Guida ai servizi sociali e sanitari per gli anziani di Albignasego

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida ai servizi sociali e sanitari per gli anziani di Albignasego"

Transcript

1 Comune di Albignasego Istituzione per la gestione dei servizi sociali a cura di Matilde Sinico e Susy Cheti Pavan Guida ai servizi sociali e sanitari per gli anziani di Albignasego a cura di Matilde Sinico e Susy Cheti Pavan

2 Introduzione L Amministrazione ComunaIe ha sempre ritenuto di fondamentale importanza accompagnare l invecchiamento della popolazione attraverso la messa a disposizione di una serie di servizi finalizzata sia al mantenimento delle persone anziane nel loro ambiente familiare e sociale sia al sostegno delle persone in difficoltà. In questi anni infatti non solo si è provveduto al potenziamento e consolidamento dei servizi domiciliari esistenti, ma anche al loro miglioramento dal punto di vista qualitativo. Spesso tuttavia i cittadini non hanno consapevolezza di tutte le opportunità che il Comune offre loro. Con questa pubblicazione si intende così fornire un valido aiuto a tutti gli anziani e a chi se ne prende cura per potersi muovere all interno della variegata mole di servizi destinati alle persone anziane. Siamo convinti che informare in modo chiaro e corretto significa innanzi tutto facilitare l accesso ai servizi e alle risorse del territorio da parte dei cittadini, ma anche permettere loro di esercitare coscientemente i propri diritti, di costruire il proprio percorso di auto-aiuto in modo consapevole. Oggi infatti, più che in passato, diventa fondamentale comunicare, far conoscere ciò che il Comune offre ai cittadini, cosicché ognuno si senta parte, anche quando è in difficoltà, di questa nostra comunità di Albignasego. Il Sindaco Massimiliano Barison La presente guida è stata scritta da Matilde Sinico e Susy Cheti Pavan, assistenti sociali dell Istituzione per la Gestione dei Servizi Sociali del Comune di Albignasego si ringrazia inoltre il dott. Francesco Benettolo, responsabile del Distretto n. 3 - ULSS 16 per la preziosa collaborazione 3

3 Presentazione La guida è stata scritta con l obiettivo di fornire informazioni chiare e comprensibili sui servizi e sulle agevolazioni per gli anziani. Per ciascun argomento è stata predisposta una scheda che contiene gli elementi necessari per orientare chi legge, secondo uno schema standard che considera i seguenti aspetti: cosa offre, i destinatari, dove rivolgersi, modalità, quando, tempi di risposta. Nella prima parte vengono descritti i servizi sociali partendo da quelli di tipo promozionale e ricreativo per passare poi ai contributi, alle agevolazioni economiche, ai servizi e alle prestazioni rivolti specificatamente a chi si trova in condizione di difficoltà o di grave rischio. Nella seconda parte sono illustrati i servizi sanitari erogati sia dal Distretto 3 che dall ULSS 16 e dall Azienda Ospedaliera di Padova. La terza parte è dedicata alla descrizione dei centri diurni e delle strutture residenziali protette presenti nel territorio dell ULSS 16. Al termine c è un appendice nella quale si danno una serie di informazioni sull ISEE (Indicatore di Situazione Economica Equivalente), sull invalidità civile e le relative agevolazioni, sull aiuto per la ricerca di badanti. È doveroso far presente che la stesura della guida si è conclusa nel luglio 2012, pertanto tutte le informazioni contenute in essa sono aggiornate a tale data. Il Presidente dell Istituzione per la Gestione dei Servizi Sociali Gabriele Benvegnù 5

4 I N D I C E I PARTE PRIMA I SERVIZI SOCIALI Numeri di telefono utili pag. 10 I SERVIZI RICREATIVI: Centro anziani pag. 12 Soggiorni climatici pag. 13 I CONTRIBUTI E LE AGEVOLAZIONI ECONOMICHE: Bonus gas (riduzione sulle bollette) pag. 16 Bonus energia elettrica (riduzione sulle bollette) pag. 17 Riduzione del canone telefonico Telecom pag. 18 Esenzione dal canone RAI pag. 19 Social card pag. 20 Esenzione ticket sanitari - prestazioni pag. 21 Esenzione ticket sanitari - farmaci pag. 22 Agevolazioni per il trasporto pubblico pag. 23 Esenzione dal pagamento della Tariffa di Igiene Ambientale pag. 24 Erogazione di contributi economici assistenziali pag. 25 Contributi economici a sostegno di spese sanitarie pag. 26 Contributi economici regionali a sostegno delle spese per l affitto (fondo sociale affitti) pag. 27 Assegno di cura pag. 28 Integrazione rette di ricovero pag. 29 Contributo regionale per l eliminazione delle barriere architettoniche pag. 30 I SERVIZI SOCIALI E ASSISTENZIALI: Servizio sociale professionale pag. 34 Servizio assistenza domiciliare pag. 35 Servizio di fornitura pasti a domicilio pag. 36 Telesoccorso - telecontrollo pag. 37 Rete di solidarietà pag. 38 Edilizia residenziale pubblica (case popolari) pag. 39 Servizio trasporto disabili pag. 40 Contrassegno disabili per automezzi pag. 41 PARTE SECONDA I SERVIZI SOCIO SANITARI I SERVIZI DEL DISTRETTO N. 3 ULSS 16 Numeri di telefono utili pag. 46 Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale pag. 47 Assistenza protesica pag. 48 Consulenza infermieristica per assorbenza (pannoloni) pag. 49 Ambulatorio infermieristico pag. 50 Punto prelievi pag. 51 Trasporti in ambulanza pag. 52 Assistenza domiciliare integrata pag. 53 Assistenza riabilitativa domiciliare pag. 54 I SERVIZI DELL ULSS 16 PADOVA E DALL AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA Struttura intermedia - Ulss 16 pag. 56 Nucleo ad Alta Intensità Socio-Sanitaria (Naiss) - Ulss 16 pag. 57 Servizio Continuità delle Cure Se.C.C. - Azienda Ospedaliera di Padova pag. 58 Hospice - Ulss 16 pag. 59 PARTE TERZA I CENTRI DIURNI E I SERVIZI RESIDENZIALI PER LA TERZA ETA Centri diurni pag. 62 Centro Polifunzionale Madre Teresa di Calcutta pag. 63 Inserimenti temporanei in strutture residenziali protette pag. 64 Inserimenti definitivi in strutture residenziali protette pag. 65 Le strutture residenziali presenti nel territorio dell ULSS 16 pag. 66 APPENDICE ISEE - Indicatore di Situazione Economica Equivalente pag. 68 Domanda di accertamento di invalidità civile e accertamento di handicap pag. 69 I benefici previsti per gli invalidi di età superiore a 65 anni pag. 70 I benefici previsti per le persone con handicap pag. 71 Aiuto nella ricerca di assistenti familiari (badanti) - Progetto Euriclea pag. 72 rete di servizi promossa dalla Regione Veneto 6 7

5 PARTE PRIMA n I SERVIZI SOCIALI 9

6 NUMERI DI TELEFONO UTILI Centro Anziani c/o Casa delle Associazioni Via Filzi, 12 Albignasego Tel Comune di Albignasego Via Milano, 7 Albignasego I SERVIZI RICREATIVI Centralino Tel. 049/ Servizi Sociali Via Milano, 7 Albignasego Ufficio Amministrativo Assistente Sociale Area Anziani Capo Unità Operativa Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Tel./ Fax 049/ Tel. 049/ Tel. 049/ Tel. 049/

