AUSILI. Marisa Vicini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AUSILI. Marisa Vicini"

Transcript

1 AUSILI Marisa Vicini

2 Di che cosa parlerò A. Le fonti informative B. I concetti fondamentali ( terminologia) C. La normativa D. Gli ausili: esemplificazioni D 1. mobilità e cura personale D 2. attività sportiva D.3. comunicazione( limitazioni motorie e sensoriali) E. Procedure per la scelta degli ausili

3 A. LE FONTI INFORMATIVE 1. Il Portale SIVA è la principale fonte informativa attualmente esistente in Italia sulla materia E diviso in due sezioni: 1. Parte BANCHE DATI 2. Parte SERVIZI

4 Parte BANCHE DATI raccoglie in modo sistematico una vasta quantità di informazioni sulle tecnologie di ausilio 6 sezioni collegate tra loro : 1. Ausili esistenti sul mercato 2. Aziende produttrici, distributrici e rivenditrici 3. Centri di ricerca o di informazione nel campo delle tecnologie di ausilio 4. Idee su come risolvere vari problemi pratici della vita quotidiana 5. Esperienze personali di utilizzo di ausili 6. Biblioteca dio articoli, manuali, lezioni e strumenti di lavoro per chiunque desideri approfondire

5 2. Parte SERVIZI La sezione servizi mette a disposizione del navigatore una serie di strumenti di aiuto nel trovare risposta ai propri quesiti: problematiche specifiche approfondimenti su alcuni temi. Oltre al forum e alle news del portale, i servizi comprendono una guida agli ausili,, un telesportello ( che consente di inviare via mail quesiti specifici ad un esperto), incontro on line, un aula virtuale cui è possibile partecipare, le rubriche esprimi il tuo parere

6 Due principali possibilità di ricerca in banca dati Ricerca base: : si inserisce la parola generica,per es. comunicatore.e si ottengono i diversi tipi di ausilio Ricerca avanzata: : si inseriscono i codici specifici che identificano un preciso ausilio (esistono diversi codici che identificano livelli differenti dell informazione)

7 La classificazione degli ausili è basata sullo standard internazionale ISO 9999:2002 Ad es. una carrozzina è codificata nel seguente modo: 1 livello ( 12) CLASSE ausili per la mobilità personale 2 livello ( ) la SOTTOCLASSE carrozzine 3 livello ( ) LA DIVISIONE carrozzine elettriche 4 livello ( DDJ DDJ) indica la TIPOLOGIA MERCEOLOGICA SIVA carrozzine elettroniche

8 2. Il Portale Eastin EASTIN è il più completo network europeo di informazione Internet sulle tecnologie assistive utili alle persone con disabilità e alle persone anziane Consente ricerche di informazione trasversali sui principali sistemi informativi esteri in tema di tecnologia e disabilità

9 B. I concetti fondamentali ( terminologia) 1. Accessibilità 2. Assistenza protesica 3. Ausilio 4. Classificazione degli ausili 5. Autonomia 6. Barriere architettoniche 7. Disabilità 8. domotica

10 1.. Accessibilità fruibilità dell ambiente costruito, dei prodotti e dei servizi di uso generale, da parte della più ampia percentuale di popolazione,, incluse le persone anziane e le persone con disabilità Tratto da Piano di lavoro del programma TIDE:Commissione europea 1995

11 2. Assistenza protesica Servizio Sanitario Italiano (aziende ASL norme regionali agevolazioni fiscali Il documento principale di riferimento è il Nomenclatore Tariffario Italiano

12 Nomenclatore Tariffario italiano 1. Ausili che servono a compensare una menomazione restituendo o sostenendo la funzione lesa Esempi: -Una protesi acustica che restituisce l udito -Una protesi d arto che sostituisce l arto Pistorius -Un ortesi (strumento esterno utilizzato per aiutare il paziente in una sua funzione ): i collari cervicali, le cinture lombari steccate (o busti ortopedici), le ginocchiere, le cavigliere, ecc.

13 Nomenclatore Tariffario italiano 2. Ausili che servono a compensare una disabilità consentendo lo svolgimento di attività altrimenti impossibili Esempi: - Una carrozzina elettronica - Una posata ad impugnatura facilitata - Un telecomando per il controllo dell ambiente

14 Nomenclatore Tariffario italiano 3. Ausili che servono a rimuovere barriere che creerebbero handicap Esempi: - Un montascale per superare una scalinata in carrozzina - Un software che consente a un cieco di leggere le pagine del sullo schermo del proprio computer

15 Nomenclatore Tariffario italiano 4. Ausili che servono a rendere più sicuro e meno gravoso il compito della persona che assiste Esempi: - Un sollevatore che faciliti il trasferimento dalla carrozzina al letto

16 3. Ausilio Strumenti tecnologici che consentono di superare certe barriere all accessibilità o di compensare certe limitazioni funzionali ai fini di facilitare o rendere possibili determinate attività della vita quotidiana Tratto da Piano di lavoro del programma TIDE:Commissione europea 1995

17 3. Ausilio Gli ausili sono innanzitutto tecnologie: : oggetti fisici ( dispositivi,apparecchiature), prodotti, impianti organizzativi modi di fare le cose che si basano su principi o componenti tecnologici. Es. l accessibilità al trasporto pubblico si riferisce all intero sistema di trasporto

18 3. Ausilio Chiameremo una tecnologia ausilio quando questa è specificatamente utilizzata per compensare limitazioni funzionali, facilitare la vita indipendente e far sì che le persone anziane e quelle disabili, possano realizzare le loro piene potenzialità. Tale termine si estende, quindi, anche alle tecnologie di uso comune che organizzate in modo opportuno, possono diventare ausilio per le persone con particolari problemi

19 4. Classificazione internazionale ISO 9999/EN 2999 È la più diffusa classificazione degli Ausili Ad essa si rifanno le più importanti banche dati del settore, i cataloghi delle maggiori aziende, i nomenclatori di sistemi pubblici di fornitura degli ausili di vari paesi Ad es. il Nomenclatore Tariffario italiano DM 332/1999 che è il documento del Ministero della Sanità che stabilisce l elenco delle tipologie di protesi e ausili ammessi alla fornitura su prescrizione medica a carico del Servizio Sanitario Nazionale

20 4. Classificazione internazionale ISO 9999/EN Ausili per terapie Ausili per addestramento abilità Ausili per ortesi e protesi Ausili per cura e protezione personale Ausili per la mobilità personale Ausili per la cura della casa e degli altri edifici Ausili per la mobilia e gli adattamenti per la casa Ausili per la comunicazione Ausili per manovrare oggetti e dispositivi Ausili per l adattamento del ambiente Ausili per il tempo libero ( giochi) Si cfr portale Siva banche dati:ausili ricerca guidata. Navigare attraverso le 11 classi della classificazione ISO 9999:2002

21 5. Autonomia Capacità di progettare la propria vita,, di entrare in relazione con gli altri e sempre con gli altri partecipare alla costruzione della società Tratto da Andrich R. Porqueddu B. Educazione all autonomia:esperienze, strumenti, proposte metodologiche. Europa Medicophysica Vol 26 n. 3/1990 pp Torino Minerva Medica,1990

22 6. Barriere architettoniche ostacoli fisici che sono fonte di disagio per la mobilità di chiunque ed in particolare di coloro che hanno una capacità motoria ridotta..mancanza di accorgimenti o segnalazioni che permettono l orientamento e la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti del pericolo per chiunque e in particolare per in on vedenti Esistono barriere fisiche e culturali. Questo concetto sta entrando nella cultura dei produttori di beni e servizi anche per effetto del numero delle persone con bisogni particolari ( anziane cfr definizione più recente di APA) Tratto dall art. 2 DM n. 236/89

23 7. Disabilità Per l evoluzione del concetto di disabilità si vedano le slides di M. Vicini sull attività fisica adattata APA

24 8. Domotica Neologismo derivato dal francese: domotique ( domos + informatique) Tra le tecnologie che concorrono all autonomia vi è la domotica nasce per le persone disabili ma si apre a tutti Disciplina che si occupa dell integrazione dei dispositivi elettronici,degli elettrodomestici e dei sistemi di comunicazione e di controllo che si trovano nelle nostre abitazioni

25 C. La normativa 1. D.M. n.236 del D.P. n. 503 del 1996

26 1. D.M. n. 236 del Contiene le prescrizioni tecniche necessarie a garantire l accessibilità a la visibilità degli edifici privati e pubblici e l eliminazione delle barriere architettoniche Art.1 indica luoghi e spazi a cui deve essere applicato il decreto Art. 2 2 definisce cosa sono le barriere architettoniche, accessibilità Art. 3 3 definisce i criteri generali di progettazione ( per es. il 5% degli alloggi deve essere accessibile )

27 2.D.P. n. 503 del Contiene le norme per l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, negli spazi e nei servizi pubblici e privati Art 1 definisce cosa sono le barriere architettoniche Art 5 riguarda i marciapiedi (15 cm) Art 6 riguarda gli attraversamenti pedonali Art 8 riguarda i servizi igienici Art 13 riguarda gli edifici Art 23 riguarda gli edifici scolastici Art 24 riguarda i treni, le metropolitane Art 25 riguarda le stazioni

28 D. Gli ausili: esemplificazioni D1. Ausili per la mobilità e la cura personale D2. Ausili per l attività sportiva D3. Ausili per la comunicazione

29 D1. mobilità e cura personale Mobilità: bastoni, deambultaori, cicli, adattamenti di automobili, passeggini, sollevatori, carrozzine Cura della persona: organizzazione dell ambiente bagno per una migliore gestione delle operazioni di igiene personale

30 Carrozzine e sistemi di postura Componenti fondamentali della configurazione di una carrozzina ( manuale/elettrica) Criteri di scelta della carrozzina in relazione a: - Sistema di postura - Limitazioni funzionali - Esigenze di autonomia - Comfort

31 D2 Ausili per l attività sportiva Sport praticabili dalle persone disabili Ausili che rendono possibili le attività sportive

32 D3 Ausili per la comunicazione 1. Persone con limitazioni motorie 2. Persone non vedenti o ipovedenti 3. Persone ipoacusiche o non udenti 4. Persone limitate nell espressione verbale

33 1. Sistemi che consentono l uso autonomo del personal computer a persone con limitazioni motorie Tastiera: a. ritardo di ripetizione; b. velocità di ripetizione; c. intermittenza del cursore Mouse: a. impostazione mano destra e sinistra; b. velocità; v c. doppio clic Funzioni ingrandenti Tastiera sullo schermo

34 Le 5 funzioni di accesso facilitato di Windows 95 Pannello di controllo guida in linea di Windows 95 accesso facilitato per disabili motori / della vista/ dell udito/ cognitivi Per le disabilità motorie TASTIERA: è possibile sostituire una combinazione contemporanea dei tasti con la pressione sequenziale di più tasti: 1. Funzione tasti permanenti. La a funzione blocco dei tasti CTRL, ALT e MAIUSC avviene col tasto MAIUSC premuto per 5 volte consecutive 2. Funzione filtro tasti.. La funzione che consente di non tener conto della pressione continua dei tasti è il tasto MAIUSC destro tenuto premuto per 12 ( una segnalazione acustica interviene dopo 8 e un altra dopo 12 )

35 Le 5 funzioni di accesso facilitato di Windows 95 MOUSE. Si può controllare il mouse attraverso la tastiera, con l uso del tastierino numerico 3. Funzione controllo puntatore MAIUSC sinistro, ALT sinistro e BLOC NUM contemporaneamente. AUDIO. Disabilità uditiva il sistema può fornire segnalazioni visive per segnalare che l applicazione sta emettendo suoni e per sostituire i beep di sistema

36 Le 5 funzioni di accesso facilitato di Windows 95 SCHERMO. Disabilità visiva molti elementi standard dell interfaccia ( finestre barre del menu titoli delle finestre )possono essere regolati in dimensioni e colore 4 La funzione di scelta rapida che consente di accedere al pannello di controllo anche in caso di difficoltà della vista è: ALT sinistro,maiusc sinistro e STAMP premute simultaneamente

37 Le 5 funzioni di accesso facilitato di Windows 95 AUDIO. E possibile attivare una segnalazione acustica al cambiare dello stato dei tasti BLOC MAIUSC,BLOC NUM,BLOC SCORR corrispondente alle tre luci sul lato destro in alto della tastiera 5. Funzioni che consentono di attivare segnalazioni acustiche BLOC NUM premuto per 5 volte consecutivamente

38 2. Sistemi che consentono l uso autonomo del personal computer a persone con disabilità sensoriali: Non vedenti Screen readers ( lettore di schermo) sono programmi che usano i ciechi per accedere alle informazioni del PC : 1.Di tipo tattile, attraverso il display braille 2.Con modalità sonora, attraverso il sintetizzatore di voce ( che sostituisce il video) Stampanti braille Adattamenti al PC riordinare il desktop disponendo le icone più usate a sinistra Associare a collegamenti una combinazione di tasti di scelta rapida in modo da poterli lanciare velocemente addestramento specifico alla tastiera con tutte le 10 dita In ambito scolastico è fondamentale che ci sia una figura di riferimento per il coordinamento e i rapporti con il servizio tecnico ( cfr esperienza della maestra Alessandra)

39 2. Sistemi che consentono l uso autonomo del personal computer a persone con disabilità sensoriali: Ipovedenti Accorgimeti di impostazione dei parametri del video: 1. Ambiente ergonomicamente adeguato con attenzione alle luci e alle caratteristiche dei materiali utilizzati 2. Monitor più grande ( piatti) 3. Programmi ingranditori ( richiedono un buon addestramento) Modalità per ingrandire gli oggetti: 1. Ingrandimento punto per punto si aumentano le dimensioni dei punti pixel che formano l immagine) 2. Ingrandimento smoothing lo smussamento migliora l aspetto grafico 3. Ingrandimento vettoriale i font ei caratteri possono cambiare dimensioni senza perdere di qualità 4. Esistono anche dei sistemi ingranditori elettronici ( videoingranditori) che riprendono il documento e lo riportano sullo schermo.

40 3. Sistemi che consentono l uso autonomo del personal computer a persone con disabilità sensoriali: Ipo - udenti Adattamenti dell ambiente: 1. Disporre gli arredi in modo da favorire l alunno gli sguardi si devono poter incrociare 2. Ambiente illuminato 3. Parlare di fronte all alunno, ad una distanza ottimale 4. Utilizzare anche il linguaggio non verbale 5. Utilizzare lavagne luminose e computer collegati a videoproiettori

41 3. Sistemi che consentono l uso autonomo del personal computer a persone con disabilità sensoriali: Sordi Software per: 1. l apprendimento e la comprensione della lettura scrittura 2. Per il miglioramento delle competenze linguistiche 3. Software che consentono di fornire al soggetto un ritorno visivo sullo schermo del PC delle caratteristiche della propria voce catturata al microfono

42 4. Sistemi che consentono l uso autonomo del personal computer limitazioni nella comunicazione verbale Questi ausili vengono detti comunicatori perchè capaci di tradurre il pensiero in domande verbali Il soggetto può comunicare attraverso codici prestabiliti ( parole frasi pittogrammi, icone ) Esistono comunicatori portatili e/o collegabili al computer l emissione della richiesta avviene attraverso segnali sonori e/o visivi, per i messaggi vocali fanno in genere ricorso ad una voce registrata o ad una voce sintetizzata Tipi di comunicatori: 1. Pannelli di comunicazione fogli con lettere o simboli da indicare 2. Comunicatori alfabetici l emissione del messaggio avverrà su carta o display 3. Comunicatori simbolici icone che sostituiscono le frasi. Ad es. l icona del bagno

43 E. Procedure per la scelta degli ausili E.1. Mettere bene a fuoco il percorso che la persona disabile deve fare per la scelta dell ausilio: rete sussidiaria attenzione alla persona e ai suoi reali bisogni/aspettative E.2. Conoscere le facilitazioni previste dalla legge italiana per l ottenimento degli ausili e le procedure del SNS ( Nomenclatore)

44 E.1. Il percorso per ottenere un ausilio 1. Definire i bisogni e gli obiettivi: descrizione minuziosa delle attività quotidiane ( griglie) per evidenziare i problemi e quello che si vorrebbe migliorare Si tratta di trovare delle soluzioni che soddisfano i bisogni della persona e consentono di realizzare i suoi obiettivi

45 E.1. Il percorso per ottenere un ausilio 2. Avviare il progetto, contattando persone che lavorano nel settore degli ausili ( in centri di consulenza per gli ausili) per un aiuto nel trovare la giusta soluzione terapisti occupazionali che lavorano con psicologi, fisioterapisti, assistenti sociali Queste persone ( terapisti occupazionali) sono preparate sia per valutare le funzionalità motorie dei clienti, sia per suggerire gli ausili disponibili sul mercato, sia per seguire il cliente nella prova dell ausilio a casa

46 E.1. Il percorso per ottenere un ausilio 3. Valutare l efficacia dell ausilio Il cliente prova l ausilio e la sua funzionalità ( rispetto ai suoi obiettivi) - dopo 3 mesi dall acquisto si valuta l efficacia Si apportano eventuali adattamenti a volte è necessario l intervento di assistenti personali: persone qualificate ( familiari, amici o professionisti pagati o dal cliente o dal servizio locale o da assicurazioni)

47 E.2. Le facilitazioni previste dalla legge Art. 34. Il diritto alla salute è tutelato dalla costituzione: - Interesse della collettività - Diritto fondamentale dell individuo Servizio Sanitario Nazionale: : attua il principio costituzionale: mantenimento e recupero della salute) Le Asl sono le aziende deputate all attuazione delle politiche sanitarie: 1. Prevenzione 2. Cura 3. Riabilitazione

48 E.2. Le facilitazioni previste dalla legge Fra le prestazioni riabilitative sono comprese le erogazioni protesiche ( sostituiscono la funzione arto meccanico), ortesiche ( sostengono la funzione collarino), e ausili ( strumenti tecnologici ) Lo Stato, oltre all erogazione diretta di tali prodotti, prevede anche altre forme di agevolazione o supporto economico ( contributi, IVA, Irpef)

49 E.2. Le facilitazioni previste dalla legge Il regolamento attualmente i vigore è quello stabilito dal DM n. 332/99: Nomenclatore tariffario: regolamento recante norme per le prestazioni si assistenza protesica erogabili nell ambito del SSN :modalità di erogazione e servizi

50 Nomenclatore tariffario E costituito da 3 parti: Allegato 1. stabilisce tipologie e caratteristiche delle protesi,delle ortesi e degli ausili ammessi alla fornitura a carico del SSN Allegato 2. stabilisce le condizioni di rinnovo, i tempi della fornitura e la garanzia Allegato 3: prevede ausili molto particolari ( respiratori,montascale)

51 Nomenclatore tariffario I passaggi per la concessione: 1. Prescrizione medico specialista ( contiene diagnosi circostanziata e programma terapeutico) 2. Autorizzazione rilasciata rilasciata dall ASL ASL,, che verifica le condizioni di prescrivibilità e di diritto 3. Fornitura L utente chiede la fornitura i tempi sono regolamentati dall allegato 2 del nomenclatore 4. Collaudo entro 3 g. il forrnitore avvisa l Asl - accerta la corrispondenza con quanto richiesto e la congruenza clinica

52 Bibliografia: Portale Siva Ausili per la relazione e la comunicazione ncadati/biblioteca/schedabiblioteca.asp? IDBiblioteca=142 Procedure per l ottenimento degli ausili Il quadro legislativo e normativo: SchedaBiblioteca.asp?IDBiblioteca=114

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

(Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione).

(Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione). (Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione). CIRCOLARE N 4 del 1 MARZO 2002 OGGETTO: Linee guida per

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

CONCETTI GENERALI. Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione

CONCETTI GENERALI. Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS-IRCCS Centro S. Maria Nascente Milano 5 febbraio 2014 Organizzazione

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Federica Longo Terapista Occupazionale Servizio DAT Fondazione Don Gnocchi ONLUS I.R.C.C.S. S. M. NASCENTE MILANO

Federica Longo Terapista Occupazionale Servizio DAT Fondazione Don Gnocchi ONLUS I.R.C.C.S. S. M. NASCENTE MILANO Federica Longo Terapista Occupazionale Servizio DAT Fondazione Don Gnocchi ONLUS I.R.C.C.S. S. M. NASCENTE MILANO Gli ausili per l'autonomia nella vita 1 AUTONOMIA 1,2 RECUPERO DI UN NUOVO EQUILIBRIO Relazione

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili Che cos è la LIM? La LIM, Lavagna Interattiva Multimediale, è una lavagna arricchita da potenzialità digitali e multimediali. Si tratta di una periferica collegata al computer, che rende possibile visualizzare

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

CRITERI DI PROGETTAZIONE PER L ACCESSIBILITA AGLI IMPIANTI SPORTIVI

CRITERI DI PROGETTAZIONE PER L ACCESSIBILITA AGLI IMPIANTI SPORTIVI CRITERI DI PROGETTAZIONE PER L ACCESSIBILITA AGLI IMPIANTI SPORTIVI Premessa...Pag.2 1. Introduzione..Pag.2 1.a Definizione di barriera architettonica....pag.2 1.b Antropometria e quadro esigenziale.....pag.3

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it Vivi un mondo accessibile con Abiliatour www.abiliatour.it Che cos è Abiliatour O.N.L.U.S. L Associazione Abiliatour O.N.L.U.S. ha come scopo principale l assistenza e l aiuto alle persone disabili e alle

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

SmartVision GUIDA UTENTE

SmartVision GUIDA UTENTE SmartVision GUIDA UTENTE SmartVision Guida Utente (Rev. 2.3) 1 Introduzione Congratulazioni per l aquisto di SmartVision by KAPSYS. SmartVision è il primo smartphone specificatamente progettato per le

Dettagli

Guida Così si aggiornano i programmi Microsoft

Guida Così si aggiornano i programmi Microsoft Guida Così si aggiornano i programmi Microsoft Informazione Navigare in Internet in siti di social network oppure in siti web che consentono la condivisione di video è una delle forme più accattivanti

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati.

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. gestione documentale I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. In qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo accedendo al portale Arxidoc avete la possibilità di ricercare, condividere

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

Metodologie di comunicazione con persone disabili

Metodologie di comunicazione con persone disabili Metodologie di comunicazione con persone disabili Eleonora Castagna Terapista della Neuropsicomotricità dell Età Evolutiva Antonia Castelnuovo Psicomotricista Villa Santa Maria, Tavernerio Polo Territoriale

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione La natura del linguaggio e il processo di acquisizione Il bambino nasce con un patrimonio genetico e con una predisposizione innata per il linguaggio. Affinché ciò avvenga normalmente è necessario che

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Cellulare accessibile a scansione

Cellulare accessibile a scansione Cellulare accessibile a scansione Caratteristiche Interfaccia radio Bluetooth Scansione a sensore singolo e controllo sensori multipli Abilita al controllo di tutte le funzioni di telefonia mobile Presa

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Guida Samsung Galaxy S Advance

Guida Samsung Galaxy S Advance Guida Samsung Galaxy S Advance Il manuale utente completo del telefono si può scaricare da qui: http://bit.ly/guidasamsung NB: la guida è riferita solo al Samsung Galaxy S Advance, con sistema operativo

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

4.03 Stato al 1 gennaio 2013

4.03 Stato al 1 gennaio 2013 4.03 Stato al 1 gennaio 2013 Mezzi ausiliari dell AI Professione e vita quotidiana 1 Gli assicurati dell AI hanno diritto, nei limiti fissati in un elenco allestito dal Consiglio federale, ai mezzi ausiliari

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

MASTERCOM. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php.

MASTERCOM. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php. MASTERCOM La piattaforma MASTERCOM funziona con Mozilla Firefox. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php. Tramite l indirizzo https://82.185.224.202/registro/index.php

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

LINEE GUIDA PER L AUDIODESCRIZIONE Cinema e Tv

LINEE GUIDA PER L AUDIODESCRIZIONE Cinema e Tv LINEE GUIDA PER L AUDIODESCRIZIONE Cinema e Tv di Blindsight Project (Onlus per Disabili Sensoriali www.blindsight.eu) INTRODUZIONE Le Linee Guida per l audiodescrizione filmica di Blindsight Project,

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata

1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata 1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata di Michele Diodati michele@diodati.org http://www.diodati.org Cosa significa accessibile 2 di 19 Content is accessible when it may be used by someone with

Dettagli

La disponibilità di tecnologie informatiche per favorire l apprendimento scolastico

La disponibilità di tecnologie informatiche per favorire l apprendimento scolastico Quando è opportuno proporre agli alunni con DSA l uso di tecnologie compensative? Ricerche e proposte italiane Quando è opportuno proporre agli alunni con DSA l uso di tecnologie compensative? Flavio Fogarolo

Dettagli

L ESAME DI STATO E GLI ALUNNI CON DISABILITA. I.S.I.S. "COSSAR -da VINCI" GORIZIA - prof.ssa Giancarla Giani

L ESAME DI STATO E GLI ALUNNI CON DISABILITA. I.S.I.S. COSSAR -da VINCI GORIZIA - prof.ssa Giancarla Giani L ESAME DI STATO E GLI ALUNNI CON DISABILITA I.S.I.S. "COSSAR -da VINCI" GORIZIA - prof.ssa Giancarla Giani Esso pertanto, anche per gli alunni con disabilità deve costituire l occasione per un oggettivo

Dettagli