SETTING I 03/03/ /03/2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SETTING I 03/03/2015-10/03/2015"

Transcript

1 COMPETENZE DIGITALI SETTING I 03/03/ /03/2015 Strumenti per insegnare e collaborare in nuovi ambienti di apprendimento: le tecnologie per l attività didattica estesa al di fuori del tempo e spazio scuola. La costruzione di comunità di pratiche per condividere esperienze e progettare percorsi di apprendimento con risorse digitali.

2 Prima di iniziare Aspettative corso Gradimento corso

3 Cos è una LIM? Lavagna Interattiva Multimediale - scrivere - gestire immagini - riprodurre file video - consultare risorse web 1991, Gran Bretagna Impiego a scopo formativo: - apprendimento multimediale - partecipazione interattiva - convoglia l attenzione - salva i percorsi didattici - attività collaborative e laboratoriali - interrogazioni e presentazione elaborati - vicino al linguaggio delle nuove generazioni

4 Come si presenta? Il kit di base: videoproiettore LIM PC

5 Come si presenta? Le modalità di proiezione: Proiezione frontale Retroproiezione Vantaggi: Dimensioni lavagna illimitate Svantaggi: Effetto cono d ombra (proiezione dall alto) Vantaggi: Nessun cono d ombra (massima qualità) Svantaggi: Costo elevato Ingombro (peso/volume) elevato

6 Modalità di proiezione Per la restituzione dell immagine del computer collegato alla LIM vengono utilizzate diverse modalità. La retroproiezione: il proiettore è posto dietro la superficie interattiva che deve rispondere ad adeguate caratteristiche di trasparenza. In questa configurazione la LIM incorpora l apparato di proiezione in una struttura simile a un televisore di grandi dimensioni. La proiezione frontale: viene utilizzato un normale videoproiettore collegato al pc.

7 Come si presenta? La superficie: pannello bianco interattivo Modalità Touchscreen Modalità Pennarello Il sistema è in grado di rilevare il contatto delle dita con lo schermo, ad es. attraverso l interruzione di fasci di luce (infrarossi) orizzontali e verticali Penna elettronica / mouse scrivere, correggere, evidenziare, lanciare applicazioni, trascinare icone,

8 Dita o penna? Modalità touchscreen in ogni sua azione l insegnante impegna, in modo forte, la propria gestualità: selezionando icone, evidenziando oggetti di interesse, aprendo finestre. Il sistema è infatti in grado di rilevare il contatto con lo schermo e di ricavarne l esatta posizione. Queste LIM non sono molte (Hitachi e Smart) alcune supportano anche il multi touch, il tocco simultaneo di due dita per ingrandire, ruotare o spostare gli oggetti Modalità pennarello in linea di continuità con prassi e/o abitudini consolidate, è la modalità più utilizzata. Il pennarello permette di disegnare, con vari tipi di colore e spessore, forme linea, figure geometriche, testo a mano libera, annotazioni, consente la correzione o l evidenziazione di elementi già inseriti sullo schermo. la penna è usata con una duplice funzione: come penna elettronica da un lato e dall altro, come mouse per interagire col computer.

9 Come si presenta? Il setting: Collocazione ottimale: - posizionamento/installazione a muro - spazio adeguato davanti - montaggio proiettore dall alto - collocazione PC sulla cattedra Disposizione dei banchi: A ferro di cavallo, per favorire l interazione col gruppo, coi compagni e l insegnante

10 Il settings C è una prima regola : utilizzare la lavagna digitale direttamente in classe. collocazione ottimale il posizionamento/installazione della lavagna a muro, accanto alla cattedra e lontana dalla luce del sole, ad un altezza adeguata per consentirne l utilizzo anche da parte degli studenti; uno spazio adeguato davanti alla lavagna per poter compiere con scioltezza i movimenti e le azioni sulla sua superficie; il montaggio del proiettore, mediante staffa, a parete sopra la LIM, la collocazione del pc sulla cattedra o comunque vicino alla lavagna, per consentire, eventualmente, di intervenire agevolmente sulla tastiera da parte di chi è alla lavagna. La disposizione dei banchi Le funzionalità della lavagna interattiva in aula sono pensate per favorire l interazione col gruppo, coi compagni e l insegnante. Dato che la lavagna è uno strumento destinato alla visualizzazione e al lavoro di gruppo, il setting migliore nell aula è dato dalla disposizione dei banchi a ferro di cavallo, in maniera da facilitare la partecipazione alle attività della LIM, da collocare in tal caso al centro della parete.

11 Come si presenta? Le tecnologie: Elettromagnetica: - elevata risoluzione - effettuare annotazioni con precisione - elevata velocità di traccia - superficie resistente e duratura Analogico-resistiva: - buona velocità di risposta in modalità interattiva - ottimo grado di risoluzione e sensibilità al tocco - basso grado di robustezza A triangolazione (ottiche/infrarossi e laser): -ottima velocità di risposta (in modalità touchscreen) -possibilità di funzionare anche senza proiettore -robustezza superiore alle altre due tipologie -discreta qualità di risoluzione e sensibilità al tocco

12 Analogico-Resistiva La lavagna interattiva è rivestita da diversi strati di membrana "flessibile" e "conduttiva". Il substrato base, normalmente in vetro, è ricoperto da uno strato di materiale conduttivo sul quale poggia la prima membrana e una seconda membrana, ricoperta del medesimo materiale conduttivo ed alimentato. Quando la membrana superiore viene premuta, si flette e causa il contatto degli strati conduttivi con il substrato base. Il segnale deirvante da questo contatto elettrico viene inviato al computer che lo decodifica in termini di coordinate X e Y così determina esattamente la posizione del tocco sulla superficie della lavagna. Contatto su superficie basata sul riconoscimento analogicoresistivo. Da come si può vedere nell'immagine, al momento del tocco con il dito (7) sulla superficie esterna (1), il piccolo gap di aria (5) tra i due strati resistivi (3) viene a mancare, creando cosi un segnale elettrico, che viene inviato al controller della lavagna (8). Per completezza, segnaliamo uno strato flessibile di spessore tra la superficie esterna/posteriore e la parte resistiva (2-4) e lo strato rigido posto nella parte posteriore della lavagna (6).

13 Elettromagnetica Una penna speciale digitale contiene un "transponder" (un chip localizzatore simile ad un GPS) che emette un segnale elettrico quando entra in contatto con la griglia digitalizzata della lavagna interattiva. Il computer decodifica il segnale come coordinate X e Y che esprimono la posizione della penna sulla lavagna. L'interazione funziona solo con la penna in dotazione ed associata alla lavagna. Le varianti : Attiva: la penna contiene un transponder alimentato da una pila in modo da avere un segnale bi-direzionale (più veloce) Passiva: la penna contiene una "bobina" che chiude il circuito elettrico a contatto con la lavagna elettrizzata (più lento) Come mostra la figura (sezione di un angolo) la parte fondamentale di questo tipo di riconoscimento, è data dal reticolo di cavi-sensori posto immediatamente dietro alla superficie esterna. Il tutto viene poi irrobustito da una cornice solida e da un pannello posteriore in legno o altro materiale a nido d'ape, il quale permette di aver una buona leggerezza ed un'ottima robustezza.

14 A triangolazione la lavagna interattiva è una superficie inerte sulla quale "viaggiono" una serie di onde acustiche superficiali, raggi infrarossi o laser a bassa potenza. La propagazione avviene tramite un'emettitore posto su un lato della lavagna interattiva ed un ricevitore dall'altro lato in modo da creare una matrice "attiva" che copre l'intera superficie. Quando una penna speciale digitale, che contiene un "transponder" (un chip localizzatore simile ad un GPS) e che emette un segnale, interferisce con la matrice "attiva" la sua posizione viene triangolata ed inviata al computer in termini di coordinate X e Y in modo da determinare la posizione precisa della penna. HITACHI Hitachisoft.de/en

15 Tecnologie a confronto Elettromagnetica Resistiva Triangolazione Velocità di risposta in modalità "touchscreen" interattivo Ottimo (Attiva), Buono (Passiva) Buono Ottimo Risoluzione, linearità e sensibilità al tocco Robustezza (impatti violenti, atti vandalici, graffi, solventi) Buono Ottimo Buono Buono No Ottimo Penna speciale necessaria Si No Si Visibilità con proiettore (luminosità) Ottimo Ottimo (Polarizzato), Buono (Standard) Ottimo Funzionamento lavagna tradizionale Limitato No Si

16 Installare la lavagna: Come si usa? Posizionamento: - LIM a muro/piedistallo, accanto alla cattedra, lontano dal sole, altezza adeguata - proiettore a parete / in alto (per evitare cono d ombra) - PC sulla cattedra, vicino LIM Collegamento: - cavo seriale/usb (LIM PC) - cavo VGA (PC proiettore) - cavi di alimentazione Accensione Calibrazione Avvio del software

17 Driver e connessioni la LIM deve essere collegata a un personal computer che elabora l input ricevuto per rilevare la posizione dello stilo sullo schermo. Lo scambio dei dati avviene di norma utilizzando una interfaccia di tipo USB o seriale o, in modalità wireless, una scheda bluetooth. La LIM viene riconosciuta dal sistema operativo come una periferica Human Interface Device (HID) configurabile utilizzando i driver che vengono forniti unitamente ad essa. Per collegare il portatile alla LIM si usa un cavo USB. ora dobbiamo collegare il portatile al proiettore: Si usa un cavo VGA

18 Come si usa? Scrivere: Digitare testo: con tastierino virtuale (Onscreen Keyboard) Scrivere testo a mano libera: Mediante apposite penne e pennarelli in vari colori, formati, dimensioni, trasparenze, rilievi, Riconoscimento testo inserito a mano libera

19 Come si usa? Gestire immagini: il linguaggio visivo riveste un ruolo di primaria importanza Inserire immagini: - aggiungere immagine presa da una galleria di immagini - aprire pagina con immagine - ricerca mediante parole chiave Inserire forme e figure geometriche: Tramite pennarello e barra degli strumenti: linea, rettangolo, ellisse Catturare un immagine: L intera schermata o parte di essa

20 Come si usa? Usare file video e risorse web: stile di apprendimento a cui i nuovi media stanno abituando le nuove generazioni Usare risorse web: Collegamento con fili o wireless Realizzare percorsi ipermediali - avviare browser - salvare collegamenti di interesse - aggiungere etichette ai collegamenti Mostrare video e risorse audio: opportunamente integrati nella lezione risorse costruite dagli alunni Registrare e salvare la lezione interattiva: Registratore virtuale di immagini e suoni

21 Tenere videoconferenze: Come si usa? LIM + sistema di videoconferenza = uso collaborativo a distanza Condivisione a distanza della superficie della lavagna Ambiente di apprendimento esteso con interazione docenti/alunni Lezioni a distanza in scuole isolate geograficamente (aree svantaggiate)

22 Gli Accessori Tavoletta interattiva: Lato docente: muoversi liberamente Lato alunno: interagire con la lezione Collegamento Bluetooth

23 TAVOLETTE INTERATTIVE Permettono di interagire a distanza usando un simulacro portatile di lavagna. Interagiscono attraverso tecnologia bluetooth

24 MONITOR INTERATTIVI È un monitor su cui è possibile interagire con lo un apposito stilo. Sono una sorta di lavagne da tavolo, collegabili contemporaneamente o alternativamente ad una lavagna.

25 Gli Accessori Telecomando interattivo: Tastierino come cellulare Interagire con la lezione: digitare testo (SMS), rispondere ai quiz, Tecnologia a Radio Frequenza (RF)

26 Gli Accessori Risponditore: Consente di identificarsi, rispondere a questionari e salvare i dati in un registro elettronico per una immediata valutazione (feedback) Tecnologia a Infrarossi/Wireless

27 RISPONDITORI Permettono di interagire con alcune funzioni del software consentendo test e questionari. Interagiscono attraverso: - tecnologia bluetooth - radiofrequenze o infrarossi

28 Penna/Pennarello digitale: Gli Accessori Il più usato Ergonomia nota Multicolore e Multiforma Mouse/Touchscreen

29 Supporti per l installazione: Gli Accessori Staffe per montaggio a parete/soffitto Piedistallo da tavolo/pavimento

30 Il software per la LIM La LIM è dotata di software per creare presentazioni e lezioni multimediali Sono software proprietari e salvano in formati proprietari hanno in comune alcuni elementi caratteristici: - uno stage bianco in cui poter scrivere con la penna digitale in modo analogo all utilizzo di pennarelli sulle lavagne bianche; - una libreria di immagini, filmati e animazioni da utilizzare - alcuni strumenti che permettono di attivare funzioni come la scrittura con tratti e colori differenti, la tracciatura di forme geometriche solide o vuote, l attivazione di una tastiera virtuali e molti altri Permette di utilizzare tutti i software presenti sul computer, con le mani e le penne digitali agendo direttamente sulla superficie della lavagna. E possibile utilizzare specifici software didattici

31 Il software per la LIM Pointofix Software freeware, liberamente scaricabile; traduzione anche in lingua italiana. Open Whiteboard Applicativo open source per lavagne interattive, sviluppato dalla comunità sourceforge e distribuito con licenza AFL - Academic Free License. Whyteboard https://launchpad.net/whyteboard Software che consente l annotazione di PDF, PostScript e diversi formati di immagine con gli strumenti di disegno comuni (penna, rettangoli, ellissi, testo). Linktivity presenter Strumento utile per tenere una lezione, poiché consente di intervenire graficamente su qualsiasi documento (foglio Word, Excel, presentazione PowerPoint o altro) aperto sul proprio PC. Smoothboard Un software che rende interattiva qualsiasi superficie con l'uso del wiimote, il telecomando che fa parte del kit per la consolle Wii. Scriblink Lavagna interattiva free online

32 Perché usare la LIM Dal punto di vista tecnologico non ci sono differenze tra LIM e computer poiché la LIM è una periferica del computer Il potenziale innovativo in ambito didattico va ricercato nel contesto di un ambiente di apprendimento.

33 Perché usare la LIM La LIM è superflua se la didattica si basa esclusivamente sulla lezione frontale in cui l insegnante spiega, l alunno ascolta, studia il libro e riproduce il sapere o lo riporta in modo preconfezionato. In questo caso la LIM piò aumentare lo stato di ricezione passiva degli alunni mediante un «effetto cinema» e un eventuale uso grossolano della multimedialità può provocare disturbo informativo

34 Perché usare la LIM

35 Il valore aggiunto della LIM

36 Il valore aggiunto della LIM: risorse Rai Scuola: portale RAI di risorse per la scuola Bignomi: ripasso dei principali temi di storia e della letteratura italiana con l aiuto di personaggi dello spettacolo

37 Il valore aggiunto della LIM: risorse Archivio Luce: raccolta di documenti audiovisivi della storia d Italia Progetto Gutenberg: libri tutti completamente free e scaricabili gratuitamente, grazie al copyright scaduto Altri libri gratuiti: esenti da diritto d autore Il mio primo quotidiano: quotidiano online per ragazzi

38 Il valore aggiunto della LIM: risorse Ambienti Virtuali Parigi Cappella Sistina Google Cultural Institute Geo Mappe Mappe personalizzate Google Simulazioni scientifiche PhET

39 COMPETENZE DIGITALI SETTING I 10/03/2015 Strumenti per insegnare e collaborare in nuovi ambienti di apprendimento: le tecnologie per l attività didattica estesa al di fuori del tempo e spazio scuola. La costruzione di comunità di pratiche per condividere esperienze e progettare percorsi di apprendimento con risorse digitali.

