Regolamento Particolare Manifestazione Sperimentale Atipica

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regolamento Particolare Manifestazione Sperimentale Atipica"

Transcript

1 Regolamento Particolare Manifestazione Sperimentale Atipica Organizzatore CAN-AM SCUOLAPILOTI PISTA S.VENERA Società Sportiva Dilettantistica a r. l. Denominazione 1^ GARA CRONOINPISTA 2012 TROFEO SANTA VENERA CIRCUITO DELL ETNA Circuito Minimpianto Santa Venera Circuito dell Etna Data marzo 2012 Programma della Manifestazione Iscrizioni: apertura giorno 27 febbraio 2012 ore 08:00 chiusura giorno 12 marzo 2012 ore 24:00 sabato 17 marzo ore 09:00-17:00 Prove libere a pagamento - ore 09:00-17:00 Verifiche Sportive - ore 09:00-17:30 Verifiche Tecniche ante-gara - ore 18:00 Pubblicazione Elenco dei Verificati e Programma della gara Domenica 18 marzo ore 09:00 briefing ed a seguire - prove cronometrate - svolgimento della 1^manche - svolgimento della 2^ manche - premiazione Esposizione Classifiche: 30' dopo ogni manche Albo Ufficiale di Gara: presso Direzione gara Art. 1- Organizzazione, Denominazione e Validità. La CAN-AM SCUOLAPILOTI PISTA S.VENERA S.S.D. a r.l. Via Pilieri, S. M. Ammalati Acireale (CT) Licenza Organizzazione n , rilasciata il 24 gennaio 2012 indice ed organizza una gara Sperimentale/Atipica denominata 1^ GARA CRONOINPISTA 2012 TROFEO SANTA VENERA CIRCUITO DELL ETNA che si svolgerà sul Minimpianto Santa Venera Circuito dell Etna il marzo 2012 Art. 2 - Comitato Organizzatore. Il Comitato Organizzatore è formato dalle seguenti persone: Presidente: André Corrado Componenti: D Anna Salvatore D Anna Veneranda Il comitato organizzatore ha sede in: Acireale Via Pilieri, 23 Tel: Art. 3 - Ufficiali di gara. Giudice Unico lic. n

2 Direttore di Gara BONASERA LUCIO lic. n (EN) Commissari Tecnici lic. n. lic. n. Verificatori Sportivi COCO GIUSEPPE lic. n (AE) SCANDURA CARMELO lic. n (AE) Segretario di Manifestazione CURRO' PAOLO lic. n (AE) Commissari di Percorso dell Automobile Club di Acireale Cronometristi della F.l.Cr., Associazione Cronometristi Catanesi; Capo Servizio Sig. Mauro Salemi Medico dell Impianto Dott. Roberto Trovato Lic. n Art. 4 - Organizzazione e svolgimento. Il presente Regolamento Particolare di Gara è redatto e la manifestazione sarà organizzata in conformità al Codice Sportivo Internazionale, al Regolamento Nazionale Sportivo, alle Norme supplementari e altre disposizioni della CSAI, secondo i quali deve intendersi regolato quanto non specificato negli articoli seguenti. Il Comitato Organizzatore dichiara inoltre che la gara sarà munita dell Autorizzazioni Amministrative richieste. I Organizzatore si riserva la facoltà di far conoscere tempestivamente per mezzo di Circolari a tutti gli iscritti quelle istruzioni e quei chiarimenti che crederà opportuno dover impartire per la migliore applicazione del presente Regolamento. Si riserva il diritto di annullare o di fermare la manifestazione in caso di insufficiente partecipazione, di forza maggiore o di avvenimenti imprevedibili, e questo senza alcun obbligo d indennizzo. Per il fatto dell'iscrizione, ciascun concorrente dichiara per sé e per i propri conduttori, mandanti o incaricati, di riconoscere e accettare le disposizioni del Regolamento Nazionale Sportivo, del presente Regolamento Particolare di Gara e del Codice Sportivo Internazionale, impegnandosi a rispettarle e a farle rispettare; dichiara anche di rinunciare a ricorrere, per qualsiasi motivo, ad Arbitri o Tribunali per fatti derivanti dall'organizzazione e dallo svolgimento della manifestazione, riconoscendo quale unica giurisdizione competente la Commissione Sportiva Automobilistica Italiana (CSAI), salvo il diritto di appello come previsto dal CSI e dal RNS. Dichiara altresì di ritenere sollevati l'ente Organizzatore, il Comitato Organizzatore, I'ACI, la CSAI e l'ente proprietario delle strade che ospitano il percorso di gara, gli Automobile Club, comunque facenti parte dell'organizzazione, da ogni responsabilità circa gli eventuali danni occorsi ad esso concorrente, suoi conduttori, suoi dipendenti o cose, oppure prodotti o causati a terzi o cose da esso concorrente, suoi conduttori e dipendenti. Art. 5 - Assicurazioni. Il Comitato Organizzatore contrarrà per la propria gara le coperture assicurative richiesta per legge (RCT del Comitato Organizzatore ai sensi della legge 24 dicembre 1969 n. 990).

3 L assicurazione RCT del Comitato Organizzatore sarà stipulata con il massimale di EURO ,49 unico. La stipulazione della polizza RCT non solleva i concorrenti e i conduttori da altre maggiori responsabilità in cui potrebbero eventualmente incorrere. Art. 6 - Concorrenti e Conduttori ammessi. Potranno partecipare, in qualità di Concorrenti e Conduttori, i titolari delle seguenti licenze in corso di validità: licenze "C nazionali", "D"; licenze internazionali "C", "B", "A", rilasciate dalla CSAI e dal ASN dei paesi U.E. (ai Concorrenti e ai Conduttori dei Paesi U.E. non sarà richiesto il nulla-osta della ASN di provenienza); su ogni vettura prenderà posto, durante tutta la gara, un solo Conduttore; i Concorrenti già iscritti potranno effettuare, entro il termine delle verifiche ante-gara, la sostituzione del Conduttore. Art. 7 Vetture ammesse Potranno partecipare tutte le vetture ammesse alle gare di Velocità Sperimentale (R.N.S. Norma Supplementare N.S. 24 Edizione 2012) conformi ai regolamenti tecnici vigenti nei Gruppi di appartenenza e munite di Passaporto Tecnico appropriato, così suddivise: 1^ DIVISIONE (Vetture Sport & Formula) GRUPPO CN (Sport Produzione) > N.S. 16 bis Cap. II art. 3.4 Classi fino a 1000 cc - da 1001 a 1300 cc - da 1301 a 1600 cc - da 1601 a 2000 cc - da 2001 a 2500 cc - da 2501 a 3000 cc - Classe TD fino a 2000 cc (cilindrata geometrica) GRUPPO E2B (Sport Prototipi) > N.S. 16 bis Cap. II art. 3.8 Classi fino a 1000 cc - da 1001 a 1300 cc - da 1301 a 1600 cc - da 1601 a 2000 cc - da 2001 a 2500 cc - da 2501 a 3000 cc - Classe TD fino a 2000 cc (cilindrata geometrica) GRUPPO E2M (Monoposto) > N.S. 16 bis Cap. II art. 3.9 Classe da 1601 a 2000 cc GRUPPO AUTOSTORICHE > N.S. 18 Cap. III art HST 4 - comprende le Categorie BC e Sport Naz. Classi > 2000 GRUPPO SPORT PROTOTIPI SLALOM > N.S. 18 Cap. III art Classi SPS 1 (fino a 1300 cc) - SPS 2 (da 1301 a 1600 cc) - SPS 3 (oltre 1600 cc) MONOPOSTO a ruote scoperte come specificato nell art. 277 dell Allegato J Regolamento Formula Libera Gruppo E2M (ovvero E2SS), suddivise in categorie come segue, e inoltre: 1 RAGGRUPPAMENTO ( Formula Promotion ) Formula Libera fino a 600 cc - Formula Predator Formula Arcobaleno Formula Junior Monza Formula Ford 1600; 2 RAGGRUPPAMENTO ( Formula Free 2 ) Formula Libera fino a 1000 cc - Formula Arcobaleno Formula Gloria Formula Azzurra Formula Azzurra Formula Renault Formula Bmw - Formula Ford Formula Fiat Abarth - Formula Alfa/Europa Boxer; 3 RAGGRUPPAMENTO ( Formula Free 3 ) Formula Libera fino a 1600 cc - Formula Renault Formula 3.

4 N.B.: Per i Regolamenti Tecnici delle vetture monoposto si farà riferimento al Regolamento del Trofeo Formula Libera Racing Free 2012 organizzato dall Asso Minicar. MONOPOSTO AUTOCROSS a 2 RM conformi al Regolamento Tecnico FIA (All. J) o CSAI (N.S. 13), compresa la tabella dei pesi. MONOPOSTO AUTOCROSS a 4 RM anche sovralimentate conformi al Regolamento Tecnico FIA (All. J) o CSAI (N.S. 13), compresa la tabella dei pesi. 2^ DIVISIONE (Vetture Turismo e Gran Turismo) GRUPPO RACING START > N.S. 24 Cap. IV) Benzina non sovralimentate fino a 2000 cc così suddivise : RS1: fino a RS2: da 1151 a RS3: da 1401 a RS4: da 1601 a 2000 RSTB: Benzina sovralimentate con cilindrata geometrica fino a 1600 cc. Diesel (cilindrata geometrica fino a 2000 cc anche sovralimentate) così suddivise: RSD1: fino a RSD2: da 1601 fino a 2000 GRUPPO N comprese le vetture VSO, Gruppo R Classi fino a 1150 cc - da 1151 a 1400 cc - da 1401 a 1600 cc - da 1601 a 2000 cc oltre 2000 cc. GRUPPO A comprese le vetture VSO, Kit Car, Gruppo R Classi fino a 1150 cc - da 1151 a 1400 cc - da 1401 a 1600 cc - da 1601 a 2000 cc GRUPPO E1 ITALIA > N.S. 16 bis Cap. II art 3.5) Classi fino a 1150 cc - da 1151 a 1400 cc - da 1401 a 1600 cc - da 1601 a 2000 cc - da 2001 a 3000 cc - oltre 3000 cc GRUPPO E1 MONOMARCA (E1-M), Challenge 147 Cup, Trofeo Lotus Elise, Trofeo Mègane, Trofeo Mini Cooper, Trofeo Saxo, Trofeo Stilo Abarth Rally, altre vetture per Trofei monomarca conformi allo specifico Regolamento Tecnico (es. Renault Spider ecc.) GRUPPO GT (GRAN TURISMO) > N.S. 16 bis Cap. II art. 3.7 Classi GT1 - GT2 - GT3 - GT4 - GT CUP GRUPPO MINICAR > Regolamento Tecnico Asso Minicar Classi B GRUPPO AUTOSTORICHE > N.S. 18 Cap. III art HST 1 - comprende le Categorie T e GT Classi > 2000 HST 2 - comprende le Categorie TC e GTS Classi > 2000 HST 3 - comprende la Categoria Silhouette Classi > 2000 GRUPPO SPECIALE SLALOM > N.S. 18 Cap. III art comprese le vetture E3 (Gruppi B, GT-VSO), E3S (ex Gruppo 5/1981), ST (Superturismo), AS (A/Supersalita), VST (Velocità su Terra Divisioni 1, 1/A, 2) Classi S1 (fino a 700 cc) - S2 (da 701 a 1000 cc) - S3 (da 1001 a 1150 cc) - S4 (da 1151 a 1300 cc) S5 (da 1301 a 1600 cc) - S6 (da 1601 a 2000 cc) - S7/A (da 2001 a 2500 cc) - S7/B (oltre 2500 cc) GRUPPO PROTOTIPI SLALOM > N.S. 18 Cap. III art Classi P1 (fino a 1200 cc con motori di derivazione automobilistica) - P2 (fino a 1200 cc con motori di derivazione motociclistica) - P3 (da 1201 a 2050 cc con motori di derivazione automobilistica)

5 Art. 8 - Percorso di gara. La competizione si svolgerà sul Minimpianto Santa Venera Circuito dell Etna sito in Acireale Catania via Pilieri, 23 Art. 9 - Misure di sicurezza. Si rinvia all Omologazione del Minimpianto Santa Venera Circuito dell Etna Art Iscrizioni. Le iscrizioni alla gara saranno aperte alle ore 08:00 del giorno 27 febbraio 2012 e saranno chiuse alle ore 24:00 del 12 marzo Le domande di iscrizione, accompagnate dalla tassa di iscrizione di EURO 150,00 (180,00) IVA esclusa, dovranno essere inviate al seguente indirizzo CAN-AM SCUOLAPILOTI PISTA S.VENERA S.S.D. a r. l. Via Pilieri, S.M. Ammalati Acireale (CT) e contenere le seguenti indicazioni obbligatorie: - concorrente, residenza e numero di licenza; - conduttore, residenza, numero di licenza e tessera ACI; - eventuale scuderia - vettura (Marca, Cilindrata, Divisione, Gruppo e Classe). Un iscrizione sarà accettata soltanto se accompagnata dalla tassa di iscrizione ricevuta o preannunciata, entro il termine stabilito, via con i riferimenti conprovanti l avvenuto pagamento nei termini stabiliti. Indirizzo web Le tasse di iscrizione spedite negli ultimi 5 giorni del periodo di iscrizione dovranno essere aumentate del 20% (l importo maggiorato tra parentesi). Senza la pubblicità facoltativa dell organizzazione il doppio dell ammontare summenzionato. Le tasse d iscrizione saranno integralmente restituite in caso di rifiuto dell iscrizione o di annullamento della competizione. In caso di ritiro dell iscrizione da parte del concorrente la tassa: - deve essere restituita nella misura del 50%, se la rinuncia perviene prima della chiusura delle iscrizioni; - non deve essere restituita se invece perviene dopo il termine di chiusura delle iscrizioni. Art Controllo vetture e documenti. Verifiche Sportive Ogni Concorrente dovrà presentarsi, nelle ore e nei giorni indicati al Capitolo 1, presso la Direzione Gara per sottoporsi ai controlli dei seguenti documenti: a) Licenza di Concorrente e di Conduttore con validità Tale documento potrà essere sostituito, esclusivamente, dalla denuncia di smarrimento o furto presentata alle Autorità competenti; b) certificato di idoneità fisica in corso di validità; c) Associazione ACI in corso di validità. I Concorrenti che si presentano in ritardo alle Verifiche antegara, senza giustificate cause di forza maggiore non saranno accettati. I casi di forza maggiore, dovranno essere segnalati all Organizzatore prima della chiusura delle Verifiche stesse e sottoposti al giudizio del Giudice Unico.

6 Verifiche Tecniche Ogni Concorrente dovrà presentarsi alle Verifiche Tecniche per l identificazione della propria vettura e il controllo della sua rispondenza al Regolamento Tecnico di gruppo e classe di appartenenza con particolare riferimento alle misure di sicurezza, nelle ore e nei giorni indicati al Capitolo 1, presso il paddock dell impianto. I Concorrenti dovranno presentare, per il controllo, il passaporto tecnico e la fiche di omologazione (Gruppo A ed N) o i documenti tecnici richiesti dai Regolamenti Tecnici vigenti per gli altri tipi di vetture. Le vetture che fossero sprovviste di tali documenti non saranno ammesse alla gara. Il Giudice Unico, sentito il Commissario Tecnico, ha la facoltà di non ammettere alla partenza le vetture che, a suo insindacabile giudizio, non dessero sufficienti garanzie di idoneità e sicurezza o che non risultassero conformi ai regolamenti di sicurezza in vigore. Le Verifiche Tecniche dovranno essere effettuate con i numeri di gara applicati sulle portiere. Ogni altro numero, che rischi di creare confusione, verrà rimosso. Alle vetture verrà applicato un sigillo o altro mezzo di identificazione, attestante l esito positivo delle Verifiche. Verrà controllato che tutte le vetture siano provviste di recuperatore dell olio. Verifiche Tecniche supplementari potranno essere effettuate in ogni momento della gara. Art Numeri di gara. Su tutte le vetture iscritte dovranno essere applicati, su entrambe le portiere (o fiancate) i numeri di gara assegnati dall'organizzatore e la eventuale pubblicità dell organizzazione. Art. 13 Prove cronometrate. Per essere ammesso alla gara, ogni Conduttore dovrà effettuare le prove cronometrate che avranno inizio il giorno 18 marzo alle ore 09:00 L'ordine di partenza, con il quale i raggruppamenti ammessi saranno chiamati a scendere in pista, sarà deciso dal Direttore di Gara e comunicato con apposita circolare. Le manches di prova cronometrate si svolgeranno con partenza e arrivo sullo stesso traguardo, con il medesimo metodo di Svolgimento delle manches di gara, ma saranno considerate inifluenti ai fini della redazione delle classifiche. Il numero dei giri da effettuare nella manche di prova, sarà stabilito, su decisione del Direttore di Gara, considerando il numero complessivo degli iscritti alla Manifestazione. Art Svolgimento della gara Allineamento di Partenza. I Conduttori dovranno tenersi a disposizione del Direttore di Gara almeno un ora prima del loro orario di partenza (sia per le prove che per la gara), secondo l orario e l ordine di partenza, comunicato a voce o con apposita circolare. I Conduttori si assumeranno le conseguenze di un eventuale ignoranza delle disposizioni o dei cambiamenti d orario che potrebbero essere decisi prima della partenza.

7 I partecipanti si allinieranno alla partenza almeno 10 minuti prima del loro orario di partenza. Il conduttore che non si presenta alla partenza nel suo orario potrà essere escluso dalla competizione Partenze. Per essere ammessi alla partenza della gara, i Conduttori dovranno aver effettuato almeno un giro di prova cronometrato, salvo comprovata causa di forza maggiore accolta dal Giudice Unico. Le vetture partiranno e arriveranno sullo stesso traguardo di partenza. É previsto che ogni conduttore prenda parte a 2 manches di 5 giri ciascuna. Le due manches saranno considerate ai fini di punteggi (Campionati e/o Trofei) come due gare distinte (gara 1 e gara 2) per ciascuna delle quali sarà messa a disposizione la metà del punteggio eventualmente previsto. A titolo di esempio: il vincitore di un gruppo prenderà 7,5 punti nella prima manche (gara 1) e 7,5 punti nella seconda manche (gara 2). Le classifiche finali saranno comunque redatte per somma dei tempi ottenuti in ciascuna manche. Qualora, per cause di forza maggiore, non fosse possibile far disputare in tutto od in parte la 2^ manche, la manifestazione sarà considerata conclusa ed in questo caso, per la redazione della classifica finale, saranno presi in considerazione soltanto i tempi della 1^ manche ed assegnato l eventuale punteggio considerandola gara 1. Le vetture saranno ammesse in pista in contemporanea intervallate alla partenza da almeno 5 secondi. Il numero delle vetture in contemporanea sarà stabilito su decisione del Direttore di Gara considerando la classe di appartenenza. Il rilevamento effettivo dei tempi di partenza sarà effettuato mediante fotocellula. Le partenze saranno date dal Direttore di Gara o da un suo delegato, con l esposizione della bandiera nazionale, da fermo, con vetture a motore acceso. Le vetture, schierate sul traguardo di partenza che si troveranno nell'impossibilità di partire entro 5 secondi dal segnale di partenza, saranno escluse dalla prova. E proibita qualsiasi forma di preriscaldamento dei pneumatici prima della partenza e la trasgressione potrà comportare sanzioni che potranno arrivare all esclusione Arrivi. Il segnale di arrivo sarà dato dal Direttore di Gara o da un suo delegato, al termine dei giri previsti, mediante l'esposizione della bandiera a scacchi. Il rilevamento dei tempi sarà effettuato mediante fotocellula. I conduttori, dopo la manche di prova cronometrata, superata la linea del traguardo di arrivo, osservando rigorosamente le istruzioni dei Commissari addetti, dovranno proseguire sino al luogo indicato, dove non vige regime di parco chiuso, in attesa del rialliniamento previsto per l effettuazione delle manches di gara successive. La verifica del peso delle vetture potrà effettuarsi anche al termine della prima o seconda manche di gara. Art Segnalazioni. Durante l'intera manifestazione saranno usate le segnalazioni previste

8 dall'allegato H che i Conduttori sono tenuti a osservare scrupolosamente. N.B. È fatto obbligo al conduttore di una vettura che stia per essere doppiata di lasciare immediatamente il passo alla vettura sopraggiungente, se possibile indicando con la mano il lato dal quale si intende lasciare il passo. In queste circostanze la bandiera blu esposta dai Commissari di Percorso costituisce segnale dell obbligo di lasciare immediatamente il passo. Art Classifiche Le condizioni che stabiliscono le posizioni in classifica sono le seguenti: le classifiche saranno stabilite seguendo l ordine crescente dei tempi impiegati. La gara si disputa su due manches e le classifiche finali saranno redatte per somma dei tempi ottenuti in ciascuna manche La regola per stabilire eventuali ex æquo è la seguente: il miglior tempo in una delle 2 manches Sono stabilite le seguenti classifiche: - classifica generale di tutti i Gruppi ammessi dalla CSAI (assoluta); - classifiche per ciascuna Divisione prevista dalla normativa CSAI; classifiche per ogni Classe prevista dalla normativa CSAI (di ciascun Gruppo) Art Parco Chiuso. Al termine della manche finale le vetture dovranno, immediatamente, essere portate nell'apposito recinto adibito a Parco Chiuso e messe a disposizione dei Commissari Sportivi. La mancata o tardiva consegna delle stesse comporterà l'esclusione dalla classifica. Nell'interno del Parco Chiuso, dove potranno accedere soltanto gli Uffficiali di Gara e le persone addette alla sorveglianza, sarà vietata qualsiasi operazione di manutenzione o riparazione. Le vetture potranno essere ritirate dopo che siano trascorsi i termini di reclamo e con l'autorizzazione del Direttore di Gara. Art Verifiche a fine gara. I Concorrenti avranno l'obbligo di sottoporre le loro vetture alle verifiche del peso e a quelle tecniche a fine gara, comunque disposte dai Commissari Sportivi: pena l'esclusione dalla classifica. Alle verifiche tecniche, che saranno effettuate presso il Santa Venera Circuito dell Etna, potrà assistere, per ogni vettura, solo il concorrente o altra persona dallo stesso delegata. Art Reclami. - In materia di reclami verranno applicati gli artt R.N.S., che si intendono qui integralmente trascritti. - I reclami andranno presentati, per iscritto, al Direttore di Gara e accompagnati dalla tassa di reclamo di Euro 350. Se il reclamo comportasse lo smontaggio di differenti elementi di una vettura, sarà richiesto al reclamante un deposito cauzionale, ai sensi dell art. 4 della

