Guida ai servizi sociali e sanitari per gli anziani di Albignasego

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida ai servizi sociali e sanitari per gli anziani di Albignasego"

Transcript

1 Comune di Albignasego Istituzione per la gestione dei servizi sociali a cura di Matilde Sinico e Susy Cheti Pavan Guida ai servizi sociali e sanitari per gli anziani di Albignasego a cura di Matilde Sinico e Susy Cheti Pavan

2 Introduzione L Amministrazione ComunaIe ha sempre ritenuto di fondamentale importanza accompagnare l invecchiamento della popolazione attraverso la messa a disposizione di una serie di servizi finalizzata sia al mantenimento delle persone anziane nel loro ambiente familiare e sociale sia al sostegno delle persone in difficoltà. In questi anni infatti non solo si è provveduto al potenziamento e consolidamento dei servizi domiciliari esistenti, ma anche al loro miglioramento dal punto di vista qualitativo. Spesso tuttavia i cittadini non hanno consapevolezza di tutte le opportunità che il Comune offre loro. Con questa pubblicazione si intende così fornire un valido aiuto a tutti gli anziani e a chi se ne prende cura per potersi muovere all interno della variegata mole di servizi destinati alle persone anziane. Siamo convinti che informare in modo chiaro e corretto significa innanzi tutto facilitare l accesso ai servizi e alle risorse del territorio da parte dei cittadini, ma anche permettere loro di esercitare coscientemente i propri diritti, di costruire il proprio percorso di auto-aiuto in modo consapevole. Oggi infatti, più che in passato, diventa fondamentale comunicare, far conoscere ciò che il Comune offre ai cittadini, cosicché ognuno si senta parte, anche quando è in difficoltà, di questa nostra comunità di Albignasego. Il Sindaco Massimiliano Barison La presente guida è stata scritta da Matilde Sinico e Susy Cheti Pavan, assistenti sociali dell Istituzione per la Gestione dei Servizi Sociali del Comune di Albignasego si ringrazia inoltre il dott. Francesco Benettolo, responsabile del Distretto n. 3 - ULSS 16 per la preziosa collaborazione 3

3 Presentazione La guida è stata scritta con l obiettivo di fornire informazioni chiare e comprensibili sui servizi e sulle agevolazioni per gli anziani. Per ciascun argomento è stata predisposta una scheda che contiene gli elementi necessari per orientare chi legge, secondo uno schema standard che considera i seguenti aspetti: cosa offre, i destinatari, dove rivolgersi, modalità, quando, tempi di risposta. Nella prima parte vengono descritti i servizi sociali partendo da quelli di tipo promozionale e ricreativo per passare poi ai contributi, alle agevolazioni economiche, ai servizi e alle prestazioni rivolti specificatamente a chi si trova in condizione di difficoltà o di grave rischio. Nella seconda parte sono illustrati i servizi sanitari erogati sia dal Distretto 3 che dall ULSS 16 e dall Azienda Ospedaliera di Padova. La terza parte è dedicata alla descrizione dei centri diurni e delle strutture residenziali protette presenti nel territorio dell ULSS 16. Al termine c è un appendice nella quale si danno una serie di informazioni sull ISEE (Indicatore di Situazione Economica Equivalente), sull invalidità civile e le relative agevolazioni, sull aiuto per la ricerca di badanti. È doveroso far presente che la stesura della guida si è conclusa nel luglio 2012, pertanto tutte le informazioni contenute in essa sono aggiornate a tale data. Il Presidente dell Istituzione per la Gestione dei Servizi Sociali Gabriele Benvegnù 5

