5056 MODULINE EVOLUTION

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "5056 MODULINE EVOLUTION"

Transcript

1 5056 MODULINE EVOLUTION PRELIMINARY RICEVITORE MULTIFUNZIONE PER ESPANSIONI SENZA FILI DI IMPIANTI DI ALLARME 1 GENERALITA L apparecchio è costituito da una scheda elettronica, contenuta in apposito box in policarbonato bianco, protetto contro l apertura e lo strappo e completo di tromba piezoelettrica con funzione di segnalatore e sirena interna. Esso può essere collegato con qualunque centrale tradizionale in commercio, in grado di utilizzare tutti o in parte i numerosi in/out dell apparecchio. DICHIARAZIONE DI CONFORMITA : Con la presente SILENTRON s.r.l. dichiara che il materiale sopra descritto è conforme ai requisiti essenziali ed alle altre disposizioni pertinenti stabilite dalla direttiva 1999/5/CE. AVVERTENZE GENERALI LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DI OPERARE SULLE APPARECCHIATURE Installazione: tutte le operazioni di installazione, manutenzione e/o modifica del sistema e suoi apparecchi devono essere effettuate da personale tecnico qualificato. Esse possono essere soggette a norm e tecniche specifiche che devono essere rispettate. Apparecchiatura prevista per l impiego esclusivamente all interno di immobili Collegamenti elettrici: ogni collegamento elettrico senza eccezioni deve essere effettuato a regola d arte fissando tutti i fili con fascette onde evitarne il distacco accidentale. Chiudere correttamente i contenitori degli apparecchi. Scollegare tutti i collegamenti elettrici superiori a 25V.prima di aprire contenitori di apparecchi in funzione. Alimentazione esterna: prevista a 10-15V CC: utilizzare alimentatori di sicurezza protetti da fusibile, conformi alle norme nonchè di capacità sufficiente per garantire corretta erogazione di corrente verso l apparecchio. Responsabilità: il fabbricante declina ogni responsabilità conseguente a errata installazione e/o manutenzione, errato uso e/o mancato uso degli apparecchi forniti. Garanzia in Italia: 3 anni (condizioni descritte a catalogo - escluse pile e batterie - esclusa installazione). SILENTRON - TORINO - ITALIA Copyright file5056ia020627m

2 2 COMPONENTI SENZA FILI UTILIZZABILI COMPATIBILI 5011 PIR TOP rivelatore passivo di movimento (rivelatore di infrarossi) - area protetta superiore a 60mq SENSOR TOP sensore di apertura e di effrazione per porte e finestre, con morsetti per altri sensori esterni SENSOR Slim sensore di apertura e di effrazione per porte e finestre, con pila litio, 10 anni di autonomia 5013 LASERBEAM barriera a raggi infrarossi per protezione di porte e finestre, anche in esterno (ved. istruz.) 5014 SILENT PIR rivelatore di infrarossi per impiego in esterni - protezione a ventaglio 5024 P PCK 3P telecomando per inserire totalmente - inserire parzialmente le zone A+B - disinserire 5023 P PCK 4P telecomando per inserire totalm./parzialmente (A+B) - disinserire ed inviare allarme panico 5023 PCK 4 telecomando per inserire/disinserire - inviare allarme panico + altro comando ausiliario 5028 KEYPAD tastiera a codice per inserimento totale/parziale e disinserimento, con pulsante panico 3 FUNZIONI DI M ODULINE EVOLUTION programmazione rivelatori e telecomandi per autoapprendimento 96 canali - 96 rivelatori programmabili, singolarmente identificati da un numero su display possibilità di programmazione in and di 2 rivelatori per canale - possibilità di ritardare l allarme di ogni rivelatore inserimento totale e parziale + disinserimento tramite telecomandi PCK e PCK-P. Sono programmabili fino a 32 PCK inserimento totale e parziale + disinserimento tramite una o più tastiere a codice numerico Keypad - max 32 codici diversi possibilità di inserimento / disinserimento generale via cavo dalla centrale di allarme visualizzazione tramite spie led e display di tutte le funzioni di ogni singolo rivelatore visualizzazione e memorizzazione degli ultimi 50 eventi in successione cronologica uscite elettriche ed elettroniche per controllo e gestione dell apparecchio possibili allarmi sonori diversificati per intrusione - panico - rapina e segnalazioni varie allarmi tecnici (fumo - gas - allagamento ecc.) ottenibili collegando un SENSOR Top a rivelatori specifici allarme manomissione per tutti i componenti del sistema (telecomandi esclusi) allarme supervisione in caso di pila scarica e/o guasto del rivelatore allarme scanner in caso di disturbi radio o tentativi di blocco delle radiotrasmissioni del sistema possibilità di test di ogni singolo componente del sistema 4 INDICAZIONI OTTICHE DELL APPARECCHIO Ogni funzione del sistema viene chiaramente indicata tramite spie led e display numerico. Vi sono segnalazioni di manovra, che appaiono in seguito ad un comando di inserito/disinserito e segnalazioni di eventi, che richiedono l interrogazione della memoria eventi: il significato di tali indicazioni è descritto al paragrafo INSERIMENTO TOTALE DI MODULINE EVOLUTION Opportunamente cokkegato ad una centrale, l apparecchio segue il suo inserimento e disinserimento. Con centrale disinserita è possibile inserire solo il ricevitore, premendo il tasto rosso di un telecomando. Si accendono tutti i led di zona, ad indicare tutte le zone inserite, e si ha una segnalazione acustica (BEP - BEP - BEP): Il sistema è attivo dopo 60 e, in caso di allarme, attiverà la sirena interna per 3 minuti, oltre alle uscite elettriche previste, ma inattive a centrale disinserita. L inserimento può essere effettuato anche da una tastiera, digitando il codice di 4 cifre e successivamente il tasto rosso: si ottiene la stessa segnalazione di conferma. A seguito di un inserimento si possono avere segnalazioni di funzione o anomalia: vedere paragrafo 10 segnalazioni. figura: 1) esempio di visualizzazione di inserimento parziale delle zone A+B: trascorsi 60 secondi la scritta on sparisce. 2) visualizzazione di disinserimento: i trattini spariscono dopo 60 secondi. 6 INSERIMENTO PARZIALE DI MODULINE EVOLUTION L apparecchio non permette 2

