ComunWeb. verso l Agenda Digitale. locale, nazionale, europea. pratiche e tecnologie per la gestione del territorio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ComunWeb. verso l Agenda Digitale. locale, nazionale, europea. pratiche e tecnologie per la gestione del territorio"

Transcript

1 verso l Agenda Digitale locale, nazionale, europea ComunWeb pratiche e tecnologie per la gestione del territorio! multi-canalità e nuovi servizi per Cittadini ed Enti Locali

2 contesto: chi è coinvolto Comunità di Valle Comuni Consorzio dei Comuni Trentini Informatica Trentina Provincia Autonoma di Trento Imprese di servizi (APT, ) Associazioni Imprese ICT

3 Adesioni del progetto organizzazioni utenti 120 comuni 13 comunità di valle 600 uffici e servizi contenuti 150 diverse tipologie di contenuto (eventi, atti, persone, circolari, punti di interesse, provvedimenti, ) messaggi dai cittadini documenti ( atti, luoghi di interesse, eventi,...) 500 redattori 600 amministratori locali dipendenti cittadini sistemi informativi 5 applicativi diversi integrati 20 estensioni per ez Publish rilasciate richieste evase

4 Numeri del progetto Comuni Comunità Cittadini IV Q 2012 IVQ 2013 IIQ IVQ 2012 IVQ 2013 IIQ Amministratori locali Redattori interni IVQ 2012 IVQ 2013 IIQ IVQ 2012 IVQ 2013 IIQ 2014

5 perchè? ottimizzazione dei costi economie di scala, servizi on-line anche per i piccoli comuni, più servizi on-line per ridurre la distanza con i cittadini trasparenza della pubblica amministrazione decreto 33/2013; open source, open data, architettura dell informazione, recupero automatico dei dati,. nuovo modo di intendere il territorio crowdsourcing e partecipazione come modello di business: cittadini, imprese, associazioni ed enti locali partecipano congiuntamente alla gestione del territorio riuso di applicazioni e dati valorizzazione di contenuti già pubblicato da altre pubbliche amministrazioni riuso dell esperienza (best practices) condivisione dei modelli organizzativi tra enti locali

6 contesto 2011: stato dei siti web analisi conoscitiva sulla qualità dei siti web degli enti locali 50% non presentano informazioni minime previste dalla normativa 75% non conformi alle normative vigenti contenuti incompleti e spesso non aggiornati scarsa accessibilità e scarsa usabilità informazioni non progettate per la multicanalità

7 contesto 2011: servizi on-line (Agenda Digitale) soluzioni informatiche eterogenee enti locali diversi utilizzano strumenti diversi per la gestione degli atti, il protocollo informatico, la gestione documentale, l area intranet soluzioni informatiche non integrate (non interoperabili) all interno dell ente, la presenza di strumenti diversi e non integrati provoca ridondanza di informazioni, non permette la gestione ottimale dei flussi informativi, genera maggiori costi di manutenzione 85% non offre servizi on-line ai cittadini

8 Cos è ComunWeb ComunWeb è un metodo una tecnologia che permette ad un Ente della PA di: strutturare ed integrare informazioni utilizzare tutti i canali digitali (e non solo) ottimizzare i processi redazionali Sviluppato con

9 Gestire il sito della Rete Civica significa: Sito conforme alle Linee guida per i siti web della PA e alle normative locali e nazionali vigenti; aggiornamenti di contenuto, adeguamenti normativi la pubblicazione dei contenuti obbligatori l'aggiornamento e gestione scadenze dei contenuti il rispetto delle norme di accessibilità l'utilizzo di formati e contenuti aperti il rispetto dei parametri della Qualità il rispetto del Codice dell Amministrazione Digitale la gestione e razionalizzazione dei siti tematici il decreto del 14 marzo 2013 n 33 ( obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle PA ), circolari interpretative, richiami normativi e futuri provvedimenti a livello regionale in merito alla trasparenza

10 Il sito della Rete Civica con Comunweb: sfrutta le potenzialità del CMS Open Source ez Publish (L.P. 16/2012) distingue i contenuti specifici di una PA (eventi, politici, atti, dipendenti, associazioni, punti di interesse, ) raccogliendoli in circa 150 differenti tipologie gestisce le relazioni che intercorrono tra i contenuti strutturati garantisce funzionalità e visualizzazioni innovative con una grafica accessibile (conforme alle WCAG 2.0) e testata sui principali validatori per l accessibilità gestisce flussi redazionali (workflow di pubblicazione dei contenuti) garantisce l'interoperabilità con sistemi terzi attraverso protocolli standard e aperti (web services SOAP e RESTful) e formati standard e aperti (XML, JSON, CSV, RSS, ODT) permette di gestire aree riservate e siti tematici in forma collaborativa fornisce funzioni di ricerca avanzata, modello a filtri/faccette fornisce una semplice interfaccia per gli editor permette di dialogare con i cittadini (valutazioni, segnalazioni, sondaggi, forum...)

11 Legge provinciale 27 luglio 2012, n. 16 Alcuni obiettivi della LP n. 16/2012 (art. 2) un processo di innovazione organizzativa e tecnologica delle pubbliche amministrazioni del territorio provinciale; la semplificazione amministrativa e l'integrazione dei servizi erogati dalla pubblica amministrazione; la qualità, l'accessibilità, l'orientamento all'utenza dei servizi pubblici e la realizzazione di un modello unitario di pubblica amministrazione verso il cittadino; la rimozione degli ostacoli che impediscono la parità di accesso alle informazioni e ai servizi resi disponibili; l'utilizzo di formati dati e protocolli di comunicazione standard e aperti, orientando in questo senso lo sviluppo dei sistemi ITC a partire dalla loro programmazione; l'accessibilità e l'utilizzo del patrimonio informativo pubblico; l'efficienza e la trasparenza dell'azione amministrativa; il contenimento della spesa pubblica attraverso l'uso diffuso delle ICT