4 I N D I C E I PARTE PRIMA I SERVIZI SOCIALI Numeri di telefono utili pag. 10 I SERVIZI RICREATIVI: Centro anziani pag. 12 Soggiorni climatici pag. 13 I CONTRIBUTI E LE AGEVOLAZIONI ECONOMICHE: Bonus gas (riduzione sulle bollette) pag. 16 Bonus energia elettrica (riduzione sulle bollette) pag. 17 Riduzione del canone telefonico Telecom pag. 18 Esenzione dal canone RAI pag. 19 Social card pag. 20 Esenzione ticket sanitari - prestazioni pag. 21 Esenzione ticket sanitari - farmaci pag. 22 Agevolazioni per il trasporto pubblico pag. 23 Esenzione dal pagamento della Tariffa di Igiene Ambientale pag. 24 Erogazione di contributi economici assistenziali pag. 25 Contributi economici a sostegno di spese sanitarie pag. 26 Contributi economici regionali a sostegno delle spese per l affitto (fondo sociale affitti) pag. 27 Assegno di cura pag. 28 Integrazione rette di ricovero pag. 29 Contributo regionale per l eliminazione delle barriere architettoniche pag. 30 I SERVIZI SOCIALI E ASSISTENZIALI: Servizio sociale professionale pag. 34 Servizio assistenza domiciliare pag. 35 Servizio di fornitura pasti a domicilio pag. 36 Telesoccorso - telecontrollo pag. 37 Rete di solidarietà pag. 38 Edilizia residenziale pubblica (case popolari) pag. 39 Servizio trasporto disabili pag. 40 Contrassegno disabili per automezzi pag. 41 PARTE SECONDA I SERVIZI SOCIO SANITARI I SERVIZI DEL DISTRETTO N. 3 ULSS 16 Numeri di telefono utili pag. 46 Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale pag. 47 Assistenza protesica pag. 48 Consulenza infermieristica per assorbenza (pannoloni) pag. 49 Ambulatorio infermieristico pag. 50 Punto prelievi pag. 51 Trasporti in ambulanza pag. 52 Assistenza domiciliare integrata pag. 53 Assistenza riabilitativa domiciliare pag. 54 I SERVIZI DELL ULSS 16 PADOVA E DALL AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA Struttura intermedia - Ulss 16 pag. 56 Nucleo ad Alta Intensità Socio-Sanitaria (Naiss) - Ulss 16 pag. 57 Servizio Continuità delle Cure Se.C.C. - Azienda Ospedaliera di Padova pag. 58 Hospice - Ulss 16 pag. 59 PARTE TERZA I CENTRI DIURNI E I SERVIZI RESIDENZIALI PER LA TERZA ETA Centri diurni pag. 62 Centro Polifunzionale Madre Teresa di Calcutta pag. 63 Inserimenti temporanei in strutture residenziali protette pag. 64 Inserimenti definitivi in strutture residenziali protette pag. 65 Le strutture residenziali presenti nel territorio dell ULSS 16 pag. 66 APPENDICE ISEE - Indicatore di Situazione Economica Equivalente pag. 68 Domanda di accertamento di invalidità civile e accertamento di handicap pag. 69 I benefici previsti per gli invalidi di età superiore a 65 anni pag. 70 I benefici previsti per le persone con handicap pag. 71 Aiuto nella ricerca di assistenti familiari (badanti) - Progetto Euriclea pag. 72 rete di servizi promossa dalla Regione Veneto 6 7

5 PARTE PRIMA n I SERVIZI SOCIALI 9

6 NUMERI DI TELEFONO UTILI Centro Anziani c/o Casa delle Associazioni Via Filzi, 12 Albignasego Tel Comune di Albignasego Via Milano, 7 Albignasego I SERVIZI RICREATIVI Centralino Tel. 049/ Servizi Sociali Via Milano, 7 Albignasego Ufficio Amministrativo Assistente Sociale Area Anziani Capo Unità Operativa Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Tel./ Fax 049/ Tel. 049/ Tel. 049/ Tel. 049/

7 CENTRO ANZIANI SOGGIORNI CLIMATICI - attività di svago e di socializzazione - iniziative culturali - gite - gioco delle bocce - laboratorio di attività manuali - servizio ristoro cosa offrono attività di svago e di socializzazione in località turistiche (mare e montagna) con accoglienza in strutture alberghiere; il servizio comprende: il trasporto, il trattamento di pensione completa, le attività di animazione e l eventuale servizio spiaggia pensionati iscritti al Centro Anziani persone residenti di età superiore ai 55 anni giorni di apertura orari Associazione Anziani presso la Casa delle Associazioni Via F. Filzi, 12 - Albignasego tel. 347/ il Centro Anziani è aperto tutti i giorni della settimana, dal lunedì alla domenica; chiude solo il giorno di Natale, il giorno di Pasqua e il Primo dell Anno invernale: estivo: quando costi per informazioni e iscrizioni: Ufficio Amministrativo Servizi Sociali Via Milano, 7 Albignasego tel. e fax 049/ Martedì e Venerdì le iscrizioni si raccolgono nel periodo aprile - maggio di ogni anno è possibile ottenere una riduzione sul costo del soggiorno in base all ISEE documenti da presentare - certificato medico attestante l idoneità al soggiorno - ISEE per l eventuale richiesta di riduzione del costo del soggiorno 12 13

8 I CONTRIBUTI E LE AGEVOLAZIONI ECONOMICHE Albignasego - Villa Obizzi 14 15

9 BONUS GAS (riduzione sulle bollette) BONUS ENERGIA ELETTRICA (riduzione sulle bollette) una riduzione sui costi della bolletta del gas per i clienti intestatari del contratto o un bonifico di 100,00 in caso di forniture centralizzate cittadini residenti con un ISEE inferiore a 7.500,00 Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano, 7 Albignasego tel. 049/ Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle su modulo apposito reperibile allo Sportello Unico, allegando l ISEE del nucleo familiare in corso di validità e copia di una recente fattura del gas (no bollettino di versamento) una riduzione sui costi della bolletta dell energia elettrica; in base al numero di membri del nucleo familiare il bonus varia da 58,00 a 130,00 all anno; in caso di utilizzo di apparecchiature elettromedicali il bonus è di 144,00; i due bonus sono cumulabili famiglie residenti con ISEE inferiore a 7.500,00 e/o presso le quali si utilizzano apparecchiature elettromedicali Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano, 7 Albignasego tel. 049/ Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle quando la domanda può essere presentata in qualsiasi momento dell anno ed ha validità di 12 mesi su modulo apposito, allegando l ISEE del nucleo familiare a in corso di validità e copia di una recente fattura dell energia elettrica (no bollettino di versamento) chi utilizza apparecchiature elettromedicali deve esibire il relativo certificato rilasciato dall ULSS quando la domanda può essere presentata in qualsiasi momento dell anno ed ha validità di 12 mesi 16 17

10 RIDUZIONE DEL CANONE TELEFONICO TELECOM ESENZIONE CANONE RAI una riduzione del 50% del canone telefonico Telecom nuclei familiari: - con ISEE inferiore a 6.713,94 e - in cui vi è una persona titolare di pensione di invalidità civile oppure titolare di pensione sociale oppure di età superiore ai 75 anni oppure in cui il capofamiglia risulti disoccupato patronati sindacali per informazioni e supporto - CISL - Albignasego Via Roma, 161 tel. 049/ CGIL - Albignasego Via 16 Marzo, 9 tel. 049/ su modulo apposito reperibile presso i patronati sindacali oppure scaricabile dal sito allegando i documenti richiesti nel modulo stesso esenzione totale dal pagamento del canone annuo della RAI ed eventuale rimborso del canone pagato per gli anni 2008, 2009 e 2010 persone che: - hanno compiuto 75 anni di età entro il termine di pagamento del canone - vivono sole o convivono esclusivamente con il coniuge - possiedono un reddito familiare complessivo lordo non superiore a 6.713,98 annui per informazioni e/o supporto si può telefonare al numero verde oppure al Call Center Risponde Rai al numero oppure ci si può rivolgere ai patronati sindacali - CISL - Albignasego Via Roma, 161 tel. 049/ CGIL - Albignasego Via 16 Marzo, 9 tel. 049/ quando non vi è un termine per la presentazione compilando la dichiarazione sostitutiva reperibile presso gli uffici provinciali dell Agenzia delle Entrate oppure scaricabile dal sito quando entro il 30 Aprile dell anno di riferimento oppure entro il 31 Luglio dell anno di riferimento se si richiede il beneficio per il secondo semestre dell anno 18 19

11 SOCIAL CARD ESENZIONE TICKET SANITARI - PRESTAZIONI che cosa è criteri di accesso è una Carta Acquisti del valore di al mese, è gratuita e viene ricaricata ogni due mesi dallo Stato può essere utilizzata per le spese sanitarie e/o di bollette e per effettuare acquisti nei negozi alimentari abilitati; le spese, fino all importo sopra indicato, vengono saldate dallo Stato persone di età non inferiore a 65 anni bambini di età inferiore ai 3 anni per reperire informazioni ci si può collegare al sito oppure oppure rivolgersi alle Poste o all Inps; per informazioni e/o supporto per la presentazione : - CISL - Albignasego Via Roma, 161 tel. 049/ CGIL - Albignasego Via 16 Marzo, 9 tel. 049/ cittadinanza italiana, residenza in Italia e iscrizione all Anagrafe - pensioni o trattamenti assistenziali inferiori a 6.322,64 annui o a 8.430,19 annui se di età pari o superiore a 70 anni - ISEE valido inferiore a 6.322,64 - non essere, da solo o insieme al coniuge: intestatario/i di più utenze elettriche o di gas; proprietario/i di più di un autoveicolo; proprietario/i di più di un immobile; titolare/i di risparmi superiori ai ,00 che cosa è esenzione dal pagamento del ticket per prestazioni sanitarie (es. visite mediche specialistiche, terapie, analisi ) il codice di esenzione deve essere indicato nella prescrizione dal medico curante persone di età superiore a: - 65 anni e con reddito complessivo lordo non superiore a ,98 (si tratta di esenzione non estesa ai familiari a carico) - 65 anni e beneficiari di assegno sociale e i loro familiari a carico - 60 anni e titolari di pensione al minimo e i loro familiari a carico, con reddito complessivo lordo non superiore a 8.263,31 (aumentato in presenza del coniuge e/o di figli a carico) per informazioni e/o supporto nella compilazione : - CISL - Albignasego Via Roma, 161 tel. 049/ CGIL - Albignasego Via 16 Marzo, 9 tel. 049/ per la presentazione e il rilascio dell attestazione: Ufficio Amministrativo del Distretto Socio Sanitario 3 Via Don Schiavon, 2 - Albignasego tel 049/712115, fax 049/ compilando l apposito modulo reperibile presso il Distretto, al quale va allegata copia della carta di identità e copia del codice fiscale del dichiarante 20 21

12 ESENZIONE TICKET SANITARI - FARMACI AGEVOLAZIONI PER IL TRASPORTO PUBBLICO che cosa offre esenzione dal pagamento delle spese relative al ticket dei farmaci che cosa offre una riduzione sul costo del trasporto pubblico urbano o extraurbano persone residenti nella Regione del Veneto e iscritte alle anagrafi sanitarie con reddito ISEE non superiore a ,00 tipologia di trasporto e agevolazione biglietto APS lungo per il trasporto urbano: agevolazione per gli ultra sessantacinquenni residenti nel Comune di Albignasego per informazioni e/o supporto nella presentazione : - CISL - Albignasego Via Roma, 161 tel. 049/ CGIL - Albignasego Via 16 Marzo, 9 tel. 049/ Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano 7 - Albignasego tel. 049/ Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle tipologia di trasporto e agevolazione agevolazioni APS per categorie protette: riduzioni degli abbonamenti per i trasporti urbani per pensionati e invalidi Ufficio APS Mobilità tel 049/20111: - via Rismondo 28 Padova, da Lunedì a Venerdì dalle 8 alle 12,30 e dalle 14 alle 16,45 - Piazza dei Signori Padova, tutti i giorni feriali dalle 7,15 alle 13,15 - stazione ferroviaria Padova, tutti i giorni feriali dalle 7 alle 19 tipologia di trasporto e agevolazione Carta Over 70 rilasciata dalla Provincia alle persone di età superiore ai 70 anni: possibilità di viaggiare gratis sulle linee extra urbane di SITA S.p.A. o linee APS del bacino termale dalle 9.00 alle e dalle al termine del servizio Sportello Unico per i Servizi al Cittadino - Via Milano 7 Albignasego tel. 049/ Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle 17.30

13 ESENZIONE DAL PAGAMENTO DELLA TARIFFA DI IGIENE AMBIENTALE (asporto rifiuti) EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ASSISTENZIALI cittadini residenti ad Albignasego di età superiore ai 65 anni singoli cittadini o famiglie residenti nel Comune di Albignasego Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano 7 - Albignasego tel. 049/ Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego Assistente Sociale area anziani tel. 049/ Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche su modulo apposito reperibile presso lo Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano, 7 - Albignasego o scaricabile dal sito va allegata l attestazione ISEE aggiornata previo colloquio con l Assistente Sociale, su modulo apposito ritirabile presso l Ufficio Servizi Sociali o scaricabile da sito Vanno allegati: ISEE aggiornato; documentazione che dimostri la condizione di disagio economico quando tempi di risposta criteri di accesso entro il 30 aprile di ogni anno entro 60 giorni dalla scadenza del termine stabiliti annualmente dalla Giunta Comunale (di norma in base alle condizioni economiche e familiari) criteri di accesso quando - ISEE inferiore o pari al limite stabilito annualmente (per il 2012 è di 6.246,89) - risorse personali e familiari insufficienti a far fronte alla condizione di disagio economico documentato non vi è un termine per presentare le richieste tempi di risposta entro 90 giorni dalla domanda 24 25

14 CONTRIBUTI ECONOMICI A SOSTEGNO SPESE SANITARIE (farmaci o altre prestazioni di tipo sanitario) CONTRIBUTI ECONOMICI REGIONALI A SOSTEGNO DELLE SPESE PER L AFFITTO (Fondo Sociale Affitti) criteri di accesso quando tempi di risposta singoli cittadini o famiglie residenti nel Comune Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego Assistente Sociale area anziani - tel. 049/ su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche previo colloquio con l Assistente Sociale, su modulo apposito ritirabile presso l Ufficio Servizi Sociali o scaricabile dal sito Vanno allegati: ISEE aggiornato, documentazione che dimostri il disagio economico, documentazione sanitaria - ISEE inferiore o pari al limite stabilito annualmente (per il 2012 è di 6.803,80) - risorse personali e familiari insufficienti a sostenere le spese sanitarie non vi è un termine per la presentazione delle richieste entro 90 giorni dalla domanda criteri di accesso quando tempi di risposta singoli cittadini o famiglie residenti nel Comune che abitano in una casa in affitto (con contratto regolarmente registrato) Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano, 7 - Albignasego tel. 049/ previo appuntamento Lunedì, Mercoledì, Venerdì dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle su modulo apposito ritirabile allo Sportello Unico per i Servizi al Cittadino, allegando la documentazione prevista dal bando vengono stabiliti ogni anno dal bando comunale; sono esclusi i residenti negli alloggi di edilizia residenziale pubblica esclusivamente nel periodo stabilito dal bando, di norma pubblicato annualmente entro 45 gg dall assegnazione al Comune dei fondi da parte della Regione Veneto 26 27

