CONCORSO BIG DREAM. per premiare idee imprenditoriali di migranti RIF: ACRA-CCS/ITAIEF/2070/2013-1

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONCORSO BIG DREAM. per premiare idee imprenditoriali di migranti RIF: ACRA-CCS/ITAIEF/2070/2013-1"

Transcript

1 CONCORSO BIG DREAM per premiare idee imprenditoriali di migranti RIF: ACRA-CCS/ITAIEF/2070/ La Fondazione ACRA-CCS ha ricevuto dal Fondo Europeo per l Integrazione un cofinanziamento per la realizzazione del progetto Behind the Threshold. Improving migrants integration through economic and financial skills and knowledge - HOME/2011/EIFX/CA/2070 Nell ambito del progetto è prevista l assegnazione di un premio a favore di iniziative imprenditoriali realizzate da migranti di paesi terzi dell Unione Europea. L ammontare totale del premio corrisponde a Euro ,00 che sarà assegnato tramite il concorso Big Dream Award lanciato dalla Fondazione ACRA-CCS, che si svolgerà secondo il regolamento di seguito presentato 1

2 Regolamento per accedere al concorso BIG DREAM AWARD 1. OBIETTIVI DEL CONCORSO Obiettivo del concorso Big Dream Award è di incoraggiare le attività di impresa o di lavoro autonomo dei migranti di paesi terzi dell Unione Europea presenti sul territorio della provincia di Milano e della provincia di Genova. Lo scopo è quello di porre le condizioni per mettere i migranti in condizione di avviare o portare avanti le proprie idee imprenditoriali con l ausilio di una fonte di finanziamento e di un assistenza tecnica gratuita di specialisti. A tal fine il concorso premierà lo start-up di 2 iniziative imprenditoriali e/o di lavoro autonomo e 2 idee imprenditoriali e/o di lavoro autonomo da creare grazie al contributo erogato 2. CRITERI DI AMMISSIBILITA PER LA PARTECIPAZIONE Sono ammessi a partecipare al concorso tutti i migranti che: 1. Provengano da paesi terzi dell Unione Europea 2. Abbiamo un permesso di soggiorno in corso di validità 3. Siano domiciliati o residenti sul territorio della provincia di Milano o della provincia di Genova 4. Non abbiano riportato condanne penali e di non siano destinatari di provvedimenti che riguardano l applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa e di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali. 5. Abbiano compiuto la maggiore età 3. AMBITI E DISTRIBUZIONE TERRITORIALE Il concorso Big Dream Award premierà idee imprenditoriali secondo due categorie. CATEGORIA A: INIZIATIVE DA CREARE CATEGORIA B: START-UP I partecipanti dovranno scegliere e indicare nella domanda di partecipazione per quale categoria partecipano. I premi a disposizione verranno territorialmente ripartiti: 3 premi assegnati nella provincia di Milano 1 premio assegnato nella provincia di Genova Fondazione ACRA-CCS si riserva di non assegnare tutto il contributo o di variare la ripartizione territoriale a seguito della valutazione delle singole proposte presentate e delle effettive necessità di finanziamento. 2

3 4.CATEGORIE 4.1 CATEGORIA A: INIZIATIVE DA CREARE Definizione Per la presente categoria verranno premiati Iniziative da Creare, che soddisfino i requisiti di ammissibilità come definiti al punto 2. Per Iniziative da creare si intendono quelle iniziative imprenditoriali e/o di lavoro autonomo che non sono state ancora avviate Numero di Premi Assegnati e Ammontare del premio Nell ambito di questa categoria verranno premiate n 2 (due) idee di iniziative imprenditoriali da creare L ammontare assegnato per ognuna delle idee premiate sarà di ,00 (Euro diecimila/00) Il premio verrà erogato secondo i criteri amministrativi descritti al punto Spese che possono essere coperte dal premio per la CATEGORIA A Sono ammissibili le spese per investimenti materiali ed immateriali riconducibili alla fase di avvio di un attività, al netto di IVA e di altre imposte e tasse, presenti nel seguente elenco: spese per parcelle professionali (notaio, commercialista) relative alla costituzione di impresa (sono escluse le spese a titolo di anticipazione ex art 15 Dpr 633/72) acquisto di beni strumentali, macchinari, attrezzature, arredi, strutture non in muratura e rimovibili necessari all attività impianti generali per un importo massimo del 30% del totale dell investimento complessivamente ammesso quote iniziali del contratto di franchising nel limite del 30% del totale dell investimento complessivamente ammesso acquisto e sviluppo di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali inerenti l attività dell impresa registrazione e sviluppo di marchi e brevetti spese per il piano di comunicazione ricerche di mercato relative all analisi di settore e ai segmenti di mercato potenziali costo del personale dipendente o parasubordinato nelle tipologie contrattuali previste dalla legge, nei limiti del 20% del totale dell investimento complessivamente ammesso. Particolare attenzione sarà dato alla proporzione tra acquisti di beni e risorse umane Le spese dovranno poi essere effettuate in conformità alle procedure che saranno indicate ai vincitori del premio in sede di stipula del contratto di sovvenzione. 3

4 4.1.4 Spese che non possono essere coperte dal premio per la CATEGORIA A Non sono ammissibili le seguenti categorie di spesa: le spese non riconducibili all elenco del punto precedente (punto 4.1.3) le spese di gestione ordinaria, ripetitive e riconducibili al normale funzionamento dell impresa i beni usati l avviamento e l acquisto di licenze autorizzative per lo svolgimento dell attività le spese sostenute precedentemente rispetto alla data indicata dal contratto di sovvenzione spese documentate unicamente da note e ricevute. 4.2 CATEGORIA B: START-UP Definizione Per la presente categoria verranno premiate le Start-up di migranti, ovvero piccole imprese o lavoratori autonomi/lavoratrici autonome che non abbiano superato i 12 mesi di attività dalla data di pubblicazione del presente concorso. In particolare per avviamento si intendono soddisfatti i seguenti requisiti: Nel caso di lavoratori/lavoratrici autonomi/e: o apertura della partita IVA ed eventuale richiesta di iscrizione ad albi di appartenenza Nel caso delle imprese: o apertura della partita IVA o aver inviato la comunicazione unica alla Camera di Commercio Appartenere alle seguenti tipologie: - Lavoratori/trici autonome - Imprese individuali - Società di persone - Società di capitali - Società cooperative Avere sede legale e operativa in provincia di Milano o in provincia di Genova Numero di Premi Assegnati e Ammontare del premio Nell ambito di questa categoria verranno premiate n 2 (due) Start-Up L ammontare assegnato per ognuna delle idee premiate sarà di 5.000,00 (Euro cinquemila/00) Il premio verrà erogato secondo i criteri amministrativi descritti al punto Spese che possono essere coperte dal premio per la CATEGORIA B: acquisto e sviluppo di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali inerenti l attività dell impresa 4

5 registrazione e sviluppo di marchi e brevetti spese per il piano di comunicazione costo del personale (dipendente o parasubordinato) nelle tipologie contrattuali previste dalla legge. acquisto di alcuni beni strumentali per l attività dell impresa consulenza e servizi specialistici nelle aree: 1. marketing 2. logistica 3. produzione 4. personale, organizzazione e sistemi informativi 5. economico-finanziaria 6. contrattualistica. Sarà verificato il contratto di consulenza che sarà stipulato dall impresa. Le spese dovranno poi essere effettuate in conformità alle procedure che saranno indicate ai vincitori del premio in sede di stipula del contratto di sovvenzione Spese che non possono essere coperte dal premio per la Categoria B spese non riconducibili all elenco precedente (punto 4.2.3) spese per parcelle professionali (notaio, commercialista) relative alla costituzione di impresa (sono escluse le spese a titolo di anticipazione ex art 15 Dpr 633/72) impianti generali le spese di gestione ordinaria, di normale funzionamento dell impresa (es: costi del telefono, elettricità, acqua, etc) i beni usati l avviamento e l acquisto di licenze che danno l autorizzazione per lo svolgimento dell attività le spese sostenute precedentemente rispetto alla data indicata dal contratto di sovvenzione spese documentate unicamente da note e ricevute. 5. DOCUMENTI DA PRESENTARE PER PARTECIPARE AL CONCORSO I partecipanti dovranno presentare i seguenti documenti. I formati da compilare sono scaricabili dal sito della Fondazione ACRA-CCS, clicca qua Modelli Big Dream 5.1 Documenti obbligatori per la Categoria A e la Categoria B: 1. Allegato A- Business Plan, (compilare il modello scaricabile dal sito della Fondazione ACRA-CCS ) 2. Piano Economico Finanziario (presentare in formato Excel. Dal sito della Fondazaione ACRA-CCS è scaricabile un modello che può essere utilizzato) 5

6 3. Allegato B- Domanda di partecipazione al concorso Big Dream (compilare il modello scaricabile dal sito) firmata dal partecipante 4. Fotocopia documento di identità e del permesso di soggiorno 5. Curriculum vitae in formato europeo 6. Autocertificazione, ai sensi dell art.46 D.P.R. n.445/00 Dichiarazioni sostitutive di certificazioni, in cui si dichiara di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa e di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali. 5.2 I partecipanti che concorrono per la Categoria A devono, inoltre, obbligatoriamente presentare i seguenti documenti: 6. Piano degli Investimenti e Piano Fonti e Impieghi (presentare in formato Excel. Dal sito della Fondazione ACRA-CCS è scaricabile un modello che può essere utilizzato) 5.3 I partecipanti che concorrono per la Categoria B devono, inoltre, obbligatoriamente presentare i seguenti documenti di supporto: 6. Allegato C- Autocertificazione in cui si dichiari che è stata inviata la Comunicazione Unica alla Camera di Commercio e venga indicato il numero di P.IVA assegnato 6. Bilancio (anche se non soggetto a controllo) o un Prospetto delle Entrate e Uscite del periodo precedente 6

7 6. RICHIESTE DI CHIARIMENTI Ogni richiesta di chiarimento potrà essere effettuata solo in maniera scritta, inviando una al seguente indirizzo: Le richieste di chiarimento relativamente al bando potranno essere presentate entro il 7 giugno Le richieste pervenute in data successiva non saranno tenute in considerazione Richieste di chiarimento via telefono, fax o tramite ogni altro mezzo non saranno accettate. In questa fase Fondazione ACRA-CCS non effettuerà nessuna valutazione di merito delle singole proposte. Fondazione ACRA-CCS pubblicherà un documento con le risposte entro il 13 giugno 2013 al sito della Fondazione dove sono scaricabili di documenti di progetto 7. QUANDO E DOVE PRESENTARE LE PROPOSTE I documenti sopra indicati dovranno essere presentati entro il 1 luglio 2013 presso la sede della Fondazione ACRA-CCS in via Lazzaretto 3, MILANO In caso di consegna a mano: Le proposte devono essere presentate entro le ore 17:00 del giorno 1 luglio 2013 presentandosi presso l indirizzo sopra indicato. In caso di consegna per posta o corriere privato Fa fede il timbro postale che non potrà arrecare una data successiva alla data di consegna sopra indicata. In caso di spedizione tramite Poste Italiane, scegliere la modalità Posta Raccomandata 1. In caso di spedizione tramite corriere privato, scegliere modalità di consegna entro il giorno lavorativo successivo. Le proposte inviate tramite altre modalità (fax, ) o consegnate a mano dopo l orario indicato saranno rifiutate. 7

8 8. COME INVIARE LE PROPOSTE Dovrà essere presentata una copia cartacea, formato A4 dei documenti obbligatori elencati al paragrafo 5. Oltre alla copia cartacea dovrà essere presentata una copia elettronica, su CD oppure USB, dell Allegato A- Business Plan (.doc) e del Piano economico finanziario (in excel). Per coloro che concorrono per la Categoria A anche il Piano degli Investimenti e Piano Fonti e Impieghi La versione elettronica del documento dovrà essere identica a quella cartacea. I documenti cartacei e il formato elettronico dovranno essere messi in una busta chiusa. Il retro della busta dovrà arrecare: indirizzo del destinatario: ACRA-CCS, via Lazzaretto 3, MILANO il riferimento del bando ACRA-CCS/ITAIEF/2070/2013-1, la categoria scelta, ovvero Categoria A o Categoria B la seguente dicitura DA NON APRIRE PRIMA DELLA SESSIONE DI APERTURA 9. CALENDARIO INDICATIVO (potrà subire variazioni) DATA Termine ultimo per la richiesta di 07/06/2013 Ore 23:59 chiarimenti, solo ed esclusivamente via Data ultima di pubblicazione delle risposte da 13/06//2013 parte della Fondazione ACRA-CCS Data di scadenza per la presentazione delle 01/07/2013 H 17:00, ora Italiana domande di partecipazione Valutazione Amministrativa: apertura delle 07/07/2013 buste e controllo correttezza dei documenti presentati Inizio valutazione tecnica delle proposte che 09/07/2013 Notifica dei risultati del concorso 25/07/2013 Firma dell accordo per erogazione del contributo Agosto 2013 ORA 8

9 10. COMMISSIONE DI VALUTAZIONE Verrà nominata un apposita Commissione, composta da esperti e presieduta da ACRA-CCS, in qualità di capofila del progetto, che provvederà a valutare e selezionare le proposte imprenditoriali che saranno premiate. Nella Commissione sarà coinvolto anche FORMAPER, partner del progetto, che si occuperà del supporto tecnico e finanziario ai concorrenti vincitori La Commissione avrà, quindi, il compito di: - Effettuare l apertura delle buste e verificare e procedere alla verifica della documentazione richiesta al punto 5, secondo il calendario indicato al punto 3. Le proposte conformi alla verifica amministrativa saranno ammessi alla valutazione tecnica. - Valutare i progetti imprenditoriali sulla base di criteri illustrati al punto Stilare la graduatoria delle proposte per entrambe le categorie. I vincitori riceveranno comunicazione scritta da parte di ACRA secondo la tempistica indicata al punto 3. Ugualmente, le proposte che non saranno premiate riceveranno comunicazione. 10. CRITERI PER LA VALUTAZIONE DELLE PROPOSTE Nella valutazione delle propose presentate, la Commissione terrà in considerazione i seguenti criteri: CRITERI DI VALUTAZIONE Qualità del progetto imprenditoriale 1. Coerenza tra idea imprenditoriale profili professionali 1.1 Valutazione delle esperienze pregresse, nello specifico settore, del titolare e/o soci dell impresa e/o delle persone da questi delegate a responsabilità gestionale 2. Completezza delle informazioni raccolte sul mercato di riferimento 2.1 Analisi della domanda 2.2 Analisi dell offerta 3. Analisi del piano di marketing: 3.1 Indicazione chiara delle strategie adottate 3.2 Il piano di comunicazione 4. Completezza del piano organizzativo: identificazione ruoli e risorse umane coinvolte e rischi PUNTEGGIO ATTRIBUIBILE

10 5. Fattibilità economico-finanziaria (affidabilità delle ipotesi fatte, potenzialità di crescita, raggiunta del punto di break-even) Potenzialità di crescita dell iniziativa imprenditoriale (per la Categoria B)/ Cantierabilità della proposta (per la Categoria A) Innovazione di prodotto, di processo, di mercato e utilizzo nuove 0-2 tecnologie Qualità della proposta: chiarezza completezza e sintesi 0-3 Partecipazione ad almeno uno dei corsi di formazione proposti dal progetto 0-1 Oltre la soglia Totale complessivo MODALITA DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO AI VINCITORI Il premio verrà erogato a rimborso delle spese sostenute. I beneficiari dovranno presentare alla Fondazione ACRA-CCS la documentazione attestante i costi sostenuti effettuate in conformità alle procedure che saranno indicate ai vincitori del premio in sede di stipula del contratto di sovvenzione. La Fondazione ACRA-CCS effettuerà il controllo della documentazione. Il vincitore dovrà presentare tutta la documentazione attestante i costi sostenuti in un unica soluzione finale. Sarà possibile richiedere un rimborso intermedio dell importo speso tramite presentazione della documentazione attestante i costi sostenuti al raggiungimento della soglia si speso che sarà definita nel contratto di sovvenzione. Il periodo di eleggibilità delle spese va dalla data di firma del contratto di sovvenzione tra il beneficiario e la Fondazione ACRA-CCS e non oltre il 28 febbraio TUTORAGGIO Ogni vincitore avrà a disposizione un servizio di tutoraggio realizzato da Formaper - azienda speciale CCIAA di Milano. Modalità e tempi di questo servizio saranno definite nel contratto tra ACRA-CCS ed i vincitori Il presente bando è stato pubblicato in data 28/05/2013 Milano, Angelo Locatelli Presidente Fondazione ACRA-CCS 10

Bando Start. Diffusione della cultura imprenditoriale e supporto allo start up d impresa. www.start.lombardia.it

Bando Start. Diffusione della cultura imprenditoriale e supporto allo start up d impresa. www.start.lombardia.it Bando Start Diffusione della cultura imprenditoriale e supporto allo start up d impresa www.start.lombardia.it Finalità dell intervento Promuovere e sostenere la diffusione di cultura imprenditoriale per

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI (Approvato dalla Giunta camerale con atto n. 38 del 24/02/2014) Art. 1 Finalità Nel quadro delle proprie iniziative

Dettagli

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, in collaborazione

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE PREMESSA Il Centro di Servizio VOL.TO, nel perseguire l obiettivo di sostenere e qualificare l attività di

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile PROVINCIA DI LIVORNO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile Premessa La Provincia promuove e finanzia interventi volti allo sviluppo di imprese giovanili

Dettagli

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO Art. 1 PREMESSE L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3,

Dettagli

BANDO DI ATENEO TRANSITION GRANT - HORIZON 2020

BANDO DI ATENEO TRANSITION GRANT - HORIZON 2020 BANDO DI ATENEO TRANSITION GRANT - HORIZON 2020 ARTICOLO 1 TRANSITION GRANT HORIZON 2020 LINEE DI FINANZIAMENTO E FONDI DISPONIBILI L Università degli Studi di Milano (UNIMI), al fine di sostenere la progettualità

Dettagli

Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP

Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP luglio 2013 1 1. PREMESSA Il Consorzio UNI.T.I. ha come obiettivo la realizzazione di un programma dell Università degli Studi di Genova per il supporto

Dettagli

Dall Idea all Impresa REGOLAMENTO

Dall Idea all Impresa REGOLAMENTO Dall Idea all Impresa REGOLAMENTO Titolo: DALL IDEA ALL IMPRESA Iniziativa per il sostegno alla nascita e alla crescita di nuove realtà imprenditoriali REGOLAMENTO ART. 1 OGGETTO E FINALITA Il Gruppo Giovani

Dettagli

Art. 1. Beneficiari. Art. 2. Tipologia degli interventi

Art. 1. Beneficiari. Art. 2. Tipologia degli interventi BANDO PER LA SELEZIONE DI SOGGETTI A CUI CONCEDERE DEI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE ATTIVITA COMMERCIALI E ARTIGIANALI DI CAREGGINE Art. 1 Beneficiari Nell ambito delle iniziative promosse dall Amministrazione

Dettagli

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali budget complessivo del bando 450.000 euro termine per la presentazione dei progetti 31 agosto 2011 contenuti: 1.

Dettagli

Guida alla compilazione e all invio della domanda

Guida alla compilazione e all invio della domanda Guida alla compilazione e all invio della domanda Avviso per la Selezione di Progetti da Ammettere al Finanziamento del Fondo Rotativo per lo Sviluppo delle PMI Campane Misura Start up P.O. FESR Campania

Dettagli

AVVISO PER LA SELEZIONE DI 10 IDEE IMPRENDITORIALI

AVVISO PER LA SELEZIONE DI 10 IDEE IMPRENDITORIALI CITTÀ DI RAGUSA CENTRO RISORSE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE INCUBATORE D IMPRESA 2011 AVVISO PER LA SELEZIONE DI 10 IDEE IMPRENDITORIALI RIVOLTO AD ASPIRANTI IMPRENDITORI/IMPRENDITRICI PER ESSERE AMMESSI

Dettagli

PROGETTI SERVIZIO CIVILE GIOINVOLO

PROGETTI SERVIZIO CIVILE GIOINVOLO BANDO SERVIZIO CIVILE GIOINVOLO ANNO 2009 42 1. I progetti 1. L idea nasce dalla consapevolezza che il Servizio Civile Nazionale rappresenta per molti giovani una significativa opportunità di crescita

Dettagli

BANDO COLTIVA BARRIERA!

BANDO COLTIVA BARRIERA! BANDO COLTIVA BARRIERA! Art. 1 Oggetto e finalità Il Comitato Urban Barriera di Milano (di seguito Comitato) e la Circoscrizione 6, facendo riferimento al Regolamento degli orti urbani della Città di Torino

Dettagli

BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE GIOVANILI - ANNO 2014. Disposizioni generali

BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE GIOVANILI - ANNO 2014. Disposizioni generali BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE GIOVANILI - ANNO 2014 Disposizioni generali Art. 1 Finalità e destinatari Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico

Dettagli

Progetto INTEP Innovazione tecnologica e di processo per il Settore Manifatturiero

Progetto INTEP Innovazione tecnologica e di processo per il Settore Manifatturiero Bando Start Intep PER LA SELEZIONE DI IDEE IMPRENDITORIALI PER LA FRUIZIONE DI SERVIZI DI ASSISTENZA TECNICA FINALIZZATI ALLA COSTITUZIONE DI IMPRESE START UP Premessa La presente procedura viene bandita

Dettagli

Allegato A Guida ai Diritti Guida al sito dell Autorità

Allegato A Guida ai Diritti Guida al sito dell Autorità Criteri per la selezione e il finanziamento di progetti da realizzare nell ambito del Protocollo di intesa tra l Autorità per l energia elettrica e il gas e il Consiglio nazionale dei consumatori e degli

Dettagli

Fondazione Megamark. Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2015

Fondazione Megamark. Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2015 Fondazione Megamark Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2015 IV EDIZIONE 1. Premessa Il Gruppo Megamark di Trani, azienda leader

Dettagli

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto.

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto. BANDO I PARCHI E LE AREE MARINE PROTETTE: UN PATRIMONIO UNICO DELL ITALIA Il contesto Il sistema delle Aree Naturali Protette in Italia (disciplinato dalla legge 394 del 6 dicembre 1991) rappresenta una

Dettagli

Nuove misure di finanza agevolata a favore delle imprese calabresi

Nuove misure di finanza agevolata a favore delle imprese calabresi Nuove misure di finanza agevolata a favore delle imprese calabresi di Enrico Mazza Il 29 novembre scorso sono stati pubblicati sul BURC (n. 48 parte III) i Decreti che riguardano l approvazione degli Avvisi

Dettagli

Bando per la concessione di contributi destinati alle cooperative sociali di tipo A e B, di cui all art. 13 della L.R. 39/1993.

Bando per la concessione di contributi destinati alle cooperative sociali di tipo A e B, di cui all art. 13 della L.R. 39/1993. Allegato A Bando per la concessione di contributi destinati alle cooperative sociali di tipo A e B, di cui all art. 13 della L.R. 39/1993. Anno 2014 A. Finalità La Regione Basilicata nell ambito delle

Dettagli

PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale

PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale 1^ EDIZIONE Premessa La BCC dell Alta Brianza - Alzate Brianza Via IV Novembre 549 istituisce il primo concorso per la migliore

Dettagli

Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo Valentia

Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo Valentia CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VIBO VALENTIA Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA Art. 1 - Premesse Il Comune di Amaroni promuove un bando per l assegnazione di due borse di studio denominato Maestra Gina, grazie a Venanzio

Dettagli

AVVISO SERVIZIO PROGETTI

AVVISO SERVIZIO PROGETTI Settore Assistenza e Segreteria Organi Istituzionali, Affari Generali, Politiche Sociali e per la Famiglia, Politiche per la Casa, Politiche del Lavoro, Volontariato, Pari Opportunità, Risorse Umane, Euro

Dettagli

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI LR 37/98 ART. 19 INIZIATIVE PER LO SVILUPPO E L OCCUPAZIONE ANNUALITA 2006 OGGETTO CONCESSIONE CONTRIBUTI, NELLA FORMA DEL DE MINIMIS, PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE.

Dettagli

PROGETTO REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO per il finanziamento di progetti di sviluppo di imprese sociali, associazioni e cooperative culturali e sociali, destinati a creare nuova occupazione REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE L iniziativa

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

DISPOSIZIONI ATTUATIVE

DISPOSIZIONI ATTUATIVE ALLEGATO 1 LEGGE 313/2004 DISCIPLINA DELL APICOLTURA Interventi per l ammodernamento delle sale di smielatura e dei locali per la lavorazione di prodotti apistici DISPOSIZIONI ATTUATIVE FINALITA In applicazione

Dettagli

Progetto n. 2007.IT.051.PO.003/III/G/F/6.2.1/0156 PROGETTO: "A PICCOLI PASSI' BANDO DI SELEZIONE AVVISO PUBBLICO

Progetto n. 2007.IT.051.PO.003/III/G/F/6.2.1/0156 PROGETTO: A PICCOLI PASSI' BANDO DI SELEZIONE AVVISO PUBBLICO Progetto n. 2007.IT.051.PO.003/III/G/F/6.2.1/0156 PROGETTO: "A PICCOLI PASSI' BANDO DI SELEZIONE AVVISO PUBBLICO PROGETTO: "A PICCOLI PASSI' C I P : 2007.IT.051.PO.003/III/G/F/6.2.1/0156 Ai sensi dell'avviso

Dettagli

- Compilare su carta semplice e in ogni sua parte il modello misura A) Donna crea impresa, riportato nel seguito, e composto da 2 sezioni

- Compilare su carta semplice e in ogni sua parte il modello misura A) Donna crea impresa, riportato nel seguito, e composto da 2 sezioni Allegati per presentazione domanda su misura A DONNA CREA IMPRESA Per presentare domanda sulla misura A Donna crea impresa è necessario: - Compilare su carta semplice e in ogni sua parte il modello misura

Dettagli

3. SOGGETTI BENEFICIARI

3. SOGGETTI BENEFICIARI - Contributi per la creazione di start-up nel campo delle biotecnologie e delle scienze per la vita in provincia di Varese. Approvato con determinazione n.314 del 16/07/2014 1. PREMESSA Camera di Commercio

Dettagli

BANDO. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014

BANDO. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 BANDO per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 BANDO per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 Pagina 1 di 8 1 Chi può presentare

Dettagli

Assessorato alle Politiche Sociali

Assessorato alle Politiche Sociali Assessorato alle Politiche Sociali 5xmilleGiovanidee Il progetto 5xmilleGiovanidee, promosso dal Comune di San Pietro Vernotico in collaborazione con la Cooperativa SKILL si propone di incoraggiare i giovani

Dettagli

NUOVE IMPRESE INN OVA TIVE

NUOVE IMPRESE INN OVA TIVE POR FESR SARDEGNA 2007 2013 Asse VI Competitività - Linea di attività 6.2.1.b Programma di aiuti per Nuove Imprese Innovative NUOVE IMPRESE INN OVA TIVE Giuseppe Serra Sardegna Ricerche Progetto cofinanziato

Dettagli

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Bari, 27 ottobre 2014 Lorenzo Minnielli Obiettivi Il Fondo Microcredito d Impresa della Puglia è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle micro imprese

Dettagli

FONDARE IMPRESA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER N. 10 PROGETTI DI IMPRESA

FONDARE IMPRESA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER N. 10 PROGETTI DI IMPRESA FONDARE IMPRESA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER N. 10 PROGETTI DI IMPRESA A. Obiettivo La Fondazione Cassa di Risparmio di Fano individua come obiettivo specifico per l anno 2012 la partecipazione

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Il presente Allegato è parte integrante del bando di concorso Giovani e Idee di Impresa 3 e non può essere modificato nella composizione delle sue parti. Ogni componente del gruppo

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

FARE IMPRESA CREATIVA

FARE IMPRESA CREATIVA FARE IMPRESA CREATIVA FINALITA DEL BANDO Lo scopo dell iniziativa è valorizzare lo sviluppo creativo di giovani professioniste/professionisti nelle professioni dello spettacolo dal vivo, del multimediale

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI PER FAVORIRE L OCCUPAZIONE GIOVANILE ANCHE CON IL SOSTEGNO DI NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI PER FAVORIRE L OCCUPAZIONE GIOVANILE ANCHE CON IL SOSTEGNO DI NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI Marca da Bollo 16,00 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI PER FAVORIRE L OCCUPAZIONE GIOVANILE ANCHE CON IL SOSTEGNO DI NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI Legge regionale 23 marzo 1995, n 12 e s.m.i.

Dettagli

BANDO N. 4 ANNO 2015. ASSISTENZA SOCIALE seconda sessione SETTORI DI INTERVENTO: ASSISTENZA SOCIALE

BANDO N. 4 ANNO 2015. ASSISTENZA SOCIALE seconda sessione SETTORI DI INTERVENTO: ASSISTENZA SOCIALE BANDO N. 4 ANNO 2015 ASSISTENZA SOCIALE seconda sessione SETTORI DI INTERVENTO: ASSISTENZA SOCIALE BUDGET COMPLESSIVO : Euro 110.000 messi a disposizione dalla Fondazione Cariplo per il tramite della Fondazione

Dettagli

INNOVA NET Bando per partecipanti alla selezione di 10 Idee d impresa

INNOVA NET Bando per partecipanti alla selezione di 10 Idee d impresa INNOVA NET Bando per partecipanti alla selezione di 10 Idee d impresa TRAINING AND INNOVATION UNIVERSITY CONSORTIUM POLYTECHNIC OF BARI UNIVERSITY OF PATRAS ARTICOLO 1 Finalità e oggetto Nell'ambito del

Dettagli

Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne.

Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne. Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne. È entrata nella sua fase operativa il provvedimento del Ministero dello Sviluppo Economico che prevede la

Dettagli

AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI

AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI Comune di Portici GiovInArt - Un percorso giovanile attraverso l arte, l innovazione e l artigianato AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI Il

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO ASTI E ALESSANDRIA BANDO DI ASSISTENZA ANNO 2016

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO ASTI E ALESSANDRIA BANDO DI ASSISTENZA ANNO 2016 CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO ASTI E ALESSANDRIA BANDO DI ASSISTENZA ANNO 2016 PREMESSA Il Centro di Servizio per il Volontariato Asti e Alessandria, nel perseguire l obiettivo di sostenere e

Dettagli

Progetto MB4YOU CONCORSO MB4YOU - I GIOVANI SI INVENTANO L IMPRESA

Progetto MB4YOU CONCORSO MB4YOU - I GIOVANI SI INVENTANO L IMPRESA Progetto MB4YOU CONCORSO MB4YOU - I GIOVANI SI INVENTANO L IMPRESA Concorso a premi rivolto alle scuole secondarie di secondo grado per l elaborazione di idee imprenditoriali creative da parte di studenti

Dettagli

TENIAMOCI IN FORMA AVVISO DI SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI FORMAZIONE PER IL VOLONTARIATO

TENIAMOCI IN FORMA AVVISO DI SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI FORMAZIONE PER IL VOLONTARIATO TENIAMOCI IN FORMA AVVISO DI SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI FORMAZIONE PER IL VOLONTARIATO 1. PREMESSA Con il presente avviso il CESV Centro Servizi per il Volontariato -, di seguito Centro,

Dettagli

Dote Sport. Le risorse finanziarie destinate alla Dote Junior non potranno andare a compensare fabbisogni relativi alla Dote Teen e viceversa.

Dote Sport. Le risorse finanziarie destinate alla Dote Junior non potranno andare a compensare fabbisogni relativi alla Dote Teen e viceversa. Dote Sport Con D.G.R. X/3731 del 19 giugno 2015 sono stati approvati i criteri e le modalità per l assegnazione della Dote Sport, misura prevista dall art. 5 della l.r. 1 ottobre 2014, n. 26 che intende

Dettagli

CONCORSO BIG DREAM (fase 2)

CONCORSO BIG DREAM (fase 2) CONCORSO BIG DREAM (fase 2) per premiare idee imprenditoriali di migranti RIF: ACRA-CCS/ITAIEF/2070/2013-2 La Fondazione ACRA-CCS ha ricevuto dal Fondo Europeo per l Integrazione un cofinanziamento per

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE IDEE IMPREDITORIALI

BANDO DI SELEZIONE IDEE IMPREDITORIALI BANDO DI SELEZIONE IDEE IMPREDITORIALI REALIZZATO NELL'AMBITO DEL PIANO LOCALE DELL IMMIGRAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI RIVOLTI AI SETTORI SOCIO-OCCUPAZIONALE, INFORMATIVO E INTERCULTURALE

Dettagli

Art. 1 (Finalità e obiettivi)

Art. 1 (Finalità e obiettivi) AVVISO PUBBLICO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A ENTI PUBBLICI, SOGGETTI PRIVATI SINGOLI O ASSOCIATI, FONDAZIONI ED ASSOCIAZIONI PER INIZIATIVE ED INTERVENTI IN MATERIA AMBIENTALE L art. 12

Dettagli

BANDO per i servizi integrati a supporto dello START-UP D IMPRESA. MODULO DI DOMANDA imprese neo costituite

BANDO per i servizi integrati a supporto dello START-UP D IMPRESA. MODULO DI DOMANDA imprese neo costituite Spett.le Azienda Speciale S.E.I. C.so Risorgimento 302 86170 Isernia aziendasei@is.legalmail.camcom.it NOTA La compilazione dei campi con asterisco è obbligatoria. Se mancanti la domanda verrà considerata

Dettagli

IMPRONTE SOCIALI Concorso di idee LA MIGLIORE IDEA IMPRENDITORIALE

IMPRONTE SOCIALI Concorso di idee LA MIGLIORE IDEA IMPRENDITORIALE IMPRONTE SOCIALI Concorso di idee LA MIGLIORE IDEA IMPRENDITORIALE ART. 1 PREMESSA La Cooperativa Sociale Studio e Progetto 2 ONLUS, con il contributo di UniCredit Foundation, nell ambito del Progetto

Dettagli

ALLEGATO B PREMESSO CHE

ALLEGATO B PREMESSO CHE 1 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER REGOLARE I RAPPORTI TRA I CONFIDI/ALTRI FONDI DI GARANZIA E IL GESTORE DEL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007-2013 PREMESSO CHE La Legge Regionale

Dettagli

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento ALLEGATO B Modalità per la concessione di contributi e indicazioni per la presentazione dei Progetti Sociali- artt. 7 e 8 l.r. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara 1) Obiettivi La Giunta

Dettagli

Allegato n. 1. Manuale di Gestione della misura Autoimpiego destinata ai beneficiari del Reddito di cittadinanza

Allegato n. 1. Manuale di Gestione della misura Autoimpiego destinata ai beneficiari del Reddito di cittadinanza Allegato n. 1 Manuale di Gestione della misura Autoimpiego destinata ai beneficiari del Reddito di cittadinanza Paragrafo. 1 Definizioni Nel presente Documento, l espressione: a) «Autoimpiego» indica lo

Dettagli

1) SOGGETTI AMMISSIBILI

1) SOGGETTI AMMISSIBILI BANDO PER L EROGAZIONE DI UN CONTRIBUTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI UN EVENTO DI PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO GIOVANILE DA PARTE DI ASSOCIAZIONI O GRUPPI INFORMALI GIOVANILI. Ciessevi, Centro

Dettagli

IL BUSINESS PLAN UNO STRUMENTO PER PIANIFICARE LA PROPRIA IDEA IMPRENDITORIALE

IL BUSINESS PLAN UNO STRUMENTO PER PIANIFICARE LA PROPRIA IDEA IMPRENDITORIALE Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA IL BUSINESS PLAN UNO STRUMENTO PER PIANIFICARE LA PROPRIA IDEA IMPRENDITORIALE Autoimpiego: le misure agevolative e i territori

Dettagli

Regione Puglia. Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva. Settore Politiche Giovanili e Sport. Bando di concorso

Regione Puglia. Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva. Settore Politiche Giovanili e Sport. Bando di concorso Regione Puglia Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva Settore Politiche Giovanili e Sport PRINCIPI ATTIVI Giovani idee per una Puglia migliore Bando di concorso Art. 1 - Descrizione dell iniziativa

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI ARTICOLO 1 - Finalità La Camera di Commercio di Trapani, nell ambito del progetto

Dettagli

Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali da insediare presso

Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali da insediare presso Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali da insediare presso l Incubatore Knowbel del Tecnopolo di Modena presso l Unione Terre di Castelli. Articolo 1 Obiettivi La Fondazione Democenter-Sipe

Dettagli

BANDO DOTE EUROPA. Beneficiari e requisiti di partecipazione:

BANDO DOTE EUROPA. Beneficiari e requisiti di partecipazione: Settore Comunicazione, Turismo, Spettacolo Pari Opportunità,Politiche Giovanili e sistemi informativi Ufficio Politiche Giovanili e Pari Opportunità BANDO DOTE EUROPA Il Comune di Monza, Assessorato alle

Dettagli

FORMULARIO DI PROGETTO

FORMULARIO DI PROGETTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI E SERVIZI A SOSTEGNO DELLA NASCITA DI NUOVE REALTÀ IMPRENDITORIALI O DI AUTO IMPIEGO IN FAVORE DI GIOVANI STRANIERI CITTADINI DI PAESI NON APPARTENENTI ALL UNIONE EUROPEA

Dettagli

Circolare N.140 del 19 Settembre 2013

Circolare N.140 del 19 Settembre 2013 Circolare N.140 del 19 Settembre 2013 Smart & Start. Incentivi ed agevolazioni fino a 500.000 euro per i progetti innovativi al sud Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che Smart & Start

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI START UP INNOVATIVE

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI START UP INNOVATIVE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI START UP INNOVATIVE Innovation Factory, incubatore certificato di AREA Science Park (di seguito IF ), nel quadro degli interventi volti a

Dettagli

Presentazione domande: dal 04/10/2010 al 29/07/2011. Soggetti beneficiari. Progetti ammissibili. Spese ammissibili

Presentazione domande: dal 04/10/2010 al 29/07/2011. Soggetti beneficiari. Progetti ammissibili. Spese ammissibili BANDO INNOVAZIONE PER LA COMPETITIVITA Misura B Sostegno alla brevettazione internazionale e alla consulenza tecnologica ed organizzativa dei processi Allegato 1 alla delibera della Giunta camerale n.