40 Il valore aggiunto della LIM

41 Il valore aggiunto della LIM

42 Il valore aggiunto della LIM

43 Il valore aggiunto della LIM

44 Il valore aggiunto della LIM

45 Il valore aggiunto della LIM

46 Il valore aggiunto della LIM

47 Il valore aggiunto della LIM

48 Il valore aggiunto della LIM: risorse

49 Il valore aggiunto della LIM: risorse

50 Il valore aggiunto della LIM: risorse Mappe mentali e concettuali APPROFONDIMENTO Cmap Tools download (da installare) Guida a Cmap Tools in italiano

51 Il valore aggiunto della LIM consente di liberare la creatività: Psyko Paint: per dipingere come i grandi artisti Go Animate: per creare animazioni Virtual Keyboard: per fare musica

52 Il valore aggiunto della LIM Permette di giocare: Quento Master Mind Sumon Cat Around Europe

53 Il valore aggiunto della LIM: risorse Scribd è un portale per archiviare online documenti di ogni tipo tra cui anche ebook, manuali, ecc. E il servizio più popolare per questo tipo di attività, molto valido, si trova di tutto, si può dire che quello che YouTube è per i video, Scribd è per i documenti. Di base questi documenti si possono anche scaricare per visualizzare offline ma purtroppo a pagamento.

54 Il valore aggiunto della LIM

55 Cloud Computing Il Cloud Computing è un insieme di tecnologie che consentono l accesso a risorse (CPU, reti, server, storage, applicazioni e servizi) in modo configurabile e "tagliato su misura" per l'utilizzo richiesto. All'inizio di questo decennio ( ) le principali aziende informatiche hanno iniziato a proporsi come fornitori "cloud". Alcuni esempi specializzati sono i servizi offerti da Google (Gmail), Microsoft (Hotmail), YouTube e Flickr; Amazon fu la prima ad aprire commercalmente con il suo Amazon Elastic Compute Cloud.

56 Cloud Computing Nel cloud computing non esiste "un server" come tradizionalmente lo si intende, ovvero una singola macchina, eventualmente ridondata contro eventuali perdite d'informazioni, situata in una località nota. Esiste, invece, un gruppo distribuito di server interconnessi ("la nuvola") che gestiscono servizi, eseguono applicazioni ed archiviano documenti in modo totalmente trasparente all'utilizzatore. Con il cloud computing le aziende (in particolare le più grandi) hanno la possibilità di ottenere grandi risparmi sull'acquisto e sulla gestione di macchine ed infrastrutture.

57 Per fare un esempio, citiamo il servizio Google Docs: qualunque utente registrato può creare un documento, condividerlo coi colleghi e gestirlo esattamente come farebbe se questo fosse salvato sul disco del proprio computer: gli basta aprire una pagina web oppure installare un apposito plug-in per il software da ufficio che normalmente utilizza. Cloud Computing Il personale connesso al servizio 'cloud' non dev'essere necessariamente dotato di hardware molto potente solo per aprire un foglio di calcolo: gli è sufficiente una macchina con caratteristiche limitate, quindi più economica, che sia in grado di far funzionare l'applicativo (detto "middleware") che permette l'accesso al Cloud: la "potenza di calcolo" non risiede nella workstation sul tavolo dell'impiegato, ma è distribuita in rete tra i computer che compongono la 'nuvola'.

58 Vi sono però anche aspetti negativi. Ad esempio: Non esiste una copia del documento direttamente a disposizione dell'utente, come lo sarebbe se si trovasse su un disco o altra periferica di memorizzazione. La disponibilità del file e la possibilità di apportarvi modifiche sono subordinate alla disponibilità della connessione alla rete. Cloud Computing Sicuramente l'offerta "Cloud" è allettante: l'azienda che decide di adottare mezzi di questo tipo potrà disfarsi di buona parte delle spese per l'acquisto di hardware, l'assistenza al personale, l'alienazione e lo smaltimento delle macchine obsolete: spesso, infatti, di ciò si fa carico il fornitore di servizi stesso.

59 Cloud Computing L'aspetto che suscita una certa diffidenza nei confronti del Cloud da parte delle Aziende è legato alla custodia dei dati. Nonostante le garanzie prestate dai fornitori, le Aziende il cui futuro dipende strettamente dalla non divulgazione di determinate informazioni sensibili (progetti, caratteristiche dei nuovi prodotti ecc.) preferiscono ancora conservare questo materiale "alla vecchia maniera", nella tradizionale sala sicura, in località nota, ben custodito da personale addetto e sorvegliato da strutture di sicurezza, piuttosto che... "salvato da qualche parte, nella rete".

60 Cloud Computing Partendo dalla definizione generica di cloud computing, sono scaturite le definizioni dei tre servizi che, solitamente, vengono forniti dalle aziende del settore: IaaS (Infrastructure as a Service) PaaS (Platform as a Service) SaaS (Software as a Service). Essi si distinguono per il livello a cui ognuno fornisce all utente finale accesso all architettura cloud.

61 Cloud Computing Nell immagine che segue è schematizzata l architettura di un sistema di cloud computing, con evidenziate le componenti presenti nei tre servizi nominati: Dallo schema è possibile constatare come gli IaaS siano i servizi che permettono di avere l accesso al livello più basso della cloud. Un azienda fornitrice di IaaS mette a disposizione una infrastruttura hardware remota e ci fornisce la documentazione necessaria affinchè la nostra piattaforma software possa utilizzarne le risorse.

62 Cloud Computing Un provider che mette a disposizione la propria infrastruttura, per l esecuzione di virtual machines e per la loro gestione, è un IaaS Provider (praticamente tutti i fornitori di VPS che facciano uso di VMWare/XEN e che permettono all utente finale di usare le proprie immagini).

63 Cloud Computing Sono identificabili come PaaS, invece, tutti i servizi che ci mettono a disposizione una piattaforma pronta per il deployment delle nostre applicazioni. E possibile indicare come PaaS Provider gli attuali fornitori di web hosting; l utente finale, infatti, non deve occuparsi della gestione software/hardware, ha la possibilità di usare librerie e framework preinstallati e di essere subito operativo dopo aver caricato sull infrastruttura del fornitore la propria applicazione.

64 Cloud Computing I SaaS, infine, sono i servizi che mettono a disposizione dell utente finale un software completo, al più configurabile, che sopperisce a determinate richieste. Le web mail, conosciute ed utilizzate da tutti, sono un esempio di SaaS, perchè permettono di poter gestire le proprie completamente dal web. Un altro chiaro esempio di SaaS, infine, è dato dai software da ufficio della suite Google Docs.

65 I vantaggi nell usare un sistema cloud Dal punto di vista economico: 1. Abbassamento del TCO (Total Cost of Ownership): risparmio sull acquisto, installazione, manutenzione e dismissione di hardware e software; 2. Maggiore flessibilità: nel caso in cui servano maggiori o minori risorse è possibile effettuare un adeguamento contrattuale, cosa impossibile o limitata in caso di infrastruttura di proprietà; 3. E possibile focalizzarsi sul proprio core business: non è necessario assumere personale specializzato che si occupi della gestione dell infrastruttura, essendo quest ultima migrata nella cloud.

66 I vantaggi nell usare un sistema cloud Dal punto di vista tecnico: 1. Maggiore scalabilità: nel caso in cui servano maggiori risorse (per picchi o quant altro) il sistema di gestione e monitoring della cloud ha la possibilità di allocare le risorse necessarie a fronte della nuova richiesta; 2. Dati ed applicazioni accessibili in mobilità: per la definizione stessa di cloud computing non potrebbe essere altrimenti. 3. Maggiore sicurezza: tutti i dati sono centralizzati e sottostanno alle policy di sicurezza centralizzate create; pertanto si annulla la possibilità di una fuga di dati dovuta alla sottrazione di materiale informatico nell azienda. 4. Possibilità di beneficiare di piani di Disaster Recovery: se la società scelta per la fornitura dei servizi cloud lo prevede, è possibile mettersi al sicuro da eventuali problemi, che possono affliggere il data center dove sono raccolti i nostri dati, disponendo di sedi secondarie in cui sono salvati ed elaborati i nostri dati.

