Scuola Materna CARLO ALBERTO COULLIAUX. in San Prospero Parmense

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scuola Materna CARLO ALBERTO COULLIAUX. in San Prospero Parmense"

Transcript

1 Scuola Materna CARLO ALBERTO COULLIAUX in San Prospero Parmense PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA STATUTO A.S. 2014/2015

2 ORIGINE DELLA SCUOLA MATERNA-SCOPI E MEZZI. Art. 1 L ente Scuola materna Carlo Alberto Coulliaux con sede in San Prospero Parmense, frazione del Comune di Parma, ha origine dalla volontà del Prof. Dottor Ludovico Coulliaux, morto a Milano il 22 gennaio 1929, il quale, con testamento olografo 14 dicembre 1928, lasciava al Vescovo di Parma una casa in S. Prospero con l obbligo di trasformare la stessa in asilo infantile. L asilo è stato eretto in ente morale con regio decreto in data 22 febbraio 1932 ai sensi della legge 17 luglio 1890 e successive modifiche ed integrazioni. L ente ha personalità giuridica di diritto privato ai sensi dell art. 12 del C.C., riconosciuta con decreto del Presidente della Giunta regionale dell Emilia Romagna e non persegue finalità di lucro. Art. 2 La Scuola materna C. A. Coulliaux ha per scopo di accogliere i bambini di religione cattolica del Comune di Parma dai tre ai sei anni e di provvedere alla loro educazione intellettuale, morale, religiosa e fisica. Nell ammissione è data preferenza ai bambini che versano in condizioni di abbandono o bisogno, o comunque in stato di disagio personale, affettivo, relazionale e sociale. Per tutti gli altri si tiene conto della data di presentazione della domanda. Art. 3 I bambini ammessi non possono frequentare la scuola oltre l inizio dell obbligo scolastico previsto dalle leggi vigenti. Art. 4 Le modalità di ammissione alla scuola, il calendario scolastico e le modalità di funzionamento del servizio sono stabiliti nell apposito regolamento interno. Art. 5 L ente provvede ai fini istituzionali con le entrate patrimoniali, con eventuali contributi di enti o persone, con le rette di frequenza degli alunni e con ogni altra entrata non destinate all aumento del patrimonio. Art. 6 Il patrimonio dell ente è costituito dal patrimonio iniziale di cui all atto di fondazione e dai beni successivamente acquisiti attraverso lasciti e donazioni o ad altro titolo. Art.7 L ente è retto da un Consiglio di amministrazione composto da cinque membri: - un membro nominato dal Consiglio comunale di Parma; - un membro nominato dall Assemblea dei gestori; - due membri nominati dal Vescovo della Diocesi;

3 - il Parroco pro tempore di S. Prospero, come membro di diritto. Il Presidente viene eletto dal Consiglio di amministrazione fra i suoi membri. Tutti i componenti durano in carica quattro anni e possono essere riconfermati. Art. 8 In caso di assenza o impedimento del Presidente ne fa le veci il membro più anziano di nomina ed, in caso di contemporanea nomina, il più anziano di età. Art. 9 I membri del Consiglio di amministrazione che senza giustificato motivo non intervengono a tre sedute consecutive del Consiglio stesso decadono dalla carica. La decadenza è dichiarata dal Consiglio di amministrazione. Se la dichiarazione di decadenza riguarda il Parroco, alla sostituzione provvede lì Ordinario Diocesano nominando un consigliere con mandato coincidente con quello del Consiglio, fino all insediamento di un nuovo Parroco. ADUNANZE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Art. 10 Le adunanze del Consiglio sono ordinarie e straordinarie. Le prime hanno luogo due volte l anno per l approvazione del rendiconto e del bilancio. Le altre, ogni volta che lo richiedano motivi di urgenza, sia per invito del Presidente che per richiesta motivata da due componenti del Consiglio. La convocazione è fatta dal Presidente con avviso scritto contenente gli argomenti da trattare, Art.11 Le deliberazioni del Consiglio debbono essere prese con l intervento della metà più uno dei componenti ed a maggioranza assoluta degli intervenuti. Le votazioni si fanno per appello nominale; hanno luogo a votazione segreta per le questioni concernenti persone. A parità di voti prevale il voto del Presidente. Art. 12 I processi verbali sono trascritti dal Segretario in ordine cronologico su apposito registro vidimato dal Tribunale e sono firmati da chi ha presieduto la riunione e da tutti gli intervenuti. Art. 13 Il Consiglio provvede all amministrazione della scuola ed al suo funzionamento, compresi gli atti di disposizione del patrimonio. Al Consiglio competono le modifiche statutarie nel rispetto delle norme legislative applicabili all ente.

4 I componenti del Consiglio di amministrazione non percepiscono alcun compenso per l attività prestata, salvo il rimborso di eventuali spese documentate sostenute nell interesse dell ente. ATTRIBUZIONI DEL PRESIDENTE Art. 14 Il Presidente ha la legale rappresentanza dell ente verso terzi ed in giudizio. Inoltre: - convoca il Consiglio di amministrazione; - cura l esecuzione delle decisioni del Consiglio; - firma gli atti e la corrispondenza; - adotto provvedimenti urgenti, sottoponendoli alle ratifica del Consiglio nella prima seduta successiva alla loro adozione. BILANCIO E SCRITTURE CONTABILI Art. 15 L esercizio finanziario inizia il 1 gennaio e termina il 31 dicembre di ciascun anno. Entro il mese di novembre, il Consiglio approva il bilancio di previsione e determina la retta di frequenza dell esercizio successivo. Entro il 30 aprile di ciascun anno viene approvato il consuntivo al quale è allegata una relazione sulla gestione e l attività educativa svolta. Art. 16 L ente si avvale per le riscossioni ed i pagamenti di un servizio di Tesoreria e Cassa regolato da apposito contratto con un Istituto bancario. Art. 17 La nostra scuola dispone di: - spazi utilizzati per attività di routine per consentire l acquisizione di regole fondamentali del vivere in comunità e sviluppare l autonomia personale; - un salone per accogliere i bambini al momento dell ingresso; - servizi igienici; - mensa; - cucina; - spogliatoio; - due sezioni; - spazio esterno; - ampio giardino che permette ai bambini di compiere esperienze motorie e relazionali.