12 Legge provinciale 27 luglio 2012, n. 16: alcuni principi SINET (Sistema Informativo Elettronico Trentino) : PAT, Comuni, Comunità, Art. 5 Disposizioni per la realizzazione del SINET e la definizione degli elementi di cui esso è costituito: [ ]! e) le piattaforme per l'erogazione multicanale dei servizi che consentono l'accesso alle informazioni e ai servizi[ ]; f ) i sistemi [ ] che favoriscono la dematerializzazione dei documenti e dei procedimenti, nonché la cooperazione tra le pubbliche amministrazioni trentine; g) i sistemi di elaborazione in grado di garantire l'erogazione dei servizi applicativi in condizioni di continuità e sicurezza, promuovendo l integrazione e la condivisione delle risorse elaborative tra i soggetti del sistema pubblico trentino per ottimizzare gli investimenti[ ];

13 Legge provinciale 27 luglio 2012, n. 16: alcuni principi Open Source e Open Data: (come opportunità per migliorare i processi ed efficienza della PA) Art. 8: utilizzo del software libero e a codice sorgente aperto Art. 9: pubblicazione e riutilizzo dei dati pubblici Art. 10: scambio di dati e documenti con l esterno Innovazione: Art. 19 (Innovazione nella pubblica amministrazione) Art. 20 (Contributo della ricerca all'innovazione nella pubblica amministrazione) Formazione: Art. 3 comma 1 (b): formazione di un sistema territoriale di amministrazione digitale Art. 2 comma 1 (f ): coinvolgimento degli utenti nelle attività della PA Art. 14: favorire la partecipazione ai processi democratici Art. 15: partecipazione degli utenti al miglioramento dei servizi

14 benefici principali ComunWeb consente di: gestire e integrare contenuti e servizi esistenti, facendo emergere le informazioni pubblicate nei siti degli EE.LL. e soggetti fornitori di servizi. dotare gli EE.LL. di strumenti di comunicazione multicanale (web, mobile, social network, pubblicazioni cartacee...) permettere ai Comuni già soddisfatti delle loro soluzioni informative di esportare i loro contenuti verso l esterno, secondo il paradigma degli Open Data fornire ai cittadini un punto di accesso centralizzato ai servizi, con funzionalità innovative di ricerca

15 facilitazione nella gestione dei processi interni all Ente soluzioni informatiche a supporto dei processi decisionali (Business Process Management) strumenti in grado di migliorare i processi dell Ente attraverso l integrazione di sistemi, dati, informazioni e attività! strumenti per il monitoraggio continuo dell'operatività attraverso report analitici e l identificazione dei colli di bottiglia software as a service per: sgravare gli Enti da problematiche tecniche di gestione dei servizi (server, applicativi), esternalizzando competenze e responsabilità! ottimizzare i costi e concentrare le risorse sulle evoluzioni, più che sulla manutenzione dello stato dell arte image by

16 come funziona: enti locali in rete Redazione Centrale supporto all avvio del progetto e formazione al personale; supporto nell organizzazione delle informazioni, affiché siano più complete e chiare per cittadini, imprese, associazioni; buone pratiche ed esperienze di altri enti del territorio opendata Consorzio dei Comuni Trentini sistema applicativo e server manutenzione e assistenza 24/7; personalizzazioni su richiesta, rispettando requisiti minimi, condivisioni funzionalità Comune Comune Portale del territorio Trasparenza! Comunità di valle Servizio alla Persona Servizio alla Comunità Comune Associazione Redazione locale (distribuita) garantiscono validità e completezza delle informazioni. Il cruscotto consente loro di monitorare i dati importati automaticamente, validarli e integrarli con metadati Comunità di valle Sistemi informativi locali favoriscono l interoperabilità degli applicativi e danno supporto alle redazioni, garantendo così l efficacia del progetto

17 relazioni e informazioni (dati) comuni associazioni cittadini comunità di valle biblioteche musei centri di ricerca Tutti gli attori coinvolti partecipano attivamente alla gestione del territorio imprese ICT imprese del territorio

18 community ed ecosistema Segretari Dirigenti Redazione locale Tecnici informatici Istituti di Ricerca Enti Locali Aziende ICT Amministratori locali community Sistemi informativi Redazione centrale Associazioni ecosistema Cittadini

19 Cura dell esperienza utente L esperienza utente nelle piattaforme tradizionali Piattaforma ComunWeb: il focus è su chi produce contenuti Cittadini Tecnici Cittadini Tecnici Redattori Redattori

20 Semplificazione di processi e strumenti Punto di partenza: analisi dei processi esistenti ed individuazione dei percorsi più semplici e funzionali Processo di pubblicazione X -40% -100% -50% -15% -40%

21 Catena del valore degli OpenData Fonte: Istituto Superiore Mario Boella

22 Riuso delle informazioni del settore pubblico (PSI) Fonte: Osservatorio ICT Piemonte - Modelli di business nel riuso dell informazione pubblica

23 Verso Open Data di alta qualità Catena del valore Open Data gestione dei processi sistemi informativi eterogenei generazione e rilascio dati grezzi reperimento, raffinamento e memorizzazione esposizione dati alta qualità Riuso e consumo Catena del valore Open Data in ComunWeb architettura dell informazione Integrazione sistemi informativi esposizione dati alta qualità Riuso e consumo

24 contesto: i grandi portali I grandi portali tematici provinciali danno visibilità a luoghi, eventi e altre informazioni molto utili, ma: eventi georeferenziati luoghi di interesse atti amministrativi 1. non dialogano con i siti degli EE.LL. 2. raccolgono parzialmente l offerta informativa del territorio è necessario valorizzare le relazioni con gli attori locali (APT, Associazioni, istituti culturali, ) image image by by

25 funzionalità di ComunWeb Redazione centrale Redazioni locali Supporto Allineamento contenuti calendario unico eventi e iniziative sul territorio aree collaborative riservate politici, dipendenti, motore di ricerca unico filtri, relazioni, categorie segnalazioni da parte del cittadino Portale del Territorio comunita.tn.it cruscotto monitoraggio, moderazione mappa unica di eventi, iniziative, punti di interesse questionari indagini di mercato punto unico di accesso per il cittadino autenticazione tramite Carta Sanitaria pagamenti on-line multicanalità: App, design responsivo, bollettini comunali, Open Source (riuso) Open Data

26 architettura di ComunWeb Siti web as a service Servizi Online (web, app,...) Progetti specifici SensoRcivico,... sito web Comune sito web Comune sito web Comune sito web Comune sito Comunità di Valle sito Comunità di Valle altri siti web OpenData API portale del territorio consorzio dei comuni aggregatore archivio unico motore di ricerca centralizzato struttura le informazioni in formati standard aggiunge metadati cruscotto REDAZIONI LOCALI filtrare le informazioni perfezionare i metadati Albo telematico Visit Trentino Trentino Cultura Applicativi comunali e di CdV Portali PAT??

27 Multicanalità portale del territorio consorzio dei comuni archivio unico motore di ricerca centralizzato cruscotto per il redattore app newsletter forum responsive design pubblicazioni cartacee

28 Il Comune in Tasca portale del territorio piattaforma ComunWeb Dataset FBK-SmartCampus

29 Partecipazione portale del territorio consorzio dei comuni archivio unico motore di ricerca centralizzato cruscotto per il redattore media civici? collaborazione social net sondaggi feedback pagine web

30 SensoRcivico portale del territorio piattaforma ComunWeb

31 Architettura dell informazione Il valore delle relazioni tra i contenuti: - facilità di aggiornamento (trasparenza) - filtri motore ricerca - OpenData / LinkedData Organigramma persona ufficio servizio struttura... circolare scheda informativa incarico avviso evento della vita modulistica concorso servizio erogato bando di gara area tematica

32 Scheda Dipendente (1) DIRIGENTE TRASPARENZA Curriculum

33 ComunWeb prevede inoltre (1/2) interoperabilità garantita dagli Open Standard (XML, OpenDocument, web services, LDAP) scalabilità dell infrastruttura (da uno a più server, a seconda delle dimensioni del progetto) licenza GPL v.2 (Open Source, L.P. 16/2012), come tutte le estensioni di ComunWeb architettura estendibile: personalizzazioni grafiche e funzionali senza intaccare il kernel sicurezza kernel ed estensioni: certificato DITSCAP, XSS (cross side scripting), SQL injection lavoro collaborativo (ACL in base a gruppi e ruoli, versioning, bozze) multi-upload di file (pdf sfogliabili, gallerie immagini,...) editing immagini on-line formattazione dei testi on-line, con codifica XML supporto multimedia supporto nativo al multilinguismo

34 ComunWeb prevede inoltre (2/2) predisposizione per la multicanalità (web, cartaceo in versione sfogliabile, mobile con tecniche di design responsivo, newsletter, gallerie multimediali) integrazione con gli applicativi comunali più usati (es: Albo Telematico) integrazione con Cosmos in Rete integrazione con SensoRcivico integrazione con La Montagna di Latte integrazione con altre 20 tipologie di web services... documentazione pubblica condivisa sulle funzionalità avanzate (manuale editor, manuale tecnico) assistenza applicativa 24/7, assistenza server 24/7, assistenza data center 24/7 manutenzione correttiva e adeguativa inclusa manutenzione evolutiva condivisa (nuove funzionalità sviluppate per tutti gli enti)

35 Un comune di grandi dimensioni...

36 Un comune di medie dimensioni...

37 Un comune di piccole dimensioni.

38 come funziona per gli mministratori locali possono effettuare dei monitoraggi sui flussi dei dati, da e verso il Portale del Territorio, verificando l efficienza dell offerta informativa che la pubblica amministrazione offre ai cittadini.! Il sistema permette anche di stabilire le priorità delle iniziative offerte dal territorio e veicolarle adeguatamente attraverso i vari canali.! La grande quantità di informazioni e le relazioni che intercorrono tra loro favoriscono la comprensione del territorio nei suoi aspetti particolari.! La condivisione di informazioni tra enti (Intranet del Territorio) forma una base di conoscenza consultabile dagli amministratori, che possono così usufruire delle esperienze dei loro omologhi.

39 come funziona per i cittadini possono prender parte attivamente alla vita politica, esprimendo pareri nei forum e utilizzando strumenti (SensorCivico) per inviare segnalazioni alla pubblica amministrazione. Accedono alle informazioni e ai servizi attraverso un unico punto di ingresso.! le imprese locali evitando di recarsi agli sportelli degli enti locali, possono usufruire di servizi online basati su dati omogenei e completi.! le imprese ICT possono costruire servizi online basati sul paradigma opendata, utilizzando i dati messi a disposizione dal Portale del Territorio! le associazioni, i musei, le biblioteche possono caricare sul Portale del Territorio contenuti riguardanti le loro iniziative. Utilizzano la piattaforma come canale promozionale, contribuendo a rendere l offerta informativa ancora più completa

40 Attuazione ed evoluzione ComunWeb intende proporre un metodo per: diffondere in maniera capillare una nuova cultura del web nella PA (motivazione personale, integrazioni tra applicativi, formazione) comunicare con il cittadino attraverso canali bidirezionali (multicanalità by default, rilevazione delle richieste) favorire la partecipazione del cittadino nelle decisioni della PA analisi rilevazione bisogni/opportunità ente locale web cittadino innovazione ricerca prototipi, sperimentazione imprese ICT soluzioni stabili

41 evoluzione: nuovi servizi MyWeb Toponomastica Fatture fornitori Iscrizione scolastiche Richiesta certificati Portale del Territorio Pratiche edilizie Cartografia... Gestione appuntamenti con la P.A.

42 evoluzione: nuove opportunità per le imprese Portale del Territorio Condivisione delle migliori soluzioni in area riservata enti locali Adozioni di servizi e prodotti come soluzioni imprese Offerta di servizi e prodotti

43 Verso nuove esperienze di riuso? Rilascio dei componenti software di ComunWeb - licenza Open Source (GPL v.2)

ComunWeb. verso l Agenda Digitale. locale, nazionale, europea. pratiche e tecnologie per la gestione del territorio

ComunWeb. verso l Agenda Digitale. locale, nazionale, europea. pratiche e tecnologie per la gestione del territorio verso l Agenda Digitale locale, nazionale, europea ComunWeb pratiche e tecnologie per la gestione del territorio multi-canalità e nuovi servizi per Cittadini ed Enti Locali http://www.comunweb.it/ Perché

Dettagli

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014 Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino Roma, 27 marzo 2014 Informatica Trentina: società di sistema Società a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico

Dettagli

COMUNE DI CASTELCUCCO

COMUNE DI CASTELCUCCO COMUNE DI CASTELCUCCO Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO

Dettagli

Il sito istituzionale tra tecnologia e innovazione

Il sito istituzionale tra tecnologia e innovazione Il sito istituzionale tra tecnologia e innovazione Forum PA 2010 Roma, 17 maggio 2010 Roma, 17 maggio 2010 Stato dell arte Roma, 17 maggio 2010 2 Il processo di rinnovamento del sito web Inps procede per

Dettagli

COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE

COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE Flavia Marzano marzano@cibernet.it 10/05/2004 ARPA Club Forum PA 2004 Contenuti Cenni normativi Sistema di gestione documentale:

Dettagli

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector PloneGov.org Open source collaboration for the public sector Assessora Fortunata Dini Navacchio, 04 Dicembre 2008 Quadro normativo Obiettivi strategici Conferenza di Lisbona del 2000 Il passaggio ad un

Dettagli

Roma Capitale: Open Data come nuova frontiera della comunicazione tra istituzioni e cittadini

Roma Capitale: Open Data come nuova frontiera della comunicazione tra istituzioni e cittadini Roma Capitale: Open Data come nuova frontiera della comunicazione tra istituzioni e cittadini Roma, 13 Novembre 2013 Ing. Carolina Cirillo Direttore Servizi Informatici e Telematici Agenda Perché l Open

Dettagli

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc.

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Risultati attesi 1 / Deliverables 2 Fase 1 - Infrastrutture di base La fase 1 prevede lo svolgimento delle seguenti

Dettagli

STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE. Restituzione e approfondimento dei risultati dei Tavoli tematici di dicembre 2014

STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE. Restituzione e approfondimento dei risultati dei Tavoli tematici di dicembre 2014 Al servizio di gente unica STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE Restituzione e approfondimento dei risultati dei Tavoli tematici di dicembre 2014 Trieste 11 febbraio 2015 La crescita digitale in

Dettagli

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi L AMMINISTRAZIONE LOCALE: IL FRONT OFFICE DELL INTERO MONDO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Con il Piano di E-Government, con il ruolo centrale

Dettagli

L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità. Il nuovo paradigma dei servizi

L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità. Il nuovo paradigma dei servizi L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità Il nuovo paradigma dei servizi Ing. Giuseppe Lacerenza Roma, 21 maggio 2007 Il nuovo paradigma dei servizi Indice Sogei e il Sistema informativo della

Dettagli

Content Development e Open Source Pierluigi Boda Università La Sapienza di Roma

Content Development e Open Source Pierluigi Boda Università La Sapienza di Roma Content Development e Open Source Università La Sapienza di Roma Contenuti: Cos è il content management Aspetti critici nello sviluppo dei CMS Opzioni tecnologiche per il CM Peculiarità dell opzione open

Dettagli

Tabella 6: Tipologie di azioni della Società dell Informazione, Progetti di InnovaPuglia

Tabella 6: Tipologie di azioni della Società dell Informazione, Progetti di InnovaPuglia Tabella 6: della Società dell Informazione, Asse I - Infrastruttura a banda larga 1. Completamento della copertura a banda larga degli Enti pubblici e dei siti strategici per l erogazione di servizi di

Dettagli

Il nuovo codice della PA digitale

Il nuovo codice della PA digitale Il nuovo codice della PA digitale 1. Cosa è e a cosa serve Le pubbliche amministrazioni sono molto cambiate in questi ultimi anni: secondo i sondaggi i cittadini stessi le vedono mediamente più veloci

Dettagli

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio dei Comuni e del territorio 28 aprile 2015 1 Legge 56/2014 Del Rio 85. Le province di cui ai commi da 51 a 53, quali enti con funzioni di area

Dettagli

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE...

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE... COMUNE DI FONTE Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE

Dettagli

PORTALE REGIONALE DELLA SISMICA

PORTALE REGIONALE DELLA SISMICA PORTALE REGIONALE DELLA SISMICA IL SISTEMA DI GESTIONE ELETTRONICA DELLE PRENOTAZIONI Napoli, 4 luglio 2012 Francesco Castagna Coordinatore Commissione Informatica, Ordine Ingegneri della Provincia di

Dettagli

Le criticità nella gestione dei dati sensibili

Le criticità nella gestione dei dati sensibili Le criticità nella gestione dei dati sensibili Ing.Giovanni Gentili Resp. Agenda digitale dell Umbria Regione Umbria Questo lavoro è pubblicato sotto licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia (CC

Dettagli

La Trasparenza nella Regione Marche

La Trasparenza nella Regione Marche La Trasparenza nella Regione Marche Un attitudine che viene da lontano Dott.ssa Serenella Carota P.F. Sistemi Informativi e Telematici Giunta Regione Marche Ancona 20/03/2015 Tellus: gestione fondi di

Dettagli

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO Associazione dei Comuni del Comprensorio TRIGNO-SINELLO PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO RELAZIONE TECNICA E CRONOPROGRAMMA

Dettagli

E-Government 2.0 a costo ZERO

E-Government 2.0 a costo ZERO E-Government 2.0 a costo ZERO SERVIZI WEB PER UNA PA "OPEN" Ferdinando Germano Ferrari Andrea Lazzarotti Regione Lombardia Programmazione Integrata e Finanza Semplificazione Agenda 1 Dall e-government

Dettagli

Regolamento GESTIONE E AGGIORNAMENTO SITO WEB ISTITUZIONALE

Regolamento GESTIONE E AGGIORNAMENTO SITO WEB ISTITUZIONALE Regolamento GESTIONE E AGGIORNAMENTO SITO WEB ISTITUZIONALE Approvato con delibera di G.C. n. 10 del 31-12-2011 Indice Articolo 1 Istituzione sito internet comunale 2 Oggetto del regolamento comunale 3

Dettagli

La Digitalizzazione in Regione Lombardia

La Digitalizzazione in Regione Lombardia La Digitalizzazione in Regione Lombardia Il progetto EDMA: il percorso di innovazione di Regione Lombardia nell'ambito della dematerializzazione Milano, Risorse Comuni, 19 Novembre 2009 A cura di Ilario

Dettagli

ECM solutiondoc. Enterprise Content Management. inxpire S.r.l.s. Tel 039 2847673 Fax 039 3305120 h:p://www.inxpire.it commerciale@inxpire.

ECM solutiondoc. Enterprise Content Management. inxpire S.r.l.s. Tel 039 2847673 Fax 039 3305120 h:p://www.inxpire.it commerciale@inxpire. ECM solutiondoc Enterprise Content Management inxpire S.r.l.s. Tel 039 2847673 Fax 039 3305120 h:p://www.inxpire.it commerciale@inxpire.it Cos è SolutionDOC SolutionDOC : ECM (Enterprise Content Management

Dettagli

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Evoluzione del CST

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Evoluzione del CST CST Area di Taranto Assemblea dei Sindaci 19.09.2008 Evoluzione del CST 1. Introduzione Il prossimo 30 settembre 2008 termina il progetto di esercizio sperimentale dei servizi e, quindi, il Centro Servizi

Dettagli

Il progetto P.E.O.P.L.E. Progetto Enti On-line Portali Locali E-government

Il progetto P.E.O.P.L.E. Progetto Enti On-line Portali Locali E-government Il progetto P.E.O.P.L.E. Dimensioni del progetto Presentato da 55 enti con quasi 7,4 milioni di abitanti, circa il 13% della popolazione nazionale. P.E.O.P.L.E. si basa su un budget iniziale complessivo

Dettagli

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina Vigevano - 19/02/2007 1 Cos è un CMS I CMS sono sistemi software che consentono di creare e gestire un sito web direttamente dal Browser, in modo semplice ed immediato. Caratteristica dei CMS è quella

Dettagli

DoQui Progetto gestione documentale

DoQui Progetto gestione documentale Migrazione a Sistemi Open Source: Problematiche e Soluzioni in PA e Aziende Lugano, 06/02/2009 DoQui Progetto gestione documentale Domenico Lucà Direzione Piattaforme CSI-Piemonte Il CSI-Piemonte (Consorzio

Dettagli

Fattura elettronica e conservazione

Fattura elettronica e conservazione Fattura elettronica e conservazione Maria Pia Giovannini Responsabile Area Regole, standard e guide tecniche Agenzia per l Italia Digitale Torino, 22 novembre 2013 1 Il contesto di riferimento Agenda digitale

Dettagli

Un caso concreto di dematerializzazione e semplificazione dei processi inter -amministrazioni: la gestione dei contratti dei docenti

Un caso concreto di dematerializzazione e semplificazione dei processi inter -amministrazioni: la gestione dei contratti dei docenti FORUMPA 2008 13 maggio 2008 Un caso concreto di dematerializzazione e semplificazione dei processi inter -amministrazioni: la gestione dei contratti dei docenti Modello applicativo e tecnologico dott.ssa

Dettagli

Contributi per evento dell 8 maggio 2015 c/o UNiVda

Contributi per evento dell 8 maggio 2015 c/o UNiVda Région Autonome Vallée d Aoste Regione Autonoma Valle d Aosta Présidence de la Région Secrétaire Général de la Région Presidenza della Regione Segretario Generale della Regione Piano Pluriennale 2014-201

Dettagli

Plone all Università di Ferrara - Case Study

Plone all Università di Ferrara - Case Study Plone all Università di Ferrara - Case Study Francesco Margutti, Cesare Stefanelli, Luca Tebaldi Università di Ferrara, Italia {francesco.margutti, cesare.stefanelli, luca.tebaldi}@unife.it 1. L Università

Dettagli

La piattaforma Microsoft per la gestione documentale e integrazioni con la firma digitale

La piattaforma Microsoft per la gestione documentale e integrazioni con la firma digitale La piattaforma Microsoft per la gestione documentale e integrazioni con la firma digitale Carlo Iantorno National Technology Officer carloi@microsoft.com Alberto Masini Business Development Manager alberto.masini@microsoft.com

Dettagli

Knowledge Management

Knowledge Management [ ] IL K-BLOG Cosa è il KM Il Knowledge Management (Gestione della Conoscenza) indica la creazione, la raccolta e la classificazione delle informazioni, provenienti da varie fonti, che vengono distribuite

Dettagli

Il Portale è ADEMPIMENTO ALLA NORMATIVA. www.cineca.it

Il Portale è ADEMPIMENTO ALLA NORMATIVA. www.cineca.it Il Portale è ADEMPIMENTO ALLA NORMATIVA Conformità alla normativa Normativa D.Lgs.7 marzo 2005, n.82 c.d. Codice dell Amministrazione Digitale e successive modifiche e integrazioni Legge 9 gennaio 2004

Dettagli

Luca Milani Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura Affari istituzionali - Servizio archivistico

Luca Milani Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura Affari istituzionali - Servizio archivistico Tracce digitali Trasparenza e accessibilità dei siti web della PA Luca Milani Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura Affari istituzionali - Servizio archivistico 10 giugno 2015 Archivisti *el web

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014 COMUNE DI VILLANOVA DEL GHEBBO P R O V I N C I A D I R O V I G O C.F. 82000570299 P.I. 00194640298 - Via Roma, 75 - CAP 45020 - Tel. 0425 669030 / 669337 / 648085 Fax 0425650315 info-comunevillanova@legalmail.it

Dettagli

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014 www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014 Statistiche, linee di lavoro, considerazioni finali circa la gestione 2013-2014 del sito web dell IC 16 Valpantena. Mariacristina Filippin 16 giugno 2014

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE Lucia Picardi Responsabile Marketing Servizi Digitali Chi siamo 2 Poste Italiane: da un insieme di asset/infrastrutture

Dettagli

Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation. Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili

Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation. Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili Il passo successivo: Museo & Web CMS Piattaforma opensource

Dettagli

DoQui - la nascita del progetto. Franco Gola Responsabile Piattaforme CSI-Piemonte

DoQui - la nascita del progetto. Franco Gola Responsabile Piattaforme CSI-Piemonte DoQui - la nascita del progetto Franco Gola Responsabile Piattaforme CSI-Piemonte Agenda L iniziativa DoQui Il modello di governance in Piemonte La gestione dell archivio: DoQui Acta La piattaforma DoQui

Dettagli

proposta di legge n. 316

proposta di legge n. 316 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 316 a iniziativa dei Consiglieri ALTOMENI, BRANDONI, AMAGLIANI, BINCI, PETRINI, COMI, MOLLAROLI, ORTENZI, D ISIDORO, CAPPONI presentata in data

Dettagli

FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30

FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30 PROGRAMMAZIONE 2014-2020 DEI FONDI SIE PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE GOVERNANCE E CAPACITA ISTITUZIONALE FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30 Il PON Governance e capacità istituzionale

Dettagli

Protocollazione della corrispondenza. 18 Novembre 2014 Matteo Arosio Dedagroup ICT Network

Protocollazione della corrispondenza. 18 Novembre 2014 Matteo Arosio Dedagroup ICT Network Protocollazione della corrispondenza 18 Novembre 2014 Matteo Arosio Dedagroup ICT Network 2 Agenda Il progetto per l implementazione del sistema di protocollo e gestone documentale presso Commerfin Il

Dettagli

PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI: PRESENTAZIONE BASE

PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI: PRESENTAZIONE BASE PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI: PRESENTAZIONE BASE Guglielmo LONGOBARDI Centro di Competenza Trasparenza e gestione elettronica dei documenti ALL ORIGINE DEI SISTEMI DOCUMENTARI

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

Open Data: un modello organizzativo e tecnologico per potenziare gli strumenti a supporto del mercato del lavoro L esperienza Piemontese

Open Data: un modello organizzativo e tecnologico per potenziare gli strumenti a supporto del mercato del lavoro L esperienza Piemontese Open Data: un modello organizzativo e tecnologico per potenziare gli strumenti a supporto del mercato del lavoro L esperienza Piemontese Anna Cavallo Direzione Enti Locali La vision 2 Il nuovo paradigma

Dettagli

I servizi di e-government

I servizi di e-government I servizi di e-government La Community regionale Net-SIRV 14 dicembre 2009 Andrea Boer Dirigente Servizio Progettazione e Sviluppo Reseaux della Società dell informazione Un RESEAU è una rete permanente

Dettagli

EGOV.COMUNE.VENEZIA.IT il portale dei servizi del Comune di Venezia

EGOV.COMUNE.VENEZIA.IT il portale dei servizi del Comune di Venezia Portali EGOV.COMUNE.VENEZIA.IT il portale dei servizi del Comune di Venezia L ESIGENZA Nel quadro delle politiche di e-government e per migliorare i servizi ai cittadini, molte amministrazioni locali hanno

Dettagli

PROGETTO PER L INTERCONNESSIONE E LA CONDIVISIONE DELLE INFORMAZIONI TRA LE STRUTTURE INFORMATIVE PIEMONTESI

PROGETTO PER L INTERCONNESSIONE E LA CONDIVISIONE DELLE INFORMAZIONI TRA LE STRUTTURE INFORMATIVE PIEMONTESI PROGETTO PER L INTERCONNESSIONE E LA CONDIVISIONE DELLE INFORMAZIONI TRA LE STRUTTURE INFORMATIVE PIEMONTESI Regione Piemonte Comunicazione Istituzionale della Giunta Regionale Direttore: Roberto Moisio

Dettagli

e-ntra: Enterprise CMS

e-ntra: Enterprise CMS Realizzazione di Siti e Portali Conformi alle normative vigenti e direttive W3C Legge 4/2004 Legge Stanca W3C (XHTML 1.1) CSS 2.1 WAI (AAA) Normative CNIPA altre normative Codice dell amministrazione digitale

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014 1 PREMESSA Con la redazione del presente Programma Triennale per la trasparenza e l integrità, di seguito denominato Programma,

Dettagli

Gli Open Data della Regione del Veneto: da INSPIRE a RNDT

Gli Open Data della Regione del Veneto: da INSPIRE a RNDT Brescia, Webinar11 Formez Novembre PA - 27 2010 Novembre 2013 1 Gli Open Data della Regione del Veneto: da INSPIRE a RNDT Massimo Foccardi (*), Delio Brentan (*), Monica Cestaro (**) (*) Regione del Veneto

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche SITAS Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche Le procedure per l edificazione nei comuni della Regione Lazio classificati a rischio sismico soffrivano di: Complessa gestione

Dettagli

Da DOQUI a PRODE: un percorso per la dematerializzazione

Da DOQUI a PRODE: un percorso per la dematerializzazione Innovazione, digitalizzazione,, e-governmente Da DOQUI a PRODE: un percorso per la dematerializzazione Genova - Magazzini del Cotone - 16 dicembre 2009 Laura Milone Regione Piemonte Obiettivi DoQui Il

Dettagli

Poste Italiane e i Comuni Lombardi. Semplicemente dalla parte dei cittadini

Poste Italiane e i Comuni Lombardi. Semplicemente dalla parte dei cittadini Poste Italiane e i Comuni Lombardi Semplicemente dalla parte dei cittadini 2 Poste Italiane al servizio dei cittadini e delle PAL Scenario complessivo Servizi di Gestione Elettronica Documentale Sportello

Dettagli

Gli OpenData e i Comuni

Gli OpenData e i Comuni Gli OpenData e i Comuni Osservatorio egovernment 2014-15 Milano, 13 marzo 2015 Agenda Significatività statistica del campione di Comuni analizzato Cosa sono gli OpenData - Dimensione del fenomeno Le Linee

Dettagli

I Villaggi Digitali per i cittadini e per le imprese

I Villaggi Digitali per i cittadini e per le imprese Agenda Digitale Toscana I Villaggi Digitali per i cittadini e per le imprese Laura Castellani ICT e crescita Nell Agenda Digitale Europea la Commissione ha indicato ai Paesi membri obiettivi per il 2020

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014)

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Comune di Argelato Comune di Bentivoglio Comune di Castel Maggiore Comune di Castello d Argile Comune

Dettagli

CMDBuild: l Open Source e ITIL per la gestione degli asset informatici (e non solo)

CMDBuild: l Open Source e ITIL per la gestione degli asset informatici (e non solo) 31 Maggio Bolzano TIS Innovation Park CMDBuild: l Open Source e ITIL per la gestione degli asset informatici (e non solo) www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Il progetto CMDBuild è

Dettagli

I servizi on line di prevenzione incendi

I servizi on line di prevenzione incendi I servizi on line di prevenzione incendi Stefano Marsella Il CAD - codice dell Amministrazione digitale (decreto legislativo n. 82 del 2005) prevede che: i servizi erogati dalle PA siano progressivamente

Dettagli

Sistema Informativo Sismica (SIS) Art. 4, comma 2, L.R. n. 19/2008

Sistema Informativo Sismica (SIS) Art. 4, comma 2, L.R. n. 19/2008 Gestione Informatica delle pratiche sismiche Forlì 9 ottobre 2014 Sistema Informativo Sismica (SIS) Art. 4, comma 2, L.R. n. 19/2008 La Giunta regionale promuove «lo sviluppo di un sistema integrato che

Dettagli

Come valutare la qualità di siti e servizi on line

Come valutare la qualità di siti e servizi on line Come valutare la qualità di siti e servizi on line Claudio Forghieri Rete Civica del Comune di Modena Illustrazione di Alessia Bellino per E-Gov Erogazione del servizio sui diversi canali Ascolto dell

Dettagli

IL VERO GESTIONALE 2.0 PER LE SCUOLE

IL VERO GESTIONALE 2.0 PER LE SCUOLE IL VERO GESTIONALE 2.0 PER LE SCUOLE PROTOMAIL REGISTRO ELETTRONICO VIAGGI E-LEARNING DOCUMENTI WEB PROTOCOLLO ACQUISTI QUESTIONARI PAGELLINE UN GESTIONALE INTEGRATO PER TUTTE LE ESIGENZE DELLA SCUOLA

Dettagli

COMUNE DI BARASSO (Provincia di Varese)

COMUNE DI BARASSO (Provincia di Varese) COMUNE DI BARASSO (Provincia di Varese) Approvate con delibera della Giunta Comunale n.30 del 18.05.2015 Linee guida per la disciplina di accesso e riutilizzo delle banche dati (open data) Redatte ai sensi

Dettagli

Presentazione e dimostrazione di utilizzo

Presentazione e dimostrazione di utilizzo L AMBIENTE OPEN SOURCE A SUPPORTO DELLE BEST PRACTICE DI ITIL un progetto open source per la gestione dei processi ICT Presentazione e dimostrazione di utilizzo Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.it MILANO,

Dettagli

Agenda Digitale. Le azioni messe in campo dalla Regione Basilicata per lo sviluppo delle Infrastrutture telematiche e l erogazione dei servizi on-line

Agenda Digitale. Le azioni messe in campo dalla Regione Basilicata per lo sviluppo delle Infrastrutture telematiche e l erogazione dei servizi on-line Agenda Digitale Le azioni messe in campo dalla Regione Basilicata per lo sviluppo delle Infrastrutture telematiche e l erogazione dei servizi on-line Dott. Nicola A. Coluzzi Ufficio Società dell'informazione

Dettagli

Sistema Informativo Gestione Impianti Termici - SIGIT

Sistema Informativo Gestione Impianti Termici - SIGIT Sistema Informativo Gestione Impianti Termici - SIGIT Contesto Secondo la normativa Europea sul rendimento energetico dell'edilizia (Direttiva 2002/91/CE) la Legge regionale 28 maggio 2007, n. 13 Disposizioni

Dettagli

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità:

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità: Il Portale Integrato Il Portale per i servizi alle imprese (www.impresa-gov.it), realizzato dall INPS, è nato con l obiettivo di mettere a disposizione delle imprese un unico front end per utilizzare i

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 GIUNTA REGIONE MARCHE Servizio Attività Normativa e Legale e Risorse Strumentali P.F. Sistemi Informativi e Telematici REGIONE MARCHE Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

Open City Platform OCP

Open City Platform OCP Open City Platform OCP Come rendere intelligente la città (un passo per volta)? Una piattaforma cloud aperta robusta, scalabile e flessibile per accelerare l attivazione digitale dei servizi della PA INFN

Dettagli

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale 1. Livello infrastrutturale Il Cloud, inteso come un ampio insieme di risorse e servizi fruibili da Internet che possono essere dinamicamente

Dettagli

IL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE

IL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE IL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE SCHEDA Il Codice è il risultato di oltre due anni di lavoro, di continue interazioni con tutti i livelli istituzionali, con le Regioni e le Autonomie Locali. È stato

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

Un CMS potente e versatile

Un CMS potente e versatile 1 Un CMS potente e versatile www.plone.org www.tecnoteca.com 2 Cos è Plone E un CMS open source, distribuito con licenza GPL screen sito plone base E facile da installare, utilizzare ed estendere. Consente

Dettagli

Sistema di protocollo informatico e gestione documentale

Sistema di protocollo informatico e gestione documentale Sistema di protocollo informatico e gestione documentale Roma, 8 aprile 2002 Roberto Bettacchi Direttore Business Unit P.A. r.bettacchi@agora.it Scenario di riferimento I DIECI OBIETTIVI DEL GOVERNO PER

Dettagli

COMUNE DI PADERNO DEL GRAPPA Provincia di Treviso

COMUNE DI PADERNO DEL GRAPPA Provincia di Treviso COMUNE DI PADERNO DEL GRAPPA Provincia di Treviso Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni, segnalazioni ai sensi dell articolo 24, comma 3 bis del D.L.

Dettagli

[ PIANO DI ADEGUAMENTO SITO WEB ]

[ PIANO DI ADEGUAMENTO SITO WEB ] 2011 Titolo del documento: Piano di adeguamento sito web Periodo di riferimento: Da Agosto 2011 N revisione: 1 Autore del documento: URP Data ultima versione: 30/08/2011 [ PIANO DI ADEGUAMENTO SITO WEB

Dettagli

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche Seminario di studio: Dai sistemi documentali al knowledge management Un opportunità per la Pubblica Amministrazione Gestione documentale e knowledge management Roma, 15 aprile 2003 MAURO ERCOLI BEATRICE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013 Adottato con deliberazione del Commissario Straordinario n. 14 in data 09 maggio 2011 1 1. OGGETTO E OBIETTIVI La trasparenza consiste nella

Dettagli

1. PREMESSA. 2. IL QUADRO DI RIFERIMENTO PER LA COMUNITÀ 3. VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE ATTUALE 4. ALTRI PROCEDIMENTI 5.

1. PREMESSA. 2. IL QUADRO DI RIFERIMENTO PER LA COMUNITÀ 3. VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE ATTUALE 4. ALTRI PROCEDIMENTI 5. Via Alberti 4 38033 CAVALESE tel. 0462-241311 fax 0462-241322 C.F. 91016130220 e-mail: info@comunitavaldifiemme.tn.it pec: comunita@pec.comunitavaldifiemme.tn.it www.comunitavaldifiemme.tn.it PIANO DI

Dettagli

Le comunicazioni telematiche in Toscana

Le comunicazioni telematiche in Toscana Le comunicazioni telematiche in Toscana Stampa Centro stampa Giunta Regione Toscana I N D I C E Le comunicazioni telematiche I canali di comunicazioni InterPRO e le Amministrazioni Pubbliche Come attivare

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA COMUNE DI VERTOVA Provincia di Bergamo Via Roma, 12 - Tel. Uffici Amm.vi 035 711562 Ufficio Tecnico 035 712528 Fax 035 720496 P. IVA 00238520167 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012

Dettagli

Titolo. Verso il nuovo sito Istat: opportunità e innovazioni per potenziare l informazione sul web FORUM PA 2010. Maurizio Firmani Giulia Mottura

Titolo. Verso il nuovo sito Istat: opportunità e innovazioni per potenziare l informazione sul web FORUM PA 2010. Maurizio Firmani Giulia Mottura Titolo FORUM PA 2010 Verso il nuovo sito Istat: opportunità e innovazioni per potenziare l informazione sul web Maurizio Firmani Giulia Mottura Istat - Direzione centrale comunicazione ed editoria Il punto

Dettagli

Tecnologie abilitanti per la GeoBusiness Intelligence e gli open data: la suite di prodotti StatPortal

Tecnologie abilitanti per la GeoBusiness Intelligence e gli open data: la suite di prodotti StatPortal 13/06/2013 Alessandro Greco Tecnologie abilitanti per la GeoBusiness Intelligence e gli open data: la suite di prodotti La suite Professional Open Open Cosa è: piattaforma interamente open source che affianca

Dettagli

Linee guida per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico Giorgia Lodi

Linee guida per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico Giorgia Lodi Linee guida per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico Giorgia Lodi Smart City Exhibition 2013 Dall informazione pubblica alla crescita economica: gli open data come veicolo di sviluppo

Dettagli

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand Alfresco ECM La gestione documentale on-demand Alfresco 3.2 La gestione documentale on-demand Oltre alla possibilità di agire sull efficienza dei processi, riducendone i costi, è oggi universalmente conosciuto

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB AZIENDALE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB AZIENDALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 6 FRIULI OCCIDENTALE 33170 Pordenone - Via Vecchia Ceramica, 1 - C.P. 232 Tel. 0434/369111 - Fax. 0434/523011 - C.F. / P. Iva 01278420938 PEC: Ass6PN.protgen@certsanita.fvg.it

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 n. elaborato: 7 CRITICITA' NEI SERVIZI AL CONSUMATORE file: data: agg.: marzo 2014 Acea Ato 2 S.p.A. PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 7 Criticità nei servizi al consumatore

Dettagli

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 Comune di Sospirolo P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione

Dettagli

La Community MiBAC è un applicazione web che sostituirà l attuale rete intranet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La Community MiBAC è un applicazione web che sostituirà l attuale rete intranet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. La Community MiBAC è un applicazione web che sostituirà l attuale rete intranet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. 17-20 Maggio 2010 FORUM PA 2 ORIENTATI AL PERSONALE DEL MINISTERO AUMENTARE

Dettagli

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 MANUALE www.logisticity.it Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 INDICE Presentazione... pag. 02 Applicativo... pag. 03 Amministrazione...pag. 06 Licenza...pag.

Dettagli

Applicazione: Comuni in Rete della Provincia di Asti

Applicazione: Comuni in Rete della Provincia di Asti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Programmazione/Controllo Applicazione: Comuni in Rete della Provincia di Asti Amministrazione: Provincia di Asti Referente/i di progetto Nome e cognome:

Dettagli

Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011

Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011 Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011 0 La metodologia Rilevanza per l impresal Innovatività Benefici di business Candidature 81 Imprese e PA finaliste 16 Imprese e PA vincitrici 6 1 Le categorie

Dettagli

Rossella Caffo Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane. Roma, EAGLE Conference 16 maggio2014

Rossella Caffo Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane. Roma, EAGLE Conference 16 maggio2014 Rossella Caffo Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane Roma, EAGLE Conference 16 maggio2014 AthenaPlus AthenaPlus è una Best Practice Network collegata all ecosistema di Europeana

Dettagli

Comune di Nogarole Vicentino

Comune di Nogarole Vicentino Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014-2016 Introduzione: organizzazione e funzioni

Dettagli

Procedimenti e topologie nell analisi di piani urbanistici informatizzati

Procedimenti e topologie nell analisi di piani urbanistici informatizzati Procedimenti e topologie nell analisi di piani urbanistici informatizzati (Il sistema Gestione Piani Urbanistici GPU della Provincia Autonoma di Trento) Mauro Zambotto - Provincia Autonoma di Trento Alberto

Dettagli

COMUNE DI CASAVATORE. Provincia di Napoli REGOLAMENTO DEL PORTALE INTERNET COMUNALE

COMUNE DI CASAVATORE. Provincia di Napoli REGOLAMENTO DEL PORTALE INTERNET COMUNALE COMUNE DI CASAVATORE Provincia di Napoli REGOLAMENTO DEL PORTALE INTERNET COMUNALE INDICE Articolo 1 Oggetto del regolamento e riferimenti normativi Articolo 2 Principi generali Articolo 3 Scopo del portale

Dettagli