Anton Raphael Mengs, Il Parnaso, , Roma, Villa Albani. Raffaello, Il Parnaso, 1511, Città del Vaticano, Palazzi Vaticani, Stanza della Segnatura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anton Raphael Mengs, Il Parnaso, 1760-1, Roma, Villa Albani. Raffaello, Il Parnaso, 1511, Città del Vaticano, Palazzi Vaticani, Stanza della Segnatura"

Transcript

1 Anton Raphael Mengs, Il Parnaso, , Roma, Villa Albani Raffaello, Il Parnaso, 1511, Città del Vaticano, Palazzi Vaticani, Stanza della Segnatura

2 Infine, il generale e principale contrassegno dei capolavori greci è una nobile semplicità e una quieta grandezza, sia nella posizione che nell'espressione. Così come la profondità del mare rimane sempre tranquilla, per quanto infuri la superficie, così l'espressione delle figure dei Greci mostra, in mezzo a tutte le passioni, un'anima grande e posata. Johann Joachim Winckelmann, Pensieri sull imitazione dell arte greca, 1755

3 La bellezza suprema è in Dio, e il concetto di bellezza umana diviene perfetto quanto più può essere pensato in maniera conforme e armonica con l'essenza suprema, che il concetto di unità e indivisibilità ci fa distinguere dalla materia. Questo concetto di bellezza è come uno spirito che, tratto dalla materia mediante il fuoco, cerca di generare un essere vivente secondo il ritratto della prima creatura razionale concepita dall'intelletto della divinità. Le forme di una simile immagine sono semplici, continue e molteplici nella loro unità, e perciò si presentano armoniche; allo stesso modo un tono dolce e gradevole viene prodotto dal corpo le cui parti siano uniformi. Attraverso l'unità e la semplicità ogni bellezza si eleva, così come grazie a essa si eleva tutto ciò che facciamo e diciamo: ciò che è grande in sé viene infatti elevato se effettuato e formulato con semplicità [ ]. Quella armonia che incanta il nostro spirito non è costituita da toni infinitamente spezzati, intrecciati e annodati tra loro, bensì da semplici impulsi di lunga durata. [ ] Dall'unità deriva un'altra proprietà della bellezza sublime, la sua non definizione, in quanto le sue forme non vengono descritte ne con punti ne con linee diversi da quelli che formano la bellezza; di conseguenza essa è una forma che non appartiene né a questa o a quella determinata persona, né esprime un qualsiasi stato d'animo o sentimento passionale, elementi che mescolano alla bellezza tratti estranei e ne spezzano l'unità. In base a questo concetto la bellezza dev essere attinta come l'acqua più pura dalla falda della sorgente, la quale, quanto meno sapore ha, tanto più viene considerata salutare, poiché è depurata da tutti gli elementi estranei [ ]. J. J. Winckelmann, Geschichte der Kunst des Alterthums, 1764

4 La natura e la struttura dei corpi più bei corpi sono però raramente prive di difetti, e presentano forme o particolari che si possono trovare o concepire più perfetti in altri corpi; sulla base di tale esperienza, questi saggi artisti agivano come un bravo giardiniere che innesta su un frutto diverse margotte di qualità pregiata. E come l'ape succhia da molti fiori, così i concetti di bellezza non restarono limitati al singolo bello individuale, come talvolta lo sono i concetti dei poeti antichi e moderni e della maggior parte degli artisti contemporanei; gli antichi cercarono invece di cogliere e armonizzare il bello da molti bei corpi. Essi purificarono le loro immagini da ogni inclinazione personale che distoglie il nostro spirito dal bello autentico. [ ] Lo spirito degli esseri che pensano con razionalità è dotato di un inclinazione e una brama innate per elevarsi al di sopra della materia nella sfera spirituale dei concetti, e la sua beatitudine autentica consiste nella creazione di idee nuove e raffinate. I grandi artisti della Grecia, che dovevano considerarsi nuovi creatori anche se lavoravano meno per l'intelletto che per i sensi, cercavano di vincere l'oggetto solido della materia e, se fosse stato possibile, di spiritualizzarlo; tale loro nobile aspirazione, anche nelle primissime epoche artistiche, ha fornito l'occasione per il mito della statua di Pigmalione. Dalle loro mani venivano infatti creati gli oggetti del sacro culto che, per suscitare profondo rispetto, dovevano sembrare immagini ispirate da esseri di natur superiore. Pigmalione, re di Cipro, secondo la leggenda s innamorò di una statua d avorio raffigurante una donna, secondo alcune versioni scolpita da lui stesso. Egli richiede a Venere di accordargli una donna che assomigliasse alla statua: la dea esaudì il desiderio infondendo la vita a quest ultima. J. J. Winckelmann, Geschichte der Kunst des Alterthums, 1764

