Dal Progetto alla Regola

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dal Progetto alla Regola"

Transcript

1 Grande gioco FESTA DEL CIAO per GIOVANI e GIOVANISSIMI Dal Progetto alla Regola OBIETTIVO: Il gioco è pensato per trasmettere ai giovani l importanza del percorso formativo che l AC propone a tutti i suoi soci. Questo prende il via dal Progetto Formativo Perché sia formato Cristo in voi che mira all accompagnamento comunitario di ogni socio e quindi, nel caso specifico, di ogni giovane, per poter far nascere in ognuno la consapevolezza dell importanza di una formazione personale attraverso la proposta della Regola Spirituale per la propria vita (cfr. Perché sia formato Cristo in voi, pag. 61). DURATA: 1 ora SVOLGIMENTO: E un gioco a 5 squadre in cui tutti i giocatori sono coinvolti contemporaneamente ma in postazioni differenti. Il gioco si articola su un percorso composto da 7 tappe contraddistinte ognuna da una parola chiave che dà senso alla prova da superare all interno della tappa stessa. 1. START Tutti i partecipanti vengono radunati per la suddivisione in 5 squadre; ogni fascia di età chiamata si posiziona come indicato dal conduttore (14-15 postazione 2; postazione 3; postazione 4; postazione 5; postazione 6); successivamente gli animatori che si trovano nelle rispettive postazioni distribuiscono a ciascun partecipante un nastrino colorato (5 colori differenti); al via del conduttore tutti i giocatori presenti in ogni postazione dovranno spostarsi e raggrupparsi per colore come viene indicato, nel minor tempo possibile, in modo da formare 5 squadre miste di età (giallo posto 2; rosso posto 3; verde posto 4; blu posto 5; bianco posto 6). Vengono assegnati 5 punti alla squadra più veloce, 4 alla seconda, tre alla terza, due alla penultima, 1 all ultima. [durata max 20 ] A questo punto si dà il VIA al gioco: Ogni squadra inizia a giocare dalla postazione in cui si trova. La fascia d età indicata in postazione affronterà la prova proposta dall animatore, con la collaborazione dei giocatori di altre età. Soltanto la prova della postazione 6 (patata bollente) verrà affrontata da tutta la squadra insieme L animatore della postazione valuterà di volta in volta il punteggio da attribuire alla prova, superata o no. La prova dura tassativamente 5 minuti allo scadere dei quali il conduttore dice al microfono CAMBIO : ogni squadra allora, indipendentemente dalla conclusione della prova, cambia postazione nell ordine assegnatogli e inizia la prova successiva. Dopo 25 minuti, quindi, ogni squadra, avendo attraversato tutte e 5 le postazioni-gioco (dalla n. 2 alla n. 6), deve recarsi alla postazione finale, la n.7. Qui c è un momento di pausa dal gioco in cui il conduttore spiega il significato dell ultima tappa, La Regola Spirituale, mentre gli animatori responsabili delle postazioni redigono la classifica col punteggio di ogni squadra. Alla fine viene proclamata vincitrice la squadra che ha accumulato più punti durante le 5 tappe. POSTAZIONI: 2. VIVERE L ESSENZIALE il P. F. richiama ogni cristiano all essenzialità nella propria vita attraverso 6 parole-chiave: Parola Eucarestia domenica vita sacramentale preghiera comunione. MIMO Sei componenti della squadra, di età anni, devono mimare ciascuno una delle 6 parole suggerite dall animatore e farle indovinare ai coetanei con l aiuto di tutta la squadra entro il tempo stabilito. Quando si è in difficoltà è possibile passare alla parola successiva. Ogni parola indovinata vale 1 punto. [durata 5 ]

2 3. GLI OBIETTIVI il P. F. individua 4 obiettivi attraverso i quali formare coscienze laicali per l oggi: interiorità fraternità responsabilità ecclesialità PUZZLE Ai 16-17enni della squadra vengono consegnati dei cartoncini sui quali sono scritte le sillabe delle parole dei quattro obiettivi: le sillabe devono essere sistemate in modo da comporre le parole corrette che successivamente devono essere messe nell ordine in cui vengono proposte nel P. F. (IFRE). Vengono attribuiti 1 punto per ogni parola composta correttamente e 2 punti per l ordine esatto. [durata 5 ] 4. LUNGO LE STAGIONI DELLA VITA il P. F. dell AC si sviluppa lungo tutte le stagioni della vita. Dall iniziazione cristiana l associazione accompagna nel cammino di crescita fino all età adulta per entrare in modo graduale nel mistero della vita nuova in Cristo. CARTELLONE Ai 18-20enni della squadra viene consegnato un cartellone sul quale scrivere quali sono le stagioni della vita e le fasce di età entro il tempo stabilito. Ogni risposta esatta vale 1 punto. [durata 5 ] 5. NEL CANTIERE DELLA FORMAZIONE negli itinerari formativi prende forma ordinaria la proposta educativa di AC in tre diverse situazioni: lungo il percorso della vita, ogni anno, nella scoperta o riscoperta della fede cristiana. Gli aspetti concreti del processo formativo vengono delineati attraverso alcuni criteri di metodo ed esperienze formative. QUIZ L animatore sottopone ai giovani 20-30enni della squadra un quiz relativo ad alcuni strumenti utilizzati dall associazione per la formazione. Il quiz è composto da 5 domande (vedi allegato). Ogni risposta esatta vale 1 punto. [durata 5 ] 6. LE FIGURE A SERVIZIO DELLA FORMAZIONE il servizio formativo di AC ruota attorno a tre figure cui è affidato un compito specifico. Esse danno risalto all originalità della proposta formativa e divengono punto di riferimento per la crescita nella fede e l accompagnamento di ogni persona. PATATA BOLLENTE Tutti i componenti della squadra si dispongono in cerchio. Al via dell animatore si passano tra le mani una patata bollente, ovvero un pallone sul quale sono scritte una serie di figure caratteristiche di alcune realtà ecclesiali, parrocchiali, diocesane (es. sacerdote, catechista, laico, fedele, socio, ); tra queste parole soltanto tre corrispondono alle figure al servizio della formazione indicate nel P. F. (educatore, responsabile, assistente). Ad ogni fischio dell animatore la patata deve fermarsi e, chi la tiene in mano, deve leggere, tra tutte le figure scritte, quella che ritiene faccia parte della terna del P. F. Il gioco continua per il tempo previsto con più interruzioni/fischi da parte dell animatore. Ogni parola indovinata vale 1 punto. [durata 5 ] 7. LA REGOLA SPIRITUALE Le riflessioni di carattere generale del P.F. hanno bisogno di essere interpretate da parte di ciascuno. darsi una regola non significa altro che assumere un progetto di vita cristiana che ne costituisca la sintesi, ne indichi lo stile, ne esprima le intenzioni profonde. In questa ultima tappa tutte le squadre contemporaneamente si fermeranno per ascoltare il conduttore che spiega loro il senso delle tappe che hanno percorso per arrivare alla meta del gioco: la Regola Spirituale. Durante la spiegazione, verranno progressivamente disposti intorno ai partecipanti undici cartelloni: sei con le stampe di alcune immagini per la regola (vedi presentazione su sito diocesano: regolo, strada, segnale stradale, libertà, palestra, lavoro su sé stessi, cannocchiale, lente, mattone, progettare una vita, ponte), tre con le parole pregare, condividere, testimoniare, uno con i testimoni, Alberto Marvelli e Pier Giorgio Frassati, infine uno con il Vangelo di Giovanni.

3 I nuovi appunti per una regola di vita spirituale, con tutto il cuore e verso l alto, aiutano ogni adolescente e giovane ad elaborare la propria regola, attraverso il trinomio pregare, condividere, testimoniare. Allora che aspettiamo? Adesso tocca a noi: a ciascuno la sua regola!!! [durata max 10 ] Viene proclamata infine la classifica e, quindi, la squadra vincitrice! PERCORSI SQUADRE Ad ogni squadra viene consegnato un foglio su cui è indicato il percorso da seguire per le 5 postazioni ANIMATORI: occorrono in totale 6 persone che gestiscano il gioco. Uno è il conduttore che ha il compito di spiegare inizialmente la struttura del gioco, di gestire i tempi durante le prove nelle postazioni e dare il CAMBIO, di spiegare il significato del percorso fatto e della Regola Spirituale nell ultima tappa. Gli altri 5 animatori sono disposti uno per postazione, ognuno è responsabile del materiale necessario per lo svolgimento del gioco relativo alla propria postazione. I suoi compiti sono: distribuire i nastrini colorati ai giocatori durante la suddivisione in squadre, gestire il gioco nella propria postazione, attribuire il punteggio ad ogni squadra in base al regolamento previsto, redigere la classifica finale assieme agli animatori delle altre postazioni. MATERIALE : - Cartelli A3 con i nomi delle postazioni e le fasce d età (7) - 7 aste di legno per i cartelli delle postazioni - Nastri colorati (es. quelli per i pacchi regalo) giallo, rosso, verde, blu, bianco - Foglio con le parole da mimare (tappa n.2) - 4 strisce di cartoncino con gli obiettivi (tappa n.3) - 5 cartelloni bianchi 50x70 (tappa n.4) - Pennarelli (tappa n.4) - Foglio con domande e risposte del Quiz (tappa n.5) - Pallone con le figure scritte: educatore, responsabile, assistente, sacerdote, catechista, laico, fedele, socio, insegnante, sacrestano, vescovo, papa, parroco, suora, adulto, giovane, acierrino, organista, cresimato, battezzato (tappa n.6) - Fischietto (tappa n.6) - Undici cartelli A3 (tappa n.7) stampati dalla presentazione sulla regola pubblicata sul sito diocesano, sei con alcune immagini per la regola (pagg.6-11), tre con le parole pregare, condividere, testimoniare (pagg.15-17), due con i testimoni, Marvelli, Frassati, Giovanni (pagg.23-24) - filo (5-6metri) e mollette (tappa n.7) per appendere i nove cartelloni, magari ai treppiedi delle casse - Scheda punteggio per ogni animatore/postazione - Casse, microfono,mixer

4 Gioco MIMO Postazione n.2 Vivere l essenziale VIVERE L ESSENZIALE il P. F. richiama ogni cristiano all essenzialità nella propria vita attraverso 6 parolechiave: Parola Eucarestia domenica vita sacramentale preghiera - comunione MIMO Sei componenti della squadra, di età anni, devono mimare ciascuno una delle 6 parole suggerite dall animatore e farle indovinare ai coetanei con l aiuto di tutta la squadra entro il tempo stabilito. Quando si è in difficoltà è possibile passare alla parola successiva. Ogni parola indovinata vale 1 punto. [durata 5 ] PAROLA EUCARESTIA DOMENICA VITA SACRAMENTALE PREGHIERA - COMUNIONE SCHEDA DI PUNTEGGIO SQUADRA PUNTEGGIO