7 CENTRO ANZIANI SOGGIORNI CLIMATICI - attività di svago e di socializzazione - iniziative culturali - gite - gioco delle bocce - laboratorio di attività manuali - servizio ristoro cosa offrono attività di svago e di socializzazione in località turistiche (mare e montagna) con accoglienza in strutture alberghiere; il servizio comprende: il trasporto, il trattamento di pensione completa, le attività di animazione e l eventuale servizio spiaggia pensionati iscritti al Centro Anziani persone residenti di età superiore ai 55 anni giorni di apertura orari Associazione Anziani presso la Casa delle Associazioni Via F. Filzi, 12 - Albignasego tel. 347/ il Centro Anziani è aperto tutti i giorni della settimana, dal lunedì alla domenica; chiude solo il giorno di Natale, il giorno di Pasqua e il Primo dell Anno invernale: estivo: quando costi per informazioni e iscrizioni: Ufficio Amministrativo Servizi Sociali Via Milano, 7 Albignasego tel. e fax 049/ Martedì e Venerdì le iscrizioni si raccolgono nel periodo aprile - maggio di ogni anno è possibile ottenere una riduzione sul costo del soggiorno in base all ISEE documenti da presentare - certificato medico attestante l idoneità al soggiorno - ISEE per l eventuale richiesta di riduzione del costo del soggiorno 12 13

8 I CONTRIBUTI E LE AGEVOLAZIONI ECONOMICHE Albignasego - Villa Obizzi 14 15

9 BONUS GAS (riduzione sulle bollette) BONUS ENERGIA ELETTRICA (riduzione sulle bollette) una riduzione sui costi della bolletta del gas per i clienti intestatari del contratto o un bonifico di 100,00 in caso di forniture centralizzate cittadini residenti con un ISEE inferiore a 7.500,00 Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano, 7 Albignasego tel. 049/ Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle su modulo apposito reperibile allo Sportello Unico, allegando l ISEE del nucleo familiare in corso di validità e copia di una recente fattura del gas (no bollettino di versamento) una riduzione sui costi della bolletta dell energia elettrica; in base al numero di membri del nucleo familiare il bonus varia da 58,00 a 130,00 all anno; in caso di utilizzo di apparecchiature elettromedicali il bonus è di 144,00; i due bonus sono cumulabili famiglie residenti con ISEE inferiore a 7.500,00 e/o presso le quali si utilizzano apparecchiature elettromedicali Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano, 7 Albignasego tel. 049/ Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle quando la domanda può essere presentata in qualsiasi momento dell anno ed ha validità di 12 mesi su modulo apposito, allegando l ISEE del nucleo familiare a in corso di validità e copia di una recente fattura dell energia elettrica (no bollettino di versamento) chi utilizza apparecchiature elettromedicali deve esibire il relativo certificato rilasciato dall ULSS quando la domanda può essere presentata in qualsiasi momento dell anno ed ha validità di 12 mesi 16 17

10 RIDUZIONE DEL CANONE TELEFONICO TELECOM ESENZIONE CANONE RAI una riduzione del 50% del canone telefonico Telecom nuclei familiari: - con ISEE inferiore a 6.713,94 e - in cui vi è una persona titolare di pensione di invalidità civile oppure titolare di pensione sociale oppure di età superiore ai 75 anni oppure in cui il capofamiglia risulti disoccupato patronati sindacali per informazioni e supporto - CISL - Albignasego Via Roma, 161 tel. 049/ CGIL - Albignasego Via 16 Marzo, 9 tel. 049/ su modulo apposito reperibile presso i patronati sindacali oppure scaricabile dal sito allegando i documenti richiesti nel modulo stesso esenzione totale dal pagamento del canone annuo della RAI ed eventuale rimborso del canone pagato per gli anni 2008, 2009 e 2010 persone che: - hanno compiuto 75 anni di età entro il termine di pagamento del canone - vivono sole o convivono esclusivamente con il coniuge - possiedono un reddito familiare complessivo lordo non superiore a 6.713,98 annui per informazioni e/o supporto si può telefonare al numero verde oppure al Call Center Risponde Rai al numero oppure ci si può rivolgere ai patronati sindacali - CISL - Albignasego Via Roma, 161 tel. 049/ CGIL - Albignasego Via 16 Marzo, 9 tel. 049/ quando non vi è un termine per la presentazione compilando la dichiarazione sostitutiva reperibile presso gli uffici provinciali dell Agenzia delle Entrate oppure scaricabile dal sito quando entro il 30 Aprile dell anno di riferimento oppure entro il 31 Luglio dell anno di riferimento se si richiede il beneficio per il secondo semestre dell anno 18 19

11 SOCIAL CARD ESENZIONE TICKET SANITARI - PRESTAZIONI che cosa è criteri di accesso è una Carta Acquisti del valore di al mese, è gratuita e viene ricaricata ogni due mesi dallo Stato può essere utilizzata per le spese sanitarie e/o di bollette e per effettuare acquisti nei negozi alimentari abilitati; le spese, fino all importo sopra indicato, vengono saldate dallo Stato persone di età non inferiore a 65 anni bambini di età inferiore ai 3 anni per reperire informazioni ci si può collegare al sito oppure oppure rivolgersi alle Poste o all Inps; per informazioni e/o supporto per la presentazione : - CISL - Albignasego Via Roma, 161 tel. 049/ CGIL - Albignasego Via 16 Marzo, 9 tel. 049/ cittadinanza italiana, residenza in Italia e iscrizione all Anagrafe - pensioni o trattamenti assistenziali inferiori a 6.322,64 annui o a 8.430,19 annui se di età pari o superiore a 70 anni - ISEE valido inferiore a 6.322,64 - non essere, da solo o insieme al coniuge: intestatario/i di più utenze elettriche o di gas; proprietario/i di più di un autoveicolo; proprietario/i di più di un immobile; titolare/i di risparmi superiori ai ,00 che cosa è esenzione dal pagamento del ticket per prestazioni sanitarie (es. visite mediche specialistiche, terapie, analisi ) il codice di esenzione deve essere indicato nella prescrizione dal medico curante persone di età superiore a: - 65 anni e con reddito complessivo lordo non superiore a ,98 (si tratta di esenzione non estesa ai familiari a carico) - 65 anni e beneficiari di assegno sociale e i loro familiari a carico - 60 anni e titolari di pensione al minimo e i loro familiari a carico, con reddito complessivo lordo non superiore a 8.263,31 (aumentato in presenza del coniuge e/o di figli a carico) per informazioni e/o supporto nella compilazione : - CISL - Albignasego Via Roma, 161 tel. 049/ CGIL - Albignasego Via 16 Marzo, 9 tel. 049/ per la presentazione e il rilascio dell attestazione: Ufficio Amministrativo del Distretto Socio Sanitario 3 Via Don Schiavon, 2 - Albignasego tel 049/712115, fax 049/ compilando l apposito modulo reperibile presso il Distretto, al quale va allegata copia della carta di identità e copia del codice fiscale del dichiarante 20 21

12 ESENZIONE TICKET SANITARI - FARMACI AGEVOLAZIONI PER IL TRASPORTO PUBBLICO che cosa offre esenzione dal pagamento delle spese relative al ticket dei farmaci che cosa offre una riduzione sul costo del trasporto pubblico urbano o extraurbano persone residenti nella Regione del Veneto e iscritte alle anagrafi sanitarie con reddito ISEE non superiore a ,00 tipologia di trasporto e agevolazione biglietto APS lungo per il trasporto urbano: agevolazione per gli ultra sessantacinquenni residenti nel Comune di Albignasego per informazioni e/o supporto nella presentazione : - CISL - Albignasego Via Roma, 161 tel. 049/ CGIL - Albignasego Via 16 Marzo, 9 tel. 049/ Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano 7 - Albignasego tel. 049/ Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle tipologia di trasporto e agevolazione agevolazioni APS per categorie protette: riduzioni degli abbonamenti per i trasporti urbani per pensionati e invalidi Ufficio APS Mobilità tel 049/20111: - via Rismondo 28 Padova, da Lunedì a Venerdì dalle 8 alle 12,30 e dalle 14 alle 16,45 - Piazza dei Signori Padova, tutti i giorni feriali dalle 7,15 alle 13,15 - stazione ferroviaria Padova, tutti i giorni feriali dalle 7 alle 19 tipologia di trasporto e agevolazione Carta Over 70 rilasciata dalla Provincia alle persone di età superiore ai 70 anni: possibilità di viaggiare gratis sulle linee extra urbane di SITA S.p.A. o linee APS del bacino termale dalle 9.00 alle e dalle al termine del servizio Sportello Unico per i Servizi al Cittadino - Via Milano 7 Albignasego tel. 049/ Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle 17.30

13 ESENZIONE DAL PAGAMENTO DELLA TARIFFA DI IGIENE AMBIENTALE (asporto rifiuti) EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ASSISTENZIALI cittadini residenti ad Albignasego di età superiore ai 65 anni singoli cittadini o famiglie residenti nel Comune di Albignasego Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano 7 - Albignasego tel. 049/ Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego Assistente Sociale area anziani tel. 049/ Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche su modulo apposito reperibile presso lo Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano, 7 - Albignasego o scaricabile dal sito va allegata l attestazione ISEE aggiornata previo colloquio con l Assistente Sociale, su modulo apposito ritirabile presso l Ufficio Servizi Sociali o scaricabile da sito Vanno allegati: ISEE aggiornato; documentazione che dimostri la condizione di disagio economico quando tempi di risposta criteri di accesso entro il 30 aprile di ogni anno entro 60 giorni dalla scadenza del termine stabiliti annualmente dalla Giunta Comunale (di norma in base alle condizioni economiche e familiari) criteri di accesso quando - ISEE inferiore o pari al limite stabilito annualmente (per il 2012 è di 6.246,89) - risorse personali e familiari insufficienti a far fronte alla condizione di disagio economico documentato non vi è un termine per presentare le richieste tempi di risposta entro 90 giorni dalla domanda 24 25

14 CONTRIBUTI ECONOMICI A SOSTEGNO SPESE SANITARIE (farmaci o altre prestazioni di tipo sanitario) CONTRIBUTI ECONOMICI REGIONALI A SOSTEGNO DELLE SPESE PER L AFFITTO (Fondo Sociale Affitti) criteri di accesso quando tempi di risposta singoli cittadini o famiglie residenti nel Comune Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego Assistente Sociale area anziani - tel. 049/ su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche previo colloquio con l Assistente Sociale, su modulo apposito ritirabile presso l Ufficio Servizi Sociali o scaricabile dal sito Vanno allegati: ISEE aggiornato, documentazione che dimostri il disagio economico, documentazione sanitaria - ISEE inferiore o pari al limite stabilito annualmente (per il 2012 è di 6.803,80) - risorse personali e familiari insufficienti a sostenere le spese sanitarie non vi è un termine per la presentazione delle richieste entro 90 giorni dalla domanda criteri di accesso quando tempi di risposta singoli cittadini o famiglie residenti nel Comune che abitano in una casa in affitto (con contratto regolarmente registrato) Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano, 7 - Albignasego tel. 049/ previo appuntamento Lunedì, Mercoledì, Venerdì dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle su modulo apposito ritirabile allo Sportello Unico per i Servizi al Cittadino, allegando la documentazione prevista dal bando vengono stabiliti ogni anno dal bando comunale; sono esclusi i residenti negli alloggi di edilizia residenziale pubblica esclusivamente nel periodo stabilito dal bando, di norma pubblicato annualmente entro 45 gg dall assegnazione al Comune dei fondi da parte della Regione Veneto 26 27

15 ASSEGNO DI CURA (contributo economico regionale) INTEGRAZIONE RETTE DI RICOVERO persone non autosufficienti assistite a domicilio Ufficio Amministrativo Servizi Sociali - Via Milano 7 Albignasego tel. e fax 049/ contributo economico comunale a sostegno del pagamento delle rette di ricovero in strutture protette persone non autosufficienti residenti nel Comune di Albignasego Martedì e Venerdì Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego Assistente Sociale area anziani - tel. 049/ criteri di accesso quando su apposito modulo reperibile presso l Ufficio Amministrativo Servizi Sociali o scaricabile dal sito vanno allegati: ISEE in corso di validità; documentazione relativa all eventuale personale di assistenza regolarmente assunto dalla famiglia - ISEE non superiore al limite stabilito ogni anno dalla Regione Veneto (per il 2012 è di ,90) - condizione di non autosufficienza - adeguata assistenza domiciliare non vi è un termine; la domanda rimane valida anche per gli anni successivi criteri di accesso su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche previo colloquio con l Assistente Sociale, su apposito modulo reperibile presso l ufficio Servizi Sociali o scaricabile dal sito allegando: ISEE in corso di validità, documentazione relativa alle condizioni economiche e patrimoniali, documentazione sanitaria quando il ricovero rappresenta l unica soluzione assistenziale possibile e mancano o sono insufficienti le risorse economiche proprie e/o dei familiari tempi di risposta entro 45 giorni dalla domanda; l eventuale contributo viene erogato ogni sei mesi quando tempi di risposta non vi è un termine (al bisogno) entro 90 giorni dalla presentazione 28 29

16 CONTRIBUTO REGIONALE PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE contributi erogati dalla Regione Veneto a sostegno delle spese per: - adattamento delle case di abitazione o di spazi aperti al pubblico - acquisto di ausili ed attrezzature (ad es. montascale, elevatori, ecc.) - adattamento dei mezzi di trasporto quando tempi di risposta di norma entro il 31 Marzo di ogni anno l erogazione del contributo avviene successivamente al finanziamento da parte della Regione Veneto, su presentazione della fattura attestante le spese sostenute - le persone non autosufficienti con disabilità di carattere motorio e/o sensoriale - enti o imprese private proprietarie di spazi privati aperti al pubblico Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego Capo Unità Operativa tel. 049/ su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche su apposito modulo reperibile presso l Ufficio Interventi Sociali o scaricabile dal sito allegando: marca da bollo di 14,62; preventivo della spesa da sostenere; certificato medico che descriva la tipologia della disabilità; eventuale certificato di invalidità civile; fotocopia del documento di identità del richiedente 30 31

17 I SERVIZI SOCIALI ASSISTENZIALI Albignasego - Monumento ai Caduti 32 33

18 SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE - consulenza e orientamento su servizi e risorse del territorio - aiuto nell analisi dei bisogni - definizione dei progetti assistenziali - valutazione e successiva attivazione di servizi e/o erogazione di prestazioni aiuto a domicilio da parte di personale specializzato per assistenza alla persona, cura della casa, commissioni, contatti con altri servizi del territorio anziani non autosufficienti o parzialmente autosufficienti residenti nel Comune di Albignasego documenti da presentare per la domanda i cittadini residenti Ufficio Servizi Sociali Via Milano, 7 Albignasego tel. 049/ Assistente Sociale area anziani su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche ogni documentazione (sanitaria, economica, ecc.) utile per illustrare la situazione Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego Assistente Sociale area anziani - tel. 049/ su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche previo colloquio con l Assistente Sociale, su apposito modulo disponibile presso l Ufficio Interventi Sociali o scaricabile dal sito vanno allegati: ISEE aggiornato, documentazione sanitaria, documentazione economica del nucleo familiare al momento quanto costa il servizio è gratuito criteri di accesso su valutazione del servizio sociale in base al bisogno di assistenza della persona e alle risorse personali e/o familiari disponibili quando non vi è un termine per la presentazione tempi di risposta entro 45 giorni dalla presentazione o immediata in caso di urgenza sociale quanto costa è prevista una compartecipazione ai costi del servizio in base alla condizione economica del nucleo familiare 34 35