5 Borromini portò la bizzarria al più alto grado del delirio. Deformò ogni forma, mutilò frontespizi, rovesciò volute, tagliò angoli, ondulò architravi e cornicioni, e profuse cartocci, lumache, mensole, zigzag, e meschinità d ogni sorta. L architettura borrominesca è un architettura alla rovescia. Non è architettura, è una scarabbattoleria d ebanista fantastico. E come si portò egli a tanto delirio? Per l invidia ch egli ebbe contro il Bernini. Quell invidia era sì arrabbiata, che alla fine impazzì, divenne frenetico, e si ammazzò. Per superar il Bernini, non prese l unico spediente di far meglio e più correttamente: il secolo della correzione non era più, era il secolo della corruzione. Onde egli prese il partito di farsi singolare con l andar fuori d ogni regola. Niente di più facile che l irregolarità: dall irregolarità alla singolarità, alla stravaganza, alla frenesia è un passaggio inevitabile. Il Borromini in architettura, il Bernini in scultura, Pietro da Cortona in pittura, il cavalier Marini in poesia, sono peste del gusto. Peste ch ha appestato un gran numero di artisti. Non v è male, da cui non si possa trarre del bene. E bene veder quelle loro opere e abbominarle. Servono per sapere quel che non si deve fare. Vanno riguardate come i delinquenti che soffrono le pene delle loro iniquità per istruzione de cagionevoli. Francesco Milizia, Dizionario delle belle arti del disegno, 1787

6 In questa storia dell'arte ho già oltrepassato i suoi confini, e malgrado nella riflessione sul suo tramonto abbia quasi avuto una sensazione simile a colui che, nel descrivere la storia della sua patria, dovrebbe accennare alla sua distruzione che egli stesso ha vissuto, non ho potuto tuttavia trattenermi dal seguire la sorte delle opere d'arte fin dove è potuto giungere il mio occhio. Come una donna amata segue dalla riva del mare con gli occhi piangenti l'amato che si allontana, senza speranza di rivederlo e crede di vedere l'immagine del suo innamorato anche sulla vela lontana, pure a noi, come alla donna amata, rimane quasi soltanto un'ombra dell'oggetto dei nostri desideri; ma tanto maggiore è la nostalgia suscitata da ciò che è perduto, e noi osserviamo le copie degli originali con maggiore attenzione di quanto avremmo fatto se ne avessimo il pieno possesso. Ci succede spesso come a coloro che vogliono vedere gli spiriti e credono di vederli, dove non c'è nulla: il nome di antichità è diventato un pregiudizio, ma anche questo pregiudizio non è privo di vantaggi. Ci si immagini sempre di trovare molto affinché si cerchi molto, per poi scorgere qualcosa. Fossero stati più poveri, gli antichi avrebbero scritto meglio di arte; nei loro confronti siamo come eredi mal tacitati; ma noi rivoltiamo ogni pietra, e attraverso le deduzioni di molti singoli perveniamo almeno a una ipotetica certezza che può diventare più istruttiva delle notizie lasciateci dagli antichi in eredità, le quali, a parte qualche indicazione saggia, sono meramente storiche. Non bisogna temere di ricercare la verità anche a svantaggio della propria reputazione, e alcuni devono sbagliare affinché altri vadano per la strada giusta. Johann Joachim Winckelmann, Storia dell arte degli antichi, 1764