5 Postazione n.3 Gli obiettivi Gioco PUZZLE GLI OBIETTIVI il P. F. individua 4 obiettivi attraverso i quali formare coscienze laicali per l oggi: interiorità fraternità responsabilità ecclesialità PUZZLE Ai 16-17enni della squadra vengono consegnati dei cartoncini sui quali sono scritte le sillabe delle parole dei quattro obiettivi: le sillabe devono essere sistemate in modo da comporre le parole corrette che successivamente devono essere messe nell ordine in cui vengono proposte nel P. F. (IFRE). Vengono attribuiti 1 punto per ogni parola composta correttamente e 2 punti per l ordine esatto. [durata 5 ] MATERIALE: Cartoncini con scritte le sillabe delle parole dei quattro obiettivi: In te rio ri tà Fra ter ni tà Re spon sa bi li tà Ec cle sia li tà RISPOSTE ESATTE (parole ed ordine): Interiorità Fraternità Responsabilità Ecclesialità SCHEDA DI PUNTEGGIO SQUADRA PUNTEGGIO

6 Postazione n.4 Lungo le stagioni della vita Gioco CARTELLONE LUNGO LE STAGIONI DELLA VITA il P. F. dell AC si sviluppa lungo tutte le stagioni della vita. Dall iniziazione cristiana l associazione accompagna nel cammino di crescita fino all età adulta per entrare in modo graduale nel mistero della vita nuova in Cristo. CARTELLONE Ai 18-20enni della squadra viene consegnato un cartellone sul quale scrivere quali sono le stagioni della vita e le fasce di età entro il tempo stabilito. Ogni risposta esatta vale 1 punto. [durata 5 ] MATERIALE: 5 cartelloni bianchi 50x70 Pennarelli RISPOSTE ESATTE: piccolissimi fino a 6 anni ragazzi fino 14 anni adolescenti giovanissimi fino 18 anni giovani anni adulti > 30 anni (anziani) dentro la generazione adulta SCHEDA DI PUNTEGGIO SQUADRA PUNTEGGIO

7 Postazione n.5 Nel cantiere della formazione Gioco QUIZ NEL CANTIERE DELLA FORMAZIONE negli itinerari formativi prende forma ordinaria la proposta educativa di AC in tre diverse situazioni: lungo il percorso della vita, ogni anno, nella scoperta o riscoperta della fede cristiana. Gli aspetti concreti del processo formativo vengono delineati attraverso alcuni criteri di metodo ed esperienze formative. QUIZ L animatore sottopone ai giovani 20-30enni della squadra un quiz relativo ad alcuni strumenti utilizzati dall associazione per la formazione. Il quiz è composto da 5 domande (vedi allegato). Ogni risposta esatta vale 1 punto. [durata 5 ] DOMANDE e RISPOSTE: 1. Su quali testi si basa l identità e la formazione specifica di un socio AC? Devono essere citati almeno due testi tra: statuto, progetto formativo, itinerari formativi, sussidio personale. 2. Cosa sono gli itinerari formativi? Gli itinerari formativi sono ciò in cui prende forma la proposta educativa dell AC. Negli itinerari sono disegnati percorsi definiti, indicandone i momenti qualificanti, le tappe, gli obiettivi concreti. 3. Qual è il testo che parla degli itinerari formativi? Come si intitola la sezione dedicata ai giovani? Sentieri di speranza. Fino in cima. 4. Quali sono le fonti a cui fanno riferimento i testi AC? Sacra Scrittura, magistero della Chiesa, documenti dei papi, catechismo della CEI. 5. Quali tra queste sono esperienze formative proposte dal P.F.? Tra queste 10 opzioni dovranno scegliere le 5 giuste. Giuste : partecipazione alla vita della propria comunità, vita associativa, gruppo, incontri formativi, servizio. Errate: gite, uscita il sabato sera, messa, banchetti, sballo collettivo. SCHEDA DI PUNTEGGIO SQUADRA PUNTEGGIO

8 Postazione n.6 Le figure a servizio della formazione Gioco PATATA BOLLENTE LE FIGURE A SERVIZIO DELLA FORMAZIONE il servizio formativo di AC ruota attorno a tre figure cui è affidato un compito specifico. Essi danno risalto all originalità della proposta formativa e divengono punto di riferimento per la crescita nella fede e l accompagnamento di ogni persona. PATATA BOLLENTE Tutti i componenti della squadra si dispongono in cerchio. Al via dell animatore si passano tra le mani una patata bollente, ovvero un pallone sul quale sono scritte una serie di figure caratteristiche di alcune realtà ecclesiali, parrocchiali, diocesane (es. sacerdote, catechista, laico, fedele, socio, ); tra queste parole soltanto tre corrispondono alle figure al servizio della formazione indicate nel P. F. (educatore, responsabile, assistente). Ad ogni fischio dell animatore la patata deve fermarsi e, chi la tiene in mano, deve leggere, tra tutte le figure scritte, quella che ritiene faccia parte della terna del P. F. Il gioco continua per il tempo previsto con più interruzioni/fischi da parte dell animatore. Ogni parola indovinata vale 1 punto. [durata 5 ] MATERIALE: Pallone con le figure scritte: educatore, responsabile, assistente, sacerdote, catechista, laico, fedele, socio, insegnante, sacrestano, vescovo, papa, parroco, suora, adulto, giovane, acierrino, organista, cresimato, battezzato. Fischietto SCHEDA DI PUNTEGGIO SQUADRA PUNTEGGIO