19 SERVIZIO DI FORNITURA PASTI A DOMICILIO TELESOCCORSO - TELECONTROLLO la consegna giornaliera di un pasto completo dal Lunedì al Venerdì, presso il domicilio degli utenti anziani non autosufficienti o parzialmente autosufficienti residenti nel Comune di Albignasego - un apparecchio portatile collegato al telefono fisso che consente di chiedere aiuto tempestivamente - una centrale operativa 24 ore su 24, che contatta l utente ogni settimana per accertarsi delle sue condizioni Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego Assistente Sociale area anziani - tel. 049/ persone ultra sessantenni sole o in coppia e a rischio sanitario documenti da presentare per la domanda su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche previo colloquio con l Assistente Sociale, su apposito modulo disponibile presso l Ufficio Interventi Sociali o scaricabile dal sito vanno allegati: attestazione ISEE in corso di validità, documentazione sanitaria e indicazioni dietetiche, documentazione economica del nucleo familiare al momento Ufficio Amministrativo Servizi Sociali Via Milano 7 Albignasego - tel. 049/ Martedì e Venerdì su apposito modulo reperibile presso l Ufficio Amministrativo Servizi Sociali o scaricabile dal sito va allegato il certificato medico e l attestazione ISEE in corso di validità criteri di accesso su valutazione del servizio sociale in base al bisogno di assistenza della persona e alle risorse personali e/o familiari disponibili, in particolare per la fornitura del pasto giornaliero quando tempi di risposta non vi è un termine circa 30 giorni dalla presentazione ; entro 48 ore in caso di urgenza certificata dal medico quando tempi di risposta non vi è un termine per la presentazione entro 45 giorni dalla presentazione o immediata in caso di urgenza quanto costa per nuclei con ISEE inferiore a ,00 il servizio è gratuito; con ISEE superiore è prevista la compartecipazione ai costi del servizio quanto costa è prevista una compartecipazione ai costi del servizio in base alla condizione economica del nucleo familiare 36 37

20 RETE DI SOLIDARIETÀ EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA (case popolari) quando alcuni volontari sono disponibili per: - trasporto e/o accompagnamento alle visite mediche - compagnia, passeggiate - semplici interventi di manutenzione dell alloggio anziani in difficoltà e già seguiti dai servizi sociali Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego tel. 049/ Assistente Sociale area anziani su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche non vi è un termine per la presentazione giorni e orari assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica a canone agevolato persone o nuclei familiari che risiedono o lavorano nel Comune di Albignasego privi di alloggi di proprietà e con reddito inferiore ai limiti stabiliti dalla Legge Regionale Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano, 7 Albignasego tel. 049/ Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle documenti da presentare ogni documentazione (sanitaria, economica, ecc.) utile per illustrare la situazione su modulo apposito ritirabile allo Sportello Unico per i Servizi al Cittadino o scaricabile dal sito e allegando tutta la documentazione prevista dal bando quando il bando viene pubblicato ogni anno, di solito nei mesi di settembre/ottobre ed ha una durata di 30 giorni 38 39

21 SERVIZIO TRASPORTO DISABILI CONTRASSEGNO DISABILI PER AUTOMEZZI orario del trasporto trasporto con mezzi attrezzati per visite mediche, esami ambulatoriali e terapie persone con ridotta autonomia motoria segreteria associazione di promozione sociale APICI tel. 049/ , oppure tel dal Lunedì al venerdì dalle 9.00 alle e dalle alle telefonando almeno 10 giorni prima del trasporto previsto l associazione effettua i trasporti dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle e dalle alle quando rilascio di apposito contrassegno per usufruire di agevolazioni nella circolazione stradale e nella sosta dell automezzo utilizzato dal disabile cittadini residenti in possesso del certificato d invalidità che attesta le difficoltà di deambulazione oppure la condizione di cecità totale o di parzialmente non vedente Unione Pratiarcati Uffici di Polizia Locale - Albignasego Via Roma, tel. 049/ dal Lunedì al Venerdì dalle ore alle 13.00; il Martedì e Giovedì anche dalle alle non vi è un termine per la presentazione quanto costa viene richiesta agli utenti una compartecipazione di 3,60 per ciascuna tratta (viaggio di andata oppure di ritorno) pari a 7,20 per servizio su apposito modulo reperibile presso l ufficio di Polizia Locale o scaricabile dal sito va allegata l attestazione di invalidità o il documento rilasciato dal Responsabile del Distretto Sanitario attestante la difficoltà di deambulazione tempi di risposta di norma entro 10 giorni 40 41

22 PARTE SECONDA n I SERVIZI SOCI0-SANITARI 43

23 I servizi del distretto n.3 ULSS 16 Albignasego - Area verde ex polveriera 44 45

24 NUMERI DI TELEFONO UTILI UNITÀ VALUTATIVA MULTIDIMENSIONALE DISTRETTUALE (UVMD) Distretto n. 3 ULSS 16 sede di Albignasego Via don Schiavon, 2 Albignasego - Ufficio Amministrativo Tel. 049/ Fax 049/ Ambulatorio infermieristico Tel. 049/ Assistenza domiciliare integrata Tel. 049/ Distretto n. 3 ULSS 16 Padova sede di Padova Via Piovese, 74 Padova - Punto unico accoglienza Tel. 049/ Assistenza riabilitativa domiciliare Tel. 049/ la valutazione necessaria per definire un progetto assistenziale e per consentire l accesso ai servizi del territorio: - inserimento definitivo o temporaneo in strutture protette - inserimento in centri diurni - progetti di assistenza domiciliare integrata cittadini residenti - Punto Unico Accoglienza Distretto n. 3 ULSS 16 Via Piovese, 74 Padova tel. 049/ dal Lunedì al Venerdì dalle ore 7.45 alle Ufficio Servizi Sociali Assistente Sociale Anziani Albignasego Via Milano, 7 tel. 049/ su appuntamento a seguito di valutazione del Medico di Medicina Generale, del Medico del Reparto Ospedaliero o dell Assistente Sociale del Comune 46 47

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92

IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92 IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92 L'invalidità è la difficoltà a svolgere alcune funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa di una menomazione o di un deficit fisico,

Dettagli

Servizi rivolti agli anziani

Servizi rivolti agli anziani Municipio Roma Centro Storico Servizi rivolti agli anziani 1- ASSISTENZA DOMICILIARE Il servizio è rivolto agli anziani soli o inseriti in nucleo familiare, che si trovino in condizione di temporanea o

Dettagli

SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA

SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA Certificazioni di invalidità civile e handicap La certificazione di invalidità civile e la certificazione di handicap non sono la stessa cosa e danno diritto a benefici

Dettagli

COMUNE DI OSPEDALETTO LODIGIANO PROVINCIA DI LODI LA CARTA DEI SERVIZI SOCIALI

COMUNE DI OSPEDALETTO LODIGIANO PROVINCIA DI LODI LA CARTA DEI SERVIZI SOCIALI COMUNE DI OSPEDALETTO LODIGIANO PROVINCIA DI LODI LA CARTA DEI SERVIZI SOCIALI PRESENTAZIONE La Carta dei Servizi Sociali del Comune di Ospedaletto Lodigiano nasce come strumento di cittadinanza attiva,

Dettagli

I servizi per anziani non autosufficienti

I servizi per anziani non autosufficienti I servizi per anziani non autosufficienti Giuliano Marangoni Il trend demografico dell invecchiamento della popolazione ha come diretta conseguenza un aumento delle prestazioni sanitarie e socio sanitarie

Dettagli

SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI

SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI CLINICA NEUROLOGICA DI PADOVA CENTRO SPECIALIZZATO PER LE MALATTIE NEUROMUSCOLARI E PER LA SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA È un Centro specializzato

Dettagli

La nonna ci viene spesso a trovare, specialmente quando la mamma deve andare via.