9 N.S. 9 Annuario CSAI, suscettibile di aumento, secondo il parere del Commissario Tecnico, in base alla complessità della verifica richiesta. - I termini di reclamo sono quelli stabiliti dal R.N.S.. - Se il reclamo risultasse infondato il deposito cauzionale potrà essere trattenuto interamente o in parte e destinato al rimborso dei costi di rimontaggio della vettura reclamata. Inoltre, se venisse ravvisata malafede da parte dell autore del reclamo, il Collegio dei Commissari Sportivi (Il Giudice Unico) potrà infliggergli le sanzioni previste dal R.N.S., salvo ulteriori provvedimenti da parte della CSAI. - I Concorrenti hanno diritto di proporre appello, come stabilito dagli artt del R.N.S., che si intendono qui integralmente trascritti. Il deposito cauzionale per il ricorso in appello è di Euro 3.000, da rimettere alla Segreteria della CSAI di Roma Art Controllo del Peso. L'operazione di pesatura sarà effettuata mediante bilancia di tipo elettronico: marca... modello... Art. 21 Premiazione della Manifestazione Saranno previste coppe almeno per i primi tre della classifica finale: generale assoluta; di ciascuna Divisione; di ogni Classe. Art Pass Ogni concorrente avrà diritto a n.2 Pass (pilota e meccanico). Il Pass meccanico consentirà l accesso alla zona di allineamento solo ed unicamente ai meccanici delle vetture che gareggiano in quel momento. Firma del Legale Rappresentante dell Ente Organizzatore Firma del Direttore di Gara per presa visione e Accettazione del presente Regolamento.. Firma del Presidente del Comitato Organizzatore.. Firma del Delegato Regionale CSAI per presa visione. Visto, si approva Il Segretario Il presente R.P. della gara Sperimentale/Atipica, denominata CRONOINPISTA che si svolgerà il a è stato approvato dalla Commissione Sportiva Automobilistica Italiana (CSAI) in data con numero di approvazione RM/ 2012.

GRUPPO SPORT PROTOTIPI SLALOM

GRUPPO SPORT PROTOTIPI SLALOM - Manche di prove cronometrate 5 giri + 1 di riscaldamento - 1^ manche 5 giri + 1 di riscaldamento - 2^ manche 5 giri + 1 di riscaldamento - Premiazione Art. 1 - Conduttori ammessi. Potranno partecipare,

Dettagli

Minimpianto Circuito del Sele - Battipaglia (SA) P r o g r a m m a. verifiche sportive giorno 17/11 dalle ore 7,30 alle ore 8,30

Minimpianto Circuito del Sele - Battipaglia (SA) P r o g r a m m a. verifiche sportive giorno 17/11 dalle ore 7,30 alle ore 8,30 Commissione Sportiva Automobilistica Italiana Gare di Cronopista - 2013 Regolamento Particolare - Tipo (Il presente regolamento si compone di n. 7 pagine; compilare integralmente a stampatello o a macchina)

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO TURISMO MAGIONE 2012

REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO TURISMO MAGIONE 2012 REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO TURISMO MAGIONE 2012 Art. 1 La AMUB Magione S.p.a. indice ed organizza il Trofeo Turismo Magione 2012. Il Trofeo si svolge in conformità con il Codice Sportivo Internazionale

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM Denominazione 2 TROFEO DELL ETNA Data 28-29-30 Agosto 2009 Validità: Regionale ORGANIZZATORE: A.S.D. Salerno Corse Lic. n 09014660 Indirizzo: Via A.da Messina N 9

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO

REGOLAMENTO SPORTIVO REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO TURISMO 2015 Art. 1 La A.M.U.B. Magione spa indice ed organizza il Trofeo Turismo Magione 2015. Il Trofeo si svolge in conformità con il Codice Sportivo Internazionale e Nazionale,

Dettagli

! " # $ %&'%(')'*+&&,-.

!  # $ %&'%(')'*+&&,-. ! " # $ %&'%(')'*+&&,-. ! "#!$% SCHEDA DI ISCRIZIONE Il sottoscritto Socio dell'automobile Club di.... Città. Via.n... CAP Tel/ email @ fa domanda di iscrizione alla Manifestazione: 1 Trofeo Regolarità

Dettagli

COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DIGARA SLALOM SINGOLO 2005

COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DIGARA SLALOM SINGOLO 2005 COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DIGARA SLALOM SINGOLO 2005 Denominazione 1 trofeo Vallata del Caffaro Data 4 sett. 05 Validità ORGANIZZATORE: Scuderia Bresciaraly

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM Denominazione 1 TROFEO LA COLLINA CITTA DI SAMBATELLO Decima prova del Campionato Siciliano UISP e-mail info@uispslalom.it Data 16 AGOSTO 2009 Validità: Regionale

Dettagli

MANIFESTAZIONI NON AGONISTICHE RADUNI AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO

MANIFESTAZIONI NON AGONISTICHE RADUNI AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2012 MANIFESTAZIONI NON AGONISTICHE RADUNI AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO ( il presente regolamento è stato aggiornato il 16 gennaio 2012 ) L Organizzatore

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE AUTOMOBILE CLUB ITALIA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2014 REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il

Dettagli

DELEGAZIONE ACI-CSAI SICILIA

DELEGAZIONE ACI-CSAI SICILIA DELEGAZIONE ACI-CSAI SICILIA CAMPIONATO AUTOMOBILISTICO SICILIANO 2013 REGOLAMENTO SPORTIVO Premesse generali La Delegazione Regionale ACI-CSAI Sicilia istituisce per la stagione 2013 il Campionato Automobilistico

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2013

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2013 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2013 Denominazione 10 SLALOM CITTA DI SANTOPADRE (FR) Data 10-11 agosto 2013 Validità CAMPIONATO ITALIANO / C.O. 3^ e 4^ zona ORGANIZZATORE: MOTORSPORT 2C

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA MINISLALOM 2012

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA MINISLALOM 2012 COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA MINISLALOM 2012 Denominazione 1 MINISLALOM COSTA DEL SOLE Data 01 aprile 2012 ORGANIZZATORE: ASD SALENTO MOTOR SPORT Lic. n

Dettagli

COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA MINISLALOM 2011

COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA MINISLALOM 2011 COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA MINISLALOM 2011 Denominazione 1 MINISLALOM CITTA DI CASTROVILARI Data 22 MAGGIO 2011 ORGANIZZATORE: A.S.A. A.S.D.. Lic. n 56516

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE AUTOMOBILE CLUB ITALIA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2013 REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 30

Dettagli

L organizzatore è tenuto a verificare che le licenze degli Ufficiali di Gara siano state rinnovate e valide per l anno in corso.

L organizzatore è tenuto a verificare che le licenze degli Ufficiali di Gara siano state rinnovate e valide per l anno in corso. REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2014 Denominazione 4 SLALOM SALITA DI CASTELLINA MARITTIMA Data 07 SETTEMBRE 2014 Validità NAZIONALE ORGANIZZATORE: Rosignano Rally Racing lic n 308326 Indirizzo:

Dettagli

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA ACI SPORT 2015 MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA (Art.22 R.N.S.) ORGANIZZATORE Automobile Club Palermo PARATA 1^ PARATA FLORIOPOLI - CERDA LOCALITA CERDA (PA) DATA 1-2 AGOSTO 2015 PROGRAMMA DATA LOCALITA

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2010 REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 2 gennaio 2010 L Organizzatore

Dettagli

COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2013

COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2013 Denominazione COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2013 46^ SUSA-MONCENISIO Data 15-16 GIUGNO 2013 Validità Trofeo Nord Coppa Csai 1^-2^ Zona ORGANIZZATORE:

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE 22 SAN MARINO REVIVAL 2-3 MAGGIO 2015 IN ATTESA DI APPROVAZIONE REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA ORGANIZZATORE: San Marino Racing Organization (SMRO) GARA : 22 San Marino

Dettagli

ENDAS Motori Formula Sprint Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Sprint

ENDAS Motori Formula Sprint Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Sprint ENDAS Motori Formula Sprint Pag. 1 ENDAS Commissione Motoristica Formula Sprint Art. 1- Definizione Sono considerate manifestazioni di Formula Sprint le competizioni che si svolgono su percorsi preferibilmente

Dettagli

AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA CLASSICA NON TITOLATA 2015

AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA CLASSICA NON TITOLATA 2015 AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA CLASSICA NON TITOLATA 2015 (il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ITALIA

AUTOMOBILE CLUB ITALIA AUTOMOBILE CLUB ITALIA 2015 REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE ( il presente regolamento è stato aggiornato 7 gennaio 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2011 REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 2 gennaio 2011 ) L Organizzatore

Dettagli

MANIFESTAZIONI NON AGONISTICHE RADUNI AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO

MANIFESTAZIONI NON AGONISTICHE RADUNI AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO AUTOMOBILE CLUB ITALIA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2013 MANIFESTAZIONI NON AGONISTICHE RADUNI AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO ( il presente regolamento è stato aggiornato il

Dettagli

Km. 70,500 di cui Km. 69,600 di Prove Speciali

Km. 70,500 di cui Km. 69,600 di Prove Speciali Regolamento di Gara PROGRAMMA APERTURA ISCRIZIONI Martedì 01 Ottobre 2013 ore 08.00 CHIUSURA ISCRIZIONI Giovedì 31 Ottobre 2013 ore 24.00 APERTURA ISCRIZIONI SABATO 09 NOVEMBRE 2013 Verifiche Sportive

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2012 REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 16 gennaio 2012 ) L Organizzatore

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2014

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2014 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2014 Denominazione Data 12/13 Luglio 2014 2 Slalom dei colli euganei città di Este ORGANIZZATORE: Hornet Corse A.S.D. Validità Coppa CSAI 1 e 2 zona Lic.

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2014

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2014 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2014 Denominazione Data 22/06/2014 21 Slalom Baitoni - Bondone (lago d'idro) Val Giudicarie Validità ORGANIZZATORE: A.S.D. Scuderia Racing Team Quercia Lic.

Dettagli

R E G O L A M E N T O S P O R T I V O

R E G O L A M E N T O S P O R T I V O R E G O L A M E N T O S P O R T I V O T R O F E O FORMULA LIBERA RACING FREE 2010 Via Kennedy 179 80010 Quarto (NA) Tel e Fax 081 0124309 Sito Internet: www.assominicar.it REGOLAMENTO SPORTIVO TIPO TROFEO

Dettagli

Club Autostoriche Avellino

Club Autostoriche Avellino COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2010 REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 2 gennaio 2010 ) ORGANIZZATORE

Dettagli

! "# $ %% & ) * ) + +

! # $ %% & ) * ) + + COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2006 Denominazione 6 SLALOM CITTA DI ASCOLI PICENO 3 Trofeo Silvano Pennacchietti GRUPPO SPORTIVO A.C. ASCOLI

Dettagli

COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2011 PROGRAMMA

COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2011 PROGRAMMA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2011 Denominazione 6 SLALOM CITTA DI THIESI Data 03/07/2011 Validità Non Titolata ORGANIZZATORE: TEAM OSILO

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE 2015

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE 2015 REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE 2015 ( il presente regolamento è stato aggiornato 18 marzo 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet dell ACI, il presente

Dettagli

AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA CLASSICA NON TITOLATA 2015

AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA CLASSICA NON TITOLATA 2015 AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA CLASSICA NON TITOLATA 2015 ( il presente regolamento è stato aggiornato al 5 febbraio 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet

Dettagli

REGOLAMENTO. MICHELIN Historic Rally CUP 2015. Indice. In attesa di approvazione CSAI. Art. 1 Premesse generali. Art. 2 Conduttori ammessi

REGOLAMENTO. MICHELIN Historic Rally CUP 2015. Indice. In attesa di approvazione CSAI. Art. 1 Premesse generali. Art. 2 Conduttori ammessi REGOLAMENTO In attesa di approvazione CSAI MICHELIN Historic Rally CUP 2015 Indice Art. 1 Premesse generali Art. 2 Conduttori ammessi Art. 3 Iscrizioni alla MICHELIN Historic Rally CUP Art. 4 Gare valide,

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE 21 SAN MARINO REVIVAL 7-8-9 NOVEMBRE 2014 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA Il regolamento così stampato deve essere compilato a mano (stampatello) oppure con un programma

Dettagli

COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2011 PROGRAMMA

COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2011 PROGRAMMA APPROVATO Denominazione COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2011 2 SLALOM DEL RECIOTO Data 05-06-2011 Validità NESSUNA ORGANIZZATORE: VALPOLICELLA

Dettagli

REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO

REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO AUTOMOBILE CLUB ITALIA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2013 REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO ( il presente regolamento è stato aggiornato il 30 gennaio 2013) L

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ITALIA

AUTOMOBILE CLUB ITALIA AUTOMOBILE CLUB ITALIA 2014 REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO (il presente regolamento è stato aggiornato il 31 marzo 2014) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE SPORTIVO 2015 INDICE

REGOLAMENTO GENERALE SPORTIVO 2015 INDICE REGOLAMENTO GENERALE SPORTIVO 2015 INDICE 1. PREMESSA 2. PRINCIPI GENERALI 3. PUBBLICITA 4. ASSICURAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI 5. CONCORRENTI, CONDUTTORI 6. CALENDARIO DELLE MANIFESTAZIONI 7. PROGRAMMA

Dettagli

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2013 MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA (Art.22 R.N.S.) ORGANIZZATORE C.O. SCUDERIA AUTOMOBILISTICA CLEMENTE BIONDETTI PARATA FIRENZE-FIESOLE LOCALITA FIRENZE

Dettagli

R E G O L A M E N T O S P O R T I V O

R E G O L A M E N T O S P O R T I V O R E G O L A M E N T O S P O R T I V O CHALLENGE ASSO MINICAR 2015 RISERVATO ALLE CRONOSCALATE Via PIGNA, 76 (NAPOLI)C.A.P. 80126 Tel e Fax 081/0124309 sito:www.assominicar.com mail assominicar@libero.it

Dettagli

TROFEO BRANCADORI 2012

TROFEO BRANCADORI 2012 TROFEO BRANCADORI 2012 Il settore velocità Pista & Salita Autostoriche si arricchisce di una nuova iniziativa per 500 e derivate a ruote coperte e scoperte (Formula Monza 875), da sempre sinonimo di competizione,

Dettagli

AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GRANDE EVENTO 2015 PROGRAMMA

AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GRANDE EVENTO 2015 PROGRAMMA ORGANIZZATORE Automobile Club Palermo GARA Targa Florio Classic 2015 ZONA IV DATA 15/18 ottobre 2015 AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GRANDE EVENTO 2015 EVENTUALE GARA IN ABBINAMENTO: DENOMINAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DI BASE Commissione Italiana Karting (CIKA-ENDAS)

REGOLAMENTO DI BASE Commissione Italiana Karting (CIKA-ENDAS) REGOLAMENTO DI BASE Commissione Italiana Karting (CIKA-ENDAS) Prefazione La Commissione Italiana Karting viene istituita dall ENDAS e diretta dal Responsabile Politico Dr. Elio Dalto dal Responsabile Tecnico

Dettagli

REGOLAMENTO DI MANIFESTAZIONE AUTOSLALOM 2011 PROGRAMMA

REGOLAMENTO DI MANIFESTAZIONE AUTOSLALOM 2011 PROGRAMMA REGOLAMENTO DI MANIFESTAZIONE AUTOSLALOM 2011 Denominazione 2 AUTOSLALOM CITTA DI LIBRIZZI. Data 25/09/2011 Validità CAMPIONATO SICILIANO. ORGANIZZATORE: A.S.D. PALATINUS Lic. n 2039117. Affiliato al REGISTRO

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PRE AGONISTICA LEGAL STREET

REGOLAMENTO GENERALE PRE AGONISTICA LEGAL STREET REGOLAMENTO GENERALE PRE AGONISTICA LEGAL STREET INDICE Premessa 1. Vetture Ammesse 2. Partecipanti 3. Sicurezza 4. Pneumatici 5. Benzina 6. Svolgimento della manifestazione 7. Rilevamento Tempi 8. Briefing

Dettagli

Regolamento Super Show 2015

Regolamento Super Show 2015 Regolamento Super Show 2015 Art. 1. Chi può partecipare: Sono ammessi all iscrizione della Super Show 2015 i piloti in possesso di licenza agonistica valida per l anno 2015 rilasciata dall'organizzatore

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE 2015

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE 2015 REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE 2015 ( il presente regolamento è stato aggiornato 5 febbraio 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet dell ACI, il presente

Dettagli

5. Festival di Auto d Epoca in Val Passiria Alto Adige Italia 16-18 MAGGIO 2014 Bando e manifestazioni

5. Festival di Auto d Epoca in Val Passiria Alto Adige Italia 16-18 MAGGIO 2014 Bando e manifestazioni 5. Festival di Auto d Epoca in Val Passiria Alto Adige Italia 16-18 MAGGIO 2014 Bando e manifestazioni 1.0 Requisiti di ammissione Sono ammesse tutte le vetture, aperte e chiuse, costruite entro il 31.12.1986

Dettagli

PROGRAMMA. Tecniche: giorno 11.05.2014 dalle ore 9,00 alle ore (1) 11,30

PROGRAMMA. Tecniche: giorno 11.05.2014 dalle ore 9,00 alle ore (1) 11,30 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA 0 COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2014 Denominazione 14 Slalom Città di Ascoli Piceno Data 11.05.2014 Validità

Dettagli

RALLY DAY AGGIORNAMENTO AL 14 APRILE 2015

RALLY DAY AGGIORNAMENTO AL 14 APRILE 2015 REGOLAMENTO RALLY DAY 2015 Regolamento di Settore RALLY DAY AGGIORNAMENTO AL 14 APRILE 2015 Art. 18) Art. 3.1) Art. 15 1) I Rally Day devono svolgersi con le seguenti modalità: - svolgimento della parte

Dettagli

! REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2015

! REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2015 Denominazione REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2015 8 SLALOM CITTA' DI BOLCA Data 26/27 SETTEMBRE 2015 Validità CAMPIONATO ITALIANO ORGANIZZATORE: POVIL RACE SPORT ASD Lic. n 230620 Indirizzo:

Dettagli

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICA 2015 PARATA ( Art. 22 R.N.S. )

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICA 2015 PARATA ( Art. 22 R.N.S. ) COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA MANIFESTAZIONE NON AGONISTICA 2015 PARATA ( Art. 22 R.N.S. ) ORGANIZZATORE: A. S. ABETI RACING DENOMINAZIONE: 33 RALLY DEGLI ABETI E DELL ABETONE - PARATA

Dettagli

PARMA-POGGIO DI BERCETO

PARMA-POGGIO DI BERCETO REGOLARITA AUTOSTORICHE e CONCORSO D'ELEGANZA DINAMICO 2015 ORGANIZZATORE SCUDERIA PARMA AUTO STORICHE GARA PARMA-POGGIO DI BERCETO DATA 27 SETTEMBRE 2015 Pag. 1 PROGRAMMA Iscrizioni Apertura data Con

Dettagli

ASSOCIAZIONE CENTRI SPORTIVI ITALIANI PROGRAMMA

ASSOCIAZIONE CENTRI SPORTIVI ITALIANI PROGRAMMA ASSOCIAZIONE CENTRI SPORTIVI ITALIANI ACSISPORTMORI MANIFESTAZIONI SOCIALI LUDICO-SPORTIVE-RICREATIVE 2014 REGOLAMEN DI MANIFESTAZIONE SPORTIVA AUMOBILISTICA NON AGONISTICA Formula Inseguimento Denominazione..F.C.

Dettagli

ORGANIZZAZIONE Il Club Auto Moto Storiche Varese organizza per il 22 23 maggio 2010 la XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori.

ORGANIZZAZIONE Il Club Auto Moto Storiche Varese organizza per il 22 23 maggio 2010 la XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori. REGOLAMENTO MOTO ORGANIZZAZIONE Il Club Auto Moto Storiche Varese organizza per il 22 23 maggio 2010 la XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori. Art.1- CARATTERISTICHE DELLA MANIFESTAZIONE E DEL

Dettagli

CAPITOLO I - PROGRAMMA

CAPITOLO I - PROGRAMMA GARE DI ACCELERAZIONE REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA ANNO 2004 (compilare integralmente in stampatello o a macchina attenendosi alle istruzioni contenute nelle note e trasmettere, almeno 30 gg. prima

Dettagli

ENDAS Motori Formula Crono Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Crono

ENDAS Motori Formula Crono Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Crono ENDAS Motori Formula Crono Pag. 1 ENDAS Commissione Motoristica Formula Crono Art. 1 - Definizione Sono considerate Formula Crono le manifestazioni automobilistiche che prevedono la partenza a cronometro

Dettagli

CHALLENGE FORMULE STORICHE 2015

CHALLENGE FORMULE STORICHE 2015 CHALLENGE FORMULE STORICHE 2015 REGOLAMENTO SPORTIVO 1. Generalità GPS Classic srl titolare di licenza Promoter ACI n. 353827 valida per l anno 2015 indice e promuove una serie di gare di velocità in pista

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE SPORTIVO 2016 INDICE

REGOLAMENTO GENERALE SPORTIVO 2016 INDICE REGOLAMENTO GENERALE SPORTIVO 2016 INDICE 1. PREMESSA 2. PRINCIPI GENERALI 3. PUBBLICITA 4. ASSICURAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI 5. CONCORRENTI, CONDUTTORI 6. CALENDARIO DELLE MANIFESTAZIONI 7. PROGRAMMA

Dettagli

MUGELLO CLASSICO MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA ORGANIZZATORE C.O. SCUDERIA AUTOMOBILISTICA CLEMENTE BIONDETTI PARATA

MUGELLO CLASSICO MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA ORGANIZZATORE C.O. SCUDERIA AUTOMOBILISTICA CLEMENTE BIONDETTI PARATA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2015 MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA (Art.22 R.N.S.) ORGANIZZATORE C.O. SCUDERIA AUTOMOBILISTICA CLEMENTE BIONDETTI PARATA MUGELLO CLASSICO LOCALITA

Dettagli

-il certificato medico qualora dalla procedura on line lo stesso risulti scaduto

-il certificato medico qualora dalla procedura on line lo stesso risulti scaduto AUTOSTORICHE NORME GENERALI VERIFICHE SPORTIVE Procedura per le verifiche ante- gara Le verifiche sportive saranno effettuate in base all elenco iscritti(trasmesso all ACI nei termini previsti dal RSN

Dettagli

CHALLENGE FORMULE STORICHE 2014

CHALLENGE FORMULE STORICHE 2014 CHALLENGE FORMULE STORICHE 2014 REGOLAMENTO SPORTIVO 1. Generalità GPS Classic srl titolare di licenza Promoter CSAI n. 353827 valida per l anno 2014 indice e promuove una serie di gare di velocità in

Dettagli

Circolo Autostoriche Paolo Piantini

Circolo Autostoriche Paolo Piantini CONCORSO DINAMICO DI VETTURE STORICHE DA COMPETIZIONE SALITA AL PASSO DELLA FOCE CASTIGLION FIORENTINO 21/22 SETTEMBRE 2013 COMUNE DI CASTIGLION FIORENTINO PROVINCIA DI AREZZO REGOLAMENTO DELLA MANIFESTAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO 2015

REGOLAMENTO SPORTIVO 2015 REGOLAMENTO SPORTIVO 2015 INDICE 1. PREMESSA 2. PRINCIPI GENERALI 3. PUBBLICITA 4. ASSICURAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI 5. CONCORRENTI, CONDUTTORI 6. CALENDARIO DELLE MANIFESTAZIONI 7. PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI

Dettagli

ACSISPORTMOTORI MANIFESTAZIONI SOCIALI LUDICO-SPORTIVE-RICREATIVE 2015 RDM

ACSISPORTMOTORI MANIFESTAZIONI SOCIALI LUDICO-SPORTIVE-RICREATIVE 2015 RDM ASSOCIAZIONE CENTRI SPORTIVI ITALIANI ACSISPORTMOTORI MANIFESTAZIONI SOCIALI LUDICO-SPORTIVE-RICREATIVE 2015 RDM REGOLAMENTO DI MANIFESTAZIONE COMPETITIVA NON AGONISTICA DI RACE CAR HURDLES Denominazione..1

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2012 REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 16 gennaio 2012 ) L Organizzatore

Dettagli

Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2013 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Pro Prodriver AM)

Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2013 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Pro Prodriver AM) Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2013 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Pro Prodriver AM) ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Commissione Sportiva Automobilistica

Dettagli

Presentano la Gara di Accelerazione Trofeo centro Fiera di Montichiari 14 Aprile 2013 presso l area Fieristica di Montichiari (BS)

Presentano la Gara di Accelerazione Trofeo centro Fiera di Montichiari 14 Aprile 2013 presso l area Fieristica di Montichiari (BS) Presentano la Gara di Accelerazione Trofeo centro Fiera di Montichiari 14 Aprile 2013 presso l area Fieristica di Montichiari (BS) Programma della manifestazione GARA SULLA DISTANZA DI 1/8 DI MIGLIO Apertura

Dettagli

18 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO

18 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA MANIFESTAZIONE 18 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO L Ass. STALLAVENA BOSCO Club Veicoli d Epoca Organizza: la 18 Rievocazione Storica Stallavena Bosco il 15 Giugno 2014.

Dettagli

XXIV Elba Graffiti TROFEO LOCMAN ITALY 22/24 SETTEMBRE 2011 REGOLARITA SPORT AUTOSTORICHE AUTOMOBILE CLUB LIVORNO. Comitato Organizzatore

XXIV Elba Graffiti TROFEO LOCMAN ITALY 22/24 SETTEMBRE 2011 REGOLARITA SPORT AUTOSTORICHE AUTOMOBILE CLUB LIVORNO. Comitato Organizzatore XXIV Elba Graffiti TROFEO LOCMAN ITALY 22/24 SETTEMBRE 2011 REGOLARITA SPORT AUTOSTORICHE AUTOMOBILE CLUB LIVORNO Comitato Organizzatore REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA Pag. 1 PROGRAMMA Iscrizioni: Apertura

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ITALIA

AUTOMOBILE CLUB ITALIA AUTOMOBILE CLUB ITALIA 2014 REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO ( il presente regolamento è stato aggiornato il 31 marzo 2014) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito

Dettagli

OPEN RALLY CAMPIONATO TOSCANO REGOLAMENTO

OPEN RALLY CAMPIONATO TOSCANO REGOLAMENTO REGOLAMENTO Art. 1 DENOMINAZIONE I Fiduciari e gli ACI della Toscana (indicati in seguito come ORGANIZZAZIONE) indicono ed organizzano, con il patrocinio del CONI Comitato Regionale Toscana e della Regione

Dettagli

Prova Data Sede CATEGORIE INTERNATIONAL CIRCUIT LA CONCA INTERNATIONAL CIRCUIT LA CONCA

Prova Data Sede CATEGORIE INTERNATIONAL CIRCUIT LA CONCA INTERNATIONAL CIRCUIT LA CONCA 2015 WSK CHAMPIONS CUP REGOLAMENTO SPORTIVO La WSK Promotion srl indice e organizza la 2015 WSK CHAMPIONS CUP (la Serie). La Serie Internazionale designerà il vincitore della 2015 WSK CHAMPIONS CUP nelle

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015

REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015 REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015 1. PRINCIPI GENERALI Il presente regolamento si applica alle prove di Campionato Italiano Vintage Endurance 2015 (da qui in avanti definito

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO VELOCITA' FUORISTRADA 2015 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA

CAMPIONATO ITALIANO VELOCITA' FUORISTRADA 2015 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA CAMPIONATO ITALIANO VELOCITA' FUORISTRADA 2015 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA Denominazione della gara 8 TROFEO LERMA GOMME Luogo di svolgimento SASSELLO (SV) Data 4 / 5 LUGLIO 2015 (1) A.S.D. VEGLIO

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO GREEN SCOUT CUP 2011

REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO GREEN SCOUT CUP 2011 REGOLAMENTO REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO GREEN SCOUT CUP 2011 INDICE Art. 1 ORGANIZZAZIONE Art. 2 CALENDARIO SPORTIVO Art. 3 CONDUTTORI AMMESSI Art. 4 AUTOVETTURE AMMESSE Art. 5 COMUNICAZIONI Art. 6 SVOLGIMENTO

Dettagli

Genova Pra 9 10 maggio 2009

Genova Pra 9 10 maggio 2009 Comune di Genova C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE LIGURIA 1 - INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice ed il Comitato Regionale Liguria organizza - con il Patrocinio

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB TRENTO 1 CAMPIONATO SLALOM ACI TRENTO ANNO 2015 REGOLAMENTO

AUTOMOBILE CLUB TRENTO 1 CAMPIONATO SLALOM ACI TRENTO ANNO 2015 REGOLAMENTO AUTOMOBILE CLUB TRENTO 1 CAMPIONATO SLALOM ACI TRENTO ANNO 2015 REGOLAMENTO Art. 1 Denominazione L'Automobile Club Trento, di seguito denominato Comitato Organizzatore (in forma abbreviata C.0.), con sede

Dettagli

XXIII Elba Graffiti TROFEO LOCMAN ITALY 16/18 SETTEMBRE 2010 REGOLARITA SPORT AUTOSTORICHE AUTOMOBILE CLUB LIVORNO. Comitato Organizzatore

XXIII Elba Graffiti TROFEO LOCMAN ITALY 16/18 SETTEMBRE 2010 REGOLARITA SPORT AUTOSTORICHE AUTOMOBILE CLUB LIVORNO. Comitato Organizzatore XXIII Elba Graffiti TROFEO LOCMAN ITALY 16/18 SETTEMBRE 2010 REGOLARITA SPORT AUTOSTORICHE AUTOMOBILE CLUB LIVORNO Comitato Organizzatore REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA Pag. 1 PROGRAMMA Iscrizioni: Apertura

Dettagli

TROFEO NAZIONALE RALLY AGGIORNAMENTO AL 12 MARZO 2015

TROFEO NAZIONALE RALLY AGGIORNAMENTO AL 12 MARZO 2015 Regolamento di Settore TROFEO NAZIONALE RALLY AGGIORNAMENTO AL 12 MARZO 2015 Art. 24.3) Art. 2.1 lett. b) 1) TROFEO ACI-SPORT RALLY NAZIONALI TRN 1.1) Premessa Sarà aggiudicato un Trofeo ACI-Sport Rally

Dettagli

REGOLAMENTO MOTOCROSS

REGOLAMENTO MOTOCROSS REGOLAMENTO MOTOCROSS Sono gare di motocross tutte le manifestazioni motociclistiche che si svolgono su piste fuoristrada chiuse ad anello e da percorrersi più volte. Le piste da fuori strada possono essere

Dettagli

Vademecum del pilota

Vademecum del pilota Vademecum del pilota Gentile pilota, siamo lieti di darti il benvenuto nel Trofeo Italia Interforze 2011 e ti auguriamo una stagione ricca di soddisfazioni sportive. Nell intento di facilitarti il primo

Dettagli

R.P.G. Salita 2008 PROGRAMMA

R.P.G. Salita 2008 PROGRAMMA R.P.G. Salita 2008 Denominazione competizione: 36^ CRONOSCALATA DELLA CASTELLANA - Trofeo città di Orvieto data: 25 26 27 Aprile 2008 organizzata da: LA CASTELLANA Associazione Sportiva Dilettantistica

Dettagli

GARE DI ACCELERAZIONE REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA ANNO 2003

GARE DI ACCELERAZIONE REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA ANNO 2003 pubblicazione 12 dicembre 2002 GARE DI ACCELERAZIONE REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA ANNO 2003 (compilare integralmente in stampatello o a macchina attenendosi alle istruzioni contenute nelle note e trasmettere,

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITÀ TURISTICA AUTO STORICHE. ( il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015)

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITÀ TURISTICA AUTO STORICHE. ( il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015) REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO 2015 REGOLARITÀ TURISTICA AUTO STORICHE ( il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet della ACI,

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA AUTO STORICHE SUPER CLASSICA

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA AUTO STORICHE SUPER CLASSICA REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA AUTO STORICHE SUPER CLASSICA 2015 ( il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet della

Dettagli

RPG 2014 AUTOSTORICHE VELOCITA IN SALITA DENOMINAZIONE COMPETIZIONE: Cronoscalata del Santuario di Gibilmanna

RPG 2014 AUTOSTORICHE VELOCITA IN SALITA DENOMINAZIONE COMPETIZIONE: Cronoscalata del Santuario di Gibilmanna RPG 2014 AUTOSTORICHE VELOCITA IN SALITA DENOMINAZIONE COMPETIZIONE: Cronoscalata del Santuario di Gibilmanna ORGANIZZATORE: Automobile Club Palermo LICENZA ACI/CSAI N. 16128 COMPETIZIONE VALIDA PER: CAMPIONATO

Dettagli

COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2007

COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2007 Denominazione COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM SINGOLO 2007 7 AUTOSLALOM CITTA DI SAN PIERO PATTI Data 08/07/2007 Validità CAMPIONATO ITALIANO ORGANIZZATORE:

Dettagli

STOCK CAR CROSS REGOLAMENTO SPORTIVO 2012 2013 2014 CON EVENTUALI POSTILLE OBBLIGATORIE DURANTE IL CAMPIONATO

STOCK CAR CROSS REGOLAMENTO SPORTIVO 2012 2013 2014 CON EVENTUALI POSTILLE OBBLIGATORIE DURANTE IL CAMPIONATO STOCK CAR CROSS REGOLAMENTO SPORTIVO 2012 2013 2014 CON EVENTUALI POSTILLE OBBLIGATORIE DURANTE IL CAMPIONATO Art. 1 Per Stock Car cross s intende: manifestazioni automobilistiche su circuiti permanenti

Dettagli

MANIFESTAZIONI NON AGONISTICHE CATEGORIA ALL STARS AUTO STORICHE APPENDICE AL REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA GARA

MANIFESTAZIONI NON AGONISTICHE CATEGORIA ALL STARS AUTO STORICHE APPENDICE AL REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA GARA AUTOMOBILE CLUB ITALIA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2013 MANIFESTAZIONI NON AGONISTICHE CATEGORIA ALL STARS AUTO STORICHE APPENDICE AL REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA GARA ( il presente

Dettagli

REGOLAMENTO. in attesa di approvazione CSAI MICHELIN RALLY CUP 2015

REGOLAMENTO. in attesa di approvazione CSAI MICHELIN RALLY CUP 2015 REGOLAMENTO in attesa di approvazione CSAI MICHELIN RALLY CUP 2015 Indice Art. 1 Premesse generali Art. 2 Conduttori ammessi Art. 3 Iscrizioni alla MICHELIN RALLY CUP Art. 4 Gare valide, auto ammesse,

Dettagli

RPG 2014 AUTOSTORICHE VELOCITA IN SALITA

RPG 2014 AUTOSTORICHE VELOCITA IN SALITA RPG 2014 AUTOSTORICHE VELOCITA IN SALITA DENOMINAZIONE COMPETIZIONE: ORGANIZZATORE: 42^ COPPA DEL CIMINO AUTOMOBILE CLUB VITERBO IN COLLABORAZIONE CON A.S.D. ACI VITERBO CORSE LICENZA ACI/CSAI N. LIC.

Dettagli

AUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO COMMISSIONE MANIFESTAZIONI EVENTO TURISTICO CULTURALE TEMATICO RIEVOCATIVO

AUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO COMMISSIONE MANIFESTAZIONI EVENTO TURISTICO CULTURALE TEMATICO RIEVOCATIVO AUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO COMMISSIONE MANIFESTAZIONI 2007 EVENTO TURISTICO CULTURALE TEMATICO RIEVOCATIVO CON RILEVAMENTI DI PASSAGGIO E/O PROVE DI CONSUMO REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO (il presente

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA RALLY MICHELIN 2013

REGOLAMENTO COPPA RALLY MICHELIN 2013 REGOLAMENTO COPPA RALLY MICHELIN 2013 Indice Art. 1 Premesse generali Art. 2 Conduttori ammessi Art. 3 Iscrizioni alla Coppa Rally MICHELIN Art. 4 Gare valide, auto ammesse, punteggi e classifiche Art.

Dettagli

OFF ROAD CROSS 2014 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA

OFF ROAD CROSS 2014 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA OFF ROAD CROSS 2014 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA Denominazione della gara 2 TROFEO TIM CROSS Luogo di svolgimento POLCANTO BORGO SAN LORENZO (FI) Data 05 / 06 APRILE 2014 (1) TIM CROSS - VIA VIAZZOLO

Dettagli

15 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO

15 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA MANIFESTAZIONE 15 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO EVENTO TURISTICO CULTURALE CON RILEVAMENTI DI PASSAGGIO A CALENDARIO ASI Il presente regolamento Particolare di Manifestazione

Dettagli