S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza Ospedale San Paolo di Savona Guida ai Servizi Tel. 019 8404963/964

Dettagli

Breast Unit. azienda Ulss 12 veneziana

Breast Unit. azienda Ulss 12 veneziana Breast Unit unità interdipartimentale di Senologia informazioni sul tumore al seno, sugli aspetti chirurgici e di chirurgia ricostruttiva e indicazioni per il dopo intervento azienda Ulss 12 veneziana

Dettagli

Consenso informato all intervento di MASTOPLASTICA ADDITIVA. Prof. Massimo Monti. Specialista in chirurgia generale e chirurgia plastica

Consenso informato all intervento di MASTOPLASTICA ADDITIVA. Prof. Massimo Monti. Specialista in chirurgia generale e chirurgia plastica Consenso informato all intervento di MASTOPLASTICA ADDITIVA Per la paziente Prof. Massimo Monti Specialista in chirurgia generale e chirurgia plastica Lo scopo del seguente modulo di consenso è di fornire

Dettagli

Chi è? Dove? Perché? Quando? BEATRICE onlus : Un Associazione di Volontariato.

Chi è? Dove? Perché? Quando? BEATRICE onlus : Un Associazione di Volontariato. Chi è? Dove? Perché? Quando? BEATRICE onlus : è Un Associazione di Volontariato. BEATRICE onlus : E un Associazione di volontariato, non a scopo di lucro, nata a Viterbo il 1 Aprile 2006, finalizzata alla

Dettagli

La scintigrafia per la. ricerca del linfonodo sentinella nel tumore della mammella. Informazione per pazienti

La scintigrafia per la. ricerca del linfonodo sentinella nel tumore della mammella. Informazione per pazienti La scintigrafia per la Informazione per pazienti ricerca del linfonodo sentinella nel tumore della mammella Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore

Dettagli

ORTOPEDIA. Guida al DAY SURGERY

ORTOPEDIA. Guida al DAY SURGERY ORTOPEDIA Guida al DAY SURGERY Gentile utente, questa guida contiene le informazioni utili per accedere al Day Surgery. Le indicazioni che troverà nella guida la faciliteranno nel percorso pre e post

Dettagli

P.O. Rho Passirana U.O. Recupero e Rieducazione Funzionale

P.O. Rho Passirana U.O. Recupero e Rieducazione Funzionale P.O. Rho Passirana U.O. Recupero e Rieducazione Funzionale dedicato alle donne 1 A cura di: Carmen Bonetto (Responsabile del progetto) Fulvia Basilico Cinzia Belingheri Bruno Bescapè Maria Enrica Borsani

Dettagli

Protesi al silicone - Incisione areolare

Protesi al silicone - Incisione areolare Protesi al silicone - Incisione areolare L aumento del seno o mastoplastica additiva è una delle procedure di chirurgia estetica più diffuse. Col tempo i fattori quali l età, la genetica, la gravidanza,

Dettagli

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE DOVE ANDARE PER cominciare un percorso oncologico, prenotare una visita CENTRO ACCOGLIENZA E SERVIZI (CAS): Ospedale U. Parini, blocco D, piano -1 È la struttura dedicata

Dettagli

CARCINOMA DELLA MAMMELLA

CARCINOMA DELLA MAMMELLA CARCINOMA DELLA MAMMELLA TRATTAMENTO LOCO REGIONALE e ADIUVANTE NEOPLASIE INTRAEPITELIALI DELLA MAMMELLA Neoplasia Lobulare Intraepiteliale (LIN 2-3) Nessun trattamento (dopo la diagnosi) Resezione mammaria

Dettagli

Perché mi devo sottoporre ad intervento di chirurgia mammaria?

Perché mi devo sottoporre ad intervento di chirurgia mammaria? Dir. Gen. e Sede Amm.va: Ospedale Policlinico Via Brunamonti, 51 06122 Perugia Sede Legale: Ospedale Silvestrini S. Andrea delle Fratte 06156 PERUGIA Partita IVA 02101050546 DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIRURGICHE

Dettagli

Il melanoma: diagnosi e trattamento. Informazioni per pazienti. Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Dermatologia

Il melanoma: diagnosi e trattamento. Informazioni per pazienti. Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Dermatologia Il melanoma: Informazioni per pazienti diagnosi e trattamento Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Dermatologia Dott. Giuseppe Albertini - Direttore Gentile Signora/e, in questo opuscolo

Dettagli

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative.

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. Il modello di cure domiciliari integrate in sperimentazione all

Dettagli

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE CENTRO DI TERAPIA DEL DOLORE E CURE PALLIATIVE Direttore: dott. Marco Bertolotto LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE Le Cure Palliative forniscono il sollievo dal dolore e da altri gravi

Dettagli

Consenso informato relativo all intervento di mastopessi o mastopessia

Consenso informato relativo all intervento di mastopessi o mastopessia Consenso informato relativo all intervento di mastopessi o mastopessia La mastopessi si propone di rimodellare e risospendere la mammella senza ridurne ne aumentarne il volume. L operazione prevede lo

Dettagli

Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale - Mammella

Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale - Mammella Opuscolo informativo Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale PDTA Mammella 1 Gentilissima Signora, lei è stata invitata ad eseguire esami di accertamento perché dopo aver visto l ultima mammografia

Dettagli

Ospedale S. Cuore - Don Calabria Negrar (Verona) Primario: Dr. ClauDio ZorZi GUIDA PER IL DEGENTE

Ospedale S. Cuore - Don Calabria Negrar (Verona) Primario: Dr. ClauDio ZorZi GUIDA PER IL DEGENTE Ospedale S. Cuore - Don Calabria Negrar (Verona) Divisione di Ortopedia e Traumatologia Primario: Dr. ClauDio ZorZi GUIDA PER IL DEGENTE Mod. B/66 Rev. 0 del 04/11/2011 Gentile Signora, gentile Signore,

Dettagli

INSIEMESALUTE. TOSCANA mutua sanitaria integrativa

INSIEMESALUTE. TOSCANA mutua sanitaria integrativa INSIEMESALUTE TOSCANA mutua sanitaria integrativa Cosa copre questo piano Il Piano Oro ti aiuta a sostenere le spese relative ad esami diagnostici e di laboratorio, visite e terapie specialistiche, cambio

Dettagli

RADIOTERAPIA ESTERNA PER LA CURA DEI TUMORI GINECOLOGICI

RADIOTERAPIA ESTERNA PER LA CURA DEI TUMORI GINECOLOGICI RADIOTERAPIA ESTERNA PER LA CURA DEI TUMORI GINECOLOGICI Informazioni generali Gentile Signora, questo opuscolo è stato realizzato per fornire alcune utili informazioni a chi, come lei, deve seguire un

Dettagli

ESSERE OPERATI DI GLAUCOMA

ESSERE OPERATI DI GLAUCOMA DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI DI GLAUCOMA OPUSCOLO CON INFORMAZIONI ED ISTRUZIONI PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo

Dettagli

PAZIENTI CON PROTESI ALLA SPALLA

PAZIENTI CON PROTESI ALLA SPALLA H H UH Settore di Medicina Riabilitativa DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE/RIABILITAZIONE - San Giorgio - Direttore: Prof. Nino Basaglia MODULO DIPARTIMENTALE ATTIVITÀ AMBULATORIALE Responsabile: Dott. Efisio

Dettagli

Approccio riabilitativo nelle donne operate al seno

Approccio riabilitativo nelle donne operate al seno Approccio riabilitativo nelle donne operate al seno La perdita del seno comporta per la Donna un grave danno psicologico con le conseguenze che nella sua vita di relazione tutto si sconvolge, e spesso

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

8 maggio2014. Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico. La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea.

8 maggio2014. Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico. La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea. 8 maggio2014 Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea. Aiutaci ad abbattere il muro del silenzio Ognuno di noi ha una donna che ama e che ci ama: una mamma,

Dettagli

LA CHIRURGIA RICOSTRUTTIVA DELLA MAMMELLA Prof. L. Valdatta

LA CHIRURGIA RICOSTRUTTIVA DELLA MAMMELLA Prof. L. Valdatta UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA S.S.D. Chirurgia Plastica Ricostruttiva Direttore L. Valdatta Dipartimento di Biotecnologie e Scienze della Vita LA CHIRURGIA RICOSTRUTTIVA DELLA MAMMELLA Prof. L.

Dettagli

PUGLIA. Istituto dei Tumori Giovanni Paolo II

PUGLIA. Istituto dei Tumori Giovanni Paolo II Istituto dei Tumori Giovanni Paolo II Via F. S. Hahneman, 10 Bari Tel. 0805555111 Prenotazioni 800290848 www.oncologico.bari.it Direttore Generale Dott. Nicola Pansini Direttore Sanitario Dott. Giuseppe

Dettagli

Chirurgia Plastica all'istituto Europeo di Oncologia: Informazione al Paziente

Chirurgia Plastica all'istituto Europeo di Oncologia: Informazione al Paziente Introduzione Chirurgia Plastica all'istituto Europeo di Oncologia: Informazione al Paziente Nell'ultima decade molta attenzione è stata dedicata al miglioramento della qualità della vita dei pazienti oncologici;

Dettagli

Titolo del progetto AMAZZONE (Esperienza dell Ambulatorio di Senologia: dieci anni di prevenzione, diagnosi e cura)

Titolo del progetto AMAZZONE (Esperienza dell Ambulatorio di Senologia: dieci anni di prevenzione, diagnosi e cura) Titolo del progetto AMAZZONE (Esperienza dell Ambulatorio di Senologia: dieci anni di prevenzione, diagnosi e cura) Aree di intervento Decentramento amministrativo Semplificazione amministrativa Miglioramento

Dettagli

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE Francesco Albanese, 67 anni Ex titolare di una impresa edile Operato 5 anni fa di protesi alle ginocchia Sul sito web www.storiedivitainmovimento.it

Dettagli

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA GUIDA PRATICA all SANITARIA INTEGRATIVA Iprass C A S S A D I Sintesi a titolo esemplificativo delle prestazioni riconosciute dal Piano Sanitario Integrativo. Si rimanda alla lettura della Guida pratica

Dettagli

scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica Cos è Grazie all impegno della comunità scientifica internazionale, negli ultimi anni la Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

Dettagli

LE MIGLIORI CANDIDATE ALL'INTERVENTO DI COMPLICANZE

LE MIGLIORI CANDIDATE ALL'INTERVENTO DI COMPLICANZE astopessi 1 MASTOPESSI Con il passare degli anni le mammelle di una donna subiscono dei cambiamenti dovuti a fattori come la gravidanza, l'allattamento e la forza di gravità. Poichè la cute perde la sua

Dettagli

WEEK SURGERY INFORMAZIONI

WEEK SURGERY INFORMAZIONI WEEK SURGERY INFORMAZIONI La week surgery La week surgery consente di effettuare interventi chirurgici e/o procedure invasive con degenza limitata a pochi giorni (massimo quattro notti di degenza) e dimissioni

Dettagli

Ricostruzione del seno. breve guida per le donne operate di carcinoma mammario

Ricostruzione del seno. breve guida per le donne operate di carcinoma mammario Ricostruzione del seno breve guida per le donne operate di carcinoma mammario 2 Con questa guida ADOCM Crisalide ha inteso offrire un aiuto a tutte le donne operate di carcinoma mammario e metterle in

Dettagli

Il Tumore al seno Saperne di più

Il Tumore al seno Saperne di più Il Tumore al seno Saperne di più Il seno è un insieme di ghiandole e tessuto adiposo. Le strutture ghiandolari sono unite tra loro a formare un lobo. In un seno ci sono tra 15 e 20 lobi. Il latte giunge

Dettagli

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia diritti e servizi sociali per la famiglia Cari Genitori, Questa brochure si propone di offrirvi sinteticamente informazioni utili e consigli pratici per orientarvi nel sistema dei servizi sociali e scolastici,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

INFORMAZIONI MEDICHE PER L INTERVENTO CHIRURGICO DI SVUOTAMENTO LATERO-CERVICALE

INFORMAZIONI MEDICHE PER L INTERVENTO CHIRURGICO DI SVUOTAMENTO LATERO-CERVICALE UNITA OPERATIVA COMPLESSA DI OTORINOLARINGOIATRIA Direttore: Carlo Alicandri Ciufelli NOTA ORL 35 Revisione 1 del 09.09.2010 Pagina 1 di 5 INFORMAZIONI MEDICHE PER L INTERVENTO CHIRURGICO DI SVUOTAMENTO

Dettagli

RADIOTERAPIA INFORMAZIONI

RADIOTERAPIA INFORMAZIONI RADIOTERAPIA INFORMAZIONI Lo scopo di questo opuscolo è fornire al paziente e ai familiari alcune semplici informazioni per conoscere meglio la radioterapia e affrontare il trattamento nel modo più sereno

Dettagli

A.I.P.D.A. Sanitas S.r.l. Prestazioni Infermieristiche e Servizi Socio Sanitari

A.I.P.D.A. Sanitas S.r.l. Prestazioni Infermieristiche e Servizi Socio Sanitari La Aipda Sanitas è lieta di proporre alla SIULP della POLIZIA di STATO di Roma e Provincia una CONVENZIONE nel settore sanitario per tutti i suoi dipendenti e familiari, con l ausilio di personale medico

Dettagli