3 l inserimento parziale dalla centrale cui è collegato, ma può essere inserito parzialmente esso stesso, con allarme limitato alla sirena interna. La manovra si effettua tramite telecomandi o tastiere. a) Con un telecomando tipo 5023P o 5024P si inseriscono immediatamente le sole zone A + B premendo il tasto bianco. b) Con una tastiera KEYPAD si procede digitando il codice di 4 cifre, poi i tasti A-B-C delle zone che si desidera escludere: sulla tastiera si spegneranno i led relativi. Premendo successivamente il tasto rosso si comunica l inserimento delle zone desiderate: una segnalazione acustica (BEEEEP continuo) conferma e saranno visualizzate dai led A-B-C, durante il tempo di uscita, le zone effettivamente inserite. In entrambi i casi Moduline è attivo dopo 60. A seguito di un inserimento parziale si possono avere segnalazioni di anomalia: vedere paragrafo 10 segnalazioni. 7 DISINSERIMENTO DI MODULINE EVOLUTION L apparecchio si disinserisce seguendo la centrale oppure premendo il tasto verde di un telecomando. Si ha una segnalazione acustica (BEP) di conferma. Il disinserimento può essere effettuato anche da una tastiera, digitando il codice di 4 cifre e successivamente il tasto verde: si ottiene la stessa segnalazione. A seguito di un disinserimento si possono avere segnalazioni di funzione o anomalia: vedere paragrafo 10 segnalazioni. 8 ALLARME INTRUSIONE Ogni rivelatore sollecitato trasmette un segnale di allarme al ricevitore: se esso è inserito si ha un ciclo di allarme di tre minuti, con suono della sirena interna e attivazione delle uscite elettriche. In caso di nuova intrusione, il ricevitore consente fino a 3 cicli di allarme ripetuti per ogni rivelatore e fino ad un massimo di 8 cicli di allarme in totale per ogni periodo di inserimento, dopodichè si blocca per salvaguardare la quiete pubblica. I rivelatori programmati per funzionare con ritardo ingresso danno allarme con un ritardo di 30, onde consentire l accesso ai locali protetti per eventuali manovre con la tastiera: durante questo tempo l apparecchio emette ripetuti BEP di avvertimento. Ogni allarme viene memorizzato dalle spie del canale relativo e segnalato con successivi BEP al disinserimento del sistema. Un comando di disinserimento blocca eventuali allarmi in corso e rispristina le uscite elettriche. 9 ALTRE SITUAZIONI DI ALLARME 1) Allarme panico: con un telecomando PCK programmato opportunamente sulla zona PANICO si può attivare immediatamente la sirena del ricevitore e le uscite elettriche (relè allarme + morsetto MZ PAN) 2) Allarme rapina: un eventuale combinatore può essere comandato direttamente dall uscita del morsetto MZ RAP, attraverso un telecomando programmato sul canale rapina. 3) Allarmi tecnici: eventuali SENSOR TOP dotati di apposito rivelatore (gas - fumo - allagamento ecc.) opportunamente programmati sulla zona ALL. TECNICI danno luogo ad allarme a bassa intensità della sirena interna oltre all attivazione della uscita elettrica (morsetto MZ TEC) 4) Allarme tamper: con ricevitore disinserito o parzialmente inserito la manommisione di un rivelatore provoca il suono della sirena interna per 3 minuti a bassa intensità e l attivazione della uscita elettrica - morsetto MZ TMP). Con ricevitore inserito provoca anche l attivazione del relè di allarme per 3 minuti. 5) Antiscanner: con ricevitore inserito la ricezione di disturbi radio tali da limitare la funzionalità del sistema provoca allarme della sirena interna e attivazione della. uscita elettrica (morsetto MZ VIS). Con ricevitore disinserito si ha la sola commutazione della uscita elettrica. 6) Supervisione: la mancata ricezione dei segnali di supervisione dei rivelatori provoca segnalazione ottica ed acustica al momento dell inserimento o del disinserimento della centrale (vedere segnalazioni ). E disponibile anche una uscita elettrica (morsetto MZ VIS - in comune con la funzione antiscanner), sempre attiva anche con funzione disabilitata. Attenzione: le funzioni 5 e 6 devono essere abilitate in fase di installazione. 10 SEGNALAZIONI OTTICO - ACUSTICHE DI MODULINE EVOLUTION LA MEMORIA EVENTI EVOLUTION memorizza gli ultimi 50 eventi occorsi al sistema, cioè ogni inserimento/disinserimento, ogni allarme ed ogni anomalia. Detti eventi possono essere richiamati e visualizzati, a partire dall ultimo verificatosi ed andando indietro nel tempo. Ogni evento successivo al 50esimo cancella automaticamente quello avvenuto più lontano nel tempo. NOTA: per azzerare la memoria eventi è sufficiente entrare in TEST (par. 11) LETTURA DELLA MEMORIA EVENTI Quando la centrale è disinserita si può leggere la memoria eventi in qualunque momento: basta premere il tasto verde del telecomando, guardando il riquadro spie della centrale: verrà visualizzato l ultimo evento occorso, ove la spia accesa identifica il tipo di evento, che sarà relativo al rivelatore indicato dal numero sul display. Se l evento si riferisce alla centrale stessa verrà visualizzato CC. Premendo ancora il tasto verde del telecomando verrà visualizzato il penultimo evento e così via fino al 50esimo. La centrale non indica ora e data degli eventi, ma solo la loro successione temporale. 3

4 figura: 1) esempio di segnalazione di anomalia della ricezione radio del ricevitore: se la segnalazione è occasionale (qualche volta all anno) può dipendere da temporanei disturbi ininfluenti sul normale funzionamento del ricevitore. Se si ripete frequentemente occorre informare subito l installatore. 2) esempio di segnalazione di mancanza di alimentazione del ricevitore (spia verde spenta): in questo caso occorre richiedere subito l intervento dell installatore. SEGNALAZIONE DI NUOVO EVENTO NON LETTO IN MEMORIA - serie di BEP dopo inserimento o disinserimento. Ogni nuovo evento viene memorizzato dal ricevitore e segnalato alla prima variazione di stato (da inserito a disinserito o viceversa), con una serie di BEP-BEP-BEP-BEP successivi a quelli di inserimento o di disinserimento. L utente non deve e non può ignorare tale segnalazione, poichè indica un avvenuto allarme o un anomalia del sistema. E indispensabile quindi, leggere la memoria eventi per verificare e provvedere. ATTENZIONE: solo la lettura degli eventi elimina le segnalazione acustica di richiamo ad ogni inserimento/disinserimento. In caso di nuovi eventi si avrà nuova segnalazione. Si esce automaticamente dalla fase di lettura della memoria dopo 60 secondi senza interrogazioni, oppure inserendo la centrale, oppure raggiungendo l ultimo evento memorizzato. SEGNALAZIONI DI MODULINE EVOLUTION E PROVVEDIMENTI CONSEGUENTI figura: esempio di lettura della memoria eventi: le indicazioni dicono che il rivelatore n. 38, programmato sulla zona B e funzionante con ritardo di ingresso è andato in allarme. figura: esempio di lettura della memoria eventi dopo un TEST: le indicazioni dicono che il rivelatore n. 38, programmato sulla zona B e funzionante con ritardo di ingresso è andato regolarmente in allarme. a seguito della prova effettuata. 4

5 INDICAZIONE EVENTO LED* DESCRIZIONE DELLA FUNZIONE tutti display il numero che appare identifica il rivelatore CC identifica la centrale zone allarme A B C A zone di allarme inserite zona PANICO L allarme panico (suono immediato delle sirene tramite PCK) zona RAPINA L allarme silenzioso (si attiva un combinatore telefonico tramite PCK zona ALL. TECNICI L allarme fumo, gas, allagamento, secondo i rivelatori utilizzati e programmati ALIMENTAZIONE A funzionamento normale - se si spegne chiamare il servizio tecnico. PROGR. - TEST A centrale in TEST per prova del sistema senza attivare le sirene. RITARDO INGR. A il rivelatore indicato dal display ha un ritardo di allarme di 30 secondi RIVEL. ESCLUSO A il rivelatore indicato dal display è stato escluso, quindi non è operativo DOPPIO RIVEL. A vi sono due rivelatori che operano insieme nel canale indicato dal display PORTA APERTA A l infisso protetto dal rivelatore indicato sul display è rimasto aperto MEMORIA ALL. L avvenuto allarme intrusione provocato dal rivelatore indicato sul display MANOMISSIONE L manomissione del rivelatore indicato è stato manomesso BATTERIA L il rivelatore indicato necessita di sostituzione della batteria entro 20 gg al massimo ANOMALIA R.F. L la centrale non ha ricevuto correttamente i segnali di controllo (supervisione) del rivelatore indicato. Effettuarne un TEST: se positivo il disturbo potrebbe essere occasionale, quindi ininfluente. Se la segnalazione si ripete frequentemente il rivelatore è stato installato al limite della portata o comunque non correttamente, quindi deve essere spostato.se il rivelatore non funziona escluderlo ed avvertire il servizio tecnico. * A = led acceso fisso L = led lampeggiante 11 TEST DEL SISTEMA Si entra nello stato di TEST premendo insieme i tasti Rosso/Verde del telecomando per 2 secondi: è quindi possibile provare la funzionalità del ricevitore. Sollecitando man mano ogni rivelatore, si avrà un BEEP e l accensione temporanea del numero relativo ad ogni rivelatore andato in allarme. In TEST le sirene sono bloccate e la spia TEST è accesa. E consigliabile effettuare almeno un test ogni anno. Gli eventi (allarmi) che avvengono durante il test restano memorizzati (fino a 50 differenti) e sono quindi verificabili interrogando la memoria eventi come descritto. Per uscire dallo stato di TEST si preme il tasto rosso. ATTENZIONE: per provare correttamente i rivelatori volumetrici 5011 PIR TOP e 5014 SILENT PIR occorre lasciare i locali protetti vuoti da persone e animali per almeno 3 minuti prima di provocare un allarme entrando nell area. Volendo verificare l area protetta occorre mettere ogni rivelatore in stato di TEST.(vedere sue istruzioni) ESCLUSIONE DI RIVELATORI In caso di guasto di un rivelatore è possibile escluderlo temporaneamente dal sistema. Con la centrale in TEST, cercare la posizione del rivelatore premendo ripetutamente il tasto bianco di un telecomando 5024 PCK 4P P PCK 3P. Localizzato il rivelatore, premere insieme i tasti rosso-verde del telecomando: l esclusione è confermata e visualizzata dal led RIVEL. ESCLUSO. Ripetendo la manovra si riporta il rivelatore escluso in condizioni di normale funzionamento. 5