La nonna ci viene spesso a trovare, specialmente quando la mamma deve andare via. La nonna ci viene spesso a trovare, specialmente quando la mamma deve andare via. Quando sta con noi mi diverto, perché mi racconta sempre cosa ha fatto quando era giovane, che cosa faceva quando lavorava

Dettagli

Sostegno Progetti di Vita Indipendente (L. 162/98) lia persone disabili e al nucleo familiare che li assiste

Sostegno Progetti di Vita Indipendente (L. 162/98) lia persone disabili e al nucleo familiare che li assiste famiglia Assegno di Maternità e Assegno per il Nucleo Famigliare 01 Tali sostegni economici sono volti a favorire il benessere di nuclei familiari con figli. L assegno di maternità è un contributo economico

Dettagli

in collaborazione con

in collaborazione con in collaborazione con Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia con particolare riguardo all alimentazione, al vestiario,

Dettagli

Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano

Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano Cari Concittadini, presentiamo questo opuscolo che ha lo scopo di fornire a tutti voi una semplice e migliore conoscenza di alcuni servizi che l Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n.63 del 21.12.2010 ART. 1 OGGETTO Il presente

Dettagli

COMUNE DI ROCCABIANCA (PROVINCIA DI PARMA) Assessorato ai Servizi Sociali GUIDA INFORMATIVA SUI SERVIZI PER I CITTADINI ANZIANI DI ROCCABIANCA

COMUNE DI ROCCABIANCA (PROVINCIA DI PARMA) Assessorato ai Servizi Sociali GUIDA INFORMATIVA SUI SERVIZI PER I CITTADINI ANZIANI DI ROCCABIANCA COMUNE DI ROCCABIANCA (PROVINCIA DI PARMA) Assessorato ai Servizi Sociali GUIDA INFORMATIVA SUI SERVIZI PER I CITTADINI ANZIANI DI ROCCABIANCA Presentazione L organizzazione dei Servizi Sociali a favore

Dettagli

CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AI COSTI DEI SERVIZI SOCIALI

CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AI COSTI DEI SERVIZI SOCIALI CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AI COSTI DEI SERVIZI SOCIALI In conformità alla L. 328/2000 e al D. Lgs 109/1998, come modificato dal D. Lgs 130/2000, visto il D.P.C.M. 242/2001 ed i principi

Dettagli

SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE

SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE - Attività e Servizi - I Servizi Sociali del Comune di Cinto Caomaggiore operano nel territorio offrendo ai cittadini informazione e sponsorizzazione dei servizi presenti e si

Dettagli

Agevolazioni sui veicoli

Agevolazioni sui veicoli Agevolazioni sui veicoli I soggetti portatori di handicap di cui all art. 3 della L.104/92 con ridotte o impedite capacità motorie permanenti, nonché, come ha inteso estendere l art. 30, comma 7, della

Dettagli

SERVIZIO TUTELA SALUTE ANZIANI

SERVIZIO TUTELA SALUTE ANZIANI AULSS 16 - SERVIZIO TUTELA SALUTE ANZIANI PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO TUTELA SALUTE ANZIANI PREPARATA DA : Dott. Maurizio Alfredo Molinari Direttore - Servizio Tutela Salute Anziani Data 22/11/2011 Rev

Dettagli

SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE

SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE E un servizio professionale volto ad offrire consulenza sociale in situazioni di bisogno, costruendo un percorso di aiuto individualizzato a favore di singoli e famiglie.

Dettagli

AGEVOLAZIONI ECONOMICHE IN BASE ALL ISEE

AGEVOLAZIONI ECONOMICHE IN BASE ALL ISEE AGEVOLAZIONI ECONOMICHE IN BASE ALL ISEE SANITA ESENZIONE TIKET ASSEGNO DI CURA PER NON AUTOSUFFICIENTI CURE ODONTOIATRICHE Esenzione dal pagamento della quota ricetta di 2 Euro Misura a favore dei non

Dettagli

MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA

MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA PREMESSA Il presente documento è stato redatto in modo da offrire una panoramica dei principali servizi socio-sanitari e socio-assistenziali

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

CONTRIBUTI E BENEFICI DIVERSI RIVOLTI ALLE FAMIGLIE (esclusi quelli comunali ordinari, straord. e natalità)

CONTRIBUTI E BENEFICI DIVERSI RIVOLTI ALLE FAMIGLIE (esclusi quelli comunali ordinari, straord. e natalità) CONTRIBUTI E BENEFICI DIVERSI RIVOLTI ALLE FAMIGLIE (esclusi quelli comunali ordinari, straord. e natalità) Tipo contributo NUCLEO FAMILIARE NUMEROSO MATERNITA AFFITTI Chi finanzia Pagamento tramite INPS

Dettagli

L'assistenza integrativa e protesica nei soggetti in età geriatrica non autosufficienti

L'assistenza integrativa e protesica nei soggetti in età geriatrica non autosufficienti REGIONE PIEMONTE ASL NO SEDE LEGALE: VIA DEI MILLE 2-28100 NOVARA P.IVA 01522670031 L'assistenza integrativa e protesica nei soggetti in età geriatrica non autosufficienti dott. Lorenzo Brusa Novara 17

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI ED HANDICAPPATI ADULTI

REGOLAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI ED HANDICAPPATI ADULTI Allegato alla del. C.C. n. 101 del 27/11/2002 REGOLAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI ED HANDICAPPATI ADULTI Art.1 FINALITA L assistenza domiciliare è un servizio teso a favorire la ripresa

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO. Art. 2 - FINALITA

Art. 1 - OGGETTO. Art. 2 - FINALITA Art. 1 - OGGETTO Il presente regolamento disciplina, nell ambito del territorio comunale, l intervento del Servizio di Assistenza Domiciliare diretto a garantire al cittadino il libero sviluppo della propria

Dettagli

INTERVENTI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI

INTERVENTI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI INTERVENTI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI ASSISTENZA DOMICILIARE A.D.A. Che cos è? L assistenza domiciliare è un servizio di Ambito del Piano Sociale di Zona che punta ad aiutare le persone anziane e quelle

Dettagli

L esperienza dell ULSS 16 del Veneto nella Continuità Assistenziale

L esperienza dell ULSS 16 del Veneto nella Continuità Assistenziale L esperienza dell ULSS 16 del Veneto nella Continuità Assistenziale dott. Daniele Donato ULSS 16 Padova Regione Veneto 27 giugno 2008 - Precenicco Premesse-1 Transizione Demografica Maschi Italia 2005

Dettagli

PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI RISORSE DISPONIBILI PER IL SOSTEGNO SOCIO ECONOMICO DELLE FAMIGLIE

PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI RISORSE DISPONIBILI PER IL SOSTEGNO SOCIO ECONOMICO DELLE FAMIGLIE PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI RISORSE DISPONIBILI PER IL SOSTEGNO SOCIO ECONOMICO DELLE FAMIGLIE Contributi, agevolazioni e servizi rivolti al sostegno dei nuclei familiari e singoli soggetti in difficoltà

Dettagli

5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE 1 5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PRESENTAZIONE E OBIETTIVI Il Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.) è un servizio di aiuto a carattere professionale realizzato presso il domicilio delle

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009. Servizi Socio-Sanitari per la disabilità

Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009. Servizi Socio-Sanitari per la disabilità Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009 Servizi Socio-Sanitari AZIENDA ULSS N. 22 Bussolengo (VR) Unità Complessa Disabilità Direttore Dott. Gabriele Bezzan Funzionario Dott.ssa Liliana Menegoi Segreteria

Dettagli

L ANZIANO FRAGILE E LA RETE PER LA CONTINUITA ASSISTENZIALE. I servizi territoriali LECCO, 01.10.2010

L ANZIANO FRAGILE E LA RETE PER LA CONTINUITA ASSISTENZIALE. I servizi territoriali LECCO, 01.10.2010 L ANZIANO FRAGILE E LA RETE PER LA CONTINUITA ASSISTENZIALE I servizi territoriali LECCO, 01.10.2010 II QUADRO DEMOGRAFICO Dal Rapporto 2010 sulla non autosufficienza in Italia In Italia le persone con

Dettagli

2. MODALITA DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI

2. MODALITA DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI SERVIZI SOCIALI I Servizi Sociali del comune di Pontoglio riuniscono una serie articolata di servizi ed interventi, coordinati tra loro, rivolti ai cittadini residenti, di ogni età, con particolare riferimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANCHE INTEGRATA

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANCHE INTEGRATA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANCHE INTEGRATA ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina gli interventi relativi al Servizio di Assistenza

Dettagli

Interventi Sociali anno 2010

Interventi Sociali anno 2010 Comune di Pesaro Assessorato Servizi Sociali Interventi Sociali anno 2010 Pesaro, 14 maggio 2011 Popolazione residente del Comune di Pesaro al 31/12/2010 fascia di età italiani % stranieri % totale 0-14

Dettagli

VADEMECUM INVALIDITA CIVILE a cura dell ANMIC Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili Sede Provinciale di Grosseto Via Trento, 15/A Tel.

