CERCO LAVORO. Guida alla stesura del Curriculum Vitae e della lettera di presentazione.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CERCO LAVORO. Guida alla stesura del Curriculum Vitae e della lettera di presentazione."

Transcript

1 CERCO LAVORO Guida alla stesura del Curriculum Vitae e della lettera di presentazione. Questa piccola guida non pretende di essere esaustiva e completa sull argomento (tutto è migliorabile! ) ma può rappresentare una buona linea guida per costruire gli strumenti essenziali per candidarsi ad un posto di lavoro. La guida Cerco Lavoro. Guida alla stesura dle Curriculum Vitae e della lettera di presentazione è la sistematizzazione di elementi raccolti da più fonti. Ringraziamo per i preziosi contributi: Mariangela Tripaldi ; Aldo Mencaraglia - G. Antoni, N. Giaconi Trova il tuo lavoro ed. Gruppo 24ore La rivista di settore Lavoro Facile

2 Il CURRICULUM...3 Che cos'è il Curriculum Vitae...5 Gli errori più comuni da evitare...7 Come viene selezionato un CV?...9 Come una visita in libreria può insegnarvi a scrivere il CV (fonte: La struttura base del Curriculum...12 Dati anagrafici...12 Obiettivi professionali...12 Esperienze professionali...12 Istruzione...13 Formazione...14 Conoscenze linguistiche...14 Conoscenze informatiche...15 Interessi/Attività extraprofessionali/altre attività...16 Caratteristiche personali...16 Ulteriori informazioni...16 Legge sulla privacy...17 Data e firma...17 CONSIGLI PRATICI IN PILLOLE...17 I modelli di CV: Cronologico, Funzionale, Europeo...19 ESEMPI DI CURRICULUM...24 Un Curriculum per ogni età...31 Il Curriculum online...33 LA LETTERA DI PRESENTAZIONE...34 Lettera di presentazione: modelli diversi per diverse situazioni...38

3 Il CURRICULUM Un viaggio di mille miglia inizia sempre dal primo passo Lao Tze Dal punto di vista della domanda di lavoro, ossia di chi cerca lavoro, la parola chiave del nuovo sistema che si sta delineando è quello della cosiddetta employability (occupabilità). Si tratta della capacità delle persone di muoversi agilmente nel mercato, cambiando più volte posizione e/o azienda nel corso della propria carriera, non subendo la situazione, ma gestendola a proprio vantaggio. Essere occupabili infatti significa possedere non solo capacità tecniche ed esperienze spendibili sul mercato, ma anche la capacità di pro-muoversi, ossia di muoversi in modo proattivo alla ricerca di opportunità sempre più interessanti e soddisfacenti. In questa guida cercheremo insieme di capire come rendere il tuo CV uno strumento per presentarti efficacemente, ossia per valorizzare la tua candidatura rispondendo di volta in volta in modo diverso alle diverse posizioni per cui intendi proporti. Infatti il CV non deve essere un documento imbalsamato ma dinamico, per poter essere facilmente adattato a rispondere alle opportunità che ti interessano. Gli effetti di un CV efficace sono quelli di: dimezzare il tempo trascorso alla ricerca di un nuovo lavoro con migliaia di CV inviati a vuoto, raddoppiare le possibilità di ottenere un colloquio per ciascun annuncio a cui rispondi o candidatura spontanea che invii. L atteggiamento giusto per iniziare Quando ci mettiamo a cercare un nuovo lavoro, è facile partire con il piede sbagliato! I mass media ci bombardano di notizie sconfortanti, gli amici che si sono messi in moto prima di noi sono piuttosto scoraggiati. Probabilmente anche tu hai inviato centinaia di CV ricevendo pochi riscontri, se non addirittura nessuno! Le difficoltà nella ricerca del lavoro sono innegabili. Questa situazione critica può portare le persone ad assumere uno dei seguenti atteggiamenti, che potremmo definire: 1. lo Scoraggiamento, che porta a ridurre fino anche a cessare del tutto l attività di ricerca, posizionandosi così nella schiera sempre più ampia degli inoccupati, ossia di coloro che non hanno un lavoro e non lo cercano. Chiaramente in questo modo le possibilità di trovare un occupazione si avvicinano allo zero l Ossessione, che consiste nella ricerca spasmodica 24 ore su 24 di annunci e nell invio di CV a raffica, senza selezionarli né tantomeno senza personalizzare il CV in base al tipo di posizione per cui ci si propone. Rispetto allo scoraggiato che si chiude in sé stesso, l ossessivo può venire a contatto con maggiori opportunità... Ma che tipo di lavori può trovare? E soprattutto...a che prezzo? Il rischio infatti è quello di disperdere le proprie energie nella ricerca di un lavoro, con buone probabilità di essere rifiutato perché magari troppo qualificato, oppure, se l assunzione va a buon fine, di fare un lavoro di basso livello qualitativo e poco soddisfacente, che non aumenta, anzi, impoverisce il proprio livello di occupabilità.