15 ASSEGNO DI CURA (contributo economico regionale) INTEGRAZIONE RETTE DI RICOVERO persone non autosufficienti assistite a domicilio Ufficio Amministrativo Servizi Sociali - Via Milano 7 Albignasego tel. e fax 049/ contributo economico comunale a sostegno del pagamento delle rette di ricovero in strutture protette persone non autosufficienti residenti nel Comune di Albignasego Martedì e Venerdì Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego Assistente Sociale area anziani - tel. 049/ criteri di accesso quando su apposito modulo reperibile presso l Ufficio Amministrativo Servizi Sociali o scaricabile dal sito vanno allegati: ISEE in corso di validità; documentazione relativa all eventuale personale di assistenza regolarmente assunto dalla famiglia - ISEE non superiore al limite stabilito ogni anno dalla Regione Veneto (per il 2012 è di ,90) - condizione di non autosufficienza - adeguata assistenza domiciliare non vi è un termine; la domanda rimane valida anche per gli anni successivi criteri di accesso su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche previo colloquio con l Assistente Sociale, su apposito modulo reperibile presso l ufficio Servizi Sociali o scaricabile dal sito allegando: ISEE in corso di validità, documentazione relativa alle condizioni economiche e patrimoniali, documentazione sanitaria quando il ricovero rappresenta l unica soluzione assistenziale possibile e mancano o sono insufficienti le risorse economiche proprie e/o dei familiari tempi di risposta entro 45 giorni dalla domanda; l eventuale contributo viene erogato ogni sei mesi quando tempi di risposta non vi è un termine (al bisogno) entro 90 giorni dalla presentazione 28 29

16 CONTRIBUTO REGIONALE PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE contributi erogati dalla Regione Veneto a sostegno delle spese per: - adattamento delle case di abitazione o di spazi aperti al pubblico - acquisto di ausili ed attrezzature (ad es. montascale, elevatori, ecc.) - adattamento dei mezzi di trasporto quando tempi di risposta di norma entro il 31 Marzo di ogni anno l erogazione del contributo avviene successivamente al finanziamento da parte della Regione Veneto, su presentazione della fattura attestante le spese sostenute - le persone non autosufficienti con disabilità di carattere motorio e/o sensoriale - enti o imprese private proprietarie di spazi privati aperti al pubblico Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego Capo Unità Operativa tel. 049/ su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche su apposito modulo reperibile presso l Ufficio Interventi Sociali o scaricabile dal sito allegando: marca da bollo di 14,62; preventivo della spesa da sostenere; certificato medico che descriva la tipologia della disabilità; eventuale certificato di invalidità civile; fotocopia del documento di identità del richiedente 30 31

17 I SERVIZI SOCIALI ASSISTENZIALI Albignasego - Monumento ai Caduti 32 33

18 SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE - consulenza e orientamento su servizi e risorse del territorio - aiuto nell analisi dei bisogni - definizione dei progetti assistenziali - valutazione e successiva attivazione di servizi e/o erogazione di prestazioni aiuto a domicilio da parte di personale specializzato per assistenza alla persona, cura della casa, commissioni, contatti con altri servizi del territorio anziani non autosufficienti o parzialmente autosufficienti residenti nel Comune di Albignasego documenti da presentare per la domanda i cittadini residenti Ufficio Servizi Sociali Via Milano, 7 Albignasego tel. 049/ Assistente Sociale area anziani su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche ogni documentazione (sanitaria, economica, ecc.) utile per illustrare la situazione Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego Assistente Sociale area anziani - tel. 049/ su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche previo colloquio con l Assistente Sociale, su apposito modulo disponibile presso l Ufficio Interventi Sociali o scaricabile dal sito vanno allegati: ISEE aggiornato, documentazione sanitaria, documentazione economica del nucleo familiare al momento quanto costa il servizio è gratuito criteri di accesso su valutazione del servizio sociale in base al bisogno di assistenza della persona e alle risorse personali e/o familiari disponibili quando non vi è un termine per la presentazione tempi di risposta entro 45 giorni dalla presentazione o immediata in caso di urgenza sociale quanto costa è prevista una compartecipazione ai costi del servizio in base alla condizione economica del nucleo familiare 34 35

