Forme di incentivazione e finanziamento degli impianti fotovoltaici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Forme di incentivazione e finanziamento degli impianti fotovoltaici"

Transcript

1 Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Università degli Studi di Palermo Forme di incentivazione e finanziamento degli impianti fotovoltaici Ing. Salvatore Favuzza

2 Dal conto capitale Conto capitale: Contributo pubblico a fondo perduto per la realizzazione di impianti FV Programma tetti fotovoltaici ( ) 2001) entità massima del contributo per la progettazione e la realizzazione dell impianto in misura non superiore al 75% del costo di impianto Eccessivo carico burocratico-amministrativo per il soggetto richiedente Procedure istruttorie difformi Budget stanziato insufficiente a favorire adeguate economie di scala

3 al conto energia Conto energia: (feed in tariff) incentivazione tariffaria dell energia prodotta da impianti FV di durata tale da garantire un equa remunerazione dei costi di investimento e di esercizio dell impianto (art. 7 del D. Lgs. n.387/2003) Erogazione di un corrispettivo commisurato all energia prodotta dagli impianti, sulla base di tariffe incentivanti che variano a seconda della taglia degli stessi. Le risorse per l'erogazione delle tariffe incentivanti trovano copertura nel gettito della componente tariffaria A3.

4 Normativa di riferimento Decreto Legislativo 29/12/2003, n Attuazione della Direttiva 2001/77/CE relativa alla promozione dell energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell elettricità Decreto Ministeriale 28/07/2005 Criteri per l incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare Delibera AEEG n.188 del 14/09/2005 Definizione del soggetto attuatore e delle modalità per l erogazione delle tariffe incentivanti degli impianti fotovoltaici Decreto Ministeriale 06/02/2006 Criteri per l incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare

5 Normativa di riferimento Delibera AEEG n.28 del 13/02/2006 condizioni tecnico-economiche del servizio di scambio sul posto dell energia elettrica prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza nominale non superiore a 20 kw Delibera AEEG n.40 del 24/02/2006 modificazione ed integrazione della deliberazione AEEG n. 188/05, in materia di modalità per l erogazione delle tariffe incentivanti degli impianti fotovoltaici Decreto Ministeriale 19/02/2007 Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare Delibera AEEG n.90 del 11/04/2007 Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante impianti fotovoltaici Legge 24/12/2007, n. 244 Finanziaria 2008

6 D. Lgs. 20/12/2003 n. 387, art.7 Emanazione di un decreto Criteri per l incentivazione del FV Requisiti dei beneficiari Requisiti tecnici di componenti e impianti Determinazione entità incentivi (equa remunerazione dei costi di investimento ed esercizio) Cumulabilità con altri incentivi D.M. 28 luglio 2005 vecchio conto energia D.M. 6 febbraio 2006 D.M. 19 febbraio 2007 Nuovo conto energia

7 Perché un nuovo decreto sul conto energia? C A U S E Complessità gestionale del meccanismo; eccessivo squilibrio a favore della realizzazione di grandi impianti al suolo; introdurre correttivi al meccanismo prevedendo un meccanismo di accesso semplice, stabile e duraturo; orientare il processo di diffusione del fotovoltaico verso applicazioni più promettenti e con minor utilizzo del territorio; promuovere l uso efficiente dell energia e l integrazione dei pannelli negli edifici e negli elementi di arredo urbano e viario secondo criteri di armonizzazione architettonica e funzionale.

8 innalzamento a 3000 MW dell obiettivo nazionale di potenza nominale fotovoltaica cumulata da installare entro il 2016; ampliamento a 1200 MW della quota di potenza cumulativa incentivabile ed eliminazione dei limiti annuali di potenza; distinzione tra impianti fotovoltaici non integrati, parzialmente integrati ed integrati architettonicamente; eliminazione del limite superiore di potenza nominale di 1000 kw; semplificazione delle procedure;

9 richiesta di ammissibilità alle tariffe incentivanti solo dopo l entrata in esercizio dell impianto; previsione di un premio per gli impianti che operano in regime di scambio sul posto, a seguito di interventi di riduzione dei consumi di energia primaria; possibilità di cedere sul mercato l energia prodotta da impianti che non beneficiano della disciplina dello scambio sul posto.

10 Beneficiari: persone fisiche, persone giuridiche, soggetti pubblici e i condomini di unità abitative e/o di edifici; Limite della potenza cumulativa incentivabile: 1200 MW Hanno diritto alla incentivazione tutti gli impianti che entrano in esercizio entro 14 mesi dalla data, comunicata dal soggetto attuatore sul proprio sito internet, nella quale verrà raggiunto il limite di 1200 MW. Il termine di 14 mesi è elevato a 24 mesi per impianti di soggetti pubblici.

11 Requisiti impianti fotovoltaici P 1 kw, conformi alle norme tecniche richiamate nell allegato 1, collegati alla rete elettrica o a piccole reti isolate, entrati in esercizio in data successiva alla data di entrata in vigore del provvedimento dell AEEG di cui all art.10 e comunque in data successiva al 31/12/2006 a seguito di nuova costruzione, potenziamento (impianti esistenti da almeno 2 anni), o rifacimento totale (impianti esistenti da almeno 20 anni); impianti che non abbiano beneficiato delle tariffe incentivanti di cui ai DD.MM. 28 luglio 2005 e 6 febbraio 2006 entrati in esercizio tra il 1 ottobre 2005 e la data di entrata in vigore del provvedimento dell AEEG; gli impianti devono ricadere tra le seguenti tipologie: non integrati, parzialmente integrati ed integrati architettonicamente

12 Impianti con integrazione architettonica (10 tipologie specifiche) 1) i moduli sostituiscono i materiali di rivestimento di tetti, coperture, facciate di edifici e fabbricati, avendo la stessa inclinazione e funzionalità architettonica 2) i moduli e i relativi sistemi di supporto costituiscono la struttura di copertura di pensiline, pergole e tettoie 3) i moduli sostituiscono la parte trasparente o semi trasparente di facciate o lucernari, garantendo l illuminamento naturale degli ambienti interni all edificio 4) i moduli sostituiscono parte dei pannelli fonoassorbenti delle barriere acustiche 5) i moduli costituiscono la parte esposta al sole delle parti riflettenti inserite in elementi d illuminazione

13 Impianti con integrazione architettonica (10 tipologie specifiche) 6) i moduli e i relativi sistemi di supporto costituiscono dei frangisole 7) i moduli sostituiscono gli elementi di rivestimento e copertura di balaustre e parapetti 8) i moduli sostituiscono o integrano le superfici vetrate delle finestre 9) i moduli costituiscono gli elementi strutturali di persiane 10)i moduli costituiscono rivestimento o copertura aderente alle superfici di cui alle tipologie precedenti

14 Impianti architettonicamente integrati

15 Impianti architettonicamente integrati

16 Impianti architettonicamente integrati

17 Impianti con parziale integrazione architettonica (3 tipologie specifiche) 1) moduli installati su tetti piani e terrazze di edifici e fabbricati Qualora sia presente una balaustra intorno al tetto, i moduli devono essere installati con un inclinazione tale che la quota corrispondente alla metà dell altezza dei moduli non superi l altezza della balaustra. I moduli, non sostituendo i materiali che costituiscono le superfici di appoggio, sono installati: 2) su tetti, coperture, facciate, balaustre o parapetti di edifici e fabbricati in modo complanare alla superficie di appoggio 3) su elementi di arredo urbano, barriere acustiche, pensiline, pergole e tettoie in modo complanare alla superficie di appoggio

18 Impianti con parziale integrazione architettonica

19 Impianti con parziale integrazione architettonica

20 Impianti non integrati impianti con moduli al suolo o collocati con modalità diverse dalle due precedenti tipologie.

21 Per gli anni 2007 e 2008 i valori delle tariffe incentivanti ( /kwh) sono i seguenti: TAGLIA TIPOLOGIA IMPIANTO Potenza nominale (kw) Non integrati Parzialmente integrati Integrazione architettonica 1 P3 0,40 0,44 0,49 3 <P 20 0,38 0,42 0,46 P > 20 0,36 0,40 0,44 le tariffe premiano il grado di integrazione architettonica e l uso efficiente dell energia (premio); tariffe riconosciute rimangono invariate per i 20 anni di incentivazione; se i soggetti responsabili sono Enti Locali la tariffa riconosciuta è sempre quella relativa alla completa integrazione architettonica (Legge finanziaria 2008)

22 dal 1/1/2009 al 31/12/2010 tariffe decurtate del 2% per ciascuno degli anni successivi al 2008; dal 2009 aggiornamento delle tariffe a mezzo di DM del MSE e del MATT, con cadenza biennale, per gli impianti che entreranno in servizio dopo il 2010;

23 per impianti con P > 3 kw non integrati i cui soggetti responsabili si configurano come autoproduttori; Tariffe incrementate del 5% per impianti i cui soggetti responsabili sono scuole o strutture sanitarie pubbliche; per impianti integrati in superfici esterne di edifici/fabbricati/strutture edilizie a destinazione agricola in sostituzione di coperture in eternit o contenenti amianto; per impianti i cui soggetti responsabili sono enti locali con popolazione residente < 5000 abitanti. Tali incrementi tariffari non sono tra loro cumulabili

24 Maggiorazione del 5% per impianti non integrati la cui produzione energetica viene consumata per almeno il 70% dall utenza (autoproduttori)

25 Maggiorazione del 5% per impianti su scuole e strutture sanitarie pubbliche, su edifici pubblici di comuni con meno di 5000 abitanti

26 Maggiorazione del 5% per impianti integrati in strutture a destinazione agricola ed in sostituzione di coperture in eternit o contenenti amianto

27 Premio per l uso efficiente dell energia Gli impianti FV operanti in regime di scambio sul posto e destinati ad alimentare anche parzialmente utenze ubicate all interno o comunque asservite a unità immobiliari o edifici possono beneficiare di un premio aggiuntivo se: il soggetto responsabile esegua o abbia eseguito la certificazione energetica dell edificio o dell unità immobiliare ai sensi del D. Lgs. 19/08/2005, n.192; successivamente alla data di entrata in esercizio dell impianto, effettui interventi tra quelli individuati nella medesima certificazione energetica che conseguano, al netto dei miglioramenti conseguenti all installazione dell impianto FV, una riduzione di almeno il 10% del fabbisogno di energia primaria di calcolo dell edificio o unità immobiliare rispetto al medesimo fabbisogno come individuato nella certificazione energetica; nuova certificazione energetica.

28 Premio per l uso efficiente dell energia premio = maggiorazione percentuale della tariffa riconosciuta pari alla metà della percentuale di riduzione del fabbisogno di energia primaria conseguita, con un massimo del 30 % il premio compete nella misura del 30% della tariffa base nel caso di unità immobiliari o edifici completati successivamente all entrata in vigore del decreto, qualora conseguano u indice di prestazione energetica inferiore di almeno il 50% rispetto ai valori riportati nell allegato C del D. Lgs. n.192/2005.

29 Per gli impianti fino a 20 kw sono possibili tre opzioni 1) Chiedere al distributore locale di usufruire dello scambio sul posto dell energia (Delibera AEEG 28/06); 2) Cedere energia alla rete attraverso il mercato dell energia (borsa elettrica) 3) Ritiro dedicato (Delibera AEEG 280/07) Energia ritirata annualmente dal GSE (MWh) Prezzi minimi garantiti (2007) ( /MWh) E , < E , < E ,00

30 L energia elettrica cui viene riconosciuto l incentivo è: - tutta l energia prodotta, sia che si scelga la cessione dell energia in rete, sia che si opti per lo scambio sul posto Ulteriori benefici i ricavi dell energia immessa in rete in caso di cessione i risparmi sulla bolletta elettrica in caso di scambio sul posto IVA al 10 % per la realizzazione dell impianto

31 Divieti di cumulo dell incentivo Le tariffe ed il premio non sono cumulabili con: incentivi pubblici in conto capitale, in misura superiore al 20% del costo dell'investimento (fanno eccezione le scuole e le strutture sanitarie pubbliche che possono cumularli con contributi di natura regionale, locale o comunitaria di qualunque entità); certificati verdi; titoli di efficienza energetica; detrazione fiscale di cui alla legge 27 dicembre 2002, n. 289.

32 Impianti antecedenti I DD.MM. 28/7/2005 e 6/2/2006 continuano ad essere applicati agli impianti che entro il 2006 hanno acquisito il diritto alle tariffe incentivanti da essi previsto; in caso di rinuncia o decadenza al diritto da parte dei soggetti ammessi a beneficiare delle tariffe incentivanti di cui ai predetti DD.MM., non è previsto scorrimento di elenchi o graduatorie e la potenza resa disponibile è compresa nel limite di MW; i soggetti che non sono stati ammessi a beneficiare delle tariffe incentivanti introdotte dai predetti DD.MM. per esaurimento della potenza limite annuale disponibile, non godono di alcuna priorità;

33 Impianti antecedenti Sono ammessi alle tariffe incentivanti del nuovo decreto gli impianti entrati in esercizio nel periodo 1 ottobre 2005 e la data di entrata in vigore del provvedimento dell AEEG di cui all art. 10, comma 1: se realizzati nel rispetto di quanto previsto dai precedenti DD.MM.; se non beneficiano delle tariffe ivi previste; se la richiesta di concessione viene inoltrata entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore del provvedimento dell AEEG, pena la decadenza del diritto alle tariffe incentivanti;

34 Soggetto attuatore DM 28/07/2005, art.9 Delibera AEEG n.188 del 14/09/2005 Delibera AEEG n.40 del 24/02/2006 Soggetto Attuatore = Gestore del Sistema Elettrico GRTN S.p.A. GRTN Gestore del Sistema Elettrico dal 1 ottobre 2006 GSE Gestore dei Servizi Elettrici

35 Il ruolo del GSE Verifica il rispetto delle disposizioni previste dal DM 19 febbraio 2007; comunica al soggetto responsabile la tariffa incentivante riconosciuta; eroga gli incentivi ventennali ed i premi; definisce ed attua le modalità per il controllo, anche mediante verifiche sugli impianti, di quanto dichiarato dai soggetti responsabili; promuove azioni informative tese a favorire la corretta conoscenza del meccanismo di incentivazione;

36 Il ruolo del GSE trasmette al MSE, al MATTM, all AEEG un rapporto sull attività eseguita e sui risultati conseguiti in seguito all applicazione dei decreti sul conto energia; pubblica ed aggiorna sul proprio sito internet la potenza cumulata degli impianti entrati in esercizio nell ambito dei precedenti DD.MM. sul conto energia e del nuovo DM.

37 modalità e tempistiche secondo le quali il gestore di rete comunica al soggetto responsabile il punto di consegna ed esegue la connessione; Delibera AEEG 11 aprile 2007, n.90 (ex art. 10 DM 19 febbraio 2007) penali nel caso di mancato rispetto; modalità, tempi e condizioni per l erogazione della tariffa incentivante e del premio;

38 inoltro al gestore di rete del progetto preliminare e richiesta di connessione alla rete; I T E R solo per impianti con potenza compresa tra 1 kw e 20 kw il soggetto responsabile precisa se intende avvalersi del servizio di scambio sul posto o meno ad impianto ultimato, comunicazione di fine lavori al gestore di rete; Preventivo per la connessione: entro 20 giorni lavorativi (Del. AEEG n.89/07); Accettazione preventivo: entro la validità (3 mesi) dello stesso (Del. AEEG n.89/07); Tempo di realizzazione della connessione: 30 giorni (lavori semplici) o 120 giorni (lavori complessi) (Del. AEEG n.89/07);

39 richiesta di concessione della tariffa incentivante al soggetto attuatore con invio della documentazione finale: entro 60 giorni dall entrata in esercizio dell impianto, cioe da quando: I T E R l impianto e collegato in parallelo alla rete; risultano installati tutti i contatori necessari per la contabilizzazione dell energia prodotta e ceduta o scambiata con la rete; risultano attivi i contratti di scambio o cessione dell energia. Il mancato rispetto del termine dei 60 giorni comporta la non ammissibilità alla incentivazione.

40 I T E R comunicazione della tariffa riconosciuta: entro 60 giorni dal ricevimento della richiesta, previa verifica del rispetto di tutte le disposizioni del decreto, richiesta del soggetto attuatore al soggetto responsabile di integrazione della documentazione: entro 60 giorni dalla data di ricevimento (Del. AEEG n.90/07); Invio ulteriore documentazione: entro 90 giorni dal ricevimento della richiesta pena l esclusione dalle tariffe incentivanti (Del. AEEG n.90/07).

41 Modalità per l erogazione l dell incentivazione (Delibera AEEG n.90/07) il pagamento avviene bimestralmente; Impianti con P 20 kw e con scambio sul posto il pagamento è effettuato nel mese successivo a quello in cui l ammontare bimestrale cumulato di tale corrispettivo supera 250. Impianti con P 20 kw e cessione energia in rete il pagamento è effettuato mensilmente, nel mese successivo a quello in cui il corrispettivo supera 250. Impianti con P > 20 kw il pagamento è effettuato mensilmente, nel mese successivo a quello in cui il corrispettivo supera 500.

42 La richiesta dell incentivo 1) Registrazione presso l apposito portale informativo del GSE https://fotovoltaico.gsel.it 2) compilazione dei moduli funzionali del portale e relativi allegati 3) stampa allegati.

43 La richiesta dell incentivo richiesta di concessione della tariffa incentivante (allegato A1 Delibera AEEG n.90/07); Documentazione finale Scheda tecnica finale d impianto (allegato A2 Delibera AEEG n.90/07) attestante: ubicazione; potenza nominale, Vcc, Vca; caratteristiche moduli; caratteristiche gruppi di conversione; produzione attesa annua; elenco moduli fotovoltaici (modello, marca, matricola); elenco moduli di conversione (modello, marca, matricola);

44 La richiesta dell incentivo documentazione finale di progetto eseguito in conformità alla guida CEI-02 (in formato cartaceo ed in CD in formato pdf ); elaborati grafici di dettaglio; almeno 5 fotografie su supporto informatico; Documentazione finale certificato di collaudo dichiarazione di proprietà dell immobile destinato alla installazione dell impianto; copia del permesso di costruire o copia della denuncia di inizio attività; copia della comunicazione con la quale il gestore di rete locale ha comunicato al soggetto attuatore il codice identificativo del punto di connessione alla rete dell impianto fotovoltaico (codice POD );

45 La richiesta dell incentivo Documentazione finale dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (allegato A4 Delibera AEEG n.90/07): natura del soggetto responsabile; tipologia realizzativa dell impianto; conformità dell impianto e dei componenti; tipologia dell impianto; data di entrata in esercizio; se si opera in regime di scambio sul posto o meno; non incorrere in condizioni che comportino la non compatibilità con le tariffe incentivanti; essere proprietario dell immobile ove è installato l impianto o disporre dell autorizzazione del proprietario; aver conseguito tutte le autorizzazioni denuncia di apertura dell officina elettrica (ove ricorra il caso).

46 Stato di avanzamento delle iniziative al 1 ottobre 2007 Classe di potenza [kw] 1 P3 3 <P 20 P > 20 TOTALE RICHIESTE Numerosità Potenza [MW] 426 1, ,6 14 0, ,3

47 Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Università degli Studi di Palermo Grazie per la cortese attenzione Ing. Salvatore Favuzza DIEET- Università di Palermo tel UNAE Corso impianti fotovoltaici Palermo 13 marzo Catania 18 marzo 2008

Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici

Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Università degli Studi di Palermo Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici Ing.

Dettagli

IL NUOVO CONTO ENERGIA Presentazione del 27/02/2007

IL NUOVO CONTO ENERGIA Presentazione del 27/02/2007 IL NUOVO CONTO ENERGIA Presentazione del 27/02/2007 AUTOMAZIONE 2000 Prendi il controllo! www.automazione2000.it 1 Chi può beneficiare del Conto Energia? Persone fisiche Persone giuridiche Soggetti pubblici

Dettagli

Incentivi e Agevolazioni Solare. Fotovoltaico

Incentivi e Agevolazioni Solare. Fotovoltaico Incentivi e Agevolazioni Solare Fotovoltaico Conto Energia 2007 Il Decreto Tariffe Incentivanti Procedure e documentazione IL DECRETO Decreto Ministeriale 19 Febbraio 2007 - G.U. n n 43-21/02/07. Ministero

Dettagli

Conto Energia per il fotovoltaico: Il ruolo del GSE e modalità per l accesso agli incentivi

Conto Energia per il fotovoltaico: Il ruolo del GSE e modalità per l accesso agli incentivi Conto Energia per il fotovoltaico: Il ruolo del GSE e modalità per l accesso agli incentivi Francesco Trezza GSE - Direzione Operativa - Unità Ingegneria Seminario Assolombarda Milano, 20-02- 2007 www.gsel.it

Dettagli

Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare. Francesco De Mango

Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare. Francesco De Mango Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare Francesco De Mango Direzione operativa Trento, 17 aprile 2008 www.gsel.it 2 Il

Dettagli

L incentivazione del Fotovoltaico e il ruolo del GSE. www.gsel.it

L incentivazione del Fotovoltaico e il ruolo del GSE. www.gsel.it L incentivazione del Fotovoltaico e il ruolo del GSE www.gsel.it 2 Indice II GSE Gestore dei Servizi Elettrici L incentivazione del Fotovoltaico: : il conto energia Il Decreto 19 febbraio 2007 3 Il GSE

Dettagli

Il Conto Energia in Italia

Il Conto Energia in Italia Il Conto Energia in Italia Maurizio Cuppone Direzione operativa www.gsel.it 2 Indice Il primo Conto Energia Il nuovo Conto Energia Sistema informativo per il Fotovoltaico 3 Il primo Conto Energia I capisaldi

Dettagli

CONTO ENERGIA LE TRENTA DOMANDE PIU CALDE (Fonte FV n. 6 anno V, novembre-dicembre 2008)

CONTO ENERGIA LE TRENTA DOMANDE PIU CALDE (Fonte FV n. 6 anno V, novembre-dicembre 2008) CONTO ENERGIA LE TRENTA DOMANDE PIU CALDE (Fonte FV n. 6 anno V, novembre-dicembre 2008) 1) Che cosa s intende per meccanismo d incentivazione in conto energia? Il Conto Energia è un incentivo per l installazione

Dettagli

Il Quinto Conto Energia

Il Quinto Conto Energia Nota di approfondimento Il Quinto Conto Energia E stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 luglio 2012, n. 159, il decreto 5 luglio 2012, cosiddetto Quinto Conto Energia, che ridefinisce le modalità

Dettagli

FOTOVOLTAICO E CONTO ENERGIA II DM 19/02/2007. Plebani per. Ind. Federico

FOTOVOLTAICO E CONTO ENERGIA II DM 19/02/2007. Plebani per. Ind. Federico FOTOVOLTAICO E CONTO ENERGIA II DM 19/02/2007 Plebani per. Ind. Federico 1 IL FOTOVOLTAICO Il solare fotovoltaico è la trasformazione diretta di luce in corrente mediante celle solari. Quando vengono irradiate

Dettagli

Impianti fotovoltaici: tecnologia e forme di incentivazione statale

Impianti fotovoltaici: tecnologia e forme di incentivazione statale Impianti fotovoltaici: tecnologia e forme di incentivazione statale Giovanni Pisu pisu@sardegnaricerche.it 1 1 Come è fatto un Impianto Fotovoltaico? 2 2 DECRETO 19 FEBBRAIO 2007. Che cosa è il Nuovo Conto

Dettagli

TERZO CONTO ENERGIA: www.riabitalia.it. infonord@riabitalia.it 02 47950601 infocentro@riabitalia.it 06 91712093 infosud@riabitalia.

TERZO CONTO ENERGIA: www.riabitalia.it. infonord@riabitalia.it 02 47950601 infocentro@riabitalia.it 06 91712093 infosud@riabitalia. TERZO CONTO ENERGIA: Possono usufruire degli incentivi definiti nel Decreto tutti gli impianti che entrano in esercizio dopo il 31/12/2010 a seguito di interventi di nuova costruzione, rifacimento totale

Dettagli

ENERGIE RINNOVABILI: LE NUOVE OPPORTUNITÀ DI INCENTIVAZIONE FISCALE ED EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI NELLA FINANZIARIA 2007.

ENERGIE RINNOVABILI: LE NUOVE OPPORTUNITÀ DI INCENTIVAZIONE FISCALE ED EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI NELLA FINANZIARIA 2007. ENERGIE RINNOVABILI: LE NUOVE OPPORTUNITÀ DI INCENTIVAZIONE FISCALE ED EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI NELLA FINANZIARIA 2007. IL NUOVO DECRETO CONTO ENERGIA PER IL FOTOVOLTAICO. LE NUOVE OPPORTUNITÀ

Dettagli

V Conto Energia. Sintesi e novità

V Conto Energia. Sintesi e novità V Conto Energia Una sintesi del Decreto Ministeriale (c.d. V Conto Energia) che indica quali sono e potranno essere i criteri e le modalità di incentivazione attuali e futuri della produzione di energia

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia Bergamo 8 novembre 2007 INCENTIVI E LA CONNESSIONE ALLA RETE a cura di Raul Ruggeri ARGOMENTI FORMA DI INCENTIVAZIONE CONNESSIONE ALLA RETE RICONOSCIMENTO INCENTIVO

Dettagli

1 kw20kW 0,36 0,40 0,44

1 kw<p<3 kw 0,40 0,44 0,49 3 kw<p<20 kw 0,38 0,42 0,46 P>20kW 0,36 0,40 0,44 E' stato stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 23.02.07 il nuovo Decreto CONTO ENERGIA. Vi proponiamo un prospetto informativo strutturato a domande-risposte sul, per semplificare e comprendere i contenuti

Dettagli

FAQ. Si precisa che nel seguito non vengono fornite risposte alle domande che riguardano i criteri per la valutazione delle domande di ammissione.

FAQ. Si precisa che nel seguito non vengono fornite risposte alle domande che riguardano i criteri per la valutazione delle domande di ammissione. Studio RUSSORESEARCH FAQ QUESITI FREQUENTI SULLA PROCEDURA DI AMMISSIONE ALLE TARIFFE INCENTIVANTI PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI CUI AL DM 28.7.2005 E ALLA DELIBERA AEEG N. 188/05 Aggiornamento al 23

Dettagli

Link GSE per approfondimenti : QUINTO CONTO ENERGIA PER IL FOTOVOLTAICO 2012-2016

Link GSE per approfondimenti : QUINTO CONTO ENERGIA PER IL FOTOVOLTAICO 2012-2016 Link GSE per approfondimenti : QUINTO CONTO ENERGIA PER IL FOTOVOLTAICO 2012-2016 Il DM 5 luglio 2012, cosiddetto Quinto Conto Energia, ridefinisce le modalità di incentivazione per la produzione di energia

Dettagli

PROGETTARE. Il nuovo conto energia in 36 domande & risposte. n. 6-2007

PROGETTARE. Il nuovo conto energia in 36 domande & risposte. n. 6-2007 il nuovo conto 22-06-2007 9:03 Pagina 4 PROGETTARE E N E R G I A Edilizia sostenibile Certificazione Risparmio energetico Le implicazioni del sistema di incentivazione previsto dal DM 19 febbraio 2007

Dettagli

Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili

Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Università degli Studi di Palermo Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili Ing. Salvatore

Dettagli

IL NUOVO CONTO ENERGIA PRESENTA IL NUOVO CONTO ENERGIA

IL NUOVO CONTO ENERGIA PRESENTA IL NUOVO CONTO ENERGIA PRESENTA IL NUOVO CONTO ENERGIA 1 PREMESSA MGS SOLAR TECHNOLOGY ha costruito questo opuscolo estrapolando il contenuto da varie fonti d informazioni del settore fotovoltaico, ritenendole affidabili e comprensibili.

Dettagli

Misure e incentivi per l efficienza energetica

Misure e incentivi per l efficienza energetica Misure e incentivi per l efficienza energetica Docente incaricato in Economia e Gestione delle Imprese Dipartimento B.E.S.T. - Politecnico di Milano Indice 1. Finanziaria 2007. Agevolazioni per il risparmio

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA DI SUPPORTO DEI MODULI FOTOVOLTAICI

CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA DI SUPPORTO DEI MODULI FOTOVOLTAICI UBICAZIONE IMPIANTO Nome Impianto (max 40 caratteri) Regione Provincia Comune Indirizzo Civico C.A.P. Località CARATTERISTICHE GENERALI L'impianto è entranto in esercizio come: Impianto Mono-Sezione Impianto

Dettagli

INFORMATIVA 02/2010. Il terzo Conto Energia: 2011-2013

INFORMATIVA 02/2010. Il terzo Conto Energia: 2011-2013 INFORMATIVA 02/2010 Il terzo Conto Energia: 2011-2013 Realizzato da: TIS Area Energia & Ambiente Data: Bolzano, 08/10/2010 TIS AREA ENERGIA & AMBIENTE 2 Indice 1 L attuale Conto Energia... 4 1.1 Introduzione...

Dettagli

Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico

Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico Stefano Ristuccia Ravenna, 8 Ottobre 2008 Percorso 3 Energia Lab meeting M: Conto Energia e dintorni Prospettive

Dettagli

Brevi Note sul V Conto energia a sostegno degli impianti solari fotovoltaici.

Brevi Note sul V Conto energia a sostegno degli impianti solari fotovoltaici. Brevi Note sul V Conto energia a sostegno degli impianti solari fotovoltaici. Premessa Dal 27 Agosto entra pienamente in funzione il il DM 5 luglio 2012 definito (Quinto Conto Energia), le tariffe incentivanti

Dettagli

LE NUOVE TARIFFE INCENTIVANTI (C.D. CONTO ENERGIA ) PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

LE NUOVE TARIFFE INCENTIVANTI (C.D. CONTO ENERGIA ) PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI LE NUOVE TARIFFE INCENTIVANTI (C.D. CONTO ENERGIA ) PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Il Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministero dell Ambiente e della Tutela del territorio e del mare

Dettagli

Cosa è il Conto energia? Come funziona il quarto Conto energia? Cosa devo fare per ottenere la tariffa incentivante del Conto energia?

Cosa è il Conto energia? Come funziona il quarto Conto energia? Cosa devo fare per ottenere la tariffa incentivante del Conto energia? FAQ Cosa è il Conto energia? Con il Decreto Ministeriale del 05 Maggio 2011 è stato introdotto il nuovo Quarto Conto Energia per il riconoscimento degli incentivi Statali ai proprietari di impianti fotovoltaici.

Dettagli

Novità e chiarimenti sul Conto Energia

Novità e chiarimenti sul Conto Energia Novità e chiarimenti sul Conto Energia Maurizio Cuppone - Direzione Operativa www.gsel.it 2 Indice Il nuovo conto energia Il riconoscimento dell integrazione architettonica Il ritiro dedicato e lo scambio

Dettagli

Allegato A E DICHIARA ALTRESÌ CHE

Allegato A E DICHIARA ALTRESÌ CHE DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE TARIFFE INCENTIVANTI PREVISTE DAL DECRETO MINISTERIALE 28 LUGLIO 2005 PER L IMPIANTO FOTOVOLTAICO DENOMINATO, DI POTENZA NOMINALE (O MASSIMA, O DI PICCO, O DI TARGA) PARI A.

Dettagli

IL NUOVO CONTO ENERGIA PER IL FOVOLTAICO. Maurizio Cuppone

IL NUOVO CONTO ENERGIA PER IL FOVOLTAICO. Maurizio Cuppone IL NUOVO CONTO ENERGIA PER IL FOVOLTAICO Maurizio Cuppone I risultati del Conto Energia Numerosità e potenza degli impianti in esercizio 45.000 40.000 35.000 30.000 25.000 20.000 15.000 10.000 5.000 -

Dettagli

IV CONTO ENERGIA 2011/2016 D.M. 05 MAGGIO 2011

IV CONTO ENERGIA 2011/2016 D.M. 05 MAGGIO 2011 MAIM ENGINEERING srl Incentivi per il Fotovoltaico IV IV CONTO ENERGIA 2011/2016 D.M. 05 MAGGIO 2011 Beneficiari del Conto Energia Persone fisiche Persone giuridiche Soggetti Pubblici Condomini di unità

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica mediante

Dettagli

FOTOVOLTAICO FACILE. ASSEMBLEA PUBBLICA 5 marzo 2010

FOTOVOLTAICO FACILE. ASSEMBLEA PUBBLICA 5 marzo 2010 FOTOVOLTAICO FACILE ASSEMBLEA PUBBLICA 5 marzo 2010 L'INCENTIVAZIONE IN CONTO ENERGIA (secondo il Decreto del 19 Febbraio 2007) Gli impianti fotovoltaici possono godere delle incentivazioni previste dal

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA Entrata in vigore: Il nuovo regime di incentivazione previsto dal V conto energia entrerà in vigore 45 giorni dopo il raggiungimento di un costo indicativo

Dettagli

Novità e chiarimenti sul Conto Energia

Novità e chiarimenti sul Conto Energia Novità e chiarimenti sul Conto Energia Maurizio Cuppone - Direzione Operativa www.gsel.it 2 Indice Il nuovo conto energia Il riconoscimento dell integrazione architettonica 3 Il nuovo Conto Energia Incentivo

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA Entrata in vigore: Il nuovo regime di incentivazione previsto dal V conto energia entrerà in vigore 45 giorni dopo il raggiungimento di un costo indicativo

Dettagli

Milano, 22 maggio 2008

Milano, 22 maggio 2008 CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Incentivazioni e agevolazioni fiscali che richiedono la certificazione energetica e l Audit energetico Milano, 22 maggio 2008 Daniela Colalillo Assoutility Srl-

Dettagli

V Conto Energia Le principali novità in 15 FAQ

V Conto Energia Le principali novità in 15 FAQ 1. Quando entra in vigore il DM 5 Luglio 2012, ovvero il Quinto Conto Energia? Il Quinto Conto Energia (il Decreto ) è entrato in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale,

Dettagli

La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007.

La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007. 1. GENERALITA Tariffe incentivanti e periodo di diritto (DM 19/02/207 art.6) La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007. L impianto

Dettagli

Il 4 Conto Energia in breve

Il 4 Conto Energia in breve Il 4 Conto Energia in breve DECRETO 5 maggio 2011 Gazzetta n. 109 del 12 maggio 2011 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici. www.campisano.it 1 Premessa Con

Dettagli

Il 4 Conto Energia in breve

Il 4 Conto Energia in breve Il 4 Conto Energia in breve DECRETO 5 maggio 2011 Gazzetta n. 109 del 12 maggio 2011 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici. 1 1 Premessa: La breve vita del

Dettagli

Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005)

Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005) Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005) lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i loro propri

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A Attuazione del decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 19 febbraio 2007, ai fini dell incentivazione

Dettagli

Guida al IV Conto Energia. DM 5 maggio 2011 2011-2016

Guida al IV Conto Energia. DM 5 maggio 2011 2011-2016 Guida al IV Conto Energia DM 5 maggio 2011 2011-2016 Periodo di applicazione dal 1 giugno 2011 al 31 dicembre 2016 Criteri del regime di sostegno Il regime di sostegno è assicurato secondo : obiettivi

Dettagli

Parzialmente integrati Integrati A 1 kw < P < 3 kw 0,40 0,44 0,49 B 3 kw < P < 20 kw 0,38 0,42 0,46 C P > 20 kw 0,36 0,40 0,44

Parzialmente integrati Integrati A 1 kw < P < 3 kw 0,40 0,44 0,49 B 3 kw < P < 20 kw 0,38 0,42 0,46 C P > 20 kw 0,36 0,40 0,44 Incentivi: il Conto Energia Il Conto energia arriva in Italia attraverso la Direttiva comunitaria per le fonti rinnovabili (Direttiva 2001/77/CE), che viene recepita con l'approvazione da parte del Parlamento

Dettagli

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA CRITERI DI AMMISSIBILITÀ 1 Criterio CA1 - Impianti integrati Sono considerati ammissibili esclusivamente gli impianti integrati nelle strutture e componenti edilizie (come definiti dall art. 2, comma 1,

Dettagli

Incentivi europei, nazionali e regionali per l'installazione di impianti da fonti rinnovabili

Incentivi europei, nazionali e regionali per l'installazione di impianti da fonti rinnovabili Coldiretti Mugello LegAmbiente Comitato Mugello A.I.E.L. C.i.A. Mugello Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche 9 Luglio 2007, FIORENZUOLA Sala Convegni Banca del Mugello Comune di Fiorenzuola

Dettagli

IL PROJECT LEASING per Impianti fotovoltaici

IL PROJECT LEASING per Impianti fotovoltaici IL PROJECT LEASING per Impianti fotovoltaici 1 IL NUOVO CONTO ENERGIA (Decreto Ministeriale del 15 febbraio 2007) Potenziali clienti Il conto energia: è un incentivo statale nato per diffondere l utilizzo

Dettagli

Energia Solare per gli Hotel e il Turismo

Energia Solare per gli Hotel e il Turismo Avvocati, Dottori Commercialisti e Revisori Contabili Energia Solare per gli Hotel e il Turismo Cagliari, 23 Marzo 2010 1 Incentivi al Fotovoltaico: il Conto Energia II Condizioni per l accesso alle tariffe

Dettagli

Il contributo di CEV al bilancio dell Ente Socio. Ing. Luigi Corona

Il contributo di CEV al bilancio dell Ente Socio. Ing. Luigi Corona Il contributo di CEV al bilancio dell Ente Socio Ing. Luigi Corona 1 PRODUZIONE DA FONTI RINNOVABILI: PROGETTO 1000 TETTI FOTOVOLTAICI SU 1000 SCUOLE Nel 2008 CEV ha promosso il Progetto 1000 tetti fotovoltaici

Dettagli

Ver. 1.00 giugno 2007

Ver. 1.00 giugno 2007 Ver. 1.00 giugno 2007 1 INDICE 3. Le fonti rinnovabili 4. Energia Elettrica o Acqua Calda 5. Come Funziona? 6. Conto Energia 7. Beneficiari 8. Potenza dell impianto 9. Tipi di impianto 10. Non integrato

Dettagli

Ing. Michele Lauritano

Ing. Michele Lauritano Ing. Michele Lauritano Prima Conto Capitale Programma Tetti fotovoltaici (2001) Oggi Conto Energia Vecchio Conto Energia (DM 28/07/2005 e integrazione con DM 6/02/2006) Nuovo Conto Energia (DM 19/02/2007)

Dettagli

Il 5 Conto Energia Decreto Ministeriale del 5 luglio 2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici

Il 5 Conto Energia Decreto Ministeriale del 5 luglio 2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici Il 5 Conto Energia Decreto Ministeriale del 5 luglio 2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici 1 FAQ _ domande frequenti Quando entra in vigore il 5 Conto

Dettagli

GUIDA per PICCOLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI in CONTO ENERGIA con modalità di SCAMBIO SUL POSTO

GUIDA per PICCOLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI in CONTO ENERGIA con modalità di SCAMBIO SUL POSTO GUIDA per PICCOLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI in CONTO ENERGIA con modalità di SCAMBIO SUL POSTO Premessa Il presente documento vuole essere una guida semplice, ma il più esauriente possibile, per consentire

Dettagli

DOMANDE più FREQUENTI SUL SOLARE FOTOVOLTAICO

DOMANDE più FREQUENTI SUL SOLARE FOTOVOLTAICO DOMANDE più FREQUENTI SUL SOLARE FOTOVOLTAICO Superficie per kilowatt. A seconda del tipo di pannello 7-8 metri quadrati producono un kilowatt. Nel caso di coperture di tetti con guaina flessibile 20 metri

Dettagli

Contenuto del decreto ministeriale 28 luglio 2005 e della delibera n.188/05 dell Autorità per l Energia

Contenuto del decreto ministeriale 28 luglio 2005 e della delibera n.188/05 dell Autorità per l Energia Contenuto del decreto ministeriale 28 luglio 2005 e della delibera n.188/05 dell Autorità per l Energia In sintesi i contenuti del decreto e della delibera dell Autority L incentivazione per la produzione

Dettagli

Il 5 Conto Energia in breve

Il 5 Conto Energia in breve Il 5 Conto Energia in breve 1 Il 5 Conto Energia è ufficiale In vista all avvicinarsi del tetto dei 6/7miliardi di euro annui fissato dal Decreto 5 maggio 2011, dopo circa tre mesi dalle prime voci di

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica da fonte

Dettagli

Divisione sistemi-fotovoltaico

Divisione sistemi-fotovoltaico Divisione sistemi-fotovoltaico Come è fatto un impianto fotovoltaico? I sistemi solari fotovoltaici sono realizzati attraverso moduli fotovoltaici, costituiti da diverse celle, che, se esposte al sole,

Dettagli

5 CONTO ENERGIA FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE FREQUENTI

5 CONTO ENERGIA FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE FREQUENTI 27 AGOSTO 2012 Entra in vigore il 5 Conto Energia Decreto Ministeriale del 5 luglio 2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici FAQ domande frequenti Per quali

Dettagli

GUIDA al V CONTO ENERGIA

GUIDA al V CONTO ENERGIA GUIDA al V CONTO ENERGIA Introduzione Decreto Ministeriale 5 luglio 2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici. Il 5 Conto Energia stabilisce le regole di

Dettagli

Arosio Luce srl. Il 5 Conto Energia in breve

Arosio Luce srl. Il 5 Conto Energia in breve Il 5 Conto Energia in breve Decreto Ministeriale del 5 luglio 2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici. Quando entra in vigore il 5 Conto Energia? La data

Dettagli

Energia Decreto 19 Febbraio 2007

Energia Decreto 19 Febbraio 2007 Guida al Conto Energia Decreto 19 Febbraio 2007 Aenergy S.r.l. Via G. Porzio N.4 Isola E3 Centro Direzionale 80143 Napoli P.IVA 05582431219 Tel 0828-1962327 Fax 0828-1962415 E-Mail info@aenergy.it Web

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE N. 5 LUGLIO 2012. detto anche Quinto conto energia. Guida alla lettura

DECRETO MINISTERIALE N. 5 LUGLIO 2012. detto anche Quinto conto energia. Guida alla lettura DECRETO MINISTERIALE N. 5 LUGLIO 2012 detto anche Quinto conto energia Guida alla lettura Premessa Il V Conto Energia aggiorna lo schema di incentivi previsti per incentivare la produzione di energia elettrica

Dettagli

IL FOTOVOLTAICO ED IL NUOVO CONTO ENERGIA PRESENTA. IL FOTOVOLTAICO ED IL NUOVO CONTO ENERGIA (Aggiornato al 01/01/2009)

IL FOTOVOLTAICO ED IL NUOVO CONTO ENERGIA PRESENTA. IL FOTOVOLTAICO ED IL NUOVO CONTO ENERGIA (Aggiornato al 01/01/2009) PRESENTA IL FOTOVOLTAICO ED IL NUOVO CONTO ENERGIA (Aggiornato al 01/01/2009) 1 PREMESSA MGS SOLAR TECHNOLOGY ha costruito questo opuscolo estrapolando il contenuto da varie fonti d informazioni del settore

Dettagli

I PRIMI TRE CONTI ENERGIA

I PRIMI TRE CONTI ENERGIA I PRIMI TRE CONTI ENERGIA Camera dei deputati Servizio studi, 11 marzo 2013 Il Primo Conto energia (D.M. 28 luglio 2005, modificato dal D.M. 6 febbraio 2006) In sostituzione del precedente sistema di incentivazione

Dettagli

Arriva il V Conto Energia

Arriva il V Conto Energia Arriva il V Conto Energia ecco le risposte alle domande più frequenti BibLus-net 11 luglio 2012 Decreto 5 luglio 2012 V Conto Energia Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 luglio 2012 il Decreto Ministeriale

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE Decreto del Ministero dello sviluppo economico 6 agosto 2010 Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare. (pubblicato nella G.U. n. 197 del

Dettagli

FOTOVOLTAICO. Promemoria per l accesso al Conto Energia

FOTOVOLTAICO. Promemoria per l accesso al Conto Energia FOTOVOLTAICO Promemoria per l accesso al Conto Energia 2008 DG Politiche Territoriali e Ambientali - Settore Edilizia Residenziale Pubblica DG Presidenza - Settore Strumenti della Valutazione Integrata

Dettagli

3 INCONTRO FORMATIVO Terzo Conto energia e vantaggi economici

3 INCONTRO FORMATIVO Terzo Conto energia e vantaggi economici Aosta, 09 Dicembre 2010 3 INCONTRO FORMATIVO Terzo Conto energia e vantaggi economici Rosalia Guglielminotti Parleremo di : IL TERZO CONTO ENERGIA COME FUNZIONA E PRINCIPALI NOVITA INSTALLARE UN IMPIANTO

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica mediante

Dettagli

Conto Energia. Il GSE è il soggetto attuatore che qualifica gli impianti fotovoltaici, eroga gli incentivi ed effettua attività di verifica.

Conto Energia. Il GSE è il soggetto attuatore che qualifica gli impianti fotovoltaici, eroga gli incentivi ed effettua attività di verifica. The sole responsibility for the content of this presentation lies with the authors. it does not necessarily reflect the opinion of the European Communities. The European Commission is not responsible for

Dettagli

Delibera n. 188/05 L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 14 settembre 2005

Delibera n. 188/05 L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 14 settembre 2005 pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 14 settembre 2005 Delibera n. 188/05 DEFINIZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE E DELLE MODALITÀ PER L EROGAZIONE DELLE TARIFFE INCENTIVANTI DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI,

Dettagli

SISTEMI FOTOVOLTAICI

SISTEMI FOTOVOLTAICI INTRODUZIONE AI SISTEMI FOTOVOLTAICI TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA Sez. 1 Considerazioni generali Premessa Il sole è una fonte di energia inesauribile, almeno per le nostre prospettive temporali. L energia solare

Dettagli

CONTO ENERGIA. Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante l istallazione di impianti Fotovoltaici. Envipark

CONTO ENERGIA. Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante l istallazione di impianti Fotovoltaici. Envipark CONTO ENERGIA Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante l istallazione di impianti Fotovoltaici L energia solare La potenza radiante del sole prima di entrare nell atmosfera è in media

Dettagli

Impianti fotovoltaici in esercizio grazie alle agevolazioni tariffarie

Impianti fotovoltaici in esercizio grazie alle agevolazioni tariffarie Impianti fotovoltaici in esercizio grazie alle agevolazioni tariffarie 1. Premessa Il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Dettagli

Per le persone giuridiche/soggetto pubblico/un condominio di unità abitative e/o di edifici :

Per le persone giuridiche/soggetto pubblico/un condominio di unità abitative e/o di edifici : CONVENZIONE N... PER IL RICONOSCIMENTO DELLE TARIFFE INCENTIVANTI DELLA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA IMPIANTI FOTOVOLTAICI AI SENSI DEL DECRETO MINISTERIALE DEL 19.2.2007 E DELLA DELIBERA DELLA AUTORITÀ

Dettagli

COMMENTARIO V CONTO ENERGIA

COMMENTARIO V CONTO ENERGIA COMMENTARIO V CONTO ENERGIA Premesse a) Incremento del costo indicativo cumulato annuo a 6.700 milioni di euro (il V C.E. termina 30 gg dopo il raggiungimento); b) Il V C.E. parte dopo 45 giorni dalla

Dettagli

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Definizione delle modalità per il ritiro, da parte del Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. - GSE, dell energia elettrica immessa in

Dettagli

Guida alla lettura del V Conto Energia

Guida alla lettura del V Conto Energia Guida alla lettura del V Conto Energia Manuale pratico per l applicazione del decreto ministeriale 5 luglio 2012 (aggiornata al 5/9/2012) Sommario Finalità del decreto... 3 Disciplina transitoria... 4

Dettagli

Detrazione del 36-50% per le spese relative all acquisto e installazione di impianti fotovoltaici

Detrazione del 36-50% per le spese relative all acquisto e installazione di impianti fotovoltaici Detrazione del 36-50% per le spese relative all acquisto e installazione di impianti fotovoltaici Con la presente si analizzano i chiarimenti recentemente forniti dall Agenzia delle Entrate con la Risoluzione

Dettagli

L opportunità del Conto Energia per il solare fotovoltaico

L opportunità del Conto Energia per il solare fotovoltaico Provincia di Firenze P.E.A.P. Piano Energetico Ambientale Provinciale Allegato B 3.3.1 L opportunità del Conto Energia per il solare fotovoltaico Università degli Studi di Siena INDICE 1. Introduzione...3

Dettagli

LINEE GUIDA SUL CONTO ENERGIA PER IMPIANTI SOLARI -FOTOVOLTAICI -

LINEE GUIDA SUL CONTO ENERGIA PER IMPIANTI SOLARI -FOTOVOLTAICI - SOCIETA PROGETTAZIONE COSTRUZIONE MONTAGGI IMPIANTI ELETTRICI MT/BT E TECNOLOGICI SISTEMI ENERGIA RINNOVABILI SEDE LEGALE - OFFICINA - UFFICI AMMINISTRATIVI 03100 FROSINONE - Via Armando Fabi, 327 Tel.

Dettagli

PROGETTO SOLE La realizzazione di un impianto fotovoltaico

PROGETTO SOLE La realizzazione di un impianto fotovoltaico PROGETTO SOLE La realizzazione di un impianto fotovoltaico Il Governo italiano ha presentato il 19 febbraio scorso il "Nuovo piano sull'efficienza energetica, sulle rinnovabili e sull'eco industria", con

Dettagli

1RUPDWLYDHSURVSHWWLYH. Serrenti - Casa Corda - 31 Ottobre 2007. Aspetti tecnici economici ed ambientali Nuovo Conto Energia Finanziamenti Regionali

1RUPDWLYDHSURVSHWWLYH. Serrenti - Casa Corda - 31 Ottobre 2007. Aspetti tecnici economici ed ambientali Nuovo Conto Energia Finanziamenti Regionali ,/)27292/7$,&22**, 1RUPDWLYDHSURVSHWWLYH Serrenti - Casa Corda - 31 Ottobre 2007 Aspetti tecnici economici ed ambientali Nuovo Conto Energia Finanziamenti Regionali 6FRPSRVL]LRQHGHOOD UDGLD]LRQHVRODUH

Dettagli

NORMATIVA IMPIANTI FOTOVOLTAICI

NORMATIVA IMPIANTI FOTOVOLTAICI NORMATIVA IMPIANTI FOTOVOLTAICI Arch. Antonella Musci I.S.S. CHIARULLI - 16-19.05.2010 1 INDICAZIONI EUROPEE l pacchetto energia e clima ci vincola a ridurre le emissioni di CO2 e aumentare la quota di

Dettagli

Il Conto Energia - DM 19.02.2007

Il Conto Energia - DM 19.02.2007 Il Conto Energia - DM 19.02.2007 Grazie al Conto Energia, produrre energia elettrica con impianti fotovoltaici rappresenta un interessantissimo investimento. Il Conto Energia è un meccanismo di incentivazione

Dettagli

Domande e risposte per addentrarsi con cognizione di causa nella miriade di opportunità offerte dal settore energia

Domande e risposte per addentrarsi con cognizione di causa nella miriade di opportunità offerte dal settore energia FAQ A cura del Servizio Confederale Sviluppo Sostenibile, Agricoltura e Cooperazione Domande e risposte per addentrarsi con cognizione di causa nella miriade di opportunità offerte dal settore energia

Dettagli

1. Cenni sul Nuovo Conto Energia. Incentivazione. Premi incentivanti

1. Cenni sul Nuovo Conto Energia. Incentivazione. Premi incentivanti Impianti fotovoltaici su immobili pubblici e risparmio energetico nella pubblica amministrazione: Un opportunità per il riequilibrio dei conti (A cura dell Ing. Gianluca Toso) 1. Cenni sul Nuovo Conto

Dettagli

4 CONTO ENERGIA: INCENTIVI PER IMPIANTI SU SERRE, PENSILINE, ETC.

4 CONTO ENERGIA: INCENTIVI PER IMPIANTI SU SERRE, PENSILINE, ETC. 1) INCENTIVI 2011-2012 PER GLI Anche il "Quarto Conto Energia" per gli impianti fotovoltaici su serre, pensiline, tettoie o pergole stabilisce degli incentivi riconosciuti e costanti per 20 anni, a decorrere

Dettagli

Impianti fotovoltaici : incentivazione in conto energia secondo il Decreto del 19 febbraio 2007 e la delibera AEEG n.90/07

Impianti fotovoltaici : incentivazione in conto energia secondo il Decreto del 19 febbraio 2007 e la delibera AEEG n.90/07 Impianti fotovoltaici : incentivazione in conto energia secondo il Decreto del 19 febbraio 2007 e la delibera AEEG n.90/07 Ing. Luciano Gaia e p.i. Claudio Lambertini dell UNAE Emilia Romagna A partire

Dettagli

Sival Energia S.r.l. - Via Puglia 14-20052 Monza (MB) Tel +39 039 2103089 - Fax +39 039 2003737

Sival Energia S.r.l. - Via Puglia 14-20052 Monza (MB) Tel +39 039 2103089 - Fax +39 039 2003737 Che cosa è un impianto fotovoltaico? Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da: moduli o pannelli fotovoltaici; inverter,

Dettagli

Il 5 Conto Energia Decreto Ministeriale del 5 luglio 2012

Il 5 Conto Energia Decreto Ministeriale del 5 luglio 2012 presenta Il 5 Conto Energia Decreto Ministeriale del 5 luglio 2012 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici FAQ _ domande frequenti Quando entra in vigore il

Dettagli

I contratti con il GSE: aspetti gestionali ed economici

I contratti con il GSE: aspetti gestionali ed economici IL FOTOVOLTAICO PER LE IMPRESE I contratti con il GSE: aspetti gestionali ed economici Workshop CERSAA 18 dicembre 2009 INDICE Il Conto Energia: incentivi per gli impianti fotovoltaici Modalità di cessione

Dettagli

FAQ. (le nuove FAQ sono evidenziate in giallo)

FAQ. (le nuove FAQ sono evidenziate in giallo) FAQ QUESITI FREQUENTI SULLA PROCEDURA DI AMMISSIONE ALLE TARIFFE INCENTIVANTI PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI CUI AL DM 28.7.2005 E ALLA DELIBERA AEEG N. 188/05 Aggiornamento al 26 ottobre 2005 (le nuove

Dettagli

NUOVE REGOLE SUL FOTOVOLTAICO

NUOVE REGOLE SUL FOTOVOLTAICO NUOVE REGOLE SUL FOTOVOLTAICO Studio Masella Dottori Commercialisti Associati 1 D.M. 3/3/2011 IV Conto Energia Il decreto si applica agli impianti fotovoltaici che entrano in esercizio in data successiva

Dettagli

- Alle Imprese in indirizzo - Agli Aderenti ex Art.5 Statuto e p.c. - Ai Consiglieri dell Albo - Ai Componenti del C.T.A.

- Alle Imprese in indirizzo - Agli Aderenti ex Art.5 Statuto e p.c. - Ai Consiglieri dell Albo - Ai Componenti del C.T.A. CIRCOLARE n. 07/10 UNAE Emilia - Romagna (già AIEER) Albo delle Imprese Installatrici Elettriche Qualificate dell Emilia Romagna c/o ENEL S.p.A. - Via C. Darwin,4 40131 Bologna Tel. 051 6347139 - Fax 051

Dettagli

Conto Energia 2011-2013. Albiqual 04/04/2011 Per. Ind. Borgonovo Roberto 1

Conto Energia 2011-2013. Albiqual 04/04/2011 Per. Ind. Borgonovo Roberto 1 Conto Energia 2011-2013 Albiqual 04/04/2011 Per. Ind. Borgonovo Roberto 1 Relatore Per. Ind. Borgonovo Roberto (Diplomato all I.T.I.S. Hensemberger di Monza nell anno 1986). Iscritto al collegio dei Periti

Dettagli