7 Flaxman sta facendo una serie completa di disegni ispirati alla Commedia, uno per ogni canto io cercherò di mostrarteli non con la mia parzialità, ma nelle parole del più importante pittore francese qui residente : prendendo due o tre disegni ha esclamato che erano antichi, prendendone altri due o tre, ha detto che non erano antichi, ma angelesque non nel senso che erano simili a Michelangelo, per Dio essi erano soltanto danteschi e nessuno eccetto Flaxman poteva averli realizzati così; in breve l uomo era tutto in estasi e mezzo folle alla loro vista. Essi sono della misura di mezzo piccolo foglio per scrivere delineati con semplici linee, senza ombre e trattati con un bellissimo gusto gotico, in cui il sentimento del poeta e quello dell artista s uniscono. Ann Flaxman, Lettera a William Hayley, 1792 ohn Flaxman, Processione di donne troiane, dalle Coefore di schilo. Incisione di Tommaso Piroli John Flaxman, L ineffabile visione, da La Divina Commedia. Paradiso, canto XXXIII. Incisione di Tommaso Piroli

8 Manifattura Wedgewood, Vaso con Apoteosi di Omero, 1778 ca., Londra British Museum

9 1745 Lenormant de Tournehem, zio di Mme de Pompadour, diventa Directeur général des batiments du Roi 1)Ripristina la gerarchia economica dei generi 2) Istituzione dell Ecole des élèves protégés. Aperta ai sei allievi distintisi nel Grand Prix de Rome 3) Attività di La Font Saint-Yenne contro il rococò, per il ripristino del grand goût del Gli succede il nipote Marigny, fratello della Pompadour, in carica fino al 1774 Linea classicista ( viaggio con Cochin e J. G. Soufflot in Italia) Affida a Vien la direzione dell Accademia di Francia a Roma 1774 Gli succede D Angiviller che ne prosegue la politica

10 Salon Nasce all interno dell Académie come esibizione di opere realizzate dagli Accademici Dal 1664 al 1737 esibizioni irregolari Dal 1737 esibizioni regolari ogni due anni Fino alla Rivoluzione francese l esposizione è ristretta ai membri dell Accademia sotto il controllo del Directeur général des Batiments du Roi 1791 Il Salon viene aperto a tutti gli artisti P. A. Martini, Le Salon de 1785, incisione

11 Biografia: 1748 Nasce a Parigi 1766 Entra nell atelier di Vien 1774 Al quarto tentativo David vince il Prix de Rome con la Malattia di Antioco Soggiorno a Roma, presso l Accademia di Francia a Palazzo Mancini 1780 San Rocco e gli appestati 1781 Belisario 1783 E accolto all Accademia con l Andromaca Secondo soggiorno a Roma dove dipinge il Giuramento degli Orazi 1787 La Morte di Socrate 1789 Espone al Salon Gli Amori di Paride e Elena e il Brutus David assieme a un gruppo di Accademici richiede la rigenerazione delle accademie 1790 Entra nel club giacobino, comincia il Giuramento del jeu de Paume 1791 Il disegno del Giuramento è esposto al Salon 1792 Organizza feste giacobine; è eletto alla Convenzione come membro della Montagna, il gruppo più vicino ai sanculotti; presa di distanza di David dai giacobini moderati Su richiesta di David il posto di Direttore dell Accademia di Francia è soppresso 1793 Marat assassinato; entra al comitato di Sicurezza generale David vota per la condanna a morte del Re In Agosto sotto la spinta di un gruppo di artisti capeggiati da David viene proclamata la soppressione delle Accademie francesi 1794 Presidente della Convenzione; Caduta di Robespierre (9 termidoro); arresto di David (2 agosto), liberazione (28 dicembre) 1795 (maggio-agosto) seconda incarcerazione Sabine