6 CARATTERISTICHE TECNICHE E PROCEDURA DI INSTALLAZIONE Attenzione: il corretto ed efficace impiego di Moduline Evolution richiede specifica competenza tecnica elettronica e conoscenza dei sistemi di allarme in genere. Pertanto la sua installazione e messa in funzione deve essere effettuata da professionisti. 13 CARATTERISTICHE TECNICHE DI MODULINE EVOLUTION TOP (vedere anche 13.1 e schema elettrico): FUNZIONI: Allarmi intrusione via radio: fino a 96 rivelatori, programmabili immediati o ritardati o in and su 3 zone inseribili (A-B-C) oppure sulle zone 24 ore Panico, Rapina, All. Tecnico. Allarme manomissione via radio: Ricezione del segnale manomissione da ogni singolo rivelatore Ricezione dei segnali di esistenza in vita e di pila scarica (SUPERVISIONE). Allarme Anomalia R.F. Temporizzazioni: Visualizzazioni: Sirena interna: controllo della frequenza radio con segnalazione di disturbi ed occupazione della frequenza inserimento ritardato di 60 secondi - tempo allarme 3 minuti - ritardo ingresso 30 secondi sui rivelatori così programmati. led di funzione ed identificazione numerica del rivelatore tramite display 2 digit. con funzione di allarme 106 db a 1m - con funzione di segnalazione: intensità regolabile RICETRASMISSIONI RADIO: digitali, codificate in fabbrica e gestite in autoapprendimento da microprocessore - frequenza e potenza a norma di legge - Portata radio: 100m in aria libera ed in assenza totale di disturbi di fondo sulla banda - Essa può subire sensibili riduzioni in interni causa la posizione degli apparecchi in relazione con la struttura dei locali e/o a causa di disturbi radio sulla banda. Occorre sempre verificare che le portate radio siano sufficienti prima della installazione definitiva. DIMENSIONI: mm 190 x 230 x 50 (prof.) - PESO: Kg. 0,7 - BOX: Byblend bianco TEMPERATURA: operativa e di stoccaggio C 6

7 13.1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEI COLLEGAMENTI VIA CAVO Morsettiera MX Alimentazione: V CC + OFF uscita positiva con apparecchio in OFF Assorbimento: 20 ma in stand-by Punti di regolazione RESET pulsante di reset totale delle programmazioni Scanner attivazione/disattivazione del controllo disturbi radio e supervisione BZ regolazione intensità BEEP di segnalazione JP 4 con il jumper in questa posizione si ha il funzionamento normale del ricevitore JP 5 spostando il jumper in questa posizione si attiva l attenuatore del ricevitore 433MHz per fare le prove di portata radio secondo le norme (-3db) IN - OUT Morsettiera MZ: le uscite NPN chiudono a massa C comune del relè di allarme NC contatto chiuso del relè di allarme NO contatto aperto del relè di allarme 1 uscita NPN allarme tamper 2 uscita NPN per inserire centrale da telecomando 3 uscita NPN allarme batteria bassa rivelatori 4 uscita NPN allarme panico 5 uscita NPN allarme rapina 6 uscita NPN allarme tecnico 7 uscita NPN allarm e anomalia R.F. K ingresso mono-bistabile per comando da centrale Connettori diretti sulla scheda uscita per tromba piezoelettrica (segnalazioni sonore + allarme) ingresso contatto tamper della centrale (NC) 14 PRECAUZIONI DA OSSERVARE PER UNA CORRETTA INSTALLAZIONE L installazione di Moduline deve tenere conto delle diverse situazioni ambientali, quindi richiede professionalita ed attenzione. Errori in fase di installazione possono causare malfunzionamenti del sistema, non imputabili agli apparecchi. Prima dell installazione occorre definire il tipo e la posizione dei rivelatori senza fili previsti, nonchè la loro suddivisione nelle 3 zone ai fini dell inserimento parziale, quindi occorre prendere nota del numero assegnato ad ogni rivelatore. I rivelatori o telecomandi con funzioni speciali (24 h) dovranno essere programmati sui canali appositi. La portata dei telecomandi può variare in funzione della posizione e del modo di tenerli in mano durante la trasmissione: verificare le situazioni più favorevoli. Tutti gli ostacoli fisici causano perdita di portata radio. Per controllare la potenza del segnale ricevuto spostare il jumper dalla posizione JP4 alla posizione JP5 e verificare la corretta ricezione dei segnali. E consigliabile utilizzare lo strumento FIELD METER, ponendolo nel luogo di installazione del ricevitore e verificando che i segnali ricevuti siano almeno nella fascia gialla (fig. 2). In assenza di 15 POSIZIONAMENTO E FISSAGGIO DI MODULINE EVOLUTION (vedere figura 3) Il ricevitore deve essere in posizione centrale rispetto ai rivelatori, per garantire la buona ricezione radio. Esso può essere collocata dentro mobili non metallici oppure fissata al muro, tenendo conto dei seguenti fattori: buona ricezione dei segnali radio di tutti i rivelatori e buona trasmissione ai mezzi di allarme comodità dei collegamenti via filo alla centrale collocazione in area protetta almeno da un rivelatore volumetrico udibilità della sirena interna e delle segnalazioni sonore di avviso (intensità regolabile) necessità di visualizzare le spie led ed il display NOTA: la corretta posizione degli apparecchi deve essere privilegiata rispetto ad eventuali vincoli estetici, che possono pregiudicare il buon funzionamento del sistema. 16 PREPARAZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE Lo stato di PROGRAMMAZIONE si ottiene in due modi: 1 con apparecchio non alimentato, collegando l alimentazione proveniente dalla centrale ai morsetti appositi 2 con apparecchio già alimentato, entrando in TEST ed aprendo successivamente il contenitore (apertura tamper) 7

8 16.1 Telecomandi e tastiere La programmazione richiede almeno un telecomando del tipo PCK 3P o 4P (cod. 5054P o 5053P), con 1 tasto bianco, indispensabile per effettuare alcune operazioni di programmazione. Questo telecomando può servire all utente per inserire Moduline Evolution indipendentemente dalla centrale, ove utilizzato, per esempio, con rivelatori da esterno ed in presenza di persone nei locali protetti. Sono programmabili fino a 32 telecomandi PCK oltre a 32 diversi codici numerici di 4 cifre eseguiti con la tastiera Keypad: dove ogni codice potrà essere usato indifferentemente su diverse tastiere Programmazione dei rivelatori (tutti i modelli) - la centrale deve essere in PROGRAMMAZIONE : Selezione della zona: premendo piu volte il tasto verde del PCK-P già programmato si individua una zona (A - B - C - PANICO - RAPINA - ALL. TECNICI), attraverso l accensione del led corrispondente, ove si desidera programmare i rivelatori. Selezione della posizione: ogni rivelatore dei 96 programmabili viene assegnato ad una posizione numerica, che appare automaticamente sul display - esempio A1 - e cambia quando un rivelatore viene programmato - A2 - A3 e così via. Volendo scegliere posizioni diverse da quella proposta automaticamente, premere piu volte il tasto bianco del PCK-P. Inserimento del ritardo di ingresso: ogni rivelatore dà allarme immediato. Volendo l allarme ritardato (30 secondi fissi) premere il tasto rosso del PCK-P prima di programmare il rivelatore: si avrà l accensione del led RITARDO INGR. Funzione and : ogni posizione può comprendere due rivelatori in and : in questo caso vi è allarme soltanto se entrambi i rivelatori trasmettono un allarme, entro un tempo massimo di 30 secondi fra le due trasmissioni: la funzione è utile per limitare eventuali allarmi impropri in situazioni difficili. Volendo programmare tale funzione, premere i tasti rosso-verde del PCK-P prima di programmare il rivelatore: si avrà l accensione del led DOPPIO RIVEL. 17 SEQUENZA E MODALITA DI PROGRAMMAZIONE 1 Attivare l antiscanner chiudendo lo shunt: la sirena segnalerà eventuali disturbi radio anche durante la programmazione. 2 Collegare l alimentazione dell apparecchio 3 Premere il pulsante di RESET per cancellare eventuali programmazioni di prova ( BEEEEEP) 4 Moduline presenta il led PROGR. - TEST lampeggiante, ed è pronta alla PROGRAMMAZIONE 5 Regolare l intensità del BEEP a piacere 6 Programmare un telecomando PCK P, premendo insieme i pulsanti rosso e verde fino ad udire il suono di conferma (BEP) 7 Programmare eventuali altri telecomandi (qualunque modello) premendo insieme i pulsanti rosso e verde come sopra 8 Programmare eventuali codici da tastiera: digitare 4 cifre, poi premere insieme i tasti rosso e verde fino a udire il BEP 9 Selezionare col tasto verde del PCK P la zona A-B-C ove si vuole programmare il primo rivelatore Volendo inserire il ritardo di ingresso premere il tasto rosso del telecomando (led RITARDO INGR.); Volendo inserire la funzione and premere insieme i tasti rosso e verde (led DOPPIO RIVEL.) prima di programmare il rivelatore 10 Programmare il rivelatore inserendovi la pila: un BEP della centrale conferma ed il display passa alla posizione successiva. Se si è prevista la funzione and il numero sul display lampeggia: programmare anche il secondo rivelatore. 11 Programmare gli altri rivelatori come sopra (punti 9 e 10): volendo assegnare posizioni precise, non in sequenza, ricercarle premendo il tasto bianco del telecomando programmato. 12 Programmare un pulsante (giallo o blu) dei telecomandi sulla zona PANICO: si attiva sirena e uscita elettrica a comando 13 Programmare un pulsante (giallo o blu) dei telecomandi sulla zona RAPINA: si attiva la relativa uscita elettrica a comando 14 Programmare eventuali rivelatori di allarme tecnico sulla zona ALL. TECNICI: si attiva sirena e uscita elettrica in allarme La programmazione effettuata permane nella scheda estraibile EProm anche scollegando l alimentazione e si cancella totalmente solo premendo RESET. La scheda estraibile può essere trasferita in caso di sostituzione dell apparecchio. Terminata la programmazione effettuare prove di corretta ricezione, inserendo il jumper nella posizione JP5 (vedere schema) ed effettuando un TEST (vedere paragrafo 11). Terminate le prove eliminare l attenuazione RX. 19 MODIFICHE O VARIANTI AL SISTEMA - in ogni caso occorre portare la centrale in posizione TEST Aggiunta di telecomandi PCK e codici da tastiera: mettere Moduline in TEST e procedere come descritto al punto 17-7 Cancellazione dei PCK (occorre cancellarli tutti, riprogrammando poi quelli utili): premere insieme per 10 secondi i pulsanti rosso e verde di un PCK programmato: si ha 1 lungo BEEEEEEP a cancellazione avvenuta. Cancellazione del singolo codice da tastiera: digitarlo, poi premere rosso e verde per 10 secondi, fino al BEEEEEEP finale. Aggiunta/eliminazione di rivelatori: ponendo in TEST e poi aprendo Moduline si accede alla PROGRAMMAZIONE, quindi si può modificare posizione e caratteristiche dei rivelatori. Per eliminare un rivelatore procedere come per l esclusione (vedere par. 11.1), ma con apparecchio aperto. Per modifiche del ritardo ingresso procedere come durante la programmazione (par. 16.2): ricerca posizione con tasto bianco del telecomando e modifica con il tasto rosso. Per modifiche alla funzione and, rivelatori vanno cancellati entrambi e riprogrammati a piacere. Torino, 20 giugno 2002 Tutti i diritti riservati Sono possibili modifiche al presente in ogni momento e senza preavviso. 8

RADIORICEVITORE PER ESPANSIONI VIA RADIO DI SISTEMI DI ALLARME TRADIZIONALI SILENTRON - ITALIA COPYRIGHT SILENTRON DS5457IA030708GM

RADIORICEVITORE PER ESPANSIONI VIA RADIO DI SISTEMI DI ALLARME TRADIZIONALI SILENTRON - ITALIA COPYRIGHT SILENTRON DS5457IA030708GM RADIORICEVITORE PER ESPANONI VIA RADIO DI STEMI DI ALLARME TRADIZIONALI 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA : Con la presente LENTRON s.r.l. dichiara che il materiale sopra descritto è conforme ai requisiti

Dettagli

5005 MiniSILENT MINISISTEMA DI ALLARME SENZA FILI

5005 MiniSILENT MINISISTEMA DI ALLARME SENZA FILI 5005 MiniSILENT MINISISTEMA DI ALLARME SENZA FILI La SILENTRON ringrazia per aver scelto il nostro sistema di allarme senza fili: esso proteggera la Vostra proprieta, segnalando intrusioni indesiderate

Dettagli

5400 Silenya. Centrale di allarme 99 canali - trasmissione bidirezionale. a doppia frequenza supervisionata in AND.

5400 Silenya. Centrale di allarme 99 canali - trasmissione bidirezionale. a doppia frequenza supervisionata in AND. 5400 Silenya Centrale di allarme 99 canali - trasmissione bidirezionale a doppia frequenza supervisionata in AND. DICHIARAZIONE DI CONFORMITA : Con la presente SILENTRON s.r.l. dichiara che il materiale

Dettagli

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo IInttroduziione La centrale di allarme RF5000 (LEVEL 5) nasce con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di un impianto di allarme

Dettagli

COMBINATORI TELEFONICI

COMBINATORI TELEFONICI COMBINATORI TELEFONICI A SINTESI VOCALE, MEMORIA NON VOLATILE VIA RETE TELEFONICA E CELLULARE 5140 MIDA C 5145 CELLULAR 5240/E COMBI WHITELINE EURO GSM Ericsson compatibili tipo A2618 - T28 - A2628. SOMMARIO

Dettagli

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528 MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CAF528 è una centrale di semplice utilizzo da parte dell utente il quale può attivare l impianto in modo totale o parziale per mezzo dei PROGRAMMI

Dettagli

rx8m Manuale d installazione ricevitore DUEVI s.n.c. Sede legale: Via Gioberti, 7 - Piossasco (Torino)

rx8m Manuale d installazione ricevitore DUEVI s.n.c. Sede legale: Via Gioberti, 7 - Piossasco (Torino) ricevitore rx8m...hi-tech SECURITY DEVICES Manuale d installazione DUEVI s.n.c. d i M o r a & S a n t e s e Sede legale: Via Gioberti, 7 - Piossasco (Torino) Sede operativa: Via Bard, 12/A - 10142 Torino