4 Chi si presenta con un profilo coerente e riconoscibile (potremmo dire, in termini di marketing, un brand), ha senz altro maggiori probabilità di trovare un lavoro di qualità in linea con le proprie aspettative e legittime aspirazioni Evita quindi di presentarti con un CV qualsiasi per chiedere un lavoro qualsiasi, ma scegli il tuo bersaglio (o anche più di uno, basta che siano chiaramente identificati!) e proponiti in modo mirato per rispondere alle caratteristiche richieste da quella specifica posizione lavorativa! Il primo a credere di essere il candidato giusto per quello specifico lavoro sei proprio tu! Questo implica che, oltre ad avere chiaro il tuo obiettivo (ossia qual è il posto giusto per te), devi essere consapevole delle ragioni per cui puoi dire di essere la persona giusta! Tali ragioni sono le tue conoscenze (quello che sai), le tue capacità (quello che sai fare) ed i risultati che hai già ottenuto nelle diverse esperienze di lavoro (e non solo) che hai fatto. Oltre all atteggiamento di fiducia e consapevolezza dei tuoi obiettivi e delle tue qualità, c è un altro elemento chiave fondamentale quando cerchi lavoro: la strategia, ovvero l insieme delle modalità con cui effettui la ricerca del lavoro (autocandidatura, internet, Linkedin, ecc...). Quante più strade troverai per arrivare alla tua meta, quanto più sarai flessibile a modificarle in base ai risultati che ottieni, tante più possibilità avrai di raggiungere ciò che vuoi. Il Curriculum è lo strumento necessario (anche se chiaramente non sufficiente) per presentarti e candidarti ad un lavoro. E molto importante che tu dedichi del tempo prezioso a fare il punto della situazione: chi sei, cosa sai fare e soprattutto cosa vuoi fare! Solo dopo aver definito i tuoi obiettivi professionali, potrai iniziare ad elaborare un CV per ciascuno di essi! Nel caso tu abbia più posizioni che ti interessano, per evitare una confusione mentale che si traduce in un azione poco centrata, ti suggerisco di scegliere un massimo di 3 tipologie di lavoro e di stabilire un ordine di priorità tra di esse! Così quando ti metterai sul campo a cercare lavoro, saprai dosare le tue energie ed il tuo impegno in base alle tue priorità! Quindi inizierai a cercare per primo il lavoro n.1 e poi gli altri. La focalizzazione è fondamentale! Per aiutarti puoi rispondere (preferibilmente per iscritto) a queste domande: 1. Qual è il mio obiettivo professionale? Per quale/i tipo/i di lavoro intendo candidarmi? 2. In quale azienda (una multinazionale o una PMI? Una società di consulenza o uno studio professionale)? In quale settore in particolare (industria, servizi, ecc...)? 3. Sono interessato/a solo ad un tipo di posizione o a più di una? 4. In che misura le mie esperienze professionali sono coerenti con il mio obiettivo? 5. Quali sono le principali competenze che ho sviluppato e che sono spendibili nel lavoro che mi interessa svolgere? E solo rispondendo accuratamente a queste domande che potrai scegliere con cognizione di causa: se è più opportuno fare una sola versione del CV o più di una (specifica per tipo di lavoro e tipo di azienda a cui ci si rivolge) quali esperienze/attività è più opportuno valorizzare e quali invece omettere

5 Che cos'è il Curriculum Vitae Il Curriculum è la sintesi del tuo percorso di formazione e di lavoro, delle esperienze che hai svolto, delle competenze che hai maturato. Lo scopo del CV è quello di farti ottenere un colloquio, facendo sì che il selezionatore ti reputi potenzialmente adatto per la posizione che ha da offrirti, tanto che valga la pena conoscerti di persona. Il CV è il tuo biglietto da visita: descrive in poche righe chi sei e cosa sai fare Il CV è il tuo spot pubblicitario: in pochi secondi deve catturare l'attenzione del selezionatore e comunicare la tua unicità rispetto alla concorrenza Il CV è la tua vetrina: serve per mostrare i tuoi pezzi forti, il meglio che puoi offrire per svolgere quella professione! Quindi ricorda che il tuo CV non è e non potrà mai essere la tua autobiografia! Non è una descrizione completa delle tue esperienze e delle tue scelte, ma una presentazione essenziale del tuo percorso, delle tappe significative, delle tue caratteristiche più salienti, dei tuoi punti di forza, dei risultati che hai raggiunto. Quali sono le caratteristiche più importanti di un CV La forma ed il contenuto del CV non sono standard, ma sono personalizzati sia in base al tuo profilo personale che in base al tipo di professione e di azienda per cui ti proponi! In ogni caso, come strumento di presentazione, il CV deve possedere delle caratteristiche intrinseche irrinunciabili, che lo faranno apprezzare molto al selezionatore: Il CV deve essere razionale ossia chiaro e ben strutturato Il CV deve essere coerente, ossia mostrare un filo rosso che unisca e dia senso alla tua storia formativa e lavorativa Il CV deve essere professionale, ossia comunicare il tuo grado di competenza e di padronanza del ruolo per cui ti proponi. Il tuo CV deve essere scritto come risposta alla domanda: Perchè dovremmo assumere proprio te? e quindi esprimere in maniera convincente non solo ciò che sai (conoscenze, studi svolti) ma soprattutto ciò che sai fare (capacità e competenze). Per presentare anche ciò che sei (caratteristiche personali e relazionali) e quanto ti piace il lavoro offerto (motivazione, interesse) puoi utilizzare, come vedremo in seguito, sia un'apposita sezione del CV in cui descrivi te stesso e i tuoi obiettivi professionali, sia (preferibilmente) la lettera di presentazione IN PILLOLE. LA FORMULA TROPPO DISCORSIVA DISINCENTIVA ALLA LETTURA QUELLA TROPPO SCHEMATICA RISULTA ANONIMA E SPERSONALIZZATA

6 LA GIUSTA VIA DI UN CURRICULUM STA NEL MEZZO: CHIAREZZA E SINTESI CON CREATIVITA E PERSUASIONE.

7 Gli errori più comuni da evitare In questa sezione sono raccolti parecchi luoghi comuni che girano intorno a come si scrive un buon CV. Quelle che seguono sono le convinzioni errate più frequenti (fonte: a. Il formato migliore è quello Europeo Il formato europeo ha una serie di vantaggi...che però non ne colmano gli svantaggi: la prolissità, la ridondanza delle informazioni (spesso anche non utili), la scarsa leggibilità. La maggior parte dei selezionatori preferisce un formato più snello, scorrevole e soprattutto personalizzato. Pertanto il CV europeo va usato solo quando espressamente richiesto. b. Il CV deve essere completo: Non si butta via niente! Il Cv deve essere quanto più possibile coerente e progressivo, evidenziando una crescita nello stesso ruolo o in ruoli affini. Esperienze che escono fuori dal proprio percorso di crescita professionale e/o che sono incoerenti con la posizione per cui ti stai candidando vanno omesse oppure segnalate a parte (nella sezione apposita: Altre esperienze professionali ). c. Il Cv deve raccontare tutti i miei passaggi di carriera evitando i buchi E vero che quanto più il percorso è coerente, lineare e senza pause troppo lunghe tra un lavoro e l altro meglio è...ma questo non significa inserire anche il lavoretto svolto nel periodo di transizione che non c entra nulla con il resto! Per evitare i buchi allora è preferibile indicare solo i periodi lavorativi in anni (es: ) evitando di specificare le date (5 Novembre Marzo Giugno febbraio 2007, in cui si evidenzierebbe un vuoto di 9 mesi). d. Nel CV bisogna essere molto sintetici: è sufficiente presentare la lista dei lavori svolti indicando il periodo di attività e il nome dell azienda/datore di lavoro E vero che il CV deve essere sintetico (max 2-3 pagine) ma questo non significa che debba diventare un piatto telegramma! Anche i lavori apparentemente più semplici come quello della commessa e del magazziniere, vanno valorizzati, descrivendo le principali attività e responsabilità ricoperte. Nessun lavoro è tanto banale da non meritare qualche riga di specificazione...e soprattutto non è banale quello che di unico e personale tu hai messo nel lavoro! e. Nel CV bisogna descrivere le attività nei minimi dettagli per farle comprendere bene al selezionatore e bisogna spiegare le motivazioni di tutti i passaggi All esatto opposto del punto precedente, un errore piuttosto frequente è quello di pensare di esaltare il proprio profilo e le proprie peculiarità descrivendo in maniera ampia e discorsiva tutte le attività svolte, i progetti seguiti, ecc. Talvolta, inoltre, nei CV si leggono i motivi della interruzione di ciascuna esperienza (es: scadenza contratto oppure chiusura aziendale) che non vengono richiesti: sarà il selezionatore a chiederti spiegazioni durante il colloquio, non serve indicarlo. f. Nel CV devo descrivere la mia personalità e le mie competenze trasversali (organizzative, sociali, artistiche, ecc) Sulla scia del formato Europeo (che le richiede) molti evidenziano nel CV le proprie capacità di relazione, di organizzazione fino ad arrivare anche ad una descrizione psicologica della propria

8 personalità! Mentre invece il selezionatore è interessato a trovare nel CV indicatori oggettivi delle competenze e dell esperienza maturata dalla persona, oltre che della sua coerenza e motivazione nel perseguire un determinato percorso di carriera. E consigliabile quindi non inserire le proprie caratteristiche soggettive nel CV (che ne risulterebbe solo appesantito) ma piuttosto utilizzare la g. Utilizzare termini tecnici nel mio CV serve per mostrare la mia competenza Un gergo eccessivamente tecnico può di fatto risultare un arma a doppio taglio. Infatti non solo il selezionatore potrebbe non conoscere e non comprendere i termini usati, ma potrebbe anche interpretare questo elemento come indice di una possibile difficoltà nel comunicare e relazionarsi con i non-tecnici. h. Nel CV devo indicare la mia situazione familiare Si tratta di un dato sensibile non richiesto nel Curriculum e che non può essere per legge un fattore discriminante nella selezione.

9 Come viene selezionato un CV? Questa è una domanda da un milione di dollari! La risposta che si può dare è dipende! Dipende dal tipo di struttura che opera la selezione (è direttamente l azienda che deve assumere? Un agenzia per il lavoro? Una società di selezione o headhunting?): ciascuna ha le sue prassi. Dipende dal tipo di posizione e dipende (dettaglio non trascurabile) dal numero di CV pervenuti: puoi immaginare come selezionare tra 50 CV sia molto diverso che farlo tra 500! Nel primo caso lo screening (ossia la fase di prima lettura e di scrematura) potrà essere più approfondito del secondo! Ad ogni modo possiamo senz altro dire che la prima impressione conta moltissimo: in questo caso il libro si giudica dalla copertina! Solitamente, soltanto nella fase di seconda lettura (prima di convocare al colloquio) il CV viene scandagliato in tutti i suoi meandri. Nella prima lettura il colpo d occhio è fondamentale: si dice che il selezionatore non impieghi più di 8 secondi per decidere se scartare o meno il CV che ha sottomano! Al di là del numero esatto di secondi che impiega, dobbiamo essere consapevoli del fatto che il prioritario compito del selezionatore è quello di selezionare, ossia di scartare! Quindi il tuo primo obiettivo deve essere quello di salvaguardare il tuo curriculum e di renderlo appetibile per il successivo approfondimento! Come? Essenzialmente evitando gli errori elencati nel precedente paragrafo (estrema essenzialità/prolissità, confusione e incorenza del percorso, ecc) ma non solo! CV disordinati, raffazzonati, scritti con caratteri microscopici o con errori di ortografia, corretti a penna, hanno buone probabilità di essere buttati nel cestino! Infatti il CV deve presentarsi bene già visivamente nella forma: deve essere ordinato, chiaro, di facile lettura. E molto utile inoltre evidenziare quelli che sono gli elementi fondamentali che desideriamo saltino subito all occhio al selezionatore: ruoli ricoperti, titolo di studio, parole chiave all interno della descrizione delle nostre attività. Attenzione però a non esagerare: utilizzare il grassetto corsivo sottolineato - MAIUSCOLO sulla stessa parola-chiave o addirittura su un intero paragrafo è senz altro controproducente! Oltre a questi aspetti formali chiaramente il selezionatore considera anche quelli contenutistici: viene valutata la coerenza del percorso formativo e professionale rispetto a quanto richiesto dalla posizione e dall azienda in questione. Pertanto, a mio avviso, è inutile inviare un CV per una posizione che ha meno del 50% di punti in comune con quanto richiesto dalla posizione: infatti così non solo perderesti tempo prezioso, ma rischieresti di bruciare il CV per tutte le altre posizioni! Se il selezionatore infatti si accorge che hai inviato lo stesso CV (magari identico nella forma e nel contenuto) per posizioni molto diverse tra di loro, capisce facilmente che la tua ricerca non è mirata, che ti stai muovendo a caso e quindi probabilmente scarterà a priori la tua candidatura! Inoltre spesso i criteri di selezione sono molto rigidi: se il profilo non rispetta l 80-90% dei requisiti richiesti non viene preso in considerazione. Soprattutto se il numero di candidature pervenute è molto alto, il selezionatore è molto selettivo: vista l ampia quantità di CV che riceve, può concedersi il lusso di scartare più facilmente. Diverso è il caso in cui il profilo ricercato è raro e quindi difficilmente reperibile sul mercato. Davanti allo scarso numero di CV pervenuti, le maglie della selezione possono essere più larghe...sempre se l azienda committente lo consente. Se infatti quest ultima si mostra intransigente sulle caratteristiche della persona da reclutare (magari perché si tratta di un ruolo delicato e/o cruciale per l azienda)...allora la ricerca potrebbe durare anche mesi e mesi!