12 1800 David nominato da Napoleone Pittore del Governo, ma rifiuta 1801 Napoleone sul Gran San Bernardo L incoronazione di Napoleone 1809 Saffo e Faone 1814 Finisce il Leonida; il 31 marzo la coalizione antifrancese (Inghilterra, Prussia, Russia, Austria, Svezia) entra a Parigi; Napoleone abdica, esilio all Isola d Elba, prima Restaurazione di Luigi XVIII marzo Napoleone ritorna dall Isola d Elba dando inizio ai Cento Giorni; David gli resta fedele 1816 Proscritto come regicida dal governo di Luigi XVIII, D. si trasferisce a Bruxelles 1817 Cupido e Psiche per il conte Sommariva Marte e Venere 1826 Morte

13 J.L. David, Giove e Antiope (Satiro e Ninfa), Sens, Musée Municipal

14 J.L. David, Marte e Minerva, Paris, Musée du Louvre, 1771

15 J. L. David, Autobiographie, 1808 Qualche successo nel cattivo genere di pittura allora in voga, e degli elogi inopportuni di alcuni professori che mi raccomandavano fortemente di non cambiare la mia maniera e di non fare come alcuni pittori che per averne voluto prendere un altra, erano ritornati a Roma peggiori di quanto lo fossero prima della partenza, mi rafforzavano nella decisione di conservare la mia, ma ahimè coloro che mi davano consigli così cattivi avevano mal visto l Italia, perché appena fui a Parma, guardando le opere di Correggio, ero già scosso; a Bologna cominciai a fare tristi riflessioni, a Firenze fui convinto della mia ignoranza, ma a Roma ne ebbi vergogna. Confuso da tutte queste bellezze che mi circondavano non sapevo su quali di esse fissarmi. Ero ancora instabile, il Cortona ahimè, lo dirò, aveva ancora un ascendente su di me. Feci qualche schizzo da sue opere, il che durò poco; i miei giri nei musei, nelle gallerie m aprirono gli occhi, quando la Colonna Traiana]non fissò totalmente la mia irresolutezza; feci portare nel mio atelier molti di questi bassorilievi. Passai sei mesi a copiarli. Cominciai allora a saper dirigere i miei studi, dimenticai a poco a poco le cattive forme francesi che continuamente uscivano dalla mia mano, ciò che facevo cominciava a prendere un carattere antico: perché è a questo che m applicai principalmente. Variavo il mio lavoro, disegnavo da Domenichino, Michelangelo e soprattutto Raffaello. Raffaello, uomo divino! Sei tu che per gradi m hai innalzato sino all antico! Sei un pittore sublime! Fra i moderni sei tu che maggiormente ti sei più avvicinato a questi inimitabili modelli. Sei tu stesso, che mi hai fatto accorgere che l antico era ancora al di sopra di te! Sei tu, pittore sensibile e benefico, che ha posto la mia sedia dinanzi ai resti sublimi dell antichità. Sono le tue pitture dotte e piene di grazia che me ne hanno fatto scoprire le bellezze. Così a distanza di 300 anni, come premio al mio entusiasmo per te, degnati o Raffaello di riconoscermi ancora come uno dei tuoi allievi. [ ] Sei tu che mi ponesti nella scuola dell antico; quanti ringraziamenti ti devo, quale grande maestro mi hai dato, perciò io non lo allontanerò dalla mia vita.