Dettagli

Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni

Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni Eikon Arké Idea Plana 20493 19493 16943 14493 Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni Il presente manuale è necessario

Dettagli

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno per vari

Dettagli

Ricevitore radio supervisionato - RX16 - Manuale utente 1.0

Ricevitore radio supervisionato - RX16 - Manuale utente 1.0 Ricevitore radio supervisionato - RX16 - Manuale utente 1.0 ª2002 Tutti i diritti riservati Prodotto distribuito da: Securforce Srl Internet: www.securforce.com e-mail: supporto.tecnico@securforce.com

Dettagli

DS38SL Centrale Radio con display

DS38SL Centrale Radio con display DS38SL Centrale Radio con display INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE ifish64gsm Cod. 25735 CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. 868 MHz MANUALE D USO CARATTERISTICHE TECNICHE - Trasmettitore ibrido con filtro SAW 868 MHz. - Alimentazione con batteria al litio da 3,6 V 1Ah con

Dettagli

AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME

AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME ( MANUALE PROVVISORIO DI FUNZIONAMENTO ED USO CARATTERISTICHE TECNICHE) 1.0 DESCRIZIONE GENERALE DI FUNZIONAMENTO Il ricevitore AR-32 Plus,

Dettagli

ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1

ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1 www.sistel-elettronica.it info@sistel-elettronica.it support@sistel-elettronica.it ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1 INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE Modulare, semplice

Dettagli

Centrale-sirena facile S301-22I

Centrale-sirena facile S301-22I G u i d a a l l u s o Centrale-sirena facile S301-22I Guida all uso Avete acquistato un sistema d allarme Logisty Expert adatto alle vostre esigenze di protezione e vi ringraziamo della preferenza accordataci.

Dettagli

Sirena radio bidirezionale 48Bit SIRRA SIRRA - 100

Sirena radio bidirezionale 48Bit SIRRA SIRRA - 100 Vi ringraziamo per aver scelto il nostro prodotto. Vi invitiamo a leggere attentamente il seguente libretto di istruzioni prima di istallare e utilizzare il prodotto, per poterne sfruttare a pieno tutte

Dettagli

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104 XON Electronics Manuale Utente EA104 Centrale d allarme monozona Mod. EA104! Attenzione prodotto alimentato a 220V prima di utilizzare, leggere attentamente il manuale e particolarmente le Avvertenze a

Dettagli

Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano

Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano MANUALE UTENTE Indice MANUALE N. 700-175-01 REV D ISS. Versione 1 221199 1. INTRODUZIONE...3 2. FUNZIONAMENTO DELLA TASTIERA...5 3. COME INSERIRE LA

Dettagli

CONTRARM 2 SISTEMA DI PROTEZIONE PER BOX-AUTO

CONTRARM 2 SISTEMA DI PROTEZIONE PER BOX-AUTO CONTRARM 2 SISTEMA DI PROTEZIONE PER BOX-AUTO MANUALE D USO E INSTALLAZIONE (VERSIONE 1.2) Vi ringraziamo per aver scelto il nostro prodotto. Vi invitiamo a leggere attentamente il presente manuale di

Dettagli

Centrale Radio S64R Manuale utente. Edizione 1.0

Centrale Radio S64R Manuale utente. Edizione 1.0 Centrale Radio S64R Manuale utente Edizione 1.0 ª2002 Tutti i diritti riservati Prodotto distribuito da: Securforce Srl - Milano Centralino: +39 02 48926456 Fax: +39 02 48919252 Internet: e-mail: Edizione

Dettagli

CONTRARM 2 SISTEMA DI PROTEZIONE PER BOX-AUTO

CONTRARM 2 SISTEMA DI PROTEZIONE PER BOX-AUTO CONTRARM 2 SISTEMA DI PROTEZIONE PER BOX-AUTO MANUALE D USO E INSTALLAZIONE (VERSIONE 1.3) Revisione hw: 5-1 Vi ringraziamo per aver scelto il nostro prodotto. Vi invitiamo a leggere attentamente il presente

Dettagli

Manuale utente. MIra. venitem.com

Manuale utente. MIra. venitem.com Manuale utente MIra venitem.com INDICE TASTIERA 1. Segnalazione sulla tastiera 2. Segnalazione sul display durante il normale funzionamento 3. Segnalazione sul display dopo la digitazione di un Codice

Dettagli

SIRRA-NT SIRENA RADIO BIDIREZIONALE

SIRRA-NT SIRENA RADIO BIDIREZIONALE SIRRA-NT SIRENA RADIO BIDIREZIONALE MANUALE INSTALLAZIONE ed USO (VERSIONE 1.5) Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti

Dettagli

5003 CELLULAR SILENT (5090 KIT CELLULAR SILENT)

5003 CELLULAR SILENT (5090 KIT CELLULAR SILENT) 5003 CELLULAR SILENT (5090 KIT CELLULAR SILENT) CENTRALE SENZA FILI CON COMBINATORE TELEFONICO CELLULARE GSM SOMMARIO SEZ. UTENTE MANUALE DI ISTRUZIONI 1 Caratteristiche generali 2 Possibilita di impiego

Dettagli

DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM

DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM Introduzione Grazie per aver preferito il nostro prodotto. La centrale wireless DS1 SL è uno dei migliori antifurti disponibili

Dettagli

ALTRI DISPOSITIVI DEL SISTEMA. Rivelatore volumetrico ad IR passivo

ALTRI DISPOSITIVI DEL SISTEMA. Rivelatore volumetrico ad IR passivo Rivelatore volumetrico ad IR passivo MODIFICHE PER IMPIANTO A 4 ZONE La centrale Sch.1057/008 è preimpostata per raggruppare i rivelatori in 3 zone (ad esempio Zona giorno, Zona notte e Garage). Anche

Dettagli

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Centrale Antifurto C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Manuale per l'utente 24832301-08-02-10 GLOSSARIO Zone o Ingressi Per Zone o Ingressi, si intendono le fonti da cui provengono gli allarmi, che possono

Dettagli

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS Le centrali di allarme G-Quattro plus (4 zone) e G-Otto plus (8 zone) nascono con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di impianti di allarme di

Dettagli

CENTRALE IN SINTESI VOCALE CBV900

CENTRALE IN SINTESI VOCALE CBV900 GUIDA ALL USO Doppia Frequenza SISTEMA D ALLARME CENTRALE IN SINTESI VOCALE CBV900 L impianto d allarme Diagral garantisce: sicurezza, grazie alla tecnologia radio Doppia Frequenza versatilità, grazie

Dettagli

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12.1 CENTRALE A MICROPROCESSORE CON DISPLAY E TASTIERA DI COMANDO ABS bianco 2 pile al litio (in dotazione) Autonomia delle pile in condizioni normali di impiego

Dettagli

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1 Guida rapida per l installazione della centrale Agility Per maggiori informazioni fare riferimento al manuale Installatore della Agility scaricabile sul nostro sito: www.riscogroup.it Grazie per aver acquistato

Dettagli

LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008. GR868ONDA Art.: MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY

LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008. GR868ONDA Art.: MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008 GR868ONDA Art.: 4072 MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY SOMMARIO 1 Generalità...3 2 Caratteristiche Tecniche...3 3 Avvertenze...3

Dettagli

XR9DT. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO VIA RADIO. Manuale di installazione ed uso. Versione 2.1. [Revisione HW: 3]

XR9DT. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO VIA RADIO. Manuale di installazione ed uso. Versione 2.1. [Revisione HW: 3] XR9DT SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO VIA RADIO Manuale di installazione ed uso Versione 2.1 [Revisione HW: 3] Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti delle direttive R&TTE

Dettagli

LINCE ITALIA S.p.A. MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008

LINCE ITALIA S.p.A. MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008 LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008 Radio RX4 Ricevitore Art.: 1780 MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY SOMMARIO 1 Generalità...3 2 Caratteristiche Tecniche...3

Dettagli

Sistemi di allarme serie Comfort

Sistemi di allarme serie Comfort Sintesi di programmazione dei Sistemi di allarme serie Comfort A cura dell Ing. Generoso Trisciuzzi Prima attivazione della tastiera 1. Selezionare la lingua : + OK OK Italiano 2. Selezionare il codice

Dettagli

4 ACQUISIZIONE DEI DISPOSITIVI

4 ACQUISIZIONE DEI DISPOSITIVI TELESORVEGL.iatore CHIAMATA CICLICA pag. 81 BACKUP TELESORV. pag. 81 RISPONDITORE pag. 81 SCRIVI SMS pag. 81 CANCELLA SMS pag. 81 PRIORITA INVIO PSTN pag. 81 GSM pag. 81 TIPO RETE TELEF.onica PSTN pag.