10 Come una visita in libreria può insegnarvi a scrivere il CV (fonte: Immaginate di essere in libreria alla ricerca di un libro da acquistare. Avete grosso modo in mente cosa volete ma non avete un autore o titolo particolare. State quindi perlustrando gli scaffali alla ricerca di qualcosa che attiri la vostra attenzione ed il vostro interesse ma non avete un lasso illimitato di tempo per scegliere. Come agite? Se siete come me vi fate guidare da tanti fattori diversi che forse hanno poco a che fare con la qualità del libro stesso. Il numero di pagine. Si tratta di un libro di 200 pagine, facile da leggere, o di un tomo da 1000 pagine che toglie la voglia ancor prima di iniziare? La copertina. Ben disegnata, con colori ed immagini interessanti oppure una copertina spartana come un libro di scuola degli anni 70? L'introduzione. Rende l'idea dell'argomento trattato dal libro? Rende il libro più o meno interessante rispetto alle attese iniziali? Invoglia di più la lettura? La foto dell'autore (o la sua assenza). Vedere la faccia dell'autrice crea una maggiore senso di fiducia nelle sue capacità di scrittura e quindi maggiori probabilità che il libro ci piaccia o meno? Spesso nessuno dei libri coglie la vostra attenzione e quindi uscite dalla libreria a mani vuote. A volte acquistate un libro. Spesso iniziate a leggerlo ma non lo finite. Ora immaginate di essere un selezionatore di personale e, invece di essere di fronte a scaffali pieni di libri, vi trovate davanti ad una marea di CV. Vista la congiuntura economica in tante nazioni, questo è uno scenario molto probabile e quindi è consigliabile mettersi nei panni della selezionatrice per cercare di aiutarla a scegliere il vostro CV. Ricordatevi che lei è una persona come voi. Nessuno è perfetto e le scelte fatte durante la selezione hanno, si spera, un fondo razionale ma spesso hanno anche un aspetto emotivo. Che ci piaccia o no, la prima scrematura dei CV viene fatta in modo simile al modo in cui noi scegliamo un libro. Il formato è diverso da quello usato in una particolare nazione? Cestinato. Non posso imparare a leggere un diverso tipo di CV quando ne devo leggere altri 200 entro la fine della giornata. Il CV è di 6 pagine? Cestinato. Come sopra. Non riesco a capire in 20 secondi (o meno) l'esperienza lavorativa della persona? Cestinato. A prescindere dalla qualità effettiva della persona e della sua esperienza. Ricordiamoci che anche la capacità di comunicazione fa parte della professionalità di una persona ed il curriculum è il primo esempio di come la dimostrate.

11 E' giusto o sbagliato? Non importa più di tanto. E' così e quindi abbiamo due scelte davanti a noi. Possiamo continuare a lamentarci dell'ingiustizia di tutto ciò. Come potrebbe fare chi ha scritto il libro che avete lasciato sullo scaffale oppure... possiamo iniziare a 'giocare' seguendo le regole del gioco per quanto non ci piacciano.

12 La struttura base del Curriculum Dati anagrafici Sono necessari per identificarti e contattarti. Devono comprendere: Nome e cognome Residenza/Domicilio Recapito telefonico (ne basta uno dove sei sempre raggiungibile) (è preferibile avere un indirizzo "ufficiale", tipo evitando i nomignoli e le sigle!) NB: Non è necessario inserire né il proprio stato civile (nubile/celibe, coniugato, ecc.), né il numero di figli: si tratta di dati personali che non possono e non devono interessare il selezionatore. Anche la data di nascita rappresenta di fatto un dato sensibile: nei CV anglosassoni non viene indicata. Suggerisco di fare lo stesso, tranne nei casi in cui venga espressamente richiesta. Obiettivi professionali (facoltativo consigliabile in caso di Candidatura spontanea) Puoi scegliere di scrivere direttamente sul tuo CV quali Aree o quali lavori ti interessano. In alternativa potrai specificarlo sulla Lettera di Presentazione. Esempio 1- Segretaria amministrativa e contabile 2- (Sono interessato a lavorare nell') Area Marketing e Comunicazione Esperienze professionali Costituisce la sezione più importante del CV e va redatta con estrema cura, indicando chiaramente: Periodo (Da...a) Ruolo/posizione Azienda (Nome e settore) Principali attività/responsabilità (mettendo in primo piano quelle più significative in termini di qualità più che di quantità: ad esempio la gestione della contabilità clienti è più importante di quella di back office. Sii sintetico ed utilizza preferibilmente il punto elenco) Risultati conseguiti (nel caso in cui tu abbia raggiunto dei risultati significativi, ad es. il fatturato raggiunto, i progetti completati, ecc.)

13 Esempio: Impiegato Commerciale Estero Azienda XYZ (Produzione e Distribuzione Moda) Principali attività: Gestione dei rapporti con i clienti in Europa e USA. Evasione ordini e pratiche di bollettazione e fatturazione. Partecipazione a fiere internazionali (es:...) Risultati conseguiti: Contributo alla realizzazione del nuovo sistema CRM. Aumento del 20% dei clienti fidelizzati NB: Lo stage è a tutti gli effetti un esperienza professionale, oltre che formativa, mentre i lavoretti extra (babysitter, cameriere, ecc), se pertinenti, vanno inseriti altrove (in Attività extraprofessionali/altre Attività). Nel caso in cui tu abbia molte esperienze alle spalle, abbi cura di selezionare le più significative e di descriverle più nel dettaglio, mentre invece puoi tralasciare o segnalare solo in una riga quelle non coerenti con la posizione. Non scrivere il livello di inquadramento o il tipo di contratto: sono informazioni che saranno eventualmente richieste in sede di colloquio e discusse al momento dell'assunzione. Istruzione In questa sezione puoi scrivere i titoli di studio conseguiti in ordine cronologico inverso (ossia partendo dal più recente): Master o Corso di Specializzazione e/o Laurea e/o Diploma. Non citare la tua scuola media inferiore, a meno che non sia il tuo unico titolo di studio! Segnala sempre la relativa data di conseguimento e votazione (a meno che quest ultima non sia troppo bassa...) NB: Per i Master indica anche la durata (in mesi e in ore) e l'ente erogatore Per la Laurea indica la data di conseguimento, la Facoltà, l'università e il titolo o l'argomento della tesi. E' inutile citare il nome del Relatore (a meno che non si tratti di un luminare!). Se sei un Neolaureato o comunque hai un esperienza professionale piuttosto breve, puoi valorizzare ulteriormente il tuo percorso formativo indicando: le principali materie studiate (le più caratterizzanti o quelle da te preferite), senza scrivere l'elenco di tutti gli esami e i voti ottenuti; eventuali progetti o ricerche a cui hai partecipato. Esempio

14 2005 Master Giurista d impresa (300 ore) presso Laurea in Giurisprudenza (votazione 105/110) Università... Tesi in Diritto Amministrativo Diploma di Maturità Scientifica Istituto... Formazione Comprende seminari, corsi di formazione/aggiornamento ed eventuali attestati conseguiti. Questa sezione può essere integrata e unificata con quella dell Istruzione, sempre rispettando il criterio dell ordine cronologico inverso. Se si sono fatti numerosi corsi su argomenti affini, possono essere aggregati in un unica dicitura (es: corsi di aggiornamento in Informatica dal 2000 al 2003 presso l Istituto... e l ente...) Esempio: - Sett Convegno "Dibattito sulle prospettive del diritto nelle imprese" - Marzo Corso di 20 ore su "Nuove normative in tema di..." Conoscenze linguistiche L'inglese apre tutte le porte, in ogni Paese del mondo. Eppure in Italia parla questa lingua ormai diventata universale solo il 30% della popolazione. E dai cv questo emerge chiaramente. Strafalcioni, inesattezze, termini inglesi scritti in modo scorretto e usati fuori luogo. E non va meglio con le parole di altre lingue straniere, spesso maltrattate e stravolte. Insomma, ancor prima di autocertificare il proprio grado di conoscenza della lingua, molti candidati fanno un primo autogol. Per le lingue il consiglio è semplice: indicare il livello della conoscenza sia scritta che orale (si va da sufficiente a ottimo). L'inglese è fondamentale, gradita una seconda lingua (variabile a seconda delle situazioni). In genere, ricordarsi che le aziende internazionali preferiscono assumere una persona che parli la lingua della casa madre. Se il livello di conoscenza della lingua è scolastico o appena sufficiente, si può evitare di farne menzione nel cv. Fanno eccezione lingue "strane" (scrivere di aver frequentato un corso, seppure breve, di giapponese, indiano o russo fa sempre buona impressione). La conoscenza delle lingue può essere argomentata (corsi all'estero, attestati, esperienze in azienda...). Superfluo invece specificare: "italiano madrelingua". Indica le lingue che conosci e il relativo livello di padronanza dello scritto e del parlato, segnalando eventuali corsi in Italia o all estero e i certificati ottenuti. Esempio: INGLESE: ottima conoscenza della lingua parlata e scritta - Corso di Inglese - livello Intermediate presso la XYZ School (2006/7) FRANCESE: Buona padronanza della lingua parlata Vediamo di non fare come loro. (strafalcioni da CV e lettere di presentazione

15 Addirittura?! Inglese level god Non capirci un'acca Lavoro bene in theam Misterioso Conosco l'inglese come lo può sapere chi ha studiato con le cassette Brancolare nel buio Il mio blackground professionale è... O acido? Livello di conoscenza del francese: basico Ma di giorno non lo parla Studio notturno registrato Olé Spagnolo bonito E quali sarebbero? Buona conoscenza idiomi inferiori Da Coppa Davis Conoscenza rafforzata da viaggi in Inghilterra con corsi di tennis Meglio di niente Non conosco l'inglese, ma posso autocompensarlo col francese Conoscenze informatiche Oggi la capacità di usare il Pc è diventata fondamentale in ogni lavoro di ufficio. Nel cv, bisogna indicare il proprio livello di conoscenza dei programmi più diffusi (Word, Excel, Power Point, Access...). Inoltre, occorre specificare la propria familiarità con l'uso di Internet e della posta elettronica. Segnalare corsi seguiti e attestati ottenuti. Ma senza aggiungere commenti, al contrario di chi ha scritto: "ho preso la patente informatica, così nessuno può più fermarmi sulle autostrade di Internet". Bisogna sempre usare un linguaggio appropriato e non peccare di approssimazione. Ma neppure indicare termini troppo specialistici e tecnici, che rischierebbero di risultare incomprensibili per il selezionatore. Il cv serve per dare un "assaggio" delle proprie conoscenze. Per entrare nel merito e aggiungere dettagli ci sarà tempo e modo nel corso del colloquio. Ma attenzione, tenetevi pronti a essere messi alla prova. Sempre più spesso, infatti, i selezionatori effettuano colloqui in lingua e prove pratiche di conoscenza del Pc. Indica i software che sai utilizzare e il tuo livello di padronanza di ciascuno. In questa sezione puoi anche specificare le eventuali certificazioni ottenute (es: Patente ECDL). Esempio: Sistema Operativo: Windows 98/XP (conoscenza ottima) Pacchetto Office: Word (conoscenza ottima) Powerpoint (conoscenza ottima) Excel (conoscenza buona) Vediamo di non fare come loro. (strafalcioni da CV e lettere di presentazione Deformazione professionale Il Pc è la mia copertina di Linux Complimenti! Ottima conoscenza di world ("mondo", anziché Word, programma di videoscrittura)

16 Il campione Nell'uso di Excel non mi batte nessuno! Tedesco di Germania Sono un web spezialist Inconvenienti Sono poco pratico della posta elettronica, perché mi si è rotta l' ... Dalle Folies Bergère Sto seguendo un corso di Cad/Can Fuso Mi scuso per il ritardo ma si era formattato il cervello Ci si specchia Monto i monitor con i cristalli limpidi Interessi/Attività extraprofessionali/altre attività Questa sezione serve per completare il profilo: puoi scegliere di denominarla con una delle espressioni suggerite, a seconda del contenuto che vi inserirai. In generale ti consiglio di indicare solo quegli elementi che possono dare al selezionatore informazioni significative, sempre rispetto alla posizione da ricoprire! Ad esempio l hobby della fotografia può essere interessante per un aspirante pubblicitario ma non per un impiegato amministrativo! Oppure sono significative le attività di volontariato, l organizzazione di viaggi per un gruppo di amici, sport a livello agonistico o comunque praticati con assiduità, ecc. NB: E questo inoltre il posto adatto dove inserire i lavoretti (babysitter, cameriere, animatore turistico nei villaggi, ecc) solo se sono in qualche modo pertinenti alla posizione o se servono ad indicare il tuo impegno e il tuo attivismo nel corso degli studi, magari giustificando anche qualche eventuale ritardo... Sempre in questa sezione puoi decidere di inserire quelle attività svolte per brevi periodi e/o non pertinenti con il restante percorso professionale. Caratteristiche personali (facoltativo) Descrivi in poche righe (3-5) le tue caratteristiche peculiari che ritieni possano essere utili per la posizione a cui ti candidi. Come per la sezione dedicata agli obiettivi professionali, anche questa è facoltativa. Entrambe andrebbero inserite più propriamente nella lettera di presentazione. Esempio Sono una persona determinata che si impegna con costanza per il raggiungimento dei propri obiettivi. La dinamicità e la facilità nei rapporti interpersonali sono le qualità che mi caratterizzano maggiormente... Ulteriori informazioni (facoltativo) Puoi indicare qui il possesso della/e Patente/i e dell Auto (se necessarie alla professione, ad es. se ti proponi come agente/rappresentante) Se lo ritieni opportuno puoi segnalare anche la tua disponibilità a viaggi, trasferte, trasferimenti, lavoro per turni o di notte, ecc.! NB: Non indicare preferenze di tipo contrattuale: sarai poi tu a valutare al momento della chiamata, ma è meglio non porre limitazioni iniziali!

17 Legge sulla privacy Senza questa autorizzazione posta in calce, il tuo Cv non potrebbe neppure essere preso in considerazione! Puoi utilizzare la seguente formula: Autorizzo al trattamento dei dati ai fini dell'attività di ricerca e selezione del personale, ai sensi della vigente legge sulla privacy (Decreto Legislativo 196/2003). Data e firma Fai in modo di inviare sempre un CV aggiornato! Anche se non ci fossero stati dei cambiamenti nel contenuto, ricordati sempre di aggiornare la data ad oggi! CONSIGLI PRATICI IN PILLOLE. 1. Inserite i dati anagrafici, contatti e riferimenti professionali. Per quanto riguarda la foto. attenzione! Può essere un arma a doppio taglio! 2. Non dilungatevi nelle esperienze svolte. Imparate ad essere esaustivi ma nello stesso tempo sintetici! Descrivi le tue esperienze in poche parole, utilizzando termini chiave che possano suscitare l'attenzione del selezionatore. Non scrivere paragrafi lunghi ma privilegia l'uso del punto elenco. Sii schematico: suddividi il CV in sezioni con dei Titoli ben evidenti. 3. Due pagine sono più che sufficienti per dare tutte le informazioni. Usa il corsivo o il grassetto o le sottolineature per gli elementi chiave per guidare la lettura del selezionatore in modo tale che colga le informazioni più rilevanti. Privilegia caratteri tradizionali come Times New Roman, Arial, Verdana, Tahoma, tra i 10 e i 12 punti: sono piacevoli e leggibili! Il titolo del CV da riportare sia nell'intestazione del Curriculum, sia come nome del file non deve essere solo un generico "CV", "Curriculum Vitae" o analoghi, ma riportare sempre il nostro NOME e COGNOME (es: CV Marco Rossi) in modo da essere facilmente riconoscibile e rintracciabile

18 4. Riportate molto brevemente hobby e passioni sottolineando quelle che maggiormente si conciliano con lo spirito e la cultura dell impresa. 5. Occhio a Facebook! Le aziende possono andare a vedere il vostro profilo e realizzare che non siete esattamente come il vostro cv vi presenta: giusto o non giusto che sia, tenetelo presente! 6. Fra tutti il prodotto proposto deve avere un appeal particolare, deve distinguersi. Bisogna agire in ottica di venditori, sottolineando le caratteristiche richieste dal selezionatore 7. Mentire sul curriculum: a volte può capitare di indorare la pillola. Fai però in modo che le tue mezze bugie siano credibili, originali e, soprattutto. non verificabili! 8. Un curriculum su misura per arrivare ai colloqui: impara ad utilizzare format diversi (li troverai nel prossimo paragrafo).

19 I modelli di CV: Cronologico, Funzionale, Europeo La struttura del CV presentata nel paragrafo precedente può essere adattata ed applicata a 3 modelli di Curriculum che si differenziano non solo per l aspetto grafico ma anche per il modo in cui vengono presentate e organizzate le informazioni, specialmente quelle relative al percorso professionale svolto. I modelli sono i seguenti: 1. CRONOLOGICO Segnala le esperienze rilevanti partendo dalla più recente e risalendo indietro nel tempo. Il curriculum cronologico è più indicato per persone che hanno una traiettoria professionale stabile e ascendente, senza alti e bassi né periodi in bianco ingiustificati. Questo tipo di documento è più adeguato per parlare dei lavori svolti che delle abilità acquisite. La presentazione dei lavori che hai avuto va preferibilmente ordinata secondo una modalità cronologica inversa (dalla esperienza più recente a quella più vecchia). Con il curriculum cronologico si trasmettono le informazioni in modo chiaro e preciso. Il reclutatore sarà grato di poter percepire l evoluzione del candidato con una sola occhiata. Nella parte relativa all esperienza è consigliabile scrivere i periodi, il posto occupato, l impresa e le funzioni svolte, descritte in forma schematica. Le altre sezioni si mantengono come in qualsiasi curriculum convenzionale. Questo tipo di cv, come si evince già dal nome, è quello che organizza le informazioni cronologicamente e ciò permette all addetto delle Risorse Umane di conoscere a colpo d occhio la carriera lavorativa del candidato, anche se questo non sempre basta per raggiungere il primo obiettivo: ottenere un colloquio di lavoro. L aspetto positivo di questa struttura è che, se stanno bene assieme le varie esperienze, enfatizza il proprio percorso professionale. Mette bene in evidenza le promozioni lavorative, l aumento dei compiti svolti nel tempo con le conseguenti responsabilità acquisite. Di contro, lascia anche in chiaro, qualora ve ne fossero stati, i periodi in cui sei rimasto inattivo o se ti sei dovuto spostare tanto da un lavoro all altro. Questo porta a dover poi fornire ulteriori spiegazioni e poi ad aver riempito i buchi con lavori non utili al cv. Per tale motivo questa tipologia è consigliata per chi ha avuto una buona esperienza professionale e non ha cambiato troppo spesso lavoro o avuto lunghe pause tra un lavoro ed un altro. È anche molto utile se desideri mettere in evidenza una particolare azienda in cui hai lavorato. Pro del curriculum cronologico: 1. si tratta del tipo di cv più diffuso ed accettato dalla maggior parte dei reparti di risorse umane 2. è facile da leggere e da capire in quanto è fortemente strutturato 3. mette in risalto la tua stabilità lavorativa e il tuo percorso Contro del curriculum cronologico: 1. risalta tuttavia anche i cambiamenti di lavoro, i periodi di inattività, la non ascesa di carriera/responsabilità

20 2. può sviare troppo focalizzandosi sulla tua età 3. inoltre mostra la mancanza di formazione o del rinnovo delle proprie competenze 2. FUNZIONALE Aggrega le esperienze simili in base al tipo di attività/responsabilità, senza quindi seguire l ordine temporale. Il curriculum vitae tematico o funzionale è un curriculum centrato principalmente sulle competenze e le capacità del candidato e fornisce così una panoramica delle sue sfere di competenza. Ti consigliamo di usare il curriculum tematico se vuoi dimostrare al meglio la tua polivalenza e il tuo interesse per un settore in cui hai rivestito diverse funzioni. Rispetto al curriculum classico permette più flessibilità e organizzazione delle informazioni relative alle esperienze professionali. Essendo più flessibile permette di inserire informazioni sui propri interessi e motivazioni. L aspetto più interessante di questo curriculum è che permette di nascondere eventuali lacune, come periodi di inattività professionale. 3. EUROPEO Segue il modello standard del Curriculm Europeo, riconosciuto in tutta Europa. Nonostante l uso affermato del modello europeo di curriculum vitae, la disputa tra sostenitori e critici è accesa. Qui ti forniamo un elenco di vantaggi e svantaggi che derivano dal suo uso. Il modello Europass è utile se hai poche esperienze formative e/o lavorative. Utilizzando solo i due terzi della pagina, infatti, i dati, anche se pochi, riempiono più facilmente la pagina e si evita l effetto pagina bianca. Se, al contrario, hai molta esperienza formativa e/o professionale i tuoi dati non entreranno in una pagina e dovrai riempirne almeno tre o quattro, finendo per avere un curriculum troppo lungo da presentare. Una critica mossa al curriculum europeo è relativa alla richiesta di compilare una parte dedicata alle competenze. Non c è un elenco a cui attingere e non sapendo cosa mettere le persone finiscono per scrivere sempre le stesse frasi che suonano scontate e poco credibili, come la classica capacità di lavorare in gruppo. Il Curriculum europeo ti richiede inoltre una presentazione cronologica delle tue esperienze e per questo, se hai avuto un percorso di formazione o professionale frammentato, non è consigliabile. Generalmente il Curriculum Europass risulta molto lungo e capita spesso che le imprese private preferiscano un altro tipo di curriculum. Al contrario i soggetti pubblici, meno vincolati a questioni di tempo, lo richiedono espressamente. Sul link è possibile scaricare: Il modello CV Europass in tutte le lingue europee (in formato Word e OpenOffice) Un esempio di CV compilato Le istruzioni per la compilazione Le peculiarità di questo modello rispetto ai precedenti sono: a. la descrizione del livello di conoscenza delle lingue straniere secondo una griglia standard

21 b. la definizione di vari tipi di capacità e competenze, da quelle sociali a quelle tecniche. La griglia di autovalutazione è stata sviluppata dal Consiglio d Europa per il «Quadro europeo comune di riferimento per le lingue». Viene valutata la conoscenza di ciascuna lingua su tutte le modalità comunicative (ascolto, lettura, interazione, produzione orale, produzione scritta), in base ai seguenti livelli: Livello elementare (livelli A1 e A2) Livello intermedio (livelli B1 e B2) Livello avanzato (livelli C1 et C2) Per valutare il tuo livello di conoscenza di una lingua straniera, consulta le accurate descrizioni presenti online sul sito del Consiglio d Europa (www.coe.int/portfolio). Come dicevamo, il CV Europeo ha come peculiarità quella di presentare una ricca sezione dedicata alla presentazione delle proprie capacità e competenze. Qui di seguito puoi leggere le chiare spiegazioni presenti sulla guida ufficiale al CV Europass corredata da esempi. Come puoi leggere, ciascuna sezione è facoltativa, quindi il nostro suggerimento è quello di compilare solo quelle che sono pertinenti il tuo profilo. Ad es. compila il campo relativo alle competenze artistiche solo se ti stai proponendo nell ambito dello spettacolo o nel settore creativo. In generale, la sintesi soprattutto in questa parte del CV (oltre che su tutto il CV nel suo complesso) sarà molto gradita al selezionatore! Ti consigliamo di preparare sempre due curricula: uno cronologico o funzionale, a seconda delle tue necessità, e uno europeo da tener pronto in qualsiasi momento ti venga richiesto. Nelle prossime pagine, dopo la griglia delle Competenze del CV Europeo, troverai un esempio di CV compilato per ciascuno dei modelli che abbiamo presentato: Cronologico, Funzionale, Europeo.