16 22 luglio-20 agosto 1779 Visita a Napoli assieme a A. C. Quatremère de Quincy David alla conclusione del viaggio dichiara di essersi operato di cataratta

17 J. L. David, San Rocco intercede presso la Madonna per gli appestati, 1780, Marseille, Musée des Beaux-Arts Dipinto per la cappella del Lazaretto di Marsiglia, eseguito a Roma

18 Ogni giorno lo vedo e ogni giorno credo di vederlo per la prima volta Denis Diderot, Salon de 1781 J. L. David, Belisario, 1781, Lille, Musée des Beaux Arts

19 N. Poussin, Martirio di S. Erasmo, 1628, Roma, Pinacoteca Vaticana N. Poussin, Mosé salvato dalle acque, 1647, Paris Musée du Louvre N. Poussin, Paesaggio con i funerali di Focione, 1648 Cardiff, National Museum of Wales

20 Jacques-Louis David, Il giuramento degli Orazi, 1784, Paris, Musée du Louvre

21 Avis important d une femme sur le Salon de 1785 E ben più dolce all occhio come alla mano percorrere un oggetto in tutta la sua estensione, senza incontrarvi delle asperità, dei buchi che la arrestino, la allontanino e la facciano saltare; la sua sensibilità vuole essere condotta mollemente e percorrere senza pena tutte le parti della catena di una composizione. Ecco perché si esige con ragione in ogni soggetto una serie stretta e progressiva di corpi, delle luci e dei passaggi di colore; di conseguenza, il dipinto di David è scorretto; esso presenta tre gruppi su tre piani poco distinti; il gruppo dei fratelli, poi un buco; il vecchio Orazio, poi un buco,e infine il gruppo delle donne, le sole che conservano tra di loro quell incatenamento graduato comandato dall esempio e dai precetti dei grandi maestri Jacques-Louis David, Il giuramento degli Orazi, 1784, Paris, Musée du Louvre

22 J. L. David, Orazio vincitore rientra a Roma e uccide la sorella Camilla, 1781, disegno, matita nera e penna, Vienna Graphische Sammlung Albertina

23 Libero adattamento della scena finale dell Horace di Corneille J.-L- David, Il vecchio Orazio che difende suo figlio, ,disegno, matita nera e penna, su carta, Paris, Musée du Louvre

24 J.L. David, studio per il Giuramento degli Orazi, matita, penna, inchiostro su carta, Parigi École Nationale des Beaux-arts

25 Disegno preliminare per il Giuramento degli Orazi, Penna, inchiostro, acquerello Lille, Musée des Beaux-Arts

26 J. L. David, Il giuramento degli Orazi, bozzetto, Paris, Musée du Louvre

27 Heinrich Fussli, Il giuramento del Rüttli, 1780, Olio su tela Zurigo Kunsthaus L opera celebra l antico patto stabilito nel 1291 dai rappresentanti di tre cantoni elvetici di liberarsi dalla tirannide austriaca. Da tale evento si faceva risalire la nascita della Confederazione elvetica

28 Bruto giura di vendicare Lucrezia, sua parente, violetata dal figlio di Tarquinio il Superbo. Fonderà la Repubblica romana Gavin Hamilton, Il giuramento di Bruto, 1760 circa

29 Jacques-Antoine Beaufort, studio per il Giuramento di Bruto, 1769 olio su tela, collezione privata

30 D. Cunego, incisione da G. Hamilton, Giuramento di Bruto, 1767

31 icolas Poussin, La morte di Germanico, 1627 ca., inneapolis Institute of Art J. L. David, Disegno di una Conclamatio romana, 1777 ca., Paris, Louvre

32 J. L. David, La Morte di Socrate, 1787, New York, Metropolitan Museum of Art

33 J. L. David, I littori riportano a Bruto il corpo di suo figlio, 1789, Paris, Musée du Louvre

34 Il 20 giugno 1789 i membri del Terzo stato si riuniscono nella Sala della Pallacorda di Versailles e giurano solennemente di non separarsi fino alla promulgazione di una nuova Costituzione Il dipinto fu in parte finanziato dal club giacobino; il cartone fu esposto nel suo atelier nel 1791 e poi al Salon. D. abbandonò il progetto perché, a causa del radicalizzarsi della Rivoluzione, poteva apparire sospetto.

35 J. L. David,Rappresentante del Popolo Disegno a penna e acquerello,1794 Paris, Musée Carnevalet

36 Crudele come la Natura, questo quadro ha tutto il profumo dell Ideale. Che bruttezza era dunque questa, che la Santa Morte ha saputo cancellare così presto, solo sfiorandola con la sua ala?marat può ormai sfidare l Apollo; la Morte lo ha appena sfiorato con le sue labbra amorose ed egli già riposa nella calma della sua metamorfosi. C è in quest opera qualcosa di tenero, e, al tempo stesso di straziante; nell aria fredda di questa stanza, su questi muri freddi,attorno a questa fredda e funebre vasca da bagno, volteggia un anima C. Baudelaire, Salon de 1846 J.L. David, Marat assassinato,1793, Bruxelles, Musées Royaux

37 Anonimo, Esposizione del corpo di Marat alla chiesa dei cordeliers 15 giugno 1793, Paris, Musée Carnevalet

38 J. L. David, Les Sabine, 1799, Paris, Musée du Louvre I Sabini cercano di riprendersi le loro donne rapite dai romani, ne nasce una contesa che vede protagonisti Romolo e Tazio. Le donne sabine, Ersilia in primo piano, con i figli nati dalla loro unione con i romani, interrompono la lotta.

39 Il maestro, sul punto di incominciare le Sabine e sentendosi più che mai attratto dal gusto delle opere antiche era giunto a limitare a tal punto l ammirazione per le opere moderne, da proporsi come modello le opere greche ritenute dell epoca di Fidia. Tra i bassorilievi, egli ricercava quelli il cui stile era il più antico; altrettanto faceva con le medaglie, e vantava in modo particolare la naturalezza e l eleganza del tratto delle figure dipinte sui vasi detti etruschi. Si sa ciò che capita in una scuola: le opinioni del maestro, esagerate dagli allievi, anche i più intelligenti, sono spesso snaturate dai sempliciotti E ciò che accadde nella scuola di David, in quest occasione, dopo che egli ebbe detto a proposito del suo progetto relativo alle Sabine: Forse ho mostrato troppa anatomia ne mio quadro degli Orazi; in questo delle Sabine, la nasconderò con più cura e più gusto. Questo quadro sarà più greco. Jacques-Louis David, Le Sabine, 1799, Paris, Musée du Louvre Etienne-Jules Delécluze, David, son école et son temps, Paris, 1855

40 J. L. David, Napoleone varca le Alpi, 1801, Rueil Malmaison, Musée National

41

42 J.-L. David, Consacrazione di Napoleone, Louvre

43 480 a.c. tra Spartani e Persiani Gli spatani si votano a morte per permettere agli alleati di difendere Sparta J. L. David, Leonida alle Termopili, Paris, Musée du Louvre Opera cominciata forse nel 1798, abbandonata nel 1800, ripresa nel 1811 e conclusa nel 14

44 Opera commissionata dal conte Sommariva, uno dei più importanti collezionisti dell epoca, amante di opere a soggetto erotico-mitologico J. L. David, Amore e Psiche, 1817, Cleveland, Cleveland Museum of Art

45 J. L. David, Marte disarmato da Venere e dalle Grazie, 1824, Bruxelles, Musées Royaux des Beaux-Arts

NEOCLASSICISMO. Vol III, pp. 532-567

NEOCLASSICISMO. Vol III, pp. 532-567 NEOCLASSICISMO Vol III, pp. 532-567 567 Le premesse L illuminismo La rivoluzione industriale La rivoluzione francese Neoclassicismo il fascino dell antico Dagli inizi del Settecento a Roma si aprono vari