Dettagli

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti Il dispositivo è utilizzato per collegare al sistema antintrusione i contatti magnetici di allarme normalmente chiusi, contatti elettromeccanici a fune per la protezione di avvolgibili e tapparelle e sensori

Dettagli

RICEVITORE RADIO SUPERVISIONATO TRX16

RICEVITORE RADIO SUPERVISIONATO TRX16 RICEVITORE RADIO SUPERVISIONATO TRX16 MANUALE TECNICO SOMMARIO SENSORI RADIO PROGRAMMAZIONE SENSORI RADIO APPRENDERE UN NUOVO SENSORE RADIO CANCELLARE UN SENSORE RADIO SUPERVISIONE RISINCRONIZZARE I SENSORI

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 5. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 5. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 5 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 5 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led 1 giallo : se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Art. 1461 CELL - GSM. Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom

Art. 1461 CELL - GSM. Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom Art. 1461 CELL - GSM Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom 2 Art. 1461 CELL - GSM Presentazione CELL - GSM Il combinatore telefonico è un dispositivo in grado di inviare l'allarme

Dettagli

antifurto radio Sistema MY HOME Sistema antifurto radio

antifurto radio Sistema MY HOME Sistema antifurto radio Sistema antifurto R MY HOME R 45 Antifurto Generalità Il sistema antifurto è la soluzione che BTicino propone in tutte quelle abitazioni non predisposte in cui la protezione dei beni e delle persone non

Dettagli

MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE. IS09005 Rev.B

MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE. IS09005 Rev.B MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE IS09005 Rev.B MANUALE UTENTE CENTRALI DOMINA 10 e 5 Le descrizioni fatte per la Domina 10 sono valide anche per la Domina 5 che gestisce di base solo 5 zone.

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL DIAG90AGT DIAG20AVK o DIAG21AVK DIAG30APK o DIAG31APK DIAG41ACK o DIAG42ACK DIAG45ACK Introduzione IMPORTANTE La centrale dispone di

Dettagli

Combinatore telefonico

Combinatore telefonico SISTEMA ANTINTRUSIONE Manuale utente Combinatore telefonico Microfono 16877 INDICE COMBINATORE TELEFONICO Indice 1. CARATTERISTICHE TECNICHE... 3 2. PROGRAMMAZIONE... 4 3. COMANDI PARTICOLARI... 6 4.

Dettagli

Modulo 4. Modulo 4-I

Modulo 4. Modulo 4-I Sistemi Modulo 4 (Non certificato IMQ) Modulo 4-I (Certificato IMQ II livello) Manuale Utente DT00883 Sommario Il Vostro Sistema di sicurezza..................... 3 Funzionamento generale del Sistema...............

Dettagli

TASTIERA CODIFICATA PER SERRATURE

TASTIERA CODIFICATA PER SERRATURE CARATTERISTICHE E FUNZIONAMENTO HAA85 TASTIERA CODIFICATA PER SERRATURE (cod.haa85) 1. INTRODUZIONE Sistema dotato di doppia uscita a relè per controllo accessi e altre applicazioni destinate alla sicurezza.

Dettagli

Manuale di installazione ALM-W002

Manuale di installazione ALM-W002 Manuale di installazione ALM-W002 ALM-W002 Sirena via radio - Manuale di installazione Tutti i dati sono soggetti a modifica senza preavviso. Conforme alla Direttiva 1999/5/EC. 1. Introduzione ALM-W002

Dettagli

Tastiere 636 e 646. Manuale utente DT01451

Tastiere 636 e 646. Manuale utente DT01451 Tastiere 636 e 646 636 646 Manuale utente DT01451 Sommario Operazioni di base 3 Codici accesso 4 Inserimento e disinserimento 5 Tasti panico 9 Tasto di accesso alla programmazione 10 Caratteristiche supplementari

Dettagli

MANUALE D INSTALLAZIONE

MANUALE D INSTALLAZIONE SJ604AX SH602AX SH602AX: tele 2 pulsanti con ritorno informaz. SJ604AX: tele 4 pulsanti con ritorno informaz. MANUALE D INSTALLAZIONE Indice 1. Presentazione... 1 2. Preparazione... 2 3. Apprendimento...

Dettagli

Ripetitore radio per sistemi senza fili HELIOS mod. RP/SIR MANUALE TECNICO

Ripetitore radio per sistemi senza fili HELIOS mod. RP/SIR MANUALE TECNICO Ripetitore radio per sistemi senza fili HELIOS mod. RP/SIR MANUALE TECNICO AVVERTENZE PER L INSTALLATORE: Attenersi scrupolosamente alle norme operanti sulla realizzazione di impianti elettrici e sistemi

Dettagli

MR 8000 Mega Italia. è unico. è sicurezza. è alta tecnologia. è flessibilità. - completamente senza fili - doppia assicurazione

MR 8000 Mega Italia. è unico. è sicurezza. è alta tecnologia. è flessibilità. - completamente senza fili - doppia assicurazione file:///c /FST_siti_incostruzione/B.A.%20SISTEMI/sito/sito3/antifurto2.htm MR 8000 Mega Italia è unico - completamente senza fili - doppia assicurazione è sicurezza - codifica digitale a doppia frequenza

Dettagli

Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE

Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE Generalità pag. 2 Caratteristiche pag. 2 Modo di funzionamento pag. 3 Collegamenti pag. 3 Visualizzazioni pag. 4 Eventi pag. 4 Allarme pag. 4 Tamper pag. 4 Batteria scarica

Dettagli

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it BTicino s.p.a. Via Messina, 8 054 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 99.45.45 www.bticino.it info.civ@bticino.it 6/0- SC PART. T54B Sistema antifurto Manuale di impiego INDICE IMPIANTO ANTIFURTO

Dettagli

Dualcom-8. Manuale istruzioni. Centrale d allarme tele gestibile con combinatori Telefonici GSM - PSTN integrati ITALIANO

Dualcom-8. Manuale istruzioni. Centrale d allarme tele gestibile con combinatori Telefonici GSM - PSTN integrati ITALIANO Dualcom-8 Centrale d allarme tele gestibile con combinatori Telefonici GSM - PSTN integrati Manuale istruzioni TRE i SYSTEMS S.r.l. Via del Melograno N. 13-00040 Ariccia, Roma Italy Tel:+39 06 97249118

Dettagli

MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 1996

MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 1996 MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 996 CONSOLLE VISTA INDICAZIONE DI MANCANZA RETE Se la luce verde RETE è spenta e compare la frase MANCANZA RETE sul display significa che manca la corrente elettrica, l

Dettagli

Manuale Utente Centrale Pi-8

Manuale Utente Centrale Pi-8 Manuale Utente Centrale Pi-8 INDICE 1 LA TASTIERA E IL SUO FUNZIONAMENTO... 3 1.1 DESCRIZIONE DELLA TASTIERA CON I LED...3 1.1.1 LED DI PRONTO (ROSSO)...3 1.1.2 LED DI TAMPER (ROSSO)...3 1.1.3 LED DI RETE

Dettagli

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIONE EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0571V1.3-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale...

Dettagli

BEGHELLI INTELLIGENT ISTRUZIONI PER L INSTL INSTALLAZIONE SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE

BEGHELLI INTELLIGENT ISTRUZIONI PER L INSTL INSTALLAZIONE SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE INTELLIGENT BEGHELLI SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE ANTINTRUSIONE SICUREZZA DOMESTICA AUTOMAZIONE DOMESTICA ISTRUZIONI PER L INSTL INSTALLAZIONE INDICE Cos è INTELLIGENT BEGHELLI pag. 4 Installazione

Dettagli

Per approfondimenti, www.silentron.com oppure silentron@silentron.it. Silentron spa

Per approfondimenti, www.silentron.com oppure silentron@silentron.it. Silentron spa Presente da oltre 30 anni sul mercato dei sistemi di allarme senza fili, Silentron s.p.a. ha considerato e deciso di entrare nel mercato dei sistemi cablati. Per l Azienda si tratta di un rinnovamento

Dettagli

BW052 BW104 BW154 BW204 BW254 Barriere wireless a raggi infrarossi per porte e finestre (0,5 1 1,5 2 2,5 m)

BW052 BW104 BW154 BW204 BW254 Barriere wireless a raggi infrarossi per porte e finestre (0,5 1 1,5 2 2,5 m) PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it BW052 BW104 BW154 BW204 BW254 Barriere

Dettagli

DaiGate R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I

DaiGate R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I Versione 1 - In vigore da APRILE 2010 RICEVITORE INTERFACCIA RADIO PER SISTEMI FILARI comandare comandare Tastiere di

Dettagli

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE A) - Destinazione dell apparecchiatura Quadro elettronico adibito al comando di 1 motore asincrono monofase alimentato a 230 vac destinato all automazione di una tapparella

Dettagli

Q71A. 230V ac Q71A. CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso

Q71A. 230V ac Q71A. CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso Q71A CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso 230V ac Q71A Centrale di gestione per cancello battente 230Vac ad 1 o 2 ante Programmazione semplificata del ciclo di funzionamento

Dettagli

Ricevitore Supervisionato RX-24 Dati tecnici

Ricevitore Supervisionato RX-24 Dati tecnici Ricevitore Supervisionato RX-24 Dati tecnici Gestione a microprocessore 24 sensori memorizzabili 8 uscite allarme uno per canale 8 canali con 3 sensori per ogni canale 10 telecomandi programmabili 1 uscita

Dettagli

DT9. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO. Manuale di installazione ed uso. Versione 3.1

DT9. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO. Manuale di installazione ed uso. Versione 3.1 DT9 SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO Manuale di installazione ed uso Versione 3.1 [SMD] [Serie 100] [48bit] [SPV] [AN] [Revisione HW: 3] Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti

Dettagli

MANUALE UTENTE (VERSIONE

MANUALE UTENTE (VERSIONE CE 60-3 GSM CENTRALE ANTIFURTO SENZA FILI CON COMBINATORE TELEFONICO GSM MANUALE UTENTE (VERSIONE 2.1) Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti essenziali delle norme EU (UNIONE EUROPEA)

Dettagli

Manuale d installazione

Manuale d installazione AWACS AC16 SISTEMA SUPERVISIONATO VIA RADIO Manuale d installazione VIMAC SECURITY s.a.s. - via del Fante, 1-33170 Pordenone - IT tel. 0434 551112 - fax 0434 362039 e-mail: vimacsecurity@tin.it 1 AC16

Dettagli

Centrale Mini MEDIA. Manuale Utente DT00815

Centrale Mini MEDIA. Manuale Utente DT00815 Centrale Mini MEDIA Manuale Utente DT00815 Egregio Cliente, congratulazioni per la scelta della Centrale di Sicurezza MiniMEDIA. La Centrale MiniMEDIA, prodotta dalla HESA S.p.A., è il frutto dei più avanzati

Dettagli

VOCALIST S I N T E S I V O C A L E V I A R A D I O C O N A T T I V A Z I O N E MANUALE D USO E INSTALLAZIONE (VERSIONE 2.0 .0)

VOCALIST S I N T E S I V O C A L E V I A R A D I O C O N A T T I V A Z I O N E MANUALE D USO E INSTALLAZIONE (VERSIONE 2.0 .0) VOCALIST S I N T E S I V O C A L E V I A R A D I O C O N A T T I V A Z I O N E MANUALE D USO E INSTALLAZIONE (VERSIONE 2.0.0) Vi ringraziamo per aver scelto il nostro prodotto. Vi invitiamo a leggere attentamente

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 Sistemi di installazione intelligente INDICE 1 GENERALE... 4 2 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 2.1 DATI TECNICI... 5 3 MESSA IN SERVIZIO...

Dettagli

DVSIR SIRENA VIA FILO DA ESTERNO. Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso

DVSIR SIRENA VIA FILO DA ESTERNO. Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso DVSIR SIRENA VIA FILO DA ESTERNO MANUALE D USO E INSTALLAZIONE (VERSIONE 8.1) Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso ATTENZIONE L'INSTALLATORE È TENUTO A SEGUIRE LE NORME VIGENTI.

Dettagli

CENTRALE DI ALLARME A 8 ZONE

CENTRALE DI ALLARME A 8 ZONE CENTRALE DI ALLARME A 8 ZONE NOTA PER L INSTALLATORE: Potete trovare il manuale di installazione all indirizzo www.bentelsecurity.com/qr/1010101 oppure potete visualizzarlo su smartphone o tablet leggendo

Dettagli

SINT-13 SINTESI VOCALE VIA RADIO CON ATTIVAZIONE. Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso

SINT-13 SINTESI VOCALE VIA RADIO CON ATTIVAZIONE. Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso SINT-13 SINTESI VOCALE VIA RADIO CON ATTIVAZIONE MANUALE D USO E INSTALLAZIONE (VERSIONE 1.1) Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso Vi ringraziamo per aver scelto il nostro

Dettagli

CT 05. Memorie Allarmi. Combinatore Telefonico Manuale Utente APPROV. PTT : IT/96/TS/016. Memoria Allarme. Tel. 1: No Risp. Tel. 2: No Risp.

CT 05. Memorie Allarmi. Combinatore Telefonico Manuale Utente APPROV. PTT : IT/96/TS/016. Memoria Allarme. Tel. 1: No Risp. Tel. 2: No Risp. Memorie Allarmi Ad allarme avvenuto lampeggia la spia luminosa rossa ALARM. Premendo sulla tastiera il tasto si accende una delle 2 spie luminose gialle che identificano il canale in allarme e il display

Dettagli

Curtarolo (Padova) MANUALE DELL UTENTE IST0326V1/3

Curtarolo (Padova) MANUALE DELL UTENTE IST0326V1/3 FC.+9C # #!,* '!+ Curtarolo (Padova)?>?B!! *"# MANUALE DELL UTENTE IST0V/ Accensione totale (ON) veloce (QUICK ARM)... Accensione parziale (HOME) veloce (QUICK ARM)... Accensione parziale (AREA) veloce

Dettagli

DUAL SYSTEM BEGHELLI INTELLIGENT CENTRALE INTELLIGENT DUAL SYSTEM INSTALLAZIONE ISTRUZIONI PER L USO L SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE

DUAL SYSTEM BEGHELLI INTELLIGENT CENTRALE INTELLIGENT DUAL SYSTEM INSTALLAZIONE ISTRUZIONI PER L USO L SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE INTELLIGENT DUAL SYSTEM BEGHELLI SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE CENTRALE INTELLIGENT DUAL SYSTEM ISTRUZIONI PER L USO L E L INSTL INSTALLAZIONE INDICE COS È INTELLIGENT DUAL SYSTEM BEGHELLI pag.