9 Postazione n.7 La Regola Spirituale In questa ultima tappa tutte le squadre contemporaneamente si fermeranno per ascoltare il conduttore che spiega loro il senso delle tappe che hanno percorso per arrivare alla meta del gioco: la Regola Spirituale. [durata max 10 ] Le riflessioni di carattere generale del P.F. hanno bisogno di essere interpretate da parte di ciascuno. Ogni persona è invitata a chiedersi: in che senso questa proposta vale per me? come posso renderla mia? come può trasformarsi nel mio progetto di vita? Una personale regola di vita è ciò che consente di rendere questa proposta, che è per tutti, una proposta che è mia, che configura il mio personale modo di rispondere al Signore e di essere fedele al suo progetto su di me. Ciascuno è chiamato allora ad elaborare una propria regola di vita, cioè ad assumere in maniera personale quegli impegni di preghiera, di crescita nella fede e nella umanità, quelle scelte di servizio che rendono personale e concreto l impegno con il Signore e la testimonianza di fede nella società di oggi. Uno dei segni della maturazione di un ragazzo o di un giovane è quello di scegliere di darsi una regola. Una regola come stile di vita. Eppure darsi una regola non significa altro che assumere un progetto di vita cristiana che ne costituisca la sintesi, ne indichi lo stile, ne esprima le intenzioni profonde. ( Perché sia formato Cristo in voi, pag ). I nuovi appunti per una regola di vita spirituale, con tutto il cuore e verso l alto, aiutano ogni adolescente e giovane ad elaborare la propria regola, attraverso il trinomio pregare, condividere, testimoniare. Tre verbi, per indicare la dinamicità della vita spirituale, che si rifanno agli obiettivi del P.F. ed alle virtù teologali, richiamando il mandato di Giovanni Paolo II a Loreto (2004): contemplazione, comunione, missione. Durante la spiegazione, verranno progressivamente disposti intorno ai partecipanti undici cartelloni: sei con le stampe di alcune immagini per la regola (vedi presentazione su sito diocesano: regolo, strada, segnale stradale, libertà, palestra, lavoro su sé stessi, cannocchiale, lente, mattone, progettare una vita, ponte), tre con le parole pregare, condividere, testimoniare, uno con i testimoni, Alberto Marvelli e Pier Giorgio Frassati, infine uno con il Vangelo di Giovanni. Allora che aspettiamo? Adesso tocca a noi: a ciascuno la sua regola!!! Viene proclamata infine la classifica e, quindi, la squadra vincitrice! CLASSIFICA FINALE SQUADRA PUNTEGGIO TOT. POSTAZIONE

10 Postazioni Postazioni Postazioni Postazioni Postazioni

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA Che cos è l iniziazione cristiana? È l introduzione e l accompagnamento di ogni persona all incontro personale con Cristo all

Dettagli

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI 22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita GRUPPO BETLEMME ICFR Primo anno Il percorso del primo anno offre ai genitori la possibilità di scoprire o riscoprire la bellezza

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ITALIANA. Partecipazione e responsabilità dei laici nella Chiesa locale

AZIONE CATTOLICA ITALIANA. Partecipazione e responsabilità dei laici nella Chiesa locale AZIONE CATTOLICA ITALIANA ASSOCIAZIONE DIOCESANA DI TORINO Corso Matteotti, 11 10121 TORINO Tel. 011.562.32.85 Fax 011.562.48.95 E-mail: presidenza.ac@diocesi.to.it Partecipazione e responsabilità dei

Dettagli

E se iscrivessi mio figlio al catechismo?

E se iscrivessi mio figlio al catechismo? E se iscrivessi mio figlio al catechismo? Don Alberto Abreu www.pietrascartata.com E se iscrivessi mio figlio al catechismo? Perché andare al Catechismo La Parola catechismo deriva dal latino catechismus

Dettagli

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO Struttura in 3 sezioni: 1. Il Cuore dell oratorio Le idee sintetiche che definiscono in termini essenziali e vitali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica Carissimi Genitori, il nuovo Anno Catechistico segna

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

CAMMINO INIZIAZIONE CRISTIANA

CAMMINO INIZIAZIONE CRISTIANA CAMMINO INIZIAZIONE CRISTIANA Percorsi di fede dalla Prima Elementare alla Prima Media Anno Pastorale 2008/2009 Famiglia diventa anima del mondo 1 MOMENTI PER TUTTI I GENITORI Mercoledì 24 settembre Ln

Dettagli

STATUTO AZIONE CATTOLICA

STATUTO AZIONE CATTOLICA STATUTO AZIONE CATTOLICA 1. L Azione Cattolica Italiana è una Associazione di laici che si impegnano liberamente, in forma comunitaria ed organica ed in diretta collaborazione con la Gerarchia, per la

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

INTRODUZIONE. Obiettivo IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

INTRODUZIONE. Obiettivo IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA 1 INTRODUZIONE Carissimo, la Festa Diocesana degli Incontri, prevista per il 17 maggio 2015 presso il Palazzetto dello Sport Palachicoli di Terlizzi, costituisce per i piccoli di Ac un occasione per sperimentare

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

Laici cristiani nel mondo di oggi

Laici cristiani nel mondo di oggi Laici cristiani nel mondo di oggi Francesco Benvenuto Roma Centro Nazareth 3 settembre 2015 3 settembre 2015 Roma - Centro Nazareth 1 Una riflessione Dal dopo concilio siamo stati abituati a progettare,

Dettagli

1 Incontro Missionarietà nel Battesimo IL REGALO PIÙ GRANDE

1 Incontro Missionarietà nel Battesimo IL REGALO PIÙ GRANDE 1 Incontro Missionarietà nel Battesimo (rivisitazione incontro pag. 69) I ragazzi si scoprono amati e custoditi da Dio e si interrogano su come essere autentici dell amore salvifico del Padre; riconoscono

Dettagli

Distretto: Ciriè. Animatore/trice: Annalisa Bilanzone POTENZIARE CREARE

Distretto: Ciriè. Animatore/trice: Annalisa Bilanzone POTENZIARE CREARE Distretto: Ciriè Tema di riflessione del gruppo: L INIZIAZIONE CRISTIANA METTE IN GIOCO LA FIGURA DEI CATECHISTI E UNA SERIA VALORIZZAZIONE DELLA VITA REALE DEI RAGAZZI Animatore/trice: Annalisa Bilanzone

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

SETTORE ADULTI ! PERCORSO FORMATIVO PER GRUPPI ADULTI. ! anno

SETTORE ADULTI ! PERCORSO FORMATIVO PER GRUPPI ADULTI. ! anno SETTORE ADULTI PERCORSO FORMATIVO PER GRUPPI ADULTI anno PRESENTAZIONE #Viaggiando sull esempio di Maria, per essere uomini e donne che camminano «lungo la vita», luogo teologico in cui Dio si fa presente

Dettagli

SOFFIA FORTE LA PACE

SOFFIA FORTE LA PACE SOFFIA FORTE LA PACE Cammino formativo dell acr per il mese Della pace proposto a tutti i ragazzi dell iniziazione cristiana 1 INTRODUZIONE Come ormai è tradizione della Chiesa universale (a partire dal

Dettagli

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE VENITE ALLA FESTA Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE DOPO LA SETTIMANA DELLA CHIESA MANTOVANA Alle comunità parrocchiali, alle associazioni, ai movimenti e gruppi, ai presbiteri e diaconi,

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE Parrocchia S. Biagio in Ravenna Anni: 2014-2015 e 2015-2016 PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE PER L INIZIAZIONE CRISTIANA Che cos è l iniziazione cristiana? È l introduzione

Dettagli

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Elaborazione di un esperienza pastorale utilizzando come mezzo di comunicazione un Social Network. I punti di partenza sono: Proposta

Dettagli

CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE Il Consiglio Pastorale Parrocchiale è un organismo di comunione che, come immagine della Chiesa, esprime e realizza la corresponsabilità dei fedeli ( presbiteri, diaconi,

Dettagli

BOZZA DI PROGETTO LAB-ORATORIO 2.0 Chiamati per nome in un laboratorio dei talenti

BOZZA DI PROGETTO LAB-ORATORIO 2.0 Chiamati per nome in un laboratorio dei talenti BOZZA DI PROGETTO LAB-ORATORIO 2.0 Chiamati per nome in un laboratorio dei talenti #Ondemand: cosa desideriamo come oratorio? A partire da una riflessione sulla pastorale giovanile a Scandiano, iniziata

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

- 1 - UNITÀ DELLA PARROCCHIA INTORNO AL PROGETTO

- 1 - UNITÀ DELLA PARROCCHIA INTORNO AL PROGETTO SPUNTI DI RIFLESSIONE SULLO STATO DELL ARTE CIRCA IL PROGETTO CATECHISTICO-EDUCATIVO DIOCESANO PREMESSE 1. L attuale anno pastorale 2015-2016 dovrà essere dedicato, dal punto di vista che ci riguarda,

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

Schema del cammino GG e giovani

Schema del cammino GG e giovani Schema del cammino GG e giovani Professione di fede GIOVANISSIMI La dignità della persona umana La vocazione cristiana Una chiesa di discepoli GIOVANI Una chiesa di inviati Prima, seconda e terza superiore

Dettagli

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione,

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, INTRODUZIONE L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, ma quello che segue, che si spera sia anche divertente, dovrebbe essere anche più istruttivo. Però un paio di cose serie

Dettagli

FESTA DIOCESANA UNITARIA della PACE LA PIENEZZA E LA MOLTECIPLITA DEL CONCETTO DI PACE. Nardò, 26 Gennaio 2013

FESTA DIOCESANA UNITARIA della PACE LA PIENEZZA E LA MOLTECIPLITA DEL CONCETTO DI PACE. Nardò, 26 Gennaio 2013 FESTA DIOCESANA UNITARIA della PACE PAC E I N S I E M E I N P R I M A F I L A P E R L A LA PIENEZZA E LA MOLTECIPLITA DEL CONCETTO DI PACE Nardò, 26 Gennaio 2013 In quest anno dedicato alla FEDE e così

Dettagli

PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco. ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'acr

PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco. ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'acr PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'acr - TAPPA MISTAGOGICA (POST-CRESIMA) 1 anno - 2 anno. Testo del Catechismo

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

Catecumenato. (Nei mesi di metà Gennaio fino a Giugno 2009) La storia della salvezza: sguardo generale

Catecumenato. (Nei mesi di metà Gennaio fino a Giugno 2009) La storia della salvezza: sguardo generale Conoscere, amare, seguire, testimoniare Gesù Itinerario d incontro e di formazione; liturgico - esperienziale. «Non abbiate paura di accogliere Cristo! Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale PROGETTO EDUCATIVO Scuola per l infanzia ASILO INFANTILE Suor Tarcisia PONCHIA Religiosa educatrice direttrice Presente nella scuola per 65 anni Scuola paritaria depubblicizzata Ente Morale con amministrazione

Dettagli

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio 20 ottobre 2015 Carissimi genitori, desideriamo raggiungere i papà e le mamme di tutti i bambini che da quest anno muovono i loro primi passi nel percorso di completamento dell Iniziazione Cristiana. Una

Dettagli

- a far del bene con la sofferenza; - a far del bene a chi soffre.

- a far del bene con la sofferenza; - a far del bene a chi soffre. Non siamo i «cercatori» di sofferenza..., e nemmeno gli «entusiasti» per la sofferenza. Siamo persone che si sforzano di «vivere» la loro sofferenza «come Gesù»..., non solo nella contemplazione di Lui

Dettagli

Azione Cattolica Diocesi di Chioggia LINEE PROGRAMMATICHE 2014-2015. Coraggio, sono io. Rimanere, andare, gioire

Azione Cattolica Diocesi di Chioggia LINEE PROGRAMMATICHE 2014-2015. Coraggio, sono io. Rimanere, andare, gioire Azione Cattolica Diocesi di Chioggia LINEE PROGRAMMATICHE 2014-2015 Coraggio, sono io Rimanere, andare, gioire La salvezza che Dio ci offre è opera della sua misericordia. Non esiste azione umana, per

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO. 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento

PROGETTO EDUCATIVO. 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento PROGETTO EDUCATIVO 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento Nella Scuola dell Infanzia Stella Mattutina l azione educativa mira al raggiungimento delle

Dettagli

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI PREGHIAMO Siamo qui dinanzi a te, o Spirito Santo: sentiamo il peso delle nostre debolezze, ma siamo tutti riuniti nel tuo nome; vieni a noi,

Dettagli

L ORGANISMO PASTORALE CARITAS

L ORGANISMO PASTORALE CARITAS L ORGANISMO PASTORALE CARITAS Roma, novembre 2006 INDICE 1. Natura 2. Compiti 3. Destinatari 4. Progettualità 5. Ambiti di azione 1. NATURA della Caritas diocesana Roma, novembre 2006 UNA CARTA DI RIFERIMENTO

Dettagli

Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009

Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009 Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009 I lavori svolti in questo laboratorio hanno messo in luce tre aspetti che definiremmo di carattere generale: In primo luogo

Dettagli

Consegna del Catechismo

Consegna del Catechismo .II C 1.. L albero dove i piccoli trovano il nido Fase II Consegna del Catechismo Lasciate che i bambini vengano a me Parrocchia..... Domenica. LA TUA PAROLA, SIGNORE, È LUCE AI NOSTRI PASSI Se è possibile,

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

LA VIA Percorso di iniziazione cristiana di ispirazione catecumenale

LA VIA Percorso di iniziazione cristiana di ispirazione catecumenale LA VIA Percorso di iniziazione cristiana di ispirazione catecumenale A cura degli Uffici Catechistici Diocesani di Brescia, Genova e Venezia SAN PAOLO COGLIERE LA SFIDA EDUCATIVA secondo gli orientamenti

Dettagli

cf. Linee per un progetto di Iniziazione Cristiana alla luce del criterio oratoriano (Linee P.I.C.C.O.)

cf. Linee per un progetto di Iniziazione Cristiana alla luce del criterio oratoriano (Linee P.I.C.C.O.) cf. Linee per un progetto di Iniziazione Cristiana alla luce del criterio oratoriano (Linee P.I.C.C.O.) 1 Premessa. In seguito alla sollecitazione di coinvolgere l'oratorio, nella figura dei suoi animatori,

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

TECNICA 1 PATTO FORMATIVO RACCOLTA DELLE ASPETTATIVE

TECNICA 1 PATTO FORMATIVO RACCOLTA DELLE ASPETTATIVE TECNICA 1 PATTO FORMATIVO RACCOLTA DELLE ASPETTATIVE Tempo di lavoro previsto: 60 minuti Partecipanti: 6 8 divisi in isole, ossia gruppetti spontanei creati sul momento Materiale: carta e penna (presente

Dettagli

10 - LA MISTAGOGIA LA FAMIGLIA TRASMETTE IL MISTERO. Le sei tappe dopo la Messa di Prima Comunione

10 - LA MISTAGOGIA LA FAMIGLIA TRASMETTE IL MISTERO. Le sei tappe dopo la Messa di Prima Comunione LA FAMIGLIA TRASMETTE IL MISTERO Le sei tappe dopo la Messa di Prima Comunione Mario Tucci N. 10-2010 2 LE TAPPE DELLA MISTAGOGIA SETTIMANA della MISTAGOGIA Nella settimana successiva alla celebrazione

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

PARROCCHIA SAN BASILIO E SAN DOMENICO REGALBUTO. Per riflettere insieme sulla vita della parrocchia dal gennaio 2005 fino ad oggi

PARROCCHIA SAN BASILIO E SAN DOMENICO REGALBUTO. Per riflettere insieme sulla vita della parrocchia dal gennaio 2005 fino ad oggi PARROCCHIA SAN BASILIO E SAN DOMENICO REGALBUTO Per riflettere insieme sulla vita della parrocchia dal gennaio 2005 fino ad oggi Carissimi parrocchiani, a distanza di due anni dall elaborazione del Piano

Dettagli

BUON ANNO PASTORALE A TUTTA LA COMUNITÀ

BUON ANNO PASTORALE A TUTTA LA COMUNITÀ All inizio del nuovo anno pastorale 2014-2015 viene distribuito alla comunità il Calendario Pastorale, segno del cammino comunitario e strumento utile per la programmazione delle diverse attività della

Dettagli

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 199 ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana UNO SGUARDO ALL AVVENIRE L amore vero guarda lontano Chi ama, guarda sempre lontano, al futuro. L amore, infatti,

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

QUELLI CHE TROVERETE, CHIAMATELI

QUELLI CHE TROVERETE, CHIAMATELI Settore GIOVANI Carissimi amici responsabili ed educatori, eccoci qui, pronti per iniziare un nuovo Anno Associativo, che andrà ad aggiungere un altro importante tassello alla già ricca storia dell Azione

Dettagli

Percorso diocesano del Catecumenato degli adulti

Percorso diocesano del Catecumenato degli adulti Percorso diocesano del Catecumenato degli adulti 0. I Riferimenti teologico-pastorali Rito dell Iniziazione cristiana degli Adulti (RICA), LEV 1978 Consiglio Episcopale permanente della CEI, Nota pastorale.