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche c. 1 Illustrissimi signori Per la maggior facilità e chiarezza della stima dei mobili del patrimonio dell illustrissimo signor marchese bali Vincenzio Riccardi, incaricatami con il decreto delle signorie

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista LEGGERE UN OPERA D ARTE Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista Cos è un opera d arte Leggere un opera d arte 2 Leggere un opera d arte 3 Cos è un opera d arte In origine arte

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Rettangoli isoperimetrici

Rettangoli isoperimetrici Bruno Jannamorelli Rettangoli isoperimetrici Questo rettangolo ha lo stesso perimetro di quello precedente. E l area? È la stessa? Il problema di Didone Venere ad Enea: Poi giunsero nei luoghi dove adesso

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

Nel ventre pigro della notte audio-ebook

Nel ventre pigro della notte audio-ebook Silvano Agosti Nel ventre pigro della notte audio-ebook Dedicato a quel po di amore che c è nel mondo Silvano Agosti Canti Nel ventre pigro della notte Edizioni l Immagine Nel ventre pigro della notte

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

L incanto di Boccadarno. Insieme cercammo un titolo da dare al tuo bel libro, ma fosti tu poi a sceglierlo, e d incanto appunto si trattava.

L incanto di Boccadarno. Insieme cercammo un titolo da dare al tuo bel libro, ma fosti tu poi a sceglierlo, e d incanto appunto si trattava. Nuova edizione Copyright 1995 Prima Ristampa 1996 Seconda Ristampa 2012 Edizioni ETS Piazza Carrara, 16-19, I-56126 Pisa info@edizioniets.com - www.edizioniets.com Finito di stampare nel mese di maggio

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo

EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo 1 EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo degli Assassini, avvicinarsi a lui e stringergli il braccio.

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

a Mons. Josef Clemens, Città del Vaticano

a Mons. Josef Clemens, Città del Vaticano 1 Parole di saluto all apertura della mostra di Pittura «Vi sia la luce» Galleria dell Istituto Portoghese di Sant Antonio in Roma 21 maggio 2008, ore 18. 30 a Mons. Josef Clemens, Città del Vaticano Eccellenza,

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE GUARINO VERONESE REGOLE DEL DIBATTITO ARGOMENTATIVO

ISTITUTO SUPERIORE GUARINO VERONESE REGOLE DEL DIBATTITO ARGOMENTATIVO ISTITUTO SUPERIORE GUARINO VERONESE REGOLE DEL DIBATTITO ARGOMENTATIVO NO SI REGOLE DEL DIBATTITO ARGOMENTATIVO Per cominciare Che cosa è un dibattito argomentativo 1. Un dibattito argomentativo è un dialogo

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Nessuno ha mai visto Dio; l'unigenito Dio, che è nel seno del Padre, è quello che l'ha fatto conoscere (NR, 1994).

Nessuno ha mai visto Dio; l'unigenito Dio, che è nel seno del Padre, è quello che l'ha fatto conoscere (NR, 1994). Giovanni 1:18 Nessuno ha mai visto Dio; l'unigenito Dio, che è nel seno del Padre, è quello che l'ha fatto conoscere (NR, 1994). (1) Introduzione (2) Esegesi e analisi testo (3) Contributi di vari studiosi

Dettagli

Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia

Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia Incontro del 16 Novembre 2014 in viale Ofanto 27 - Foggia dalle ore 17.30 (LETTORE) Introduzione Viviamo le diverse parti della preghiera con calma e tranquillità,

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo Domenica, 15 novembre 2009 Dov'è il tuo zelo Apocalisse 3:14-22- All'angelo della chiesa di Laodicea scrivi: queste cose dice l'amen, il testimone fedele e veritiero, il principio della creazione di Dio:

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW La filosofia del viaggio nel tempo di ROBERTA SPARROW Traduzione a cura di Paolo Xabaras Montalto In lingua originale lo trovate sul sito ufficiale del film: http://www.donniedarko.com o presso il sito:

Dettagli