MICROINVERTER M500-S

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MICROINVERTER M500-S"

Transcript

1 MICROINVERTER M500-S Manuale di installazione

2 Novembre 2014 Copyright LEAF SpA

3 INDICE 1. INTRODUZIONE Destinatari 1.2 Convenzioni utilizzate nel presente manuale 1.3 Note sulla sicurezza 1.4 Requisiti di conformità dell installazione OPERAZIONI PRELIMINARI: ANALISI DEL SITO DEL CLIENTE 6 3. MICROINVERTER M500-S L etichetta 3.2 I cablaggi MONTAGGIO DEL MICROINVERTER M500-S Fissaggio del microinverter 4.2 Collegamento del BUS CA Collegamento senza unità di distribuzione Wieland Collegamento con unità di distribuzione Wieland 4.3 Collegamento al pannello solare 4.4 Collegamento alla rete di distribuzione CA RIMOZIONE DEL MICROINVERTER M500-S 12 APPENDICE 13 Dettagli tecnici del Microinverter M500-S Mappatura impianto

4 1. INTRODUZIONE LEAF Spa si riserva il diritto di modificare le informazioni del presente manuale senza preavviso: controllare il sito web per gli ultimi aggiornamenti. Si consiglia di conservare una copia del presente manuale per consultazioni future. 1.1 Destinatari Il presente manuale si rivolge agli installatori professionali ed al personale responsabile dell'installazione e della messa in funzione dell'impianto fotovoltaico. Il personale addetto all'installazione e manutenzione dell'impianto fotovoltaico deve essere istruito sulle normative specifiche della nazione in cui viene realizzato l'impianto e deve essere a conoscenza di tutte le procedure di sicurezza previste dalla normativa vigente. 1.2 Convenzioni utilizzate nel presente manuale Nel presente manuale sono utilizzati i seguenti simboli e convenzioni, che devono essere annotati e seguiti scrupolosamente. PERICOLO Indica operazioni potenzialmente pericolose che potrebbero provocare morte o gravi danni se non eseguite nel modo corretto AVVERTENZA È usato per indicare operazioni che possono compromettere il corretto funzionamento del dispositivo SUPERFICIE CALDA indica operazioni che potrebbero provocare ustioni e seri danni in caso di contatto con superfici ad elevata temperatura. NOTA È utilizzato per evidenziare requisiti particolari del processo di installazione 1.3 Note sulla sicurezza Prima di installare e utilizzare qualsiasi microinverter LEAF M500-S, assicurarsi di aver letto e compreso completamente le istruzioni contenute nel presente manuale. Non utilizzare il microinverter LEAF M500-S in modo differente da quanto specificato dal costruttore. Leggere attentamente quanto esposto nel presente manuale prima di procedere con l installazione del microinverter LEAF M500-S e dell impianto fotovoltaico. I conduttori CC del sistema fotovoltaico non sono connessi a terra e possono essere sotto tensione. qualifi- L installazione e/o la sostituzione dei microinverter LEAF M500-S deve essere effettuate solo da personale cato. rinfor- Il microinverter LEAF M500-S, è dotato di un trasformatore di isolamento tra lato PV e la rete, con isolamento di tipo zato. Tutte le parti dell impianto fotovoltaico devono essere realizzate in conformità alle normative locali e nazionali sugli impianti elettrici. Tutte le parti dell impianto devono essere mantenute asciutte prima e durante il collegamento e l installazione. 4 Protezione da fulmini Per evitare tensioni indotte da fulmini, il cablaggio dell impianto fotovoltaico deve essere disposto come derivazione di tipo radiale o singola: non utilizzare circuiti elettrici chiusi ad anello, che potrebbero favorire indesiderati effetti antenna. In base agli standard locali e nazionali potrebbero essere richieste ulteriori protezioni attive indipendenti, contro le fulmi-

5 Isolamento del cablaggio in CA II cablaggio in CA proveniente dai microinverter deve garantire I isolamento elettrico dall alimentazione di rete (ad esempio mediante interruttori), in modo da poter eseguire in sicurezza l ispezione, il rilevamento di eventuali guasti, i collaudi e le operazioni di manutenzione e riparazione. Non scollegare mai un microinverter LEAF M500-S o una qualsiasi parte dell impianto fotovoltaico senza prima avere escluso la rete di distribuzione in CA. Non scollegare mai i morsetti provenienti dal pannello fotovoltaico durante il funzionamento del microinverter LEAF M500-S. Per scollegare un microinverter dall impianto procedere come segue: Disconnettere dalla rete di distribuzione la parte dell impianto in cui è presente il microinverter da scollegare Rimuovere il connettore CA Rimuovere i connettori PV Tutti i microinverter LEAF M500-S e gli elementi metallici dell impianto devono sempre essere connessi a terra conformemente agli standard elettrici locali e nazionali. Se il microinverter LEAF o qualsiasi accessorio descritto nel presente manuale, mostrano una qualsiasi delle seguenti caratteristiche, rimuoverlo dall impianto seguendo le istruzioni descritte, e contattare il proprio distributore o installatore: I cavi di alimentazione appaiono danneggiati. Si ha il sospetto che del liquido sia penetrato all interno del prodotto. II prodotto è stato esposto a pioggia o acqua. II prodotto non sembra funzionare adeguatamente. II prodotto è caduto o ha subito un qualunque tipo di danno. Sono presenti segni evidenti di surriscaldamento. Il corpo in alluminio del microinverter LEAF M500-S serve da dissipatore di calore e può raggiungere temperature elevate: non deve qundi essere toccato durante il funzionamento. Il corretto funzionamento del microinverter LEAF M500-S, è soggetto ai limiti di tensione, corrente e potenza indicati nel datasheet del prodotto. L involucro metallico del microinverter LEAF M500-S non necessita della messa a terra. La messa a terra è assicurata dall apposito conduttore previsto nel connettore di rete e va effettuata rispettando le regole nazionali per la connessione del cavo di terra. L utilizzo della connessione a terra del contenitore metallico, quando richiesto dalle regole di installazione dell impianto fotovoltaico, deve essere effettuata tramite l apposita boccola filettata marchiata con il simbolo di terra posta su un lato dell involucro. Utilizzare la vite M5 fornita dal costruttore, di lunghezza massima 6 mm, con il dispositivo antiallentamento (rondella) e utilizzando un cavo di colore giallo/verde di sezione minima 2,5 mm2 terminato con boccola. Il microinverter LEAF M500-S non incorpora dispositivi per misurare la resistenza d isolamento in corrente continua tra l ingresso fotovoltaico e la terra e conseguentemente deve essere installato in conformità a quanto descritto in della norma EN che prescrive di consultare le regolamentazioni locali per determinare se evenutali funzioni supplementari sono richieste o meno. Ogni volta che il modulo FV è esposto alla luce, fornisce una tensione CC: seguire tutti gli avvertimenti e le istruzioni per la sicurezza forniti nella documentazione del produttore del modulo. L energia è fornita da tutti i microinverter attivi collegati in quel momento. I microinverter LEAF M500-S, non contengono pezzi riparabili dall utente. In caso di riparazione devono essere restituiti al venditore. Non collegare il microinverter LEAF M500-S a batterie. In condizioni normali di utilizzo, il contenitore del microinverter LEAF M500-S può raggiungere temperature elevate: installare in modo da evitare qualsiasi contatto, anche casuale, con l unità. Tutti i circuiti derivati dovranno essere dimensionati in modo da sopportare una corrente massima di 16A e dovranno essere dotati di protezioni opportunamente dimensionate conformemente alle regolamentazioni in vigore nel luogo di installazione. Tutti i collegamenti tra le varie parti dell impianto devono essere realizzati attenendosi scrupolosamente alle sequenze descritte nel manuale, onde evitare la presenza di tensioni pericolose in zone accessibili all operatore. 5

6 Per le istruzioni di installazione, vedere Cap. 4, Montaggio del Microinverter M500-S. Protezione sul cablaggio in CA. Deve essere fornita, e può essere richiesta dalle disposizioni nazionali vigenti sui cablaggi, un ulteriore protezione del cablaggio CA proveniente dai microinverter la quale potrebbe includere dispositivi a corrente residua, controllori di dispersione a terra e/o interruttori. Se si utilizza un dispositivo di protezione azionato da corrente residua (RCD) o di monitoraggio (RCM) per la protezione in caso di contatto diretto o indiretto, sarà possibile usare solo dispositivi RCD o RCM di tipo B sul lato di alimentazione di questo prodotto. Caduta di tensione nel cablaggio in CA. Una eccessiva lunghezza dei cavi CA all uscita del microinverter potrebbe provocare una caduta di tensione di un valore tale da compromettere il collegamento alla rete di distribuzione: per garantire il funzionamento efficiente dell impianto, la caduta di tensione nel cablaggio in CA deve essere verificata tramite misurazione diretta (soluzione ideale), oppure attraverso calcoli, grafici o tabelle. Qualora venisse rilevata una caduta di tensione eccessiva, utilizzare cavi con una sezione maggiore. Test di installazione, Verifica iniziale Prima di collegarsi all alimentazione di rete, l installazione del cablaggio deve essere verificata e testata per accertarsi che i requisiti delle normative siano stati soddisfatti. II tipo e il livello dei test devono essere conformi alle disposizioni locali e nazionali. I test e l interpretazione dei risultati devono essere effettuati da persone opportunamente qualificate. Il microinverter M500-S, non contiene pezzi riparabili dall utente: non tentare di aprirlo o di eseguire riparazioni. L apertura o la manomissione del microinverter M500-S, e di tutti gli accessori LEAF provocherà l immediata interruzione della garanzia. In caso di guasti, contattare I azienda installatrice o l assistenza clienti LEAF. Una volta fissato alla struttura dell impianto fotovoltaico, non devono essere collocati pesi sul microinverter LEAF M500-S. In ogni caso sulla superficie del microinverter LEAF M500-S non devono mai essere fatti cadere oggetti e non devono mai essere posti pesi superiori a 10kg. 1.4 Requisiti di conformità dell installazione L impianto deve essere realizzato conformemente alle normative in vigore nel luogo di installazione. I microinverter LEAF M500-S devono sempre essere installati su un circuito derivato con uno scaricatore di sovratensione transitoria esterno che deve soddisfare i requisiti esposti in IEC classe II. Nelle giurisdizioni ove richiesto, deve essere previsto un dispositivo di disinserimento specifico per paese (come per esempio una scatola ENS). 2. OPERAZIONI PRELIMINARI: ANALISI DEL SITO DEL CLIENTE I lavori di realizzazione dell impianto fotovoltaico devono essere eseguiti rispettando scrupolosamente le istruzioni relative alla sicurezza del posto di lavoro delle normative locali. Durante la visita alle strutture del cliente, assicurarsi che: La struttura predisposta sia sufficientemente robusta da sostenere il peso dell installazione fotovoltaica. Il cliente abbia le autorizzazioni per la realizzazione dell impianto fotovoltaico 6

7 3. MICROINVERTER M500-S Informazioni di base sul Microinverter M500-S LEAF: nomi e funzioni delle parti. Foro Trasporto facilitato Asolatura Fissaggio su barra Messa a terra Heatsink Vite M5 Design LEAF Valvola di protezione Ventilazione dispositivo Ingresso PV Fig. 3.1 Connettore MC-4 Uscita CA Connettore RST standard 3.1 L etichetta L etichetta del microinverter contiene tutte le informazioni utili alla sua identificazione compreso il serial number, la release del software caricato al suo interno ed alcuni simboli il cui significato è riportato nella tabella sottostante. Attenzione superficie calda: non toccare Leggere le istruzioni prima dell uso/ installazione Pericolo di scossa elettrica. Presenza di tensioni pericolose all interno dell involucro Il numero di serie riportato nell etichetta è utilizzato nella procedura di mappatura per mettere in relazione ciascun microinverter con la sua posizione all interno dell impianto in modo da poterlo univocamente individuare durante le fasi di configurazione e di diagnostica: tale operazione è fondamentale per il corretto utilizzo del sistema di monitoraggio (ove presente). Serial Number LE-1615A C Fig I cablaggi Soprattutto nei casi in cui sia previsto un sistema di monitoraggio, l'installatore deve informare il cliente scegliendo la soluzione e il livello di dettaglio più adatti all impianto che ci si appresta a realizzare. Ogni microinverter è un unità di produzione autonoma, può quindi essere installata monitorata e controllata indipendentemente dalle altre: la rimozione di uno o più microinverter LEAF M500-S non compromette la funzionalità e l'efficienza della rimanente 7

8 parte dell'impianto. Un cablaggio ben organizzato è lo strumento più efficace per garantire il controllo delle performance dell impianto fotovoltaico, e per tutte le verifiche e operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria sull impianto. La rimozione di uno o più microinverter LEAF M500-S non compromette la funzionalità e l efficienza della rimanente parte dell impianto: solo un semplice intervento di manutenzione e l eventuale sostituzione della parte danneggiata. Per agevolare le successive operazioni di monitoraggio, diagnostica ed assistenza l installatore deve predisporre la mappa di installazione secondo quanto descritto nell appendice (p. 14) riportando nella apposita tabella i numeri di serie dei microinverter utilizzati. Dopo aver realizzato il telaio su cui verranno sistemati i pannelli fotovoltaici e preparato il condotto di passaggio della linea in CA, è possibile fissare i microinverter nelle posizioni desiderate secondo quanto descritto nel capitolo 4. Attenersi scrupolosamente alla sequenza di collegamento del microinverter LEAF M500-S onde evitare che parti accessibili all operatore possano trovarsi sotto tensione Prima di collegare il cablaggio CA dell impianto fotovoltaico alla rete di distribuzione, occorre verificarne attentamente la conformità alle normative locali relative alla realizzazione degli impianti elettrici Il cavo CA deve essere collegato alla rete di distribuzione mediante i dispositivi di protezione e interruzione definiti dalle normative locali. ATTENZIONE: Se esposti alla luce del sole, i moduli fotovoltaici presentano sempre una tensione CC ai capi dei loro morsetti elettrici. Evitare accuratamente il contatto tra i cavi e la superficie del tetto: quando necessario, far passare il cavo lungo il telaio fissandolo accuratamente utilizzando delle fascette serracavi. Il microinverter LEAF M500-S è dotato di connettori polarizzati MC4 per il collegamento ai pannelli fotovoltaici: prestare comunque attenzione a non invertire le polarità in questa fase. Una volta collegato il modulo fotovoltaico, la produzione di energia elettrica da parte del microinverter LEAF M500-S inizierà solamente quando la linea CA verrà collegata alla rete di distribuzione. (vedere pag.12, par. 4.4 Collegamento alla rete di distribuzione CA) 8

9 4. MONTAGGIO DEL MICROINVERTER 500-S 4.1 Fissaggio del Microinverter M500-S Attenersi scrupolosamente alla sequenza di collegamento del microinverter LEAF M500-S onde evitare che parti accessibili all operatore possano trovarsi sotto tensione con il conseguente rischio di folgorazione per l operatore L impianto deve essere messo in funzione solamente quando tutti i collegamenti sono stati terminati. Non mettere mai in funzione impianti solo parzialmente collegati onde evitare il rischio di tensioni pericolose in parti accessibili all operatore. Il collegamento dei microinverter LEAF M500-S presenti nell impianto fotovoltaico deve essere eseguito rispettando scrupolosamente la seguente sequenza di operazioni: Collegamento del bus CA dell impianto fotovoltaico a tutti i microinverter LEAF M500-S Collegamento di tutti i microinverter LEAF M500-S al pannello o alla coppia di pannelli fotovoltaici ad esso associati Collegamento del bus CA dell impianto fotovoltaico alla rete di distribuzione Per il bloccaggio del microinverter nella posizione desiderata si consiglia l utilizzo di viti e bulloni M8 (non in dotazione). Accertarsi che i bulloni utilizzati siano ben evidenti sul backsheet del modulo, anche in condizioni di carico di neve del modulo. Fissare l inverter alla struttura di montaggio. I metodi di montaggio possono variare. Fig Collegamento del BUS CA Assicurarsi che il cablaggio CA dell impianto fotovoltaico sia scollegato dalla rete di distribuzione. Tutte le parti dell impianto devono essere mantenute asciutte prima e durante il collegamento e l installazione. Il connettore CA del microinverter deve essere collegato all unità di distribuzione (blocco di connessione) utilizzando un cavo di derivazione tripolare contenente anche un conduttore di terra di colore giallo-verde con una sezione pari almeno a quella degli altri conduttori e comunque non inferiore a 1.5 mm2. Il bus CA dell impianto fotovoltaico può essere realizzato con un qualsiasi numero di derivazioni radiali, fino al massimo numero di inverter previsti: tutte le derivazioni CA provenienti dalle varie derivazioni, devono essere riunite vicino al punto in cui l impianto è collegato alla rete di distribuzione CA utilizzando una scatola di giunzione e di ispezione appropriata. Il massimo numero di microinverter LEAF M500-S che è possibile installare su un singolo circuito derivato in CA dipende dalla massima corrente di uscita di ogni inverter e dalla massima corrente ammissibile di quella derivazione. A seconda delle esigenze sono possibili varie tipologie di connessione: 1. Senza utilizzo dell unità di distribuzione 2. Con utilizzo dell unità di distribuzione 9

10 4.2.1 Collegamento senza unità di distribuzione WIELAND Eseguire i collegamenti riportati in figura 4.2. Quadro di ispezione Fig Collegamento con unità di distribuzione WIELAND Ogni unità di distribuzione può ospitare al massimo 4 cavi di connessione: fino a 3 cavi di derivazione in CA provenienti da microinverter e fino a 2 cavi per il collegamento alla rete di distribuzione. Utilizzare sempre il tappo in dotazione per chiudere i punti di collegamento non utilizzati rimasti aperti sulle unità di distribuzione in CA. Utilizzando varie unità di distribuzione sono possibili varie tipologie di connessione come descritto nelle figure 4.3 e 4.4. Quadro di ispezione Fig

11 COLLEGAMENTO A CA DA MICROINVERTER COLLEGAMENTO A CA DA MICROINVERTER Fig. 4.4 TAPPO DI CHIUSURA UNITà DI DISTRIBUZIONE ESTENSIONE BUS CA 4.3 Collegamento al pannello solare A seconda delle loro caratteristiche il microinverter LEAF M500-S potrà essere collegato a 1 o 2 moduli fotovoltaici: nel caso di collegamento ad una coppia di moduli, questi dovranno essere preventivamente collegati in serie come da figura Fig. 4.5 Collegare i connettori CC fino alla chiusura a scatto. I connettori CC tra modulo fotovoltaico e il microinverter LEAF M500-S non devono essere aperti durante il funzionamento del microinverter: assicurarsi che l impianto fotovoltaico sia disconnesso dalla rete di distribuzione in CA prima di scollegare i connettori CC. 11

12 4.4 Collegamento alla rete di distribuzione CA Prima di collegare il bus CA dell'impianto fotovoltaico alla rete di distribuzione, occorre verificarne attentamente la conformità alle normative locali relative alla realizzazione degli impianti elettrici. Il cavo CA deve essere collegato alla rete di distribuzione mediante i dispositivi di protezione e interruzione definiti dalle normative locali. Tutte le parti dell'impianto devono essere mantenute asciutte prima e durante il collegamento e l'installazione. Dopo avere verificato la corretta esecuzione e funzionamento di tutte le parti che costituiscono l'impianto fotovoltaico, è possibile collegarlo alla rete di distribuzione CA mediante i dispositivi di protezione e di interruzione utilizzati. 5. RIMOZIONE DI UN MICROINVERTER 500-S Attenersi scrupolosamente alla sequenza descritta di seguito onde evitare che parti accessibili agli operatori possano trovarsi sotto tensione con il conseguente rischio di folgorazione per l'operatore. Isolare il bus CA dell'impianto fotovoltaico dalla rete di distribuzione. Togliere il cavo CA dal connettore del microinverter LEAF M500-S da rimuovere Se presente, rimuovere il cavo del bus CA anche dall'unità di distribuzione e chiudere il connettore con uno dei tappi in dotazione Rimuovere i connettori del pannello fotovoltaico dal microinverter LEAF M500-S 12

13 Isolamento del cablaggio in CA APPENDICE II cablaggio in CA proveniente dai microinverter deve garantire I isolamento elettrico dall alimentazione di rete (ad esempio mediante interruttori), in modo da poter eseguire in sicurezza l ispezione, il rilevamento di eventuali guasti, i collaudi e le operazioni di manutenzione e riparazione. Dettagli tecnici del Microinverter M500-S Non scollegare mai un microinverter LEAF M500-S o una qualsiasi parte dell impianto fotovoltaico senza prima avere Categoria escluso ambientale: la rete di Uso distribuzione esterno in CA. Grado Non di inquinamento: scollegare mai Grado i morsetti di inquinamento provenienti 3dal pannello fotovoltaico durante il funzionamento del microinverter LEAF Grado M500-S. di protezione: Per scollegare IP65 un microinverter dall impianto procedere come segue: Range di Disconnettere temperatura dalla ambiente rete di distribuzione esercizio Da la -40 C parte a dell impianto +65 C in cui è presente il microinverter da scollegare Umidità Rimuovere relativa Da il 4% connettore a 100% CA Categoria Rimuovere di sovratensione i connettori lato PVingresso CC: Sovratensione II Categoria di sovratensione lato uscita CA: Sovratensione III Tutti i microinverter LEAF M500-S e gli elementi metallici dell impianto devono sempre essere connessi a terra conformemente agli standard elettrici locali e nazionali. Se il microinverter LEAF o qualsiasi accessorio descritto nel presente manuale, mostrano una qualsiasi delle seguenti caratteristiche, rimuoverlo dall impianto seguendo le istruzioni descritte, e contattare il proprio distributore o installatore: I cavi di alimentazione appaiono danneggiati. Si ha il sospetto che del liquido sia penetrato all interno del prodotto. II prodotto è stato esposto a pioggia o acqua. II prodotto non sembra funzionare adeguatamente. II prodotto è caduto o ha subito un qualunque tipo di danno. Sono presenti segni evidenti di surriscaldamento. Il corpo in alluminio del microinverter LEAF M500-S serve da dissipatore di calore e può raggiungere temperature elevate: non deve qundi essere toccato durante il funzionamento. Il corretto funzionamento del microinverter LEAF M500-S, è soggetto ai limiti di tensione, corrente e potenza indicati nel datasheet del prodotto. L involucro metallico del microinverter LEAF M500-S non necessita della messa a terra. La messa a terra è assicurata dall apposito conduttore previsto nel connettore di rete e va effettuata rispettando le regole nazionali per la connessione del cavo di terra. L utilizzo della connessione a terra del contenitore metallico, quando richiesto dalle regole di installazione dell impianto fotovoltaico, deve essere effettuata tramite l apposita boccola filettata marchiata con il simbolo di terra posta su un lato dell involucro. Utilizzare la vite M5 fornita dal costruttore, di lunghezza massima 6 mm, con il dispositivo antiallentamento (rondella) e utilizzando un cavo di colore giallo/verde di sezione minima 2,5 mm2 terminato con boccola. Il microinverter LEAF M500-S non incorpora dispositivi per misurare la resistenza d isolamento in corrente continua tra l ingresso fotovoltaico e la terra e conseguentemente deve essere installato in conformità a quanto descritto in della norma EN che prescrive di consultare le regolamentazioni locali per determinare se evenutali funzioni supplementari sono richieste o meno. Ogni volta che il modulo FV è esposto alla luce, fornisce una tensione CC: seguire tutti gli avvertimenti e le istruzioni per la sicurezza forniti nella documentazione del produttore del modulo. L energia è fornita da tutti i microinverter attivi collegati in quel momento. I microinverter LEAF M500-S, non contengono pezzi riparabili dall utente. In caso di riparazione devono essere restituiti al venditore. Non collegare il microinverter LEAF M500-S a batterie. In condizioni normali di utilizzo, il contenitore del microinverter LEAF M500-S può raggiungere temperature elevate: installare in modo da evitare qualsiasi contatto, anche casuale, con l unità. Tutti i circuiti derivati dovranno essere dimensionati in modo da sopportare una corrente massima di 16A e dovranno essere dotati di protezioni opportunamente dimensionate conformemente alle regolamentazioni in vigore nel luogo di installazione. Tutti i collegamenti tra le varie parti dell impianto devono essere realizzati attenendosi scrupolosamente alle sequenze descritte nel manuale, onde evitare la presenza di tensioni pericolose in zone accessibili all operatore. 5 13

14 MAPPATURA IMPIANTO DATI CLIENTE Ragione sociale: DATI INSTALLATORE Ragione sociale: Indirizzo: Indirizzo: Località: Località: ESPOSIZIONE (indicare l orientamento geografico e l inclinazione della falda) Falda numero 14

15 MICROINVERTER M500-S DATI TECNICI Dati Ingresso Dc Massima potenza in ingresso ammessa (STC) Limite assoluto della tensione di ingresso (Max) Tensione iniziale (Min) Range di tensione di funzionamento (Min-Max) Range di tensione MPP (Min-Max) Corrente in ingresso (Max) Protezione interna da sovratensione in ingresso Wp 90 V 40 V V V 11 A Si Dati Uscita AC Potenza attiva di uscita (Max) Tensione nominale di uscita Frequenza nominale Corrente di uscita (Max) Range del fattore di potenza Range di regolazione della potenza reattiva Insensibilità agli abbassamenti di tensione (LVFRT) Massima corrente di guasto in uscita Protezione interna da sovratensione in uscita Numero max unità per derivazione Efficienza Efficienza (Max) Efficienza CEC Rendimento MPPT 460 W 1N/PE AC 230 V 50 Hz 2.0 A 0.90 capacitivo 0.90 induttivo -48.3% +48.3% della potenza nominale Si 5.6 A Si 9/15 con dimensionamento della protezione contro la sovracoorente di uscita 20/32A 96% 94% 99% Dati Meccanici Dimensioni (L x H x P) 253 x 48 x 247 mm Peso 2.4 kg Range di temperatura ambiente C Raffreddamento Convezione naturale Grado di protezione (EN 60529) IP65 Caratteristiche generali Classe di protezione elettrica Classe I Topologia Trasformatore di isolamento in alta frequenza Connettori Ingresso DC: MC-4/Uscita AC: Wieland RST20I3S Moduli PV compatibili 2 x 60 celle in serie, 1 x 72 celle Conformità alle direttive e normative CE, CEI 0-21, CEI 0-16, EN , EN , EN , EN , EN , EN , VDE-AR-N 4105, VDE Comunicazione Power Line Communication (P.L.C.) Garanzia 20 anni

16 Venetronic è la divisione elettronica di VeNetWork SpA, i cui soci fondatori sono 42 imprenditori veneti con attività e sede principale in Veneto e operatività in oltre 85 paesi. Lo scopo di VeNetWork è la promozione della cultura d impresa attraverso il finanziamento e lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali produttive e di servizio in grado di generare valore aggiunto economico, professionale e culturale con particolare attenzione al nostro territorio. - LEAF SpA Via Forgaria, 7 - Z.I. Ponterosso San Vito al Tagliamento (PN) Italy Tel

Pannelli Fotovoltaici Serie ASP 60 MONTAGGIO Pannelli Fotovoltaici ASP GUIDA DI MONTAGGIO. Pannelli Fotovoltaici X 60

Pannelli Fotovoltaici Serie ASP 60 MONTAGGIO Pannelli Fotovoltaici ASP GUIDA DI MONTAGGIO. Pannelli Fotovoltaici X 60 Pannelli Fotovoltaici Serie ASP 60 MONTAGGIO Pannelli Fotovoltaici ASP GUIDA DI MONTAGGIO Questa guida contiene una serie di suggerimenti per installare i prodotti Abba Solar della serie ASP60 ed è rivolta

Dettagli

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Per quanto attiene gli impianti connessi alla rete elettrica, vengono qui presentati i criteri di progettazione elettrica dei principali componenti,

Dettagli

Monitor a 14 con selettore a 4 canali modello LEE-128M4 codice 559591005. Manuale d uso

Monitor a 14 con selettore a 4 canali modello LEE-128M4 codice 559591005. Manuale d uso Monitor a 14 con selettore a 4 canali modello LEE-128M4 codice 559591005 Manuale d uso Sicurezza Questo simbolo indica la presenza di tensione pericolosa non isolata all interno dell'apparecchio che può

Dettagli

WiCOS L-6. WiCOS Charger. Istruzioni brevi. Am Labor 1, 30900 Wedemark, Germany Publ. 10/09 www.sennheiser.com 535385/A01

WiCOS L-6. WiCOS Charger. Istruzioni brevi. Am Labor 1, 30900 Wedemark, Germany Publ. 10/09 www.sennheiser.com 535385/A01 Istruzioni brevi WiCOS Charger WiCOS L-6 Le istruzioni per l uso dettagliate del sistema per conferenze WiCOS completo sono disponibili: in Internet all indirizzo www.sennheiser.com oppure sul CD-ROM in

Dettagli

Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli

Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli CENTRALE PIANETASOLE BEGHELLI Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO Indice Cos è la Centrale

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Completamento EA1. Avvertenze sulla sicurezza. per il personale specializzato

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Completamento EA1. Avvertenze sulla sicurezza. per il personale specializzato Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMNN Completamento E1 vvertenze sulla sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente alle avvertenze sulla sicurezza per evitare pericoli e danni

Dettagli

MANUTENZIONE INVERTER LEONARDO

MANUTENZIONE INVERTER LEONARDO MANUTENZIONE INVERTER LEONARDO Indice 1 REGOLE E AVVERTENZE DI SICUREZZA... 3 2 DATI NOMINALI LEONARDO... 4 3 MANUTENZIONE... 5 3.1 PROGRAMMA DI MANUTENZIONE... 6 3.1.1 Pulizia delle griglie di aerazione

Dettagli

SolarMax Serie MT. Massima potenza per rendimenti elevati.

SolarMax Serie MT. Massima potenza per rendimenti elevati. SolarMax Serie MT Massima potenza per rendimenti elevati. Tre fasi sono il numero perfetto. Da oltre 20 anni Sputnik Engineering produce inverter senza trasformatore. I nostri ricercatori e ingegneri hanno

Dettagli

Servizi Integrati di Ingegneria e Architettura

Servizi Integrati di Ingegneria e Architettura INDICE A. PIANO DI MANUTENZIONE...2 A.1. PREMESSA...2 A.2. DESCRIZIONE DELL'OPERA...2 A.3. OPERAZIONI E FREQUENZA DELLA MANUTENZIONE...3 A.4. AVVERTENZE...6 APPENDICE 1 - SCHEDA TECNICA DELL'IMPIANTO...7

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE INDICE 1. Introduzione 1.1. Revisione 1.2. Validità 1.3. A chi si rivolgono le seguenti istruzioni? 2. Linee guida sulla sicurezza 2.1. Norme di sicurezza 2.2. Qualifica del personale

Dettagli

Inverter centralizzati ABB PVS800 da 100 a 1000 kw

Inverter centralizzati ABB PVS800 da 100 a 1000 kw Inverter solari Inverter centralizzati ABB PVS800 da 100 a 1000 kw Gli inverter centralizzati ABB sono in grado di assicurare nuovi livelli di affidabilità, efficienza e semplicità di installazione. Questi

Dettagli

CEI EN 60204-1. Prove di verifica dell equipaggiamento elettrico T.R. 000 XX/YY/ZZZZ

CEI EN 60204-1. Prove di verifica dell equipaggiamento elettrico T.R. 000 XX/YY/ZZZZ Azienda TEST REPORT T.R. 000 XX/YY/ZZZZ Prove di verifica dell equipaggiamento elettrico :2006 Sicurezza del macchinario Equipaggiamento elettrico delle macchine Parte 1: Regole generali Il Verificatore:

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE Leggere le istruzioni prima dell'uso. Questo dispositivo di controllo deve essere installato secondo i regolamenti

Dettagli

Cod. DQHSF00001.0IT Rev. 1.0 11-09-2014

Cod. DQHSF00001.0IT Rev. 1.0 11-09-2014 Flow Hopper GUIDA ALLA CORRETTA ALIMENTAZIONE E CONNESSIONE DELL EROGATORE DI MONETE FLOW HOPPER Cod. DQHSF00001.0 Rev. 1.0 11-09-2014 INFORMAZIONI DI SICUREZZA Nel caso in cui sia assolutamente necessario

Dettagli

ISMG Inverter Solare. Descrizione Generale. Selezione Modello. Codice d Ordine ISMG 1 50 IT. Approvazioni RD 1663/2000 RD 661/2007 DK5940

ISMG Inverter Solare. Descrizione Generale. Selezione Modello. Codice d Ordine ISMG 1 50 IT. Approvazioni RD 1663/2000 RD 661/2007 DK5940 ISMG 1 60 Descrizione Generale Elevato range d ingresso fotovoltaico (da 100VCC a 450VCC) e controllo MPP Tracking Fino a 2 / 3 MPP Tracking indipendenti controllati da un esclusiva tecnologia Smart MPPT

Dettagli

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo.

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. SolarMax Serie S Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. La soluzione convincente. Da oltre 20 anni sviluppiamo inverter senza trasformatore. I nostri ricercatori e ingegneri

Dettagli

IMPIANTO FOTOVOLTAICO INDICE

IMPIANTO FOTOVOLTAICO INDICE IMPIANTO FOTOVOLTAICO INDICE Documentazione fotografica Inquadramento urbanistico Relazione tecnica Pianta copertura Analisi dei prezzi Computo metrico estimativo Elenco prezzi Incidenza della manodopera

Dettagli

Documento tecnico - Europa Pianificazione dell'installazione del microinverter M215

Documento tecnico - Europa Pianificazione dell'installazione del microinverter M215 Documento tecnico - Europa Pianificazione dell'installazione del microinverter M215 Microinverter M215 Enphase Il microinverter M215 è il modello più potente ed efficiente mai realizzato da Enphase. Con

Dettagli

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio KDIX 8810 Istruzioni di montaggio Sicurezza della lavastoviglie 4 Requisiti di installazione 5 Istruzioni di installazione 7 Sicurezza della lavastoviglie La vostra sicurezza e quella degli altri sono

Dettagli

w w w. a r o s - s o l a r. c o m

w w w. a r o s - s o l a r. c o m Inverter SIRIO EVO da 1500W a 12500W w w w. a r o s - s o l a r. c o m Sirio EVO Criteri di allacciamento alla rete elettrica Tutta la gamma è configurabile secondo le seguenti normative: - CEI 0-21 -

Dettagli

SDS Surge Defence System

SDS Surge Defence System SDS Surge Defence System protezioni elettroniche innovative contro fulminazioni e sovratensioni per impianti fotovoltaici Engineering Costruzioni Elettromeccaniche P. Torresan http://www.torresansrl.it/

Dettagli

Sistemi di protezione per impianti fotovoltaici.... per portare energia

Sistemi di protezione per impianti fotovoltaici.... per portare energia Sistemi di protezione per impianti fotovoltaici... per portare energia Introduzione alla protezione del fotovoltaico Soluzioni di protezione da sovratensioni Arnocanali Ai terminali degli organi elettromeccanici

Dettagli

L inverter SMA, il cuore di ogni impianto fotovoltaico

L inverter SMA, il cuore di ogni impianto fotovoltaico L inverter SMA, il cuore di ogni impianto fotovoltaico L efficienza di un impianto fotovoltaico dipende dall efficienza dell inverter. Il suo compito è di trasformare la corrente continua delle celle solari

Dettagli

Relazione impianto fotovoltaico

Relazione impianto fotovoltaico Relazione impianto fotovoltaico 1.1 Generalità L impianto, oggetto del presente documento, si propone di conseguire un significativo risparmio energetico per la struttura che lo ospita, costituita dal

Dettagli

italiano CONFORME CEI 0-21 linea inverter STL touch screen grafico a colori datalogger integrato presa USB a pannello Indoor/Outdoor

italiano CONFORME CEI 0-21 linea inverter STL touch screen grafico a colori datalogger integrato presa USB a pannello Indoor/Outdoor italiano CONFORME CEI 0-21 linea inverter STL touch screen grafico a colori datalogger integrato presa USB a pannello Indoor/Outdoor tecnologia d avanguardia Inverter di concezione avanzata e prestazioni

Dettagli

REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MASER

REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MASER REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MASER IMPIANTO FOTOVOLTAICO SU COPERTURA SCUOLA E PALESTRA COMUNALE, VIA MOTTE N 43 PROGETTO PRELIMINARE DEFINITIVO 9) CALCOLO PRELIMINARE DELLE STRUTTURE

Dettagli

Accessori per Sunny Central COMMUNICATION BOX (COM-B)

Accessori per Sunny Central COMMUNICATION BOX (COM-B) Accessori per Sunny Central COMMUNICATION BOX (COM-B) Descrizione tecnica COM-B-TIT084210 98-4011210 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Dettagli del prodotto..............................

Dettagli

Si compongono di : Lato DC

Si compongono di : Lato DC Centralini di Campo precablati per DC e AC Monofase e Trifase Quadro di campo comprensivo di cablaggio lato DC e lato AC verso inverter e contatore ENEL. CENTRALINO ISL - CABUR DC Inverter Monofase / Trifase

Dettagli

SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali

SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali Massima redditività Gli impianti fotovoltaici sui tetti delle aziende commerciali e industriali hanno un enorme

Dettagli

PANNELLO FOTOVOLTAICO

PANNELLO FOTOVOLTAICO PANNELLO FOTOVOLTAICO 12.1 7.2007 Il pannello fotovoltaico Riello MFV è di tipo monocristallino, adatto alle applicazioni in cui si richieda in poco spazio elevata potenza. Cornice con 10 fori asolati,

Dettagli

PER L'USO E LA MANUTENZIONE

PER L'USO E LA MANUTENZIONE MANUALE PER L'USO E LA MANUTENZIONE DI QUADRI ELETTRICI SECONDARI DI DISTRIBUZIONE INDICE: 1) AVVERTENZE 2) CARATTERISTICHE TECNICHE 3) INSTALLAZIONE 4) ACCESSO AL QUADRO 5) MESSA IN SERVIZIO 6) OPERAZIONI

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E IL MONTAGGIO MODULI FOTOVOLTAICI EXE SOLAR

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E IL MONTAGGIO MODULI FOTOVOLTAICI EXE SOLAR ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E IL MONTAGGIO MODULI FOTOVOLTAICI EXE SOLAR Disposizioni generali e misure di sicurezza Non danneggiare o graffiare le superfici in vetro, in particolare non esporre il

Dettagli

NELLE PAGINE SEGUENTI PRESENTIAMO SOLUZIONI DI ACCUMULO ENERGIA PER VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTI:

NELLE PAGINE SEGUENTI PRESENTIAMO SOLUZIONI DI ACCUMULO ENERGIA PER VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTI: Prodotti per impianti di nuova realizzazione NELLE PAGINE SEGUENTI PRESENTIAMO SOLUZIONI DI ACCUMULO ENERGIA PER VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTI: IMPIANTI CON PRESENZA DI RETE ELETTRICA E DI CONTATORE DI CONSUMI

Dettagli

ISTRUZIONI PER L'USO. Alimentatore KTB 24 V / 4.3 A

ISTRUZIONI PER L'USO. Alimentatore KTB 24 V / 4.3 A ISTRUZIONI PER L'USO Alimentatore KTB 24 V / 4.3 A Edizione: 507513 A Produttore: Montech AG, Gewerbestrasse 12, CH-4552 Derendingen Tel. +41 (0)32 681 55 00, Fax +41 (0) 682 19 77 Dati tecnici / Allacciamento

Dettagli

SUNSYS-B10. PV inverter. Guida Rapida

SUNSYS-B10. PV inverter. Guida Rapida SUNSYS-B10 PV inverter Guida Rapida CONVENZIONI USATE Le avvertenze di sicurezza ed i simboli nelle presenti istruzioni per l uso sono definite nel modo seguente: Pericolo di morte in caso di inosservanza.

Dettagli

Kit. SOLON SOLkit. In un unica soluzione tutto il necessario per l installazione di un impianto fotovoltaico completo.

Kit. SOLON SOLkit. In un unica soluzione tutto il necessario per l installazione di un impianto fotovoltaico completo. SOLON SOLkit IT SOLON SOLkit. In un unica soluzione tutto il necessario per l installazione di un impianto fotovoltaico completo. Kit fotovoltaico Moduli mono o poli cristallini SOLON ad alta efficienza

Dettagli

706292 / 00 11 / 2012

706292 / 00 11 / 2012 Istruzioni per l uso (parte rilevante per la protezione antideflagrante) per sensori di temperatura ai sensi della direttiva europea 94/9/CE Appendice VIII (ATEX) gruppo II, categoria di apparecchi 3D/3G

Dettagli

MANUTENZIONE SIAT Energy S.p.A.

MANUTENZIONE SIAT Energy S.p.A. MANUTENZIONE SIAT Energy S.p.A. 1 - Il modello di Manutenzione e Gestione di SIAT Energy S.p.A. I servizi proposti da SIAT Energy S.p.A. hanno l obiettivo di assicurare il programma e le azioni necessarie

Dettagli

Manuale installazione

Manuale installazione Manuale installazione Istruzioni per la sicurezza e l installazione dei Moduli Fotovoltaici AZM I moduli fotovoltaici di Azimut sono progettati per la produzione di energia elettrica continua dalla radiazione

Dettagli

Company Profile. M.Lamonato LEAF/Operations

Company Profile. M.Lamonato LEAF/Operations Company Profile M.Lamonato LEAF/Operations Il Gruppo Venetwork-Venetronic LEAF è stata fondata nel 2009, con l obiettivo di sviluppare nuove tecnologie per la gestione intelligente dell energia, integrando

Dettagli

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Radiatore Scaldasalviette elettrico. Lo scaldasalviette elettrico deve essere installato da un elettricista professionale o tecnico qualificato

Dettagli

Descrizione. Caratteristiche tecniche

Descrizione. Caratteristiche tecniche brevettato Descrizione La CMO è un dispositivo atto a garantire la protezione di persone/cose da urti provocati da organi meccanici in movimento quali cancelli o porte a chiusura automatica. L ostacolo

Dettagli

PROTEZIONI. SEZIONE 5 (Rev.G) Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.5. INSTALLAZIONE...6 Avvertenze...

PROTEZIONI. SEZIONE 5 (Rev.G) Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.5. INSTALLAZIONE...6 Avvertenze... SEZIONE 5 (Rev.G) Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. Le sovratensioni di rete RIMEDI CONTRO LE SOVRATENSIONI... INDICE DI SEZIONE...6 Avvertenze...6 Schema di collegamento...6

Dettagli

MANUALE D USO E MANUTENZIONE

MANUALE D USO E MANUTENZIONE MANUALE D USO E MANUTENZIONE NEGATIVOSCOPIO A LED PER RADIOLOGIA INDUSTRIALE Cod. M-CB-22 DIM. CM 10 x 48 Sommario 1 Introduzione...2 2 Simboli...2 3 Utilizzo previsto...3 4 Precauzioni...3 5 Caratteristiche

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI FOLLINA

REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI FOLLINA REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI FOLLINA IMPIANTO FOTOVOLTAICO SU COPERTURA EX SCUOLA DI VALMARENO PROGETTO PRELIMINARE DEFINITIVO 10) CALCOLO PRELIMINARE DELLE STRUTTURE E DEGLI IMPIANTI

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE INDICE 1. Introduzione 1.1. Revisione 1.2. Validità 1.3. A chi si rivolgono le seguenti istruzioni? 2. Linee guida sulla sicurezza 2.1. Norme di sicurezza 2.2. Qualifica del personale

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

Sistemi informatici per impianti solari 485PB-SMC-NR

Sistemi informatici per impianti solari 485PB-SMC-NR Sistemi informatici per impianti solari 485PB-SMC-NR Istruzioni per installazione 485PB-SMC-NR-IIT082310 98-00010410 Versión 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Informazioni relative a queste

Dettagli

Edizione speciale gratuita per membri settoriali Swissolar. Controllo di sistemi fotovoltaici collegati alla rete (EN 62446-1:2009)

Edizione speciale gratuita per membri settoriali Swissolar. Controllo di sistemi fotovoltaici collegati alla rete (EN 62446-1:2009) 2086 Dicembre 2012 Edizione speciale gratuita per membri settoriali Swissolar Controllo di sistemi fotovoltaici collegati alla rete (EN 62446-1:2009) 1 Introduzione Figura 1: Impianto FV collegato alla

Dettagli

AVVIATORE STATICO STS SOFT TOUCH STARTER MANUALE ISTRUZIONI

AVVIATORE STATICO STS SOFT TOUCH STARTER MANUALE ISTRUZIONI AVVIATORE STATICO STS SOFT TOUCH STARTER MANUALE ISTRUZIONI 2 AVVERTENZE Leggere le istruzioni prima di installare e operare sull avviatore. PERICOLO TENSIONE - Indica la presenza di tensione che può essere

Dettagli

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo.

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. SolarMax Serie S Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. La soluzione convincente. Da oltre 20 anni sviluppiamo inverter senza trasformatore. I nostri ricercatori e ingegneri

Dettagli

Progetto impianto fotovoltaico 3kW sulla copertura del municipio. Amministrazione comunale Monte Marenzo Piazza Municipale, 5 23804 Monte Marenzo LC

Progetto impianto fotovoltaico 3kW sulla copertura del municipio. Amministrazione comunale Monte Marenzo Piazza Municipale, 5 23804 Monte Marenzo LC Documento: Oggetto: Progetto impianto fotovoltaico 3kW sulla copertura del municipio. Committente: Amministrazione comunale Monte Marenzo Piazza Municipale, 5 23804 Monte Marenzo LC Commessa: Documento:

Dettagli

Driver LED EcoSystemR Serie 5 (220-240 V~, CE)

Driver LED EcoSystemR Serie 5 (220-240 V~, CE) Driver LED EcoSystemR Serie 5 (220-240 V~, CE) 369753a 1 10.22.13 I driver LED EcoSystemR Serie 5 rappresentano una soluzione ad alte prestazioni per qualsiasi ambiente in qualsiasi applicazione e forniscono

Dettagli

Istruzioni D Uso Tau Steril 2000 Automatic

Istruzioni D Uso Tau Steril 2000 Automatic Pag. 1 di 6 Istruzioni D Uso Tau Steril 2000 Automatic CEE 0426 DIRETTICTIVA 93/42 DISPOSITIVI MEDICI Pag. 2 di 6 INDICE Numero Titolo Pagina 1 Avvertenze 3 2 Introduzione 3 2.1 Riferimenti Normativi 3

Dettagli

1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. Inserto comando motore veneziane Universal AC 230 V ~ N. art. 232 ME. Istruzioni per l uso

1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. Inserto comando motore veneziane Universal AC 230 V ~ N. art. 232 ME. Istruzioni per l uso Inserto comando motore veneziane Universal AC 230 V ~ N. art. 232 ME Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono essere eseguiti esclusivamente

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio e di servizio. Modulo di regolazione per impianti solari, tipo SM1. Avvertenze sulla sicurezza

VIESMANN. Istruzioni di montaggio e di servizio. Modulo di regolazione per impianti solari, tipo SM1. Avvertenze sulla sicurezza Istruzioni di montaggio e di servizio per il personale specializzato VIESMANN Modulo di regolazione per impianti solari, tipo SM1 per Vitocell 100-W, tipo CVUC-A Avvertenze sulla sicurezza Si prega di

Dettagli

Indice. 1. Avvertenze Generali Pag.3. 2. Precauzioni Generali Pag.3. 3. Installazione Elettrica Pag.4. 4. Installazione Meccanica Pag.

Indice. 1. Avvertenze Generali Pag.3. 2. Precauzioni Generali Pag.3. 3. Installazione Elettrica Pag.4. 4. Installazione Meccanica Pag. 1 Indice 1. Avvertenze Generali Pag.3 2. Precauzioni Generali Pag.3 3. Installazione Elettrica Pag.4 4. Installazione Meccanica Pag.5 5. Manutenzione Pag.8 6. Smaltimento Pag.8 7. Limitazione Responsabilità

Dettagli

Moduli di misura per resistenze o termosonde in platino (DIN IEC 751) o nichel (DIN 43 760)

Moduli di misura per resistenze o termosonde in platino (DIN IEC 751) o nichel (DIN 43 760) s Agosto 1996 8 123 UNIGYR Moduli di misura per resistenze o termosonde in platino (DIN IEC 751) o nichel (DIN 43 760) Scala 1 : 2 Moduli di misura per due ingressi indipendenti di: - resistenze variabili

Dettagli

Servomotore Brushless Serie-Y

Servomotore Brushless Serie-Y Istruzioni per l installazione Servomotore Brushless Serie-Y (Numero Catalogo Y-1002-1, Y-1002-2, Y-1003-1, Y-1003-2, Y-2006-1, Y-2006-2, Y-2012-1, Y-2012-2, e Y-3023-2) Queste istruzioni d installazione

Dettagli

ASPETTI NORMATIVI E DI PROGETTAZIONE

ASPETTI NORMATIVI E DI PROGETTAZIONE Seminario Tecnico GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Novità legislative (nuovo conto energia), problematiche tecniche, problematiche di installazione, rapporti con gli Enti ASPETTI NORMATIVI E DI PROGETTAZIONE

Dettagli

Pinza Amperometrica 400A AC

Pinza Amperometrica 400A AC Manuale utente Pinza Amperometrica 400A AC Modello MA200 Introduzione Grazie per aver scelto questo modello MA200 AC di Pinza Amperometrica della Extech. Questo dispositivo, se utilizzato correttamente,

Dettagli

INSTALLAZIONE DEI CANCELLI SCORREVOLI IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN

INSTALLAZIONE DEI CANCELLI SCORREVOLI IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) INSTALLAZIONE DEI CANCELLI SCORREVOLI IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN 12445 Con la

Dettagli

Installatore: (Nome, indirizzo, telefono)

Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) GUIDA UNAC N. 8 PER L INSTALLAZIONE DI BARRIERE MOTORIZZATE IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1, EN

Dettagli

Componenti per impianti fotovoltaici

Componenti per impianti fotovoltaici Componenti per impianti fotovoltaici Inverter SunEzy Quadri stringa SunEzy Interruttori automatici in c.c. C60PV-DC Interruttore non automatico in c.c. C60NA-DC Interruttore non automatico in c.c. SW60-DC

Dettagli

VERIFICA E COLLAUDO DELLE PROTEZIONI CONTRO I CONTATTI INDIRETTI NEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEI SISTEMI TT BT

VERIFICA E COLLAUDO DELLE PROTEZIONI CONTRO I CONTATTI INDIRETTI NEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEI SISTEMI TT BT Fonti: VERIFICHE E COLLAUDI DEGLI IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI AUTORE: LUCA LUSSORIO - EDITORE: GRAFILL- 2011 MANUALE D USO COMBITEST 2019 HT ITALIA 2004 VERIFICA E COLLAUDO DELLE PROTEZIONI CONTRO I

Dettagli

LOCALI ADIBITI AD USO MEDICO: ESAMI A VISTA, PROVE, VERIFICHE DA ESEGUIRE PRIMA DELLA MESSA IN FUNZIONE E VERIFICHE PERIODICHE

LOCALI ADIBITI AD USO MEDICO: ESAMI A VISTA, PROVE, VERIFICHE DA ESEGUIRE PRIMA DELLA MESSA IN FUNZIONE E VERIFICHE PERIODICHE LOCALI ADIBITI AD USO MEDICO: ESAMI A VISTA, PROVE, VERIFICHE DA ESEGUIRE PRIMA DELLA MESSA IN FUNZIONE E VERIFICHE PERIODICHE La norma CEI 64 8 per impianti elettrici utilizzatori prevede che prima di

Dettagli

Sistema di distribuzione di alimentazione SVS18

Sistema di distribuzione di alimentazione SVS18 Sistema di distribuzione di alimentazione SVS8 Descrizione Il sistema di distribuzione di energia elettrica SVS8 consente di ottimizzare l alimentazione DC a 24 V nelle applicazioni di processo automazione,

Dettagli

Interfaccia EIB - centrali antifurto

Interfaccia EIB - centrali antifurto Interfaccia EIB - centrali antifurto GW 20 476 A 1 2 3 1 2 3 4 5 Terminali bus LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione indirizzo fisico Cavo di alimentazione linea seriale Connettore

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO La presente guida mette in risalto solo alcuni punti salienti estrapolati dalla specifica norma UNI 9795 con l

Dettagli

Manuale di installazione Quadri di stringa

Manuale di installazione Quadri di stringa Manuale di installazione Quadri di stringa 1 Versione 1.0 Svizzera IT Weidmüller Schweiz AG Rundbuckstrasse 2 8212 Neuhausen am Rheinfall Tel. +41 (0) 52 674 07 07 Fax +41 (0) 52 674 07 08 info@weidmueller.ch

Dettagli

Energia Solare Fotovoltaica

Energia Solare Fotovoltaica Energia Solare Fotovoltaica Sezione 5 Il Progetto di un impianto fotovoltaico Corso di ENERGETICA A.A. 011/01 Docente: Prof. Renato Ricci Dipartimento di Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche Dati

Dettagli

Manuale Utente Leonardo Inverter 1500. Western Co. Leonardo Inverter

Manuale Utente Leonardo Inverter 1500. Western Co. Leonardo Inverter Western Co. Leonardo Inverter 1 Leonardo Inverter 1500 Inverter ad onda sinusoidale pura Potenza continua 1500W Potenza di picco 2250W per 10sec. Tensione di Output: 230V 50Hz Distorsione Armonica

Dettagli

Dispositivi per l'arresto di emergenza e per i ripari mobili

Dispositivi per l'arresto di emergenza e per i ripari mobili Caratteristiche del dispositivo ripari mobili Gertebild ][Bildunterschrift Modulo di sicurezza per il controllo dei pulsanti di arresto di emergenza e dei ripari mobili Certificazioni Gertemerkmale Uscite

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio carico, MDRC EM/S 3.16.1

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio carico, MDRC EM/S 3.16.1 Dati tecnici ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Il modulo di monitoraggio carico è un apparecchio a installazione in serie dal design Pro M da installare nei sistemi di distribuzione. La corrente di

Dettagli

ISTRUZIONI DI SICUREZZA. euromotori. Manuale istruzioni di sicurezza per motori serie LEN

ISTRUZIONI DI SICUREZZA. euromotori. Manuale istruzioni di sicurezza per motori serie LEN Pag. 1/6 Motori asincroni SERIE LEN 80, 90, 100, 112, 132, 160, 180, 200, 225, 250, 280, 315, 355 In esecuzione adatta al funzionamento in presenza di polveri combustibili anche elettricamente conduttrici.

Dettagli

Con ABB rispetti la natura e anche le tue tasche! Cogli il fior fiore della convenienza con la promozione sui prodotti per il fotovoltaico.

Con ABB rispetti la natura e anche le tue tasche! Cogli il fior fiore della convenienza con la promozione sui prodotti per il fotovoltaico. o i r ic to to tr va la et er al l is t e r i n s le a li ri ag ate im d Con ABB rispetti la natura e anche le tue tasche! Cogli il fior fiore della convenienza con la promozione sui prodotti per il fotovoltaico.

Dettagli

Sunways Solar Inverter AT 5000, AT 4500, AT 3600, AT 3000 e AT 2700

Sunways Solar Inverter AT 5000, AT 4500, AT 3600, AT 3000 e AT 2700 OLAR INVERTER Sunways Solar Inverter AT 5000, AT 4500, AT 3600, AT 3000 e AT 2700 Grazie alla topologia HERIC con innovativo circuito FP (a potenziale fisso), i nuovi Solar Inverter AT di Sunways offrono

Dettagli

PowerMust 400/600/1000 di tipo Offline Gruppo di continuità

PowerMust 400/600/1000 di tipo Offline Gruppo di continuità MANUALE DELL UTENTE IT PowerMust 400/600/1000 di tipo Offline Gruppo di continuità 1 IMPORTANTI ISTRUZIONI PER LA SICUREZZA CONSERVARE QUESTE ISTRUZIONI Questo manuale contiene importanti istruzioni per

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DEI COLLETTORI NEL TETTO TETTO A TEGOLE

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DEI COLLETTORI NEL TETTO TETTO A TEGOLE ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DEI COLLETTORI NEL TETTO TETTO A TEGOLE Pannello solare SFSD10 Attenzione! Leggere attentamente le seguenti istruzioni prima del montaggio e della messa in funzione dell impianto.

Dettagli

GRATTUGIA RICARICABILE

GRATTUGIA RICARICABILE Istruzioni per l uso GRATTUGIA RICARICABILE GRATTUGIA RICARICABILE IT pagina 1 [A] 1 2 11 3 10 4 5 6 7 8 9 I [B] [C] [D] [E] [F] [G] [H] [I] [L] II III TYPE E0401 2.4 V IT MANUALE DI ISTRUZIONI PER L USO

Dettagli

IMPORTANTI NORME DI SICUREZZA

IMPORTANTI NORME DI SICUREZZA Guida per l utente IMPORTANTI NORME DI SICUREZZA 1 Leggere queste istruzioni. 2 Conservare queste istruzioni. 3 Prestare attenzione ad ogni avvertenza. 4 Seguire tutte le istruzioni. 5 Non utilizzare l

Dettagli

ClickShare. Manuale per la sicurezza

ClickShare. Manuale per la sicurezza ClickShare Manuale per la sicurezza R5900015IT/01 18/10/2013 Barco nv President Kennedypark 35, 8500 Kortrijk, Belgium Phone: +32 56.23.32.11 Fax: +32 56.26.22.62 Supporto: www.barco.com/esupport Visitate

Dettagli

AVVERTENZE PER LA SICUREZZA

AVVERTENZE PER LA SICUREZZA MANUALE D USO 1 AVVERTENZE PER LA SICUREZZA PER EVITARE IL RISCHIO DI SHOCK ELETTRICO NON APRIRE IL COPERCHIO NON USARE UTENSILI MECCANICI ALL'INTERNO CONTATTARE UN CENTRO DI ASSISTENZA QUALIFICATO. PER

Dettagli

Kit. SOLON SOLkit stand-alone. In un unica soluzione tutto il necessario per l installazione di un impianto fotovoltaico ad isola.

Kit. SOLON SOLkit stand-alone. In un unica soluzione tutto il necessario per l installazione di un impianto fotovoltaico ad isola. SOLON SOLkit stand-alone IT SOLON SOLkit stand-alone. In un unica soluzione tutto il necessario per l installazione di un impianto fotovoltaico ad isola. Kit fotovoltaico stand alone Moduli mono o poli

Dettagli

SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity

SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity IL MENSILE DEL FOTOVOLTAICO 96,7 % radiazione elevata Sputnik Engineering Solarmax 5000P ottimo www.photon.info/laboratorio

Dettagli

7.2 Controlli e prove

7.2 Controlli e prove 7.2 Controlli e prove Lo scopo dei controlli e delle verifiche è quello di: assicurare che l ascensore sia stato installato in modo corretto e che il suo utilizzo avvenga in modo sicuro; tenere sotto controllo

Dettagli

Nuove norme sulla protezione contro i fulmini

Nuove norme sulla protezione contro i fulmini Nuove norme sulla protezione contro i fulmini Pubblicato il: 31/05/2006 Aggiornato al: 31/05/2006 di Gianfranco Ceresini Nello scorso mese di aprile sono state pubblicate dal CEI le attese nuove norme

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

STRUTTURE DI SUPPORTO MODULARI PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI

STRUTTURE DI SUPPORTO MODULARI PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI STRUTTURE DI SUPPORTO MODULARI PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI I pali di fondazione, a seconda della tipologia del terreno, possono essere a punta con profilo aperto (versioni A, più adatte a terreni compatti)

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali 28111.03 www.caleffi.com Regolatore digitale SOLCAL 1 Copyright 2012 Caleffi Serie 257 MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE Funzione 1 Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici 3 Caratteristiche

Dettagli

COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS)

COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS) COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS) PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO FOTOVOLTAICO - A SERVIZIO della SEDE della SCUOLA ELEMENTARE CENTRO di Via CAVOUR - Progetto Cofinanziato dalla Linea di Intervento 2.1.1.1

Dettagli

Contatore di energia, monofase o trifase. Per pompe di calore 230 V~/400 V~ in abbinamento a Vitotronic 200, tipo WO1C.

Contatore di energia, monofase o trifase. Per pompe di calore 230 V~/400 V~ in abbinamento a Vitotronic 200, tipo WO1C. Istruzioni di montaggio e di servizio per il personale specializzato VIESMANN Contatore di energia, monofase o trifase Per pompe di calore 230 V~/400 V~ in abbinamento a Vitotronic 200, tipo WO1C. Avvertenze

Dettagli

Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio

Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio Questo modulo è dedicato all illustrazione del progetto definitivo di un impianto da 9,9 kw situato nel comune di Roma. Progetto definitivo di un impianto

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio e di servizio. Resistenza elettrica EHE. per il personale specializzato. Resistenza elettrica EHE

VIESMANN. Istruzioni di montaggio e di servizio. Resistenza elettrica EHE. per il personale specializzato. Resistenza elettrica EHE Istruzioni di montaggio e di servizio per il personale specializzato VIESMANN Resistenza elettrica EHE 6 kw e 12 kw per l'installazione nel bollitore Avvertenze sulla validità all'ultima pagina Resistenza

Dettagli

KNX/EIB Tensione di alimentazione 640 ma a prova di interruzione. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. N.

KNX/EIB Tensione di alimentazione 640 ma a prova di interruzione. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. N. N. ordine : 1079 00 Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono essere eseguiti esclusivamente da elettrotecnici. In caso di inosservanza

Dettagli

Componenti per impianti fotovoltaici

Componenti per impianti fotovoltaici Componenti per impianti fotovoltaici Inverter SunEzy 152 Quadri stringa SunEzy 154 Interruttori automatici in CC C60PV-DC Interruttore non automatico in CC C60NA-DC Interruttore non automatico in CC SW60-DC

Dettagli

Manuale di istruzioni e installazione di Enecsys

Manuale di istruzioni e installazione di Enecsys Enecsys fornisce SOLUZIONI SOLARI OTTIMALE potenza intelligente e affidabile Manuale di istruzioni e installazione di Enecsys Micro inverter Enecsys Gateway Enecsys Ripetitore Enecsys Doppio ripetitore

Dettagli

Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica. Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI

Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica. Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica (Seconda parte) Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI Concluso l esame a vista, secondo quanto

Dettagli

L installazione delle insegne luminose e delle lampade a scarica con tensione superiore a 1 kv

L installazione delle insegne luminose e delle lampade a scarica con tensione superiore a 1 kv 1 L installazione delle insegne luminose e delle lampade a scarica con tensione superiore a 1 kv La Norma CEI EN 50107 ( entrata in vigore nel settembre del 1999 e classificata come 34-86) fornisce i criteri

Dettagli