Dettagli

Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1. Bando per l accesso agli Innovation Voucher

Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1. Bando per l accesso agli Innovation Voucher Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1 Bando per l accesso agli Innovation Voucher DOMANDE FREQUENTI Modalità di presentazione delle domande 1. La marca da bollo ogni 4

Dettagli

Avviso n. 2/2008 ACCREDITAMENTO AL REPERTORIO DELLE STRUTTURE FORMATIVE

Avviso n. 2/2008 ACCREDITAMENTO AL REPERTORIO DELLE STRUTTURE FORMATIVE Avviso n. 2/2008 ACCREDITAMENTO AL REPERTORIO DELLE STRUTTURE FORMATIVE Art. 1 Premesse ed indicazioni di carattere generale FORMAZIENDA istituisce con il presente avviso il Repertorio delle strutture

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO Centro Solidarietà e Sussidiarietà Servizi per il territorio CST Novara e VCO BANDO DI ASSISTENZA ANNO 2016

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO Centro Solidarietà e Sussidiarietà Servizi per il territorio CST Novara e VCO BANDO DI ASSISTENZA ANNO 2016 CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO Centro Solidarietà e Sussidiarietà Servizi per il territorio CST Novara e VCO BANDO DI ASSISTENZA ANNO 2016 PREMESSA Il Centro di Servizio Centro Solidarietà e Sussidiarietà

Dettagli

ASSESSORADU DE S IGIENE E SANIDADE E DE S ASSISTÈNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITÀ E DELL ASSISTENZA SOCIALE

ASSESSORADU DE S IGIENE E SANIDADE E DE S ASSISTÈNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITÀ E DELL ASSISTENZA SOCIALE Allegato alla Determinazione n. 538/18555 del 17.12.2013 Piano straordinario per lo sviluppo dei servizi socio-educativi per la prima infanzia Finanziamenti ai nidi e micronidi privati, già esistenti e

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE AL. MICROCREDITO FSE (III Bando 2013)

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE AL. MICROCREDITO FSE (III Bando 2013) GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE AL MICROCREDITO FSE (III Bando 2013) La guida è stata realizzata con l obiettivo di facilitare la compilazione della domanda di ammissione alle agevolazioni

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA DI CONTRIBUTO

MODELLO DI DOMANDA DI CONTRIBUTO MODELLO DI DOMANDA DI CONTRIBUTO Marca da bollo da 14,62 o indicare se esenti Alla Provincia di Ravenna Settore Formazione, Lavoro, Istruzione e Politiche Sociali P.zza dei Caduti per la Libertà, 2 48121

Dettagli

l'accesso al lavoro, alla vita sociale, alla fruizione di strumenti o servizi da parte di coloro che oggi il mercato esclude;

l'accesso al lavoro, alla vita sociale, alla fruizione di strumenti o servizi da parte di coloro che oggi il mercato esclude; BANDO DI SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL FONDO DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO COSTITUITO DALL OPERA PIA MONTE DI PIETA E CONFIDENZE DI MOLFETTA A FAVORE DI PERMICRO 1 PARTNER FINANZIARIO DELL INIZIATIVA

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE RICERCA MEDICA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE RICERCA MEDICA SEZIONE RICERCA MEDICA 2015 INDICE Obiettivo... 3 Oggetto... 3 Durata dei progetti... 3 Enti ammissibili... 3 Partnership e rete... 3 Modalità di presentazione delle domande... 4 Contributo e cofinanziamento...

Dettagli

AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA

AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA La Microimpresa è una misura prevista dal Titolo II del Decreto 185/2000 pensata per chi vuole creare una piccola impresa nel settore

Dettagli

Start Cup Bologna-Progettando 2008

Start Cup Bologna-Progettando 2008 Start Cup Bologna-Progettando 2008 dedicato ad aspiranti imprenditori della Provincia di Bologna per l assegnazione di 5.000,00 sottoforma di contributo a fondo perduto Bando 9 1. DESCRIZIONE DELL INIZIATIVA

Dettagli

Bando per la selezione di progetti cinematografici nell ambito della cooperazione tra la Fondazione CSC e l ANCINE

Bando per la selezione di progetti cinematografici nell ambito della cooperazione tra la Fondazione CSC e l ANCINE Bando per la selezione di progetti cinematografici nell ambito della cooperazione tra la Fondazione CSC e l ANCINE La Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia (Fondazione CSC), con finalità di

Dettagli

Premio all Innovazione tecnologica per servizi della Banca on line

Premio all Innovazione tecnologica per servizi della Banca on line CONCORSO DI IDEE PREMIO ALL INNOVAZIONE TECNOLOGICA PER SERVIZI DELLA BANCA ON LINE Sella Holding Banca S.p.A., Capogruppo del Gruppo Banca Sella, attraverso il suo portale finanziario WebSella.it, in

Dettagli

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda 5. PROCEDURE 5.1 Presentazione della domanda Le domande di contributo dovranno essere predisposte e presentate esclusivamente utilizzando gli appositi servizi on-line ad accesso riservato, integrati nel

Dettagli

PROGRAMMA TECHPEAKS BANDO PER LA SELEZIONE DI PARTNERS. Articolo 1 OBIETTIVI

PROGRAMMA TECHPEAKS BANDO PER LA SELEZIONE DI PARTNERS. Articolo 1 OBIETTIVI PROGRAMMA TECHPEAKS BANDO PER LA SELEZIONE DI PARTNERS Articolo 1 OBIETTIVI L Associazione Trento RISE, in collaborazione con Trentino Sviluppo S.p.a., ha recentemente dato avvio al programma TechPeaks

Dettagli

COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA

COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA Microcredito d Impresa della Regione Puglia - Microimprese operative - Scheda informativa sul nuovo strumento di ingegneria finanziaria della Regione Puglia COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA Questa scheda contiene

Dettagli

SINT Società Immobiliare Nuove Terme SpA. Viale Terme 3/5 Castellammare di Stabia (NA) AVVISO PUBBLICO

SINT Società Immobiliare Nuove Terme SpA. Viale Terme 3/5 Castellammare di Stabia (NA) AVVISO PUBBLICO SINT Società Immobiliare Nuove Terme SpA Viale Terme 3/5 Castellammare di Stabia (NA) AVVISO PUBBLICO per la ricerca di n. 1 consulente, sia esso persona fisica, giuridica, associazione professionale,

Dettagli

FARE IMPRESA CREATIVA

FARE IMPRESA CREATIVA FARE IMPRESA CREATIVA FINALITA DEL BANDO Lo scopo dell iniziativa è valorizzare lo sviluppo creativo di giovani professioniste/professionisti nelle professioni dello spettacolo dal vivo, del multimediale

Dettagli

BANDO PER CONCORSO DI IDEE SUL TEMA DELLA PARTECIPAZIONE ATTIVA E DELLA CULTURA DEL VOLONTARIATO

BANDO PER CONCORSO DI IDEE SUL TEMA DELLA PARTECIPAZIONE ATTIVA E DELLA CULTURA DEL VOLONTARIATO BANDO PER CONCORSO DI IDEE SUL TEMA DELLA PARTECIPAZIONE ATTIVA E DELLA CULTURA DEL VOLONTARIATO 1. OGGETTO Il Settore Politiche Sociali ed Istruzione del Comune di Mendicino, intende promuovere un iniziativa

Dettagli

Insight Percorso di validazione dall idea al business model

Insight Percorso di validazione dall idea al business model Sportello Startup BANDO PUBBLICO Insight Percorso di validazione dall idea al business model ALLEGATO 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE TRATTAMENTO DEI DATI PRESENTAZIONE DELL IDEA D IMPRESA BANDO PUBBLICO Insight

Dettagli

Progetto speciale multiasse INTRAPRENDO. Incentivi per la creazione di nuove imprese

Progetto speciale multiasse INTRAPRENDO. Incentivi per la creazione di nuove imprese Fondazione per la Promozione della Cultura Professionale e dello Sviluppo Economico Progetto speciale multiasse INTRAPRENDO Incentivi per la creazione di nuove imprese Azioni di sostegno allo start-up

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia Facoltà di Economia Anno Accademico

Dettagli

SETTORE POLITICHE SOCIALI

SETTORE POLITICHE SOCIALI SETTORE POLITICHE SOCIALI BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACCESSO A CORSI DI FORMAZIONE RIVOLTO A RAGAZZI/E APPARTENENTI A NUCLEI MONOGENITORIALI. Con testamento olografo datato

Dettagli

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1 COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA Il responsabile dell Area Servizi Sociali rende noto che questo Comune intende procedere all appalto del servizio in oggetto:

Dettagli

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA Viviamo in un territorio ricco di cultura, con elevata potenzialità produttiva materiale e immateriale dove molti giovani trovano modo di esprimere la loro creatività

Dettagli

BORSA DI STUDIO. 1) Il contributo

BORSA DI STUDIO. 1) Il contributo BORSA DI STUDIO 1) Il contributo Il contributo rappresenta un premio destinato agli studenti, appartenenti a nuclei famigliari con reddito ISEE non superiore ad Euro 20.300,00, con un buon profitto scolastico

Dettagli

GUIDA DI SUPPORTO ALLA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI FINANZIATI SUL

GUIDA DI SUPPORTO ALLA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI FINANZIATI SUL Unione Europea GUIDA DI SUPPORTO ALLA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI FINANZIATI SUL BANDO PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI UNITÁ DI RICERCA 1^ scadenza e 2^ scadenza: DGR n. 1988/2011 e successive modificazioni

Dettagli

INVITALIA S.P.A. FRANCHISING Misure a favore dell autoimpiego

INVITALIA S.P.A. FRANCHISING Misure a favore dell autoimpiego Agevolazioni Pagina 1 di 6 INVITALIA S.P.A. FRANCHISING Misure a favore dell autoimpiego FONTI NORMATIVE D.Lgs 21/04/2000, n.185 G.U. 06/07/ 2000, n. 156 Decreto 28/05/2001, n. 295 G.U. 19/07/2001 n. 166

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47660/AEP del 15/09/06 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE L ALLACCIAMENTO ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DEL GAS METANO PER LA TRASFORMAZIONE A GAS NATURALE DEGLI IMPIANTI PER RISCALDAMENTO

Dettagli

1 AVVISO ANNO 2014 Acquisto beni materiali con finalità sociale ART. 1 PROMOTORE E OBIETTIVI DEL AVVISO ART. 2 TIPOLOGIA DEI PARTECIPANTI

1 AVVISO ANNO 2014 Acquisto beni materiali con finalità sociale ART. 1 PROMOTORE E OBIETTIVI DEL AVVISO ART. 2 TIPOLOGIA DEI PARTECIPANTI 1 AVVISO ANNO 2014 Acquisto beni materiali con finalità sociale ART. 1 PROMOTORE E OBIETTIVI DEL AVVISO La Fondazione della Comunità Salernitana Onlus promuove un avviso in collaborazione con il Fondo

Dettagli

AUTOIMPIEGO. Diventa imprenditore di te stesso.

AUTOIMPIEGO. Diventa imprenditore di te stesso. AUTOIMPIEGO. Diventa imprenditore di te stesso. ASSUMI UNO BRAVO COME TE. Invitalia offre tre differenti opportunità di autoimpiego a chi non ha un lavoro e vuole avviare un attività in proprio: il lavoro

Dettagli

Linee guida di rendicontazione e Spese Ammissibili finanziamenti nazionali e regionali. Milano, 5 febbraio 2009

Linee guida di rendicontazione e Spese Ammissibili finanziamenti nazionali e regionali. Milano, 5 febbraio 2009 Linee guida di rendicontazione e Spese Ammissibili finanziamenti nazionali e regionali Milano, 5 febbraio 2009 Premessa Riferimenti normativi: Regione Lombardia -DDUO n. 15169 del 22/12/2008; Approvazione

Dettagli