Dettagli

26-02-10/24801220. Combinatore Telefonico PSTN ATV60

26-02-10/24801220. Combinatore Telefonico PSTN ATV60 26-02-10/24801220 Combinatore Telefonico PSTN ATV60 CONTENUTO DELL IMBALLO Nella confezione del combinatore telefonico è presente: - Istruzioni - Combinatore telefonico. Nella confezione non sono incluse

Dettagli

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Un mondo tutto nuovo da HESA Tecnologia superiore in casa e nella v Come funziona il sistema di sicurezza NetworX La centrale NetworX utilizza una serie di rivelatori

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO

MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO Multiplexer ricevitore e trasmettitore compatibile serie Genio Allarme. ART. 9010 Omologazione CE - EN 301 1; Omolog. frequenze EN300 220-3. Conforme alla direttiva R&TTE 99/05/CE Ver. 270902 rev.3 MANUALE

Dettagli

E-WALL. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO SENSORE DOPPIO INFRAROSSO a TENDA da ESTERNO. Manuale di installazione ed uso. Versione 1.

E-WALL. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO SENSORE DOPPIO INFRAROSSO a TENDA da ESTERNO. Manuale di installazione ed uso. Versione 1. E-WALL SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO SENSORE DOPPIO INFRAROSSO a TENDA da ESTERNO Manuale di installazione ed uso Versione 1.0 Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti delle

Dettagli

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox Manuale di Installazione ed Uso - Versione 1.0 - Indice INTRODUZIONE 3 SCHEDA E COLLEGAMENTI 3 LED DI SEGNALAZIONE DELLO STATO OPERATIVO 4 DEFAULT RESET 4 PROGRAMMAZIONE 4 wizard tecnico 5 FUNZIONE INGRESSI

Dettagli

TOP 100 G4 Manuale uso installazione

TOP 100 G4 Manuale uso installazione TOP 100 G4 Manuale uso installazione CARATTERISTICHE TECNICHE Modello: PENTALARM TOP100 G4 Sensori: Frequenza: Fino a 80 ognuno identificato singolarmente. 433, 92 MHz. Alimentazione: 15Vcc. Assorbimento

Dettagli

TP5 HQ CENTRALE DI ALLARME A MICROPROCESSORE CON COMUNICATORE TELEFONICO GESTIONE DELLE CHIAVI ELETTRONICHE

TP5 HQ CENTRALE DI ALLARME A MICROPROCESSORE CON COMUNICATORE TELEFONICO GESTIONE DELLE CHIAVI ELETTRONICHE TP5 HQ CENTRALE DI ALLARME A MICROPROCESSORE CON COMUNICATORE TELEFONICO GESTIONE DELLE CHIAVI ELETTRONICHE MANUALE PER L'UTENTE Versione documento: 3.0 Data Aggiornamento: Agosto 2000 Versione TP5: 2.xx

Dettagli

HOME AUTOMATION Antintrusione in radiofrequenza

HOME AUTOMATION Antintrusione in radiofrequenza 1 2 3 4 HOME AUTOMATION 01737 - Rivelatore ad infrarossi installato all interno dei locali da sorvegliare, è in grado di gene rare un messaggio di allarme quando rileva, nelle proprie aree di copertura,

Dettagli

S180-22I S181-22I. Rivelatore a doppio infrarosso antimascheramento per protezione di varchi, porte e finestre. Manuale di installazione.

S180-22I S181-22I. Rivelatore a doppio infrarosso antimascheramento per protezione di varchi, porte e finestre. Manuale di installazione. IT Manuale di installazione Rivelatore a doppio infrarosso antimascheramento per protezione di varchi, porte e finestre S180-22I bianco S181-22I marrone Sommario 1. Presentazione...2 2. Preparazione...4

Dettagli

ADVISOR CD 7210 CD 9510/15010. Manuale dell utente. Versione Software: dalla V6.0 142680999-3

ADVISOR CD 7210 CD 9510/15010. Manuale dell utente. Versione Software: dalla V6.0 142680999-3 ADVISOR CD 7210 CD 9510/15010 Manuale dell utente Versione Software: dalla V6.0 142680999-3 COPYRIGHT SLC BV 1996. Tutti i diritti riservati. La riproduzione della presente pubblicazione, la sua trasmissione

Dettagli

05/15 5040333500 MANUALE UTENTE ALLARME ACUSTICO DEF COM 30

05/15 5040333500 MANUALE UTENTE ALLARME ACUSTICO DEF COM 30 05/15 5040333500 MANUALE UTENTE ALLARME ACUSTICO DEF COM 30 SEGNALAZIONI STATO CENTRALE LED FRECCE SIRENA Autoinserimento Lampeggio lento 1 lampeggio breve 1 BEEP Inserimento da radiocomando Inserimento

Dettagli

Sistemi professionali di allarme senza fili.

Sistemi professionali di allarme senza fili. Sistemi professionali di allarme senza fili. PROFESSIONAL ALARM SYSTEMS OGNI PERSONA DESIDERA PROTEZIONE E SICUREZZA, CONDIZIONI INDISPENSABILI PER POTER VIVERE TRANQUILLI. GT CASA ALARM. I SENZA FILI,

Dettagli

MP 105. italiano. Manuale utente IS0070-AC

MP 105. italiano. Manuale utente IS0070-AC EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.it 45678904567890456789012456789045678904567890124 45678904567890456789012456789045678904567890124

Dettagli

ITALIANO TM400P. Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE

ITALIANO TM400P. Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE ITALIANO TM400P Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione della centrale...3 1.2 Caratteristiche funzionali...3 1.3 Caratteristiche tecniche...4

Dettagli

SOLUZIONE SICUREZZA. Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A

SOLUZIONE SICUREZZA. Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A SOLUZIONE SICUREZZA Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A INDICE DESCRIZIONE DELL IMPIANTO ANTIFURTO 4 LA CENTRALE ANTIFURTO 5 Il display grafico Cosa segnala il display I tasti

Dettagli

SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO

SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO La centrale SECURBOX 226 è stata progettata per impianti di allarme antintrusione professionali. Adatta all'utenza che predilige la semplicità,

Dettagli

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE ED USO DEL SISTEMA DI PROTEZIONE MICROSCAN EASY 201

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE ED USO DEL SISTEMA DI PROTEZIONE MICROSCAN EASY 201 ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE ED USO DEL SISTEMA DI PROTEZIONE MICROSCAN EASY 201 CARATTERISTICHE DI FUNZIONAMENTO. Il sistema di protezione Microscan Easy 201 è stato realizzato per consentire la protezione

Dettagli

Kit CE 30 KIT ANTIFURTO SENZA FILI

Kit CE 30 KIT ANTIFURTO SENZA FILI Kit CE 30 KIT ANTIFURTO SENZA FILI MANUALE ACCESSORI (Versione 5.0.0) [SMD] [Serie 100] [48 bit] [SPV] [AN] Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti delle direttive R&TTE (Unione Europea)

Dettagli

PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001

PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001 PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001 ART.48BFA000 Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 1 CARATTERISTICHE GENERALI Il terminale 48BFA000 permette di

Dettagli

Caratteristiche. Contenuto della confezione

Caratteristiche. Contenuto della confezione ITA Caratteristiche Il sistema ASA-30 può essere utilizzato sia come sirena aggiuntiva collegata al sistema di allarme sia come sirena indipendente collegata al telecomando e/o rilevatori senza fili. -

Dettagli

TASTIERA DI COMANDO CON SCHERMO TATTILE 672-21X

TASTIERA DI COMANDO CON SCHERMO TATTILE 672-21X DITEM rimera SISTEM DI SICUREZZ SENZ FILI TELEGESTIBILE TSTIER DI COMNDO CON SCHERMO TTTILE 672-21X ermette di gestire il sistema d allarme e i diversi automatismi della casa. Il design esclusivo la rende

Dettagli

E-WALL. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO. Manuale di installazione ed uso. Versione 3.1.1

E-WALL. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO. Manuale di installazione ed uso. Versione 3.1.1 E-WALL SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO Manuale di installazione ed uso Versione 3.1.1 [SMD] [Serie 100] [48bit] [SPV] [AN] [Revisione HW: 3] Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli