DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO"

Transcript

1 DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO Il Diu non ha lo scopo di compromettere l efficienza militare Ma...il suo scopo è quello di rendere più umano possibile un conflitto Istr. DIU Morena Bort Volontario Cri Trento

2 = protezione e limitazione durante un conflitto armato Diritti umani = diritti fondamentali che devono essere garantiti all uomo, in ogni tempo e luogo. Sono diritti assoluti, inalienabili, universali (Dichiarazione Universale dei diritti dell uomo Nazioni Unite) Es. diritto alla vita, all istruzione, alla sicurezza, al lavoro, alla cittadinanza. In tempo di conflitto: Nelle 4 Convenzioni di Ginevra non vi è uno specifico riferimento ai diritti umani, ma esistono principi comuni quali l inviolabilità della vita, la non discriminazione, la sicurezza (art. 3 comune) D.I.U. Si prevedono restrizioni dei diritti umani in caso di emergenza e/o pericolo pubblico, tranne VITA, LIBERTA, SICUREZZA, TORTURA, SCHIAVITU, DISCRIMINAZIONE RAZZIALE (Art. 15 Convenzione Europea del 1950) D.U.

3 La codificazione del D.I.U. Le origini: a)rosseau Il contratto sociale 1772 La guerra è una relazione tra Stati.. Appena i difensori dello Stato posano le armi, cessano di essere nemici o strumenti del nemico e ritornano a essere semplicemente uomini, la cui vita nessuno ha il diritto di prendere Distinzione tra combattenti e non combattenti b) Codice LIEBER 1863 Primo tentativo di codificare le leggi e consuetudine di guerra Vincolava solo i soldati dell Unione durante la guerra di Secessione Americana Battaglia di Solferino 22 agosto1864 Prima Convenzione di Ginevra per il miglioramento delle condizioni dei feriti delle forze armate di campagna

4 La codificazione del D.I.U Dichiarazione di San Pietroburgo Scopo legittimo durante la guerra è indebolire le forze armate del nemico. A tal fine è sufficiente mettere fuori combattimento il maggior numero di nemici. Si va al di là dello scopo suddetto se si usano armi che aggravano inutilmente le sofferenze degli uomini messi fuori combattimento o ne rendono la morte ineluttabile. Principio di proporzionalità 1899 Fyodor Martens Nei casi non coperti dalle convenzione d.i.u. i civili e i combattenti rimangono sotto la protezione e l imperio del diritto delle genti quali risultano dalle consuetudini stabilite, dai principi di umanità e dai precetti della pubblica coscienza Art. 3 comune alle IV Convenzioni di Ginevra del 1949 mini convenzione 1899 Convenzione dell Aja Sul rispetto delle leggi e consuetudini della guerra terrestre e adattamento alla guerra marittima dei principi della Convenzione del 1864

5 La codificazione del D.I.U Prima Guerra Mondiale 1929 Conferenza Internazionale Revisione della Convenzione di Ginevra del 1864 Nuova Convenzione sui prigionieri di guerra Seconda Guerra Mondiale

6 La codificazione del D.I.U Convenzioni di Ginevra 1.Convenzione per il miglioramento delle condizioni dei feriti e dei malati delle forze armate di campagna 2. Convenzione per il miglioramento delle condizioni dei feriti, malati e naufraghi delle forze armate sul mare 3. Convenzione relativa al trattamento dei prigionieri di guerra 4. Convenzione relativa alla protezione delle persone civili in tempo di guerra Convenzione dell Aja Per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato

7 La codificazione del D.I.U. Anni Guerre di liberazione = una nuova tipologia di conflitto 1977 Due protocolli aggiuntivi alle Convenzioni del 1949 I P.A. per la protezione delle vittime dei conflitti armati internazionali II P.A. per la protezione delle vittime dei conflitti armati non internazionali

8 Tipologie di conflitto CONFLITTO ARMATO INTERNAZIONALE Confronto armato tra entità statali ( = guerra) Guerre di liberazione nazionale nelle quali i popoli lottano contro la dominazione coloniale, l occupazione straniera, un regime razzista Applicazione delle 4 Convenzioni di Ginevra del 1949 e del I Protocollo Aggiuntivo del 1977

9 Tipologie di conflitto CONFLITTO ARMATO NON INTERNAZIONALE Si svolge sul territorio di uno Stato fra le sue forze armate e forze armate dissidenti o gruppi armati organizzati che, sotto la condotta di un comando responsabile, esercitano su una parte del territorio un controllo tale da permettere loro di condurre operazioni militari prolungate e concertate e di applicare il diritto. Comando responsabile Controllo su parte del territorio Applicazione dell art 3 comune alle 4 Conv.Ginevra 1949 e II Protocollo Aggiuntivo del 1977

10 Mini convenzione Art. 3 Comune alle 4 Convenzioni di Ginevra del 1949 Nel caso in cui un conflitto armato che non presenti carattere internazionale scoppiasse sul territorio di una delle Alte Parti contraenti, ciascuna delle Parti in conflitto sarà tenuta ad applicare almeno le disposizioni seguenti: Protezione garantita a chi non partecipa o non partecipa più alle ostilità, vietate le violenze contro la vita e l integrità, la cattura di ostaggi, oltraggi alla dignità personale, prevista la raccolta di feriti e prestazione di cure ai malati Standard minimo di protezione

11 La codificazione del D.I.U Convenzioni per limitare i mezzi di combattimento: 1972 messa a punto, produzione, stoccaggio e distruzione armi batteriologiche (biologiche) 1980 divieto o restrizione all impiego di alcune armi convenzionali che possono causare danno eccessivo o avere effetti indiscriminati (schegge non localizzate, armi incendiarie,..) 1993 messa a punto, produzione, stoccaggio e distruzione armi chimiche 1995 armi laser 1996 limitazione impiego mine, trappole, altri dispositivi 1997 convenzione di Ottawa per il divieto all uso, produzione, stoccaggio e trasferimento delle mine antipersona e sulla loro distruzione

12 La codificazione del D.I.U Conferenza di Roma Statuto della Corte Penale Internazionale (entrato in vigore nel 2002) 1999 Protocollo aggiuntivo alla Convenzione dell Aja per la protezione rafforzata dei beni culturali in caso di conflitto armato 2005 III Protocollo aggiuntivo alle C.G. del 1949 Per l introduzione di un terzo emblema (entrato in vigore nel 2008)

13 La codificazione del D.I.U Convenzione di Dublino sulle CLUSTER BOMBS Entrata in vigore il primo agosto 2010 (oggi 108 Stati firmatari, 42 ratifiche Italia non ancora ratificato) 1.Obbligo per tutti i Paesi che ne hanno fatto uso a fornire dettagliati chiarimenti su numero e luogo degli ordigni rimasti inesplosi, che continuano a provocare migliaia di vittime ogni anni (trattato internazionale entrato in vigore nel nov.2006) 2.Paesi non firmatari: Stati Uniti, Russia, Cina, India, Pakistan, Israele, Brasile, Libia, Arabia Saudita 3.Secondo rapporto dell Associazione Handicap International: Ca. 100 milioni bombe grappolo rimaste inesplose Bombe inesplose si trovano: Afghanistan, Cambogia, Laos, Vietnam (dal 1965 ad oggi morte accertate e 98% delle vittime appartiene alla popolazione civile) Pertanto Il DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO E IN CONTINUA EVOLUZIONE!!!!!!!

14 Ricordiamo che DIRITTO CONVENZIONALE Deriva da trattati, convenzioni Obbliga gli Stati che hanno aderito al trattato Deve essere trasposto in una legge nazionale (ratifica) DIRITTO CONSUETUDINARIO Regole non scritte, universalmente riconosciute perché esistenti da tempo immemorabile Per ridurre al minimo la violenza persino quella violenza istituzionalizzata chiamata guerra giacchè limitare la violenza è l essenza stessa della civilizzazione (Jakob Kellenberger Pres. CICR) E norma cogente e vincolante per tutti gli Stati Non abbisogna di una trasposizione in legge nazionale 4 Convenzioni di Ginevra del 1949 Ratificate da 187 Stati al mondo SONO DIRITTO CONSUETUDINARIO

15 Crimine di guerra In generale, qualsiasi violazione GRAVE del diritto internazionale umanitario. Una GRAVE infrazione alle leggi o agli usi della guerra, quale che sia la natura del conflitto. Un lungo elenco è contenuto all art. 8 dello Statuto della Corte Penale Internazionale (1998). Tra questi vengono indicati: - tortura, trattamenti inumani, esperimenti biologici, provocare gravi sofferenze, deportazione, trasferimento forzato, presa di ostaggi, - attacchi contro popolazione civile, beni civili o religiosi, installazioni o personale volti all assistenza sanitaria,... - uso improprio di bandiera bianca o emblemi di Croce Rossa Mezzaluna Rossa o Nazioni Unite - utilizzo di mezzi e metodi vietati

16 Corte Penale Internazionale Prima: -Crimini non repressi dagli Stati -Tribunali dei vincitori Un primo passo: Creazione di Tribunali ad Hoc -Norimberga e Tokio fine seconda guerra mondiale -Tribunale per il conflitto in Jugoslavia e per il Rwanda (creati con ordinanza del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ) Esigenza di una Corte Penale Internazionale Nel 1998 durante la Conferenza di Roma lo Statuto Entrato in vigore il 1 luglio 2002 Oggi 120 Stati (2011) 32 Stati/Paesi hanno firmato ma non ratificato. Tra gli Stati che hanno dichiarato di non avere intenzione di ratificare : Stati Uniti, Israele e Sudan.

17 Corte Penale Internazionale Istituzione PERMANENTE (maggior potere deterrente) Giurisdizione penale sull individuo complementare alle giurisdizioni penali nazionali Irretroattività = solo per i crimini compiuti dopo l entrata in vigore dello Statuto Crimini di competenza: genocidio, crimini contro l umanità, crimini di guerra, (crimini di aggressione) (Art.5 dello Statuto) Responsabilità del comandante (command responsability) Sanzioni applicabili: fino a 30 anni carcere, multe, no pena di morte Nb: nessuna possibilità di ratificare con riserve!

18 Corte Penale Internazionale Attività in cui è attualmente impegnata: 15 casi in 7 stati differenti Uganda Darfur (Sudan) 5 mandati d arresto 1 deceduto altri 4 ancora non catturati 5 casi aperti 4 mandati d arresto ancora in libertà altri 3 mandati di comparizione si sono presentati volontariamente (1 prosciolto, gli altri due in attesa giudizio) Rep.Cent.Africa Situazione deferita alla corte nel 2003 Nel 2007 aperto le indagini 1 solo accusato di crimini di guerra e contro l umanità Processo iniziato Dicembre 2010.

19 Corte Penale Internazionale Rep. Kenya Libia Marzo 2010 inizio indagini 6 cittadini apparsi volontariamente davanti alla Corte A settembre e ottobre 2011 sono stati aperti ufficialmente i casi (4 imputati) Incaricato dato nel 2011 (Onu) Marzo 2011 iniziate le indagini tre mandati d arresti Quello per Mohammed Gaddafi sospeso (morte) Altri due (tra cui il figlio di Gaddafi) ancora liberi Costa d Avorio Accettato la giurisdizione nel 2003 Il partita l indagine della Corte per crimini contro l umanità Mandato di cattura per Lauren Gbagbo il il è stato trasferito nel carcere all Aja. Processo inizierà il

20 Corte Penale Internazionale Rep. Congo 5 processi in corso 4 sospettati sono nel carcere all Aja, 1 ancora libero Processi iniziati uno a Gennaio 2009, l altro a novembre 2009, uno a settembre 2011 (rilasciato) 26 Gennaio 2009 Inizia il processo contro Thomas Lubanga Dyilo Prima persona mai arrestata prima per mandato CPI (2006) Agosto 2011 Conclusosi il processo 204 giorni d udienza 36 testimoni per l accusa 24 per la difesa Accusato di aver arruolato bambini di meno di 15 anni con metodi coercitivi 14 Marzo 2012 CPI giudica Lubanga Colpevole di crimini di guerra (possibile condanna 30 anni o ergastolo)

21 Corte Penale Internazionale Accusata da molti di essere scarsamente operativa, mancando in effetti di una forza di polizia e potendo condurre indagini solo nei 120 paesi che ne riconoscono formalmente l autorità, la Corte penale internazionale con questa sentenza incassa un credito importante, oltre ad un precedente giuridico, che potrebbe segnare un punto di svolta nella storia del diritto internazionale. Andrea de Georgio Corriere della Sera

22 Emblema Art. 7 Convenzione Ginevra 1864 Una croce rossa su fondo bianco (in onore di Henry Dunant, papà della Croce Rossa) Mezzaluna rossa Leone e sole rossi Emblema del terzo protocollo 2005 (entrato in vigore nel 2007)

23 Emblema USO DISTINTIVO In qualunque tempo, a tutte le Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, ha lo scopo di renderne riconoscibili i beni, i locali, i mezzi, il personale. Normalmente di piccole dimensioni.

24 Emblema Uso improprio: * Utilizzo da parte di gruppi o persone non autorizzate * Utilizzo da parte di persone che normalmente ne hanno diritto, ma lo esibiscono per fini non coerenti con i principi del Movimento Imitazione: Utilizzo di segni che possono essere confusi con l emblema, per forma e colori per esempio Ogni altro uso (commerciale, pubblicitario, etc) è ILLECITO e comporta SANZIONI PENALI O AMMINISTRATIVE.

25 Emblema USO PROTETTIVO Normalmente di grandi dimensioni, in tempo di CONFLITTO, allo scopo di assicurare la protezione dei feriti e dei malati, di coloro che li soccorrono, i mezzi utilizzati. Grave abuso (perfidia) * Utilizzo dell emblema in tempo di guerra per proteggere combattenti armati o equipaggiamento militare. * Utilizzo dell emblema per indurre in errore l altra parte ( nemico ) e sopraffarlo Un Grave Abuso èconsiderato CRIMINE DI GUERRA!!!

Principi del DIU (Diritto Internazionale Umanitario)

Principi del DIU (Diritto Internazionale Umanitario) Principi del DIU (Diritto Internazionale Umanitario) Corso Volontari Trento 31 gennaio 2013 Istr.DIU Michele Beretta Definizione: Il Diritto Internazionale Umanitario è una branca del diritto Internazionale

Dettagli

Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone

Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone Diritto Internazionale Umanitario Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone DIRITTO Insieme di regole esterne alla morale o alla religione che disciplinano i rapporti sociali NAZIONALE: insieme di norme

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO

CROCE ROSSA ITALIANA DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO CROCE ROSSA ITALIANA DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO Perché questa lezione? E compito di ogni volontario di Croce Rossa comprendere e diffondere i principi e gli scopi del Diritto Internazionale Umanitario,

Dettagli

Il Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore DIU Martina Negri

Il Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore DIU Martina Negri Il Diritto Internazionale Umanitario Istruttore DIU Martina Negri Blulandia e Rossolandia sono due stati in guerra. Le truppe di Rossolandia hanno occupato parte del territorio di Blulandia. Quali delle

Dettagli

2014 Istr. s.lla Mirella Giambartolomei

2014 Istr. s.lla Mirella Giambartolomei 2014 Istr. s.lla Mirella Giambartolomei NOZIONE PRINCIPI FONDAMENTALI EVOLUZIONE DEL DIU DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO Perché questo Corso? E dovere di ogni volontario di Croce Rossa COMPRENDERE e

Dettagli

STORIA DELLA CROCE ROSSA

STORIA DELLA CROCE ROSSA STORIA DELLA CROCE ROSSA Corso Base Volontari Trento 28 gennaio 2013 Istruttore DIU Michele Beretta Perché?!?! Battaglia di Solferino/San Martino 24.06.1859 JEAN HENRY DUNANT (08.05.1828 30.10.1910) Creazione

Dettagli

Principali Carte, Convenzioni e Dichiarazioni in materia di diritti umani adottate a livello internazionale

Principali Carte, Convenzioni e Dichiarazioni in materia di diritti umani adottate a livello internazionale Principali Carte, Convenzioni e Dichiarazioni in materia di diritti umani adottate a livello internazionale 1 Principali Carte, Convenzioni e Dichiarazioni in materia di diritti umani adottate a livello

Dettagli

LA STORIA DELLA CROCE ROSSA. Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone

LA STORIA DELLA CROCE ROSSA. Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone LA STORIA DELLA CROCE ROSSA Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone Henry Dunant (8 maggio 1828 30 ottobre 1910) 24 giugno1859 BATTAGLIA di SOLFERINO Henry Dunant organizza i soccorsi collaborando con

Dettagli

Avv. Cristina Lorenzin Istruttrice di Diritto Internazionale Umanitario

Avv. Cristina Lorenzin Istruttrice di Diritto Internazionale Umanitario Avv. Cristina Lorenzin Istruttrice di Diritto Internazionale Umanitario Origini! Henry Dunant! Ginevra 1828- Heiden 1910! Origini! -1855: Fonda a Parigi la prima sede in territorio europeo di YMCA! - 1858:

Dettagli

Sul Diritto Internazionale Umanitario

Sul Diritto Internazionale Umanitario Sul Diritto Internazionale Umanitario Istruttore di Diritto Internazionale Umanitario: Emanuele Biolcati Gruppo Pionieri di Torino 1 Emanuele Biolcati Diritto Internazionale Umanitario Sommario 1 4 CG

Dettagli

DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO

DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO Genesi e sviluppo del DIU Iniziamo a descrivere il DIU partendo dal significato delle tre parole costituenti: DIRITTO: insieme di regole esterne alla morale o alla religione

Dettagli

Diritto Internazionale Umanitario: Le categorie protette

Diritto Internazionale Umanitario: Le categorie protette CROCE ROSSA ITALIANA Comitato regionale Friuli Venezia Giulia Ispettorato Regionale VV.d.S. Diritto Internazionale Umanitario: Le categorie protette Dott. Milena-Maria CISILINO LO SCOPO LIMITARE IL DIRITTO

Dettagli

Le categorie protette dal diritto internazionale umanitario

Le categorie protette dal diritto internazionale umanitario Diritto internazionale umanitario (DIU) Le categorie protette dal diritto internazionale umanitario Elena Castiglione Vds Roma Nord Istruttore DIU Monitore CRI Istruttore TI PS Che cosa è il Diritto Internazionale

Dettagli

Principi cardine del DIU e organi della violenza bellica. Corso diritto internazionale avanzato Lez. 2/4 Aldo Piccone

Principi cardine del DIU e organi della violenza bellica. Corso diritto internazionale avanzato Lez. 2/4 Aldo Piccone Principi cardine del DIU e organi della violenza bellica Corso diritto internazionale avanzato Lez. 2/4 Aldo Piccone Contenuti: Principio di necessità militare Principio di proporzionalità Principio di

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA Ispettorato Regionale VV.d.S. Croce Rossa

CROCE ROSSA ITALIANA Ispettorato Regionale VV.d.S. Croce Rossa CROCE ROSSA ITALIANA Ispettorato Regionale VV.d.S. Storia della Croce Rossa CROCE ROSSA ITALIANA Ispettorato Regionale VV.d.S. Per favore grazie!!! Henry Dunant 1859 Battaglia Solferino Esercito Austro-Ungarico

Dettagli

Indice-Sommario. Introduzione. Ius ad bellum, ius in bello, disarmo 19. Parte I La disciplina dell uso della forza nelle relazioni internazionali

Indice-Sommario. Introduzione. Ius ad bellum, ius in bello, disarmo 19. Parte I La disciplina dell uso della forza nelle relazioni internazionali Indice-Sommario Premessa alla quarta edizione XIII Premessa alla terza edizione XV Premessa alla seconda edizione XVII Premessa alla prima edizione XIX Abbreviazioni 1 Elenco delle opere citate (con il

Dettagli

LE REGOLE PRINCIPALI DEL D.I.U. ATTUALE

LE REGOLE PRINCIPALI DEL D.I.U. ATTUALE INSEGNAMENTO DI DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO LEZIONE III PRINCIPI FONDAMENTALI DEL DIRITTO UMANITARIO PROF. CASTRENZE DI GANGI Indice 1 LE REGOLE PRINCIPALI DEL D.I.U. ATTUALE ------------------------------------------------------------------

Dettagli

Il Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa

Il Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Il Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Argomenti Storia della Croce Rossa: fondatori e precursori Convenzioni di Ginevra del 1949 Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna

Dettagli

IL MOVIMENTO. Istruttore di Diritto Internazionale Umanitario Fabrizio PANIZZA

IL MOVIMENTO. Istruttore di Diritto Internazionale Umanitario Fabrizio PANIZZA IL MOVIMENTO Istruttore di Diritto Internazionale Umanitario Fabrizio PANIZZA CULTURA DI CROCE ROSSA Un precursore Ferdinando Palasciano Ufficiale medico dell esercito Borbonico nel 1848, durante l insurrezione

Dettagli

ABC del diritto internazionale umanitario

ABC del diritto internazionale umanitario ABC del diritto umanitario Index Introduzione 5 Glossario 8 A Accesso umanitario 8 Agenzia centrale di ricerca della Croce Rossa 8 Aggressione 9 Ambiente 9 Armi 10 Armi a grappolo 10 Armi biologiche 11

Dettagli

Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore DIU s.lla Mirella Giambartolomei

Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore DIU s.lla Mirella Giambartolomei Diritto Internazionale Umanitario Istruttore DIU s.lla Mirella Giambartolomei LA CROCE ROSSA E L UNICA IDEA IN NOME DELLA QUALE NON E MAI STATO UCCISO NESSUNO Jean Pictet Cos è il D.I.U.? Un settore del

Dettagli

Dalla I Convenzione al III Protocollo

Dalla I Convenzione al III Protocollo Dalla I Convenzione al III Protocollo Il DIU è l insieme di norme attraverso le quali si cerca, per ragioni umanitarie, di limitare gli effetti dei conflitti garantendo la protezione delle persone che

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO I I MODELLI DI CODIFICAZIONE DEL PRINCIPIO AUT DEDERE AUT JUDICARE

INDICE SOMMARIO CAPITOLO I I MODELLI DI CODIFICAZIONE DEL PRINCIPIO AUT DEDERE AUT JUDICARE CAPITOLO I I MODELLI DI CODIFICAZIONE DEL PRINCIPIO AUT DEDERE AUT JUDICARE INTRODUZIONE 1. Oggetto e scopo dell indagine.......................... 1 2. Cenni sulle origini del principio aut dedere aut

Dettagli

LO STATO E GLI ALTRI ORDINAMENTI. L ORDINAMENTO INTERNAZIONALE

LO STATO E GLI ALTRI ORDINAMENTI. L ORDINAMENTO INTERNAZIONALE LO STATO E GLI ALTRI ORDINAMENTI. L ORDINAMENTO INTERNAZIONALE L ordinamento giuridico internazionale Diritto internazionale generale e diritto internazionale particolare L adattamento del diritto interno

Dettagli

ETEMENTI INTRODUTTIVI ALLA CROCE ROSSA

ETEMENTI INTRODUTTIVI ALLA CROCE ROSSA ETEMENTI INTRODUTTIVI ALLA CROCE ROSSA Introduzione al Diritto Internazionale Umanitario NOZIONE DEFINIZIONE DI D.I.U. Il diritto internazionale umanitario (in seguito D.I.U.), anche chiamato diritto umanitario,

Dettagli

INTRODUZIONE AL DIU. Istruttori DIU Comitato Provinciale di Pisa

INTRODUZIONE AL DIU. Istruttori DIU Comitato Provinciale di Pisa INTRODUZIONE AL DIU Istruttori DIU Comitato Provinciale di Pisa Il Diritto Internazionale Umanitario dei Conflitti Armati Finalità Definizione del DIU (cos è, quando si applica) Compiti del DIU Definizione

Dettagli

ABC del diritto internazionale umanitario

ABC del diritto internazionale umanitario ABC del diritto internazionale umanitario ABC del diritto internazionale umanitario Contenuto Introduzione 3 Glossario 6 ABC del diritto internazionale umanitario Introduzione Il diritto internazionale

Dettagli

TRADUZIONE NON UFFICIALE

TRADUZIONE NON UFFICIALE TRADUZIONE NON UFFICIALE PROGETTO DI PROTOCOLLO ADDIZIONALE ALLE CONVENZIONI DI GINEVRA DEL 12 AGOSTO 1949 RELATIVO ALL ADOZIONE DI UN SIMBOLO DISTINTIVO ADDIZIONALE III PROTOCOLLO Testo preparato dal

Dettagli

ABC del diritto internazionale

ABC del diritto internazionale ABC del diritto internazionale umanitario Il diritto internazionale umanitario attraverso alcune parole chiave: questo piccolo lessico vi consentirà di familiarizzare con l argomento, cogliendone sia la

Dettagli

Comitato Regionale CAMPANIA COMPENDIU. A cura del. Coordinamento Regionale degli Istruttori D.I.U. della CAMPANIA

Comitato Regionale CAMPANIA COMPENDIU. A cura del. Coordinamento Regionale degli Istruttori D.I.U. della CAMPANIA Comitato Regionale CAMPANIA COMPENDIU A cura del Coordinamento Regionale degli Istruttori D.I.U. della CAMPANIA Edizione 2014 INDICE COMPENDIU 1 - STORIA DELLA CROCE ROSSA 2 - I SETTE PRINCIPI FONDAMENTALI

Dettagli

PROTOCOLLO FACOLTATIVO ALLA CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL INFANZIA RIGUARDANTE IL

PROTOCOLLO FACOLTATIVO ALLA CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL INFANZIA RIGUARDANTE IL PROTOCOLLO FACOLTATIVO ALLA CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL INFANZIA RIGUARDANTE IL COINVOLGIMENTO DEI BAMBINI NEI CONFLITTI ARMATI Gli Stati Contraenti il presente Protocollo, Incoraggiati dal travolgente

Dettagli

Legge federale concernente la protezione dell emblema e del nome della Croce Rossa

Legge federale concernente la protezione dell emblema e del nome della Croce Rossa Legge federale concernente la protezione dell emblema e del nome della Croce Rossa 232.22 del 25 marzo 1954 (Stato 1 agosto 2008) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, viste le convenzioni

Dettagli

Storia della Croce Rossa

Storia della Croce Rossa Storia della Croce Rossa Istruttore di Diritto Internazionale Umanitario: Emanuele Biolcati Gruppo Pionieri di Torino 1 Area Pace Storia della Croce Rossa Sommario 1 Origini della Croce Rossa 2 Emblema

Dettagli

Francesca De Vittor - Diritto internazionale 1 IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

Francesca De Vittor - Diritto internazionale 1 IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE Francesca De Vittor - Diritto internazionale 1 IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE Francesca De Vittor - Diritto internazionale 2 Il concetto di diritto internazionale materiale Il contenuto del diritto

Dettagli

DIRITTO INTERNAZIONALE

DIRITTO INTERNAZIONALE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI A.A. 2015/2016 DIRITTO INTERNAZIONALE Prof. Cesare Pitea email cesare.pitea@unipr.it ricevimento mercoledì 9:30/11:30 1 PARTE I: LA

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO SECONDO IL DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO E LE SUE FONTI Sommario: 1. Nozione e origine del diritto internazionale umanitario. - 2. Evoluzione del diritto internazionale umanitario. - 3. Le

Dettagli

I numeri del soccorso che fanno unità

I numeri del soccorso che fanno unità I numeri del soccorso che fanno unità L unità d Italia è fatta anche dalla solidarietà, nell ambito sanitario essa si concretizza nella catena del soccorso. La Croce Rossa Italiana, il 118, il trapianto

Dettagli

Regolamento concernente l uso e la protezione dell emblema e del nome della Croce Rossa

Regolamento concernente l uso e la protezione dell emblema e del nome della Croce Rossa Regolamento concernente l uso e la protezione dell emblema e del nome della Croce Rossa (Regolamento sull emblema della Croce Rossa) del ( ) Approvato dal Consiglio federale il L Assemblea della Croce

Dettagli

Smantellata con la II guerra mondiale

Smantellata con la II guerra mondiale Europa dopoguerra I organismo di cooperazione Devastata, sminuito il ruolo centrale del potere economico e politico Nasce a Ginevra, 10/01/1920 Inizialmente scarsi risultati politici Società delle Nazioni

Dettagli

Croce Rossa e Diritto Internazionale Umanitario Dispense corso di formazione per Volontari della Croce Rossa Comitato Locale di Cepagatti

Croce Rossa e Diritto Internazionale Umanitario Dispense corso di formazione per Volontari della Croce Rossa Comitato Locale di Cepagatti Croce Rossa e Diritto Internazionale Umanitario Dispense corso di formazione per Volontari della Croce Rossa Comitato Locale di Cepagatti A cura di Alessandra Odoardi Istruttore D.I.U. e Consigliere Qualificato

Dettagli

Avocats sans Frontières Italia

Avocats sans Frontières Italia Avocats sans Frontières Italia BAMBINI SOLDATO IN AFRICA UN DRAMMA NEL DRAMMA Presentazione del Rapporto di Amnesty International 21.000 bambini soldato in Liberia Roma 8 Novembre 2004 Processabilità e

Dettagli

NATALINO RONZITTI INTRODUZIONE AL INTERNAZIONALE. Quarta edizione

NATALINO RONZITTI INTRODUZIONE AL INTERNAZIONALE. Quarta edizione NATALINO RONZITTI INTRODUZIONE AL DIRITTO INTERNAZIONALE Quarta edizione G. Giappichelli Editore Torino Indice-Sommario Premessa alla quarta edizione Premessa alla terza edizione Premessa alla seconda

Dettagli

Protocollo facoltativo del 25 maggio 2000 alla Convenzione sui diritti del fanciullo relativo alla partecipazione di fanciulli a conflitti armati

Protocollo facoltativo del 25 maggio 2000 alla Convenzione sui diritti del fanciullo relativo alla partecipazione di fanciulli a conflitti armati Protocollo facoltativo del 25 maggio 2000 alla Convenzione sui diritti del fanciullo relativo alla partecipazione di fanciulli a conflitti armati RS 0.107.1; RU 2002 3579 I Campo di applicazione del protocollo

Dettagli

Peru - Ayacucho Esploriamo il D.I.U. programma per adolescenti Foto CICR B.Heger. M.Grazia Baccolo - 2011 1

Peru - Ayacucho Esploriamo il D.I.U. programma per adolescenti Foto CICR B.Heger. M.Grazia Baccolo - 2011 1 Peru - Ayacucho Esploriamo il D.I.U. programma per adolescenti Foto CICR B.Heger M.Grazia Baccolo - 2011 1 UMANITA 1 / 2 Nato dalla preoccupazione di soccorrere senza discrim Si applica a proteggere la

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Premessa... INTRODUZIONE

INDICE-SOMMARIO. Premessa... INTRODUZIONE INDICE-SOMMARIO Premessa... V INTRODUZIONE 1. Sistema inter-statale, diritto internazionale e valori comuni dell umanità... 1 2. Piano del lavoro e linee direttrici... 2 PARTE I SISTEMA DEGLI STATI E GOVERNO

Dettagli

PROTEZIONE DELLE PERSONE

PROTEZIONE DELLE PERSONE INSEGNAMENTO DI DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO LEZIONE VI PERSONE E STRUTTURE PROTETTE PROF. CASTRENZE DI GANGI Indice 1 PROTEZIONE DELLE PERSONE ----------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO dei CONFLITTI ARMATI. Ester Quaglione

DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO dei CONFLITTI ARMATI. Ester Quaglione DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO dei CONFLITTI ARMATI Ester Quaglione 1 D.I.U Denominazione 1. DIRITTO DELLA GUERRA / DIRITTO BELLICO 2. DIRITTO DEI CONFLITTI ARMATI 3. DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO

Dettagli

Croce Rossa Italiana

Croce Rossa Italiana Croce Rossa Italiana Diritto Internazionale www.crimilano.it Umanitario Perché questa lezione E compito di ogni volontario di Croce Rossa comprendere e diffondere i principi e gli scopi del Diritto I n

Dettagli

UN PRECURSORE ITALIANO

UN PRECURSORE ITALIANO LEZIONE II: STORIA DEL DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO MODERNO PROF. CASTRENZE DI GANGI Indice 1 SVILUPPO ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

PREMESSA ALLA SECONDA EDIZIONE

PREMESSA ALLA SECONDA EDIZIONE PRESENTAZIONE Nella Comunità internazionale contemporanea il diritto umanitario dei conflitti armati ha assunto un importanza particolare. La dimensione del diritto nella guerra è avvertita, infatti, come

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO SECONDO LA CROCE ROSSA NEL DIRITTO INTERNAZIONALE. IL COMITATO INTERNAZIONALE DELLA CROCE ROSSA (CICR) Sommario: 1. L organizzazione internazionale della Croce Rossa. - 2. I principi fondanti

Dettagli

Le fonti e i principi generali del diritto internazionale umanitario di: Christian Ponti

Le fonti e i principi generali del diritto internazionale umanitario di: Christian Ponti Le fonti e i principi generali del diritto internazionale umanitario di: Christian Ponti DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO= DIRITTO BELLICO o JUS IN BELLO Non riguarda la legittimità del ricorso alla forza

Dettagli

Introduzione ai diritti umani. Scuole superiori

Introduzione ai diritti umani. Scuole superiori Introduzione ai diritti umani Scuole superiori Cosa sono i diritti umani? I diritti umani sono i diritti di ogni persona in quanto tale. Caratteristiche: Fondamentali Universali Inviolabili Indisponibili

Dettagli

GLORIA GAGGIOLI. (Comitato internazionale della Croce Rossa, Ginevra)

GLORIA GAGGIOLI. (Comitato internazionale della Croce Rossa, Ginevra) GLORIA GAGGIOLI (Comitato internazionale della Croce Rossa, Ginevra) L INTERRELAZIONE FRA DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO E DIRITTI UMANI La questione della relazione tra il diritto umanitario e i diritti

Dettagli

Articolo 1. Le Alte Parti contraenti s'impegnano a rispettare ed a far rispettare la presente Convenzione in ogni circostanza.

Articolo 1. Le Alte Parti contraenti s'impegnano a rispettare ed a far rispettare la presente Convenzione in ogni circostanza. CONVENZIONI di GINEVRA del 12 agosto 1949 Disposizioni comuni Articolo 1. Le Alte Parti contraenti s'impegnano a rispettare ed a far rispettare la presente Convenzione in ogni circostanza. Articolo 2.

Dettagli

La protezione dei bambini nei conflitti armati

La protezione dei bambini nei conflitti armati 10 dicembre 2007 Comitato Internazionale della Croce Rossa - intervista La protezione dei bambini nei conflitti armati Traduzione non ufficiale di Matteo Cavallo Il diritto internazionale umanitario prevede

Dettagli

INDICE. INTRODUZIONE. PIANO DELL INDAGINE pag. 1 PARTE PRIMA CAPITOLO I L INGERENZA UMANITARIA UNILATERALE TRA LA DOTTRINA E LA PRASSI

INDICE. INTRODUZIONE. PIANO DELL INDAGINE pag. 1 PARTE PRIMA CAPITOLO I L INGERENZA UMANITARIA UNILATERALE TRA LA DOTTRINA E LA PRASSI INDICE INTRODUZIONE. PIANO DELL INDAGINE pag. 1 PARTE PRIMA CAPITOLO I L INGERENZA UMANITARIA UNILATERALE TRA LA DOTTRINA E LA PRASSI 1. Il significato giuridico di ingerenza umanitaria pag. 9 2. Grozio:

Dettagli

Diritto Internazionale Umanitario Risposte alle vostre domande

Diritto Internazionale Umanitario Risposte alle vostre domande CICR Diritto Internazionale Umanitario Risposte alle vostre domande IL COMITATO INTERNAZIONALE DELLA CROCE ROSSA (CICR) Istituito da cinque cittadini svizzeri nel 1863 (Henry Dunant, Guillame Henri Dufour,

Dettagli

III CONFERENZA GLOBALE SUL LAVORO MINORILE

III CONFERENZA GLOBALE SUL LAVORO MINORILE III CONFERENZA GLOBALE SUL LAVORO MINORILE Dichiarazione di Brasilia sul lavoro minorile Noi, rappresentanti dei governi e delle organizzazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori che hanno partecipato

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA DIRITTO INTERNAZIONALE

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA DIRITTO INTERNAZIONALE IX Presentazione... Elenco delle principali abbreviazioni... VII XIX PARTE PRIMA DIRITTO INTERNAZIONALE CAPITOLO I L ORDINAMENTO GIURIDICO INTERNAZIONALE 1. Il diritto internazionale come espressione di

Dettagli

Articolo per DISSENSI E DISCORDANZE, Italia, Aprile 2015

Articolo per DISSENSI E DISCORDANZE, Italia, Aprile 2015 Articolo per DISSENSI E DISCORDANZE, Italia, Aprile 2015 Il COMITATO INTERNAZIONALE DELLA CROCE ROSSA ed IL RISPETTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO di Cornelio Sommaruga già Presidente del Comitato

Dettagli

DALLA SOLIDARIETÀ AL DIRITTO: I RIFUGIATI E L ASILO

DALLA SOLIDARIETÀ AL DIRITTO: I RIFUGIATI E L ASILO Università degli Studi di Milano - Bicocca Facoltà di Giurisprudenza Dipartimento Giuridico delle Istituzioni Nazionali ed Europee In collaborazione con Amnesty International Sezione Italiana - Associazione

Dettagli

Dichiarazione di Milano-Bicocca sulla Prevenzione della Tortura

Dichiarazione di Milano-Bicocca sulla Prevenzione della Tortura 1 Dichiarazione di Milano-Bicocca sulla Prevenzione della Tortura I sottoscritti, a conclusione della tavola rotonda sulla prevenzione della tortura organizzata dalla S -Bicocca in occasione della presenza

Dettagli

L Assemblea Generale,

L Assemblea Generale, Dichiarazione delle Nazioni Unite sull educazione e la formazione ai diritti umani. Adottata il 23 marzo 2011 dal Consiglio diritti umani, con Risoluzione 16/1 L Assemblea Generale, 165 Riaffermando gli

Dettagli

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, CONCERNENTI LE RELAZIONI AMICHEVOLI E LA COOPERAZIONE FRA GLI STATI, IN CONFORMITÀ CON LA CARTA DELLE NAZIONI UNITE Risoluzione dell Assemblea

Dettagli

1. Concetti chiave della formazione

1. Concetti chiave della formazione 1. Concetti chiave della formazione Obiettivi di apprendimento I partecipanti acquisiranno una conoscenza di base su: - l ONU e le istituzioni internazionali competenti sulla disabilità ed i diritti -

Dettagli

INDICE. Parte I LA PRASSI DEL CONSIGLIO DI SICUREZZA E LA SUA LOGICA. Capitolo I PROFILI INTRODUTTIVI

INDICE. Parte I LA PRASSI DEL CONSIGLIO DI SICUREZZA E LA SUA LOGICA. Capitolo I PROFILI INTRODUTTIVI INDICE Presentazione... Abbreviazioni... Premessa... vii xv xix Parte I LA PRASSI DEL CONSIGLIO DI SICUREZZA E LA SUA LOGICA Capitolo I PROFILI INTRODUTTIVI 1. Posizione del problema e piano dell indagine........

Dettagli

La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi

La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi Articolo 1: Il bambino (o bambina) è ogni essere umano fino a 18 anni. Articolo 2: Gli Stati devono rispettare, nel

Dettagli

Annuario italiano dei diritti umani allegati

Annuario italiano dei diritti umani allegati Annuario italiano dei diritti umani 2016 allegati 1.1. Strumenti giuridici delle Nazioni Unite Nel corso del 2015, l Italia ha depositato la ratifica per i seguenti strumenti internazionali: Protocollo

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni... INTRODUZIONE OGGETTO E FINALITÀ DELL INDAGINE

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni... INTRODUZIONE OGGETTO E FINALITÀ DELL INDAGINE INDICE SOMMARIO Abbreviazioni... XV INTRODUZIONE OGGETTO E FINALITÀ DELL INDAGINE 1. I tribunali penali internazionalizzati: nozione. Origine e inquadramento del fenomeno... 1 2. Problemi di classificazione

Dettagli

Diritti bambini. I dati riportati sono tratti da un

Diritti bambini. I dati riportati sono tratti da un Diritti bambini L assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1959 ha stilato la Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo ampliata e integrata nel 1989 con la Dichiarazione dei Diritti del Bambino

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato GIULIETTI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato GIULIETTI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2581 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato GIULIETTI Iniziative e manifestazioni per la celebrazione del sessantesimo anniversario della

Dettagli

La nascita dell Organizzazione delle Nazioni Unite

La nascita dell Organizzazione delle Nazioni Unite La nascita dell Organizzazione delle Nazioni Unite Conferenza di San Francisco (1945) Carta delle Nazioni Unite (San Francisco, USA 1945) : http://www.un.org/en/documents/charter/ 19 capitoli, 111 articoli

Dettagli

CODICE PENALE PARTE GENERALE TITOLO PRIMO (I) - DISPOSIZIONI FONDAMENTALI

CODICE PENALE PARTE GENERALE TITOLO PRIMO (I) - DISPOSIZIONI FONDAMENTALI (Avvertenza: testo emendato dalla redazione; Gazzetta ufficiale no. 125 del 07.11.2011 e no. 144 del 21.12.2012, nelle quali è indicato il periodo della loro entrata in vigore) CODICE PENALE PARTE GENERALE

Dettagli

Protocollo aggiuntivo alle convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati non nazionali

Protocollo aggiuntivo alle convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati non nazionali Protocollo aggiuntivo alle convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati non nazionali Protocollo II Ratificato dallitalia con legge 11 dicembre

Dettagli

Diritti umani e attori non-statali. Il caso dell ISIS e degli altri gruppi armati attivi in Siria ed Iraq

Diritti umani e attori non-statali. Il caso dell ISIS e degli altri gruppi armati attivi in Siria ed Iraq Diritti umani e attori non-statali Il caso dell ISIS e degli altri gruppi armati attivi in Siria ed Iraq Programma della lezione Inquadramento generale del problema: gli attori nonstatali sono obbligati

Dettagli

Storia e valori del servizio civile

Storia e valori del servizio civile Storia e valori del servizio civile Il servizio civile nazionale rappresenta l ultimo passaggio in Italia del lungo viaggio durato oltre 50 anni dall obiezione di coscienza al servizio militare Il dovere

Dettagli

Le Organizzazioni internazionali come enti a soggettività parziale. Corso di Diritto internazionale (A.A. 2008/2009) Andrea Caligiuri

Le Organizzazioni internazionali come enti a soggettività parziale. Corso di Diritto internazionale (A.A. 2008/2009) Andrea Caligiuri Le Organizzazioni internazionali come enti a soggettività parziale Corso di Diritto internazionale (A.A. 2008/2009) Andrea Caligiuri 1. DEFINIZIONE Convenzioni di Vienna sul diritto dei trattati del 1969

Dettagli

Emendamenti allo Statuto di Roma della Corte penale internazionale relativi al crimine di aggressione

Emendamenti allo Statuto di Roma della Corte penale internazionale relativi al crimine di aggressione Traduzione 1 Emendamenti allo Statuto di Roma della Corte penale internazionale relativi al crimine di aggressione Adottati a Kampala il 11 giugno 2010 2 Approvati dall'assemblea federale il... 3 Strumenti

Dettagli

Originale: inglese Data: 6 marzo 2009 CAMERA PRELIMINARE I. Giudice Akua Kuenyehia, giudice presidente Giudice Anita Ušacka Giudice Sylvia Steiner

Originale: inglese Data: 6 marzo 2009 CAMERA PRELIMINARE I. Giudice Akua Kuenyehia, giudice presidente Giudice Anita Ušacka Giudice Sylvia Steiner ICC-02/05-01/09-7-tITA 12-03-2009 1/6 EO PT Originale: inglese N.: ICC-02/05-01/09 Data: 6 marzo 2009 CAMERA PRELIMINARE I Composta da: Giudice Akua Kuenyehia, giudice presidente Giudice Anita Ušacka Giudice

Dettagli

Costituzione della Repubblica Italiana. Diritti e doveri dei cittadini

Costituzione della Repubblica Italiana. Diritti e doveri dei cittadini Costituzione della Repubblica Italiana Diritti e doveri dei cittadini Art. 2 La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge

Dettagli

STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI

STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI Chi commette violenza, sta commettendo un reato! Spesso si minimizza la gravità di un atto violento ma, per la legge, ogni atto violento va sanzionato e punito. In Italia,

Dettagli

Mezzi e metodi di guerra nel Califfato e in Boko Haram

Mezzi e metodi di guerra nel Califfato e in Boko Haram Mezzi e metodi di guerra nel Califfato e in Boko Haram Gerardo Di Ruocco Busto Arsizio - 23 ottobre 2016 WWW.CRI.IT CROCE ROSSA ITALIANA Qualunque strumento con il quale i combattenti esercitano materialmente

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA PER L ANNO 2013 1 SEMESTRE

CROCE ROSSA ITALIANA PER L ANNO 2013 1 SEMESTRE CROCE R OSSA ITALIANA CORPO M ILITARE VOLONTARIO X CENTRO DI MOBILITAZIONE NAPOLI CATALOGO DEI CORSI COORDINATI DAL X CENTRO DI MOBILITAZIONE DI NAPOLI DEL CORPO MILITARE VOLONTARIO DELLA CROCE ROSSA ITALIANA

Dettagli

Accoglimento totale del 03/11/2015 RG n. 2031/2014

Accoglimento totale del 03/11/2015 RG n. 2031/2014 R.G. n. 2031/2014 Accoglimento totale del 03/11/2015 RG n. 2031/2014 TRIBUNALE ORDINARIO DI TRIESTE SEZIONE CIVILE Il Tribunale in composizione monocratica, in persona del giudice dottor Mauro Sonego nel

Dettagli

I N D I C E S O M M A R I O

I N D I C E S O M M A R I O I N D I C E S O M M A R I O Abbreviazioni... pag. XV CAPITOLO PRIMO PROFILI INTRODUTTIVI 1. Un nuovo modello istituzionale di giustizia penale: i tribunali penali misti... pag. 1 2. Le ragioni di ordine

Dettagli

Corte internazionale di giustizia, Affare del Mandato di arresto dell 11 aprile 2000 (Repubblica democratica del Congo c. Belgio)

Corte internazionale di giustizia, Affare del Mandato di arresto dell 11 aprile 2000 (Repubblica democratica del Congo c. Belgio) Corte internazionale di giustizia, Affare del Mandato di arresto dell 11 aprile 2000 (Repubblica democratica del Congo c. Belgio), sentenza del 14 febbraio 2002 58. La Corte ha esaminato attentamente la

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Prefazione alla VII edizione... Abbreviazioni... I COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI

INDICE SOMMARIO. Prefazione alla VII edizione... Abbreviazioni... I COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI INDICE SOMMARIO Prefazione alla VII edizione... Abbreviazioni... pag. V VII I COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA Principi fondamentali... 3 PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI Titolo I Rapporti civili...

Dettagli

Per un Lavoro Dignitoso. Organizzazione Internazionale del Lavoro

Per un Lavoro Dignitoso. Organizzazione Internazionale del Lavoro Per un Lavoro Dignitoso Organizzazione Internazionale del Lavoro Organizzazione Internazionale del Lavoro (O.I.L.) Agenzia specializzata delle Nazioni Unite che persegue la promozione della giustizia sociale

Dettagli

Tutela dei diritti umani e influenze sul diritto internazionale

Tutela dei diritti umani e influenze sul diritto internazionale Tutela dei diritti umani e influenze sul diritto internazionale lezione del 4 novembre 2015 Considerazioni introduttive Il diffuso consenso tra gli Stati e le organizzazioni internazionali, l azione di

Dettagli

RIPARAZIONE PER VIOLAZIONE DEI DIRITTI UMANI E ORDINAMENTO INTERNAZIONALE

RIPARAZIONE PER VIOLAZIONE DEI DIRITTI UMANI E ORDINAMENTO INTERNAZIONALE RIPARAZIONE PER VIOLAZIONE DEI DIRITTI UMANI E ORDINAMENTO INTERNAZIONALE INDICE Abbreviazioni... p. XIII INTRODUZIONE LE MODIFICHE ALL ORDINAMENTO GIURIDICO INTERNAZIONALE E IL RUOLO DELL INDIVIDUO 1.

Dettagli

Roma, 9 aprile 2015. Gentili ospiti,

Roma, 9 aprile 2015. Gentili ospiti, INTERVENTO DELLA VICEPRESIDENTE LINDA LANZILLOTTA IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE PER L AZIONE CONTRO LE MINE E GLI ORDIGNI BELLICI INESPLOSI "CONOSCERE PER RI-CONOSCERE - VIAGGIO NELLE SCUOLE D'ITALIA

Dettagli

Protocollo aggiuntivo alle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati internazionali

Protocollo aggiuntivo alle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati internazionali Traduzione 1 Protocollo aggiuntivo alle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati internazionali (Protocollo I) 0.518.521 Adottato a Ginevra

Dettagli

2.- l opinio iuris ac necessitatis (elemento psicologico), ossia la convinzione generale che tale comportamento sia conforme al diritto.

2.- l opinio iuris ac necessitatis (elemento psicologico), ossia la convinzione generale che tale comportamento sia conforme al diritto. .Mentre la consuetudine internazionale crea diritto internazionale generale, l accordo crea diritto internazionale particolare che crea diritti ed obblighi solo per gli Stati parte. Può accadere che una

Dettagli

La Croce Rossa e il Diritto Internazionale Umanitario

La Croce Rossa e il Diritto Internazionale Umanitario Croce Rossa Italiana Provincia Autonoma di Trento Corso Formativo di Base La Croce Rossa e il Diritto Internazionale Umanitario Revisione 2010 Istruttori D.I.U. Trentino 1 INDICE Parte Prima: La croce

Dettagli

PICTURES ON HUMAN RIGHTS

PICTURES ON HUMAN RIGHTS Luciano Nadalini ISBN 978-88-97046-01-1 euro 9,90 (i.i.) 9 788897 046011 CAMERA CHIARA EDIZIONI 4 Articolo 1 Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione

Dettagli

ABC del diritto internazionale pubblico

ABC del diritto internazionale pubblico ABC del diritto internazionale pubblico ABC del diritto internazionale pubblico 1 Contenuto Introduzione 3 Glossario 10 Allegato 40 Tre personalità svizzere che hanno contribuito allo sviluppo del diritto

Dettagli

Violenza sulle donne. In ogni parte del mondo

Violenza sulle donne. In ogni parte del mondo Violenza sulle donne In ogni parte del mondo Più della metà della popolazione mondiale femminile è vittima di molteplici forme di violenza. A ogni latitudine, in qualsiasi paese, in contesti sociali diversi

Dettagli

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 31.8.2011 COM(2011) 543 definitivo 2011/0235 (NLE) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO che sospende in parte l'applicazione dell'accordo di cooperazione tra la Comunità economica

Dettagli

150 anni di Croce Rossa attraverso il collezionismo

150 anni di Croce Rossa attraverso il collezionismo 150 anni di Croce Rossa attraverso il collezionismo Col. Commissario Corpo Mil.CRI (in congedo) Riccardo ROMEO JASINSKI Nessun essere umano è illegale. Con questo motto la Croce Rossa Italiana festeggia

Dettagli