VADEMECUM INVALIDITA CIVILE a cura dell ANMIC Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili Sede Provinciale di Grosseto Via Trento, 15/A Tel. VADEMECUM INVALIDITA CIVILE a cura dell ANMIC Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili Sede Provinciale di Grosseto Via Trento, 15/A Tel. 0564/23505 Fax 0564/429222 1) PERCENTUALE DI INVALIDITA

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 1 maggio 2007. Servizio di assistenza domiciliare Distretto n. 2

Carta dei Servizi rev. 1 maggio 2007. Servizio di assistenza domiciliare Distretto n. 2 Carta dei Servizi rev. 1 maggio 2007 Servizio di Azienda ULSS n. 22 Bussolengo VR Distretto socio sanitario n. 2 Direttore: dott. Carmine Capaldo Coordinatore: AFD Giovanni Righetti Sede principale DOMEGLIARA,

Dettagli

Comune di Villanova di Camposampiero UFFICIO SERVIZI SOCIALI. Contributi per le famiglie in difficoltà economiche

Comune di Villanova di Camposampiero UFFICIO SERVIZI SOCIALI. Contributi per le famiglie in difficoltà economiche Comune di Villanova di Camposampiero UFFICIO SERVIZI SOCIALI Informafamiglie Contributi per le famiglie in difficoltà economiche attraverso il tuo Comune di residenza FIGLI UTENZE BANDI ASSISTENTE SOCIALE

Dettagli

Contributi e agevolazioni per anziani

Contributi e agevolazioni per anziani Contributi e agevolazioni per anziani Opuscolo realizzato dall Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Signa aggiornato Febbraio 2014 Bonus sociale tariffe energetiche: luce e gas Il valore del

Dettagli

Esenzione Ticket dei Medicinali e Canone Telefonico Agevolato ili alla popolazione residente Esenzione Ticket isa Canone telefonico agevolato

Esenzione Ticket dei Medicinali e Canone Telefonico Agevolato ili alla popolazione residente Esenzione Ticket isa Canone telefonico agevolato anziani anziani e disabili Assistenza Domiciliare 01 È un servizio di assistenza effettuato a domicilio in orario diurno. Tale servizio ha come scopo quello di sostenere la persona anziana, non più totalmente

Dettagli

INTERVENTI VARI. Come si richiede? Presentendosi personalmente o inoltrando richiesta scritta indirizzata al Sindaco.

INTERVENTI VARI. Come si richiede? Presentendosi personalmente o inoltrando richiesta scritta indirizzata al Sindaco. INTERVENTI VARI SEGRETARIATO SOCIALE Che cos è? Il segretariato è un servizio che mette la professionalità degli assistenti sociali a disposizione dei cittadini, fornendo informazioni sulle risorse sociali

Dettagli

INSERIMENTO IN STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI

INSERIMENTO IN STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI INSERIMENTO IN STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI Descrizione Gli anziani non autosufficienti che non possono essere più assistiti nel proprio ambiente di vita e familiare e che non necessitano di un ricovero

Dettagli

Contributi e agevolazioni per famiglie

Contributi e agevolazioni per famiglie Contributi e agevolazioni per famiglie Opuscolo realizzato dall Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Signa Febbraio 2014 Bonus sociale tariffe energetiche: luce e gas Il valore del Bonus è differenziato

Dettagli

L amministratore di sostegno e il Servizio sociale dei Comuni

L amministratore di sostegno e il Servizio sociale dei Comuni L amministratore di sostegno e il Servizio sociale dei Comuni L intervento è suddiviso in tre parti: PRIMA PARTE: Conoscere il Servizio sociale comunale: cos è, dove si colloca, come lavora, come può esservi

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA (Provincia di Roma) Via Italo Belardi, 81-00045 Tel. 06/ 93711 Fax. 06/ 9364816 www.comune.genzanodiroma.roma.

COMUNE DI GENZANO DI ROMA (Provincia di Roma) Via Italo Belardi, 81-00045 Tel. 06/ 93711 Fax. 06/ 9364816 www.comune.genzanodiroma.roma. COMUNE DI GENZANO DI ROMA (Provincia di Roma) Via Italo Belardi, 81-00045 Tel. 06/ 93711 Fax. 06/ 9364816 www.comune.genzanodiroma.roma.it REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI,

Dettagli

Guida ai servizi per gli anziani

Guida ai servizi per gli anziani Guida ai servizi per gli anziani Care Cittadine e cari Cittadini, questa guida si propone di informare sui servizi che il Comune di San Lazzaro di Savena offre alla popolazione anziana del territorio.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO TRAMITE TAXI SOCIALE. Art. 1 - Finalità

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO TRAMITE TAXI SOCIALE. Art. 1 - Finalità REGOLAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO TRAMITE TAXI SOCIALE Art. 1 - Finalità Il Comune di San Giovanni Lupatoto, in un ottica di politica sociale finalizzata al miglioramento della vita dei cittadini che

Dettagli

SERVIZI PER L AUTONOMIA DELLA PERSONA DISABILE

SERVIZI PER L AUTONOMIA DELLA PERSONA DISABILE SERVIZI PER L AUTONOMIA DELLA PERSONA DISABILE Sportello di informazioni sulla disabilità 4 È un servizio promosso dalle associazioni Abc-Liguria e Dopodomani Onlus per dare informazioni ed indicazioni

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (SAD)

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (SAD) REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (SAD) PREMESSA Il presente regolamento del Servizio di Assistenza Domiciliare fa riferimento alle disposizioni della legislazione nazionale, regionale

Dettagli

COMUNE DI FINO MORNASCO PROVINCIA DI COMO

COMUNE DI FINO MORNASCO PROVINCIA DI COMO COMUNE DI FINO MORNASCO PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 Applicazione. Il presente regolamento si applica all esaurirsi del voucher sociali previsti dal

Dettagli

Alterazione delle funzioni cognitive, della personalità e del comportamento demenza senile morbo di Alzheimer riconoscimento

Alterazione delle funzioni cognitive, della personalità e del comportamento demenza senile morbo di Alzheimer riconoscimento INTRODUZIONE Alterazione delle funzioni cognitive, della personalità e del comportamento così si definisce la demenza senile che nell 80% dei casi è causata dal morbo di Alzheimer, un processo degenerativo

Dettagli

COMUNE DI MORLUPO (Provincia di Roma)

COMUNE DI MORLUPO (Provincia di Roma) COMUNE DI MORLUPO (Provincia di Roma) (Allegato all atto consiliare n. 12/2005) REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI AI PORTATORI DI HANDICAP, AI MINORI A RISCHIO DI DEVIANZE.

Dettagli

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia diritti e servizi sociali per la famiglia Cari Genitori, Questa brochure si propone di offrirvi sinteticamente informazioni utili e consigli pratici per orientarvi nel sistema dei servizi sociali e scolastici,

Dettagli

REGOLAMENTO del SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.)

REGOLAMENTO del SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.) COMUNE DI SOSPIROLO Provincia di Belluno REGOLAMENTO del SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.) In vigore dal 01.07.2008. Pagina 1 di 6 Approvato con delibera C. C. 16/2008 Art. 1 UTENZA Il SAD è rivolto

Dettagli

CRITERI PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE E PER L ACCOGLIENZA DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI IN CENTRO DIURNO

CRITERI PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE E PER L ACCOGLIENZA DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI IN CENTRO DIURNO Comune di Padova CRITERI PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE E PER L ACCOGLIENZA DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI IN CENTRO DIURNO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.

Dettagli

Le persone a cui voglio più bene sono la mia mamma e il mio papà.

Le persone a cui voglio più bene sono la mia mamma e il mio papà. Le persone a cui voglio più bene sono la mia mamma e il mio papà. La mia mamma mi consola quando piango, mi coccola alla sera prima di andare a dormire e mi sgrida quando non faccio bene i compiti o passo

Dettagli

COMUNE DI PACECO PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI REGOLAMENTO COMUNALE ASSISTENZA DOMICILIARE

COMUNE DI PACECO PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI REGOLAMENTO COMUNALE ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI PACECO PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI REGOLAMENTO COMUNALE ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con delibera n. 16 adottata dal Commissario Straordinario nella seduta del 13.09.2007 Articolo 1 -

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n.42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640Cod. Fiscale e P. IVA 02573090236 Dipartimento delle Unità Organizzative della Direzione dei Servizi

Dettagli

COMUNE DI DUEVILLE (Provincia di Vicenza)

COMUNE DI DUEVILLE (Provincia di Vicenza) COMUNE DI DUEVILLE (Provincia di Vicenza) REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L EROGAZIONE DEGLI INTERVENTI ECONOMICI DI ASSISTENZA SOCIALE (approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 84 del 28/11/2013)

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI: COMUNE DI LOIANO INFORMAZIONI UTILI SUI SERVIZI SOCIALI AGLI ANZIANI

CARTA DEI SERVIZI: COMUNE DI LOIANO INFORMAZIONI UTILI SUI SERVIZI SOCIALI AGLI ANZIANI ORARI DI RICEVIMENTO DEL PUBBLICO - lo Sportello Sociale, quale punto di accesso unitario ai servizi sociali e socio-assistenziali del comune, dell'ausl e di altri soggetti pubblici e privati, offrendo

Dettagli

MISURE DI SOSTEGNO ALLA DOMICILIARITÀ NEL RHODENSE

MISURE DI SOSTEGNO ALLA DOMICILIARITÀ NEL RHODENSE MISURE DI SOSTEGNO ALLA DOMICILIARITÀ NEL RHODENSE INDICE assegno di cura per anziani non autosufficienti... 3 assegno di cura per disabili non autosufficienti... 4 voucher sociale... 5 servizio assistenza

Dettagli

ALLEGATO 1 TARIFFE DEI SERVIZI PUBBLICI DIVERSI A DOMANDA INDIVIDUALE IN VIGORE DAL 01/01/2014.

ALLEGATO 1 TARIFFE DEI SERVIZI PUBBLICI DIVERSI A DOMANDA INDIVIDUALE IN VIGORE DAL 01/01/2014. ALLEGATO 1 alla deliberazione di Giunta Comunale n. 34 del 27/03/2014 TARIFFE DEI SERVIZI PUBBLICI DIVERSI A DOMANDA INDIVIDUALE IN VIGORE DAL 01/01/2014. CENTRO DIURNO Come stabilito all art. 14 del Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 22.03.2006 Pubblicato

Dettagli

Il ruolo delle Aziende ULSS nel garantire prestazioni, sviluppare innovazione, promuovere buone prassi

Il ruolo delle Aziende ULSS nel garantire prestazioni, sviluppare innovazione, promuovere buone prassi Il ruolo delle Aziende ULSS nel garantire prestazioni, sviluppare innovazione, promuovere buone prassi Dott. Fortunato Rao, Direttore Generale Azienda ULSS 16, Regione del Veneto DECRETO LEGISLATIVO 6

Dettagli

BUONO SOCIALE Dei Comuni dell Ambito n 5

BUONO SOCIALE Dei Comuni dell Ambito n 5 BUONO SOCIALE Dei Comuni dell Ambito n 5 CRITERI PER L EROGAZIONE Finalità dell intervento L erogazione del Buono Sociale da parte dei Comuni del Distretto n. 5 si configura come servizio consolidato per

Dettagli

Distretto di Carpi. Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011. Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo

Distretto di Carpi. Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011. Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo Distretto di Carpi Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011 Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo Settore Area Fragili U. O. Cure Primarie Area Disabili Area

Dettagli

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità Settore Socio-Educativo Fattori della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato. Monitoraggio

Dettagli

Misure anticrisi (REALIZZATE A LIVELLO LOCALE)

Misure anticrisi (REALIZZATE A LIVELLO LOCALE) Misure anticrisi (REALIZZATE A LIVELLO LOCALE) Il Comitato di Distretto nella seduta del 13 febbraio 2009 delibera l adozione l a livello distrettuale di misure straordinarie a favore delle famiglie per

Dettagli

azienda pubblica di servizi alla persona

azienda pubblica di servizi alla persona azienda pubblica di servizi alla persona MARGHERITA GRAZIOLI Azienda Pubblica di Servizi alla Persona L Azienda L Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Margherita Grazioli è un azienda che svolge una

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto

REGOLAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto (Approvato con deliberazione del C.C. n. 101 del 16/11/2006) REGOLAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Oggetto Il Comune di Mogliano Veneto nell ottica di promozione

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE CITTÀ DI SAN DONÀ DI PIAVE (Decorata con Croce al Merito di Guerra e con Medaglia d Argento al Valor Militare) PROVINCIA DI VENEZIA ----------------------------------------- UFFICIO SERVIZI SOCIALI REGOLAMENTO

Dettagli

DISCIPLINARE SOGGIORNI-VACANZA PER PERSONE CON DISABILITÀ - Anno 2015

DISCIPLINARE SOGGIORNI-VACANZA PER PERSONE CON DISABILITÀ - Anno 2015 DISCIPLINARE SOGGIORNI-VACANZA PER PERSONE CON DISABILITÀ - Anno 2015 ARTICOLO 1 - FINALITÀ E TIPOLOGIA DELL INTERVENTO Nell ambito degli interventi e dei servizi rivolti alle persone con disabilità, il

Dettagli

ALLEGATO 1 TARIFFE DEI SERVIZI PUBBLICI DIVERSI A DOMANDA INDIVIDUALE IN VIGORE DAL 01/01/2010.

ALLEGATO 1 TARIFFE DEI SERVIZI PUBBLICI DIVERSI A DOMANDA INDIVIDUALE IN VIGORE DAL 01/01/2010. ALLEGATO 1 alla deliberazione di Giunta Comunale n. 184 del 10/12/2009 TARIFFE DEI SERVIZI PUBBLICI DIVERSI A DOMANDA INDIVIDUALE IN VIGORE DAL 01/01/2010. CENTRO DIURNO Come stabilito all art. 14 del

Dettagli

SERVIZIO ASSISTENZA TESSERE ATC AGEVOLATE

SERVIZIO ASSISTENZA TESSERE ATC AGEVOLATE SERVIZIO ASSISTENZA TESSERE ATC AGEVOLATE Una volta all anno, nel periodo e con le modalità previste dall ATC, vengono rilasciate le tessere di abbonamento per persone anziane e disabili. L Ufficio Assistenza

Dettagli

CENTRI DIURNI E RESIDENZE

CENTRI DIURNI E RESIDENZE 78 CENTRI DIURNI E RESIDENZE Centri diurni per disabili 8 Si tratta di un accoglienza diurna, con adeguata assistenza, per giovani adulti disabili che trascorrono la giornata in struttura, svolgendo attività

Dettagli

Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno

Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno tre figli minori di 18 anni. L'importo massimo dell'assegno

Dettagli

UFFICIO SOCIALE Area Minori

UFFICIO SOCIALE Area Minori Responsabile: Molinelli Mariagrazia Assistente Sociale: Buscarini Giorgia Orario: mercoledì dalle 8,30 alle 11,00 Linea telefonica: 0523 887617 Linea telematica: ufficiosociale@comune.sarmato.pc.it ufficiotributi@comune.sarmato.pc.it

Dettagli

Laboratorio Servizi nell area DISABILI

Laboratorio Servizi nell area DISABILI Laboratorio Servizi nell area DISABILI 1 Studio sui servizi alla persona disabile a Roma Luglio 2007 Nella legislazione italiana, la tutela assistenziale del cittadino disabile si è avuta: 1. Negli anni

Dettagli

Lo sportello Unico Socio Sanitario MEDICINA LEGALE

Lo sportello Unico Socio Sanitario MEDICINA LEGALE Lo sportello Unico Socio Sanitario MEDICINA LEGALE INVALIDITA - CIVILE - DI SERVIZIO - DI LAVORO - DI GUERRA INVALIDI CIVILI Sono considerati invalidi civili secondo la Legge 118/1971: Cittadini di età

Dettagli

Città di Minerbio Provincia di Bologna REGOLAMENTO

Città di Minerbio Provincia di Bologna REGOLAMENTO Città di Minerbio Provincia di Bologna REGOLAMENTO DI AMBITO DISTRETTUALE PER L ACCESSO E LA COMPARTECIPAZIONE AL COSTO DELLE PRESTAZIONI SOCIALI E SOCIO SANITARIE AGEVOLATE IN APPLICAZIONE DEL DPCM 5

Dettagli

4. BENEFICI CONTINUATIVI IN AMBITO SANITARIO PER INVALIDITÀ

4. BENEFICI CONTINUATIVI IN AMBITO SANITARIO PER INVALIDITÀ 4. BENEFICI CONTINUATIVI IN AMBITO SANITARIO PER INVALIDITÀ I benefici che seguono sono continuativi. Potrebbero però modificarsi di anno in anno parte dei requisiti di accesso, periodo di raccolta delle

Dettagli

Guida per Il Cittadino

Guida per Il Cittadino Comune di San Bellino Provincia di Rovigo Guida per Il Cittadino ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E ALLA FAMIGLIA 2014 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 Segretariato sociale Accesso a strutture

Dettagli

Copia Dichiarazione Sostitutiva Unica / ISEE INDIVIDUALE del richiedente il contributo

Copia Dichiarazione Sostitutiva Unica / ISEE INDIVIDUALE del richiedente il contributo COMUNE DI VENEZIA Direzione Politiche Sociali Partecipative e dell'accoglienza Servizio Anziani Disabili e Salute Mentale Ufficio Residenzialità Persone Disabili Modello richiesta contributo/anticipazione

Dettagli

AIUTI E RICONOSCIMENTI SOCIO-ASSISTENZIALI

AIUTI E RICONOSCIMENTI SOCIO-ASSISTENZIALI AIUTI E RICONOSCIMENTI SOCIO-ASSISTENZIALI La conoscenza di quelli che sono i diritti di chi è affetto da una disabilità, permette ai familiari di compiere i giusti passi per agevolare il reinserimento

Dettagli

COMUNE DI CONCESIO PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI CONCESIO PROVINCIA DI BRESCIA PROTOCOLLO D INTESA ANNO 2015 Le OO.SS: SPI-CGIL FNP-CISL UILP-UIL qui rappresentate dai Sigg.ri: - Sig. Pasinetti G. Franco - Sig. Stefana Sergio - Sig. Talenti Paolo - Sig. Bellini Lorenzo - Sig. Linetti

Dettagli

Regolamento per l Assistenza domiciliare per portatori di handicap residenti nei Comuni del Distretto Socio- sanitario della ASL RMG2

Regolamento per l Assistenza domiciliare per portatori di handicap residenti nei Comuni del Distretto Socio- sanitario della ASL RMG2 Regolamento per l Assistenza domiciliare per portatori di handicap residenti nei Comuni del Distretto Socio- sanitario della ASL RMG2 Premessa Il presente Regolamento disciplina i principi e le modalità

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA Via Ancona, 290 Cesena Telefono 0547 334935 Approvato con Delibera n. 10 del 03/03/2010 Finalità del servizio ART. 1: L ASP, all interno della sede della

Dettagli

AGEVOLAZIONI ECONOMICHE PER PERSONE ANZIANE. Ambito ULSS n. 1 Belluno

AGEVOLAZIONI ECONOMICHE PER PERSONE ANZIANE. Ambito ULSS n. 1 Belluno AGEVOLAZIONI ECONOMICHE PER PERSONE ANZIANE Ambito ULSS n. 1 Belluno Istituto Nazionale Prevvidenza Sociale La presente pubblicazione è stata curata dal Servizio di Assistenza Domiciliare di Ser.S.A Servizi

Dettagli

DISTRETTO SOCIO-SANITARIO DI MONZA ANNO 2013 PIANO DELL AMBITO DI MONZA EMERGENZA CALDO

DISTRETTO SOCIO-SANITARIO DI MONZA ANNO 2013 PIANO DELL AMBITO DI MONZA EMERGENZA CALDO DISTRETTO SOCIO-SANITARIO DI MONZA ANNO 2013 PIANO DELL AMBITO DI MONZA EMERGENZA CALDO 1 Il Distretto socio-sanitario dell ambito di Monza (Monza, Brugherio e Villasanta) ha predisposto anche per l anno

Dettagli

LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92

LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92 LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92 1 Le minorazioni civili L invalidità è la difficoltà a svolgere alcune funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa

Dettagli

CONTRIBUTO PER AFFITTO

CONTRIBUTO PER AFFITTO FONDO DI SOLIDARIETÀ DISTRIBUZIONE GENERI ALIMENTARI ASSISTENZA DOMICILIARE Città di Oppeano FARMACIA AMBULATORIO PASTI CALDI Carta dei Servizi Sociali TRASPORTI BORSE DI STUDIO SOSTEGNO MINORI SPORTELLO

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI ZOGNO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE 1 TITOLO I NORME GENERALI DEL SERVIZIO Art. 1 Campo di intervento Il Comune di Zogno, nell ambito del Servizio Assistenza, eroga le prestazioni

Dettagli

INDICE. IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio

INDICE. IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio INDICE IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio 1. Dove siamo pag. 3 2. Chi siamo pag. 3 3. Orari e giorni di apertura del centro pag. 5 4. Pernottamento pag. 6 5.Trasporto con mezzo e accompagnatore pag.

Dettagli

COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI

COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 11 DEL 17.02.2014 Regolamento di accesso alle prestazioni economiche erogate

Dettagli

Città di Somma Lombardo Provincia di Varese

Città di Somma Lombardo Provincia di Varese Città di Somma Lombardo Provincia di Varese ELENCO BANDI E PRESTAZIONI ASSISTENZIALI OGGETTO SCADENZA BENEFICIARI REQUISITI e incompatibilità Dal 15 maggio al 30 giugno 2009 (1 bando) FONDO DI SOLIDARIETA

Dettagli

Tutti gli associati a Mutua Nuova Sanità posseggono la TESSERA AZZURRA sulla quale viene applicato ogni anno il bollino di convalida.

Tutti gli associati a Mutua Nuova Sanità posseggono la TESSERA AZZURRA sulla quale viene applicato ogni anno il bollino di convalida. SERVIZI BASE ( estesi gratuitamente al nucleo famigliare) CONVENZIONI SPECIALISTICHE ED OSPEDALIERE Tutti gli associati a Mutua Nuova Sanità posseggono la TESSERA AZZURRA sulla quale viene applicato ogni

Dettagli

Distretto di Tradate CARTA DEI SERVIZI PER GLI ANZIANI

Distretto di Tradate CARTA DEI SERVIZI PER GLI ANZIANI Distretto di Tradate CARTA DEI SERVIZI PER GLI ANZIANI Comuni di Castelseprio Castiglione Olona Gornate Olona Lonate Ceppino Tradate Vedano Olona Venegono Inf. Venegono Sup. carta_anziani.indd 1 14-05-2008

Dettagli

ASSISTENZA PROTESICA

ASSISTENZA PROTESICA Aventi diritto alle prestazioni ANFFAS Brescia Onlus ASSISTENZA PROTESICA 1) invalidi civili (con valutazione superiore al 33%), di guerra, per servizio, ciechi e sordomuti 2) minori di anni 18 che necessitano

Dettagli

A.P.S.P. "S. Spirito - Fondazione Montel"

A.P.S.P. S. Spirito - Fondazione Montel La tutela della non autosufficienza in provincia di Trento Quadro normativo di riferimento: L.P. 12/07/1991 n. 14 L.P. 28/05/1998 n. 6 L.P. 24/07/2012 n. 15 Direttive Provinciali in materia di R.S.A. Contenuti:

Dettagli

COMUNE DI GAMBARA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI GAMBARA PROVINCIA DI BRESCIA VERBALE DI ACCORDO TRA I SINDACATI DEI PENSIONATI ED AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI GAMBARA ANNO 2014 Tra l Amministrazione Comunale di Gambara, nella persona del Sindaco Sig.Lorenzetti Ferdinando, dell Assessore

Dettagli