19 SERVIZIO DI FORNITURA PASTI A DOMICILIO TELESOCCORSO - TELECONTROLLO la consegna giornaliera di un pasto completo dal Lunedì al Venerdì, presso il domicilio degli utenti anziani non autosufficienti o parzialmente autosufficienti residenti nel Comune di Albignasego - un apparecchio portatile collegato al telefono fisso che consente di chiedere aiuto tempestivamente - una centrale operativa 24 ore su 24, che contatta l utente ogni settimana per accertarsi delle sue condizioni Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego Assistente Sociale area anziani - tel. 049/ persone ultra sessantenni sole o in coppia e a rischio sanitario documenti da presentare per la domanda su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche previo colloquio con l Assistente Sociale, su apposito modulo disponibile presso l Ufficio Interventi Sociali o scaricabile dal sito vanno allegati: attestazione ISEE in corso di validità, documentazione sanitaria e indicazioni dietetiche, documentazione economica del nucleo familiare al momento Ufficio Amministrativo Servizi Sociali Via Milano 7 Albignasego - tel. 049/ Martedì e Venerdì su apposito modulo reperibile presso l Ufficio Amministrativo Servizi Sociali o scaricabile dal sito va allegato il certificato medico e l attestazione ISEE in corso di validità criteri di accesso su valutazione del servizio sociale in base al bisogno di assistenza della persona e alle risorse personali e/o familiari disponibili, in particolare per la fornitura del pasto giornaliero quando tempi di risposta non vi è un termine circa 30 giorni dalla presentazione ; entro 48 ore in caso di urgenza certificata dal medico quando tempi di risposta non vi è un termine per la presentazione entro 45 giorni dalla presentazione o immediata in caso di urgenza quanto costa per nuclei con ISEE inferiore a ,00 il servizio è gratuito; con ISEE superiore è prevista la compartecipazione ai costi del servizio quanto costa è prevista una compartecipazione ai costi del servizio in base alla condizione economica del nucleo familiare 36 37

20 RETE DI SOLIDARIETÀ EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA (case popolari) quando alcuni volontari sono disponibili per: - trasporto e/o accompagnamento alle visite mediche - compagnia, passeggiate - semplici interventi di manutenzione dell alloggio anziani in difficoltà e già seguiti dai servizi sociali Ufficio Servizi Sociali - Via Milano, 7 Albignasego tel. 049/ Assistente Sociale area anziani su appuntamento telefonando dal Lunedì al Venerdì ; Martedì e Giovedì anche non vi è un termine per la presentazione giorni e orari assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica a canone agevolato persone o nuclei familiari che risiedono o lavorano nel Comune di Albignasego privi di alloggi di proprietà e con reddito inferiore ai limiti stabiliti dalla Legge Regionale Sportello Unico per i Servizi al Cittadino Via Milano, 7 Albignasego tel. 049/ Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 8.30 alle Martedì e Giovedì dalle 8.30 alle documenti da presentare ogni documentazione (sanitaria, economica, ecc.) utile per illustrare la situazione su modulo apposito ritirabile allo Sportello Unico per i Servizi al Cittadino o scaricabile dal sito e allegando tutta la documentazione prevista dal bando quando il bando viene pubblicato ogni anno, di solito nei mesi di settembre/ottobre ed ha una durata di 30 giorni 38 39

21 SERVIZIO TRASPORTO DISABILI CONTRASSEGNO DISABILI PER AUTOMEZZI orario del trasporto trasporto con mezzi attrezzati per visite mediche, esami ambulatoriali e terapie persone con ridotta autonomia motoria segreteria associazione di promozione sociale APICI tel. 049/ , oppure tel dal Lunedì al venerdì dalle 9.00 alle e dalle alle telefonando almeno 10 giorni prima del trasporto previsto l associazione effettua i trasporti dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle e dalle alle quando rilascio di apposito contrassegno per usufruire di agevolazioni nella circolazione stradale e nella sosta dell automezzo utilizzato dal disabile cittadini residenti in possesso del certificato d invalidità che attesta le difficoltà di deambulazione oppure la condizione di cecità totale o di parzialmente non vedente Unione Pratiarcati Uffici di Polizia Locale - Albignasego Via Roma, tel. 049/ dal Lunedì al Venerdì dalle ore alle 13.00; il Martedì e Giovedì anche dalle alle non vi è un termine per la presentazione quanto costa viene richiesta agli utenti una compartecipazione di 3,60 per ciascuna tratta (viaggio di andata oppure di ritorno) pari a 7,20 per servizio su apposito modulo reperibile presso l ufficio di Polizia Locale o scaricabile dal sito va allegata l attestazione di invalidità o il documento rilasciato dal Responsabile del Distretto Sanitario attestante la difficoltà di deambulazione tempi di risposta di norma entro 10 giorni 40 41

22 PARTE SECONDA n I SERVIZI SOCI0-SANITARI 43

23 I servizi del distretto n.3 ULSS 16 Albignasego - Area verde ex polveriera 44 45

24 NUMERI DI TELEFONO UTILI UNITÀ VALUTATIVA MULTIDIMENSIONALE DISTRETTUALE (UVMD) Distretto n. 3 ULSS 16 sede di Albignasego Via don Schiavon, 2 Albignasego - Ufficio Amministrativo Tel. 049/ Fax 049/ Ambulatorio infermieristico Tel. 049/ Assistenza domiciliare integrata Tel. 049/ Distretto n. 3 ULSS 16 Padova sede di Padova Via Piovese, 74 Padova - Punto unico accoglienza Tel. 049/ Assistenza riabilitativa domiciliare Tel. 049/ la valutazione necessaria per definire un progetto assistenziale e per consentire l accesso ai servizi del territorio: - inserimento definitivo o temporaneo in strutture protette - inserimento in centri diurni - progetti di assistenza domiciliare integrata cittadini residenti - Punto Unico Accoglienza Distretto n. 3 ULSS 16 Via Piovese, 74 Padova tel. 049/ dal Lunedì al Venerdì dalle ore 7.45 alle Ufficio Servizi Sociali Assistente Sociale Anziani Albignasego Via Milano, 7 tel. 049/ su appuntamento a seguito di valutazione del Medico di Medicina Generale, del Medico del Reparto Ospedaliero o dell Assistente Sociale del Comune 46 47

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI

REGOLAMENTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI Fondazione di partecipazione dei Comuni di Casole d Elsa Colle di Val d Elsa Poggibonsi San Gimignano Radicondoli REGOLAMENTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI - 1- INDICE Premessa... 5 Titolo Primo

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI Ufficio del Piano di Zona Sociale dell' Ambito Territoriale A 1 COMUNE DI ARIANO IRPINO Capofila REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI erogato nei Comuni dell ambito territoriale

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Pag. 1 di 5 REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Oggetto Art. 1 Il Servizio Art. 2 L Utenza Art. 3 La domanda di Accoglienza Art. 4 Il Processo di Accoglienza Art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

A relazione dell'assessore Monferino:

A relazione dell'assessore Monferino: REGIONE PIEMONTE BU32 09/08/2012 Deliberazione della Giunta Regionale 30 luglio 2012, n. 45-4248 Il nuovo modello integrato di assistenza residenziale e semiresidenziale socio-sanitaria a favore delle

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO. guida alla richiesta di benefici e agevolazioni

DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO. guida alla richiesta di benefici e agevolazioni DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO guida alla richiesta di benefici e agevolazioni Disabilità e invalidità guida alla richiesta di benefici e agevolazioni ultimi decenni il mondo della disabilità

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. Soggiorni e Itinerari Ben-Essere

BANDO DI CONCORSO. Soggiorni e Itinerari Ben-Essere BANDO DI CONCORSO Soggiorni e Itinerari Ben-Essere 2015 Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali per i pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici, i loro coniugi e figli conviventi

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti IL NUOVO ISEE Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti Consorzio MIPA 2 Indice IL NUOVO ISEE: UN QUADRO D'INSIEME Riferimenti del nuovo Isee e ambiti di applicazione

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AGLI INDIGENTI

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AGLI INDIGENTI CONSORZIO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AGLI INDIGENTI (Approvato con Deliberazione dell Assemblea Consortile n. 04 del 28/04/2014)

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006)

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Art.1 (Oggetto e finalità) 1. La Regione con la presente legge, in armonia

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Erogazione di altri benefici

Erogazione di altri benefici N. Operazione Esecutore Note/moduli/ attrezzature connessi alla borsa di studio borsa servizi 1 Mobilità Internazionale: Il bando di concorso per la borsa di studio prevede che l Azienda conceda integrazioni

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI MARZO 2013 aggiornamento

l agenzia in f orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI MARZO 2013 aggiornamento l agenzia aggiornamento in f orma MARZO 2013 GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI INDICE I. QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI 2 II. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 4 1. Chi ne ha diritto 4 2. Per

Dettagli

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA l agenzia inf orma aggiornamento dicembre 2013 GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA INDICE 1. QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI... 2 2. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO... 4 Chi ne

Dettagli

Guida alle agevolazioni e contributi per le persone con disabilità

Guida alle agevolazioni e contributi per le persone con disabilità Guida alle agevolazioni e contributi per le persone con disabilità ANNA MARIA DAPPORTO Assessore Politiche Sociali Regione Emilia-Romagna Sono lieta di presentare la seconda edizione di questa guida informativa

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE

GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE 1. GENERALITÁ Il Glossario delle Funzioni l settore sociale descrive i servizi associati alle Funzioni l settore sociale, definiti ed identificati sulla base

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

Progetto Insieme si può

Progetto Insieme si può Progetto Insieme si può Network dei servizi sociali Lavoro di cura, badanti, politiche dei servizi Milano, 17 aprile 2007 e.mail insieme.roma@libero.it Sito del progetto www.insiemesipuo.net GLI OBIETTIVI

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Delibera di Giunta - N.ro 1999/1378 - approvato il 26/7/1999 Oggetto: DIRETTIVA PER L' INTEGRAZIONE DI PRESTAZIONI SOCIALI E SANITARIE ED A RILIEVO SANITARIO A FAVORE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSISTITI

Dettagli

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA SOGGIORNI A TEMA IN ITALIA SOGGIORNI STUDIO ALL ESTERO STAGIONE 2015 in favore dei figli o orfani ed equiparati - dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione

Dettagli

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA Gli aggiornamenti più recenti proroga al 31/12/2015 della maggior detrazione Irpef per l eliminazione delle barriere architettoniche agevolazione

Dettagli

Rapporto sull Assistenza Domiciliare Integrata

Rapporto sull Assistenza Domiciliare Integrata Rapporto sull Assistenza Domiciliare Integrata Indice Premessa 2 Capitolo I: introduzione 1. Il contesto normativo: la legge 328/2000 3 2. La ricognizione 6 Sintesi dei principali risultati Capitolo II:

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

Carta dei Servizi Sociali e Sociosanitari

Carta dei Servizi Sociali e Sociosanitari Carta dei Servizi Sociali e Sociosanitari Comune della Spezia A cura del Centro di Responsabilità dei Servizi Sociosanitari del Comune della Spezia Assessorato alle Politiche Sociali, della Salute e della

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Schema di disegno di legge recante norme relative alle persone non autosufficienti, alle politiche sociali e alla famiglia

Schema di disegno di legge recante norme relative alle persone non autosufficienti, alle politiche sociali e alla famiglia Schema di disegno di legge recante norme relative alle persone non autosufficienti, alle politiche sociali e alla famiglia Art. 1 (Delega al Governo in materia di protezione sociale e cura delle persone

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI SALUTE E BENESSERE MASEC COS E È la mutua assistenza volontaria dei piccoli imprenditori e delle loro famiglie,

Dettagli

Regolamento di Adesione e Gestione

Regolamento di Adesione e Gestione Direzione Centrale Credito e Welfare Regolamento di Adesione e Gestione Home Care Premium 2014 Home Care Premium 2014 Un Modello innovativo e sperimentale di assistenza alla disabilità e alla non autosufficienza

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI. per le persone disabili e le loro famiglie

GUIDA AI SERVIZI. per le persone disabili e le loro famiglie GUIDA AI SERVIZI per le persone disabili e le loro famiglie INDICE E con vera gioia, e gratitudine a tutti coloro che a diverso titolo hanno messo mano al lavoro, che mi accingo a presentare questa guida

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI giugno 2010 aggiornamento

l agenzia in f orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI giugno 2010 aggiornamento l agenzia aggiornamento in f giugno 2010 orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI INDICE I. QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI 2 II. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 4 1. Chi ne ha diritto 4 2. Per

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti Domanda per i lavoratori dipendenti Per ottenere il congedo parentale, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti e consegnarlo sia al datore di lavoro

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ULSS9 Azienda ULSS n. 9 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ELEZIONI EUROPEE E AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 DESIGNAZIONE dei DIRIGENTI MEDICI AUTORIZZATI al RILASCIO dei

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI novembre 2011 aggiornamento

l agenzia in f orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI novembre 2011 aggiornamento l agenzia aggiornamento in f orma novembre 2011 GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI INDICE I. QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI 2 II. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 4 1. Chi ne ha diritto 4 2.

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

Approvato con. D.C.C. n.17/2008

Approvato con. D.C.C. n.17/2008 Approvato con. D.C.C. n.17/2008 REGOLAMENTO UNICO PER L ACCESSO AL SISTEMA INTEGRATO DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIO -ASSISTENZIALI E PER LA COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AL COSTO DEI SERVIZI E DELLE PRESTAZIONI

Dettagli

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio Regione Toscana Bando di concorso a.a. 2014/2015 Borse di studio Posti alloggio Luglio 2014 Pubblicazione a cura del Servizio Comunicazione Impaginazione a cura di: Leda Lazzerini Redazione testo: Servizi

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI AGGIORNATA CON LA NORMATIVA IN VIGORE A MAGGIO 2008 INDICE I. QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI 2 II. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 4 1. Chi ne ha diritto

Dettagli