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

Tema di riflessione del gruppo: la catechesi famigliare precede accompagna e arricchisce ogni altra forma di catechesi

Tema di riflessione del gruppo: la catechesi famigliare precede accompagna e arricchisce ogni altra forma di catechesi Distretto: torino nord - ciriè Tema di riflessione del gruppo: la catechesi famigliare precede accompagna e arricchisce ogni altra forma di catechesi Animatore/trice: verderone daniela -momenti di aggregazione

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

Parrocchia San Giorgio in San Pietro al Po PROGETTO CATECHISTICO PER RAGAZZI E GIOVANI

Parrocchia San Giorgio in San Pietro al Po PROGETTO CATECHISTICO PER RAGAZZI E GIOVANI Parrocchia San Giorgio in San Pietro al Po PROGETTO CATECHISTICO PER RAGAZZI E GIOVANI PERCORSO DELL INIZIAZIONE CRISTIANA Due parole per spiegare i motivi di una scelta Innanzitutto, non dobbiamo dimenticare

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

Parrocchia S.Michele Arcangelo Cattedrale. Piazza Duomo 1-81100 Caserta. Tel.Fax 0823/322493. Sito web: www.parrocchiacattedralecasrta.

Parrocchia S.Michele Arcangelo Cattedrale. Piazza Duomo 1-81100 Caserta. Tel.Fax 0823/322493. Sito web: www.parrocchiacattedralecasrta. Parrocchia S.Michele Arcangelo Cattedrale Piazza Duomo 1-81100 Caserta Tel.Fax 0823/322493 Sito web: www.parrocchiacattedralecasrta.org Pastorale Familiare Sito web. : www.famigliadifamiglie.it e-mail

Dettagli

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro 1. INTRODUZIONE La parrocchia si pone l'obiettivo di costruire una comunità nella quale ogni cristiano si impegni a: 1. conoscere meglio Cristo

Dettagli

U na celebre affermazione di. Spiritualità. e dei sacramenti che si celebrano per diventare cristiani. A livello antropologico

U na celebre affermazione di. Spiritualità. e dei sacramenti che si celebrano per diventare cristiani. A livello antropologico Spiritualità L iniziazione Liniziazione CRISTIA di don GIUSEPPE RUPPI U na celebre affermazione di Tertulliano recita: «Cristiani non si nasce ma si diventa». In base a questa convinzione, fin dai primi

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

1) La VITA dell UOMO come DONO di DIO (8 incontri)

1) La VITA dell UOMO come DONO di DIO (8 incontri) Linee programmatiche per un anno di cammino per Adolescenti PRIMO ANNO TEMA DI FONDO: Il Senso della VITA, qualsiasi essa sia La riflessione su questo tema si sviluppa in quattro tappe per un totale di

Dettagli

Comunità Pastorale Spirito Santo. Pastorale Giovanile

Comunità Pastorale Spirito Santo. Pastorale Giovanile Comunità Pastorale Spirito Santo Pastorale Giovanile Oratorio Estivo 2012 1 Chi può parteciparvi. Nelle sedi di Carate Brianza Tutti i ragazzi che vanno dai 6 ai 14 anni compiuti. Gli adolescenti (cioè

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

L abc dell ACR.e non solo

L abc dell ACR.e non solo AZIONE CATTOLICA ITALIANA PARROCCHIA SANT IPPOLISTO M. L abc dell ACR.e non solo SCUOLA per EDUCATORI ACR Direi che essere educatori significa avere una gioia nel cuore e comunicarla a tutti per rendere

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

CORSO COORDINATORI. Quando l amore e l abilità collaborano c è da aspettarsi il capolavoro. (Reade)

CORSO COORDINATORI. Quando l amore e l abilità collaborano c è da aspettarsi il capolavoro. (Reade) Quando l amore e l abilità collaborano c è da aspettarsi il capolavoro (Reade) CORSO COORDINATORI Consiglio Pastorale Stiamo preparando il Grest. Per alcuni motivi di spazio il nostro parroco don Jonny

Dettagli

(1822) (1843) (1889) (1916)

(1822) (1843) (1889) (1916) Una chiamata per tutti La consapevolezza che il Vangelo è un dono da condividere con il mondo intero e che la missione riguarda tutti, nessuno escluso, è all origine delle Pontificie Opere Missionarie

Dettagli

SACRAMENTO DEL BATTESIMO PER I LORO FIGLI

SACRAMENTO DEL BATTESIMO PER I LORO FIGLI INFORMAZIONI PER I GENITORI CHE CHIEDONO IL SACRAMENTO DEL BATTESIMO PER I LORO FIGLI Can. 851 - La celebrazione del battesimo deve essere opportunamente preparata; pertanto: 1) l'adulto che intende ricevere

Dettagli

<>

<<CORAGGIO, SONO IO>> Quaderno delle settimane 2014-2015 Il progetto Formativo ci presenta le settimane come una modalità in cui missione e formazione si intrecciano e si arricchiscono reciprocamente (PF

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

Azione Cattolica Vicentina Piazza Duomo, 2 36100 Vicenza tel. 0444544599 mail: contatt.aci@acvicenza.it www.acvicenza.it

Azione Cattolica Vicentina Piazza Duomo, 2 36100 Vicenza tel. 0444544599 mail: contatt.aci@acvicenza.it www.acvicenza.it Azione Cattolica Vicentina Piazza Duomo, 2 36100 Vicenza tel. 0444544599 mail: contatt.aci@acvicenza.it www.acvicenza.it Finito di stampare nel mese di Settembre 2013 Azione Cattolica Diocesi di Vicenza

Dettagli

Eucaristia-Ministri Straordinari-Norme-1984

Eucaristia-Ministri Straordinari-Norme-1984 Eucaristia-Ministri Straordinari-Norme-1984 NORME PER I MINISTRI STRAORDINARI DELLA COMUNIONE L.V.D. LXXV (1984) pp. 373-380 L Eucaristia è sorgente e vertice di tutta la vita cristiana, ed è fonte dell

Dettagli

FESTA DEI CRESIMANDI CON IL VESCOVO GIANNI ATTIVITÀ A CATECHISMO

FESTA DEI CRESIMANDI CON IL VESCOVO GIANNI ATTIVITÀ A CATECHISMO FESTA DEI CRESIMANDI CON IL VESCOVO GIANNI ATTIVITÀ A CATECHISMO INTRODUZIONE Le attività proposte in preparazione all incontro con il Vescovo Gianni hanno il loro orizzonte più ampio nei contenuti della

Dettagli

LABORATORIO NAZIONALE DELLA FORMAZIONE

LABORATORIO NAZIONALE DELLA FORMAZIONE consiglio diocesano? È il luogo della condivisione e decisione intorno a temi che possono determinare esperienze del LDF? LA FORMAZIONE PENSATA È SOLO INTRA-ASSOCIATIVA? O SI APRE ALLA CHIESA LOCALE? Quanto

Dettagli

ESPERIENZE PARROCCHIALI DI INIZIAZIONE CRISTIANA. di Don Giuseppe Nevi Direttore dell Ufficio Famiglia di Cremona 23-24 settembre 2009

ESPERIENZE PARROCCHIALI DI INIZIAZIONE CRISTIANA. di Don Giuseppe Nevi Direttore dell Ufficio Famiglia di Cremona 23-24 settembre 2009 ESPERIENZE PARROCCHIALI DI INIZIAZIONE CRISTIANA di Don Giuseppe Nevi Direttore dell Ufficio Famiglia di Cremona 23-24 settembre 2009 1 Il Rituale ispiratore Rito dell iniziazione cristiana degli adulti,

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

I nuovi progetti. Il Pozzo di Sicar Per favorire la partecipazione degli immigrati alla vita delle nostre comunità

I nuovi progetti. Il Pozzo di Sicar Per favorire la partecipazione degli immigrati alla vita delle nostre comunità I nuovi progetti Il Pozzo di Sicar Per favorire la partecipazione degli immigrati alla vita delle nostre comunità Idea di fondo «Il tema dello sviluppo coincide con quello dell inclusione relazionale di

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

1. Una comunità con la gioia di crescere e di operare con entusiasmo a vantaggio di tutti

1. Una comunità con la gioia di crescere e di operare con entusiasmo a vantaggio di tutti Il Vescovo di Crema Alla Comunità Cristiana che è in Casaletto Vaprio, al parroco, don Achille Viviani, ai membri del consiglio pastorale, alle catechiste, ai diversi gruppi impegnati. Sono passate alcune

Dettagli

* Attività pastorali della parrocchia per formare:

* Attività pastorali della parrocchia per formare: OBIETTIVO PASTORALE GENERALE: La parrocchia è luogo privilegiato di crescita nella fede attraverso la catechesi, la frequenza ai Sacramenti, la preghiera comune, la comunione e il servizio. * Attività

Dettagli

Vicariato Sant Angelo Formazione catechisti 1 incontro

Vicariato Sant Angelo Formazione catechisti 1 incontro Vicariato Sant Angelo Formazione catechisti 1 incontro Signore Gesù, tu ci inviti ad essere germe fecondo di nuovi figli per la tua Chiesa. Fa che possiamo diventare ascoltatori attenti della tua Parola

Dettagli

quaresima, cammino verso la pasqua.

quaresima, cammino verso la pasqua. quaresima, cammino verso la pasqua. Siamo in cammino verso la Pasqua. Nelle nostre comunità accoglieremo, con la fatica di una umanissima e trepidante attesa, la gioia della resurrezione: Cristo, nostra

Dettagli

Andando insegnate... /Italia 23. A catechismo con. Padre Pianzola. di Sannazzaro e di Pieve Albignola

Andando insegnate... /Italia 23. A catechismo con. Padre Pianzola. di Sannazzaro e di Pieve Albignola Andando insegnate... /Italia 23 A catechismo con Padre Pianzola Dalle immagini del DVD alla realtà di Sartirana: a Sannazzaro e a Pieve Albignola un esperienza di catechismo-laboratorio sul Beato Le catechiste

Dettagli

CAMMINI di PROSSIMITA. Uno sguardo all esperienza delle Caritas Parrocchiali di Bologna

CAMMINI di PROSSIMITA. Uno sguardo all esperienza delle Caritas Parrocchiali di Bologna CAMMINI di PROSSIMITA Uno sguardo all esperienza delle Caritas Parrocchiali di Bologna Le motivazioni «Sapete ciò che vi ho fatto?» Gv 13, 12 Radici profonde Il servizio alla carità è intrinsecamente legato

Dettagli

progettiamoci Progetto Educativo Gruppo AGESCI Trento 4

progettiamoci Progetto Educativo Gruppo AGESCI Trento 4 progettiamoci Progetto Educativo Gruppo AGESCI Trento 4 Triennio 2009/2012 IL GRUPPO Trento 4 Il gruppo Tn4, nato nel 1947 nella parrocchia di Santa Maria, e lì cresciuto fino a che sono iniziati i lavori

Dettagli

AraldinGinkana 11 MAGGIO 2014 ARALDINFESTA. Alle squadre sarà dato il nome facendo riferimento alle Parabole:

AraldinGinkana 11 MAGGIO 2014 ARALDINFESTA. Alle squadre sarà dato il nome facendo riferimento alle Parabole: Alle squadre sarà dato il nome facendo riferimento alle Parabole: ARALDINFESTA 11 MAGGIO 2014 ISTITUTO GESU ADOLESCENTE - PALERMO 2 14 PREMESSE SULLA SUDDIVISIONE E DISPOSIZIONE: Gli araldini saranno suddivisi

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

Sant Antonio Abate Veniano - CALENDARIO AVVENIMENTI MAGGIO 2011

Sant Antonio Abate Veniano - CALENDARIO AVVENIMENTI MAGGIO 2011 Sant Antonio Abate Veniano - CALENDARIO AVVENIMENTI MAGGIO 2011 DOMENICA 1 MAGGIO II DI PASQUA In Albis depositis Domenica della Divina Misericordia "Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte

Dettagli