5 TEMPI La nostra scuola funziona dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore L organizzazione dell orario è finalizzata a promuovere l interazione adulto-bambino, bambino-bambino e adulto-bambino, l autonomia, l acquisizione di regole fondamentali del vivere in comunità e il rispetto dei ritmi individuali. Sul piano didattico si cerca di correggere e di modificare le attività in base alle esigenze e alle risposte dei bambini. Sul piano relazionale si sottolinea l importanza della flessibilità dei tempi, per offrire a tutti importanti opportunità di crescita interpersonale. Sul piano organizzativo la giornata scolastica è articolata in tempi definiti ma flessibili nonostante vi siano scansioni (il pranzo, il riposo pomeridiano) che fanno da punti di riferimento per l acquisizione della dimensione temporale degli eventi. L INSERIMENTO L entrata nella scuola dell infanzia rappresenta per il bambino una tappa di grande importanza che determinerà la buona riuscita e la serenità dello stesso all ingresso nella sua prima comunità. La nostra scuola utilizza strategie e modalità precise per rispettare i tempi di distacco dalle famiglie che sono individuali, diversi per ciascun bambino, perciò i nuovi iscritti sono inseriti gradualmente nel corso della prima settimana. L orario è ridotto ossia fino alle ore LA GIORNATA TIPO ore pre scuola ore ingresso ore in sezione per le attività educative didattiche ore entrata/uscita e preparazione al pranzo ore pranzo ore uscita e gioco libero in classe ore nanna/attività pomeridiane ore merenda ore uscita ore dopo scuola La scuola funziona da settembre a giugno, cinque giorni alla settimana (dal lunedì al venerdì rispettando tutte le vacanze scolastiche statali).

6 CHE COSA OFFRIAMO - la mensa è interna e il menù è fatto regolarmente controllare dall U.S.L. - come attività extra scolastiche abbiamo il corso di inglese, musica e psicomotricità. Le lezioni si svolgono una volta alla settimana e sono rivolte a tutti i bambini dai tre ai sei anni. Tutte queste argomentazioni che arricchiscono il programma didattico di base diventino patrimonio di certezze per i genitori, insegnanti ed altri adulti che ruotano attorno alla vita del bambino. PER CRESCERE INSIEME I campi di esperienza sono ambiti del fare e dell agire del bambino, settori specifici di competenza nei quali il bambino conferisce significato alle sue molteplici attività. Sviluppa inoltre il suo apprendimento acquisendo anche strumentazioni linguistiche e procedurali. Il corpo e il movimento sono espressione della personalità stessa dell individuo. I discorsi e le parole fanno parte di un campo specifico di approccio al linguaggio scritto e orale. Lo spazio, l ordine e la misura sono in specifico approccio alle abilità matematiche secondo l ordine seguente: a. raggruppare b. ordinare c. quantificare d. misurare. Le cose, il tempo e la natura fanno parte del campo didattico dell esplorazione dell ambiente sia naturale che artificiale, favorendo un organizzazione di base delle conoscenze sul mondo (scienze, storia e geografia). Messaggi, forme e mass media sono in dettaglio tutto ciò che considera gli intrecci comunicativo-espressivi (vedi i campi di esperienza: visivo, sonoro, teatrale e massmediale). Il sé e l altro rappresentano il campo di esplorazione ed apprendimento delle norme di comportamento e di relazione. MODALITA AMMINISTRATIVE - Iscrizione L iscrizione deve essere fatta entro la fine del mese di febbraio. - Colloqui E possibile incontrare le insegnanti per un colloquio ogni mercoledì pomeriggio dei mesi di febbraio, marzo ed aprile dopo l orario scolastico.

7 - Pagamento La retta deve essere pagata mensilmente entro e non oltre il quinto giorno di ogni mese per l intero anno scolastico. La quota è di euro 285,00. Per i fratelli si applica uno sconto di 100,00 euro. - Ruoli interni e funzioni All interno dell Istituto sono presenti: - tre insegnanti - una ausiliaria - una cuoca - una donna delle pulizie - un aiuto mensa portatore di handicap - una maestra volontaria di inglese - un maestro volontario di psicomotricità - un giardiniere - un segretario volontario - Iniziative ricorrenti E consuetudine organizzare feste che permettono di favorire un migliore rapporto interpersonale tra gli insegnanti ed i genitori dei bambini. Fra queste ricordiamo: - La festa della castagna. - La festa di Halloween. - La festa di Santa Lucia. - La festa di Natale. - La festa di Carnevale. - La festa di fine anno. In queste occasioni è sempre maggiore la partecipazione di tutte le famiglie che collaborano, per rendere la scuola sempre più luogo di vita e di crescita nei rapporti. - Servizi ed assicurazioni I bambini e tutto il personale è regolarmente assicurato presso la Cattolica assicurazioni. - Continuità La scuola collabora anche con altre istituzioni presenti nel territorio: a. la scuola elementare Zerbini di S. Prospero.

8 La ricerca di collaborazione esterna è parte integrante dell identità della scuola stessa ed il confronto con tutte le opportunità formative permettono di qualificare il progetto culturale per i nostri bambini. - Formazione Gli operatori scolastici sono impegnati in un processo di formazione continuo, in un attenta analisi dei criteri attraverso i quali si definiscono nel tempo i singoli percorsi di formazione che sono: a. corsi di aggiornamento con la F.I.S.M. provinciale b. corsi di formazione/aggiornamento con il gruppo Ge.Ma. - Relazione con le famiglie L educazione dei figli resta compito primario della famiglia, la quale partecipa alle scelte educative della scuola. I genitori eletti dall assemblea svolgono un ruolo di mediazione tra scuola e famiglie. PROGETTO EDUCATIVO CAMPI DI ESPERIENZA Dai tre ai sei anni si verificano nel bambino grandi cambiamenti che riguardano lo sviluppo fisico, psicologico, affettivo e religioso. La scuola consapevole di questo processo delicato svolge il suo intervento immergendo il bambino nell esperienza concreta, impegnandolo a capire, interpretare, rappresentare la realtà. Organizza le attività in ambiti nei quali il bambino dà significato al suo agire, sviluppa le sue capacità. Questi ambiti vengono indicati come campi di esperienza:

9 - Il corpo e il movimento: promuove le capacità senso-percettive e di motricità - I discorsi e le parole: promuove le capacità comunicative - Lo spazio, l ordine, la misura: si rivolge in particolare alla capacità di raggruppare, ordinare, quantificare, misurare, localizzare - Le cose, il tempo e la natura: promuove la curiosità e la spinta ad esplorare, scoprire la realtà naturale ed artificiale - Messaggi, forme e media: promuove le attività inerenti alla comunicazione visiva, sonora, grafico-pittorica - Il sé e l altro: promuove la capacità di riflessione, di interiorizzazione di norme e valori morali e religiosi. Si affrontano questi campi di esperienza in maniera unitaria in quanto il bambino vive la realtà come un tutt uno, non segmentata in categorie. Per fare questo è necessaria un organizzazione didattica che privilegia il gioco, l esplorazione e la ricerca, la vita di relazione, l osservazione, la verifica e la documentazione. In questa prospettiva le insegnanti si impegnano ad utilizzare in modo armonico le diverse tecniche didattiche: lezioni frontali ed aperte, lavori di gruppo, percorsi personalizzati, strumenti multimediali interattivi, tecniche di documentazione e di drammatizzazione. STRATEGIE EDUCATIVE Porre al centro del percorso educativo il bambino, dedicando la massima attenzione ai ritmi individuali di apprendimento e valorizzando la capacità di ciascuno: da ciò ne deriva la considerazione della diversità come risorsa e l impegno a favorire una reale integrazione degli alunni in difficoltà provenienti da altre culture. Privilegiare l inserimento graduale dei bambini iscritti mediante l organizzazione di un ambiente rassicurante ed invitante. Fare attenzione alla persona e alla relazione educativa mediante l adozione di comportamenti comunicativi adeguati: - accoglienza quotidiana con saluto sorridente ed incoraggiante - adozione di modalità di comunicazione rispettosi della dignità di ognuno

10 - linguaggi non offensivi - informazioni chiare ed esaurienti Promuovere rapporti di fiducia tra scuola e famiglia. Coinvolgere costantemente nell attività della scuola materna i genitori per aiutarli ad essere sempre più consapevoli della loro evocazione educativa: - organizzazione di feste e di uscite - colloqui individuali preventivamente concordati con le insegnanti Garantire una continuità educativa con la scuola elementare. Motivare i bambini all apprendimento e alla socializzazione. Fare attenzione alle esigenze e potenzialità del territorio. Promuovere una continua qualificazione professionale delle insegnanti, in particolare attraverso la partecipazione a corsi e convegni promossi dalla FISM. Documentare i percorsi didattici più significativi. VERIFICA-VALUTAZIONE E DOCUMENTAZIONE La verifica dell attività svolta deve realizzarsi attraverso prove strutturate e non strutturate, diverse e ripetute nel tempo (in ingresso, in itinere, finali). La valutazione non è un processo di accertamento e soprattutto non si valuta solo il bambino, ma tutto il contesto educativo: - è un atteggiamento costante di riflessione fra colleghi sulle dinamiche interne della scuola; - è un processo collegato alla relazione umana e strettamente legato all attività didattica. Momento importante della valutazione è rappresentato dalla documentazione che si produce durante tutto l anno scolastico (dal Progetto didattico...alle schede di valutazione agli album/carpetta, che comprendono materiale di tipo verbale, fotografico, grafico-pittorico).

11 La documentazione rappresenta un aspetto importante non solo per l informazione, la riflessione, il confronto, la valutazione per i genitori, istituzioni e per la comunità educativa, ma offre al bambino stesso la possibilità di ricordare e rielaborare il proprio vissuto e le proprie conquiste.

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N 78 del 26 settembre 1997 e N 13 del 12 marzo 1998 TITOLO 1 Finalità

Dettagli

STATUTO SEDE - ORIGINE - NATURA GIURIDICA - FINALITÁ

STATUTO SEDE - ORIGINE - NATURA GIURIDICA - FINALITÁ STATUTO SEDE - ORIGINE - NATURA GIURIDICA - FINALITÁ Articolo 1 L asilo infantile del Capoluogo, oggi Scuola Materna, con sede nel Comune di Calcinato, ebbe origine nel 1898. Si costituì mediante il generoso

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ASCOLTA E VIVI

STATUTO FONDAZIONE ASCOLTA E VIVI STATUTO FONDAZIONE ASCOLTA E VIVI Art. 1 DENOMINAZIONE 1. E costituita la fondazione denominata Fondazione Ascolta e Vivi, in seguito chiamata per brevità fondazione, con sede legale a Milano via Foppa

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. Scuola dell INFANZIA Via Nigoline, n 16 SCUOLA DELL INFANZIA 25030 ADRO. Mail Segreteria : Bsic835008@istruzione.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. Scuola dell INFANZIA Via Nigoline, n 16 SCUOLA DELL INFANZIA 25030 ADRO. Mail Segreteria : Bsic835008@istruzione. Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado Via Nigoline, 16 25030 ADRO (BS) ISTITUTO COMPRENSIVO

Dettagli

STATUTO PERSONA GIURIDICA PRIVATA. (ex Ipab) FONDAZIONE SCUOLA PARITARIA PER L INFANZIA P. CAPRETTINI GOTTOLENGO BS ORIGINI ART.1

STATUTO PERSONA GIURIDICA PRIVATA. (ex Ipab) FONDAZIONE SCUOLA PARITARIA PER L INFANZIA P. CAPRETTINI GOTTOLENGO BS ORIGINI ART.1 STATUTO PERSONA GIURIDICA PRIVATA (ex Ipab) FONDAZIONE SCUOLA PARITARIA PER L INFANZIA P. CAPRETTINI GOTTOLENGO BS ORIGINI ART.1 La Scuola d Infanzia Fondazione Pietro Caprettini ebbe origine su donazione

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE PER LA GESTIONE DELLA SCUOLA MATERNA UMBERTO I Camposampiero - (PD)

STATUTO ASSOCIAZIONE PER LA GESTIONE DELLA SCUOLA MATERNA UMBERTO I Camposampiero - (PD) STATUTO ASSOCIAZIONE PER LA GESTIONE DELLA SCUOLA MATERNA UMBERTO I Camposampiero - (PD) ALLEGATO A DELL ATTO N. 83436/22560 REP. Art. 1 - Costituzione E legalmente costituita, nel rispetto del codice

Dettagli

STATUTO TITOLO 1 COSTITUZIONE E FINALITA DELL ENTE

STATUTO TITOLO 1 COSTITUZIONE E FINALITA DELL ENTE STATUTO TITOLO 1 COSTITUZIONE E FINALITA DELL ENTE ART.1 Costituzione e sede E costituito in Milano con sede in Piazza Castello, 3 la Fondazione E.S.A.E. Tale Ente, Ente Morale di diritto privato a norma

Dettagli

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA DELL'INFANZIA La scuola dell infanzia per bambini dai 3 ai 6 anni di età non è obbligatoria, ma è di fondamentale importanza per la promozione di competenze essenziali, quali:

Dettagli

l ABBRACCIO Onlus Cooperativa Sociale a.r.l.

l ABBRACCIO Onlus Cooperativa Sociale a.r.l. MICRONIDO l ABBRACCIO VIA SAN CARLO 11 CASCINA POGLIANASCA ARLUNO (MILANO) CARTA DEI SERVIZI 2013/14 La Carta dei Servizi è un documento che evidenzia in tutta trasparenza le modalità di erogazione del

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE. Articolo 1 Denominazione e Sede

STATUTO DELLA FONDAZIONE. Articolo 1 Denominazione e Sede STATUTO DELLA FONDAZIONE Articolo 1 Denominazione e Sede La Fondazione di interesse collettivo denominata Fondazione San Bortolo O.N.L.U.S. è costituita ai sensi dell art. 14 e seguenti del Codice Civile

Dettagli

1) E costituita, con sede in Trescore Balneario, via dell Albarotto. una associazione di volontariato senza scopi di lucro, per fini di

1) E costituita, con sede in Trescore Balneario, via dell Albarotto. una associazione di volontariato senza scopi di lucro, per fini di STATUTO COSTITUZIONE E SCOPI 1) E costituita, con sede in Trescore Balneario, via dell Albarotto una associazione di volontariato senza scopi di lucro, per fini di solidarietà e con durata illimitata,

Dettagli

S T A T U T O DELL ASILO INFANTILE "A. CAMUSSONI" DI ALBAIRATE

S T A T U T O DELL ASILO INFANTILE A. CAMUSSONI DI ALBAIRATE S T A T U T O DELL ASILO INFANTILE "A. CAMUSSONI" DI ALBAIRATE DENOMINAZIONE - SEDE ORIGINE NATURA GIURIDICA ART. 1 La Scuola dell Infanzia ALESSANDRO CAMUSSONI, con sede in Albairate Via Roma n. 22, ebbe

Dettagli

Istituto Comprensivo "Alfredo Sassi" Scuola dell Infanzia

Istituto Comprensivo Alfredo Sassi Scuola dell Infanzia Istituto Comprensivo "Alfredo Sassi" Renate Veduggio - Briosco Scuola dell Infanzia Anno scolastico 2014/15 RACCONTO LA MIA SCUOLA PRESENTAZIONE La scuola dell infanzia dell Istituto Comprensivo di Renate

Dettagli

LA SCUOLA DELL INFANZIA LO SCRICCIOLO

LA SCUOLA DELL INFANZIA LO SCRICCIOLO LA SCUOLA DELL INFANZIA LO SCRICCIOLO SCUOLA STATALE DELL INFANZIA Lo Scricciolo Via Quasimodo, 2 Tel. 0522 347412 Ricevimento ed informazioni in sezione dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.00 alle ore 16.00

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA MATERNA

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA MATERNA ASILO INFANTILE DI SIZIANO REGOLAMENTO DELLA SCUOLA MATERNA PARTE PRIMA FINALITA E CARATTERI DELLA SCUOLA MATERNA Art. 1 La Scuola dell Infanzia Paritaria gestita dall Ente Morale Asilo Infantile di Siziano

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE ROMANDANDO - Associazione senza scopo di lucro

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE ROMANDANDO - Associazione senza scopo di lucro STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE ROMANDANDO - Associazione senza scopo di lucro ARTICOLO 1. E costituita l Associazione "ROMANDANDO Associazione senza scopo di lucro", in forma abbreviata: "ROMANDANDO". La durata

Dettagli

Piano di Offerta Formativa A.S. 2015/2016

Piano di Offerta Formativa A.S. 2015/2016 Piano di Offerta Formativa A.S. 2015/2016 Collegio docenti Ente Morale Asilo Infantile 1 luglio 2015 Cos è il Piano dell Offerta Formativa: P.O.F E il documento fondamentale che ogni scuola autonoma predispone

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

1 Associazione Internazionale delle Carità fondate da San Vincenzo dè Paoli.

1 Associazione Internazionale delle Carità fondate da San Vincenzo dè Paoli. STATUTO GRUPPI DI VOLONTARIATO VINCENZIANO AIC ITALIA Approvato dal Comitato di Presidenza nazionale il 10 maggio 2007 Approvato dal Consiglio nazionale il 10 maggio 2007 Art. 1 - Costituzione I Gruppi

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 6 del 13.01.1998 Revisioni: NOTE: 1 TITOLO I FINALITA DELLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ART. 1 - FINALITA

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE PER LA GESTIONE DELLA SCUOLA MATERNA PRINCIPE DI NAPOLI E NIDO INTEGRATO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE PER LA GESTIONE DELLA SCUOLA MATERNA PRINCIPE DI NAPOLI E NIDO INTEGRATO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE PER LA GESTIONE DELLA SCUOLA MATERNA PRINCIPE DI NAPOLI E NIDO INTEGRATO Costituzione Sede Durata Scopi TITOLO I IDENTITA E FINALITA DELLA SCUOLA ---------------------------------------------------------Art.1----------------------------------------------------------------

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE PSICOLOGIA CLINICA

STATUTO ASSOCIAZIONE PSICOLOGIA CLINICA STATUTO ASSOCIAZIONE PSICOLOGIA CLINICA Articolo 1 (Denominazione e sede) E costituita, ai sensi della legge 7 dicembre 2000, n.383 e della legge regionale 6 dicembre 2012, n.42, l Associazione di Promozione

Dettagli

Centro Regionale S.Alessio Margherita di Savoia per i Ciechi. Statuto

Centro Regionale S.Alessio Margherita di Savoia per i Ciechi. Statuto 1 Centro Regionale S.Alessio Margherita di Savoia per i Ciechi. Statuto (Approvato con delibera della Giunta regionale della regione Lazio in data 01 luglio 2008 n. 461) 1 Capo I Origine - Sede Fini Redditi

Dettagli

S T A T U T O ART. 1 ART. 2 S C O P I

S T A T U T O ART. 1 ART. 2 S C O P I ASSOCIAZIONE MICHAEL PER LA PEDAGOGIA TERAPEUTICA O.N.L.U.S. Sede legale - Via Niccolò Tommaseo 52-35131 PADOVA - Unità operativa - Via Giovanni a Prato, 11-38122 TRENTO - S T A T U T O ART. 1 Esente bollo

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DENOMINATA ASSOCIAZIONE NAZIONALE TERZA ETÀ ATTIVA PER LA SOLIDARIETÀ SONDRIO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DENOMINATA ASSOCIAZIONE NAZIONALE TERZA ETÀ ATTIVA PER LA SOLIDARIETÀ SONDRIO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DENOMINATA ASSOCIAZIONE NAZIONALE TERZA ETÀ ATTIVA PER LA SOLIDARIETÀ SONDRIO Approvato dall Assemblea il 10 marzo 2011 Art. 1 Costituzione 1. È costituita l associazione di volontariato

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO PROGETTO MANOLA S T A T U T O

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO PROGETTO MANOLA S T A T U T O ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO PROGETTO MANOLA S T A T U T O 1 ART. 1 (Denominazione e sede) 1. E costituita l associazione di volontariato, denominata: che assume la forma giuridica

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ Via Contea, 1 31055 QUINTO DI TREVISO Cod. Fisc. 94020520261 Iscritta al registro regionale delle Associazioni di Volontariato al n. TV/0130 ONLUS STATUTO ASSOCIAZIONE

Dettagli

Raccolta degli statuti e regolamenti in vigore nel Comune di Arezzo

Raccolta degli statuti e regolamenti in vigore nel Comune di Arezzo Raccolta degli statuti e regolamenti in vigore nel Comune di Arezzo Statuto organico dell Istituto Thevenin di Arezzo aggiornamento: 1.6.1999 ISTITUTO THEVENIN AREZZO Statuto organico INDICE Capo I Origine

Dettagli

L'OFFERTA FORMATIVA DELLE NOSTRE SCUOLE

L'OFFERTA FORMATIVA DELLE NOSTRE SCUOLE L'OFFERTA FORMATIVA DELLE NOSTRE SCUOLE 4. LA SCUOLA DELL INFANZIA 4.1 L OFFERTA FORMATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA LA SCUOLA DELL INFANZIA rimane aperta dalle ore 8.00 alle ore 15.45 ed offre un servizio

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE LA VOCE DELLE DONNE. Art. 1 Costituzione Denominazione Sede. Art. 2 Durata. Art. 3 Scopi

STATUTO ASSOCIAZIONE LA VOCE DELLE DONNE. Art. 1 Costituzione Denominazione Sede. Art. 2 Durata. Art. 3 Scopi STATUTO ASSOCIAZIONE LA VOCE DELLE DONNE Art. 1 Costituzione Denominazione Sede Ai sensi della legge 7 dicembre 2000, n. 383, e delle norme del codice civile in tema di associazioni è costituita l Associazione

Dettagli

STATUTO della FONDAZIONE CONTE CARLO BUSI ONLUS

STATUTO della FONDAZIONE CONTE CARLO BUSI ONLUS STATUTO della FONDAZIONE CONTE CARLO BUSI ONLUS Art.1 - Denominazione, sede ed origine - 1. Ai sensi dell art.14 e seguenti del Codice Civile è costituita la fondazione denominata Fondazione Conte Carlo

Dettagli

Esente da imposta di bollo e imposta di registro ai sensi dell art. 8 L. 266/91 STATUTO

Esente da imposta di bollo e imposta di registro ai sensi dell art. 8 L. 266/91 STATUTO Esente da imposta di bollo e imposta di registro ai sensi dell art. 8 L. 266/91 STATUTO Art. 1 Costituzione, denominazione e sede 1) E costituita in Cossogno l Associazione di volontariato conformemente

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA LA SCUOLA DELL INFANZIA La scuola dell infanzia si rivolge a tutte le bambine e i bambini dai tre ai sei anni di età E la risposta al loro diritto all

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MUSEO DELLA CULTURA CONTADINA DI CASORE DEL MONTE- MARLIANA - PT

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MUSEO DELLA CULTURA CONTADINA DI CASORE DEL MONTE- MARLIANA - PT STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MUSEO DELLA CULTURA CONTADINA DI CASORE DEL MONTE- MARLIANA - PT Art. 1- L Associazione di volontariato Museo della Cultura Contadina più avanti chiamata per

Dettagli

STATUTO Piccola Famiglia onlus (versione definitiva 18 gennaio 2012)

STATUTO Piccola Famiglia onlus (versione definitiva 18 gennaio 2012) STATUTO Piccola Famiglia onlus (versione definitiva 18 gennaio 2012) Art. 1 E costituita una associazione denominata La Piccola Famiglia Organizzazione non lucrativa di Utilità Sociale la cui denominazione

Dettagli

STATUTO di ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA

STATUTO di ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA STATUTO di ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA ART. 1 Denominazione e sede E' costituita, ai sensi degli articoli 36 e seguenti dei Codice Civile, l'associazione culturale e sociale denominata "Training Management

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE F.I.S.M. - VICENZA

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE F.I.S.M. - VICENZA F.I.S.M. - VICENZA FEDERAZIONE ITALIANA SCUOLE MATERNE C.Fiscale 80025120249 P.Iva 01922310246 Viale Verona, 108 36100 Vicenza tel. 0444/291.360 fax 0444/291.448 e-mail segreteria@fismvicenza.it STATUTO

Dettagli

STATUTO ARTICOLO 2 FINALITA

STATUTO ARTICOLO 2 FINALITA 1 STATUTO Associazione PER IL SORRISO DI UN BAMBINO O.N.L.U.S. ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA L Associazione viene a denominarsi Associazione PER IL SORRISO DI UN BAMBINO O.N.L.U.S. ed opera

Dettagli

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono:

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: 1. CONSOLIDAMENTO DELL IDENTITA : Imparare a sentirsi bene e a sentirsi sicuri nell affrontare nuove esperienze in un ambiente

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI CAPITONE

SCUOLA DELL INFANZIA DI CAPITONE SCUOLA DELL INFANZIA DI CAPITONE PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO a. s. 2008/2009 INSEGNANTI DI SEZIONE : CANAL Chetti FRANCIA Meri VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE INIZIALE La scuola dell infanzia di Capitone

Dettagli

L Associazione ha sede in Favria, Via Canavere 19D.

L Associazione ha sede in Favria, Via Canavere 19D. ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO BUONI AMICI STATUTO Art. 1 - Costituzione, denominazione, sede e durata. a - E costituita l Associazione di Volontariato BUONI AMICI. L Associazione ha sede in Favria, Via

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE LEND TRENTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE LEND TRENTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE LEND TRENTO Art 1 Denominazione e sede dell associazione 1. È costituita l Associazione culturale e professionale degli operatori delle istituzioni scolastiche e formative lend

Dettagli

STATUTO UNIONE APPENNINO E VERDE TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE- OGGETTO

STATUTO UNIONE APPENNINO E VERDE TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE- OGGETTO STATUTO UNIONE APPENNINO E VERDE TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE- OGGETTO Art. 1 Denominazione E costituita, anche ai sensi dell art. 13 della L.R. 7/98, una associazione, senza scopo di lucro, denominata

Dettagli

COMUNE DI RAGUSA REGOLAMENTO ISTITUTIVO E DI GESTIONE DEL FONDO DI ASSISTENZA E PREVIDENZA PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI RAGUSA REGOLAMENTO ISTITUTIVO E DI GESTIONE DEL FONDO DI ASSISTENZA E PREVIDENZA PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI RAGUSA REGOLAMENTO ISTITUTIVO E DI GESTIONE DEL FONDO DI ASSISTENZA E PREVIDENZA PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE Art. 1 Istituzione E istituito il fondo di assistenza e previdenza per

Dettagli

STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE NON LUCRATIVA DI UTILITA SOCIALE (ONLUS) HUMAN WAVE ITALIA AVENTE LA FORMA GIURIDICA DI ASSOCIAZIONE

STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE NON LUCRATIVA DI UTILITA SOCIALE (ONLUS) HUMAN WAVE ITALIA AVENTE LA FORMA GIURIDICA DI ASSOCIAZIONE Atto esente dall'imposta di bollo ex art. 27bis tabella all. B DPR 642/1972 STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE NON LUCRATIVA DI UTILITA SOCIALE (ONLUS) HUMAN WAVE ITALIA AVENTE LA FORMA GIURIDICA DI ASSOCIAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITA SCOLASTICA

REGOLAMENTO DELL ATTIVITA SCOLASTICA Pag. 1 di 5 SCUOLA D INFANZIA E PRIMARIA Il presente regolamento fa riferimento al testo Regolamento dell attività scolastica, redatto da CIOFS SCUOLA, aggiornato al 06 settembre 2008, depositato presso

Dettagli

Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE

Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE Art. 1 Costituzione, denominazione e sede E costituita l Associazione Culturale VIOLA VIVE con sede legale nel Comune di Viola in via Martini

Dettagli

COSTITUZIONE - SEDE & SCOPO

COSTITUZIONE - SEDE & SCOPO COSTITUZIONE - SEDE & SCOPO ARTICOLO 1 È costituita l Associazione Nazionale denominata LEGA DEL FILO D ORO - organizzazione non lucrativa di utilità sociale avente sede in Osimo (Ancona) in via Linguetta

Dettagli

2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA

2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA 2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA Il nostro impianto educativo vuol porre al centro la ricerca del sé nella scoperta della necessità dell altro. Noi siamo tutti gli altri che abbiamo incontrato

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA ENTE GESTORE. Finalità e percorsi formativi della Sezione Primavera

SEZIONE PRIMAVERA ENTE GESTORE. Finalità e percorsi formativi della Sezione Primavera SEZIONE PRIMAVERA ENTE GESTORE l Ente Giuridico CASA MARIA AUSILIATRICE delle Salesiane di Don Bosco, con sede in Varese, Piazza Libertà, 9, in persona del Legale Rappresentante pro tempore Vilma Maria

Dettagli

La Casa di Margherita

La Casa di Margherita La Casa di Margherita Associazione di Solidarietà Familiare Via Trento Trieste 1-20043 Arcore (MI) www.lacasadimargherita.org Statuto dell Associazione Art. 1 Costituzione 2.1. É costituita l Associazione

Dettagli

FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE

FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE Statuto STATUTO FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE Articolo 1 È costituita ai sensi dell art. 12 e seguenti del Codice Civile per volontà del CREDITO VALTELLINESE

Dettagli

Fondazione. L Asilo di Vignola. Scuola dell Infanzia paritaria Vittorio Emanuele II e Garibaldi. Estratto dal P.O.F. A.S.

Fondazione. L Asilo di Vignola. Scuola dell Infanzia paritaria Vittorio Emanuele II e Garibaldi. Estratto dal P.O.F. A.S. Fondazione L Asilo di Vignola Scuola dell Infanzia paritaria Vittorio Emanuele II e Garibaldi Estratto dal P.O.F. A.S. 2009/2010 La scuola dell infanzia è gestita dalla Fondazione L Asilo di Vignola che

Dettagli

STATUTO ODV MIGRANTES SIENA

STATUTO ODV MIGRANTES SIENA STATUTO ODV MIGRANTES SIENA 1 ART. 1* (Denominazione e sede) L organizzazione di volontariato, denominata: MIGRANTES SIENA assume la forma giuridica di associazione. E apartitica e aconfessionale. L organizzazione

Dettagli

CITTA di SARZANA Provincia della Spezia REGOLAMENTO

CITTA di SARZANA Provincia della Spezia REGOLAMENTO REGOLAMENTO ISTITUTIVO E DI GESTIONE DEL FONDO DI ASSISTENZA, PREVIDENZA ED INCENTIVAZIONE DEI SERVIZI SVOLTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE

Dettagli

PROGETTO CONTINUITA E ACCOGLIENZA

PROGETTO CONTINUITA E ACCOGLIENZA Direzione Didattica 3 Circolo Gubbio SCUOLA DELL INFANZIA DI BRANCA E TORRE CALZOLARI PROGETTO CONTINUITA E ACCOGLIENZA A.S. 2012/13 PROGETTO CONTINUITÀ - ACCOGLIENZA RITROVARSI INSIEME PER FARE E GIOCARE

Dettagli

Statuto dell associazione nazionale di promozione sociale. Art. 1 Costituzione

Statuto dell associazione nazionale di promozione sociale. Art. 1 Costituzione Statuto dell associazione nazionale di promozione sociale Art. 1 Costituzione 1. E costituita l associazione di promozione sociale a carattere nazionale denominata ANTEAS Servizi (Associazione nazionale

Dettagli

Le eventuali sovvenzioni da Enti Pubblici saranno sottoposte alla regolamentazione dettata dagli

Le eventuali sovvenzioni da Enti Pubblici saranno sottoposte alla regolamentazione dettata dagli Statuto DENOMINAZIONE SEDE SCOPO Articolo 1 È costituita la Fondazione denominata CITTÀ DELLA SPERANZA ONLUS in forma di Fondazione riconosciuta. La Fondazione è apolitica, non ha fini di lucro ed ha durata

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO SGUARDI DI LUCE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO SGUARDI DI LUCE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO SGUARDI DI LUCE ART. 1 (Denominazione e sede) L organizzazione di volontariato, denominata: SGUARDI DI LUCE Associazione di genitori, familiari di bambini e ragazzi

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MAD EVENTI. ARTICOLO 1 - E costituita l associazione di promozione sociale di

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MAD EVENTI. ARTICOLO 1 - E costituita l associazione di promozione sociale di STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MAD EVENTI ARTICOLO 1 - E costituita l associazione di promozione sociale di tipo culturale denominata MAD EVENTI con sede in Lucca, frazione Monte San Quirico, Via

Dettagli

STATUTO. Articolo 1. Articolo 2

STATUTO. Articolo 1. Articolo 2 STATUTO Articolo 1 Costituzione, denominazione, sede e durata E costituita l Associazione LINEA ROSA. L associazione ha sede in Ravenna, Via Garatoni n. 12. Articolo 2 Finalità ed attività dell Associazione.

Dettagli

Ore 8.00-16.00 dal lunedì al venerdì PRESENTAZIONE

Ore 8.00-16.00 dal lunedì al venerdì PRESENTAZIONE Scuola dell infanzia borgoamico borgo San Giacomo Via Roncisvalle 17 60027 OSIMO (AN) TEL. 071/7231551 Ore 8.00-16.00 dal lunedì al venerdì PRESENTAZIONE Il bambino è fatto di cento Il bambino ha cento

Dettagli

Scuola dell Infanzia Madre Mazzarello. Scuola dell Infanzia Anno formativo 2013-2014

Scuola dell Infanzia Madre Mazzarello. Scuola dell Infanzia Anno formativo 2013-2014 Scuola dell Infanzia Anno formativo 2013-2014 Scuola dell Infanzia Paritaria Madre Mazzarello La mia giornata scolastica La nostra giornata scolastica è Suddivisa nei seguenti momenti: - accoglienza, gioco

Dettagli

ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA

ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA Associazione Dives in Misericordia ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA CARTA DEI SERVIZI La seguente CARTA DEI SERVIZI è stata redatta facendo riferimento alla delibera della Giunta Regionale della Campania

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini Anno Scolastico 2015-2016 PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA Motivazione: Necessità di accogliere i bambini in modo personalizzato e di farsi carico delle

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE TEATRO BESOSTRI. 1) Per iniziativa del Comune di Mede, è costituita la Fondazione Teatro Besostri.

STATUTO DELLA FONDAZIONE TEATRO BESOSTRI. 1) Per iniziativa del Comune di Mede, è costituita la Fondazione Teatro Besostri. Articolo 1 COSTITUZIONE SEDE STATUTO DELLA FONDAZIONE TEATRO BESOSTRI 1) Per iniziativa del Comune di Mede, è costituita la Fondazione Teatro Besostri. 2) La Fondazione ha sede in Mede, Piazza della Repubblica

Dettagli

ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO

ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO ARTICOLO 1 Costituzione dell Associazione Genitori È costituita l Associazione Genitori Istituto Montessori. Ne fanno parte i genitori degli alunni

Dettagli

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione ALLEGATO 2 (SCHEMA TIPO) Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione Art. 1 Costituzione e Sede E costituita ai sensi dell art. 36 e seguenti del C.C., l Organizzazione di Volontariato denominata,

Dettagli

ANZIANO & QUARTIERE ONLUS.

ANZIANO & QUARTIERE ONLUS. STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ANZIANO & QUARTIERE ONLUS. ART. 1 (Denominazione e sede) 1. L organizzazione di volontariato, denominata: ANZIANO & QUARTIERE - Onlus, assume la forma giuridica

Dettagli

Statuto della Fondazione dell Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Statuto della Fondazione dell Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano Statuto della Fondazione dell Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione

Dettagli

2) Sede legale La Fondazione ha sede in Verona.

2) Sede legale La Fondazione ha sede in Verona. 1) Costituzione, denominazione, natura E costituita una fondazione, a norma degli artt. 14 e segg. del codice civile, denominata Fondazione Cattolica Assicurazioni. La Fondazione è persona giuridica di

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CASA DELLA CITTÀ LEOPOLDA

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CASA DELLA CITTÀ LEOPOLDA Associazione Casa della Città Leopolda Piazza Guerrazzi 56125 Pisa Tel. 050.21531 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CASA DELLA CITTÀ LEOPOLDA Titolo primo: i principi generali Art. 1 1. L Associazione Casa della

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DELTA CHIAMA DELTA

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DELTA CHIAMA DELTA STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DELTA CHIAMA DELTA ASSOCIAZIONE DELTA CHIAMA DELTA STATUTO Art. 1 Origine e sede Su iniziativa del Parco Regionale del Delta del Po Emilia Romagna, con la collaborazione della

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DELL ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO Associazione Piccoli Passi

ATTO COSTITUTIVO DELL ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO Associazione Piccoli Passi ATTO COSTITUTIVO DELL ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO Associazione Piccoli Passi Con la presente scrittura privata da valersi fra le parti a tutti gli effetti di legge, i signori: Daniela Clementi, nata

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE La Poderosa

STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE La Poderosa STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE La Poderosa Art. 1 (Denominazione - sede - durata) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, ai sensi della Legge 383/2000 e della normativa in materia,

Dettagli

Come già comunicato, lʹassemblea straordinaria del CUIA ha approvato il nuovo Statuto del Consorzio cui è

Come già comunicato, lʹassemblea straordinaria del CUIA ha approvato il nuovo Statuto del Consorzio cui è Febbraio 2009 C o n s o r z i o I n t e r u n i v e r s i t a r i o I t a l i a n o p e r l A r g e n t i n a CUIA N EWS Come già comunicato, lʹassemblea straordinaria del CUIA ha approvato il nuovo Statuto

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015 ATTIVITA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE 1) CALENDARIO SCOLASTICO Definito per le parti di propria competenza, dal Ministro dell Istruzione, dalla

Dettagli

Allegato =A= al n. 1899/985 di repertorio. Fondazione AVANTEA ONLUS

Allegato =A= al n. 1899/985 di repertorio. Fondazione AVANTEA ONLUS Allegato =A= al n. 1899/985 di repertorio Fondazione AVANTEA ONLUS Art. 1 - Origini, denominazione, sede e durata Art. 2 - Scopi ed attività Art. 3 - Patrimonio Art. 4 - Mezzi finanziari Art. 5 - Bilancio

Dettagli

DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE

DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ARCOIRIS Progetti ONLUS Art. 1 DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE E costituita una associazione denominata "ARCOIRIS PRO- GETTI ONLUS organizzazione non lucrativa di utilità sociale(onlus).

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA NIDO DON LUCIANO SARTI Segreteria: Via Palestro 38 40024 Castel San Pietro Terme 051 944590 donlucianosarti@libero.it Sede: Via Palestro 32 40024 Castel San Pietro Terme 051

Dettagli

Notiziario n. 2 12 ottobre

Notiziario n. 2 12 ottobre Notiziario n. 2 12 ottobre 17 OTTOBRE: Assemblee di classe Come da calendario scolastico, sono convocate le ASSEMBLEE DI CLASSE della scuola primaria Vanzo per Sabato 17 ottobre : 8:45 classe prima 9:30

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE DI RELIGIONE E DI CULTO S. I. C. A. R. Solidarietà, Integrazione, Cooperazione, Annuncio, Reciprocità

STATUTO DELLA FONDAZIONE DI RELIGIONE E DI CULTO S. I. C. A. R. Solidarietà, Integrazione, Cooperazione, Annuncio, Reciprocità STATUTO DELLA FONDAZIONE DI RELIGIONE E DI CULTO S. I. C. A. R. Solidarietà, Integrazione, Cooperazione, Annuncio, Reciprocità Articolo 1 NATURA E SEDE 1. La Fondazione di religione e di culto S.I.C.A.R.

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ESPRIT GRESSAEN GRESSAN NEL CUORE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ESPRIT GRESSAEN GRESSAN NEL CUORE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ESPRIT GRESSAEN GRESSAN NEL CUORE Articolo 1 Denominazione, sede E costituita, ai sensi dell articolo 36 e seguenti del Codice Civile, l Associazione politico culturale non riconosciuta

Dettagli

Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi

Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi Art.1 - Costituzione e sede E costituita, con sede legale a Lodi, l Associazione denominata: LAUS Volontariato della Provincia

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE DANEO

STATUTO ASSOCIAZIONE DANEO STATUTO ASSOCIAZIONE DANEO Art. 1 Costituzione, democraticità della struttura e assenza del fine di lucro 1. È costituita con sede nella scuola elementare Giovanni Daneo in Genova, Salita Concezione 2,

Dettagli

LA SCUOLA DELL INFANZIA NEL CANTONE TICINO

LA SCUOLA DELL INFANZIA NEL CANTONE TICINO Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Ufficio delle scuole comunali LA SCUOLA DELL INFANZIA NEL CANTONE TICINO Informazioni per i genitori Bellinzona, settembre 2004 1 [Le denominazioni

Dettagli

Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29

Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29 Comune di Brescia Settore Scuole dell Infanzia Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29 Piano Offerta Formativa anno scolastico 2013/2014 PROGETTO EDUCATIVO Profilo territorio La scuola comunale dell

Dettagli

STATUTO (ONLUS) AVENTE FORMA GIURIDICA DI ASSOCIAZIONE

STATUTO (ONLUS) AVENTE FORMA GIURIDICA DI ASSOCIAZIONE STATUTO (ONLUS) AVENTE FORMA GIURIDICA DI ASSOCIAZIONE Art. 1. COSTITUZIONE 1) È costituita con sede in Candia alla via Castiglione n. 30 l Associazione denominata AMICI DELLA CHIESA DI SANTO STEFANO DEL

Dettagli

Statuto della Fondazione. Madonna del Boldesico O.n.l.u.s. di Grumello del Monte (Bg)

Statuto della Fondazione. Madonna del Boldesico O.n.l.u.s. di Grumello del Monte (Bg) Statuto della Fondazione Madonna del Boldesico O.n.l.u.s. Approvato dal Presidente della Regione Lombardia con Decreto n. 6838 del 19 giugno 2006 I N D I C E Premessa pag. 1 Art. 1 Denominazione e sede

Dettagli

STATUTO (Atto pubblico registrato in Fermo il 08/08/2013 al n.2777 serie 1T; approvato dalla Regione Marche con decreto n. 115/ACG del 12/11/2013)

STATUTO (Atto pubblico registrato in Fermo il 08/08/2013 al n.2777 serie 1T; approvato dalla Regione Marche con decreto n. 115/ACG del 12/11/2013) STATUTO (Atto pubblico registrato in Fermo il 08/08/2013 al n.2777 serie 1T; approvato dalla Regione Marche con decreto n. 115/ACG del 12/11/2013) Art.1 - Denominazione, natura e sede La Fondazione Sagrini

Dettagli

Statuto Associazione RIOLO Associazione Volontari Protezione Civile

Statuto Associazione RIOLO Associazione Volontari Protezione Civile Statuto Associazione RIOLO Associazione Volontari Protezione Civile Art. 1 Costituzione, denominazione e sede 1) E costituita in San Giorgio di Piano l Associazione denominata Riolo Associazione Volontari

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO Tel. 031. 607321 - E-mail: sms.inverigo@tiscali.it - Sito: www.icsinverigo.gov.it Direzione e Segreteria dell Istituto Comprensivo: Via

Dettagli

TITOLO I : DISPOSIZIONI GENERALI

TITOLO I : DISPOSIZIONI GENERALI TITOLO I : DISPOSIZIONI GENERALI ARTICOLO 1 E costituita l Associazione denominata Associazione Culturale Punto in Movimento, con sede legale in Verona, Vicolo Madonnina n.9. ARTICOLO 2 L Associazione

Dettagli

Statuto Aggiornato 07 maggio 2011

Statuto Aggiornato 07 maggio 2011 CENTRO NAZIONALE PER IL VOLONTARIATO Studi ricerche e collegamento fra le Associazioni Statuto Aggiornato 07 maggio 2011 Art. 1 - COSTITUZIONE E' costituita l'associazione denominata "Centro Nazionale

Dettagli

SCHEMA ESEMPLIFICATIVO DI STATUTO ASSOCIAZIONE

SCHEMA ESEMPLIFICATIVO DI STATUTO ASSOCIAZIONE SCHEMA ESEMPLIFICATIVO DI STATUTO ASSOCIAZIONE La formulazione del testo del presente statuto-tipo è puramente esemplificativa. Nell ambito dell esercizio del proprio potere di autonomia privata, i costituenti

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE 1 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE VIA DON BOSCO,57-57124 - LIVORNO TEL.0586444269 Email fmacolline@gmail.com 2 L anno scolastico 2014/2015 prevede un percorso formativo che vuole aiutare

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE IL CORTILE. Costituzione - Denominazione Sede

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE IL CORTILE. Costituzione - Denominazione Sede STATUTO DELL ASSOCIAZIONE IL CORTILE Costituzione - Denominazione Sede Art. 1. E' costituita con sede in Varese l associazione di promozione sociale denominata IL CORTILE ai sensi della Legge 383/2000

Dettagli

Con delibera della'assemblea in data 17 Aprile 2010 la sede sociale è stata trasferita in Rotzo (VI) Via Roma n 72

Con delibera della'assemblea in data 17 Aprile 2010 la sede sociale è stata trasferita in Rotzo (VI) Via Roma n 72 Statuto AMICIAD ONLUS STATUTO ART.1-COSTITUZIONE E DENOMINAZIONE Dall idea di collaborare con persone più bisognose di paesi in via di Sviluppo, come persone già unite da un rapporto di lavoro nella stessa

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICO PARCO. E costituita a Valdieri (CN) l Associazione di volontariato

STATUTO ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICO PARCO. E costituita a Valdieri (CN) l Associazione di volontariato STATUTO ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICO PARCO Art. 1 - Costituzione, denominazione, sede e durata E costituita a Valdieri (CN) l Associazione di volontariato denominata AMICO PARCO, con sede legale

Dettagli

Allegato A STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE LA PIEVE

Allegato A STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE LA PIEVE Allegato A STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE LA PIEVE Articolo 1 Costituzione Ai sensi della legge 7 dicembre 2000 n. 383 e delle norme del codice civile in tema di associazioni è costituita l Associazione

Dettagli