67 I vantaggi nell usare un sistema cloud Sono da menzionare, inoltre, i non meno importanti benefici apportati all ambiente: utilizzando infrastrutture cloud centralizzate è possibile ridurre il consumo energetico attraverso l utilizzo di sistemi ad alta efficienza e/o costruendo datacenter in luoghi ad hoc (si pensi alle web farm dove si fa uso del free cooling, aiutate dal clima rigido).

68 Gli svantaggi e i problemi causati da un architettura cloud Affidare la propria infrastruttura a servizi cloud non ha solo pregi, ma anche difetti che, a mio avviso, attualmente non permettono ad una azienda di poter pensare di smantellare completamente la propria infrastruttura IT a favore dell utilizzo del cloud computing. Si pensi a: 1. La sicurezza dei dati: non avendo più sotto controllo l infrastruttura, dobbiamo fidarci di quanto riferitoci dal nostro provider, contando sulla loro buona fede e sulla buona fede dei suoi tecnici; tecnici che avrebbero potenzialmente accesso ad un enorme mole di dati (anche sensibili ed eventualmente coperti da segreto industriale). 2. La qualità del servizio: L infrastruttura di un provider che fornisce servizi cloud è, naturalmente, molto complessa; più un sistema è complesso, più diventa difficile comprendere e gestire i rischi sia nelle fasi di implementazione che di gestione e utilizzo. Tutto ciò si traduce in una maggiore possibilità di avere problemi tecnici che portino a disservizi. Essendo impossibile garantire ai clienti che l infrastruttura sia bug-free, un provider serio dovrebbe necessariamente prevedere un piano di disaster recovery, che permetta di spostare tutto il workload da una infrastruttura ad un altra (affrontando ulteriori ingenti investimenti).

69 Gli svantaggi e i problemi causati da un architettura cloud Oltre a quanto descritto, bisogna pensare anche che il mantenimento di una infrastruttura complessa e solida non è affatto poco costoso; ciò comporta che le percentuali di utilizzo dell infrastruttura debbano essere alte per avere profitti. Allo stesso tempo, si pensi alla millantata possibilità di scalabilità estrema che alcune società vantano per IaaS/PaaS: dato che la richiesta di risorse è allocata on-demand, questo significa dover lavorare sempre con un discreto margine di risorse non allocate, il che si traduce in un ingente dispendio di denaro; cosa che cozza con quanto affermato ad inizio paragrafo. Per quanto affermato è facilmente intuibile che avere una infrastruttura veramente scalabile, ridondata ed affidabile non è possibile con un basso investimento e/o fornendo i servizi a prezzi bassi come quelli attuali.

70 Un esempio concreto di IaaS/PaaS: Amazon AWS Molte sono le società che si sono affacciate sul mercato del cloud computing per fornire IaaS e PaaS; tra queste, Amazon, è quella che ha riscosso maggiore successo. Prendendo visione del contratto di fornitura dei servizi, si apprende che: a. Amazon non è responsabile per qualsiasi perdita (dati, profitto, etc) e, comunque, in caso di richiesta di risarcimento danni, non si potrà chiedere più di quanto si è pagato attualmente per il servizio b. Il servizio può subire downtime in qualsiasi momento, per qualsiasi motivo (inclusi guasti hardware, mancanza di energia elettrica, manutenzione) c. Il servizio può essere terminato da Amazon in qualsiasi momento, per qualsiasi ragione, dando dai 5 ai 60 giorni di preavviso d. Un task può essere bloccato o cancellato a loro discrezione senza che Amazon sia responsabile di perdita o la corruzione dei dati.

71 SaaS, la vera rivoluzione del cloud computing Fermo restando che i pregi ed i difetti precedentemente descritti valgono anche per i SaaS, si pensa che in futuro vedremo sempre più il proliferare di ASP (Application Service Provider). Fornire un applicativo finito all utente finale, senza che egli abbia accesso all infrastruttura sottostante, permette al Provider di poter progettare e gestire al meglio l infrastruttura e l applicativo. Un software, concepito per essere utilizzato come servizio dall utente finale, è progettato seguendo una architettura multitenant, la quale permette di avere, da una parte un applicativo base comune a tutti i clienti, dall altra tutti i dati e le personalizzazioni al software di ogni cliente.

72 SaaS, la vera rivoluzione del cloud computing Il suddetto approccio porta i seguenti benefici di gestione: Isolamento dei dati utente: ogni utente ha una propria base dati, isolata da quella degli altri clienti. Backup semplificato: è possibile effettuare backup semplicemente salvando i dati di ogni cliente, non è necessario salvare intere immagini come nel caso di VM. Clustering semplificato e scalabilità: l applicativo di base può essere facilmente messo in cluster per bilanciare il carico e per avere sistemi ad alta disponibilità. Naturalmente i SaaS Provider, avendo essi stessi progettato il software, ed avendo certezza di come esso utilizzi l infrastruttura, possono fornire maggiori garanzie a costi inferiori all utente finale rispetto a chi offre PaaS/IaaS.

73 Gradimento corso GRAZIE PER LA PAZIENZA!!!

I S T I T U T O D I S T R U Z I O N E S U P E R I O R E G. F O R T U N A T O L. I. M.

I S T I T U T O D I S T R U Z I O N E S U P E R I O R E G. F O R T U N A T O L. I. M. I S T I T U T O D I S T R U Z I O N E S U P E R I O R E G. F O R T U N A T O L. I. M. Lavagna Interattiva Multimediale ovvero essere autonomi nella scuola dell autonomia 1^ PARTE Cos'è una LIM E' un dispositivo

Dettagli

Prof.ssa Paola Bondi Prof.ssa Elisabetta Scala

Prof.ssa Paola Bondi Prof.ssa Elisabetta Scala LIM X APPRENDERE CORSO DI FORMAZIONE Rete E-Inclusion Progetto ForLIM Bologna e provincia Piano Nazionale Scuola Digitale Azione Lavagne Interattive Multimediali Lingue straniere Prof.ssa Paola Bondi Prof.ssa

Dettagli

LIM.. alcuni suggerimenti per iniziare

LIM.. alcuni suggerimenti per iniziare LIM.. alcuni suggerimenti per iniziare Elena Serventi Referente TIC scuola primaria Istituto Comprensivo di Pavone C.se Corso illimitiamoci Giugno 2013 !! i t u n e v n Be Jiosiah F. Bumstead 1841 Inventore

Dettagli

Lavagna Interattiva Multimediale L.I.M.

Lavagna Interattiva Multimediale L.I.M. Lavagna Interattiva Multimediale L.I.M. La Lavagna Interattiva Multimediale, detta anche L.I.M. o lavagna elettronica, è una superficie interattiva su cui è possibile scrivere, disegnare, allegare immagini,

Dettagli

6HQRQVLDYYLDDXWRPDWLFDPHQWHIDUHFOLFVX

6HQRQVLDYYLDDXWRPDWLFDPHQWHIDUHFOLFVX 6HQRQVLDYYLDDXWRPDWLFDPHQWHIDUHFOLFVX LE FUNZIONALITÀ DELLE LAVAGNE INTERATTIVE MULTIMEDIALI (LIM) LIM e nuove tecnologie nella scuola Nell ambito del progetto del Gruppo RCS di predisposizione di strumenti

Dettagli

La LIM a proiezione frontale si serve di un proiettore che può essere posizionato su uno stativo. ... o fissato sul soffitto

La LIM a proiezione frontale si serve di un proiettore che può essere posizionato su uno stativo. ... o fissato sul soffitto La Lavagna Multimediale Interattiva è una periferica del computer. Allo stato dell arte della tecnologia disponibile sul mercato, la Lavagna Interattiva Multimediale è una periferica del personal computer.

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

L avagna I nterattiva M ultimediale

L avagna I nterattiva M ultimediale L avagna I nterattiva M ultimediale LuxiBoard è l unica Lavagna Interattiva Multimediale presente sul mercato che vi permette di scegliere fra due diverse tecnologie - infrarossi ed elettromagnetica -

Dettagli

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud CLOUD COMPUTING Che cos è il Cloud Durante la rivoluzione industriale, le imprese che si affacciavano per la prima volta alla produzione dovevano costruirsi in casa l energia che, generata da grandi macchine

Dettagli

A cura dell insegnante Elena Serventi Funzione strumentale TIC (Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione) del circolo didattico di Pavone

A cura dell insegnante Elena Serventi Funzione strumentale TIC (Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione) del circolo didattico di Pavone A cura dell insegnante Elena Serventi Funzione strumentale TIC (Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione) del circolo didattico di Pavone Canavese Febbraio 2011 Cos'è una LIM? LIM è l'acronimo

Dettagli

LIM OPEN SOURCE. Roberto Beligni. rbeligni@altratecnologia.com

LIM OPEN SOURCE. Roberto Beligni. rbeligni@altratecnologia.com LIM OPEN SOURCE 2013 Roberto Beligni rbeligni@altratecnologia.com LIM OPEN SOURCE OGGI VEDREMO Cos'è la LIM e come costruirne una Wiildos il Sistema operativo per le LIM CHE COSA E' LA LIM? Lavagna Interattiva

Dettagli

L.I.M. Lavagna Interattiva Multimediale INTRODUZIONE

L.I.M. Lavagna Interattiva Multimediale INTRODUZIONE Liceo G. Cotta Corso L.I.M. a.s. 2011-12 Marco Bolzon L.I.M. Lavagna Interattiva Multimediale INTRODUZIONE 1 OPERAZIONI PRELIMINARI Prenotare l aula (registro vicino fotocopiatore 1 piano). Provare prima

Dettagli

Usa lo sfoglialibro su Smart Notebook

Usa lo sfoglialibro su Smart Notebook Usa lo sfoglialibro su Smart Notebook Interfaccia di Smart Notebook 2 I menu di Notebook 3 Barra degli strumenti orizzontale 4 Barra degli strumenti verticale 5 Barra degli strumenti mobili 6 I principali

Dettagli

A SCUOLA CON LA LIM 1

A SCUOLA CON LA LIM 1 A SCUOLA CON LA LIM 1 A cura dell'insegnante LUCIA STIRPE Istituto Comprensivo San Cesareo mag 13 19:01 1 Cos'è una LIM? LIM è l'acronimo di Lavagna Interattiva Multimediale. E' un dispositivo elettronico

Dettagli

INTERATTIVO & MULTIMEDIA TECNICA FISICA CHIMICA BIOLOGIA. in touch with learning. interattivo. the real change. catalogo IM-1. lavagna interattiva

INTERATTIVO & MULTIMEDIA TECNICA FISICA CHIMICA BIOLOGIA. in touch with learning. interattivo. the real change. catalogo IM-1. lavagna interattiva in touch with learning FISICA CHIMICA BIOLOGIA INTERATTIVO & MULTIMEDIA TECNICA interattivo catalogo IM-1 the real change lavagna interattiva Indice indice Lavagna interattiva Istruzione Industria Tecnologia

Dettagli

Guida rapida all installazione della LIM

Guida rapida all installazione della LIM Superficie in acciaio - LIWB78IR5AC / LIWB78IR5AC-S Superficie in melamina - LIWB78IR / LIWB78IR-S L avagna I nterattiva M ultimediale Ligra srl Via Artigiani 29/31-29020 Vigolzone (PC) Italy Tel.: +39

Dettagli

Appunti sulle LIM. Cos'è una LIM? Perché di recente se ne sente parlare così tanto? In che senso può essere uno strumento a supporto della didattica?

Appunti sulle LIM. Cos'è una LIM? Perché di recente se ne sente parlare così tanto? In che senso può essere uno strumento a supporto della didattica? 1. Cos'è una LIM? Cos'è una LIM? Perché di recente se ne sente parlare così tanto? In che senso può essere uno strumento a supporto della didattica? LIM è l'acronimo di Lavagna Interattiva Multimediale.

Dettagli

Lavagne Interattive Multimediali

Lavagne Interattive Multimediali Lavagne Interattive Multimediali Caratteristiche tecniche delle diverse tipologie Il sistema di tracciamento dell interazione Sulla base della tecnologia usata per realizzare il sistema di tracciamento

Dettagli

Laboratorio Linguistico multimediale

Laboratorio Linguistico multimediale Laboratorio Linguistico multimediale CARATTERISTICHE INNOVATIVE Il Laboratorio linguistico multimediale Intralab si contraddistingue per le seguenti caratteristiche: Si presenta come un laboratorio informatico,

Dettagli

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii Sommario Dedica................................................ xiii Ringraziamenti.......................................... xv Autori................................................. xvii 1 2 A proposito

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION

Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION CONCETTI FONDAMENTALI USO DI DISPOSITIVI MOBILI APPLICAZIONI SINCRONIZZAZIONE 4. COLLABORAZIONE MOBILE 4.1. Concetti fondamentali 4.1.1 Identificare

Dettagli

Obiettivo Generare un file.notebook integrato con testo, collegamenti, video, suoni e immagini ed esportarlo in diversi formati: PDF, HTML e JPG.

Obiettivo Generare un file.notebook integrato con testo, collegamenti, video, suoni e immagini ed esportarlo in diversi formati: PDF, HTML e JPG. SMART Board Prerequisiti PC Pentium III - 128Mb di Ram- 110 Mb di spazio su HD - casse acustiche - software Notebook e driver di SMART Board Videoproiettore - LIM Installazione software Smart Board su

Dettagli

Introduzione all'uso della LIM

Introduzione all'uso della LIM Introduzione all'uso della LIM Download ed installazione del programma ebeam Interact 1. Scaricare il programma ebeam Interact dal sito della scuola nell'area Docenti Software per LIM del Fermi 2. Installarlo

Dettagli

The Free Interactive Whiteboard Software

The Free Interactive Whiteboard Software The Free Interactive Whiteboard Software Per eseguire il Download del Software Digita nella barra di Google l indirizzo Una finestra di dialogo ti chiederà di inserire i tuoi dati personali Scegli il sistema

Dettagli

Introduzione al Cloud Computing

Introduzione al Cloud Computing Risparmiare ed innovare attraverso le nuove soluzioni ICT e Cloud Introduzione al Cloud Computing Leopoldo Onorato Onorato Informatica Srl Mantova, 15/05/2014 1 Sommario degli argomenti Definizione di

Dettagli

Interstudio L INGEGNERE NELLE NUVOLE. App, WEB App e Cloud. ing. Sauro Agostini. Architectural & Engineering Software. venerdì 11 ottobre 13

Interstudio L INGEGNERE NELLE NUVOLE. App, WEB App e Cloud. ing. Sauro Agostini. Architectural & Engineering Software. venerdì 11 ottobre 13 Architectural & Engineering Software L INGEGNERE NELLE NUVOLE App, WEB App e Cloud ing. Sauro Agostini Mitterand 1981 Reagan Battaglin Alice IBM PC 5150 Alonso C ERA UNA VOLTA IL DOS Non è una rivoluzione,

Dettagli

didattica da laboratorio

didattica da laboratorio didattica da laboratorio LABORATORIO LINGUISTICO MULTIMEDIALE IDM Premium IDM PREMIUM è una rete didattica multimediale hardware ideata per rendere l insegnamento in laboratorio sempre più dinamico ed

Dettagli

IT Cloud Service. Semplice - accessibile - sicuro - economico

IT Cloud Service. Semplice - accessibile - sicuro - economico IT Cloud Service Semplice - accessibile - sicuro - economico IT Cloud Service - Cos è IT Cloud Service è una soluzione flessibile per la sincronizzazione dei file e la loro condivisione. Sia che si utilizzi

Dettagli

PRESENTAZIONE DOCENTE AULA. Argomenti CORSO PARTECIPANTI

PRESENTAZIONE DOCENTE AULA. Argomenti CORSO PARTECIPANTI PRESENTAZIONE DOCENTE AULA Argomenti CORSO PARTECIPANTI APPROFONDIMENTI SULL'UTILIZZO DEL COMPUTER E DI INTERNET COME UTILIZZARE IN MANIERA EFFICACE LA POSTA ELETTRONICA COME RICERCARE INFORMAZIONI E UTILIZZARE

Dettagli

IL CLOUD COMPUTING DALLE PMI ALLE ENTERPRISE. Salvatore Giannetto Presidente Salvix S.r.l

IL CLOUD COMPUTING DALLE PMI ALLE ENTERPRISE. Salvatore Giannetto Presidente Salvix S.r.l IL CLOUD COMPUTING Salvatore Giannetto Presidente Salvix S.r.l Agenda. - Introduzione generale : il cloud computing Presentazione e definizione del cloud computing, che cos è il cloud computing, cosa serve

Dettagli

FACILE FARE BUSINESS

FACILE FARE BUSINESS BUSINESS BOARD - Lavagna Interattiva FACILE FARE BUSINESS Copiright - WeMake Service Srl 1 LAVAGNA INTERATTIVA - Introduzione La lavagna interattiva è un prodotto utile per le presentazioni o la formazione.

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

Installare un nuovo programma

Installare un nuovo programma Installare un nuovo programma ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Installare un nuovo programma sul computer installazione Quando acquistiamo

Dettagli

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology Cloud Computing...una scelta migliore Communication Technology Che cos è il cloud computing Tutti parlano del cloud. Ma cosa si intende con questo termine? Le applicazioni aziendali stanno passando al

Dettagli

Risorse utili per la didattica inclusiva strategie e linee guida di progettazione. Andrea Mangiatordi Albino, 19 gennaio 2015

Risorse utili per la didattica inclusiva strategie e linee guida di progettazione. Andrea Mangiatordi Albino, 19 gennaio 2015 Risorse utili per la didattica inclusiva strategie e linee guida di progettazione Andrea Mangiatordi Albino, 19 gennaio 2015 Primi passi... verso una didattica inclusiva basata sull uso delle tecnologie:

Dettagli

Corso di formazione CerTIC Tablet

Corso di formazione CerTIC Tablet Redattore prof. Corso di formazione CerTIC Tablet Dodicesima Dispensa Comitato Tecnico Scientifico: Gruppo Operativo di Progetto CerticAcademy Learning Center, patrocinato dall assessorato al lavoro e

Dettagli

stata il fulcro attorno a cui è ruotata una ricerca di modelli e strategie didattiche

stata il fulcro attorno a cui è ruotata una ricerca di modelli e strategie didattiche Cos è la LIM e come funziona Autore: Leonardo Tosi Se nell apprendimento a distanza la comunicazione mediata dal computer è sempre stata il fulcro attorno a cui è ruotata una ricerca di modelli e strategie

Dettagli

Progetto Cl@sse 2.0. - Strumenti e Metodologie -

Progetto Cl@sse 2.0. - Strumenti e Metodologie - M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E, D E L L U N I V E R S I T A E D E L L A R I C E R C A ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE JEAN MONNET Istruzione Tecnica e Liceale Via S. Caterina 3 22066 MARIANO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Pag. 1 di 8 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Disciplina Tecnologie informatiche a.s. 2015/2016 Classe: 1 a Sez. Q,R,S Docente : Prof. Emanuele Ghironi / Prof.Davide Colella Pag. 2 di 8 PERCORSI MULTIDISCIPLINARI/INTERDISCIPLINARI

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE LIM

INTRODUZIONE ALLE LIM INTRODUZIONE ALLE LIM Alcuni spunti e molte riflessioni. COSA E LA LIM La Lavagna Interattiva Multimediale, (acronimo LIM), è un dispositivo elettronico avente le dimensioni di una tradizionale lavagna

Dettagli

1.1) Quali sono, secondo Gartner i termini che meglio definiscono le peculiarità del cloud computing?

1.1) Quali sono, secondo Gartner i termini che meglio definiscono le peculiarità del cloud computing? DOMANDE Modulo 1: Cos è il cloud computing? 1.1) Quali sono, secondo Gartner i termini che meglio definiscono le peculiarità del cloud computing? A. Elasticità B. Condivisione C. Scalabilità D. Rigidità

Dettagli

Gli aspetti tecnologici

Gli aspetti tecnologici Gli aspetti tecnologici Editoriale a cura di Pier Cesare Rivoltella Nell ambito del progetto Scuola Digitale il Ministero dell Istruzione ha dotato per questo anno scolastico le scuole secondarie di primo

Dettagli

C Cloud computing Cloud storage. Prof. Maurizio Naldi

C Cloud computing Cloud storage. Prof. Maurizio Naldi C Cloud computing Cloud storage Prof. Maurizio Naldi Cos è il Cloud Computing? Con cloud computing si indica un insieme di tecnologie che permettono, tipicamente sotto forma di un servizio, di memorizzare/

Dettagli

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione Conoscenze Informatiche 51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione 52) Un provider è: A) un ente che fornisce a terzi l accesso a Internet B) un protocollo di connessione

Dettagli

Gartner Group definisce il Cloud

Gartner Group definisce il Cloud Cloud Computing Gartner Group definisce il Cloud o Cloud Computing is a style of computing in which elastic and scalable information technology - enabled capabilities are delivered as a Service. Gartner

Dettagli

Componenti hardware del sistema LIM

Componenti hardware del sistema LIM LIM Componenti hardware del sistema LIM Componenti hardware del sistema LIM Il modulo intende accertare nel candidato il livello di possesso delle competenze digitali relative sia ai fondamenti dell hardware

Dettagli

CORSO RM 20 - FRATELLI CERVI ROMA 26 Anno Scolastico 2010/2011. Tutor prof. Salvatore Antonio PINA

CORSO RM 20 - FRATELLI CERVI ROMA 26 Anno Scolastico 2010/2011. Tutor prof. Salvatore Antonio PINA COS E LA LIM E COME FUNZIONA CORSO RM 20 - FRATELLI CERVI ROMA 26 Anno Scolastico 2010/2011 Tutor prof. Salvatore Antonio PINA 1 Cos è la LIM La Lavagna Interattiva Multimediale, solitamente indicata con

Dettagli

IL PRIVATE CLOUD DELLA FRIENDS' POWER

IL PRIVATE CLOUD DELLA FRIENDS' POWER IL PRIVATE CLOUD DELLA FRIENDS' POWER Evoluzione al Cloud Computing Condivisione dei lavori Integrazione con Android & iphone Cos è il Cloud: le forme e i vantaggi Durante la rivoluzione industriale, le

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO Tirocinio indiretto TIC

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO Tirocinio indiretto TIC CORSO DI SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO Tirocinio indiretto TIC USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE APPLICAZIONI DI WINDOWS PAINT E STAMP R SIST CALCOLATRICE REGISTRATORE DI SUONI LETTORE MULTIMEDIALE Catturare

Dettagli

LuxiBoard 6Touch Manuale d installazione ed uso

LuxiBoard 6Touch Manuale d installazione ed uso LuxiBoard 6Touch Manuale d installazione ed uso Requisiti di Sistema Requisiti minimi: CPU: 1.0GHz 86 Memoria RAM: 256M Byte Scheda Video: 256 colori Hard Disk:1GByte Risoluzione schermo: 800 600-1024

Dettagli

DidActive Box. Strumenti per una didattica aperta, condivisa e interattiva

DidActive Box. Strumenti per una didattica aperta, condivisa e interattiva DidActive Box Strumenti per una didattica aperta, condivisa e interattiva Laboratorio aperto Ogni classe, un laboratorio: questa prospettiva è possibile con DidActive Box, che unisce l ultima versione

Dettagli

il podio multitouch di econcept.

il podio multitouch di econcept. 1 i-stand il podio multitouch di econcept. Cos è i-stand: il Podio Multitouch di econcept. i-stand è un podio-computer dotato di uno schermo lcd da 32 touchscreen con un software per effettuare presentazioni

Dettagli

Didit Interactive Solution

Didit Interactive Solution Didit Interactive Solution Didit Interactive Solution Moonway.it Versione Italiana Data: Settembre 2008 Contenuti Introduzione... 3 Componenti Windows Richiesti... 3 Guidelines Generali di Configurazione...

Dettagli

Lavagna interattiva EasyBoard EBT 80SR 4T

Lavagna interattiva EasyBoard EBT 80SR 4T è una lavagna Multi Touch da 80 pensata appositamente per le scuole. Con i suoi quattro tocchi permette di essere utilizzata da quattro utenti contemporaneamente, sia con i pennarelli colorati in dotazione

Dettagli

CLASSE PRIMA Istruzione Professionale Servizi Commerciali a.s. 2013/14

CLASSE PRIMA Istruzione Professionale Servizi Commerciali a.s. 2013/14 IIS Almerico Da Schio - DISCIPLINA: Informatica e Laboratorio CLASSE PRIMA Istruzione Professionale Servizi Commerciali a.s. 2013/14 COMPETENZE ABILITÀ/ CAPACITÀ CONOSCENZE dei linguaggi L1 Utilizzare

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Luoghi. Contenuti digitali. didattiche aperte. Competenze digitali del docente. In aula: 9 h A casa: 4 h

Luoghi. Contenuti digitali. didattiche aperte. Competenze digitali del docente. In aula: 9 h A casa: 4 h 88 l e z i o n i d i g i ta l i U n i tà d i A P P R e n d i M e n t o A10 LA LUCE Tempi In aula: 9 h A casa: 4 h Luoghi Aula con lavagna LIM o PC con videoproiettore 1 PC per lavori individuali Per alcune

Dettagli

Da cosa è composto un sistema LIM

Da cosa è composto un sistema LIM Hardware Da cosa è composto un sistema LIM Software Computer Collegamento di rete Locale Internet Hardware Proiettore Telecomando Schermo touch Penne touch Angolatura Allineamento allo schermo Orientamento

Dettagli

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni.

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Book 1 Conoscere i computer Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi, Sara

Dettagli

GLI STRUMENTI DELLA SMART BOARD

GLI STRUMENTI DELLA SMART BOARD GLI STRUMENTI DELLA SMART BOARD La struttura tecnologica è formata da: Lavagna interattiva:può essere di varie misure (da 48 a94 ) e formati (4/3 o 16/9) Proiettore: può essere sia grandangolare (con molti

Dettagli

a questo punto... La soluzione che volete c è! Soluzioni e Sistemi per la comunicazione e la didattica interattiva

a questo punto... La soluzione che volete c è! Soluzioni e Sistemi per la comunicazione e la didattica interattiva Soluzioni e Sistemi per la comunicazione e la didattica interattiva La soluzione che volete c è! a questo punto... 2 Installazione tradizionale a parete Proiettore ad ottica ultracorta con distanza di

Dettagli

Informatica 1 Lezione 1

Informatica 1 Lezione 1 Informatica 1 Lezione 1 Concetti base: Hardware È l insieme delle parti fisiche, elettroniche e meccaniche che compongono il computer, quali il chip, il mouse, il lettore CDROM, il monitor, le schede,

Dettagli

Guida introduttiva. Visualizzare altre opzioni Fare clic su questa freccia per visualizzare altre opzioni in una finestra di dialogo.

Guida introduttiva. Visualizzare altre opzioni Fare clic su questa freccia per visualizzare altre opzioni in una finestra di dialogo. Guida introduttiva Questa guida è stata creata con lo scopo di ridurre al minimo la curva di apprendimento di Microsoft PowerPoint 2013, che presenta numerose differenze rispetto alle versioni precedenti.

Dettagli

Descrizione dell unità. Titolo Le proiezioni ortogonali. Autore Sabrina Rosano. Tematica Le proiezioni sui tre piani principali di solidi geometrici.

Descrizione dell unità. Titolo Le proiezioni ortogonali. Autore Sabrina Rosano. Tematica Le proiezioni sui tre piani principali di solidi geometrici. Descrizione dell unità Titolo Le proiezioni ortogonali Autore Sabrina Rosano Tematica Le proiezioni sui tre piani principali di solidi geometrici. Finalità e obiettivi di apprendimento Far comprendere

Dettagli

MINI GUIDA SMART. SMART Board Tools fornisce l'accesso a numerose funzionalità tra cui:

MINI GUIDA SMART. SMART Board Tools fornisce l'accesso a numerose funzionalità tra cui: MINI GUIDA SMART SMART Board Software attiva la lavagna interattiva SMART Board o il leggio Sympodium, consentendo di utilizzare le dita della mano come fossero un mouse, di inserire annotazioni con inchiostro

Dettagli

Divisione Education Technology. keep the knowledge flowing. Zainetto. verde. Education Provider

Divisione Education Technology. keep the knowledge flowing. Zainetto. verde. Education Provider eep the nowledge owing keep the knowledge flowing Divisione Education Technology Zainetto ACCESSORI: Valigetta Kit Mobi...lità MOBI...lità massima! La Lavagna interattiva MOBI è sempre più portatile! Il

Dettagli

Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0

Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0 Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0 Uno strumento unico per risolvere i problemi di compatibilità tra le diverse lavagne interattive Non fermarti alla LIM, con

Dettagli

I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento

I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@polimi.it Milano, 25 Ottobre 2010 Cloud Computing: il punto d arrivo Trend

Dettagli

High Quality Audio/Video

High Quality Audio/Video EDUCATIONAL High Quality Audio/Video LABORATORIO LINGUISTICO MULTIMEDIALE IDM HD PRESENTAZIONE IDM HD nato per la formazione...!!! Protagonista di progetti ambiziosi, per importanti realtà scolastiche,

Dettagli

La barra degli strumenti

La barra degli strumenti La barra degli strumenti Di default si aprono a sinistra dello schermo ogni volta che viene acceso il computer. Se si desidera eliminare l'avvio automatico eliminare l'icona della Smart in avvio automatico

Dettagli

Risorsa per l'apprendimento del software SMART Notebook

Risorsa per l'apprendimento del software SMART Notebook Risorsa per l'apprendimento del software SMART Notebook Software SMART Notebook Versione 10 Per sistema operativo Windows SMART Technologies ULC Corporate Headquarters 3636 Research Road NW Calgary, AB

Dettagli

IL SISTEMA SMART RESPONSE

IL SISTEMA SMART RESPONSE IL SISTEMA SMART RESPONSE Intervideo Srl Via E. Fermi, 24 37026 Settimo di Pescantina (Vr) Tel: 045 8900022 Fax: 045 8900502 e-mail: info@intervideosrl.com 1 LO SMART RESPONSE Il sistema di risposta interattiva

Dettagli

Didattica inclusiva con la tecnologia

Didattica inclusiva con la tecnologia 5 Convegno Nazionale Bisogni Educativi Speciali: impegno e risorse della Scuola e del Territorio Lecce, 17 maggio 2013 Didattica inclusiva con la tecnologia linee guida per l'allestimento di ambienti digitali

Dettagli

Smartmedia Pen Touch

Smartmedia Pen Touch Smartmedia Pen Touch Smartmedia Pen Touch è un potente strumento interattivo dal duplice utilizzo! Sostituisce il mouse permettendo di interagire direttamente con la superficie dello schermo del vostro

Dettagli

Salva: per salvare le slide Workspace nel formato nativo con estensione GWB nella cartella predefinita

Salva: per salvare le slide Workspace nel formato nativo con estensione GWB nella cartella predefinita Workspace menu FILE Nuovo : creare un nuovo file Workspace Apri : aprire un file Workspace Salva: per salvare le slide Workspace nel formato nativo con estensione GWB nella cartella predefinita Salva con

Dettagli

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di Guida per l utente Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it FotoMax editor è il software gratuito di Indice Contenuti Introduzione... pag. 1 Copyright e contenuti... 2 Privacy... 2 Download

Dettagli

INTERWRITE WORKSPACE (nel Kit di Vendita della lavagna)

INTERWRITE WORKSPACE (nel Kit di Vendita della lavagna) INTERWRITE WORKSPACE (nel Kit di Vendita della lavagna) COMPATIBILITÀ DEL SOFTWARE Compatibilità con i sistemi operativi Il software Interwrite Workspace è compatibile con i sistemi operativi: Windows

Dettagli

Introduzione all uso della LIM

Introduzione all uso della LIM Introduzione all uso della LIM ACCENDERE CORRETTAMENTE LA LIM 1. Accendi il video proiettore con il telecomando (tasto rosso); 2. Accendi il computer; 3. Accendi lateralmente l interruttore delle casse

Dettagli

Sommario. Introduzione... 11

Sommario. Introduzione... 11 Introduzione... 11 1. Prima di cominciare... 13 Da Windows a Windows 7...13 Le novità di Windows 7...15 La barra delle applicazioni...16 Il menu Start...17 Gli effetti Aero...18 Windows 7 e il Web...19

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014 Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO BASE DI INFORMATICA Il corso di base è indicato per i principianti e per gli autodidatti che vogliono

Dettagli

Piano di formazione a cura della Dott.ssa Stefania Schiavi

Piano di formazione a cura della Dott.ssa Stefania Schiavi Piano di formazione a cura della Dott.ssa Stefania Schiavi Impariamo ad usarla insieme! La L.I.M. è uno strumento meraviglioso! L.I.M.: Lavorare Insieme con Metodo cooperativo 1 2 Perché la L.I.M.? Dai

Dettagli

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE. Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE. Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com IL CORSO L utilizzo sempre più frequente delle nuove tecnologie nella vita quotidiana

Dettagli

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice.

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice. LA CALCOLATRICE La Calcolatrice consente di eseguire addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni. Dispone inoltre delle funzionalità avanzate delle calcolatrici scientifiche e statistiche. È possibile

Dettagli

EFFICIENZA E RIDUZIONE DEI COSTTI

EFFICIENZA E RIDUZIONE DEI COSTTI SCHEDA PRODOTTO TiOne Technology srl Via F. Rosselli, 27 Tel. 081-0108029 Startup innovativa Qualiano (NA), 80019 Fax 081-0107180 www.t1srl.it www.docincloud.it email: info@docincloud.it DocinCloud è la

Dettagli

Cloud Road Map Easycloud.it

Cloud Road Map Easycloud.it Cloud Road Map Pag. 1 è un Cloud Service Broker(CSB) fondata nel 2012 da Alessandro Greco. Ha sede presso il Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT, situato in Via Cavour 2, a Lomazzo (Como). La missione

Dettagli

11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica

11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica 11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica a cura di Gian Piero Benente Le competenze necessarie al docente di tecnologia e informatica della scuola elementare e della

Dettagli

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Guida Pratica Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Integrare FileMaker Pro con Office pagina 1 Sommario Introduzione... 3 Prima di iniziare... 4 Condivisione di dati tra FileMaker Pro e Microsoft

Dettagli

Guida rapida all uso del software LuxiBoard 3.0

Guida rapida all uso del software LuxiBoard 3.0 L avagna I nterattiva M ultimediale Guida rapida all uso del software LuxiBoard 3.0 1. Barra degli strumenti principale La barra principale raggruppa gli strumenti utilizzati più frequentemente. È possibile

Dettagli

Smartmedia MANUALE D USO

Smartmedia MANUALE D USO Smartmedia MANUALE D USO 1 AVVERTENZE Smartmedia Pen Touch Combina l uso della scrittura manuale con le tipiche operazioni del mouse. Ciò rende gli utilizzi del personal computer più semplici e veloci.

Dettagli

Syllabus LIM - Modulo 1.0 Competenza Strumentale

Syllabus LIM - Modulo 1.0 Competenza Strumentale Syllabus LIM - Modulo 1.0 Competenza Strumentale Competenza strumentale Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) L acquisizione degli elementi declinati nel seguente Syllabus Modulo 1.0 consente, agli insegnanti

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Bosisio Parini Via A. Appiani, 10-23842 BOSISIO PARINI (LC) Tel.: 031 865644 Fax: 031 865440 e-mail: lcic81000x@istruzione.it

Dettagli

Autore prof. Antonio Artiaco. prima dispensa

Autore prof. Antonio Artiaco. prima dispensa 1 Autore prof. Corso di formazione prima dispensa Comitato Tecnico Scientifico: Gruppo Operativo di Progetto CerticAcademy Learning Center, patrocinato dall assessorato al lavoro e alla formazione professionale

Dettagli

CBA-SD uno strumento per la valutazione economica dei benefici del Cloud Computing

CBA-SD uno strumento per la valutazione economica dei benefici del Cloud Computing CBA-SD uno strumento per la valutazione economica dei benefici del Cloud Computing Indice 1 Il Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics - CBA-SD 3 2 Aspetti matematici, economici e statistici del CBA-SD

Dettagli

Large Format Display Efficacia in grande stile

Large Format Display Efficacia in grande stile Large Format Display Efficacia in grande stile L ampia gamma di LFD proposta da Samsung, offre la soluzione più adatta alle diverse esigenze comunicative, garantendo sempre una elevata qualità dell immagine

Dettagli

DISCIPINA: TECNOLOGIA SCUOLA PRIMARIA: CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITA - VERIFICA E VALUTAZIONE

DISCIPINA: TECNOLOGIA SCUOLA PRIMARIA: CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITA - VERIFICA E VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA: CLASSE PRIMA 1. Individua il rapporto struttura funzione in un semplice manufatto Individua le parti di uno strumento 2. Conosce le principali parti del PC; accende e spegne correttamente

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE. GUIDA quarta parte. www.veronellazimella.it. a cura di Maddalena Dal Degan FEBBRAIO APRILE 2011

CORSO DI FORMAZIONE. GUIDA quarta parte. www.veronellazimella.it. a cura di Maddalena Dal Degan FEBBRAIO APRILE 2011 ISTITUTO COMPRENSIVO VERONELLA E ZIMELLA Via Giovanni Pascoli, 219 37040 Santo Stefano di Zimella (VR) 0442 491006 0442 499128 0442 499084 www.veronellazimella.it vric894006@istruzione.it didatticaveronella@interfree.it

Dettagli

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Pagina 29 di 47 3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Come abbiamo già detto in precedenza, l informatica si divide in due grandi mondi : l hardware

Dettagli

D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS

D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS Il modello SaaS Architettura 3D Cloud Il protocollo DCV Benefici Il portale Web EnginFrame EnginFrame

Dettagli