22

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione 1 PREMESSA...3 PRIMA PARTE...4 1. Il Curriculum Vitae...4 Modello...5 Fac simile 1...6 2. Il Curriculum Europass...7

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA Si rende noto che è indetta una procedura selettiva per individuare un soggetto idoneo a ricoprire la posizione di Informatore/trice

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLEGATO A PARTE RISERVATA ALL UFFICIO AL DIRIGENTE DATA Direzione Risorse Umane e Organizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRENTO PROT. N Via Verdi, 6-38100 TRENTO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVE

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Leggette attentamente le informazioni seguenti prima di compilare il modello di CV proposto.

Leggette attentamente le informazioni seguenti prima di compilare il modello di CV proposto. Istruzioni per l uso del curriculum vitae Europass (http://europass.cedefop.europa.eu) Introduzione La redazione del curriculum vitae è una tappa importante in ogni ricerca d impiego o formazione. Il CV

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

LIBRETTO FORMATIVO DEL TIROCINANTE MARIO ROSSI

LIBRETTO FORMATIVO DEL TIROCINANTE MARIO ROSSI LIBRETTO FORMATIVO DEL TIROCINANTE MARIO ROSSI SOGGETTO PROPONENTE: I.T.T. - ISTITUTO TECNICO E TECNOLOGICO ENRICO FERMI, ASCOLI PICENO (AP) SOGGETTO ATTUATORE: CONFSALFORM - ROMA LIBRETTO RILASCIATO IL:

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome e Cognome Indirizzo Lucio Maragoni Residenza: Via Francesco Angeloni n.55, 05100 Terni (TR) Domicilio attuale: Via Sertorio Orsato n.5, 35128 Padova

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass I Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Rouame Abdelaziz Indirizzo(i) 7, via S. Andrea, 48022, Lugo di Romagna, Italia Telefono(i) 051 6597766/ 0545 24698 Mobile: 3282119380

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Gentili colleghi, il presente questionario ha lo scopo di raccogliere le vostre percezioni relativamente

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato?

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato? INDAGINE POST-DIPLOMA 2014 Diplomati nel 2012: n. 264 Indagini compilate: n. 128 (48,5%) Indirizzo liceale frequentato Risposta 1) linguistico (Utenti: 46 Perc.: 35.94%) Risposta 2) naturalistico (Utenti:

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

Avviso pubblico per la selezione per titoli e colloqui per l assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato

Avviso pubblico per la selezione per titoli e colloqui per l assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato Avviso pubblico per la selezione per titoli e colloqui per l assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato IL DIRETTORE GENERALE Premesso che: Puglia Sviluppo S.p.A. è

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura L ECC la sua sperimentazione in Italia Evert-Jan Hoogerwerf (AIAS Bologna onlus) Referente dell ECC per Italia Membro del CD dell ECC Creare una base comune per il lavoro di cura Piano di lavoro 1. Comprensione

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Linee Guida per la Ricerca Attiva del Lavoro

Linee Guida per la Ricerca Attiva del Lavoro Linee Guida per la Ricerca Attiva del Lavoro Indice Premessa... 3 PARTE PRIMA Io chi sono e cosa voglio diventare... 4 1.1 Il portafoglio delle competenze... 5 1.2. Il bilancio delle competenze... 6 Cosa

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

Come presentare una buona candidatura

Come presentare una buona candidatura Come presentare una buona candidatura Ricerca di un impiego Candidatura Colloquio di presentazione AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 19 - Arbeit PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015. Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno

Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015. Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno Liceo statale James Joyce (Linguistico e delle Scienze umane) Ariccia (Roma) Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015 Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno Questionari

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma Produzioni dal Basso Manuale di utilizzo della piattaforma FolkFunding 2015 Indice degli argomenti: 1 - CROWDFUNDING CON PRODUZIONI DAL BASSO pag.3 2 - MODALITÁ DI CROWDFUNDING pag.4 3- CARICARE UN PROGETTO

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI - Manuale Operativo - www.finanziamenti-a-fondo-perduto.it COS E COME FUNZIONA Portale di aggiornamenti su agevolazioni ed incentivi che prevede: Servizio di ricerca online

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

La didattica personalizzata: utopia o realtà?

La didattica personalizzata: utopia o realtà? La didattica personalizzata: utopia o realtà? L integrazione di qualità è anche la qualità positiva per tutti gli attori coinvolti nei processi di integrazione, non solo per l alunno in difficoltà. Se

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI?

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI? FAQ: AREA DELLA PROGRAMMAZIONE (PDP) QUAL È LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO SUI DSA NELLA SCUOLA? Al momento è in vigore la Legge 170 che regola in modo generale i diritti delle persone con DSA non soltanto

Dettagli

10 errori e-mail da evitare!

10 errori e-mail da evitare! 10 errori e-mail da evitare! Dal sito PILLOLE DI MARKETING WEB Le e-mail sono parte integrante dell attività di business come mezzo di contatto e di relazione e come tali diffondono l immagine di aziende

Dettagli

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Progetto FEI Rete e Cittadinanza 2014-2015 Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Luana Cosenza, Università per Stranieri di Siena Marzo 2015 Piano di lavoro Principi della verifica e della valutazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli