LineaDiretta. Tesori nascosti a Magnago e a Bienate. In questo numero di LineaDiretta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LineaDiretta. Tesori nascosti a Magnago e a Bienate. In questo numero di LineaDiretta"

Transcript

1 LineaDiretta PERIODICO A CURA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE ANNO X - N. 3 (NUOVA SERIE) - OTTOBRE/NOVEMBRE 2009 Tesori nascosti a Magnago e a Bienate In questo numero di LineaDiretta EDITORIALE 3 LAVORI IN CORSO: ASFALTATURE, SCUOLE, CIMITERO, ECC. 4 UN PGT RAGIONATO E RAGIONEVOLE 5 MAGNAGO SEMPRE RICICLONE 6 RACCOLTA DIFFERENZIATA: IL CALENDARIO E LA PLASTICA 7 AVVIATA LA VERIFICA DELLA TARSU 8 È IN FUNZIONE IL SERVIZIO GRATUITO SMS-MAGNAGO 8 RITORNA IL BUS GRATUITO AL MARTEDÌ MATTINA 9 NELLE NOSTRE CHIESE DUE TELE DEL PROCACCINI 10 UN ESAME GRATUITO CONTRO L ICTUS 14 FESTEGGIATI I 15 ANNI DELLA PROTEZIONE CIVILE 15 L IMPEGNO DEL COMUNE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO 16 IL COMUNE ASSICURA GLI OVER 70 CONTRO FURTI E TRUFFE 17 UN LABORATORIO INFORMATICO PER IL CENTRO ANZIANI 19 DAI GRUPPI CONSILIARI 20 MAGNAGO E BIENATE SULLE PAGINE DEI GIORNALI 22 I NUOVI NATI 23

2 Le iniziative di Aspm per la comunità Da tempo Aspm ha deciso di utilizzare una parte degli utili dell attività della farmacia di Bienate per iniziative di carattere sociale che siano di utilità per i cittadini di Magnago e Bienate. La più recente riguarda la sponsorizzazione, con un adeguato impegno economico, della campagna di prevenzione contro stenosi carotidea e ictus, tramite esame ecodoppler, lanciata dal Comune di Magnago in collaborazione, oltre che con Aspm, con l Associazione Altomilanese di Diagnostica Vascolare Adiva Onlus. Si tratta di un iniziativa importante, rivolta ai cittadini dai 55 agli 80 anni, per prevenire una patologia che ogni anno causa, anche in Italia, migliaia di morti e di invalidi; una campagna che venne già realizzata nel 2005 coinvolgendo circa 800 persone. Quest anno si prevede un risultato ancora più importante. Aspm ha poi garantito la consegna gratuita dei materiali di primo soccorso alle scuole materne, elementari e medie di Magnago e Bienate. Il mese di novembre è particolarmente ricco di iniziative per Aspm e la farmacia di via Sardegna 1 a Bienate. Viene tra l altro riproposta la campagna di prevenzione contro il colesterolo, che ha già ottenuto una buona risposta da parte degli utenti nel recente passato: per tutto il mese di novembre, e fino al 15 dicembre, sarà possibile effettuare, presso la farmacia, il controllo della propria situazione per quanto riguarda colesterolo totale, colesterolo HDL, colesterolo LDL e trigliceridi, ad un costo particolarmente contenuto, in pochi minuti e senza code. Dal 12 al 21 novembre, in occasione della Giornata mondiale del diabete del 14 novembre, si potrà effettuare, sempre presso la farmacia, una prova gratuita della glicemia. Lunedì 16 novembre vi sarà poi la giornata dedicata alla pelle e al trucco. In dicembre sarà la volta del mese del giocattolo (vedi box a fianco). Tra gli altri servizi disponibili presso la farmacia di Bienate: la possibilità di ordinare prodotti per celiaci inviando una mail agli indirizzi o effettuare il test per individuare intolleranze alimentari, prenotare visite specialistiche. Informazione pubblicitaria ORARI ASPM E PRENOTAZIONI Sono stati molto apprezzati dagli utenti i nuovi orari della farmacia di Aspm, in via Sardegna 1 a Bienate, in particolare l apertura garantita tutti i sabati pomeriggio e il fatto che la farmacia sia rimasta aperta in tutto il mese di agosto. Ricordiamo gli attuali orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13 e dalle 15 alle 19.30; sabato dalle 8,30 alle 13 e dalle 15 alle 18,30. A.S.P.M. Farmacia Comunale, via Sardegna 1, Bienate di Magnago, tel NUOVA INFLUENZA CINQUE SEMPLICI CONSIGLI PER I PIÙ PICCOLI 1) LAVATI SPESSO LE MANI CON ACQUA E SAPONE 2) COPRITI LA BOCCA E IL NASO CON UN FAZZOLETTO QUANDO TOSSISCI O STARNUTISCI 3) NON SCAMBIARE GLI OGGETTI E IL CIBO CON I TUOI AMICI 4) NON TOCCARTI GLI OCCHI, IL NASO O LA BOCCA CON LE MANI NON LAVATE 5) NON STARE TROPPO VICINO A CHI HA I SINTOMI

3 L EDITORIALE Tra luci ed ombre qualche iniziativa per rendere il Patto di stabilità meno paralizzante Strade e scuole, riprendono i lavori Nel numero scorso di Linea Diretta avevo descritto le difficoltà che si incontrano oggi nell amministrare un Comune, a causa dei vincoli imposti dal cosiddetto Patto di stabilità. È uno strumento, questo, necessario, ma che con il passare degli anni è stato reso sempre più vincolante nei confronti degli enti locali, che quest anno si trovano in grave difficoltà. Tanto che numerosi Comuni hanno già fatto sapere che non riusciranno a rispettare il Patto, malgrado le gravi penalizzazioni che dovranno affrontare, in conseguenza di questo, nel di FERRUCCIO BINAGHI il vostro sindaco Il Comune di Magnago, come e più di altri, si trova in una situazione paradossale: ha un fondo cassa di euro, ma non può spendere per fare investimenti che sarebbero e sono necessari per la comunità. Di fatto ormai è diventato impossibile realizzare opere importanti: il Patto di stabilità, in sostanza, permette solo gli interventi di manutenzione straordinaria. Bastano poche cifre per dare un quadro della situazione: nel quinquennio la spesa media per opere pubbliche è stata di euro all anno; nel periodo è precipitata a euro all anno. E questo malgrado l impegno degli uffici comunali per far quadrare i conti e trovare il modo per realizzare i pochi investimenti possibili; e malgrado il Comune di Magnago abbia un indebitamento medio sostenibile per la collettività, che negli ultimi due anni si è ulteriormente ridotto. Non torno su questo argomento per annoiarvi, ma perché rispetto alla situazione di luglio ci sono state delle novità, alcune positive, altre preoccupanti, che mi pare il caso di sottolineare. Innanzitutto, grazie ad un decreto legge del Governo dello scorso agosto, abbiamo potuto sbloccare euro, destinati in parte (circa euro) ad interventi di asfaltatura che erano decisamente improrogabili e in parte ( euro) a lavori di manutenzione degli edifici scolastici. Questi interventi sono già stati avviati, anche se con le difficoltà legate al fatto che le condizioni climatiche non sono certo propizie. In ogni caso, sono in tutto otto le vie, parte a Magnago e parte a Bienate, che verranno riasfaltate (i dettagli li trovate a pagina 4). In più, come detto, verranno eseguite alcune manutenzioni necessarie agli edifici scolastici. Inoltre, il Ministero delle infrastrutture e trasporti, dopo pressanti richieste da parte del Comune di Magnago, ha deciso di stanziare una somma di euro per finanziare la realizzazione di un ascensore, per l abbattimento delle barriere architettoniche presso il plesso scolastico di via Don Milani. Non è, questa, l unica buona notizia per quanto riguarda finanziamenti provenienti da enti superiori e da fondazioni, grazie al lavoro degli assessorati e degli uffici comunali, che sanno presentare progetti e richieste di finanziamento ben studiati e motivati. Così, in tema di viabilità, sarà la Regione a farsi carico della spesa di ben euro per la prosecuzione della circonvallazione sud, che si svilupperà dal cimitero di Bienate alla zona Accam e che dovrà risolvere l impatto che si potrà verificare con l apertura del nuovo centro intermodale ferroviario di Sacconago. Inoltre, di recente, il supporto degli uffici comunali ha permesso al Centro anziani di Bienate di ottenere dalla Provincia euro per realizzare un laboratorio informatico per i suoi soci. Altri finanziamenti a fondo perduto, questa volta dalla Fondazione Ticino Olona, sempre grazie alla collaborazione degli uffici comunali, sono stati assegnati alla Parrocchia di San Michele ( euro per la ristrutturazione del cinema parrocchiale) e alla Croce Azzurra: euro per l acquisto di un automezzo. Visto che pongono limiti all utilizzo delle nostre risorse, è positivo poter almeno utilizzare questi finanziamenti! Le buone notizie, per le casse comunali, non finiscono qui: va infatti sottolineato che nella prima parte dell anno la spesa corrente è stata inferiore di euro rispetto alle previsioni: il lavoro di razionalizzazione compiuto da assessorati e uffici continua a dare i suoi frutti. Se queste sono le luci, non mancano però le ombre. E la prima è un effetto diretto della crisi economica: sempre nella prima parte dell anno gli introiti del Comune per gli oneri di urbanizzazione per nuove costruzioni si sono praticamente dimezzati rispetto alla previsione. Una volta l utilizzo degli oneri di urbanizzazione era legato alla realizzazione di servizi necessari per nuovi edifici, ma la drastica diminuzione delle risorse che arrivano ai Comuni dallo Stato e il progressivo irrigidimento del Patto di stabilità hanno fatto sì che per quasi tutti i Comuni siano diventati di fatto una delle fonti di finanziamento anche per la spesa corrente. Dunque, malgrado le buone notizie che ho prima riferito, l orizzonte, per Magnago come per gli altri Comuni, continua ad essere piuttosto grigio. Né a livello centrale pare esserci, attualmente, disponibilità ad accogliere le richieste di ammorbidire il Patto di stabilità almeno per i Comuni, come Magnago, che hanno una situazione economica decisamente sana. TRE SICUREZZA GARANTITA Si sono fatte molte chiacchiere e si sono letti tanti articoli sul cosiddetto rave party che nella notte tra il 3 e il 4 ottobre ha richiamato centinaia di giovani nei boschi al confine tra Bienate e Buscate. Direi che, per come sono andate le cose, quell episodio ha in realtà confermato come il controllo sul territorio esista e come la collaborazione dei cittadini sia fondamentale per rafforzarlo. I giovani in questione si sono dati appuntamento presumibilmente via internet, come accade in queste vicende, certo senza chiedere autorizzazioni al Comune (lo ricordo a chi fa polemiche inutili), ma poco tempo dopo che la festa - e un gran frastuono - erano iniziati, la situazione è stata segnalata da alcuni cittadini ai carabinieri che sono prontamente intervenuti. Le 255 denunce seguite all intervento sono la conferma che i militi hanno fatto il loro dovere e tutto quanto era necessario per risolvere la questione, senza problemi per l incolumità di chiunque. Approfitto comunque per ricordare quanto il Comune di Magnago fa per il controllo del territorio: la Polizia locale che, è il caso di ricordarlo, conta su 7 unità, ha rafforzato ulteriormente il pattugliamento, non solo nel periodo estivo, prolungandolo in alcune giornate anche con un terzo turno serale (sino alle 24), il tutto, naturalmente, senza andare ad interferire, anzi coordinandosi con il lavoro dei Carabinieri, che intervengono in casi come quello ricordato. La Protezione civile, per parte sua, in coordinamento e collaborazione con la Polizia locale, prosegue e intensifica il controllo del territorio dal punto di vista ambientale, contro scarichi abusivi di rifiuti, a tutela dei parchi, verifica e segnala l eventuale presenza di buche nelle strade, ecc. Ricordo che sia la Polizia locale che la Protezione civile hanno messo a disposizione un numero di pronto intervento per segnalazioni ed emergenze (l importanza di questa collaborazione da parte dei cittadini si è vista, come detto, anche in occasione del rave party ). I numeri sono (attivo dalle 9,30 alle 19,15) per la Polizia locale; (24 ore al giorno) per la Protezione civile.

4 Anche se quello dei Lavori pubblici è sicuramente il settore più penalizzato dal blocco degli investimenti causato dall applicazione - obbligata - del cosiddetto Patto di stabilità, l assessorato e gli uffici sono pronti ad utilizzare ogni spazio che si apre sul fronte economico per realizzare lavori importanti e necessari andando al di là di quella che è la pura e semplice manutenzione. Così in questo periodo, tra lavori iniziati, lavori conclusi e progetti definiti, le novità positive non sono poche. Vediamo nel dettaglio le principali. LAVORI PUBBLICI Nuove asfaltature, un ascensore per la scuola illuminazione a led, chiusura lavori al cimitero ASFALTATURE Lo sblocco di circa euro, conseguente ad un decreto legge del Governo, ha permesso di programmare ed iniziare - tenendo peraltro conto delle problematiche legate al periodo non favorevole dal punto di vista climatico - lavori di asfaltatura che riguardano otto vie, scelte valutando sia l urgenza degli interventi necessari, sia la collocazione delle vie rispetto alla presenza o vicinanza di strutture pubbliche o di uso pubblico. Le vie in questione sono: via Montanari, via Virgilio, via Canova, via P.F. Calvi, via Tommaseo - nel tratto tra via Nobili della Croce e via Trieste -, via Don Milani, via Toti e via Manin, nel tratto tra via Fratelli Cervi e via Cristoforo Colombo. I lavori previsti in queste vie, per una spesa complessiva di euro, riguardano il rifacimento del manto stradale con tappetino di usura, la realizzazione della segnaletica stradale orizzontale. EDIFICI SCOLASTICI dei euro di cui si parlava verranno invece utilizzati soprattutto per lavori di manutenzione ad edifici scolastici. In particolare sono previsti: la sistemazione esterna alla Scuola dell infanzia di Battesimo - Comunione - Cresima - Laurea Lista Nozze - Matrimonio - Anniversario lo Scrigno snc di Feudo Emilia e Giana Alessandra Piazza Mazzini Castano Primo (MI) - Tel./Fax via Mameli (costo euro), piccoli interventi di manutenzione in vari edifici (7.000 euro), lavori di tinteggiatura in vari edifici (per un importo di euro). Infine euro sono stati stanziati per l impianto elettrico del cimitero di Bienate. Ma sul fronte delle scuole una notizia importante arriva dal Ministero delle infrastrutture e trasporti, che ha accolto la richiesta del Settore lavori pubblici del Comune di Magnago di finanziare i lavori per l installazione di un impianto ascensore, ad uso anche di disabili, per la realizzazione di un impianto antincendio esterno per la Scuola media di via Don Milani (foto a sinistra), nonché di un impianto montascale, ad uso dei disabili, per la palestra dello stesso plesso scolastico. L intervento, che rientra nell ambito di quelli finalizzati all abbattimento delle barriere architettoniche, verrà progettato, realizzato e finanziato a cura del Ministero, naturalmente tenendo conto delle esigenze di funzionamento della scuola durante l anno scolastico. PUNTI LUCE A LED Ultimamente si è parlato molto delle scelte dell Unione Europea che porteranno al graduale abbandono delle lampade ad incandescenza, sostituite da quelle fluorescenti, a basso consumo. Ma l opinione generale è che non tra non molto tempo queste ultime verranno a loro volta soppiantate dalla tecnologia di illuminazione a led, ritenuta migliore in termini di consumi, ulteriormente ridotti, e di durata. Anche il Comune di Magnago ha deciso di iniziare a muoversi in questa direzione, accogliendo la proposta di Enel Sole srl, la società che gestisce gli impianti di illuminazione pubblica sul territorio di Magnago e Bienate, di sostituire nelle vie Trieste e Vespucci i 38 apparecchi di illuminazione stradale a vapori di mercurio con apparecchi di illuminazione a led. L operazione non avrà alcun costo per il Comune, se non l aumento del canone di manutenzione annuo, a fronte del quale vi saranno comunque un risparmio del consumo energetico (calcolato attorno al 40%) e una maggior durata dei led rispetto ai vari tipi di lampade, senza dimenticare la notevole riduzione dell inquinamento luminoso, il maggior comfort visivo e il diminuito rilascio di anidride carbonica. CIMITERO DI MAGNAGO È stato raggiunto l obiettivo di realizzare, prima della ricorrenza dei defunti, buona parte dei lavori di completamento dell ampliamento del cimitero di Magnago, ad iniziare dal collegamento diretto tra il cimitero esistente e la parte nuova (si veda la foto in alto). I lavori di completamento, per una spesa complessiva di euro + Iva, sono stati affidati alla ditta Edil CO.RE.MA srl, dopo che è stato rescisso il contratto con la ditta Coop Cogen, che non era stata in grado di completare l intervento. I lavori appaltati alla Edil CO.RE.MA srl comprendono, tra l altro, la sistemazione definitiva dell ingresso degli utenti da via Manzoni, il ricordato collegamento tra le due zone del cimitero, il completamento della posa di lapidi in marmo, il completamento dell impianto elettrico e di illuminazione esterna, la sistemazione a verde all interno e all esterno del muro di cinta dell ampliamento. QUATTRO

5 URBANISTICA Il 19 novembre conferenza finale per la Valutazione ambientale strategica Un PGT ragionato e ragionevole C. EL. B. S.R.L. Centro elaborazione dati Contabilità aziendale e fiscale Paghe e contributi Tel Fax Via Peschiera MAGNAGO (MI) CINQUE sione per lo sviluppo di attività economiche secondo specifiche tipologie di aziende: le attività ad alto valore tecnologico, per le quali si punta alla costituzione di un vero e proprio polo; le attività industriali/artigianali oltre alle aziende che decideranno di spostarsi dalle localizzazioni attuali, spesso nei centri abitati, prevedendo anche delle incentivazioni; e le attività commerciali, per le quali è stata prevista un grande area a ridosso della tangenziale sud, confermando anche la zona industriale alla periferia di Bienate, vicino all inceneritore Accam. Approvato il Piano casa L Un altro passaggio importante dell iter per l adozione del Piano di Governo del Territorio - il PGT, che andrà a prendere il posto dell ormai vecchio PRG - è alle porte. Giovedì 19 novembre, presso la sala conferenze di via Lambruschini, con inizio alle 10, ci sarà la conferenza finale di valutazione per la VAS, Valutazione Ambientale Strategica del Documento di piano del PGT. Si tratta di un passaggio importante, si diceva, di una procedura, quella di Valutazione ambientale strategica - parte fondamentale dell elaborazione del PGT - che ha preso il via nel novembre del Alla conferenza prenderanno parte gli enti sovracomunali Regione e Provincia -, i Comuni confinanti, enti come l Asl, l Arpa, Tutela Ambientale del Magentino spa, Amiacque srl, la Soprintendenza ai beni architettonici e al paesaggio della Provincia di Milano, ecc., oltre naturalmente ai rappresentanti dell Amministrazione comunale, ad iniziare dal sindaco Ferruccio Binaghi e dall assessore al Pgt Elia Piero Peroni, ai professionisti incaricati dell elaborazione degli strumenti urbanistici, oltre a tutti i soggetti, in primis i cittadini, interessati a partecipare. La conferenza prenderà in esame quanto finora redatto per ciò che riguarda la Valutazione ambientale strategica, che è, in sostanza, uno strumento di indirizzo, sviluppo e controllo, che permette di integrare la dimensione ambientale nel piano urbanistico, identificando le problematiche relative all impatto sull ambiente che possono derivare dallo sviluppo urbanistico previsto dal PGT. La conferenza dovrà naturalmente tener conto anche delle osservazioni avanzate da enti, aziende e cittadini sulla base della documentazione che è stata a disposizione presso gli uffici comunali, in visione per chi ne era interessato, dal 26 agosto al 25 settembre scorsi (va peraltro ricordato che la Valutazione ambientale strategica non fa riferimento alla possibilità edificatoria dei terreni, che sarà invece esposta con il Piano delle Regole). Si avvicina dunque il momento del passaggio in Consiglio comunale per l adozione del PGT, Piano di governo del territorio il cui lungo iter, sottolinea l assessore Elia Piero Peroni, non è stato dovuto a inutili lungaggini e a perdite di tempo, ma alla volontà di arrivare alla definizione di un lavoro fatto bene, approfondendo i vari aspetti ad esso collegati, arrivare alla stesura del PGT giusto per lo sviluppo di Magnago e Bienate nei prossimi anni. In particolare, il Piano che sta nascendo da questo lavoro - indubbiamente favorito dalla presenza, tra i professionisti impegnati nella preparazione del PGT, di un avvocato esperto in urbanistica, Brunello De Rosa - punta su linee guida ben precise: uno sviluppo sostenibile, senza sprechi di territorio né aumenti eccessivi della popolazione, con la ricerca di una maggiore integrazione fra Magnago e Bienate, sia in termini di polarizzazione dei servizi che attraverso il miglioramento dei collegamenti viabilistici, anche e soprattutto con collegamenti ciclopedonali.. Non sono mancati gli incontri per conoscere meglio le esigenze della cittadinanza, in particolare con le categorie produttive, anche per verificare l eventuale volontà delle aziende esistenti di ampliare l attività, cosa che favorirebbe l occupazione, naturalmente tenendo conto delle problematiche dal punto di vista urbanistico ed ambientale. In particolare sono state individuate tre macroaree di espano scorso 13 ottobre il Consiglio comunale di Magnago ha approvato il cosiddetto Piano casa, decidendo gli aspetti di sua competenza nell ambito della legge regionale relativa alle azioni straordinarie per lo sviluppo e la riqualificazione del patrimonio edilizio ed urbanistico. In particolare il Consiglio comunale, recependo quanto proposto dalla Giunta, ha deciso: una riduzione del 10% degli oneri per interventi che rientrano nell ambito di applicazione della legge regionale; di permettere l applicazione di parametri di ampliamento su tutto il territorio comunale; di stabilire che in caso di ampliamento di edifici residenziali i proprietari degli stessi debbano reperire o avere già in disponibilità parcheggi di pertinenza degli edifici in questione nella proporzione di 1 mq di parcheggio ogni 10 mc di ampliamento; nel caso di aumento di unità abitative, alla proporzione sopra riportata va aggiunto che per ogni unità immobiliare ci debbano essere almeno 2 posti auto. LineaDiretta Bollettino informatore comunale Anno X - Numero 3 (nuova serie) - Ottobre/Novembre 2009 DIRETTORE RESPONSABILE: Marco Cattaneo COORDINAMENTO REDAZIONALE, PROGETTO GRAFICO, REALIZZAZIONE, PUBBLICITÀ E STAMPA SO.G.EDI. srl, via Seneca Busto Arsizio (Va) telefono , fax Registrazione Tribunale di Milano numero 215 del 27/3/1991

6 Magnago è sempre Comune Riciclone I dati, relativi al 2008, hanno parlato da soli: con il 59,5% di raccolta differenziata, un indice di buona gestione di 54,30 e un conseguente risparmio pro capite di anidride carbonica di 111 kg all anno, il Comune di Magnago si è collocato ancora una volta in ottima posizione tra quelli che ogni anno vengono riconosciuti come Comuni Ricicloni nell ambito del premio nazionale promosso da Legambiente e patrocinato dal Ministero per l Ambiente. Va detto che se il dato relativo alla raccolta differenziata, nella sua eccellenza, si commenta da sé, l indice di buona gestione, anch esso decisamente positivo per quanto riguarda Magnago, è quello che assegna un voto complessivo alla gestione dei rifiuti urbani nei suoi molteplici aspetti, tenendo conto, oltre che della percentuale di raccolta, di altri elementi importanti come la riduzione della quantità totale di rifiuti prodotti, la sicurezza dello smaltimento, l efficacia del servizio. Molto interessante pure il dato relativo al risparmio di anidride carbonica, dovuto appunto alla gestione differenziata della raccolta: si pensi che il Comune di Cessalto, un paese di abitanti in provincia di Treviso, che si segnala come il migliore in assoluto in tutta Italia con una percentuale di raccolta del 77,8% e un indice di buona gestione di 87,60, ha un risparmio pro capite di anidride carbonica di 110,1 kg all anno. Onore al merito dei cittadini di Magnago e Bienate, dunque, che collaborano fattivamente al funzionamento di que- AMBIENTE E TERRITORIO LA RACCOLTA DEI RIFIUTI A MAGNAGO E BIENATE NEL PRIMO SEMESTRE 2009 SEI

7 AMBIENTE E TERRITORIO sto servizio, e del personale dell Amga di Legnano, che gestisce il servizio dal 2007, facendo capo al Settore ambiente e territorio del Comune. E soddisfazione per una progressione che ha portato la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti, a Magnago e Bienate, dal 48% del 2005 al 59,5% dello scorso anno. Ma si può fare ancora meglio - come ci ricorda il dato di Cessalto, o anche quello di Verbania, primo fra i Comuni capoluogo, in tutta Italia, con il 72,8% -, superando quelle piccole criticità che ogni tanto si possono manifestare. Nel primo semestre di quest anno, ad esempio, la percentuale di raccolta differenziata è leggermente calata, passando al 58,05%, come si può vedere nella tabella pubblicata nella pagina precedente. Un dato che, pur non risultando allarmante, richiama comunque l attenzione e la necessità di un impegno ancora maggiore, per far sì che la percentuale di raccolta differenziata torni a crescere, in particolare in segmenti come l umido (che rappresenta il 12,12% del totale dei rifiuti raccolti a Magnago e Bienate), la carta e il cartone (13%, tra raccolta a domicilio e presso la piattaforma), il vetro (11,78%), la plastica (3,88%). Raccolta della plastica S i ricorda che gli oggetti in plastica vanno raccolti, da tutte le utenze, comprese quelle condominiali, nei sacchetti trasparenti gialli, ed esposti fuori casa, sul fronte stradale, dopo le 18 del giorno che precede quello previsto per la raccolta. Fanno parte dei prodotti in plastica bottiglie d acqua e bibite, flaconi di detergenti, detersivi e shampoo, confezioni e contenitori in plastica di alimenti, vasetti dello yogurt, vaschette sagomate in plastica e polistirolo per uova, alimenti ed oggetti vari, involucri per confezioni di bibite o riviste, film e pellicole, reti per frutta e verdura, sacchi per il confezionamento degli abiti, borse e sacchetti per la spesa, vasi per vivaisti, cassette per la frutta in plastica. Insieme alla plastica vanno raccolti tutti gli imballaggi in plastica, cioè tutti quegli oggetti in plastica che hanno una funzione di protezione e contenimento. Vanno invece nel sacco viola (indifferenziato) gli altri oggetti in plastica come tubetti, giocattoli, patti e posate usa e getta, pennarelli, biro, accessori e arredi in plastica. Gli imballaggi in plastica vanno consegnati vuoti e privi di residui; per quanto possibile è opportuno schiacciare i contenitori per ridurli di volume prima di depositarli nel sacchetto. I flaconi T/F, che hanno contenuto sostanze tossiche ed infiammabili, possono essere conferiti con la plastica solo se sono stati ben risciacquati. Raccolta differenziata il calendario ZONA 1 (GIALLA - vedi cartina) Rifiuti solidi indifferenziati (sacco VIOLA) Martedì Umido organico (sacchi biodegradabili, nel mastello MARRONE) Martedì Vetro e lattine (nel mastello VERDE) Martedì Imballaggi in plastica (sacchi GIALLI) Mercoledì Carta e cartone (legati in pacchi) Giovedì Umido organico (sacchi biodegradabili, nel mastello MARRONE) Venerdì ZONA 2 (AZZURRA - vedi cartina) Umido organico (sacchi biodegradabili, nel mastello MARRONE) Martedì Imballaggi in plastica (sacchi GIALLI) Mercoledì Carta e cartone (legati in pacchi) Giovedì Rifiuti solidi indifferenziati (sacco VIOLA) Venerdì Umido organico (sacchi biodegradabili, nel mastello MARRONE) Venerdì Vetro e lattine (nel mastello VERDE) Venerdì NB: I rifiuti vanno posizionati negli appositi contenitori dopo le 18 del giorno che precede quello previsto per la raccolta. Il ritiro avverrà dalle 6 del mattino. In caso di festività o sciopero, il servizio verrà effettuato il primo giorno utile successivo. SETTE

8 SETTORE AMMINISTRATIVO-FINANZIARIO In relazione alla norma statale e sulla base dei dati catastali Avviata la verifica della Tarsu In questi mesi l Ufficio tributi sta provvedendo ad una verifica straordinaria della tassa raccolta rifiuti (Tarsu), in relazione ad una norma statale che prevede di assoggettare a tale tassa non meno dell 80% della superficie catastale di ogni abitazione. A partire dalla fine del mese di agosto è stata inviata una comunicazione interlocutoria, di verifica dei metri quadrati su cui viene applicata la tassa, ai contribuenti sui quali si rilevavano difformità tra i dati catastali che ci sono stati messi a disposizione dall Ufficio del territorio dall inizio di quest anno e i dati rilevati dall archivio del Comune. L attività finora esercitata ha permesso di rilevare, in proiezione al 31 dicembre di quest anno, metri quadrati che non venivano assoggettati alla Tarsu, per un importo di e circa di mancato gettito annuale per il Bilancio comunale, somma che si andrà a recuperare con avvisi di pagamento da emettere nel Il recupero di questa evasione parziale permetterà sicuramente al Comune di contenere i ritocchi alla tassa raccolta rifiuti, applicando il principio di pagare tutti per pagare meno. A questo proposito va peraltro sottolineato che, nonostante gli aumenti che hanno subito i costi del servizio di raccolta dei rifiuti (dal 2004 al 2009 l incremento è stato del 12,10%), soprattutto in relazione agli adeguamenti contrattuali del personale delle aziende che gestiscono il settore dell igiene ambientale ed ai rincari del costo del petrolio, l ultimo aumento della tassa raccolta rifiuti è stato effettuato nel 2004, e questo grazie ad una politica da un lato di razionalizzazione dei costi e dall altro di lotta all evasione. Allo stato attuale la copertura del costo del servizio è pari al 90,35%, il che significa che nel 2009, a fronte di costi di gestione, per raccolta e smaltimento rifiuti, spazzamento strade e piazze, svuotamento cestini, ecc., pari ad e , l utenza, sia civile che relativa alle attività produttive, contribuisce per e È in funzione il servizio gratuito Sms Magnago Èstato attivato il nuovo servizio gratuito Sms-Magnago, tramite il quale coloro che sono interessati possono ricevere le notizie che riguardano Magnago e Bienate sul loro cellulare o all indirizzo di posta elettronica. Le notizie sono suddivise nelle seguenti aree tematiche: comunicazioni di pubblica utilità, appuntamenti sul territorio, viabilità - trasporti, servizi scolastici. Finora gli iscritti sono stati più di 200. Chi volesse iscriversi al servizio può sempre farlo, recandosi all Urp, in piazza Italia 1, e compilando l apposito modulo, oppure via internet, cliccando sul link servizio SMS Magnago del sito www. comune.magnago.mi.it, oppure ancora mandando un Sms al numero con il testo composto dalle parole chiave MAGNAGO ATTIVARE RIPARAZIONE ASSISTENZA anche a domicilio VENDITA Personal Computer - Componenti Accessori e Telefonia Mobile CENTRO STAMPA ESPRESSA DIGITALE Biglietti da Visita - Carta Intestata - Buste Timbri preinchiostrati - Badge - Plastic Card Depliants - Brochure - Volantini - Tessere Cataloghi - Striscioni in PVC Rilegature - Plastificazione Piazza San Michele, Magnago MI Tel.. Fax. Compro ORO PAGAMENTO IN CONTANTI ORO ARGENTO PLATINO DIAMANTI OROLOGI DI PRESTIGIO ORARIO dal lunedì al venerdì sabato chiuso Via Martiri Patrioti, 87 Castano Primo Tel OTTO

9 TRASPORTI - TERRITORIO Ogni martedì mattina cinque corse per raggiungere i punti principali di Magnago e Bienate Ritorna il bus gratuito del martedì S iamo in autunno inoltrato, la temperatura scende, andare a piedi o in bicicletta diventa meno piacevole. È giunto dunque il momento, per il Comune di Magnago, di riproporre Magnago & Bienate... in bus, il servizio di trasporto gratuito che viene effettuato ogni martedì mattina per chi non ha la possibilità di utilizzare veicoli privati o che, in ogni caso, preferisce servirsi del mezzo pubblico. Il servizio, gratuito per tutti,offerto già lo scorso anno e nei primi mesi del 2009, ha ottenuto notevoli consensi; viene dunque riproposto, dal 3 novembre al 26 gennaio - ma non è esclusa la possibilità di prorogarlo anche nei mesi successivi - con la medesima formula, in collaborazione con Atinom, utilizzando un bus di una trentina di posti. Le corse sono sempre 5, dalle 9 alle 12,17, con la frequenza di una corsa ogni 40 minuti, partenza e capolinea al piazzale del cimitero di Bienate e 20 fermate, una in più dello scorso anno, su un percorso un po ampliato, sulla base delle richieste dei cittadini. Il bus segue dunque un percorso che tocca i punti di maggior interesse per i cittadini, sia a Magnago che a Bienate, dagli ambulatori al Municipio, dalle Poste ai cimiteri, al mercato - che si tiene appunto al martedì mattina -, fino alla Biblioteca comunale - facilmente raggiungibile da piazza Italia -, anch essa aperta al martedì mattina. Sono stati mantenuti anche i tre punti di sosta prolungata (tre minuti) in via Manciatelli (vicino al mercato), in piazza Italia (vicino al Municipio) e in via Manzoni, nei pressi del cimitero di Magnago, per consentire anche ai ritardatari di usufruire del servizio. QUESTE LE FERMATE E GLI ORARI DEL SERVIZIO 1) Bienate - p.le Cimitero ) Via Sicilia ang. via Veneto ) Via Sicilia ang. via Goito ) Via Marco Polo ang. via Sardegna ) Via Leopardi (piazzale mercato - ambulatori) ) Via Colombo ang. via Pascoli ) Via Colombo ang. via Diaz (cooperativa) ) Via Diaz ang. via della Chiesa ) Via Cadorna ang. via Rossini ) Via Manciatelli (Mercato) - sosta 3 minuti ) Via Calvi ang. via Modigliani ) Via San Martino ang. piazza De Gasperi ) Piazza Italia ang. via C. Croce - sosta di 3 minuti ) Via Marconi ang. via Crespi ) Via Marconi parcheggio nuovo supermercato ) Via Carroccio ang. via Marconi ) Via don Mazzolari ang. via Carroccio ) Via Manzoni (cimit. Magnago) - sosta di 3 minuti ) Via Fogazzaro ang. via S. Francesco ) Via Vespucci ang. via Tommaseo (Cooperativa) Capolinea - Bienate - P.le cimitero - sosta di 3 minuti NOVE

10 ell ambito di questa nuova rubrica si è scelto di portare a conoscenza dei lettori due opere d arte molto pregevoli, custodite l una nella chiesa parrocchiale di San Michele a Magnago e l altra in quella di San Bartolomeo a Bienate. Le opere sono due dipinti su tela realizzati agli inizi del 1600 MAGNAGO, CHIESA DI SAN MICHELE Camillo Procaccini San Giacinto guarisce i due gemelli ciechi (1615 circa) Olio su tela cm 270 x 180 circa La grande tela, che si trova presso la chiesa parrocchiale di San Michele a Magnago, sembra in buone condizioni generali e conserva probabilmente anche la cornice originale. Come risulta dall esame visivo, l opera spetta senza dubbio a Camillo Procaccini (Bologna, 1555 circa - Milano 1629) e come tale è stata riconosciuta anche nel recente inventario curato dalla Curia Arcivescovile milanese nel 1994 (la documentazione relativa è conservata nell Archivio Parrocchiale di Magnago: si ringrazia il parroco per averla resa accessibile). L identificazione dell autore permette di formulare un ipotesi riguardo alla provenienza del dipinto e di chiarirne il soggetto. Varie guide milanesi fra 600 e 700 ricordano alcune tele del Procaccini che si trovavano nella chiesa milanese di S. Maria della Vettabbia (talvolta chiamata anche Vecchiabbia), annessa a un monastero femminile domenicano. Uno di questi dipinti raffigurava il miracolo della guarigione dei due bambini ciechi ad opera di san Giacinto. L opera è citata, con maggiore o minore precisione, dalla guida del Torre (1674), dal Latuada (1737), dal Bartoli (1776). L antico monastero sorgeva a Milano nella zona dell attuale Corso Italia, all altezza di via Cosimo del fante, e fu soppresso nel Gli arredi della chiesa vennero in seguito dispersi mentre il chiosco cinquecentesco sopravvisse fino alla Prima guerra mondiale (alcuni resti sono tuttora visibili sul luogo). La tela del Procaccini era considerata perduta già nel 1818 dal Bossi e riappare invece qui. Date l identità del pittore e la presenza sulla tela di Magnago di due bambini evidentemente ciechi e di vari Domenicani - uno dei quali con l aureola -, TESORI NASCOSTI Nelle nostre chiese due tele del Procaccini Si trovano nelle due parrocchiali di San Michele e San Bartolomeo N DIECI dal famoso pittore Camillo Procaccini, di origini emiliane ma vissuto a Milano. Si tratta di un patrimonio artistico e culturale di grande valore per la nostra Comunità e certamente tutti coloro che avranno modo di recarsi nelle due chiese parrocchiali potranno apprezzarle nel loro pieno significato. l identificazione appare infatti quasi certa, vista anche la rarità del soggetto raffigurato (un altra tela di identico soggetto, ma di autore non precisato, si conserva comunque a Milano nella chiesa domenicana di Santa Maria della Rosa). Sembra quindi opportuno spendere qualche parola proprio su questo argomento. Nato in Polonia nel XIII secolo, Giacinto Odrowac entrò nell Ordine dei Domenicani nel 1220 e fu attivo, oltre che in patria, in Boemia e a Kiev. Morì a Cracovia nel Nella sua terra d origine fu oggetto di diffusa venerazione, in particolare come guaritore, ed il processo di canonizzazione si aprì già pochi anni dopo la morte, per concludersi, però, soltanto nel Negli anni immediatamente successivi san Giacinto fu ripetutamente raffigurato in dipinti di Ludovico Carracci (Parigi, Louvre), Ottavio Leoni (Roma, S. Maria sopra Minerva), Lavinia Fontana (Roma, S. Sabina), Ventura Salimbeni e Francesco Vanni (ciclo sui miracoli del santo, comprendente anche quello dei due gemelli, a Siena, in S. Spirito). Tornando quindi al dipinto, giova ricordare che la chiesa della Vettabbia fu profondamente rinnovata a partire dal 1595 e fin verso il 1620, immediatamente a ridosso della canonizzazione di Giacinto di Polonia. La decisione di dedicargli un dipinto, che per le sue imponenti dimensioni si può immaginare destinato a fungere da pala di un nuovo altare o comunque ad occupare una posizione eminente in una cappella, fu quindi assai tempestiva. Il livello medio della pittura - con qualche caduta per esempio nei due bambini, riscattata in parte dal bel paesaggio di fondo, dove alcuni edifici turriti stanno ad evocare l ambientazione polacca - non può far dubitare della complessiva autografia dell opera, anche se non è naturalmente possibile escludere del tutto che nella bottega qualche aiutante di Camillo vi abbia messo mano. Momenti di maggiore o minore tensione espressiva, legati anche al diverso grado di prestigio delle commissioni, non sono infrequenti nella carriera avanzata del Procaccini. Più difficile fornire un indicazione precisa sulla data di esecuzione, vista anche la relativa ripetitività del pittore ed i suoi frequenti recuperi di figure o soluzioni già utilizzate in altre opere. Il dipinto, della maturità piena e dai toni abbastanza pacati, dovrebbe comunque risalire agli anni compresi fra il 1615 e il 1625 circa. Una certa rigidezza nei panneggi della figura femminile a sinistra e l impostazione generale della composizione suggeriscono di paragonare questa tela alla Veronica che si conserva su un altare della Certosa di Pavia, opera solitamente datata 1605, per la quale risulta tuttavia un pagamento nel Il recupero a Magnago di una notevole testimonianza artistica proveniente da una chiesa milanese distrutta non è affatto un caso isolato e sottolinea fra l altro l utilità di proseguire nelle capillari ricerche sul territorio.

11 BIENATE, CHIESA DI SAN BARTOLOMEO Camillo Procaccini San Francesco stigmatizzato (1610 circa) Olio su tela cm 240 x 120 circa La bella tela, che si conserva nella seconda cappella a destra della moderna parrocchiale di Bienate, risale senza dubbio alla prima metà del XVII secolo. L opera riproduce il tema seguendo una tradizione iconografica al tempo ormai consolidata: il santo è inginocchiato in adorazione, le braccia aperte, lo sguardo rivolto verso uno squarcio di cielo immensamente luminoso fra nubi grigie, dal quale si dipartono i raggi di sole rossi che lo raggiungono al petto e alle mani. Fronde di alberi e rocce affilate creano un ambientazione selvaggia, aperta su lontananze azzurrine, mentre, un po discosto e quasi ignaro di ciò che sta accadendo, fra Leone appare assorto nella lettura. La tela è nel complesso in buone condizioni. La superficie è ossidata e fortemente offuscata dalla sporcizia, ma è probabile che al di sotto della vernice si conservino ancora quasi tutta la materia pittorica e la cromia originale (piccoli brani di azzurro sono visibili a contorno del profilo di San Francesco, forse pulito in qualche occasione). Anche in questo caso, come per la grande tela di Magnago dedicata a San Giacinto, l esame visivo rivela quasi senza incertezze che si tratta di un opera importante di Camillo Procaccini fin qui sfuggita a quanto pare agli studiosi e agli appassionati d arte. TESORI NASCOSTI Tipologia facciale del santo, posa e impaginazione, descrizione del paesaggio, tipo di panneggio: tutti gli elementi concordano nel sostenere l attribuzione, confortata anche dal confronto con altre opere del pittore di soggetto identico o simile (soltanto il viso di fra Leone si discosta dai riconoscibili e spesso ripetitivi tipi procaccineschi). Si vedano in particolare il San Francesco stigmatizzato inciso da Camillo nel 1593, quello dipinto nella chiesa milanese di Santa Maria presso San Celso, la Madonna col Bambino e i santi Francesco e Chiara della Colleggiata di Busseto e, soprattutto, il Perdono di Assisi, bella tela conservata in Santa Maria di Campagna a Piacenza. Qui la figura principale è molto vicina benché in controparte, e condivide con l opera di Bienate (oltre all evidente debito con la più famosa interpretazione baroccesca del tema) perfino il forte gioco di luce e ombra creato sulla veste del santo dal braccio sollevato. Quest ultima opera venne eseguita nel circa e ciò potrebbe fornire un indicazione cronologica utile anche per la tela di Bienate. Mancano oggi all appello alcune interpretazioni di questo tema uscite dal pennello di Camillo Procaccini, delle quali riferiscono le fonti: un quadro dedicato a San Francesco stigmatizzato si trovava nella chiesa milanese dei Cappuccini di Porta Orientale (ma doveva essere molto più piccolo di questo), un altro nella chiesa milanese di Santa Maria della Consolazione, un altro ancora a Genova, nel palazzo di Giovanni Carlo Doria. Non c è comunque ragione di escludere a priori che il dipinto oggi a Bienate sia stato eseguito fin dall origine per questa sede. Nei primi decenni del XVII secolo soggiornava infatti in paese un personaggio come Gerolama Sansona Della Croce, presso la cui abitazione era stato realizzato un oratorio dedicato proprio a San Francesco d Assisi (eretto in beneficio presso la parrocchia dalla stessa nobildonna con lascito del 1618). Ciò potrebbe forse spiegare l arrivo di un opera di questo livello, commissionata ad uno dei pittori che godevano di maggiore fama a Milano nel primo quarto del Seicento. ALBERTO FERRARIO & FIGLI s.n.c. di Ferrario Giuseppe, Carlo & C MAGNAGO (MI) - Via Manciatelli, 1 Tel Fax UNDICI

12

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

Unione di Comuni della Romagna forlivese. Corpo Unico di Polizia Municipale. Unità Operativa Giro d'italia 2015. Martedì 19/05/2015

Unione di Comuni della Romagna forlivese. Corpo Unico di Polizia Municipale. Unità Operativa Giro d'italia 2015. Martedì 19/05/2015 Martedì 9/05/05 (semaforica) Libertà/ Oriani/Marconi Presidi fissi di viabilità: 07.5-.45 07.5-0.45.5-fine Via Oriani 07.5-.45 07.5-.45 Informazioni+viabilità (rimozioni dalle ore 08.00) Via Oriani (parcheggi

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Mobility Management Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Hera Imola-Faenza, sede di via Casalegno 1, Imola La normativa vigente: D.M. 27/03/1998, decreto Ronchi Mobilità sostenibile nelle aree urbane Le

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Guida pratica all utilizzo della gestione crediti formativi pag. 1 di 8 Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Gentile avvocato, la presente guida è stata redatta per

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

AVVISO AGLI UTENTI. Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate

AVVISO AGLI UTENTI. Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate AP AU nr. 11/2015 AVVISO AGLI UTENTI Data emissione 21 Gennaio 2015 Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate Si informa la Gentile Clientela che a partire

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO CEMENTO E SOLO CEMENTO Il futuro di Salò non può essere ancora di mattoni, di seconde case, di case vuote e di case invendute. La volumetria approvata (oltre 250 appartamenti) corrisponde a circa il 10%

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Articolo 3, comma 3- Viene così riformulato Il Contrassegno è predisposto per una validità di cinque anni. Approvato unanime.

Articolo 3, comma 3- Viene così riformulato Il Contrassegno è predisposto per una validità di cinque anni. Approvato unanime. 1 2 3 Preso atto, inoltre, che la I Commissione consiliare permanente - Affari Generali e Istituzionali con verbale del 29 settembre 2011, qui allegato, ha espresso parere favorevole, sulla proposta in

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

L ufficio dell Anagrafe è aperto: lunedì-venerdì dalle 8.30 alle 15.30, sabato dalle 8.30 alle 12.

L ufficio dell Anagrafe è aperto: lunedì-venerdì dalle 8.30 alle 15.30, sabato dalle 8.30 alle 12. Compila oralmente la carta d identità con i tuoi dati: nome..., cognome..., nato il..., a..., cittadinanza..., residenza..., via..., stato civile..., professione..., statura..., capelli..., occhi... Qual

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli